La banca e la responsabilità ambientale.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La banca e la responsabilità ambientale."

Transcript

1 La banca e la responsabilità ambientale. Una visione dall interno. Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

2 OBIETTIVI E METODOLOGIA La ricerca si è posta come obiettivo l analisi della relazione tra le banche e l ambiente secondo l autopercezione del management delle banche stesse. Si è voluto cioè indagare cosa le banche pensano di sé stesse a proposito della problematica ambientale, in particolare a proposito di impatto indiretto Per impatti indiretti intendiamo quelli riconducibili alle attività di terzi con cui la banca si relaziona [famiglie, imprese, pubblica amministrazione, territorio, ecc.]. Si tratta degli effetti [positivi/negativi] che intervengono sull ambiente a causa del comportamento di soggetti esterni verso i quali la banca può avere una certa influenza attraverso azioni finalizzate all adozione di scelte ecocompatibili. La ricerca si è svolta con un questionario semistrutturato inviato online alle principali banche italiane. Le inviate sono state 242 e le risposte valide e anonime [tranne per chi ha voluto indicare volontariamente il proprio nome] sono state 57, rappresentanti oltre i 2/3 del sistema bancario [in numero di sportelli] 2 La ricerca si è svolta nel periodo 1-31 marzo 2007.

3 OBIETTIVI E METODOLOGIA La ricerca è stata svolta da Globiz. Globiz è specializzata in progetti di marketing ad alto contenuto di valore focalizzati particolarmente sul settore bancario e finanziario Il Progetto Green Globe Banking è ideato e realizzato da Globiz con il patrocinio di Parklife, Ministero Ambiente, Planet Life Economy Foundation, Mumat-Master di Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano sede di Piacenza. 3

4 DESCRIZIONE CAMPIONE Le banche rispondenti al questionario rappresentano oltre i 2/3 del sistema bancario italiano [in numero di sportelli] 68% 38% 33% 28% 62% 39% 4 Maschi Femmine anni anni anni

5 BANCHE DEL CAMPIONE Intesasanpaolo Cariparma Banca Popolare dell Emilia Romagna Banca Toscana Iccrea Credito Cooperativo Banca di Cesena Rasbank Banca Friuladria BPU Banca Unipol Banca Popolare di Vicenza Banca Popolare di Milano Banca Agricola Mantovana BNL CartaSi Cassa Padana Cassa Risparmio Firenze Carige Unicredit Group Capitalia Banca Cremonese Banca Antonveneta Banca Popolare di Verona Cassa Risparmio di Ferrara BCC Emilbanca Banca Etica Banca Popolare dell Alto Adige Banca Popolare della Provincia di Teramo Bcc Sesto San Giovanni Bit Credito Cooperativo Credito Trevigiano BCC Romagna Est Federcasse Credito Cooperativo Veneto Banca Banca Sella Credit Suisse Banca Monte dei Paschi di Siena 5

6 FUNZIONI DEI RISPONDENTI Resp. Mkt Resp. Bil. Sociale Resp. R.E. Resp. Investor Rel. Altro 2,1 6,4 21,3 Il presidio della responsabilità ambientale è forse ancora un po disperso nell organizzazione 23,4 46,8 Addetto marketing Addetto public and community relations Addetto settore responsabilità sociale Assistente direttore marketing e comunicazione Assistente marketing Collaboratore bilancio sociale Comunicazione istituzionale Responsabile Csr Direttore generale Membro della funzione studi Resp. formazione e comunicazione Resp. rapporti banche Responsabile bilancio Responsabile compliance Responsabile del sistema di gestione ambientale Responsabile di progetto speciale Segmento famiglie Vice direttore generale 6

7 BILANCIO DI RESPONSABILITA SOCIALE La sua banca pubblica il bilancio di responsabilità sociale? 21% Da quanto tempo? più di 5 anni 31,3 da 2 a 5 anni 62,5 79% un anno 3,1 NO SI non ricordo 3,1 più di 3 39,4 da 2 a 3 45,5. ma la responsabilità sociale assume già un certo peso nell utilizzo delle risorse. 1 non ricordo 6,1 9,1 Quante persone sono coinvolte nella redazione del documento? 7

8 Percezioni. Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

9 SENSIBILITA VERSO LA QUESTIONE AMBIENTALE Qual è il livello di sensibilità della sua banca rispetto alla questione ambientale e in particolare alla tematica dell impatto indiretto? 3, e il livello di sensibilità dei seguenti ruoli aziendali? La diffusione della cultura ambientale ha una direzione centro-periferia e soprattutto topdown. Il ruolo decisivo è delle funzioni di vertice. 3,3 TOP MANAGEMENT 3,1 RESP. DI AREA FUNZIONALE 3,0 PERSONALE OPERATIVO 9 3, RESP. FILIALI/AGENZIE

10 COINVOLGIMENTO E PROIEZIONE A suo avviso, quanto la responsabilità ambientale della sua banca è cresciuta nel tempo? 3, Per nulla Poco Abbastanza Molto Moltissimo A suo avviso, quanto dovrebbe ancora crescere nel prossimo futuro? Per nulla Poco Abbastanza Molto Moltissimo 3,8 10 La banca si sente sufficientemente coinvolta e ritiene che il futuro le assegnerà un ruolo sempre più importante nella tutela ambientale

11 Comportamenti e proposte. Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

12 COMPORTAMENTI E PROPOSTE Verso quali segmenti la sua banca dovrebbe indirizzarsi per valorizzare al meglio la sua azione in tema di rispetto e tutela ambientale? 4,0 PICCOLE/MEDIE IMPRESE 3,8 3,8 3,9 AZIENDE PUBBLICHE GRANDI IMPRESE FAMIGLIE 3,4 ARTIGIANI 3,0 3,3 PROFESSIONISTI SINGOLE CATEGORIE [automobilisti, insegnanti, ] Per nulla Poco Abbastanza Molto Moltissimo

13 COMPORTAMENTI E PROPOSTE Tra le categorie o i comparti produttivi, quali sono maggiormente sensibili al tema ambientale? 3^ INDICATA 2^ INDICATA 1^ INDICATA AZIENDE EXPORT GDO PUBBLICI ESERCIZI TESSILE ASSICURAZIONI AUTOMOTIVE CHIMICA-PHARMA AGROALIMENTARE ARTIGIANATO EDILIZIA ENTI PUBBLICI 13

14 COMPORTAMENTI E PROPOSTE Quali sono i principali interventi [prodotti, servizi, progetti ad hoc, eventi] che attualmente la sua banca ha in essere? COSA COME ENERGIE RINNOVABILI RECUPERO URBANO EDILIZIA SOSTENIBILE RECUPERO/DIFFEREN ZIAZIONE RIFIUTI IMPATTO DIRETTO FINANZIAMENTI AGEVOLATI ANALISI AMBIENTALE DEL CREDITO FORMULE ASSICURATIVE COIVOLGIMENTO TERRITORIO AZIONI DI SENSIBILIZZAZIONE PROGETTI EUROPEI O SOVRANAZIONALI La banca agisce a tutto campo sia con strumenti tipici del suo core business sia con azioni che valorizzano un ruolo guida nei confronti della comunità. 14

15 COMPORTAMENTI E PROPOSTE Quali sono i principali interventi [prodotti, servizi, progetti ad hoc, eventi] che attualmente la sua banca ha in essere? 1 Intervento citato Agenda 21 Analisi ambientale del credito CasaClima Coinvolgimento del Territorio Finanziamenti e consulenze agevolati per chi investe in fonti di energia rinnovabile Finanziamenti agevolati per chi investe in fonti di energia Finanziamenti speciali per energia solare Energetiche Prodotti a impatto sociale Progetti europei Raccolta differenziata di rifiuti speciali Raccolta differenziata interna RC inquinamento Welcome Energy 2 Intervento citato Accordo con Regione Lombardia per finanziare l'installazione in aziende agricole di impianti di biogas Acquisto di apparecchiature d'ufficio a basso impatto ambientale antine Sociali Auto Coperture assicurative per catastrofi naturali e eventi atmosferici Finanziamenti ambientali per imprese - Spazio Energia Prodotti di investimento e finanziamento 'verdi' Utilizzo carta riciclata ecologica Uso di energie rinnovabili 3 Intervento citato Asilo nido interno Progetti di recupero rifiuti Riciclo della plastica, della carta e del legno Risparmio nei consumi di energia Campagna di sensibilizzazione ad un uso responsabile dell'acqua Interventi a sostegno di raccolta fondi per Associazioni ONLUS Recupero di un complesso Palladiano quale centro servizi Utilizzo carta riciclata VERBALIZZAZIONI 15

16 COMPORTAMENTI E PROPOSTE La sua banca prevede di sviluppare nel 2007 nuovi interventi per l ambiente? 29,5 27,3 Prodotti e servizi Progetti ad hoc 22,7 Eventi 11,4 Non prevede interventi 9,1 Altro Si va verso la definizione di offerte più strutturate incrementando prodotti e progetti mirati. Solo 1 intervistato su 10 non prevede interventi per il risposte multiple

17 Il Mercato. Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

18 IL MERCATO Secondo le sue conoscenze, quali servizi e/o prodotti ispirati alla tutela e alla valorizzazione dell ambiente vengono offerti dal sistema bancario italiano? CasaClima Fondo Terra BioPrestito C/C progetto Insieme Credito per Impianti Fotovoltaici Welcome Energy PRODOTTO/INIZIATIVA Finanziamento per l energia eolica/solare Mutui agevolati su progetti ambientali Linea Verde Agricoltura Biologica Finanziamento al Fotovoltaico Carte di credito o debito che devolvono una parte delle commissioni a finalità ambientali Finanziamenti specifici per interventi di miglioramento ambientali Fondi etico-ambientali Mutui per fonti rinnovabili BANCA BCC IN COOPERAZIONE MPS ICCREA VARIE ETICREDITO BANCA MARCHE BANCA ETICA BANCA TOSCANA ALTRE Lo scenario tratteggia una dinamica ipocompetitiva. L analisi della concorrenza è scarsa e le best practice di riferimento per gli operatori sono ancora poco numerose. 18

19 IL MERCATO A livello europeo conosce degli esempi meritevoli di essere seguiti? 74% NO SI Il ritardo italiano nei confronti dell Europa è testimoniato dalla quasi completa mancanza di conoscenza di esperienze eccellenti estere. 26% Quali? Servizi della Co-operative Bank UK Finanziamenti per interventi di risparmio energetico a ESCO [Energy Service Company] Collaborazione con Gaz de France [Crédit Agricole] 19

20 Il Cliente e la Comunicazione. Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

21 IL CLIENTE E LA COMUNICAZIONE Quanto, secondo lei, i clienti della sua banca conoscono quanto la banca fa per la tutela e valorizzazione dell'ambiente? Quanto spesso la sua banca riceve richieste di informazioni su servizi o prodotti orientati al rispetto ambientale? 2, Per nulla Poco Abbastanza Molto Moltissimo 2,7 La comunicazione non valorizza l impegno della banca e il cliente non ritiene ancora la banca un interlocutore del tutto credibile Mai Raramente Ogni Tanto Spesso Molto spesso 21

22 La legislazione. Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

23 LA LEGISLAZIONE Pensa che si debba intervenire anche sul piano legislativo per favorire la responsabilità ambientale delle banche? 39% 61% SI NO 23

24 LA LEGISLAZIONE SI Iniziative volontarie non sono sufficienti Si dovrebbe definire cosa si intende per prodotto [bancario o finanziario] ambientalmente responsabile al fine di evitare abusi o difficoltà di scelta tra i consumatori Per 'costringere' le banche ad intervenire in maniera più precisa Per incentivare gli interventi nel settore ma non solo in ambito bancario Per innescare un meccanismo di competizione virtuosa tra le Banche attraverso acceleratori legislativi che armonizzino le finalità ambientali/sociali e quelle di business. Perchè bisogna far nascere un'esigenza forte nelle persone Perchè solo di fronte ad un obbligo legislativo verranno attivati efficaci meccanismi di responsabilità ambientale Per obbligare le Banche che non lo fanno a pensarci Tutelare i ceti deboli con prodotti adeguati, tutelare le imprese con servizi efficienti, orientare il credito verso la sostenibilità del sistema produttivo NO Certe sensibilità non vanno 'forzate'. I risultati arrivano solo se ci si crede davvero. La responsabilità sociale deve rimanere nell'ambito della volontarietà, andando a costituire un elemento di competitività dell'impresa Penso che la RS debba essere una scelta e non un'imposizione Le banche hanno la conoscenza degli investimenti sia in azienda che nelle famiglie. VERBALIZZAZIONI 24

25 LA LEGISLAZIONE Quanto, secondo lei, lo stato italiano è consapevole della rilevanza di questo tema? 2, Per nulla Poco Abbastanza Molto Moltissimo Cosa dovrebbero fare il governo e le STRATEGIE INCENTIVAZIONE istituzioni prioritariamente? SENSIBILIZZAZIONE REGOLE 25

26 LA LEGISLAZIONE Cosa dovrebbero fare il governo e le istituzioni prioritariamente? VERBALIZZAZIONI REGOLE Fare rispettare rigorosamente le regole già in essere Stabilire dei limiti e delle multe per chi non li rispetta Decretare delle norme concrete Legiferare adeguatamente Stabilire delle regole Fare normative specifiche da far rispettare per conservare l'ambiente Punire gli imbroglioni ed evasori INCENTIVAZIONE Agevolazioni fiscali Introdurre agevolazioni per le aziende che mettono in atto programmi di responsabilità sociale Incentivi Nei settori in cui il ritorno economico è molto basso o l'investimento iniziale (es. energia da fonti rinnovabili) è molto alto dovrebbe fornire incentivi Offrire defiscalizzazioni a chi ci pensa Incentivare le Aziende ad investire nel settore. SENSIBILIZZAZIONE Diffondere la cultura ambientale Intervenire a livello scolastico Sensibilizzare di più Preoccuparsi della situazione Dedicare più risorse e tempo al problema Riconoscere la situazione STRATEGIA Pianificazioni di risparmio energetico e di programmazione del territorio Sradicare le lobby e promuovere la concorrenza e l'apertura del sistema economico Buone prassi italiane e straniere Intervenire sulle strutture governate direttamente 26

27 Conclusioni. 10 punti per il paradigma del Green Globe Banking Master in Marketing Territoriale Università Cattolica di Milano - sede di Piacenza milan budapest frankfurt london paris prague A D V A N C E D M A R K E T I N G P R O J E C T S

28 CONCLUSIONI 1. Il sistema bancario italiano si trova nella fase di introduzione del ciclo di vita della tematica ambientale. le banche, presumibilmente trascinate dalla crescente sensibilità dei mass media e da un opinione pubblica sempre più informata dei rischi ambientali, stanno approcciando timidamente il tema, ma ritengono che molto presto potrebbe diventare un argomento fortemente caratterizzante dell attività bancaria. 2. E un percorso evidentemente ancora lungo ma alcuni segnali sembrano essere sufficientemente forti e positivi: La dotazione di risorse assegnata alle strutture di Corporate Social Responsibility, in cui la problematica ambientale rientra a pieno titolo Un buon livello di sensibilità al problema ambientale autopercepito dalla banca La direzione top-down della sensibilità interna che assegna un ruolo propositivo e proattivo alle direzioni centrali e al top management La previsione di interventi nella struttura dell offerta [prodotti/servizi] o di marketing [progetti ad hoc] coerenti con l impegno ambientale che la banca viene man mano assumendo. 28

29 CONCLUSIONI 3. E altresì interessante notare la crescita del trend positivo rilevato nei confronti della responsabilità ambientale e di una pressante richiesta di maggior coinvolgimento ambientale che le banche si assegnano. 4. Le piccole e medie imprese e le aziende pubbliche sono indicate come target prioritari: evidentemente la banca coglie il ruolo decisivo di queste categorie e la necessità di coadiuvarle verso comportamenti ambientalmente sostenibili. 5. Si rilevano peraltro dei segnali contraddittori come la presenza sul mercato di prodotti/servizi bancari ancora modesta. Non si assiste ad una dinamica competitiva aggressiva. Questo porta ad alcune considerazioni: Le banche già attive sul mercato giocano in positivo la mancanza di concorrenza acquisendo un vantaggio competitivo intercettando per prime un nuovo target trasversale Gli spazi di mercato sono peraltro ancora molto ampi per l introduzione di nuovi competitor e per alimentare l immagine di un nuovo ruolo della banca a favore dell ambiente La comunicazione, forse per priorità diverse, non valorizza sufficientemente l impegno della banca laddove esiste, con il risultato che il mercato non conosce le best practice e il consumatore finale fatica ad assegnare alla banca un ruolo credibile nella dinamica della sostenibilità ambientale 29

30 CONCLUSIONI 6. Per il motivo precedente non si approfondisce l analisi di mercato e non vengono rilevate best practice o benchmark sia italiani che stranieri, anche se non mancano punte di eccellenze pur se in uno scenario ancora caratterizzato da iniziative con taglio tattico più che strategico. 7. In effetti le banche indirizzano la propria sensibilità su variegati temi della compatibilità ambientale senza un precisa vision di sistema: dalle energie rinnovabili all edilizia sostenibile, passando per la questione dei rifiuti e del recupero urbano, ecc. 8. E interessante notare che la banca agisce con due differenti business model, anche se spesso incrociati tra loro: Da una parte agisce come istituzione finanziaria utilizzando adeguatamente gli strumenti del suo core business [finanziamenti, credito o addirittura prodotti di bancassurance] Dall altra agisce come leader dl territorio innescando comportamenti virtuosi tra i differenti player della comunità [azioni di sensibilizzazione e di coinvolgimento, capofila di progetti europei] 9. Gli operatori bancari si dividono circa la necessità di intervenire sul piano normativo per favorire la responsabilità ambientale della banca, anche se viene comunemente riconosciuta una scarsa attenzione delle istituzioni al rapporto tra banca e ambiente. 30

31 CONCLUSIONI 10.Si può dire che, forse preoccupata dalla instabilità tipica di mercati in fase di crescita, al governo e alle istituzioni venga richiesto l elaborazione di un frame concettuale entro cui collocare norme, strategie, incentivi e promozione. Insomma le banche sembrano chiedere di mettere i paletti, ovvero punti di riferimento intorno ai quali elaborare le proprie politiche di mercato. 31

32 IL PROSSIMO PASSO Globiz ha messo punto un nuovo disegno di ricerca per cogliere le attese dei consumatori. Una ricerca che indaga differenti pubblici di riferimento delle banche e si rapporta con le best practice europee. 4 differenti pubblici per offrire un vasto spettro interpretativo per le iniziative delle banche Professionisti dell ambiente Responsabili aziendali Responsabili istituzioni Clienti delle banche 4 fasi per disporre di un analisi completa e approfondita 1^ fase Analisi desk dello scenario europeo In collaborazione con Mumat Università Cattolica Milano Facoltà Economia sede di Piacenza 2^ fase Analisi qualitativa 48 interviste cliniche face to face 4 colloqui di gruppo [focus group] 3^ fase Analisi quantitativa interviste telefoniche 32 4^ fase Reporting Analisi, conclusioni e suggerimenti strategici

33 CONTATTI MARCO FEDELI managing director docente di marketing ed economia aziendale università di genova m GLOBIZ srl Advanced Marketing Projects viale zara milano italy t f milan budapest frankfurt london paris prague 33

LE ATTESE DEI CLIENTI VERSO SERVIZI BANCARI GREEN

LE ATTESE DEI CLIENTI VERSO SERVIZI BANCARI GREEN Award & Conference 3 a edizione 2009 LE ATTESE DEI CLIENTI VERSO SERVIZI BANCARI GREEN RICERCA MULTICLIENT milan budapest frankfurt london paris prague we keep it simple A D V A N C E D M A R K E T I N

Dettagli

QUALI PROPOSTE E COMPORTAMENTI GREEN SI ATTENDONO I CLIENTI DALLA PROPRIA BANCA.

QUALI PROPOSTE E COMPORTAMENTI GREEN SI ATTENDONO I CLIENTI DALLA PROPRIA BANCA. TI DICE PERCHE QUALI PROPOSTE E COMPORTAMENTI GREEN SI ATTENDONO I CLIENTI DALLA PROPRIA BANCA. P R O G E T T O D I R I C E R C A P E R B A N C H E S O S T E N I B I L I ABOUT US Siamo gli ideatori e gli

Dettagli

Green Globe Banking STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY

Green Globe Banking STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY Approved by Green Globe Banking STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 25 settembre 2012 Associazione Nazionale Comuni It aliani Marco Fedeli Fondatore Green Globe Banking Conference & Award Managing Director

Dettagli

Ufficio Studi Bachelor Valori e percezioni associati al settore bancario

Ufficio Studi Bachelor Valori e percezioni associati al settore bancario Ufficio Studi Bachelor Valori e percezioni associati al settore bancario Aprile 2012 1 Indice 1. Obiettivi 2. Popolazione di riferimento e campione 3. Metodologia e tempistiche 4. Sintesi dei risultati

Dettagli

Stati Generali della Green Economy

Stati Generali della Green Economy Stati Generali della Green Economy Le misure e le riforme economiche e fiscali necessarie per attivare un green new deal Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab r.stasi@abilab.it www.abilab.it ABI Energia

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY 1 Quasi dimezzate rispetto al 2009 le imprese che considerano la Corporate Responsibility come parte integrante della

Dettagli

Osservatorio VedoGreen: risultati della survey su investitori istituzionali e opinion leader

Osservatorio VedoGreen: risultati della survey su investitori istituzionali e opinion leader Osservatorio VedoGreen: risultati della survey su investitori istituzionali e opinion leader Anna Lambiase CEO VedoGreen Renato Mannheimer ISPO Milano, 18 ottobre 2013 In collaborazione con VEDOGREEN VedoGreen,

Dettagli

SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA

SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA CHI SIAMO Un team formato da professionisti esperti di marketing, comunicazione e CSR, che ha scelto di mettere al servizio della sostenibilità

Dettagli

PROBLEM DETECTION PROGRAM:

PROBLEM DETECTION PROGRAM: Pag.1 di 7 PROBLEM DETECTION PROGRAM: IL RUOLO ATTIVO DELLA BANCA PER CONOSCERE E FIDELIZZARE I CLIENTI Marina Mele - Luigi Riva In un settore che si caratterizza per elementi di forte dinamicità, fidelizzare

Dettagli

SUMMARY REPORT MOPAmbiente. I principali risultati della ricerca

SUMMARY REPORT MOPAmbiente. I principali risultati della ricerca SUMMARY REPORT MOPAmbiente I principali risultati della ricerca VI Rapporto Periodo di rilevazione: 3 9 Novembre 2010 Metodologia: CATI; campione n=1000 casi, rappresentativo degli italiani dai 18 anni

Dettagli

Le prospettive della responsabilità sociale in Italia Una ricerca sui CEO delle imprese aderenti a Fondazione Sodalitas

Le prospettive della responsabilità sociale in Italia Una ricerca sui CEO delle imprese aderenti a Fondazione Sodalitas Fondazione Sodalitas GfK Eurisko Le prospettive della Responsabilità Sociale in Italia Aprile 2010 Le prospettive della responsabilità sociale in Italia Una ricerca sui CEO delle imprese aderenti a Fondazione

Dettagli

Verso Expo 2015. Quale banca per lo sviluppo dell economia Green Made in Italy?

Verso Expo 2015. Quale banca per lo sviluppo dell economia Green Made in Italy? 8 GREEN GLOBE BANKING CONFERENCE - 23 Ottobre 2014 Milano Verso Expo 2015. Quale banca per lo sviluppo dell economia Green Made in Italy? MARIO SCOLARI Direttore 2 1. Il sondaggio: caratteristiche e metodologia

Dettagli

Pratici e orientati all applicazione: sono concepiti per migliorare le prestazioni delle persone rispetto a una specifica competenza

Pratici e orientati all applicazione: sono concepiti per migliorare le prestazioni delle persone rispetto a una specifica competenza PRESENTAZIONE Eduxia è una società di consulenza e formazione che ha sviluppato competenze nel settore bancario e finanziario. Le attività della società sono concentrate sulla formazione manageriale, tecnico-professionale

Dettagli

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Roma, 26 Febbraio 2002 Sommario Strategia Gruppo MPS Situazione antecedente la costituzione di Consum.it Perché nasce

Dettagli

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca

Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca Evoluzione Normativa: esperienze e orientamenti del Gruppo UBI Banca ABI HR 2008: Banche e Risorse Umane Competenze e merito per crescere nella banca che cambia Andrea Ghidoni Roma, 8 Maggio 2008 Gruppo

Dettagli

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility

OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility OSSERVATORIO Corporate Social Responsibility Milano, 26 maggio 2008 MOBILITY MANAGEMENT E CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Federico Isenburg LA CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY Il Libro Verde dell Unione

Dettagli

Progettare oggetti di ecodesign

Progettare oggetti di ecodesign Intervento dal titolo Progettare oggetti di ecodesign A cura di Arch.Marco Capellini Ecodesigner dello studio Capellini design e consulting 77 78 Eco-biodesign nell edilizia 10 Ottobre 2008- Fiera Energy

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

Green Globe Banking Conference. Martedì 15 giugno 2010 Atrium SIA SSB Via Taramelli, 26 Milano

Green Globe Banking Conference. Martedì 15 giugno 2010 Atrium SIA SSB Via Taramelli, 26 Milano RISORSAMBIENTE Green Globe Banking Conference Martedì 15 giugno 2010 Atrium SIA SSB Via Taramelli, 26 Milano La Banca delle Comunità Locali Costituita nel 1893, quale banca locale, la Cassa Rurale di Treviglio

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

La certificazione EMAS ed ISO14001 del Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo

La certificazione EMAS ed ISO14001 del Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo 1^ RASSEGNA GREEN GLOBE BENVENUTI BANKING La certificazione EMAS ed ISO14001 del Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo Obiettivi e risultati del Sistema di Gestione Ambientale 1 Roma, 20 aprile

Dettagli

Il finanziamento delle energie rinnovabili: strumenti, criticità e prospettive

Il finanziamento delle energie rinnovabili: strumenti, criticità e prospettive Il finanziamento delle energie rinnovabili: strumenti, criticità e prospettive Giuseppe Dasti Coordinatore Desk Energy Mediocredito Italiano gruppo Intesa Sanpaolo Convegno della Regione Emilia Romagna

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA

TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SICUREZZA IN AZIENDA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Formazione Executive per manager bancari

Formazione Executive per manager bancari Formazione Executive per manager bancari Green Business Executive School Viale Zara 58 20124 Milano Italia t 02 6888241 f 02 69311819 info@gbes.it www.gbes.it Coordinatore Scientifico Prof. Francesco Timpano

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) 2008 RACCOLTA DI BUONE PRASSI DI IMPRESE IMPEGNATE IN PERCORSI DI RESPONSABILITA SOCIALE

BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) 2008 RACCOLTA DI BUONE PRASSI DI IMPRESE IMPEGNATE IN PERCORSI DI RESPONSABILITA SOCIALE BANDO RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA (CSR) 2008 RACCOLTA DI BUONE PRASSI DI IMPRESE IMPEGNATE IN PERCORSI DI RESPONSABILITA SOCIALE PREMESSA La responsabilità sociale d impresa (CSR) può essere definita

Dettagli

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità.

DIREZIONE QUALITÀ. Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. DIREZIONE QUALITÀ La carta servizi di Verona Innovazione Le finalità, i modi, gli standard e le strutture per un servizio di qualità. 1 Verona Innovazione 5 servizio nuova impresa 10 sportello comunica

Dettagli

3 TRAGUARDI DEL PD per una LIGURIA + giovane + verde + trasparente

3 TRAGUARDI DEL PD per una LIGURIA + giovane + verde + trasparente Liguria 3 RGURD DEL PD per una LGUR + giovane + verde + trasparente l Partito Democratico ha sempre dato la massima priorità al lavoro e alla sua dignità come elemento irrinunciabile della propria azione

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

EASY CASH: EASY ECO-CHOICE Green Globe Banking Award 2014. 23 Ottobre 2014

EASY CASH: EASY ECO-CHOICE Green Globe Banking Award 2014. 23 Ottobre 2014 EASY CASH: EASY ECO-CHOICE Green Globe Banking Award 2014 23 Ottobre 2014 1 Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole Un organizzazione radicata nel territorio UN MODELLO FEDERALE FORTEMENTE RADICATO NEL TERRITORIO

Dettagli

PARTNERSHIP Gruppo AS & LIFEGATE

PARTNERSHIP Gruppo AS & LIFEGATE PARTNERSHIP Gruppo AS & LIFEGATE GRUPPO AMBIENTE SICUREZZA Gruppo Ambiente Sicurezza nasce dall esperienza di tecnici, ingegneri, formatori e consulenti. Gruppo offre servizi volti a costruire opportunità

Dettagli

Un indagine sulla qualità dei piani aziendali ricevuti dal sistema bancario

Un indagine sulla qualità dei piani aziendali ricevuti dal sistema bancario Un indagine sulla qualità dei piani aziendali ricevuti dal sistema bancario di Massimo Lazzari e Davide Mondaini (*) Nel presente contributo si riportano i principali risultati di un indagine, condotta

Dettagli

Le soluzioni del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno delle imprese che investono in energia pulita

Le soluzioni del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno delle imprese che investono in energia pulita Le soluzioni del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno delle imprese che investono in energia pulita Francesco Fioretto, Responsabile Succursale Emilia Romagna Parma, 25 marzo 2010 Agenda Il contesto di riferimento

Dettagli

Indagine GPP 2010 STATO D ATTUAZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NELLE REGIONI, NELLE PROVINCE E NEI COMUNI ITALIANI

Indagine GPP 2010 STATO D ATTUAZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NELLE REGIONI, NELLE PROVINCE E NEI COMUNI ITALIANI Indagine GPP 2010 STATO D ATTUAZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NELLE REGIONI, NELLE PROVINCE E NEI COMUNI ITALIANI Ecosistemi ha svolto un indagine in riferimento all attuazione del Green Public Procurement

Dettagli

e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Banca Popolare di Vicenza, vera banca del territorio 4

e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Banca Popolare di Vicenza, vera banca del territorio 4 Marketing Sommario e Finanza Strategie, marketing e innovazione finanziaria Top Management Banca Popolare di Vicenza, vera banca del territorio 4 Analisi e Strategie Samuele Sorato, Banca Popolare di Vicenza

Dettagli

Monitoraggio fasi finali del progetto e valutazione. Elementi di caratterizzazione del progetto della rete

Monitoraggio fasi finali del progetto e valutazione. Elementi di caratterizzazione del progetto della rete Monitoraggio fasi finali del progetto e valutazione Elementi di caratterizzazione del progetto della rete Oggetto problema Osservazioni rispetto all autoanalisi Oggetto definito e area di riferimento Coerenza

Dettagli

CDP: GUIDARE IL CAMBIAMENTO SOSTENIBILE DELL ECONOMIA

CDP: GUIDARE IL CAMBIAMENTO SOSTENIBILE DELL ECONOMIA CDP: GUIDARE IL CAMBIAMENTO SOSTENIBILE DELL ECONOMIA CDP (ex Carbon Disclosure Project) è un organizzazione no profit internazionale che fornisce ad imprese, governi ed investitori l unico sistema globale

Dettagli

Montepaschi Vita Annual F orum. Rome, October 12th - Grand Hotel Plaza, via del Corso, 126

Montepaschi Vita Annual F orum. Rome, October 12th - Grand Hotel Plaza, via del Corso, 126 Montepaschi Vita Annual F orum Rome, October 12th - Grand Hotel Plaza, via del Corso, 126 2007 I Paradigmi del Valore Assicurazioni e banche: complementarietà e competizione Come creare il massimo valore

Dettagli

MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO

MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO 1 Presentazione dei risultati raggiunti da MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO nell ambito del progetto FACCIAMO ENERGIA Progetto promosso e realizzato insieme a GUARDIACIVICA e ARCOCONSUMATORI Realizzato nell'ambito

Dettagli

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e

Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e 2014 Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle imprese cooperative costituito da AGCI, Confcooperative, Legacoop e CGIL, CISL, UIL Siamo il Fondo della formazione delle

Dettagli

Un progetto di trasformazione verso la Net Economy.. Diffusione e sviluppo delle ICT nelle istituzioni scolastiche del lecchese.

Un progetto di trasformazione verso la Net Economy.. Diffusione e sviluppo delle ICT nelle istituzioni scolastiche del lecchese. Un progetto di trasformazione verso la Net Economy.. Diffusione e sviluppo delle ICT nelle istituzioni scolastiche del lecchese. 11 SETTEMBRE 2006 Copyright SDA Bocconi 2006 La Credibilità della Visione

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

VIII Commissione permanente Camera. Esame del disegno di legge C-2629 (DL 133/2014 Sblocca Italia ) Memoria

VIII Commissione permanente Camera. Esame del disegno di legge C-2629 (DL 133/2014 Sblocca Italia ) Memoria VIII Commissione permanente Camera Audizione Esame del disegno di legge C-2629 (DL 133/2014 Sblocca Italia ) Memoria Alessandro Pascucci 29 settembre 2014 1 Egr. Presidente, in qualità di Federesco (Federazione

Dettagli

Energy Management DI PRIMO LIVELLO

Energy Management DI PRIMO LIVELLO Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO A PORDENONE Energy Management MASTER MIP POLITECNICO DI MILANO DI PRIMO LIVELLO Il Master si propone nel territorio in risposta alla

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

Milano, 23 aprile 2015 Interventi finanziati o autofinanziati? Lo scenario visto da industrie e fornitori. ABB Group 12 maggio 2015 Slide 1

Milano, 23 aprile 2015 Interventi finanziati o autofinanziati? Lo scenario visto da industrie e fornitori. ABB Group 12 maggio 2015 Slide 1 Milano, 23 aprile 2015 Interventi finanziati o autofinanziati? Lo scenario visto da industrie e fornitori 12 maggio 2015 Slide 1 Interventi finanziati o autofinanziati Agenda Investimenti EE fattori che

Dettagli

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made

Chi Siamo. Esperienza Ricerca Forte impronta quantitativa Condivisione dei bisogni Soluzioni tailored made Chi Siamo Metodia nasce a Siena nel 2004 da un gruppo di consulenti e ricercatori, professionisti in discipline statistiche ed economiche, già impegnati da diversi anni in collaborazioni con l Università

Dettagli

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21 a cura di Roberto Catania L istituzione di nella Provincia di Lecco ha avuto inizio nel 2003 seguendo un percorso che si potrebbe definire tradizionale. Dall istituzione del Forum generale si è passati

Dettagli

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi 1 Introduzione Nel contesto attuale tutte le organizzazioni, nello svolgimento della propria attività, dovrebbero tener conto delle esigenze espresse dai differenti interlocutori sociali (stakeholder)

Dettagli

La Governance dell Energia e dell Ambiente in Banca 2013

La Governance dell Energia e dell Ambiente in Banca 2013 III Forum Green Energy Energia, Ambiente, Credito Lo Sviluppo del Green nel Terziario La Governance dell Energia e dell Ambiente in Banca 2013 Romano Stasi, Segretario Generale, ABI Lab Roma, 25 giugno

Dettagli

Agenda 21 Locale Casamarciano Sostenibile

Agenda 21 Locale Casamarciano Sostenibile . Comune di Casamarciano Regione Campania Agenda 21 Locale Casamarciano Sostenibile Questionario conoscitivo ed analisi percettiva della qualità dell ambiente e della situazione socio-economica nel Comune

Dettagli

MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE. Giornalismo divulgazione green economy

MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE. Giornalismo divulgazione green economy MASTER IN COMUNICAZIONE AMBIENTALE Giornalismo divulgazione green economy Il Master in Comunicazione ambientale è ideato dal Centro Studi CTS e da Green Factor, società di consulenza sulle tematiche ambientali,

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2013. ZeroEmission Rome 7 settembre 2012

La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2013. ZeroEmission Rome 7 settembre 2012 La formazione per la Green economy Master Gem edizione 2013 ZeroEmission Rome 7 settembre 2012 Cosa è Master Gem Corso di alta formazione ad indirizzo specialistico su energie rinnovabili, efficientamento

Dettagli

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo GREEN ENERGY PLUS S.R.L. Via della Ricerca Scientifica snc c/o Parco Scientifico Romano

Dettagli

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO In forte accelerazione i flussi commerciali, 56.000 nuovi clienti nei primi quattro mesi

Dettagli

La finanziabilità dei progetti di efficienza energetica. Paola Rusconi Desk Energia, Mediocredito Italiano Gruppo Intesa Sanpaolo

La finanziabilità dei progetti di efficienza energetica. Paola Rusconi Desk Energia, Mediocredito Italiano Gruppo Intesa Sanpaolo La finanziabilità dei progetti di efficienza energetica Paola Rusconi Desk Energia, Mediocredito Italiano Gruppo Intesa Sanpaolo Workshop FIRE Agenda Il sostegno di Mediocredito Italiano agli investimenti

Dettagli

Il trasporto di GPL: tecnologia e cultura della sicurezza in Liquigas. Il programma LiquiCare.

Il trasporto di GPL: tecnologia e cultura della sicurezza in Liquigas. Il programma LiquiCare. Il trasporto di GPL: tecnologia e cultura della sicurezza in Liquigas. Il programma LiquiCare. Agenda Il trasporto di GPL in Liquigas Gli strumenti di controllo e gestione dei viaggi delle autobotti Il

Dettagli

I PRIMI 5 ANNI ASSOCIAZIONE ITALIANA CORPORATE & INVESTMENT BANKING

I PRIMI 5 ANNI ASSOCIAZIONE ITALIANA CORPORATE & INVESTMENT BANKING I PRIMI 5 ANNI ASSOCIAZIONE ITALIANA CORPORATE & INVESTMENT BANKING Cosa abbiamo fatto Dall inizio dell attivita (2005) a oggi l associazione e cresciuta e si e consolidata come iniziativa indipendente,

Dettagli

DISTRETTO DI ECONOMIA SOLIDALE CARTA DEGLI INTENTI

DISTRETTO DI ECONOMIA SOLIDALE CARTA DEGLI INTENTI DISTRETTO DI ECONOMIA SOLIDALE CARTA DEGLI INTENTI MODENA, GIUGNO 2006 Pagina 1 di 6 Premessa Questo documento nasce dalla volontà di formalizzare l avvio di una rete di soggetti operanti, a vario titolo,

Dettagli

Mappatura Eco-sportelli Scheda di rilevazione

Mappatura Eco-sportelli Scheda di rilevazione Provincia di Ferrara Mappatura Eco-sportelli Scheda di rilevazione Eco-sportello Sportello InfoSmog Ente Titolare Comune di Cremona gestione Diretta ( diretta, indiretta, convenzione ) Indirizzo Vicolo

Dettagli

Responsabilità Sociale d Impresa (CSR)

Responsabilità Sociale d Impresa (CSR) Responsabilità Sociale d Impresa (CSR) Elenco Imprese Socialmente Responsabili, Informazione e Assistenza, Bilancio Sociale e di Sostenibilità, Formazione, Kit Digitale CSR, Ambiente imprenditori, liberi

Dettagli

La CSR in Italia. Alcune tendenze in atto

La CSR in Italia. Alcune tendenze in atto La CSR in Italia. Alcune tendenze in atto Sodalitas Social Solution www.sodalitas.socialsolution.it Sodalitas Social Solution è l Osservatorio on line sulla Responsabilità e la Sostenibilità delle Aziende,

Dettagli

DESCRIZIONE PROGETTI NEL DETTAGLIO

DESCRIZIONE PROGETTI NEL DETTAGLIO DESCRIZIONE PROGETTI NEL DETTAGLIO Sviluppo di un modello organizzativo DESCRIZIONE CLIENTE: società toscana specializzata nell edilizia con una forte focalizzazione su innovazione e investimenti in ricerca

Dettagli

Pediatri, allattamento al seno e mamme straniere. Rapporto di ricerca quali-quantitativo

Pediatri, allattamento al seno e mamme straniere. Rapporto di ricerca quali-quantitativo Pediatri, allattamento al seno e mamme straniere Rapporto di ricerca quali-quantitativo Padova, 27 Novembre 2009 Obiettivi e metodologia della ricerca 2 La ricerca qui presentata, realizzata da ISPO in

Dettagli

LE IMPRESE E LA SOSTENIBILITÀ INDAGINE CONDOTTA DA GFK EURISKO PER CONTO DI SODALITAS

LE IMPRESE E LA SOSTENIBILITÀ INDAGINE CONDOTTA DA GFK EURISKO PER CONTO DI SODALITAS LE IMPRESE E LA SOSTENIBILITÀ INDAGINE CONDOTTA DA GFK EURISKO PER CONTO DI SODALITAS 1 QUESTA INDAGINE Questa indagine è stata condotta nella prima metà di aprile 2012 su un campione di 153 imprese/enti/associazioni

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO LINEE DI INDIRIZZO DEL CICS PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DI COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO DA PARTE DELLE REGIONI, DELLE

Dettagli

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi

Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Camera dei Deputati X Commissione (Attività Produttive, Commercio e Turismo) Audizione del Presidente di RetImpresa Aldo Bonomi Risoluzione in commissione n. 7/00574 in tema di reti di impresa Roma, 7

Dettagli

CARTA DEGLI IMPEGNI PER LA PROMOZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT TRA GLI ENTI LOCALI LOMBARDI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO A scuola di GPP

CARTA DEGLI IMPEGNI PER LA PROMOZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT TRA GLI ENTI LOCALI LOMBARDI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO A scuola di GPP CARTA DEGLI IMPEGNI PER LA PROMOZIONE DEL GREEN PUBLIC PROCUREMENT TRA GLI ENTI LOCALI LOMBARDI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO A scuola di GPP PREMESSO CHE: L art. 6 della versione consolidata del Trattato

Dettagli

AXA COMUNICATO STAMPA

AXA COMUNICATO STAMPA AXA COMUNICATO STAMPA ROMA, 10 OTTOBRE 2013 Indagine AXA - IPSOS 2013 sulla percezione di Piccole e Medie Imprese e autonomi su indicatori economici e protezione assicurativa: il caso Italia PMI E AUTONOMI:

Dettagli

a sostegno delle azioni

a sostegno delle azioni Il ruolo di Multiutility S.p.A. a sostegno delle azioni nel settore pubblico e privato Vincenzo Scotti Direttore commerciale & marketing Genova, 2 maggio 2012 Company profile Multiutility S.p.A. è un operatore

Dettagli

Turismo sostenibile e ecoturismo. Febbraio 2011

Turismo sostenibile e ecoturismo. Febbraio 2011 Turismo sostenibile e ecoturismo Febbraio 2011 1 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000 cittadini, disaggregati per sesso, età, area di residenza Margine

Dettagli

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia Analizzare e gestire il CAMBIAMENTO tramite lo strumento e la metodologia LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Le aziende sono sempre più di frequente poste di fronte al cambiamento. Oggi ai manager si richiede

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O

C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O C o m u n e d i C o s t a d e N o b i l i P r o v i n c i a d i P a v i a P I A N O D I G O V E R N O D E L T E R R I T O R I O Q U E S T I O N A R I O C O N O S C I T I V O P A R T E C I P A Z I O N E

Dettagli

Annalisa Giachi, Promo PA Fondazione

Annalisa Giachi, Promo PA Fondazione LA VALORIZZAZIONE DELLE BIOMASSE IN TOSCANA: LIMITI E OPPORTUNITA Annalisa Giachi, Promo PA Fondazione In collaborazione con: 1 Indice 1. LE SCELTE METODOLOGICHE 1.1 Gli obiettivi 1.2 I soggetti coinvolti

Dettagli

Oggi parlare di educazione ambientale significa sempre più aprirsi ad un ampio ventaglio di tematiche tra loro trasversali, con l obiettivo comune di

Oggi parlare di educazione ambientale significa sempre più aprirsi ad un ampio ventaglio di tematiche tra loro trasversali, con l obiettivo comune di Oggi parlare di educazione ambientale significa sempre più aprirsi ad un ampio ventaglio di tematiche tra loro trasversali, con l obiettivo comune di puntare ad una diffusione della sostenibilità sul territorio.

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE SUL TEMA

PROGETTO DI FORMAZIONE SUL TEMA FIRENZE 1 PROGETTO DI FORMAZIONE SUL TEMA IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO: RIFERIMENTI CONCETTUALI E NORMATIVI POSTI A CONFRONTO CON LA REALTÀ AZIENDALE FIRENZE 2 INDICE PREMESSA 3 MOTIVAZIONI

Dettagli

Le surveys nelle Pubbliche Amministrazioni

Le surveys nelle Pubbliche Amministrazioni Le surveys nelle Pubbliche Amministrazioni Introduzione alla direttiva del Dipartimento della Funzione Pubblica I principali campi di indagine Le fasi del processo di rilevazione (c) IdWeb S.r.l. Ottobre

Dettagli

La voce dei donatori

La voce dei donatori La voce dei donatori Uno studio sul grado di soddisfazione e di efficienza percepita dai Donatori nei confronti dell organizzazione e delle attività dell Avis Comunale RE www.avis.re.it Gli obiettivi della

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

Formazione Obbligatoria IVASS: da necessità ad opportunità

Formazione Obbligatoria IVASS: da necessità ad opportunità Formazione Obbligatoria IVASS: da necessità ad opportunità Parliamo di noi 124 anni di storia al servizio del territorio Attenzione ai bisogni della clientela Connotazione Locale Professionalità del Personale

Dettagli

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. Per il settore Servizi Finanziari. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio Per il settore Servizi Finanziari Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il divario tra Business e IT nel settore Servizi Finanziari Il settore dei servizi finanziari è

Dettagli

Banche e Green Economy. Giorgio Recanati Senior Research Analyst ABI Lab g.recanati@abilab.it

Banche e Green Economy. Giorgio Recanati Senior Research Analyst ABI Lab g.recanati@abilab.it Banche e Green Economy Giorgio Recanati Senior Research Analyst ABI Lab g.recanati@abilab.it Roma, 27 giugno 2013 Gli ambiti di ricerca su energia e ambiente in ABI Lab ABI Energia, Competence Center sull

Dettagli

Rinnovabili e sostenibilità: i passi più adatti per rendere un azienda agricola efficiente

Rinnovabili e sostenibilità: i passi più adatti per rendere un azienda agricola efficiente Rinnovabili e sostenibilità: i passi più adatti per rendere un azienda agricola efficiente Milano, 27 febbraio 2015 Giovanni Giusiano Chi sono le BCC Federazione Nazionale Coordinamento di sistema e guida

Dettagli

Il ruolo del coordinatore pedagogico nei servizi educativi per l infanzia: una ricerca in provincia di Modena

Il ruolo del coordinatore pedagogico nei servizi educativi per l infanzia: una ricerca in provincia di Modena CONVEGNO INTERNAZIONALE Vivere e crescere nella comunicazione Educazione Permanente nei differenti contesti ed età della vita Bressanone, 16-17 dicembre 2011 Il ruolo del coordinatore pedagogico nei servizi

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

Gli italiani e il solare VIII RAPPORTO. Focus su Smart cities & green building: autoconsumo ed efficienza

Gli italiani e il solare VIII RAPPORTO. Focus su Smart cities & green building: autoconsumo ed efficienza Gli italiani e il solare VIII RAPPORTO Focus su Smart cities & green building: autoconsumo ed efficienza Settembre 2012 Metodologia Universo di riferimento Popolazione italiana Numerosità campionaria 1.000

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO

EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO EFFICIENZA ENERGETICA D IMPRESA PER IL GRUPPO INTESA SANPAOLO Gianmarco Manzone Divisione Banca dei Territori Ufficio Finanziamenti e Confidi 1 Roma, 22 ottobre 2008 La storia di Intesa Sanpaolo 1998 2000

Dettagli

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI

LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI LA NORMA ISO 14001 APPLICATA AI COMUNI 1. ASPETTI GENERALI Negli ultimi anni, in gran parte dei Paesi europei, si assiste a un crescente interesse verso l attuazione di una pianificazione locale del territorio

Dettagli

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe Research Report Series ISSN 2036 1785 Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe Research Report n. 10 March 2012 Studio

Dettagli

XVII Master in Marketing Management Project Work

XVII Master in Marketing Management Project Work XVII Master in Marketing Management Project Work GREEN MARKETING Baveno 14/02/2014 Letizia Marzulli Roberta Pazienza Serena Zammartini Vito Macaddino COS È IL GREEN MARKETING? Un APPROCCIO DEL MARKETING

Dettagli