Call Center Gestione Servizio in Overflow. Disciplinare Tecnico. Gara d Appalto. Gestione Servizio in Overflow del Contact Center

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Call Center Gestione Servizio in Overflow. Disciplinare Tecnico. Gara d Appalto. Gestione Servizio in Overflow del Contact Center"

Transcript

1 Gara d Appalto Gestione Servizio in Overflow del Contact Center ACQUEDOTTO PUGLIESE S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Criterio di aggiudicazione : offerta economicamente più vantaggiosa, D.lgs n. 163/2006 Valore complessivo dell appalto Euro ,00 IVA esclusa

2 Sommario! "! "" # " #$!% "!% " %"" & # $

3 !!' %"!! ""& %("" ("" " "!!% (!"" " "! " " # " " " '

4 1 Presentazione dell Acquedotto Pugliese S.p.A L Acquedotto Pugliese nel seguito AQP - opera nel settore del servizio idrico integrato ed è il secondo operatore italiano, gestendo un bacino d utenza di oltre 4 milioni d abitanti residenti, pari a circa il 7% dell intero mercato nazionale. Inoltre, con il decreto n.201/11, convertito nella legge n. 214/11, all'autorità per l Energia Elettrica ed il Gas sono state attribuite competenze anche in materia di servizi idrici. AQP gestisce il ciclo integrato dell acqua, dalla captazione alla distribuzione, la manutenzione delle fogne, la depurazione e lo smaltimento dei fanghi ed il riciclo delle acque reflue. AQP gestisce il servizio idrico integrato nella Regione Puglia e in alcuni comuni della Campania (appartenenti all ATO Sele-Calore) ed ha gestito, transitoriamente sino al 30 aprile 2004, il servizio idrico in 64 comuni dell ATO Unico Basilicata, approvvigionando all ingrosso anche alcuni comuni della Calabria. AQP gestisce, altresì, sei impianti di potabilizzazione ed i sistemi di vettoriamento della risorsa idrica. L organizzazione territoriale di AQP prevede 4 Macro Aree Bari e BAT, Brindisi e Taranto, Lecce, Foggia e Avellino - che rappresentano il luogo dove hanno origine le transazioni tecnico-commerciali tra l azienda ed i clienti. La Direzione Commerciale DIRCM sovrintende all indirizzo, al coordinamento ed al monitoraggio delle attività commerciali territoriali. Acquedotto Pugliese S.p.A. è uno dei maggiori player a livello nazionale nella gestione del servizio idrico integrato. L Azienda è costantemente impegnata nel miglioramento e nell efficientamento dei propri processi, con un attenzione particolare all ambiente, attraverso svariati progetti quali: il telecontrollo, la ricerca delle perdite fisiche ed il rinnovamento del parco contatori, installazione di centrali idroelettriche e impianti fotovoltaici ed eolici. L orientamento al cliente ed ai suoi bisogni è sempre più centrale nella politica aziendale, attraverso lo sviluppo dei servizi commerciali: semplificazione del processo contrattuale e di gestione dei reclami, nuovi canali di pagamento, maggiore chiarezza nelle fatture, fattura on-line. I servizi offerti alla clientela sono supportati da una molteplicità di canali sempre più ampi e di facile accesso, tra cui quelli on line.

5 Attualmente il cliente può comunicare con l Azienda, oltre che direttamente presso gli uffici commerciali, anche attraverso il numero verde , dal portale via mediante l account e dagli Sportelli Comunali OnLine, operativi presso gli Uffici Municipali. Nel 2011 sono stati gestiti oltre 500 mila contatti multicanale e tracciati in maniera trasparente, mediante l ausilio di soluzioni di Customer Relationship Management. L introduzione nel 2009 del sistema gestionale SAP IS/U, finalizzato alla ottimizzazione del ciclo letturazionefatturazione dei consumi, ha apportato benefici non solo nell ambito dell organizzazione aziendale, ma anche nella gestione del rapporto con i clienti. L evoluzione dei processi, il continuo miglioramento ed efficientamento della relazione con i clienti-cittadini necessitano di una gestione sempre più performante del servizio di Call Center AQP. A tale scopo si necessita attuare un maggior potenziamento del canale al fine di ridurre ed ottimizzare i tempi di attesa. 2 Premessa Attraverso il numero unico , AQP SpA fornisce ai propri clienti l accesso al Call Center presso il quale è possibile fruire di servizi di Informazione, Contrattualistica, Reclami, Rimborsi, Segnalazione guasti, Variazioni di recapito, Copie fatture, assistenza alla navigazione sul sito Attualmente i clienti AQP SpA, possono accedere da rete fissa al numero gratuito , da rete mobile o dall estero al numero , per quest ultimo la tariffa dipende dal gestore del servizio, e tutti i contatti convergono su unico albero IVR. Il servizio viene erogato con personale e infrastrutture tecnologiche di AQP SpA. La gestione delle chiamate è effettuata tramite operatori. E intenzione di AQP SpA migliorare la qualità del servizio offerto, integrando la gestione delle chiamate inbound/outbound da parte del personale AQP SpA tramite affidamento a un fornitore esterno in regime di outsourcing di tutto il traffico in overflow rispetto alla capacità di evasione delle postazioni operatore di AQP. Il presente documento ha l obiettivo di definire i requisiti del servizio di outsourcing del Call Center con una sintesi dei processi, dei servizi da gestire, con descrizione dell organizzazione attuale del Call Center, la stima dei volumi, la definizione dei livelli di servizio richiesti e gli strumenti di monitoraggio per il controllo della qualità, i profili professionali di cui si necessita, le principali caratteristiche degli elementi architetturali di base del Call Center e le prestazioni della piattaforma tecnologica di supporto.

6 3 Acronimi AEEG ACS ATO CRM CSA CSII DR FTE HDSL IPVPN IVR KPI LAN MAN PSTN SAP SOL RSII UPS Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas AQP Customer Service (CRM AQP) Ambito Territoriale Ottimale Customer Relationship Management Customer Satisfaction Analysis Carta del Sevizio Idrico Integrato Disaster Recovery Full-Time Equivalent High data rate Digital Subscriber Line Internet Protocol Virtual Private Network Interactive Voice Response Key Performance Indicator Local Area Network Metropolitan Area Network Public Switched Telephone Network Sistema Informativo Aziendale Sportello On Line Regolamento Servizio Idrico Integrato Uninterruptible Power Supply 4 Oggetto del Servizio L oggetto del presente capitolato, consiste nella gestione di outsourcing, del traffico in overflow di tutti i servizi offerti dal Call Center AQP SpA, ed erogati attraverso le postazioni operatore situate presso le sedi AQP dislocate sul territorio gestito. Il fornitore dovrà essere in grado di gestire tutte le chiamate provenienti da AQP ed in grado di gestire, tutte le opzioni attualmente previste e descritte nel presente documento. Rientra nel servizio di outsourcing anche la gestione dei picchi di traffico che si verificano: - durante i giorni di sciopero e/o festivi per i quali AQP SpA fornirà, se possibile, con anticipo di 48 ore (solari), e con eventuali previsioni circa i volumi stimati e la durata; - in caso di interventi programmati, se possibile, con anticipo di 48 ore (solari);

7 - in caso di emergenze e interventi non programmati, se possibile con anticipo di 2 ore (solari). Tutte le chiamate dovranno essere gestite esclusivamente tramite operatore. Ogni operatore dovrà essere adeguatamente formato e preparato e dotato degli strumenti informatici di supporto per gestire ed erogare tutti i servizi previsti. Allo scopo di garantire le migliori performance e assicurare la continuità del servizio, l architettura complessiva sarà così organizzata: o o o o o o L aggiudicatario dovrà erogare il servizio da un unica sede localizzata in un centro urbano della regione Puglia, dotato di collegamento almeno HDSL, di alto livello di qualità e stabilità AQP fornirà le postazioni client presso l aggiudicatario e saranno fra loro in rete LAN chiusa: a tal riguardo, si precisa che il cablaggio strutturato dovrà essere del tipo integrato dati / fonia in cat. 6 e già predisposto a cura dell aggiudicatario Le postazioni fornite da AQP sono offerte in comodato d uso gratuito per il solo periodo di fornitura del servizio come previsto dal presente Capitolato, e pertanto dovranno essere riconsegnate, funzionanti ed in buono stato, ad AQP al termine del contratto Il collegamento dati tra la suddetta LAN (presente nella sede dell aggiudicatario) ed AQP avverrà mediante un collegamento dedicato IPVPN, in modo da realizzare una extranet: a tal riguardo si precisa che sarà cura di AQP provvedere al set-up di tale collegamento, inclusa la fornitura degli apparati attivi di rete e di moduli UPS al solo servizio di questi Le postazioni di lavoro presso la sede dell aggiudicatario dovranno essere utilizzate esclusivamente per la gestione delle chiamate provenienti da AQP (cioè non potranno ospitare software diverso da quello fornito e non potranno essere usate per svolgere attività a beneficio di clienti diversi da AQP) La sede operativa dovrà essere adeguata per ospitare le postazioni fornite da AQP, e dovranno essere previsti adeguati ambienti climatizzati per gli apparati attivi di rete forniti da AQP Sarà cura del fornitore stimare e dichiarare in offerta gli FTE necessari e quanti agenti impiegare per garantire gli SLA previsti nel presente documento e per garantire il servizio presso la propria sede operativa. Il servizio offerto dovrà prevedere la possibilità di essere dimensionato in modo flessibile e dinamico in funzione del traffico offerto e dovrà essere comunque espandibile per far fronte ad eventuali incrementi dei volumi di traffico anche improvvisi. AQP fornirà un numero massimo di postazioni pari a 35 client ed eventuali ulteriori necessità su specifiche esigenze dovranno essere concordate con AQP. Tali client saranno utilizzate sia per la operatività che per integrare tempestivamente eventuali sostituzioni per anomalie di postazione o per eventuali incrementi di volume di traffico.

8 4.1 Servizi Richiesti Il fornitore dovrà garantire la gestione di tutti i servizi attualmente erogati dal Call Center AQP, e riportati in maniera non esaustiva, nei capitoli %&'()(*+,*&-.)(*+(*- - %&/(.0( e %&'()(*%1+.0.)(*+(2.34*. Il Call Center dovrà inoltre veicolare eventuali ulteriori offerte di servizi di successivo rilascio da parte di AQP SpA. Inoltre, oltre ai servizi in inbound, sono previsti servizi in outbound per azioni di recupero crediti ed indagini sulla qualità del servizio offerto. Il servizio di segnalazione di guasto deve essere sempre garantito dal fornitore, anche in assenza dei sistemi AQP e/o in caso di malfunzionamento dei sistemi e/o delle infrastrutture predisposte dal fornitore, mediante soluzione di disaster recovery e di backup (eventualmente anche manuale o semi-automatizzata) che deve essere descritta nel progetto in fase di offerta e deve successivamente essere condivisa con AQP. 4.2 Durata del servizio La durata dell appalto è fissata in ventiquattro (24) mesi a decorrere dalla data di avvio dell esecuzione delle prestazioni, a seguito di apposito verbale, da effettuarsi non oltre 45 giorni dall intervenuta efficacia del contratto, previa convocazione dell impresa. È in facoltà di AQP autorizzare, nei casi previsti dall art. 302, comma 2, del D.Lgs. n. 207/2010, l'esecuzione anticipata della prestazione dopo che l'aggiudicazione definitiva è divenuta efficace. Se nel giorno fissato e comunicato, l esecutore non si presenta per l avvio dell esecuzione del contratto, il direttore dell esecuzione fissa un nuovo termine perentorio per l avvio, non inferiore a 5 giorni e non superiore a 15; i termini per l esecuzione decorrono comunque dalla data della prima convocazione. Decorso infruttuosamente il termine anzidetto è facoltà della stazione appaltante di risolvere il contratto e incamerare la cauzione. A mente dell art. 1331, comma 1, del Codice Civile AQP si riserva, a suo insindacabile giudizio, di proseguire o meno il rapporto contrattuale per un ulteriore periodo di dodici (12) mesi; nel caso in cui AQP eserciti l opzione, il contraente è obbligato alla prosecuzione del rapporto contrattuale, senza alcuna ulteriore trattativa. 4.3 Sede del Call Center La sede prevista dal fornitore del servizio di outsourcing dovrà essere indicata nell offerta. Per problematiche logistiche si richiede che l ubicazione del Call Center sia predisposta, in una unica sede, nel territorio

9 pugliese, ed è preferibile la collocazione nella città di Bari, per facilitare una costante relazione con AQP SpA. Ulteriori dettagli sono indicati nel capitolo 11%44*5%0%&'()(* AQP SpA attualmente eroga e continuerà ad erogare il servizio tramite postazioni operatore dislocate territorialmente. 4.4 Orario di Erogazione dei Servizi Il servizio sarà erogato dal lunedì alla domenica, tutti i giorni dell anno, compresi i festivi, con una copertura h 24 per la gestione delle segnalazioni di guasto. Per tutti gli altri servizi, attualmente è previsto il seguente orario: da Lunedì al Venerdì dalle alle 18,00 e il Sabato dalle alle In ogni caso, AQP si riserva in qualsiasi momento, previa comunicazione, di variare gli orari di erogazione dei servizi offerti. 5 Fasi del Progetto AQP SpA prevede di affidare al fornitore del servizio di outsourcing la gestione di tutte le chiamate in entrata, corrispondenti al traffico di trabocco rispetto al Call Center interno. Tale traffico di overflow è stimato in circa chiamate mese (circa chiamate su base annua) ± 20 %. AQP si riserva la possibilità di attivare specifiche iniziative che prevedono il ricorso a traffico in outbound per una stima di circa chiamate/mese. Le specifiche delle iniziative in outbound saranno oggetto di definizione da parte di AQP sull esigenza e sarà quindi concordata con il fornitore. Il fornitore deve descrivere, in fase di presentazione dell offerta, il progetto, la soluzione, l organizzazione, la metodologia adottata e la predisposizione di un piano di attività. Nell ambito delle attività il fornitore deve prevedere, la fase di avvio, di formazione del personale, le sessioni di training on the job, la fase di configurazione tecnologica, ecc.. Dalla data di inizio del contratto il fornitore dovrà pianificare due settimane di formazione, oltre ad una settimana di training on the job, per operatore. Al termine di tale periodo, da subito, il Call Center dovrà gestire da operatore tutti i servizi richiesti. AQP SpA si riserva di instradare le chiamate relative a servizi specifici su operatori selezionati in base al possesso di adeguati skill.

10 6 Piano di realizzazione E richiesta l erogazione del servizio entro 45 giorni solari dal contratto. Nel periodo indicato è incluso il collaudo con successo dell infrastruttura tecnologica presso il fornitore. Il fornitore dovrà presentare il piano di attivazione del servizio che comprenda almeno i seguenti aspetti: 1. Definizione delle fasi e delle attività del progetto; 2. Elenco dei risultati attesi per ciascuna fase e attività; 3. Piano di rilascio dei risultati di ciascuna fase e attività; 4. Piano di test della infrastruttura; 5. Piano di continuità del servizio che definisca le modalità di gestione di picchi di gestione degli orari e di come sono garantiti i servizi in caso interruzione; 6. Piano di formazione del personale. E richiesto al fornitore inoltre, di documentare, in fase di offerta: 1. l organizzazione di Project Management; 2. gli standard di qualità e le metodologie utilizzate per le attività di controllo progetto, sviluppo software e di integrazione; 3. la strumentazione di monitoraggio a disposizione di AQP; 4. la predisposizione di reportistica, anche se prodotta con la piattaforma fornita da AQP, sia analitica che operativa; 5. la gestione ed organizzazione delle emergenze interruzioni non programmate e della garanzia della offerta del servizio; 6. l organizzazione e la gestione di soluzioni di disaster recovery, di tutte le componenti hw/sw e di ICT, oltre che di natura elettrica. Devono essere inoltre forniti gli indicatori con evidenza dei potenziali rischi, l impatto, ed i tempi max di ripristino, ecc. AQP SpA e il fornitore nomineranno i rispettivi Responsabile di Contratto e Responsabili Tecnico per la revisione congiunta del piano di realizzazione ai fini dell adattamento del progetto offerto in gara al contesto organizzativo e alle specificità del servizio. Il fornitore dovrà produrre un documento sullo stato di avanzamento lavori (in formato elettronico utilizzando gli strumenti ed i modelli concordati con il responsabile tecnico nominato da AQP SpA), con cadenza almeno settimanale, evidenziando l'avanzamento rispetto al piano, l'analisi dei punti critici e le eventuali proposte di revisione.

11 All'interno di ogni fase realizzativa e di test dovrà essere prevista la condivisione con il personale AQP. In ogni caso deve essere sempre possibile al personale di AQP l'accesso a tutti i dati, agli ambienti di sviluppo e la partecipazione ai gruppi di lavoro/sviluppo congiuntamente con il personale del fornitore. 6.1 Collaudo Tutte le componenti infrastrutturali, tecnologiche HW e SW fornite da AQP, come indicato dal Capitolato, integrate con l infrastruttura dell aggiudicatario, saranno collaudate da un punto di vista funzionale e prestazionale da AQP con il fornitore, e a seguito di collaudo positivo, rese pronte all esercizio. 7 Volumi di riferimento e distribuzione delle chiamate Il volume di traffico complessivo atteso di richieste che giungono agli operatori, è stimato in (± 20%) di chiamate annue, di cui circa saranno gestite dal Contact Center AQP e dovranno essere gestiti come traffico di overflow dal fornitore. L andamento delle telefonate in coda nelle 24h è rappresentato nella Figura 1. Andamento telefonate in coda per fascia oraria Figura 1 andamento telefonata in coda nel 2012

12 La stima dell andamento delle telefonate potenzialmente in overflow è rappresentata nella Figura 2. Andamento per fascia oraria della stima di telefonate/anno in overflow Figura 2 stima andamento per fascia oraria dell overflow In caso di sciopero o di eventi stagionali che determinino un incremento del volume di chiamate, AQP SpA comunicherà al fornitore il potenziamento del servizio, eventualmente se disponibile, indicando l incremento atteso. In particolare, come già indicato nell oggetto del servizio, rientra nel servizio di outsourcing anche la gestione dei picchi di traffico che si verificano: - durante i giorni di sciopero e/o festivi per i quali AQP SpA fornirà, se possibile, con anticipo di 48 ore, e con eventuali previsioni circa i volumi stimati e la durata; - in caso di interventi programmati, se possibile, con anticipo di 48 ore; - in caso di emergenze e interventi non programmati, se possibile con anticipo di 2 ore. Inoltre, a fronte di eventi relativi a guasti improvvisi e di rilievo, tali da generare un incremento di contatti, il fornitore dovrà assicurare un tempestivo incremento del servizio con una maggiore capacità di risposta per garantire il mantenimento dei livelli di servizio. Tutte le chiamate dovranno essere gestite esclusivamente tramite operatore.

13 8 Descrizione dell attuale Call Center AQP Come anticipato nella premessa del presente documento, AQP SpA fornisce ai propri clienti uno sportello telefonico, attualmente unico su tutto il territorio nazionale, raggiungibile da rete fissa, da rete mobile o dall estero, che converge sull IVR centrale e consente di accedere a tutti i servizi offerti. L albero vocale, IVR, consente l accesso ai servizi mediante le seguenti opzioni: - Opzione 1: Servizio informazioni commerciali - Opzione 2: Segnalazione Guasti Tutti i servizi oggi offerti potranno, in qualsiasi momento, evolvere sia in termini di ampliamento/riduzione che di automatismi. 8.1 Servizio Informazioni Commerciali Il servizio è attualmente attivo tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì dalle alle e il sabato dalle alle e consente di accedere/richiedere: - Informazioni su Contratti, Consumi, Fatture - Variazioni di Recapito - Richieste Copie Fatture - Richieste di nuovi contratti, subentri, modifiche contrattuali, disdette contrattuali - Informazioni sulle varie Modalità di Pagamento - Informazioni su Orari e Indirizzi degli uffici presenti sul territorio, Tariffe, Rimborsi, Reclami, Rateizzazioni - Informazioni sulla Privacy - Informazioni sulle attività di Recupero Crediti e Riattivazioni fornitura - Informazioni sulle cartelle delle Società di Riscossione (Equitalia, Gema, altre società di riscossione) - Informazioni sulla Campagna Vie Canalizzate Inoltre, l operatore fornisce informazioni di carattere generale su quanto previsto dal Regolamento del Servizio Idrico Integrato (RSII), dalla Carta dei Sevizio Idrico Integrato (CSII) e/o in merito alle iniziative aziendali; fornisce informazioni specifiche relative all utenza; opera direttamente sul sistema SAP ISU variazioni anagrafiche, ristampa copia delle fatture, crea nuove anagrafiche clienti, ecc.; instrada tramite sistema CRM (ACS) le richieste di Rimborsi, Reclami, Rateizzazioni, Contrattualistica, ecc.. Fornisce supporto ed informazioni sulla navigazione e la fruibilità dello Sportello OnLine AQP.

14 8.2 Servizio Segnalazioni Guasto Il servizio è attivo tutti i giorni 24 ore su 24 (tutti i giorni dell anno, compresi i festivi) e svolge le seguenti attività: - Gestione Informazioni su interruzioni programmate e manutenzioni sulle condotte; - Gestione segnalazioni di anomalie nella distribuzione idrica e della pubblica fognatura; - Gestione segnalazioni di anomalie al contatore o alle reti di distribuzione; - Gestione di emergenze/pericoli; Il servizio di segnalazione di guasto è sempre garantito, anche in assenza dei sistemi AQP e/o in caso di malfunzionamento dei sistemi del Call Center, mediante soluzione di backup. 9 Requisiti del servizio operatore Il servizio operatore deve rispettare i seguenti requisiti: 1. Deve essere garantito il presidio del servizio, il monitoraggio costante della qualità del servizio e l attivazione di interventi mirati al miglioramento della stessa; 2. Accettare che venga fornito all utente, in modalità automatica, e registrato ai fini statistici e di monitoraggio, il codice identificativo dell operatore che risponde alla telefonata; 3. Deve essere consentita una gestione flessibile, in linea, della telefonata, con possibilità di trasferimento ad altro numero/operatore/responsabile, per quesiti su specifiche problematiche, mantenendo il tracciamento della chiamata; 4. Il servizio sarà erogato dal lunedì alla domenica, con una copertura h24, compresi i festivi secondo quanto indicato nel presente capitolato; 5. Accettare che è prevista, e comunicata all utente, la registrazione della conversazione, dove previsto e secondo le indicazioni AQP SpA; 6. L operatore, nei casi complessi e secondo schemi predefiniti, deve compilare una scheda sul quesito posto da passare, via , al Responsabile di riferimento (Team Leader) del Fornitore che eventualmente si relazionerà con il coordinatore di AQP per la risoluzione della problematica; 7. Accettare che sarà prevista la rilevazione del gradimento del servizio da parte dell utenza, in particolare riguardo all efficacia, alla rapidità e alla cortesia rilevata per l informazione/servizio richiesto; 8. Gli addetti al servizio devono possedere adeguata scolarità, professionalità e competenza allineata ai massimi livelli di mercato, rispondente a quanto riportato nei requisiti per il servizio oggetto dell appalto; 9. Tutti i comportamenti del personale impiegato dall Appaltatore nei confronti della clientela dovranno essere caratterizzati da cortesia, gentilezza e disponibilità, avendo come obiettivo la risoluzione del problema e la soddisfazione del cliente;

15 10. L operatore dovrà evidenziare all utente lo stato di morosità, di inesitate, ecc, e dovrà proporre, ove possibile, servizi aggiuntivi rispetto a quelli richiesti. 10 Piattaforma Tecnologica La piattaforma software del Call Center, per la gestione del servizio oggetto di gara, sarà quella attualmente utilizzata da AQP. In particolare, le postazioni software operatore dell aggiudicatario, saranno configurate nella piattaforma AQP in modo tale che siano integrati nella stessa soluzione. Pertanto, sarà cura di AQP la gestione della piattaforma software del Call Center, mentre, è a carico dell aggiudicatario tutto quanto attiene le infrastrutture di rete, il cablaggio della sede, i posti operatore, gli impianti antincendio, sistema di condizionamento, sistema di sicurezza per controllo accessi, ecc.. Il fornitore in fase di offerta dovrà produrre un documento dettagliato circa gli impianti tecnologici a proprio carico. La valutazione dell effettiva rispondenza ai requisiti richiesti potrà essere verificata anche successivamente mediante sopralluogo tecnico, preventivamente o durante l esecuzione del servizio, da parte di una commissione tecnica di AQP SpA. Piattaforma CC AQP MAN AQP Postazioni Agente AQP WAN AQP PSTN Piattaforma DR CC AQP Extranet Utente Rete Sede Fornitore Postazioni Agente Fornitore 10.1 Instradamento delle chiamate A fronte di chiamata entrante, i criteri di instradamento prevedono l inoltro della chiamata alla coda agenti AQP libero da più tempo tra quelli in grado di prenderla in carico. Qualora non vi siano agenti AQP

16 disponibili, la chiamata sarà automaticamente instradata nella coda agenti del fornitore. Dal momento dell assegnazione della chiamata alla coda del fornitore partirà il conteggio dei tempi/sla a carico del fornitore. L assegnazione della chiamata alla coda agenti del fornitore prevede di gestire in modo integrato e flessibile il trasferimento anche di eventuali dati ad essa associati (record di chiamata, scheda cliente, ecc.) oltreché l apertura automatica del ticket del CRM AQP Infrastruttura ICT La sede presso il quale il fornitore predisporrà il servizio offerto dovrà essere collegato alla rete telefonica pubblica ed a Internet. Il collegamento alla rete dati della stazione appaltante AQP sarà realizzato per mezzo di una extranet a cura di AQP. Il servizio di segnalazione di guasto deve essere sempre garantito dal fornitore, anche in assenza dei sistemi AQP e/o in caso di malfunzionamento dei sistemi del Call Center predisposto dal fornitore, mediante soluzione di backup (eventualmente anche manuale o semi-automatizzata) che deve essere descritta nel progetto in fase di offerta Requisiti minimi del Sito di Call Center Le postazioni di lavoro individuali saranno, come già specificato, fornite e manutenute dalla stazione appaltante. La tipologia potrà essere del tipo: o personal computer con monitor, tastiera e mouse, cuffia e telefono, e con sistema operativo windows e client degli applicativi necessari (SAP, Remedy, ecc.) oppure o thin/zero client con monitor, tastiera e mouse, cuffia e telefono, senza sistema operativo e client degli applicativi perché saranno usufruibili in remoto (macchine virtuali). La soluzione prescelta sarà a discrezione di AQP e comunicata successivamente all aggiudicazione e sarà dipendente da considerazioni di tipo tecnico che svolgerà la struttura Information Technology di AQP, anche in dipendenza della posizione geografica della sede del fornitore che sarà utilizzata. In ogni caso, anche durante il corso del contratto AQP avrà sempre la facoltà di poter cambiare la tipologia di postazione resa disponibile al fornitore. Il numero delle postazioni fornite è indicato nel Capitolo Oggetto del Servizio.

17 10.4 Servizio di Service Desk Il verificarsi di malfunzionamenti dei sistemi deve essere comunicato tempestivamente al riferimento di AQP (in formato elettronico) provvedendo ad aprire il relativo ticket sul sistema di Service Desk di AQP. Deve essere sempre garantito il servizio di Guasti dal fornitore anche in assenza di funzionamento dei sistemi AQP con adozione di una soluzione di backup condivisa ed a carico del fornitore. Per consentire il monitoraggio del livello di servizio è richiesto un report mensile, in formato elettronico, con il dettaglio di eventuali disservizi (descrizione, entità, durata, cause, azioni correttive,ecc.) Sicurezza ambientale ed informatica Nella esecuzione delle attività del presente appalto il fornitore dovrà osservare il pieno rispetto della normativa vigente in tema di protezione della salute e sicurezza sul lavoro Profili professionali Il personale impiegato dovrà essere regolarmente assunto dal fornitore, nel rispetto delle vigenti normative in materia di rapporto di lavoro (cfr. +%&(1%+%&.0(%*660(17(5%00.11(25(/.4.&(*). Il fornitore deve descrivere nella offerta progettuale l organizzazione del servizio ed il numero e le figure professionali coinvolte. Il personale incaricato AQP dovrà interloquire direttamente con il titolare della Società appaltatrice o con i referenti appositamente indicati, senza dare dirette disposizioni ai prestatori d opera della Società. 11 Percorso di Formazione Deve essere garantito dal fornitore un costante aggiornamento delle conoscenze del personale addetto, secondo le figure professionali indicate. Il fornitore deve descrivere nella proposta progettuale un piano con i contenuti ed i tempi di ciascun percorso formativo offerto e la pianificazione periodica degli aggiornamenti. La formazione di base (organizzazione del Call Center, utilizzo dei sistemi informatici) rivolta agli operatori telefonici è a carico del fornitore. E invece a carico di AQP SpA la didattica relativa agli argomenti specialistici che riguardano i servizi erogati.

18 Per la formazione specialistica AQP effettuerà, prima dell avvio delle attività, una sessione di formazione dedicata ai soli Referenti del fornitore nella quale saranno specificate tutte le prestazioni oggetto del servizio. Le giornate di formazione saranno concordate con il fornitore stesso, compatibilmente con i tempi previsti per l avvio e l esecuzione delle attività. Il fornitore non avrà diritto ad alcuna forma di compenso o indennizzo per l attività di formazione dei Referenti e del personale. Sia per i corsi di base che per quelli specialistici il supporto necessario in termini di componenti tecnologiche (postazioni di lavoro attrezzate) e logistiche (locali didattici) saranno a carico del fornitore. I livelli di servizio oggetto di SLA dovranno essere mantenuti anche in concomitanza degli interventi formativi, operando opportunamente la turnazione degli operatori e la pianificazione dei corsi. Ogni percorso/sessione formativa deve prevedere sempre un momento documentato di verifica per addetto, con relativo punteggio di valutazione, e la documentazione sarà resa disponibile ad AQP. 12 Standard generale di qualità Nell ambito della gestione ed offerta del servizio mediante Call Center, in conformità con quanto previsto dalla Carta de Servizio Idrico Integrato (CSII), dalle delibere in materia previste dalla Autorità per l Energia Elettrica ed il GAS (AEEG), il fornitore deve definire in fase di offerta progettuale il livello degli standard generali di qualità. Nello specifico il livello di qualità è riferito almeno al complesso delle prestazioni di seguito elencate: - Livelli di Servizio (SLA) - Accessibilità telefonica al servizio - Disponibilità del servizio - SLA del servizio operatore - SLA della formazione - Qualità delle risposte e dei comportamenti degli operatori - Mistery calls e verifiche AEEG - Indagine di Soddisfazione dei Clienti - Auditing 12.1 Livelli di Servizio (SLA) Sono di seguito riportati i livelli di servizio che devono essere garantiti dal fornitore in termini di accessibilità, velocità e qualità della risposta, disponibilità del servizio. Il livello di servizio è la percentuale di chiamate con richiesta di parlare con l operatore andate a buon fine e deve essere > 90%.

19 L indicatore di livello di servizio è pari al rapporto, nel mese considerato, tra il numero di chiamate telefoniche dei clienti che hanno effettivamente parlato con un operatore e il numero di chiamate dei clienti finali che hanno richiesto di parlare con un operatore o che sono state reindirizzate dai sistemi automatici ad un operatore, moltiplicato 100 (arrotondamento alla prima cifra decimale) Accessibilità telefonica al servizio Il fornitore deve garantire sempre il funzionamento delle postazioni di lavoro e della operatività del servizio offerto per quanto di sua pertinenza. Il fornitore deve garantire il 100% di accessibilità e continuità nella operatività del servizio. Le cause di non accessibilità, non comprendono eventi di forza maggiore derivanti da cause naturali, o indisponibilità di applicazioni e servizi erogati da AQP al fornitore. La misura della accessibilità al servizio verrà eseguita dal fornitore e trasmessa, tramite sistema informatizzato, come da procedura concordata, settimanalmente ad AQP, che avrà elementi di verifica a disposizione. E responsabilità del fornitore informare immediatamente AQP di tutti i casi in cui i livelli di servizio non siano rispettati/rispettabili, indicando in dettaglio le cause, secondo le procedure concordate e producendo, periodicamente, documentazione relativa alle attività svolte Disponibilità del servizio E misurata dal rapporto fra i minuti di effettivo, corretto e completo funzionamento dell intero sistema tecnico-organizzativo di pertinenza del fornitore e i minuti totali dell orario di servizio. Tale parametro deve essere non inferiore al 99,90%, misurato su base media mensile, per tutta la durata dell orario di apertura del servizio. Le cause di indisponibilità, non comprendono eventi di forza maggiore derivanti da cause naturali, o indisponibilità di applicazioni e servizi erogati da AQP al fornitore. La misura della disponibilità del servizio verrà eseguita dal fornitore e trasmessa, tramite sistema informatizzato, come da procedura concordata, settimanalmente ad AQP, che avrà elementi di verifica a disposizione. E responsabilità del fornitore informare immediatamente AQP di tutti i casi in cui i livelli di servizio non siano rispettati/rispettabili, indicando in dettaglio le cause, secondo le procedure concordate e producendo, periodicamente, documentazione relativa alle attività svolte.

20 12.4 SLA del servizio operatore Il fornitore deve garantire i livelli di servizio, per ciascun contatto a livello di singolo operatore, come riportati di seguito: a) Tempo di attesa in coda: - per le telefonate relative al servizio segnalazione guasti il tempo di attesa in coda deve rispettare il seguente valore: < 5 (minore o uguale a cinque secondi); - per le telefonate relative alle altre tipologie di informazione il tempo di attesa in coda deve rispettare il seguente valore: < 10 (minore o uguale a dieci secondi); Va misurato il tempo che intercorre tra l assegnazione della telefonata al fornitore, anche se effettuata attraverso l ausilio di un risponditore automatico, e l inizio della conversazione con l operatore o di conclusione della chiamata in caso di rinuncia, esclusivamente da parte del cliente, prima dell inizio della conversazione. b) % di contatti entranti perduti: < 1% Vanno considerati tutti i contatti entranti su operatore terminati dall'utente stesso prima della risposta dell'operatore (contatti entrati perduti durante gli squilli di assegnazione telefonata ad operatore) SLA della formazione I livelli di servizio relativi ai corsi di formazione sono da considerare da parte del fornitore nella offerta progettuale. In particolare sono da specificare modalità e metodologie funzionali per analizzare e valutare almeno i seguenti aspetti: - Materiale didattico: Questionario di fine corso di verifica soddisfazione allievi. - Efficacia delle tecnologie e delle metodologie didattiche: Questionario di verifica di apprendimento a fine corso. - Qualità della docenza (competenza, chiarezza espositiva, efficacia): Questionario di fine corso di verifica soddisfazione allievi. La % di risposte positive alle domande specifiche nei questionari compilati dai partecipanti ai corsi deve essere > 80% per ciascuno degli elementi di valutazione.

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER

Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER GENERALITA Capitolato tecnico per il servizio di CALL CENTER L Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) per far fronte alle diverse ed aumentate necessità derivanti dal nuovo quadro normativo per

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA servizio di prenotazione telefonica (call center) delle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate dalle strutture pubbliche e private accreditate dell ULSS

Dettagli

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione Disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in tema di qualità dei servizi telefonici dei venditori di energia elettrica e di gas ai clienti finali Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS N. 16 PADOVA Servizio di prenotazione telefonica (call center) delle prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate dalle strutture pubbliche e private accreditate dell'ulss

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

CONSIP S.p.A. Gara Buoni Pasto

CONSIP S.p.A. Gara Buoni Pasto ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO Allegato 6 al Disciplinare di Gara Capitolato Tecnico Pagina 1 di 16 SOMMARIO 1. Indicazioni generali

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

Servizi di Gestione delle Postazioni di Lavoro SISS

Servizi di Gestione delle Postazioni di Lavoro SISS Servizi di Gestione delle Postazioni di Lavoro SISS PROCEDURA DI QUALIFICAZIONE PER FARMACIE per l iscrizione all Elenco dei fornitori erogatori di Servizi di gestione delle Postazioni di Lavoro nel SISS

Dettagli

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO

COMUNE DI MARANO LAGUNARE PROVINCIA DI UDINE DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DISCIPLINARE PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E BROKERAGGIO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO Il servizio oggetto del presente disciplinare concerne lo svolgimento dell'attività di brokeraggio per

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Allegato 4 CAPITOLATO TECNICO Indice 1. Oggetto... 3 2. Caratteristiche della fornitura... 4 3. Gestione della fornitura... 5 4. Servizi connessi... 6 4.1 Call Center... 6 4.2 Responsabile della fornitura...

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla

ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO. relativo alla ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO relativo alla Procedura selettiva n. 238/2014 ai sensi dell art. 125 comma 11 del D.Lgs. n.163/2006 per l affidamento del servizio di consulenza ed assistenza di carattere

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015

RICHIESTE DI CHIARIMENTO DEL 04/08/2015 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA SULL AREA GESTIONALE (SISTEMA ESACE) DEL SISTEMA INFORMATIVO DI SACE CIG 6315997D98 RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

COMUNE DI LETTERE PROVINCIA DI NAPOLI UFFICIO TECNICO. CORSO V. EMANUELE n 130 C.A.P. 80050 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LETTERE PROVINCIA DI NAPOLI UFFICIO TECNICO. CORSO V. EMANUELE n 130 C.A.P. 80050 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sul costo/tonn. di smaltimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. RE02.PGAP01 Pag. 1 a 7 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI. CIG. n. 34962848D2. ufficiale: Acquedotto Pugliese S.p.A.; Indirizzo Postale: Via Cognetti n. 36

BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI. CIG. n. 34962848D2. ufficiale: Acquedotto Pugliese S.p.A.; Indirizzo Postale: Via Cognetti n. 36 BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI CIG. n. 34962848D2 Sezione I: Ente Aggiudicatore I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Denominazione ufficiale: Acquedotto Pugliese S.p.A.; Indirizzo Postale:

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE 1 Introduzione 1.1 Premessa 1. Il presente Allegato A2

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE Cuggiono (MI) Via Ugo Foscolo e Scuola Media 1 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: E.E.S.CO.

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

CONDIZIONI DI FORNITURA INFOCERT FORMAZIONE

CONDIZIONI DI FORNITURA INFOCERT FORMAZIONE 1.0 CONDIZIONI DI FORNITURA INFOCERT FORMAZIONE InfoCert S.p.A. - Società soggetta alla direzione e coordinamento di Tecnoinvestimenti S.p.A. - con sede legale in Roma, P.zza Sallustio n. 9, P. IVA 07945211006,

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO Il servizio ha per

Dettagli

C O N V E N Z I O N E

C O N V E N Z I O N E C O N V E N Z I O N E Il Comune di PONTECAGNANO FAIANO (SA), Capofila dell Ambito Territoriale S4, sito in via M.A. Alfani, Legalmente Rappresentato dalla dott.ssa Giovanna Martucciello, nata a Pontecagnano

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.

PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. PROVINCIA DI PRATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER LA FORNITURA DI AUTOVETTURE PER L AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE. Articolo 1 OGGETTO DELLA FORNITURA Le prestazioni richieste al soggetto appaltatore

Dettagli

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150 C.F. 92515670153, con sede in Lodi Via Haussmann

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

Capitolato Servizio Call-Center

Capitolato Servizio Call-Center Azienda Servizi Spoleto S.p.A. Via dei Filosofi, 59 06049 Spoleto (PG) Capitolato Servizio Call-Center Periodo 01.07.2014 31.12.2014 Gestione del servizio di Call-Center telefonico dell A. Se. SpA Art.

Dettagli

Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino. Codice CIG: 03477181F8

Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino. Codice CIG: 03477181F8 ALLEGATO 2 Capitolato per il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo dell Università degli Studi di Camerino Codice CIG: 03477181F8 ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Dettagli

solinfo servizi per prodotti e sistemi informatici

solinfo servizi per prodotti e sistemi informatici solinfo servizi per prodotti e sistemi informatici La nostra azienda, oltre a produrre, distribuire e installare i propri software presso la clientela, eroga a favore di quest ultima una serie di servizi

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO INDAGINI FINANZIARIE

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVIZIO INDAGINI FINANZIARIE DEFINIZIONI Ai fini del presente contratto si intende per: - Contratto : denominato anche Contratto per l uso del Servizio Indagini Finanziarie indica le presenti Condizioni Generali di Contratto, la Richiesta

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 Con riferimento alla procedura in oggetto, si comunicano i quesiti pervenuti da parte di alcuni operatori economici. Le risposte, secondo le modalità

Dettagli

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA

REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA REALIZZAZIONE E GESTIONE DEI PUNTI DI CONSEGNA E RICONSEGNA 1) PROCEDURA PER LE RICHIESTE DI ALLACCIAMENTO DI NUOVI PUNTI DI CONSEGNA/RICONSEGNA...2 1.1) PREMESSA...2 1.1.1) La richiesta...2 1.1.2) La

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA HARDWARE E

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti:

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti: QUESITO 1: In relazione alla gara in oggetto si sottopone il seguente quesito: Rif. Disciplinare, Pag 14: punto 9 Piano per la sicurezza delle informazioni redatto in conformità alla norma UNI EN ISO27001:2005,

Dettagli

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI

WT SRLS. www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI WT SRLS www.icarointernet.it CARTA DEI SERVIZI Sommario PREMESSA... 3 PRINCIPI FONDAMENTALI... 3 Eguaglianza... 3 Continuità... 3 Diritto di Informazione... 3 Partecipazione... 3 Efficienza ed Efficacia...

Dettagli

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA REGOLAMENTO CONSORTILE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Il funzionamento tecnico-amministrativo del Consorzio è retto, oltre che dalle disposizioni

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

Contratto di Assistenza e manutenzione del software applicativo e di fornitura di assistenza sistemistica della PANTAREI INFORMATICA S.r.l.

Contratto di Assistenza e manutenzione del software applicativo e di fornitura di assistenza sistemistica della PANTAREI INFORMATICA S.r.l. Contratto di Assistenza e manutenzione del software applicativo e di fornitura di assistenza sistemistica della PANTAREI INFORMATICA S.r.l. N del Tra la PANTAREI INFORMATICA S.r.l. - Via degli Innocenti,

Dettagli

CLAUSOLE CONTRATTUALI PER L APPROVVIGIONAMENTO DI BENI E SERVIZI NELL AMBITO DI ATTIVITÀ SOGGETTE AD UNBUNDLING REV.

CLAUSOLE CONTRATTUALI PER L APPROVVIGIONAMENTO DI BENI E SERVIZI NELL AMBITO DI ATTIVITÀ SOGGETTE AD UNBUNDLING REV. CLAUSOLE CONTRATTUALI PER L APPROVVIGIONAMENTO DI BENI E SERVIZI NELL AMBITO DI ATTIVITÀ SOGGETTE AD UNBUNDLING REV. 00 FEBBRAIO 2010 Il presente documento è pubblicato sul sito: www.edison.it - Area Fornitori

Dettagli

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO . IntrodDescrizione del Servizio a) Procedura di accreditamento Il Centro Servizi (CS) che richiede l accreditamento per la fornitura dell accesso fisico al Sistema

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE

PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE Direzione Acquisti e Contratti Il Direttore PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE 1 PROCEDURA OPERATIVA ALBO FORNITORI 1.1 ALBO FORNITORI L Albo Fornitori contiene

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO TELEFONICO PUBBLICO (di emergenza) 114

CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO TELEFONICO PUBBLICO (di emergenza) 114 CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO TELEFONICO PUBBLICO (di emergenza) 114 L anno 2006, il giorno del mese di dicembre, nella sede del Ministero delle Comunicazioni in Roma, Largo

Dettagli

Modalità di formulazione dell offerta

Modalità di formulazione dell offerta ALLEGATO - PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA CON IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili

Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili Sogin - Linee Guida sui cantieri temporanei o mobili 1. PREMESSA La disciplina dei cantieri temporanei e mobili ha trovato preciso regolamentazione nel Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e nel successivo

Dettagli

Domanda 1 In riferimento alle attività di Manifestazioni e Eventi, si chiede cortesemente di voler chiarire quanto segue:

Domanda 1 In riferimento alle attività di Manifestazioni e Eventi, si chiede cortesemente di voler chiarire quanto segue: Domanda 1 In riferimento alle attività di Manifestazioni e Eventi, si chiede cortesemente di voler chiarire quanto segue: 1.1) articolo 1, attività da svolgere, pag. 7 punto 2 del capitolato tecnico si

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l.

CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l. CARTA DEI SERVIZI CWNET s.r.l. PREMESSA La Carta dei Servizi di Cwnet s.r.l. ("Carta") descrive i principi ed i parametri di qualità dei servizi di telecomunicazioni aperti al pubblico (il "Servizio")

Dettagli

D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZATIVO, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE

D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO ORGANIZZATIVO, CRITERI E MODALITÀ DI VALUTAZIONE PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DEL GIOCO DEL LOTTO AUTOMATIZZATO E DEGLI ALTRI GIOCHI NUMERICI A QUOTA FISSA Allegato D ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA COMUNE DI VILLARICCA (Provincia di Napoli) Corso Vittorio Emanuele, 60 CAP: 80010 Tel. +390818191228/229 Fax: +390818191269 http://www.comune.villaricca.na.it pec: protocollo.villaricca@asmepec.it BANDO

Dettagli

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona

Provincia di Livorno POLIZIA MUNICIPALE GESTIONE ASSOCIATA Comuni di Castagneto Carducci e Bibbona AFFIDAMENTO IN OUTSOURCING, PER LA DURATA DI ANNI 2 (DUE), DELL INSERIMENTO, STAMPA E POSTALIZZAZIONE DELLE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA INCLUSA L ATTIVITA DI RISCOSSIONE ORDINARIA DELLE STESSE.

Dettagli

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA

MANUALE di GESTIONE per la QUALITA Pagina 1 di 5 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Scopo della presente sezione del MQ è definire le modalità e i criteri adottati dalla No Problem Parking spa per pianificare ed attuare i processi di misurazione

Dettagli

A2A SpA - Regolamentazione di Mercato. 24 gennaio 2008

A2A SpA - Regolamentazione di Mercato. 24 gennaio 2008 A2A SpA - Regolamentazione di Mercato 24 gennaio 2008 Indice del documento Delibera n. 139/07 - Direttiva in tema di qualità dei servizi telefonici dei venditori di energia elettrica e di gas Delibera

Dettagli

PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON LA REGIONE CAMPANIA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON LA REGIONE CAMPANIA PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI AZIONE VIGILANZA COLLABORATIVA CON LA REGIONE CAMPANIA PREMESSO CHE - L art. 19 del decreto legge 24 giungo 2014 n. 90, convertito con modificazioni dalla l. 11 agosto 2014, n. 114, ha ridefinito

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI

VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI VALUTARE, QUALIFICARE E MONITORARE I FORNITORI Rev. Data Causale Redazione Verifica Approvazione 00 Xx/xx/xxxx Prima emissione INDICE SCOPO DELLA PROCEDURA RESPONSABILITÀ CAMPO DI APPLICAZIONE MODALITÀ

Dettagli

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA.

ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. ART. 1. PRINCIPI CARATTERE GENERALE. NORMATIVA. L Amministrazione Comunale nel rispetto della normativa vigente, intende determinare con il presente regolamento le modalità ed i criteri di conferimento

Dettagli

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO Multiservizio tecnologico per le strutture sanitarie della Regione Lazio Il presente caso studio riguarda l affidamento,

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE S.R.L (anno di riferimento 2014) PREMESSA 2bite srl adotta la Carta dei Servizi in osservanza dei principi e delle disposizioni fissati dalla delibera dell Autorità per le

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI Approvato con Deliberazione del Consiglio Provinciale n. 511031/2004 del 01/03/2005 Preambolo IL CONSIGLIO PROVINCIALE Visto l art. 117, comma

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE

COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE COMUNE DI PISTOIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA INFORMATIVE E FORMATIVE DEL CENTRO INTERCULTURALE ART. 1 - ATTIVITA DEL CENTRO INTERCULTURALE ED OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

Italia-Roma: Apparecchiature per telecomunicazioni 2015/S 095-171869

Italia-Roma: Apparecchiature per telecomunicazioni 2015/S 095-171869 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:171869-2015:text:it:html Italia-Roma: Apparecchiature per telecomunicazioni 2015/S 095-171869 Ministero dell'interno Dipartimento della

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014)

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014) REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI TELEMATICO DI APAM ESERCIZIO SPA (rev.0-01 Settembre 2014) 1 PREMESSE 1.1 La Società APAM ESERCIZIO SPA (di seguito APAM) con sede legale

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA E GESTIONE TECNICA E SISTEMISTICA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DI TELEFONIA DELL'UNIVERSITA' CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli