ANALISI DEI SISTEMI TERRITORIALI Prof. Francesco Capocasa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANALISI DEI SISTEMI TERRITORIALI Prof. Francesco Capocasa"

Transcript

1 ANALISI DEI SISTEMI TERRITORIALI Prof. Francesco Capocasa Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti fondamentali della modellistica ambientale e territoriale, rendendoli in grado sia di fruire della letteratura scientifica del settore, sia di lavorare insieme ad altri specialisti, nella realizzazione di modelli di sistemi territoriali Elementari conoscenze di matematica. Programma da 8 CFU: - Sistemi dinamici ed equazioni di evoluzione - Sistemi multi-agente - Sistemi complessi adattivi - Algoritmi genetici - Automi cellulari - Reti neurali Le metodologie didattiche adottate sono: lezioni frontali ed esercitazioni guidate individuali e di gruppo. La valutazione è effettuata mediante prova individuale orale. 1. (A) Bertuglia - Vaio, Non linearità, caos, complessità, Bollati Boringhieri, Torino, 2003, tutto il libro 2. (A) Jared Diamond, Collasso, Einaudi, Torino, 2005, Tutto il libro Programma da 6 CFU: libro n. 1 Programma da 8 CFU: Libri n. 1 e 2 Agli studenti verranno forniti appunti dal docente (i non frequentanti possono richiederli via ). Inglese Inglese

2 ANALISI DEL LINGUAGGIO POLITICO Prof. Gianluca Vagnarelli Obiettivo del corso è quello di sviluppare la conoscenza di taluni concetti fondamentali della politica e, parallelamente, far acquisire strumenti di analisi critica in grado di indagare il contenuto e la funzione dei discorsi politici nei quali taluni dei concetti analizzati si presentano in forma retorica. Conoscenza di alcune categorie fondamentali della politica Il programma si articola in due parti, nella prima l'analisi del linguaggio politico sarà sviluppata come analisi dei concetti politici, nella secondo essa verrà declinata come analisi dei discorsi politici. In particolare, nella prima verrà indagata, in una prospettiva storico-concettuale, la genesi, il contesto storico e l'evoluzione di alcune coppie oppositive quali politica/antipolitica, potere/antipotere e sinistra/destra. Successivamente ci si soffermerà sull'esame critico di taluni discorsi politici del XIX e XX secolo, italiani e francesi, indagandone contenuti e funzione. Testi (A)dottati, (C)onsigliati 1. (A) Matteo Truffelli, L'ombra della politica. Saggio sulla storia del pensiero antipolitico, Rubbettino, (A) Guglielmo Giannini, La folla. Seimila anni di lotta contro la tirannide, Rubettino (A) Gabriele Pedullà (a cura di), Parole al potere. Discorsi politici italiani, Rizzoli, Programma per 6 crediti (studenti non frequentanti): Matteo Truffelli, L'ombra della politica. Saggio sulla storia del pensiero antipolitico, Rubbettino, Guglielmo Giannini, La folla. Seimila anni di lotta contro la tirannide, Rubettino, Programma per 8 crediti (studenti non frequentanti): in aggiunta al programma da 6 crediti Gabriele Pedullà (a cura di), Parole al potere. Discorsi politici italiani, Rizzoli, In particolare l'introduzione al volume e quattro discorsi a scelta da selezionare tra quelli presenti nella seconda, terza, quinta e sesta parte del volume. Per gli studenti frequentanti il programma del corso verrà concordato con il docente lezioni frontali, gruppi di lavoro, analisi critiche dei discorsi politici interrogazione orale 1. (A) Matteo Truffelli, L'ombra della politica. Saggio sulla storia del pensiero antipolitico, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2008, 2. (A) Gugliemo Giannini, La folla. Seimila anni di lotta contro la tirannide, Rubettino, Catanzaro, 2002, 3. (A) Gabriele Pedullà, Parole al potere. Discorsi politici italiani, Rizzoli, Milano, 2009, seconda, terza, quinta e sesta parte Programma per 6 crediti: Matteo Truffelli, L'ombra della politica. Saggio sulla storia del pensiero antipolitico, Rubbettino, Guglielmo Giannini, La folla. Seimila anni di lotta contro la tirannide, Rubettino Programma per 8 crediti: in aggiunta al programma da 6 crediti Gabriele Pedullà (a cura di), Parole al potere. Discorsi politici italiani, Rizzoli, In particolare l'introduzione al volume e quattro discorsi a scelta da selezionare tra quelli presenti nella seconda, terza, quinta e sesta parte. francese, inglese non indicate

3 ANALISI DELLE POLITICHE PUBBLICHE Prof. Luca Lanzalaco Il corso, di natura istituzionale, si propone di fornire gli strumenti teorici e concettuali di base per l'analisi delle politiche pubbliche. E' opportuno che lo studente abbia una buona conoscenza della scienza politica. Il corso si articola in quattro parti: - nella prima vengono illustrate le radici dell'analisi delle politiche pubbliche in quanto disciplina ed i suoi concetti di base; - nella seconda vengono esaminate le principali fasi in cui si articola la produzione di una politica pubblica, gli attori che vi prendono parte, i modelli teorici che possiamo utilizzare per spiegare il loro comportamento e le relazioni esistenti fra loro; - nella terza parte verranno forniti gli strumenti metodologici essenziali per analizzare empiricamente una politica pubblica (raccolta e sistematizzazione dei dati, somministrazione di interviste, ricostruzione dei paradigmi di policy, ecc.); - la quarta parte, infine, è volta alla illustrazione delle principali caratteristiche delle politiche pubbliche in Italia e nell'unione Europea. Lezioni frontali sui contenuti del corso ed esercitazioni durante le quali verranno forniti tutti gli strumenti necessari allo svolgimento della ricerca empirica Frequentanti: svolgimento di una ricerca empirica e relazione scritta Non frequentanti esame orale sui testi consigliati 1. (A) M. Howlett, M. Ramesh, Come studiare le politiche pubbliche, Il Mulino, Bologna, 2003, 2. (A) S. Fabbrini, F. Morata, L'Unione Europea. Le politiche pubbliche., Laterza, Bari-Roma, 2003, 3. (A) G. Capano, La politica universitaria, Il Mulino, Bologna, 1998, 4. (A) E. Gualmini, La politica del lavoro, Il Mulino, Bologna, 1998, 5. (A) S. Ventura, La politica scolastica, Il Mulino, Bologna, 1998, 6. (A) L. Verzichelli, La politica di bilancio, Il Mulino, Bologna, 1999, 7. (A) M. Tebaldi, La politica dei trasporti, Il Mulino, Bologna, 1999, 8. (A) F. Maino, La politica sanitaria, Il Mulino, Bologna, 2001, 9. (A) R. Lizzi, La politica dell'agricoltura, Il Mulino, Bologna, 2002, 10. (A) A. La Spina, La politica per il mezzogiorno, Il Mulino, Bologna, 2003, 11. (A) L. Lanzalaco, Le politiche istituzionali, Il Mulino, Bologna, 2005, 12. (A) M. Giuliani, La politica europea, Il Mulino, Bologna, 2005, Programma per studenti frequentanti: Il docente concorderà con gli studenti frequentanti testi integrativi e sostitutivi, nonchè approfondimenti su specifiche parti del corso. Programma 6 CFU per studenti non frequentanti e studenti online: - Testo 1 (tutto) - Testo 2 (Introduzione, pp. 3-28, Conclusioni, pp ) - Uno a scelta tra i testi dal 3 al 12 Programma 8 CFU per studenti non frequentanti e studenti online: - Testo 1 (tutto) - Testo 2 (Introduzione, pp Capitoli 1, 2, 3, 4, pp. da 29 a Conclusioni, pp ) - Uno a scelta tra i testi dal 3 al 12 non indicate non indicate

4 COMPARATIVE CONSTITUTIONAL LAW Prof.ssa Benedetta Barbisan The first part of the course aims at the analysis and discussion of the current developments of the main forms of governments in Europe in comparative perspective. Particular attention will be devoted to the most salient current features and phenomena of constitutional relevance in the world (constitutions and impoverishment; dignity and privacy; judicial independence; federalism; constitutional courts; transitional justice...). The second part will be focussed on the U.S. case law regarding same-sex marriage. Students approaching this course should have taken before at least one of these courses: - Comparative Constitutional Law - Public Law - Constitutional History The first part of the course deals with the current developments of the main forms of government in Europe in comparative perspective. Classes will be focussed on the most salient current features and phenomena of constitutional relevance in the world (constitutions and impoverishment; dignity and privacy; judicial independence; federalism; constitutional courts; transitional justice...). The second part of the course will be focussed on the U.S. case law regarding samesex marriage. Classes will tend to involve students in discussion and confrontations about the topics dealt with in the course. Didactics in this course is very direct, informal, and interactive. Particular attention is devoted to the current phenomena and events of constitutional relevance in the world. Evaluations depend on the attitude on the part of the students to handle the categories of contemporary constitutionalism and to develop thei rown critical and analytical thought on the issues proposed. Materials will be made available during classes or students may provide them getting in touch with the professor. english english

5 COMPARATIVE SOCIOLOGY OF LAW AND GLOBAL SOCIAL INDICATORS Prof. David Nelken The idea of this course is to train advanced students to understand current and emergent trends in making and using social indicators in defining and responding to global social problems. Excellent knowledge of sociology / law/ english The idea of this course is to train advanced students to understand current and emergent trends in making and using social indicators in defining and responding to global social problems. Social indicators have been defined as 'a named collection of rank-ordered data that purports to represent the past or projected performance of different units. The data are generated through a process that simplifies raw data about a complex social phenomenon. The data, in this simplified and processed form, are capable of being used to compare particular units of analysis (such as countries or institutions or corporations), synchronically or over time, and to evaluate their performance by reference to one or more standards '(Kingsbury 2012) We shall be using the most up to date text on this topic is and those taking the course will be expected to familiar themselves with the whole book. This type of study is necessaily interdisciplinary and particular attention will be given to comparative sociology of law as an essential approach for interpreting and predicting the likely effects of the growth of such global indicators. Class meetings will consist of indications for guided reading and discussions of chapters in this book involving presentations by members of the class. Participants will also be expected to write an essay of 5,000 words on one of the topics which will be assessed for exam purposes. These essays may also draw on other resources (using books and reports from libraries / or on the internet ) Book of the course: Kevin Davis, Angelina Fisher, Benedict Kingsbury and Sally Engle Merry, eds. GOVERNANCE BY INDICATORS: GLOBAL POWER THROUGH QUANTIFICATION AND RANKINGS, Oxford, Oxford University Press (2012) 504 pp Those doing this course for 6CFU need only produce an essay of 3000 words Guided reading Class meetings will consist of indications for guided reading and discussions of chapters in this book involving presentations by members of the class. Participants will also be expected to write an essay of 5,000 words (3,000 words for 6cfu) on one of the topics which will be assessed for exam purposes. These essays may also draw on other resources (using books and reports from libraries / or on the internet ) 1. (A) Davis, Fisher, Kingsbury and Merry, Governance by Indicators, Oxford University Press, Oxford, UK, 2012, all the book 504 pps The program is the same for thos eattending and non attending lessons, 8 or 6 credits. For those doiung the course for 6 credits a 3000 page essay is acceptable instead of 5000 words. The title of the essay is to be agreed with the teacher of the course. ENGLISH ENGLISH

6 DEVELOPMENT ECONOMICS Prof. Paolo Sospiro Il corso si propone di illustrare gli aspetti salienti dello sviluppo e dei i processi di globalizzazione causa ed effetto dello sviluppo dal punto di vista politico-economico affrontando in primo luogo gli effetti economici. il corso ha la finalità di dare agli studenti nozioni di economia dello sviluppo. vale a dire: introduzione economia dello sviluppo; elementi di analisi dello sviluppo; elementi di analisi della crescita; infine alcuni elementi di analisi quantitativa. si consiglia una base di microeconomia, macroeconomia ed economia internazionale. Il corso provvederà ad illustrare i principali aspetti dello sviluppo e in seconda battuta della globalizzazione attraverso l'osservazione dei principali indicatori e fornirà alcuni esempi di teoria dello sviluppo. Verranno presentate le principali istituzioni internazionali e regionali che si occupano di sviluppo e globalizzazione ed approfondito il loro ruolo. La prima parte affronterà gli aspetti teorici seguendo il testo di Ray. In particolare saranno presentate le principali teorie della crescita e dello sviluppo. Inoltre attraverso l'approccio delle capabilities, la teoria dell'informazione, del network e dell'approccio ad agente specie verrà approfondito il fenomeno migratorio tenendo in considerazione i fattori ambientale ed umano, presupposto per un sviluppo sostenibile e globale specificando gli aspetti centro-periferia per evidenziare la direzione di una globalizzazione volta al co-sviluppo ed al benessere. La seconda parte sarà caratterizzata dalla presentazione di alcuni aspetti quali il lavoro, il credito, l'assicuazione ed il commercio internazionale. elementi essenziali dell'economia dello sviluppo. Nella terza parte si presenteranno alcuni esempi di sviluppo e globalizzazione. Verranno inoltre esaminati alcuni fenomeni allo stato attuale particolarmente rilevanti come la povertà e la disuguaglianza, e gli obiettivi di sviluppo del millennio. Storia, cause ed effetti del fenomeno migratorio, dal punto di vista economico, e della crisi economica attuale. Infine si illustrerà il ruolo degli organismi internazionali. Programma da 6 CFU: Prima e seconda parte Programma da 8 CFU: Tutto il corso prevede una prima parte nella quale si prediligerà l'approccio frontale alla lezione. In una seconda fase, gli studenti potranno verificare la propria preparazione con delle apposite sessioni di esercitazioni ed infine una terza parte dove gli studenti potranno cimentarsi nella realizzazione di un proprio elaborato. in conclusione, il 60% del corso sarà basato sulla realizzazione di un percorso di lezioni frontali. un secondo 20% di sessioni di esercitazione dove gli studenti potranno osservare come si possono risolvere problemi ed esercizi di economia e di policy. Successivamente, essi potranno svolgere degli esercizi. Infine, un terza parte alla quale sarà dedicata circa un 20% del tempo dove gli studenti potranno lavorare al proprio elaborato con il supporto del docente. La valutazione prevede un esame scritto nel quale sono previste 5 domande scritte alle quali gli studenti dovranno risponderne almeno 3. Le domande potranno essere attinenti allo svolgimento di un testo o di un esercizio di matematica o di economia. Successivamente, per coloro che intendono svolgere l'orale o il docente ritiene necessario l'orale per superare l'esame, potranno svolgere il colloquio che volgerà su alcune domande che riguardano l'esame scritto. Successivamente si discuterà l'elaborato preparato durante il corso. 1. (A) Debraj Ray, Development Economics, Princeton, Princeton, 1998, Capp. I-II-III-VI-XIII-XIV-XV-XVI

7 slides, articoli scientifici e non inglese inglese

8 DIRITTI UMANI E DELLE DIFFERENZE Prof.ssa Ines Corti Il corso si propone di portare a conoscenza dello studente le ampie problematiche relative ai diritti umani delle donne con attenzione non solo al dato giuridico ma anche a quello politico, sociale, economico e culturale. Si analizzeranno i "diritti delle donne" nel nostro Paese, in Europa, nel mondo. Centrale sarà l'analisi dell'evolversi del principio di uguaglianza, da formale a sostanziale. nessuno Programma da 8 crediti per studenti frequentanti e non frequentanti: - Diritti delle donne: diritti umani - Il principio di uguaglianza e il divieto di discriminazioni - Uguaglianza formale - uguaglianza sostanziale: le azioni positive - Le Dichiarazioni e le Convenzioni internazionali - Le Conferenze mondiali delle donne (Da Città del Messico a Pechino) - I diritti delle donne in Europa Testi (A)dottati, (C)onsigliati per 8 crediti 1.Ines Corti ( a cura di ) Universo Femminile.La Cedaw tra diritto e politiche, Eum, Macerata, 2012, p.13-58; (C) A.Donnarumma, Guardando il mondo con gli occhi di donna, Emi, Bologna, 1998 inoltre Materiali indicati durante le lezioni (articoli, saggi, testi di leggi, sentenze.) e messi a disposizione presso la segreteria del Dipartimento di diritto privato e del lavoro italiano e comparato. Eventuali programmi per numero di crediti diversi saranno concordati con gli studenti interessati Lezioni frontali e lezioni seminariale con letture di leggi, sentenze, documenti e approfondimenti anche da parte degli studenti La valutazione sarà costante grazie agli approfondimenti richiesti durante il corso. E' inoltre prevista una tesina finale su tematiche concordate. non indicati inglese inglese

9 DIRITTO AGRARIO INTERNAZIONALE Prof.ssa Anna ilaria Trapè Il corso si pone l'obiettivo di approfondire la disciplina del commercio internazionale dei prodotti agricoli e dei suoi conflitti, prestando attenzione anche al ruolo della cooperazione internazionale per l'evoluzione dei mercati agricoli e lo sviluppo dei territori dei paesi a differente livello di crescita economico-sociale. Profili di Diritto agrario dell'unione europea Programma da 6 CFU: L'Accordo generale sulle tariffe e il commercio - La World Trade Organization e la disciplina del commercio dei prodotti agricoli - Gli accordi sulle misure sanitarie e fitosanitarie (SPS) e sugli ostacoli tecnici agli scambi (TBT) - L'accordo sulla tutela dei diritti di proprietà intellettuale (TRIPs) Programma da 8 CFU: in aggiunta al programma da 6 CFU: - La tutela della biodiversità - La politica di cooperazione allo sviluppo dell'unione europea - Lezioni frontali - Seminari - Visione di materiali audio-video - Lettura di documenti - Analisi di studi di caso - Produzioni (progetto didattico, presentazione di un argomento..) La verifica dell'apprendimento dei contenuti del corso è orale 1. (A) A. Germanò, E. Rook-Basile, Il diritto dei mercati dei prodotti agricoli nell'ordinamento internazionale, Giappichelli, Torino, 2010, Programma da 6 CFU: Capitoli 1, 2, 3, 4, Programma da 8 CFU: in aggiunta al programma da 6 CFU, Capitoli 6, 7, 9 inglese inglese

10 DIRITTO DELL'AMBIENTE E DELL'ENERGIA Prof.ssa Elisa Scotti Conoscenza delle linee fondamentali del diritto dell'ambiente nazionale, europeo ed internazionale. Conoscenza delle principali discipline di settore (acqua, energia, rifiuti, inquinamento elettromagnetico). Particolare attenzione alla tematica dell'energia. Apprendimento del metodo di coordinamento e di integrazione delle problematiche ambientali con lo sviluppo economico, territoriale e sociale. Diritto pubblico o diritto costituzionale Per 6 e 8 CFU: Il corso intende fornire principi e nozioni essenziali del diritto dell'ambiente, con particolare riferimento alle fonti, nazionali, comunitarie e internazionali, alle istituzioni preposte a tutela dell'ambiente e agli strumenti di tutela individuale e collettiva. Esso illustra inoltre le interrelazioni tra ambiente, terrirorio e sviluppo economico e, per cenni, le principali discipline speciali, con particolare riferimento all'energia. Per 8 cf: Il programma ha inoltre ad oggetto le principali discipline di settore (accanto all'energia, acqua, rifiuti, inquinamento elettromagnetico, gestione dei rischi ambientali). lezioni frontali esercitazioni seminari Orale I frequentanti potranno essere altresì valutati sulla base di un lavoro di ricerca facoltativo che possono decidere di svolgere avvalendosi della guida del docente. 1. (A) G. Rossi (a cura di), Diritto dell'ambiente, Giappichelli, Torino, 2011, per 8 cfu: tutto; per 6 cfu I e II parte 2. (A) AA.VV., Codice dell'ambiente - editio minor, Simone, Napoli, 2012, Il codice dell'ambiente non è oggetto di studio ma di consultazione nello studio del manuale. Nel corso delle lezioni e delle esercitazioni verranno forniti ulteriori materiali di approfondimento. inglese inglese

11 DIRITTO DELLE ASSEMBLEE RAPPRESENTATIVE Prof. Luigi Cozzolino Il corso si propone di informare i discenti sulla disciplina relativa all'organizzazione interna, all'esercizio delle funzioni e ai rapporti con gli altri organi costituzionali, delle assemblee rappresentative a livello centrale e a livello regionale. Questo obiettivo verrà perseguito attraverso l'analisi delle disposizioni sia di grado costituzionale sia di grado subcostituzionale, e per mezzo dell'esame di alcune fondamentali pronunce della Corte costituzionale in materia. Il corso, costituendo un approfondimento di alcune parti dell'ordinamento costituzionale italiano, presuppone la conoscenza delle altre parti dello stesso. Per esemplificare: Gli organi dello Stato, le fonti del diritto, la pubblica amministrazione, la Corte costituzionale, i diritti costituzionali. Si consiglia, pertanto, vivamente, di intraprendere lo studio della materia solo dopo aver sostenuto l'esame di Istituzioni di diritto pubblico o quantomeno aver letto attentamente e compreso un manuale di quella materia. Programma da 6 crediti: 1) La rappresentanza politica 2) Le fonti del diritto parlamentare 3) La formazione delle Camere: sistema elettorale; status di parlamentare; gruppi 4) L'organizzazione delle Camere 5) Le funzioni e i procedimenti parlamentari 6) Gli organi rappresentativi a livello regionale: i Consigli regionali e il loro sistema elettorale; lo status di consigliere regionale 7) L'organizzazione e il funzionamento dei Consigli regionali 8) Il Parlamento italiano e l'unione europea Programma da 8 crediti: 1) La rappresentanza politica 2) Le fonti del diritto parlamentare 3) La formazione delle Camere: sistema elettorale; status di parlamentare; gruppi 4) L'organizzazione delle Camere 5) Le funzioni e i procedimenti parlamentari 6) Gli organi rappresentativi a livello regionale: i Consigli regionali e il loro sistema elettorale; lo status di consigliere regionale 7) L'organizzazione e il funzionamento dei Consigli regionali 8) Il Parlamento italiano e l'unione europea 9) La giurisprudenza costituzionale in tema di fonti del diritto parlamentare e di status di parlamentare e consigliere regionale 1) Lezioni frontali dialogate 2) Esami di casi giurisprudenziali La prova di accertamento è orale. Si baserà su una serie di domande tese ad accertare la conoscenza dei dati normativi e dei problemi interpretativi da essi posti, soffermandosi anche sulla conoscenza delle eventuali pronunce rilevanti della Corte costituzionale. 1. (A) Paolo Caretti- Giovanni Tarli Barbieri, Diritto regionale, Giappichelli, Torino, 2012, (A) Luigi Gianniti- Nicola Lupo, Corso di diritto parlamentare, Il Mulino, Bologna, 2013, 3. (A) D.Nocilla, L.Ciaurro, Rappresentanza politica in Enciclopedia del diritto vol.38, Giuffrè, Milano, 2004, Programma da 6 crediti per non frequentanti 1) D.Nocilla, L.Ciaurro, voce Rappresentanza politica 2) P.Caretti, G.Tarli Barbieri, Diritto regionale 3) L.Gianniti, N.Lupo, Corso di diritto parlamentare

12 Programma da 6 crediti per frequentanti 1) P.Caretti, G.Tarli Barbieri, Diritto regionale 2) L.Gianniti, N.Lupo, Corso di diritto parlamentare Programma da 8 crediti per non frequentanti 1) D.Nocilla, L.Ciaurro, voce Rappresentanza politica 2) P.Caretti, G.Tarli Barbieri, Diritto regionale 3) L.Gianniti, N.Lupo, Corso di diritto parlamentare 4) Dossier sulla giurisprudenza costituzionale ( da richiedere al docente via mail) Programma da 8 crediti per frequentanti 1) P.Caretti, G.Tarli Barbieri, Diritto regionale 2) L.Gianniti, N.Lupo, Corso di diritto parlamentare 3) Dossier sulla giurisprudenza costituzionale Inglese non indicate

13 DIRITTO DELLO SVILUPPO RURALE Prof. Francesco Adornato Lo sviluppo rurale ha a oggetto il territorio, non quale semplice area geografica con determinate caratteristiche naturali, ma come espressione di sintesi, evocativa di un tessuto economico-sociale comprendente un insieme di attività diverse, le peculiarietà ambientali, la storia dei luoghi e la collettività che vi vive e opera. Il corso si pone l'obiettivo di analizzare le politiche di sviluppo rurale in Europa e quelle inerenti ai rapporti tra Nord e Sud del mondo. Nessun prerequisito Programma da 6 crediti - La politica agricola comunitaria (PAC) - L'evoluzione della politica di sviluppo rurale e i suoi strumenti - La legislazione alimentare tra regole di sicurezza e di qualità - Lo sviluppo rurale e il sostegno al mercato alimentare nei Paesi in via di sviluppo. Programma da 8 crediti In aggiunta al programma di 6 crediti: - La tutela della biodiversità. - Lezioni frontali - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo - Analisi di studi di caso - Produzioni (progetto didattico, presentazione di un argomento..) La prova di accertamento è orale Programma per studenti frequentanti: - Appunti delle lezioni - Materiale didattico fornito durante le lezioni Programma per studenti non frequentanti e per studenti online: Materiale didattico disponibile presso la segreteria del Dipartimento di diritto privato e del lavoro italiano e comparato e nella pagina del docente. francese francese, inglese

14 DIRITTO PUBBLICO DELL'ECONOMIA Prof.ssa Raffaella Niro Obiettivo del corso è fornire agli studenti gli strumenti per conoscere i principi fondamentali che stanno alla base del governo dell'economia, muovendo dall'individuazione dei principi della Costituzione economica italiana e passando attraverso le significative modifiche apportate dall'integrazione europea e dalla cd globalizzazione dei mercati. Gli studenti acquisiranno lo strumentario necessario a guadagnare una visione generale delle svariate forme di disciplina pubblicistica dell'attività economica che si sono andate delineando nel sistema italiano, nel quadro dei principi costituzionali e dei principi dell'ordinamento dell'unione europea, dalle forme di intervento diretto nell'economia alle forme di regolazione, fino ai più recenti sviluppi dettati dalla crisi economica mondiale. Sono prerequisiti necessari la conoscenza dei tratti caratterizzanti della Costituzione italiana e dei lineamenti essenziali del diritto pubblico Programma da 6 CFU: - La Costituzione economica e le sue interpretazioni: i principi fondamentali della Costituzione economica; - l'impatto del diritto comunitario sul diritto pubblico dell'economia; le fonti del diritto comunitario; - lo Stato imprenditore e le privatizzazione; - i servizi pubblici, gli appalti pubblici, gli aiuti di Stato; - la tutela della concorrenza e del mercato; Programma da 8 CFU: in aggiunta al programma da 6 CFU - la tutela dei consumatori; - il controllo sui mercati finanziari; - il controllo della finanza pubblica. Il corso si svolgerà attraverso lezioni realizzate secondo una modalità seminariale di presentazione e disamina dei temi mediante l'ausilio di slides e la successiva distribuzione di materiali normativi e giurisprudenziali per la discussione dei casi. Le modalità di valutazione saranno costituite essenzialmente da un colloquio orale. Per gli studenti frequentanti saranno individuate forme di verifica intermedia connesse alla discussione ed all'approfondimento di singoli casi e temi, nonché a presentazioni affidate, durante il corso, ai medesimi studenti. 1. (A) Cassese, La nuova Costituzione economica, Laterza, Roma-Bari, 2009, Programma da 6 CFU: Tutto il testo tranne i capitoli VI e VIII Programma da 8 CFU: Tutto il testo Per gli studenti frequentanti i programmi (sia da 6 CFU che da 8 CFU) saranno concordati direttamente durante il corso. non indicate non indicate

15 ECONOMIA DEL LAVORO Prof. Enzo Valentini Fornire agli studenti gli strumenti teorici e la capacità di interpretare dati empirci necessari a dare una lettura dei fenomeni che avvengono nel mercato del lavoro sia nel breve che nel lungo periodo, con particolare attenzione alla situazione italiana e alle conseguenze delle innovazioni tecnologiche. Microeconomia Prima parte: microeconomia del lavoro Offerta di lavoro nel breve periodo (scelta tra lavoro e tempo libero); Offerta di lavoro nel lungo periodo (capitale umano, education, formazione); Domanda di lavoro; Il mercato del lavoro (incontro tra domanda e offerta): concorrenza, modelli di sindacato. Seconda parte: macroeconomia del lavoro Il mercato del lavoro è un "mercato" come tutti gli altri? Disoccupazione: cosa è, come si calcola; Cause della disoccupazione (neoclassiche, keynesiane, neo-keynesiane); NAIRU. Terza parte: approfondimenti Flessibiltà o precarietà? modelli di flex-security; Il lavoro cognitivo nell' "economia della conoscenza"; Organizzazione di impresa e gestione delle risorse umane: una prospettiva "postmoderna", al di là dei paradigmi neoclassici; Migrazioni e mercato del lavoro (in particolare: il caso italiano). - Lezioni frontali - Il libro di testo sarà accompagnato da dispende del docente, con particolare riferimento alla presentazione di dati che descrivono l'andamento più recente del mercato del lavoro Prova scritta con domande "aperte". Oltre alla completezza delle risposte, sarà valutata positivamente la capacità di esprimere concetti e teorie in modo organico e strutturato 1. (A) Brucchi Luchino, Manuale di economia del lavoro, Il Mulino, Bologna, 2001, Dispense a cura del docente. Gli studenti che hanno un programma da 6 CFU possono contattare direttamente il docente. non indicate non indicate

16 ECONOMIA DELL'UNIONE EUROPEA Prof.ssa Elisabetta Croci angelini La comprensione dell'interazione tra i paesi dell'unione Europea e di come emerge un sistema economico complesso nel quale la governance viene determinata a più livelli decisionali. La comprensione delle conseguenze per i paesi membri della partecipazione all'integrazione economica sul piano istituzionale, commerciale, fiscale, monetario. La comprensione di economie di scala, esternalità e conflitti d'interesse tra i paesi come determinanti delle politiche comuni. nessuna particolare propedeuticità è necessaria Programma da 6 crediti per tutti (frequentanti e non frequentanti): L'aggregazione delle preferenze e le procedure decisionali per la costruzione delle politiche comuni nell'unione Europea. Le diseguaglianze di reddito, la povertà ed i problemi posti dalla misurazione della multidimensionalità del benessere. Il bilancio comune e la politica fiscale. L'unione monetaria. La regolamentazione del mercato unico e l'emergere di una politica industriale da nazionale a comune. Diseguaglianza salariale e complessità delle istituzioni del mercato del lavoro e del welfare. Politiche dell'istruzione, scelte tecnologiche delle imprese e dispersione salariale. Programma da 8 crediti per gli studenti frequentanti: In aggiunta al programma da 6 crediti: Gli studenti saranno invitati all'approfondimento individuale di argomenti specifici precedentemente concordati che successivamente verranno presentati per la discussione in classe. Programma da 8 crediti per gli studenti non frequentanti: In aggiunta al programma da 6 crediti: Gli studenti che non abbiano presentato l'approfondimento individuale nei tempi e nei modi stabiliti durante il corso dovranno sostenere una prova orale sugli argomenti presentati nella seconda parte di Macroeconomia dell'unione Europea, Carocci, 2007 (Capitoli 6, 7, 8, 9, 10, 11 e 12). Il corso si fonda su lezioni frontali ed esercitazioni. Durante le lezioni frontali vengono presentati e discussi gli argomenti descritti nel programma. Lo spazio delle esercitazioni viene utilizzato per la progettazione dell'approfondimento che, in base all'argomento affrontato, potrà essere individuale o per piccolo gruppi. La valutazione avviene attraverso una prova scritta ed una orale. La prova scritta consiste nel rispondere a tre domande aperte tra le quattro proposte sugli argomenti previsti dal programma del corso. La valutazione di ciascuna è in decimi. La prova orale per coloro che hanno frequentato le esercitazioni consiste nella presentazione dell'approfondimento nella giornata a ciò dedicata. Per coloro che non si sono avvalsi di questa possibilità consiste nell'interrogazione sui capitoli 6, 7, 8, 9, 10, 11, e 12 del testo E. Croci Angelini e F. Farina "Macroeconomia dell'ue" Carocci, (A) Croci Angelini, E. e Farina, F, Macroeconomia dell'unione Europea, Carocci, Roma, 2007, capitoli 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 soltanto per i non frequentanti 2. (A) a cura di E. Croci Angelini, Letture di Economia dell'ue, mimeo, Macerata, 2011, Tutto il materiale didattico utile alla preparazione dell'esame per 6 CFU verrà reso disponibile durante il corso. Il materiale didattico relativo all'approfondimento verrà concordato durante le esercitazioni. Programma da 6 CFU per tutti: testo n. 2 Programma da 8 CFU per frequentanti: testo n. 2 e approfondimento Programma da 8 CFU per non frequentanti testo n. 1 (capitoli indicati) e n. 2 inglese inglese

17 EUROPEAN INSTITUTIONAL HISTORY Prof. Ronald Car - Understanding the peculiarities of the State building process in Central and eastern Europe. - Examination of interactions between the political, economical and institutional sphere, considering the constitutional changes occurred during 19th and 20th century. - Reflections regarding different models of "modernity" and "transition process". - Exhaustive knowledge of the general lines of modern European history. - General knowledge of the main institutional models. - Traditional European institutional models: historical developments of political institutions in England and Germany. - Historical development of Central and Eastern European States and Societies since the end of World War II untill today. - Development of the major political ideologies (Nationalism, Communism) in the area and their impact on the institutional structure. - The process of "modernization": industrial Revolution and urbanization, and their effects on political culture. - The process of EU enlargement. Course book required reading for attending students (8 cfu): - Stephen White, Judy Batt, Paul G. Lewis (eds), "Developments in Central and East European Politics 4", Duke University Press, Durham, 2007, - Lesson notes. Course book required reading for non attending students (8 cfu): - Stephen White, Judy Batt, Paul G. Lewis (eds), "Developments in Central and East European Politics 4", Duke University Press, Durham, 2007, - Ivan Berend, "Central and Eastern Europe, Detour from the Periphery to the Periphery", Cambridge university press, Lezione frontale, seminari e letture guidate, ricerche degli studenti ed esposizone in aula. Verifica intermedia scritta: sarà giudicata la capacità dello studente di redigere due brevi saggi su argomenti chiave del corso. Verifica finale orale sulla base delle lezioni del corso, della letteratura indicata e delle ricerche condotte dagli studenti ed esposte in aula durante il corso. 1. (A) Stephen White, Judy Batt, Paul G. Lewis (eds), Developments in Central and East European Politics 4, Duke University Press, Durham, 2007, 2. (A) Ivan T. Berend, Central and Eastern Europe, Detour from the Periphery to the Periphery, Cambridge University Press, Cambridge, 1999, non indicati english english

18 EUROPEAN UNION INSTITUTIONS AND POLICIES Prof. Andrea Prontera The course aims to provide students with a comprehensive overview of the European Union's core institutions, internal and foreign policies. It will explain the working of the EU institutions, and analyze their contribution to the European policy-making process. It also introduces the students to the main theoretical interpretations of the development of the European Union. Not required. The main topics of the course are: - a short history of the evolution of the EU - theoretical perspectives on EU integration - the EU's institutions and their roles in the policy making process - major EU policy fields (single market, competition policy, social policy, environmental policy, justice and home affairs as well as foreign and security policy) - the role of the EU as an international actor - the most important strategic partnerships of the EU with international organizations and major powers. Lezioni frontali Analisi di studi di caso La prova di accertamento è scritta. Conterrà una serie di domande tese ad accertare la conoscenza dello studente rispetto ai contenuti teorici ed empirici presentati durante le lezioni. 1. (A) E. Bomberg, J. Peterson, e R. Corbett, The European Union How Does it Work?, Oxford University Press, Oxford, 2011, 2. (A) C. Hill and M. Smith, International Relations and the European Union, Oxford University Press, Oxford, 2011, Cap. 1, 4, 7, 8, 9, 16, 17 6 CFU: - E. Bomberg, J. Peterson, e R. Corbett The European Union How Does it Work?, Oxford University Press 8 CFU: - Bomberg, J. Peterson, e R. Corbett, The European Union How Does it Work?, Oxford University Press - C. Hill and M. Smith, International Relations and the European Union, Oxford University Press, Cap. 1, 4, 7, 8, 9, 16, 17 non indicate non indicate

19 GEOPOLITICA Prof. Carmelo maria Porto Il corso intende fornire gli elementi concettuali per l'analisi e l'interpretazione dei sistemi politici mondiali sulla base delle teorie e dei modelli interpretativi più recenti, proiettati su realtà territoriali a differente scala: locale, regionale, globale. Conoscenza dei principali contenuti metodologici ed epistemiologici della Geografia Politica ed Economica. Modulo I: Dalla Geografia politica alla Geopolitica. 1. Politica, geografia e geografia politica - 2. La formazione dello Stato - 3. Dal Welfare State al Workfare State - 4. Democrazia, cittadinanza ed elezioni - 5. La politica e la città - 6. Politiche dell'identità e movimenti sociali - 7. Nazionalismo e Regionalismo - 8. Imperialismo e postcolonialismo - 9. Geopolitica ed antigeopolitica Modulo II: Scenari Geopolitici 1. Tra passato e futuro - 2. Deterritorializzazione e globalizzazione - 3. Sovranità messa alla prova - 4. Ideologie e fondamentalismi - 5. Vecchi e nuovi imperi a confronto - 6. Tra i giganti asiatici - 7. La polveriera mediorientale - 8. Al servizio dei Grandi: l'africa - 9. Le sfide - Bibliografia - Indice analitico Modulo III: Approfondimento monografico sulla Regione mediterranea. L'area mediterranea tra prodotto e progetti: Spazio mediterraneo - sviluppo imposto - modernizzazione divergente - sviluppo rinnovato - sviluppo insostenibile. Ruolo delle istituzioni - Washington consensus - regolazione del commercio internazionale - organizzazione delle Nazioni Unite - Euro-Mediterraneo - Istituzioni "altre" - considerazioni finali: una scala geografica critica. Il corso che verrà organizzato per moduli strutturati che verranno affrontati attraverso lezioni frontali dialogate. Il docente attraverso esercitazioni in piccolo e medio gruppo avrà cura di sottoporre all'attenzione degli studenti diversi materiali di supporto e in particolare carte geografiche di tipo tematico con lo scopo di sviluppare la capacità di sintesi dei fenomeni geopolitici in evoluzione osservati nei differenti sistemi regionali e sub regionali. Al fine di migliorare la capacità di apprendimento in aula si farà uso di slide (Powerpoint) selezionate dal docente. Al fine di verificare gli obiettivi e i risultati raggiunti e cioè la capacità dello studente attraverso il metodo scientifico di saper cogliere gli aspetti più rilevanti delle tematiche geopolitiche affrontate e discuterle anche con senso critico, il docente coinvolgerà i discenti in prove semistrutturate in itinere pur prevedendo una una prova orale finale. 1. (A) LIZZA G., SCENARI GEOPOLITICI, UTET, TORINO, 2009, TUTTO 2. (A) DE RUBERTIS STEFANO, SVILUPPO MEDITERRANEO, TRA IDEOLOGIA E PROGETTO, PATRON, BOLOGNA, 2008, TUTTO 3. (A) JEFFREY A., PAINTER J. (a cura di ) DANSERO E., SOMMELLA R., GEOGRAFIA POLITICA, UTET, TORINO, 2011, TUTTO NON CI SONO DIFFERENZE DI PROGRAMMA TRA FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI. Francese nessuna

20 GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA Prof. Francesco De leonardis Illustrare le linee fondamentali del sistema italiano di giustizia amministrativa (quali mezzi ha il cittadino per far valere le proprie ragioni nei confronti dell'amministrazione, quando si può chiedere il risarcimento, come si sviluppa un processo). Diritto amministrativo, diritto delle pubbliche amministrazioni, conoscenza del diritto pubblico e dei fondamenti del diritto privato. Programma da 8 crediti: Il corso si propone di esporre in modo sistematico e con riferimento a concreti episodi di vita le linee fondamentali del sistema di giustizia amministrativa (in particolare l'autotutela, la giurisdizione e i poteri del giudice ordinario nei confronti delle amministrazioni, la giurisdizione amministrativa generale) alla luce dei mutamenti intervenuti nella legislazione degli ultimi anni. In sostanza si tratta di verificare quali mezzi l'ordinamento attribuisca al cittadino o all'impresa per far valere le proprie ragioni nei confronti dell'amministrazione. Programma da 6 crediti: Tutto il programma da 8 crediti escluse le pp ; 82-86; Lezioni frontali dialogate; - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo; - Analisi di casi giurisprudenziali; - Produzioni (studio e presentazione di un argomento a scelta). - Durante il corso: modalità di esposizione e presentazione di argomenti a scelta e/o casi giurisprudenziali; - Al termine del corso: esame orale. 1. (A) AA.VV., Nuovo Codice processo amministrativo - III edizione, DEI Tipografia del Genio Civile, Roma, 2012, 2. (A) AA.VV. (a cura di Aldo Sandulli), Diritto processuale amministrativo - II edizione , Giuffrè, Milano, 2013, 3. (A) AA.VV., Codice del processo amministrativo Ed. minor, Simone, Napoli, 2013, Per il libro di testo e il codice si consiglia di utilizzare l'ultima edizione pubblicata. N.B. I due codici indicati sono alternativi. Programma da 8 crediti: Tutto il testo. Programma da 6 crediti: Tutto il testo escluse pp ; 82-86; Inglese, Spagnolo Inglese, Spagnolo

ANALISI DEI SISTEMI TERRITORIALI Prof. Francesco Capocasa

ANALISI DEI SISTEMI TERRITORIALI Prof. Francesco Capocasa ANALISI DEI SISTEMI TERRITORIALI Prof. Francesco Capocasa Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti fondamentali della modellistica ambientale e territoriale, rendendoli in grado sia di

Dettagli

DIPARTIMENTO di ECONOMIA - DIEC Scuola di Scienze Sociali. Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744

DIPARTIMENTO di ECONOMIA - DIEC Scuola di Scienze Sociali. Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744 Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744 Corso di laurea in Economia e commercio - A.A. 2015/16 Docente Cognome e nome D ALAURO GIOVANNI e-mail: dalauro@economia.unige.it Anno di corso:

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E MANAGEMENT (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Testi del Syllabus Docente AZZALI STEFANO Matricola: 004466 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno

Dettagli

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2

PIANI DI STUDIO a.a. 2015 16. Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1. Economia e finanza (CLEF) pag. 2 PIANI DI STUDIO a.a. 015 1 Economia aziendale e management (CLEAM) pag. 1 Economia e finanza (CLEF) pag. Economia e scienze sociali (CLEF) pag. Economia e management per arte, cultura e comunicazione (CLEACC)

Dettagli

Scienze della comunicazione e dell'animazione socioculturale Curriculum Crediti formativi 3

Scienze della comunicazione e dell'animazione socioculturale Curriculum Crediti formativi 3 Principali informazioni sull insegnamento Denominazione italiana Laboratorio di comunicazione aziendale Corso di studio Scienze della comunicazione e dell'animazione socioculturale Curriculum Crediti formativi

Dettagli

SCELTE LIBERE A.A 2014-2015. Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA

SCELTE LIBERE A.A 2014-2015. Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA SCELTE LIBERE A.A 2014-2015 Insegnamenti o moduli selezionabili per Corso di laurea magistrale in PSICOLOGIA CLINICA Curriculum in lingua italiana Psicologia clinica 1) Lista per iscritti al I anno SCELTE

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 2000655 - MARKETING Corso di studio: LE007 - COMUNICAZIONE, LINGUE E CULTURE Anno regolamento: 2012

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS)

UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS) UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS) CORSO DI LAUREA/CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in Marketing Management Master Degree Programme: Marketing Management a.a.

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Corso di studio: 3035 - ECONOMIA AZIENDALE Anno regolamento:

Dettagli

Punto 8. Corso di laurea magistrale RICS: integrazione convenzione doppia laurea con

Punto 8. Corso di laurea magistrale RICS: integrazione convenzione doppia laurea con Punto 8. Corso di laurea magistrale RICS: integrazione convenzione doppia laurea con università di Dalarna Il Presidente ricorda che con delibera del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È istituito presso l Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO SOSTENIBILE (Classe 28: Scienze Economiche)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO SOSTENIBILE (Classe 28: Scienze Economiche) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA DELL AMBIENTE E DEL TURISMO SOSTENIBILE (Classe 28: Scienze Economiche) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e relativa classe di appartenenza 1. È istituito

Dettagli

In cooperation with. Master Degree - Managing in Emerging Markets

In cooperation with. Master Degree - Managing in Emerging Markets In cooperation with 1 Cos è Managing in Emerging Markets (MEM) è un Master di primo livello da 80 crediti formativi nato dalla collaborazione fra Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035. Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035. Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI Anno

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E GESTIONE DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI EGIF (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione

Dettagli

Italian Extension. Written Examination. Centre Number. Student Number. Total marks 40. Section I Pages 2 7

Italian Extension. Written Examination. Centre Number. Student Number. Total marks 40. Section I Pages 2 7 Centre Number 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Student Number Italian Extension Written Examination Total marks 40 General Instructions Reading time 10 minutes Working time 1 hour and 50 minutes

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA. Anno regolamento: 2011 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA. Anno regolamento: 2011 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA Corso di studio: PE002 - SCIENZE POLITICHE Anno regolamento: 2011 CFU:

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN DIREZIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (71/S Classe delle lauree specialistiche in scienze delle pubbliche amministrazioni) Articolo 1 Denominazione

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

MASTER IN COMMERCIO INTERNAZIONALE - MASCI MASTER IN INTERNATIONAL COMMERCE - MASCI. Anno Accademico 2014-2015

MASTER IN COMMERCIO INTERNAZIONALE - MASCI MASTER IN INTERNATIONAL COMMERCE - MASCI. Anno Accademico 2014-2015 MASTER IN COMMERCIO INTERNAZIONALE - MASCI MASTER IN COMMERCE - MASCI Sezione di Diritto/Law Section Sezione di Economia e Finanza/Economics and Finance Section XIV edizione Anno Accademico 2014-2015 CORSI

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DEPARTMENT OF LAW A.A. 2015-16 FOR ERASMUS STUDENTS

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DEPARTMENT OF LAW A.A. 2015-16 FOR ERASMUS STUDENTS Insegnamenti SUBJECT DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA DEPARTMENT OF LAW A.A. 2015-16 FOR ERASMUS STUDENTS CODICE CODE ECTS CREDITS A/S PERIODO SEMESTER Advanced Legal English* L-LIN/12 9 A Annuale Analisi

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE

FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI Insegnamento di LINGUA INGLESE SSD L/LIN12 12 CFU - A.A. 2014-2015 Docente: George Michael Riddell Mail:

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA INSEGNAMENTO: LINGUA INGLESE / INGLESE SCIENTIFICO (A.A. 2012-2013) 7 CFU

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA INSEGNAMENTO: LINGUA INGLESE / INGLESE SCIENTIFICO (A.A. 2012-2013) 7 CFU UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA INSEGNAMENTO: LINGUA INGLESE / INGLESE SCIENTIFICO (A.A. 2012-2013) 7 CFU OBIETTIVI DEL CORSO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE ECONOMICHE (64/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze dell economia)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE ECONOMICHE (64/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze dell economia) REGOLAMENTO DDATTCO DEL CORSO D LAUREA SPECALSTCA N SCENZE ECONOMCHE (64/S - Classe delle lauree specialistiche in Scienze dell economia) Articolo 1 Denominazione del Corso e classe di appartenenza 1.

Dettagli

Testi del Syllabus. Testi in italiano. Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING. Anno regolamento: 2014 CFU: Anno corso: 2

Testi del Syllabus. Testi in italiano. Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING. Anno regolamento: 2014 CFU: Anno corso: 2 Testi del Syllabus Resp. Did. ZILIANI Cristina Matricola: 005591 Anno offerta: 2015/2016 Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GOVERNO E CONTROLLO AZIENDALE (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea

Dettagli

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Dr Francesco Zambon Ufficio Europeo per gli Investimenti per la Salute e lo Sviluppo Organizzazione Mondiale

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S._2013 2014 SCUOLA Liceo Linguistico Manzoni DOCENTE: Wright Mark D. MATERIA: Conversazione inglese Classe 5 Sezione I FINALITÀ DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI:

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015. Quinto anno. (Amministrazione, Finanza e Marketing) Classe: 5ª. Disciplina: INGLESE. prof. CertINT 2012 Label Europeo 2013

Anno Scolastico 2014/2015. Quinto anno. (Amministrazione, Finanza e Marketing) Classe: 5ª. Disciplina: INGLESE. prof. CertINT 2012 Label Europeo 2013 Anno Scolastico 2014/2015 Quinto anno (Amministrazione, Finanza e Marketing) Classe: 5ª Disciplina: INGLESE prof. UNITÀ TEMATICA N. 1 TITOLO: Marketing: Market research, e-commerce TEMPI: 30 con attività

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO CLASSICO STATALE VIRGILIO Via Giulia, 38-00186 ROMA! tel. 06 121125965 fax. 0668300813 www.liceostatalevirgilio.gov.it

Dettagli

Elisabetta Morlino Pubblicazioni. 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012

Elisabetta Morlino Pubblicazioni. 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012 Elisabetta Morlino Pubblicazioni a) Monografie 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012 b) Curatele 1. La parità di genere nella pubblica amministrazione,

Dettagli

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467 Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Alimentari Corso Integrato: Tecnologie alimentari e packaging (9 CFU) Modulo: Packaging (3 CFU: 2.5 CFU Lezioni + 0.5 CFU Esercitazioni) Docente Dott. Vito Michele

Dettagli

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing

Essere, Divenire, Comprendere, Progredire. Being, Becoming, Understanding, Progressing Essere, Divenire, Comprendere, Progredire Being, Becoming, Understanding, Progressing Liceo Classico Liceo linguistico Liceo delle scienze umane Human Sciences Foreign Languages Life Science Our contacts:

Dettagli

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO PRESENTAZIONE delle INIZIATIVE di FORMAZIONE ORGANIZZATE dai SOGGETTI ACCREDITATI o RICONOSCIUTI COME QUALIFICATI (DM 177/00 - Direttiva 90/03) Allegato B ENTE: Periodo 2010/2011 Numero iniziative proposte:

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZILIANI CRISTINA Matricola: 005591. Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING. Anno regolamento: 2013 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ZILIANI CRISTINA Matricola: 005591. Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING. Anno regolamento: 2013 CFU: Testi del Syllabus Docente ZILIANI CRISTINA Matricola: 005591 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Testi del Syllabus Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2012 CFU: Settore: Tipo attività: 2013/2014 1005596 - LABORATORIO DI CRISIS COMMUNICATION

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO SCUOLA Liceo Linguistico Manzoni A.S._2014-2015 DOCENTE: Wright Mark D. MATERIA: _Conversazione inglese Classe 3 Sezione H FINALITÀ DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI:

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AMBIENTALE (Classe 28: Scienze Economiche )

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AMBIENTALE (Classe 28: Scienze Economiche ) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AMBIENTALE (Classe 28: Scienze Economiche ) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza. 1. È istituito presso l Università degli Studi

Dettagli

Syllabus Course description. Italian (foreign language) specialized language course for Economics Course code 30144

Syllabus Course description. Italian (foreign language) specialized language course for Economics Course code 30144 Syllabus Course description Course title Italian (foreign language) specialized language course for Economics Course code 30144 Scientific sector L-FIL-LET-12 Degree Tourism-, Sport and Event Management

Dettagli

Anna Rita Germani Curriculum Vitae

Anna Rita Germani Curriculum Vitae ANNA RITA GERMANI Sezione di Economia e Finanza Facoltà di Giurisprudenza Università La Sapienza di Roma tel. 06.4991.0392; Fax: 06.4991.0490 email: annarita.germani@uniroma1.it Dati personali luogo di

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2014-2015 (per gli studenti immatricolati dall a.a. 2014/2015) 1. Obiettivi formativi

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Degree in Political Science in 1990 at the University La Sapienza, Rome.

Degree in Political Science in 1990 at the University La Sapienza, Rome. Francesca Rescigno Degree in Political Science in 1990 at the University La Sapienza, Rome. PhD in Constitutional Law at the University of Bologna, with a thesis on Il principio bicamerale nell'ordinamento

Dettagli

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L)

ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L) A): INFORMAZIONI GENERALI: Corso di studio: GIURISPRUDENZA Insegnamento: ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 2 (A-L) Docente titolare del corso: PROF. GIOVANNI D AMICO Altri docenti del corso: (Indicare eventuali

Dettagli

Prospettive filosofiche sulla pace

Prospettive filosofiche sulla pace Prospettive filosofiche sulla pace Atti del Colloquio Torino, 15 aprile 2008 a cura di Andrea Poma e Luca Bertolino Trauben Volume pubblicato con il contributo dell Università degli Studi di Torino Trauben

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP 7 ottobre 2014 Prof. Giampaolo Azzoni Giampaolo Azzoni 2 MANAGER DELLE RP: IL NUOVO RUOLO IN AZIENDA Le 5 Key-Words

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Prof. Gustavo Piga EBRD International Master in Public Procurement Management, Director University of Rome Tor Vergata www.gustavopiga.

Prof. Gustavo Piga EBRD International Master in Public Procurement Management, Director University of Rome Tor Vergata www.gustavopiga. Appaltipubblicie professionalità. Il Master BERS-Tor Vergata Public Procurement in EBRD Projects September 26 th 2012 Chamber of Commerce of Trieste Trieste, Italy Prof. Gustavo Piga EBRD International

Dettagli

Denominazione insegnamento monodisciplinare

Denominazione insegnamento monodisciplinare Denominazione insegnamento monodisciplinare A.A. 2015/2016 Denominazione insegnamento LINGUA TEDESCA PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE German Language for international Communication

Dettagli

Andrea-Cornelia Riedel

Andrea-Cornelia Riedel EUROSTUDENT III La dimensione sociale nel processo di Bologna Il contributo di EUROSTUDENT, il suo ruolo e le prossime tappe HIS, EUROSTUDENT-coordinamento 12 Novembre 2008 Roma, Italia 1 L Indice 1. La

Dettagli

INTERNATIONAL BUSINESS. Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA

INTERNATIONAL BUSINESS. Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA INTERNATIONAL BUSINESS Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA 1. SIGNIFICATO DELLA GLOBALIZZAZIONE Parte prima Attrezzature Analisi degli attrezzi da lavoro per affrontare le varie problematiche della Globalizzazione.

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525. Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE. Anno regolamento: 2012

Testi del Syllabus. Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525. Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE. Anno regolamento: 2012 Testi del Syllabus Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288

Testi del Syllabus. Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Testi del Syllabus Docente FERRETTI MARCO Matricola: 006288 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2014 CFU: Settore: Tipo attività: 2014/2015 1005960 - PROGRAMMAZIONE, CONTROLLO

Dettagli

arte e personalità nel punto vendita

arte e personalità nel punto vendita arte e personalità nel punto vendita profilo aziendale company profile Venus è una società di consulenza specializzata nel settore marketing e retailing. Dal 1993 l obiettivo è divulgare la conoscenza

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

Comunicazione educativa Specifiche economiche

Comunicazione educativa Specifiche economiche Comunicazione educativa Specifiche economiche Specifiche economiche deliberate per il dottorato Ateneo Dip. Esterne Giovani Riserva Tassa Sovran. 5 1 0 0 1 2 2 Assegnazione per il curriculum 2 1 0 0 1

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FINANZA (19/S - Classe delle lauree specialistiche in finanza)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FINANZA (19/S - Classe delle lauree specialistiche in finanza) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FINANZA (19/S - Classe delle lauree specialistiche in finanza) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza 1 REGOLAMENTO DDATTCO DEL CORSO D LAUREA SPECALSTCA N ECONOMA, AMBENTE E SALUTE (83/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economiche per l ambiente e la cultura) Articolo 1 Denominazione del

Dettagli

Regolamento LeAltreNote 2015. Si possono iscrivere ai corsi tutti gli studenti di strumento musicale.

Regolamento LeAltreNote 2015. Si possono iscrivere ai corsi tutti gli studenti di strumento musicale. Regolamento LeAltreNote 2015 Si possono iscrivere ai corsi tutti gli studenti di strumento musicale. 1. SELEZIONE I partecipanti ai corsi di perfezionamento si distinguono in allievi attivi e uditori.

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

Syllabus. Course: Risk Management - CFU 6. C.L. Magistrale in Scienze Economiche e Finanziarie (Curriculum: Economic and Financial Analysis)

Syllabus. Course: Risk Management - CFU 6. C.L. Magistrale in Scienze Economiche e Finanziarie (Curriculum: Economic and Financial Analysis) Syllabus Course: Risk Management - CFU 6 C.L. Magistrale in Scienze Economiche e Finanziarie (Curriculum: Economic and Financial Analysis) Academic Year 2013-14 Prof. Enzo Scannella Course Objectives:

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente AiQ-CdS SAFE Corso di Laurea in Ingegneria dei Sistemi Logistici per l agro-alimentare Anno Accademico 2015/2016

Dettagli

Progetto per un paesaggio sostenibile. Design of a Sustainable Landscape Plan

Progetto per un paesaggio sostenibile. Design of a Sustainable Landscape Plan Progetto per un paesaggio sostenibile dal parco Roncajette ad Agripolis Design of a Sustainable Landscape Plan from the Roncajette park to Agripolis Comune di Padova Zona Industriale Padova Harvard Design

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Prof. Roberto Di Pietra ROBERTO DI PIETRA MAY, 2015 1 Roberto Di Pietra Informazioni generali

Dettagli

AZZURRA RINALDI. 2009 Vincitrice del concorso da Ricercatore presso l Università Unitelma-Sapienza, Facoltà di Economia, SSD SECS-P/01

AZZURRA RINALDI. 2009 Vincitrice del concorso da Ricercatore presso l Università Unitelma-Sapienza, Facoltà di Economia, SSD SECS-P/01 AZZURRA RINALDI FORMAZIONE 2009 Vincitrice del concorso da Ricercatore presso l Università Unitelma-Sapienza, Facoltà di Economia, SSD SECS-P/01 2008 Conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in Economia

Dettagli

Approcci agili per affrontare la sfida della complessità

Approcci agili per affrontare la sfida della complessità Approcci agili per affrontare la sfida della complessità Firenze, 6 marzo 2013 Consiglio Regionale della Toscana Evento organizzato dal Branch Toscana-Umbria del PMI NIC Walter Ginevri, PMP, PgMP, PMI-ACP

Dettagli

Degree Course (specify if 1st Cycle, 2nd Cycle, or one-tier, degree ect.): 1 st Cycle. Marketing

Degree Course (specify if 1st Cycle, 2nd Cycle, or one-tier, degree ect.): 1 st Cycle. Marketing Scheda ECTS SUA Descrizone delle singole attività formative (Quadro B1 e sotto quadri) ECTS (in Italiano) Corso di Laurea dell Insegnamento (specificare se triennale, magistrale o a ciclo Unico):triennale

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in Lettere Anno Accademico 2012/2013

Corso di Laurea Triennale in Lettere Anno Accademico 2012/2013 SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di Laurea Triennale in Lettere Anno Accademico 2012/2013 Docente: Paola Zito (Curriculum) email: paola_zito_@libero.it ; paola.zito@unina2.it

Dettagli

Service Design Programme

Service Design Programme Service Design Programme SERVICE DESIGN - cosa è Il Service Design è l attività di pianificazione e organizzazione di un servizio, con lo scopo di migliorarne l esperienza in termini di qualità ed interazione

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013 2014 SCUOLA Liceo Linguistico Manzoni DOCENTE: Wright Mark D. MATERIA: Conversazione inglese Classe 5 Sezione H FINALITÀ DELLA DISCIPLINA OBIETTIVI:

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente BENAZZI ADRIANO Matricola: 005390

Testi del Syllabus. Docente BENAZZI ADRIANO Matricola: 005390 Testi del Syllabus Docente BENAZZI ADRIANO Matricola: 005390 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2014 CFU: Settore: Tipo attività: 2014/2015 1003985 - DIRITTO TRIBUTARIO ED ELEMENTI

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/13

CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/13 CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/1 PREMESSA I processi di globalizzazione nelle società e nei mercati aprono

Dettagli

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 Roberta Pastorelli Centro europeo d eccellenza Jean Monnet www.unitn.it/cjm roberta.pastorelli@unitn.it Attività Jean Monnet: Introduzione Promuovono

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Anno di studio all estero

Anno di studio all estero Anno di studio all estero Premessa Durante il periodo di studio all estero l alunno è regolarmente iscritto alla scuola di appartenenza e, quindi, la scuola deve mettere in atto una serie di misure di

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale Social enterprise as a driving factor of social innovation Giornata di studio / Study Day Martedì 19 maggio 2015 Aula Magna SUPSI Trevano

Dettagli

ELENCO RIVISTE STRANIERE ED ITALIANE DT - UCRE - Biblioteca e Ufficio di documentazione del DT PERIODICI CEE KLUWER LAW INTERNATIONAL/ NE

ELENCO RIVISTE STRANIERE ED ITALIANE DT - UCRE - Biblioteca e Ufficio di documentazione del DT PERIODICI CEE KLUWER LAW INTERNATIONAL/ NE PERIODICI CEE TITOLO periodico 1 COMMON MARKET LAW REVIEW KLUWER LAW INTERNATIONAL/ NE IN BIBLIOTECA DAL VERSIONE CARTA/ONLINE 2 CONSENSUS FORECASTS G7 COUNTRIES WESTERN EUROPE -SINGLE USER CONSENSUS ECONOMICS

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli