Abitudini di Pagamento. Beni di Largo Consumo. Dati aggiornati a. Marketing CRIBIS D&B

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Abitudini di Pagamento. Beni di Largo Consumo. Dati aggiornati a. Marketing CRIBIS D&B"

Transcript

1 Abitudini di Pagamento delle aziende in Italia: Beni di Largo Consumo Dati aggiornati a Dicembre 2011 Marketing CRIBIS D&B

2 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 2

3 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 3

4 Gruppo CRIF Leader in Italia nelle soluzioni a supporto dell erogazione e gestione del credito retail, il primo gruppo nell Europa continentale nel settore delle credit information bancarie e uno dei principali operatori a livello internazionalena ionale nei servizi i integrati di business & commercial information e di credit & marketing management I numeri di CRIF Più di banche esocietà finanziariei i nel mondo utilizzano lesoluzioni i CRIF Oltre imprese clienti Informazioni su qualsiasi impresa italiana e su oltre 150 milioni di imprese nel mondo CRIF è leader in Italia, con oltre 680 clienti tra banche, società finanziarie e Confidi Circa 75 milioni di posizioni creditizie di consumatori e imprese italiani censite in EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF 4

5 CRIF nel mondo Londra, UK Budapest, Ungheria Atlanta, USA Albuquerque, USA Austin, USA Denver, USA Baton Rouge, USA Capodistria, Slovenia Varsavia, Polonia Mosca, Russia Pechino, Shanghai, Cina Praga, Rep. Ceca Mumbai, India Credit Bureau Services Analytics & Decisioning Bologna Business Information Debt Collection Mexico City, Mexico Lucca, Milano Real Estate Information Services Business Process Outsourcing Bratislava, Rep. Slovacca Lending Solutions (USA) Insurance Solutions (UK) 5

6 CRIF per le imprese CRIBIS D&B è la società del Gruppo CRIF fortemente specializzata e con elevate competenze nella business information. CRIBIS D&B garantisce i più elevati standard qualitativi e la massima copertura nelle informazioni economiche e commerciali su aziende di tutto il mondo. CRIBIS D&B raccoglie milioni di esperienze di pagamento al fine di rilevare le abitudini di pagamento delle aziende italiane ed estere nei confronti dei propri fornitori, considerate singolarmente o raggruppate per settore. Forte presenza in tutto il mondo grazie al D&B Worldwide Network CRIBIS Teleservice è la società del gruppo CRIF che da oltre 15 anni offre servizi per la risoluzione di problemi di pagamento, per la definizione di un workflow di attività in base alla tipologia di crediti fino ad un vero e proprio recupero crediti. CRIBIS Teleservice è iscritta a UNIREC (Unione nazionale Imprese a Tutela del Credito) e ne rispetta il codice deontologico. 6

7 La Mission di CRIBIS D&B Offrire i più elevati standard qualitativi in termini di: copertura dell universo di riferimento, massimo approfondimento delle informazioni, flessibilità tecnologica, sistemi decisionali e modelli di scoring Tempestività nel rispondere esigenze del mercato. Per garantire il raggiungimento di questi standard, CRIBIS D&B è leader di mercato per investimenti in acquisizione di dati, innovazione delle procedure e sviluppo di nuovi prodotti 7

8 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 8

9 Le informazioni di CRIBIS.com Con investimenti per decine di milioni di euro, il lavoro quotidiano di oltre 100 persone e un patrimonio informativo sui pagamenti commerciali unico sul mercato, CRIBIS.com è mette a disposizione in tempo reale informazioni a valore aggiunto sul 100% delle imprese italiane. Le informazioni di CRIBIS.com si basano su un sistema di informazioni unico sul mercato: Actionable Knowledge: non limitarsi a riportare solamente dei fatti o avvenimenti, ma avere la capacità di guidare la decisione verso gli obiettivi del processo di cui è parte, cioè di essere Actionable Knowledge, conoscenza finalizzata. Relazioni tra informazioni: capacità di creare collegamenti tra i dati di fonti diverse al fine di identificare tutti i gli elementi rilevanti per decidere. Un patrimonio unico di informazioni complete e affidabili perché, quando viene richiesta, l informazione o è già stata aggiornata, ata, esaminata ata e valutata. Un modello proattivo, dove le informazioni vengono adeguate quando cambia il dato alla fonte e prima ancora che vengano richieste dal cliente. Il più ampio patrimonio informativo sui comportamenti di pagamento delle aziende italiane ed estere. 9

10 Le informazioni di CRIBIS.com Un sistema flessibile, in grado di fornire informazioni singolarmente, all interno degli strumenti di CRIBIS D&B o direttamente integrate nei sistemi ERP del cliente. Soluzioni i per tutte le fasi del business cycle dell azienda: d dalla valutazione del rischio di credito in Italia e all estero, alla gestione del portafoglio, alle soluzioni marketing per individuare nuovi partner e mercati di sviluppo, fino alla fase di recupero crediti. Oltre 100 analisti, i che lavorano quotidianamente per arricchire l enorme patrimonio i informativo di CRIBIS D&B e creare valore per le aziende clienti. Accesso al D&B Worldwide Network per le informazioni sulle imprese estere. DATI ACTIONABLE KNOWLEDGE 10

11 Il processo di creazione dell informazione 2. Information Intelligence: 1. Data Collection: l accesso ai dati sofisticati algoritmi di text mining, grezzi provenienti dalle diverse fonti evolute procedure di data quality e informative utilizzate da CRIBIS D&B l intervento degli analisti, arricchiscono per arricchire l Ecosistema i dati grezzi completandoli con il patrimonio informativo di CRIBIS D&B 4. Credit Scoring: è la fase finale del processo, in cui vengono elaborate valutazioni di sintesi e gli indici descrittivi e predittivi del comportamento dell azienda 3. Credit Intelligence: le informazioni vengono valutate e viene creato il report quale strumento di supporto decisionale. 11

12 Il Patrimonio informativo 12

13 Score utilizzato per l analisi: D&B Paydex Il D&B Paydex è un punteggio che valuta la performance storica dei pagamenti verso i fornitori. E un indice sintetico che nasce da un modello statistico in grado di analizzare l eterogeneità dei comportamenti di pagamento in un indicatore uniforme. Esprime un punteggio diviso in classi che va 1 a 100 (100 indica la miglior performance, 1 la peggiore). Ad ogni classe è associato il numero di giorni medi di ritardo. Servono almeno tre esperienze di pagamento relative ad un azienda per generare il Paydex. 13

14 Che cos è CRIBIS itrade CRIBIS itrade è la prima soluzione in Italia per la condivisione delle informazioni sul credito commerciale tra CRIBIS D&B e le aziende partecipanti. Mette a disposizione il più ampio patrimonio informativo sui comportamenti di pagamento disponibile sul mercato. 45 anni di esperienza 5 Miliardi di movimenti raccolti nel mondo 140 milioni di movimenti raccolti in Italia 1 milione di aziende italiane con esperienze di pagamento D&B Paydex: Hit rate nel 65% dei casi. 14

15 Tipologia di analisi (1 di 2) Sono state realizzate le seguenti dimensioni di analisi: Abitudini i di Pagamento delle aziende BLC in Italia per classi di ritardo Dicembre 2011 Focus su Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata, Commercio al Dettaglio, Commercio all Ingrosso e Horeca Trend delle Abitudini di Pagamento delle aziende BLC in Italia Focus su Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata, Commercio al Dettaglio, Commercio all Ingrosso e Horeca Abitudini di Pagamento delle aziende BLC in Italia per classi di ritardo e macroarea geografica g (Nord Ovest, Nord Est, Centro, Sud e Isole). Focus su Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata, Commercio al Dettaglio, Commercio all Ingrosso e Horeca 15

16 Tipologia di analisi (2 di 2) Confronto delle Abitudini di Pagamento del settore BLC in Europa Dicembre 2011 Paesi analizzati: i Germania, Spagna, Francia, Regno Unito, Svizzera, Olanda, Belgio, Ungheria, Slovenia, Polonia, Austria Confronto delle Abitudini di Pagamento del settore BLC di Stati Uniti, Canada e Cina Dicembre 2011 Trend del Pagamento Puntuale Variazione 2007 vs Paesi analizzati: Italia, Germania, Spagna, Francia, Regno Unito, Stati Uniti Anticipazioni sull andamento dei Pagamenti nel BLC in Italia nel

17 Descrizione del campione analizzato Macrocategoria Grande Distribuzione e Distribuzione Organizzata (GD/DO) Macrocategoria Commercio al Dettaglio Ferramenta, materiale costruzioni, giardinaggio Commercio al dettaglio di genere alimentare Rivenditori veicoli e stazioni servizio Abbigliamento e accessori Arredamento, articoli per la casa Commercio al dettaglio di generi vari Macrocategoria Commercio all Ingrosso Commercio all ingrosso di beni durevoli Commercio all ingrosso di beni non durevoli Macrocategoria Horeca Ristoranti e bar Alberghi 17

18 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 18

19 Abitudini di Pagamento, Dicembre 2011 Osservazioni sul settore BLC in Italia (1 di 2) Il macrosettore merceologico dei Beni di Largo Consumo mostra una consistente eterogeneità al suo interno come dimostrano i differenti comportamenti di pagamento dei quattro comparti analizzati (Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata, Commercio al Dettaglio, Commercio all Ingrosso, Horeca). È il settore della Grande Distribuzione e Distribuzione Organizzata (GD/DO) a evidenziare la perfomance peggiore con solo il 21,7% delle aziende che regola le transazioni commerciali entro i termini previsti (24 punti percentuali al di sotto della media italiana). Al contrario, le imprese appartenenti al Commercio al Dettaglio rispettano gli accordi contrattuali in oltre la metà dei casi oggetto di indagine (51,5%). 19

20 Abitudini di Pagamento, Dicembre 2011 Osservazioni sul settore BLC in Italia (2 di 2) Negli ultimi cinque anni la concentrazione media delle aziende italiane nella classe di pagamento alla scadenza è peggiorata passando dal 50,8% del 2007 al 45,7% del 2011 (-5,1%). I comparti appartenenti al Largo Consumo hanno mostrato, invece, una tendenza opposta con incrementi di oltre 5 punti percentuali per il Commercio al Dettaglio e la GD/DO. Nonostante ciò lepercentualidi buonipagatori deisettoriblc,adeccezione del Commercio al Dettaglio, restano al di sotto della media nazionale con differenziali che variano fra il -24% della GD/DO ed il -2,5% del Commercio all Ingrosso. Osservando nel dettaglio le Abitudini di pagamento per macro area-geografica le situazioni più critiche emergono nel Centro e nel Sud e Isole. Le aziende della GD/DO del Centro Italia pagano entro la scadenza dei termini contrattuali nel 18,1% dei casi analizzati, la percentuale in esame scende al 14,2% nel Sud e Isole. Per quanto riguarda l Horeca si osserva una concentrazione decisamente ridotta nell area Sud e Isole con una quota di pagatori puntuali pari al 21,2% del totale. Le performance di pagamento migliori spettano al Nord Est per tutti e quattro i comparti esaminati (60,6% di pagatori regolari nel Commercio al Dettaglio). 20

21 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Confronto Italia vs. settori BLC - Dicembre % Italia GD/DO Commercio al Commercio dettaglio all'ingrosso Horeca Alla scadenza 45,7% 21,7% 51,5% 43,2% 33,5% Fino a 30 gg 48,6% 63,4% 41,8% 50,6% 56,2% gg 3,6% 9,7% 4,2% 3,7% 6,2% gg 1,3% 3,1% 1,5% 1,5% 2,5% gg 0,5% 1,5% 0,6% 0,6% 1,2% Oltre 120 gg 0,3% 0,7% 0,4% 0,4% 0,3% 21

22 Abitudini di Pagamento in Italia Dicembre 2011 Focus sui pagamenti puntuali dei settori BLC % Pagamento puntuale +5,8% Media Italiana 45,7% 2,5% 12,2% 24,0% 22

23 Trend dei pagamenti puntuali in Italia 2007 vs Beni di Largo Consumo 8 % Pagamento puntuale 2007 % Pagamento puntuale ,8% 51,5% 5% 45,7% 46,4% 46,2% 43,2% 4 33,5% 28,8% 21,7% 2 0% 16,6% Italia GD/DO Commercio al dettaglio Commercio all'ingrosso Horeca 23

24 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Macro aree geografiche Grande Distribuzione e Distribuzione Organizzata 8 GD/DO % Italia Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole Alla scadenza 21,7% 28,1% 40,8% 18,1% 14,2% Fino a 30 gg 63,4% 63,5% 56,5% 68,3% 63,2% gg 9,7% 5,6% 1,7% 8,3% 15,0% gg 31% 3,1% 17% 1,7% 07% 0,7% 31% 3,1% 44% 4,4% gg 1,5% 1,1% 1,6% 2,1% Oltre 120 gg 0,7% 0,3% 0,7% 1,0% 24

25 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Macro aree geografiche Commercio al Dettaglio 8 Commercio al Dettaglio % Italia Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole Alla scadenza 51,5% 54,9% 60,6% 48,5% 45,1% Fino a 30 gg 41,8% 40,2% 36,0% 44,8% 44,5% gg 4,2% 3,3% 2,2% 4,1% 6,2% gg 15% 1,5% 08% 0,8% 07% 0,7% 15% 1,5% 26% 2,6% gg 0,6% 0,4% 0,2% 0,7% 1,0% Oltre 120 gg 0,4% 0,3% 0,2% 0,4% 0,6% 25

26 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Macro aree geografiche Commercio all Ingrosso 8 Commercio all Ingrosso % Italia Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole Alla scadenza 43,2% 44,1% 5 40,9% 35,8% Fino a 30 gg 50,6% 51,4% 46,8% 51,5% 53,0% gg 3,7% 2,6% 1,9% 4,5% 6,9% gg 15% 1,5% 11% 1,1% 08% 0,8% 18% 1,8% 25% 2,5% gg 0,6% 0,5% 0,2% 0,7% 1,1% Oltre 120 gg 0,4% 0,3% 0,3% 0,6% 0,7% 26

27 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Macro aree geografiche - Horeca 8 Horeca % Italia Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole Alla scadenza 33,5% 33,6% 41,7% 30,1% 21,2% Fino a 30 gg 56,2% 56,9% 52,2% 57,7% 61,6% gg 6,2% 5,7% 4,0% 7,5% gg 25% 2,5% 24% 2,4% 14% 1,4% 28% 2,8% 44% 4,4% gg 1,2% 1,1% 0,6% 1,3% 2,2% Oltre 120 gg 0,3% 0,3% 0,2% 0,5% 0,5% 27

28 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 28

29 Abitudini di Pagamento, Dicembre 2011 Confronto internazionale (1 di 3) Nel panorama europeo si riscontrano abitudini di pagamento piuttosto differenti per quanto riguarda il settore dei Beni di Largo Consumo. La best performer continentale è la Germania la cui percentuale di pagamento puntuale supera il 68% in tutti e quattro i settori esaminati (79,2% nel Commercio al Dettaglio). La Grande Distribuzione e Distribuzione Organizzata (GD/DO) fa registrare un comportamento di pagamento più difficoltoso in Italia (la peggiore fra i 12 Paesi considerati), Francia e Regno Unito. Tutte e tre le nazioni riportano percentuali di pagatori regolari inferiori al 22,6%. La concentrazione di buoni pagatori in questo settore risulta inferiore alle medie nazionali nella maggioranza dei Paesi considerati (8 su 12), per l Italia tuttavia il gap dal livello medio nazionale è decisamente più consistente (-24%). Nel Commercio al Dettaglio si rileva la perfomance migliore a livello aggregato Europa con una concentrazione nella classe di pagamento puntuale pari al 43,2% del totale. In questo comparto, le situazioni più critiche emergono in Portogallo, Regno Unito e Polonia con percentuali, rispettivamente, del 24,3%, del 25,9% e del 28,6% nella classe considerata. 29

30 Abitudini di Pagamento, Dicembre 2011 Confronto internazionale (2 di 3) Il Commercio all Ingrosso mostra maggiori difficoltà nel Regno Unito, in Francia ed in Portogallo (pagatori puntuali al di sotto del 28,1%). In Polonia si segnala un dato elevato nei ritardi superiori ai 120 giorni medi che riguarda il 7,1% delle aziende polacche operanti nel comparto in questione. La concentrazione delle aziende nella classe di pagamento alla scadenza sono inferiori alla media nazionale per 11 Paesi su 13 anche se i questo caso i differenziali distribuzione. risultano più contenuti rispetto a quanto riscontrato per la Grande Nell Horeca sono nuovamente Portogallo (12,5%), Regno Unito (22,9%) e Francia (26,7%) a evidenziare le quote minori di buoni pagatori, mentre la Spagna ed il Portogallo mostrano un alta concentrazione nelle classi di ritardo superiore ai 90 giorni medi (8,8% e 13,3%). 30

31 Abitudini di Pagamento, Dicembre 2011 Confronto internazionale (3 di 3) Fra i Paesi extra-europei oggetto di analisi è la Cina a mostrare il comportamento più problematico con le percentuali di pagamento puntuale minori in tutti e quattro i comparti considerati (33,4% nel Commercio al Dettaglio e 28,4% nell Horeca). Decisamente elevate, rispetto alle medie internazionali, anche le concentrazioni nelle classi di ritardo più grave (oltre 90 giorni medi), in particolare nell Horeca (10,5%) e nella GD/DO(9,1%). I due Stati nordamericani mostrano abitudini di pagamento abbastanza simili fra loro. Gli Stati Uniti mostrano un comportamento omogeneo in tutti e quattro i settori BLC, con percentuali di pagamento alla scadenza che variano fra il 39,3% 3% dell Horeca ed il 47,5% della GD/DO. Maggiori oscillazioni per le imprese canadesi che si segnalano negativamente nel Commercio all Ingrosso con solo il 30,2% delle aziende che riesce a regolare le transazioni commerciali entro i termini contrattuali previsti. 31

32 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Paesi Europei - Dicembre Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Svizzera Olanda Belgio Ungheria Slovenia Polonia Austria Portogallo Europa Alla scadenza 45,7% 74,7% 41,1% 33,4% 26,3% 55,3% 46,7% 41,6% 40,8% 36,2% 34,5% 33,3% 21,8% 37,8% Fino a 30 gg 48,6% 23,7% 41,9% 60,6% 64,2% 43,0% 49,9% 51,9% 51,4% 53,7% 49,8% 62,1% 57,6% 53,2% gg 3,6% 0,6% 4,8% 3,1% 5,2% 1,0% 1,8% 3,5% 3,6% 5,9% 2,9% 2,6% 7,0% 4,0% gg 1,3% 0,3% 2,8% 1,4% 2,1% 0,4% 0,9% 1,9% 1,8% 2,0% 2,0% 1,0% 4,4% 2,0% gg 0,5% 0,3% 2,7% 0,7% 1,2% 0,2% 0,5% 0,9% 1,7% 2,2% 2,2% 0,5% 3,7% 1,3% Oltre 120 gg 0,3% 0,4% 6,7% 0,8% 1,0% 0,1% 0,2% 0,3% 0,7% 8,6% 0,5% 5,5% 1,8% 32

33 Pagamenti puntuali nei Paesi Europei Dicembre ,7% % Pagamento puntuale ,3% 46,7% 45,7% 41,6% 41,1% 40,8% 4 37,8% 36,2% 34,5% 33,4% 33,3% 26,3% 21,8% 2 Germania Svizzera Olanda Italia Belgio Spagna Ungheria Europa Slovenia Polonia Francia Austria Regno Unito Portogallo 33

34 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Italia e Paesi Extra-Europei - Dicembre Italia Stati Uniti Canada Cina Alla scadenza 45,7% 51,0% 44,9% 33,1% Fino a 30 gg 48,6% 37,1% 48,8% 50,3% gg 3,6% 3,0% 3,6% 5,8% gg 1,3% 2,3% 1,7% 2,9% gg 0,5% 2,1% 0,8% 2,5% Oltre 120 gg 0,3% 4,5% 0,2% 5,4% 34

35 Pagamenti puntuali Italia e Paesi Extra-Europei Dicembre % Pagamento puntuale ,0% 45,7% 44,9% 4 33,1% 2 0% Stati Uniti Italia Canada Cina 35

36 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata Paesi Europei, Dicembre GD/DO Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Svizzera Olanda Belgio Ungheria Slovenia Polonia Austria Europa Alla scadenza 21,7% 74,5% 47,3% 22,0% 22,6% 56,3% 36,0% 29,8% 44,2% 26,0% 28,1% 36,9% 28,6% Fino a 30 gg 63,4% 23,8% 37,4% 71,9% 65,3% 41,3% 62,1% 65,8% 48,5% 59,0% 67,2% 59,1% 62,7% gg 9,7% 0,3% 4,9% 3,5% 6,3% 0,8% 1,4% 1,9% 3,1% 8,5% 1,2% 2,1% 4,5% gg 3,1% 0,7% 2,2% 1,4% 2,7% 1,0% 1,1% 1,9% 1,0% 0,5% 1,1% 1,8% gg 1,5% 0,3% 2,8% 0,7% 1,6% 0,2% 0,5% 0,8% 1,7% 5,5% 0,5% 0,5% 1,2% Oltre 120 gg 0,7% 0,3% 5,4% 0,5% 1,5% 0,4% 0,6% 0,7% 2,5% 0,3% 1,3% 36

37 Pagamenti puntuali nei Paesi Europei Dicembre 2011 Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata 8 74,5% 74,7% % Puntuali GD/DO Media Paese 6 56,3% 55,3% 4 47,3% 46,7% 44,2% 41,1% 40,8% 36,9% 36,0% 33,3% 41,6% 34,5% 37,8% 36,2% 33,4% 45,7% 29,8% 28,1% 28,6% 26,0% 26,3% 2 22,6% 22,0% 21,7% Germania Svizzera Spagna Ungheria Austria Olanda Belgio Polonia Europa Slovenia Regno Unito Francia Italia 37

38 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata Paesi Extra-Europei, Dicembre Grande distribuzione Italia Stati Uniti Canada Cina Alla scadenza 21,7% 47,5% 53,8% v 34,5% Fino a 30 gg 63,4% 41,1% 41,1% 49,8% gg 9,7% 3,4% 2,6% 4,5% gg 3,1% 2,6% 1,7% 2,1% gg 1,5% 1,9% 0,7% 2,6% Oltre 120 gg 0,7% 3,5% 0,1% 6,5% 38

39 Pagamenti puntuali Italia e Paesi Extra-Europei Grande Distribuzione e Distribuzione Organizzata Dicembre % Puntuali GD/DO Media Paese 6 53,8% 44,9% 51,0% 47,5% 45,7% 4 34,5% 33,1% 2 0% 21,7% Canada Stati Uniti Cina Italia 39

40 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Commercio al Dettaglio - Paesi Europei, Dicembre Commercio al Dettaglio Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Svizzera Olanda Belgio Ungheria Slovenia Polonia Austria Portogallo Europa Alla scadenza 51,5% 79,2% 42,8% 36,9% 25,9% 54,8% 45,7% 42,5% 42,8% 33,7% 28,6% 33,6% 24,3% 43,2% Fino a 30 gg 41,8% 19,3% 40,6% 57,2% 62,3% 43,3% 50,3% 51,2% 50,9% 52,8% 63,7% 61,8% 58,1% 49,5% gg 4,2% 0,6% 5,2% 3,1% 6,7% 1,0% 2,0% 3,3% 2,2% 7,3% 1,9% 2,5% 5,7% 3,6% gg 1,5% 0,3% 3,0% 1,3% 2,6% 0,4% 1,0% 1,8% 0,9% 3,2% 1,3% 1,1% 4,0% 1,6% gg 0,6% 0,2% 2,7% 0,7% 1,5% 0,2% 0,6% 0,9% 1,3% 3,0% 1,1% 0,5% 3,2% 1,0% Oltre 120 gg 0,4% 0,3% 5,8% 0,8% 1,1% 0,2% 0,3% 0,3% 1,9% 3,4% 0,5% 4,7% 1,1% 40

41 Pagamenti puntuali nei Paesi Europei Commercio al Dettaglio - Dicembre ,2% 74,7% % Puntuali Commercio al dettaglio Media Paese 6 54,8%55,3% 51,5% 45,7% 46,7% 45,7% 43,2% 42,8% 42,8% 42,5% 41,1% 41,6% 40,8% 4 37,8% 36,9% 33,4% 36,2% 33,7% 33,6% 33,3% 34,5% 28,6% 26,3% 25,9% 24,3% 21,8% 2 Germania Svizzera Italia Olanda Europa Spagna Ungheria Belgio Francia Slovenia Austria Polonia Regno Unito Portogallo 41

42 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Commercio al Dettaglio - Paesi Extra-Europei, Dicembre Commercio al Dettaglio Italia Stati Uniti Canada Cina Alla scadenza 51,5% 45,7% 42,9% 33,4% Fino a 30 gg 41,8% 40,5% 50,6% 56,7% gg 4,2% 3,5% 3,7% 3,4% gg 1,5% 2,7% 1,9% 1,7% gg 0,6% 2,4% 0,8% 1,3% Oltre 120 gg 0,4% 5,1% 0,1% 3,5% 42

43 Pagamenti puntuali Italia e Paesi Extra-Europei Commercio al Dettaglio - Dicembre % Puntuali Commercio al dettaglio Media Paese ,5% 5% 51,0% 45,7% 45,7% 44,9% 42,9% 33,4% 33,1% 2 0% Italia Stati Uniti Canada Cina 43

44 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Commercio all Ingrosso - Paesi Europei, Dicembre Commercio all Ingrosso Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Svizzera Olanda Belgio Ungheria Slovenia Polonia Austria Portogallo Europa Alla scadenza 43,2% 75,4% 42,8% 28,1% 22,5% 54,6% 41,0% 35,4% 38,5% 35,1% 33,9% 33,2% 21,0% 39,1% Fino a 30 gg 50,6% 23,1% 43,1% 66,6% 69,5% 43,9% 55,4% 58,6% 55,5% 55,3% 52,9% 62,9% 60,8% 54,5% gg 3,7% 0,6% 4,4% 2,7% 4,2% 0,9% 1,8% 3,2% 2,4% 5,3% 2,8% 2,3% 6,5% 2,9% gg 1,5% 0,3% 2,3% 1,2% 1,7% 0,4% 1,0% 1,8% 1,2% 1,9% 1,6% 1,0% 3,9% 1,4% gg 0,6% 0,2% 2,1% 0,6% 1,1% 0,2% 0,6% 0,8% 1,0% 2,4% 1,7% 0,3% 2,8% 0,9% Oltre 120 gg 0,4% 0,4% 5,3% 0,8% 1,1% 0,2% 0,2% 0,3% 1,5% 7,1% 0,3% 4,9% 1,2% 44

45 Pagamenti puntuali nei Paesi Europei Commercio all Ingrosso - Dicembre ,4% 74,7% % Puntuali Commercio all'ingrosso Media Paese 6 55,3% 54,6% 4 46,7% 45,7% 43,2% 42,8% 41,1% 41,0% 40,8% 41,6% 39,1% 37,8% 38,5% 36,2% 35,4% 35,1% 34,5% 33,9% 33,3% 33,2% 33,4% 2 28,1% 26,3% 21,8% 22,5% 21,0% Germania Svizzera Italia Spagna Olanda Europa Ungheria Belgio Slovenia Polonia Austria Francia Regno Unito Portogallo 45

46 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Commercio all Ingrosso - Paesi Extra-Europei, Dicembre Commercio all Ingrosso Italia Stati Uniti Canada Cina Alla scadenza 43,2% 43,1% 30,2% 40,4% Fino a 30 gg 50,6% 45,5% 63,3% 48,2% gg 3,7% 3,1% 3,9% 4,3% gg 1,5% 2,3% 1,7% 2,1% gg 0,6% 1,9% 0,7% 1,5% Oltre 120 gg 0,4% 4,0% 0,2% 3,5% 46

47 Pagamenti puntuali Italia e Paesi Extra-Europei Commercio all Ingrosso - Dicembre %Puntuali Commercio all'ingrosso Media Paese 6 51,0% 4 45,7% 43,2% 43,1% 40,4% 33,1% 30,2% 44,9% 2 0% Italia Stati Uniti Cina Canada 47

48 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Horeca - Paesi Europei, Dicembre Horeca Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Svizzera Olanda Belgio Ungheria Slovenia Polonia Austria Portogallo Europa Alla scadenza 33,5% 68,8% 41,2% 26,7% 22,9% 43,2% 40,5% 36,8% 39,5% 40,5% 35,2% 31,9% 12,5% 33,1% Fino a 30 gg 56,2% 29,2% 42,7% 63,7% 55,0% 53,7% 54,8% 55,4% 52,4% 49,6% 50,7% 63,5% 59,2% 55,1% gg 6,2% 0,8% 4,9% 5,0% 14,1% 1,9% 2,7% 4,4% 2,3% 6,0% 3,3% 2,8% 8,3% 6,7% gg 2,5% 0,4% 2,5% 2,3% 4,6% 0,6% 1,1% 2,1% 1,2% 1,7% 2,1% 0,5% 6,8% 2,6% gg 1,2% 0,3% 2,9% 1,1% 2,2% 0,4% 0,6% 1,0% 0,9% 2,2% 1,7% 0,4% 6,1% 1,4% Oltre 120 gg 0,3% 0,5% 5,9% 1,2% 1,3% 0,3% 0,3% 0,3% 3,7% 7,0% 0,9% 7,2% 1,0% 48

49 Pagamenti puntuali nei Paesi Europei Horeca - Dicembre ,7% % Puntuali Horeca Media Paese 68,8% 6 55,3% 46,7% 45,7% 4 43,2% 41,2% 41,1% 40,5% 40,5% 40,8% 41,6% 39,5% 37,8% 36,2% 36,8% 35,2% 34,5% 33,5% 33,3% 33,1% 31,9% 33,4% 26,7% 26,3% 22,9% 21,8% 2 12,5% Germania Svizzera Spagna Olanda Slovenia Ungheria Belgio Polonia Italia Europa Austria Francia Regno Unito Portogallo 49

50 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Horeca - Paesi Extra-Europei, Dicembre Horeca Italia Stati Uniti Canada Cina Alla scadenza 33,5% 39,3% 51,8% 28,4% Fino a 30 gg 56,2% 47,9% 42,0% 51,6% gg 6,2% 4,0% 3,1% 6,4% gg 2,5% 3,1% 2,3% 3,1% gg 1,2% 2,2% 0,7% 3,1% Oltre 120 gg 0,3% 3,6% 0,1% 7,4% 50

51 Pagamenti puntuali Italia e Paesi Extra-Europei Horeca - Dicembre % Puntuali Horeca Media Paese 6 51,8% 51,0% 44,9% 45,7% 4 39,3% 33,5% 33,1% 28,4% 2 0% Canada Stati Uniti Italia Cina 51

52 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 52

53 Trend del pagamento puntuale Confronto internazionale La Germania è il Paese nel quale emergono i miglioramenti più evidenti in tutti e quattro i comparti BLC analizzati. Negli ultimi cinque anni le variazioni più consistenti per la modalità di pagamento alla scadenza si rilevano nel settore Horeca (+31,5%) enella Grande distribuzione e Distribuzione Organizzata (+23,2%). La Spagna, al contrario, riporta le maggiori riduzioni nella classe di pagamento puntuale con un calo di circa 20 punti percentuali nella GD/DO e nel Commercio al Dettaglio. A livello aggregato Europa si osserva una diffusa tendenza al ribasso per la percentuale di buoni pagatori, con il maggiore decremento nel comparto della GD/DO (- 6,9%). Il settore Horeca mostra, invece, un leggero miglioramento passando dal 28,9% del 2007 al 30,9% del Negli ultimi cinque anni la percentuale di buoni pagatori negli Stati Uniti evidenzia un trend positivo con la concentrazione di aziende nella classe di pagamento regolare che aumenta in tutti i comparti del macrosettore BLC (+9,6% nella GD/DO). 53

54 Trend dei pagamenti puntuali ,7% % Pagamento puntuale 2007 % Pagamento puntuale ,8% 45,7% 53,9% 49,4% 41,1% 33,4% 32,4% 32,6% 40,4% 37,8% 43,5% 51,0% 3 26,3% 2 0% 1 Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Europa Stati Uniti 54

55 Trend dei pagamenti puntuali Grande Distribuzione e distribuzione Organizzata 8 % Pagamento puntuale ,5% % Pagamento puntuale ,0% GD/DO 5 51,3% 47,3% 47,5% ,1% 30,7% 28,6% 37,9% 21,7% 21,0% 22,0% 22,6% 2 0% 16,6% 1 Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Europa Stati Uniti 55

56 Trend dei pagamenti puntuali Commercio al Dettaglio 8 79,2% % Pagamento puntuale ,1% 64,1% % Pagamento puntuale 2011 Commercio al Dettaglio ,4% 51,5% 5% 42,8% 36,9% 35,0% 34,5% 44,7% 43,2% 39,8% 45,7% 3 25,9% 2 0% 1 Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Europa Stati Uniti 56

57 Trend dei pagamenti puntuali Commercio all Ingrosso 8 75,4% % Pagamento puntuale % Pagamento puntuale 2011 Commercio all Ingrosso 6 54,8% 53,6% ,2% 43,2% 42,8% 39,7% 39,1% 36,8% 43,1% 3 30,6% 30,6% 28,1% 22,5% 2 0% 1 Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Europa Stati Uniti 57

58 Trend dei pagamenti puntuali Horeca ,8% 8% % Pagamento puntuale 2007 % Pagamento puntuale 2011 Horeca ,5% 37,3% 38,7% 41,2% 33,1% 39,3% 36,7% 3 28,8% 26,7% 25,5% 23,6% 22,9% 28,9% 2 0% 1 Italia Germania Spagna Francia Regno Unito Europa Stati Uniti 58

59 Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia - Beni di Largo Consumo Analisi delle Abitudini di Pagamento nel Largo Consumo: Confronto internazionale Trend di Pagamento Puntuale Variazioni 2007 vs Anticipazioni i i i delle Abitudini i di Pagamento in Italia nel 2012: Beni di Largo Consumo 59

60 Abitudini di Pagamento per classi di ritardo Confronto Italia vs. settori BLC Marzo Dati aggiornati al I Q I dati rilevati a inizio 2012 non evidenziano forti cambiamenti rispetto all ultimo trimestre La variazione maggiore si registra nel Commercio all Ingrosso che incrementa la classe di pagamento puntuale di 1,6 punti percentuali % Italia GD/DO Commercio al dettaglio Commercio all'ingrosso Horeca Alla scadenza 46,6% 21,4% 52,2% 44,8% 32,6% Fino a 30 gg 47,6% 63,3% 40,9% 48,9% 56,5% gg 3,5% 9,7% 4,2% 3,6% 6,4% gg 1,4% 3,3% 1,7% 1,6% 2,7% gg 0,6% 1,3% 0,6% 0,6% 1,3% Oltre 120 gg 0,4% 1,0% 0,4% 0,4% 0,4% 60

61 Grazie per l attenzione CRIBIS D&B Community

Imprenditori Stranieri in Italia

Imprenditori Stranieri in Italia Imprenditori Stranieri in Italia Dati aggiornati a Dicembre 2011 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi i Imprese con imprenditori i stranieri i 2 Agenda

Dettagli

Fallimenti delle aziende in Italia

Fallimenti delle aziende in Italia Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati al Terzo Trimestre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi dei Fallimenti in Italia 2 Agenda Company

Dettagli

Studio Pagamenti 2012

Studio Pagamenti 2012 Studio Pagamenti 2012 EMILIA ROMAGNA Dati aggiornati a Settembre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Emilia Romagna

Dettagli

delle aziende in Italia:

delle aziende in Italia: Livello di rischiosità delle aziende in Italia: Lombardia Dati aggiornati a Dicembre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Distribuzione delle aziende nella regione Analisi del livello di rischiosità Confronto

Dettagli

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti Bardolino 18 Maggio 2011 Massimo Mazzarol Agenda Company Profile Obiettivi dell analisi: Portafoglio clienti di un'azienda alimentare Portafoglio

Dettagli

Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati a settembre 2014

Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati a settembre 2014 Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati a settembre 2014 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi dei Fallimenti in Italia Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia 2 Tipologia di analisi

Dettagli

Performance e abitudini di pagamento nel mercato delle Macchine da Costruzione. Marketing CRIBIS D&B

Performance e abitudini di pagamento nel mercato delle Macchine da Costruzione. Marketing CRIBIS D&B Performance e abitudini di pagamento nel mercato delle Macchine da Costruzione Marketing CRIBIS D&B Gruppo CRIF Leader in Italia nelle soluzioni a supporto dell erogazione e gestione del credito retail,

Dettagli

Pagamenti, performance e rischiosità nel mercato dei Beni di Largo Consumo. Marco Preti Amministratore Delegato CRIBIS D&B

Pagamenti, performance e rischiosità nel mercato dei Beni di Largo Consumo. Marco Preti Amministratore Delegato CRIBIS D&B Pagamenti, performance e rischiosità nel mercato dei Beni di Largo Consumo Marco Preti Amministratore Delegato CRIBIS D&B Indice Company Profile Gli strumenti utilizzati Analisi dei settori BLC Strumenti

Dettagli

Studio Pagamenti 2014

Studio Pagamenti 2014 Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Marzo 2014 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia: IQ 2014 Company Profile Gli Strumenti Utilizzati 2 Abitudini di Pagamento,

Dettagli

Crif, una realtà bolognese nel mondo Bologna - 08/04/2011

Crif, una realtà bolognese nel mondo Bologna - 08/04/2011 Crif, una realtà bolognese nel mondo Agenda La mission di CRIF CRIF nel mondo Il processo di crescita Le soluzioni CRIF La nostra esigenza Il nostro modello e cosa lo supporta Alcuni esempi Near-shore:

Dettagli

delle aziende in Italia:

delle aziende in Italia: Livello di rischiosità delle aziende in Italia: Lombardia Dati aggiornati a Dicembre 2011 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi del livello di rischiosità

Dettagli

Studio Pagamenti 2015 ITALIA Dati aggiornati a Giugno 2015

Studio Pagamenti 2015 ITALIA Dati aggiornati a Giugno 2015 Studio Pagamenti 2015 ITALIA Dati aggiornati a Giugno 2015 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia, Q2 2015 Company Profile Gli Strumenti Utilizzati 2 Abitudini di pagamento,

Dettagli

I servizi del Gruppo CRIF al servizio delle imprese italiane

I servizi del Gruppo CRIF al servizio delle imprese italiane I servizi del Gruppo CRIF al servizio delle imprese italiane La Mission del Gruppo CRIF CRIF è una azienda globale che supporta e crea valore per operatori finanziari, imprese e cittadini, in modo che

Dettagli

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF La struttura organizzativa INFOSECURITY Milano 16/03/2010 Agenda Presentazione Gruppo CRIF Struttura organizzativa Security nel Gruppo CRIF 2 CRIF al servizio

Dettagli

Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2014

Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2014 Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2014 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia: 3Q 2014 Company Profile Gli Strumenti Utilizzati 2 Abitudini di

Dettagli

Pagamenti commerciali e trend nel mercato dei Beni di Largo Consumo

Pagamenti commerciali e trend nel mercato dei Beni di Largo Consumo Pagamenti commerciali e trend nel mercato dei Beni di Largo Consumo Dati aggiornati al Secondo Trimestre 2011 Massimo Mazzarol, Direttore Commerciale CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati

Dettagli

DAL COGITO ERGO SUM AL DUBITO ERGO INVENIO IL FRAUD MANAGER È CARTESIANO?

DAL COGITO ERGO SUM AL DUBITO ERGO INVENIO IL FRAUD MANAGER È CARTESIANO? DAL COGITO ERGO SUM AL DUBITO ERGO INVENIO IL FRAUD MANAGER È CARTESIANO? ROMA - 10 GIUGNO 2010 CRIF nel mondo: clienti in 37 paesi Albuquerque, USA Londra, UK Budapest, Ungheria Atlanta, USA Capodistria,

Dettagli

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti: un analisi delle imprese dell Industria alimentare

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti: un analisi delle imprese dell Industria alimentare Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti: un analisi delle imprese dell Industria alimentare E possibile rendere più efficiente la gestione del credito e della collection quando il portafoglio

Dettagli

Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità. Enrico Lodi Director Credit Bureau Services

Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità. Enrico Lodi Director Credit Bureau Services Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità Bureau Services Il gruppo CRIF CRIF è una azienda italiana che, in Italia e all estero, supporta e crea valore per operatori finanziari,

Dettagli

Pagamenti nell edilizia: analisi e trend Dati aggiornati a Marzo 2014

Pagamenti nell edilizia: analisi e trend Dati aggiornati a Marzo 2014 Pagamenti nell edilizia: analisi e trend Dati aggiornati a Marzo 2014 Massimo Mazzarol CRIF in primo piano 4 continenti 2.000 + dipendenti e collaboratori 43 paesi 4 datacenter 2.000 + server gestiti 2.400

Dettagli

RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO. Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo

RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO. Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo CRIF INFORMATION CORE il patrimonio informativo di CRIF G R F U I INDICATORI GEO-SETTORIALE DATI SUI PRODOTTI

Dettagli

Trend di settore nel mercato dei Beni di Largo Consumo GD/DO: solo un impresa su cinque paga puntualmente i partner commerciali

Trend di settore nel mercato dei Beni di Largo Consumo GD/DO: solo un impresa su cinque paga puntualmente i partner commerciali Trend di settore nel mercato dei Beni di Largo Consumo GD/DO: solo un impresa su cinque paga puntualmente i partner commerciali La situazione più critica nel Sud e Isole e nei comparti Ho.Re.Ca. e GD/DO

Dettagli

3 Osservatorio sul Marketing B2B in Italia. Aprile 2014

3 Osservatorio sul Marketing B2B in Italia. Aprile 2014 3 Osservatorio sul Marketing B2B in Italia Aprile 2014 Presentazione Il BtoB Marketing Forum è un evento unico nel suo genere, che nel 2014 ha raggiunto oltre 700 iscritti tra responsabili marketing, direttori

Dettagli

I pagamenti come motore della crescita: condivisione, processi e trend

I pagamenti come motore della crescita: condivisione, processi e trend I pagamenti come motore della crescita: condivisione, processi e trend Marco Preti Economic Outlook L Europa è l area geografica che crescerà meno nei prossimi anni. Allo stesso tempo nel 2013 l Europa

Dettagli

Studio Pagamenti. Pubblica Amministrazione. Dati aggiornati a Settembre Marketing CRIBIS D&B

Studio Pagamenti. Pubblica Amministrazione. Dati aggiornati a Settembre Marketing CRIBIS D&B Studio Pagamenti Pubblica Amministrazione Dati aggiornati a Settembre 2016 Agenda Analisi delle abitudini di pagamento in Italia Pubblica Amministrazione Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia

Dettagli

delle Partecipate e dei fornitori

delle Partecipate e dei fornitori ... I pagamenti della Pubblica Amministrazione,......... L u g l i o 2 0 1 4 Debito PA: miglioramenti più contenuti nel primo trimestre... Sintesi dei risultati C ontinuano nei primi tre mesi del 2014

Dettagli

I Confidi non sono tutti uguali. Il rating di CRIF. confidi@crif.com Simone Capecchi

I Confidi non sono tutti uguali. Il rating di CRIF. confidi@crif.com Simone Capecchi I Confidi non sono tutti uguali. Il rating di CRIF Agenda Rischiosità delle imprese Rischiosità del credito garantito dai Confidi I Confidi non sono tutti uguali Rating ai Confidi Conclusioni 2 CRIF, partner

Dettagli

...... delle Partecipate e dei fornitori

...... delle Partecipate e dei fornitori ...... I pagamenti della Pubblica Amministrazione, delle Partecipate e dei fornitori...... numero D i c e m b r e 2 0 1 301 FATTURE SCADUTE E NON PAGATE I PAGAMENTI DELLA PA E DEI FORNITORI PA Il nuovo

Dettagli

I comportamenti di pagamento nella filiera commerciale del vino in Italia

I comportamenti di pagamento nella filiera commerciale del vino in Italia I comportamenti di pagamento nella filiera commerciale del vino in Italia Dati aggiornati a Settembre 2016 Agenda Analisi delle Abitudini di Pagamento nella filiera commerciale del vino in Italia Company

Dettagli

European Payment Report 2015

European Payment Report 2015 European Payment Report 2015 Il Gruppo Intrum Justitia Leader europeo nel settore dei servizi di Credit Management con uffici in 20 paesi europei Fondato nel 1923 Quotato al mercato NASDAQ OMX Stockholm

Dettagli

Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti

Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti Fabio Lazzarini, Marketing Director CRIBIS D&B Credit Risk Council Verona, 13 Novembre 2014 CRIF nel mondo 2.400

Dettagli

Come costruire una collection efficace partendo dalla conoscenza dei pagamenti

Come costruire una collection efficace partendo dalla conoscenza dei pagamenti Come costruire una collection efficace partendo dalla conoscenza dei pagamenti AICS Meeting Day, 22 Magio 2013 Roberto Alverdi Chi è CRIBIS Teleservice La società del Gruppo CRIF che da oltre 15 anni offre

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

Edilizia, peggiorano i tempi di pagamento: solo il 41,3% delle imprese è puntuale

Edilizia, peggiorano i tempi di pagamento: solo il 41,3% delle imprese è puntuale Edilizia, peggiorano i tempi di pagamento: solo il 41,3% delle imprese è puntuale Nel confronto internazionale, nel 2011 l'italia mostra il peggioramento più significativo nel rispetto dei tempi di pagamento

Dettagli

Identificare i nuovi potenziali clienti e massimizzare la profittabilità di portafoglio

Identificare i nuovi potenziali clienti e massimizzare la profittabilità di portafoglio Identificare i nuovi potenziali clienti e massimizzare la profittabilità di portafoglio Serena Di Mattia, Simone Capecchi Roma, 14 dicembre 2004 Indice Il segmento Small Business Caratteristiche, specificità

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014 BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE IMPRESE: ANDAMENTO 2014 SIMONE CAPECCHI * Cresce ancora la domanda di credito da parte delle imprese ma si raffredda negli ultimi 2 trimestri. Al

Dettagli

La gestione in outsourcing del processo di Valutazione Immobili. Modena 4 ottobre 2008

La gestione in outsourcing del processo di Valutazione Immobili. Modena 4 ottobre 2008 La gestione in outsourcing del processo di Valutazione Immobili Modena 4 ottobre 2008 Agenda Il gruppo CRIF Valutazione Immobili Metodologie di stima La gestione del processo La qualificazione dei professionisti

Dettagli

Il sistema di condivisione delle informazioni sulle abitudini di pagamento

Il sistema di condivisione delle informazioni sulle abitudini di pagamento Il sistema di condivisione delle informazioni sulle abitudini di pagamento Alcune Premesse Un terzo delle risorse delle imprese servono per finanziare i clienti attraverso il credito commerciale. Quando

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

European Payment Index 2011. In Europa la perdita su crediti ha raggiunto 312 miliardi di Euro

European Payment Index 2011. In Europa la perdita su crediti ha raggiunto 312 miliardi di Euro European Payment Index 2011 In Europa la perdita su crediti ha raggiunto 312 miliardi di Euro Intrum Justitia Unica multinazionale quotata in borsa leader nel settore dei servizi di Credit Management GRUPPO

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

Agenda. La mission di CRIF I numeri CRIF nel mondo Il processo di crescita Le soluzioni CRIF

Agenda. La mission di CRIF I numeri CRIF nel mondo Il processo di crescita Le soluzioni CRIF CRIF che supportano banche, società finanziarie, assicurazioni, società di telecomunicazioni, utilities e imprese in ogni fase della relazione con il cliente. Agenda La mission di CRIF CRIF nel mondo Il

Dettagli

Il turismo incoming e outgoing nel 2011: la bilancia turistica

Il turismo incoming e outgoing nel 2011: la bilancia turistica 1 Il turismo incoming e outgoing nel 2011: la bilancia turistica Giovanni Giuseppe Ortolani L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE Venezia, 17 aprile 2012 http://www.bancaditalia.it indagineturismo@bancaditalia.it

Dettagli

European Payment Index 2013. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future

European Payment Index 2013. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future European Payment Index 2013 Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future Intrum Justitia è il gruppo leader in Europa nei servizi di Credit Management Unica

Dettagli

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2

Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.2 Retail banking: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici Sezione 4.2 Profilo di CheBanca! Dati di sintesi Efficace collettore di provvista: 13,3mld di depositi diretti ed 1mld di indiretti Miglior

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

Panoramica sul mercato RC Auto in Italia e confronto europeo Spunti, idee e prospettive

Panoramica sul mercato RC Auto in Italia e confronto europeo Spunti, idee e prospettive Panoramica sul mercato RC Auto in Italia e confronto europeo Spunti, idee e prospettive Milano, 25 Novembre 2008 Atahotel Executive Dott. Massimiliano Maggioni KPMG Advisory S.p.A. Agenda Overview sul

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

CRIBIS PRIME COMPANY, un focus sulle aziende più. affidabili in Italia. Dati aggiornati a Dicembre Marketing CRIBIS D&B

CRIBIS PRIME COMPANY, un focus sulle aziende più. affidabili in Italia. Dati aggiornati a Dicembre Marketing CRIBIS D&B CRIBIS PRIME COMPANY, un focus sulle aziende più affidabili in Italia Dati aggiornati a Dicembre 2016 Agenda CRIBIS Prime Company, un focus sulle aziende più affidabili in Italia Company Profile Gli Strumenti

Dettagli

Cosa insegnano le altre esperienze di data pooling. Marco Preti, Direttore - Divisione Business Information, Gruppo CRIF

Cosa insegnano le altre esperienze di data pooling. Marco Preti, Direttore - Divisione Business Information, Gruppo CRIF Cosa insegnano le altre esperienze di data pooling Marco Preti, Direttore - Divisione Business Information, Gruppo CRIF Le esperienze CRIF di Data Pooling nel Mondo. Il Gruppo CRIF CRIF è una società globale,

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Ulisse per le vendite all estero

Ulisse per le vendite all estero 1Sistema Informativo Ulisse per le vendite all estero Gennaio 2014 PER CONOSCERE I MERCATI ESTERI DI VENDITA E DI APPROVVIGIONAMENTO 2Sistema Informativo, In un contesto di forti cambiamenti dell ambiente

Dettagli

European Payment Index 2010. In Europa la perdita su crediti ha raggiunto 300 miliardi di Euro, l equivalente del debito nazionale della Grecia.

European Payment Index 2010. In Europa la perdita su crediti ha raggiunto 300 miliardi di Euro, l equivalente del debito nazionale della Grecia. European Payment Index 2010 In Europa la perdita su crediti ha raggiunto 300 miliardi di Euro, l equivalente del debito nazionale della Grecia. Intrum Justitia Unica multinazionale quotata in borsa leader

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

L assicurazione per i rischi creditizi

L assicurazione per i rischi creditizi L assicurazione per i rischi creditizi Marco Castiglione Partnership Channel Manager Euler Hermes Italia Un Gruppo leader presente in 5 Continenti e in oltre 50 Paesi Dati 2012 Società del Gruppo Allianz

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

Credit Assessment Tool

Credit Assessment Tool Credit Assessment Tool Gli Strumenti a supporto della collection efficace Verona, 15/4/2015 Dario Lazzari Strategie e Sviluppo Finservice S.p.A. Il marchio Cerved Opera sul mercato presidiando diversi

Dettagli

Utilizzo Consente di tracciare un primo profilo dell impresa.

Utilizzo Consente di tracciare un primo profilo dell impresa. Ribes Report Ribes mette a disposizione delle Cna un offerta articolata di prodotti e servizi informativi su Persone ed Imprese, finalizzati a sostenere i loro clienti nella raccolta e nelle analisi di

Dettagli

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane

Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane Tendenze del turismo internazionale nelle regioni italiane A. Alivernini, M. Gallo, E. Mattevi e F. Quintiliani Conferenza Turismo internazionale: dati e risultati Roma, Villa Huffer, 22 giugno 2012 Premessa:

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

COMPANY PROFILE 2014 BRINGING LIGHT

COMPANY PROFILE 2014 BRINGING LIGHT COMPANY PROFILE 2014 BRINGING LIGHT BRINGIN Sme.UP nasce nel 2013 dalla fusione di Smea, Query e Softia dopo una collaborazione durata oltre 20 anni L azienda ha installato il prodotto Sme.UP ERP presso

Dettagli

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE

OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE 1/2 3,6k 1k 1,5k OSSERVATORIO SUI PROTESTI E I PAGAMENTI DELLE IMPRESE DICEMBRE #17 (2 a+2b) 12,5% 75,5% 1.41421356237 2 RITARDI AI MINIMI E PROTESTI IN FORTE CALO NEL TERZO TRIMESTRE SINTESI DEI RISULTATI

Dettagli

Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale

Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale Retribuzioni, produttività e distribuzione del reddito un confronto internazionale di Giuseppe D Aloia 1 L inflazione Negli anni scorsi tutto il dibattito sul potere d acquisto delle retribuzioni si è

Dettagli

OVERVIEW MEETING INDUSTRY

OVERVIEW MEETING INDUSTRY OVERVIEW MEETING INDUSTRY 2009/2010 LA MEETING INDUSTRY, parte del SISTEMA TURISMO è anche SISTEMA A SE LE SUE CARATTERISTICHE PRINCIPALI: Destagionalizzazione dei flussi Spesa pro capite maggiore rispetto

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO PREMESSE E OBIETTIVI SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Aprile luglio 2014 Campione: 43.902

Dettagli

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE

BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Ad aprile continua la flessione della domanda di credito da parte di famiglie e imprese: -3% i prestiti, -9% i mutui richiesti dalle famiglie;

Dettagli

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA 1 I MERCATI DEI BENI IN ECONOMIA APERTA Il concetto di Economia aperta si applica ai mercati dei beni: l opportunità per i consumatori e le

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

ENIT- AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA:

ENIT- AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA: Direzione Centrale Programmazione e Comunicazione ENIT- AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO PRESENTA: Marketing intelligence/strumenti di pianificazione strategica: le migliori pratiche per la vendita del Prodotto

Dettagli

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q4 2006. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q4 26 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q4/6 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Obiettivi L Indagine sull attività delle Agenzie Immobiliari realizzata nel 2010 ha come obiettivo principale la verifica

Dettagli

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie Federazione Nazionale Fonderie XXXI Congresso di Fonderia Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro Roma 4-5 Ottobre 2012 PRESIDENTE : Enrico Frigerio 1 La Fonderia in Italia

Dettagli

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero (in gestione transitoria - ex Legge 214 del ) Gli imballaggi nel commercio estero Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento

Dettagli

Che cos è l impresa simulata?

Che cos è l impresa simulata? Che cos è l impresa simulata? E una metodologia didattica che intende riprodurre all interno di un corso di studi il concreto modo di operare di un azienda negli aspetti che riguardano: l organizzazione

Dettagli

VANTAGGI IMPRESE ESTERE

VANTAGGI IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE IMPRESE ESTERE è il servizio Cerved Group che consente di ottenere le più complete informazioni commerciali e finanziarie sulle imprese operanti in paesi europei ed extra-europei, ottimizzando

Dettagli

ANALISI DEL PRODOTTO

ANALISI DEL PRODOTTO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO Il 2013 ha fatto segnare ancora variazioni negative nell erogazione del credito concesso alle famiglie, ma si registrano alcuni

Dettagli

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Augusto Scaglione Desk Asia Ufficio Internazionalizzazione Imprese Como, 25 marzo 2014 Le previsioni sulla crescita per

Dettagli

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità Prof. Vasco Boa,o Treviso, 9 maggio 2014 Programma 1 Cer4ficazioni 2 Domanda domes4ca 3 Andamento delle esportazioni 4 Nuove opportunità 5 Prosecco

Dettagli

European Payment Index 2014. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future

European Payment Index 2014. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future European Payment Index 2014 Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future Intrum Justitia è il gruppo leader in Europa nei servizi di Credit Management Unica

Dettagli

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1 Creditreform Italia 1 Creditreform in Europa Creditreform nata in Germania nel 1879 Servizi di Informazioni Commerciali, Recupero Crediti e Marketing 543.000.000 fatturato totale 170.000 clienti 200 sedi

Dettagli

i consumi e le nuove scelte e forme di indebitamento

i consumi e le nuove scelte e forme di indebitamento roma 23 giugno 2009 i consumi e le nuove scelte e forme di indebitamento Chiara Fornasari riservatezza Questo documento è la base per una presentazione orale, senza la quale ha quindi limitata significatività

Dettagli

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese

06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese 06. Spinta all Internazionalizzazione delle Imprese Gli obiettivi specifici per favorire lo sviluppo internazionale delle imprese sono stati: 1. assistere le piccole e medie imprese nella loro attività

Dettagli

FLUSSI TURISTICI approfondimento 2009

FLUSSI TURISTICI approfondimento 2009 FLUSSI TURISTICI approfondimento 2009 Flussi Turistici 2009: confronto Milano e Rilevazione movimento clienti per tipologia di struttura ricettiva di Milano città e Milano città 2009 ARRIVI PRESENZE ARRIVI

Dettagli

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO

Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO 16 dicembre 2011 Anni 2009-2011 STRUTTURA, PERFORMANCE E NUOVI INVESTIMENTI DELLE MULTINAZIONALI ITALIANE ALL ESTERO Nel biennio 2010-2011, i principali gruppi multinazionali italiani mostrano una significativa

Dettagli

A gennaio si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati

A gennaio si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE A si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati Le

Dettagli

Dal dato alla Business Information!

Dal dato alla Business Information! Dal dato alla Business Information! Tutte le informazioni disponibili sul mercato integrate nel tuo sistema di credit management analisi di bilancio - capacità competitiva - esperienze di pagamento - informazioni

Dettagli

... e i pagamenti delle imprese ... G e n n a i o 2 0 1 413

... e i pagamenti delle imprese ... G e n n a i o 2 0 1 413 ...... Osservatorio sui protesti...... G e n n a i o 2 0 1 4 Osservatorio sui protesti In calo i mancati pagamenti e i gravi ritardi delle imprese... Sintesi dei risultati Nel terzo trimestre del i dati

Dettagli

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: CRITICITÀ ED OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

14. Interscambio commerciale

14. Interscambio commerciale 14. Interscambio commerciale La crescita economica del Veneto è sempre stata sostenuta, anche se non in via esclusiva, dall andamento delle esportazioni. La quota del valore totale dei beni esportati in

Dettagli

tab.2.1.1consistenza delle strutture ricettive della provincia di Brindisi. Periodo 2006/2012

tab.2.1.1consistenza delle strutture ricettive della provincia di Brindisi. Periodo 2006/2012 Il Turismo 1 Nel 2012 la provincia di Brindisi ha migliorato la propria offerta ricettiva ed ha registrato un incremento degli indicatori quali-quantitativi della ricettività locale (densità degli esercizi

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2. L'andamento

Dettagli