Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N."

Transcript

1 Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, Pomigliano d'arco - NA Tel Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte Unità di Apprendimento N. 1 Durata Pentamestre Area Risultati di apprendimento e competenze L1 Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana adeguandolo a diversi ambiti comunicativi: sociale, culturale, artistico letterario, scientifico, tecnologico e professionale Linguistica L2 Analizzare e interpretare testi scritti di vario tipo/analizzare e interpretare diverse tipologie testuali con particolare riferimento alla letteratura di settore L3 Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali L4 Padroneggiare le lingue straniere per interagire in diversi ambiti e contesti e per comprendere gli aspetti significativi della civiltà degli altri paesi in prospettiva interculturale 1

2 L5 Riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici ed ambientali anche ai fini della tutela e della valorizzazione LINGUA E LETTERATURA ITALIANA L1/L7 Identifica le tappe essenziali dello sviluppo storico/culturale/letterario della lingua italiana del 1800 Identifica gli autori e le opere fondamentali del patrimonio culturale ed internazionale del periodo considerato. L6 Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale L7 Riconoscere le linee fondamentali della storia letteraria ed artistica nazionale anche con riferimento all evoluzione sociale, scientifica e tecnologica L8 Saper operare collegamenti tra la tradizione culturale italiana e quella europea ed extraeuropea in prospettiva interculturale Saperi essenziale L1/L7 Linee di evoluzione della cultura e del sistema letterario italiano del 1800 Testi e autori fondamentali che caratterizzano l identità culturale nazionale nel periodo considerato. Significative produzioni letterarie, artistiche, scientifiche, anche di autori internazionali L3 Redige testi informativi e argomentativi funzionali all ambito di studio. L4 Contestualizza e identifica le relazioni tra diverse espressioni culturali ed artistiche del patrimonio italiano ed europeo. Individua e descrive il significato culturale dei beni ambientali e monumentali, dei siti archeologici e dei musei, a partire da quelli presenti nel territorio di appartenenza. L5 Utilizza i diversi registri linguistici con riferimento alle diverse tipologie dei destinatari. Raccoglie, seleziona e utilizza informazioni utili nell attività di studio e ricerca Produce testi scritti continui e non continui L3 Forme e funzioni della scrittura: strumenti, materiali, metodi e tecniche dell officina letteraria. L4 Caratteri fondamentali delle arti in Italia e in Europa dal 500 al 700 Rapporti tra letteratura e altre espressioni culturali ed artistiche. L5 Testi d uso, dal linguaggio comune a quello specifico, in relazione ai contesti Strumenti e codici della comunicazione e loro connessioni in contesti formali, organizzativi e professionali. Strumenti e strutture della comunicazione in rete. 2

3 Idea e realizza testi multimediali su tematiche culturali, di studio e professionali L8 Individua, in una prospettiva di interculturale, gli elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri paesi L6/L3 Consulta dizionari ed altre fonti informative come risorse per l apprendimento e la produzione linguistica Sceglie ed utilizza le forme di comunicazione multimediale maggiormente adatte all ambito professionale di riferimento. Idea e realizza testi multimediali su tematiche culturali, di studio e professionali Argomenta su tematiche predefinite in conversazioni e colloqui secondo regole strutturate. Utilizzare le tecnologie digitali per la presentazione di un progetto o di un prodotto L8 Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri paesi. L6/L3 Criteri di accesso e consultazione strutturata delle fonti di informazione e documentazione Tecniche di ricerca e catalogazione dei produzione multimediali e siti web, anche dedicati. Tipologie e caratteri comunicativi dei testi multimediali L7 Riconosce il panorama letterario essenziale della prima metà dell 800 Confronta modelli di civiltà e di cultura diversi Affronta situazioni problematiche, fa ipotesi, individua risorse, valuta i dati e propone soluzioni L5. Coglie i punti principali di un discorso, sia su temi astratti che concreti, comprese discussioni tecniche nel proprio campo di specializzazione. Ricava informazioni da articoli di genere diverso, soprattutto del proprio settore di indirizzo. Interagisce in brevi conversazioni su argomenti di interesse personale, d attualità o di lavoro. LINGUE STRANIERE (Inglese/Spagnolo) 3 Saperi essenziale L7 Panorama letterario essenziale della prima metà dell 800 Identificazione degli elementi significativi per confrontare aree e civiltà diverse e la loro evoluzione ambientale e sociale. L5. Lettura e comprensione di testi di diverso tipo: di attualità e di indirizzo. Caratteristiche delle principali tipologie testuali, comprese quelle tecnico-professionali di settore. Consolidamento delle strutture linguistiche note. Ampliamento delle strutture linguistiche note. Arricchimento lessicale specialistico del settore. La conversazione in lingua straniera, nel rispetto delle regole grammaticali e del lessico

4 Utilizza le strutture grammaticali e le funzioni comunicative Comprende le specificità del settore professionale Legge e comprende testi afferenti l attualità, la sfera personale e/o il settore di indirizzo. Individua ed utilizza le principali tipologie testuali, comprese quelle tecniche di indirizzo. Utilizza i dizionari bilingue (cartacei e multimediali) Acquisisce familiarità con il dizionario monolingua ai fini di una scelta lessicale adeguata al contesto Riassume in maniera adeguata informazioni desunte da articoli Scrive testi relativi agli argomenti trattati specialistico, su argomenti noti e/o professionali La corrispondenza commerciale Uso autonomo dei dizionari ai fini di una scelta lessicale adeguata al contesto. La comparazione dei termini tecnici nelle diverse lingue studiate. Le tecniche compositive per la produzione di diverse tipologie di produzione scritta: riassunto, mappe concettuali e semplici relazioni. TECNICA DELLA COMUNICAZIONE L9 Mezzi e strumenti per la gestione della comunicazione. Applica stili comunicativi assertivi in grado di mantenere un dialogo continuo, efficace e flessibile alle esigenze del contesto e degli interlocutori. Tecniche di comunicazione e relazione interpersonale. Utilizza tecniche di ascolto attivo del cliente. Tecniche per la getsione del reclamo. Applica tecniche e procedure per la gestione dei reclami. SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE L1 L apparato cardiocircolatorio Pratica di uno o più sport di squadra Sport di squadra: fondamentali, tecniche e regole di gioco Riconosce le caratteristiche tecnico - tattiche e metodologiche Pratica sportiva Utilizza i principi arbitrali I gesti arbitrali Riconosce le caratteristiche di un apparato L apparato cardiocircolatorio Descrive le norme di sicurezza Norme di sicurezza a scuola, per strada e a casa L educazione alla sicurezza stradale Area Matematica Risultati di apprendimento e competenze M1 utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative; M2 utilizzare le strategie del pensiero razionale negli aspetti dialettici e algoritmici per affrontare situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni 4

5 M1 Ricavare e applicare le formule per la somma dei primi n termini di una progressione aritmetica o geometrica M3 utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare M4 correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento Matematica Ipotesi e tesi. Il principio d induzione M1Utilizza metodi grafici e numerici per risolvere equazioni e disequazioni anche con l aiuto di strumenti informatici. Le funzioni e la loro rappresentazione (numerica, funzionale,grafica). Linguaggio degli insiemi e delle funzioni (dominio,composizione, inversa, ecc.). Collegamento con il concetto di equazione M1Rappresenta in un piano cartesiano e studiar funzioni f(x) = a/x, f(x) = ax, f(x) = log x. Funzione esponenziale M1Calcola limiti di funzioni M1Analizza funzioni continue e discontinue M1 Calcolare derivate di funzioni elementari M2 Risolvere problemi di massimo e di minimo Funzioni polinomiali; funzioni razionali e irrazionali; funzioni esponenziali e logaritmiche; Continuità e limite di una funzione. Operazioni con i limiti Concetto di derivata e derivazione di una funzione M3Costruisce modelli matematici per rappresentare fenomeni delle scienze economiche e sociali M2Utilizza, anche per formulare previsioni, informazioni statistiche da fonti diverse di natura economica per costruire indicatori di efficacia, di efficienza e di qualità di prodotti o servizi. Funzioni di uso comune nelle scienze economiche e sociali e loro rappresentazione grafica. M2Costruisce modelli, continui e discreti, di crescita lineare, esponenziale o ad andamento periodico a partire dai dati statistici. M5 individua e riassume momenti significativi nella storia del pensiero matematico Area Storico-sociale 5 Cenni storici sul contributo dei matematici alla evoluzione della tecnologia e delle scienze sperimentali Risultati di apprendimento e competenze ST1.Comprendere, anche in una prospettiva interculturale, il cambiamento e la

6 diversità dei tempi storici in dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali ST2 Condividere principi e i valori per l esercizio della cittadinanza alla luce del dettato della Costituzione italiana,di quella europea,della dichiarazioni universali dei diritti umani a tutela della persona, della collettività e dell ambiente. ST3 Cogliere le implicazioni storiche, etiche, sociali, produttive ed economiche ed ambientali dell innovazione scientifico-tecnologica e, in particolare, il loro impatto sul mondo del lavoro e sulle dinamiche occupazionali ST12 Progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici ST13 Riconoscere e interpretare le tendenze dei mercati anche per cogliere i cambiamenti storici, geopolitici e socio economici e le ripercussioni nel contesto turistico ST14 Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie ST15 Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro ST16 Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali tipiche delle aziende del settore turistico ST17 Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi ST18 Utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche. 6

7 Religione ST1 I diritti umani Riconduce le principali problematiche derivanti dallo sviluppo scientifico- La clonazione tecnologico a documenti biblici o religiosi che possano offrire riferimenti utili La fecondazione assistita per una loro valutazione; La morte e la buona morte Analizza e interpreta correttamente testi biblici scelti. Un economia per l uomo ST2 Una scienza per l uomo Confronta i valori etici proposti dal cristianesimo con quelli di altre religioni e sistemi di significato; Storia ST1 Riconosce e valuta l importanza dei cambiamenti culturali, socio-economici e politicoistituzionali Ricostruisce processi di trasformazione individuando elementi di persistenza e discontinuità. Utilizza il lessico delle scienze storico-sociali Utilizza fonti storiche di diversa tipologia (es.: visive, multimediali e siti web dedicati) per produrre ricerche su tematiche storiche. ST3 Riconosce la varietà e lo sviluppo storico dei sistemi economici e politici e individuarne i nessi con i contesti internazionali e gli intrecci con alcune variabili ambientali, demografiche, sociali e culturali. Individua l evoluzione sociale, culturale ed ambientale del territorio con riferimenti ai contesti nazionali e internazionali. ST1 Principali persistenze e processi di trasformazione inerenti l 800 Principali persistenze e mutamenti culturali in ambito religioso e laico. Innovazioni scientifiche e tecnologiche: fattori e contesti di riferimento. Lessico delle scienze storico-sociali. Strumenti della ricerca e della divulgazione storica (es.: vari tipi di fonti, carte geostoriche e tematiche, mappe, statistiche e grafici, manuali). Fonti dell informazione e della documentazione Fonti di documentazione storica; siti web dedicati alla storia. Tecniche di ricerca, catalogazione e produzione multimediale di testi e documenti storici. ST3 Evoluzione dei sistemi politico-istituzionali ed economici, con riferimenti agli aspetti demografici, sociali e culturali. TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI 7

8 ST5. Individua gli elementi che caratterizzano le diverse strutture organizzative aziendali. Individua le fonti di finanziamento adeguate alle esigenze aziendali. Analizza contabilmente le operazioni aziendali e le rileva nei sottosistemi contabili. Individua le attività connesse ai processi di acquisto, vendita e logistica. ST9 Elabora i documenti amministrativi e contabili connessi all attività di acquisto, vendita e logistica. ST7. Utilizza le tecniche di comunicazione aziendale.. Individua gli effetti delle strategie di marketing sul mercato Applica le procedure della customer satisfaction e dell engagement marketing SC6. (compresenza con Laboratorio). Utilizza software di uso comune e programmi applicativi per la risoluzione di problemi aziendali e nello svolgimento di attività amministrative L azienda e la sua organizzazione. Forme giuridiche delle imprese. Fonti di finanziamento dell impresa. Operazioni di gestione. La gestione dei processi di acquisto, logistica, produzione e vendita. La comunicazione aziendale Il processo di marketing Marketing digitale e e-commerce Software ( foglio di calcolo, database, creazione di presentazioni). Tecniche di sviluppo e implementazione di sistemi di gestione dei documenti. DIRITTO ST2 Individua nella disciplina giuridica dei singoli contratti la normativa da applicare ai casi concreti Applica criteri per la valutazione del corretto utilizzo e funzionamento dei dispositivi di prevenzione. Applica procedure per la rielaborazione e la segnalazione delle non conformità. Descrive le funzioni di banche, borsa e assicurazioni nel sistema economico Disciplina giuridica dei contratti di impresa Lgs. 81/2008. Normativa ambientale e fattori di inquinamento. Metodi per la rielaborazione delle situazioni di rischio. Funzioni e servizi di Banche e Borsa e Assicurazioni. Area Scientifico-tecnologico SC6 Risultati di apprendimento e competenze Sviluppare applicazioni web 8

9 LABORATORIO SC6 (compresenza). Utilizza software di uso comune e programmi applicativi per la risoluzione di problemi aziendali e nello svolgimento di attività amministrative. Software ( foglio di calcolo, database, creazione di presentazioni,) 9

10 Unità di Apprendimento N. 2 Durata Trimestre Area Risultati di apprendimento e competenze L1 Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana adeguandolo a diversi ambiti comunicativi: sociale, culturale, artistico letterario, scientifico, tecnologico e professionale L2 Analizzare e interpretare testi scritti di vario tipo/analizzare e interpretare diverse tipologie testuali con particolare riferimento alla letteratura di settore L3 Redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali Linguistica L4 Padroneggiare le lingue straniere per interagire in diversi ambiti e contesti e per comprendere gli aspetti significativi della civiltà degli altri paesi in prospettiva interculturale L5 Riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici ed ambientali anche ai fini della tutela e della valorizzazione L6 Utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale L7 Riconoscere le linee fondamentali della storia letteraria ed artistica nazionale anche con riferimento all evoluzione sociale, scientifica e tecnologica L8 Saper operare collegamenti tra la tradizione culturale italiana e quella europea ed extraeuropea in prospettiva interculturale LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 10

11 L1/L7 Identifica le tappe essenziali dello sviluppo storico/culturale/letterario della lingua italiana dalla fine dell 800 ai primi decenni del 900 Testi e autori fondamentali che caratterizzano l identità culturale nazionale nel periodo considerato. Significative produzioni letterarie, artistiche, scientifiche, anche di autori internazionali L3 Forme e funzioni della scrittura: strumenti, materiali, metodi e tecniche dell officina letteraria. L4 Caratteri fondamentali delle arti in Italia e in Europa dal 500 al 700 Rapporti tra letteratura e altre espressioni culturali ed artistiche. L5 Testi d uso, dal linguaggio comune a quello specifico, in relazione ai contesti Strumenti e codici della comunicazione e loro connessioni in contesti formali, organizzativi e professionali. Strumenti e strutture della comunicazione in rete. L8 Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri paesi. L6/L3 Criteri di accesso e consultazione strutturata delle fonti di informazione e documentazione Tecniche di ricerca e catalogazione dei produzione multimediali e siti web, anche dedicati. Tipologie e caratteri comunicativi dei testi multimediali Utilizzare le tecnologie digitali per la presentazione di un progetto o di un prodotto. L1/L7 Linee di evoluzione della cultura e del sistema letterario italiano dalla fine dell 800 ai primi decenni del 900 Testi e autori fondamentali che caratterizzano l identità culturale nazionale nel periodo considerato. Significative produzioni letterarie, artistiche, scientifiche, anche di autori internazionali L3 Forme e funzioni della scrittura: strumenti, materiali, metodi e tecniche dell officina letteraria. L4 Caratteri fondamentali delle arti in Italia e in Europa dal 500 al 700 L1/L3 Rapporti tra letteratura e altre espressioni culturali ed artistiche. L5 Testi d uso, dal linguaggio comune a quello specifico, in relazione ai contesti Strumenti e codici della comunicazione e loro connessioni in contesti formali, organizzativi e professionali. Strumenti e strutture della comunicazione in rete. L8 Elementi di identità e di diversità tra la cultura italiana e le culture di altri paesi. L6/L3 Criteri di accesso e consultazione strutturata delle fonti di informazione e documentazione Tecniche di ricerca e catalogazione dei produzione multimediali e siti web, anche dedicati. Tipologie e caratteri comunicativi dei testi multimediali 11

12 L7 Riconosce il panorama letterario essenziale della seconda metà dell 800 Confronta modelli di civiltà e di cultura diversi Affronta situazioni problematiche, fa ipotesi, individua risorse, valuta i dati e propone soluzioni L5. Coglie i punti principali di un discorso, sia su temi astratti che concreti, comprese discussioni tecniche nel proprio campo di specializzazione. Ricava informazioni da articoli di genere diverso, soprattutto del proprio settore di indirizzo. Interagisce in brevi conversazioni su argomenti di interesse personale, d attualità o di lavoro. Utilizza le strutture grammaticali e le funzioni comunicative Comprende le specificità del settore professionale Legge e comprende testi afferenti l attualità, la sfera personale e/o il settore di indirizzo. Individua ed utilizza le principali tipologie testuali, comprese quelle tecniche di indirizzo. Utilizza i dizionari bilingue (cartacei e multimediali) Acquisisce familiarità con il dizionario monolingua ai fini di una scelta lessicale adeguata al contesto LINGUE STRANIERE (Inglese/Spagnolo) 12 L7 Panorama letterario essenziale della seconda metà dell 800 Identificazione degli elementi significativi per confrontare aree e civiltà diverse e la loro evoluzione ambientale e sociale. L5. Lettura e comprensione di testi di diverso tipo: di attualità e di indirizzo. Caratteristiche delle principali tipologie testuali, comprese quelle tecnicoprofessionali di settore. Consolidamento delle strutture linguistiche note. Ampliamento delle strutture linguistiche note. Arricchimento lessicale specialistico del settore. La conversazione in lingua straniera, nel rispetto delle regole grammaticali e del lessico specialistico, su argomenti noti e/o professionali La corrispondenza commerciale Uso autonomo dei dizionari ai fini di una scelta lessicale adeguata al contesto. La comparazione dei termini tecnici nelle diverse lingue studiate. Le tecniche compositive per la produzione di diverse tipologie di produzione scritta: riassunto, mappe concettuali e semplici relazioni.

13 Riassume in maniera adeguata informazioni desunte da articoli Scrive testi relativi agli argomenti trattati L5 Pratica di uno o più sport di squadra Riconosce le caratteristiche tecnico - tattiche e metodologiche Utilizza i principi arbitrali Riconosce le caratteristiche di un apparato Descrive le norme di sicurezza SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE L apparato cardiocircolatorio Sport di squadra: fondamentali, tecniche e regole di gioco Pratica sportiva I gesti arbitrali L apparato cardiocircolatorio Norme di sicurezza a scuola, per strada e a casa L educazione alla sicurezza stradale TECNICA DELLA COMUNICAZIONE L9 Mezzi e strumenti per la gestione della comunicazione. Applica stili comunicativi assertivi in grado di mantenere un dialogo continuo, efficace e flessibile alle esigenze del contesto e degli interlocutori. Utilizza tecniche di ascolto attivo del cliente. Tecniche di comunicazione e relazione interpersonale. Tecniche per la gestione del reclamo. Applica tecniche e procedure per la gestione dei reclami. Area Risultati di apprendimento e competenze Matematica M1 utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative; M2 utilizzare le strategie del pensiero razionale negli aspetti dialettici e algoritmici per affrontare situazioni problematiche, elaborando opportune soluzioni M3 utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare M4 correlare la conoscenza storica generale agli sviluppi delle scienze, delle tecnologie e delle tecniche negli specifici campi professionali di riferimento Matematica 13

14 M3Costruisce modelli matematici per rappresentare fenomeni delle scienze economiche e sociali M5 individua e riassume momenti significativi nella storia del pensiero matematico Funzioni di uso comune nelle scienze economiche e sociali e loro rappresentazione grafica. Cenni storici sul contributo dei matematici alla evoluzione della tecnologia e delle scienze sperimentali Area Storico-sociale Risultati di apprendimento e competenze ST1.Comprendere, anche in una prospettiva interculturale, il cambiamento e la diversità dei tempi storici in dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali ST2 Condividere principi e i valori per l esercizio della cittadinanza alla luce del dettato della Costituzione italiana,di quella europea,della dichiarazioni universali dei diritti umani a tutela della persona, della collettività e dell ambiente. ST3 Cogliere le implicazioni storiche, etiche, sociali, produttive ed economiche ed ambientali dell innovazione scientifico-tecnologica e, in particolare, il loro impatto sul mondo del lavoro e sulle dinamiche occupazionali ST12 Progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici ST13 Riconoscere e interpretare le tendenze dei mercati anche per cogliere i cambiamenti storici, geopolitici e socio economici e le ripercussioni nel contesto turistico ST14 Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie 14

15 ST15 Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro ST16 Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali tipiche delle aziende del settore turistico ST17 Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi ST18 Utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche Religione ST1 I diritti umani Riconduce le principali problematiche derivanti dallo sviluppo scientifico- tecnologico La clonazione a documenti biblici o religiosi che possano offrire riferimenti utili per una loro La fecondazione assistita valutazione; La morte e la buona morte Analizza e interpreta correttamente testi biblici scelti. Un economia per l uomo ST2 Una scienza per l uomo Confronta i valori etici proposti dal cristianesimo con quelli di altre religioni e sistemi di significato; Storia ST1 ST1 Riconosce e valuta l importanza dei cambiamenti culturali, socio-economici e politicoistituzionali Principali persistenze e mutamenti culturali in ambito religioso e laico. Principali persistenze e processi di trasformazione inerenti l 800 Ricostruisce processi di trasformazione individuando elementi di persistenza e Innovazioni scientifiche e tecnologiche: fattori e contesti di riferimento. discontinuità. Lessico delle scienze storico-sociali. Utilizza il lessico delle scienze storico-sociali Strumenti della ricerca e della divulgazione storica (es.: vari tipi di fonti, carte geostoriche e tematiche, mappe, statistiche e grafici, manuali). Utilizza fonti storiche di diversa tipologia (es.: visive, multimediali e siti web dedicati) per produrre ricerche su tematiche storiche. Fonti dell informazione e della documentazione Fonti di documentazione storica; siti web dedicati alla storia. Tecniche di ricerca, catalogazione e produzione multimediale di testi e documenti ST2 Principi e valori di cittadinanza attiva storici. 15 ST2 Elementi della Costituzione italiana ed europea

16 ST3 Riconosce la varietà e lo sviluppo storico dei sistemi economici e politici e individuarne i nessi con i contesti internazionali e gli intrecci con alcune variabili ambientali, demografiche, sociali e culturali. Individua l evoluzione sociale, culturale ed ambientale del territorio con riferimenti ai contesti nazionali e internazionali. ST3 Evoluzione dei sistemi politico-istituzionali ed economici, con riferimenti agli aspetti demografici, sociali e culturali. DIRITTO ST2 Individua le funzioni della moneta Riconosce gli elementi che determinano il mercato della moneta, le cause e gli effetti dell inflazione e della deflazione. Individua gli effetti e il meccanismo d'azione delle politiche anticicliche Funzioni della moneta I cicli economici le politiche economiche TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI ST9. Elabora i documenti amministrativi e contabili riferiti alla gestione del personale Elabora i documenti relativi ai rapporti con l amministrazione finanziaria, gli istituti previdenziali e assistenziali ST7 Partecipa alla elaborazione di programmi di marketing interattivi Utilizza i social network come workshop SC6. (compresenza con Laboratorio). Utilizza software di uso comune e programmi applicativi per la risoluzione di problemi aziendali e nello svolgimento di attività amministrative. Area Scientifico-tecnologico La gestione aziendale del personale L amministrazione del personale Modulistica previdenziale e fiscale. Contributi previdenziali. Tributi. Tecniche di progettazione visiva per la promozione aziendale Software ( foglio di calcolo, database, creazione di presentazioni) SC6 Sviluppare applicazioni web Risultati di apprendimento e competenze LABORATORIO 16

17 ST1/SC1. (compresenza con Tecnica). Utilizza software di uso comune ei programmi applicativi per la risoluzione di problemi aziendali e nello svolgimento di attività amministrative Software ( foglio di calcolo, database, creazione di presentazioni). 17

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Indirizzo: Professionale Servizi commerciali Classe: Quarte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Grafico Classe Quarta

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Grafico Classe Quarta Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2014/2015. Professionale Servizi commerciali Classe: Quinte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2014/2015. Professionale Servizi commerciali Classe: Quinte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Turistico Classe: Quarta

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Turistico Classe: Quarta Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2014/2015. Professionale Servizi commerciali Classe: Quinte. Unità di Apprendimento N.

Linguistica. Programmazione Didattico-Curriculare 2014/2015. Professionale Servizi commerciali Classe: Quinte. Unità di Apprendimento N. Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Grafico Classe Terza

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Grafico Classe Terza Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Turistico Classe: Quinta

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016 Tecnico-Turistico Classe: Quinta Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Tecnico-Grafico. Classe Quinta

Programmazione Didattico-Curriculare 2015/2016. Tecnico-Grafico. Classe Quinta Istituto Statale Istruzione Superiore E U R O P A Via Fiuggi, 14-80038 - Pomigliano d'arco - NA Tel +39 081 19668187 Http://www.isiseuropa.gov.it - Email: info@isiseuropa.gov.it Programmazione Didattico-Curriculare

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE

PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE COMPETENZE CHIAVE EUROPEE e COMPETENZE SPECIFICHE 1 PERCORSO FORMATIVO ISTITUTO TECNICO: SETTORE ECONOMICO, INDIRIZZO AMMINISTRA- ZIONE FINANZA E MARKETING, ARTICOLAZIONE GENERALE PROFILO Il Diplomato

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Minerario Giorgio Asproni

Istituto Tecnico Industriale Minerario Giorgio Asproni Istituto Tecnico Industriale Minerario Giorgio Asproni Programmazione Italiano, storia e geografia. Classe IV Costruzioni, ambiente e territorio Anno 2014/2015 Professoressa Pili Francesca Situazione di

Dettagli

ISTITUTI TECNICI. Settori Economico e Tecnologico AREA GENERALE. ISTITUTI TECNICI Area d istruzione generale Disciplina Lingua e letteratura italiana

ISTITUTI TECNICI. Settori Economico e Tecnologico AREA GENERALE. ISTITUTI TECNICI Area d istruzione generale Disciplina Lingua e letteratura italiana ISTITUTI TECNICI Settori Economico e Tecnologico AREA GENERALE ISTITUTI TECNICI Area d istruzione generale Disciplina Lingua e letteratura italiana Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente

Dettagli

ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA)

ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA) ISTITUTO TECNICO E. Mattei DECIMOMANNU (CA) INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE ECONOMICO INDIRIZZI: - B1 Amministrazione, finanza e marketing (Ragioniere Perito Commerciale

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale

ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale ISTRUZIONE PROFESSIONALE Pecup comune Profilo culturale, educativo e professionale (PECUP) comune a tutti i percorsi dell Istruzione professionale A conclusione dei percorsi degli istituti professionali,

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 24 / 9 /2014 Pag. di 5

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE J.C. MAXWELL Data: 24 / 9 /2014 Pag. di 5 INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 201 / 201 X MECCANICA e MECCATRONICA X ELETTRONICA X LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO STORIA X MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA DOCENTE

Dettagli

POF 2013-2014 - COMPETENZE

POF 2013-2014 - COMPETENZE POF 2013-2014 - COMPETENZE Seguendo le indicazioni della normativa, La Scuola anche per il SECONDO BIENNIO riconosce l importanza dei quattro assi culturali sulla base dei quali gestire la formulazione

Dettagli

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore economico

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore economico Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore economico AREA DI ISTRUZIONE GENERALE RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE ECONOMICO

Dettagli

ISTITUTI TECNICI. Settori Economico e Tecnologico AREA GENERALE. ISTITUTI TECNICI Area d istruzione generale Disciplina Lingua e letteratura italiana

ISTITUTI TECNICI. Settori Economico e Tecnologico AREA GENERALE. ISTITUTI TECNICI Area d istruzione generale Disciplina Lingua e letteratura italiana ISTITUTI TECNICI Settori Economico e Tecnologico AREA GENERALE ISTITUTI TECNICI Area d istruzione generale Disciplina Lingua e letteratura italiana Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli (1) ASSE DEI LINGUAGGI : ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli 1. Padroneggia gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi

Orientamento. La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi Orientamento La scelta dell Istituto Tecnico Economico e i suoi tre indirizzi A cura del Prof. Graziano Galassi (Componente della Commissione Orientamento) IDENTITA DEGLI ISTITUTI TECNICI Solida base culturale

Dettagli

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico ALLEGATO1 Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico e storico-sociale. L asse dei linguaggi ha l obiettivo di far acquisire allo studente la padronanza

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al

Dettagli

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA

COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA MODULO 1 (tot h. 49) ASSE DEI LINGUAGGI DESTINATARI: ALUNNI NON IN POSSESSO DELLE CONOSCENZE DI BASE (ZERO CREDITI FORMATIVI) ITALIANO INGLESE SECONDA LINGUA COMUNITARIA Interagire oralmente in maniera

Dettagli

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il secondo biennio e quinto anno

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il secondo biennio e quinto anno ALLEGATO A) Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il secondo biennio e quinto anno A.1 Settore economico A.2 Settore tecnologico 21 ALLEGATO A.1 SETTORE ECONOMICO e quinto

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici. Disciplina: LINGUA'E'LETTERATURA'ITALIANA. Secondo'biennio'e'quinto'anno

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici. Disciplina: LINGUA'E'LETTERATURA'ITALIANA. Secondo'biennio'e'quinto'anno Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici Disciplina: LINGUA'E'LETTERATURA'ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al termine

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al termine

Dettagli

ISTITUTI. Settore SERVIZI COMMERCIALI

ISTITUTI. Settore SERVIZI COMMERCIALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore SERVIZI COMMERCIALI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti tecnici Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al termine

Dettagli

PROGETTO CLASSE QUARTE

PROGETTO CLASSE QUARTE PROGETTO CLASSE QUARTE PROFESSIONALE- TURISTICO A.S. 2010/11 ELENCO UNITÀ DI APPRENDIMENTO N. Titolo Periodo 1 Viaggi e Viaggiatori d Europa Primo Trimestre 2 Viaggiare in Europa con una nuova sensibilità

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali. Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA. Secondo biennio e quinto anno Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali Disciplina: LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al

Dettagli

Istituto Professionale Statale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Cervia

Istituto Professionale Statale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Cervia Istituto Professionale Statale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera Cervia RISULTATI DI APPRENDIMENTO Articolazione Accoglienza turistica con Competenze declinate in Abilità e Conoscenze

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire

INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO. Descrizione contenuti specifici. riferim ento 1C. Descrizione competenza da acquisire INTERVENTO 3 CLASSE 3^ SERVIZI DEL TURISMO Descrizione competenza da acquisire AREA DEI LINGUAGGI Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa

Dettagli

DIPARTIMENTO ITALIANO E STORIA. Introduzione

DIPARTIMENTO ITALIANO E STORIA. Introduzione SETTORE TECNOLOGICO CHIMICA, MATERIALI E BIOTECNOLOGIE ARTICOLAZIONI BIOTECNOLOGIE AMBIENTALI, BIOTECNOLOGIE SANITARIE SETTORE ECONOMICO DIRIGENTI DI COMUNITÀ SEDE CENTRALE: Via Cantù 39-41-43-34134 Trieste

Dettagli

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO Materia: ITALIANO Totale Abilità: 15 Competenza: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti 1. 1.1 Comprendere

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

INDIRIZZI DI STUDI NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO PROFESSIONALE. ISTITUTO PROFESSIONALE Settore Servizi

INDIRIZZI DI STUDI NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTO PROFESSIONALE. ISTITUTO PROFESSIONALE Settore Servizi INDIRIZZI DI STUDI NUOVO ORDINAMENTO Settore Servizi SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA SERVIZI COMMERCIALI 1-2 Articolazioni 1-2 SERVIZI di ENOGASTRO- NOMIA SERVIZI di SALA e VEN-

Dettagli

Istituto Tecnico Tecnologico (ITT) Montani Fermo

Istituto Tecnico Tecnologico (ITT) Montani Fermo Istituto Tecnico Tecnologico (ITT) Montani Fermo Istituto Tecnico Tecnologico In Primo 33 ore alla settimana Orario dalle 8:00 alle ore 13:30 Dal Secondo al Quinto 32 ore alla settimana Orario : Lunedì

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing

L OFFERTA FORMATIVA. AMMINISTRAZIONE FINANZA MARKETING Articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing L OFFERTA FORMATIVA La nostra offerta formativa, alla luce del Regolamento di Riordino dei Cicli approvato dal Consiglio dei Ministri il 4.2.2010, comprende: A. - Settore Economico: Amministrazione, Finanza

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA ALLEGATO N 2 AL VERBALE N. 1 PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO TURISMO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 IN STAMPATELLO BONALUMI ANTONELLA FIRMA Presezzo, 28 settembre 2015 Programmazione

Dettagli

INDICATORI, ABILITA /CAPACITA, CONOSCENZE

INDICATORI, ABILITA /CAPACITA, CONOSCENZE BIENNIO BIENNIO 5 ANNO Competenza storico-sociale n. Comprendere il cambiamento e la diversita dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica

Dettagli

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA

AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA AREA DEI LINGUAGGI LINGUA ITALIANA LINGUA COMUNITARIA ESPRESSIONE ARTISTICA Allegato 1 Comunicare in lingua italiana in contesti personali, professionali, civili Produrre testi di uso professionale secondo

Dettagli

Anno scolastico 2013/2014. Curricolo verticale. Servizi socio sanitario/ Servizi Commerciali

Anno scolastico 2013/2014. Curricolo verticale. Servizi socio sanitario/ Servizi Commerciali Istituto Istruzione Superiore 'Mattei Fortunato' Eboli (SA) Anno scolastico 2013/2014 Curricolo verticale Servizi socio sanitario/ Servizi Commerciali Disciplina: DIRITTO ED ECONOMIA Al termine del percorso

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO

UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione DALLA SCUOLA AL LAVORO (ALTERNANZA) Compito prodotto Realizzare una relazione tecnica sulla ALTERNANZA Competenze mirate assi culturali cittadinanza professionali Asse dei linguaggi -Individuare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

PIANI DI STUDIO QUARTO ANNO DI DIPLOMA PROFESSIONALE TECNICO DEI SERVIZI DI IMPRESA

PIANI DI STUDIO QUARTO ANNO DI DIPLOMA PROFESSIONALE TECNICO DEI SERVIZI DI IMPRESA PIANI DI STUDIO QUARTO ANNO DI DIPLOMA PROFESSIONALE TECNICO DEI SERVIZI DI IMPRESA 137 COMUNICAZIONE E PARTECIPAZIONE SOCIALE L ambito Comunicazione e partecipazione sociale concorre a mettere lo studente

Dettagli

TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE

TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE PIANI DI STUDIO QUARTO ANNO DI DIPLOMA PROFESSIONALE TECNICO COMMERCIALE DELLE VENDITE 1 COMUNICAZIONE E PARTECIPAZIONE SOCIALE L ambito Comunicazione e partecipazione sociale concorre a mettere lo studente

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO. Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO. Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing L indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, con le sue due articolazioni, si riferisce ad ambiti e processi essenziali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO - DIDATTICA ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO - DIDATTICA ISTITUTO TECNICO SETTORE TECNOLOGICO M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a I. I. S. J. T O R R I A N I I S T I T U T O T E C N I C O - S E T T O R E T E C N O L O G I C O L I

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE MONOENNIO CLASSE QUINTA

PROGRAMMA DI SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE MONOENNIO CLASSE QUINTA PROGRAMMA DI SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE MONOENNIO CLASSE QUINTA LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del percorso liceale lo studente si orienta con i linguaggi propri della cultura nelle

Dettagli

Italiano Primo biennio

Italiano Primo biennio PROFILO IN USCITA DELLO STUDENTE IN TERMINI DI COMPETENZE E ABILITÀ TECNICO-ECONOMICO Italiano Primo biennio Competenze Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi di base indispensabili per

Dettagli

4competenza disciplina ore UDA Conoscenze abilità ITALIANO

4competenza disciplina ore UDA Conoscenze abilità ITALIANO 4competenza disciplina ore UDA Conoscenze abilità 1 individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali. Disciplina: LINGUA'E'LETTERATURA'ITALIANA. Secondo'biennio'e'quinto'anno

Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali. Disciplina: LINGUA'E'LETTERATURA'ITALIANA. Secondo'biennio'e'quinto'anno Attività e insegnamenti dell area generale degli istituti professionali Disciplina: LINGUA'E'LETTERATURA'ITALIANA Il docente di Lingua e letteratura italiana concorre a far conseguire allo studente, al

Dettagli

Standard Formativi Minimi dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale della Regione Lombardia

Standard Formativi Minimi dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale della Regione Lombardia Allegato 2 Standard Formativi Minimi dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale della Regione Lombardia Obiettivi Specifici di Apprendimento delle competenze di base INDICE PREMESSA COMPETENZA

Dettagli

DIPLOMATO SISTEMA MODA ARTICOLAZIONE CALZATURE E MODA

DIPLOMATO SISTEMA MODA ARTICOLAZIONE CALZATURE E MODA DIPLOMATO SISTEMA MODA ARTICOLAZIONE CALZATURE E MODA PROFILO PROFESSIONALE Il Diplomato nell Indirizzo "Sistema Moda" ha competenze specifiche nell ambito delle diverse realtà ideativo-creative, progettuali,

Dettagli

NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI. Settore

NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI. Settore NUOVO ORDINAMENTO ISTITUTI PROFESSIONALI IPSIA C1 INDIRIZZO MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA C2 INDIRIZZO PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI CORSI di FORMAZIONE REGIONALE Tecnico industrie Tecnico elettroniche

Dettagli

LINGUA E CULTURA STRANIERA

LINGUA E CULTURA STRANIERA LINGUA E CULTURA STRANIERA LICEO CLASSICO LINEE GENERALI E COMPETENZE Lo studio della lingua e della cultura straniera deve procedere lungo due assi fondamentali tra loro interrelati: lo sviluppo di competenze

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Sa usare la comunicazione orale e scritta per collaborare e interagire positivamente con gli altri

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

PIANO ANNUALE DI LAVORO

PIANO ANNUALE DI LAVORO Istituto Comprensivo via Latina 303 - Roma Piano annuale di lavoro MOD-102 Rev. 1 Data: 03/09/12 Totale pagine: 6 PIANO ANNUALE DI LAVORO Docenti Materia Classi Sezione a. s. Tutti Materie Letterarie Seconde

Dettagli

IPOTESI DI CURRICOLO

IPOTESI DI CURRICOLO ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Enrico Fermi via Capitano Di Castri - 72021 Francavilla Fontana (BR) Tel. e fax 0831/ 852132 (centr.) 0831/852133 (pres.) Specializzazioni: ELETTRONICA E TELECOM. -

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI ARTICOLAZIONE ARTIGIANATO OPZIONE PRODUZIONI TESSILI - SARTORIALI

ISTRUZIONE PROFESSIONALE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI ARTICOLAZIONE ARTIGIANATO OPZIONE PRODUZIONI TESSILI - SARTORIALI ISTRUZIONE PROFESSIONALE PRODUZIONI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI ARTICOLAZIONE ARTIGIANATO OPZIONE PRODUZIONI TESSILI - SARTORIALI PROFILO PROFESSIONALE Il Diplomato di istruzione professionale nell indirizzo

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DEL DIPARTIMENTO ECONOMICO AZIENDALE Anno Scolastico: 2014-2015 SECONDO BIENNIO

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

Curricolo verticale di ITALIANO

Curricolo verticale di ITALIANO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SIANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Curricolo verticale di ITALIANO ITALIANO - CLASSI PRIME Leggere e comprendere -Ascolta le informazioni principali di discorsi affrontati

Dettagli

ASSE STORICO SOCIALE

ASSE STORICO SOCIALE ASSE STORICO SOCIALE 1 ASSE STORICO SOCIALE competenze attese d asse indicatori descrittori Competenze di asse Indicatori Descrittori 1. Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una

Dettagli

INDICATORI DISCIPLINARI DI COMPETENZA. (intesi come obiettivi da raggiungere) Anno scolastico 2014-2015

INDICATORI DISCIPLINARI DI COMPETENZA. (intesi come obiettivi da raggiungere) Anno scolastico 2014-2015 INDICATORI DISCIPLINARI DI COMPETENZA (intesi come obiettivi da raggiungere) Anno scolastico 2014-2015 PRIMO BIENNIO ITALIANO Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per

Dettagli

BOZZA DEL 06/09/2011

BOZZA DEL 06/09/2011 ARTICOLAZIONE: INFORMATICA Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA (C4) Il docente di Complementi di matematica concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati

Dettagli

ISTITUTI TECNICI. Settore Tecnologico. Trasporti e Logistica. Secondo Biennio e Quinto anno. Logistica

ISTITUTI TECNICI. Settore Tecnologico. Trasporti e Logistica. Secondo Biennio e Quinto anno. Logistica ISTITUTI TECNICI Settore Tecnologico Trasporti e Logistica Secondo Biennio e Quinto anno Logistica PREMESSA Il settore tecnologico comprende nove ampi indirizzi, riferiti alle aree tecnologiche più rappresentative

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

QUADRI ORARI E COMPETENZE SPECIFICHE DEGLI INDIRIZZI

QUADRI ORARI E COMPETENZE SPECIFICHE DEGLI INDIRIZZI QUADRI ORARI E COMPETENZE SPECIFICHE DEGLI INDIRIZZI Nel nostro Istituto sono attivi i seguenti indirizzi, articolati nelle classi e nei quadri orari di cui sotto. Meccanica, Meccatronica Elettrotecnica

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA

COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA COMPETENZA 1 - LA STORIA DEL MONDO Comprendere, utilizzando le conoscenze e le abilità acquisite, la complessità delle strutture e dei processi di trasformazione del mondo passato in una dimensione diacronica,

Dettagli

L Istituto Tecnico Vittorio Emanuele II ha attivato fino all anno scolastico in corso 2009-2010 i seguenti tre indirizzi:

L Istituto Tecnico Vittorio Emanuele II ha attivato fino all anno scolastico in corso 2009-2010 i seguenti tre indirizzi: L Istituto Tecnico Vittorio Emanuele II ha attivato fino all anno scolastico in corso 2009-2010 i seguenti tre indirizzi: Perito aziendale e corrispondente in lingue estere ( P.A.C.L.E.) Perito aziendale

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

L Asse dei linguaggi - 2 -

L Asse dei linguaggi - 2 - GLI ASSI CULTURALI L Asse dei linguaggi - 2 - L Asse dei linguaggi L asse dei linguaggi ha l obiettivo di fare acquisire allo studente la padronanza della lingua italiana come ricezione e come produzione,

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico

Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico Indirizzi, profili, quadri orari e risultati di apprendimento del settore tecnologico Area di istruzione generale RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE TECNOLOGICO

Dettagli

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio Allegato A) Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio A.1 Settore economico A.2 Settore tecnologico Il presente allegato è stato redatto con riferimento alle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER ASSI CULTURALI

PROGRAMMAZIONE PER ASSI CULTURALI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE GUGLIELMO MARCONI Viale Sasso Marconi 89048 SIDERNO (RC) Tel. 0964048031-0964048030 C.M.: RCIS03100L - E-mail: rcis03100l@istruzione.it - Pec: rcis03100l@pec.istruzione.it

Dettagli

Economia aziendale 2 biennio RIM

Economia aziendale 2 biennio RIM Economia aziendale 2 biennio RIM CONTENUTI CURRICOLAZIONE DEI SAPERI MEDIAZIONE DIDATTICA classe terza RIM MODULO DISCPLINARE CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE (come da LINEE GUIDA) METODI di VERIFICA MEZZI

Dettagli

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni ISTRUZIONE TECNICA INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni L indirizzo Informatica e Telecomunicazioni ha lo scopo di far acquisire allo studente, al termine del percorso quinquennale, specifiche competenze

Dettagli

AREA GENERALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

AREA GENERALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Istituti Tecnici - Linee Guida (secondo biennio e quinto anno): le Direttive per le singole articolazioni del settore Meccanica, Meccatronica ed Energia AREA GENERALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA intervenire

Dettagli

IL NUOVO INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

IL NUOVO INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING IL NUOVO INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Itis Galilei di Roma - 4 dicembre 2009 - VI CONFLUISCONO GLI INDIRIZZI PREESISTENTI: ISTITUTI TECNICI COMMERCIALI Ragioniere e perito commerciale

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI. Indirizzo Servizi Commerciali

ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI. Indirizzo Servizi Commerciali ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI Indirizzo Servizi Commerciali L indirizzo Servizi Commerciali ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, competenze professionali

Dettagli

Linee Guida Processo di elaborazione

Linee Guida Processo di elaborazione SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITA ALBERGHIERA Linee Guida Processo di elaborazione Risultati di apprendimento (competenze) in uscita al quinto anno (per SETTORE e INDIRIZZO) e abilità specifiche

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 4. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 4 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Componenti fondamentali di un impianto Strumenti di misura

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECO... PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECO... PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO https://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/.. 1 di 5 26/01/2015 14.06 PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SECONDO BIENNIO PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SECONDO BIENNIO

Dettagli

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE

LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LICEO CLASSICO ORDINAMENTALE LETTERE AL GINNASIO Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, dovranno: aver raggiunto una conoscenza adeguata

Dettagli

TECNICO DELL ABBIGLIAMENTO

TECNICO DELL ABBIGLIAMENTO PIANI DI STUDIO QUARTO ANNO DI DIPLOMA PROFESSIONALE TECNICO DELL ABBIGLIAMENTO COMUNICAZIONE E PARTECIPAZIONE SOCIALE L ambito Comunicazione e partecipazione sociale concorre a mettere lo studente in

Dettagli

STRUTTURA UDA U.D.A. 2. Classe III A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA U.D.A. 2. Classe III A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA di APPRENDIMENTO di TECNOLOGIE ELETTRICO-ELETTRONICHE E APPLICAZIONI U.D.A. 2 Classe III A.S. 2015/2016 TITOLO: Energia, potenza e rendimento. Campo elettrico e condensatori.

Dettagli

Asse Culturale STORICO - SOCIALE PROGETTAZIONE PER OBIETTIVI E COMPETENZE COMUNI

Asse Culturale STORICO - SOCIALE PROGETTAZIONE PER OBIETTIVI E COMPETENZE COMUNI Asse Culturale STORICO - SOCIALE PROGETTAZIONE PER OBIETTIVI E COMPETENZE COMUNI Tenuto conto delle indicazioni nazionali, delle disposizioni comunicate dalla direzione generale per gli ordinamenti, dagli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI. Indirizzo Servizi Commerciali

ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI. Indirizzo Servizi Commerciali ISTRUZIONE PROFESSIONALE SETTORE SERVIZI Indirizzo Servizi Commerciali L indirizzo Servizi Commerciali ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, competenze professionali

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTARE, COMPRENDERE E COMUNICARE ORALMENTE o Intervenire nelle conversazioni

Dettagli

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE

STRUTTURA UDA A PRESENTAZIONE STRUTTURA UDA UNITÀ DIDATTICA APPRENDIMENTO DI LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI PRATICHE RIFERIMENTO: PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA A.S. 2015/2016 TITOLO Manufatti metallici con l utilizzo delle

Dettagli

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati.

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati. ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUA STRANIERA CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA SECONDARIA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazione in lingua straniera Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

SETTORE ECONOMICO PROFILO DELL INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

SETTORE ECONOMICO PROFILO DELL INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ALLEGATO A: INDIRIZZI ATTIVI E DI PROSSIMA ATTIVAZIONE INDIRIZZI ATTIVI: SETTORE ECONOMICO: 1)AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING SETTORE TECNOLOGICO: 1)COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO 2)INFORMATICA

Dettagli