Corsi Manuale creato in collaborazione con Cluster Informatica Srl

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corsi 2012. Manuale creato in collaborazione con Cluster Informatica Srl"

Transcript

1 Corsi 2012 Manuale creato in collaborazione con Cluster Informatica Srl

2 1. Attivazione del programma blocco note Creazione di un documento Eliminazione del documento Ripristino di un documento Cancellazione definitiva di un documento Righello Imposta Pagina Definizione di File e Cartelle Creazione di una Cartella Operazioni comuni nella gestione dei File Selezione Rinomina Taglia, Copia, Incolla Eliminazione Programma Computer Uso del tasto destro per la gestione dei file Archiviazione su memorie esterne Il gruppo carattere Il gruppo Paragrafo Spaziatura Rientri 20 Interlinea Sommario Note a pié di pagina Citazioni e bibliografia Didascalie Visualizzazioni documento Mostra/NascondI Zoom Le tabelle di word Selezione 26 2

3 Modifica 27 Spiegazione passo-passo dell esercizio 1: Prenotazione_Hotel Spiegazione passo-passo dell esercizio 2: Listino Prezzi Spiegazione passo-passo dell esercizio 3: Pattini a rotelle Spiegazione passo-passo dell esercizio 4: Curriculum Spiegazione passo-passo dell esercizio 5: Tabelle

4 1. ATTIVAZIONE DEL PROGRAMMA BLOCCO NOTE APERTURA DI UN PROGRAMMA UTILIZZANDO IL MENU START 1. Fare clic con il pulsante sinistro sul pulsante Start presente sulla barra delle applicazioni. 2. Dal Menù scegliere la voce Tutti i programmi e posizionarsi su Accessori 3. Nel sottomenù selezionare Blocco Note. 4

5 2. CREAZIONE DI UN DOCUMENTO 1. Digitare un semplice testo ad esempio Questa è la prima lezione del corso 2. Muoversi sulla barra dei menu e cliccare su File 3. Selezionare Salva. 4. Aprire il menù a tendina selezionando la freccia verso il basso nella barra degli indirizzi in alto al centro 5. Selezionare Desktop 5

6 6. Spostarsi nella zona di selezione a destra della scritta nome file e dopo aver cliccato digitare il nome, ad esempio Prova. 7. Spostarsi in fondo a destra sopra Salva e cliccare. 8. Chiudere il programma Blocco note utilizzando la X rossa in alto a destra. 6

7 3. ELIMINAZIONE DEL DOCUMENTO TRASFERIRE UN FILE NEL CESTINO 1. Selezionare l icona del file sul Desktop 2. Premere il tasto Canc 3. Selezionare Si. 7

8 4. RIPRISTINO DI UN DOCUMENTO RECUPERO DI UN DOCUMENTO DAL CESTINO 1. Dal Desktop, aprire il Cestino con un doppio click 2. Selezionare il documento prova 3. Dalla barra degli strumenti selezionare Ripristina elemento 5. CANCELLAZIONE DEFINITIVA DI UN DOCUMENTO ELIMINAZIONE DI UN DOCUMENTO SENZA POSSIBILITÀ DI RECUPERO 1. Dal Desktop, aprire il Cestino con un doppio click 2. Selezionare il documento prova 3. Premere il pulsante Canc da tastiera 4. Confermare la cancellazione cliccando sul pulsante Si della finestra Elimina File 8

9 6. RIGHELLO 1. Primo metodo a. Fare click sul pulsante Righello posto sull angolo in alto a sinistra dell area di lavoro, sopra la barra di scorrimento verticale 2. Secondo metodo a. Fare click su Visualizza b. Nel Gruppo Mostra/Nascondi selezionare Righello 9

10 7. IMPOSTA PAGINA FORMATO CARTA E IMPOSTAZIONI GENERALI DELLA PAGINA 1. Fare click su layout di pagina 2. Nel gruppo Imposta pagina a. Margini: b. Fare click sul pulsante Margini e scegliere l opzione desiderata (Es.Stretto) a. Orientamento: b. Fare click sul pulsante Orientamento e scegliere l orientamento del foglio (Orizzontale o Verticale) a. Dimensioni: b. Fare click sul pulsante Dimensioni e scegliere il formato carta desiderato (i più comuni sono A4 e A5) 10

11 8. DEFINIZIONE DI FILE E CARTELLE Il FILE è l interpretazione e l archiviazione con cui il PC gestisce i nostri lavori. Un documento, una foto, una rubrica con indirizzi vengono salvati in una memoria del computer sotto forma di file. Una CARTELLA è un contenitore. Il suo scopo è agevolare l ordine all interno delle memorie permettendo di separare i file, un po come se si trattasse di raccoglitori. Le cartelle, a differenza dei normali raccoglitori da ufficio, possono contenere a loro volta altre cartelle chiamate sottocartelle. La cartella, a differenza di un file non ha più forme. In una cartella non possono coesistere più file o più cartelle con lo stesso nome. 9. CREAZIONE DI UNA CARTELLA PER ATTIVARE I MENU PREMERE IL PULSANTE ALT DELLA TASTIERA PER RENDERLA SEMPRE VISIBILE CLICCARE SU ORGANIZZA LAYOUT BARRA DEI MENU Procedura da Menu: 1. File Nuovo Cartella 2. Digitare il nome da tastiera INVIO Procedura da Tasto Dx: 1 Click sullo sfondo (del Desktop o della cartella) Nuovo Cartella Digitare il nome da tastiera INVIO 11

12 10. OPERAZIONI COMUNI NELLA GESTIONE DEI FILE SELEZIONE Seleziona Tutto: Modifica Seleziona tutto In altre occasioni sarà necessario selezionare alcuni file contigui (vicini tra loro) contenuti nella stessa cartella Premere sul primo oggetto e tenere premuto il tasto SHIFT da tastiera Click sull ultimo oggetto da selezionare In altre occasioni sarà necessario selezionare alcuni file non contigui (separati da altri file)contenuti nella stessa cartella Click sul primo oggetto da selezionare Tenere premuto il tasto CTRL da tastiera Click sugli altri oggetti da selezionare RINOMINA Procedura da Tasto Sx: 2 Click sull oggetto (uno sull icona e l altro sul nome del file o cartella) Digitare il nome da tastiera INVIO Procedura da Tasto Dx: 1 Click sull oggetto Rinomina Digitare il nome da tastiera INVIO Procedura da Menu (solo nel programma Computer): Selezionare l oggetto File Rinomina Digitare il nome da tastiera INVIO TAGLIA, COPIA, INCOLLA La procedura Taglia Incolla sposta l oggetto togliendolo dalla cartella d origine a quella di destinazione. La procedura Copia Incolla ne crea una copia lasciando comunque l oggetto nella cartella di origine. Procedura da Tasto Dx: 1 Click sull oggetto Copia o Taglia Aprire la cartella di destinazione 1 Click destro sullo sfondo Incolla Procedura da Menu: Selezionare l oggetto Modifica Copia o Taglia Aprire la cartella di destinazione Modifica Incolla ELIMINAZIONE Procedura da Tastiera: Selezionare l oggetto Premere il tasto Canc da tastiera Procedura da Tasto Dx: 1 Click sull oggetto Elimina Confermare l eliminazione facendo Click sul pulsante Si della finestra Elimina file 12

13 11. PROGRAMMA COMPUTER Il computer permette di salvare dei files al suo interno, gli spazi dove questi files sono immagazzinati sono chiamate memorie di massa. Ogni memoria è organizzata in maniera gerarchica e può essere vista come una grande stanza con al suo interno degli scaffali, dentro ogni scaffale dei raccoglitori e via dicendo. 1. Aprire il menu Start e selezionare COMPUTER nella colonna di destra 2. Nella parte sinistra troviamo l elenco delle memorie e delle cartelle di sistema a. 1 Click sul triangolo a sinistra di ogni elemento espande tale elemento ovvero visualizza le cartelle al suo interno b. 1 Click successivo comprime il contenuto dell elemento ovvero nasconde le cartelle da esso contenute c. 3. Espandere il disco (C:) 4. Fare clic sulla cartella Windows per visualizzarne nella parte destra il contenuto 5. Notiamo due tipi di icone: le cartelle (che sono i contenitori e i files veri e propri) 6. E possibile aprire una cartella o un file dalla parte destra della finestra facendo doppio clic sulla relativa icona 7. Non è invece possibile aprire o visualizzare i file utilizzando la parte sinistra della finestra 12. USO DEL TASTO DESTRO PER LA GESTIONE DEI FILE APERTURA E UTILIZZO DEL MENU CONTESTUALE - ESERCIZIO 1. Cliccando con il tasto destro abbiamo la possibilità di interagire con il programma Computer 2. Creare un file con Blocco note o Word e salvarlo sul desktop con il nome Gestione files 3. Aprire COMPUTER e visualizzare il disco (D:) 4. Cliccare con il tasto destro in uno spazio bianco della parte destra a. Creare una cartella di nome Casa 13

14 b. Creare una seconda cartella di nome Lavoro 5. Sempre all interno del programma visualizzare il Desktop 6. Cliccare con il tasto destro sopra l icona del file appena creato Taglia 7. Andare all interno della cartella Casa e cliccare con il tasto destro in uno spazio bianco Incolla 8. Creare una cartella con nome Anastasio 9. Creare un altra cartella Genoveffa 10. Selezionare Copia dal menu contestuale del file 11. Spostarsi all interno della cartella Anastasio ed incollare il file Tornare in Casa e selezionare con il tasto destro il file a. Elimina b. Conferma l eliminazione 12. Eliminare la cartella Genoveffa 13. Entrare in Anastasio a. Cliccare con tasto destro sul file b. Rinomina c. Cancellare il nome del file e digitare Ho capito 14

15 13. ARCHIVIAZIONE SU MEMORIE ESTERNE 1. Inserire la chiavetta USB nell apposita porta riportante il simbolo: 2. Dalla finestra Autoplay selezionare Apri cartella per visualizzare i file OK 3. Prendere visione della lettera associata alla memoria (es. X:) A questo punto stiamo visualizzando il contenuto del nostro supporto esterno, che il sistema vedrà come un disco Copiare un file sulla chiavetta USB Metodo 1 a. Tornare in Anastasio b. Copiare il file Ho capito c. Tornare alla chiavetta (es. X:) d. Incollare il file Metodo 2 a. Cliccare con il tasto destro sulla Cartella Casa b. Andare su Invia a selezionare la chiavetta (es. X:) Attenzione: Se svolgo due volte l invio dello stesso file o cartella alla chiavetta, questo genererà un errore dovuto al fatto che non possono coesistere due elementi con lo stesso nome e tipo (file o cartella) nello stesso spazio di memoria. Tornare alla chiavetta e verificare che il file sia stato effettivamente spostato. 15

16 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. IL GRUPPO CARATTERE Word ci offre la possibilità, in qualsiasi momento, di poter modificare il testo che stiamo elaborando, nel carattere, nella dimensione, nel colore, nello stile. E quindi, aprendo la sottofinestra carattere abbiamo in un unica finestra la possibilità di formattare il carattere usato. 16

17 2. IL GRUPPO PARAGRAFO 1. Digitare il seguente testo non formattato Il progetto o meglio definibile il percorso formativo Io e il diverso è giunto al termine lasciando in me e in tutti i partecipanti un segno indelebile di crescita e sviluppo sotto il profilo umano, sociale e spirituale. L obiettivo non era semplice, perché l intento di far sperimentare a giovani adolescenti altri modelli o situazioni di vita, con l implicito scopo di accrescere la capacità di accettazioni di altre culture, poteva essere un po ambizioso. Smantellare delle idee e opinioni preconcette radicate nella cultura rurale e montana che caratterizza a volte anche i giovani abitanti del Trentino poteva rivelarsi difficile. Per questa ragione in gran parte degli incontri di preparazione, abbiamo cercato di conoscerci vicendevolmente smantellando paure e assurdi timori a cui si va incontro a volte nel conoscere nuove persone. Abbiamo cercato, io stessa in prima persona, di analizzare e capire i nostri comportamenti di chiusura e timidezza. Molto spesso si ha paura degli altri e di ciò che loro pensano di noi. Questo condiziona a volte le nostre scelte e in particolare il nostro modo di pensare, i nostri stili di vita e modi di essere. Quindi il diverso non è solo lo straniero che appartiene completamente ad un altra cultura, ma può essere anche il nostro vicino di casa o un conoscente della nostra stessa razza.; perché non lo comprendiamo e non siamo compresi. Ecco che ritengo importante scoprire essenzialmente che ognuno di noi è diverso e che comunque va accettato. Accettare non è semplice, ma se noi conosciamo ciò che abbiamo davanti e ciò che noi siamo dentro possiamo capire e comprendere. Questo era il mio progetto, questo era il mio messaggio! La settimana di volontariato in Germania si è svolta in maniera lineare col rispetto di tutti gli eventi che erano stati programmati. Ogni momento di questa esperienza vedeva quasi costretti i ragazzi a prendere coscienza delle proprie caratteristiche fatte di pregi, difetti, limiti e potenzialità. L assistenza ai disabili, il vivere a tempo pieno con lo stesso gruppo situazioni di stanchezza, allegria,nervosismo e gioia hanno messo a nudo gli aspetti di ogni ragazzo. Ogni elemento del gruppo ha appurato i lati salienti dei compagni ma quel che più conta ha constatato l aspetto del proprio io. La presa di coscienza dell immagine caratteriale ha sicuramente incrementato la fiducia in se stessi da parte dei ragazzi accrescendo la consapevolezza che il problema del singolo può invece essere comune e condiviso. Oltre alla scontata considerazione della fortuna di vivere dentro un corpo sano in grado di assaporare tutte le gioie che la vita può offrire, si è rafforzato il concetto di come sia bello, utile e gratificante mettere a disposizione del prossimo la propria persona. Questo genera fiducia in se stessi e consapevolezza di essere importanti. Grazie a questo lavoro ho conosciuto ancora parti di me stessa. Ho potuto confrontarmi e maturare in un gruppo che aveva voglia di crescere attraverso uno stesso sistema che io avevo adottato: il Servizio di Volontariato all estero. Voglio ringraziare i miei ragazzi che hanno sopportato e supportato le mie stravaganti idee. Vorrei dirvi che nelle vostre caratteristiche, nei vostri difetti e pregi di cui voi stessi a volte vi accusate siete persone stupende!!!!! 17

18 2. Per visualizzare il documento adattandone le singole pagine che lo compongono alla dimensione dello schermo scegliere il pulsante Una pagina dalla Ribbon Visualizza, Gruppo Zoom. Nella prima pagina del testo in esame sono presenti sei paragrafi; ciò è facilmente rilevabile semplicemente contando i simboli che sono visibili solo se la visualizzazione è stata attivata da parte dell utente ciccando sull apposito pulsante presente sulla barra degli strumenti. 18

19 SPAZIATURA 1. Posizionare il cursore attivo in un punto qualsiasi del terzo paragrafo del testo in esame. 2. Dal Gruppo Paragrafo accedere alla finestra di dialogo Paragrafo facendo click sul pulsante. 3. Nella sezione Spaziatura utilizzando i pulsantini di incremento assegnare ad esempio il valore 12 sia nella casella Prima che in quella Dopo. 4. Confermare la modifica cliccando sul pulsante ok. Si otterrà l effetto visibile in figura sotto. 19

20 RIENTRI 1. È possibile rientrare il testo dai margini sia da destra che da sinistra specificando la quantità di spazio in cm. Dal Gruppo Paragrafo accedere alla finestra di dialogo Paragrafo; nella sezione Rientri, assegnare un rientro A sinistra di 2 cm e un rientro A destra di 1 cm. Successivamente confermare facendo click su OK. Rientro sinistro Rientro destro Si noti come sul righello orizzontale a fronte dell impostazione data precedentemente i simboli di rientro siano collocati adesso alle distanze di 2 cm per quello sinistro e 1 cm per quello destro. La stessa operazione si può compiere in maniera più veloce trascinando direttamente i rientri destro e sinistro dal righello. 2. Rientro prima riga. Posizionare il cursore attivo sempre in un punto qualsiasi del terzo paragrafo del testo. Dal Gruppo Paragrafo accedere alla finestra di dialogo Paragrafo; nella sezione Rientri, scegliere dalla casella Speciale prima riga assegnando nella casella a fianco il valor 1,5 cm. Vedere figura sotto: 20

21 1. Confermare facendo clik sul pulsante OK della finestra ed osservare il risultato: La prima riga del paragrafo interessato è rientrata di 1,5 cm. Sempre dal righello orizzontale è possibile impartire lo stesso comando trascinando la parte superiore dei rientri, cioè il triangolo con la punta rivolta verso il basso. INTERLINEA 1. Posizionare il cursore attivo sempre in un punto qualsiasi del terzo paragrafo del testo. 2. Dal Gruppo Paragrafo accedere alla finestra di dialogo Paragrafo; nella sezione Spaziatura, scegliere Interlinea doppia. Confermare facendo click sul pulsante OK. Ecco il risultato: 21

22 RIBBON RIFERIMENTI 1. SOMMARIO 1. Posizionare il cursore nella posizione dove si vuole inserire il Sommario 2. Cliccare sul pulsante Sommario 3. Scegliere lo stile di Sommario più adatto al Documento 4. Tabella Automatica, genera un Sommario automatico basato sulla gerarchia dei livelli di stile Titolo 5. Tabella Manuale genera un Sommario basato sugli stili che sarà possibile poi compilare manualmente 6. Il pulsante Inserisci Sommario apre la finestra Sommario dove è possibile personalizzarne tutti gli elementi 7. Il pulsante Opzioni apre la finestra Opzioni sommario dalla quale è possibile specificare manualmente la gerarchia di inserimento nel Sommario dei vari stili disponibili tra quelli usati nel modello utilizzato. Sarà sufficiente inserire manualmente il numero corrispondente al livello di gerarchia che vogliamo associare allo stile nella casella corrispondente. 8. Il pulsante Modifica apre la finestra Stile che permette di scegliere o modificare manualmente lo stile del testo associato alla formattazione con la quale il Sommario stesso verrà generato. Aggiungi testo Consente di aggiungere voci di sommario non formattate come titolo 3. Selezionare il testo che si desidera includere nel Sommario 9. Nel gruppo Sommario della scheda Riferimenti fare clic su Aggiungi testo 10. Fare clic sul livello da assegnare alla selezione, ad esempio Livello Cliccare sul pulsante Aggiorna Sommario Aggiorna Sommario 1. Aggiorna il Sommario in modo da includere eventuali variazioni apportate al testo del documento in fase di elaborazione 22

23 2. NOTE A PIÉ DI PAGINA Le note a piè di pagina e di chiusura vengono utilizzate per illustrare, commentare o fornire riferimenti al testo contenuto in un documento. Per cancellare una nota tra quelle esistenti nel documento sarà sufficiente selezionare il numero di riferimento all interno del testo e cancellarla con l uso del tasto Back Space o Canc. Inserisci nota a piè di pagina 1. Questo pulsante permette di inserire rapidamente una nota a piè di pagina che abbia per numerazione progressiva i numeri cardinali 1. Ciò creerà un numero ad apice accanto al testo a cui abbiamo applicato la nota. Sopra il margine inferiore del foglio verrà aggiunto uno spazio riportante il numero o simbolo della nota. In questo spazio sarà possibile aggiungere del testo esplicativo. Inserisci nota di chiusura 12. Simile al precedente ma utilizzato come nota di chiusura di un documento o di una pagina. A differenza delle note a pié di pagina, la nota di chiusura verrà posta immediatamente dopo l ultimo paragrafo contenuto nel foglio. Nota a piè di pagina successiva (e altre opzioni) - Mostra note 13. Usati per navigare in maniera intuitiva tra le varie note contenute nel documento senza dover ricorrere a un ispezione visiva dello stesso da parte dell operatore 3. CITAZIONI E BIBLIOGRAFIA Consente di creare citazioni e riferimenti a libri, riviste, siti web all interno del documento. Questo, a partire da un elenco di fonti precedentemente creato dall utente. Le citazioni inserite erediteranno lo stile del testo. 1. Selezionare uno stile scegliendo tra quelli proposti nel menu accanto alla casella Stile 14. Premere sul pulante Inserisci citazione Aggiungi nuova fonte 15. Nella finestra Crea Fonte Inserire i dati richiesti e poi cliccare sul pulsante OK. 16. Ripetere l operazione con un Sito web e un libro. 1 Esempio di nota a pié di pagina 23

24 17. Le fonti verranno inserite all interno del documento nel punto dove era presente il cursore. 18. Ora premendo il pulsante Inserisci citazione, si vedranno le fonti precedentemente inserite sotto forma di pulsante. Saranno reinseribili nel testo come citazione in qualunque momento cliccandovi sopra. 19. Cliccare su Gestione fonti. La finestra che si apre ci presenta gli strumenti per gestire le fonti precedentemente inserite ed eventualmente modificarle o cancellarle. 20. Posizionarsi in fondo al documento e sempre dal gruppo Citazioni e bibliografia cliccare su Bibliografia e scegliere una delle opzioni. 21. Ripetere l operazione al punto 3 inserendo un articolo di una pubblicazione. 22. Tornando alla bibliografia inserita in precedenza cliccarvi sopra. Scegliere Aggiorna bibliografia. Ciò aggiornerà la bibliografia all ultima fonte inserita. 4. DIDASCALIE Consente di inserire didascalie alle immagini, brevi righe descrittive che consentono di dare significato alle immagini usate per illustrare il documento. 1. Inserire due Immagini bitmap all interno del documento 23. Cliccare sul pulsante Inserisci didascalia 24. Dalla finestra Didascalia scegliere l etichetta che accompagnerà ogni Immagine o Oggetto esterno. Scegliere inoltre il tipo di numerazione. E inoltre possibile escludere l etichetta dalle didascalie 25. Scegliere Didascalia automatica 26. Nella finestra corrispondente scegliere i tipi di contenuto ai quali associare le didascalie. Premere OK per vedere i risultati sul documento. I l R i g h e l l o Può essere importante, in alcuni casi, avere idea delle dimensioni dei lavori che stiamo impaginando. Andare al punto 7 per questo argomento. 24

25 SCHEDA (RIBBON) VISUALIZZA Nella Gruppo Visualizza troveremo le utility di Visualizzazioni documento, Mostra/Nascondi; Zoom, Finestra, Macro. 1. VISUALIZZAZIONI DOCUMENTO Con questo comando potremmo visualizzare il nostro elaboratore in vari modi 1. Con il comando Layout di stampa potremmo visualizzare il documento come un foglio parziale su un tavolo di lavoro. 2. Con il tasto Lettura a schermo intero potremmo vedere il nostro documento a pagina intera non potendo apporre però modifiche. In questa visione possiamo però inserire commenti ed eventuali opzioni e revisioni cliccando sul tasto in alto a destra Opzioni in visualizzazioni. Nella stessa tendina possiamo cliccare su Consenti digitazione che ci permetterà di digitare con una visione a schermo intero. 3. Cliccando Layout di Web mostra come comparirà il documento come pagina Web. 4. Cliccando invece su Struttura visualizza l elaborato come Struttura e rende disponibili gli strumenti della struttura. 5. Selezionando Bozza si visualizza il documento come bozza, consentendo di modificare velocemente il testo. 2. MOSTRA/NASCONDI In questo Gruppo Mostra/nascondi possiamo scegliere di omettere o mettere il righello sul nostro foglio di lavoro; di inserire una mappa dell intero documento a mò di traccia del nostro elaborato; di eseguire Anteprime visualizzando sul lato sinistro tutti i fogli di lavoro. Tutti questi tasti sono definiti TASTI BISTABILI perché ci permettono di selezionare e deselezionare opzioni di varie visualizzazioni. 3. ZOOM E una procedura che ci permette ingrandire o rimpicciolire la pagina di lavoro 1. Cliccando su Zoom con lente di ingrandimento possiamo ingrandire o rimpicciolire il nostro elaborato. 2. Cliccando su 100% potremmo visualizzare la nostra pagina a pieno. 25

26 TABELLE IN WORD LE TABELLE DI WORD 1. Aprire un documento nuovo. 2. Nella Ribbon Inserisci scegliere Tabella e comprendere nella selezione un rettangolo composto da 5x4 quadrattini. Fare Click per confermare. 3. La gestione delle tabelle in Word è simile a quella di Excel, con la differenza che ogni cella si comporta un po come se fosse a sua volta un piccolo foglio di Word, potendo applicare al testo in esse contenuto tutto ciò che finora abbiamo appreso della formattazione. 4. Notare che il righello, si spezza ovvero si divide per aree di interesse, fornendo le utilità di rientro tipiche del righello separate per ogni cella esistente nella tabella. SELEZIONE 5. Per selezionare una riga, posizionarsi con il cursore del mouse accanto alla riga che ci interessa e fare Click. L intera riga verrà selezionata. 26

27 6. Per selezionare un intera colonna, posizionarsi sopra il bordo superiore della colonna interessata finche compare una piccola freccia nera che punta verso il basso e fare click. Se voglio selezionare più colonne contemporaneamente tenere premuto il tasto sinistro del mouse fino a che la selezione non comprende tutte le colonne desiderate. 7. Per selezionare una cella specifica, posizionarsi con il puntatore del mouse sopra il bordo sinistro della cella interessata; quando appare la freccia nera che punta verso destra fare click. 8. Se si deve selezionare il contenuto, applicare le conoscenze finora apprese della selezione del testo in Microsoft Word Lo spostamento tra le celle di una tabella, si può effettuare in più modi: a. Da tastiera, attraverso i tasti freccia o attraverso il tasto tabulatore. b. Con l ausilio del mouse, facendo click sulla cella desiderata. MODIFICA 10. L Inserimento e la cancellazione di righe e colonne si effettua attraverso la sezione aggiuntiva della Ribbon Strumenti tabella che appare solo quando una tabella o parte di essa risulta selezionata. 11. L inserimento di una riga o colonna, si effettua posizionandosi in una delle celle adiacenti alla riga o colonna che inseriremo. La cella che si sceglie sarà in funzione del comando scelto. 12. Selezionare la cella, e scegliere la Ribbon Layout dalla sezione Strumenti tabella. Dal Gruppo Righe e colonne, scegliere il comando desiderato. Il comando mostrato in figura, inserirà una colonna a destra rispetto alla cella selezionata, cioè nella posizione indicata dalla freccia. 27

28 13. Se si desidera o si ha la necessita di unire più celle in una o dividere una celle in più celle, sempre nella Ribbon Layout, vi è il Gruppo Unione: a. Per unire più celle in una unica, selezionare tutte le celle interessate. Dal Gruppo Unione selezionare Unisci celle b. Per dividere una cella in più celle, selezionare la cella interessata. Dal Gruppo Unione selezionare Dividi celle 14. Il dimensionamento di una cella oltre a poter essere effettuato trascinando i bordi della cella un po come si fa con le finestre di Windows, lo si può fare attraverso l apposito Gruppo Dimensioni cella nel Ribbon Layout della sezione Strumenti tabella. 15. Da qui è possibile: a. Impostare che la cella si adatti al testo in essa contenuto. b. Immettere valori nelle apposite caselle per dare dimensioni precise alla cella. c. Fare in modo che più celle abbiano la stessa larghezza o altezza. 28

29 16. Le celle possiedono 9 opzioni di allineamento. Si basano sulle combinazioni delle tre classiche modalità di allineamento moltiplicate per le tre opzioni di allineamento verticale. 17. Per applicare un allineamento, selezionare la cella e dal Gruppo Allineamento selezionare l opzione desiderata. Ricordarsi che, se nella digitazione sono stati creati paragrafi all interno della cella interessata è possibile che l allineamento non risulti come ci si aspetterebbe. Per assicurarsene e vedere i paragrafi, nel gruppo Paragrafo della Ribbon Home fare clic su Mostra/Nascondi. 18. All interno dello stesso Gruppo vi è anche l opzione di Orientamento del testo, con il quale si può passare velocemente da un Orientamento testo verticale a una orizzontale come mostrato in figura: 29

30 19. Per cancellare definitivamente una tabella, una riga, una colonna o un gruppo di celle, selezionare e dalla Sezione Strumenti tabella, dal Gruppo Righe e colonne scegliere Elimina: 30

31 ESERCIZIO 1: PRENOTAZIONE HOTEL DIGITA IL SEGUENTE TESTO E SUCCESSIVAMENTE FORMATTALO COME NELLA PAGINA SUCCESSIVA Rossi S.r.l. Via Carducci, Ferrara Tel. 0532/ Fax. 0532/ Spett.le Hotel Mori Via Manzoni, Verona Ferrara, 28 settembre 2003 Vogliate riservare la nome del Sig. Mario Rossi, per i giorni e 12 ottobre p. v. una singola con bagno, possibilmente al terzo o al quarto piano del Vs. albergo. Il Sig. Rossi, che giungerà nella Vs. città la mattina del 10 ottobre e ripartirà entro le 12 del giorno 13, liquiderà direttamente il conto delle spese extra (prima colazione, telefonate ecc.), mentre saranno a ns. carico le spese di pernottamento, che ci addebiterete con regolare fattura. Nell attesa che ci confermiate l avvenuta prenotazione, ringraziamo e distintamente salutiamo. Rossi S.r.l. 31

32 Rossi S.r.l. Via Carducci, Ferrara Tel. 0532/ Fax. 0532/ Spett.le Hotel Mori Via Manzoni, Verona Ferrara, 28 settembre 2003 Vogliate riservare la nome del Sig. Mario Rossi, per i giorni e 12 ottobre p. v. una singola con bagno, possibilmente al terzo o al quarto piano del Vs. albergo. Il Sig. Rossi, che giungerà nella Vs. città la mattina del 10 ottobre e ripartirà entro le 12 del giorno 13, liquiderà direttamente il conto delle spese extra (prima colazione, telefonate ecc.), mentre saranno a ns. carico le spese di pernottamento, che ci addebiterete con regolare fattura. Nell attesa che ci confermiate l avvenuta prenotazione, ringraziamo e distintamente salutiamo. Rossi S.r.l. 32

33 SPIEGAZIONE PASSO-PASSO DELL ESERCIZIO 1: PRENOTAZIONE_HOTEL 1. Digitare il testo non formattato e salvarlo come Prenotazione_Hotel.doc sul Desktop; 2. Selezionare le prime 3 righe utilizzando il mouse ed impostare a. Un Allineamento centrato b. Carattere Times New Roman, Dimensione 20 e Colore carattere blu c. Bordo nero e Sfondo giallo 33

34 3. Selezionare il blocco dell indirizzo ed impostare a. Dimensione Carattere 12 e Grassetto (vedi passaggio 1b) b. Bordo stile continuo e colore blu ed uno Sfondo grigio chiaro (vedi passaggio 2c); c. Rientro sinistro di 10cm 4. Selezionare la data del testo e definire a. Allineamento destro (vedi punto 2a) b. Rientro da destra di 2cm (vedi punto 3a) c. Spaziatura prima e dopo a 24pt 5. Selezionare il corpo del testo e impostare a. Allineamento giustificato (vedi punto 2a) b. Rientro a destra 2cm (vedi punto 3a) c. Rientro speciale prima riga di 1,2 cm e interlinea doppia 6. Selezionare infine l ultima linea ed impostare Allineamento a destra e Grassetto (vedi punto 2a). 34

35 ESERCIZIO 2: LISTINO PREZZI DIGITA IL SEGUENTE TESTO E SUCCESSIVAMENTE FORMATTALO COME NELLA PAGINA SUCCESSIVA BAR SPORT LISTINO PREZZI CONSUMAZIONI CAFFETTERIA Caffè Tazzina 0,85. Cappuccino Tazza 1,15 Latte Bicchiere 0,95 Caffè d orzo Tazza 1,12 BIBITE ANALCOLICHE Coca Cola Bicchiere 1,16 Fanta Bicchiere 2,13 Sprite Bicchiere 1,50 Oransoda Bicchiere 2,13 Acqua Tonica Bicchiere 1,15 BIBITE ALCOLICHE Birra Piccola 1,50 Birra Media 3,00 Birra Weissen 3,53 Birra Guinnes 3,50 Vino Teroldego 2,50 Vino Prosecco 0,75 SUPERALCOLICI Wisky Bicchiere 1,50 Grappa mirtillo 2,00 Grappa bianca 1,75 PANINERIA Panino speck 2,00 Panino prosciutto 2,50 Panino formaggio 3,50 35

36 BAR SPORT LISTINO PREZZI CONSUMAZIONI CAFFETTERIA Caffè Tazzina 0,85. Cappuccino Tazza 1,15 Latte Bicchiere 0,95 Caffè d orzo Tazza 1,12 BIBITE ANALCOLICHE Coca Cola Bicchiere 1,16 Fanta Bicchiere 2,13 Sprite Bicchiere 1,50 Oransoda Bicchiere 2,13 Acqua Tonica Bicchiere 1,15 BIBITE ALCOLICHE Birra Piccola 1,50 Birra Media 3,00 Birra Weissen 3,53 Birra Guinnes 3,50 Vino Teroldego 2,50 Vino Prosecco 0,75 SUPERALCOLICI Wisky Bicchiere 1,50 Grappa mirtillo 2,00 Grappa bianca 1,75 PANINERIA Panino speck 2,00 Panino prosciutto 2,50 Panino formaggio 3,50 36

37 SPIEGAZIONE PASSO-PASSO DELL ESERCIZIO 2: LISTINO PREZZI 1. Digitare il testo non formattato e salvarlo come Listino_BAR sul Desktop ( = Alt Gr + e) 2. Selezionare il titolo e impostare a. Allineamento centrato, Carattere Dimensione 36 e Tipo Verdana b. Interlinea Doppia 3. Selezionare il sottotitolo e impostare: a. Allineamento centrato b. Dimensione carattere 18 c. Tipo carattere Arial Sottolineato e Corsivo d. Interlinea doppia 4. Utilizzare la selezione multipla: tenendo premuto Ctrl, individuare con il mouse le parole da selezionare così come descritto nell esercizio. a. Inserire Bordi neri e Sfondo giallo b. Impostare la Dimensione carattere a 14 pt e l Allineamento centrato 37

38 5. Selezionare il sottogruppo relativo alla voce caffetteria a. Posizionarsi sul righello e spostarsi fino ad arrivare a 2 cm b. Utilizzando la tabulazione sinistra posizionarsi sul righello e spostarsi fino ad arrivare a 6 cm c. Utilizzando la tabulazione decimale posizionarsi sul righello e spostarsi fino ad arrivare a 11 cm d. Posizionarsi con il mouse davanti alla seconda parola tazzina e utilizzare il tasto TAB sulla tastiera, la stessa operazione va fatta anche per i prezzi (posizionarsi davanti alla cifra e premere una volta il tasto TAB) e. questa operazione dovrà essere effettuata per tutti i sottogruppi delle voci principali 38

39 I PATTINI A ROTELLE ESERCIZIO 3: PATTINI A ROTELLE DIGITA IL SEGUENTE TESTO E SUCCESSIVAMENTE FORMATTALO COME NELLA PAGINA SUCCESSIVA Ho sempre invidiato coloro che si cimentano in una cosa per tutti difficile e che, subito, dimostrano sicurezza. Ci sono persone che dicono "non ho mai provato, comunque fammi vedere come si fa..." e dopo pochi minuti sono in grado di esibirsi nei primi abbozzi di una quasi perfetta cavalcata, o in una piccola discesa con gli sci o, su una pista di pattinaggio, lasciano il corrimano che si circonda e si esibiscono con una certa dose di eleganza. C'è qualcosa di realmente magico in questa eleganza che hanno i movimenti di chi riesce con disinvoltura a calzare i pattini a rotelle e a lanciarsi su una pista; sono movimenti sicuri, di persone che, senza urlarlo, dicono a tutti di essere nati vincenti, di non avere limiti, di potere giocare una partita a carte, vincendola, con tante difficoltà della vita. E' forse questo senso dei "limiti varcati" quello che cerchiamo in tanti spettacoli che si ripetono uguali nel tempo ma che, sempre affascinano: i trapezisti, i pattinatori, i tuffatori... Ci piace osservare le loro evoluzioni pensando che forse con un po' di applicazione, ne saremo stati capaci anche noi. Ma non è così, con quei pattini a rotelle lì ci si nasce. 39

40 I PATTINI A ROTELLE Ho sempre invidiato coloro che si cimentano in una cosa per tutti difficile e che, subito, dimostrano sicurezza. Ci sono persone che dicono "non ho mai provato, comunque fammi vedere come si fa..." e dopo pochi minuti sono in grado di esibirsi nei primi abbozzi di una quasi perfetta cavalcata, o in una piccola discesa con gli sci o, su una pista di pattinaggio, lasciano il corrimano che si circonda e si esibiscono con una certa dose di eleganza. C'è qualcosa di realmente magico in questa eleganza che hanno i movimenti di chi riesce con disinvoltura a calzare i pattini a rotelle e a lanciarsi su una pista; sono movimenti sicuri, di persone che, senza urlarlo, dicono a tutti di essere nati vincenti, di non avere limiti, di potere giocare una partita a carte, vincendola, con tante difficoltà della vita. E' forse questo senso dei "limiti varcati" quello che cerchiamo in tanti spettacoli che si ripetono uguali nel tempo ma che, sempre affascinano: i trapezisti, i pattinatori, i tuffatori... Ci piace osservare le loro evoluzioni pensando che forse con un po' di applicazione, ne saremo stati capaci anche noi. Ma non è così, con quei pattini a rotelle lì ci si nasce. 40

41 SPIEGAZIONE PASSO-PASSO DELL ESERCIZIO 3: PATTINI A ROTELLE 2. Selezionare la seconda parola del testo sempre e con il mouse posizionarsi sulla barra di formattazione. 3. Fare un click sulla lettera S (sottolineato). 4. Questa operazione va ripetuta per tutte le altre parole inserite nel testo da sottolineare 5. Con il mouse posizionarsi davanti alla frase "non ho mai provato, comunque fammi vedere come si fa...", selezionarla e inserire il Grassetto, andando sulla barra della formattazione (come per l esercizio della sottolineatura va ripetuto per tutte le parole o frasi che richiedono il grassetto) 41

42 6. Questa volta selezionare la frase si circonda e si esibiscono e inserire il Corsivo utilizzando la barra della formattazione (ripetere l operazione per tutte le frasi che richiedono il corsivo nel testo) 7. Con il mouse posizionarsi davanti all ultima lettera della parola del titolo e dare un invio (una sola volta) 8. Selezionare tutto il testo. 9. Nel Gruppo Paragrafo selezionare tasto Giustificato per allineare il testo al margine destro e sinistro. 10. Aprire Paragrafo. 11. Inserire nel riquadro Interlinea e impostare Doppia, quindi cliccare OK. 42

43 12. Selezionare il titolo e posizionarlo in centro utilizzando il simbolo allineamento centrale 13. Selezionare tutto il testo. 14. Andare sul righello e posizionare il rientro sinistro sul valore 2 cm 15. La stessa operazione va eseguita per il rientro destro mettendolo sul valore 15 cm 16. Selezionare tutto il testo posizionando all inizio della prima parola del testo ed effettuare tre click veloci da mouse (il cursore deve avere preso la forma di una freccia bianca). 43

44 17. Aprire la finestra di dialogo Bordo che consente di personalizzare i bordi e scegliere Bordi esterni. 44

45 ESERCIZIO 4: CURRICULUM DIGITA IL SEGUENTE TESTO E SUCCESSIVAMENTE FORMATTALO COME NELLA PAGINA SUCCESSIVA CURRICULUM Dati Personali NOME Cluster COGNOME Scuola Dimensione Lavoro DATA DI NASCITA 1/1/1992 LUOGO DI NASCITA Trento RESIDENZA Trento INDIRIZZO Via Grazioli, 150 TELEFONO 0461/ Formazione Scolastica e Professionale LAUREA CONSEGUITA Informatica TITOLO DELLA TESI Il mondo dell informatica Esperienze di lavoro TIPO Corsi di informatica Aspirazioni professionali Soddisfare le esigenze della nostra clientela soprattutto quella più decentrata rispetto ai capoluoghi 45

46 Dati Personali NOME COGNOME Cluster Scuola Dimensione Lavoro DATA DI NASCITA 1/1/1992 LUOGO DI NASCITA RESIDENZA Trento Trento INDIRIZZO Via Grazioli, 150 TELEFONO 0461/ Formazione Scolastica e Professionale LAUREA CONSEGUITA TITOLO DELLA TESI Informatica Il mondo dell informatica Esperienze di lavoro TIPO Corsi di informatica Aspirazioni professionali Soddisfare le esigenze della nostra clientela soprattutto quella più decentrata rispetto ai capoluoghi 46

47 SPIEGAZIONE PASSO-PASSO DELL ESERCIZIO 4: CURRICULUM 1. Digitare il testo consegnato, senza nessuna impaginazione e con le impostazioni standard 2. Scegliere Tipo di carattere Times New Roman 3. Dimensione 11 pt 4. Stile Normale 5. Selezionare la prima riga curriculum ed inserire una wordart come nella figura sotto. 47

48 6. Quindi centrarla 7. Selezionare la seconda riga dati personali e centrarla 48

49 8. Andare al menu layout di pagina in bordi pagina a. Nel gruppo Bordi Pagina presente nel pannello Layout di pagina inserire i. un Bordo Riquadro ii. con sfondo di Colore grigio 49

50 9. Per formattare il titolo nel tipo di carattere e nello sfondo, selezionare la riga dati personali e sfondo grigio e modificarla a carattere Calibri, dimensione 14 pt, grassetto e corsivo. 10. Selezionare Dati Personali e copia formato 11. Selezionare quindi la riga Formazione scolastica professionale ed automaticamente questa prenderà le caratteristiche di formattazione di Dati Personali. 12. Ripetere la stessa operazione per la riga Esperienze di lavoro e Aspirazioni professionali 50

51 13. Dopo esserci occupati dei titoli, modificare il tipo di carattere e l interlinea del testo in modo da avere più spazio tra le righe. 14. Andare a Paragrafo e Allineiamo a sinistra con spaziatura tra un paragrafo e l altro di 10 pt ed una interlinea di 1,5 righe 15. In modo da ottenere il documento nella figura sotto 51

52 16. Cambiare il tipo di carattere portandolo a Calibri dimensione 10pt 17. Per completare il nostro curriculum, a questo punto, fissare un punto di tabulazione a 8 cm per creare la possibilità di suddividere le varie voci in due colonne, 52

53 18. Digitare il tasto TAB per ottenere un documento come nella figura sotto. 19. Fare in corsivo tutte le voci a destra per ottenere il documento finale. 53

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

GUIDA alla stesura finale della TESI

GUIDA alla stesura finale della TESI GUIDA alla stesura finale della TESI qualche consiglio utile Ascoltando da più di trent anni le Vostre domande relative all impaginazione della tesi, abbiamo pensato che la nostra professionalità acquisita

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli