AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2015 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 5-13/12/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2015 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 5-13/12/2015"

Transcript

1 AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2015 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 5-13/12/ Presentazione: I NUMERI DEL SALONE (dati ufficiali edizione 2014): - oltre 3000 espositori provenienti da 110 Paesi del mondo (27 i paesi europei) - 60 tra ristoranti tipici e aree tematiche di degustazione mq occupati - oltre 3 milioni di visitatori - visitata da migliaia di operatori specializzati - oltre prodotti unici in vendita 2. Beneficiari: CATEGORIE DI PRODOTTO AMMESSE E CONDIZIONI PER L AMMISSIONE ALLA COLLETTIVA REGIONALE La partecipazione alla manifestazione è subordinata alle specifiche condizioni di ammissione previste dal proprio regolamento; pertanto, nella collettiva regionale saranno ammesse previa verifica della titolarità a partecipare da parte dell organizzatore GE.FI S.p.A. le aziende con produzione propria di: abbigliamento e accessori; articoli da regalo e oggettistica; gioielleria e oreficeria; mobili e complementi d arredo; prodotti enogastronomici. Più in particolare, sono ammesse alla partecipazione all interno dell area collettiva Piemonte: - tutte le imprese artigiane attive iscritte ad una delle Camere di commercio del Piemonte, - tutte le imprese agricole attive iscritte ad una delle Camere di commercio del Piemonte. Tutte le imprese partecipanti dovranno essere in regola con i versamenti dovuti a norma di legge. Di conseguenza, la domanda di adesione presentata da imprese non in regola non avrà alcun valore ai fini dell attribuzione degli spazi espositivi della collettiva regionale. 3. LA COLLETTIVA REGIONALE Far parte della collettiva regionale piemontese è già di per sé un vantaggio per l impresa rispetto alla propria singola partecipazione, poiché offre: - una migliore personalizzazione e finitura degli spazi commerciali a disposizione, del tutto differenti dai moduli standard (strutture preallestite) disseminati con un unica veste allestitiva dalla Fiera nei diversi padiglioni;

2 - una maggiore visibilità, in quanto l impresa è componente attiva di un sistema molto più grande e di interesse per il visitatore, anche per gli eventi di presentazione e di promozione previsti nell area istituzionale, al centro della collettiva stessa; - una riduzione dei costi per le stesse imprese piemontesi che occuperanno gli spazi a disposizione, in quanto la Regione Piemonte - con risorse a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione e il sistema camerale piemontese si faranno direttamente carico di una consistente parte degli oneri. 4. COSTI DI PARTECIPAZIONE 4.1 I costi a listino fiera sono i seguenti: Tipologia modulo A - modulo minimo 6 mq* in open space B -modulo singolo di 12 mq allestito con 1 lato libero C -modulo di 16 mq allestito con 1 lato libero D -modulo di 12 mq allestito con 2 lati liberi E -modulo di 16 mq allestito con 2 lati liberi costo listino fiera, IVA esclusa Euro Euro Euro Euro Euro * questa metratura è riservata alle aziende che partecipano per la prima volta o che non partecipano da almeno tre edizioni alla manifestazione all interno della collettiva piemontese. N.B: Gli importi indicati sono ancora al netto, nell ordine: a) dell abbattimento economico pari ad Euro 500,00 (Euro: cinquecento/00) + IVA 22% assicurato da sette Camere di commercio piemontesi a tutte le aziende proprie iscritte (artigiane e agricole) partecipanti alla collettiva regionale ed in regola con i versamenti dovuti alle stesse Camere di commercio, escluse le aziende iscritte alla Camera di commercio di Torino, nel caso di scelta di uno fra i tipi di modulo B, C, D, E. L abbattimento per il modulo di tipo A è invece pari a 250 Euro + IVA. b) dell ulteriore abbattimento pari ad Euro 900,00 (Euro: novecento/00) + IVA 22% a favore delle aziende ARTIGIANE piemontesi partecipanti (regolarmente annotate come imprese artigiane al registro imprese della CCIAA ) assicurato dalla Regione Piemonte Assessorato alle Attività Produttive, con risorse a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione nel caso di scelta di uno fra i tipi di modulo B, C, D, E o di metrature superiori. L abbattimento per il modulo di tipo A è invece pari a 450 Euro + IVA. Beneficiarie dell intervento regionale sono esclusivamente le imprese

3 artigiane piemontesi individuali e societarie, regolarmente iscritte nel Registro delle imprese e annotate come artigiane nella sezione speciale alla data dell inizio della manifestazione. 4.2 Le metrature indicate rappresentano lo standard adottato dall organizzazione della Fiera per la vendita diretta di propri spazi allestiti. All interno della collettiva piemontese sono possibili ulteriori tipologie di metratura, fatta salva la superficie minima del modulo singolo pari a 12 mq. Qualora l impresa o il gruppo di imprese desiderassero metrature diverse, potranno proporle nella domanda di adesione senza indicare il costo, che, previa verifica della disponibilità o fattibilità, verrà loro notificato successivamente da Unioncamere Piemonte attraverso un preventivo dettagliato. 4.3 Gli importi indicati, al netto dei due abbattimenti economici possibili, includono i seguenti servizi ed i relativi costi, sempre IVA esclusa: - quota di iscrizione (520,00 Euro), comprensiva di: parcheggio interno; presenza su catalogo on-line, minisito e App; servizio E-Commerce (per tutti i dettagli consultare il Regolamento Generale della manifestazione e di Artimondo sul sito ) - assicurazione obbligatoria all risks (95,00 Euro); - Area preallestita: Euro 245,00 al mq con allestimento standard della Fiera; - supplemento per secondo lato libero: + 35,00 al mq rispetto alla quotazione al punto precedente. 4.4 Il sostegno economico assicurato dalla Regione Piemonte con risorse a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione è garantito fino ad esaurimento dei fondi disponibili! 4.5 La fatturazione avverrà di norma a nome delle stesse imprese richiedenti ed occupanti i moduli espositivi. In caso di fatturazione a soggetti diversi, ai fini della fruizione dei sostegni economici da parte della Regione Piemonte e del sistema camerale piemontese occorrerà che tali soggetti siano rispettivamente imprese artigiane in caso di partecipazione di altra impresa artigiana e imprese agricole in caso di partecipazione di altra impresa agricola, sempre anch esse in regola con i versamenti dovuti per legge alla propria Camera di commercio piemontese. 5. DOMANDA DI ADESIONE, ACCONTO E DOCUMENTAZIONE - priorità di ammissione 5.1 La partecipazione alla manifestazione è subordinata alla compilazione e sottoscrizione della domanda di adesione allegata. Soggetto gestore del presente bando e titolare del trattamento dei dati inseriti alla stessa domanda, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 e s.m., è Unioncamere Piemonte. Per poter usufruire delle condizioni descritte è inoltre necessario inviare (agli estremi indicati nella domanda di ammissione allegata) copia del pagamento di acconto di Euro 634,40. N.B: Qualora per cause non imputabili ad Unioncamere Piemonte non venga raggiunto l obiettivo della partecipazione ad AF L Artigiano in Fiera con una collettiva regionale, ovvero nel caso

4 di non partecipazione per le imprese escluse o fuori lista, Unioncamere Piemonte si impegna a non diffondere e a cancellare dai propri archivi i dati contenuti alle relative domande di adesione pervenute. La mancata compilazione della dichiarazione del consenso al trattamento dei dati da parte dell impresa indispensabile ai fini del proprio inserimento al catalogo ufficiale del salone comporterà l annullamento automatico della sua domanda di adesione. 5.2 Gli abbattimenti economici assicurati da Regione Piemonte e sistema camerale piemontese dovranno essere oggetto di dichiarazione degli aiuti di stato in regime de minimis, che le imprese dovranno attestare compilando l apposita modulistica loro fornita all atto dell accettazione della propria domanda di adesione. 5.3 Alle imprese partecipanti, oltre alla compilazione e all invio nei termini e ai recapiti indicati della domanda di adesione e della dichiarazione degli aiuti di stato di cui al punto precedente, verrà richiesta al termine della manifestazione la compilazione di un apposito formulario a titolo di resoconto finale, relativo tra gli altri all esito e all efficacia dell evento e all efficienza dell organizzazione. 5.4 In caso di superamento della metratura disponibile per la collettiva piemontese e in caso di numero di adesioni di imprese artigiane superiore alla disponibilità dei fondi regionali, costituirà titolo per la partecipazione alla manifestazione da parte dell impresa richiedente l ordine di arrivo cronologico della propria domanda di partecipazione al recapito indicato in calce alla stessa. In caso di ulteriore metratura disponibile, le imprese artigiane collocate in graduatoria oltre la disponibilità dei fondi regionali potranno essere ammesse a partecipare, senza tuttavia aver diritto all abbattimento economico della Regione Piemonte. 5.5 Scadenza per l invio della domanda di adesione: 30 ottobre 2015 La domanda va presentata entro la scadenza alla Camera di commercio territorialmente competente che verificherà il possesso dei requisiti per usufruire degli abbattimenti economici. Si ricorda che i contributi regionali verranno concessi fino ad esaurimento dei fondi disponibili e secondo un criterio cronologico di iscrizione con domanda di ammissione compilata e firmata e acconto regolarmente versato. Ai fini della formazione della graduatoria è necessario pertanto che siano soddisfatte entrambe le condizioni: presentazione della domanda + acconto regolarmente versato. Modalità di invio della domanda: -via fax al numero della Camera di commercio territorialmente competente - Oppure, in alternativa, mediante posta elettronica certificata (Pec) all indirizzo della Camera di commercio territorialmente competente

5 6. OBBLIGHI DELL IMPRESA L invio della domanda di partecipazione ad AF 2015 L Artigiano in Fiera - Area collettiva Piemonte costituisce impegno a tutti gli effetti da parte dell impresa a rispettare le successive condizioni, ovvero: - alla ricezione della conferma di partecipazione da parte di Unioncamere Piemonte e successivamente alla ricezione della relativa fattura: obbligo di pagamento della stessa nei termini e con le modalità indicate; - obbligo di compilazione e sottoscrizione della dichiarazione degli aiuti di stato in regime de minimis. In caso di superamento della soglia massima di aiuti, obbligo di pagamento della quota di partecipazione con l esclusione dei sostegni economici di Regione Piemonte e del sistema camerale piemontese specificati alla stessa dichiarazione; - obbligo di partecipazione alla rassegna con esposizione e vendita di prodotti di propria produzione. Il mancato rispetto di tali obblighi, ribaditi anche alla domanda di partecipazione e accettati dall impresa con la sottoscrizione del documento, comportano la sua esclusione dalla manifestazione ed autorizzano Unioncamere Piemonte a richiedere alla stessa il rimborso per il danno subito. NOTA BENE: A seconda anche della data di invio della propria domanda, l impresa potrà ricevere conferma o meno della partecipazione alla manifestazione non oltre il 31 ottobre 2015; il termine per il pagamento della fattura a saldo per la partecipazione sarà il 13 novembre CONTROLLI Regione Piemonte ed Unioncamere Piemonte si riservano di effettuare tutti i controlli necessari preventivamente o anche nel corso dell evento sulle imprese selezionate, al fine di verificare se la produzione o la tipologia del prodotto proposto siano conformi a quanto dichiarato nella domanda di candidatura.

6 8. INFORMAZIONI UNIONCAMERE PIEMONTE Tel /213 - Fax REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE Direzione Competitività del sistema regionale Tel /3980 CAMERE DI COMMERCIO PIEMONTESI: CAMERA DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA Tel Fax CAMERA DI COMMERCIO DI ASTI Tel Fax CAMERA DI COMMERCIO DI BIELLA Tel /354 - Fax CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO Tel /758 - Fax CAMERA DI COMMERCIO DI NOVARA Tel Fax CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO Tel /388/380 - Fax CAMERA DI COMMERCIO DEL VERBANO CUSIO OSSOLA Tel Fax CAMERA DI COMMERCIO DI VERCELLI Tel Fax

7 ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA ARTIGIANE CONFARTIGIANATO PIEMONTE: Tel Fax CONFARTIGIANATO ALESSANDRIA: Tel Fax CONFARTIGIANATO ASTI: Tel Fax CONFARTIGIANATO BIELLA: Tel Fax CONFARTIGIANATO CUNEO: Tel Fax CONFARTIGIANATO NOVARA e VCO: Tel Fax CONFARTIGIANATO TORINO: Tel Fax CONFARTIGIANATO VERCELLI: Tel Fax CNA PIEMONTE: Tel Fax ALESSANDRIA (15100): C.N.A. Unione Provinciale Artigiani Tel. 0131/ Fax 0131/ ASTI (14100): C.N.A. Unione Artigiani di Asti e Provincia Tel. 0141/ Fax 0141/ BIELLA (13051): C.N.A. Associazione Artigiani del Biellese e della Valsesia Tel. 015/ Fax 015/ BORGO SAN DALMAZZO (12011) - CUNEO C.N.A. Tel. 0171/ Fax 0171/ NOVARA E VERBANIA (28100): C.N.A Tel. 0321/ Fax 0321/

8 TORINO (10141): C.N.A. Artigianato Torino e Provincia Tel. 011/ / TORINO (10121): CNA Piemonte Tel VERBANIA PALLANZA (28922): Tel. 0323/ Fax 0323/ VERCELLI (13100): C.N.A. Associazione Artigiani del Vercellese Tel. 0161/ Fax 0161/ CASARTIGIANI PIEMONTE: Tel Fax CasArtigiani ACQUI TERME (AL) Tel CasArtigiani ASTI: Tel. e Fax CasArtigiani BIELLA: Tel Fax CasArtigiani NOVARA - Tel Fax CasArtigiani TORINO: Tel Fax CasArtigiani GATTINARA (VC) Tel Fax

Torino, 30 Luglio 2008. Alle imprese artigiane piemontesi

Torino, 30 Luglio 2008. Alle imprese artigiane piemontesi Prot. N. 0010160/DA1600 Prot. N. 336/2008/TO Torino, 30 Luglio 2008 Alle imprese artigiane piemontesi Oggetto: AF - L Artigiano in Fiera, 13ª Mostra mercato dell artigianato Fieramilano, 29 novembre /8

Dettagli

5Regolamento Generale AF L artigiano in Fiera Centro Assistenza CNA Liguria

5Regolamento Generale AF L artigiano in Fiera Centro Assistenza CNA Liguria 5Regolamento Generale AF L artigiano in Fiera Centro Assistenza CNA Liguria 1.Titolo e Oggetto della manifestazione, luogo data e orari La manifestazione ha il seguente titolo AF- L Artigiano in Fiera

Dettagli

Prot. n 027/2016/TO Torino, 15 gennaio 2016. CIRCOLARE n. 1 - VINITALY 2016 (Verona, 10 13 aprile 2016)

Prot. n 027/2016/TO Torino, 15 gennaio 2016. CIRCOLARE n. 1 - VINITALY 2016 (Verona, 10 13 aprile 2016) Prot. n 027/2016/TO Torino, 15 gennaio 2016 ALLE CAMERE DI COMMERCIO DEL PIEMONTE CIRCOLARE n. 1 - VINITALY 2016 (Verona, 10 13 aprile 2016) DOTAZIONI AREA ESPOSITIVA E CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2014 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 29/11 8/12/2014

AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2014 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 29/11 8/12/2014 ALLEGATO 1 AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2014 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 29/11 8/12/2014 1. Presentazione: I NUMERI DEL SALONE (dati ufficiali edizione 2013): - oltre 2.900 espositori provenienti

Dettagli

AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2014 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 29/11 8/12/2014

AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2014 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 29/11 8/12/2014 AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2014 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 29/11 8/12/2014 1. Presentazione: I NUMERI DEL SALONE (dati ufficiali edizione 2013): - oltre 2.900 espositori provenienti da 113 Paesi

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 39 DEL 9 LUGLIO 2007

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 39 DEL 9 LUGLIO 2007 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 39 DEL 9 LUGLIO 2007 Regione Campania - Assessorato all Agricoltura e alle Attività Produttive - A.G.C. 12 - Settore 02 Sviluppo e Promozione delle Attività

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA FIERA ARTÒ TORINO (4-7 Novembre 2011) Articolo 2 Soggetti beneficiari e requisiti di ammissione -

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA FIERA ARTÒ TORINO (4-7 Novembre 2011) Articolo 2 Soggetti beneficiari e requisiti di ammissione - BANDO PER LA PARTECIPAZIONE ALLA FIERA ARTÒ TORINO (4-7 Novembre 2011) DI Articolo 1 Premessa - Nel quadro delle proprie iniziative istituzionali per promuovere lo sviluppo delle imprese e del territorio,

Dettagli

http://www.indexexhibition.com Euro 6.250,00* *L IMPORTO soggetto ad IVA verrà definito successivamente in conformità alla normativa vigente

http://www.indexexhibition.com Euro 6.250,00* *L IMPORTO soggetto ad IVA verrà definito successivamente in conformità alla normativa vigente ASSIST, società di Confindustria Bergamo con la Camera di Commercio di Bergamo, costituita per offrire assistenza alle PMI nel processo di internazionalizzazione organizza la partecipazione delle Imprese

Dettagli

AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012

AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012 AF 2012 Bando per la partecipazione a L ARTIGIANO IN FIERA 2012 Premessa Artigiano in Fiera è ormai da anni la più importante manifestazione dedicata all artigianato di tutta Europa. Con 2900 espositori,

Dettagli

Art. 1 - Oggetto. Art. 2 - Soggetti beneficiari e requisiti di ammissione

Art. 1 - Oggetto. Art. 2 - Soggetti beneficiari e requisiti di ammissione BANDO REGOLAMENTO DI SELEZIONE DELLE IMPRESE ARTIGIANE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA XIX^ MOSTRA MERCATO L ARTIGIANO IN FIERA MILANO 29 NOVEMBRE - 8 DICEMBRE 2014. Art. 1 - Oggetto L Assessorato Regionale

Dettagli

UNIONCAMERE SICILIA PREMESSA

UNIONCAMERE SICILIA PREMESSA UNIONCAMERE SICILIA PO FESR 2007/2013 Asse V Obiettivo Operativo 5.2.1 EXPÒ 2015 - AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITÀ PREVISTE NELL

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE 1 BANDO DI CONCORSO Art. 1- Premessa la Camera di Commercio I.A.A. di Cosenza, nell ambito delle iniziative

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei moduli per

Dettagli

THE BIG 5 SAUDI ARABIA 2014

THE BIG 5 SAUDI ARABIA 2014 Fiera THE BIG 5 SAUDI ARABIA 2014 Jeddah Arabia Saudita _ dal 9 al 12 marzo _ 2014 Prot. n 2433 del 05/12/2013 Gentile imprenditore, si informa che Marchet, Azienda Speciale della Camera di Commercio di

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE DELLE IMPRESE ARTIGIANE

BANDO DI SELEZIONE DELLE IMPRESE ARTIGIANE COMUNE DI RUFFANO Provincia di Lecce Servizio SUAP e Commercio BANDO DI SELEZIONE DELLE IMPRESE ARTIGIANE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA XVII^ MOSTRA MERCATO L ARTIGIANO IN FIERA MILANO 1/9 DICEMBRE 2012 IL

Dettagli

REGOLAMENTO CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE UMBRE PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL'ESTERO

REGOLAMENTO CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE UMBRE PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL'ESTERO REGOLAMENTO CONTRIBUTI A FAVORE DELLE IMPRESE UMBRE PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL'ESTERO ANNO 2015 1 Articolo 1 - Finalità Il Centro Estero Umbria, al fine di agevolare l internazionalizzazione

Dettagli

INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI OPERATORI AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE A

INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI OPERATORI AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE A INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA SELEZIONE DI OPERATORI AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE A AF - L Artigiano in fiera 19^ Mostra mercato internazionale dell artigianato Fiera Rho Milano, 29

Dettagli

L ARTIGIANO IN FIERA 2009

L ARTIGIANO IN FIERA 2009 L ARTIGIANO IN FIERA 2009 14 a Mostra Mercato Internazionale dell Artigianato 5-13 dicembre Nuovo Polo fieristico a RHO IL VILLAGGIO GLOBALE DELL ARTIGIANATO Artigiano in Fiera fa rivivere la tradizione

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Ministero dell Interno Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Prot. n.3662 del 15.04.2016 AVVISO PUBBLICO U.N.R.R.A 2016 Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l anno 2016. Direttiva del Ministro del

Dettagli

SCHEDA TECNICA TECNARGILLA 2016

SCHEDA TECNICA TECNARGILLA 2016 SCHEDA TECNICA TECNARGILLA 2016 TARIFFE ESPOSITIVE TARIFFE ESPOSITIVE AL MQ. - AREA NUDA TARIFFA PRIMA FILA 1) TARIFFA REGOLARE Area con 1 fronte espositivo 159,00 151,00 Area con 2 fronti espositivi 164,00

Dettagli

L ADOZIONE DEL CONTRATTO DI RETE: LO SCENARIO ATTUALE IN ITALIA. IL BANDO UNIONCAMERE PIEMONTE PER IL SOSTEGNO ALLE RETI D IMPRESA

L ADOZIONE DEL CONTRATTO DI RETE: LO SCENARIO ATTUALE IN ITALIA. IL BANDO UNIONCAMERE PIEMONTE PER IL SOSTEGNO ALLE RETI D IMPRESA L ADOZIONE DEL CONTRATTO DI RETE: LO SCENARIO ATTUALE IN ITALIA. IL BANDO UNIONCAMERE PIEMONTE PER IL SOSTEGNO ALLE RETI D IMPRESA Sarah Bovini Ufficio Studi e Statistica Unioncamere Piemonte Reti d impresa

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. L ARTIGIANO IN FIERA 18 MOSTRA MERCATO INTERNAZIONALE DELL ARTIGIANATO FIERAMILANO 30 nov. - 8 DICEMBRE 2013

REPUBBLICA ITALIANA. L ARTIGIANO IN FIERA 18 MOSTRA MERCATO INTERNAZIONALE DELL ARTIGIANATO FIERAMILANO 30 nov. - 8 DICEMBRE 2013 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI Dipartimento Interventi Infrastrutturali per l Agricoltura Servizio IV Sviluppo Rurale ed Azioni Leader L

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Delibera di G.C. N. 15 del 7 febbraio 2014

Delibera di G.C. N. 15 del 7 febbraio 2014 Avviso pubblico e Regolamento per la concessione di contributi a parziale concorso delle spese di organizzazione di viaggi in provincia di Napoli in periodi di bassa e media stagione Annualità 2014 Delibera

Dettagli

AREA COLLETTIVA PIEMONTE in AF-L ARTIGIANO IN FIERA 2017 Fieramilano; 2-10 dicembre 2017

AREA COLLETTIVA PIEMONTE in AF-L ARTIGIANO IN FIERA 2017 Fieramilano; 2-10 dicembre 2017 ALLEGATO 1 D.D. 422 del 12/09/2017 AREA COLLETTIVA PIEMONTE in AF-L ARTIGIANO IN FIERA 2017 Fieramilano; 2-10 dicembre 2017 PARTE I IL PROGETTO L'Artigiano in Fiera è uno degli appuntamenti fieristici

Dettagli

Adesione domanda online LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

Adesione domanda online LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Regione Lombardia - Direzione Generale Commercio, Fiere e Mercati e Camere di Commercio Lombarde BANDO INTERVENTO STRAORDINARIO A SOSTEGNO DELLE MANIFESTAZIONI FIERISTICHE INTERNAZIONALI IN LOMBARDIA Adesione

Dettagli

Regolamento di Partecipazione Fiere Agro-Alimentari 2008

Regolamento di Partecipazione Fiere Agro-Alimentari 2008 ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA E RIFORMA AGRO-PASTORALE SERVIZIO POLITICHE DI MERCATO E QUALITA Regolamento di Partecipazione Fiere Agro-Alimentari 2008 Art. 1 - Ente Organizzatore Assessorato Regionale

Dettagli

INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE per la selezione di operatori ai fini della partecipazione a

INVITO AD UNA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE per la selezione di operatori ai fini della partecipazione a REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA Ex Dipartimento Interventi Infrastrutturali Servizio IV Interventi di Sviluppo Rurale

Dettagli

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE A MOSTRE E FIERE ANNO 2015

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE A MOSTRE E FIERE ANNO 2015 BANDO PER LA PARTECIPAZIONE A MOSTRE E FIERE ANNO 2015 TITOLO I CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO Art. 1 Finalità La Camera di Commercio di Livorno, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali per promuovere

Dettagli

Allegato 1 alla D.G.R. n. del

Allegato 1 alla D.G.R. n. del Allegato 1 alla D.G.R. n. del MISURA INVESTIMENTI Programma Nazionale di Sostegno (PNSV) FINALITÀ AMBITO DI APPLICAZIONE E DURATA DELLA MISURA SOGGETTI AMMISSIBILI AL SOSTEGNO COMUNITARIO TIPOLOGIE DI

Dettagli

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO

FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TERZIARIO AVVISO 3/12bis Modalità per la richiesta dei voucher formativi per i lavoratori delle imprese aderenti a For.Te. 1.

Dettagli

FIHAV 2013 Fiera Internazionale de l'havana

FIHAV 2013 Fiera Internazionale de l'havana Havana, CUBA 3-9 novembre 2013 FIHAV 2013 Fiera Internazionale de l'havana Partecipazione collettiva L'ICE - Agenzia organizza la partecipazione collettiva alla 31ma edizione della fiera FIHAV che si terrà

Dettagli

3.5.c - STABILIZZAZIONE DEGLI INSERIMENTI LAVORATIVI ex. art. 11 co. 1 e 4 L.68/99

3.5.c - STABILIZZAZIONE DEGLI INSERIMENTI LAVORATIVI ex. art. 11 co. 1 e 4 L.68/99 Provincia di Bergamo 3.5.c - STABILIZZAZIONE DEGLI INSERIMENTI LAVORATIVI ex. art. 11 co. 1 e 4 L.68/99 1. Descrizione dell azione L azione eroga contributi finalizzati alla stabilizzazione dei rapporti

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali

REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA. Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali REGIONE PIEMONTE ASSESSORATO AGRICOLTURA, TUTELA DELLA FAUNA E DELLA FLORA DIREZIONE AGRICOLTURA Settore Sviluppo delle Produzioni Vegetali Allegato 1 L.R. 24/2007 e D.G.R. n. 26-12334 del 12/10/2009 Contributo

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011 Art. 1 - Oggetto e finalità La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

ALLEGATO TECNICO Concessione di contributi per i sistemi di gestione ambientale nelle PMI

ALLEGATO TECNICO Concessione di contributi per i sistemi di gestione ambientale nelle PMI ALLEGATO TECNICO Concessione di contributi per i sistemi di gestione ambientale nelle PMI A - DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A.1 Denominazione: 1 A.2 Natura giuridica: 2 A.3 Anno di costituzione: 3.. A.4

Dettagli

Macerata, 12 maggio 2014. Prot.N.: 177 mp

Macerata, 12 maggio 2014. Prot.N.: 177 mp A UNIONCAMERE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA CONSORZI EXPORT AZIENDE INTERESSATE Loro sedi Macerata, 12 maggio 2014. Prot.N.: 177 mp Oggetto: Micam Shanghai 24-26 settembre 2014 L Azienda Speciale EX.IT, in

Dettagli

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Bando per il sostegno ai processi di brevettazione delle imprese della provincia di Piacenza Premessa La Camera di commercio di Piacenza

Dettagli

Regione Campania. Food Experience Mondadori - Milano (MI)- 21-22- 23 Settembre 2013. fonte: http://burc.regione.campania.it.

Regione Campania. Food Experience Mondadori - Milano (MI)- 21-22- 23 Settembre 2013. fonte: http://burc.regione.campania.it. Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive A.G.C. 12- Settore 03 Promozione ed Internazionalizzazione del Sistema Produttivo. Progetto Promozione del Made in Campania - DGR Campania n.100 del

Dettagli

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE Prosecuzione ed implementazione del Progetto: Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative spin off della ricerca pubblica estesi anche

Dettagli

Bando BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI IDONEI ALLA PARTECIPAZIONE

Bando BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI IDONEI ALLA PARTECIPAZIONE BANDO PER L INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI IDONEI ALLA PARTECIPAZIONE AL PROGETTO PIEMONTE FOTOVOLTAICO" (per la diffusione degli impianti fotovoltaici incentivati in conto energia DM 19.02.2007) Premessa

Dettagli

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE

ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE Allegato 1 ANAGRAFE AGRICOLA DEL PIEMONTE GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI ISCRIZIONE E DELLE RICHIESTE DI VARIAZIONE E CESSAZIONE La presente guida contiene le istruzioni per la compilazione dei

Dettagli

Macerata, 20 dicembre 2013 Prot.N.: S/ 340/2013

Macerata, 20 dicembre 2013 Prot.N.: S/ 340/2013 A UNIONCAMERE CONFINDUSTRIA ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA CONSORZI EXPORT AZIENDE INTERESSATE Loro sedi Macerata, 20 dicembre 2013 Prot.N.: S/ 340/2013 Oggetto: themicam Shanghai, 24 26 marzo 2014 L Azienda

Dettagli

Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST DM 23 settembre 2011 e successive modifiche e integrazioni DM 21 dicembre 2012, artt.

Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST DM 23 settembre 2011 e successive modifiche e integrazioni DM 21 dicembre 2012, artt. Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST DM 23 settembre 2011 e successive modifiche e integrazioni DM 21 dicembre 2012, artt. 12 e 13 CIRCOLARE n. 7/2013 approvata con delibera del 2 dicembre

Dettagli

Misura 331 - Formazione e Informazione

Misura 331 - Formazione e Informazione REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO DELL AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA Ex Dipartimento Interventi Infrastrutturali Servizio IV Interventi di Sviluppo Rurale

Dettagli

Nuovi incentivi ISI INAIL

Nuovi incentivi ISI INAIL Per una migliore qualità della vita Nuovi incentivi ISI INAIL IL BANDO ISI INAIL 2013 PER INTERVENTI DA AVVIARE NELL ANNO 2014 FINANZIATA ANCHE LA CERTIFICAZIONE BS OHSAS 18001 Il bando ISI INAIL 2013

Dettagli

Comunicato al personale. MOBILITA VOLONTARIA NAZIONALE IN DEROGA PORTALETTERE PART TIME Accordo Nazionale Azienda - OO.SS. del 14 febbraio 2014

Comunicato al personale. MOBILITA VOLONTARIA NAZIONALE IN DEROGA PORTALETTERE PART TIME Accordo Nazionale Azienda - OO.SS. del 14 febbraio 2014 Comunicato al personale MOBILITA VOLONTARIA NAZIONALE IN DEROGA PORTALETTERE PART TIME Accordo Nazionale Azienda - OO.SS. del 14 febbraio 2014 1 - NOTE DI CARATTERE GENERALE Si comunica a tutto il personale

Dettagli

Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica

Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica 1. PREMESSA Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo

Dettagli

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE

1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2- INTRODUZIONE 1- OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2- INTRODUZIONE... 1 3- ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4- COMPILAZIONE ON-LINE... 6 5- SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6- DATI ANAGRAFICI... 8 7- DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Viste: - la Convenzione quadro rep. n. 13692 in data 21.8.2008 stipulata tra la Regione Piemonte e ARPEA in attuazione della l.r. 21.6.2002, n.

Viste: - la Convenzione quadro rep. n. 13692 in data 21.8.2008 stipulata tra la Regione Piemonte e ARPEA in attuazione della l.r. 21.6.2002, n. REGIONE PIEMONTE BU8 24/02/2011 Codice DB1111 D.D. 15 novembre 2010, n. 1281 Mandato ad ARPEA di procedere al a favore degli ATC e dei CA e delle Province delle somme indicate nelle liste incluse nella

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 ASSESSORATO DELL INDUSTRIA SERVIZIO ENERGIA BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 PERSONE FISICHE E SOGGETTI GIURIDICI PRIVATI DIVERSI DALLE IMPRESE Art. 24, L.R. 29 maggio 2007, n. 2 (LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Nel presente documento si riporta un riepilogo degli adempimenti richiesti dal Bando ISI-INAIL della Regione Lazio per poter accedere ai contributi

Dettagli

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi

N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte. Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi N.I. 24/07 Bando di finanziamento a fondo perduto della Regione Piemonte Agli Associati Comufficio Regione Piemonte Loro Sedi Associazione Nazionale Aziende distributrici Prodotti e servizi per l ufficio,

Dettagli

1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2 INTRODUZIONE

1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO 2 INTRODUZIONE 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 1 2 INTRODUZIONE... 1 3 ACCESSO ALLA PROCEDURA... 2 4 COMPILAZIONE ON LINE... 6 5 SCELTA DELLA REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA... 7 6 DOMANDA DI FINANZIAMENTO ANAGRAFICA... 8

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5

ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5 giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 2459 del 04 agosto 2009 pag. 1/5 REGIONE VENETO Direzione Regionale Mobilità Bando pubblico per la concessione di finanziamenti agevolati per il settore

Dettagli

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009

Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Allegato A) Approvato con delibera del Commissario Straordinario, adottata con i poteri del C.C. n. 229 del 30.12.2009 Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 21.12.2010 REGOLAMENTO GENERALE FIERA CAMPIONARIA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO REQUISITI PER L AMMISSIONE AL CONCORSO

BANDO DI CONCORSO REQUISITI PER L AMMISSIONE AL CONCORSO BANDO DI CONCORSO Per la locazione di n. 1 alloggio di mq. 66,00 e di 1 alloggio di mq. 68,96 di Edilizia Residenziale Pubblica Agevolata-FIP in VILLADOSSOLA - Via Matteotti n. 16 - e per alloggi che,

Dettagli

AVVISO PER GLI ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI ISERNIA

AVVISO PER GLI ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI ISERNIA Progetto Scouting e assistenza delle nuove imprese esportatrici FdP 2013 AVVISO PER GLI ARTIGIANI DELLA PROVINCIA DI ISERNIA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI per la PARTECIPAZIONE A SABOROMA 30 Salone

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL ESTERO CAPO I

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL ESTERO CAPO I Adottato con delibera di Giunta n. 1/3 del 04/02/2014 REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE IN ITALIA E ALL ESTERO CAPO I NORME GENERALI Art.1 DESCRIZIONE DELLE INIZIATIVE La Camera di Commercio di

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO VI BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI PER MISSIONI ARCHEOLOGICHE, ANTROPOLOGICHE, ETNOLOGICHE ITALIANE ALL ESTERO - ANNO 2015 - Articolo

Dettagli

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Art. 1 Finalità e risorse La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

Dettagli

ACCESSO AL CREDITO (determinazione dirigenziale n. 678 / 2015)

ACCESSO AL CREDITO (determinazione dirigenziale n. 678 / 2015) Area Lavoro e Politiche Economiche Settore Economia e Politiche Negoziali Interventi a sostegno dell economia locale Bando ACCESSO AL CREDITO (determinazione dirigenziale n. 678 / 2015) ID BANDO BS0179

Dettagli

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI SITI WEB ED ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE 2016

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI SITI WEB ED ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE 2016 Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 48 del 9.03.2016 BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI SITI WEB ED ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE 2016 Art 1-

Dettagli

Bando pubblico di partecipazione

Bando pubblico di partecipazione PUGLIA: CORSO SULLA PROPRIETA INTELLETTUALE LECCE 5-8 MAGGIO 2015 Seconda Edizione Bando pubblico di partecipazione SCADENZA ADESIONI 10 APRILE 2015 Il Piano Export per le Regioni della Convergenza (Campania,

Dettagli

BANDO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI SULLE TECNOLOGIE E I SISTEMI INFORMATICI PER I SERVIZI ALL'AGRICOLTURA ART. 1

BANDO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI SULLE TECNOLOGIE E I SISTEMI INFORMATICI PER I SERVIZI ALL'AGRICOLTURA ART. 1 1322 Allegato alla Determinazione dirigenziale n. 768 del 3/12/2013 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO BANDO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI SULLE TECNOLOGIE E I SISTEMI

Dettagli

(da compilarsi obbligatoriamente in sede di presentazione della domanda in ogni sua voce e nelle Appendici A e B, a pena di esclusione dal contributo)

(da compilarsi obbligatoriamente in sede di presentazione della domanda in ogni sua voce e nelle Appendici A e B, a pena di esclusione dal contributo) Modulo A (da compilarsi obbligatoriamente in sede di presentazione della domanda in ogni sua voce e nelle Appendici A e B, a pena di esclusione dal contributo) Alla Regione Piemonte Direzione Cultura,

Dettagli

1. PREMESSA. La somma stanziata per l erogazione dei contributi ammonta a 150.000,00 euro ed è così ripartita:

1. PREMESSA. La somma stanziata per l erogazione dei contributi ammonta a 150.000,00 euro ed è così ripartita: Contributi alle MPMI della provincia di Varese per l banda larga (allegato alla determinazione n. 304 del 9 luglio 2014) 1. PREMESSA Nell ambito dell Accordo di Programma tra il Ministero dello Sviluppo

Dettagli

3. SOGGETTI BENEFICIARI

3. SOGGETTI BENEFICIARI - Contributi per la creazione di start-up nel campo delle biotecnologie e delle scienze per la vita in provincia di Varese. Approvato con determinazione n.314 del 16/07/2014 1. PREMESSA Camera di Commercio

Dettagli

DALL IDEA ALL IMPRESA

DALL IDEA ALL IMPRESA Premessa DALL IDEA ALL IMPRESA Bando Incubatore d impresa 2015 rivolto ad aspiranti imprenditori e imprese start up per la fruizione dei servizi dell Incubatore certificato di ComoNExT scpa Ministero dello

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

* al Comitato introdotto con delibera del Comitato Agevolazioni dell 11.10.2011.

* al Comitato introdotto con delibera del Comitato Agevolazioni dell 11.10.2011. Comitato Agevolazioni istituito presso la SIMEST in base alla Convenzione stipulata il 16.10.1998 tra il Ministero del Commercio con l Estero (ora Ministero dello Sviluppo Economico) e la SIMEST CIRCOLARE

Dettagli

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it 5. PROCEDURE Le gestione del bando, che comprende le attività di ricezione e istruttoria delle domande, concessione e revoca delle agevolazioni, controllo degli interventi realizzati, è affidata alla Direzione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

Direttive e criteri di attuazione della legge regionale 13 agosto 2001, n. 12

Direttive e criteri di attuazione della legge regionale 13 agosto 2001, n. 12 ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N. 36/ 20 DEL 26.7.2005 Direttive e criteri di attuazione della legge regionale 13 agosto 2001, n. 12 Art. 1 Ai fini dell applicazione delle presenti direttive e criteri di

Dettagli

FONDO GORIZIA CONFIDI GORIZIA ACCORDO PRESTITO PARTECIPATIVO CAPITALIZZAZIONE AZIENDALE

FONDO GORIZIA CONFIDI GORIZIA ACCORDO PRESTITO PARTECIPATIVO CAPITALIZZAZIONE AZIENDALE FONDO GORIZIA CONFIDI GORIZIA ACCORDO per la gestione del PRESTITO PARTECIPATIVO CAPITALIZZAZIONE AZIENDALE Visto il regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006 relativo; all applicazione

Dettagli

BANDO DI PARTECIPAZIONE EXPROM Executive Program per l internazionalizzazione Formare Export Manager per le PMI del Lazio

BANDO DI PARTECIPAZIONE EXPROM Executive Program per l internazionalizzazione Formare Export Manager per le PMI del Lazio BANDO DI PARTECIPAZIONE EXPROM Executive Program per l internazionalizzazione Formare Export Manager per le PMI del Lazio Art. 1 Oggetto 1. La Regione Lazio con Determina Dirigenziale C1873 del 03/08/2010

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

Regione Campania. Aerospace & Defense Meetings Torino 23 e 24 ottobre 2013. Avviso per la manifestazione di interesse. Condizioni di partecipazione

Regione Campania. Aerospace & Defense Meetings Torino 23 e 24 ottobre 2013. Avviso per la manifestazione di interesse. Condizioni di partecipazione Regione Campania Assessorato alle Attività Produttive A.G.C. 12- Settore 03 Promozione ed Internazionalizzazione del Sistema Produttivo. Progetto cofinanziato da POR FESR Campania 2007/2013 -Obiettivo

Dettagli

CITTA DI ITTIRI BANDO PER LA CONCESSIONE DI STAND PER LA VENDITA DIRETTA PRESSO IL MERCATO CONTADINO DI ITTIRI PRENDAS DE TERRA NOSTRA

CITTA DI ITTIRI BANDO PER LA CONCESSIONE DI STAND PER LA VENDITA DIRETTA PRESSO IL MERCATO CONTADINO DI ITTIRI PRENDAS DE TERRA NOSTRA CITTA DI ITTIRI BANDO PER LA CONCESSIONE DI STAND PER LA VENDITA DIRETTA PRESSO IL MERCATO CONTADINO DI ITTIRI PRENDAS DE TERRA NOSTRA I N D I C E Art. 1 - Oggetto del bando Art. 2 - Soggetti ammessi Art.

Dettagli

Spett.le COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE Ufficio Incentivi alle Imprese Palazzo Comunale Via Sonnino 09125 Cagliari

Spett.le COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE Ufficio Incentivi alle Imprese Palazzo Comunale Via Sonnino 09125 Cagliari ALLEGATO A Spett.le COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE Ufficio Incentivi alle Imprese Palazzo Comunale Via Sonnino 0925 Cagliari DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER PROGETTI IMPRENDITORIALI

Dettagli

Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012

Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012 Fondo di garanzia a sostegno delle imprese danneggiate dalle nevicate straordinarie del febbraio 2012 Nell ambito del Fondo per il sostegno all accesso al credito delle imprese del Lazio (art. 20 LR 9/2005)

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

Contributi CCIAA di Prato per realizzazione check up energetici. Prato, 21 gennaio 2014 20/01/2014 1

Contributi CCIAA di Prato per realizzazione check up energetici. Prato, 21 gennaio 2014 20/01/2014 1 Contributi CCIAA di Prato per realizzazione check up energetici Prato, 21 gennaio 2014 20/01/2014 1 Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione di check up energetici anno

Dettagli

Mod. P0F0 rev. n. 1 COMUNICAZIONE DI SVOLGIMENTO DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA

Mod. P0F0 rev. n. 1 COMUNICAZIONE DI SVOLGIMENTO DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA Comune di Ostiglia SPORTELLO UNICO Via Gnocchi Viani, 16 46035 Ostiglia (MN) Tel. 0386-302511 - Fax: 0386-800215 http://www.comune.ostiglia.mn.it e-mail: comune@comune.ostiglia.mn.it SPAZIO RISERVATO ALL

Dettagli

GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE Bando di concorso 5 edizione anno 2015

GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE Bando di concorso 5 edizione anno 2015 GRAN PRIX DELLA FORMAZIONE Bando di concorso 5 edizione anno 2015 Art.1 Finalità, soggetti promotori e obiettivi Il Premio Gran Prix della Formazione è un iniziativa che si svolge nell'ambito di ExpoTraining,

Dettagli

BANDO DISEGNI +3 BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO DISEGNI +3 BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO DISEGNI +3 BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima

Dettagli

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI

COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI COMUNE DI NULE PROVINCIA DI SASSARI LR 37/98 ART. 19 INIZIATIVE PER LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE ANNUALITA 2006 OGGETTO CONCESSIONE CONTRIBUTI, NELLA FORMA DEL DE MINIMIS, PER LA COSTITUZIONE DI NUOVE IMPRESE.

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE

PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE PIANO PROVINCIALE DISABILI DOTI DISABILI IN RETE RIAPERTURA BANDO N.3/2012: AZIONE DI SISTEMA INTRODUZIONE DI TECNOLOGIE ASSISTIVE Riferimenti normativi e direttive - D.lgs. n. 469/97; - L. n. 68 /1999

Dettagli

GUIDA TECNICA DELL ESPOSITORE

GUIDA TECNICA DELL ESPOSITORE GUIDA TECNICA DELL ESPOSITORE DATE E ORARI Da Domenica 14 a Mercoledì 17 Orario espositori: domenica 8.00/19.30; lunedì e martedì 9.00/19.30; mercoledì 9.00/16.30 Orario visitatori: domenica-martedì 9.30/19.00;

Dettagli

Torino, lì 21 ottobre 2013. Alle imprese interessate. Loro Sedi. Oggetto: O.C.M. Vitivinicolo Misura investimenti Prossima Apertura bando 2013-2014.

Torino, lì 21 ottobre 2013. Alle imprese interessate. Loro Sedi. Oggetto: O.C.M. Vitivinicolo Misura investimenti Prossima Apertura bando 2013-2014. Corso Francia 329 10142 Torino Tel. 011 4343026 011 4345493 Fax 011 4349456 Confcooperative Piemonte Fedagri Corso Francia 329 10142 Torino www.piemonte.confcooperative.it/federazioni.htm www.gestcooper.itfederagro@gestcooper.it

Dettagli

Anagrafe delle Imprese Agricole. ad uso dei Beneficiari. Istruzioni per la gestione delle domande di Imboschimento dei terreni agricoli

Anagrafe delle Imprese Agricole. ad uso dei Beneficiari. Istruzioni per la gestione delle domande di Imboschimento dei terreni agricoli Anagrafe delle Imprese Agricole Piano e di Agro-Industriali Sviluppo Rurale 2007-13 Manuale Misura Utente H Ricerca e Anagrafica Azienda Manuale Utente ad uso dei Beneficiari Istruzioni per la gestione

Dettagli

Prodotti tipici classificati negli elenchi D.L. n. 173/1998 e D.MIPAF n. 350/1999.

Prodotti tipici classificati negli elenchi D.L. n. 173/1998 e D.MIPAF n. 350/1999. Bando per la partecipazione delle imprese agricole al Progetto Vetrina Toscana Internazionale. Filiera agroalimentare per favorire l export delle imprese Metropoli, Azienda Speciale della CCIAA di Firenze,

Dettagli

VISTA LA CONVENZIONE SOTTOSCRITTA IN DATA 01.06.2012 DALL EBAP CON LA REGIONE PUGLIA CHE ISTITUISCE IL FONDO PER IL SOSTEGNO ALLA FLESSIBILITA

VISTA LA CONVENZIONE SOTTOSCRITTA IN DATA 01.06.2012 DALL EBAP CON LA REGIONE PUGLIA CHE ISTITUISCE IL FONDO PER IL SOSTEGNO ALLA FLESSIBILITA Regolamenti e modulistica per l accesso e l erogazione delle risorse dei fondi per il sostegno della flessibilità del lavoro, riservate alle lavoratrici ed ai lavoratori del settore Artigianato della Regione

Dettagli

Domanda di Ammissione - Espositore mod. 1 da restituire a: CREI Srl - Via Ponte nuovo, 26-20128 Milano Italia

Domanda di Ammissione - Espositore mod. 1 da restituire a: CREI Srl - Via Ponte nuovo, 26-20128 Milano Italia MiCo Milano Congressi 11/13 Ottobre 2016 Settore di riferimento... Salone biennale Mostra-Convegno dedicato a: produttori, distributori di materie prime, prodotti chimici, laboratorio e processi produttivi

Dettagli

DALL IDEA ALL IMPRESA

DALL IDEA ALL IMPRESA DALL IDEA ALL IMPRESA Bando Incubatore d impresa 2012 rivolto ad aspiranti imprenditori e imprese start up per la fruizione dei servizi dell Incubatore d impresa di ComoNExT Premessa Per l anno 2012, la

Dettagli

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari

Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari ALLEGATO A Spett.le COMUNE di Cagliari Servizio Attività Produttive Ufficio Incentivi alle Imprese Via Sonnino 09100 Cagliari DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI PER LO SVILUPPO DI PICCOLE E MEDIE

Dettagli

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO 1. FINALITA La Camera di Commercio di Catanzaro - per il tramite della sua Azienda Speciale

Dettagli

MONTAGNANESE IN FIERA

MONTAGNANESE IN FIERA MONTAGNANESE IN FIERA FIERA DI PRIMAVERA fuori le mura 9-10 APRILE 2016 SCHEDA DI ADESIONE ALLA FIERA ll presente modulo va compilato in stampatello ed in forma leggibile. Da presentare al Comitato Organizzatore

Dettagli

Art. 2 Soggetti beneficiari

Art. 2 Soggetti beneficiari BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA Art. 1 Finalità

Dettagli