Attrazione investimenti. Novembre 2005

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attrazione investimenti. Novembre 2005"

Transcript

1 Attrazione investimenti Novembre 2005

2 Attrazione Investimenti: Il processo organizzativo Marketing territoriale Promozione Localizzazione Gli strumenti Catalogo delle opportunità localizzative InvestorScouting Network Portale Contratto di localizzazione Eventi Gli obiettivi Costruire l offerta territoriale secondo una logica settoriale Promuovere l offerta generando manifestazioni di interesse Assicurare l univocità di riferimento per l investitore e le condizioni di localizzazione Sistema Informativo

3 Attrazione Investimenti: La rete nazionale ed estera 17 strutture operative, oltre alla sede centrale - distribuite sul territorio nazionale 10 desk operanti a livello internazionale

4 Il marketing territoriale: il modello di analisi Settori e sub-settori strategici Sistema Italia Fattori localizzativi Sistemi territoriali competitivi Sistemi territoriali di minore competitività Posizionamento competitivo Processo riduzione gap di competitività Catalogo Opportunità localizzative Promozione Promozione Settori a vocazione territoriale Sistemi territoriali competitivi Analisi SWOT Opportunità localizzative Sistema Sistema Informativo Informativo

5 Settori e sub settori strategici: la metodologia Definizione settori strategici Definizione sub-settori strategici Selezione sistemi territoriali Posizionamento Competitivo Coerenza con le linee guida di politica economica e industriale a livello nazionale ed europeo Attrattività intesa come dimensione dei flussi IDE Competitività intesa come presenza punti di forza del Sistema Italia Analisi di benchmarking con i Paesi concorrenti Numero dei progetti di investimento Mobilità del progetto di investimento Costo: convenienze offerte dal Sistema Italia rispetto alla struttura dei costi dello specifico sub-settore Qualità: convenienze offerte dal Sistema Italia rispetto ai fattori localizzativi dello specifico sub-settore Prima valutazione di competitività rispetto ai fattori localizzativi di ciascun sub-settore strategico Benchmark dei sistemi territoriali Valutazione di italiani rispetto a cluster competitività internazionali rispetto ai fattori competitivi localizzativi per di il sub-settore ciascun subsettore strategico individuato strategico Aerospazio Componentistica e sviluppo materiali Automotive Componentistica Chimica Chimica fine ICT Sviluppo software Meccanica Meccanica strumentale Nanotecnologie R&Smateriali Scienze della vita Biotecnologie & Farmaceutica Turismo 75 sistemi territoriali distribuiti nel territorio nazionale

6 I sistemi territoriali e i distretti tecnologici Aerospazio (1) Automotive (1) Biotecnologie (1) Farmaceutica (1) Nanotecnologie (1) Aerospazio (1) Automotive (1) Biotecnologie (1) Chimica (1) Farmaceutica (1) Meccanica (1) Nanotecnologie (1) Biotecnologie (1) Farmaceutica (1) Nanotecnologie (1) Distetti Tecnologici approvati e previsti coincidenti con i sistemi territoriali Distretti Tecnologici previsti NON coincidenti con i sistemi territoriali Chimica (1) Meccanica (1) Nanotecnologie (1) Aerospazio (1) Automotive (1) Farmaceutica (1) Nanotecnologie (1) Biotecnologie (1) Chimica (1) 6 Meccanica (1) Biotecnologie (1) Chimica (1) Farmaceutica (1) ICT (2) Nanotecnologie (1) Trasporti navali (1) Agro e bio pesca (1) Biotecnologie (1) Meccanica (1) Nanotecnologie (1) 5 4 Aerospazio (1) Automotive (1) Biotecnologie (1) Farmaceutica (1) Meccanica (1) 1 5 Farmaceutica (1) Meccanica (1) Sicurezza alimenti (1) 2 Biotecnologie (1) Farmaceutica (1) Meccanica (1) Nanotecnologie (1) Agroindustria (1) 1 7 Automotive (1) Biotecnologie (1) Chimica (1) Farmaceutica (1) Meccanica (1) Nanotecnologie (1) Aerospazio (1) Automotive (1) Biotecnologie (1) Chimica (1) Meccanica (1) Nanotecnologie (1) Automotive (1) Chimica (1) Tecnologie rischio idrogeologico (1) Logistica (1) Beni culturali (1) Approvati: sottoscritto un documento formale di approvazione Regione, MIUR, soggetti interessati Previsti: definiti dal MIUR e Regioni sulla base delle risorse ex delibera CIPE 17/03

7 I sistemi territoriali in Toscana Settore e sub-settore strategico ICT- Sviluppo software Nanotecnologie Scienze della vita - Farmaceutica Scienze della vita - Biotecnologie Sistema territoriale Pisa, Firenze Pisa Firenze Siena Legenda ICT- Sviluppo software Nanotecnologie Farmaceutica Biotecnologie

8 Esempio di posizionamento competitivo settore ICT (1/3) Prototipo di progetto Qualità: Fattori localizzativi Costo: Parametri Condizioni generali di business Qualità della vita 35% Qualificazione della forza lavoro Lavoro 4 profili professionali 72 addetti 5% Aspetti immobiliari Patrimonio immobiliare 10% 5% 5% 15% Presenza di imprese/cluster ufficio: m 2 Aspetti finanziari 15% 10% Margine di utile lordo (mark-up):10% Infrastrutture, accessibilità e logistica Flessibilità del lavoro e regolamentazione Competenze linguistiche

9 Esempio di posizionamento competitivo settore ICT (2/3) I sistemi territoriali selezionati Stockholm Glasgow Bangalore Dublin London Amsterdam Paris Munich Madrid Trento Milano Pordenone/Udine Torino Padova Bologna Nice Genova Ancona Firenze/Pisa Campobasso/Isernia Roma Bari Napoli/Salerno Cagliari Cosenza Palermo Catania

10 Esempio di posizionamento competitivo settore ICT (3/3) 8,00 7,50 London 7,00 Paris 6,50 Indice di Qualità (punteggio) 6,00 5,50 Munich Stockholm Glasgow Dublin Amsterdam Milano Rome Madrid 5,00 Nice Bologna Torino 4,50 4,00 Firenze/Pisa Napoli/Salerno Padova Pordenone/Udine Genova Bari Palermo Trento Catania Cosenza Cagliari Ancona 3,50 160,00 150,00 140,00 130,00 120,00 110,00 100,00 90,00 Campobasso/Isernia 80,00 70,00 Indice di costo (media = 100)

11 Il marketing territoriale: il processo di riduzione Gap competitività Settori e sub-settori strategici Sistema Italia Fattori localizzativi Sistemi territoriali competitivi Sistemi territoriali di minore competitività Posizionamento competitivo Processo riduzione gap di competitività Catalogo Opportunità localizzative Promozione Promozione Settori a vocazione territoriale Sistemi territoriali competitivi Analisi SWOT Opportunità localizzative Sistema Sistema Informativo Informativo

12 Processo di riduzione gap di competitività: Es. Regione Sicilia ICT Posizionamento competitivo Analisi e individuazione fattori localizzativi da migliorare Pianificazione azioni di intervento Riposizionamento Le azioni di marketing territoriale Qualità della vita Real estate Infrastrutture e accessibilità 15% Qualità: Fattori localizzativi 5% Ambiente di business 10% 5 % 10% Flessibilità mercato del lavoro 35% 5 % 15% Qualificazione forza lavoro Presenza imprese Competenze linguistiche Qualità Qualitative (punteggio) score London Costo: Parametri Lavoro 4 profili professionali 72 addetti Aspetti immobiliari ufficio fuori città m 2 Munich Paris Stockholm Mappa costo/qualità Amsterdam Glasgow Dublin Nice Milan Madrid Turin Catania Operating cost index (average = 100) Indice di costo (media = 100) 80 70

13 Processo di riduzione gap di competitività: Es. Regione Sicilia ICT Posizionamento competitivo Analisi e individuazione fattori localizzativi da migliorare Pianificazione azioni di intervento Riposizionamento Le azioni di marketing territoriale Fattori localizzativi Peso % CATANIA MILANO LONDRA punteggio Ambiente di business Capitale umano locale 5 % 35 % Presenza di addetti/ingegneri con esperienza nel settore % Presenza di popolazione studentesca % Presenza di imprese 15 % Importanza della R&S 6.0 % Disponibilità di Venture Capital 3.0 % Conoscenza delle lingue 5 % Elevata conoscenza dell inglese 5 % Regolamentazione e flessibilità del lavoro 10 % Infrastrutture, accessibilità e logistica 15 % Accessibilità aerea 3.0 % Accessibilità nella Regione (strade e ferrovie) 4.5 % Disponibilità di siti localizzativi 5.0 % Qualità della vita 10.0 % Attrattività per giovani ricercatori internazionali 4.5 % Scuole internazionali 0.5 % Punteggio totale Concorrenti Sistema territoriale maggiormente competitivo

14 Processo di riduzione gap di competitività: Es. Regione Sicilia ICT Posizionamento competitivo Analisi e individuazione fattori localizzativi da migliorare Pianificazione azioni di intervento Riposizionamento Fattori localizzativi Azioni di intervento Tempo Le azioni di marketing territoriale Presenza di addetti/ingegneri con provata esperienza nel settore Presenza di popolazione studentesca Importanza della R&S Disponibilità di Venture Capital Elevata conoscenza dell inglese Accessibilità aerea Accessibilità nella Regione (strade e ferrovie) Corsi di specializzazione e di laurea presso università finanziati da Regioni e aziende Rafforzamento del sistema della ricerca attraverso finanziamenti regionali e attivazione di partnership a sostegno Creazione di fondi Venture Capital a favore di start up Finanziamento corsi di lingua Orientamento delle inziative regionali in corso e dei fondi disponibili (APQ, POR) Attrattività per giovani ricercatori internazionali Agevolazioni per gli expatriates: soluzioni abitative, permessi di soggiorno, etc. per attirare cervelli dall estero Scuole internazionali Orientamento fondi disponibili per la realizzazione di scuole internazionali breve periodo medio periodo lungo periodo

15 Processo di riduzione gap di competitività: Es. Regione Sicilia ICT Posizionamento competitivo Analisi e individuazione fattori localizzativi da migliorare Pianificazione azioni di intervento Riposizionamento Le azioni di marketing territoriale Qualità (punteggio) Qualitative score London Munich 120 Paris Stockholm Mappa costo/qualità Amsterdam Glasgow Dublin Operating cost index (average = 100) Indice di costo (media = 100) Nice Milan Madrid Turin 80 Catania Catania 70 Le azioni di intervento proposte agiscono sui fattori localizzativi aumentandone la qualità

16 Il marketing territoriale: i settori a vocazione territoriale Settori e sub-settori strategici Sistema Italia Fattori localizzativi Sistemi territoriali competitivi Sistemi territoriali di minore competitività Posizionamento competitivo Processo riduzione gap di competitività Catalogo Opportunità localizzative Promozione Promozione Settori a vocazione territoriale Sistemi territoriali competitivi Analisi SWOT Opportunità localizzative Mappatura Mappatura del del territorio territorio - - Sistema Sistema Informativo Informativo

17 L individuazione dei settori a vocazione territoriale Analisi dei documenti di programmazione regionale Analisi dei distretti industriali Interviste a testimoni privilegiati Condivisione e confronto AA.RR.

18 Regione Toscana: i settori a vocazione territoriale analisi documenti di programmazione regionale Settori a vocazione territoriale Settori strategici

19 Regione Toscana: i settori a vocazione territoriale Le specializzazioni che emergono dal territorio Massa Carrara Carrara Marmo Apua Versiliese Prod. per la casa Lucca Capannori Carta Marmo, Pelli, cuoio, calzature Pietrasanta Prodotti per l arredamento Livorno/Pisa Automotive, Biotecnologie Pisa Santa Croce sull Arno Pelle, cuoio, calzature Cascina Ponsacco Prodotti per la casa Pontedera - Metalmeccanica Grosseto Chimica, gomma, plastica Pistoia Valdinievole Pelli, cuoio, calzature San Marcello Pistoiese Meccanica Quarrata Prod. per la casa Prato Tessile e abbigliamento Firenze Valdarno superiore Castelfiorentino Pelle, cuoio, calzature Empoli Tessile, abbigliamento Montelupo Fiorentino-Empoli Prod. per la casa Arezzo Casentino-Val Tiberina Tessile, abbigliamento Arezzo Orafa Valdarno superiore Pelle, cuoio, calzature Pratovecchio Carta e poligrafiche Siena Biotecnologie Siena Sinalunga, Poggibonsi Legno, mobili Poggibonsi-Val d Elsa Prod. per la casa Gaiole in Chianti - Alimentari Settori Automotive Biotecnologie Meccanica Prodotti per la casa Mobili e Arredo Orafo argenteria Tessile e abbigliamento Lego e mobili Carta e poligrafiche Calzature e pelletteria Abbigliamento Marmo Chimica, gomma e plastica Alimentari Settori a vocazione territoriale Settori strategici

20 Investor Scouting Network 2004 ANALISI ANALISI E SCELTA SCELTA PAESI PAESI TARGET TARGET TEST TEST GERMANIA GERMANIA REGNO REGNO UNITO UNITO CINA: CINA: Avvio Avvio Scouting Scouting Luglio Luglio FRANCIA: FRANCIA: Lanciato Lanciato Tender Tender Luglio Luglio Attività Avviate 2005 Usa: Usa: Lancio Lancio Tender Tender 1 1 Agosto Agosto Completamento Completamento del del Network Network 2006

21 Attrazione investimenti: Il calendario degli eventi per il Milano Mercato BIOTECH 15 Roma PLG BIOTECH 27 Cambridge UK BIOTECH 25 Tel Aviv ISRAEL BIOTECH 7 Toronto BIOTECH INDUSTRY IN ITALY 1 Stoccarda GERMANIA AUTOMOTIVE 6 Londra UK ICT Philadelphia Country Session BIO Ginevra Bio Business Network 30 London Direct Foreign Investment Parigi FRANCIA ICT IT EuroForum 8-11 Xiamen Londra CINA FIERA CIFIT CORDIA Kassel Call Center 15 Boston US BIOTECH 6 8 Laguna Niguel California Wireless Influencers 2005 APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO Panorama Italia 22 Stoccolma AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE 1 SEMESTRE 2 SEMESTRE Real Estate- Tourism 2 Dubai Italy Japan Business Group 9 Tokio AB Meeting 8-9 Genova Convegno Euro Assocamere Nano 18 Viterbo Forum Edimburgo In rosso le partecipazioni In azzurro gli eventi Investinitaly In nero gli eventi AI Italia AutomobilForum Grazt Investment Opportunity in Italy AB Meeting Roma DICEMBRE

22 Attrazione investimenti: Il materiale promozionale realizzato InvestInItaly: the national reference point for foreing investors: Leaflet Istituzionale in lingua Inglese, Tedesca e Italiana Italy: the quality solution to corporate challenges: Brochure sul Sistema Italia in lingua Inglese e tedesca Opportunities Alert: Presentazione delle opportunità di investimento per evento Biotech Zurigo In lingua inglese Investment Guide. Prima edizione. In lingua Inglese, Cinese, Italiana e Tedesca. VideoSpot Istituzionale e VideoSpot Portale in lingua Inglese, Tedesca, Italiana e Francese

23 Attrazione investimenti: Il materiale promozionale realizzato Investment Guide. Seconda edizione. In lingua Inglese. Life Sciences Tool Kit in inglese composto da: Life Sciences in Italy: Where a Healthy Business Thrives: Brochure settoriale sulle Scienze della Vita Business Opportunities: presentazione selezionate opportunità di localizzazione Effective Partnering: presentazione delle opportunità di partnership con aziende italiane Opportunities in Research and Clinincal Development: presentazione selezionati progetti di ricerca

24 Attrazione investimenti: Il portale Investinitaly E l unico portale nazionale per chi vuole investire in Italia, primo frutto dell accordo SI-ICE Disponibile in inglese, italiano e tedesco Entro l anno anche in francese e cinese Aggiornato costantemente con news e contenuti prodotti dall Area AI e da consulenti esperti (Investment Guide) Oggetto di promozione sui principali motori di ricerca e sui siti istituzionali e di settore

L attività di ITP correlata alle numerose iniziative di promozione di Torino e Piemonte. Patrizia Ludi Milano, 9 Ottobre 2006

L attività di ITP correlata alle numerose iniziative di promozione di Torino e Piemonte. Patrizia Ludi Milano, 9 Ottobre 2006 L attività di ITP correlata alle numerose iniziative di promozione di Torino e Piemonte Patrizia Ludi Milano, 9 Ottobre 2006 chi siamo ITP Investimenti Torino Piemonte è la prima agenzia regionale italiana

Dettagli

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE

Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE Il Made in Italy in India PROGRAMMA STRAORDINARIO DI PROMOZIONE promosso e finanziato dal IL MERCATO Il sistema economico indiano sta progressivamente cambiando forma: da economia rigidamente pianificata,

Dettagli

Regione Veneto: il posizionamento competitivo nei settori strategici Esempio Nanotecnologie - R&S nei materiali (1/3)

Regione Veneto: il posizionamento competitivo nei settori strategici Esempio Nanotecnologie - R&S nei materiali (1/3) Regione Veneto: il posizionamento competitivo nei settori strategici Esempio Nanotecnologie - R&S nei materiali (1/3) Il prototipo di progetto Qualità: Fattori localizzativi Ambiente di business Costo:

Dettagli

Il Mezzogiorno nel mercato globale: Opportunità e Sfide Intervento dell On. Sig. Min. Gianfranco Miccichè

Il Mezzogiorno nel mercato globale: Opportunità e Sfide Intervento dell On. Sig. Min. Gianfranco Miccichè ASPEN Il Mezzogiorno nel mercato globale: Opportunità e Sfide Intervento dell On. Sig. Min. Gianfranco Miccichè Taormina, 15 ottobre 2005 Uno dei tormentoni che, negli ultimi anni, ha caratterizzato il

Dettagli

Modelli di impresa e performance

Modelli di impresa e performance Modelli di impresa e performance Indicatore MOL/FATT 2002 (mediana) VAR FATT 02-00 (mediana) VAR MOL/FATT 02-00 (mediana) VAR VA/FATT 02-00 (mediana) Tradiziona le Aperta a valle Aperta a monte Rete 7,4%

Dettagli

Il Progetto di Marketing Unitario (PMU) Livorno, 21 marzo 2014

Il Progetto di Marketing Unitario (PMU) Livorno, 21 marzo 2014 Il Progetto di Marketing Unitario (PMU) Livorno, 21 marzo 2014 Il quadro di riferimento Por Creo 2007-2013, Linea di intervento 5.3 Obiettivo dell' Attività 5.3. Por Creo 2007-2013: attivare progetti integrati

Dettagli

PRINCIPALI INIZIATIVE IN GERMANIA DAL 1/1 AL 31/12/2014

PRINCIPALI INIZIATIVE IN GERMANIA DAL 1/1 AL 31/12/2014 PRINCIPALI INIZIATIVE IN GERMANIA DAL 1/1 AL 31/12/2014 Date Attività Settore Luogo Note 01.01.2014 30.06.2014 Progetto subfornitura Tipologia: Portali, siti web Subfornitura Varie citta in Germania Rilancio

Dettagli

ROADSHOW USA Come affontare con successo il mercato americano

ROADSHOW USA Come affontare con successo il mercato americano ROADSHOW USA Come affontare con successo il mercato americano Treviso, Verona, Bologna, Milano, Torino 22-26 ottobre 2012 Aniello Musella (Coordinatore Rete ICE USA) USA: principali indicatori economici

Dettagli

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002

Fiera del Levante. La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale. Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 Fiera del Levante La comunicazione in una strategia di Marketing territoriale Bari, Fiera del Levante, 12 settembre 2002 L agenzia E tra le prime 10 del mercato secondo la classifica Assorel, la seconda

Dettagli

REGIONE TOSCANA. Linea A. DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE Linee di indirizzo del Comune di.

REGIONE TOSCANA. Linea A. DOCUMENTO STRATEGICO SUL SISTEMA DI INNOVAZIONE TERRITORIALE Linee di indirizzo del Comune di. REGIONE TOSCANA PRSE 2007 2010 Linea di intervento 5.3 Attivazione di iniziative mirate di marketing finalizzate a promuovere le risorse endogene e ad attrarre investimenti esterni nei settori avanzati

Dettagli

La mediazione linguistico-culturale per le imprese

La mediazione linguistico-culturale per le imprese La mediazione linguistico-culturale per le imprese Plurilinguismo e mondo del lavoro Il ristorante «Non lasciate che le barriere linguistiche e culturali ostacolino il successo della vostra impresa sui

Dettagli

Start up & PMI Report 2013

Start up & PMI Report 2013 & PMI Report 2013 Introduzione alla terza edizione Start Up & PMI Report 2013 è la terza edizione dell analisi effettuata su un campione di 150.000 imprese iscritte a H2biz: 20.000 start up con meno di

Dettagli

Investire a Livorno. Le politiche regionali per l attrazione degli investimenti. Livorno 21/03/2014 Dott.ssa Monica Colom

Investire a Livorno. Le politiche regionali per l attrazione degli investimenti. Livorno 21/03/2014 Dott.ssa Monica Colom Le politiche regionali per l attrazione degli investimenti Livorno 21/03/2014 Dott.ssa Monica Colom Investire a Livorno Dirigente Settore Politiche Regionali per l attrazione degli investimenti Approcci

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale

Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dott.ssa Jelena Spasic Consulente per gli IDE Dott.ssa Jelena Aković - Legale Dati principali sul paese Cos è SIEPA? Motivi per investire in Serbia Accordi di libero scambio Fondi disponibili per gli investimenti

Dettagli

Il Piano Straordinario per il Made in Italy: il Sistema Moda-Persona. Milano, 4 Febbraio 2015

Il Piano Straordinario per il Made in Italy: il Sistema Moda-Persona. Milano, 4 Febbraio 2015 Il Piano Straordinario per il Made in Italy: il Sistema Moda-Persona Milano, 4 Febbraio 2015 1 Il Piano per la Moda-Persona 2015 Il Governo recepisce le priorità del settore declinando un piano di filiera

Dettagli

Giovani chimici per quale industria?

Giovani chimici per quale industria? Giovani chimici per quale industria? Fabbisogni formativi e opportunità nella chimica l Industria incontra l Università Milano, 13 aprile 2005 Vittorio Maglia Direzione Centrale Analisi Economiche - Internazionalizzazione

Dettagli

Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita

Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita Gli investimenti diretti esteri in entrata e in uscita A cura del Centro Studi Confindustria Toscana Qualche dato generale Gli investimenti diretti dall estero in Italia Secondo i dati dell Ufficio Italiano

Dettagli

Protocollo d 'Intesa

Protocollo d 'Intesa . l l ' P~. tjrtj. ~'f /.Ao RQ{>. e+j R.~\~ N..286~ ja,o Protocollo d 'Intesa Tra Regione Puglia e Consiglio nazionale delle Ricerche La Regione Puglia (C.F. 80017210727), di seguito Regione, nella persona

Dettagli

Aeroporti, mobilità e territorio

Aeroporti, mobilità e territorio Aeroporti, mobilità e territorio Unioncamere Roma 19 Febbraio 2014 Prof. Lanfranco Senn Direttore CERTeT Università Bocconi Presidente Gruppo CLAS Indice 1. I trend evolutivi del trasporto aereo in Italia

Dettagli

Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE

Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Il ruolo di Invitalia come Agenzia nazionale per l attrazione di IDE Giuseppe Arcucci Torino, 24 Febbraio 2011 Il quadro

Dettagli

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Istituto nazionale per il Commercio Estero CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione Convegno di Studi * * * * * Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Marco

Dettagli

Struttura e Trend dell economia, rapporti commerciali e d investimento con l Italia. Opportunità per le imprese Campane.

Struttura e Trend dell economia, rapporti commerciali e d investimento con l Italia. Opportunità per le imprese Campane. Struttura e Trend dell economia, rapporti commerciali e d investimento con l Italia. Opportunità per le imprese Campane. Andrea DE BENEDITTIS Responsabile Ufficio di Rappresentanza UBI Banca a New York

Dettagli

Livio Barnabò - curriculum Vitae

Livio Barnabò - curriculum Vitae Livio Barnabò - curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Luogo e Data di nascita Auronzo di Cadore (BL), 3 febbraio 1952 ESPERIENZA PROFESSIONALE Date DA OTTOBRE 2009 Attività Libero professionista Consulenza

Dettagli

ELENCO INVESTITORI. MOTIVI INVESTIMENTO ATTIVITA Pubblicità stradale e arredo urbano

ELENCO INVESTITORI. MOTIVI INVESTIMENTO ATTIVITA Pubblicità stradale e arredo urbano ELENCO INVESTITORI SETTORE SETTORE DI MOTIVI INVESTIMENTO ATTIVITA INTERESSE Pubblicità stradale e arredo urbano Pubblicità stradale e arredo urbano Acquisizione di aziende operanti nel settore per ampliamento

Dettagli

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia 2013 2014 Articolazione innovativa in progetti tematici modulati in chiave geografica, con focus sulla Potenziamento ed estensione del supporto a Rafforzamento della I CONTENUTI IN SINTESI: I PUNTI CHIAVE

Dettagli

Il sistema ICT come vela di innovazione per le PMI

Il sistema ICT come vela di innovazione per le PMI 19 Luglio 2012 Il sistema ICT come vela di innovazione per le PMI Il Distretto Tecnologico ICT e il Polo di Innovazione ICT Torino Wireless Fondazione non-profit» Attiva dal 2003» Sede in Torino Uffici

Dettagli

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera Elisabetta Tondini Procede anche in Umbria il processo di terziarizzazione. Dai dati strutturali alcuni segnali di cambiamento Il percorso Sul rapporto

Dettagli

Elenco Istituti Tecnici Superiori

Elenco Istituti Tecnici Superiori Elenco Istituti Tecnici Superiori N. Regione Provincia ITS Area tecnologica Ambiti 1 Abruzzo CHIETI 2 Abruzzo L'AQUILA Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Sistema Meccanica Istituto Tecnico

Dettagli

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy

Cluster tecnologico Alisei. ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster Alisei Cluster tecnologico Alisei ALISEI Advanced Life Sciences in Italy Cluster tecnologico nazionale Scienze della Vita Promuove interazioni nel settore della salute Tessuto produ:vo Sistema

Dettagli

L AEROPORTO DI FIRENZE

L AEROPORTO DI FIRENZE IRPET Istituto Regionale Programmazione Economica Toscana L AEROPORTO DI FIRENZE Gli effetti dei progetti di qualificazione e potenziamento Giovanni Maltinti 14 Aprile 2010 3 buone ragioni: Perché qualificare

Dettagli

La città e gli studenti

La città e gli studenti La città e gli studenti S E S S I O N E T E M A T I C A 4 CO- C H A I R S P R O F. M I C H E L E B U G L I E S I R E T T O R E U N I V E R S I T À C À F O S C A R I, V E N E Z I A M A R Z I A F O R O N

Dettagli

MASTER IN MARKETING TERRITORIALE

MASTER IN MARKETING TERRITORIALE MASTER IN MARKETING TERRITORIALE DALLA PROGETTAZIONE ALLE COMUNICAZIONE 2.0 NOVEMBRE 2015 Il primo Master in Marketing Territoriale in Toscana mira a formare dei professionisti esperti in grado di gestire

Dettagli

Innovazione e territorio: i distretti tecnologici

Innovazione e territorio: i distretti tecnologici Innovazione e territorio: i distretti tecnologici Obiettivi della lezione I distretti tecnologici: definizione e inquadramento normativo Distretti tecnologici e distretti industriali: la dimensione territoriale

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

L attrazione di investimenti nei servizi di CRM: l assistenza di Sviluppo Italia nel caso Transcom

L attrazione di investimenti nei servizi di CRM: l assistenza di Sviluppo Italia nel caso Transcom L attrazione di investimenti nei servizi di CRM: l assistenza di Sviluppo Italia nel caso Transcom Roma, 23 aprile 2004 Michele Resta Area Attrazione Investimenti Sviluppo Italia: una mission, tre linee

Dettagli

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 La Ricerca in Italia La rilevanza della ricerca biomedica Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 Ricerca e Sistema Paese Le innovazioni non seguono una sequenza lineare

Dettagli

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati Francesco Maria Senatore Riepilogo degli argomenti già trattati Progetto Mattone Internazionale November 30 2011 Università degli Studi di Napoli, Via Mezzocannone 14, Napoli I Poli di Innovazione ed altre

Dettagli

Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative

Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività Interventi a sostegno della nascita e lo sviluppo di nuove imprese innovative Le opportunità localizzative offerte dal Parco scientifico e tecnologico

Dettagli

La creazione di impresa spin-off al CNR

La creazione di impresa spin-off al CNR Terza Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR Palermo, 30 giugno 2014 La creazione di impresa spin-off al CNR Relatore: Daniela La Noce Progetto Finanziato dal Ministero dello

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

Sintesi dei principali risultati

Sintesi dei principali risultati Milano e i congressi internazionali Posizionamento in Europa e impatto economico Sintesi dei principali risultati La ricerca, condotta da Paola Bensi, Roberto Nelli e Stefano Oliva presso il Laboratorio

Dettagli

Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo»

Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo» Seminario «Imprese, mercati, nuove tecnologie e nuovi settori: come cambia l organizzazione aziendale nello scenario competitivo» Torino, 28-30 Novembre 2011 Luca Pignatelli Demografia (2010-2011) Popolazione

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

INDIA: ASCESA DI UN GIGANTE DEMOCRATICO Convegno di studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in India

INDIA: ASCESA DI UN GIGANTE DEMOCRATICO Convegno di studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in India Istituto nazionale per il Commercio Estero INDIA: ASCESA DI UN GIGANTE DEMOCRATICO Convegno di studi * * * * * Interscambio commerciale e Programmi ICE in India Vigevano, 22 aprile 2008 Esportazioni indiane

Dettagli

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare

L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare L industria farmaceutica in Italia: un patrimonio per la crescita e l occupazione che il Paese deve valorizzare Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria Milano, 16 Gennaio 2015 Per informazioni:

Dettagli

Start Cup Sardegna 2013

Start Cup Sardegna 2013 Sardegna 2013 È una competizione promossa dalle Università di Sassari e Cagliari, che premia le migliori idee d impresa innovative e ad alto contenuto di conoscenza espresse in forma di business plan Nasce

Dettagli

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT START LAB Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT e L'INNOVAZIONE: UN APPROCCIO STRUTTURATO VERSO LE STARTUP 6 Exit 1 Concepimento Idee STARTUP 2 Sviluppo

Dettagli

Da Venezia 2008 a oggi: impegni e azioni

Da Venezia 2008 a oggi: impegni e azioni Tokyo, 17 settembre, 2009 Strettamente riservata 21 IJBG Meeting Da Venezia 2008 a Tokyo 2009: Rafforzare la cooperazione per uscire insieme dalla crisi Giorgio Zappa Storyboard Ringraziamenti Da Venezia

Dettagli

21 IJBG Meeting. Giorgio Zappa. Da Venezia 2008 a Tokyo 2009: Rafforzare la cooperazione per uscire insieme dalla crisi. Strettamente riservata

21 IJBG Meeting. Giorgio Zappa. Da Venezia 2008 a Tokyo 2009: Rafforzare la cooperazione per uscire insieme dalla crisi. Strettamente riservata Tokyo, 17 settembre, 2009 Strettamente riservata 21 IJBG Meeting Da Venezia 2008 a Tokyo 2009: Rafforzare la cooperazione per uscire insieme dalla crisi Giorgio Zappa Storyboard Ringraziamenti Da Venezia

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

WORKSHOP «LA MOBILITA PROFESSIONALE IN EUROPA»

WORKSHOP «LA MOBILITA PROFESSIONALE IN EUROPA» WORKSHOP «LA MOBILITA PROFESSIONALE IN EUROPA» EURES Provincia di Teramo Assessorato al Lavoro e Formazione SERVIZIO EURES c/o Centri per l Impiego PROVINCIA DI TERAMO www.teramolavoro.it/eures Lavorare

Dettagli

Istituto tecnico SISTEMA MODA. Tessile, abbigliamento e moda & Calzature e moda. Proposta, progetto dell'istituto. Ferraris-Brunelleschi.

Istituto tecnico SISTEMA MODA. Tessile, abbigliamento e moda & Calzature e moda. Proposta, progetto dell'istituto. Ferraris-Brunelleschi. Istituto Istruzione Superiore G.Ferraris F.Brunelleschi Via R. Sanzio, 187 50053 Empoli (FI) 0571 81041 fax 0571 81042 www.iisferraris.it - e-mail info@iisferraris.it Istituto tecnico SISTEMA MODA Tessile,

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

CORSO DI POLITICA ECONOMICA PER L INNOVAZIONE FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA

CORSO DI POLITICA ECONOMICA PER L INNOVAZIONE FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA FACOLTÀ DI ECONOMIA R.GOODWIN UNIVERSITÀ DI SIENA PROF.SSA MARIA ALESSANDRA ROSSI ALESSANDRA.ROSSI@UNISI.IT Innovazione e lavoro UN TEMA (DI)BATTUTO DA TEMPO SCHEMA DELLA LEZIONE Effetti dell innovazione

Dettagli

IL PROGETTO SMAU 2015

IL PROGETTO SMAU 2015 IL PROGETTO SMAU 2015 BERLINO, 12-13 marzo PADOVA, 1-2 aprile TORINO, 29-30 aprile BOLOGNA, 4-5 giugno FIRENZE, 8-9 luglio MILANO, 21-22-23 ottobre NAPOLI, 10-11 dicembre www.smau.it - tel. +39 02 283131

Dettagli

126.000 aziende hanno in corso una procedura concorsuale 12 regioni su 20 hanno subito una pesante dinamica recessiva

126.000 aziende hanno in corso una procedura concorsuale 12 regioni su 20 hanno subito una pesante dinamica recessiva È POSSIBILE TROVARE UN ORIZZONTE ALTERNATIVO Nonostante alcuni segnali di ripresa registrati negli ultimi mesi, la situazione macroeconomica del Paese stenta a migliorare e le imprese italiane hanno difficoltà

Dettagli

HAPPY EXPO MODALITA DI ADESIONE, SERVIZI & COSTI.

HAPPY EXPO MODALITA DI ADESIONE, SERVIZI & COSTI. HAPPY EXPO MODALITA DI ADESIONE, SERVIZI & COSTI. Happy Expo 2015 è una manifestazione di cooperazione, business & cultura, ideata da Associazione Physeon, in collaborazione con High Quality Italy, High

Dettagli

TUSCOFAS TURISMO UNIVERSITARIO. Progetto modello evolutivo del prodotto Turismo Universitario TURISMO UNIVERSITARIO SCOLASTICO FAMILIARE SOSTENIBILE

TUSCOFAS TURISMO UNIVERSITARIO. Progetto modello evolutivo del prodotto Turismo Universitario TURISMO UNIVERSITARIO SCOLASTICO FAMILIARE SOSTENIBILE TUSCOFAS TURISMO UNIVERSITARIO SCOLASTICO FAMILIARE SOSTENIBILE TURISMO UNIVERSITARIO D.4.1.1 Progetto modello evolutivo del prodotto Turismo Universitario TUSCOFAS Progetto di ricerca industriale e sviluppo

Dettagli

Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica

Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica Attrattività, performance e potenzialità della Sicilia turistica Ricerca di marketing sull attrattività turistica della Sicilia Presentazione dei risultati della ricerca Palermo, 11 luglio 2014 Obiettivi

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. de Gramatica Maria Raffaella Data di nascita 04/05/1952 Qualifica Funzionario Archivista (F 5)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. de Gramatica Maria Raffaella Data di nascita 04/05/1952 Qualifica Funzionario Archivista (F 5) INFORMAZIONI PERSONALI Nome de Gramatica Maria Raffaella Data di nascita 04/05/1952 Qualifica Funzionario Archivista (F 5) Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio MINISTERO PER

Dettagli

Piano di Azione 2015. Rita Alù Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio UniCredit-Region Sicilia

Piano di Azione 2015. Rita Alù Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio UniCredit-Region Sicilia Piano di Azione 2015 Rita Alù Settore Pubblico e Sviluppo del Territorio UniCredit-Region Sicilia Catania, 31 marzo 2015 INDICE INNOVAZIONE E STARTUP: UniCredit Start Lab 2015 e Growth for Sicily Innovation

Dettagli

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia La farmaceutica è un patrimonio manifatturiero che il Paese non può perdere La farmaceutica e il suo indotto 174 fabbriche 62.300 addetti

Dettagli

DESTINAZIONE CINA. I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs

DESTINAZIONE CINA. I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs DESTINAZIONE CINA I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs Biella, 26 Luglio 2011 Destinazione Cina nasce con l intento di supportare le imprese che desiderano implementare

Dettagli

UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE PER FAR INCONTRARE RICERCA E IMPRESA

UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE PER FAR INCONTRARE RICERCA E IMPRESA a smau firenze 014 la nuova dimensione espositiva dedicata a cluster, laboratori, spin-off e startup indice UNA NUOVA TAPPA DI SMAU A FIRENZE TECHNOLOGY DAYS EXPO: UNA FIERA IN CONTEMPORANEA A SMAU FIRENZE

Dettagli

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero

Progetto INTEP Innovazione tecnologica e di processo per il Settore Manifatturiero Bando Start Intep PER LA SELEZIONE DI IDEE IMPRENDITORIALI PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI DI ASSISTENZA TECNICA FINALIZZATI ALLA COSTITUZIONE DI IMPRESE START UP Premessa La presente procedura viene bandita

Dettagli

Toscana. Sostenibile & Competitiva. Piattaforma Turismo

Toscana. Sostenibile & Competitiva. Piattaforma Turismo Toscana Sostenibile & Competitiva Piattaforma Turismo Una Piattaforma informatica come strumento per la costruzione della Rete Toscana delle Destinazioni turistiche di Eccellenza E una piattaforma informativa

Dettagli

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale

Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale Iniziative e strumenti a supporto della creazione di imprese spin-off nel contesto regionale numeri e considerazioni sull'esperienza pugliese Paolo D Addabbo Le imprese spin-off della ricerca pubblica:

Dettagli

grafica stampa web advertising risorse umane video marketing eventi formazione www.graficamente.com

grafica stampa web advertising risorse umane video marketing eventi formazione www.graficamente.com grafica stampa web advertising risorse umane video marketing eventi formazione www.graficamente.com dove NASCONO LE IDEE dove CRESCE La Graficamente.com nasce per rispondere alle esigenze aziendali dei

Dettagli

Sinergie e risultati nel settore del farmaco. Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria

Sinergie e risultati nel settore del farmaco. Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria Sinergie e risultati nel settore del farmaco Massimo Boriero Gruppo Biotecnologie Farmindustria Roma, 22 maggio 2007 Dalle Biotecnologie per la Salute nuove possibilità di cura settore Science-based le

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ravera Mario e-mail mario_ravera@fastwebnet.it Nazionalità Italiana Data di nascita 04/10/1969 ESPERIENZA LAVORATIVA Esperienze professionali (incarichi ricoperti)

Dettagli

Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005

Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005 FINLOMBARDAGESTIONI società di gestione del risparmio Finanziare la ricerca: la partnership pubblico-privata Alberto Trombetta Finlombarda Gestioni SGR SpA Roma, 11 luglio 2005 Forte crescita degli aiuti

Dettagli

Pesaro, 01 Luglio 2014

Pesaro, 01 Luglio 2014 Programma Congiunto UNIDO SMEDA Italia per l istituzione di una Investment Promotion Unit (IPU) in Lahore, con focus sugli investimenti italiani in Pakistan Pesaro, 01 Luglio 2014 1 Obiettivo: Supportare

Dettagli

Seminario. Focus Ungheria

Seminario. Focus Ungheria Seminario Focus Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Ungheria Ancona, 4 Febbraio 2016 Focus Ungheria Ungheria: Punti principali della presentazione I. Aspetti generali, focus macroeconomico, dati di

Dettagli

Principi per la revisione del sistema degli incentivi in Sardegna

Principi per la revisione del sistema degli incentivi in Sardegna Cagliari, maggio 2007 Il processo di revisione dell attuale sistema di incentivazione alle imprese in Sardegna si sviluppa a partire da alcuni obiettivi fondamentali dell azione regionale: 1. Razionalizzare

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020

Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Programma operativo regionale POR CreO FESR 2014-2020 Obiettivo Investimenti per la Crescita e l Occupazione Siena, 27 marzo 2015 Monica Bartolini, Ilaria Buselli Ufficio Autorità di Gestione POR FESR

Dettagli

La valorizzazione competitiva in chiave ambientale del Made in Europe : attività e risultati del progetto IMAGINE

La valorizzazione competitiva in chiave ambientale del Made in Europe : attività e risultati del progetto IMAGINE La valorizzazione competitiva in chiave ambientale del Made in Europe : attività e risultati del progetto IMAGINE Tiziano Cini Direttore ASEV Agenzia Sviluppo Empolese Valdelsa, capofila del progetto IMAGINE

Dettagli

tel. 02 58370.298 -.370 fax 02 58325931 02 58313702 assotec@assotec.it www.assotec.it www.statodellarte.it

tel. 02 58370.298 -.370 fax 02 58325931 02 58313702 assotec@assotec.it www.assotec.it www.statodellarte.it tel. 02 58370.298 -.370 fax 02 58325931 02 58313702 assotec@assotec.it www.assotec.it www.statodellarte.it Rapporti con il mondo della ricerca Consulenza tecnica per l innovazione Realizzazione di Stati

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

Consulenti di aziende Cinesi ed Italiane per la Cina

Consulenti di aziende Cinesi ed Italiane per la Cina Consulenti di aziende Cinesi ed Italiane per la Cina La nostra Storia ed esperienza La VIS International è stata costituita nel 2005 dall Ing. Stefano Bicchielli e dalla Dott.ssa Teresa Andreotti. In questi

Dettagli

Manifesto delle Città Metropolitane italiane

Manifesto delle Città Metropolitane italiane Manifesto delle Città Metropolitane italiane Le aree metropolitane sono il motore delle economie nazionali e hanno un ruolo sempre più rilevante negli scenari economici, sociali e istituzionali globali.

Dettagli

Le aree di Innovazione per la crescita

Le aree di Innovazione per la crescita Le aree di Innovazione per la crescita I Sistemi nazionali di Innovazione vengono caratterizzati dal grado di specializzazione tecnologica dei diversi settori produttivi: la capacità di sviluppare innovazione

Dettagli

praxi risorse umane ricerca & selezione praxi risorse umane Un partner per il rinnovamento e lo sviluppo ricerca e selezione sviluppo formazione

praxi risorse umane ricerca & selezione praxi risorse umane Un partner per il rinnovamento e lo sviluppo ricerca e selezione sviluppo formazione ricerca & selezione ricerca e selezione formazione Un partner per il rinnovamento e lo sviluppo PRAXI RICERCA & SELEZIONE è la Business Unit di PRAXI RISORSE UMANE specializzata nell individuazione, valutazione

Dettagli

DIPLOMI UNIVERSITARI DIVISI PER UNIVERSITA'

DIPLOMI UNIVERSITARI DIVISI PER UNIVERSITA' DIPLOMI UNIVERSITARI DIVISI PER UNIVERSITA' Nº DIPLOMA UNIVERSITARIO NOME UNIVERSITA' 1 ANCONA 2 Diploma Universitario in FISIOTERAPISTA ANCONA 3 Diploma Universitario in INFERMIERE ANCONA 4 Diploma Universitario

Dettagli

Rilancimpresa FVG convergenza e sinergia di misure legislative con le misure nazionali per le PMI. Convegno

Rilancimpresa FVG convergenza e sinergia di misure legislative con le misure nazionali per le PMI. Convegno Rilancimpresa FVG convergenza e sinergia di misure legislative con le misure nazionali per le PMI Convegno «LE PMI INNOVATIVE - LEGGE SULLE AGEVOLAZIONI» Pordenone, 28 aprile 2015 1 Obiettivi della Riforma

Dettagli

Indice dei prezzi delle case in affitto

Indice dei prezzi delle case in affitto Indice delle case in affitto Primo trimestre 2016 Sinossi Tornano a salire i prezzi medi delle locazioni in Italia dopo i mesi invernali, con un incremento dell 1,2% che fissa il valore medio al metro

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA

INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA INCUBATORE FIRENZE DALL IDEA ALL IMPRESA 5 ANNI DI ESPERIENZA L esperienza di Incubatore Firenze, che dal 2004 ha aiutato la nascita e lo sviluppo di start-up di successo in settori tecnologicamente avanzati,

Dettagli

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea Collegare filiere formative e produttive Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia Valentina Aprea Dal diritto allo studio al diritto all occupabilità il diritto all occupazione

Dettagli

Allegato statistico: i cento distretti censiti dall Osservatorio nazionale distretti

Allegato statistico: i cento distretti censiti dall Osservatorio nazionale distretti Allegato statistico: i cento distretti censiti dall Osservatorio nazionale distretti 179 180 Allegato statistico: i cento distretti censiti dall Osservatorio nazionale distretti DISTRETTO INDUSTRIALE PROVINCE

Dettagli

Si colloca all interno del Progetto Integrato Isole Minori, Misura 6.06C del POR Sicilia 2000/2006.

Si colloca all interno del Progetto Integrato Isole Minori, Misura 6.06C del POR Sicilia 2000/2006. L azione di Sistema Si colloca all interno del Progetto Integrato Isole Minori, Misura 6.06C del POR Sicilia 2000/2006. L idea forza è la creazione di un sistema a rete fra le Isole Minori, qualificato

Dettagli

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Il POR FESR Emilia Romagna ASSE 1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico 115 milioni

Dettagli

UNA POLITICA DI SVILUPPO DEL SUD PER RIPRENDERE A CRESCERE

UNA POLITICA DI SVILUPPO DEL SUD PER RIPRENDERE A CRESCERE UNA POLITICA DI SVILUPPO DEL SUD PER RIPRENDERE A CRESCERE Svimez-Fondazione Edison Intervento di MARCO FORTIS (Vicepresidente Fondazione Edison; Docente di Economia industriale e commercio estero Università

Dettagli

La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010

La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010 Toscana Toscana Un.Reg. Toscana La congiuntura dell artigianato in Toscana nel 2010 Conferenza Stampa 28 marzo 2011 Consuntivo anno 2010 Previsioni 1 semestre 2011 Variazione del fatturato nel 2010 rispetto

Dettagli

Il sistema economico toscano: imprese, giovani, lavoro. Agostino Apolito Responsabile Area Economia e Diritto d Impresa

Il sistema economico toscano: imprese, giovani, lavoro. Agostino Apolito Responsabile Area Economia e Diritto d Impresa Il sistema economico toscano: imprese, giovani, lavoro Agostino Apolito Responsabile Area Economia e Diritto d Impresa Confindustria Firenze 1. Identità associativa Imprese associate 1.551 IMPRESE ASSOCIATE

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli