PIANIFICARE LA SUCCESSIONE DEL CLIENTE TRAMITE I PRODOTTI ASSICURATIVI. Successione e Polizze: strategie di Pianificazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANIFICARE LA SUCCESSIONE DEL CLIENTE TRAMITE I PRODOTTI ASSICURATIVI. Successione e Polizze: strategie di Pianificazione"

Transcript

1 PIANIFICARE LA SUCCESSIONE DEL CLIENTE TRAMITE I PRODOTTI ASSICURATIVI Successione e Polizze: strategie di Pianificazione

2 Agenda INTRODUZIONE PIANIFICAZONE SUCCESSORIA TRAMITE POLIZZE VITA Introduzione su Sintesi Life e Gruppo Argos Richieste di delocalizzazione all estero degli investimenti Lending su polizze vita Italia paradiso fiscale per l imposta di successione? La famiglia: realtà economica complessa La successione e la donazione L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni Analisi degli strumenti:» Patto di Famiglia» Fondo Patrimoniale» Fiduciaria» Trust» Polizza Vita la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici ANALISI DEI PRODOTTI Le polizze vita in libera prestazione di servizi 2 SPUNTI OPERATIVI DI PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA Spunti operativi per la pianificazione del passaggio generazionale di patrimoni complessi: Un esempio pratico Possibili sviluppi del prodotto vita e richieste del mercato private Conclusioni >

3 Agenda INTRODUZIONE PIANIFICAZONE SUCCESSORIA TRAMITE POLIZZE VITA Introduzione su Sintesi Life e Gruppo Argos Richieste di delocalizzazione all estero degli investimenti Lending su polizze vita Italia paradiso fiscale per l imposta di successione? La famiglia: realtà economica complessa La successione e la donazione L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni Analisi degli strumenti:» Patto di Famiglia» Fondo Patrimoniale» Fiduciaria» Trust» Polizza Vita la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici ANALISI DEI PRODOTTI Le polizze vita in libera prestazione di servizi 3 SPUNTI OPERATIVI DI PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA Spunti operativi per la pianificazione del passaggio generazionale di patrimoni complessi: Un esempio pratico Possibili sviluppi del prodotto vita e richieste del mercato private Conclusioni >

4 Gruppo Argos: Mission Il Gruppo intende proporsi come centro di eccellenza nei servizi di Wealth Administration, offrendo soluzioni per migliorare la detenzione e la protezione dei patrimoni, finanziari e non, nel tempo senza occuparsi dell aspetto di gestione / finanziario Wealth Management- Asset Management * = Wealth Administration Il gruppo Argos offre alla propria clientela servizi integrati per : Intestazione di Beni, Protezione del Patrimonio, Pianificazione Successoria, Operazioni di Finanza Straordinaria, Consulenza Aziendale, Family Office. Il gruppo conta circa 40 collaboratori, attivi nelle diverse aree di competenza 4 *Il gruppo Argos non si occupa di consulenza finanziaria / gestione patrimoniale ma si è concentrata solo sul tema di Amministazione di beni >

5 Servizi offerti dalle società del Gruppo ARGOS Argos Fiduciaria Argos Trustees Argos Consulenze Argos Insurance Broker Intestazione di Beni Protezione del Patrimonio Pianificazione Successoria Operazioni di Finanza Straordinaria Consulenza Aziendale 5 >

6 Panoramica di alcuni servizi del gruppo Argos Servizi Fiduciari Private Insurance Argos Trustees Argos Consulenze Delocalizzazione Mandato Classico MASI Servizi Bancari Dichiarativo Servizi di consolidamento Lending Consolidato fiscale Credito Lombard su Mandato Fiduciario Messa a pegno di polizza Vita Consolidato civile Wealth Administration Asset Protection Passaggio generazionale Polizza Vita in LPS Mandato all incasso Trust -Successorio -Protezione Aziendale 6 >

7 Agenda INTRODUZIONE PIANIFICAZONE SUCCESSORIA TRAMITE POLIZZE VITA Introduzione su Sintesi Life e Gruppo Argos Richieste di delocalizzazione all estero degli investimenti Lending su polizze vita Italia paradiso fiscale per l imposta di successione? La famiglia: realtà economica complessa La successione e la donazione L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni Analisi degli strumenti:» Patto di Famiglia» Fondo Patrimoniale» Fiduciaria» Trust» Polizza Vita la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici ANALISI DEI PRODOTTI Le polizze vita in libera prestazione di servizi 7 SPUNTI OPERATIVI DI PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA Spunti operativi per la pianificazione del passaggio generazionale di patrimoni complessi: Un esempio pratico Possibili sviluppi del prodotto vita e richieste del mercato private Conclusioni >

8 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita AGENDA La famiglia: realtà economica complessa L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici

9 9 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita AGENDA La famiglia: realtà economica complessa L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici

10 10 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai propri figli e familiari e/o persone care in vario modo. Gli strumenti divergono per la differente procedura da seguire e per i diversi effetti che producono dal punto di vista civilistico e fiscale.

11 11 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita l evoluzione della famiglia : realtà sempre più complessa Negli ultimi decenni profonde trasformazioni hanno investito la sfera delle relazioni familiari e sociali, i costumi e gli stili di vita nel nostro Paese. L istituzione familiare, in particolare, ha subito grandi cambiamenti, in rapporto all emergere di nuovi fenomeni demografico-sociali e di nuovi modelli comportamentali, che si presentano con intensità diversa secondo il territorio, le aree culturali e le fasce sociali. Si sono modificate le forme e le strutture familiari: crescono le famiglie ricostituite, i genitori soli e i single non vedovi, le unioni libere.

12 12 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita l evoluzione della famiglia : realtà sempre più complessa L EVOLUZIONE DELLA FAMIGLIA SPOSATI CON FIGLI SENZA FIGLI COMUNIONE/SEPARAZIONE DEI BENI FIGLI LEGITTIMI FIGLI LEGITTIMATI FIGLI NATURALI FIGLI ADOTTIVI (FIGLI NATI DENTRO E FUORI DAL MATRIMONIO) COPPIE ED UNIONI DI FATTO (PACS DICO) CONVIVENTI/E SEPARATI/E DIVORZIATI/E VEDOVI/E CON FIGLI SENZA FIGLI CON FIGLI SENZA FIGLI CON FIGLI SENZA FIGLI CON FIGLI SENZA FIGLI SCAPOLI, ZITELLE, SINGLE

13 13 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita MATRIMONI CON CITTADINI STRANIERI 15% del totale (36.918) l evoluzione della famiglia : realtà sempre più complessa Le nozze si confermano in crisi. Ma solo i primi matrimoni, che in circa 35 anni si sono quasi dimezzati mentre quelle contratte fra divorziati e vedovi vivono floridamente e sono più che raddoppiate in questo periodo (indagine Istat). Unioni miste oggi sono il 15% erano il 4,8% nel La tipologia più frequente e quella in cui lo sposo è italiano e la sposa è straniera (romene, ucraine, brasiliane le più gettonate) SECONDE NOZZE 13,8% del totale (34.137) MATRIMONI CON RITO CIVILE 36,7% del totale (90.582) Fonte: Istat, dati 2008 ANSA CENTIMETRI

14 14 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La famiglia di fatto Con il termine famiglia di fatto (anche definita convivenza more uxorio) si indica genericamente l'unione stabile e la comunione di vita spirituale e materiale tra due persone, non fondata sul matrimonio. Benché in ambito sociale il fenomeno abbia assunto indubbia rilevanza, ad oggi, l'ordinamento giuridico riconosce concretamente e tutela solamente la famiglia legittima, quella cioè fondata sul matrimonio contratto secondo le leggi civili.

15 15 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Abitazione familiare e sua assegnazione Rapporto di locazione LA FAMIGLIA DI FATTO ALCUNI DIRITTI La famiglia di fatto Dapprima, il convivente non proprietario dell'immobile o non titolare di un diritto di godimento sull'abitazione era equiparato ad un ospite e non poteva quindi far valere nessun tipo di pretesa. Dopo un lungo cammino, la Corte Costituzionale ha riconosciuto al convivente more uxorio il diritto di succedere nel contratto di locazione Risarcimento danno per perdita congiunto Con la sentenza n /2011, la Corte di Cassazione ha stabilito che, in tema di risarcimento del danno per la perdita di un congiunto, la famiglia di fatto ha lo stesso diritto al risarcimento del danno della famiglia fondata sul matrimonio. Assegno di mantenimento Elargizioni compiute da uno dei conviventi in favore dell'altro Diritti successori Non esiste alcun obbligo di versamento relativamente all'assegno di mantenimento Le elargizioni in denaro o diversamente compiute da uno dei conviventi a favore dell'altro sfuggono alla disciplina regolamentata per la famiglia legittima Non sussistendo lo status giuridico di coniuge, il convivente more uxorio potrà ottenere una quota dell'eredità solo mediante un lascito effettuato dal defunto mediante testamento o TRAMITE POLIZZA VITA, lascito che non dovrà comunque ledere la porzione di legittima

16 16 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita AGENDA La famiglia: realtà economica complessa L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici

17 17 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La successione e la donazione Voglio pianificare in vita la trasmissione del mio patrimonio: La successione mortis causa Una donazione diretta ed indiretta Un testamento Una polizza vita con beneficiario/i designato/i Una temporanea caso morte I patti di famiglia (aziendale) Un Trust

18 18 w w w. P F A c a d e m y. i t La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La successione: legittima, testamentaria, necessaria Al momento della morte si apre nel luogo dell ultimo domicilio del defunto la successione la quale mira ad assicurare la continuità nei rapporti attivi e passivi facendo capo al defunto. LEGITTIMA Vi sono tre tipi di successione: TESTAMENTARIA NECESSARIA

19 19 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La successione e la donazione La successione testamentaria è la più frequente. Il testamento è un atto formale: il testamento orale non è ammesso; per essere valido, il testamento deve essere redatto in una delle forme seguenti: SUCCESSIONE TESTAMENTARIA (art.587) testamento olografo: è scritto, datato e sottoscritto tutto di mano dal testatore; testamento pubblico: è scritto dal notaio dopo che il testatore gli ha espresso le sue ultime volontà davanti a due testimoni. Lo sottoscrivono il testatore, i testimoni ed il Notaio; testamento segreto: è scritto in un qualunque foglio di carta anche da persona diversa dal testatore; il testatore in persona davanti a due testimoni consegna il foglio chiuso ad un notaio, quindi annota all esterno del foglio o della busta tutte le formalità compiute davanti a lui. TUTTI I TESTAMENTI, COMUNQUE FATTI, HANNO LO STESSO VALORE E UGUALE EFFICACIA: Per esempio basta un testamento olografo per revocare un precedente testamento pubblico.

20 20 w w w. P F A c a d e m y. i t La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La successione e la donazione La legge prevede dunque che alcuni soggetti abbiano una particolare tutela, cioè che agli stessi sia riservata comunque una quota dell eredità anche contro un eventuale volontà del defunto espressa per testamento il coniuge i figli legittimi legittimati naturali - adottivi gli ascendenti legittimi A favore dei discendenti dei figli legittimi, legittimati o naturali, i quali vengono alla successione in luogo di questi, la legge riserva gli stessi diritti che sono riservati ai figli legittimi, legittimati o naturali. I figli adottivi sono estranei alla successione dei parenti dell'adottante

21 21 I familiari che ereditano in assenza di testamento sono: Coniuge Discendenti (Figli/nipoti/pronipoti) Ascendenti (se mancano i figli) Fratelli (se mancano i figli) Altri parenti entro il 6 grado (solo se unici eredi) Lo stato in assenza di eredi I familiari che beneficiano della quota di legittima in caso di successione legittima o testamentaria sono: Coniuge La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Discendenti (Figli/Nipoti/Pronipoti) Ascendenti (se mancano i figli) La successione e la donazione

22 22 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Esempio UNA COPPIA DI CONVIVENTI LUI PATRIMONIO STIMATO DI CIRCA 5 MLN DI EURO LA CONVIVENTE NULLATENENTE IL FACOLTOSO (LUI) HA COME UNICO EREDE UN FRATELLO DOVE NON ESISTE UN BUON RAPPORTO LUI VUOLE LASCIARE ALLA SUA MORTE, MA SOLO ALLA SUA MORTE, TUTTO ALLA CONVIVENTE GLI VIENE SUGGERITO DI FARE UNA POLIZZA VITA INDICANDO COME BENEFICIARIO LA CONVIVENTE E CORRETTA LA SOLUZIONE?

23 23 w w w. P F A c a d e m y. i t La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Soluzione esempio CHE DIFFERENZA ESISTE FRA : EREDI LEGITTIMI ED EREDI LEGITTIMARI? Gli eredi legittimi sono tutti gli eredi che per legge, in assenza di testamento, (nell esempio il fratello) prenderanno l eredita mortis causa Gli eredi legittimari sono una categoria di eredi che per legge devono prendere una quota (legittima) anche contro volonta testamentarie diverse QUINDI SE NON FA NESSUN TESTAMENTO LA COMPLETA EREDITA VA AL FRATELLO IN QUANTO UNICO EREDE LEGITTIMO SE FA UN TESTAMENTO O UNA POLIZZA VITA A FAVORE/BENEFICIARIO DEL CONVIVENTE PUO TRASMETTERE INTERAMENTE IL SUO PATRIMONIO (IL FRATELLO IN QUESTO CASO NON PUO FARE NULLA IN QUANTO NON E UN EREDE LEGITTIMARIO) MA DAL PUNTO DI VISTA FISCALE?

24 24 w w w. P F A c a d e m y. i t La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita I Legittimari Soggetti legati al de cuius da vincoli di parentela cui la legge riconosce il diritto ad una parte dell asse ereditario restando libera la parte residua I legittimari a favore dei quali il legislatore ha riservato in via inderogabile una quota parte del patrimonio famigliare sono : Il coniuge Figli legittimi, legittimati, naturali ed adottivi (discendenti) Gli ascendenti legittimi (in mancanza dei discendenti) In merito alla posizione rispettiva delle categorie di legittimari, la vocazione dei figli esclude quella degli ascendenti legittimi, mentre il coniuge concorre con gli uni e con gli altri

25 25 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Gli eredi legittimi IV Grado III Grado II Grado I Grado Trisavi Bisnonni Nonni Genitori II Grado Fratelli Sorelle Zii ASCENDENTI DE CUIUS COLLATERALI DISCENDENTI I Grado Figli II Grado Nipoti (figli dei figli) III Grado Pronipoti IV Grado Figli dei pronipoti III Grado IV Grado V Grado VI Grado Nipoti (figli di fratelli e/o sorelle) Prozii Pronipoti Primi cugini Figli di prozii Secondi Nipoti Secondi cugini Atri cugini

26 26 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Riassumendo GLI EREDI LEGITTIMI E LEGITTIMARI Eredi legittimi: I familiari che ereditano in assenza di testamento sono: Eredi legittimari: I familiari che beneficiano della quota di legittima sono: Coniuge e figli Ascendenti e fratelli (se mancano i figli) Altri parenti entro il 6 grado (solo se unici eredi) Lo stato (se non ci sono parenti entro il sesto grado) Coniuge Figli (Discendenti) Genitori (Ascendenti) se mancano i figli (discendenti)

27 27 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La successione: legittima, testamentaria, necessaria La legittima (definita anche riserva o quota indisponibile) e la quota del patrimonio ereditario che deve essere necessariamente destinata ad una particolare categoria di successori individuata dal legislatore. La tutela alla predetta quota e garantita a fronte di una eventuale volonta contraria del de cuius stesso (contra testamentum). La legittima costituisce un limite all autonomia negoziale del de cuius nel disporre inter vivos o mortis causa dei propri beni. L intangibilita della legittima deve essere intesa in senso quantitativo e non anche in senso qualitativo PATRIMONIO DEL DE CUIUS QUOTA DISPONIBILE QUOTA LEGITTIMA

28 28 Definire l impresa di famiglia La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La famiglia come realtà economica complessa Un ingranaggio (azienda) che rotea con un altro ingranaggio (famiglia) cui se ne aggiunge un terzo (patrimonio dell imprenditore) Tutti gli ingranaggi si muovono insieme a velocità e con intensità differenti Azienda Azienda con diversi livelli di rapidità decisionale, propensione al rischio, possibilità di elevate perdite o guadagni, di responsabilità, sogni e ambizioni Realtà complessa e intreccio di legami familiari, di valori e stili di vita diversi Famiglia Patrimonio Mobiliare, immobiliare, liquido, tangibile intangibile Fonte: Gersick Generation to Generation Harvard Business School Press

29 29 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La famiglia come realtà economica complessa La pianificazione patrimoniale integrata Esigenza detenzione del patrimonio Esigenza circolazione e trasferimento del patrimonio Obiettivi ottimizzazione fiscale e giuridica integrità e sviluppo del patrimonio Obiettivi ottimizzazione fiscale e giuridica sicurezza nel trasferimento del patrimonio Strategia protezione patrimoniale Strategia trasferimenti e passaggio generazionale

30 30 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita LA RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA 94/1069/CE ARTICOLO 1 - OBIETTIVI Il passaggio generazionale Gli Stati membri sono invitati ad adottare le misure necessarie per facilitare la successione nelle piccole e medie imprese al fine di assicurare la sopravvivenza delle imprese ed il mantenimento dei posti di lavoro. In particolare, essi sono invitati ad adottare le misure più adeguate, a completamento del quadro giuridico, fiscale e amministrativo, al fine di: - sensibilizzare l'imprenditore ai problemi della successione e indurlo a preparare tale operazione finché è ancora in vita; - creare un contesto finanziario favorevole al buon esito della successione; - consentire all'imprenditore di preparare efficacemente la sua successione mettendo a sua disposizione gli strumenti adeguati; - assicurare la continuità delle società di persone e delle imprese individuali in caso di decesso di uno dei soci o dell'imprenditore; - assicurare il buon esito della successione familiare evitando che le imposte sulla successione ereditaria e sulla donazione mettano in pericolo la sopravvivenza dell'impresa; - incoraggiare fiscalmente l'imprenditore a trasferire la sua impresa tramite vendita o cessione ai dipendenti, soprattutto quando non vi sono successori nell'ambito della famiglia IN ITALIA? E STATO FATTO QUALCOSA? D.lgs. n. 346 del Articolo 3, comma 4-ter e sucessivi: Esenzione dall imposta sulle successioni e donazioni dei trasferimenti di quote sociali ed azioni

31 31 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita I principali problemi che emergono in una successione d impresa famigliare sono i seguenti: attaccamento all impresa. Molto spesso l imprenditore non riesce ad abbandonare la gestione dell impresa che ha creato e in cui si identifica; gestione accentrata. Una gestione verticistica, senza la creazione di una struttura manageriale di supporto, comporta che nel momento della successione l unica persona in grado di conoscere i meccanismi di governo dell azienda è l imprenditore stesso; rimozioni totalizzanti e timore di invecchiare. La normale e umana paura della morte e di invecchiare fa si che il momento della successione venga rimandato sine die mentre un atto di pianificazione significherebbe affrontare tali problematiche e non rimuoverle; impulsività dell imprenditore. In alcuni casi l imprenditore quando accetta di lasciare la gestione agli eredi agisce d impulso e tende a cedere il posto di controllo senza gradualità e in tempi brevi; l ausilio dei soggetti coinvolti. Pertanto in questo modo il rischio è che si creino incomprensioni e si rimandi lo scontro tra eredi.

32 32 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita I principali problemi che emergono in una successione d impresa famigliare sono i seguenti: sottovalutazione degli aspetti del passaggio generazionale. Molto spesso non vengono valutati in misura adeguata i rischi di una successione mal gestita poiché l imprenditore ha la convinzione che gli eredi continueranno senza problemi la sua attività non considerando che dopo la sua morte molti equilibri cambieranno radicalmente; l idea che il primogenito deve essere sempre e comunque l erede unico dell azienda. Questa idea molto radicata nella tradizione continentale fin dall antichità porta ancora una volta a sottovalutare la successione pensando che essa sia un atto naturale e dovuto mentre sono moltissimi i problemi che ne possono derivare; pianificazione senza condivisione. E una forma di pianificazione accentrata dall imprenditore senza l ausilio dei soggetti coinvolti. Pertanto in questo modo il rischio è che si creino incomprensioni e si rimandi lo scontro tra eredi.

33 33 w w w. P F A c a d e m y. i t La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita LE DONAZIONI Art. 769 Definizione La donazione è il contratto col quale, per spirito di liberalità, una parte arricchisce l`altra, disponendo a favore di questa di un suo diritto o assumendo verso la stessa una obbligazione.

34 34 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita AGENDA La famiglia: realtà economica complessa L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici

35 35 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita NUOVA TASSAZIONE SUCCESSIONI E DONAZIONI fino al Esenzione Regime di donazione dal al Normativa D.L. 262/2006- imposta di registro/ipotecaria/catastale dal Normativa L. 286/2006 di conversione del D.L. 262/2006-reintroduzione imposta di donazione Regime di successione fino al dal Esenzione Normativa L. 286/2006 di conversione del D.L. 262/2006-reintroduzione imposta di successione

36 36 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita SOGGETTI IMPOSTA DI SUCCESSIONE IMPOSTA IPOTECARIA IMPOSTA CATASTALE Coniuge Parenti in linea retta 4% con franchigia di 1 milione di Euro per ogni beneficiario sul valore dell asse ereditario (massa dei rapporti attivi e passivi) Fratelli e sorelle Altri parenti fino al 4 grado Affini in linea retta Affini in linea collaterale fino al 3 6% (con franchigia di 100 mila Euro) 6% (senza franchigia) sul valore netto dell asse ereditario 2% sul valore catastale o 168 Euro se trattasi di prima casa per uno dei beneficiari (basta un beneficiario) 1% sul valore catastale o 168 Euro se trattasi di prima casa per uno dei beneficiari (basta un beneficiario) Altri soggetti (es. 2 conviventi terze persone) 8% (senza franchigia) sul valore netto dell asse ereditario

37 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Imposta di successione in Europa PAESE Imp. Successione in linea retta Imp. Successione in linea collaterale ITALIA 4% 6-8% BELGIO 27-30% 80% FRANCIA 45% 60% GERMANIA 30% 50% LUSSEMBURGO NA 48% SPAGNA 34% 81,6% UK 20% 40% 37 37

38 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Imposta di successione in Italia: Cosi per quanto ancora? UN INTERVENTO DI ADEGUAMENTO POSSIBILE VIA 3 LEVE: AUMENTO ALIQUOTE AUMENTO BASE IMPONIBILE (DIMINUZIONE FRANCHIGIE) RIDEFINIZIONE DEL TRIBUTO 38 38

39 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Le imposte di successione e donazione 3 aliquote differenziate a seconda del grado di parentela: 4% per i trasferimenti a favore del coniuge e dei parenti in linea retta (genitori, figli, nonni, nipoti, bisnonni e bisnipoti). È prevista una franchigia di di euro per ogni beneficiario (erede o donatario); se il totale dei beni oggetto di trasferimento è inferiore alla franchigia, non vi è nessun pagamento d imposta 6% per i trasferimenti a favore di parenti fino al quarto grado (pronipoti) e degli affini in linea retta (parenti del coniuge) e degli affini in linea collaterale fino al terzo grado (nipoti di fratelli o sorelle del parente del coniuge). Nel caso di trasferimenti tra fratelli è prevista una franchigia di euro per ogni fratello 8% per tutti i trasferimenti a favore di soggetti diversi dai precedenti. La franchigia prevista per i trasferimenti a favore di parenti in linea retta si considera come franchigia complessiva; in caso di più trasferimenti a favore dello stesso soggetto, l importo di di euro si prende a riferimento per l intero ammontare risultante dalla somma di ogni singolo trasferimento. In caso di trasferimento a più beneficiari, la franchigia di di euro verrà applicata ad ogni persona che riceve la donazione o la successione

40 40 w w w. P F A c a d e m y. i t La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita I BENI TASSATI - Immobili - Obbligazioni (con esclusione dei titoli di Stato) - Azioni e partecipazioni in società e azienda - Quote di fondi comuni (tranne la quota in titoli di stato che bisogna farsi certificare alla data della morte dalla sgr) - Crediti (come il saldo del conto corrente) - Beni mobili (mobilio, gioielli) con un valore forfettario del 10% dell asse ereditario - Trust I BENI ESENTI - Polizze vita (capitalizzazione, unit, index, tcm, etc) - Titoli di Stato - Buoni postali - Quote di fondi comuni in titoli di stato

41 41 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Vantaggi della polizza Esenzione asse ereditario: I capitali derivanti da polizze vita non rientrano nell asse ereditario Esenzione tasse successione: I capitali derivanti da polizza vita sono esenti da tasse di successione Esenzione tassazione della prestazione caso morte: I capitali derivanti da polizza vita non sono soggetti a tassazione della plusvalenza in caso di decesso dell assicurato

42 42 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita IMMOBILI AZIENDE AZIONI QUOTATE AZIONI NON QUOTATE OBBLIGAZIONI DENARO CREDITI AUTO NAVI ED AEREI BENI MOBILI ARREDI E GIOIELLI TITOLI DI STATO (DONAZIONE) TITOLI DI STATO (SUCCESSIONE) QUOTE DI FONDO COMUNE (DONAZIONE) LA BASE IMPONIBILE VALORE CATASTALE, TRANNE AREE FABBRICABILI VALORE PATRIMONIO NETTO CONTABILE, SENZA AVVIAMENTO VALORE DI BORSA (MEDIA ULTIMO TRIMESTRE) VALORE PATRIMONIO NETTO SENZA AVVIAMENTO VALORE CORRENTE VALORE NOMINALE VALORE NOMINALE ESENTI VALORE CORRENTE VALORE CORRENTE VALORE CORRENTE VALORE CORRENTE ESENTI VALORE CORRENTE QUOTE DI FONDO COMUNE (SUCCESSIONE) VALORE CORRENTE DETRATTA LA QUOTA DI TITOLI DI STATO

43 43 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita Definizione: art del codice civile L`assicurazione è il contratto col quale l`assicuratore, verso pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l`assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana.

44 44 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La posizione del beneficiario Art c.c. Assicurazione a favore di un terzo: Beneficiario E' valida l'assicurazione sulla vita a favore di un terzo (art e ss. c.c.). La designazione del beneficiario può essere fatta nel contratto di assicurazione, o con successiva dichiarazione scritta comunicata all'assicuratore, o per testamento; essa è efficace anche se il beneficiario è determinato solo genericamente. Equivale a designazione l'attribuzione della somma assicurata fatta nel testamento a favore di una determinata persona. Per effetto della designazione il terzo acquista un diritto proprio ai vantaggi dell assicurazione (art c.c.). Il Beneficiario acquisisce un diritto proprio

45 La successione e la donazione Voglio pianificare la trasmissione del mio patrimonio, possibili alternative: Il patto di famiglia (aziendale) Un Fondo patrimoniale Un Trust Una polizza vita con beneficiario/i designato/i STRUMENTI ALTERNATIVI TRA LORO O COMPLEMENTARI? 45 >

46 Patto di famiglia E un contratto che realizza un patto successorio lecito stipulato tra un imprenditore, da un lato, e i suoi discendenti, il coniuge e gli altri legittimari, dall'altro, con il quale lo stesso imprenditore trasferisce in vita l'azienda a uno o più suoi discendenti senza che il coniuge e gli altri legittimari possano, dopo la morte dell'imprenditore, rimettere in discussione il patto chiedendo la collazione o la riduzione delle disposizione testamentarie (art. 768 bis c.c.) il coniuge e i futuri legittimari, infatti, se non vi hanno rinunziato, devono ricevere dagli assegnatari (cioè i figli che hanno ricevuto l'azienda), una somma di denaro (o dei beni in natura) che corrisponda alle quote che a loro spetterebbero ex art. 536 e ss. c.c., cioè le quote che gli spetterebbero in quanto legittimari. 46 >

47 Fondo patrimoniale Il fondo patrimoniale è un vincolo posto nell interesse della famiglia su un complesso di beni determinati (immobili, mobili registrati o titoli di credito) e costituisce un patrimonio separato la cui funzione è quella di destinare i beni conferiti al soddisfacimento dei diritti di mantenimento, assistenza e contribuzione esistenti nell ambito della famiglia. 47 >

48 Il Trust E la figura giuridica grazie alla quale un soggetto detto disponente trasferisce uno o più beni in trust, intestandoli a nome del trustee (o di un'altra persona per conto del trustee) che li assume con l obbligo, di cui deve rendere conto, di amministrare, gestire o disporre, essendone stato appositamente investito del potere, secondo i termini del trust e le norme particolari impostegli dalla legge. Il trust può operare nei confronti di uno o più beneficiari individuati o individuabili, ovvero operare per uno scopo, semplice o complesso che sia. Una volta intestati a nome del trustee (o di un'altra persona per conto del trustee) i beni del trust costituiscono una massa distinta e non fanno parte del patrimonio del trustee. All istituzione del trust è sovente prevista la nomina di uno o più soggetti (Guardiano/i )che vigilino sull opera del trustee, a volte con poteri di veto su determinate decisioni nonché di revoca del trustee. 48 >

49 La polizza vita e le polizze unit linked L art 1882 del codice civile definisce il contratto di assicurazione sulla vita come quel contratto col quale l assicuratore in corrispettivo di un premio (unico o periodico) si obbliga a corrispondere un determinato capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente la vita umana. Negli ultimi anni le assicurazioni vita hanno conosciuto profondi cambiamenti: le compagnie per poter competere con l offerta dei prodotti finanziari e di investimento prodotti dalle banche hanno aggiornato i loro prodotti che, pur mantenendo le loro basi tecnico attuariali, hanno introdotto dei meccanismi di indicizzazione o di investimento delle stesse in fondi 49 >

50 Polizze Vita in LPS Polizza Assicurativa Unit Linked, a tempo determinato o vita intera La copertura assicurativa in caso morte è pari, normalmente, al 101% del valore di riscatto Limiti di età: in funzione degli specificiprodotti Unit Linked: il valore della polizza è legato all andamento di uno o più fondi interni od esterni La Polizza può essere utilizzata per detenere al suo interno qualunque tipo di asset (previsto dalla legislazione del Paese ove la compagnia assicurativa ha sede), armonizzato o meno senza limiti % per emittenti e per categoria (ad esclusione di commodities e proprietà immobiliari) quali, ad esempio:» Hedge Funds» Fondi di Private Equity» Azioni/quote societarie non quotate» Titoli di debito / strumenti finanziari non quotati» Fondi Chiusi e Azioni societarie» Derivati a sola copertura 50 >

51 Agenda INTRODUZIONE PIANIFICAZONE SUCCESSORIA TRAMITE POLIZZE VITA Introduzione su Sintesi Life e Gruppo Argos Richieste di delocalizzazione all estero degli investimenti Lending su polizze vita Italia paradiso fiscale per l imposta di successione? La famiglia: realtà economica complessa La successione e la donazione L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni Analisi degli strumenti:» Patto di Famiglia» Fondo Patrimoniale» Fiduciaria» Trust» Polizza Vita la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici ANALISI DEI PRODOTTI Le polizze vita in libera prestazione di servizi 51 SPUNTI OPERATIVI DI PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA Spunti operativi per la pianificazione del passaggio generazionale di patrimoni complessi: Un esempio pratico Possibili sviluppi del prodotto vita e richieste del mercato private Conclusioni >

52 Fiscalità delle Polizze vita in LPS POLIZZE SOSTITUITE POLIZZE NON SOSTITUITE Redditi Bollo / Ivafe Imposta sulle riserve matematiche Redditi Bollo / Ivafe Imposta sui contratti assicurativi Quadro RW Intestazione fiduciaria Mandato all incasso MONITORAGGIO FISCALE 52 >

53 Agenda INTRODUZIONE Introduzione su Sintesi Life e Gruppo Argos Richieste di delocalizzazione all estero degli investimenti Lending su polizze vita La famiglia: realtà economica complessa La successione e la donazione Italia paradiso fiscale per l imposta di successione? Analisi degli strumenti:» Patto di Famiglia» Fondo Patrimoniale» Fiduciaria» Trust» Polizza Vita Presentazione Prodotto SEB LIFE ANALISI DEI PRODOTTI Le polizze vita in libera prestazione di servizi 53 APPROFONDIMENTI E SPUNTI OPERATIVI DI PIANIFICAZIONE SUCCESSORIA Spunti operativi per la pianificazione del passaggio generazionale di patrimoni complessi: Un esempio pratico Possibili sviluppi del prodotto vita e richieste del mercato private Q&A Conclusioni >

54 SEB LIFE È una società assicurativa di diritto irlandese che opera in Italia in regime di libera prestazione di servizi dal 2003 tramite Irish Life International, dal 2011 direttamente sotto il gruppo SEB è soggetta all autorità di controllo irlandese (IFSRA) in funzione della Terza Direttiva CE in materia di assicurazione sulla vita SEB Life è molto attiva nei mercati nordici e baltici, leader assoluto sul mercato assicurativo svedese (22% mkt share), secondo in Danimarca (17% mkt share) con oltre circa 5 Miliardi di premi AB SEB LIFE è detenuta al 100% dal Gruppo bancario SEB: Skandinaviska Enskilda Banken SEB LIFE ha recentemente optato per il regime di sostituzione di imposta in linea con il decreto legge del 22 giugno 2012 art. 68, in cui si prevede l armonizzazione del trattamento fiscale sulle polizze emesse tra le compagnie assicurative italiane e le compagnie estere Per le nuove polizze, la norma ha imposto agli intermediari finanziari, l obbligo di operare in qualità di sostituto d imposta, per il versamento dell imposta annua dello 0.35%, qualora la compagnia assicurativa estera, operante in Italia in LPS, non intervenga a tale obbligo, ovvero non operi come sostituto d imposta. 54 >

55 Il gruppo SEB: Skandinaviska Enskilda E capitalizzato per circa 100 Miliardi di Corone Svedesi circa 11 miliardi di uro Rating S&P: A, Moody s: A1 (fonte Bloomberg) quotata sul mercato di Stoccolma Secondo una recente ricerca effettuata da Bloomberg, Seb risulta nelle prime 20 banche piu sicure al mondo secondo un indice che tiene conto di diversi parametri di bilancio e di solvibilità 1 Presenza locale in 10 paesi + presenza strategica nelle principali piazze finanziarie mondiali Oltre il 50% delle revenues del gruppo generato fuori Svezia SEB è attiva in Italia solo con il Private Insurance Circa 17,000 Impiegati 375 Filiali 55 1 Source: Bloomberg Markets >

56 Descrizione prodotto SEB Life Polizza Assicurativa Unit Linked, Vita Intera La copertura assicurativa in caso morte è pari al 101% del valore di riscatto Limiti di età: 18/74 anni (salvo deroga) Unit Linked: il valore della polizza è legato all andamento di uno o più fondi. La Polizza può essere utilizzata per detenere al suo interno qualunque tipo di asset, armonizzato o meno senza limiti % per emittenti e per categoria (ad esclusione di commodities e proprietà immobiliari) quali, ad esempio: Hedge Funds Fondi di Private Equity Azioni/quote societarie non quotate Titoli di debito / strumenti finanziari non quotati Fondi Chiusi e Azioni societarie (approvati caso per caso da SEB Life) Derivati a sola copertura Premio Minimo: Asset mobiliari e fondi chiusi Non Standard Assets Private share / Private loan In funzione del caso specifico 56 1 come delibera Consob del 9/5/2012 che modifica il regolamento emittenti capo V, sezione I disciplina delle esenzioni, Art. 34-Ter comma G >

57 SEB history Stockholms Enskilda Bank founded 1864 Skandinaviska Banken founded in Gothenburg 1972 Stockholms Enskilda Bank and Skandinaviska Banken merge 1982 SEB International 1997 Trygg Hansa 1998 Acquisition of three Baltic banks 1999 BfG Germany 2000 BOS - Poland 2004 Codan Denmark 2004 Bank Agio Ukraine 2005 Privatbanken Norway 2006 SEB 150 years 2007 Factorial Ukraine 2010 Divestment of German Retail 2011 Irish Life International 57 >

58 Caratteristiche principali Possibilità di: operare in consulenza oltre che in gestione essere nominati Advisor \ Gestore dal cliente, con mandato di gestione \ advisory scegliere la banca depositaria affidare gli asset alla diretta custodia della Compagnia Assicurativa / D.T.S.(Dealing Trough S.E.B.) conferimento di asset illiquidi e/o a trattamento fiscale penalizzante finanziamento societario in assoluta riservatezza tramite sottoscrizione interna di:» Titoli di debito» Strumenti finanziari» Obbligazioni, anche convertibili» Aumento di capitale sociale usare una vasta gamma di strumenti finanziari nella gestione senza limiti % per emittenti e per categoria (inclusi derivati a copertura) Generazione di preconto per la distribuzione e / o Allocation bonus per il Cliente I costi di gestione/consulenza sono direttamente prelevabili dal fondo assicurativo Armonizzazione fiscale dei prodotti finanziari ad un unica aliquota finale (20%) Compensabilità fiscale assoluta interna al fondo di polizza Riservatezza assoluta (formulario A) /Beneficial owner La proposta assicurativa non rileva come offerta al pubblico: non è necessario costituire una Banca, SIM o SGR, non è richiesta l approvazione di CONSOB e Banca d Italia La polizza viene intermediata tramite Broker in quanto prodotto non standardizzato 58 >

59 59 La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita AGENDA La famiglia: realtà economica complessa L'importanza di pianificare il passaggio generazionale dei patrimoni la tassazione di successioni e donazioni Le polizze e la famiglia- le polizze e l'azienda: esempi pratici

60 Asset protection: Mandato all incasso di Polizze vita Esigenze del cliente, Soluzioni proposte, Erogazione del servizio Mandato di amministrazione Riservatezza 10 Esigenze del cliente: Operazioni straordinarie 5 Protezione Patrimoniale Protezione patrimoniale 0 Ottimizzazione fiscale Gestione ricchezza Passaggio generazionale Esigenze del cliente Erogazione del servizio Ipotesi di contratto quadro per il gruppo Azimut Soluzioni proposte Detenere polizze assicurative evitando di dover indicare nel quadro RW/RM del modello unico la detenzione del bene Indicazione della fiduciaria come soggetto incaricato alla percezione dei proventi derivanti da riscatto totale o parziale 60 >

61 Spunti operativi ed esempi pratici Ipotesi di riassetto del patrimonio societario familiare - disciplina del passaggio generazionale Scenario ipotetico: Famiglia: Capo famiglia, coniuge, figli; Patrimonio familiare: a) Quota di società di capitale ITA; b)titoli e liquidità in gestione patrimoniale; c) Immobili direttamente detenuti. Obiettivi: Elaborare un programma per una futura gestione unitaria del patrimonio, in particolare aziendale, a prescindere dagli eventi successori; Flessibilità della soluzione finché il capo famiglia è in vita. Criticità: la donazione di quote/azioni (eventualmente in sola nuda proprietà) ovvero il patto di famiglia non consentono di addivenire ai predetti scopi (e.g. con particolare riferimento alla disciplina dell'amministrazione dell azienda), e presuppongono che il capo famiglia trasferisca il patrimonio immediatamente. 61 >

62 Spunti operativi ed esempi pratici Ipotesi di riassetto del patrimonio societario familiare - disciplina del passaggio generazionale Possibile soluzione Polizza Titoli e liquidità Trust successorio Immobili direttamente detenuti o Nuda proprietà Quota di società di capitale ITA Beneficiario della polizza in caso morte il Trust successorio Beneficiari del trust gli eredi legittimi 62 >

63 Spunti operativi ed esempi pratici Ipotesi di riassetto del patrimonio societario familiare - disciplina del passaggio generazionale Possibile soluzione 1. Costituzione di una polizza vita con liquidità e titoli 2. Trasferimento della nuda proprietà con mantenimento degli usufrutti a favore del capofamiglia, che quindi continua a disporre del proprio patrimonio finché in vita 3. Conferimento di azienda, alternativamente di nuda proprietà o piena proprietà in trust 4. Indicazione quale beneficiario della polizza vita il trust NB impatto fiscale in fase istitutiva basso o nullo (soggetto a verifica specifica) 63 >

64 Spunti operativi ed esempi pratici 1. Finchè il cliente è in vita il patrimonio rimane in gestione al capofamiglia il quale : può se necessario attingere dal fondo di polizza effettuando dei riscatti totali o parziali (certificato di polizza è per definizione sempre revocabile) Continua a godere dei redditi generati dagli immobili di cui detiene l usufrutto 2. All apertura della successione: il Regolamento entrerà in vigore e, nel rispetto delle legittime verrà gestito secondo quanto indicato dal regolamento potendo ad esempio prevedere che la gestione dei vari beni sia affidata o meno ai figli, al coniuge o ad eventuali terzi professionisti Nessuna imposta di successione in caso morte sul patrimonio in Trust se tale imposta è stata assolta a monte Nessuna imposta di successione dovuta sul patrimonio liquido, grazie alla polizza vita Nessuna imposta sui redditi derivanti dalla gestione del patrimonio in polizza I capitali derivanti da polizza vita non sono soggetti a tassazione della plusvalenza in caso di decesso dell assicurato 64 >

La Pianificazione Successoria. dei Patrimoni. tramite le Polizze Vita. www.pfacademy.it

La Pianificazione Successoria. dei Patrimoni. tramite le Polizze Vita. www.pfacademy.it La Pianificazione Successoria tramite le Polizze Vita La Pianificazione Successoria dei Patrimoni tramite le Polizze Vita AGENDA La famiglia: realtà economica complessa L'importanza di pianificare il passaggio

Dettagli

La successione e la donazione

La successione e la donazione La successione e la donazione Voglio pianificare la trasmissione del mio patrimonio, possibili alternative: Il patto di famiglia (aziendale) Un Fondo patrimoniale Un Trust Una polizza vita con beneficiario/i

Dettagli

Docenti: Paolo Bertolini Marco Bolognesi

Docenti: Paolo Bertolini Marco Bolognesi Docenti: Paolo Bertolini Marco Bolognesi Il Passaggio Generazionale dei Patrimoni Familiari Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai propri figli e familiari

Dettagli

PANORAMICA DI ALCUNI SERVIZI DI WEALTH ADMINISTRATION DEL GRUPPO ARGOS. Servizi di WEALTH ADMINISTRATION

PANORAMICA DI ALCUNI SERVIZI DI WEALTH ADMINISTRATION DEL GRUPPO ARGOS. Servizi di WEALTH ADMINISTRATION PANORAMICA DI ALCUNI SERVIZI DI WEALTH ADMINISTRATION DEL GRUPPO ARGOS Servizi di WEALTH ADMINISTRATION Gruppo Argos: Mission Il Gruppo si perfeziona nel 211 con l intento di proporsi come centro di eccellenza

Dettagli

La difesa del patrimonio

La difesa del patrimonio Mercoledì 19 Marzo 2014 SAVIGLIANO DONAZIONE DI AZIENDE O QUOTE La donazione è il contratto con il quale (art. 769 C.C.), per spirito di liberalità, una parte arricchisce l altra, disponendo a favore di

Dettagli

Il Passaggio Generazionale delle famiglie HNWI: dalla corporate governance al fondo immobiliare

Il Passaggio Generazionale delle famiglie HNWI: dalla corporate governance al fondo immobiliare Corso Specialistico: Pianificazione Successoria Il Passaggio Generazionale delle famiglie HNWI: dalla corporate governance al fondo immobiliare D o c e n t e : Paolo Bertolini Il patrimonio personale accumulato

Dettagli

I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali

I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali I Passaggi Generazionali Aspetti Fiscali Verona, 29 settembre 2011 dott. stefano dorio dott. emanuele dorio IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E SULLE DONAZIONI STRUTTURE SOCIETARIE TRUST Imposta Successioni e

Dettagli

Il Passaggio Generazionale delle famiglie HNWI e strumenti di wealth administration

Il Passaggio Generazionale delle famiglie HNWI e strumenti di wealth administration Corso Specialistico: Pianificazione Successoria Il Passaggio Generazionale delle famiglie HNWI e strumenti di wealth administration D o c e n t e : P a o l o B e r t o l i n i Il patrimonio personale accumulato

Dettagli

FISCALITÀ DEL TRUST. Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO

FISCALITÀ DEL TRUST. Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO FISCALITÀ DEL TRUST Torino, 07.12.2012 Gruppo di lavoro Trust Dott. Massimo BOIDI Dott. Alessandro TERZUOLO FISCALITÀ DIRETTA DEL TRUST Dott. Massimo BOIDI ASPETTI GENERALI La Finanziaria 2007 ha riconosciuto

Dettagli

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi Carismi Convegni CARISMICONVEGNI IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Centro Studi I Cappuccini 22 Febbraio 2013 Avv. Francesco Napolitano DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE La donazione di azienda da parte di

Dettagli

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio: disamina dei diversi strumenti a disposizione e criteri di scelta Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del

Dettagli

Quesiti frequenti sulle successioni

Quesiti frequenti sulle successioni Quesiti frequenti sulle successioni Le successioni ereditarie comportano questioni delicate e talvolta difficili da risolvere. Rivolgetevi ad un nostro sportello per ricevere informazioni dettagliate relative

Dettagli

Fiscal Approfondimento

Fiscal Approfondimento Fiscal Approfondimento Il Focus di qualità N. 36 09.09.2014 Trust: possibili utilizzi Gestione di partecipazioni, di immobili, passaggio generazionale, trust liquidatorio Categoria: Enti Commerciali/non

Dettagli

Pianificare la Successione del Cliente tramite i prodotti assicurativi. Padova 21 novembre Roma 22 novembre Milano 20 Gennaio

Pianificare la Successione del Cliente tramite i prodotti assicurativi. Padova 21 novembre Roma 22 novembre Milano 20 Gennaio Pianificare la Successione del Cliente tramite i prodotti assicurativi Padova 21 novembre Roma 22 novembre Milano 20 Gennaio Programma della giornata 14,30 La Pianificazione Successoria del Patrimonio

Dettagli

TUTELARE E TRASMETTERE IL PATRIMONIO. Non lasciare al caso le decisioni importanti. Puoi scegliere consapevolmente con il supporto di esperti.

TUTELARE E TRASMETTERE IL PATRIMONIO. Non lasciare al caso le decisioni importanti. Puoi scegliere consapevolmente con il supporto di esperti. TUTELARE E TRASMETTERE IL PATRIMONIO Non lasciare al caso le decisioni importanti. Puoi scegliere consapevolmente con il supporto di esperti. myarp@ è il servizio per la gestione del rischio patrimoniale

Dettagli

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio: disamina dei diversi strumenti a disposizione e criteri di scelta Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del

Dettagli

Le guide utili. Come Pianificare la successione ereditaria

Le guide utili. Come Pianificare la successione ereditaria Le guide utili Come Pianificare la successione ereditaria 1 Viviamo in un Paese nel quale, la cultura del "passaggio generazionale" è poco diffusa. Alcuni dati statistici, reperibili sul web, indicano

Dettagli

TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI

TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI TRASFERIMENTI GRATUITI: DISCIPLINA CIVILISTICA E NUOVI PROFILI FISCALI Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai propri figli e famigliari scegliendo fra

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

Tax planning e gestione dell ottimizzazione fiscale

Tax planning e gestione dell ottimizzazione fiscale Tax planning e gestione dell ottimizzazione fiscale Milano, 12 maggio 2015 Paolo Ludovici Ludovici & Partners Necessità di valutare esigenze extra fiscali Riservatezza Pianificazione successoria Tutela

Dettagli

Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato.

Se non esistono successori testamentari o legittimi entro il sesto grado, l eredità si dice vagante e il patrimonio va allo Stato. SUCCESSIONI EREDITARIE 1) Che cos è la successione? La successione è il trasferimento dei beni dal defunto ( de cuius) agli aventi diritto, che possono essere eredi quando c è un legame di parentela o

Dettagli

AZ INFINITY LIFE. Private Unit Linked. Giugno 2012

AZ INFINITY LIFE. Private Unit Linked. Giugno 2012 AZ INFINITY LIFE Private Unit Linked Giugno 2012 IL CONTESTO ECONOMICO EUROPEO I DUBBI GENERATI DALLA PAURA Il mio patrimonio oggi è al sicuro? Come cambierà il regime fiscale nel tempo? Come mantenere

Dettagli

PASSAGGIO GENERAZIONALE E TUTELA DEL PATRIMONIO

PASSAGGIO GENERAZIONALE E TUTELA DEL PATRIMONIO PASSAGGIO GENERAZIONALE E TUTELA DEL PATRIMONIO Tra famiglia e impresa A cura di Giuliano Bonollo Aspetti tipici del cliente Imprenditore Forte legame tra attività aziendale e flussi in entrata ed uscita

Dettagli

I PROFILI FISCALI DELLE SUCCESSIONI INTERNAZIONALI di Andrea Piccolini, Avvocato in Milano.

I PROFILI FISCALI DELLE SUCCESSIONI INTERNAZIONALI di Andrea Piccolini, Avvocato in Milano. FORMAZIONE PERMANENTE PER AVVOCATI - 2014 Le successioni internazionali alla luce del nuovo regolamento (UE) n. 650/2012 I PROFILI FISCALI DELLE SUCCESSIONI INTERNAZIONALI di Andrea Piccolini, Avvocato

Dettagli

STUDIO NOTAIO FRANCESCO PALLINO

STUDIO NOTAIO FRANCESCO PALLINO A CURA DELLA COMMISSIONE STUDI DELLO STUDIO NOTAIO FRANCESCO PALLINO Palazzo Vitalba, Via Broseta n.35 24122 Bergamo Tel. 035/218296 Fax 035/4229634 E-mail notaio.pallino@studiopallino.it IL TRUST E I

Dettagli

Il Registro dei testamenti

Il Registro dei testamenti La successione: legittima, testamentaria, necessaria Il Registro dei testamenti Il Registro Generale dei Testamenti, che ha sede presso l'ufficio Centrale degli archivi notarili, consente agli interessati

Dettagli

2012 Italfiduciaria Srl

2012 Italfiduciaria Srl 1 Intestazione di quote societarie Le partecipazioni vengono date in amministrazione fiduciaria con le seguenti modalità: Sottoscrizione del capitale in sede di costituzione della società, aumento di capitale

Dettagli

LA SUCCESSIONE EREDITARIA

LA SUCCESSIONE EREDITARIA j l k l d o ^ c f b Tributi ANTONINA GIORDANO, DAMIANO MARINELLI LA SUCCESSIONE EREDITARIA GUIDA PRATICA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI, CIVILI E AMMINISTRATIVI Testamento e patti successori Accettazione e rinuncia

Dettagli

IL TRUST 1. DEFINIZIONE E FINALITA 2. I SOGGETTI COINVOLTI

IL TRUST 1. DEFINIZIONE E FINALITA 2. I SOGGETTI COINVOLTI IL TRUST 1. DEFINIZIONE E FINALITA Il trust è un contratto con cui un soggetto disponente (settlor) trasferisce la proprietà di uno o più beni a un soggetto fiduciario (trustee), il quale ne dispone e

Dettagli

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE Circolare n.9 del 5 Dicembre 2006 Tassazione dei trasferimenti per successione e donazione Novità del DL 3.10.2006 n. 262 convertito nella L. 24.11.2006 n. 286 INDICE 1 Nuova tassazione delle successioni

Dettagli

PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 UNT SERVANDA SUMMIT 2 0 1 4. Flavio Ravera. Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked(

PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 UNT SERVANDA SUMMIT 2 0 1 4. Flavio Ravera. Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked( PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 SUMMIT 2 0 1 4 SUNT SSERVANDA UNT SERVANDA Aspe& Fiscali delle nuove Unit Linked dr.generazionale Flavio Ravera all interno del passaggio Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked(

Dettagli

TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2

TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2 TIPOLOGIE DI SUCCESSIONE SCHEDA 2 TIPOLOGIE DI SUCCESSIONI La successione legittima. È la successione disposta dalla legge, qualora il soggetto deceduto, non abbia disposto, in tutto o in parte, dei suoi

Dettagli

NEXT GENERATION Tavola Rotonda Napoli, 3 dicembre 2012

NEXT GENERATION Tavola Rotonda Napoli, 3 dicembre 2012 NEXT GENERATION Tavola Rotonda Napoli, 3 dicembre 2012 IL TRUST NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE D IMPRESA a cura del Dottor Salvatore Tramontano Vice Presidente 1 NEXT GENERATION Tavola Rotonda Napoli, 3 dicembre

Dettagli

IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi

IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi IL TRUST: PRINCIPI GENERALI, MODALITA APPLICATIVE E CASI DI STUDIO Roma, 12 APRILE 2011 Domenico Rinaldi COSTI DEL TRUST Costi una tantum Imposta sulle donazioni (Circolare Agenzia delle Entrate n. 3 28/01/2008)

Dettagli

Tutela del patrimonio immobiliare Le possibili soluzioni trust, fondo patrimoniale, assicurazione vita.

Tutela del patrimonio immobiliare Le possibili soluzioni trust, fondo patrimoniale, assicurazione vita. Venerdì 5 luglio 2013. Sutherland House Suite 108 3 Lloyd s Avenue London Tutela del patrimonio immobiliare Le possibili soluzioni trust, fondo patrimoniale, assicurazione vita. Rag. Giuseppe Lepore Commercialista

Dettagli

SAG AZIONI CONSIGLIATE

SAG AZIONI CONSIGLIATE SAG AZIONI CONSIGLIATE AZIONI CONSIGLIATE Considerate le esigenze testamentarie di Tizio e preso atto della situazione familiare e patrimoniale così come rappresentata nel parere tecnico redatto dal Servizio

Dettagli

Notaio Paolo Tonalini

Notaio Paolo Tonalini Notaio Paolo Tonalini Stradella (PV) - Via Dallagiovanna 16 - Tel. 0385-48564 (sede) - notaio@tonalini.it - PAVIA - Viale C. Battisti 17 - Tel. 0382-530207 (uff.sec.) Le Tasse su Eredità e Donazioni Dal

Dettagli

Il trust e il fondo patrimoniale: similitudini e differenze

Il trust e il fondo patrimoniale: similitudini e differenze Focus di pratica professionale di Ennio Vial e Vita Pozzi Il trust e il fondo patrimoniale: similitudini e differenze Nel presente intervento analizzeremo le analogie e le differenze tra l istituto del

Dettagli

Milano 10 maggio 2011. dott. Carmine Carlo Presidente MPO Trustee S.p.A. Forum Trust 11a Edizione - Via Senato 5 Milano Carlton Hotel Baglioni

Milano 10 maggio 2011. dott. Carmine Carlo Presidente MPO Trustee S.p.A. Forum Trust 11a Edizione - Via Senato 5 Milano Carlton Hotel Baglioni Stato dell arte sulla fiscalità diretta e indiretta dei Trust a seguito degli ultimi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate e della giurisprudenza tributaria Milano dott. Carmine Carlo Presidente MPO Trustee

Dettagli

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione Indicare l Ufficio Territoriale della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era l ultima residenza del defunto. In caso di

Dettagli

24 MAGGIO 2010 UNINDUSTRIA BOLOGNA SALA COMUNICAZIONE. con il patrocinio di

24 MAGGIO 2010 UNINDUSTRIA BOLOGNA SALA COMUNICAZIONE. con il patrocinio di 24 MAGGIO 2010 UNINDUSTRIA BOLOGNA SALA COMUNICAZIONE con il patrocinio di ACEF Associazione Culturale Economia e Finanza - Riproduzione vietata - Tutti i diritti riservati Edizione 10 ottobre 2008 2007

Dettagli

Agenzia delle Entrate Circolare 22 gennaio 2008 n. 3/E Successioni, donazioni e atti a titolo gratuito

Agenzia delle Entrate Circolare 22 gennaio 2008 n. 3/E Successioni, donazioni e atti a titolo gratuito Agenzia delle Entrate Circolare 22 gennaio 2008 n. 3/E Successioni, donazioni e atti a titolo gratuito 1 - Quadro normativo Il nuovo regime fiscale delle successioni, donazioni e altri atti a titolo gratuito

Dettagli

SUCCESSIONI E DONAZIONI

SUCCESSIONI E DONAZIONI SUCCESONI E DONAZIONI Introduzione Il Collegato alla Manovra Finanziaria 2000, ha introdotto importanti novità per quello che riguarda la riforma dell'imposta di successione e di donazione. Le nuove norme

Dettagli

Management Education. Il passaggio generazionale e la tutela patrimoniale

Management Education. Il passaggio generazionale e la tutela patrimoniale Management Education Il passaggio generazionale e la tutela patrimoniale Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai propri figli, familiari e persone care

Dettagli

La Banca e lo Scudo Fiscale: Tutela del patrimonio e qualità di un servizio integrato

La Banca e lo Scudo Fiscale: Tutela del patrimonio e qualità di un servizio integrato La Banca e lo Scudo Fiscale: Tutela del patrimonio e qualità di un servizio integrato Bergamo, 12 Ottobre 2009 Giovanni Marafante Direttore Generale Aletti Fiduciaria Indice 1. Adempimenti e modalità operative

Dettagli

gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta

gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta Scheda informativa Tratto dal sito dell'agenzia delle Entrate Sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione: i chiamati all'eredità (per legge o per testamento, anche se non hanno ancora

Dettagli

Imposta di successione

Imposta di successione Imposta di successione Oggetto di tassazione Sui trasferimenti di beni e diritti per causa di morte avvenuti a decorrere dal 3 ottobre 2006 è dovuta l'imposta sulle successioni e donazioni. Base imponibile

Dettagli

Il ruolo della fiduciaria nella tutela e gestione del patrimonio. Dott. Andrea Bertolotti

Il ruolo della fiduciaria nella tutela e gestione del patrimonio. Dott. Andrea Bertolotti Il ruolo della fiduciaria nella tutela e gestione del patrimonio Dott. Andrea Bertolotti 1 Sono società fiduciarie e di revisione quelle che si propongono sotto forma d impresa, di assumere l amministrazione

Dettagli

XIV FORUM SAF Il Passaggio generazionale e strumenti per la sua realizzazione IL TRUST

XIV FORUM SAF Il Passaggio generazionale e strumenti per la sua realizzazione IL TRUST S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO XIV FORUM SAF Il Passaggio generazionale e strumenti per la sua realizzazione IL TRUST Dott. Massimo Lodi Consigliere d Amministrazione UBI TRUSTEE S.A. 8

Dettagli

SEMINARIO CLUB FINANZA D IMPRESA

SEMINARIO CLUB FINANZA D IMPRESA SEMINARIO CLUB FINANZA D IMPRESA Strumenti per la protezione del patrimonio immobiliare le nuove necessità di asset protection Dott. Massimo Lodi ***** Responsabile Family Business Advisory UBI Private

Dettagli

1. PREMESSA... 2 2. SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE... 2 3. L ATTIVO EREDITARIO...

1. PREMESSA... 2 2. SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE... 2 3. L ATTIVO EREDITARIO... INDICE 1. PREMESSA... 2 2. SOGGETTI OBBLIGATI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE... 2 3. L ATTIVO EREDITARIO... 4 4. BENI NON COMPRESI NELL ATTIVO EREDITARIO...

Dettagli

Gli aspetti fiscali del trust

Gli aspetti fiscali del trust Gli aspetti fiscali del trust Carmine Carlo Sommario 1. Introduzione al diritto dei trust in Italia; 2. Caratteristiche del trust; 3. Normativa di riferimento in Italia; 4. Trust e imposte dirette; 5.

Dettagli

8. Successioni e donazioni SUCCESSIONI Chi deve pagarla e quanto si paga ATTENZIONE

8. Successioni e donazioni SUCCESSIONI Chi deve pagarla e quanto si paga ATTENZIONE 8. Successioni e donazioni Con la legge n. 286 del 2006 (di conversione del decreto legge n. 262 del 2006) e la legge n. 296 del 2006 (Finanziaria 2007), è stata reintrodotta nel nostro sistema l'imposta

Dettagli

Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera. Telefono +41 91 260 38 00. www.icam-group.com

Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera. Telefono +41 91 260 38 00. www.icam-group.com Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera Telefono +41 91 260 38 00 www.icam-group.com Affidare la gestione a ICAM Group SA tramite lo strumento ICAMLife INDICE: Introduzione Alternative all investimento

Dettagli

EBOOK TRASFERIMENTO DELLA RICCHEZZA E TUTELA DEL PATRIMONIO

EBOOK TRASFERIMENTO DELLA RICCHEZZA E TUTELA DEL PATRIMONIO EBOOK TRASFERIMENTO DELLA RICCHEZZA E TUTELA DEL PATRIMONIO Informazioni e Consigli utili E importante pianificare un buon passaggio generazionale, ma è altrettanto importante difendere il proprio patrimonio

Dettagli

L Istituto del Trust ed i profili applicativi

L Istituto del Trust ed i profili applicativi L Istituto del Trust ed i profili applicativi Forlì, 8 ottobre 2015 Via degli Agresti 6, 40123 - Bologna 1 Cos è il Trust: Istituto di origine anglosassone secondo il quale un disponente trasferisce beni

Dettagli

DOCUMENTI ARISTEIA. documento n. 73 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia

DOCUMENTI ARISTEIA. documento n. 73 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia DOCUMENTI ARISTEIA documento n. 73 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia febbraio 2007 Le novità nell imposizione indiretta del patto di famiglia DOCUMENTO ARISTEIA N. 73 LE NOVITÀ

Dettagli

PARTE V: LE DONAZIONI E ALTRI ATTI A TITOLO GRATUITO

PARTE V: LE DONAZIONI E ALTRI ATTI A TITOLO GRATUITO PARTE V: LE DONAZIONI E ALTRI ATTI A TITOLO GRATUITO 5.1. Lineamenti dell imposta sulle successioni e donazioni La disciplina dell imposta sulle successioni e donazioni è contenuta nel D. Lgs. 31 ottobre

Dettagli

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE

DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE DECESSO DEL LAVORATORE DIPENDENTE In caso di decesso del lavoratore dipendente sono previste diverse modalità di tassazione a seconda che si tratti delle somme già corrisposte al lavoratore o di somme

Dettagli

Il passaggio generazionale famiglia/azienda

Il passaggio generazionale famiglia/azienda Il passaggio generazionale famiglia/azienda PATRIMONIO FAMIGLIARE Comunione e separazione dei beni PATRIMONIO AZIENDALE Ditte individuali, di persone, di capitali IMMOBILI RESIDENZIALI ETC. IMMOBILI COMMERCIALI

Dettagli

La disciplina legale e fiscale delle Successioni

La disciplina legale e fiscale delle Successioni Seminario Geo Network Formazione La disciplina legale e fiscale delle Successioni Venerdì 26 Ottobre 2007 dalle 15.00 alle ore 18.00 Pad. 33 Sala Allemanda Bologna Fiera Oggetto: Quesiti e risposte fornite

Dettagli

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo SUPPLEMENTO AL PROSPETTO COMPLETO DI OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI DI DIRITTO ITALIANO ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA INVESTITORI Investitori America

Dettagli

OGGETTO: Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincoli di destinazione

OGGETTO: Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincoli di destinazione CIRCOLARE N. 3/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 22 gennaio 2008 OGGETTO: Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincoli di destinazione 2 INDICE 1 QUADRO NORMATIVO

Dettagli

SELLA PERSONAL LIFE. La tranquillità di un futuro assicurato

SELLA PERSONAL LIFE. La tranquillità di un futuro assicurato La tranquillità di un futuro assicurato LA COMPAGNIA Sella Life Ltd è la Compagnia di Assicurazione Vita di diritto irlandese del Gruppo Banca Sella, costituita a Dublino nel 1999, specializzata nel progettare

Dettagli

TRUSTS. Avv. Nunzio Dario Latrofa. BARI Scuola Forense 2002

TRUSTS. Avv. Nunzio Dario Latrofa. BARI Scuola Forense 2002 TRUSTS Avv. Nunzio Dario Latrofa BARI Scuola Forense 2002 1 Usi del trust I principali usi del trust: ottimizzazione della disciplina fiscale; trasferimento dei beni localizzati in Paesi diversi da quello

Dettagli

Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincoli di destinazione

Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincoli di destinazione Italia Successioni, donazioni, atti a titolo gratuito e costituzione di vincoli di destinazione Agenzia delle Entrate, Direzione Centrale Normativa e Contenzioso, Circolare del 22/01/2008, n. 3/E Oggetto:

Dettagli

CIRCOLARE N. 61/E. Roma, 03 novembre 2008

CIRCOLARE N. 61/E. Roma, 03 novembre 2008 CIRCOLARE N. 61/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 novembre 2008 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dei fondi immobiliari. Articolo 82, commi da 17 a 22, del decreto-legge 25 giugno

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CARFAGNA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CARFAGNA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2301 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CARFAGNA Modifiche al codice civile nonché ai testi unici di cui ai decreti del Presidente

Dettagli

Il diritto dei TRUST La fiscalità dei Trust interni

Il diritto dei TRUST La fiscalità dei Trust interni Il diritto dei TRUST La fiscalità dei Trust interni A cura di Roberto BONFANTI 1 L atteggiamento dell A.F. nei confronti del Trust L A.F. ha approfondito nel tempo gli aspetti fiscali dei Trust, evolvendo

Dettagli

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama SUPPLEMENTO AL PROSPETTO D OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FLEX APERTO DI DIRITTO ITALIANO

Dettagli

La Pianificazione Successoria. le Polizze Vita PFACADEMY. I percorsi formativi. Sommario. Seminario di 8 ore

La Pianificazione Successoria. le Polizze Vita PFACADEMY. I percorsi formativi. Sommario. Seminario di 8 ore www.professionefinanza.com 2011 I percorsi formativi DI PFACADEMY Sommario La presentazione pag 2 Il Programma pag 3 Le Finalità Sede e durata La Pianificazione Successoria dei patrimoni tramite le Polizze

Dettagli

I Venerdì dell Avvocatura

I Venerdì dell Avvocatura Arcidiocesi di Milano Curia Arcivescovile Avvocatura I Venerdì dell Avvocatura Le successioni e le donazioni Introduzione 3 incontro 13 dicembre 2013 SUCCESSIONI La successione mortis causa rappresenta

Dettagli

Luigi Mennini, MBA Socio AIAF Responsabile Financial Planning Banca Finnat Euramerica SpA. Mercoledì 14 ottobre 2009

Luigi Mennini, MBA Socio AIAF Responsabile Financial Planning Banca Finnat Euramerica SpA. Mercoledì 14 ottobre 2009 Le soluzioni di Financial Planning all'interno dello Scudo Fiscale "Lo Scudo Fiscale 2009 Approfondimenti normativi e di analisi finanziaria Scuola di Amministrazione Aziendale Università degli Studi di

Dettagli

Impresa e Patrimonio: il passaggio generazionale

Impresa e Patrimonio: il passaggio generazionale Impresa e Patrimonio: il passaggio generazionale La Commissione Europea ci dice che solo il 33% delle aziende supera il primo passaggio generazionale, percentuale che si riduce al 15% al secondo passaggio

Dettagli

Aspetti civilistici e fiscali del passaggio generazionale. Prof. Armando Urbano Università degli Studi di Bari

Aspetti civilistici e fiscali del passaggio generazionale. Prof. Armando Urbano Università degli Studi di Bari Aspetti civilistici e fiscali del passaggio generazionale Prof. Armando Urbano Università degli Studi di Bari Pianificazione della successione generazionale: strumenti Gli obiettivi che possono caratterizzare

Dettagli

Atti di destinazione ex 2645ter cc

Atti di destinazione ex 2645ter cc Atti di destinazione ex 2645ter cc - Introdotto nel 2006 (L. 23.02.2006 n. 91); - Riguarda: Immobili e beni mobili registrati; - Durata: massimo 90 anni, ovvero quanto la vita della persona beneficiaria;

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE. Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista. Firenze, 10 aprile 2015

VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE. Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista. Firenze, 10 aprile 2015 VOLUNTARY DISCLOSURE STRUTTURE INTERPOSTE Prof. Guido Feller Wealth Planning Azimut Dottore Commercialista Firenze, 10 aprile 2015 Agenda 1. Introduzione 2. Polizze Vita 3. Società 4. Trust 5. Sintesi

Dettagli

IL TRUST ED I VINCOLI DI DESTINAZIONE PATRIMONIALE

IL TRUST ED I VINCOLI DI DESTINAZIONE PATRIMONIALE IL TRUST ED I VINCOLI DI DESTINAZIONE PATRIMONIALE IL TRUST La Repubblica Italiana con la legge n. 364 del 16 ottobre 1989, entrata in vigore il 1 gennaio 1992, ha ratificato la sottoscrizione della Convenzione

Dettagli

Successioni e donazioni

Successioni e donazioni Successioni e donazioni Evoluzione normativa dal 1991 alla finanziaria 2007 L imposizione fiscale su successioni e donazioni ha sinora subìto numerose variazioni. Analizziamo brevemente le modifiche avvenute

Dettagli

Se non vuoi altro che il meglio, BESTOF riesce a procurartelo

Se non vuoi altro che il meglio, BESTOF riesce a procurartelo Se non vuoi altro che il meglio, BESTOF riesce a procurartelo BENVENUTI IN UN BUSINESS UNICO E STRAORDINARIO. UN BUSINESS PROFITTEVOLE, NORMALMENTE RISERVATO AGLI OPERATORI ISTITUZIONALI CHE UNICABROKER,

Dettagli

(*) Sentenze reperite sul sito www.il- trust- in- italia.it

(*) Sentenze reperite sul sito www.il- trust- in- italia.it Giurisprudenza Tributaria in materia di tassazione di conferimento di beni in Trust (*) Comm. Trib. Prov. Perugia 19.06.2014 n. 470/2/14 Dichiara che, al momento dell'istituzione di un trust, il beneficiario

Dettagli

FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI

FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI FISCO E CASA: SUCCESSIONI E DONAZIONI Gli aggiornamenti più recenti dichiarazione di successione imposte ipotecaria e catastale aggiornamento gennaio 2015 ALIQUOTE FRANCHIGIA MODELLO 4 PRIMA CASA IMPOSTA

Dettagli

NOTA SUL SISTEMA FISCALE ITALIANO

NOTA SUL SISTEMA FISCALE ITALIANO NOTA SUL SISTEMA FISCALE ITALIANO La informiamo che questo documento, EI0181I 28/08/15, è una traduzione di cortesia della versione originale in inglese, EI0181O 06/08/15. La versione in lingua inglese

Dettagli

IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni

IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni IL REGIME PATRIMONIALE TRA I CONIUGI Disciplina delle spettanze e dei poteri dei coniugi in ordine all acquisto e alla gestione dei beni REGIMI PATRIMONIALI TIPICI COMUNIONE DEI BENI: disciplina della

Dettagli

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29 INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. La successione a causa di morte............... 1 2. Fondamento della successione a causa di morte. Successione testamentaria e successione legittima.....................

Dettagli

MANUALE SOFTWARE SUCCESSIONI ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE SUCCESSIONI ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Premessa 3 1.1 Normativa di riferimento: Testo Unico Successioni (Dlgs. 346/1990), L. 383/2001, Dl 262/2006, CM 3/2008 3 1.2 Software

Dettagli

Il lascito ereditario di qualsiasi genere e importanza economica è vitale per progetti e attività dell Ente Nazionale Protezione Animali.

Il lascito ereditario di qualsiasi genere e importanza economica è vitale per progetti e attività dell Ente Nazionale Protezione Animali. IL TESTAMENTO A FAVORE DEGLI ANIMALI Il testamento è l atto con il quale si dispone la destinazione dei propri beni in caso di decesso, a garanzia di rispetto delle proprie In mancanza di questo documento

Dettagli

STUDIO DE POLI - VENEZIA

STUDIO DE POLI - VENEZIA IL TRUST: COS È, IN BREVE di Ilaria Della Vedova Avvocato dello Studio De Poli Venezia Membro dell organismo Professionisti Accreditati in materia di Trust 1) Che cos è il trust? È un istituto di origine

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli

MODIFICHE NELLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RW IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE SUL MONITORAGGIO

MODIFICHE NELLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RW IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE SUL MONITORAGGIO MODIFICHE NELLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RW IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE SUL MONITORAGGIO SOGGETTI OBBLIGATI ALLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RW A NORMA DEGLI ARTT. 2 E 4 DEL D.L. 167/1990 PERSONE FISICHE ENTI

Dettagli

Direzione Regionale della Toscana

Direzione Regionale della Toscana Direzione Regionale della Toscana LA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE Modalità di compilazione e presentazione GENNAIO 2008 CHI DEVE PRESENTARLA La dichiarazione di successione deve essere presentata; dai

Dettagli

Analisi strategica - dell impresa familiare. 23/11/2009 Seminari Università Verona

Analisi strategica - dell impresa familiare. 23/11/2009 Seminari Università Verona Analisi strategica - Linee di sviluppo dell impresa familiare 23/11/2009 Seminari Università Verona 1 Modulo n. 3 Parte 1 Il passaggio di proprietà del capitale societario Parte 2 La nuova imposta sulle

Dettagli

GUIDA PRATICA Successioni e Testamenti

GUIDA PRATICA Successioni e Testamenti 1 2 GUIDA PRATICA Successioni e Testamenti Questa guida pratica ha il compito di chiarire i primi dubbi che normalmente sorgono nel caso della scomparsa di un congiunto e illustra quali sono le formalità

Dettagli

Regolamento del prestito obbligazionario denominato BANCA POPOLARE DI BARI 6,50% 2014-2021 SUBORDINATO TIER II

Regolamento del prestito obbligazionario denominato BANCA POPOLARE DI BARI 6,50% 2014-2021 SUBORDINATO TIER II Regolamento del prestito obbligazionario denominato BANCA POPOLARE DI BARI 6,50% 2014-2021 SUBORDINATO TIER II I termini in maiuscolo non definiti nel presente Regolamento hanno il significato agli stessi

Dettagli

SOFTWARE INTEGRATO SUCCESSIONI VOLTURE E F23:

SOFTWARE INTEGRATO SUCCESSIONI VOLTURE E F23: Il software Successioni e Volture gestisce in maniera semplice, ma con grande rigore, l'intera pratica successoria aperta per legge o per testamento (dalla costruzione dell'albero genealogico, alla definizione

Dettagli

I TRUSTS: NOVITÀ ALLA LUCE DEI PIÙ RECENTI ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA E DELLA PRASSI NEL DIRITTO ITALIANO E NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO

I TRUSTS: NOVITÀ ALLA LUCE DEI PIÙ RECENTI ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA E DELLA PRASSI NEL DIRITTO ITALIANO E NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO CONVEGNO di Avezzano, 19 novembre 2011 I TRUSTS: NOVITÀ ALLA LUCE DEI PIÙ RECENTI ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA E DELLA PRASSI NEL DIRITTO ITALIANO E NEL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO Intervento dott.ssa

Dettagli

La polizza Vita nella successione ereditaria

La polizza Vita nella successione ereditaria Roma, 22 novembre 2011 La polizza Vita nella successione ereditaria Intervento di Sergio Morandi Training Manager Gruppo Aviva Nasce nel 1696 È il 1 gruppo assicurativo in UK È leader in Europa per la

Dettagli

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Voluntary Disclosure relativa alle attività detenute all estero (attività finanziarie, polizze, società, immobili ed altri beni): profili di tassabilità in

Dettagli