Sviluppiamo terapie innovative per malattie che oggi non sono curabili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sviluppiamo terapie innovative per malattie che oggi non sono curabili"

Transcript

1

2 Sviluppiamo terapie innovative per malattie che oggi non sono curabili Chi siamo Xellbiogene è una società che nasce nel 203 su iniziativa dell Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e dell'università Cattolica del Sacro Cuore. L azienda fornisce servizi per lo sviluppo, la produzione ed il rilascio di farmaci biologici per sperimentazioni cliniche di terapie avanzate (genica, cellulare, tissue engineering, produzione di vettori, anticorpi) e per terapie consolidate in ambito oncoematologico. Xellbiogene svolge la sua attività sia per gli ospedali fondatori che per i committenti terzi. L attività consiste nel produrre e rilasciare prodotti medicinali biotecnologici dopo adeguate attività di sviluppo, scale up e validazione sia in ambito clinico sperimentale che per applicazioni cliniche consolidate, quali ad esempio la preparazione di cellule staminali da utilizzare in ambito trapiantologico. Tutte le attività svolte da Xellbiogene sono conformi alle Good Manufacturing Practices (GMPs) emesse dalle competenti autorità regolatorie internazionali. Al fine di minimizzare i rischi per il paziente e di garantire la sicurezza, è richiesto che i prodotti medicinali per uso sperimentale debbano essere preparati in accordo alle "current Good Manufacturing Practices" (cgmp). Le GMP sono un insieme di regole, raccolte in linee guida, che descrivono gli aspetti qualitativi minimi necessari per la produzione, il controllo e il rilascio di un prodotto farmaceutico mediante l applicazione di un sistema di qualità certificato. Nel corso del 204 l azienda avvierà le procedure per ricevere l accreditamento da parte dell Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) per la produzione ed il rilascio di prodotti medicinali biotecnologici.

3 Dal 204 due siti produttivi tra i più grandi d'europa Struttura Entro il 204 Xellbiogene avrà a disposizione il primo dei due siti produttivi, situato presso il Policlinico Gemelli, e nel 205 quello situato presso l Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, con circa mq totali di superficie dedicata alle attività in GMP. TIPOLOGIE LOCALI Locali asettici per la lavorazione di prodotti di terapia cellulare (classe A con background di classe B) Locali asettici per la lavorazione di prodotti di terapia genica (classe A con background di classe B) Locali dedicati alla produzione di vettori (classe A con background di classe C) Locali dedicati alla purificazione di vettori (classe C) Locale dedicato a procedure per trapianti per terapie consolidate in ambito oncoematologico (classe C) Locale per l esecuzione dei test di sterilità (classe A con background di classe B) NUMERO LOCALI POLICLINICO GEMELLI 4 In particolare l attività di sviluppo e produzione avverrà su circa 000 mq di aree classificate per un totale di 20 locali classificati, di cui 3 asettici. NUMERO LOCALI OSPEDALE BAMBINO GESÙ NUMERO COMPLESSIVO PER TIPOLOGIA LOCALI

4 La salvaguardia e il rispetto della persona guidano ogni nostra azione Mission, vision, valori Mission: cura ed innovazione al servizio della persona e della ricerca Xellbiogene intende realizzare prodotti medicinali biologici garantendone elevati standard di qualità. L obiettivo primario dell azienda infatti è quello di contribuire, con la sua attività, allo sviluppo delle nuove terapie per malattie attualmente ancora senza cura certa. Tutto il personale dell azienda vanta una consolidata esperienza nel campo della ricerca e dello sviluppo di farmaci biologici. Vision: dalla speranza alla cura Negli ultimi decenni istituzioni, ricercatori, medici, aziende biotech, sono stati fortemente impegnati nel raggiungimento di un obiettivo comune: cercare, produrre ed offrire terapie innovative adeguate e sicure per malattie non ancora curabili e ad alto impatto sociale. La strada è ancora lunga ed occorre un impegno serio e costante affinché ricerca e sperimentazione riescano ad ottenere che il maggior numero di pazienti passi dalla speranza alla cura. Xellbiogene vuole partecipare attivamente a questo processo ponendosi sullo scenario internazionale come una azienda leader nel campo dello sviluppo e realizzazione di prodotti per terapie avanzate. Grazie alla ubicazione dei suoi siti presso due importanti ospedali impegnati nella ricerca e nell applicazione di terapie innovative, Xellbiogene si presenta come un solido ed affidabile interlocutore sia del mondo accademico che delle aziende farmaceutiche. Valori Centralità della persona: la salvaguardia ed il rispetto della persona sono per noi prioritari ed orientano ogni nostra scelta ed azione. Affidabilità: sono molti i fattori che rendono la nostra azienda un interlocutore affidabile per i pazienti, i medici e i ricercatori: il più importante è senz'altro l'integrazione con due importanti poli della ricerca e dell'assistenza sanitaria in Italia: l'ospedale Pediatrico Bambino Gesù e il Policlinico Universitario Agostino Gemelli; l'esperienza e l'elevata professionalità del nostro personale; due siti produttivi tra i più grandi e moderni d'europa. Rigore scientifico: il metodo di lavoro che adottiamo vuole garantire l eccellenza e la sicurezza dei prodotti realizzati. Innovazione: vogliamo contribuire al trasferimento delle scoperte scientifiche dalla ricerca alla clinica al fine di creare nuove opportunità di cura.

5 Attività Xellbiogene è una Contract Manufacturing Organization (CMO) che si propone di offrire ai propri committenti servizi su misura di gestione e produzione di farmaci biotecnologici per progetti di terapie avanzate e per terapie consolidate in ambito oncoematologico (selezioni positive e negative in ambito trapiantologico). Xellbiogene inoltre sarà in grado di supportare i propri clienti con una gamma completa di servizi per la gestione tecnico-amministrativa dei progetti e per lo sviluppo, conduzione e validazione di studi personalizzati attraverso la messa a punto di procedure e test innovativi. Grazie all esperienza del proprio personale nel campo della biologia cellulare, virologia e biologia molecolare l azienda potrà fornire ai propri committenti cellule paziente-specifiche, cellule geneticamente modificate, vettori virali e anticorpi per uso clinico. In conformità alla normativa nazionale ed internazionale il sistema di qualità garantisce che tutte le attività vengano svolte e gestite secondo gli elevati standard di qualità e sicurezza conformi alle linee guida GMP. Sviluppo Produzione Gli scienziati, i tecnici e i responsabili di progetto di Xellbiogene possiedono un know-how unico per supportare lo sviluppo delle ricerche svolte dai propri committenti. I team lavoreranno a stretto contatto al fine di identificare le condizioni migliori e le materie prime più adeguate per ottimizzare lo scale up necessario per passare dalla ricerca alla successiva fase di industrializzazione. All'interno dei due siti di produzione l azienda potrà condurre diversi progetti in parallelo a seconda delle esigenze dei committenti. A questo fine svilupperanno processi robusti ed efficienti in grado di assicurarne il trasferimento in GMP attraverso adeguati protocolli di validazione. Saranno sviluppati metodi di fabbricazione e di analisi ottimizzati per la produzione su larga scala dei prodotti biotecnologici richiesti e ne sarà valutata la potenza e le altre caratteristiche essenziali. I metodi e i processi saranno progettati al fine di rispettare le normative vigenti per i prodotti di terapie avanzate. Le capacità di produzione GMP di terapia cellulare e genica comprenderanno la produzione mediante manipolazione su larga scala di cellule staminali o di diversa origine, l'isolamento, il mantenimento in coltura e la successiva crioconservazione di prodotti di terapia cellulare e genica. Queste attività saranno completate dalla produzione di banche cellulari, Master e Working Cell Bank (MCB e WCB), dalla produzione di vettori retrovirali, lentivirali, adenovirali, adenoassociati, dal riempimento in asepsi e dallo stoccaggio del prodotto finito. Le MCB e le WCB verranno testate e caratterizzate secondo le esigenze delle agenzie europee e americane (EMA e FDA). Il pannello di test per la loro caratterizzazione comprende la contaminazione microbica, l identificazione della linea cellulare ed i test in vitro per determinare le cariche virali avventizie ed endogene. Xellbiogene inoltre dispone, presso la propria biobanca, di crio-contenitori validati e sottoposti a monitoraggio in continuo, dedicati alla conservazione in vapori di azoto di tutte le sue produzioni.

6 Assicurazione Qualità L unità di Assicurazione Qualità di Xellbiogene applicherà correttamente i principi previsti dalle GMP e dalle linee guida di riferimento applicati ai prodotti di terapia avanzata rendendo così Xellbiogene un partner affidabile per il successo dei progetti ad alto contenuto scientifico, preparandoli per l'entrata in sperimentazione clinica e possibile successiva commercializzazione. L'unità valuta, stabilisce e garantisce la qualità di tutti i prodotti attraverso: la preparazione, la manutenzione, la definizione, la classificazione e la gestione dei change, la registrazione e la segnalazione di procedure per la gestione di deviazioni, la stesura di rapporti sul processo d'investigazione e sulle procedure di controllo qualità, la fornitura di attività di valutazione e certificazione e di procedure in materia di formazione per il personale, la preparazione di adeguati protocolli di validazione per processi produttivi, metodi di analisi e strumentazione. Assistiamo i nostri clienti in ogni fase della sperimentazione clinica Controllo Qualità L unità di Controllo Qualità potrà fornire un pannello completo di analisi dei prodotti, eseguendo studi di sicurezza e prove di caratterizzazione cellulare. Gli studi di sicurezza comprenderanno test di sterilità e carica batterica secondo la farmacopea europea e statunitense (EP e USP), la determinazione di endotossine utilizzando saggi qualitativi e quantitativi secondo EP e USP, la rivelazione in vitro della presenza di virus avventizi in colture cellulari e di vettori virali prima e dopo purificazione. Altri studi riguarderanno la determinazione di retrovirus replicazione-competenti (RCR) mediante saggi cellulari e molecolari e di lentivirus replicazione-competenti (RCL) mediante saggi cellulari oltre a test per la rilevazione di micoplasmi tramite PCR. Le prove di caratterizzazione comprenderanno la vitalità cellulare valutata con sistemi manuali e automatici, l'efficienza di trasduzione mediata da vettori retrovirali, lentivirali, adenovirus, adenoassociati e saggi biologici basati su colture cellulari come la crescita stimolata da citochine, la resistenza ai farmaci, la funzionalità e la citotossicità. Altri test eseguibili: PCR e RT-PCR qualitativa e quantitativa per sequenze bersaglio di DNA e RNA, test di integrità di vettori di integrazione tramite Southern Blot, test di quantificazione tramite SDS-PAGE con BCA Protein, test di ph e morfologia, test di cromatografia di esclusione sterica (SEC) secondo la Farmacopea europea usando FPLC, citometria a flusso e titolazioni virali.

7 Lavoriamo su cellule staminali, vettori virali e tessuti Affari Regolatori Project Management L unità Affari Regolatori gestirà la redazione di tutta la documentazione regolatoria da inviare alla differenti Agenzie. Il personale di Xellbiogene, grazie alle alte competenze scientifiche, garantisce un adeguato controllo dello stato di avanzamento dei progetti e di tutte le attività definite nei singoli contratti. L attività di questa unità include il supporto ai committenti per la gestione dei contatti con le Agenzie nazionali ed internazionali, la consulenza sulle strategie regolatorie legate a tutte le fasi di sviluppo, validazione, produzione e rilascio del prodotto. A titolo esemplificativo, Xellbiogene fornisce supporto nella preparazione e successiva presentazione delle domande di ammissibilità alla sperimentazione clinica mediante la redazione di Investigational Medicinal Product Dossier (IMPD) e Investigational New Drug (IND) presso le Agenzie europee e americane. Altre forme di assistenza offerte riguarderanno le procedure di Scientific Advice con le agenzie nazionali e internazionali, nonché la preparazione della documentazione per Pre-IND meeting presso la FDA e i vari incontri durante le sperimentazioni cliniche e prima delle marketing application, nella preparazione della documentazione per le richieste di designazione Orphan-Drug in Europa e Stati Uniti. Ciascun project manager ha il compito di verificare l avanzamento del progetto assegnatogli e mantenere aggiornato il committente attraverso le modalità definite (presentazioni, face-to-face, tele-conference) in modo da garantire il raggiungimento degli obiettivi nelle modalità prefissate.

8 Sedi Operative c/o Università Cattolica del Sacro Cuore Policlinico Universitario Agostino Gemelli Largo Agostino Gemelli, Roma c/o Ospedale Pediatrico Bambino Gesù viale San Paolo, Roma Contatti Sede legale e Amministrativa Largo Agostino Gemelli, Roma

Le Norme di Buona Fabbricazione

Le Norme di Buona Fabbricazione Farmaci Biologici i i e Biotecnologici: i i problematiche specifiche nella produzione GMP Anna Laura Salvati, CRIVIB QUALITÀ E SICUREZZA DEI FARMACI BIOLOGICI E DEI FARMACI PRODOTTI CON BIOTECNOLOGIE (BIOTECNOLOGICI)

Dettagli

FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE

FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE Roma, 14 aprile 2015 TERAPIE CELLULARI Giuseppina Bonanno Pol. A. Gemelli Università Cattolica Sacro Cuore

Dettagli

ALLEGATO TECNICO SCOPO DEL DOCUMENTO

ALLEGATO TECNICO SCOPO DEL DOCUMENTO ALLEGATO TECNICO CAPITOLATO DESCRITTIVO DEI SERVIZI DI QUALIFICA E CONVALIDA DI UN LABORATORIO PER IL CONTROLLO DI FARMACI E PRODOTTI DA TERAPIE AVANZATE SECONDO IL SISTEMA GOOD MANUFACTURING PRACTICE

Dettagli

Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics

Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics Milena Sinigaglia Quality Systems Management & Health S.r.l. Meetjob Oristano 23/24 Aprile 2013

Dettagli

(Documento prodotto dall Istituto Superiore di Sanità in data 02-03-2008)

(Documento prodotto dall Istituto Superiore di Sanità in data 02-03-2008) Requisiti di Qualità farmaceutica per la produzione di prodotti per terapia cellulare somatica già consolidati nella pratica clinica approvati dall ISS ai sensi dell articolo 2, comma 1 lettera e) del

Dettagli

La convalida di prodotti medicinali per terapie avanzate

La convalida di prodotti medicinali per terapie avanzate La convalida di prodotti medicinali per terapie avanzate Livia Roseti Laboratorio di Manipolazione Cellulare Estensiva, PROMETEO Istituto Ortopedico Rizzoli, Bologna Qualified Person: Alessandra Bassi

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche

Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche 1. Denominazione e durata del Corso di Laurea Il Corso di Laurea magistrale o specialistica in Biotecnologie Mediche appartiene

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE?

COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE? COME VIENE REALIZZATA UNA RICERCA SPERIMENTALE IN BIOLOGIA MOLECOLARE? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE 0. RICHIESTA DI STUDIARE E/O INDIVIDUARE

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica:

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica: DNA Microarray: griglia di DNA costruita artificialmente, in cui ogni elemento della griglia riconosce una specifica sequenza target di RNA o cdna. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di

Dettagli

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Aggiornato il 6 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cellulare 3209709494 E-mail alessia_caracci@libero.it Nazionalità Italiana Data di nascita 11.12.1982 Velletri

Dettagli

IV Corso di Formazione. Società Italiana Banche degli Occhi. Torino, 10 Ottobre 2009. Accademia di Medicina

IV Corso di Formazione. Società Italiana Banche degli Occhi. Torino, 10 Ottobre 2009. Accademia di Medicina IV Corso di Formazione Società Italiana Banche degli Occhi Torino, 10 Ottobre 2009 Accademia di Medicina il controllo microbiologico degli ambienti: tra le banche di tessuti e le GMP farmaceutiche Raffaela

Dettagli

Prodotti per Terapia Avanzata: Particolarità e Complessità

Prodotti per Terapia Avanzata: Particolarità e Complessità Prodotti per Terapia Avanzata: Particolarità e Complessità 3 Congresso Nazionale SIFaCT Roma, 9 ottobre 2015 GIUSEPPINA BONANNO P O L I C L I N I C O A G O S T I N O G E M E L L I O F F I C I N A F A R

Dettagli

Servizi di Ricerca a Terzi. Luglio 2015

Servizi di Ricerca a Terzi. Luglio 2015 Servizi di Ricerca a Terzi Luglio 2015 Chi siamo Vera Salus Ricerca S.r.l. (VSR) è una target discovery biotech company che mette a disposizione le proprie competenze e la propria strumentazione in qualità

Dettagli

Gas e miscele medicinali. Nuovi orizzonti per la salute dell uomo

Gas e miscele medicinali. Nuovi orizzonti per la salute dell uomo Gas e miscele medicinali. Nuovi orizzonti per la salute dell uomo Il farmaco gas Tra le nuove frontiere della medicina, i gas medicinali rappresentano una delle risorse di maggiore interesse nella lotta

Dettagli

Uso di vettori lentivirali per trasdurre linee cellulari di adenocarcinoma colorettale con shrnas silenzianti il gene herg1

Uso di vettori lentivirali per trasdurre linee cellulari di adenocarcinoma colorettale con shrnas silenzianti il gene herg1 Uso di vettori lentivirali per trasdurre linee cellulari di adenocarcinoma colorettale con shrnas silenzianti il gene herg1 e loro applicazione in studi pre-clinici. Il trasferimento genico è una tecnologia

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico:

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Premesse 2 Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Su 8 molecole che presentano potenzialità terapeutiche solo 1, solitamente,

Dettagli

Procedura aperta, in ambito CE, per l appalto di servizi per la produzione di peptidi in standard Good Manufacturing Pratice GMP CAPITOLATO TECNICO

Procedura aperta, in ambito CE, per l appalto di servizi per la produzione di peptidi in standard Good Manufacturing Pratice GMP CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta, in ambito CE, per l appalto di servizi per la produzione di peptidi in standard Good Manufacturing Pratice GMP CAPITOLATO TECNICO CUP: H68C13000040006 CIG: 60667318CA Timbro e firma Pagina

Dettagli

IL RUOLO DEL DATA MANAGER

IL RUOLO DEL DATA MANAGER Bergamo, 10 giugno 2014 La proposta di regolamento europeo sulle sperimentazioni cliniche. Nuove opportunità per i pazienti e per la ricerca IL RUOLO DEL DATA MANAGER Dr Maria Luisa Ferrari Ematologia

Dettagli

MASTER DI 1 LIVELLO IN RADIOFARMACI: GESTIONE, PREPARAZIONE E ASSICURAZIONE DI QUALITA

MASTER DI 1 LIVELLO IN RADIOFARMACI: GESTIONE, PREPARAZIONE E ASSICURAZIONE DI QUALITA MASTER DI 1 LIVELLO IN RAD ASSIC Facoltà Univer Diretto F.U. Ed. XII (D.M. 30/03/2005) in vigore dal 1 luglio 2011 Sistema di Assicurazione della Qualità un RADIOFARMACO sicuro e conforme alle specifiche

Dettagli

Per la vita di chi ti sta a cuore

Per la vita di chi ti sta a cuore Per la vita di chi ti sta a cuore Cos è il sangue cordonale? Perchè conservare le cellule staminali? Chi è FamiCord Come opera FamiCord Perchè affidarsi a FamiCord Procedure e tempistica I trapianti con

Dettagli

Terapia Genica. Trattamento di patologie umane in cui il farmaco è materiale genetico

Terapia Genica. Trattamento di patologie umane in cui il farmaco è materiale genetico Terapia Genica Trattamento di patologie umane in cui il farmaco è materiale genetico Storia clinica della terapia genica E cominciata nel 1990 con trattamento ex vivo di pazienti affetti da immunodeficienza

Dettagli

Apsara è specializzata nella progettazione, gestione e costruzione di cleanroom per: In dettaglio Apsara realizza:

Apsara è specializzata nella progettazione, gestione e costruzione di cleanroom per: In dettaglio Apsara realizza: Pure Engineering Ambienti sicuri destinati alla produzione industriale, alla ricerca, alle Life Sciences necessitano di un rigoroso controllo dei parametri ambientali. La divisione Apsara di Assing è impegnata

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE DECRETO LEGISLATIVO 6 novembre 2007, n. 200. Attuazione della direttiva 2005/28/CE recante principi e linee guida dettagliate per la buona pratica clinica relativa ai medicinali in fase di sperimentazione

Dettagli

GIORNATA DI STUDIO E SCAMBIO

GIORNATA DI STUDIO E SCAMBIO FOCUSED COURSE GIORNATA DI STUDIO E SCAMBIO Ricerca, produzione e submission dei prodotti di Terapia avanzata: Esperienze e study cases 24 GENNAIO 2012 MILANO - AtaHotel Executive WWW.PEC-COURSES.ORG OBIETTIVO

Dettagli

. Date (da - a) . Date (da _ a) Da2009 a Dicembre 2013. . Tipo di impiego. Da2003-a2009. FonmATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE.

. Date (da - a) . Date (da _ a) Da2009 a Dicembre 2013. . Tipo di impiego. Da2003-a2009. FonmATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE. FonmATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALl Nome / Cognome Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità Data di nascita Sesso LORETA KONDILI Italiana Albanese 29106n968 Femminile EspnnrnxzA

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione alla terapia genica... 1. Capitolo 2 Acidi nucleici con funzione terapeutica... 11

Indice. Capitolo 1 Introduzione alla terapia genica... 1. Capitolo 2 Acidi nucleici con funzione terapeutica... 11 Romane Giacca 4b 17-02-2011 11:14 Pagina XI Capitolo 1 Introduzione alla terapia genica........................... 1 Geni come farmaci...................................... 1 Terapia genica: una visione

Dettagli

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori Venerdì 12 giugno 2009 ore 08.30 14.00 COMUNE DI ROMA Palazzo Senatorio- Aula Giulio Cesare P.zza del Campidoglio - Roma LE BIOBANCHE IN MEDICINA VETERINARIA

Dettagli

Registrazione Partecipanti Introduzione al Corso 10.00 13.00 L azienda farmaceutica: organizzazione e funzioni G. Breghi

Registrazione Partecipanti Introduzione al Corso 10.00 13.00 L azienda farmaceutica: organizzazione e funzioni G. Breghi 06.02.15 9.00 9.30 9.30 10.00 Università degli Studi di Siena Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia Master di II Livello in Tecnologie Farmaceutiche Industriali VIII Edizione A.A. 2014-2015

Dettagli

Health research and innovation services

Health research and innovation services Health research and innovation services ALIDANS OFFRE SERVIZI E PRODOTTI PER LA RICERCA E INNOVAZIONE (R&I) IN AMBITO SANITARIO GRAZIE AD UNA RETE DI ESPERTI A LIVELLO MONDIALE, DANDO SUPPORTO A TUTTE

Dettagli

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale

RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO. Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale RAPPORTI UNIVERSITA E OSPEDALI DI INSEGNAMENTO Marco Bosio Direttore Sanitario Aziendale UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE E stata fondata da Padre Agostino Gemelli nel 1921 E presente in 4 città: Milano,

Dettagli

Nota illustrativa dell articolo

Nota illustrativa dell articolo Art.2 1. Con regolamento adottato dal Ministro della salute ai sensi dell articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400 sono stabilite, nel rispetto della normativa dell Unione europea, disposizioni

Dettagli

Analisi della Malattia Minima Residua

Analisi della Malattia Minima Residua XIX CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI LABORATORIO BIOMEDICO Riccione, 22-25 Maggio 2012 Analisi della Malattia Minima Residua Dr.ssa Anna Gazzola Laboratorio di Patologia Molecolare, Sezione di Emolinfopatologia,

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

La mente è. come un paracadute, funziona solo se si apre. Albert Einstein

La mente è. come un paracadute, funziona solo se si apre. Albert Einstein La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. Albert Einstein HIPPOCRATES RESEARCH Hippocrates Research è una Contract Research Organization che fa capo ad Hippocrates Group. Questo comprende:

Dettagli

Le Norme di Buona Fabbricazione Garantiscono la Qualità dei Medicinali Generici

Le Norme di Buona Fabbricazione Garantiscono la Qualità dei Medicinali Generici Le Norme di Buona Fabbricazione Garantiscono la Qualità dei Medicinali Generici Come tutti i produttori farmaceutici, i produttori di farmaci generici devono garantire il rispetto delle rigorose Norme

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

GenomaCord+ Laboratorio Genoma Sorgente GenomaCord+

GenomaCord+ Laboratorio Genoma Sorgente GenomaCord+ Cos e GenomaCord? GenomaCord+ è un servizio di conservazione delle cellule staminali cordonali che nasce da una partnership tra il Laboratorio Genoma, uno tra i laboratori europei più avanzati nell'ambito

Dettagli

I provvedimenti disposti dall AIFA a tutela della salute pubblica

I provvedimenti disposti dall AIFA a tutela della salute pubblica I provvedimenti disposti dall AIFA a tutela della salute pubblica Allo scopo di tutelare la salute pubblica e in adempimento alle norme nazionali e comunitarie è compito dell AIFA la valutazione continua

Dettagli

Arianna Valerio VLRRNN76D57A662B

Arianna Valerio VLRRNN76D57A662B CURRICULUM VITAE ARIANNA VALERIO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Luogo e data di nascita Codice fiscale Residenza Domicilio Telefono Cellulare e-mail Stato civile Patente Arianna Valerio Bar-, t7 /O4/1976

Dettagli

Biofarmaci. Contributo ENEA Sviluppo di biofarmaceutici innovativi per terapie anti-metastatiche. Conferenza Stampa. Roma, 22 settembre 2011

Biofarmaci. Contributo ENEA Sviluppo di biofarmaceutici innovativi per terapie anti-metastatiche. Conferenza Stampa. Roma, 22 settembre 2011 Biofarmaci Contributo ENEA Sviluppo di biofarmaceutici innovativi per terapie anti-metastatiche Eugenio Benvenuto Laboratorio Biotecnologie UT BIORAD Conferenza Stampa Roma, 22 settembre 2011 UT BIORAD

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

Personale coinvolto: Prof. A. Arcangeli, Dr. A Fortunato, Dr. A Gurriero, Dr. M. Ristori. Riassunto

Personale coinvolto: Prof. A. Arcangeli, Dr. A Fortunato, Dr. A Gurriero, Dr. M. Ristori. Riassunto Relazione progetto dal titolo Uso di vettori lentivirali per il silenziamento genico del complesso CXCR4/hERG1: una nuova strategia terapeutica nei tumori pediatrici chemio resistenti Personale coinvolto:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI DASTOLI GIUSEPPE ESPERIENZA LAVORATIVA

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI DASTOLI GIUSEPPE ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail DASTOLI GIUSEPPE Nazionalità italiana Data di nascita 20 MARZO 1958 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a)

Dettagli

Introduzione alla biotecnologia

Introduzione alla biotecnologia Introduzione alla biotecnologia La scienza innovativa produce farmaci salvavita Sin dalla sua costituzione, nel 1980, mgen si concentra sulla scoperta, lo sviluppo e la produzione di nuovi farmaci per

Dettagli

Bergamo 9 Ottobre. M.Scanziani Mfg Director Hospira S.p.A.

Bergamo 9 Ottobre. M.Scanziani Mfg Director Hospira S.p.A. Bergamo 9 Ottobre M.Scanziani Mfg Director Hospira S.p.A. Hospira Società Mondiale in specialità farmaceutiche e sistemi infusionali. Leader di mercato mondiale in: Farmaci generici iniettabili Sistemi

Dettagli

Proposta di medicina traslazionale in Abruzzo

Proposta di medicina traslazionale in Abruzzo Proposta di medicina traslazionale in Abruzzo Regione Abruzzo PSR 2008-2010 Tiziana Bonfini, Dipartimento di Medicina Trasfusionale AUSL Pescara Trapianto CSE Pescara 1976 Allo BMT (ALL) 1982 Auto BMT

Dettagli

Competenze Laboratori (Med-CHHAB)

Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Asse Portante Tematiche Campi d azione Servizi offerti Applicazioni Polimeri Biocompatibili Preparazione e caratterizzazione chimicofisica di materiali polimerici biocompatibili

Dettagli

La mente è. come un paracadute, funziona solo se si apre. Albert Einstein

La mente è. come un paracadute, funziona solo se si apre. Albert Einstein La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. Albert Einstein HIPPOCRATES RESEARCH Hippocrates Research (HR) è una Contract Research Organization che fa capo ad Hippocrates Group. Oltre che

Dettagli

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Una nuova realtà per il laboratorio e l industria DASIT GROUP, con l acquisizione di CARLO ERBA Reagents,

Dettagli

European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine. Italian Advanced Translational Research Infrastructure BANDO PER PROGETTI PILOTA

European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine. Italian Advanced Translational Research Infrastructure BANDO PER PROGETTI PILOTA European Advanced Translational Research InfraStructure in Medicine Italian Advanced Translational Research Infrastructure BANDO PER PROGETTI PILOTA 1. PREMESSA 1.1. European Advanced Translational Research

Dettagli

La regolazione genica nei virus

La regolazione genica nei virus La regolazione genica nei virus Lic. Scientifico A. Meucci Aprilia Prof. Rolando Neri I VIRUS INDICE Caratteristiche dei virus: il capside e il genoma virale Classificazione virale Fasi del ciclo riproduttivo

Dettagli

Elenco dei Documenti di origine esterna

Elenco dei Documenti di origine esterna 15511 Leggi e Normative Legislazione trasfusionale italiana allo stato: Decreto Ministeriale 28 novembre 1986: inserimento nell elenco delle malattie infettive e diffusive sottoposte a notifica obbligatoria,

Dettagli

Lezione XIV: Gestire le invenzioni

Lezione XIV: Gestire le invenzioni PROGETTO GEN HORT Lezione XIV: Gestire le invenzioni Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Breve0 Aprile Maggio 2014 Art. 65 CPI [ ] 5. Le disposizioni del presente articolo non si

Dettagli

LINEE GUIDA E MODULISTICA PER LA RICHIESTA DI VALUTAZIONE DI RICERCHE BIOMEDICHE

LINEE GUIDA E MODULISTICA PER LA RICHIESTA DI VALUTAZIONE DI RICERCHE BIOMEDICHE LINEE GUIDA E MODULISTICA PER LA RICHIESTA DI VALUTAZIONE DI RICERCHE BIOMEDICHE 1 Ufficio di Segreteria tecnico-scientifica del Comitato Etico per la Sperimentazione Clinica delle Province di Verona e

Dettagli

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza Cellule staminali dal tuo tessuto adiposo Crea la tua riserva di cellule staminali adulte non espanse per Salute Benessere Bellezza inal GmbH persona per la quale è previsto l utilizzo in non espanse,

Dettagli

Settore. Farmaceutico CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE

Settore. Farmaceutico CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE Settore Farmaceutico CONTROLL0 TECNOLOGICO DELLA CONTAMINAZIONE FARMACEUTICO Buona fabbricazione Verso la fine degli anni settanta, emerse nell industria farmaceutica la necessità di garantire il massimo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI VALERIA LAPAGLIA C U R R I C U L U M V I T A E. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. Luogo e Data di nascita

INFORMAZIONI PERSONALI VALERIA LAPAGLIA C U R R I C U L U M V I T A E. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail. Luogo e Data di nascita C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail VALERIA LAPAGLIA Nazionalità Italiana Luogo e Data di nascita Pagina 1 - Curriculum vitae di ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

Riepilogo del progetto

Riepilogo del progetto Riepilogo del progetto 1. Contesto e scopo della agenda strategica Le malattie neurodegenerative (MN) sono condizioni debilitanti e in gran parte incurabili, strettamente legate all'invecchiamento. Tra

Dettagli

Enrica Morra S.C. Ematologia, A.O. Niguarda Ca Granda Milano

Enrica Morra S.C. Ematologia, A.O. Niguarda Ca Granda Milano Enrica Morra S.C. Ematologia, A.O. Niguarda Ca Granda Milano 1 Lo sviluppo clinico di un farmaco Processo essenziale nell ambito della cura delle malattie. Attività complessa, che nell ultimo secolo è

Dettagli

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché.

LA RICERCA TI CERCA. Come diventare ricercatore. E perché. LA RICERCA TI CERCA Come diventare ricercatore. E perché. INDICE CHE COS È LA RICERCA FARMACEUTICA? Una lunga storia, in breve 3 COME SI ENTRA NEL MONDO DELLA RICERCA? Un lavoro che guarda lontano, visto

Dettagli

LO SPECIALISTA DELLA DIAGNOSTICA IN VITRO

LO SPECIALISTA DELLA DIAGNOSTICA IN VITRO LO SPECIALISTA DELLA DIAGNOSTICA IN VITRO DiaSorin è un Gruppo multinazionale italiano leader nel settore della diagnostica in vitro (IVD) a livello mondiale, quotato sul Mercato Telematico Azionario (MTA)

Dettagli

Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente

Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Distrofia dei cingoli Le diverse distrofie dipendono da mutazioni

Dettagli

PASQUALE FREGA Assobiotec

PASQUALE FREGA Assobiotec ITALIAN ORPHAN DRUGS DAY Venerdì 13 febbraio 2015 Sala conferenze Digital for Business - Sesto San Giovanni (MI) PASQUALE FREGA Assobiotec www.digitalforacademy.com Italian Orphan Drug Day Malattie Rare

Dettagli

Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia

Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia Organizzazione dell azienda farmacia e farmacoeconomia La regolazione del mercato farmaceutico Claudio Jommi claudio.jommi@pharm.unipmn.it I soggetti coinvolti nelle politiche del farmaco UE: Ema gran

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Decreto Ministeriale: Disposizioni in materia di medicinali per terapie avanzate preparati su base non ripetitiva IL MINISTRO Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219,

Dettagli

Sanita': al via primo master italiano sulla valutazione delle tecnologie

Sanita': al via primo master italiano sulla valutazione delle tecnologie Sanita': al via primo master italiano sulla valutazione delle tecnologie Roma, 24 mar. -I metodi per misurare l efficacia delle tecnologie in sanità - Health Technology Assessment (Hta) - approdano all'università

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Telefono Fax E-mail Cittadinanza Andrea Ricci Italiana Data di nascita Sesso Occupazione desiderata/settore professionale Maschile

Dettagli

Biosensori 3: Biosensori a DNA e Bio- Gene Chip

Biosensori 3: Biosensori a DNA e Bio- Gene Chip Biosensori 3: Biosensori a DNA e Bio- Gene Chip mazzei@di.unipi.it (materiale parzialmente tratto da: http://nestor.med.unibo.it/shared_files/seminari/sartini_21-10-2004.ppt) Biosensori ad affinità basati

Dettagli

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO FONDAZIONE INIZIATIVE ZOOPROFILATTICHE E ZOOTECNICHE BRESCIA ASSOCIAZIONE ITALIANA COLTURE CELLULARI-ONLUS (ITALIAN BRANCH OF THE EUROPEAN TISSUE CULTURE SOCIETY) CENTRO SUBSTRATI CELLULARI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO

Dettagli

STUDIO SUL FABBISOGNO DI CELLULE E TESSUTI NEL LAZIO E SULLA FATTIBILITÀ DI UN LABORATORIO GMP (GOOD MANUFACTURING PRACTICE) A ROMA.

STUDIO SUL FABBISOGNO DI CELLULE E TESSUTI NEL LAZIO E SULLA FATTIBILITÀ DI UN LABORATORIO GMP (GOOD MANUFACTURING PRACTICE) A ROMA. STUDIO SUL FABBISOGNO DI CELLULE E TESSUTI NEL LAZIO E SULLA FATTIBILITÀ DI UN LABORATORIO GMP (GOOD MANUFACTURING PRACTICE) A ROMA Sintesi Roma, 25 luglio 2013 Con l espressione Medicina Rigenerativa

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM E DELL ATTIVITA DIDATTICA DEL CANDIDATO Prof. Carlo Fundarò

VALUTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, DEL CURRICULUM E DELL ATTIVITA DIDATTICA DEL CANDIDATO Prof. Carlo Fundarò PROCEDURA DI SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE N. 240/2010 - PER L AREA 06 SCIENZE MEDICHE, IL MACRO SETTORE 06/G CLINICA

Dettagli

Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici

Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici 1. L Analisi di restrizione di frammenti o RFLP (Restriction Fragment Lenght Polymorphism) di DNA comporta lo studio delle dimensioni dei frammenti di DNA

Dettagli

Abbreviazioni Denominazione Presidi: Ospedale SS. Trinità Ospedale Businco Ospedale Binaghi Ospedale Microcitemico

Abbreviazioni Denominazione Presidi: Ospedale SS. Trinità Ospedale Businco Ospedale Binaghi Ospedale Microcitemico ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN PIU LOTTI, IN MODALITA SERVICE, DI SISTEMI ANALITICI DI BIOLOGIA MOLECOLARE PER I LABORATORI ANALISI DELL AZIENDA ASL N. 8 DI

Dettagli

DOSSIER. Laurea Magistrale in

DOSSIER. Laurea Magistrale in DOSSIER Laurea Magistrale in Biologia e Tecnologie Cellulari Siti attuali: http://elearning2.uniroma1.it/course/index.p hp?categoryid=640 http://corsidilaurea.uniroma1.it/biologia-etecnologie-cellulari/il-corso

Dettagli

DETERMINAZIONE DI ENTEROVIRUS IN CAMPONI DI ACQUA

DETERMINAZIONE DI ENTEROVIRUS IN CAMPONI DI ACQUA CLM Biotecnologie per l Alimentazione CLM in Biotecnologie Sanitarie Corso di Chimica e certificazione degli alimenti DETERMINAZIONE DI ENTEROVIRUS IN CAMPONI DI ACQUA VIRUS ENTERICI virus escreti tramite

Dettagli

Il nostro obiettivo è offrire la migliore soluzione alle vostre esigenze

Il nostro obiettivo è offrire la migliore soluzione alle vostre esigenze Consulenze Il nostro obiettivo è offrire la migliore soluzione alle vostre esigenze Cosmetica Italia, tramite Unipro Servizi s.r.l., risponde alle esigenze e alle richieste delle aziende e del mercato,

Dettagli

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014 Rapporto sulle biotecnologie in Italia BioInItaly Report 2014 Assobiotec-EY Torino, 11 marzo 2014 1. Il sistema delle imprese biotecnologiche in Italia Numero di imprese Anche nel 2013, quello delle biotecnologie

Dettagli

Gestione e produzione dei campioni sperimentali utilizzati nell ambito degli studi non-profit. Dr.ssa E.Omodeo Salè Rimini-14/10/2009

Gestione e produzione dei campioni sperimentali utilizzati nell ambito degli studi non-profit. Dr.ssa E.Omodeo Salè Rimini-14/10/2009 Gestione e produzione dei campioni sperimentali utilizzati nell ambito degli studi non-profit Dr.ssa E.Omodeo Salè Rimini-14/10/2009 Sperimentazione in Italia 29,5% di tutti gli studi sono no profit 34,1%

Dettagli

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE Dipartimento di Scienze Biomolecolari Struttura Didattica di Biotecnologie Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE E-mail biotecnologie@uniurb.it Sito web www.uniurb.it/biotecnologie/ Attività Didattica Informazioni

Dettagli

IBSA protegge 30 TB di dati critici con arcserve Backup

IBSA protegge 30 TB di dati critici con arcserve Backup Customer Case Study September 2014 IBSA protegge 30 TB di dati critici con arcserve Backup CLIENT PROFILE Azienda: Institut Biochimique SA (IBSA) Settore: industria farmaceutica Dipendenti: 1800 L ATTIVITÀ

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica AlphaReal BREAST Scheda Tecnica A3 DS RT 607 ARBreast_01_2015.doc Pag. 1 di 5 Rev. 01 del Gennaio 2015 Prodotto: AlphaReal BREAST Codice prodotto: RT-607.05.20 / RT-607.10.20 N Tests: 5/10 tests Destinazione

Dettagli

Approfondimento Biologia IN QUESTO NOSTRO APPROFONDIMENTO SI PARLERÀ DEI SEGUENTI ARGOMENTI: CELLULE STAMINALI & BIOTECNOLOGIE

Approfondimento Biologia IN QUESTO NOSTRO APPROFONDIMENTO SI PARLERÀ DEI SEGUENTI ARGOMENTI: CELLULE STAMINALI & BIOTECNOLOGIE Approfondimento Biologia IN QUESTO NOSTRO APPROFONDIMENTO SI PARLERÀ DEI SEGUENTI ARGOMENTI: CELLULE STAMINALI & BIOTECNOLOGIE Cellule staminali Le cellule staminali sono cellule primitive,dotate della

Dettagli

Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici

Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici "Focus su sicurezza d'uso e nutrizionale degli alimenti" 21-22 Novembre 2005 Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici Simona

Dettagli

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo Esperto in processi innovativi di sintesi biomolecolare applicata a tecniche di epigenetica Materiale Didattico Biologia applicata alla ricerca bio-medica immagine Docente: Di Bernardo Per animali transgenici

Dettagli

Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare

Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare Dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare La Biobanca delle cellule staminali tumorali Scienza e Tecnologia al servizio della Ricerca Progetto editoriale Labozeta S.p.A via Tiburtina,

Dettagli

SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE

SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE SETTORE PER SETTORE, I PROFILI PIU RICHIESTI (E PIU PAGATI) DALLE AZIENDE SALUTE FINANZA LUSSO & MODA DIGITALE RISTORAZIONE VENDITA ENERGIA DIGITALE 1) Web marketing manager Ruolo: responsabile dello sviluppo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Marra Anna Rosa Data di nascita 25/04/1965

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Marra Anna Rosa Data di nascita 25/04/1965 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Marra Anna Rosa Data di nascita 25/04/1965 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO - AIFA Responsabile

Dettagli

ANNEX 1: COSA CAMBIA? Seconda edizione

ANNEX 1: COSA CAMBIA? Seconda edizione FOCUSED COURSE Per iscrizioni entro il 31 agosto 2009 sconto di 150 euro ANNEX 1: COSA CAMBIA? Seconda edizione Overview dell'annex 1 e confronto con le norme della Guidance FDA Sterile Drug Products Produced

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

CAMPUS NEUROMED IDEE PER LA CRESCITA DEL MANAGEMENT NELLA SANITA. (Maggio-Novembre 2013) in collaborazione con

CAMPUS NEUROMED IDEE PER LA CRESCITA DEL MANAGEMENT NELLA SANITA. (Maggio-Novembre 2013) in collaborazione con in collaborazione con IDEE PER LA CRESCITA DEL MANAGEMENT NELLA SANITA CAMPUS NEUROMED (Maggio-Novembre 2013) in collaborazione con Aree di intervento Destinatari - Dipendenti di strutture sanitarie pubbliche

Dettagli

Visti gli atti d ufficio relativi alle autorizzazioni alla produzione di medicinali rilasciate alle officine farmaceutiche;

Visti gli atti d ufficio relativi alle autorizzazioni alla produzione di medicinali rilasciate alle officine farmaceutiche; Disposizioni in materia di autorizzazione alla produzione di medicinali IL MINISTRO DELLA SANITA Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n.219 Attuazione della direttiva 2001/83/CE (e successive direttive

Dettagli

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO DENOMINAZIONE del Dipartimento Medicina molecolare e dello sviluppo PROGETTO SCIENTIFICO E DIDATTICO che abbia una sostenibilità al 31.12.2016 Il Dipartimento

Dettagli