Sviluppo di sistemi a microprocessore con softcore Microblaze. Elisabetta Primo Ricercatrice VIALAB

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sviluppo di sistemi a microprocessore con softcore Microblaze. Elisabetta Primo Ricercatrice VIALAB"

Transcript

1 Sviluppo di sistemi a microprocessore con softcore Microblaze Elisabetta Primo Ricercatrice VIALAB

2 Xilinx EDK EDK èun insieme di software integrati, documentazione, IP e licenze. CARATTERISTICHE

3 Xilinx ISE Design Suite Xilinx ISE permette di eseguire la sintesi e l analisi di progetti HDL. Xilinx ISE consente di sintetizzare progetti, effettuare l analisi dei tempi, esaminare i diagrammi RTL, stimolare con segnali diversi il progetto e configurare il target device. HIERARCHY PANE PROCESS PANE DESIGN SUMMARY /REPORT VIEWER / CODE MESSAGE WINDOW: CONSOLE/ERRORS/WARNING/FIND IN FILES RESULTS

4 ISE Simulator (ISim) Xilinx ISim è un simulatore HDL(Hardware Description Language) che consente di eseguire simulazioni comportamentali e di timing per progetti in linguaggi VHDL, e Verilog. INSTANCES AND PROCESS PANEL OBJECT PANEL WAVE WINDOW CONSOLE/COMPILATION LOG/BREAKPOITS/FIND IN FILES RESULTS/SEARCH RESULTS

5 Xilinx Platform Studio XPS permette al progettista hardware di configurare i sistemi embedded basati su processori (controllore di memoria, periferiche di I/O, processori, etc.) XPS converte le specifiche della piattaforma in descrizioni RTL sintetizzabili(verilog o VHDL) e scrive un set di script per automatizzare l implementazione del sistema embedded (da RTL al bitstream). TOOL SUITE Xilinx Microprocessor Project (XMP) file Microprocessor Hardware Specification (MHS) file Bus Functional Model (BFM) Simulation ChipScope Pro PROJECT NAVIGATOR AREA CONNECTIVITY PANEL SYSTEM ASSEMBLY VIEW FILTERS PANE CONSOLE/ WARNINGS/ERRORS

6 Xilinx Software Development Kit SDK fornisce un ambiente per la creazione di piattaforme software e applicazioni mirate per processori embedded Xilinx SDK lavora con il design hardware creato tramite i tool di sviluppo forniti da XPS SDK è basato sullo standard open source Eclipse CARATTERISTICHE Consente di scrivere, compilare, fare il debug e il profiling delle applicazioni per sistemi embedded; Contiene un instruction set simulator (ISS) che consente di testare l applicazione software in simulazione o utilizzando una FPGA board sulla quale dare il download del sistema e eseguirlo. TOOL SUITE CONTEXT SENSITIVE EDITOR CODE OUTLINE VIEW Project workspace Hardware platform definition (XMD) Board Support Package (BSP) Software application Software debugging PROJECT OUTLINE VIEW PROBLEMS, CONSOLE & PROPERTIES VIEWS

7 Library Generator Libgen è un tool invocato per creare la piattaforma software. SOFTWARE SERVICES CARATTERISTICHE Creazione automatica e definizione di : MICROPROCESSOR HARDWARE AND SOFTWARE SPECIFICATION BOARD SUPPORT PACKAGE Board support package Driver per le periferiche Librerie software Interrupt hardware Eccezioni XILINX DRIVERS & LIBRARY SOURCE LibGen LIBRARY ARCHIVE SOFTWARE SERVICES

8 MicroBlaze soft processor MicroBlazeèun soft core progettato da Xilinx per i loro FPGA. Ѐ implementato interamente in FPGA con memorie general purpose (BRAM e memoria distribuita) e unità logiche. CARATTERISTICHE 32 bit fixed point soft processor RISC core Configurazione Dimensione della cache Periferiche embedded Memory Management Unit (MMU) Interfaccia al bus Floating Point Unit (FPU) HW multiplier HW divider 32 x 32 bit general purpose register, big endian

9 MicroBlaze soft processor MicroBlaze ha un versatile sistema di interconnessioni per supportare una varietà di applicazioni embedded. Processor Local Bus (PLB) vs Axi Tradizionale bus di transazioni mappate tra sistema e memoria con capacità master/slave. Versioni più recenti di FPGA quali Spartan 6, Virtex 6,Serie 7 (Artix, Kintex, Virtex) supportano le specifiche AXI. LMB bus Bus dedicato utilizzato per accedere alla memoria locale(bram), in questo modo viene ridotto il carico sugli altri bus. Fast Simplex Link (FSL) Connessione dedicata FIFO style utilizzata dai coprocessori definiti dall utente. L interfaccia coprocessore può accelerare computazionalmente gli algoritmi di calcolo facendoli eseguire in parte e nella totalità a moduli hardware progettati dall utente.

10 Xilinx Spartan 6 LX9 MicroBoard CARATTERISTICHE Xilinx Spartan 6 FPGA: XC6SLX9 2CSG324 USB JTAG Circuit 10/100 Ethernet Micro USB UART port Pushbuttons/ LED s 4 bit DIP Switches Programmable clock chip: Texas Instruments CDCE913 3 outputs, upto 230MHz 64 MB LPDDR SDRAM(on back): Micron MT46H32M Mb Multi I/O SPI Flash: Micron N25Q128 Very compact 3 rail Power: 5x5 mm USB over voltage and ESD protection Hi Speed JTAG Access : Requires External Cable

11 System Design Flow HDL CREAZIONE PIATTAFORMA HARDWARE BSB EXPORT TO SDK CREATE BSP BITSTREAM NETLIST SVILUPPO DELL APPLICAZIONE EXPORT TO SDK.bit.bmm DOWNLOAD FPGA ISE XPS SDK BOARD

12 Esercitazione 1: Creazione di un Sistema Embedded AXI based OBIETTIVI 1. Definizione di un sistema embedded utilizzando il tool Project Navigator 2. Definizione della piattaforma hardware utilizzando il tool XPS 3. Creazione di una semplice applicazione su SDK per testare le periferiche IMPORTANTE 1) Creare la cartella Avnet in Xilinx/14.1/ISE_DS/EDK/board 2) copiare all'interno il contenuto dell'archivio Avnet.rar

13 Creazione di un sistema Embedded ISE STEP 1 NON INSERIRE SPAZI ALL INTERNO DEL PERCORSO STEP 2 Project Location Project Setting Specifiche del dispositivo EVALUATION DEVELOPMENT BOARD : Avnet Spartan6 LX9 MicroBoard FAMILY : Spartan6 PACKAGE : CSG324 SPEED : 2 Proprietà del progetto PREFERRED LANGUAGE : VHDL

14 Embedded Processor ISE STEP 3 New Sorce Wizard NON INSERIRE SPAZI ALL INTERNO DEL PERCORSO Al termine della creazione della nuova risorsa apparirà un messaggio che chiederà se si vuole creare un Base System usando il BSB Wizard > cliccate YES NEXT

15 Hardware Platform XPS BSB èun wizard per la definizione del hardware Base System Builder (BSB) Considerata una data board, il BSB : Consente agli utenti di aggiungere al design periferiche on chip Crea il Microprocessor Hardware Specification (MHS) Crea il Microprocessor Software Specifcation (MSS) Crea il pinout e i constrain (UCF) Crea degli esempi di applicazioni software Memory Test Peripheral Test

16 Hardware Platform XPS Board BOARD VENDOR: Avnet BOARD NAME: Avnet Spartan6 LX9 MicroBoard BOARD REVISION: B Select System Single MicroBlaze Processor System System configuration

17 Hardware Platform XPS CACHE CONFIGURATION INSTRUCTION CACHE SIZE :2 KB DATA CACHE SIZE : 2KB CONFIGURAZIONE PERIFERICA Periferiche disponibili sulla Spartan 6 LX9 MicroBoard Base System Builder Peripherals REMOVE: CDCE913_I2C core DIP_Switch_4Bits core Ethernet_Lite core ADD : Axi_timer core Selezionare nella checkbox Use Interrupt

18 System Assembly View XPS BUS INTERFACE Mostra le connessioni tra le periferiche e il processore attraverso un interfaccia AXI. PORTS Lista delle connessioni interne e esterne. ADDRESSES Mostra gli indirizzi mappati per il sistema. Chiudere XPS e ritornare in Project Navigator

19 Generazione bitstream ISE 1. Aprire Project Navigator 2. Inserire i constraint al progetto: Add Copy of Source Selezionare mb_system.ucf che si trova nel percorso : cartella_progetto\mb_system\data 3. Doppio click su Generate Top HDL Source 4. Doppio click su Export Hardware To SDK Bitstream STEP 1 STEP 2 Generate Top HDL Source In questo modo si crea un template HDL per il processore MicroBlaze Exporting Hardware Design to SDK

20 Compilazione di un applicazione di Test su SDK SDK Creazione di un Workspace C:\..\LX9_Tutorial\mb_system\SDK\SDK_ Export\workspace Workspace OBIETTIVO Definizione di una semplice applicazione Standalone che faccia il Test delle periferiche del sistema. Creazione di un nuovo progetto C File > New > Xilinx C Project

21 SDK Adding C Application Selezionare l applicazione PERIPHERAL TEST dal Project Template Creating a Board Support Package Cambiare il nome del progetto Board Support Package con Standalone_BSP HARDWARE PLATFORM C APPLICATION PERIPHERAL_TEST_O Contiene file C per testare ogni periferica BOARD SUPPORT PACKAGE

22 SDK Il sistema contiene sia una BRAM interna che una memoria esterna DDR Occorre selezionare dove il codice sarà fisicamente localizzato attraverso un linker script Linker Script Configuration Tasto destro su peripheral_test_0 e selezionare Generate Linker Script Selezionare: MCB3_LPDDR_AXI_BASEADDR

23 Programmazione FPGA SDK STEP 1 Start > Control Panel > System > System Properties (Hardware) > Device Manager CONNECT LX9 MICROBOARD COM Port Selection STEP 2 Cliccare sull icona Program FPGA Program FPGA IMPORTANTE Verificare che si è selezionato il corretto bitstream e il BMM file: Bitstream /EDK/EDK_Tutorial/mb_system_top.bit BMM /EDK/EDK_Tutorial/edkBmmFile_db.bmm

24 SDK STEP 3 Tasto destro su peripheral_test_0 > Run As > Run Configurations Run Configuration contiene le impostazioni per far eseguire l applicazione sulla board. Run Configuration Selezionare il Tab STDIO Connection: STDIO configuration PORT => selezionare la porta COM precedentemente selezionata. BAUD Rate => 9600

25 Esercitazione 2: Aggiungere un IP EDK al sistema embedded OBIETTIVI 1. Aggiungere una periferica in EDK 2. Connessione della nuova periferica al sistema definito nell esercitazione precedente 3. Modificare una periferica di un sistema esistente 4. Definire dei constraint per la nuova periferica 5. Aggiungere un applicazione software IMPORTANTE 1) Aprire Project Navigator 2) Doppio click su mb_system_i mb_system(mb_system.xmp)

26 1 Aggiungere una nuova periferica Hardware Selezionare dal catalogo IP General Purpose IO > axi_gpio XPS 3 IP Catalog: Select axi_gpio 2 GPIO Data Channel Width : 4 Channel 1 In Input Only :1 4 Verrà chiesto di connettere il nuovo IP al MicroBlaze > cliccare OK GPIO Peripheral Configuration

27 Aggiungere una nuova periferica Hardware XPS BUS INTERFACES Rinominare la periferica con DIP_Switches ADDRESSES Connecting IP to AXI Bus Cliccando sull icona Generate Address è possibile ri mappare gli indirizzi delle periferiche del sistema

28 BUS INTERFACES Connessioni tra le periferiche / connessioni delle porte esterne XPS 1. Espandere (IO_IF)gpio_0 2. Selezionare GPIO_IO_I (tasto destro su Connected port ) => No Connection 3. Selezionare Make External in modo da inserirla all interno della lista delle porte esterne:

29 Connessioni delle porte esterne XPS In External Port si trova la connessione esterna appena creata.

30 XPS Project > Clean All Generated Files CHIUDERE XPS

31 Poiché nei passi precedenti sono state introdotte delle nuove porte al MicroBlaze, occorre aggiungerle alla periferica hardware > Aprire Project Navigator dove è stato creato mb_system: Seguire i seguenti passi: 1) Elimiare il modulo vhdl : mb_system_top.vhd 2) Modificare il file ucf : Selezionare mb_system.ucf Espandere User Constrains nella finestra Processes ; Fare doppio click su Edit Constraints (Text) e scrivere le seguenti righe di codice: NET DIP_Switches_GPIO_IO_I_pin[0] LOC = "B3" IOSTANDARD = "LVCMOS33" PULLDOWN; NET DIP_Switches_GPIO_IO_I_pin[1] LOC = "A3" IOSTANDARD = "LVCMOS33" PULLDOWN; NET DIP_Switches_GPIO_IO_I_pin[2] LOC = "B4" IOSTANDARD = "LVCMOS33" PULLDOWN; NET DIP_Switches_GPIO_IO_I_pin[3] LOC = "A4" IOSTANDARD = "LVCMOS33" PULLDOWN; ISE

32 ISE Doppio click su Generate Top HDL Source 1 Doppio click su Export Hardware To SDK Bitstream 2 Generate Top HDL Source Exporting Hardware Design to SDK Scegliere lo stesso workspace dell esercitazione 1 Workspace

33 Applicazione C per la nuova periferica SDK Per testare la nuova periferica occorre creare una nuova applicazione software in SDK e utilizzare i driver per i device GPIO In system.xml è possibile leggere il base address della periferica axi_gpio : 0x AXI GPIO REGISTER Creazione di un applicazione C: 1.File > New > Xilinx C Project 2.Inserire il nome del progetto: Tutorial_Test 3.Selezionare Empty Application New C Project

34 Selezionare Target ExistingBoard SupportPackage

35 Applicazione C per la nuova periferica SDK Aggiungere al progetto C un main: Selezionare Tutorial_Test/src Tasto destro : New > Source File Source File : main.c

36 All interno del file main.c inserire il codice: SDK Come fatto nell esercitazione 1 generare il Linker script : Tutorial_Test > tasto destro > Generate Linker Script Selezionare: MCB3_LPDDR_AXI_BASEADDR

37 SDK Occorre scrivere il codice che accenda il LEDs quando i DIP Switches sono attivi Scrivere all interno del main.c le seguenti righe di codice: Includere header file per il GPIO Dichiarare una nuova variabile globale Aggiungere all interno della funzione main il codice per poter leggere e scrivere dal DIP Switches Codice per leggere dal DIP switches Codice per scrivere il DIP switches Salvare e compilare

38 Programmazione FPGA SDK CONNECT LX9 MICROBOARD Program FPGA Tasto destro Tutorial_Test Run As > Run Configurations New Lauch Configuration Run Configuration STDIO configuration Selezionare il Tab STDIO Connection: PORT => selezionare la porta COM precedentemente selezionata. BAUD Rate => 9600

39 Esercitazione 3: Aggiungere un custom IP a un Sistema Embedded OBIETTIVI 1. Creazione di un AXI IP custom usando il wizard 2. Aggiungere l IP al progetto 3. Scrivere l applicazione C per il nuovo IP

40 Creazione di un nuovo custom IP Selezionare in XPS Hardware > Create or Import Peripheral: XPS Peripheral Flow Repository or Project Name and Version AXI Interface Options

41 Creazione di un nuovo custom IP XPS IPIF: èun modulo di isolamento dell user interface con il bus. Inoltre fornisce servizi opzionali quali: registri software, FIFO, reset software, supporto per interrupt e un accesso al bus da master. Selezionare User logic software register IPIF (IP Interface) Per comunicare con la periferica HW utilizzeremo un registro a 32 bit ( anche se ci serviranno solo 12 bit) User S/W Register

42 Creazione di un nuovo custom IP XPS IPIC: Ip Interconnect usa un set di segnali tra la user logic e il bus AXI IP Interconnection (IPIC) Bus Functional Models (BFM) può essere generato per accelerare la verifica dell IP. Peripheral Simulation Support

43 La periferica custom appena creata èin: Project Local Pcores > USER > AXI_PWM

44 Osservazioni La periferica appena creata si trova all interno della directory mb_system > pcores OBIETTIVI Aggiungere il codice VHDL per realizzare le fuzionalità del PWM nella periferica custom creata nelle slide precedenti. CARATTERISTICHE PWM Singola porta di output il duty cycle dell impulso verrà controllato da un User logic software register definito durante la creazione della periferica ( utilizzeremo 12 bit dei 32 del registro definito) Il duty cycle verrà comparato al valore di un contatore a 12 bit in modo da controllare l impulso PWM In ISE Project Navigator aprite la cartella: File> Open mb_system\ pcores\axi_pwm_v1_00_a\hdl\vhdl > axi_pwm.vhd Èil top level della periferica instanziata Adding IP to AXI Interface NOTE IP legge i dati attraverso AXI interface PWM output è utilizzato per pilotare i LED sulla board Aggiungere una porta alla periferica custom che rappresenta l output PWM Mappare la porta aggiunta all interno del modulo user_logic

45 ISE axi_pwm.vhd Aggiungere alla dichiarazione delle porte esterne nel file axi_pwm.vhd Aggiungere la porta all istanza del component user_logic Chiudere il file axi_pwm.vhdl e salvare

46 User_logic.vhdl All interno del file user_logic.vhdl l utente inserisce il codice custom. Il codice per accedere ai registri a 32 bit è creato automaticamente dal wizard. Aggiungere la porta alla definizione del component user_logic Aggiungere i segnali: ISE Aggiungere dopo il begin il contatore La PWM legge un valore duty cycle dai registri AXI Interfeace, in particolare sono utilizzati 12 bit dal registro software slv_reg0. axi_pwm_v1_00_a\data \axi_pwmv2_1_0.mpd Aggiungere le porte da mappare all interno del file axi_pwmv2_1_1.mpd

47 Aggiungere la periferica custom al Sistema XPS Occorre fare una scansione degli user IP in modo da aggiornare il sistema delle modifiche fatte alla periferica custom istanziata : In XPS: Project > Rescan User Repositories Dopo la scansione la periferica creata è disponibile: Project Local Pcores/USER Adding IP to Design Selezionare AXI_PWM e trascinarla all interno della System Assembly View Cliccare OK per collegare l IP al MicroBlaze

48 Alla periferica èstato associato uno spazio di indirizzi che èmostrato sulla tabella degli indirizzi: XPS IP Addresses CANCELLARE L INSTANZIA DELLA PERIFERICA GPIO PER I LEDs System Assembly > Bus Interfaces view Tasto destro su LEDS_4Bit > selezionare Delete Instance Selezionare Delete instance but do not remove the nets Removing IP

49 XPS Espandendo la periferica axi_pwm_0 dalla lista vengono mostrate le connessioni disponibili Ports Tab Selezionare New Connection: la connessione si chiamerà axi_pwm_0_out Adding IP Ports

50 Per connettere la singola porta di output dalla periferica PWM ai 4 LED di output occorre usare la concatenazione: Selezionare dalle connessioni dell External Ports la porta LEDs_4Bits_TRI_O; Sostituire la corrente Net con axi_pwm_0_pwm & axi_pwm_0_pwm & axi_pwm_0_pwm & axi_pwm_0_pwm (Aprire il file mb_system.mhs) XPS In questo modo lo stesso segnale pilota i 4 LED con la stessa intensità. 1) CHIUDERE XPS 2) IN PROJECT NAVIGATOR : cliccare sul modulo mb_system_top e fare doppio click su Export Hardware Design to SDK with Bitstream

51 Applicazione C per la nuova periferica SDK Per testare la nuova periferica aggiungiamo il codice al progetto Tutorial_Test creato con Platform Studio SDK. CARATTERISTICHE Per controllare l impulso del duty cycle utilizziamo i DIP Switch. I DIP Switch saranno usati selezionando i 4 MSB del duty cycle. IMPORTANTE L applicazione non compilerà finché non si rimuove la periferica GPIO che era usata per i LED. Il duty cycle è controllato con un registro software localizzato all indirizzo BaseAddress + 0x00. Aprire SDK e selezionare il workspace utilizzato nelle precedenti esercitazioni

52 Aprire il file xparameters.h dove sono indicati i parametri dei driver di tutte le periferiche SDK BSP Included Hearder Files Indirizzi della periferica AXI_PWM_0:

53 Applicazione C per la nuova periferica SDK Occorre modificare il codice nel modulo main.c in modo da utilizzare la periferica custom piuttosto che la periferica GPIO Aggiungere un nuovo puntatore globale: Definire il BaseAddress per la periferica PWM trovato nel file xparameters.h Fare uno shift Aggiungere la definizione dopo il loop infinito while(1) { Il codice finale è:

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1

Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze. Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Dipartimento di Sistemi e Informatica Università degli Studi di Firenze Dev-C++ Ing. Michele Banci 27/03/2007 1 Utilizzare Dev-C++ Tutti i programmi che seranno realizzati richiedono progetti separati

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ A cura del dott. Marco Cesati 1 Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/devcpp.html Installazione Configurazione Utilizzazione 2 1 Requisiti di sistema

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Introduzione al VHDL. Alcuni concetti introduttivi

Introduzione al VHDL. Alcuni concetti introduttivi Introduzione al VHDL Alcuni concetti introduttivi Riferimenti The VHDL Cookbook, Peter J. Ashenden, Reperibile nel sito: http://vlsilab.polito.it/documents.html The VHDL Made Easy, David Pellerin, Douglas

Dettagli

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso

Integrare le MFC con Irrlicht. Sezione 1: Creazione del progetto. by Raffaele White tiger Mancuso Integrare le MFC con Irrlicht by Raffaele White tiger Mancuso In questo topic spiegherò come integrare irrlicht in un documento singolo MFC *(1). Io ho usato il visual c++ 6 ma la procedura dovrebbe essere

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it

INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON. Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it INTRODUZIONE, LINGUAGGIO, HANDS ON Giuseppe Cirillo g.cirillo@unina.it Il linguaggio C 1972-Dennis Ritchie 1978-Definizione 1990-ANSI C 1966 Martin Richars (MIT) Semplificando CPL usato per sviluppare

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. "Generate debugging information"

FASE DEBUGGING: Compiler Linker. controllando che la voce Genera le informazioni per il debug cioè. Generate debugging information FASE DEBUGGING: Prima della compilazione, si devono inserire 1 nel progetto informazioni per il debug cioè si devono visualizzare le opzioni di progetto seguendo il percorso: controllando che la voce Genera

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded

Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded Introduzione prof. Stefano Salvatori A.A. 2014/2015 Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo documento sono

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Descrizioni VHDL Behavioral

Descrizioni VHDL Behavioral 1 Descrizioni VHDL Behavioral In questo capitolo vedremo come la struttura di un sistema digitale è descritto in VHDL utilizzando descrizioni di tipo comportamentale. Outline: process wait statements,

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @

COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @ COME DIVENTARE PARTNER AUTORIZZATO @ Come diventare Partner di Ruckus Utilizzare il seguente link http://www.ruckuswireless.com/ e selezionare dal menu : PARTNERS > Channel Partners Applicare per diventare

Dettagli

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS

Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Suggerimenti forniti da MetaQuotes per l utilizzo di MetaTrader 4 con Mac OS Nonostante esistano già in rete diversi metodi di vendita, MetaQuotes il programmatore di MetaTrader 4, ha deciso di affidare

Dettagli

sull argomento scelto ( evidenziare il testo passandoci sopra con il tasto sinistro del mouse e copiare premendo i tasti Ctrl + C )

sull argomento scelto ( evidenziare il testo passandoci sopra con il tasto sinistro del mouse e copiare premendo i tasti Ctrl + C ) This work is licensed under the Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. To view a copy of this license, visit http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/.

Dettagli

Corso. LabVIEW. a cura di FRANCESCO FICILI. oltre l elettronica N 144-152

Corso. LabVIEW. a cura di FRANCESCO FICILI. oltre l elettronica N 144-152 Corso LabVIEW a cura di FRANCESCO FICILI N 144-152 oltre l elettronica Sommario LEZIONI 1 9 LEZIONE 1 Iniziamo a conoscere la piattaforma software LabVIEW di National Instruments, un innovativo ambiente

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI 29 giugno 2010

CALCOLATORI ELETTRONICI 29 giugno 2010 CALCOLATORI ELETTRONICI 29 giugno 2010 NOME: COGNOME: MATR: Scrivere chiaramente in caratteri maiuscoli a stampa 1. Si disegni lo schema di un flip-flop master-slave S-R sensibile ai fronti di salita e

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA Manuale Utente 1 INDICE 1. Introduzione PC Card...3 1.1 Introduzione...3 1.2 Avvertenze e note...3 1.3 Utilizzo...4 1.4 Requisiti di sistema...4 1.5 Funzioni...4 1.6

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

[Operazioni Preliminari]

[Operazioni Preliminari] [Operazioni Preliminari] Si consiglia di leggere interamente questo manuale prima di procedere alle operazioni di aggiornamento del KeyB Organ. 1] Per aggiornare firmware, suoni e parametri del KeyB Organ

Dettagli

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory

Sistemi Operativi. Interfaccia del File System FILE SYSTEM : INTERFACCIA. Concetto di File. Metodi di Accesso. Struttura delle Directory FILE SYSTEM : INTERFACCIA 8.1 Interfaccia del File System Concetto di File Metodi di Accesso Struttura delle Directory Montaggio del File System Condivisione di File Protezione 8.2 Concetto di File File

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

PD32. Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO

PD32. Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO PD32 Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO Domanda #5 14/09/2000 Si dispone di un PD32 per effettuare il collaudo di un circuito integrato combinatorio con 5 ingressi e una uscita,

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment Bloodshed Dev-C++ Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio IDE = Integrated Development Environment Gerardo Pelosi 01 Ottobre 2014 Pagina 1 di 8 Dev-C++ - Installazione Potete

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Cas Interface 2 - Manuale Utente www.duolabs.com tutti i diritti sono riservati. Cas Interface 2 & Add-On. Manuale Utente.

Cas Interface 2 - Manuale Utente www.duolabs.com tutti i diritti sono riservati. Cas Interface 2 & Add-On. Manuale Utente. Cas Interface 2 & Add-On Manuale Utente Italiano - 9 settembre 2004-1 2003-2004 Duolabs srl Duolabs, Cas interface2, Cas Interface Studio, Cas Interface 2 sono marchi di fabbrica di Duolabs srl in Italia

Dettagli

Windows Compatibilità

Windows Compatibilità Che novità? Windows Compatibilità CODESOFT 2014 é compatibile con Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2 CODESOFT 2014 Compatibilità sistemi operativi: Windows 8 / Windows 8.1 Windows Server 2012 / Windows

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti

APRS su Linux con Xastir, installazione dai sorgenti APRS su Linux con Xastir Installazione dai sorgenti L installazione di Xastir Per installare Xastir non è richiesto essere un guru di Linux, anche se una conoscenza minima della piattaforma è necessaria.

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI 15 aprile 2014

CALCOLATORI ELETTRONICI 15 aprile 2014 CALCOLATORI ELETTRONICI 15 aprile 2014 NOME: COGNOME: MATR: Scrivere nome, cognome e matricola chiaramente in caratteri maiuscoli a stampa 1 Di seguito è riportato lo schema di una ALU a 32 bit in grado

Dettagli

Business Process Modeling and Notation e WebML

Business Process Modeling and Notation e WebML Business Process Modeling and Notation e WebML 24 Introduzione I Web Service e BPMN sono standard de facto per l interoperabilità in rete a servizio delle imprese moderne I Web Service sono utilizzati

Dettagli

CIRCUITI INTEGRATI ESEMPI: INTEL

CIRCUITI INTEGRATI ESEMPI: INTEL CIRCUITI INTEGRATI Costruzione di circuiti (logici e non) su un substrato di silicio. Non solo la parte attiva, ma anche le connessioni tra le porte. Incredibile miglioramento nelle prestazioni, nell affidabilità

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master

Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Industry Test di comunicazione tra due LOGO! 0BA7: Master - Master Dispositivi utilizzati: - 2 LOGO! 0BA7 (6ED1 052-1MD00-0AB7) - Scalance X-208 LOGO! 0BA7 Client IP: 192.168.0.1 LOGO! 0BA7 Server IP:

Dettagli

Arduino: Programmazione

Arduino: Programmazione Programmazione formalmente ispirata al linguaggio C da cui deriva. I programmi in ARDUINO sono chiamati Sketch. Un programma è una serie di istruzioni che vengono lette dall alto verso il basso e convertite

Dettagli

Ambienti di sviluppo integrato

Ambienti di sviluppo integrato Ambienti di sviluppo integrato Un ambiente di sviluppo integrato (IDE - Integrated Development Environment) è un ambiente software che assiste i programmatori nello sviluppo di programmi Esso è normalmente

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza.

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza. Relazione tecnica Fibonacci ANDENA GIANMARCO Traccia: Creare un algoritmo che permetta, dato un valore intero e positivo, di stabilire la sequenza utilizzando la regola di fibonacci dei numeri fino al

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI 31 marzo 2015

CALCOLATORI ELETTRONICI 31 marzo 2015 CALCOLATORI ELETTRONICI 31 marzo 2015 NOME: COGNOME: MATR: Scrivere nome, cognome e matricola chiaramente in caratteri maiuscoli a stampa 1. Tradurre in linguaggio assembly MIPS il seguente frammento di

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Il Tutorial per BlueJ

Il Tutorial per BlueJ Il Tutorial per BlueJ Versione 1.4 per BlueJ Versione 1.2.x Michael Kölling Mærsk Institute University of Southern Denmark Tradotto in italiano da Vito Di Viggiano, Orlando Demauro, Gianluca Leo, Gianpaolo

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli