Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate SUPPORTO DI SARDEGNA ENTRATE PER IL DECENTRAMENTO CATASTALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate SUPPORTO DI SARDEGNA ENTRATE PER IL DECENTRAMENTO CATASTALE"

Transcript

1 Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate SUPPORTO DI SARDEGNA ENTRATE PER IL DECENTRAMENTO CATASTALE

2 AZIONI PREVISTE Saranno serviti i comuni aventi caratteristiche di polo catastale, o le aggregazioni di comuni. Presso i comuni saranno introdotti strumenti, metodologie, servizi e personale che consentano di acquisire e mantenere nel tempo una precisa conoscenza della situazione immobiliare insistente sul territorio comunale per il controllo del territorio e la perequazione fiscale Per fare questo saranno integrati i processi di gestione delle funzioni catastali e i processi di gestione dei tributi e del territorio; in particolare: > Trasformazioni edilizie (pratiche edilizie) > Trattamento Atti catastali > Attribuzione della numerazione civica > Strumenti urbanistici (PUC e PUA) Il personale tecnico (200 persone) coinvolto e collocato presso i poli verrà formato sulle modalità con cui attuare questo nuovo modello organizzativo. Il personale avrà a disposizione i dati necessari (prodotti con operazioni di acquisizione tuttora in corso e conservati sui server della regione) resi disponibili attraverso la rete e gli strumenti software (costruiti nei progetti SITR e SIT2COM) con i quali i dati verranno aggiornati e migliorati. DELLA SARDEGNA 2

3 I contenuti dell anagrafe immobiliare Dati certificati da processi interni (Autorizzazioni edilizie) o esterni al comune (accatastamenti) concettualmente simile all anagrafe della popolazione Dati catastali (fabbricati e terreni) Identificativi (civici e mappali) e rappresentazione cartografica Planimetrie Riferimenti alle pratiche edilizie Dati tecnico edilizi Destinaz. urbanistica DELLA SARDEGNA 3

4 Processo di riordino e miglioramento della qualità della anagrafe immobiliare Aggiornamento dell anagrafe in continuo a fronte di variazioni edilizie comunicate tramite le pratiche edilizie (controllo a posteriori prima e a priori quando il sistema sarà a regime) (Personale tecnico) Primo popolamento a partire dai dati catastali (SigmaTER) Riordino e digitalizzazione della cartografia catastale (Appalto in corso) Anagrafe immobiliare Riordino dell intero fabbricato a fronte del singolo intervento edilizio (Personale tecnico) Riscontri da parte di Sardegna Entrate di posizioni incongruenti derivate dall analisi di ICI e TARSU DELLA SARDEGNA 4

5 I processi per la gestione dell anagrafe immobiliare DELLA SARDEGNA 5

6 Gli attori del processo di gestione dell anagrafe immobiliare Pratica edilzia Professionista abilitato Accatastamento Il progetto prevede di arrivare gradualmente all unificazione dei processi Professionista abilitato Pratica ediliza e Accatastamento Tecnico del comune DB Comunali Tecnico del catasto DB Catasto Oggi non c e controllo di congruenza fra quanto autorizzato e quanto accatastato: il dato catastale è inaffidabile, si possono fare solo controlli a posteriori DB Comunali Tecnico del polo o del comune DB Catasto Domani con il decentramento si unifica il processo, il controllo è a priori, il dato catastale diventa affidabile DELLA SARDEGNA 6

7 Il progetto prevede di informatizzare i processi che determinano le trasformazioni edilizie per tenere aggiornata l anagrafe immobiliare Gli immobili devono avere identificativi univoci e riconoscibili sul territorio (civici esterni ed interni) ai quali verranno riferite le informazioni sull uso (chi vi resiede, esercizi di commercio, imprese, le utenze, le tasse, ecc..) e ai quali collegare successivamente gli identificativi catastali Inizio Lavori Intervento edilizio Fine Lavori Accatastamento Comunicazione al ufficio anagrafe immobiliare dell assetto delle nuove UIU riusltanti dall intervento edilizio Oggi l accatastamento è un attività indipendente e fuori dal controllo dei Comuni anche se con l accatastamento si determina la base imponibile per ICI, TARSU e IRPEF. Il decentramento si pone l obiettivo di integrare l accatastemanto con il resto del processo edilizio Dall informatizzazione derivano anche le informazioni dirette alla Regione per il monitoraggio dell attività edilizia Autorizzazione edilizia Abitabilità Il ciclo di trasformazione di un immobile ha una durata che va da pochi mesi a anni Si informatizzano tutti i passi in modo armonico ed integrato. Si fa perno sul professionisita che fornisce le informazioni necessarie già in forma numerica PUC PUA La gestione informatizzata assicura l aggiornamento continuo dello stato di attuazione dei PUC e dei PUA DELLA SARDEGNA 7

8 Dal corretta gestione e dal raccordo fra gli identificativi si rende possibile l incrocio fra le banche dati A foglio e mappale si riferiscono: - ICI - IRPEF - Dati di proprietà - Utenze elettriche - Pratiche edilizie - Compravendite. Foglio 18 Mappale X,Y A Via, civico interno si riferiscono: - Anagrafe della popolazione - Commercio - Imprese - Locazioni - Utenze - Alberghi - Ristoranti - TARSU. Allo stesso sistema di riferimento si riferiscono - Ortofoto - DB Topografico - PUC - PUA - PPR - Reti tecnologiche - Dati ambientali -. DELLA SARDEGNA 8

9 Attività previste Trattamento atti catastali Aggiornamento anagrafe immobiliare > Identificatori dell immobile (civico, interni, sub catastali) > Messa in mappa delle variazioni derivanti dalle pratiche edilizie Interscambio dati ICI e TARSU con Sardegna Entrate Recupero pregresso Controllo di qualità dei dati con incroci con a analisi integrate Verrà reclutato un cospicuo numero di persone che verranno coinvolte nella gestione dell anagrafe immobiliare DELLA SARDEGNA 9

10 Il riuso di Modena Un elemento di forte accelerazione del processo è quello di riusare, nell ambito del SIT2COM le soluzioni messe a punto dal comune di Modena ed iscritte nel catalogo del Riuso del CNIPA: Catalogo CNIPA - RIUSO320 Anagrafe immobiliare e catasto che prevede: > Modello organizzativo per la gestione dell anagrafe immobiliare > Modello della banca dati catastale comunale > Il modello banca dati dell Anagrafe edilizia Comunale > Servizi di interoperabilità ed integrazione > Servizi di interazione con il professionista > Software per l amministrazione dell anagrafe immobiliare > Software per la consultazione integrata dell anagrafe immobiliare Catalogo CNIPA - RIUSO 249 SIT Comunale impianto di base che prevede > Modello organizzativo e architetturale > Servizi di consultazione e diffusione > Gestione toponomastica > Modulo base funzioni specifiche di settore > Modulo base sevizi web per professionista e cittadino > Servizi di interoperabilità > GeoDatawarehouse > Repertorio DELLA SARDEGNA 10

11 Il flusso delle informazioni e la vita dell Anagrafe degli immobili FASE TRANSITORIA Controllo a posteriori della congruenza degli accatastamenti PRATICA EDILIZIA Browser Scrivania del professionista Web Trasformazioni edilizie Dati per assegnazione categoria Gestore Anagrafe Immobiliare Assegnazione vie, civici e interni e abbinamento con mappali e subalterni messa in mappa validazione dati UIU / Cartografia / Titolarità / DOCFA Anagrafe immobiliare DOCFA / PREGEO / NOTA DELLA SARDEGNA 11

12 Il flusso delle informazioni e la vita dell Anagrafe degli immobili A REGIME Controllo a priori della congruenza degli accatastamenti PRATICA EDILIZIA DOCFA / PREGEO / NOTA Browser Scrivania del professionista Web Gestore Anagrafe Immobiliare Trasformazioni edilizie Assegnazione vie, civici e interni e abbinamento con mappali e subalterni messa in mappa validazione dati Dati per assegnazione categoria UIU / Cartografia / Titolarità / DOCFA Anagrafe immobiliare DELLA SARDEGNA 12

13 L aggiornamento dell Anagrafe degli immobili Browser Scrivania del professionista Web Il professionista presenta la domanda di intervento edilizio con l identificazione grafica La pratica viene trasmessa al comune che la lavora I dati vengono trasmessi con il preinoltro elettronico della pratica (nessun onere aggiuntivo per l istruttore) L ufficio Anagrafe immobiliare verifica gli elaborati di progetto ed assegna la numerazione civica e la collega alla pratica Anagrafe immobiliare La pratica edilizia viene rilasciata Realizzazione delle opere di costruzione DELLA SARDEGNA 13

14 L aggiornamento dell Anagrafe degli immobili Browser Scrivania del professionista Web Prima della fine lavori il professionista presenta l identificazione grafica e la corrispondente tabella delle Unità Immobiliari realizzate riportando i dati rilevanti per l attribuzione della categoria (parte dei dati Docfa) I dati vengono trasmessi con il preinoltro elettronico della pratica (nessun onere aggiuntivo per l istruttore) L ufficio Anagrafe immobiliare verifica gli elaborati di progetto ed assegna la gli interni L ufficio Anagrafe immobiliare rende disponibile al professionista la tabella delle Unità immobiliari integrata con la numerazione civica e interna Anagrafe immobiliare DELLA SARDEGNA 14

15 L aggiornamento dell Anagrafe degli immobili Dopo la fine lavori Il professionista, presenta il DOCFA in Catasto e la DFL al comune utilizzando i dati della tabella delle Unità immobiliari Anagrafe immobiliare Polo catastale / Agenzia Del Territorio L ufficio anagrafe immobiliare verifica la congruenza fra il DOCFA e quanto dichiarato nella pratica edilizia, in caso di discordanza attiva quanto previsto dalla Legge 80/2007 Anagrafe immobiliare Trasferimento aggiornamento archivi catastali e DOCFA (DA PORTALE) dal Catasto al Comune (SIGMATER) Anagrafe immobiliare DELLA SARDEGNA 15

16 Cosa farà il personale tecnico Il principio base è quello di istituire preliminarmente i processi che assicurino il mantenimento dell anagrafe immobiliare, Lo scopo è quello di raccogliere e gestire da subito gli atti che autorizzano trasformazioni sul territorio (pratiche edilizie, atti di accatastamento, strumenti urbanistici) e parallelamente supportare i Comuni nel recupero dell arretrato (toponomastica, catasto, urbanistica, pratiche edilizie) Il personale tecnico e il comune avranno da subito a disposizione i dati catastali attraverso SIGMA TER Verranno attivati presso i poli i SW di gestione dell anagrafe immobiliare. Il personale tecnico addestrato all uso di tali software avrà il compito di assicurare che ogni nuovo intervento edilizio venga intercettato e inserito nell anagrafe immobiliare secondo la nuova metodologia (mediamente il 10% del patrimonio immobiliare di un comune viene interessato da interventi edilizi ogni anno). In questa fase il principio base è: ogni fabbricato che viene interessato da un intervento edilizio viene risistemato completamente nell anagrafe immobiliare. La fonte principale di informazioni per catturare le trasformazioni edilizie è il sistema di gestione delle pratiche edilizie. Il personale tecnico nella prima fase reperirà (manualmente o elettronicamente per i comuni che hanno in uso il sistema SIT2COM di gestione delle pratiche edilizie) presso i comuni dell aggregazione le informazioni necessarie per assicurare l aggiornamento dell anagrafe immobiliare. Sulle posizioni oggetto di intervento il personale tecnico ricostruirà lo stato legale degli immobili, consultando eventualmente anche gli archivi cartacei, e lo metterà a sistema (concentrando per un immobile tutte le operazioni previste per le operazioni di formazione e verifica delle banche dati da fare in modo massivo per tutti gli immobili) Per i comuni decentrati il personale tecnico tratterà anche gli atti catastali utilizzando i software di SOGEI previsti dal decentramento Il processo di trattamento degli atti catastali sarà congiunto al trattamento della pratica edilizia. Il tecnico anticiperà il controllo di correttezza e completezza dell accatastamento: nella fase di transitorio il controllo sarà a posteriori, mentre a regime il controllo sarà a priori (migliorando in modo decisivo i contenuti della banca dati catastale). Gradualmente verranno coinvolti i professionisti per la trasmissione elettronica delle pratiche catastali e degli atti di aggiornamento, in modo da ridurre la possibilità di errori e il carico di lavoro della pubblica amministrazione DELLA SARDEGNA 16

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A.

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. La gestione associata di corbetta e gaggiano: l esperienza del progetto s.i.g.i.t.

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

Polo federato di Corbetta e Gaggiano (MI) Il Progetto SIGIT

Polo federato di Corbetta e Gaggiano (MI) Il Progetto SIGIT CM Valli del Verbano 11 novembre 2010 Stefano Manini Polo federato di Corbetta e Gaggiano (MI) Il Progetto Servizi Intercomunali per la Gestione Integrata del Territorio Milano Palazzo Stelline 13 dicembre

Dettagli

Un opportunità di sviluppo delle autonomie locali. Milano, 21 gennaio 2003. Stefano Manini, Giorgio Ricotti

Un opportunità di sviluppo delle autonomie locali. Milano, 21 gennaio 2003. Stefano Manini, Giorgio Ricotti PROGETTO CATASTO Un opportunità di sviluppo delle autonomie locali. Milano, 21 gennaio 2003 Stefano Manini, Giorgio Ricotti www.tecter.it PROGETTO CATASTO Il quadro normativo. Gli obiettivi generali. Gli

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO RIMODULATO

PROGETTO DEFINITIVO RIMODULATO REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA BANDO PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO A COMUNI CHE VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010. CARTA D

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

Leggere la città e decidere attraverso i suoi dati elementari. Comune di Ferrara

Leggere la città e decidere attraverso i suoi dati elementari. Comune di Ferrara Leggere la città e decidere attraverso i suoi dati elementari 1 - Modello decisionale tradizionale nella PA Decisione 2 - Modello decisionale un po più smart Decisione Il sistema ACI - ACSOR ACSOR Decisione

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010.

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010. REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA BANDO PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO A COMUNI CHE VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010. CARTA D

Dettagli

SCHEDA INTERVISTA CATASTO

SCHEDA INTERVISTA CATASTO SCHEDA INTERVISTA CATASTO Comune di ATTENZIONE: rilevare la volontà dell Ente e non l opinione dell intervistato D1. IL COMUNE È ORIENTATO ALL ASSUNZIONE DIRETTA DELLE FUNZIONI CATASTALI? (a) SI, in forma

Dettagli

Una banca dati affidabile degli

Una banca dati affidabile degli Progetto Spider One Una banca dati affidabile degli oggetti e soggetti tributari SEMPLIFICAZIONE EFFICACIA EFFENZA TRASPARENZA DECENTRAMENTO Questi principi, che ormai da anni ci risuonano nelle orecchie,

Dettagli

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità Il nuovo paradigma dei servizi Ing. Giuseppe Lacerenza Roma, 21 maggio 2007 Il nuovo paradigma dei servizi Indice Sogei e il Sistema informativo della

Dettagli

La nuova Piattaforma dei comuni per incrociare le banche dati e gestire in modo integrato i Tributi e il Territorio. www.retecomuni.

La nuova Piattaforma dei comuni per incrociare le banche dati e gestire in modo integrato i Tributi e il Territorio. www.retecomuni. La nuova Piattaforma dei comuni per incrociare le banche dati e gestire in modo integrato i Tributi e il Territorio La nuova Piattaforma dei comuni per incrociare le banche dati e gestire in modo integrato

Dettagli

Per scaricare i dati relativi alle dichiarazioni di successione bisogna fare le seguenti operazioni:

Per scaricare i dati relativi alle dichiarazioni di successione bisogna fare le seguenti operazioni: Per scaricare i dati relativi alle dichiarazioni di successione bisogna fare le seguenti operazioni: 1. Dalla videata iniziale cliccare su Download Forniture Cliccare poi sull opzione Accertamento ai Comuni

Dettagli

Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit

Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit Comune di Barletta Città della Disfida Medaglia d Oro al Valor Militare ed al Merito Civile Istituzione Ufficio Anagrafe Immobiliare E Costituzione Centro Servizi Sit 1 COMUNE DI BARLETTA promotori Il

Dettagli

CIRCOLARE N. 2. N pagine complessive:10 L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente

CIRCOLARE N. 2. N pagine complessive:10 L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente CIRCOLARE N. 2 PROT. N 3135 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: Direzione Centrale Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare Attivazione del servizio di trasmissione telematica del modello unico

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - ARASE

Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - ARASE Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - ARASE Via XXIX Novembre 23, 09123 Cagliari Tel 070/6068066 fax 070/6068017 agenziaentrate@regione.sardegna.it Chi Siamo L ARASE è stata istituita

Dettagli

ACI (Anagrafe Comunale Immobili) e ACSOR (Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti e Relazioni) - Esperienze a confronto. Ferrara, 24 Maggio 2013

ACI (Anagrafe Comunale Immobili) e ACSOR (Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti e Relazioni) - Esperienze a confronto. Ferrara, 24 Maggio 2013 ACI (Anagrafe Comunale Immobili) e ACSOR (Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti e Relazioni) - Esperienze a confronto Ferrara, 24 Maggio 2013 ORGANIZZAZIONE UFFICIO ACI E ACSOR Rosa Fogli AGENDA ACI : cosa

Dettagli

Anagrafe Comunale degli Immobili

Anagrafe Comunale degli Immobili Anagrafe Comunale degli Immobili Attività di pilotaggio organizzativo dell Unione Bassa Romagna Ferrara, 24 maggio 2013 Sommario Contesto territoriale Pilotaggio organizzativo Analisi stato dell'arte Analisi

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO Risultati gennaio-dicembre 2009

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO Risultati gennaio-dicembre 2009 Direzione Regionale Marche e Umbria CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI ASCOLI PICENO Risultati gennaio-dicembre 1. Servizi catastali 1.1. Consultazione

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

Il catasto. Corso di Estimo - CLA - Prof. E. Micelli

Il catasto. Corso di Estimo - CLA - Prof. E. Micelli Il catasto Cos è il catasto Il Catasto rappresenta l inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale è la base per le imposizioni fiscali conserva le informazioni relative a: individuazione

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI FORLI CESENA Risultati gennaio-dicembre 2009

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI FORLI CESENA Risultati gennaio-dicembre 2009 Direzione Regionale Emilia Romagna CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI FORLI CESENA Risultati gennaio-dicembre 1. Servizi catastali 1.1. Consultazione

Dettagli

Per avere disponibili i dati metrici utili ai fini TARES, bisogna prima effettuarne la Prenotazione.

Per avere disponibili i dati metrici utili ai fini TARES, bisogna prima effettuarne la Prenotazione. Per avere disponibili i dati metrici utili ai fini TARES, bisogna prima effettuarne la Prenotazione. La prima operazione da fare è la seguente: 1. Cliccare sul servizio Estrazione dati catastali 2. e poi

Dettagli

Proposta Progettuale G.I.T.

Proposta Progettuale G.I.T. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema ULTIMA BOZZA in fase di revisione Proposta Progettuale G.I.T. Fondo per il sostegno agli investimenti per l innovazione negli enti locali - Comma 893 della

Dettagli

Costituzione dell anagrafe immobiliare quale presupposto per gestione urbanistica e tributaria dell'ente locale e formazione dei PGT (a cura di SET)

Costituzione dell anagrafe immobiliare quale presupposto per gestione urbanistica e tributaria dell'ente locale e formazione dei PGT (a cura di SET) Palazzo delle Stelline Milano 19/04/2007 Ore 14.30-17.30 Sala Bramante ATTI DEL SEMINARIO Costituzione dell anagrafe immobiliare quale presupposto per gestione urbanistica e tributaria dell'ente locale

Dettagli

nazzareno.pedica@comune.tr.it

nazzareno.pedica@comune.tr.it INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica NAZZARENO PEDICA FOSSATO di VICO (PG) 5/Marzo/1953 COORDINATORE TECNICO Amministrazione COMUNE di TERNI Incarico attuale COORDINATORE TECNICO (P.O.)

Dettagli

Popolazione residente n. 81.207 Unità immobiliari urbane n. 80.801

Popolazione residente n. 81.207 Unità immobiliari urbane n. 80.801 Catasto e Comuni: novità e buone pratiche Milano, 18 Novembre 2009 Popolazione residente n. 81.207 Unità immobiliari urbane n. 80.801 Il Comune di Sesto San Giovanni per popolazione residente, numero di

Dettagli

Il Sistema Integrato del Territorio [SIT]

Il Sistema Integrato del Territorio [SIT] CATASTO DIGITALE: SEMPLICE, VELOCE, TRASPARENTE Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia Piazza Manfredo Fanti 47 Roma Mercoledì 11 marzo 2015 [SIT] Ing. Franco MAGGIO Direttore Centrale Catasto

Dettagli

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica Flussi di Aggiornameno Obiettivi Architetturali Strategici: Scalabilità amministrativa del sistema, unica istanza / n Comuni Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica

Dettagli

Catasto e tributi. L adesione al progetto ELISA

Catasto e tributi. L adesione al progetto ELISA Catasto e tributi. L adesione al progetto ELISA Giovanni Tarizzo Regione Piemonte Settore Tributi Inquadramento La Costituzione nel riformato Titolo V pone come obiettivo quello di realizzare una compiuta

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE VERBANO CUSIO OSSOLA Risultati gennaio-dicembre 2009

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE VERBANO CUSIO OSSOLA Risultati gennaio-dicembre 2009 Direzione regionale Piemonte e Valle d Aosta CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE VERBANO CUSIO OSSOLA Risultati gennaio-dicembre Premessa La Carta della

Dettagli

Per scaricare i dati relativi alle Utenze GAS bisogna fare le seguenti operazioni:

Per scaricare i dati relativi alle Utenze GAS bisogna fare le seguenti operazioni: Per scaricare i dati relativi alle Utenze GAS bisogna fare le seguenti operazioni: 1. Dalla videata iniziale cliccare su Download Forniture Cliccare poi sulla opzione Accertamento ai Comuni e poi sull

Dettagli

PIRANHA rel. 3.0.12. - Implementazioni: PIRANHA Siscom software per la gestione di imposte e tasse

PIRANHA rel. 3.0.12. - Implementazioni: PIRANHA Siscom software per la gestione di imposte e tasse PIRANHA rel. 3.0.12 versione (attuale) aggiornata al 03.07.2015 Importazione della nuova fornitura dei versamenti IMU da SIATEL. Potenziamento statistiche su F24 IMU e TASI. Attivazione della gestione

Dettagli

Ufficio provinciale di Modena Banca Dati Integrata

Ufficio provinciale di Modena Banca Dati Integrata Ufficio provinciale di Modena Banca Dati Integrata Attività 2009-2010 Modena, 7 aprile 2010 Pasquale Carafa Agenzia del Territorio - Ufficio provinciale di Modena I temi della presentazione I processi

Dettagli

Il catasto 13.XII.2005. Corso di Estimo CLA - Prof. E. Micelli - Aa 2005.06. Cos è il Catasto

Il catasto 13.XII.2005. Corso di Estimo CLA - Prof. E. Micelli - Aa 2005.06. Cos è il Catasto Il catasto 13.XII.2005 Cos è il Catasto Il Catasto rappresenta l inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale; è la base per le imposizioni fiscali; conserva le informazioni relative

Dettagli

Gestione del Territorio

Gestione del Territorio Il Sistema Informativo Territoriale Halley (SITH) Consultazione immediata delle informazioni collegate ai residenti, ai tributi pagati (Tares, Imu, ecc.), alle pratiche edilizie rilasciate e alle attività

Dettagli

Catasto italiano. Origini. Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti

Catasto italiano. Origini. Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti IL CATASTO Cenni storici Catasto italiano Insieme di operazioni per stabilire la rendita di beni immobili Origini Nel 1861 si contavano in Italia 22 diversi Catasti Nel 1886 fu varata la prima legge per

Dettagli

Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT

Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Sistema Informativo Territoriale Regionale (SITR-IDT) Creatore Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Servizio SITR Data 05/03/12 Soggetto

Dettagli

SISTER. Come scaricare dal Portale gli Atti immobiliari ICI redatti dai Notai.

SISTER. Come scaricare dal Portale gli Atti immobiliari ICI redatti dai Notai. Per scaricare i dati relativi agli atti immobiliari ICI bisogna fare le seguenti operazioni: 1. Cliccare sul servizio Dati per la gestione dell ICI 2. e poi cliccare poi sul LINK Elenco Forniture Dati

Dettagli

Gestione del protocollo per i servizi catastali piattaforma web

Gestione del protocollo per i servizi catastali piattaforma web PROT. N 75271 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: 01 ottobre 2003 DC Organizzazione e Sistemi Informativi, d'intesa con DC Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare Gestione del

Dettagli

0 Modulo Base. 3.4.1 Tabelle riepilogative sulle operazioni necessarie

0 Modulo Base. 3.4.1 Tabelle riepilogative sulle operazioni necessarie .. Tabelle riepilogative sulle operazioni necessarie 0 Modulo Base Cod. Livello informativo Fonte Formato Operazioni Necessarie Stima dei tempi 0C Carta Tecnica Regionale Numerica Regione Veneto Digitale:

Dettagli

Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica

Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica Allegato delib. n. 214 del 5/10/2004 Informatizzazione e ricostruzione Banca dati Numerazione Civica Nel 1991 è stata effettuato il 1 rilievo della numerazione civica all interno del territorio del Comune

Dettagli

2) Senatore BARBOLINI:

2) Senatore BARBOLINI: Oggetto: Audizione del Direttore dell Agenzia del Territorio dinanzi alla VI Commissione Finanze e Tesoro del Senato della Repubblica. Ulteriori elementi informativi. Come noto, in data 26 maggio 2009,

Dettagli

Tre progetti significativi:elica-elifis-fedfis

Tre progetti significativi:elica-elifis-fedfis Un progetto di integrazione su scala nazionale:dwh Dominio degli Enti Locali Dominio Regionale Altri enti PA Mude ACI Anagrafe SIT ICI Attività Procedimenti Popolazione DB Topo Tarsu/TIA Produttive edilizi

Dettagli

RiscoComuni Violazioni TARSU. Postetributi

RiscoComuni Violazioni TARSU. Postetributi RiscoComuni Violazioni TARSU Postetributi 1.Obiettivi del servizio 2 Il servizio RISCOCOMUNI Violazioni TARSU si propone di affiancare i Comuni italiani nell azione di recupero di risorse finanziarie derivanti

Dettagli

MUDE Piemonte. Strumento per la georeferenzazione degli interventi edilizi. Guida alle modalità operative

MUDE Piemonte. Strumento per la georeferenzazione degli interventi edilizi. Guida alle modalità operative MUDE Piemonte Strumento per la georeferenzazione degli interventi edilizi Guida alle modalità operative STATO DELLE VARIAZIONI Versione Paragrafo o Pagina Descrizione della variazione V01 Tutto il documento

Dettagli

Tipologia di accatastamento

Tipologia di accatastamento Dichiarazione di Nuova Costruzione Dichiarazione ordinaria Va utilizzata quando si iscrive per la prima volta una unità immobiliare urbana al catasto fabbricati ad eccezione dei casi sotto elencati; Dichiarazione

Dettagli

Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale

Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale Sala di Consiglio Provinciale CASTELLO ESTENSE - Ferrara,

Dettagli

CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA

CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA CATASTO E FISCALITA' Soluzioni del Programma ELISA Dario Gambino Federalismo Fiscale L'obiettivo dichiarato Creare una relazione e proporzionalità tra il livello di imposizione fiscale ed i servizi erogati

Dettagli

Gestione delle richieste pervenute al Contact Center dell Agenzia

Gestione delle richieste pervenute al Contact Center dell Agenzia PROT. N 62926 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DC Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare, d'intesa con DC Organizzazione e stemi Informativi Gestione delle richieste pervenute al Contact Center dell Agenzia

Dettagli

DELL AGRONOMO-FORESTALE.

DELL AGRONOMO-FORESTALE. ORDINE DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE CORSO DI PREPARAZIONE ALL ESAME DI ABILITAZIONE PROFESSIONALE. IL CATASTO E LA PROFESSIONE DELL AGRONOMO-FORESTALE. A cura del: Dr.Agr. Michele

Dettagli

Oggetto: Comunicazione dei dati catastali identificativi dell immobile presso cui è attivata la fornitura di energia elettrica.

Oggetto: Comunicazione dei dati catastali identificativi dell immobile presso cui è attivata la fornitura di energia elettrica. Châtillon, 21/12/2005 Oggetto: Comunicazione dei dati catastali identificativi dell immobile presso cui è attivata la fornitura di energia elettrica. Gentile cliente, facendo seguito alla ns. precedente

Dettagli

Relatore: Prof. Pier Luigi PAOLILLO. Co-relatore: Prof. Franco GUZZETTI

Relatore: Prof. Pier Luigi PAOLILLO. Co-relatore: Prof. Franco GUZZETTI L integrazione del Database Topografico di Regione Lombardia con i dati provenienti dagli archivi catastali: la determinazione delle aree di pertinenza Relatore: Prof. Pier Luigi PAOLILLO Co-relatore:

Dettagli

Seminari di approfondimento tematico. Febbraio marzo 2014 Palermo, Enna, Messina, Catania

Seminari di approfondimento tematico. Febbraio marzo 2014 Palermo, Enna, Messina, Catania Convenzione tra Regione Siciliana (Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale) e FormezPA POR FSE 2007-2013 - Regione Siciliana - Asse VII - Capacità Istituzionale Progetto: AZIONI DI SISTEMA PER

Dettagli

Gestione del Territorio

Gestione del Territorio Gestione del Territorio Il Sistema Integrato Comunale (SIC) Consultazione immediata dell immobile, dei cittadini residenti, dei proprietari e di tutta la banca dati catastale (Sister), della posizione

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale Indice 1. Descrizione del progetto...3 2. Obiettivi del progetto e benefici attesi...8 3. Servizi che si intendono realizzare col progetto...11 4. Miglioramenti funzionali/organizzativi...17 5. Aspetti

Dettagli

MUDEC -Modello Unico Digitale per l Edilizia e il Catasto (Cret@) a cura di Domenico Modaffari

MUDEC -Modello Unico Digitale per l Edilizia e il Catasto (Cret@) a cura di Domenico Modaffari PON GAS FSE 2007 2013, Obiettivo Convergenza, Asse E - Capacità istituzionale Progetto: Semplifica Italia. Cantieri regionali per la semplificazione Seminario La semplificazione delle procedure per le

Dettagli

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali

PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali CENTRO SERVIZI FINANZA LOCALE GESTIONE ENTRATE COMUNALI PRESENTAZIONE Una gestione moderna delle entrate locali 1 Premessa L obiettivo della presentazione è quello di far conoscere un progetto innovativo

Dettagli

RILIEVO E CENSIMENTO DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI A.R.E.A. Allegato - Relazione tecnico illustrativa CUP J72J11000680005 CIG 44883954B9

RILIEVO E CENSIMENTO DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI A.R.E.A. Allegato - Relazione tecnico illustrativa CUP J72J11000680005 CIG 44883954B9 DIREZIONE GENERALE RILIEVO E CENSIMENTO DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE DI A.R.E.A. Allegato - Relazione tecnico illustrativa CUP J72J11000680005 CIG 44883954B9 Indice INDICE---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Visure catastali per immobile ed estratto di mappa catastale

Visure catastali per immobile ed estratto di mappa catastale PROVINCIA DI FERRARA Settore Tecnico U.O.C. Patrimonio Allegato 2 Visure catastali per immobile ed estratto di mappa catastale RELAZIONE TECNICA relativa all immobile denominato RISTORANTE CA ROMANINA

Dettagli

dalla mappa al satellite

dalla mappa al satellite Di dalla mappa al satellite Ridotto Teatro Cagnoni Di il responsabile S.I.T. di il responsabile S.I.T. di Di sistemi informativi territoriali, varie definizioni e acronimi: S.I.T. - G.I.S. - Geographical

Dettagli

COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI ROMANO CANAVESE PROVINCIA DI TORINO PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI ROMANO CANAVESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L

Dettagli

G.T.I.Win. Gestione Tributi Integrata

G.T.I.Win. Gestione Tributi Integrata G.T.I.Win Gestione Tributi Integrata I.C.I. - TA.R.S.U./T.I.A. T.O.S.A.P./C.O.S.A.P. LUCI VOTIVE PLANIMETRIE CATASTALI - DATI METRICI Consultazione Banca Dati Tributi attraverso la CARTOGRAFIA Progettato

Dettagli

Sistema Informativo Territoriale Edilizio

Sistema Informativo Territoriale Edilizio Sistema Informativo Territoriale Edilizio SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Sistema Integrato Territoriale Edilizio Sportello unico per l edilizia - Ufficio tecnico La problematica riguardante la normativa

Dettagli

Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri

Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T05 Geomatica e attività catastali Voltura catastale Sommario Il presente documento specifica i requisiti

Dettagli

Illustrazione delle novità sulla nuova versione di Pregeo 10 - APAG

Illustrazione delle novità sulla nuova versione di Pregeo 10 - APAG Illustrazione delle novità sulla nuova versione di Pregeo 10 - APAG Roma, 16 Febbraio 2012 Direzione centrale Catasto e Cartografia Area Servizi cartografici Ufficio Sistemi cartografici e metodologie

Dettagli

Estrazione Dati Metrici Descrizione tracciati record

Estrazione Dati Metrici Descrizione tracciati record ESTRAZIONE DATI METRICI Fornisce per il comune amministrativo selezionato le informazioni relative a tutte le unità immobiliari del Catasto Fabbricati presenti nella banca alla data selezionata, ed i relativi

Dettagli

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO Oggetto della fornitura: FORNITURA DI SOFTWARE, FORMAZIONE ED ASSISTENZA PER LA GESTIONE DEI SERVIZI

Dettagli

Sistema di Interscambio dell Agenzia del Territorio

Sistema di Interscambio dell Agenzia del Territorio PAG. 1 DI 26 Sistema di Interscambio Descrizione dei Servizi Sistema di Interscambio dell Agenzia del Territorio Descrizione dei servizi 26 ottobre 2007 DOC. ES-23-IS-08 PAG. 2 DI 26 Sistema di Interscambio

Dettagli

I FABBRICATI RURALI E LA NUOVA VERSIONE DOCFA 4.00.1. Circolare n. 2 del 7 agosto 2012. Modena 14 novembre 2012

I FABBRICATI RURALI E LA NUOVA VERSIONE DOCFA 4.00.1. Circolare n. 2 del 7 agosto 2012. Modena 14 novembre 2012 I FABBRICATI RURALI E LA NUOVA VERSIONE DOCFA 4.00.1 Circolare n. 2 del 7 agosto 2012 Modena 14 novembre 2012 Silverio Bianchini Ufficio Provinciale di Modena. Rua Pioppa 22, Modena Sostituzione della

Dettagli

Conservazione del C.d.F.

Conservazione del C.d.F. Conservazione del C.d.F. La conservazione è l aggiornamento tecnico e giuridico degli atti. Per il C.d.F. le operazioni che lo permettono sono: 1) l accertamento delle nuove UIU urbane (dichiarazione di

Dettagli

Oggetto: Studio di fattibilità relativo alla costituzione dell ufficio catastale Ovest Bresciano.

Oggetto: Studio di fattibilità relativo alla costituzione dell ufficio catastale Ovest Bresciano. CITTA' DI CHIARI Ambito e-government, servizi informativi, sistema cartografico e catasto. Sportello catastale decentrato. Piazza Martiri della Libertà' 26/a Chiari, 18/09/2007 25032 Chiari (BS) Tel. 030/7008288

Dettagli

Fatturazione elettronica per la PA le regole tecniche e il percorso per l attuazione. Salvatore Stanziale Dipartimento delle Finanze

Fatturazione elettronica per la PA le regole tecniche e il percorso per l attuazione. Salvatore Stanziale Dipartimento delle Finanze Fatturazione elettronica per la PA le regole tecniche e il percorso per l attuazione Salvatore Stanziale Dipartimento delle Finanze Torino, 22 novembre 2013 La legge finanziaria 2008 Stabilisce il principio

Dettagli

Sistema Informativo Territoriale. DB topografico e toponomastica. DC Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica

Sistema Informativo Territoriale. DB topografico e toponomastica. DC Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica DC Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica Sistema Informativo Territoriale DB topografico e toponomastica Comune di Milano 2 L esistenza di una buona cartografia

Dettagli

Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE

Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Regione Piemonte COMUNE DI PIVERONE Piazza Marconi, 1 C.A.P. 10010 - PROVINCIA DI TORINO Tel. 0125/72154 - Fax 72190 http://www.comune.piverone.to.it Cod. fisc. 84001150014 E-mail : comune.piverone@comune.piverone.to.it

Dettagli

Gestione documentale e Protocollo informatico

Gestione documentale e Protocollo informatico Gestione documentale e Protocollo informatico Settembre 2003 Cosa tratteremo La gestione dei documenti produzione, acquisizione, trasmissione organizzazione e conservazione reperimento ed accesso alle

Dettagli

Numerazione Civica Interna, Toponomastica partecipata e benefici derivati

Numerazione Civica Interna, Toponomastica partecipata e benefici derivati Numerazione Civica Interna, Toponomastica partecipata e benefici derivati 12 maggio 2016 Obiettivi del progetto Attribuzione del numero civico interno ovvero integrare le informazioni anagrafiche dei residenti

Dettagli

OGGETTO: AFFIDAMENTO DI INCARICO PER ACCATASTAMENTO C.I.G.: XXXXXXXXX SCHEMA DI DISCIPLINARE DI INCARICO SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

OGGETTO: AFFIDAMENTO DI INCARICO PER ACCATASTAMENTO C.I.G.: XXXXXXXXX SCHEMA DI DISCIPLINARE DI INCARICO SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE OGGETTO: AFFIDAMENTO DI INCARICO PER ACCATASTAMENTO C.I.G.: XXXXXXXXX SCHEMA DI DISCIPLINARE DI INCARICO L'anno duemilaquattordici del giorno tra il responsabile del procedimento per l'affidamento di incarico

Dettagli

GEDATPlus. La proposta ANUTEL per contrastare l evasione fiscale. Presentazione. La soluzione software e la piattaforma tecnologica

GEDATPlus. La proposta ANUTEL per contrastare l evasione fiscale. Presentazione. La soluzione software e la piattaforma tecnologica GEDATPlus. La proposta ANUTEL per contrastare l evasione fiscale Presentazione Nascita ed evoluzione La soluzione software e la piattaforma tecnologica Il prodotto : le banche dati incrociate l interscambio

Dettagli

ALLEGATO 2 alla Circolare n. 1. Prot. n. 32542 del 28 giugno 2012

ALLEGATO 2 alla Circolare n. 1. Prot. n. 32542 del 28 giugno 2012 ALLEGATO 2 alla Circolare n. 1 Nuove schede esemplificative delle Tipologie di atti di aggiornamento dalla procedura Pregeo 10 Pag. 1 di 16 Nella Tabella seguente sono riportate sinteticamente le schede

Dettagli

Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE

Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE Comune di RACCONIGI PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 6 Piano informatizzazione presentazione

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA Risultati gennaio-dicembre 2007

CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA Risultati gennaio-dicembre 2007 Direzione Regionale della Calabria Area Coordinamento e Supporto Operativo CARTA DELLA QUALITA SERVIZI CATASTALI E DI PUBBLICITA IMMOBILIARE UFFICIO PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA Risultati gennaio-dicembre

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ESECUZIONE DI SERVIZIO DI ANALISI E ALLINEAMENTO DATABASE IMU SU SOFT-WARE IN USO PRESSO GLI UFFICI COMUNALI.

DISCIPLINARE PER L ESECUZIONE DI SERVIZIO DI ANALISI E ALLINEAMENTO DATABASE IMU SU SOFT-WARE IN USO PRESSO GLI UFFICI COMUNALI. DISCIPLINARE PER L ESECUZIONE DI SERVIZIO DI ANALISI E ALLINEAMENTO DATABASE IMU SU SOFT-WARE IN USO PRESSO GLI UFFICI COMUNALI. Art. 1 - Oggetto del disciplinare di servizio 1. Il presente disciplinare

Dettagli

APPUNTI LEZIONE DOCFA 10/10/2014

APPUNTI LEZIONE DOCFA 10/10/2014 APPUNTI LEZIONE DOCFA 10/10/2014 DOCENTE: DOTT. ING. PAOLO FARENGA ESEMPIO N 1 ACCATASTAMENTO DI UNITA IMMOBILIARE COMPOSTE DA DUE O PIU PORZIONI, SULLE QUALI GRAVANO DIRITTI REALI NON OMOGENEI L esempio

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale più dei soggetti aggregati o aggregandi Cofinanziamenti provenienti da enti esterni all aggregazione costituita o costituenda e diversi dal finanziamento comma 893 TOTALE Il Progetto si inquadra nell ambito

Dettagli

IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010

IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010 IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010 GLI STRUMENTI FONDAMENTALI DI GOVERNO DEL TERRITORIO LR 12/2005 Art. 3 SITI Art. 4 VAS Art. 5 OSSERVATORIO PERMANENTE

Dettagli

Guida all utilizzo. rev 1.1

Guida all utilizzo. rev 1.1 rev 1.1 INDICE 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. Registrazione al servizio Riepilogo Profilo utente Ici Tarsu Catasto Pagamento Online Utenti Associati LINKmate è un Portale istituito per offrire all utenza cittadina

Dettagli

Osservatorio del Mercato Immobiliare

Osservatorio del Mercato Immobiliare Osservatorio del Mercato Immobiliare (Presentazione curata da Luigi del Monaco* sulla base di documenti redatti dalla Direzione Centrale Osservatorio Mercato Immobiliare) * Direttore Ufficio Provinciale

Dettagli

Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA

Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA Comune di Parella PIANO INFORMATIZZAZIONE DEI SERVIZI A CITTADINI E IMPRESE NEL COMUNE DI PARELLA INDICE A) PREMESSA... 3 B) LA SITUAZIONE ATTUALE (AS-IS)... 4 C) L EVOLUZIONE (TO-BE)... 8 D) ALLEGATI...

Dettagli

Denuncia al catasto fabbricati

Denuncia al catasto fabbricati Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T04 Geomatica e attività catastali Denuncia al catasto fabbricati Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

Il fascicolo aziendale

Il fascicolo aziendale Il campo tiene banco Indice Perché il fascicolo? Cenni normativi A chi rivolgersi Il contenuto L aggiornamento I controlli Perché il fascicolo? Ogni azienda che si presenta alla Pubblica Amministrazione

Dettagli

CONOSCERE E GESTIRE PER VALORIZZARE IL PATRIMONIO COME LEVA STRATEGICA DI SVILUPPO PER IL "NUOVO" MODELLO DI ENTE LOCALE

CONOSCERE E GESTIRE PER VALORIZZARE IL PATRIMONIO COME LEVA STRATEGICA DI SVILUPPO PER IL NUOVO MODELLO DI ENTE LOCALE CONOSCERE E GESTIRE PER VALORIZZARE IL PATRIMONIO COME LEVA STRATEGICA DI SVILUPPO PER IL "NUOVO" MODELLO DI ENTE LOCALE ELABORATO PROGETTUALE PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA DI: 1) ASSISTENZA ALL AGGIORNAMENTO

Dettagli

Per scaricare i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi bisogna fare le seguenti operazioni:

Per scaricare i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi bisogna fare le seguenti operazioni: Per scaricare i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi bisogna fare le seguenti operazioni: 1. Dalla videata iniziale cliccare su Download Forniture Cliccare poi sulla opzione Dichiarazioni Sintetiche

Dettagli

COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30

COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30 COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2011 Il decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze 14 settembre 2011, pubblicato in data

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Addetto Raccolta dati ed elaborazione Roma 16 Aprile 2014 Organizzazione Sviluppo Risorse Umane e Qualità Certificata ISO 9001:2008 Certificata OHSAS 18001:2007 Finalità Nell ambito

Dettagli

TERRITORIO.AGTUPPR.REGISTRO UFFICIALE.0000846.05-02-2013-U

TERRITORIO.AGTUPPR.REGISTRO UFFICIALE.0000846.05-02-2013-U TERRITORIO.AGTUPPR.REGISTRO UFFICIALE.0000846.05-02-2013-U INTESTAZIONE IMMOBILE ESTREMI DEI DOCUMENTI CHE GIUSTIFICANO LA CORREZIONE O L AGGIORNAMENTO Estremi titolo di provenienza o dichiarazione di

Dettagli

Il catasto italiano può essere definito come catasto non probatorio, geometrico, basato su classi e tariffe e particellare

Il catasto italiano può essere definito come catasto non probatorio, geometrico, basato su classi e tariffe e particellare COSA E IL CATASTO Il catasto unico italiano ha origine con la Legge n. 3682 del 1886 e nello stesso anno cominciano tutte le operazioni indispensabili alla sua formazione. La funzione del catasto è quella

Dettagli

COMUNE DI TRAVERSETOLO

COMUNE DI TRAVERSETOLO COMUNE DI TRAVERSETOLO Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2014/2016 (d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33; Deliberazione CIVIT n. 50/2013) Approvato con deliberazione della Giunta comunale n...del

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI UNITA DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DI UNITA DIDATTICA ORGANIZZAZIONE DEL CATASTO ITALIANO CON RIFERIMENTO ALLA PROCEDURA RELATIVA AL CAMBIO DI DESTINAZIONE D USO PROGRAMMAZIONE DI UNITA DIDATTICA 08:50 Giuliano Passini 1 SOMMARIO Il modulo al quale questa

Dettagli