Università e Ricerca per EXPO 2015 SICUREZZA ALIMENTARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università e Ricerca per EXPO 2015 SICUREZZA ALIMENTARE"

Transcript

1 Università e Ricerca per EXPO 2015 SICUREZZA ALIMENTARE Il cittadino protagonista della Sicurezza Alimentare. Prevenzione, formazione e controllo per la tutela del consumatore. a cura dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e Toscana M. Aleandri VATORS CALL4 INNOVATORS Eventi tematici promossi dalla Regione Lazio insieme a Roma Capitale e Unioncamere Lazio, organizzati da Lazio Innova con il coordinamento delle Università e degli Enti di Ricerca del Lazio 17 Giugno 2015 Ara Pacis Roma

2

3 Da dove cominciare per rappresentare nel modo migliore l identità culturale e produttiva di una regione complessa e poliedrica come il Lazio? Forse non è sbagliato definirla la regione allo stesso tempo più nota e meno conosciuta in Italia. Tutti sanno che il Lazio è la regione di Roma, ma è più difficile trovare una chiave di lettura, una linea guida per narrarne le tante anime diverse, i diversi retroterra culturali, i diversi approcci all idea stessa di sviluppo e di innovazione. L occasione, per far emergere questa visione olistica del sistema Lazio, viene da un bando lanciato dalla Regione Lazio in occasione di EXPO Milano Il bando, denominato Call4Innovators, puntava a individuare le realtà del territorio in grado rappresentare l eccellenza, il genius loci regionale nei diversi settori produttivi, turistici, sociali e culturali e nei campi della ricerca e dell innovazione. Per questo motivo ci si è rivolti a delle realtà innovative e operanti nel territorio regionale, che proponessero dei progetti d innovazione, coerenti con il tema di EXPO Nutrire il Pianeta, Energia per la vita. Imprese, startup e fablab, associazioni del terzo settore, del volontariato internazionale, fondazioni, istituti di ricerca e di formazione, rappresentanti del mondo del turismo e del settore agro-alimentare: per tutti loro è stata messa in palio la grande opportunità di poter utilizzare l EXPO come vetrina internazionale, per farsi conoscere e conoscere a loro volta le altre realtà mondiali. Una volta individuate queste realtà, non si è trattato semplicemente di esporle, ma piuttosto di metterle in rete. Non una semplice passerella di eccellenze, dunque, ma un confronto di esperienze da cui trarre indicazioni utili per tutto il sistema Lazio. È questo lo spirito con il quale la Regione Lazio, Roma Capitale e Unioncamere Lazio, con l organizzazione di Lazio Innova e il Coordinamento delle Università e degli Enti di Ricerca del Lazio (CRUL), hanno programmato una serie di eventi tematici, tutti a carattere scientifico, per comunicare e promuovere i temi trattati. Non riservati esclusivamente agli addetti ai lavori ma pensati piuttosto per divulgare alla cittadinanza sensibile i temi scientifici proposti e coinvolgere sui temi dell EXPO un pubblico più ampio. Oltre ai workshop, il pubblico potrà approfondire presso i corner tematici allestiti negli spazi dei meeting gli argomenti trattati, attraverso una esposizione interattiva con gli autori dei progetti. L incontro di oggi, realizzato con il coordinamento scientifico dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri, ha per tema La qualità e la sicurezza alimentare.

4

5 SICUREZZA ALIMENTARE Il cittadino protagonista della Sicurezza Alimentare. Prevenzione, formazione e controllo per la tutela del consumatore. L Istituto Zooprofilattico Lazio e toscana, eccellenza regionale per la Sicurezza Alimentare, il 17 giugno presso l Ara Pacis di Roma propone un evento sui grandi temi di EXPO 2015 per illustrare l attività integrata e sinergica che numerosi enti e professionalità svolgono quotidianamente per garantire la sicurezza del nostro cibo e che rappresentano l impegno svolto nei laboratori dell Istituto sul territorio del Lazio e della Toscana da oltre 100 anni. È un viaggio nel mondo della Sicurezza Alimentare, dagli obiettivi della 178/2002, normativa UE che evidenzia la responsabilità primaria dell operatore del settore alimentare, e più in generale descrive gli obblighi di chi a qualunque titolo produce, trasporta, manipola, commercializza e somministra alimenti per l uomo e mangimi per gli animali. E il consumatore? È il cittadino protagonista con un posto centrale nella filiera del cibo, quando è consapevole delle responsabilità della conservazione e manipolazione più idonea degli alimenti. Al suo fianco, per la sua tutela, ogni giorno, in modo silenzioso e invisibile, si impegnano veterinari, medici, chimici, biologi e altri professionisti del Servizio Sanitario Nazionale, per garantire cibo sicuro e per informare correttamente ed evitare allarmi, veri o falsi, sui rischi legati al consumo di alimenti. In questo viaggio non possono mancare i prodotti tipici locali e della tradizione che rappresentano la storia e la cultura locale, in un legame tra cibo e tradizione per il recupero e la sostenibilità dei territori ricchi di saperi e sapori.

6

7 L ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI Contatti: Dal 1914, anno della sua fondazione, l Istituto Zooprofilatico Sperimentale tutela la salute dei consumatori, la qualità, la sicurezza degli alimenti, il benessere animale e la sanità veterinaria. Nato su richiesta degli allevatori per combattere le malattie del bestiame, nei suoi 100 anni di attività, ha saputo trasformarsi in una importante realtà specialistica nella sanità veterinaria del Lazio e della Toscana. Alla sede Centrale di Roma si sono nel tempo affiancate otto sezioni territoriali collegate in rete tra loro e caratterizzate da uno stretto rapporto con il territorio di riferimento e dalla presenza di centri specialistici. Oggi l Istituto è impegnato nelle attività di diagnosi e controllo delle malattie degli animali e delle zoonosi, le infezioni trasmissibili dagli animali all uomo, delle tossinfezioni alimentari, delle contaminazioni degli alimenti di natura chimica. La nostra mission - afferma il Direttore Generale Remo Rosati - consolida e rinnova l impegno per la tutela della salute e del benessere degli animali, garantisce la qualità delle loro produzioni e la sicurezza degli alimenti di origine animale e vegetale, per la salute del consumatore. Compiti di grande rilevanza perché contribuiscono a centrare l obiettivo istituzionale e morale: nutrire in modo sano e con elevati standard di qualità. Senza dimenticare che anche grazie alle attività di controllo l Istituto è in grado di contribuire a difendere la qualità della produzione italiana ora sotto i riflettori a livello planetario grazie alla vetrina dell EXPO L Istituto ospita al suo interno 5 centri di referenza nazionali e di eccellenza regionali che fungono da riferimento per il loro settore di competenza, e forniscono servizi e conoscenze specialistiche alle strutture sanitarie sul territorio e agli operatori sul campo. La qualità e l affidabilità delle prestazioni dell Istituto è garantita a livello internazionale dal riconoscimento da parte di organismi esterni dell accreditamento delle prove di laboratorio e della certificazione delle attività di formazione secondo specifiche norme ISO.

8 PANEL SCIENTIFICI

9 PANEL 1 SICUREZZA ALIMENTARE: GLI OBIETTIVI L Europa ha individuato e attribuito le responsabilità agli operatori del settore alimentare per garantire sicurezza lungo l intera filiera produttiva. CONDUCE Stefano Saccares Direttore del Centro Studi Sicurezza Alimentare PANELIST Ugo Della Marta Regione Lazio - Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Area Sanità Veterinaria Carlo D Ascenzi Università degli Studi di Pisa - Dipartimento di Scienze Veterinarie Direttore del Centro di Riferimento Regionale per la Progettazione e la Gestione della Formazione in Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare (CERERE) della Regione Toscana Cristina Roncoroni Area benessere animale Bruno Neri Responsabile Direzione Operativa Chimica

10 PANEL 2 GESTIONE DEGLI ALIMENTI: DAL BANCO ALLA TAVOLA Il cibo sicuro arriva sulle nostre tavole grazie anche ai comportamenti consapevoli e responsabili del consumatore nel conservare e manipolare gli alimenti. CONDUCE Marzia Novelli Giornalista PANELIST Ziad Mezher Centro Studi per la Sicurezza Alimentare Patrizia Leggeri Centro Studi per la Sicurezza Alimentare Valeria Morena Centro Studi per la Sicurezza Alimentare Simona Del Treppo Eataly - Responsabile qualità e sicurezza alimentare Stefano Saccares Responsabile Centro Studi per la Sicurezza Alimentare

11 PANEL 3 EMERGENZE ALIMENTARI: COME ORIENTARSI Come la trasmissione delle informazioni sugli alimenti può generare reazioni infondate da parte del consumatore. CONDUCE Veronica Molese Regione Lazio Assessorato all agricoltura, caccia e pesca Capo ufficio stampa PANELIST Paola Marconi Sezione di Firenze Responsabile del Laboratorio TSE Encefalopatie Spongiformi Trasmissibili Alessandra Tardiola Comunicazione esterna Ufficio di Supporto Direzione Generale Alfredo Caprioli Istituto Superiore di Sanità Direttore del Reparto Zoonosi Trasmesse da Alimenti ed Epidemiologia Veterinaria Loredana Baldi Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno Responsabile Dipartimento sistemi informativi ed epidemiologia Ugo Marchesi Responsabile laboratorio OGM

12 PANEL 4 LA RETE DEI CONTROLLI Come vengono garantiti gli alimenti che giungono tutti i giorni sulla nostra tavola? CONDUCE Stefano Saccares Direttore del Centro Studi Sicurezza Alimentare PANELIST Ugo Della Marta Regione Lazio Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria Dirigente dell Area Sanità Veterinaria Pietro Tomassetti Area Dipartimentale di Sanità Pubblica Veterinaria ASL Roma D Direttore Silvano Severini Istituto Zooprofilattico dell Umbria e delle Marche Direttore Generale Antonio Limone Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno Commissario Luigi Lanni Direzione operativa Controllo degli Alimenti

13 PANEL 5 CIBO COME CULTURA E SALVAGUARDIA DELLE TRADIZIONI DEL TERRITORIO I prodotti della tradizione rappresentano la storia e la cultura del territorio. Quali sono gli strumenti per garantirne la salubrità? CONDUCE Antonio Rosati Arsial Amministratore Unico PANELIST Stefano Bilei Responsabile Direzione Operativa Controllo degli Alimenti Claudio Di Giovannantonio Arsial Area Biodiversità e Qualità agroalimentare Dirigente Simona Del Treppo Eataly Responsabile Qualità e Sicurezza Alimentare Carlo Haussman Azienda Romana Mercati Direttore Generale Andrea Colagiacomo Azienda agricola Colagiacomo Agronomo Imprenditore

14 MODERATORI PANEL 1/4 Stefano Saccares Dal 1979 medico veterinario, dal 1980 si occupa di Sicurezza Alimentare per l Istituto Zooprofilattico sperimentale del Lazio e della Toscana, autore di oltre 250 pubblicazioni e relatore a congressi e convegni nazionali ed internazionali. Professore di Ispezione alimenti nel Corso di Laurea per tecnici della prevenzione presso Sapienza Università di Roma. Attualmente Direttore del Centro Studi Sicurezza Alimentare dell Istituto. Promotore di iniziative sulla sicurezza alimentare nelle scuole, primarie e secondarie, sui temi del cibo in sicurezza come tradizione e cultura. PANEL 2 PANEL 3 PANEL 5 Marzia Novelli Giornalista con una ultra decennale esperienza nel settore tutela e benessere animali e ambiente, collaborazioni con riviste di diffusione nazionale. Ha maturato esperienza di coordinamento presso grandi organizzazioni (Coni) e come capo redattore per la trasmissione Pongo e Peggy (Rai1). Attualmente Ufficio stampa della Federazione Nazionale degli Ordini dei veterinari italiani (FNOVI), Direttore Responsabile della testata giornalistica on line Youpet tv. Autrice di video e prodotti multimediali, collaborazione con gli uffici stampa per i maggiori protagonisti del settore nella gestione dei siti web e dei social network. Veronica Molese Nata a Napoli il 1 ottobre Laureata cum laude e menzione speciale di merito in Scienze Politiche, indirizzo politico-internazionale, presso la Federico II. Giornalista professionista. Capo ufficio stampa dell Assessorato all Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio. Esperta in comunicazione istituzionale, politica e aziendale. Fotoreporter per passione. Antonio Rosati Ricopre attualmente la carica di Amministratore Unico dell ARSIAL, l agenzia regionale per lo Sviluppo e l Innovazione dell Agricoltura del Lazio, di cui è alla guida da Maggio 2013, quando ne venne nominato Commissario Straordinario dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Laureato in Economia, ha ricoperto importanti ruoli: Assessore alle Politiche Finanziarie e al Bilancio della Provincia di Roma dal 2003 al 2012, Presidente di Risorse per Roma S.p.a. dal 2000 al 2003, Consigliere al Comune di Roma dal 1993 al 2000 e, in precedenza, Consigliere d Amministrazione della Centrale del Latte di Roma e Responsabile Economico della Confederazione Italiana Coltivatori. Dal 2009 al 2012 è stato il Coordinatore Nazionale degli Assessori al Bilancio e alle Finanze dell Unione Province di Italia e nel 2010 membro dell Ufficio di Presidenza Nazionale della Legautonomie. Nell Agosto 2014 il Ministro dell Economia e delle Finanze lo ha nominato componente effettivo della Commissione tecnica paritetica per l Attuazione del Federalismo Fiscale (COPAFF) e dal Dicembre 2014 fa parte del Comitato di Gestione della SNA, la Scuola Nazionale dell Amministrazione, su nomina del Ministro della Pubblica Amministrazione e della Semplificazione.

15 INNOVATORI VATORS

16 ICTINNOVA Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni - DIET - di Sapienza Università di Roma in collaborazione con il proprio spin off universitario, ICTinnova SrL. contatti: Il Dipartimento di Ingegneria dell Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni - DIET - di Sapienza Università di Roma nel proprio Laboratorio di Multimedialità svolge attività di ricerca multidisciplinare d eccellenza, sia di base che applicata, sviluppando sistemi e soluzioni basati su tecnologie nei settori dell ICT (Information and Communication Technology), web, cloud, mobile, multimedialità, e reti di sensori orientate all Internet of Things (IOT), con l ambizione di creare soluzioni innovative in diversi ambiti applicativi. Tag-It è realizzato dal Dipartimento DIET in collaborazione con il proprio spin off universitario, ICTinnova SrL, costituito come start-up innovativa. Il core business della società è la progettazione, realizzazione e commercializzazione di sistemi hardware e software e applicazioni mobili innovative, flessibili e personalizzate per applicazioni in diversi campi. In particolare, attualmente, stanno portando avanti in collaborazione progetti relativi a servizi e applicazioni cloud-based e IoT-oriented nel campo della tutela dei prodotti Made in Italy, della fruizione dei beni culturali, dell energia e mobilità sostenibile, della salute, della multimedialità e audiovisivo. Tag-IT è un sistema integrato hardware e software finalizzato a garantire l originalità e la provenienza dei prodotti enogastronomici Made in Italy. Attraverso l utilizzo della tecnologia NFC presente negli smartphone e tablet, consente di identificare univocamente il prodotto e associarlo ad informazioni che ne illustrano i caratteri distintivi: l origine e la storia, gli ingredienti, le modalità di conservazione, la filiera di produzione, le tipicità del contesto territoriale, etc. Basta avvicinare il proprio dispositivo all etichetta elettronica NFC, apposta sulla confezione, per ottenere in tempo reale tutte le info sul prodotto, più dettagliate di quelle comunemente riportate su una etichetta fisica, arricchite da contenuti multimediali visualizzabili su un portale dedicato. Alice Guercio Alice Guercio è stagista presso lo spin off universitario ICTinnova SrL e si occupa della realizzazione di applicazioni web, mobile e database. Ha conseguito laurea di primo livello in ingegneria informatica presso Sapienza Università di Roma con una tesi sullo sviluppo di una piattaforma web e android per lo scambio di domanda e offerta. Ha competenze nell ambito dei sistemi operativi, delle rete e database e nello sviluppo di asset grafici e animazioni e in numerosi linguaggi di programmazione (Java, myslq, C, jquery, xml, php). Padroneggia lo sviluppo del software in tutte le fasi fondamentali: l analisi, la progettazione, l implementazione, il collaudo e la manutenzione. Dal 2011 è amministratore unico della società hydram s.r.l., attiva nel campo dei servizi di ingegneria.

17 SEID contatti: Unicheck è una Società a responsabilità limitata e una start up innovativa specializzata nel monitorare i prodotti e nel garantire l autenticazione degli stessi. La Società, caratterizzata da un forte potenziale innovativo, ha sviluppato, realizzato e messo in funzione una piattaforma di tracciabilità, rintracciabilità, anticontraffazione, antifurto, logistica e One to One Marketing Communication, denominata SEiD SECURITY & IDENTITY, con la quale garantisce l identità dei prodotti attraverso un preciso sistema di IDENTIFICAZIONE e CERTIFICAZIONE di ogni singolo prodotto. Attraverso la piattaforma SEiD il PRODUTTORE è in grado di garantire l IDEN- TITÁ del proprio prodotto per tutelarsi dal mercato del contraffatto; il CONSU- MATORE può finalmente essere sicuro dell identità del prodotto che acquista. In una catena di distribuzione che prevede il collegamento tra azienda, fornitori e clienti attraverso scambi di flussi di prodotti, servizi e informazioni, il sistema SEiD aiuta a monitorare, anticipare e controllare i fenomeni di vendita, prevedendo l evoluzione dei consumi e delle tendenze del mercato. Francesca Rizzo Amministratore Unico di Unichecksrl, ha una formazione in Marketing e Comunicazione che si specializza in un Master Post Laurea in Marketing e Comunicazione per la Moda. Inizia la sua carriera in Revlon Spa dove opera nel settore di marketing strategico e operativo a livello nazionale e internazionale. Successivamente, collabora con AltaRomaAltamoda nella qualità di Manager delle Guest Relation. La sua propensione al business la porta ad avere una proficua attività professionale in una catena di profumerie Beauty Point Spa che le consente di gestire il processo di commercializzazione completo con il lancio e la supervisione dell insegna a marchio privato Niyo&Co.

18 FONDAZIONE INUIT TOR VERGATA contatti: La Fondazione Universitaria INUIT Tor Vergata persegue gli obiettivi strategici definiti dall Università degli Studi di Roma Tor Vergata, fondatrice e suo ente di riferimento per tutte le attività realizzate. Promuove e sviluppa attività di ricerca e sfruttamento dei risultati di nuove tecnologie orientate al miglioramento della qualità di vita dei cittadini. Realizza attività di promozione e gestione di programmi di ricerca. Sviluppa attività di didattica e formazione. Attua accordi, finalizzati alla cooperazione scientifica, trasferimento di tecnologie e costituzione di imprese innovative. Il progetto Strawberry Fields si pone l obiettivo di valorizzare una eccellenza della regione Lazio, la fragola di Carchitti (Palestrina), attraverso la sperimentazione di una innovativa metodologia di controllo e monitoraggio che certifichi la qualità e la genuinità della produzione. L idea progettuale nasce dal risultato delle attività di ricerca attuate dalla Fondazione Universitaria INUIT Tor Vergata, di cui è Presidente il Prof. Maurizio Talamo. Il prototipo, messo a punto dalla Fondazione INUIT, consente il monitoraggio dei dati ambientali sui campi dove è installato. La certificazione e la raccolta dei dati avvengono attraverso l uso di un apparecchio rilevatore collegato a sofisticati sensori. L apparecchio rilevatore alimentato da un pannello solare, autoalimentato e a impatto zero, consente di valutare gli elementi chimici del terreno tramite prelievo e studio delle acque di irrigazione. Il sensore, dotato di un sistema di sicurezza, non né permette la manipolazione dei dati né la manomissione. Il sistema di sicurezza è collegato a un giroscopio, un magnetometro e un accelerometro e tutti i dati vengono archiviati nel controller dell apparecchio. Ciò ha consentito di verificare in modo certo che la fragola di Carchitti, nonostante la sua bellezza, dimensione e particolare dolcezza è priva di ormoni, e genuina. La sperimentazione quindi ha consentito di: 1. Verificare l applicabilità del prototipo anche ad altre colture; 2. Certificare l assenza o presenza di ormoni e sostanze chimiche; 3. Certificare l identità di un prodotto superando le attuali metodologie di certificazione. Maurizio Talamo Maurizio Talamo è professore ordinario di Information Security presso l Università degli studi di Roma, Tor Vergata, Pro-Rettore con delega alla Terza Missione e Presidente della Fondazione Universitaria INUIT - Tor Vergata. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche e brevetti internazionali nell ambito delle seguenti aree di ricerca: sicurezza delle transazioni su rete, sistemi sicuri di cooperazione tra organizzazioni differenti, identità digitale, sistemi di tracciatura e monitoraggio. Ha progettato, realizzato e coordinato grandi progetti della Pubblica Amministrazione Italiana, tra cui il sistema di sicurezza del sistema informativo agricolo nazionale, il progetto della carta d identità elettronica e il sistema di sicurezza che ha collegato gli oltre comuni italiani verso le Pubbliche Amministrazioni centrali per le variazioni anagrafiche dei cittadini. Ha inoltre coordinato e partecipato a numerosi progetti europei e internazionali.è membro del NSTIC, il comitato del governo americano sulla Cyber Scurity. È membro accademico del ITU-T, la struttura dell ONU che si occupa degli standard delle telecomunicazioni e partecipa al gruppo di lavoro sulla sicurezza e identità digitale. Attualmente le sue attività di ricerca sono concentrate sul ruolo dell ICT con una visione multidisciplinare, focalizzandosi sulla medicina personalizzata e la sicurezza agroalimentare.

19 MDD MOLECULAR DIGITAL DIAGNOSTICS S.r.l MDD è leader in Italia nell analisi metagenomica di matrici alimentari allo scopo di diagnosticare TUTTI i microbi presenti. La tecnologia si basa su sequenziamento tramite piattaforma Next Generation Sequencing (NGS) di un frammento del ribosoma 16s che riesce a distinguere abbastanza bene i batteri al limite a livello di genere se non di specie. L approccio metagenomico consente sia di valutare la presenza di microbi buoni, che migliorano la qualità dei prodotti, che di quelli cattivi che possono essere pericolosi per l uomo o portare a difetti nel prodotto. Infine l insieme del microbioma costituisce una firma del territorio utilizzabile per un marchio di qualità e di tracciabilità. Alessio Valentini

20

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 EXPO 2015: UNA GRANDE OPPORTUNITÀ PER LA CRESCITA E IL LAVORO Attesi 20 milioni di visitatori Già venduti 8 milioni di biglietti 23,5 miliardi di indotto previsto tra

Dettagli

superato le partenze), solo nel 1993.

superato le partenze), solo nel 1993. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PRESENTATI DA ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUTI IN ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SAPERE I SAPORI -

Dettagli

OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015

OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015 OSPITALITA ITALIANA ITALIAN QUALITY EXPERIENCE Il Bel paese, la sua storia, le sue produzioni in mostra all Expo 2015 Agenda Italia 2015 - Master Plan del Governo per Expo Milano 2015 INIZIATIVA N. 17

Dettagli

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE

OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE MADEEXPO - MILANO 5-8 OTTOBRE 2011 PRESENTAZIONE EVENTO BORGHI&CENTRISTORICI OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE DI RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DEI BORGHI E CENTRI STORICI ITALIANI Intervento dell Ing. Francesco

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrero: Premesso che:

A relazione dell'assessore Ferrero: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU2 14/01/2016 Deliberazione della Giunta Regionale 14 dicembre 2015, n. 16-2596 Approvazione dello schema di accordo, ai sensi dell'art. 15 L.241/90 e art.22 L.r. 14/2014, tra la Regione

Dettagli

IL PROGETTO SMAU 2015

IL PROGETTO SMAU 2015 IL PROGETTO SMAU 2015 BERLINO, 12-13 marzo PADOVA, 1-2 aprile TORINO, 29-30 aprile BOLOGNA, 4-5 giugno FIRENZE, 8-9 luglio MILANO, 21-22-23 ottobre NAPOLI, 10-11 dicembre www.smau.it - tel. +39 02 283131

Dettagli

UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE PER FAR INCONTRARE RICERCA E IMPRESA

UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE PER FAR INCONTRARE RICERCA E IMPRESA a smau firenze 014 la nuova dimensione espositiva dedicata a cluster, laboratori, spin-off e startup indice UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE

Dettagli

OBIETTIVI DEL MASTER

OBIETTIVI DEL MASTER L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. 2 turisti stranieri su 3 considerano la cultura e il cibo come principale motivazione di un viaggio in Italia e

Dettagli

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti

RESTARTAPP. Missione. Obiettivo. Destinatari. Formula e contenuti RESTARTAPP ReStartApp è il primo campus per le nuove imprese dell Appennino: un progetto dedicato ai giovani in possesso di idee d impresa o start up originali e innovative, che vedono nel territorio appenninico

Dettagli

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA Conferenza dei presidi delle Facoltà di Scienze della Comunicazione PROTOCOLLO D'INTESA TRA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE LA CONFERENZA DEI PRESIDI

Dettagli

Allegato V - Modello per la Presentazione dei Programmi di Tirocini/Stage

Allegato V - Modello per la Presentazione dei Programmi di Tirocini/Stage Allegato V - Modello per la Presentazione dei Programmi di Tirocini/Stage Consorzio 21 Edificio 2- Polaris Programma Master and Back Loc. Piscina Manna 09010 Pula 1. Soggetto Proponente (Operante in Sardegna)

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

Trasporto di Qualità per Alimenti Sicuri

Trasporto di Qualità per Alimenti Sicuri 25/26/27 Settembre 2015 Con il Patrocinio di Food n Motion è il primo evento nel panorama nazionale delle manifestazioni legate al food&beverage che parla di cibo trattando uno degli anelli vitali della

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

SISTEMA DI FILIERA AMALATTEA PER LA PRODUZIONE, TRASFORMAZIONE, DISTRIBUZIONE, COMMERCIALIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL LATTE DI CAPRA.

SISTEMA DI FILIERA AMALATTEA PER LA PRODUZIONE, TRASFORMAZIONE, DISTRIBUZIONE, COMMERCIALIZZAZIONE E PROMOZIONE DEL LATTE DI CAPRA. La tutela dell ambiente: garanzia della salubrità e sicurezza del nostro cibo L IMPATTO SULLA SICUREZZA ALIMENTARE: DALL AUTOCONTROLLO AL CONTROLLO UFFICIALE. LA TRASFORMAZIONE Ministero del Lavoro, Salute

Dettagli

Dott. Colucci Gabriele

Dott. Colucci Gabriele CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Dott. Colucci Gabriele Nato a Sora (FR), il 14 8 54 ed ivi residente in via Pontrinio s.n.c, tel.0776/833316, e-mail: divet.sora@tin.it ESPERIENZE FORMATIVE Laurea

Dettagli

Sistema di tracciabilità e rintracciabilità e controllo qualità dei prodotti ittici del Lazio

Sistema di tracciabilità e rintracciabilità e controllo qualità dei prodotti ittici del Lazio SCHEDA PROGETTO di RICERCA: Sistema di tracciabilità e rintracciabilità e controllo qualità dei prodotti ittici del Lazio Premessa L'Unione europea ha fatto della sicurezza alimentare una delle grandi

Dettagli

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia Università degli Studi di Parma Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia La Sicurezza degli alimenti tema prioritario per l opinione pubblica e nell agenda dei governi mondiali

Dettagli

I Nostri Obiettivi, Il Vostro Risultato.

I Nostri Obiettivi, Il Vostro Risultato. UnicaItalia è la piattaforma multimediale dedicata alla promozione e allo sviluppo della capacità artigianale dell agroalimentare Made in Italy identificato nelle PMI della produzione e della distribuzione.

Dettagli

LA TRADIZIONE DELLA DIETA MEDITERRANEA E I MENÙ NUTRIZIONALMENTE BILANCIATI CON I PRODOTTI DEL PANIERE LAZIO

LA TRADIZIONE DELLA DIETA MEDITERRANEA E I MENÙ NUTRIZIONALMENTE BILANCIATI CON I PRODOTTI DEL PANIERE LAZIO Innovazione e ricerca per Expo 2015 LA TRADIZIONE DELLA DIETA MEDITERRANEA E I MENÙ NUTRIZIONALMENTE BILANCIATI CON I PRODOTTI DEL PANIERE LAZIO Coordinamento scientifico a cura del CREA NUT Centro di

Dettagli

L Istituto Galileo GALILEI di Crema

L Istituto Galileo GALILEI di Crema L Istituto Galileo GALILEI di Crema in continuità con la sua proposta formativa propone, a partire dall a.s. 2010/11, corsi quinquennali di: - ISTITUTO TECNOLOGICO, diurni e serali (ex ITIS) - LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE

UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE ROMA UN FUTURO DA COLTIVARE PER LE AREE METROPOLITANE Relatore: Claudio Destro - Presidente Confagricoltura di Roma I nuovi orizzonti dell agricoltura multifunzionale di Roma Milano, 6 settembre 2015 Evoluzioni

Dettagli

PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA

PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA IL SISTEMA DI GESTIONE ELETTRONICA DELLE PRENOTAZIONI Napoli, 4 luglio 2012 Francesco Castagna Coordinatore Commissione Informatica, Ordine Ingegneri della Provincia di

Dettagli

TECNOLOGA e TECNOLOGO ALIMENTARE

TECNOLOGA e TECNOLOGO ALIMENTARE Aggiornato il 9 luglio 2009 TECNOLOGA e TECNOLOGO ALIMENTARE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie?...

Dettagli

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione)

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) CONCORSO DOCENTI Premio nazionale per docenti Didattica del REACH e del CLP Seconda edizione Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) Concorso nazionale per

Dettagli

Curriculum Formativo Professionale

Curriculum Formativo Professionale Curriculum Formativo Professionale Informazioni personali Cognome Nome Petrucci Roberto Indirizzo 7, Via Rieti, 03100, Frosinone. Italia Telefono 0775.882365 Mobile 3928579025 Fax 0775.882365 E-mail petrucci_roberto@libero.it

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

Danais s.r.l. Profilo Aziendale

Danais s.r.l. Profilo Aziendale Danais s.r.l. Profilo Aziendale Danais s.r.l. Marzo 2013 Indice Caratteri identificativi della società... 3 Gli ambiti di competenza... 3 Edilizia... 3 Mercati di riferimento... 4 Caratteristiche distintive...

Dettagli

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N. V II/10 -- o tt ttob rre 2011 I N D I C E F O C U S Le pratiche di CSR nelle imprese turistiche

Dettagli

Via Orazio Raimondo, 18 00173 Roma http://fondazioneinuit.it/

Via Orazio Raimondo, 18 00173 Roma http://fondazioneinuit.it/ Via Orazio Raimondo, 18 00173 Roma http://fondazioneinuit.it/ Introduzione La Fondazione Universitaria INUIT è la Fondazione dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata costituita ai sensi dell art.

Dettagli

IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole e Medie Imprese aventi l unità produttiva nella Regione Marche.

IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole e Medie Imprese aventi l unità produttiva nella Regione Marche. BANDO REGIONE MARCHE. INCENTIVI ECONOMICI ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AL FINE DI FAVORIRE I PROCESSI DI AGGREGAZIONE IN FILIERE E LE PRODUZIONI MADE IN ITALY. IMPRESE CHE POSSONO PARTECIPARE: Piccole

Dettagli

Il Progetto di Confindustria per competere in rete. Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013

Il Progetto di Confindustria per competere in rete. Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013 Il Progetto di Confindustria per competere in rete Milano - FederlegnoArredo, 13 giugno 2013 Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su programmi/progetti Superamento del localismo distrettuale

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Programma straordinario contro la Disoccupazione Intellettuale

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Programma straordinario contro la Disoccupazione Intellettuale MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Programma straordinario contro la Disoccupazione Intellettuale PROGETTO MULTIMEDIA SKILL Multimedia Skill è un progetto ideato e promosso da Poliedra Politecnico

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PETTENI ANTONIO Data di nascita 06/03/1953

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. PETTENI ANTONIO Data di nascita 06/03/1953 INFORMAZIONI PERSONALI Nome PETTENI ANTONIO Data di nascita 06/03/1953 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio MEDICO VETERINARIO ISTITUTO Responsabile - SERVIZIO ASSICURAZIONE

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Secchi Francesco Data di nascita 09/11/1949. Direttore del Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Secchi Francesco Data di nascita 09/11/1949. Direttore del Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale INFORMAZIONI PERSONALI Nome Secchi Francesco Data di nascita 09/11/1949 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Direttore del Servizio Igiene Alimenti di Origine Animale

Dettagli

LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO MILANO 2015

LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO MILANO 2015 LE SCUOLE DELLA LOMBARDIA PER EXPO MILANO 2015 Concorso regionale per le scuole di ogni ordine e grado BANDO DI CONCORSO Premessa Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 si svolgerà a Milano l Esposizione Universale

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa ESPERIA Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa Prospetto informativo per l orientamento agli studi Tecnici Superiori Per informazioni via Gavazzeni 29, Bergamo tel. 035-319388 fax 035-318741 Sito internet:

Dettagli

Diamo futuro alle tue idee

Diamo futuro alle tue idee Diamo futuro alle tue idee FASHION & COMMUNICATION SCHOOL Formazione specialistica nell area Abbigliamento, Calzatura e Accessori, Comunicazione, Graphic e Web Design. Scegli una professione a misura del

Dettagli

Health Information Technology

Health Information Technology Health Information Technology IRCCS Ospedale Opera di San Pio da Pietrelcina San Giovanni Rotondo con il contributo di: disegno s.r.l. servizi e sistemi di archiviazione INTRODUZIONE In un contesto socio-economico

Dettagli

INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI

INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI IL PROGETTO Il progetto DONNE E SCIENZA: ricerca, innovazione e spin-off imprenditoriale è un percorso integrato

Dettagli

INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale

INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale INFORMA srl Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale Attività Informa - Istituto Nazionale per la Formazione Aziendale opera dal 1988. Certificato ISO 9001 dal dicembre 1997. E la scuola per dirigenti,

Dettagli

Progetto F.I.S.I.Agri Formazione Integrata per la Sostenibilità e

Progetto F.I.S.I.Agri Formazione Integrata per la Sostenibilità e Progetto F.I.S.I.Agri Formazione Integrata per la Sostenibilità e l Innovazione in Agricoltura Progetto finanziato dal FSE e dalla Provincia di Pistoia 1 Bando MM 2006-2007 FSE POR OB 3 mis. D1, C3 PROGETTI

Dettagli

l identità aziendale

l identità aziendale l identità aziendale i valori cooperativi Crediamo nella CULTURA come valore di tutti. Crediamo che la COOPERAZIONE sia la forma d impresa più innovativa e funzionale alla creazione di un nuovo modello

Dettagli

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40 BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE CON PREVALENZA DI SOCI UNDER 40 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto Coop Liguria Startup è un iniziativa di Coop Liguria, attuata con la collaborazione

Dettagli

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE 118 GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE IL PROGETTO DIADI La diffusione dell innovazione presso le piccole e medie imprese è una costante delle politiche dei Fondi Strutturali

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica

Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Sezione Elettronica ed Elettrotecnica Assemblea 17 giugno, ore 11.30 Date: 2011-06-17 1 (11) Ericsson Internal Premessa La Sezione Elettronica ed Elettrotecnica intende rappresentare un importante elemento

Dettagli

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori Venerdì 12 giugno 2009 ore 08.30 14.00 COMUNE DI ROMA Palazzo Senatorio- Aula Giulio Cesare P.zza del Campidoglio - Roma LE BIOBANCHE IN MEDICINA VETERINARIA

Dettagli

A SCUOLA CON GUSTO. Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto

A SCUOLA CON GUSTO. Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto A SCUOLA CON GUSTO Progetto di educazione alimentare, sensoriale e del gusto Il progetto A SCUOLA CON GUSTO Il progetto A SCUOLA CON GUSTO, giunto oggi alla quarta edizione, mira ad avvicinare adulti e

Dettagli

PROGRAMMA EXPO 2015 * Formazione e Professioni in Agricoltura

PROGRAMMA EXPO 2015 * Formazione e Professioni in Agricoltura PROGRAMMA EXPO 2015 * Formazione e Professioni in Agricoltura Il Meeting si articola in tre eventi principali presso la sede della Fondazione Minoprio promossi dal Collegio Nazionale dei Periti Agrari

Dettagli

Proposta di istituzione della SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE E FORESTALI

Proposta di istituzione della SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE E FORESTALI PRIMA STESURA Proposta di istituzione della SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE E FORESTALI Approvato con Decreto Commissariale n. 127/C del 20.07.2011 INDICE 1. Finalità ed obiettivi 2.

Dettagli

13-14 NOVEMBRE 2014 PALAZZO DEI CONGRESSI ROMA. per gli SPONSOR

13-14 NOVEMBRE 2014 PALAZZO DEI CONGRESSI ROMA. per gli SPONSOR 13-14 NOVEMBRE 2014 PALAZZO DEI CONGRESSI ROMA per gli SPONSOR BENVENUTO IN UNIRETE Il grande evento B2B di due giorni dedicato alla crescita del networking e del business delle aziende del Lazio associate

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie ICT per l Istruzione e la Cultura

PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie ICT per l Istruzione e la Cultura Dipartimento per la Programmazione Ministeriale del Bilancio, delle Risorse Umane e dell Informazione Direzione Generale per i Sistemi Informativi PROTOCOLLO D INTESA in materia di applicazione delle Tecnologie

Dettagli

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE Aggiornato il 9 luglio 2009 ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono

Dettagli

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO

5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO 5 - SINTESI DELLA LINEA D INDIRIZZO RAPPORTI CON IL TERRITORIO RAT - Linea d indirizzo Rapporti con il territorio Missione, visione e valori dell Ateneo: La Linea d indirizzo Rapporti con il territorio

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NELLA SCUOLA. Alessandro PALESE Direzione Sanità Regione Piemonte

LA PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NELLA SCUOLA. Alessandro PALESE Direzione Sanità Regione Piemonte LA PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NELLA SCUOLA Alessandro PALESE Direzione Sanità Regione Piemonte Il Decreto legislativo 81/2008 Il TU sulla sicurezza prevede l inserimento in ogni attività scolastica di

Dettagli

9/10 GIUGNO 2015 TOSCANA LIVORNO. TEATRO GOLDONI ENERGY WORKSHOP. Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica

9/10 GIUGNO 2015 TOSCANA LIVORNO. TEATRO GOLDONI ENERGY WORKSHOP. Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica GIUGNO LIVORNO. TEATRO GOLDONI ENERGY Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica WORKSHOP Con il Patrocinio di Media Partner WORKSHOP ENERGY Tecnologie impiantistiche per l efficienza energetica

Dettagli

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE

Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Davide D Amico CURRICULUM SCIENTIFICO DIDATTICO E PROFESSIONALE Dati personali Nome e cognome: Davide D Amico Data di nascita: 03 Luglio 1974 Nazionalità : italiana Titoli di studio e culturali Master

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. baiocco dino Data di nascita 10/11/1956. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0696669640

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. baiocco dino Data di nascita 10/11/1956. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0696669640 INFORMAZIONI PERSONALI Nome baiocco dino Data di nascita 10/11/1956 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio medico veterinario ASL DI RM/F Responsabile - U.O.C. area A

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI SOCIALI

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI SOCIALI ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI SOCIALI Francesca Laura Morvillo Falcone Via Galanti, 1 Tel. 0831513991 Fax 0831518357 e.mail: ipsssbr.morvillo@tin.it e.mail:brrf010008@istruzione.it 72100

Dettagli

Tecnico della Prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro. Posizione Organizzativa - Dipartimento di Prevenzione Medico

Tecnico della Prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro. Posizione Organizzativa - Dipartimento di Prevenzione Medico INFORMAZIONI PERSONALI Nome Poloni Mario Data di nascita 25/09/1953 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Tecnico della Prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro

Dettagli

MSOffice1 REGIONE LAZIO

MSOffice1 REGIONE LAZIO MSOffice1 La Tutela dell Ambiente garanzia della salubrità e sicurezza del nostro cibo L impatto sulla sicurezza alimentare. dall autocontrollo al controllo ufficiale Ugo Della Marta Dirigente Area Sanità

Dettagli

EVENTI & CONVEGNI GIOVEDÌ 3 ORE 9:30 APERTURA DEI PADIGLIONI AGLI OPERATORI PROFESSIONALI

EVENTI & CONVEGNI GIOVEDÌ 3 ORE 9:30 APERTURA DEI PADIGLIONI AGLI OPERATORI PROFESSIONALI EVENTI & CONVEGNI GIOVEDÌ 3 ORE 9:30 APERTURA DEI PADIGLIONI AGLI OPERATORI PROFESSIONALI ORE 10:00-12:30 SALONE WORKSHOP pad. 6 APERTURA DEL MEET & MATCH INTERNAZIONALE GUSTUS 1 a SESSIONE 30 BUYERS INTERNAZIONALI

Dettagli

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015 Start Up Innovative -Le imprese fanno sistema Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 START UP E INCUBATORI Il Decreto Sviluppo (179/2012), introducendo

Dettagli

Smau Bari, protagonista il cloud computing di Daisy-Net

Smau Bari, protagonista il cloud computing di Daisy-Net Smau Bari, protagonista il cloud computing di Daisy-Net pubblicato lunedì 31 gennaio 2011 Etichette: Bari, Scienza e tecnologie BARI. Si chiama cloud computing, è il fenomeno che marca il decennio nell

Dettagli

FOCUS GROUP: LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI ATTRAVERSO LE FILIERE CORTE E MODALITA DI COMMERCIALIZZAZIONE

FOCUS GROUP: LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI ATTRAVERSO LE FILIERE CORTE E MODALITA DI COMMERCIALIZZAZIONE FOCUS GROUP: LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI ATTRAVERSO LE FILIERE CORTE E MODALITA DI COMMERCIALIZZAZIONE Progettiamo insieme il piano di azione locale leader verso il 2020: partecipa anche tu!

Dettagli

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO

MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO Divisione Supporto alla Ricerca Scientifica e al Trasferimento Tecnologico MAPPATURA RAGIONATA DEL PROCEDIMENTO DI COSTITUZIONE DI SPIN OFF E START UP ACCADEMICI DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Fasi

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE Classe 78/S - Scienze e Tecnologie agroalimentari Coordinatore: prof. Marco Gobbetti Tel. 0805442949; e-mail: gobbetti@ateneo.uniba.it

Dettagli

Art. 1 Oggetto dell avviso pubblico

Art. 1 Oggetto dell avviso pubblico Allegato 1 AVVISO PUBBLICO CONCORSO DI IDEE PER LA PRESENTAZIONE DI IDEE INNOVATIVE E BUONE PRATICHE GIÀ SVILUPPATE E OPERANTI IN TOSCANA COERENTI CON IL TEMA DI EXPO MILANO 2015 NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA

Dettagli

PROGRAMMA EXPO 2015 Formazione e Professioni in agricoltura

PROGRAMMA EXPO 2015 Formazione e Professioni in agricoltura PROGRAMMA EXPO 2015 Formazione e Professioni in agricoltura Il meeting si articola in tre eventi principali presso la sede della Fondazione Minoprio promossi dal Collegio Periti Agrari e Periti Agrari

Dettagli

Curriculum vitae. Dr. Enrico Maria Ferrero www.enricoferrero.it ico@masterweb.it +39 3292108138

Curriculum vitae. Dr. Enrico Maria Ferrero www.enricoferrero.it ico@masterweb.it +39 3292108138 Dr. Enrico Maria Ferrero www.enricoferrero.it ico@masterweb.it +39 3292108138 nato a Alpignano (TO), il 30.09.1960 residente a Vallecrosia (IM) in via San Vincenzo n. 159 C.F. FRRNCM60P30A222Y Curriculum

Dettagli

F ORMATO EUROPEO. INFORMAZIONI PERSONALI Nome. ESPERIENZA LAVORATIVA dal 01/04/77 LUIGI RUBENS CURIA

F ORMATO EUROPEO. INFORMAZIONI PERSONALI Nome. ESPERIENZA LAVORATIVA dal 01/04/77 LUIGI RUBENS CURIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome LUIGI RUBENS CURIA Indirizzo Via Roma n 5 Telefono 0965/332891 Telefono Ufficio 0961856535 E-mail rubenscuria@yahoo.it; r.curia@regcal.it Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

CURTI, STAFER, VIAGGI ERBACCI, zerocento e MPR saranno presenti in qualità di SPONSOR del progetto Il Senso Ritrovato di PLEF (Planet Life Economy Foundation - Onlus), Participant del Padiglione della

Dettagli

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016

SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 SCHOOL LEADERSHIP AND MANAGEMENT 1^ EDIZIONE NOVEMBRE 2015 APRILE 2016 IPRASE propone in collaborazione con la Graduate School of Business del Politecnico di Milano, un percorso per i Dirigenti scolastici

Dettagli

Sistema di gestione di AQ Ricerca. Dipartimentale. Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche

Sistema di gestione di AQ Ricerca. Dipartimentale. Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche Sistema di gestione di AQ Ricerca Dipartimentale Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche Il presente documento illustra il sistema di gestione dell Assicurazione Qualità (AQ) della Ricerca Dipartimentale

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome ROSSANA ROSSI Data di nascita 04/03/68 Qualifica Medico veterinario Incarico attuale Ispettore degli alimenti di O.A Numero telefonico

Dettagli

MEDICO VETERINARIO DIRIGENTE ASL FROSINONE. Membro commissione N.I.P. (Nuovi Insediamenti Produttivi) ASL Frosinone

MEDICO VETERINARIO DIRIGENTE ASL FROSINONE. Membro commissione N.I.P. (Nuovi Insediamenti Produttivi) ASL Frosinone C U R R I C U L U M V I T A E Frosinone Via America Latina,18 Cell. 347/8397442 E-mail: framar7@libero.it Dott. Francesco Maria MARINI MEDICO VETERINARIO DIRIGENTE ASL FROSINONE RESPONSABILE S.S.O. DISTRETTO

Dettagli

TAKING YOU FORWARD. Aosta, 11 marzo 2005. Prot. N. C-05:0210

TAKING YOU FORWARD. Aosta, 11 marzo 2005. Prot. N. C-05:0210 TAKING YOU FORWARD Aosta, 11 marzo 2005 Esperienza di una grande impresa: il Programma Ego di Ericsson Antonio Sfameli Public & Economic Affairs Ericsson Aosta, 11 marzo 2005 2 1. Profilo dell azienza

Dettagli

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana

PROGETTO Impari S. Impari S. Repubblica Italiana PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna PROGETTO Interventi di informazione, formazione e azioni di sistema per le aree GAL della Sardegna Lo

Dettagli

FIGURA PROFESSIONALE SBOCCHI OCCUPAZIONALI

FIGURA PROFESSIONALE SBOCCHI OCCUPAZIONALI L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. Vanta, inoltre, una varietà e una ricchezza di produzioni e tipicità enogastronomiche difficilmente riscontrabile

Dettagli

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE

PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE PROGETTO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE COOPERATIVE 1. Descrizione e obiettivo Il Progetto CoopLiguria Startup è una iniziativa di Coop Liguria, svolta in collaborazione con Legacoop Liguria e Coopfond,

Dettagli

Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR

Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR Selezione pubblica per l individuazione di TUTOR preposti alla formazione del personale docente con riguardo al progetto: Piano di diffusione delle Lavagne Interattive Multimediali Firenze, 25 marzo 2009

Dettagli

MASTER COMMUNICATION & MARKETING

MASTER COMMUNICATION & MARKETING MASTER COMMUNICATION & MARKETING L.UN.A., Libera Università delle Arti, Piazza San Martino 4F Bologna Italy +39 051 0393690 +39 051 0393691 info@uniluna.com wwwuniluna.com La Libera Università delle Arti

Dettagli

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI MISSIONE IMPRESA capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI con le risorse del fondo per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile in agricoltura

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CORTIS CARLA Indirizzo 5 VIA PITAGORA 09012 CAPOTERRA Telefono 070/6092722-3204325565 Fax 070/6092739 E-mail

Dettagli

PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT

PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT PTI NOVARA ASSE 1 INNOVAZIONE E TRANSIZIONE PRODUTTIVA AZIONE RICERCA E SPERIMENTAZIONE INTERVENTO 15.2.2.1 CAMPUS NOVAMONT 1. QUADRO CONOSCITIVO 1.1 Soggetto attuatore dell intervento: Novamont S.p.A.

Dettagli

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA 10 GIORNATE DI AULA E 3 MESI IN AZIENDE INNOVATIVE 1

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE VALORIZZAZIONE DEL PRODOTTO. Cremona 22 Ottobre 2014

LA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE VALORIZZAZIONE DEL PRODOTTO. Cremona 22 Ottobre 2014 LA CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE VALORIZZAZIONE DEL PRODOTTO Cremona 22 Ottobre 2014 Standard sicurezza alimentare: trend nazionale e internazionale PREMESSA Certificazione nel settore agro-alimentare

Dettagli

tel. -095/7252431 - Fax 095/7254848 PIANO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL'ANIMATORE DIGITALE PER IL PNSD

tel. -095/7252431 - Fax 095/7254848 PIANO TRIENNALE DI INTERVENTO DELL'ANIMATORE DIGITALE PER IL PNSD Ministero dell' Istruzione, dell'università e della Ricerca CIRCOLO DIDATTICO STATALE "TERESA DI CALCUTTA" VIA GUGLIELMINO 49. 95030 TREMESTIERI ETNEO Codice meccanografico: ctee081004 - Mail ctee081004@istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E SULLA RURALITÀ

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E SULLA RURALITÀ allegato A alla determinazione n. 139/SA del 18 marzo 2013 BANDO PUBBLICO CAMPU MAISTU DIDATTICA IN FATTORIA SULCIS IGLESIENTE ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E

Dettagli

SPECIALE MEETING MINOPRIO 7/9 MAGGIO 2015

SPECIALE MEETING MINOPRIO 7/9 MAGGIO 2015 SPECIALE MEETING MINOPRIO 7/9 MAGGIO 2015 I contenuti Terminata la tre giorni che ha visto impegnati il Collegio Nazionale Periti Agrari e Periti Agrari Laureati, La Fondazione ENPAIA Cassa Periti Agrari,

Dettagli

PROGETTO "FATTORIE DIDATTICHE- SATU PO IMPARAI- PROGRAMMA TRIENNALE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE,

PROGETTO FATTORIE DIDATTICHE- SATU PO IMPARAI- PROGRAMMA TRIENNALE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, PROGETTO "FATTORIE DIDATTICHE- SATU PO IMPARAI- PROGRAMMA TRIENNALE DI EDUCAZIONE ALIMENTARE, AMBIENTALE E SULLA RURALITÀ" mod. Relazione.dot Versione 3.10 del 25.10.2011 PAG.1 DI 5 AREA: Cultura DIRIGENTE:

Dettagli

CREATHON Maratona di idee per l innovazione tra cultura, turismo ed enogastronomia

CREATHON Maratona di idee per l innovazione tra cultura, turismo ed enogastronomia CREATHON Maratona di idee per l innovazione tra cultura, turismo ed enogastronomia REGOLAMENTO 1. Cos è CREATHON CREATHON è un concorso di idee che chiama a raccolta squadre di creativi, sviluppatori e

Dettagli

Introduzione ai Lavori Prof. Andrea Onetti Muda Rettore Università Campus Bio-Medico di Roma

Introduzione ai Lavori Prof. Andrea Onetti Muda Rettore Università Campus Bio-Medico di Roma Introduzione ai Lavori Prof. Andrea Onetti Muda Rettore Università Campus Bio-Medico di Roma Università Campus Bio-Medico di Roma Facoltà Dipartimentale di Medicina e Chirurgia Policlinico Universitario

Dettagli

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Allegato 1 alla D.G.R. 14/11/2011, nr. 765 GIUNTA REGIONALE DELL'ABRUZZO PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Con il presente progetto si intende, attraverso una Sovvenzione Globale (artt.

Dettagli

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione

Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione Identikit startup: giovani, orientate all estero e pronte a investire su lavoro e innovazione - 26 maggio 2015 - Continua a crescere il numero di start-up innovative nel nostro Paese: a fine aprile avevano

Dettagli

Deliverable DCL4 - (al 31.03.10 ) Sperimentazione di un pacchetto di Servizi per l emersione di uno o più Cluster potenziali

Deliverable DCL4 - (al 31.03.10 ) Sperimentazione di un pacchetto di Servizi per l emersione di uno o più Cluster potenziali Realizzazione Studi di Settore al fine di facilitare l'emersione di cluster di imprese operanti nel settore ICT Intervento SD07B) CLUOS Deliverable DCL4 - (al 31.03.10 ) Sperimentazione di un pacchetto

Dettagli

La Transizione scuola lavoro

La Transizione scuola lavoro La Transizione scuola lavoro Come facilitare la transizione scuola lavoro dei giovani diplomati Dott.ssa Rita Allia Dott.ssa Cristina Lecci SIFI Società Industria Farmaceutica Italiana - SpA Catania, 28

Dettagli

PROTOCOLLO D 'INTESA tra

PROTOCOLLO D 'INTESA tra PROTOCOLLO D 'INTESA tra Comune di Firenze, con sede legale in Firenze, P.zza della Signoria, rappresentato da.., nato a il, domiciliato per la carica presso lo stesso Comune di Firenze e Azienda Ospedaliera

Dettagli