PROVINCIA DI PESARO - URBINO RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA A SERVIZIO DELL'ARENILE DEL COMUNE DI GABICCE MARE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI PESARO - URBINO RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA A SERVIZIO DELL'ARENILE DEL COMUNE DI GABICCE MARE"

Transcript

1 PROVINCIA DI PESARO - URBINO RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA A SERVIZIO DELL'ARENILE DEL COMUNE DI GABICCE MARE PROGETTO ESECUTIVO 05/09/ PROGETTISTA: Ing. Mauro Montanari APPROVAZ. ENTI: LICENZA AUTOCAD Release

2 Viale Lodi n RICCIONE (RN) RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA A SERVIZIO DELL ARENILE DEL COMUNE DI GABICCE MARE PROGETTO ESECUTIVO REV00 RELAZIONE GENERALE INDICE 1 Stato di fatto 2 2 Progetto Descrizione lavori Quadro economico Indicazioni sulle principali autorizzazioni 11 G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 1 di 12

3 Premessa Attualmente i servizi di spiaggia di Gabicce mare sono serviti da una rete di fognatura datata e non più in grado di garantire la tenuta idraulica da e verso le tubazioni. Anche la centrale di sollevamento risulta in cattivo stato di conservazione, dato il lungo periodo di esercizio. Poiché la posizione della fognatura è particolarmente delicata, essendo collocata sull arenile lungo tutto lo sviluppo della battigia, dalla zona del porto fino a Monte S. Bartolo, per una lunghezza di circa metri, si rende necessario intervenire per eliminare i rischi connessi al degrado dell intero sistema di raccolta ed allontanamento liquami. La presente documentazione progettuale è relativa alle ipotesi di intervento per la sistemazione della fognatura in oggetto. Inoltre nell ambito dell intervento previsto, si propone anche il potenziamento della rete di acquedotto a servizio delle utenze di spiaggia, oramai non più in grado di far fronte alle accresciute esigenze idriche. Unitamente al rifacimento della rete di fognatura nera e acquedotto viene eseguito anche un intervento di potenziamento dello smaltimento delle acque piovane lungo la Lungomare Colombo direzione est. 1 Stato di fatto Il tratto di litorale compreso fra il porto canale di Gabicce e Monte S. Bartolo accoglie attualmente 42 stabilimenti balneari con i relativi servizi per gli Ospiti ed alcuni bar/ristoranti. In particolare, gli stabilimenti balneari sono dotati di una rete di fognatura nera ad andamento parallelo alla linea di costa, estesa per tutto il tratto di litorale. Essa è posata direttamente in spiaggia e convoglia i liquami raccolti in una centrale di sollevamento posta sul Lungomare Colombo, in prossimità di Via Cadorna. Da qui una condotta premente convoglia i liquami al pozzetto di consegna della fognatura nera cittadina, posto all incirca all incrocio fra Via Cadorna e Viale Vittorio Veneto, a circa 45 metri di distanza. La fognatura nera è suddivisa in due bracci, confluenti in un pozzetto di unione. Un ulteriore tratto di tubazione collega tale pozzetto e la centrale di sollevamento, ad andamento perpendicolare alla linea di costa. In fognatura scaricano i liquami neri anche alcuni alberghi, con fronte sul Lungomare Colombo, posti sia lato porto che lato Pesaro rispetto a Via Cadorna. G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 2 di 12

4 Il tratto di fognatura proveniente da Monte S. Bartolo, in PVC del Dn 200, ha pozzetti di ispezione in cemento armato e prolunghe raggiungi quota in cls prefabbricato. I chiusini sono in cemento armato e sono collocati circa a meno 20 cm dal livello del piano campagna. G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 3 di 12

5 La centrale di sollevamento è realizzata in calcestruzzo armato ed è equipaggiata con due elettropompe sommerse funzionanti una di riserva all altra. L alimentazione elettrica viene fornita attraverso un quadro elettrico posto all angolo di Lungomare Colombo con Via Cadorna, in prossimità del muretto di delimitazione dell arenile dal marciapiede pubblico. G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 4 di 12

6 Dall esame visivo svolto, risulta un evidente andamento altimetrico in contropendenza in due tratti di fognatura paralleli al litorale, in prossimità della centrale di sollevamento (Vedi All. 3.2 Profilo longitudinale Stato di fatto. La presenza di contropendenza può essere causa di intasamento del tratto di fognatura interessato, con conseguente malfunzionamento dell intero sistema e rischi di sversamento di liquami. Inoltre, l ispezione visiva eseguita sui pozzetti collocati sulla spiaggia ha evidenziato uno stato di pessima conservazione degli stessi, con aggressione del calcestruzzo ed assottigliamento localizzato delle pareti. Lo stato di conservazione generale è da ritenersi particolarmente scarso e tale da non garantire, nell immediato futuro, la perfetta funzionalità della fognatura sia in presenza di pressione positiva (falda più bassa dello specchio liquido all interno dei tubi) sia di pressione negativa (falda più alta rispetto allo specchio liquido all interno dei tubi). Data la posizione particolarmente delicata dell impianto, si consiglia pertanto di intervenire quanto prima possibile. L attuale impianto di fognatura bianca presenta le seguenti caratteristiche: Lungo via Cadorna tubazione in PEAD DN 1200 SN16 con direzione di deflusso sud nord; Incrocio Via Cadorna e Lungomare Colombo la tubazione in PEAD in arrivo da sud curva in direzione nord ovest modificandosi in CLS DN 800 per proseguire lungo il lungomare; Il Lungomare Colombo nel tratto compreso tra la scalinata di Piazza Giardini Unità d Italia fino alla centrale di sollevamento posta all incrocio con Via Cadorna è servito da una tubazione in CLS DN 300. Durante i sopralluoghi in loco e dalle indicazioni forniteci dalla Amministrazione Comunale durante i periodi di pioggia sia moderata sia intensa si verificano fenomeni di allagamento lungo il tratto di Lungomare Colombo lato nord est. Tali problematiche sono dovute: in parte all enorme carico idrico sotteso da tale collettore (parte edificata di Gabicce Mare e Monte ubicata a sud est); in parte allo scarico del drenaggio esistente (opera realizzata per drenare l area verde ubicata lungo il litorale) posizionato in corrispondenza del pozzetto di testa della condotta in CLS DN 300; in parte alla conformazione plani altimetrica della zona in quanto il tratto in oggetto è posizionata ad una quota altimetrica inferiore rispetto al circondario e la livelletta stradale presenta una contropendenza contraria al senso di deflusso del collettore fognario. G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 5 di 12

7 Durante il periodo invernale dell anno l Amministrazione Comunale ha provveduto alla realizzazione di un nuovo collettore di fognatura premente tale da collettare i liquami raccolti dalla centrale di sollevamento alla fognatura nera esistente lungo via Vittorio Veneto. Durante la realizzazione di tale intervento (eseguito secondo le prescrizioni contenute all interno del presene progetto esecutivo) sono state anche sostituite le pompe auto adescanti esistenti con nuove pompe elettropompe sommergibili tipo FLYGT NP 3085 MT463 con girante aperto tipo N dipalare. Durante la fase di risanamento della centrale di sollevamento le elettropompe sommergibili verranno rimosse e accatastate fino al completamento delle opere civili ed elettriche all interno della centrale stessa. Successivamente verranno reinstallate, collegate al nuovo quadro elettrico e gestite dai nuovi regolatori di livello. 2 Progetto In base alle osservazioni svolte in precedenza, si è predisposta la documentazione progettuale finalizzata alla sistemazione dell intero sistema di raccolta e sollevamento dei liquami neri provenienti dalle Utenze presenti in spiaggia e sul Lungomare Colombo allacciate alla fognatura attuale. Il progetto prevede la sostituzione della rete di fognatura nera esistente, con posa sul sedime della preesistente o con piccole traslazioni per la collocazione operativa migliore, la risistemazione della centrale di sollevamento (idro-pulizia delle pareti interne, trattamento di protezione delle armature presenti, protezione superficiale nonché sostituzione completa delle opere elettromeccaniche presenti) e della condotta premente fino al pozzetto di consegna attuale. Poiché attualmente risulta inoltre che alcuni alberghi con affaccio su Lungomare Colombo sono collegati alla rete di fognatura nera di spiaggia e ritenendo tecnicamente più corretto che essi siano invece allacciati direttamente alla rete cittadina, si prevede anche la realizzazione di un tratto di fognatura nera sul Lungomare Colombo, dalla scalinata di Piazza Giardini Unità d Italia fino alla centrale di sollevamento posta all incrocio con Via Cadorna. Si prevede la sostituzione dell attuale condotta di acquedotto posta lungo l arenile ed il suo collegamento alla rete cittadina posta su Lungomare Colombo, in prossimità del porto e dell incrocio con Via Cadorna. Non è possibile collegare la rete di acquedotto della spiaggia anche più vicino a Monte S. Bartolo in quanto la rete pubblica ivi presente è ad alta G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 6 di 12

8 pressione, non compatibile con le pressioni di esercizio della distribuzione ordinaria. Nel tratto di Lungomare Colombo compreso tra la scalinata di Piazza Giardini Unità d Italia fino alla centrale di sollevamento posta all incrocio con Via Cadorna viene posata una tubazione in PVC DN 500 SN8 sul sedime dell esistente tubazione in CLS DN 300, la nuova tubazione sarà intercalata da n. 4 pozzetti d ispezione del tipo prefabbricato circolare onde consentire l ispezionabilità e consentire le operazioni di pulizia, inoltre verranno ripristinati tutti gli allacci ai manufatti per l evacuazione delle acque meteoriche stradale. 2.1 Descrizione lavori Realizzazione di un tratto di fognatura nera avente origine presso la stazione di sollevamento esistente e termine presso i pozzetti esistenti denominati 46 e 38 (vedi planimetria stato di fatto allegato 3.1. Tale collettore avrà uno sviluppo pari a circa 150 metri e intercalata da n. 4 pozzetti. Il collettore di progetto sarà in PVC SN8 DN 315 dalla centrale di sollevamento fino al pozzetto 2 (primo pozzetto ubicato in arenile) dal quale si diramano due braci: uno in direzione nord (verso il porto) per uno sviluppo di circa 455 m e sarà in PVC SN8 DN 250 con termine nel pozzetto n. 10 intercalato da n. 9 pozzetti di ispezione prefabbricati in CA. Il secondo braccio con direzione sud (monte San Bartolo) avrà uno sviluppo pari a circa 700 m e intercalato da n. 14 pozzetti prefabbricati in CA e sarà in PVC SN8 DN 250 con termine presso il pozzetto n. 24. I pozzetti per l ispezione verranno realizzati secondo il seguente schema: Fuori arenile creazione del foro lungo le pareti dei pozzetti prefabbricati per l innesto delle tubazioni; Montaggio dei pezzi speciali in PVC SN8 ricadenti dentro il pozzetto mediante innesti a bicchiere e guarnizioni tali da garantire la tenuta idraulica (non è permesso per nessun motivo o ragione l impiego di fiamme o altri mezzi per il riscaldamento delle plastiche tali da intaccarne la rigidezza e la tenuta idraulica); Assemblaggio dei pezzi speciali sul manufatto prefabbricato in modo tale che lo scorrimento della condotta sia quello indicato all interno dell elaborato Profilo longitudinale di progetto; Creazione del piano di posa mediante scavo e compattazione della sabbia; Trasporto e posa del costruito in loco; Posa di eventuali prolunghe, solette di copertura; Posa del chiusino in ghisa lamellare con quota 20 cm al di sotto del piano di G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 7 di 12

9 calpestio della sabbia; Rinterro completo sia del collettore che delle pareti del pozzetto; Durante la posa del collettore verranno anche realizzati tutti gli allacci alle utenze private mediante tubazione in PVC SN8 DN 160 e relativi pezzi speciali. Durante le operazioni di posa del collettore fognario viene anche eseguita la posa dell impianto di acquedotto in PEAD PN16 SDR11 DN 110 e relativi collegamenti alle reti esistenti: incrocio tra la via Cadorna e il lungomare Cristoforo Colombo. Via Diaz Via del Porto Nel collegamento con la rete esistente verrà posato un pezzo speciale a croce con le estremità laterali (lato nord e lato sud) otturate mediante flange cieche onde consentire futuri ampliamenti della rete. Successivamente al pezzo speciale a croce (lato litorale) verrà installata una saracinesca a cuneo gommato con resistenza a pressione PN 16, per consentire il sezionamento della condotta a mare. Durante la posa dell impianto di acquedotto verranno eseguiti anche tutti gli allacci alle utenze sussistenti lungo il litorale mediante idonei pezzi speciali in PEAD (completamenti resistenti alla ossidazione), l allaccio avrà termine presso un pozzetto dotato di chiusino in ghisa sferoidale per consentire la posa del contatore e eseguire la presa in carico (quest ultimi oneri sono esclusi dall appalto). Verrà collegata l esistente condotta premente, che dalla stazione di sollevamento convoglia i reflui all interno della fognatura nera a gravità esistente ubicata lungo la via Vittorio Veneto, al nuovo pozzetto alloggiamento valvolame ubicato in successione di scorrimento rispetto alla centrale di sollevamento. Un ulteriore intervento consiste nella riqualificazione della centrale di sollevamento esistente mediante le seguenti lavorazioni: Taglio della pavimentazione stradale esistente; La demolizione/asportazione della plotta di copertura; Demolizioni delle pareti fino alla quota necessaria per l innesto delle tubazioni di progetto (quota m) Rimozione di tutte le apparecchiature idrauliche ed elettriche esistenti (unitamente al quadro di fornitura, controllo e gestione ubicato in are demaniale); Pulitura delle facciate in CA mediante idropuliza; Risanamento dei ferri portati a nudo; Posizionamento di un nuovo pozzetto per l alloggiamento delle apparecchiature idrauliche; G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 8 di 12

10 Nuova installazione di pompe autoadescanti nonché apparecchiature di controllo; gestione e regolamentazione; Sigillatura dei giunti mediante idoneo cordolo bentonitico; Ripristino della consistenza strutturale mediante calcestruzzo Classe di esposizione XA1 Rck 35 Mpa con idonea armatura; Getto di consolidamento laterale sia alle pareti della centrale di sollevamento sia perimetralmente al pozzetto per alloggiamento valvolame con calcestruzzo Classe di esposizione XA1 Rck 35 Mpa e doppia rete elettrosaldata Ø 8 20x20; Posa di nuove solette di copertura idonee ai carichi stradali di prima categoria; Posa chiusini di copertura in ghisa sferoidale D400: o dimensioni nette 600x1200 mm per consentire le manovre di manutenzione all interno del pozzetto alloggiamento valvolame; o n. 2 di dimensioni nette 600x600 mm per consentire l estrazione delle pompe sommergibili dalla centrale di sollevamento; o n. 2 chiusini per saracinesca per consentire la chiusura/apertura sul collettore di premente in uscita dalle pompe sommergibili Ripristino dello stato dei luoghi ante opera mediante rifacimento del pacchetto stradale e ripristino della pavimentazione e segnaletica. Ulteriore intervento da realizzarsi sarà la posa di un collettore sempre di fognatura nera lungo la via Cristoforo Colombo lato sud (monte San Bartolo) tale tubazione sarà in PVC SN8 DN 200 ad avrà uno sviluppo pari a circa 100 metri e sarà intercalato da 2 pozzetti prefabbricati in CA di cui uno di rettifilo e uno di testata. Tale condotta convoglierà i reflui all interno del collettore posato all interno del lotto 1 mediante pozzetto d intersezione e successivamente alla stazione di sollevamento. Durante la realizzazione di quest ultimo intervento verranno eseguiti gli allacciamenti alle utenze private esistenti. 2.2 Quadro economico La valutazione dei costi inerenti i lavori fin qui descritti è il risultato di stime parametriche e tiene in considerazione tutte le operazioni necessarie al completamento dell opera. Nel seguito vengono riportati i quadri economici: G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 9 di 12

11 A - OPERE COMPONENTI L'APPALTO OPERE DI PROGETTO IMPORTI TOTALE Fognatura nera al servizio della spiaggia tratto da spiaggia a 1 centrale di sollevamento ,02 2 Fognatura nera al servizio della spiaggia lato nord ,16 3 Fognatura nera al servizio della spiaggia lato sud ,61 Fognatura nera a servizio della spiaggia ,79 4 Risanamento centralina di sollevamento ,88 5 Collettore di fognatura nera via Colombo lato sud ,99 6 Collettore di fognatura bianca via Colombo lato sud ,92 7 Rete idrica di acquedotto al servizio della spiaggia ,42 TOTALE IMPORTO DEI LAVORI ,00 B LAVORI A BASE DI APPALTO Lavorazioni ed opere soggette a 1 ribasso d'asta: ,00 Lavorazioni ed opere non soggette a ribasso 2 d'asta (Oneri Specifici e Generali per l'attuazione ,00 del piano di sicurezza): Importo della manodopera 38% non soggetto a 3 ribasso d'asta ,00 4 Totale oneri non soggetti a ribasso d'asta: ,00 Importo a base di appalto ,00 C - SOMME A DISPOSIZIONE 1 Lavori in economia, previsti in progetto ed esclusi dall'appalto e arrotondamento 1 - Realizzazione di fognatura premente da centrale di sollevamento a rete acque reflue esistente 2 - fornitura e posa in opera n. 2 elettropompe sommergibili ,96 2 Allacciamenti ai pubblici servizi (Allaccio alla rete pubblica ENEL ) 800,00 3 Acquisizione aree o immobili (concessione per sottoservizi in area demaniale) 6.000,00 4 Spese tecniche comprese CNPAIA per la progettazione, direzione lavori, coordinamento sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione,contabilità e come costruito 10% , , ,52 5 I.V.A. 21% , ,73 Totale I.V.A ,52 Totale Somme a disposizione ,00 TOTALE IMPEGNO DI SPESA ,00 G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 10 di 12

12 2.3 Indicazioni sulle principali autorizzazioni Di seguito si riporta un elenco no esaustivo dei principali Enti ai quali è necessario richiedere l autorizzazione preventiva all esecuzione delle opere in oggetto: APPROVAZIONE COMUNALE PROGETTO PRELIMINARE DEFINITIVO UFFICIO AMBIENTE COMUNE (Valutazione di screening) SOPRINTENDENZA PER I BENI AMBIENTALI E ARCHITETTONICI DI ANCONA UFFICIO DEMANIO COMUNE (Autorizzazione ai fini demaniali e marittimi) UFFICIO DEMANIO REGIONE MARCHE CAPITANERIA DI PORTO (Autoriz.ai fini demaniali e marittimi) AGENZIA DELLE DOGANE (Autorizzazione doganale) SERVIZIO TURISMO E QUALITA' AREE TURISTICHE DELLA REGIONE (Autoriz.ai fini demaniali e marittimi) NULLA OSTA DEL VERDE SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE (Nulla Osta del Verde) NULLA OSTA DELL'AUSL/ARPA SERVIZIO TECNICO EX GENIO CIVILE (Autorizzazione sismica) NULLA OSTA DEI VV.F. NULLA OSTA ENEL NULLA OSTA HERA (Ufficio Acquedotto) NULLA OSTA HERA (Ufficio Fognature) NULLA OSTA HERA (Ufficio Gas Metano) NULLA OSTA HERA (Ufficio Pubblica Illuminazione) SEGNALAZIONE SERVIZI ENEL SEGNALAZIONE SERVIZI ENTE POSTE SEGNALAZIONE SERVIZI POSTE Spa SEGNALAZIONE SERVIZI SNAM Spa SEGNALAZIONE SERVIZI CONSORZIO BONIFICA SEGNALAZIONE SERVIZI ROMAGNA ACQUE Spa SEGNALAZIONE SERVIZI SIRTI Spa SEGNALAZIONE SERVIZI TELECOM SEGNALAZIONE SERVIZI ACANTHO Spa SEGNALAZIONE SERVIZI FERROVIE E.R. G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 11 di 12

13 SEGNALAZIONE SERVIZI CARABINIERI SEGNALAZIONE SERVIZI POLIZIA MUNICIPALE SEGNALAZIONE SERVIZI EUTELIA Spa SEGNALAZIONE SERVIZI PUBLIPHONO SIS G11_E_REV00_Completo_1_RelGen.docx Pagina 12 di 12

RELAZIONE TECNICA IDRAULICA

RELAZIONE TECNICA IDRAULICA PIANO URBANISTICO ESECUTIVO DI INIZIATIVA PRIVATA per insediamento produttivo di nuovo impianto ad uso artigianale, produttivo e commerciale in Comune di Comacchio Loc. San Giuseppe S.S. 309 Romea Spett.le

Dettagli

Lotti & Partners Studio Tecnico Associato

Lotti & Partners Studio Tecnico Associato P.IVAc.F 02095600397 / +390544404262 +393393051205 RELAZIONE TECNICA La presente domanda di Permesso di Costruire ha per oggetto l esecuzione delle Opere di Urbanizzazione in attuazione del Piano Particolareggiato

Dettagli

La presente relazione accompagna il progetto riguardante i Lavori di sistemazione del

La presente relazione accompagna il progetto riguardante i Lavori di sistemazione del La presente relazione accompagna il progetto riguardante i Lavori di sistemazione del Cortile delle Carrozze nel complesso della Venaria Reale. Il cortile attualmente è occupato da un cantiere per la sistemazione

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE

OPERE DI URBANIZZAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE REALIZZAZIONE DELLE RETI E/O IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE IDRICA E FOGNARIA 8 Piano stradale 7 3 4 2 6 5 4 3 2 SERVIZIO TECNICO Ing. Giovanni Sala DIRETTORE TECNICO Ing. Luca Comitti

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE OPERE

DESCRIZIONE DELLE OPERE PREMESSA Vengono descritte in seguito le caratteristiche principali delle opere di urbanizzazione previste dal Piano Urbanistico Attuativo Zona di Perequazione via delle Granze. La realizzazione delle

Dettagli

Sommario. Sommario. A04 Stima dei costi elementari. 1. Premessa... 2. Tubazioni di acquedotto... 3.1. Pozzi, sorgenti, captazioni superficiali...

Sommario. Sommario. A04 Stima dei costi elementari. 1. Premessa... 2. Tubazioni di acquedotto... 3.1. Pozzi, sorgenti, captazioni superficiali... Piano di Ambito dell ATO della Provincia di Varese A04 Stima dei costi elementari A04 Stima dei costi elementari Sommario 1. Premessa... 2 2. Tubazioni di acquedotto... 3 3. Opere di acquedotto... 8 3.1.

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE E POTENZIAMENTO RETE FOGNATURA ACQUE NERE ESISTENTE

STUDIO DI FATTIBILITA INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE E POTENZIAMENTO RETE FOGNATURA ACQUE NERE ESISTENTE Allegato A) Delibera G.C. n. 26 del 08.05.2013 Il Segretario Comunale f.to Silvio Grieco Provincia di CREMONA Regione LOMBARDIA Comune di AZZANELLO STUDIO DI FATTIBILITA INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

PROPOSTA DI INTERVENTO CARATTERISTICHE DEL PROGETTO

PROPOSTA DI INTERVENTO CARATTERISTICHE DEL PROGETTO RELAZIONE TECNICA La rete fognaria del comune di Azzanello è del tipo misto, cioè con reti che trasportano sia acque cosiddette nere che le acque meteoriche. La rete fognaria, sottesa al centro storico,

Dettagli

SISTEMA CON CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 GN-004

SISTEMA CON CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 GN-004 SISTEMA CON CERTIFICAZIONE ISO 9001:2000 GN-004 INDICE: 1 PREMESSA... 2 2 Costi parametrici Servizio Acquedotto... 3 2.1 Costo nuove condotte di adduzione dell acquedotto... 3 2.2 Costo nuove condotte

Dettagli

COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE

COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE ALLEGATO C Chiari, Febbraio 2014 COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE AREA DELIMITATA DA VIA BRESCIA

Dettagli

DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE SALIENTI

DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE SALIENTI DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE SALIENTI Il progetto riguarda la progettazione delle opere di fognatura del X Lotto dei collettori e delle reti di raccolta della fognatura nei Comuni di San

Dettagli

PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA COMPARTO IN STRADA DEL CERQUETO - TERNI.

PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA COMPARTO IN STRADA DEL CERQUETO - TERNI. \\PC\Domus_p2\CIACCOLINI\PA_CERQUETO\P_ATT\DOCUM\RELAZ_URBAN.docx Piano Attuativo COMUNE DI TERNI PIANO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA COMPARTO IN STRADA DEL CERQUETO - TERNI. Proprietà Leonori Mauro

Dettagli

COMUNE DI COLLESALVETTI

COMUNE DI COLLESALVETTI COMUNE DI COLLESALVETTI PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO VICARELLO SUD PROPRIETA : SOC. FONTE ALLEGRA ED ALTRI A) STRADE E PARCHEGGI 1) Preparazione dei piani di posa con rullatura del terreno. mq 3.700,00

Dettagli

INTERVENTO 1 STRALCIO: URBANIZZAZIONI PROGETTO ESECUTIVO 14) IMPIANTO FOGNATURA NERA E PLUVIALE RELAZIONE TECNICA

INTERVENTO 1 STRALCIO: URBANIZZAZIONI PROGETTO ESECUTIVO 14) IMPIANTO FOGNATURA NERA E PLUVIALE RELAZIONE TECNICA REGIONE PUGLIA INTERVENTO COFINANZIATO DAL PO FESR 2007-2013 ASSE VII LINEA DI INTERVENTO 7.1 AZIONE 7.1.2 CODICE OPERAZIONE FE7.100117 PROGRAMMA INTEGRATO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE PIRP SAN

Dettagli

- K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001.

- K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001. - K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE (revisione 04) Pagina 1 di 11 INDICE Pag. PARTE K RETI FOGNARIE K.1 3 REQUISITI DEI PROGETTI DI FOGNATURE PER NUOVE

Dettagli

FOGNATURA NERA SCHEMA TIPO PER ALLACCIO ALLA PUBBLICA PLANIMETRIE E SEZIONI. Futuro sostenibile. ELABORATO: File: schemi_allaccio2007.

FOGNATURA NERA SCHEMA TIPO PER ALLACCIO ALLA PUBBLICA PLANIMETRIE E SEZIONI. Futuro sostenibile. ELABORATO: File: schemi_allaccio2007. Futuro sostenibile SCHEMA TIPO PER ALLACCIO ALLA PUBBLICA FOGNATURA NERA PLANIMETRIE E SEZIONI ELABORATO: File: schemi_allaccio2007.dwg 1 24 Settembre 2014 Rev Data 301.17 E.T.R.A. S.p.A. - 36061 BASSANO

Dettagli

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI COMUNE DI LUSCIANO (Provincia di Caserta) Progetto esecutivo dei lavori di: COMPLETAMENTO ED ADEGUAMENTO DELLE RETE FOGNARIA Stralcio 1 LOTTO. ANALISI NUOVI PREZZI 1 Premessa Il computo metrico estimativo

Dettagli

Geometra Carlo Cecchetelli

Geometra Carlo Cecchetelli STUDIO CECCHETELLI Piazza XX Settembre n. 27/2-61032 FANO - tel. 0721/827780 Ditta : SORCINELLI GIANFRANCO SANTINI LUCIANA Oggetto : PIANO ATTUATIVO DEL COMPARTO DENOMINATO ST6_52 Comparto residenziale

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE Area "Osteria San Biagio" Casalecchio di Reno

OPERE DI URBANIZZAZIONE Area Osteria San Biagio Casalecchio di Reno OPERE DI URBANIZZAZIONE Area "Osteria San Biagio" Casalecchio di Reno Unità Descrizione dei Lavori di misura 1 Struttura stradale della nuova Via Bolsenda comprendente: - Scavo di sbancamento eseguito

Dettagli

Mq. 212,00 x euro 13,00 = Euro 2.756,00. Mc. 41,25 x euro 25,00 = Euro 1.031,25. Mt. 75,00 x euro 50,00 = Euro 3.750,00

Mq. 212,00 x euro 13,00 = Euro 2.756,00. Mc. 41,25 x euro 25,00 = Euro 1.031,25. Mt. 75,00 x euro 50,00 = Euro 3.750,00 Computo metrico estimativo: A)- BASATI ( Via S. Ansano Fognature) 1)- Demolizione con mezzo meccanico di pavimentazione in calcestruzzo,compreso trasporto a discarica del materiale di risulta. Mq. 212,00

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 1 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA OGGETTO: Lavori di urbanizzazione primaria della collina Coppolino villaggio S. Lucia sopra Contesse - completamento e la messa in esercizio della rete fognante, acque

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE Pagina 1 di 6 LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE SOMMARIO 1. SCOPO... 2 2. VALIDITÀ E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 3. INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE... 2 4. FOGNATURA... 2 4.1 MATERIALI DA UTILIZZARE

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE Pagina 1 di 7 LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE SOMMARIO 1. SCOPO...2 2. VALIDITÀ E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE...2 4. FOGNATURA...2 4.1.1 Materiali da utilizzare e

Dettagli

1. - PIANO MANUTENZIONE RETE FOGNARIA

1. - PIANO MANUTENZIONE RETE FOGNARIA AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. - Udine - 1. - PIANO MANUTENZIONE RETE FOGNARIA - Piano di manutenzione LOTTO 1 AMGA - Azienda Multiservizi SpA via del Cotonificio 60 - Udine PIANO DI MANUTENZIONE

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

OPERE A MISURA. Articolo unità di misura ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI

OPERE A MISURA. Articolo unità di misura ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI ASSISTENZA OPERE EDILI PER RIPARAZIONE SOTTOSERVIZI - IMPREVISTI 11,0,611 spostamento e o sostituzione di sottoservizi esistenti e/o allacciamenti utenze, ivi compresa ogni opera provvisionale accessoria

Dettagli

2 RELAZIONE GENERALE ILLUSTRATIVA

2 RELAZIONE GENERALE ILLUSTRATIVA 1 PREMESSA La presente relazione dimensiona e verifica le opere idrauliche relative alle fontane direttamente connesse con la realizzazione delle opere di Completamento dell area adiacente alla Cascina

Dettagli

0371/549372 STUDIO TECNICO

0371/549372 STUDIO TECNICO Via Paolo Gorini, 12 26900 LODI (LO) Tel.: 0371/549372 STUDIO TECNICO Fax: 0371/588158 E-mail ing.bergomi@libero.it DI INGEGENRIA CIVILE Dott. Ing. GIUSEPPE BERGOMI Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI RONCADE PROGETTO DI LOTTIZZAZIONE RESIDENZIALE SCHEDA DI ACCORDO N. 10 DITTA: Bassetto Elio, Bassetto Renato, Bresolin Gino, Geromel Sergio, Pellegrin Luigi e Damelico Severina

Dettagli

Disposizioni Tecniche

Disposizioni Tecniche Disposizioni Tecniche Revisione n.05 del 30/12/2011 Approvate dall A.A.T.O. n.1 Toscana Nord con deliberazione n.20 del 06/12/2011 In vigore dal 1 gennaio 2012 Pagina 1 di 24 INDICE SCHEMI DI INDIVIDUAZIONE

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA Città di Spinea CASA DELL ACQUA Predisposizione area impianti Progetto preliminare Elaborato UNICO Spinea, 11.10.2013 Piazza del Municipio 1 30038 Spinea (VE) Tel.

Dettagli

PREMESSA IL TERRITORIO

PREMESSA IL TERRITORIO PREMESSA La presente relazione accompagna il progetto esecutivo delle attività di pronto intervento diurno e notturno, feriale e festivo e la realizzazione di manutenzioni ordinarie delle reti, allacciamenti

Dettagli

Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione

Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione Descrizione degli impianti tecnici del Piano di Lottizazione Gli impianti di cui è previsto che venga dotata il P.d.L. sono: impianto fognario; impianto idrico; impianto gas metano; impianto elettrico;

Dettagli

CITTÀ DI SALUZZO. (Sostituisce Tav. 13 di PEEP approvato nell'anno 2004)

CITTÀ DI SALUZZO. (Sostituisce Tav. 13 di PEEP approvato nell'anno 2004) Regione Piemonte Provincia di Cuneo CITTÀ DI SALUZZO PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE Anno 1996 : Approvato con DGR 26-7934 del 16.04.1996 Anno 2012 : Approvato con DGR 29-05-2012 n 16-3906 VARIANTE

Dettagli

RELAZIONE INTEGRATIVA

RELAZIONE INTEGRATIVA RELAZIONE INTEGRATIVA In relazione all istanza di approvazione del piano attuativo di iniziativa privata per la lottizzazione di un area fabbricabile sita in Vocabolo S.Antimo nel Comune di Stroncone,

Dettagli

CUP: F83J02000020006 CIG: 63501727B4 (TRATTO A-B) CIG: 63501830CA (TRATTO B-C) CIG:635019068F (TRATTO D-E)

CUP: F83J02000020006 CIG: 63501727B4 (TRATTO A-B) CIG: 63501830CA (TRATTO B-C) CIG:635019068F (TRATTO D-E) Progetto ESECUTIVO per la realizzazione di fognature nere nell alveo del Torrente Carrione centro città ( tratto da area ex lavaggio di Vezzala al Ponte Via Cavour) Residui economie Lavori di Risanamento

Dettagli

IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA

IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA IMPIANTO PER IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA PREMESSA Gli impianti di trattamento acque di prima pioggia hanno la funzione di controllare il convogliamento delle acque meteoriche nelle reti

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS

COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS 29 gennaio 2013 RELAZIONE TECNICA RETE FOGNARIA 0. VARIANTE La variante dal punto di vista idraulico riguarda sostanzialmente tre punti: 1. la modifica del piccolo lotto di

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/ 62311 Fax 0588/64400

COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/ 62311 Fax 0588/64400 COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO P.za S. Anna n 1 56045 - Pomarance (PI) - Tel.0588/ 62311 Fax 0588/64400 RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA OGGETTO: Recupero e ristrutturazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA ALLO SPOSTAMENTO DI UN TRATTO DI FOGNATURA COMUNALE IN VIA MEUCCIO RUINI

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA ALLO SPOSTAMENTO DI UN TRATTO DI FOGNATURA COMUNALE IN VIA MEUCCIO RUINI RLAZION TCNICO DSCRITTIVA RLATIVA ALLO SPOSTAMNTO DI UN TRATTO DI FOGNATURA COMUNAL IN VIA MUCCIO RUINI GNRALITA In Via Meuccio Ruini, zona Colli Aniene, V Municipio del Comune di Roma, la Soc. Green Box

Dettagli

OGGETTO OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA

OGGETTO OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA OGGETTO OPERE DI SEPARAZIONE DELLA FOGNATURA MISTA E REALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE DI PRIMA PIOGGIA Proprietà ANCONAMBIENTE S.p.A. Via Del Commercio 27, 60127 ANCONA RELAZIONE TECNICA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Allegato alla delibera del C.d.A n.16 dell 11/07/2008 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI ALLACCIAMENTO AI SERVIZI PUBBLICI DI ACQUEDOTTO E FOGNATURA Art. 1 Obiettivi e campo di applicazione

Dettagli

INDICE. Obiettivi della progettazione e descrizione dettagliata dei lavori 4

INDICE. Obiettivi della progettazione e descrizione dettagliata dei lavori 4 Dott. ng. LBRTO BLRDO scritto all albo di arese n. 2235 ia Quattro Novembre, N 57 21012 CSSNO MGNGO () NDC Premessa 2 Obiettivi della progettazione e descrizione dettagliata dei lavori 4 1) Tratto -B:

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA... 3

SOMMARIO PREMESSA... 3 SOMMARIO PREMESSA... 3 1 VASCA N.1... 5 1.1.1 Caratteristiche della vasca... 5 1.1.2 Caratteristiche dell allaccio alla fognatura nera... 5 1.1.3 Caratteristiche del sollevamento... 5 1.1.4 massima portata

Dettagli

ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO

ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO PARTE A: Ricognizione delle infrastrutture ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO ALLEGATO DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

Computo metrico estimativo opere di urbanizzazione primaria "A.T.U. 4"

Computo metrico estimativo opere di urbanizzazione primaria A.T.U. 4 Ambito di Trasformazione Urbanistica n. 4 OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA totale Euro A INSTALLAZIONE CANTIERE.000,00 B SISTEMAZIONE ED ALLARGAMENTO STRADA.37,59 C NUOVA CONDUTTURA DI FOGNATURA 2.040,2

Dettagli

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria

Computo Metrico Estimativo Rete Fognaria Rete Fognaria Pag. 1 LAVORI A MISURA 4 E01.010) RINTERRI Rinterro con materiale di risulta proveniente da scavo, compreso l'avvicinamento dei [...] il costipamento prescritto. Compreso ogni onere per rete

Dettagli

1. INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------2

1. INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------2 INDICE 1. INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------2 2. INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO------------------------------------------------3 3. LE INTERFERENZE----------------------------------------------------------------------------6

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G.

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G. RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G. VIGENTE 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO

RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO 1 - RETI DI FOGNATURA Il sistema di smaltimento delle acque è di tipo separativo, ossia attraverso due reti distinte vengono convogliate le acque d'origine pluviale e

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO COMUNE DI ODERZO PROVINCIA DI TREVISO OGGETTO: PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PUBBLICA INERENTE ALL AREA DENOMINATA EX-EUROPA SITA IN VIA DELLE GRAZIE A ODERZO in adeguamento all'app3 in Variante COMMITTENTE:

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA 8 OTTOBRE 2005 INTERVENTI DI SMANTELLAMENTO, DEMOLIZIONE, BONIFICA E INFRASTRUTTURAZIONE DELLE AREE DI CORNIGLIANO

ACCORDO DI PROGRAMMA 8 OTTOBRE 2005 INTERVENTI DI SMANTELLAMENTO, DEMOLIZIONE, BONIFICA E INFRASTRUTTURAZIONE DELLE AREE DI CORNIGLIANO ACCORDO DI PROGRAMMA 8 OTTOBRE 2005 INTERVENTI DI SMANTELLAMENTO, DEMOLIZIONE, BONIFICA E INFRASTRUTTURAZIONE DELLE AREE DI CORNIGLIANO OGGETTO: STRADA DI COLLEGAMENTO ALL ACCESSO EST DELLO STABILIMENTO

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G.

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione di massima per

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE Art. 1 - PREMESSA Gli articoli che compongono il presente regolamento, ancorchè prevedano oneri a carico degli utenti del servizio

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA

OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE PIANO ATTUATTIVO COMUNALE DI INIZIATIVA PRIVATA N.46 DI VIALE TREVISO OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA Pordenone lì, Il

Dettagli

A1) - Soggetti ad offerta 1.293.800,79 A2) - Oneri per la sicurezza NON soggetti ad offerta 50.311,45 Totale lavori a base d'asta 1.344.

A1) - Soggetti ad offerta 1.293.800,79 A2) - Oneri per la sicurezza NON soggetti ad offerta 50.311,45 Totale lavori a base d'asta 1.344. RETI FOGNARIE VALMORBIA - DOSSO - ZOCCHIO: 1 S TRALCIO QUADRO ECONOMICO A) Lavori a base d'asta A1) - Soggetti ad offerta 1.293.800,79 A2) - Oneri per la sicurezza NON soggetti ad offerta 50.311,45 Totale

Dettagli

RELAZIONI TECNICHE E SPECIALISTICHE

RELAZIONI TECNICHE E SPECIALISTICHE ai sensi dell art. 26 del D.P.R. 207/2010 lett. b) lett. g) lett. h) lett. l) Relazione di compatibilità idraulica Relazione tecnica impianti Relazione sulla sicurezza Relazione sulle interferenze 1 lett.

Dettagli

COMUNE DI CAMPELLO SUL CLITUNNO PROVINCIA DI PERUGIA

COMUNE DI CAMPELLO SUL CLITUNNO PROVINCIA DI PERUGIA ISO 9001:2008 COMUNE DI CAMPELLO SUL CLITUNNO PROVINCIA DI PERUGIA D.G.R. 1136/2012 - PROGETTO PER LA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA CON CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO E DI RIQUALIFICAZIONE DELL'AREA EX CENTRALE

Dettagli

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4

Relazione specialistica impianti meccanici. 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2. 2. Descrizione degli interventi... 4 Sommario 1. Dati generali e descrizione dell'opera... 2 2. Descrizione degli interventi... 4 2.1 Impianto protezione idrica antincendio... 4 2.1.1 Rete idranti... 4 2.1.2 Sostituzione del gruppo di pressurizzazione

Dettagli

COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO Provincia di Bergamo RELAZIONE IDRAULICA

COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO Provincia di Bergamo RELAZIONE IDRAULICA COMUNE DI AZZANO SAN PAOLO Provincia di Bergamo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) per ampliamento attività industriale / artigianale ditta CORTI MARMI & GRANITI S.r.l., via Villaggio Sereno n

Dettagli

Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano

Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano Insieme integrato di opere idrauliche atte a raccogliere, convogliare e allontanare dalle zone urbanizzate le acque reflue domestiche ed industriali,

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PROGETTO PRELIMINARE ART. 18 DEL D.P.R. 207/2010 A) DESCRIZIONE GENERALE L intervento afferisce la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria al servizio del piano

Dettagli

COMUNE di CASTELLO D'ARGILE! P.U.A - AREALE 9.1

COMUNE di CASTELLO D'ARGILE! P.U.A - AREALE 9.1 9.1 1 COMUNE di CASTELLO D'ARGILE! (Frazione Mascarino) P.U.A - AREALE 9.1 NUOVO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE SITO NEL! COMUNE DI CASTELLO D'ARGILE IN VIA G. RODARI IN VARIANTE AL PIANO OPERATIVO COMUNALE

Dettagli

Sistema innovativo per la gestione e la raccolta delle acque meteoriche. www.geoplast.it

Sistema innovativo per la gestione e la raccolta delle acque meteoriche. www.geoplast.it Sistema innovativo per la gestione e la raccolta delle acque meteoriche www.geoplast.it NUOVO ELEVETOR TANK USO E CARATTERISTICHE Base Elevetor / Vantaggi e caratteristiche Cassero Elevetor / Vantaggi

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI MURO LECCESE (Provincia di LECCE) Lavori di COMPLETAMENTO E MIGLIORAMENTO INFRASTRUTTURALE DELLA ZONA PIP CUP: CIG: RELAZIONE TECNICA GENERALE PREMESSA Premesso che: con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA Comune di Fano, Località Madonna Ponte, area ex zuccherificio Variante parziale al P.R.G. comunale redatta ai sensi della L.R. 34/92, art. 15, comma 4 Relazione computi metrici estimativi

Dettagli

PE-2005-0098-DRD0-2.doc RELAZIONE TECNICA

PE-2005-0098-DRD0-2.doc RELAZIONE TECNICA RELAZIONE TECNICA Pagina 2 di 7 INDICE OPERE IDRAULICHE... 3 RETI FOGNARIE... 3 TOMBINATURA AUSA... 3 MATERIALI E POSA IN OPERA... 4 RETE IDRICA... 5 RETE GAS METANO... 5 IMPIANTO DI RICIRCOLO ACQUE LAGHETTO

Dettagli

Stazioni di sollevamento, vasche di segregazione, pozzetti speciali

Stazioni di sollevamento, vasche di segregazione, pozzetti speciali 2015 Stazioni di sollevamento, vasche di segregazione, pozzetti speciali Primel AG - Via Principale - 7608 Castasegna, Bregaglia (GR) Tel: +41 76 8198688 fedele.pozzoli@bluewin.ch Stazioni di sollevamento

Dettagli

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente)

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente) Sommario Capitolo 1- Rete Idrica. Capitolo 2- Rete Metano. Capitolo 3- Rete elettrica e Telematica. Capitolo 4- Rete fognarie Bianche e Nere. Capitolo 5- Impianti di Pubblica Illuminazione. Relazione e

Dettagli

COMUNE DI MESAGNE Provincia di Brindisi

COMUNE DI MESAGNE Provincia di Brindisi COMUNE DI MESAGNE Provincia di Brindisi SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI ELENCO PREZZI Appalto per l affidamento del servizio di manutenzione degli impianti fognanti, delle fontanine pubbliche e della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI ALLACCI E SCARICHI IN PUBBLICA FOGNATURA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI ALLACCI E SCARICHI IN PUBBLICA FOGNATURA COMUNE DI POMEZIA (Provincia di ROMA) SEZIONE TUTELA DELL AMBIENTE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI ALLACCI E SCARICHI IN PUBBLICA FOGNATURA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 94

Dettagli

Sommario. Relazione impianto idrico - fognario

Sommario. Relazione impianto idrico - fognario Relazione impianto idrico - fognario Sommario 1. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO... 2 2. RETE ADDUZIONE ACQUA... 2 3. SISTEMA PER IL RECUPERO DELL ACQUA PIOVANA PER USI INDOOR... 3 4. PRODUZIONE DI ACQUA CALDA

Dettagli

Il Comune di Lozzo Atestino sorge sulle pendici del monte omonimo, (320 m.) nell area

Il Comune di Lozzo Atestino sorge sulle pendici del monte omonimo, (320 m.) nell area INQUADRAMENTO GENERALE Il Comune di Lozzo Atestino sorge sulle pendici del monte omonimo, (320 m.) nell area SW dei Colli Euganei. La sua popolazione, pari a circa 3100 abitanti, comprende oltre all abitato

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0003 - INFRASTRUTTURE

Dettagli

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE N. Cod. MISURE 0,00

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE PROVVISTE N. Cod. MISURE 0,00 01 SCAVI, RINTERRI E DEMOLIZIONI 1 01.01 Scavo superficiale di scotico del piano di campagna per la pulizia del terreno e con l'asportazione di una coltre superficiale dello spessore massimo di 30 cm,

Dettagli

Comune di Bordighera Provincia di IMPERIA

Comune di Bordighera Provincia di IMPERIA Comune di Bordighera Provincia di IMPERIA FASCICOLO CON LE CARATTERISTICHE DELL'OPERA per la prevenzione e protezione dai rischi (Allegato XVI e art. 91 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO ECONOMICO Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere di Medeglia - Chiesa, seconda tratta

Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere di Medeglia - Chiesa, seconda tratta COMUNE DI MONTECENERI Messaggio Municipale No. 107 Risoluzione municipale No. 434 22 giugno 2015 Richiesta di un credito di fr. 310'000.- per il rifacimento della fognatura e della condotta AAP nel quartiere

Dettagli

PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA COMUNE DI FERRARA, VIA BOLOGNA IN AREA CLASSIFICATA DAL PRG SOTTOZONA D 2.2 ...

PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PRIVATA COMUNE DI FERRARA, VIA BOLOGNA IN AREA CLASSIFICATA DAL PRG SOTTOZONA D 2.2 ... ... 1 INTRODUZIONE... 2 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 2 3 PRESCRIZIONI TECNICHE... 3 4 CALCOLO PORTATE DI PROGETTO... 3 5 VERIFICA IDRAULICA DEL COLLETTORE... 5 Pagina 1 di 6 1 INTRODUZIONE La presente

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

Il piano di manutenzione è costituito dai seguenti documenti operativi: il manuale di manutenzione comprensivo del programma di manutenzione.

Il piano di manutenzione è costituito dai seguenti documenti operativi: il manuale di manutenzione comprensivo del programma di manutenzione. PREMESSA: Il piano di manutenzione è il documento complementare al progetto esecutivo che prevede, pianifica e programma, tenendo conto degli elaborati progettuali esecutivi effettivamente realizzati,

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO COMUNE DI CESANO MADERNO (MB) FCE0113

PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO COMUNE DI CESANO MADERNO (MB) FCE0113 BRIANZACQUE S.r.l. Sede Legale Viale Enrico Fermi 105-20900 MONZA (MB) Telefono 039262301 - Fax 0392130074 www.brianzacque.it - brianzacque@legalmail.it COMUNE DI CESANO MADERNO (MB) FCE0113 REALIZZAZIONE

Dettagli

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI Relatore : GianMarco Simioni L ispezione nella rete fognaria I POZZETTI D ISPEZIONE NELLE FOGNATURE Come elemento di ispezione

Dettagli

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014

MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014 MUNICIPIO DI BIOGGIO Bioggio, settembre 2014 Messaggio municipale no. 2014-04 AAP riguardante la sostituzione della condotta di collegamento tra il serbatoio di Iseo e la rete di distribuzione di Cimo,

Dettagli

PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI

PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI COMUNE DI VIBO VALENTIA (VV) PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI PROGETTO ESECUTIVO Storia del progetto

Dettagli

Stima dei costi per la riqualificazione del centro sportivo di via Verdi Senza Spogliatoio tennis e recupero spogliatoi Baseball -

Stima dei costi per la riqualificazione del centro sportivo di via Verdi Senza Spogliatoio tennis e recupero spogliatoi Baseball - Stima dei costi per la riqualificazione del centro sportivo di via Verdi Senza Spogliatoio tennis e recupero spogliatoi Baseball - N descrizione costo un. Quantità totale Costo totale Demolizione strutture

Dettagli

SETTORE AMBIENTE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO AMBIENTE PROGETTO ESECUTIVO

SETTORE AMBIENTE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO AMBIENTE PROGETTO ESECUTIVO SETTORE AMBIENTE ATTIVITA PRODUTTIVE SERVIZIO AMBIENTE PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTO DI INSTALLAZIONE DI N.1 DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI ACQUA POTABILE REFRIGERATA, LISCIA O GASSATA IN COMUNE DI FERRARA

Dettagli

Nel presente piano di manutenzione le opere sono state suddivise in due distinti capitoli:

Nel presente piano di manutenzione le opere sono state suddivise in due distinti capitoli: PREMESSA Il presente Piano di manutenzione, redatto ai sensi dell art 38 del D.P.R. 207/2010, ha lo scopo sia di dare indicazione sul corretto utilizzo delle opere effettivamente realizzate, che di pianificare

Dettagli

Scheda tecnica scavo piscina 8x4 prefabbricata con scala romana e realizzazione soletta

Scheda tecnica scavo piscina 8x4 prefabbricata con scala romana e realizzazione soletta Scheda tecnica scavo piscina 8x4 prefabbricata con scala romana e realizzazione soletta Caratteristiche principali piscina: Dimensioni vasca: come da disegno Perimetro totale: 25,14 m (22 m dritto - 3,14m

Dettagli

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA STAZIONE MARITTIMA DI PESCARA E SISTEMAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI PREMESSA

LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELLA STAZIONE MARITTIMA DI PESCARA E SISTEMAZIONE DELLE AREE CIRCOSTANTI PREMESSA PREMESSA La Stazione Marittima del Porto di Pescara è un edificio a pianta centrale di forma decagonale, dell altezza totale di m 6,00, ad un piano dell altezza interna di m 5,00, della superficie complessiva

Dettagli

ATAVOLA: COMUNE DI INTRODACQUA. Comune di Introdacqua PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO. Lavori di: Realizzazione marciapiedi via Tripoli

ATAVOLA: COMUNE DI INTRODACQUA. Comune di Introdacqua PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO. Lavori di: Realizzazione marciapiedi via Tripoli Studio di Ingegneria e Architettura Via Trento,20 67039 Sulmona (AQ) tel /fax. 086455891 e-mail tpg@studiotpg.it COMUNE DI INTRODACQUA Provincia di L'Aquila Dati generali I Tecnici Committente Progettista

Dettagli

OSSERVANZA DI LEGGI E NORMATIVE

OSSERVANZA DI LEGGI E NORMATIVE Firmato digitalmente da Luigi Giansanti CN = Giansanti Luigi O = Collegio Periti Industriali di Terni/80006410551 C = IT OSSERVANZA DI LEGGI E NORMATIVE L appalto è soggetto all esatta osservanza di tutte

Dettagli

P R O G E T T O D I R I S O L U Z I O N E D E L L E I N T E R F E R E N Z E

P R O G E T T O D I R I S O L U Z I O N E D E L L E I N T E R F E R E N Z E P R O G E T T O D I R I S O L U Z I O N E D E L L E I N T E R F E R E N Z E La presente relazione si riferisce al progetto dell intervento pubblico in attuazione Programmi Urbani Complessi - PUC2 Sistemazione

Dettagli

committenza SAL S.r.l. Via dell Artigianaton 1/3 Loc. San Grato 26900 Lodi (Lo) comune COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO

committenza SAL S.r.l. Via dell Artigianaton 1/3 Loc. San Grato 26900 Lodi (Lo) comune COMUNE DI BORGHETTO LODIGIANO Via Paolo Gorini, 12 26900 LODI (LO) Tel.: 0371/549372 STUDIO TECNICO Fax: 0371/588158 E-mail ing.bergomi@libero.it DI INGEGENRIA CIVILE Dott. Ing. GIUSEPPE BERGOMI Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P. RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

C1202. Riferimento commessa: luglio 2013. prof. arch. Giorgio Goggi Responsabile tecnico-scientifico ing. Michele D Alessandro Direzione tecnica

C1202. Riferimento commessa: luglio 2013. prof. arch. Giorgio Goggi Responsabile tecnico-scientifico ing. Michele D Alessandro Direzione tecnica Viale Lombardia 5 20131 Milano Tel. 02.70632650/60 fax 02.2361564 citra@citrasrl.it www.citrasrl.it Riferimento commessa: C1202 luglio 2013 REV prof. arch. Giorgio Goggi Responsabile tecnico-scientifico

Dettagli

2 STATO ATTUALE E LINEE GUIDA DI INTERVENTO

2 STATO ATTUALE E LINEE GUIDA DI INTERVENTO 1 PREMESSA La A.S.P. San Domenico (altrimenti nota come Casa di Riposo San Domenico) intende procedere alla sistemazione della aree esterne dello stesso Istituto al fine di ricavarvi la strada interna

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Gestore del Servizio Idrico Integrato all interno dell Ambito Territoriale n. 2 Marche Centro Ancona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Regolamento Fognatura e Depurazione ALLEGATO N. 3/A Prescrizioni

Dettagli