Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia"

Transcript

1 Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare la segreteria di Venezia Studi Srl Mestre, 21 Aprile 2008 Ing. Francesco Porzio

2 Indice La Legge Finanziaria e gli acquisti pubblici Il programma di razionalizzazione della spesa Le Convenzioni Consip Gli strumenti telematici di acquisto Il negozio elettronico La gara telematica per gli acquisti in autonomia Il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione 2

3 Accordi quadro, da Legge Finanziaria Legge Finanziaria Obbligo di ricorrere alle Convenzioni Consip Con decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze sono individuati ogni anno, tenuto conto delle caratteristiche del mercato e del grado di standardizzazione dei prodotti, le tipologie di beni e servizi per le quali si applica il vincolo di obbligatorietà di adesione alle Convenzioni ex art. 26 L. 488/1999 per tutte le tutte le amministrazioni centrali e periferiche dello Stato (ad esclusione degli istituti e scuole di ogni ordine e grado, delle istituzioni educative e delle istituzioni universitarie) 3

4 Strumenti telematici, da Legge Finanziaria Legge Finanziaria Obbligo di ricorrere agli strumenti telematici Consip Secondo quanto dettato dalla Legge Finanziaria 2007, dal 1 luglio 2007, le amministrazioni statali centrali e periferiche, ad esclusione degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, delle istituzioni educative e delle istituzioni universitarie, per gli acquisti di beni e servizi al di sotto della soglia di rilievo comunitario, sono tenute a fare ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione 4

5 Strumenti telematici, da Legge Finanziaria Legge Finanziaria Obbligo di ricorrere agli strumenti telematici Consip Secondo quanto dettato dalla Legge Finanziaria 2007, le transazioni compiute dalle amministrazioni statali centrali e periferiche, ad esclusione degli istituti e delle scuole di ogni ordine e grado, delle istituzioni educative e delle istituzioni universitarie, avvengono, per le convenzioni che hanno attivo il negozio elettronico, attraverso la rete telematica, salvo che la stessa rete sia temporaneamente inutilizzabile per cause non imputabili all'amministrazione procedente e sussistano ragioni di imprevedibile necessità e urgenza certificata dal responsabile dell'ufficio 5

6 Acquisti in autonomia, da Legge Finanziaria Legge Finanziaria Obbligo di rispettare i vincoli di prezzo-qualità Consip Le restanti amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, possono ricorrere alle convenzioni di cui al presente comma e al comma 456 del presente articolo, ovvero ne utilizzano i parametri di prezzo-qualità come limiti massimi per la stipulazione dei contratti. Gli enti del Servizio sanitario nazionale sono in ogni caso tenuti ad approvvigionarsi utilizzando le convenzioni stipulate dalle centrali regionali di riferimento 6

7 Il Programma di Razionalizzazione della Spesa L esigenza di disporre di un sistema per ottimizzare gli acquisti per beni e servizi della P.A. nasce nell ambito della riforma organizzativa della P.A. tesa a conseguire, in conformità al piano italiano di e-government, gli obiettivi di: miglioramento dell efficienza e dell efficacia dell azione amministrativa innovazione e di gestione del cambiamento Il Programma di Razionalizzazione degli Acquisti per la P.A. ha l intento di utilizzare gli strumenti dell ICT, nell azione amministrativa, come volano per promuovere innovazione e cambiamento nel settore pubblico 7

8 Il Programma di Razionalizzazione della Spesa 8 Fonte:

9 Il Programma di Razionalizzazione della Spesa Convenzioni attive o in studio: 9 Fonte:

10 Le Convenzioni Consip Stipula contratti quadro e attivazione negozi elettronici Reportistica sul venduto Fornitori Strumenti di monitoraggi o Amministrazio ni Requisiti Livello di soddisfazione Ordini on-line/fax Fornitura Pagamento 10

11 Le Convenzioni Il sistema delle Convenzioni è descritto negli articoli dell Allegato allo schema di Convenzione Condizioni Generali : 1. Definizioni 2. Norme regolatrici e disciplina applicabile 3. Utilizzazione della Convenzione e modalità di conclusione 4. Validità temporale della Convenzione 5. Obbligazioni generali del Fornitore 6. Obblighi derivanti dal rapporto di lavoro 7. Reclami on-line e verifiche ispettive 8. Supervisione e controllo 9. Importi dovuti e Fatturazione 10. Oneri fiscali e spese contrattuali 11. Trasparenza 12. Procedimento di contestazione dell inadempimento ed applicazione delle penali 11

12 Le Convenzioni Il sistema delle Convenzioni è descritto negli articoli dell Allegato allo schema di Convenzione Condizioni Generali : 13. Condizioni e modalità di rilascio della cauzione 14. Riservatezza 15. Risoluzione 16. Recesso 17. Danni, responsabilità civile e polizza assicurativa 18. Subappalto 19. Divieto di cessione del contratto 20. Brevetti industriali e diritti d autore 21. Foro competente 22. Trattamento dei dati personali 23. Codice Deontologico 12

13 Gli strumenti telematici di acquisto 13 Fonte:

14 Il negozio elettronico Come nasce? Amministrazione aggiudicatrice Fornitore Stipulano un contratto quadro, che fissa: prezzi modalità di fornitura prestazioni accessorie Negozio Richiedono il servizio Gestore del sistema pubblica in un sito web i termini del contratto Unità Organizzative dell Acquirente sono autorizzate a accedere via Web al negozio, e nel caso ad acquistare (inviando gli ordini on line) 14

15 Le gare telematiche 4Procedure di acquisto basate su sistemi di negoziazione telematica applicabili a beni e servizi che possono essere valutati in base a criteri economico/tecnici di tipo quantitativo: Stimolano la competitività consentendo la riduzione dei prezzi di acquisto Consentono di semplificare il processo di selezione del fornitore riducendo i tempi ed i costi di aggiudicazione Garantiscono il necessario livello di trasparenza, sicurezza e par condicio tra tutti i partecipanti Riducono il costo di partecipazione per i fornitori alle gare attraverso l informatizzazione dei processi 15 Fonte:

16 Le gare telematiche La gara telematica è costituita da quattro processi: Abilitazione del fornitore Pubblicazione avviso e invito alla gara Negoziazione on-line Aggiudicazione Verifica requisiti soggetti richiedenti Abilitazione al bando Attivazione dell utenza Pubblicazione avviso Invito alla gara ai soggetti richiedenti Impostazione della gara Apertura della gara Presentazione delle offerte Visualizzazione dei risultati Valutazione delle offerte anomale Eventuale verifica tecnica Aggiudicazione provvisoria Comunicazione ai fornitori 16

17 Il Mercato Elettronico della PA Il Mercato Elettronico: è un area virtuale di incontro della domanda della PA con l offerta del mercato attraverso l utilizzo di strumenti transazionali di acquisto a catalogo e di negoziazione. è un aggregazione di servizi applicativi per accelerare lo scambio di informazioni e concludere transazioni. è un nuovo canale di Business per le aziende Fornitori Amministrazio ni Fornitori Amministrazion i 17 Mercato Elettronico della PA

18 Il Mercato Elettronico della P.A. Il Mercato Elettronico è complementare alle Convenzioni Convenzioni Consip Trattano in maniera centralizzata beni e servizi con caratteristiche standard Mercato Elettronico della P.A. Consente di richiedere offerte a più fornitori per beni e servizi con caratteristiche particolari Le modalità di fornitura - consegna dei beni ed erogazione dei servizi sono predefinite A fronte di ogni Convenzione, vi è un unico aggiudicatario per l intero territorio nazionale, per una determinata area geografica o merceologica (lotto) Spesso i fornitori sono aziende di dimensioni medio-grandi, in grado di soddisfare una domanda per volumi rilevanti Consentono risparmi derivanti dall aggregazione della domanda 18 Consente di richiedere modalità di fornitura personalizzate (es. consegna in giorni od orari diversi da quelli previsti) Le P.A. possono acquistare lo stesso bene da fornitori diversi, scegliendo quello che preferiscono sulla base delle loro puntuali esigenze Consente l accesso anche ai piccoli fornitori, che possono sfruttare il vantaggio competitivo della vicinanza geografica alle P.A. Locali Consente risparmi derivanti dalla possibilità di confrontare l offerta di più fornitori in maniera agevole e veloce

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010

IL Mercato Elettronico della PA. Cagliari, 10 giugno 2010 IL Mercato Elettronico della PA Cagliari, 10 giugno 2010 MEPA - Cos è Il Mercato Elettronico della P.A., gestito da Consip per conto del MEF, è un mercato digitale all interno del quale i fornitori abilitati

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A.

Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. Il Programma di Razionalizzazione della Spesa per Beni e Servizi della P.A. L innovazione tecnologica ed organizzativa delle amministrazioni: le nuove modalità di acquisto Potenza, 28 novembre 2003 Il

Dettagli

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA

Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione Il Programma di Razionalizzazione degli acquisti della PA Dott. Pierpaolo Agostini Promozione Amministrazioni Territoriali

Dettagli

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese

IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese IL MERCATO ELETTRONICO DELLA P.A. Semplificazione per Amministrazioni e Imprese NORMATIVA Il Mercato Elettronico della P.A. nasce con il D.P.R. 101/2002 che disciplina lo svolgimento di procedure telematiche

Dettagli

Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE. di Vincenzo Tedesco

Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE. di Vincenzo Tedesco Il MERCATO ELETTRONICO NELLA PA ANALISI NORMATIVA E IMPLICAZIONI PRATICHE di Vincenzo Tedesco Bruxelles, 20/4/2012 COM (2012) 179 final Una strategia per gli appalti elettronici La Commissione ha presentato

Dettagli

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione Pubblica Amministrazione Principali tematiche il Mercato al Mercato 2/17 Il presente documento ha la finalità di supportare le Amministrazioni nell abilitazione al Mercato e nel suo concreto utilizzo.

Dettagli

Aggregazione della domanda e partecipazione delle PMI

Aggregazione della domanda e partecipazione delle PMI Aggregazione della domanda e partecipazione delle PMI Avv. Martina Beneventi Direttore legale e Societario Consip S.p.A. Roma, 2 dicembre 2014 Classificazione: Consip Public 1 AGENDA Quadro normativo di

Dettagli

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pierpaolo Agostini, Responsabile Gestione e Monitoraggio Servizi Milano, 21 novembre 2013 consip profilo aziendale e missione Consip è una

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento dell Amministrazione Generale, del Personale e dei Servizi Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Alle Amministrazioni centrali e periferiche

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 38/12 del 30.9.2014 ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE SOMMARIO

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Oggetto: Novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016 e Milleproroghe in materia di appalti di lavori, servizi e forniture

Oggetto: Novità introdotte dalla Legge di stabilità 2016 e Milleproroghe in materia di appalti di lavori, servizi e forniture USG 246 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA AREA APPROVVIGIONAMENTI E PATRIMONIO Servizio negoziale Settore supporto e consulenza all'attività dei RUP Via Balbi, 5-16126 Genova tel. 010/20951631 e-mail: supportorup@unige.it

Dettagli

Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione

Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione Convenzioni e Mercato Elettronico Dott.ssa Silvia Pibiri Promozione Amministrazioni territoriali - Sardegna Oristano, 12-13

Dettagli

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D AOSTE COMUNE DI CHARVENSOD COPIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA OGGETTO: N. 15 DEL 24/02/2015 ADESIONE

Dettagli

Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2. 2.Responsabilità... 2. 3. Modalità operative... 2

Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2. 2.Responsabilità... 2. 3. Modalità operative... 2 Pag. 1/5 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.2 Modalità di qualifica dei fornitori... 2 3.3 Monitoraggio attività dei fornitori... 2 3.4 Predisposizione

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Copia. Determinazione del responsabile del SETTORE AFFARI GENERALI E GESTIONE DEL PERSONALE

COMUNE DI PAGANI. Provincia di Salerno. Copia. Determinazione del responsabile del SETTORE AFFARI GENERALI E GESTIONE DEL PERSONALE COMUNE DI PAGANI Provincia di Salerno Copia Determinazione del responsabile del SETTORE AFFARI GENERALI E GESTIONE DEL PERSONALE Num. determina: 85 Proposta n. 1244 del 20/10/2015 Determina generale num.

Dettagli

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi

Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi Esercizio delle funzioni di sorveglianza e controllo in materia di acquisto di beni e servizi (art. 26, comma 4, L. n. 488/99 Legge Finanziaria 2000 e successive modificazioni e integrazioni) RELAZIONE

Dettagli

Il caso POLIMI: il cambiamento verso la razionalizzazione delle procedure di acquisto. Cristian Borrello Francesco Cavazzana

Il caso POLIMI: il cambiamento verso la razionalizzazione delle procedure di acquisto. Cristian Borrello Francesco Cavazzana Il caso POLIMI: il cambiamento verso la razionalizzazione delle procedure di acquisto Cristian Borrello Francesco Cavazzana Indice 2 Dimensionamento del Servizio Gare e Acquisti di Servizi e Forniture

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di e-procurement. Linee guida per l utilizzo del Sistema dinamico d acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA)

Manuale d uso del Sistema di e-procurement. Linee guida per l utilizzo del Sistema dinamico d acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA) Manuale d uso del Sistema di e-procurement Linee guida per l utilizzo del Sistema dinamico d acquisizione della Pubblica Amministrazione (SDAPA) Data ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2014 Pagina 1 di

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Dott.ssa Giuseppina Galluzzo Roma, 14 Dicembre 2012 il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato

Dettagli

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO

COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO COMUNE DI MONTELEPRE LIBERO CONSORZIO COMUNALE DI PALERMO ORIGINALE SETTORE IV - URBANISTICA - INFRASTRUTTURE E SERVIZI ALLE IMPRESE SUAP N. Generale : 344 del 14/10/2014 DETERMINAZIONE N. 116 DEL 14 ottobre

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1502 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE AI SENSI DELL'ARTICOLO 192 DECRETO LEGISLATIVO 18

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese, un vantaggio per tutti il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel

Dettagli

Approvvigionamento di beni e servizi

Approvvigionamento di beni e servizi Approvvigionamento di beni e servizi Sistemi e procedure di affidamento A cura dell Ufficio Risorse (ultimo aggiornato del 01/10/2012) Procedure di affidamento ordinarie soprasoglia e sottosoglia La soglia

Dettagli

Lettera di adesione all iniziativa Sportelli in Rete. considerato che

Lettera di adesione all iniziativa Sportelli in Rete. considerato che Lettera di adesione all iniziativa Sportelli in Rete considerato che - il Ministero dell Economia e delle Finanze, con il D.M. 24 febbraio 2000 e con il successivo D.M. 2 maggio 2001, ha deliberato di

Dettagli

Guida alla Convenzione Energia Elettrica 3. - lotto 2 -

Guida alla Convenzione Energia Elettrica 3. - lotto 2 - Energia Elettrica 3 - lotto 2 - INDICE 1. Premessa... 3 2. Oggetto della Convenzione... 3 2.1 Fornitura... 3 2.2 Durata... 4 3. Modalità della Fornitura... 4 4. Condizioni Economiche... 5 4.1 Determinazione

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 108 DEL 13.04.2015 OGGETTO: Affidamento diretto tramite cottimo fiduciario nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisizione del servizio di telefonia

Dettagli

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP.

Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Il ruolo del buyer pubblico, gli acquisti telematici e l uso efficace del programma CONSIP. Ferdinando Aureli Responsabile Area Promozione Consip S.p.A. XXIV Corso della Scuola di Formazione per il personale

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI AREA AVVOCATURA Direzione Patrocinio innanzi alle Giurisdizioni Superiori Consulenze e pareri dell Ente

CITTA METROPOLITANA DI NAPOLI AREA AVVOCATURA Direzione Patrocinio innanzi alle Giurisdizioni Superiori Consulenze e pareri dell Ente Progressivo determinazioni n. 383 DETERMINAZIONE N. DEL Oggetto: N. 1 casella di posta elettronica certificata a favore del personale togato in servizio presso l Avvocatura. Aggiudicazione del servizio,

Dettagli

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo COMUNE DI CALCIO Provincia di Bergamo AREA AFFARI GENERALI COPIA DETERMINAZIONE N.6/ 2 DEL 09/01/2015 OGGETTO: AFFIDAMENTO DIRETTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - NR. 5 CASELLE PEC PER

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre Relazione annuale Consip Ai sensi dell art. 26, comma 4, della L. 488/1999 Esercizio 2013 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della Legge 488 del 23 dicembre 1999,

Dettagli

Evoluzione delle Linee guida: la Direttiva CE/18/2004 sull appalto pubblico

Evoluzione delle Linee guida: la Direttiva CE/18/2004 sull appalto pubblico Evoluzione delle Linee guida: la Direttiva CE/18/2004 sull appalto pubblico Annalisa Quagliata Componente del gruppo di lavoro Linee Guida Convegno Forum PA Linee guida sulla Qualità delle Forniture ICT:

Dettagli

CONSIP S.P.A. A SOCIO UNICO BANDO DI GARA D APPALTO

CONSIP S.P.A. A SOCIO UNICO BANDO DI GARA D APPALTO CONSIP S.P.A. A SOCIO UNICO BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Consip S.p.A. a socio unico- Via Isonzo, 19/E Roma 00198

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1766 / 2013 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINAZIONE A CONTRARRE AI SENSI DELL'ARTICOLO 192 DECRETO LEGISLATIVO 18

Dettagli

(Finalità e ambito di applicazione)

(Finalità e ambito di applicazione) 6 15.1.2003 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 gennaio 2003, n. 3/R Regolamento per lo svolgimento delle procedure telematiche di acquisto

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 80012000826 PARTITA I.V.A. 02711070827

REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 80012000826 PARTITA I.V.A. 02711070827 Oggetto: Coordinamento attività di acquisizione di beni e servizi per gli uffici regionali - Procedura applicativa Ai Dirigenti Generali preposti alle strutture di massima dimensione ed uffici equiparati

Dettagli

Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013. Area Strategie innovative di acquisto

Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013. Area Strategie innovative di acquisto Il Mercato Elettronico della PA e la collaborazione con le Associazioni di Categoria marzo 2013 Area Strategie innovative di acquisto il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi. Napoli, 7-8 maggio 2008

Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi. Napoli, 7-8 maggio 2008 Le Procedure Telematiche di acquisto per forniture e servizi Napoli, 7-8 maggio 2008 Le fasi del procedimento di acquisto Programmazione Procedura di selezione del fornitore Contratto: esecuzione della

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA 2013 PREMESSA Allegato Relazione sull applicazione delle misure di cui alla Legge Finanziaria 2008, art. 2, commi 569-574 Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e dal Ministro dell Economia

Dettagli

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP

LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP LA SPESA PUBBLICA E IL RUOLO DELLA CONSIP Milano, 16 dicembre 2005 Rosario Calandruccio www.acquistinretepa.it La Consip e il Programma Consip è una S.p.A. totalmente partecipata e controllata dal Ministero

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 Finalità e strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 Finalità e strumenti per la realizzazione degli inserimenti lavorativi REGOLAMENTO PER L INSERIMENTO LAVORATIVO DI PERSONE SVANTAGGIATE E DI PERSONE CON DISABILITA ATTRAVERSO LE PROCEDURE CONTRATTUALI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Finalità

Dettagli

Determinazione n. 16 del 03.04.2011: Contratto di fornitura di energia elettrica tra il Comune e la Società D.S.E. S.r.l.: provvedimento a contrarre.

Determinazione n. 16 del 03.04.2011: Contratto di fornitura di energia elettrica tra il Comune e la Società D.S.E. S.r.l.: provvedimento a contrarre. Determinazione n. 16 del 03.04.2011: Contratto di fornitura di energia elettrica tra il Comune e la Società D.S.E. S.r.l.: provvedimento a contrarre. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO PREMESSO che -

Dettagli

Comune di Bassano del Grappa

Comune di Bassano del Grappa Comune di Bassano del Grappa DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Registro Unico 1358 / 2015 Area A1 - Area Risorse, Sviluppo OGGETTO: DETERMINA A CONTRARRE PER L AFFIDAMENTO DIRETTO DEL SERVIZIO DI ANALISI E COSTITUZIONE

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 231 DEL 27.10.2015 OGGETTO: Ordine diretto nel mercato elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisizione del servizio di manutenzione all ascensore della residenza

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI CALVELLO (PZ), ANZI (PZ), ABRIOLA (PZ) e LAURENZANA (PZ)

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI CALVELLO (PZ), ANZI (PZ), ABRIOLA (PZ) e LAURENZANA (PZ) ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI CALVELLO (PZ), ANZI (PZ), ABRIOLA (PZ) e LAURENZANA (PZ) IL PORTALE WEB PER LA CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA della Val Camastra 1. CONTENUTI E FINALITA DELLA SCHEDA Nella presente

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI FORNITURE E LAVORI A SOGGETTI TERZI

REGOLAMENTO UNICO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI FORNITURE E LAVORI A SOGGETTI TERZI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DELL AMBITO TERRITORIALE DI MARTANO PIANO SOCIALE DI ZONA 2010-2012 REGOLAMENTO UNICO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI FORNITURE E LAVORI A SOGGETTI TERZI Approvato dal Coordinamento

Dettagli

NEGOZIO ELETTRONICO PREMESSE E FUNZIONALITÀ

NEGOZIO ELETTRONICO PREMESSE E FUNZIONALITÀ NEGOZIO ELETTRONICO PREMESSE E FUNZIONALITÀ INTRODUZIONE AL NEGOZIO ELETTRONICO Il Negozio Elettronico è uno strumento informatico che la Provincia Autonoma di Trento, tramite l APAC, mette a disposizione

Dettagli

CAPITOLATO GENERALE adottato ai sensi dell art. 3 del Regolamento dei Contratti

CAPITOLATO GENERALE adottato ai sensi dell art. 3 del Regolamento dei Contratti CAPITOLATO GENERALE adottato ai sensi dell art. 3 del Regolamento dei Contratti 1/7 ART. 1 OBBLIGATORIETA (Articolo 2 e 3 del Regolamento dei Contratti) 1.1. In virtù della delega contenuta nell articolo

Dettagli

IL CAPO DEL SETT. ECONOMICO-FINANZIARIO GABRIELE NUNZIATA

IL CAPO DEL SETT. ECONOMICO-FINANZIARIO GABRIELE NUNZIATA SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO DETERMINA N. 3 ANNO 2015 DEL 14-01-2015 NUMERO DETERMINA DI SETTORE: 2 OGGETTO: TRAPANI IACP SEF FORNITURA ANNUALE DI ENERGIA ELETTRICA PER LA SEDE IACP

Dettagli

L'esperienza Consip: I negozi elettronici

L'esperienza Consip: I negozi elettronici Programma per la razionalizzazione della spesa della Pubblica Amministrazione per beni e servizi MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE L'esperienza Consip: I negozi elettronici Ferdinando Aureli Milano,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

BANDO DI ABILITAZIONE AL MERCATO ELETTRONICO DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PER FORNITURE DI BENI E SERVIZI

BANDO DI ABILITAZIONE AL MERCATO ELETTRONICO DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PER FORNITURE DI BENI E SERVIZI BANDO DI ABILITAZIONE AL MERCATO ELETTRONICO DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA PER FORNITURE DI BENI E SERVIZI SOMMARIO PREMESSA... 3 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2. OGGETTO DEL BANDO... 5 3. DOMANDA

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 230 DEL 26.10.2015 OGGETTO: Ordine diretto nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisto del servizio di disinfestazione per la residenza di P.Le

Dettagli

COMUNE DI MEZZANE DI SOTTO 37030 Mezzane di Sotto VR Via 4 Novembre, 6 Tel 045 8880100 Fax 045 8880084

COMUNE DI MEZZANE DI SOTTO 37030 Mezzane di Sotto VR Via 4 Novembre, 6 Tel 045 8880100 Fax 045 8880084 COMUNE DI MEZZANE DI SOTTO 37030 Mezzane di Sotto VR Via 4 Novembre, 6 Tel 045 8880100 Fax 045 8880084 AFFIDAMENTO IN ECONOMIA MEDIANTE RdO sul Me.PA. SERVIZIO DI PREDISPOSIZIONE, STAMPA, IMBUSTAMENTO

Dettagli

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 6 CAPITOLATO TECNICO Allegato 6 Capitolato Tecnico pag. 1 di 80 SOMM ARIO 1 Introduzione... 4 2 Il Programma di razionalizzazione della Spesa per beni e servizi della Pubblica Amministrazione...

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 109 DEL 13.04.2015 OGGETTO: Ordine diretto tramite cottimo fiduciario nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per il servizio di assistenza tecnica on-site

Dettagli

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese

Consip Public. Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese Consip Public Il Mercato Elettronico della PA: un obbligo per le Amministrazioni, un opportunità per le Imprese il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Nel 2000 il Ministero dell

Dettagli

Revisione febbraio 2014

Revisione febbraio 2014 REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE NEI SETTORI SPECIALI (ai sensi dell art. 206 del D.lgs. 163/06 e della direttiva 2004/17/CE) Modifica dir. CEE 2004/17/CE e 2004/18/CE nuove

Dettagli

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A.

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Seminario sulle Convenzioni CONSIP in ambito ICT 28 Novembre 2003 Palazzo del Consiglio Regionale Sala Sinni Agenda 1. Apertura

Dettagli

il mercato elettronico della p.a. cosa è

il mercato elettronico della p.a. cosa è il mercato elettronico della p.a. cosa è Il Mercato Elettronico della P.A. è un mercato digitale dove le Amministrazioni registrate e le Imprese abilitate possono effettuare negoziazioni dirette, veloci

Dettagli

AREA ECONOMICO-FINANZIARIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI AREA N. 36 DEL 13-04-2015 GENERALE N. 91 DEL 13-04-2015

AREA ECONOMICO-FINANZIARIA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DI AREA N. 36 DEL 13-04-2015 GENERALE N. 91 DEL 13-04-2015 COMUNE DI PRESENZANO Sede: Via S. Rocco 81050 PRESENZANO (CE) Tel.: 0823989055 Fax: 0823989294 Responsabile dell AREA ECONOMICO-FINANZIARIA : DOTT. MARCO VITI AREA ECONOMICO-FINANZIARIA DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO, SCOLASTICO CULTURALE, COMMERCIO DETERMINAZIONE N. 250 DEL 14.12.2012 OGGETTO: Acquisto attraverso lo strumento delle Convenzioni CONSIP

Dettagli

COMUNE DI LETTERE PROVINCIA DI NAPOLI UFFICIO TECNICO. CORSO V. EMANUELE n 130 C.A.P. 80050 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

COMUNE DI LETTERE PROVINCIA DI NAPOLI UFFICIO TECNICO. CORSO V. EMANUELE n 130 C.A.P. 80050 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante ribasso sul costo/tonn. di smaltimento

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 263 DEL 27.11.2015 OGGETTO: Ordine diretto nel Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione M.E.P.A. per l acquisto di materassi e guanciali per le residenze dell ESU di

Dettagli

Relazione Consip del Comune di Venezia

Relazione Consip del Comune di Venezia Relazione Consip del Comune di Venezia (ex. art. 26 L. 23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i. ed art. 1 del D.L. 6 luglio 2012, n. 95 conv. con modif. in L. 7 agosto 2012, n. 135) Anno 2014 I N D I C E I CONTENUTI

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 1 APRILE2016 150/2016/A ADESIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO ALL ACCORDO QUADRO STIPULATO DALLA SOCIETÀ CONSIP S.P.A. PER I SERVIZI DI GESTIONE INTEGRATA

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Pesaro, 20 maggio 2014 Il supporto alla fatturazione elettronica offerto dalla piattaforma Acquistinrete 2 Cos' è la Fatturazione Elettronica

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA DIREZIONE GENERALE GESTIONE E SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE E DEI SISTEMI INFORMATIVI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA DIREZIONE GENERALE GESTIONE E SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE E DEI SISTEMI INFORMATIVI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Settore: DG Proponente: 33.A Proposta: 2016/779 del 20/04/2016 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 323 del 22/04/2016 DIREZIONE GENERALE GESTIONE E SVILUPPO DELLE TECNOLOGIE E DEI SISTEMI INFORMATIVI Dirigente:

Dettagli

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto

Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto Lombardia Informatica S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: Lombardia Informatica S.p.A., Funzione Acquisti e Affari Generali, Via Taramelli n. 26, 20124, Milano,

Dettagli

I benefici derivanti dalla Fattura Elettronica e dalla dematerializzazione del ciclo acquisti

I benefici derivanti dalla Fattura Elettronica e dalla dematerializzazione del ciclo acquisti I benefici derivanti dalla Fattura Elettronica e dalla dematerializzazione del ciclo acquisti Michele Benedetti Bologna, 22 aprile 2015 eprocurement, Fatturazione Elettronica: un unico processo Fornitore

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili. SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013

Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili. SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013 Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013 PROGETTO DI GESTIONE INFORMATIZZATA DEGLI ESONERI (PROGETTO MAV) L art. 5 della legge 68/99 disciplina l

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma ORIGINALE SERVIZI FINANZIARI economato DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1805 del 06/09/2013 (Art. 107 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) Oggetto: Procedura negoziata

Dettagli

CITTA' DI CASTEL MAGGIORE

CITTA' DI CASTEL MAGGIORE CITTA' DI CASTEL MAGGIORE Provincia di Bologna SERVIZI FINANZIARI RAGIONERIA DETERMINAZIONE FIN / 87 Del 04/11/2015 OGGETTO: NUOVA VERSIONE DEL SITO ISTITUZIONALE CREAZIONE APP PERSONALIZZATA FIRMATO IL

Dettagli

Webinar Acquisti centralizzati Me.Pa. e Consip

Webinar Acquisti centralizzati Me.Pa. e Consip Webinar Acquisti centralizzati Me.Pa. e Consip Il contesto La spesa per B&S della PA La spesa in beni e servizi presidiabile con i diversi strumenti è di ~42 mld/ (47% del totale*), mentre eventuali interventi

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Ambito di applicazione

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Ambito di applicazione Regolamento per l affidamento degli appalti di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria, ai sensi dell articolo 238, comma 7 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163.

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO PER FORNITURE SEZIONE I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E

BANDO DI GARA D APPALTO PER FORNITURE SEZIONE I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E BANDO DI GARA D APPALTO PER FORNITURE SEZIONE I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: ASL di Cagliari S.C. Patrimonio e Servizi Tecnici; Via Piero Della Francesca

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI APPROVVIGIONAMENTI DI BENI E SERVIZI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI APPROVVIGIONAMENTI DI BENI E SERVIZI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI APPROVVIGIONAMENTI DI BENI E SERVIZI Sommario CAPO I - OGGETTO E SCOPO... 2 Art. 1 - Oggetto... 2 Art. 2 - Scopo... 2 CAPO II - DISPOSIZIONI GENERALI... 2 Art. 3 - Campo

Dettagli

ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE N. 156 DEL 25/05/2010

ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE N. 156 DEL 25/05/2010 Comune di Castelleone Provincia di Cremona SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE N. 156 DEL 25/05/2010 Oggetto: RICHIESTA SOMMINISTRAZIONE ENERGIA ELETTRICA PER PUBBLICA

Dettagli

Decreto 17 aprile 2003

Decreto 17 aprile 2003 Decreto 17 aprile 2003 Criteri e procedure di accreditamento dei corsi di studio a distanza delle università statali e non statali e delle istituzioni universitarie abilitate a rilasciare titoli accademici

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

ASSET CAMERA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI. Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ DELL ELENCO

ASSET CAMERA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI. Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ DELL ELENCO ASSET CAMERA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI Art. 1 ISTITUZIONE E FINALITÀ DELL ELENCO Ai sensi dell art. 125 comma 12 del D. Lgs. n. 163 del 2006 e s.m.i., avente ad oggetto il Codice

Dettagli

COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza) COMUNE DI BIANCHI (Provincia di Cosenza) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA 2013/2015 Il principio di Trasparenza deve essere inteso come accessibilità totale, anche attraverso lo strumento

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Classificazione Consip Public MEPA e fatturazione elettronica: misure di supporto alle PMI 2 Principali risultati del MePA Nell ambito del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE: DIREZIONE CONTRATTI E ATTI AMMINISTRATIVI OPERE PUBBLICHE

COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE: DIREZIONE CONTRATTI E ATTI AMMINISTRATIVI OPERE PUBBLICHE COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE: DIREZIONE CONTRATTI E ATTI AMMINISTRATIVI OPERE PUBBLICHE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE (Decreto legislativo 18 Agosto 2000, n. 267 Regolamento di contabilità art. 33) OGGETTO:

Dettagli

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 aprile 2012;

Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 30 aprile 2012; Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza, nell ambito dell azione del Governo volta all analisi ed alla revisione della spesa pubblica, di emanare disposizioni

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013

DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013 Ufficio proponente Economato DETERMINAZIONE N. 326 DEL 02/04/2013 IL DIRIGENTE adotta la seguente determinazione avente per oggetto: PROROGA CONVENZIONE CONSIP "TELEFONIA MOBILE 5": ADEGUAMENTO CONTRATTO

Dettagli

I S T I T U T O C O M P R E NS I V O

I S T I T U T O C O M P R E NS I V O Prot. n. 827/C6f Castelletto, 16 marzo 2016 Agli Atti dell Istituto Al Sito Internet Istituzionale Riferimento: Progetto: Oggetto: Fondi Strutturali Europei - Programma Operativo Nazionale Per la scuola,

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook con criterio di aggiudicazione all Offerta Economicamente più Vantaggiosa Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione

Dettagli

Procedure per l acquisizione di beni e servizi

Procedure per l acquisizione di beni e servizi Procedure per l acquisizione di beni e servizi Prof. Roberto CAVALLO PERIN Ordinario di Diritto amministrativo Università degli Studi di Torino Via Bogino, n. 9 10123 Torino roberto@cavalloperin.com Le

Dettagli

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA I.1) Denominazione ufficiale: Ente Regione Basilicata Dipartimento Presidenza della Giunta Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica (S.I.R.S.) Indirizzo postale:

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre

Università degli Studi Roma Tre Università degli Studi Roma Tre Relazione annuale Consip Ai sensi dell art. 26, comma 4, della L. 488/1999 Anno Finanziario 2012 Quadro normativo di riferimento L art. 26 della Legge 488 del 23 dicembre

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA. DECRETO DIRIGENZIALE N 720 del 17/12/2014

CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA. DECRETO DIRIGENZIALE N 720 del 17/12/2014 CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA DECRETO DIRIGENZIALE N 720 del 17/12/2014 OGGETTO: Acquisto mediante MEPA di servizi di assistenza agli apparati telefonici in Voip: seconda fase Settore tecnologie informatiche

Dettagli

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013

Seminario sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione - MEPA. Francesca Cosi. 10 Aprile 2013 Francesca Cosi 10 Aprile 2013 Mutamenti normativi Decreto-legge 7 maggio 2012 n. 52 Spending review 1 convertito, con modifiche, con legge 6 luglio 2012 n. 94 Art. 7-Modifiche alle disposizioni in materia

Dettagli

CITTÀ DI VITTORIO VENETO MEDAGLIA D ORO AL V.M.

CITTÀ DI VITTORIO VENETO MEDAGLIA D ORO AL V.M. CITTÀ DI VITTORIO VENETO MEDAGLIA D ORO AL V.M. (PROVINCIA DI TREVISO) COPIA La presente viene trasmessa a: 5 a UP 9 a UO 12 a UO 16 a UO 21 a UO 25 a UO 1 a UO 6 a UO 10 a UO 13 a UO 17 a UO 22 a UO 27

Dettagli

RITENUTO DATO ATTO ESPLETATE RITENUTO TENUTO CONTO CONSIDERATO ATTESO VISTO Esercizio provvisorio e gestione provvisoria, DATO ATTO VISTO VISTO

RITENUTO DATO ATTO ESPLETATE RITENUTO TENUTO CONTO CONSIDERATO ATTESO VISTO Esercizio provvisorio e gestione provvisoria, DATO ATTO VISTO VISTO ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE POLIZIA MUNICIPALE E DEMOGRAFICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 62 DEL 14/04/2014 OGGETTO: FORNITURA MATERIALE DI CANCELLERIA

Dettagli