Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO"

Transcript

1 Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO Gli ausili per l'autonomia nella vita 1

2 AUTONOMIA 1,2 RECUPERO DI UN NUOVO EQUILIBRIO Relazione con sè Relazione con gli altri Relazione con l ambiente 1. Andrich R., Porqueddu B., Accessibilità, ausili tecnici, educazione all autonomia. In: Freddi A., De Grandis D., Neurofisiopatologia e Riabilitazione.Vol. 4 Marrapese Ed., Andrich R, Porqueddu B.: Educazione all'autonomia: esperienze, strumenti, proposte metodologiche. Europa Medicophyisica 26:3, pp , Torino

3 AUTONOMIA 3 AMBIENTE ACCESSIBILE ASSISTENZA PERSONALE AUTONOMIA AUSILI TECNICI 3. Andrich R., Le quattro ''a'': accessibilità, ausili, assistenza personale e autonomia. Atti del Corso Nazionale SIMFER ''Ruolo degli ausili nel progetto riabilitativo'', Ortho,

4 SOLUZIONE ASSISTIVA TECNOLOGIE DI USO GENERALE TECNOLOGIE ASSISTIVE SOLUZIONE ASSISTIVA PERSONA AMBIENTE ATTIVITA 4

5 3 SOLUZIONE ASSISTIVA PRINCIPI COMPETENZA CONTESTUALITA CONSONANZA 5

6 6

7 IL CASO 69 anni 1995 ictus ischemico con emiparesi destra e afasia Non ha mai fatto T.O. 10 sedute Inviato in TO dal fisiatra per confezionamento tutore e valutazione B/ADL 7

8 VALUTAZIONE Dal colloquio: Vive a Milano con la moglie Appartamento di proprietà diviso su due livelli Tre bagni: presenza sia di vasca che di doccia Ex-professore universitario attualmente in pensione Nel tempo libero giocava a carte 8

9 VALUTAZIONE INIZIALE FAM (Functional Assessment Measure) CURA della PERSONA NUTRIRSI 3 RASSETTARSI 6 LAVARSI 3 VESTIRSI (VITA in SU) 4 VESTIRSI (VITA in 4 GIU ) IGIENE PERINEALE 7 DEGLUTIZIONE 6 CONTROLLO SFINTERICO VESCICA 7 ALVO 7 TRASFERIMENTI LETTO SEDIA 6 CARROZZINA WC 6 VASCA / DOCCIA 1/6 AUTOMOBILE 6 LOCOMOZIONE CAMMINO O 6 CARROZZINA SCALE 4 ACCESSO agli SPAZI PUBBLICI 5 COMUNICAZIONE COMPRENSIONE 6 ESPRESSIONE 2 LETTURA 4 SCRITTURA 6 INTELLIGIBILITA dell ELOQUIO CAPACITA COGNITIVE SOLUZIONE di PROBLEMI 7 MEMORIA 7 ORIENTAMENTO 7 ATTENZIONE 4 VALUTAZIONE della SICUREZZA 7 4 CAPACITA RELAZIONALI RAPPORTO con gli ALTRI STATO EMOZIONALE 7 ADATTAMENTO alla DISABILITA OCCUPAZIONE 6 TOT 161/

10 VALUTAZIONE INIZIALE CURA della PERSONA NUTRIRSI 3 RASSETTARSI 6 LAVARSI 3 VESTIRSI (VITA in 4 SU) VESTIRSI (VITA in 4 GIU ) IGIENE 7 PERINEALE DEGLUTIZIONE 6 FAM (Functional Assessment Measure) LOCOMOZIONE CAMMINO O 6 CARROZZINA SCALE 4 ACCESSO agli SPAZI PUBBLICI 5 TRASFERIMENTI LETTO SEDIA 6 CARROZZINA WC 6 VASCA DOCCIA 1 6 AUTOMOBILE 6 10

11 LA DOMANDA MAGGIORE AUTONOMIA: DOMICILIO B/ADL ATTIVITA DEL TEMPO LIBERO 11

12 AUTONOMIA AL DOMICILIO Salire le scale in sicurezza Entrare / uscire dalla vasca 12

13 AUTONOMIA AL DOMICILIO SALIRE LE SCALE IN SICUREZZA PRESENZA DI UN SOLO CORRIMANO ENTRARE / USCIRE DALLA VASCA INSTALLAZIONE DI UN SECONDO CORRIMANO DISEQUILIBRIO ELEVATO RISCHIO CADUTE DIFFICOLTA NEL PASSAGGIO POSTURALE DA SEDUTO. 13

14 AUTONOMIA AL DOMICILIO ENTRARE / USCIRE DALLA VASCA QUALE SOLUZIONE??? DISEQUILIBRIO ELEVATO RISCHIO CADUTE DIFFICOLTA NEL PASSAGGIO POSTURALE ALL INTERNO DELLA VASCA. 14

15 AUTONOMIA AL DOMICILIO QUALE SOLUZIONE??? LA RICHIESTA: Fare il bagno immergendosi completamente nella vasca idromassaggio 15

16 AUTONOMIA AL DOMICILIO QUALE SOLUZIONE??? LA RICHIESTA: Fare il bagno immergendosi completamente nella vasca idromassaggio 16

17 LA DOMANDA MAGGIORE AUTONOMIA: ALL INTERNO DEL DOMICILIO B/ADL ATTIVITA DEL TEMPO LIBERO 17

18 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE IGIENE ABBIGLIAMENTO 18

19 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE UTILIZZARE FORCHETTA/CUCCHIAIO TAGLIARE RACCOGLIERE IL CIBO DA UN PIATTO PIANO SBUCCIARE BERE DA UN BICCHIERE 19

20 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE Utilizzare forchetta/cucchiaio UTILIZZARE FORCHETTA/CUCCHIAIO TREMORE UTILIZZO DI POSATE PIU PESANTI IMPUGNATURA ADEGUATA 20

21 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE Utilizzare forchetta/cucchiaio UTILIZZO DI POSATE PIU PESANTI IMPUGNATURA ADEGUATA MATERIALE TERMOPLASTICO PESO CIRCA 120 gr. (30 gr. Posate con impugnatura ingrossata) 21

22 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE TAGLIARE ATTIVITA BIMANUALE UTILIZZO DI AUSILI CHE CONSENTANO DI TAGLIARE UTILIZZANDO SOLO UNA MANO 22

23 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE Tagliare UTILIZZO DI AUSILI CHE CONSENTANO DI TAGLIARE UTILIZZANDO SOLO UNA MANO 23

24 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE BERE DA UN BICCHIERE TREMORE UTILIZZO DI BICCHIERE PIU PESANTE PIU CAPIENTE 24

25 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE SBUCCIARE ATTIVITA BIMANUALE UTILIZZO DI AUSILI CHE CONSENTANO DI BLOCCARE IL CIBO E UTILIZZARE UNA MANO PER SBUCCIARE 25

26 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE Sbucciare UTILIZZO DI AUSILI CHE CONSENTANO DI BLOCCARE IL CIBO E UTILIZZARE UNA MANO PER SBUCCIARE 26

27 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE RACCOGLIERE IL CIBO DA UN PIATTO PIANO ATTIVITA BIMANUALE UTILIZZO DI BORDO RIALZATO IN PLASTICA 27

28 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE Raccogliere il cibo da un piatto piano UTILIZZO DI BORDO RIALZATO IN PLASTICA 28

29 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE CURA della PERSONA NUTRIRSI 3 6 RASSETTARSI 6 6 IGIENE LAVARSI 3 VESTIRSI (VITA in SU) 4 VESTIRSI (VITA in 4 GIU ) IGIENE PERINEALE 7 DEGLUTIZIONE 7 ABBIGLIAMENTO 29

30 AUTONOMIA B/ADL IGIENE LAVARE LA PARTE INFERIORE DEL CORPO RISCHIO CADUTE NEL RAGGIUNGERE GLI ARTI INFERIORI 30

31 AUTONOMIA B/ADL IGIENE Lavare la parte inferiore del corpo SVOLGIMENTO DELL ATTIVITA DA SEDUTO UTILIZZO DI SPUGNE CON MANICO ALLUNGATO 31

32 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE IGIENE CURA della PERSONA NUTRIRSI 3 6 RASSETTARSI 6 6 IGIENE LAVARSI 3 6 VESTIRSI (VITA in SU) 4 VESTIRSI (VITA in 4 GIU ) IGIENE PERINEALE 7 DEGLUTIZIONE 7 ABBIGLIAMENTO 32

33 AUTONOMIA B/ADL ABBIGLIAMENTO ABBOTTONARE IL POLSINO SINISTRO ALLACCIARE LE STRINGHE 33

34 AUTONOMIA B/ADL ABBIGLIAMENTO ALLACCIARE LE STRINGHE ATTIVITA BIMANUALE UTILIZZO DI STRINGHE ELASTICHE 34

35 AUTONOMIA B/ADL ABBIGLIAMENTO ABBOTTONARE IL POLSINO SINISTRO UTILIZZO ARTO SUPERIORE DESTRO SOSTITUZIONE DEL COTONE CON ELASTICO 35

36 AUTONOMIA B/ADL ALIMENTAZIONE ABBIGLIAMENTO CURA della PERSONA NUTRIRSI 3 6 RASSETTARSI 6 6 IGIENE LAVARSI 3 6 VESTIRSI (VITA in SU) VESTIRSI (VITA in GIU ) ABBIGLIAMENTO IGIENE PERINEALE 7 7 DEGLUTIZIONE

37 LA DOMANDA MAGGIORE AUTONOMIA: ALL INTERNO DEL DOMICILIO B/ADL ATTIVITA DEL TEMPO LIBERO 37

38 AUTONOMIA nel TEMPO LIBERO GIOCARE A CARTE ATTIVITA BIMANUALE UTILIZZO DI UN REGGICARTE 38

39 VALUTAZIONE FINALE FAM (Functional Assessment Measure) CURA della PERSONA NUTRIRSI 3 6 RASSETTARSI 6 6 LAVARSI 3 6 VESTIRSI (VITA in SU) VESTIRSI (VITA in GIU ) IGIENE PERINEALE 7 7 LOCOMOZIONE CAMMINO O CARROZZINA 6 6 SCALE 4 5 ACCESSO agli SPAZI PUBBLICI 5 5 TRASFERIMENTI LETTO SEDIA CARROZZINA 6 6 WC 6 6 VASCA DOCCIA AUTOMOBILE 6 6 DEGLUTIZIONE

40 VALUTAZIONE FINALE FAM (Functional Assessment Measure) CURA della PERSONA NUTRIRSI 6 RASSETTARSI 6 LAVARSI 6 VESTIRSI (VITA in SU) 6 VESTIRSI (VITA in 6 GIU ) IGIENE PERINEALE 7 DEGLUTIZIONE 6 CONTROLLO SFINTERICO VESCICA 7 ALVO 7 TRASFERIMENTI LETTO SEDIA 6 CARROZZINA WC 6 VASCA o DOCCIA 5/6 AUTOMOBILE 6 LOCOMOZIONE CAMMINO O 6 CARROZZINA SCALE 5 ACCESSO agli SPAZI PUBBLICI 5 COMUNICAZIONE COMPRENSIONE 6 ESPRESSIONE 2 LETTURA 4 SCRITTURA 6 INTELLIGIBILITA dell ELOQUIO CAPACITA COGNITIVE SOLUZIONE di PROBLEMI 7 MEMORIA 7 ORIENTAMENTO 7 ATTENZIONE 4 VALUTAZIONE della SICUREZZA 7 4 CAPACITA RELAZIONALI RAPPORTO con gli ALTRI STATO EMOZIONALE 7 ADATTAMENTO alla DISABILITA OCCUPAZIONE 6 TOT 161/210 TOT 176/

41 41

42 GLI AUSILI PER L IGIENE PERSONALE LAVARE IL VISO, LE MANI E GLI ARTI SUPERIORI DISPENSER PER SAPONE LIQUIDO A PARETESPUGNE MODIFICATE GUANTO DI SPUGNA MODIFICATO 42

43 GLI AUSILI PER L IGIENE PERSONALE LAVARE I DENTI SPAZZOLINO ELETTRICO DISPENSER PER DENTIFRICIO TUBOLARI IN GOMMA 43

44 GLI AUSILI PER L IGIENE PERSONALE CURA e PULIZIA delle UNGHIE LIMA FISSATA TAGLIAUNGHIE FISSATO SU BASE DI PLASTICA O LEGNO SPAZZOLINO PER UNGHIE IMPUGNATURA CON VENTOSE PER LIMA 44

45 GLI AUSILI PER L IGIENE PERSONALE CURA DEI CAPELLI PETTINI E SPAZZOLE CON LAVACAPELLI MANICI ERGONOMICI E LUNGHEZZE DIVERSE APRIBARATTOLI CINTURINI 45

46 AUSILI PER L IGIENE PERSONALE IGIENE della PARTE INFERIORE SOLLEVATORI PER VASCA SPUGNE DI DIVERSA SEDILE DA DOCCIA LUNGHEZZA E CARROZZINA DA DOCCIA CONFORMAZIONE SEDILI PER VASCA 46

47 AUSILI PER L ABBIGLIAMENTO ABBIGLIAMENTO INDUMENTI STUDIATI PER CHI UTILIZZA LA CARROZZINA INFILABOTTONI INFILA ABITI CON GANCIO PER ZIP 47

I.R.C.C.S. S. Maria Nascente. Domotica Ausili Terapia Occupazionale

I.R.C.C.S. S. Maria Nascente. Domotica Ausili Terapia Occupazionale I.R.C.C.S. S. Maria Nascente Domotica Ausili Terapia Occupazionale Marco Pastori Terapista Occupazionale Fondazione Don Gnocchi Onlus IRCCS S.Maria Nascente Milano Ambiti di intervento: La Terapia Occupazionale

Dettagli

Manuela Romanò: L autonomia nelle attività domestiche

Manuela Romanò: L autonomia nelle attività domestiche I.R.C.C.S. S. Maria Nascente Domotica Ausili Terapia Occupazionale Autonomia nelle attività domestiche Autonomia Gestire se stesso, modellando la propria vita secondo scelte e preferenze personali Essere

Dettagli

www.siva.it Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service AUSILI PER IL BAGNO

www.siva.it Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service AUSILI PER IL BAGNO SIVA Servizio Informazione Valutazione Ausili Assistive Technology Research and Information Service www.siva.it AUSILI PER IL BAGNO Antonio Caracciolo Terapista della Riabilitazione SIVA (Servizio Informazione

Dettagli

LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE AMPUTATO LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE USTIONATO LA RIABILITAZIONE DELLE PARALISI DEL NERVO FACCIALE

LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE AMPUTATO LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE USTIONATO LA RIABILITAZIONE DELLE PARALISI DEL NERVO FACCIALE LA TERAPIA OCCUPAZIONALE: SCOPI E AMBITI APPLICATIVI LA RIABILITAZIONE DOPO INTERVENTO CHIRURGICO DI MASTECTOMIA LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE AMPUTATO LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE USTIONATO LA RIABILITAZIONE

Dettagli

53 Congresso Nazionale Sigg L Italia? Non è un paese per vecchi 7 Corso di Riabilitazione geriatrica: un approccio globale Firenze 26/29-11-2008

53 Congresso Nazionale Sigg L Italia? Non è un paese per vecchi 7 Corso di Riabilitazione geriatrica: un approccio globale Firenze 26/29-11-2008 53 Congresso Nazionale Sigg L Italia? Non è un paese per vecchi 7 Corso di Riabilitazione geriatrica: un approccio globale Firenze 26/29--28 Linee guida T.O. C Cotroneo T.O. M. Quadrana, T.O. D. russo

Dettagli

LA PERSONA DISABILE A DOMICILIO RIEDUCARE LE PERSONE A VIVERE NUOVAMENTE LA PROPRIA CASA

LA PERSONA DISABILE A DOMICILIO RIEDUCARE LE PERSONE A VIVERE NUOVAMENTE LA PROPRIA CASA LA PERSONA DISABILE A DOMICILIO RIEDUCARE LE PERSONE A VIVERE NUOVAMENTE LA PROPRIA CASA AXIA, partner di Focus FAD, è un centro di riabilitazione che lavora in accreditamento con l'ausl di Bologna su

Dettagli

Indossa calze in plastica bianco doppio

Indossa calze in plastica bianco doppio Ausili per vestirsi Infila calze, scarpe e bottoni Infila calze 230 mm 100 mm 25 g Consentono di indossare da seduti calze da uomo o donna. La versione in nylon blu è flessibile e dopo aver posizionato

Dettagli

Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS - IRCCS Servizio Informazione Valutazione Ausili. Statistica delle Consulenze erogate nel 2000

Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS - IRCCS Servizio Informazione Valutazione Ausili. Statistica delle Consulenze erogate nel 2000 Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS - IRCCS Servizio Informazione Valutazione Ausili Statistica delle Consulenze erogate nel 2000 TIPO DI CONSULENZA 1542 % Servizi di informazione e orientamento Colloquio

Dettagli

Dalla. PROTESI d ANCA. al ritorno alla vita quotidiana

Dalla. PROTESI d ANCA. al ritorno alla vita quotidiana Dalla PROTESI d ANCA al ritorno alla vita quotidiana Opuscolo a cura di: RSA di Antey - Saint-André: Servizio di Riabilitazione Area Territoriale Fisioterapisti: Nicole Torresan e Nicoletta La Torre Tel.

Dettagli

LE SCALE DI VALUTAZIONE:

LE SCALE DI VALUTAZIONE: LE SCALE DI VALUTAZIONE: Scale di valutazione Rappresentano parte della semeiotica della riabilitazione Sono state elaborate a partire dagli anni 50 Esistono migliaia di scale di valutazione Proprietà

Dettagli

SCALE DI MISURA. Strumenti di misura dell indipendenza funzionale per persone con disabilità acquisita e congenita

SCALE DI MISURA. Strumenti di misura dell indipendenza funzionale per persone con disabilità acquisita e congenita SCALE DI MISURA Strumenti di misura dell indipendenza funzionale per persone con disabilità acquisita e congenita Versione con i soli items di Cura della persona e Mobilità/Trasferimenti ad uso della S.Va.M.Di.

Dettagli

L economia articolare in reumatologia

L economia articolare in reumatologia L economia articolare in reumatologia Dott. Tonino Mele Fisioterapista - Pedagogista UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA CENTRO MEDICO SANT

Dettagli

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DELLA PERDITA DI AUTOSUFFICIENZA PER I DIPENDENTI ISCRITTI AL FASIF (LONG TERM CARE)

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DELLA PERDITA DI AUTOSUFFICIENZA PER I DIPENDENTI ISCRITTI AL FASIF (LONG TERM CARE) DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DELLA PERDITA DI AUTOSUFFICIENZA PER I DIPENDENTI ISCRITTI AL FASIF (LONG TERM CARE) da inviare a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno a FASIF Casella Postale 107

Dettagli

PRODOTTI DI PULIZIA - Consegna giovedì mattina

PRODOTTI DI PULIZIA - Consegna giovedì mattina PRODOTTI DI PULIZIA - Consegna giovedì mattina ALLEGATO "D" - LOTTO XII PRODOTTO Detergente sgrassante per pulizie cucina Confezioni richieste Quantità totale (tipo LAV CUCINA) Canestri da lt. 5 40 Detergente

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO SCALA DI VALUTAZIONE RELATIVA ALLE PRINCIPALI ATTIVITÀ DI VITA QUOTIDIANA

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO SCALA DI VALUTAZIONE RELATIVA ALLE PRINCIPALI ATTIVITÀ DI VITA QUOTIDIANA AMBITO TERRITORIALE BR DISTRETTO SOCIO-SANITARIO BR nome: Data di nascita: SEDE DI VALUTAZIONE: DATA: ISTRUZIONI PER L UTILIZZO SCALA DI VALUTAZIONE RELATIVA ALLE PRINCIPALI ATTIVITÀ DI VITA QUOTIDIANA

Dettagli

Guida al paziente con frattura di femore trattato con

Guida al paziente con frattura di femore trattato con UNITA' OPERATIVA SERVIZI DI ASSISTENZA RIABILITATIVA AI SOGGETTI DISABILI DISTRETTO GHILARZA - BOSA Responsabile Dr.ssa Luisella Congiu 0785/562535 Guida al paziente con frattura di femore trattato con

Dettagli

Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona

Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona IMBRACATURE Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona assistita o non autosufficiente. Chi deve assistere

Dettagli

www.unionecomuni.re.it - info@unionecomuni.re.it www.parcoappennino.it

www.unionecomuni.re.it - info@unionecomuni.re.it www.parcoappennino.it LINEE GUIDA PRESTAZIONI SOCIO ASSISTENZIALI DOMICILIARI Note di carattere generale: 1. Ogni operatore dovrà essere dotato di ausili, conservati in spazi appositi e separati; 2. ogni operatore deve indossare

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale BA. S.VA.M.A. Valutazione cognitiva e funzionale. 1.Situazione cognitiva

Azienda Sanitaria Locale BA. S.VA.M.A. Valutazione cognitiva e funzionale. 1.Situazione cognitiva Mod. 4 DSS Uno Azienda Sanitaria Locale BA Distretto Socio Sanitario Uno Ambito Territoriale Comune di Molfetta - Comune Giovinazzo S.VA.M.A. Valutazione cognitiva e funzionale 1.Situazione cognitiva Nome

Dettagli

L igiene del paziente

L igiene del paziente L igiene del paziente a cura di Enzo VISSANI L igiene personale garantisce che la pelle sia mantenuta in buone condizioni e quindi possa svolgere le sue funzioni che sono: protezione del corpo protezione

Dettagli

SCHEDA SANITARIA (redatta da MMG)

SCHEDA SANITARIA (redatta da MMG) Cognome me Nata/o a prov. il Residente a prov. c.a.p. via n. Anamnesi patologica remota Anamnesi patologica prossima Barthel Index [A] [B] [C] [A] dipende [B] con aiuto o saltuariamente [C] indipendente

Dettagli

BAGNO. Sollevatore da vasca elettrico

BAGNO. Sollevatore da vasca elettrico Sollevatori Sollevatore da vasca elettrico Sollevatore da vasca più leggero esistente sul mercato, il suo peso è di soli 9,3 kg ma l ausilio è allo stesso tempo resistente e compatto, inoltre può essere

Dettagli

Guida per i pazienti operati di endoprotesi o artroprotesi d anca

Guida per i pazienti operati di endoprotesi o artroprotesi d anca Dipartimento Neuro Motorio Medicina Fisica e Riabilitativa Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Guida per i pazienti operati di endoprotesi o artroprotesi d anca A cura di: Dott.ssa Procicchiani Donatella

Dettagli

STEPPING. Terza sessione. Tè mattutino DISPENSA TERZA SESSIONE. Acquistare fiducia ed evitare cadute. 1. Esame del programma odierno

STEPPING. Terza sessione. Tè mattutino DISPENSA TERZA SESSIONE. Acquistare fiducia ed evitare cadute. 1. Esame del programma odierno STEPPING ON Acquistare fiducia ed evitare cadute DISPENSA TERZA SESSIONE Terza sessione 1. Esame del programma odierno 2. Svolgimento esercizi 3. Quiz del gioco della mela Tè mattutino 4. Rischi di caduta

Dettagli

scheda 7 Schededisupporto Sedile per vasca DESCRIZIONE

scheda 7 Schededisupporto Sedile per vasca DESCRIZIONE Sedile per vasca Sedute fisse o asportabili in materiale termoplastico rigido e/o in tubo d acciaio o alluminio rivestito in nylon. Il sedile e lo schienale possono essere a doghe di nylon oppure imbottiti,

Dettagli

Istituto comprensivo. Publio Vibio Mariano. Via Vibio Mariano, 105 Roma. Educativo. Alunno classe. Scuola Plesso. Insegnante di sostegno

Istituto comprensivo. Publio Vibio Mariano. Via Vibio Mariano, 105 Roma. Educativo. Alunno classe. Scuola Plesso. Insegnante di sostegno Istituto comprensivo Publio Vibio Mariano Via Vibio Mariano, 105 Roma Progetto Educativo individualizzato Alunno classe Scuola Plesso Insegnante di sostegno Insegnanti di classe AEC Anno scolastico 20

Dettagli

I.N.R.C.A. Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico - IRCCS. U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA Primario: Dott. P. Pace

I.N.R.C.A. Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico - IRCCS. U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA Primario: Dott. P. Pace I.N.R.C.A. Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico - IRCCS www.inrca.it U.O. DI MEDICINA RIABILITATIVA Primario: Dott. P. Pace @ I.N.R.C.A. 2008 www.giobbe.net e-mail: info@giobbe.net I brillanti

Dettagli

Assortimento Schneider 1 / 12 31/01/2014 bc

Assortimento Schneider 1 / 12 31/01/2014 bc Assortimento Schneider 1 / 12 31/01/2014 bc Forma Agnello 046437 1 PG 8004537464375 serie Walter antiaderente qualità professionale eccellente conduzione termica cottura uniforme resistente agli acidi

Dettagli

Regolamento di pasticceria

Regolamento di pasticceria Regolamento di pasticceria Norme igieniche Della persona Non si possono portare orecchini, bracciali, collane e anelli in laboratorio. Avere sempre le mani pulite con unghie corte e senza smalto. Non mettere

Dettagli

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. 2 EPPI - Benefici Assistenziali 2014

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI. 2 EPPI - Benefici Assistenziali 2014 REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI 2 Dove cercare 3 4 5 Benefici assistenziali Parte I - Erogazione di contributi in conto interessi a fronte di mutui ipotecari e prestiti chirografari. Parte II - Erogazione

Dettagli

Rosa Maria Converti Maurizio Saruggia. Qualità dell Assistenza Protesica

Rosa Maria Converti Maurizio Saruggia. Qualità dell Assistenza Protesica Percorsi riabilitativi mirati alla valutazione e alla prescrizione degli ausili: l esempio del protocollo carrozzine elettroniche in atto tra ASL di Milano e Fondazione Don Gnocchi Rosa Maria Converti

Dettagli

Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità

Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità Corso di Alta Formazione Milano, Centro IRCCS S.Maria Nascente, via Capecelatro 66 Febbraio Aprile 2014 Organizzato dal CeFOS

Dettagli

La Valutazione della Disabilità

La Valutazione della Disabilità Congresso della Società Italiana di Riabilitazione di Alta Specializzazione Le Frontiere della Riabilitazione Multispecialistica Pavia 26-27 giugno 26 La Valutazione della Disabilità Francesco Cacciatore

Dettagli

CHECK LIST PER VERIFICA DEL LIVELLO QUALITA' DEL SERVIZIO DI PULIZIA SULLE PALESTRE

CHECK LIST PER VERIFICA DEL LIVELLO QUALITA' DEL SERVIZIO DI PULIZIA SULLE PALESTRE DEL SERVIZIO DI PULIZIA SULLE PALESTRE impianto: PALESTRA data: ora: SERVIZIO DI PULIZIA: SPOGLIATOI, SERVIZI, BAGNI E ALTRE AREE oggetto di percorso esterno di accesso pavimenti / parapetti 1 rifiuti-residui

Dettagli

Il futuro a portata d uomo

Il futuro a portata d uomo PROGETTI ED AUSILI PER DISABILI ANZIANI E STRUTTURE PROTETTE Vi invitiamo a visitare il nostro sito internet www.miltecho.com dove troverete ulteriori informazioni e specifiche riguardanti i nostri prodotti.

Dettagli

Bagno soluzioni per la vasca

Bagno soluzioni per la vasca Accesso in vasca Sollevatore da vasca elettrico Sollevatore da vasca più leggero esistente sul mercato, il suo peso è di soli 9,3 kg ma l ausilio è allo stesso tempo resistente e compatto, inoltre può

Dettagli

PROBLEMI FISICI DEL DISABILE

PROBLEMI FISICI DEL DISABILE PROBLEMI FISICI DEL DISABILE Scale di valutazione funzionale e classificazione della disabilita Classificazione malattie (eziologia, clinica) nell ICD della Organizzazione Mondiale Sanità 1970 Non riportata

Dettagli

BAGNO. Maniglioni a ventosa con lunghezza fissa e telescopici BAGNO. Piastre adesive in acciaio inox

BAGNO. Maniglioni a ventosa con lunghezza fissa e telescopici BAGNO. Piastre adesive in acciaio inox La linea dei prodotti Roth Mobeli è costituita da ausili funzionali, impiegati con successo da molti anni nel settore della riabilitazione e nella vita quotidiana di disabili e anziani. Si tratta infatti

Dettagli

Ufficio Servizi Sociali Comune di Oristano Piazza Eleonora 09170 ORISTANO

Ufficio Servizi Sociali Comune di Oristano Piazza Eleonora 09170 ORISTANO Ufficio Servizi Sociali Comune di Oristano Piazza Eleonora 09170 ORISTANO OGGETTO: Fondo per la non autosufficienza: interventi immediati (art. 34, comma 4 lettera a) L.R. n 2 del 29.05.2007 - Deliberazione

Dettagli

Schededisupporto. Sedile per vasca DESCRIZIONE

Schededisupporto. Sedile per vasca DESCRIZIONE Sedile per vasca Sedute fisse o asportabili in materiale termoplastico rigido e/o in tubo d acciaio o alluminio rivestito in nylon. Il sedile e lo schienale possono essere a doghe di nylon oppure imbottiti,

Dettagli

Tigo - Veho. Le configurazioni predefinite sottoelencate possono essere integrate con accessori, ma non è possibile toglierne.

Tigo - Veho. Le configurazioni predefinite sottoelencate possono essere integrate con accessori, ma non è possibile toglierne. Ordine Preventivo Reinviare a ufficio commerciale: commerciale@medimec.it - Fax 0546 46467 Rivenditore Valutazione eseguita da: Telefono: Riferimento Utente Signor/a: Prezzo base: a partire da 3.013,00

Dettagli

SEGNALAZIONE/PROPOSTA RICOVERO HOSPICE

SEGNALAZIONE/PROPOSTA RICOVERO HOSPICE Modulo 01/HS Tel/fax 0825530341/342 Protocollo di presa d atto n. del a cura del Personale Hospice Proposta di ricovero in Hospice del Medico di Medicina Generale Medico Ospedaliero Dr/Dr.ssa Telefono

Dettagli

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche In questa unità didattica verranno appresi alcuni consigli e alcune tecniche per lavare i soggetti disabili e gli aiuti tecnici disponibili per eseguire

Dettagli

Caso Studio: Alberto

Caso Studio: Alberto Caso Studio: Alberto Anna Milo terapista occupazionale Valerio Gower ingegnere biomedico Servizio D.A.T. Centro IRCCS Santa Maria Nascente Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus Milano Caso di Studio: Alberto

Dettagli

Roma, 7 luglio 2010 Presso Sede AIL, Via Casilina 5, ROMA Orario: 10.30-17.00

Roma, 7 luglio 2010 Presso Sede AIL, Via Casilina 5, ROMA Orario: 10.30-17.00 Roma, 7 luglio 2010 Presso Sede AIL, Via Casilina 5, ROMA Orario: 10.30-17.00 1 Sicurezza domiciliare tra domotica e superamento delle barriere architettoniche Dr. Angelo Montesano, Responsabile Servizio

Dettagli

AUSILI AUSILI PER PER LA LA POSTURA POSTURA SISTEMI PER CONSENTIRE IL MANTENIMENTO DI UNA COSA SONO? POSIZIONE POSIZIONE: SISTEMI:

AUSILI AUSILI PER PER LA LA POSTURA POSTURA SISTEMI PER CONSENTIRE IL MANTENIMENTO DI UNA COSA SONO? POSIZIONE POSIZIONE: SISTEMI: AUSILI PER LA POSTURA AUSILI PER LA POSTURA Caracciolo Antonio Fisioterapista, Servizio DAT IRCCS S.Maria Nascente Fondazione Don Carlo Gnocchi, Milano SISTEMI COSA SONO? PER CONSENTIRE IL MANTENIMENTO

Dettagli

MODELLO A : per persone maggiorenni ( + di 18 anni)

MODELLO A : per persone maggiorenni ( + di 18 anni) MODELLO A : per persone maggiorenni ( + di 18 anni) ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ACCERTAMENTO/AGGRAVAMENTO DI - INVALIDITÁ CIVILE (comprende anche l indennità di accompagnamento) -

Dettagli

La Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus www.dongnocchi.it

La Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus www.dongnocchi.it La Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus www.dongnocchi.it Fondata nel 1952 da don Carlo Gnocchi Founded in 1952 by don Carlo Gnocchi 3800 dipendenti + 1600 collaboratori 5400 employees 28 Centri (di cui

Dettagli

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO

I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO I LUOGHI DL VIVERE COME CURA E SOSTEGNO L edilizia residenziale privata: problemi e soluzioni di vivibilità Geom. Silvia Trolli CAAD di Reggio Emilia Bologna, 18 maggio 2012 CAAD - Centri per l Adattamento

Dettagli

Elementi da valutare in relazione ai bisogni dell utente Presentazione scheda ausili Ausili e soluzioni per ciascun ambiente

Elementi da valutare in relazione ai bisogni dell utente Presentazione scheda ausili Ausili e soluzioni per ciascun ambiente Scheda CORSO TEORICO ausili PRATICO SULLA VALUTAZIONE DEGLI AUSILI PER IL MIGLIORAMENTO DELL APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA Elementi da valutare in relazione ai bisogni dell utente Presentazione scheda ausili

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee 28.12.2000 IT L 332/41 REGOLAMENTO (CE) N. 2855/2000 DELLA COMMISSIONE del 27 dicembre 2000 relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

Dettagli

Il/la sottoscritto/a. Nato/a il, in qualità di legale. Rappresentante della Ditta. Con sede legale in Via

Il/la sottoscritto/a. Nato/a il, in qualità di legale. Rappresentante della Ditta. Con sede legale in Via (da regolarizzare ai fini dell imposta di bollo) MODULO - OFFERTA per la fornitura di PRODOTTI IN CARTA, IN PLASTICA, PER LA PULIZIA, PER L IGIENE DELLA PERSONA: LOTTO N. 6 La fornitura sarà aggiudicata

Dettagli

Il team riabilitativo. www.ilfisiatra.it 1

Il team riabilitativo. www.ilfisiatra.it 1 Il team riabilitativo www.ilfisiatra.it 1 TEAM Riabilitativo Fisiatra Fisioterapista Altri medici Infermiere Bioingegnere Psicologo Paziente Terapista occupazionale Logopedista Assistente sociale Educatore

Dettagli

CORSO TEORICO PRATICO SULLA VALUTAZIONE DEGLI AUSILI PER IL MIGLIORAMENTO DELL APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA

CORSO TEORICO PRATICO SULLA VALUTAZIONE DEGLI AUSILI PER IL MIGLIORAMENTO DELL APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA CORSO TEORICO PRATICO SULLA VALUTAZIONE DEGLI AUSILI PER IL MIGLIORAMENTO DELL APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA Gli ausili per la vita quotidiana Analisi delle attività quotidiane Obiettivi e bisogni Ausili

Dettagli

Valutazione ausili: metodologie e interventi

Valutazione ausili: metodologie e interventi Domotica, Ausili, Terapia occupazionale: un percorso integrato riabilitativo Valutazione ausili: metodologie e interventi Caracciolo Antonio Fisioterapista, Servizio DAT IRCCS S.Maria Nascente Fondazione

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE CENTRI RESIDENZIALI PER ANZIANI

PROCEDURA GESTIONE CENTRI RESIDENZIALI PER ANZIANI titolo documento PROCEDURA GESTIONE CENTRI RESIDENZIALI PER ANZIANI SCOPO e CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo della presente procedura è di definire le modalità con cui la Cooperativa Promozione Lavoro gestisce

Dettagli

Schededisupporto. Rialzo per WC e sedile imbottito DESCRIZIONE FUNZIONE ADDESTRAMENTO MANUTENZIONE ACCESSORI E MODIFICHE CONTROINDICAZIONI FORNITURA

Schededisupporto. Rialzo per WC e sedile imbottito DESCRIZIONE FUNZIONE ADDESTRAMENTO MANUTENZIONE ACCESSORI E MODIFICHE CONTROINDICAZIONI FORNITURA Rialzo per WC e sedile imbottito Rialzo per WC: fabbricato in plastica leggera e resistente. Alcuni modelli hanno un meccanismo di bloccaggio con ganci in alluminio rivestiti in gomma per proteggere la

Dettagli

Caso di Studio: Alberto. Caso Studio: Alberto 21/04/2011. Valutazione iniziale

Caso di Studio: Alberto. Caso Studio: Alberto 21/04/2011. Valutazione iniziale Caso di Studio: Alberto Caso Studio: Alberto terapista occupazionale Valerio Gower ingegnere biomedico Servizio D.A.T. Centro IRCCS Santa Maria Nascente Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus Milano Alberto,

Dettagli

Quale ausilio per la la buona pratica della movimentazione dei pazienti. A.Palmisano Torino, 15-16 ottobre 2010

Quale ausilio per la la buona pratica della movimentazione dei pazienti. A.Palmisano Torino, 15-16 ottobre 2010 Quale ausilio per la la buona pratica della movimentazione dei pazienti A.Palmisano Torino, 15-16 ottobre 2010 Ausilio La La radice latina auxilium identifica l aiuto in in una accezione piuttosto ampia

Dettagli

TAB 1. Criteri classificativi dell'american College of Rheumatology. Artrite Reumatoide

TAB 1. Criteri classificativi dell'american College of Rheumatology. Artrite Reumatoide ALLEGATO 3 TRATTAMENTO DEI PAZIENTI AFFETTI DA ARTRITE REUMATOIDE CON FARMACI "BIOLOGICI" ANTI TNFa TAB 1 Criteri classificativi dell'american College of Rheumatology Artrite Reumatoide 1. rigidità articolare

Dettagli

Casa di Riposo "C. ed E. Prandoni" O.N.L.U.S.

Casa di Riposo C. ed E. Prandoni O.N.L.U.S. TORNO (CO) VIA PLINIO, 1 TEL.31 419333 41966 - FAX 31 417 www.casaprandoni.it casaprandoni@casaprandoni.it C.F / P.IVA: 7613 RELAZIONE MEDICA ALLEGATO ALLA DOMANDA di AMMISSIONE a CURA DEL MEDICO CURANTE

Dettagli

QUESTIONARIO DA ALLEGARE ALLA DENUNCIA DEL SINISTRO (Questionario di Invalidità Totale e Permanente - Medico)

QUESTIONARIO DA ALLEGARE ALLA DENUNCIA DEL SINISTRO (Questionario di Invalidità Totale e Permanente - Medico) Poste Vita S.p.A. 00144, Roma (RM), Piazzale Konrad Adenauer, 3 Tel.: (+39) 06 549241 Fax: (+39) 06 54924203 www.postevita.it Partita IVA 05927271006 Codice Fiscale 07066630638 Capitale Sociale Euro 1.216.607.898,00

Dettagli

VALUTAZIONE COGNITIVA E FUNZIONALE

VALUTAZIONE COGNITIVA E FUNZIONALE REGIONE CAMPANIA ALLEGATO B S.VA.M.A. Scheda per la Valutazione Multidimensionale delle persone Adulte e Anziane (strumento per l accesso ai servizi sociosanitari di rete residenziali, semiresidenziali

Dettagli

A PROPOSITO DI TERAPIA OCCUPAZIONALE

A PROPOSITO DI TERAPIA OCCUPAZIONALE A PROPOSITO DI TERAPIA OCCUPAZIONALE Che cosa è - perché è importante - come funziona obiettivo dei trattamenti COS E LA TERAPIA OCCUPAZIONALE E un trattamento per le persone che sono state colpite da:

Dettagli

Il paziente neurologico ICTUS

Il paziente neurologico ICTUS ICTUS ICTUS ICTUS ICTUS Fattori di rischio modificabili Ipertensione arteriosa Diabete mellito Stenosi carotidea Fumo/alcool Sovrappeso Sedentarietà Fattori di rischio non modificabili Età Sesso Predisposizione

Dettagli

FRATTURA DI FEMORE IN ETA GERIATRICA

FRATTURA DI FEMORE IN ETA GERIATRICA Protocollo Riabilitativo INRCA FRATTURA DI FEMORE IN ETA GERIATRICA La presa in carico del paziente con frattura di femore A cura di Anna Gaspari Frattura del Femore La menomazione e disabilità da patologia

Dettagli

DGA-0108 Sedia 3 in 1

DGA-0108 Sedia 3 in 1 DGA-0108 Sedia 3 in 1 Dispositivo estremamente versatile che svolge le funzioni di sedia comoda, rialzo per water e sedile per doccia Dimensioni espresse in cm, con tolleranza +/- 1,5 cm. L azienda si

Dettagli

Facilitare il sollevamento e i trasferimenti. Ft Coord P. Borrega

Facilitare il sollevamento e i trasferimenti. Ft Coord P. Borrega Facilitare il sollevamento e i trasferimenti del soggetto disabile Ft Coord P. Borrega Definizione Prevenire i danni da lavori pesanti I lavori pesanti sono una o più operazioni lavorative, che isolate

Dettagli

Raffaele Pisano (TNPEE)

Raffaele Pisano (TNPEE) ATTIVITA PER BAMBINI 5 ANNI Raffaele Pisano (TNPEE) AZIONI MOTORIE OBIETTIVO PER FASCE D ETA : GUIDA 3 ANNI Camminare Correre Saltare Quadrupedie Strisciare Rotolare Arrampicarsi Entrare / uscire Tirare

Dettagli

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma

ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO. Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma ADATTAMENTO Dell AMBIENTE DOMESTICO Incontro informativo Arch. Cesare Beghi CAAD di Parma Fidenza, 21 Febbraio 2013 Barriere Architettoniche - Barriere Culturali Barriere Architettoniche BARRIERE SOCIALI

Dettagli

6.3 Organizzare l ambiente

6.3 Organizzare l ambiente 6.3 Organizzare l ambiente 6.3.1. Introduzione Il normale ambiente domestico può creare alla persona di cui ci si prende cura problemi di accesso, come le scale, e può anche essere pericoloso, come varie

Dettagli

ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE POLIARTICOLARE

ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE POLIARTICOLARE ALLEGATO 4 TRATTAMENTO DEI PAZIENTI AFFETTI DA ARTRITE REUMATOIDE GIOVANILE POLIARTICOLARE CON FARMACI "BIOLOGICI" ANTI TNFα TAB 1 Criteri classificativi dell'american College of Rheumatology Artrite Reumatoide

Dettagli

Corso di Collaboratrice Sanitaria (CS CRS) Croce Rossa Svizzera

Corso di Collaboratrice Sanitaria (CS CRS) Croce Rossa Svizzera Corso di Collaboratrice Sanitaria (CS CRS) Croce Rossa Svizzera Introduzione La Collaboratrice Sanitaria (CS) CRS è una persona che svolge la propria attività, dopo aver seguito una formazione riconosciuta

Dettagli

Aspirapolvere, aspiraliquidi con filtraggio ad acqua e funzione

Aspirapolvere, aspiraliquidi con filtraggio ad acqua e funzione Sei certa della pulizia all interno della tua casa? SV 3000 è un completo sistema di pulizia per la casa e l ufficio! Aspirapolvere, aspiraliquidi con filtraggio ad acqua e funzione vapore SV 3000 Codice:

Dettagli

Consigli per assistere la Persona con Demenza

Consigli per assistere la Persona con Demenza Ospedale San Lorenzo Valdagno Dipartimento Medicina Interna Unità Operativa di Lungodegenza Responsabile dr. Marcello Mari Consigli per assistere la Persona con Demenza Strumenti per qualificare le cure

Dettagli

Chi sono i nostri utenti

Chi sono i nostri utenti Chi sono i nostri utenti anziani con età > 65/70 anni Con polipatologie Con cadute ripetute in anamnesi Già con storia di fr. di femore Con accidenti del sistema cardiovascolare Con esiti di ictus cerebri

Dettagli

Gloreha DAS (Dynamic Arm Support)

Gloreha DAS (Dynamic Arm Support) Gloreha DAS (Dynamic Arm Support) Gloreha DAS (Dynamic Arm Support) Ausilio Supporto Dispositivo di riabilitazione Gloreha DAS (Dynamic Arm Support) è un supporto dinamico per il braccio; è stato sviluppato

Dettagli

Bagno soluzioni per la doccia

Bagno soluzioni per la doccia Sedute a parete Serie 4000 Sedute dal telaio in acciaio inox verniciato a polvere che unisce all eccezionale robustezza la garanzia antiruggine del prodotto. Il sedile è in plastica stampata con fori di

Dettagli

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE

ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE ALLEGATO 002: RELAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE I tecnici: Ing. Marco Galperti Geom. Fabio Drufovka PREMESSE Obiettivo dei decreti (D.P.R.) n. 384/78 e 236/89 il cui campo di azione nonché le indicazioni

Dettagli

Perche l, igiene orale si impara da piccoli!

Perche l, igiene orale si impara da piccoli! Prevenzione avanzata della carie Perche l igiene orale si impara da piccoli! I tuoi denti.. un mondo pieno di sorprese Lo sapevi che......i tuoi primi dentini si sono formati ancor prima di nascere? Nella

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Scienze della Formazione Milano a.a 2005-2006

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Scienze della Formazione Milano a.a 2005-2006 Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Scienze della Formazione Milano a.a 2005-2006 Laurea Specialistica in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative Insegnamento Metodi

Dettagli

Accessori Bagno e Cucina

Accessori Bagno e Cucina Accessori Bagno e Cucina Listino prezzi non comprensivi di I.V.A. Aprile 2012 Prodotti realizzati artigianalmente Aprile 2012 Serie Classica FINITURE Porce llana Le gno Me tallo Ple x Art.AC030+ Art.AC420+

Dettagli

Modulo di presentazione del Progetto Individuale per Vita Indipendente 2016

Modulo di presentazione del Progetto Individuale per Vita Indipendente 2016 Modulo di presentazione del Progetto Individuale per Vita Indipendente 2016 Il/la sottoscritto/a Nome Cognome Con domicilio (se diverso dalla residenza) in: via/p.zza recapito telefonico: fisso cellulare

Dettagli

Infermieristica clinica Ausili

Infermieristica clinica Ausili UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFERMIERISTICA Corso integrato di infermieristica clinica e delle disabilità Infermieristica clinica Ausili dottoressa Maria Innocenzi

Dettagli

prezzo x unità di misura Unità di misura ICA SYSTEM DESCRIZIONE ALLEGATO B

prezzo x unità di misura Unità di misura ICA SYSTEM DESCRIZIONE ALLEGATO B ALLEGATO B Il sottoscritto in qualità di legale rappresentante della Ditta con sede legale in Via P.I. presenta la seguente offerta per la fornitura dei prodotti sottoelencati LOTTO N. 1 DESCRIZIONE Unità

Dettagli

NEGLECT E QUOTIDIANITA ROSSANA FARAVELLI TERAPISTA OCCUPAZIONALE

NEGLECT E QUOTIDIANITA ROSSANA FARAVELLI TERAPISTA OCCUPAZIONALE NEGLECT E QUOTIDIANITA ROSSANA FARAVELLI TERAPISTA OCCUPAZIONALE Il neglect è un disturbo conseguente ad un danno cerebrale (vascolare e/o traumatico) che si manifesta come un inabilità a orientare o reagire

Dettagli

ARTICOLI VARI ESTENSIBILE MANUALE. cm 12 spessore my 23 cartone pz 48 Cod. 010004

ARTICOLI VARI ESTENSIBILE MANUALE. cm 12 spessore my 23 cartone pz 48 Cod. 010004 ARTICOLI VARI pagina 164 ARTICOLI VARI ESTENSIBILE MANUALE cm 12 spessore my 23 cartone pz 48 Cod. 010004 ESTENSIBILE MANUALE cm 50, nero, spessore my 23 rotolo kg 2,3/2,4 cad cartone 6 rotoli colori.

Dettagli

Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi n. 70 Tel. 0522/585540 Fax 0522/585582

Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi n. 70 Tel. 0522/585540 Fax 0522/585582 Assessorato alle Politiche Sociali. Immigrazione. Progetto giovani.cooperazione internazionale Centro di I livello per l adattamento dell ambiente domestico del Comune di REGGIO NELL EMILIA Via F.lli Cervi

Dettagli

Scheda di Rilevamento Delle Strutture Ricettive

Scheda di Rilevamento Delle Strutture Ricettive PROVINCIA DI SAVONA Scheda di Rilevamento Delle Strutture Ricettive La scheda è realizzata e gentilmente concessa da: Cooperativa Jonathan Livingston c/o Unità Spinale Unipolare - Ospedale Santa Corona

Dettagli

Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private

Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private Lista di controllo Accertamento degli spazi abitativi Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private 1. Aspetti generali Gli aspetti generali vanno verificati in ogni locale utilizzato

Dettagli

LE RESIDENZE STRUTTURE PER LA TERZA ETA' Scheda di inserimento CERTIFICAZIONE DEL MEDICO CURANTE. Informazioni anagrafiche

LE RESIDENZE STRUTTURE PER LA TERZA ETA' Scheda di inserimento CERTIFICAZIONE DEL MEDICO CURANTE. Informazioni anagrafiche LE RESIDENZE STRUTTURE PER LA TERZA ETA' Scheda di inserimento CERTIFICAZIONE DEL MEDICO CURANTE Informazioni anagrafiche me Cognome Nato a il / / Residente a via/piazza n Anamnesi patologica remota oltre

Dettagli

TERAPIA INTENSIVA POST-CHIRURGICA

TERAPIA INTENSIVA POST-CHIRURGICA TERAPIA INTENSIVA POST-CHIRURGICA Quando è necessario il ricovero in Terapia Intensiva Post-Chirurgica Per il sostegno delle funzionalità vitali in presenza di malattie acute che mettono a rischio la vita

Dettagli

Sedia da doccia Swift

Sedia da doccia Swift Ausili per il bagno Sedia da doccia Swift Sgabello da doccia trasformabile in sedia con semplici accessori, quali braccioli e schienale. Regolabile in altezza. Superficie di seduta antiscivolo. Lavabile

Dettagli

PROGRAMMA DI RIABILITAZIONE PERINEALE PER PAZIENTI SOTTOPOSTI A PROSTATECTOMIA RADICALE

PROGRAMMA DI RIABILITAZIONE PERINEALE PER PAZIENTI SOTTOPOSTI A PROSTATECTOMIA RADICALE PROGRAMMA DI RIABILITAZIONE PERINEALE PER PAZIENTI SOTTOPOSTI A PROSTATECTOMIA RADICALE o CISTECTOMIA RADICALE CON CONFEZIONAMENTO DI NEOVESCICA ORTOTOPICA La vescica consente l accumulo di urina e il

Dettagli

1. CONDIZIONE PERSONALE (Punteggio massimo 22)

1. CONDIZIONE PERSONALE (Punteggio massimo 22) ALLEGATO D3 - SCHEDA RILEVAZIONE BISOGNI - SAISH Municipio Roma Azienda ASL Rm/ Distretto Servizio Ai fini dell integrazione socio-sanitaria la presente scheda per la parte CONDIZIONE PERSONALE, FAMILIARE

Dettagli

PROGRAMMA CORSI INTERAZIENDALI OPERATORE SOCIOSANITARIO ORDINANZA OSS, 13 novembre 2008 PRIMO ANNO DI FORMAZIONE

PROGRAMMA CORSI INTERAZIENDALI OPERATORE SOCIOSANITARIO ORDINANZA OSS, 13 novembre 2008 PRIMO ANNO DI FORMAZIONE FORMAS Programma Operatore sociosanitario PROGRAMMA CORSI INTERAZIENDALI OPERATORE SOCIOSANITARIO ORDINANZA OSS, 13 novembre 2008 PRIMO ANNO DI FORMAZIONE FORMAS Associazione per la formazione nelle strutture

Dettagli

MOVIMENTAZIONE E RIABILITAZIONE SOLLEVATORI ROLLATOR DEAMBULATORI FISSI ED ARTICOLATI STAMPELLE-TRIPODI-BASTONI

MOVIMENTAZIONE E RIABILITAZIONE SOLLEVATORI ROLLATOR DEAMBULATORI FISSI ED ARTICOLATI STAMPELLE-TRIPODI-BASTONI MOVIMENTAZIONE E RIABILITAZIONE SOLLEVATORI ROLLATOR DEAMBULATORI FISSI ED ARTICOLATI STAMPELLE-TRIPODI-BASTONI 42 Sollevatori Sollevatore idraulico SafeLife (Kg. 150) Cod. 15008000 Cod. ISO 12.36.03.003

Dettagli

La riabilitazione domiciliare

La riabilitazione domiciliare La riabilitazione domiciliare Rieducare le persone a vivere nuovamente la propria casa AXIA, partner di Focus FAD, è un centro di riabilitazione che lavora in accreditamento con l'ausl di Bologna su tutto

Dettagli

MODULO DOMANDA PROGETTO VITA INDIPENDENTE. Il sottoscritto. Indirizzo di Residenza Via, n. CAP Comune Prov. tel./cell fax. e_mail

MODULO DOMANDA PROGETTO VITA INDIPENDENTE. Il sottoscritto. Indirizzo di Residenza Via, n. CAP Comune Prov. tel./cell fax. e_mail MODULO DOMANDA PROGETTO VITA INDIPENDENTE All Ufficio di Piano Ambito B04 Corso Umberto I 82032 Cerreto Sannita (BN) Oggetto: Richiesta di ammissione al programma di Vita Indipendente. Il sottoscritto

Dettagli

La Riabilitazione Medica nella fase Sub - Acuta

La Riabilitazione Medica nella fase Sub - Acuta METODOLOGIE E STRUMENTI PER LA PRESA IN CARICO DI RETE DELLE PERSONE CON ESITI DI CEREBROLESIONI ACQUISITE Rimini, 16/1/29 La Riabilitazione Medica nella fase Sub - Acuta Dott. Loris Betti Medico Fisiatra

Dettagli