COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo"

Transcript

1 COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C. n. 79 del PRESIDENTE Prego assessore Provenzano. ASSESSORE PROVENZANO Si tratta di una modifica di delibera. Con questo atto l amministrazione vuole definire le procedure che porteranno nel breve periodo l utilizzazione dei campi da tennis di Via Gorizia. L atto odierno si rende necessario perché l originaria associazione si è ritirata rispetto alla sua proposta di interesse. Il testimone viene preso dalla stessa persona che facente parte dell associazione Lupiae, che si era interessata dall inizio. La nuova associazione ha chiesto di subentrare alle stesse condizioni già determinate con la deliberazione numero 79 del Noi non vediamo motivi ostativi, anche perché abbiamo acquistato una completa liberatoria da parte della Lupiae, quindi riteniamo che l argomento è all ordine del giorno di questo Consiglio. Abbiamo parlato abbondantemente, quindi riteniamo che questa cosa si possa fare. PRESIDENTE Prego consigliere Pisanello. CONSIGLIERE PISANELLO Io credo che effettivamente è stato già detto tanto, però evidentemente non è sufficiente per comprendere i problemi che ci sono stati sulla questione dei campi da tennis. Qua mi sembra come se si volesse superare il problema di fondo che è quello della illegalità che è stata commessa su quei campi da tennis. Illegalità che noi abbiamo denunciato. Quell illegalità che è stata perpetrata dalla stessa persona che giustamente oggi sta richiedendo con nuova società di ottenere in affidamento i campi da tennis. E che è la stessa persona che è la titolare della società che ha effettuato i lavori, guarda caso è la stessa che sta effettuando i lavori all interno del pallone tensostatico. Quando ci fu quella delibera numero 79 del 2010 noi non avemmo difficoltà assolutamente a aderire a quella proposta per il semplice motivo che vedevamo che effettivamente ci poteva essere un qualcosa di positivo per il nostro Comune. Dopo di che le cose sono andate un po diversamente da quella che era la prospettazione iniziale della discussione e poi della successiva delibera, tanto è vero che purtroppo, nonostante tutto quello che noi abbiamo prodotto con lettere e discussioni all interno dell ufficio tecnico, le cose sono andate diversamente da quella che doveva essere l idea iniziale e c è stata una delibera di Giunta, la numero 77 del 21 marzo, con la quale viene data la possibilità di svolgere un torneo under 16 su quei campi, nonostante ci fosse stata la nostra presa di posizione o evidenziazione del problema che insisteva su quei campi. Oggi si vorrebbe con questa nuova delibera da parte del Consiglio comunale andare totalmente a sanare quella che è la situazione di illegalità che c è su quel campo. Di fatto è così perché è vero, lì sono stati effettuati dei lavori, si parla di euro. Sono stati effettuati da persone che non erano autorizzate, da una società su commissione che non ha più aderito e sottoscritto quella convenzione, alla presenza di persone che non hanno fatto nulla per impedire quei lavori. Oggi ci si chiede di poter sanare totalmente quella situazione perché si vuole dare in gestione quei campi alla stessa persona che ha effettuato una illegalità. Noi non possiamo aderire a questa vostra richiesta. Voi andate avanti come ritenete, noi non possiamo aderire. Questa delibera è un tentativo di sanare una situazione pregressa, illegale che non possiamo tollerare. Quello che io vorrei chiedere è questo, azzeriamo tutta la situazione. Quei campi potrebbero essere gestiti da chiunque abbia un forte interesse perché ci potrebbe essere qualche associazione sportiva parabitana. Perché non ci fermiamo un attimo? Azzeriamo la situazione e diamo la possibilità con una gara di accedere a chi ha interesse di gestire quei campi? Credo che sia la soluzione migliore.

2 Tutta una vicenda che fino a questo momento ha visto degli scontri piuttosto duri anche da ultra politici, siamo dovuti andare oltre rispetto alla normale discussione dialettica politica. Proprio perché c è stata una gestione da parte di chi non era competente su degli immobili che sono di proprietà comunale, ma che sono stati utilizzati per fini propri da persone che con il Comune non c entravano assolutamente nulla. PRESIDENTE Prego consigliere Cataldo. CONSIGLIERE CATALDO Io acquisendo il fascicolo di questo punto all ordine del giorno non vi nascondo che ho riscontrato una grande difficoltà a mettere insieme le carte. Di solito sono una persona abituata, precisa e puntuale nell organizzare i fascicoli. Questa volta ho avuto grande difficoltà. Ho cercato un po di fare la storia di quella che è stata la gestione di questa concessione di campi da tennis, perché oggi la proposta di delibera che ci viene fatta è quella di prendere atto della rinuncia da parte della associazione sportiva e di concedere i campi alla nuova associazione chiamata Messapia Tennis da Taviano, con la quale ci ha fatto richiesta. È chiaro che non possiamo non mettere in evidenza quella che è stata la superficialità della gestione di questa procedura. Io credo che l Avvocato Pisanello sia andato molto molto lontano e leggero su quello che è il problema che oggi affrontiamo in Consiglio. Il 28 settembre 2010 l associazione Lupiae Lecce a firma di un tal Quintino De Nuccio chiede la gestione dei campi da tennis di Via Gorizia. Il 21 settembre 2010 viene fatta pervenire una nota a questo Comune con la quale De Nuccio delega Manzo a rappresentare legalmente la Lupiaie. Il 30 novembre 2010 arriviamo in Consiglio comunale, approviamo lo schema di convenzione con il quale diamo in concessione per 20 anni la gestione dei campi da tennis all associazione sportiva Lupiae da Lecce rappresentata legalmente da Manzo. Viene allegato un computo metrico su quella che è la stima dell intervento per una proposta migliorativa da parte dei campetti da tennis che si aggirava intorno ai euro, che viene anche certificato dal nostro ufficio tecnico. Il dottore Nicoletti mette per iscritto e stima la proposta migliorativa, quindi la sistemazione di questi due campi da tennis, pari a euro. A un certo punto quando abbiamo portato la proposta in Consiglio la perplessità era evidente da parte di uno che nella vita lavora sia nel pubblico che nel privato. Il mio punto di domanda era questo: come fa un associazione sportiva a permettersi una spesa di euro per sistemare i due campi da tennis, partendo da Lecce per arrivare a Parabita? Spesso le associazioni sportive nascono sul territorio. E gestire questi campi e pensare a un ipotetico ritorno, al di là del vantaggio per l amministrazione, oltre alle proposte migliorative che la Lupiae faceva perché proponeva dei corsi per giovani diversamente abili e non. Il 20 gennaio 2011 Parabita Domani, a firma di Guido Pisanello e Tornesello, scrive una nota al Sindaco e chiede chiarimenti in merito ipotetici lavori che la ditta Ico Sud, rappresentata da Manzo che sta facendo i lavori al palazzetto dello sport, stava apportando delle proposte migliorative a questi campetti da tennis. Quale è il problema? In questo momento, Presidente, scatta un problema. L ufficio tecnico, in particolare il dottore Nicoletti, sono informati di questi lavori. Non viene fatta nessuna comunicazione, non solo, non viene sottoscritta la convenzione, ma non viene neanche inviata a questo Comune la fideiussione con la quale l associazione Lupiaie si impegnava a sottoscrivere per la gestione di quei campetti. L ufficio tecnico non aspetta, il 20 gennaio prende carta e penna e scrive all associazione Lupiae chiedendo di interrompere i lavori perché non è stata sottoscritta la convenzione. Lupiae a firma del Manzo qualche giorno dopo risponde che essendo che Manzo rappresenta la ditta Ico Sud che fa i lavori presso il palazzetto dello sport sta per abbreviare i tempi apportando le proposte migliorative delle migliorie ai campi da tennis. In questo momento dal punto di vista amministrativo c è qualcosa che non va. L ufficio tecnico e questa amministrazione non è informata che si stanno svolgendo i lavori, ma la cosa che a me preoccupa di più è quella che quei lavori non sono stati visionati. L ufficio tecnico non ha potuto vedere se quelle proposte di miglioramento sono state fatte a norma, se quell impianto di illuminazione sia stato messo a norma, se quella recinzione sia stata messa a norma, se quel tappeto sul quale giocano i bambini, del quale continuo a vergognarmi, assessore

3 Provenzano, sia stato fatto utilizzando dei materiali che siano a norma. Questa è la cosa che mi preoccupava e che ci preoccupa a oggi ancora di più. Fatto il gran casino iniziamo a scrivere i due gruppi consiliari, Parabita Domani e Bene Comune, in cui chiediamo al Sindaco e alla Giunta di bloccare quella delibera in cui viene data la possibilità a un associazione di gestire quei campetti perché eravamo preoccupati per quei lavori che sono stati fatti senza che l ufficio tecnico potesse visionare, potesse dire: sì, i lavori sono stati fatti a norma. Quando dicevo che ho avuto difficoltà a mettere insieme le carte è perché scopro che il 28 gennaio 2011 nasce una nuova associazione, l associazione che ci chiede di poter gestire questi campi. Messapia Tennis da Taviano, dove lo stesso soggetto, Lorenzo Manzo, è il vice Presidente. Il 31 gennaio 2011 Manzo Lorenzo, delegato dalla Lupiae e già vice Presidente della Messapia, scrive che: il sottoscritto, titolare della Ico Sud, impresa in associazione con l altra impresa, che sta seguendo i lavori di ristrutturazione della struttura tensostatica di Via Gorizia per conto del Comune di Parabita, la stessa Ico Sud è la stessa impresa incaricata dall associazione sportiva Lupiae a eseguire lavori di sistemazione dei campi da tennis oggetto della suddetta convenzione. Per quanto sopra premesso sembra chiaro che iniziare qualche lavorazione prevista è dovuto solo a una comodità logistica, risparmio economico e di tempo avendo i mezzi e le maestranze a disposizione nello stesso luogo, oltre che il recupero dei tempi. Inoltre si segnala che i lavori di cui trattasi sono stati eseguiti nel corso del mese di dicembre Il dottore Nicoletti puntualmente scrive a Parabita Domani per spiegare quanto Lorenzo Manzo, a nome della Lupiae, dichiara sui lavori eseguiti senza nessuna autorizzazione, senza la firma della convenzione, senza aver protocollato la fideiussione nei confronti di questo Comune. Ribadisco che il dottore Nicoletti ha stimato quelle proposte migliorative pari a euro. Il 19 febbraio 2011 il Presidente pro tempore della Lupiae Sono tre persone a parlare per la Lupiae, De Nuccio, Bortone e Manzo. Questo Presidente comunica che rinuncia a quanto stabilito dalla delibera del Consiglio comunale a gestire quei campi. L 8 marzo la Messapia chiede a firma di Manzo di gestire quei campi. Il 3 maggio 2011 il dottore Nicoletti dice alla Lupiae che non basta la rinuncia a gestire quei campi, ma questo Comune ha bisogno di una liberatoria affinché la Lupiae nulla voglia pretendere da parte di questo ente. Il 6 maggio arriva puntuale la dichiarazione della Lupiae che non ha nulla da pretendere dal Comune per le opere eseguite autonomamente nei due campi da tennis. Questo è il mio secondo punto dal quale non posso prescindere e che continua a preoccuparmi. Non solo si sono fatti in maniera, sicuramente senza il vostro benestare, ovviamente voi non eravate d accordo Anche perché si sono fatti dei lavori che questo Comune in particolare non ha supervisionato. A me non interessa la dichiarazione della Fit che possa dire: si può fare un torneo da tennis. La Fit non ha visto come sono stati fatti quei lavori e non è competenza della Fit vedere se quei lavori sono stati fatti a norma. Oltre tutto tutto quello che diciamo è documentato anche dal punto di vista fotografico, ma la cosa che mi preoccupa è che un associazione sportiva parte da Lecce, arriva a Parabita, spende euro, a un certo punto rinuncia a una proposta migliorativa importante. Io non conosco associazione o azienda che oggi sul mercato possa gestire i due campi di proprietà comunale rinunciando a tanti tanti soldi di proposta migliorativa. Io faccio un appello. Ci ho impiegato tanto tempo a mettere insieme queste carte. Fermiamoci un attimo, andiamo a fare lo stato dei luoghi. Quello che è stato oggi il comportamento Una cosa mi è sfuggita, il carteggio che oggi abbiamo recuperato è improponibile. Il sottoscritto Manzo Lorenzo e firma Quintina De Nuccia, firme diverse, date sbagliate. C è un grande pasticcio. Io non mi vergogno che i campi oggi siano in funzione, mi vergogno che quei bambini in quelle ore hanno giocato senza che noi potevamo certificare che i lavori fossero stati fatti a norma. L invito che vi faccio è: fermiamoci un secondo, ragioniamo bene, perché è stato fatto un grande pasticcio. PRESIDENTE Prego consigliere Panese. CONSIGLIERE PANESE Grazie Presidente. Penso che ci sia poco da aggiungere alla puntuale ricostruzione che hanno fatto il consigliere Pisanello e consigliere Cataldo.

4 Io volevo solo leggere quanto scrive l ufficio tecnico a firma del responsabile alla Lupiae Lecce il 20 gennaio 2011, in cui diffida codesta associazione a interrompere immediatamente i lavori e a non porre in essere alcuna attività prima del completamento delle procedure in corso. A tal fine si invita a produrre la documentazione necessaria alla predisposizione e sottoscrizione della convenzione. I lavori potranno essere successivamente iniziati, realizzati da ditta abilitata, dopo la consegna a questo ufficio di tutte le certificazioni necessarie. Ora, a questa raccomandata risponde Manzo con quanto ha detto prima il consigliere Cataldo, che i lavori erano stati cominciati con contiguità, perché era comodo, era vicino. Ma nonostante una diffida e l intimidazione da parte dell ufficio tecnico, i lavori continuano. Allora mi chiedo, perché non c è stato controllo? Il 3 febbraio, rispondendo a una nota di Parabita Domani, il responsabile dell ufficio tecnico dice che l associazione si è impegnata a mantenere interrotti i lavori sino al completamento dell iter per la sottoscrizione della convenzione. Dal 3 febbraio in poi arriva la rinuncia da parte della società alla richiesta della nostra società, però i lavori ai campi sono stati portati a termine senza che l ufficio preposto e l amministrazione di questo Comune fosse a conoscenza di come questi lavori siano stati fatti, se è stato fatto tutto secondo legge e la mancanza dell autorizzazione a portare a termine questi lavori è risultata chiara a tutti. Ora, l invito che hanno rivolto chi mi ha preceduto è lo stesso che faccio io. Cerchiamo di fermare un attimo tutta questa faccenda, rendiamoci conto attraverso una verifica da parte dell ufficio tecnico di come siano stati fatti i lavori. E poi, per evitare qualunque sospetto e qualunque altra situazione spiacevole per questo Comune, l invito è quello di fare una gara trasparente per la gestione dei campetti da tennis. PRESIDENTE Prego il Sindaco. SINDACO - Grazie Presidente. Io in effetti penso che le osservazioni che sono state formulate nel corso della discussione non possono passare inosservate. Al di là delle scelte che l amministrazione andrà a fare, cioè se revocare quella delibera e quindi sostituire il concessionario con un altro, o, come è stata paventata la possibilità di una gara, ritengo che l operato dell amministrazione debba essere estremamente corretto e trasparente. Al fine di rendere tutti gli amministratori estremamente tranquilli su questa gestione, perché dobbiamo essere sicuri quando andiamo a deliberare, indipendentemente dalle scelte politiche che potranno essere diverse, come è giusto che sia, dal punto di vista procedimentale e logico giuridico gli atti siano estremamente corretti. Io, Presidente, al fine di effettuare questa puntuale verifica, chiedo che l argomento venga ritirato. PRESIDENTE Quindi passiamo alla votazione per il ritiro dell argomento. CONSIGLIERE PISANELLO Io vorrei fare un osservazione. PRESIDENTE Avete proposto voi questa cosa. CONSIGLIERE PISANELLO - Io sono d accordo sulla proposta di ritiro, però devo precisare alcune cose su quello che ha detto il Sindaco. Si è scatenata una bagarre, sono stati fatti manifesti, ci hanno detto che ci dobbiamo vergognare sulle stesse cose che noi abbiamo detto oggi e che sono state valutate positivamente dal Sindaco. Allora perché si è scatenata questa bagarre? Quando le cose oggi ci state dicendo che erano vere o comunque da valutare? Prima di arrivare a fare dei comizi in piazza ASSESSORE PROVENZANO - Presidente, bisogna bloccarlo! Avevamo già ritirato l argomento, sennò dobbiamo rispondere! Perché le cose non stanno così! Presidente, altro che vergogna! PRESIDENTE - Andiamo a votazione.

5 CONSIGLIERE PISANELLO Non posso concludere? ASSESSORE PROVENZANO Non puoi concludere! PRESIDENTE - Assessore, conduco io il Consiglio. CONSIGLIERE PISANELLO Noi abbiamo sollevato il problema ma sono state dette alcune cose, per cui è bene precisare di che cosa stiamo parlando. PRESIDENTE Chiudiamo la discussione. CONSIGLIERE PISANELLO La democrazia in questo Consiglio comunale PRESIDENTE Gli interventi sono stati fatti. Avete sollevato voi il problema. CONSIGLIERE PISANELLO Però ora il Sindaco ha detto alcune cose che sono importantissime e che meritano una sottolineatura. Io aderisco alla sua richiesta, però ho bisogno di replicare. È un mio diritto replicare, perché mi dovete togliere la parola? PRESIDENTE Non sono d accordo, avete sollevato il problema di prendere tempo, abbiamo accettato la vostra proposta, la stiamo mandando ai voti per ritirarla. CONSIGLIERE PISANELLO Presidente, non si gestisce così. PRESIDENTE Discutere di cosa? CONSIGLIERE PISANELLO Io voglio replicare a quello che ha detto il Sindaco. Avrei anche da dire qualcosa al consigliere Cataldo, al consigliere Panese, non è che è chiusa la discussione perché il Sindaco decide che si può sospendere la questione. Abbiamo diritto di parola in questo Consiglio comunale. PRESIDENTE Chiudiamo l argomento, mi assumo le mie responsabilità. Mandiamo a votazione. CONSIGLIERE PISANELLO A queste condizioni io non voto. PRESIDENTE Chi è favorevole al ritiro? VOTAZIONE FAVOREVOLI - 13 CONTRARI - PRESIDENTE Il Consiglio è sciolto.

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A PROVINCIA DI BERGAMO C O N S I G L I O P R O V I N C I A L E R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A CONSIGLIO PROVINCIALE RESOCONTO L'anno DUEMILAQUINDICI, il giorno 25 del mese di MAGGIO alle ore 9:00,

Dettagli

7 punto all ordine del giorno: Cessione volontaria strada privata Giovanni. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE - Consigliere De Lucia.

7 punto all ordine del giorno: Cessione volontaria strada privata Giovanni. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE - Consigliere De Lucia. 7 punto all ordine del giorno: Cessione volontaria strada privata Giovanni Giolitti. Atto di indirizzo. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE - Consigliere De Lucia. CONSIGLIERE DE LUCIA C. - Nulla, è giunto

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 38 N 15594 prot. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO STRALCIO A PREDISPOSTO SU INCARICO DEL CONSORZIO PER L AREA INDUSTRIALE

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

VERBALI CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELLA REGIONE CAMPANIA VERBALE 29

VERBALI CONSIGLIO ORDINE ASSISTENTI SOCIALI DELLA REGIONE CAMPANIA VERBALE 29 VERBALE 29 Il giorno 23 del mese di novembre dell anno 2011 è stato convocato, presso la sede dell Ordine degli Assistenti Sociali Regione Campania, la seduta di Consiglio. presidente Molinaro Gerarda

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

CAM Measure Manuale d utilizzo

CAM Measure Manuale d utilizzo CAM Measure Manuale d utilizzo Per tutti quelli che vogliono misurare con un telefonino! App scritta da Adriano, per maggiori informazioni, visita: http://ovi.petrucci.ch Introduzione... 2 Calibrazione

Dettagli

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere.

Presidente: Lo possiamo dare per letto, si? Grazie Sindaco. Ha chiesto di intervenire il Consigliere Di Gregorio. Prego Consigliere. OGGETTO: Pratica Edilizia 09/2010 - Adozione ai sensi dell art. 16 della L.R. n. 20/2011 del Piano Urbanistico Esecutivo della maglia AL/2, localizzata tra Via Piave, Via De Gemmis e Via Po Presidente:

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

COMUNE DI ARNESANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO 2013 PUNTO 2 O.D.G. Rendiconto della gestione anno 2012. Approvazione.

COMUNE DI ARNESANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO 2013 PUNTO 2 O.D.G. Rendiconto della gestione anno 2012. Approvazione. COMUNE DI ARNESANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO 2013 PUNTO 2 O.D.G. Rendiconto della gestione anno 2012. Approvazione. SINDACO Sapete che quest anno abbiamo questo termine perentorio che è del 30 maggio,

Dettagli

LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA

LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA LA FECONDAZIONE ASSISTITA TRA SCIENZA ED ETICA Martedì 7 giugno 2005, dalle ore 15 alle ore 20, si è svolto il 3 convegno alla Camera dei Deputati dell Associazione Nazionale ConVoglio Valori (per il 1

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consiglio Regionale della Campania IV Commissione Consiiare Permanente (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) RESOCONTO INTEGRALE N. 62 SEDUTA IV COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE DEL 21 DICEMBRE 2011

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

Atti consiliari del Comune di Barletta SEDUTA DEL 13 SETTEMBRE 2012 Verbale allegato alla delibera consiliare n. 44 avente all oggetto: Mozione relativa a Abbandono dei minori, adozione internazionale

Dettagli

COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014

COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014 COMUNE DI CAMERANO (Provincia di Ancona) VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DI DATA 19 DICEMBRE 2014 APERTURA LAVORI CONSILIARI Buonasera. Sono le 17 : 00 del giorno 19 dicembre 2014, dichiaro

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1

11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1 11 del 10 FEBBRAIO 2003 PROT. N. 3102 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO ALLE ASSUNZIONI DI PERSONALE ATTRAVERSO PROCEDURE PUBBLICHE DA PARTE

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti

A- All inizio ho trovato delle difficoltà in banca per accedere ai crediti INTERVISTA 8 I- Ha avuto qualche altra esperienza lavorativa prima di mettere in piedi questa attività A- Io ho 50 anni, ho iniziato a lavorare a 17 anni e per 10 anni ho lavorato in un impresa stradale,

Dettagli

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility.

quindi la Federazione dei trasporti Astra, Federambiente e FederUtility. Giancarlo CREMONESI (Presidente nazionale di Confservizi) Buonasera. Confservizi Industria rappresenta le tre federazioni di Servizi Pubblici Locali industriali, quindi la Federazione dei trasporti Astra,

Dettagli

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013

N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10/2013 Seduta del 20.11.2013 L anno 2013 addì 20 del mese di novembre alle ore 20.10 nella Residenza Municipale, previa convocazione con avvisi scritti, tempestivamente

Dettagli

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO ASSEMBLEARE DELLA BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. CAPO I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Lo svolgimento dell assemblea ordinaria e straordinaria dei soci della Banca

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** Pubblicata sul sito istituzionale il 15/11/2011 - N.1338 del Reg. COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 42 del Reg. del 20/10/2011 OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 LUGLIO 2014 Consiglio comunale del 31.07.2014 Pag. 1 PRESIDENTE: Buongiorno a tutti, iniziamo i lavori del Consiglio, invito i Consiglieri

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

Regione Molise -58- Resoconti Consiliari

Regione Molise -58- Resoconti Consiliari Regione Molise -58- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERROGAZIONE CON RISPOSTA ORALE E SCRITTA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FEDERICO E MANZO, PER AVERE INFORMAZIONI CIRCA LO STATO DEI LAVORI PREDISPOSTI

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008

COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008 COMUNE DI GALATINA CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 NOVEMBRE 2008 PUNTO 1 O.D.G. aggiuntivo Art. 11 del vigente regolamento di Consiglio comunale. Seconda commissione consiliare permanente Sostituzione componente

Dettagli

Inizio a lavorare come consulente a questo progetto per tutto il 1997 senza nessuna copertura di contratto.

Inizio a lavorare come consulente a questo progetto per tutto il 1997 senza nessuna copertura di contratto. SINTESI VICENDA GRAPPOLINI FRIGO Fase iniziale. Frigo insieme alla figlia con il marito ed un italiano come interprete vengono in visita presso l azienda alla fine del 1996. Dopo l incontro-intervista

Dettagli

n questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di un matrimonio.

n questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di un matrimonio. Cari Sposi, n questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di un matrimonio. E importante che le leggiate perché vi daranno alcune informazioni molto

Dettagli

ADEMPIMENTI E PROCEDURE:

ADEMPIMENTI E PROCEDURE: ADEMPIMENTI E PROCEDURE: D. Il sistema non riceve la domanda poiché il file risulta di dimensioni molto grande. Come possiamo ovviare? Il sistema non accetta la trasmissione della domanda nonostante sia

Dettagli

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 MARZO 2015

COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 MARZO 2015 COMUNE DI CIAMPINO PROVINCIA DI ROMA CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 MARZO 2015 1 PRESIDENTE: Buongiorno iniziamo i lavori con le interrogazioni, la prima interrogazione è l interrogazione protocollo 2411 del

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA Comune di Morciano di Romagna Provincia di Rimini DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA SEDUTA: PUBBLICA NON PUBBLICA N. 159 IN DATA 20/12/2007 O G G E T T O CANONI DI LOCAZIONE INPS - INAIL E CENTRO

Dettagli

C O M U N E D I C I C C I A N O Provincia di Napoli Sede Legale: C.so Garibaldi n. 3 80033 Cicciano

C O M U N E D I C I C C I A N O Provincia di Napoli Sede Legale: C.so Garibaldi n. 3 80033 Cicciano C O M U N E D I C I C C I A N O Provincia di Napoli Sede Legale: C.so Garibaldi n. 3 80033 Cicciano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A N. 15 DEL 22.04.2015 OGGETTO: Proposta al Consiglio Comunale

Dettagli

Buon giorno a tutti innanzitutto, prima di iniziare l argomento della giornata, ho l obbligo, e anche il piacere se devo essere sincero, di

Buon giorno a tutti innanzitutto, prima di iniziare l argomento della giornata, ho l obbligo, e anche il piacere se devo essere sincero, di Buon giorno a tutti innanzitutto, prima di iniziare l argomento della giornata, ho l obbligo, e anche il piacere se devo essere sincero, di ringraziarvi per quella lettera che avete sottoscritto, con la

Dettagli

Delibera del Consiglio Comunale di Asolo n.15/2003

Delibera del Consiglio Comunale di Asolo n.15/2003 Delibera del Consiglio Comunale di Asolo n.15/2003 Data di convocazione: 11-04-2003 Oggetto: Esame ed approvazione "Regolamento comunale di semplificazione dei procedimenti di spesa in economia". Il Sindaco

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COPIA VERBALE N. 33 DEL 06.09.2011 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza di prima convocazione - seduta pubblica OGGETTO: VERBALE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

Buon pomeriggio. Grazie per questo invito. E un piacere doppio essere qui a questa tavola rotonda ed in questa splendida città. Tra le cose che vorrei portare alla vostra attenzione, vorrei innanzitutto

Dettagli

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato

Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Tariffazione, regolazione, ruolo di pubblico e privato Intervento a Ecomondo Oroblu 2013 su Marisa Abbondanzieri, Presidente A.N.E.A. Pagina 1 di 4 Il compito che mi è stato assegnato è quello di fare una riflessione sul futuro degli ATO nel nuovo contesto

Dettagli

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 31 DEL 27.03.2015

RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 31 DEL 27.03.2015 RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 31 DEL 27.03.2015 Settimo punto all O.d.G. O.d.G. del Consigliere Coletti sulla riduzione delle spese correnti Il Consigliere Coletti sulla riduzione delle spese

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 07 In data 13.01.2015 Prot. N. 866 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 8100 della Deliberazione DEL 00 28/11/2013 OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUI L anno 2013, il giorno

Dettagli

Nome Cognome Presente

Nome Cognome Presente A tutti i membri del Direttivo del CRAL Provincia di Milano E p.c. a tutti i lavoratori della Provincia di Milano Oggetto: Verbale riunione del 28 settembre 2011 del Direttivo del CRAL della Provincia

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

VII LEGISLATURA. SEDUTA CONSILIARE PUBBLICA del 15 gennaio 2002 PRESIEDE SINTESI PROVVISORIA DEI LAVORI. IL PRESIDENTE Mitidieri

VII LEGISLATURA. SEDUTA CONSILIARE PUBBLICA del 15 gennaio 2002 PRESIEDE SINTESI PROVVISORIA DEI LAVORI. IL PRESIDENTE Mitidieri VII LEGISLATURA SEDUTA CONSILIARE PUBBLICA del 15 gennaio 2002 PRESIEDE IL PRESIDENTE Mitidieri SINTESI PROVVISORIA DEI LAVORI INDICE 1 D.D.L.: MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA L.R. 7.12.2000, N. 60, COME

Dettagli

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 27/05/2004

VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 27/05/2004 VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL COMUNE DI AGRIGENTO DEL 27/05/2004 INTERVENTO DEL PRESIDENTE Dopo l appello siamo 22 presenti, assenti 8, la seduta è valida. Propongo quali scrutatori della seduta

Dettagli

idealfoto wedding & fashion photographers

idealfoto wedding & fashion photographers Cari Sposi, in questo documento troverete le domande che spesso ci vengono poste, relative al servizio fotografico di matrimonio. E importante che leggiate perchè vi daranno alcune informazioni molto utili

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 Reg. Del. COMUNE DI ASOLO Provincia di Treviso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria seduta pubblica in prima convocazione del giorno 25/05/2006 OGGETTO: D.L. n. 444 del 27.10.1995,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 49 del 18/03/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO APPROVAZIONE CONVENZIONE PER LA MANUTENZIONE DI AIUOLE DI PERTINENZA DELLA ZONA VERDE

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 299 della Deliberazione DEL 10/12/2012 OGGETTO: P.O. FESR 2007-2013. - ASSE II - LINEA DI INTERVENTO 2.3

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri. Approvazione verbali seduta precedente

CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri. Approvazione verbali seduta precedente CONSIGLIO COMUNALE DELL 11.07.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Approvazione verbali seduta precedente Buonasera a tutti i cittadini presenti, al signor Sindaco, al segretario Emanuele dott. Mirabile,

Dettagli

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE

CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE CITTA DI PARABITA C.A.P. 73052 PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 65 della Deliberazione DEL 27/03/2013 OGGETTO: RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI G.RA QUARTA ADDOLORATA. DETERMINAZIONI.

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA -------------- DELIBERAZIONE N. 71 in data: 27.11.2008 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: COMUNICAZIONI DEL SINDACO L anno

Dettagli

Regione Molise -16- Resoconti Consiliari

Regione Molise -16- Resoconti Consiliari Regione Molise -16- Resoconti Consiliari ORDINE DEL GIORNO, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FEDERICO E MANZO, COLLEGATO ALLA MANOVRA FINANZIARIA 2014, PER IMPEGNARE IL DELLA GIUNTA REGIONALE AD ADOTTARE IL PIANO

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Resoconto integrale n.97/a della seduta di audizione del 30 settembre 2014

Resoconto integrale n.97/a della seduta di audizione del 30 settembre 2014 Commissione Consiliare Speciale per il controllo delle bonifiche ambientali e i siti di smaltimento rifiuti ed ecomafie, riutilizzo dei beni confiscati Resoconto integrale n.97/a della seduta di audizione

Dettagli

Risposta del Sindaco Buono al manifesto del Cons. Aspriello

Risposta del Sindaco Buono al manifesto del Cons. Aspriello In relazione alle informazioni riportate nella interrogazione del Cons. ASPRIELLO e al conseguente manifesto da lui pubblicato con la presente si specifica quanto segue: 1. Le essenziali informazioni riportate

Dettagli

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona. Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 28 novembre 2012

Comune di Polverigi. Provincia di Ancona. Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 28 novembre 2012 Comune di Polverigi Provincia di Ancona Trascrizione integrale dei verbali della seduta del Consiglio Comunale del 28 novembre 2012 1. Lettura ed approvazione verbali sedute precedenti Buonasera a tutti.

Dettagli

CITTA DI CASTEL MAGGIORE. Provincia di Bologna

CITTA DI CASTEL MAGGIORE. Provincia di Bologna Allegato alla D.G. n. 119 del 04.07.2008. CITTA DI CASTEL MAGGIORE Provincia di Bologna Repertorio CONTRATTO DI CONCESSIONE IN USO NON ECLUSIVO DI ATTREZZATURE PUBBLICHE PER COLLOCAZIONE IMPIANTO TECNOLOGICO

Dettagli

Interventi dei Sigg. Consiglieri. Approvazione delle modifiche al regolamento dell arredo urbano chioschi e dehors

Interventi dei Sigg. Consiglieri. Approvazione delle modifiche al regolamento dell arredo urbano chioschi e dehors Interventi dei Sigg. Consiglieri Approvazione delle modifiche al regolamento dell arredo urbano chioschi e dehors Passiamo al decimo punto dell ordine del giorno: Approvazione delle modifiche al regolamento

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO

MILENA GABANELLI IN STUDIO COME VA A FINIRE? Contanti saluti al nero aggiornamento del 15/4/2012 Di Stefania Rimini MILENA GABANELLI IN STUDIO Il 15 aprile scorso abbiamo proposto di ridurre drasticamente l uso del contante. Perché

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 05.06.2015 Interventi dei Sigg. Consiglieri Integrazione regolamento di contabilità. Introduzione art.

CONSIGLIO COMUNALE DEL 05.06.2015 Interventi dei Sigg. Consiglieri Integrazione regolamento di contabilità. Introduzione art. CONSIGLIO COMUNALE DEL 05.06.2015 Interventi dei Sigg. Consiglieri Integrazione regolamento di contabilità. Introduzione art. 46 bis Proseguiamo con il terzo punto all ordine del giorno: Integrazione del

Dettagli

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State

Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State 1 Health Care Proxy (delega per assistenza sanitaria) Nomina del proprio fiduciario per la salute nel New York State La New York Health Care Proxy Law vi permette di nominare una persona di fiducia, ad

Dettagli

CHE CHI DICE NO: PAOLO ZAMBONI di Bernardo Iovene

CHE CHI DICE NO: PAOLO ZAMBONI di Bernardo Iovene CHE CHI DICE NO: PAOLO ZAMBONI di Bernardo Iovene Abbiamo chiesto di poter fare uno studio pilota, cioè iniziale per capire se trattare queste ostruzioni con un intervento mini invasivo che consiste nel

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

3. Rinnovo autorizzazione all acquisto di azioni proprie e modalità di disposizione delle medesime: provvedimenti conseguenti.

3. Rinnovo autorizzazione all acquisto di azioni proprie e modalità di disposizione delle medesime: provvedimenti conseguenti. 3. Rinnovo autorizzazione all acquisto di azioni proprie e modalità di disposizione delle medesime: provvedimenti conseguenti. Il Presidente, con il consenso degli intervenuti, si astiene altresì dal dare

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010

REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010 REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010 TITOLO I Art 1 Definizione di impianto sportivo comunale Si definiscono impianti sportivi comunali

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN LORENZO PROVINCIA DI FIRENZE REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO CORSE SCOLASTICHE

COMUNE DI BORGO SAN LORENZO PROVINCIA DI FIRENZE REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO CORSE SCOLASTICHE COMUNE DI BORGO SAN LORENZO PROVINCIA DI FIRENZE REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO PUBBLICO CORSE SCOLASTICHE (Approvato con deliberazione C.C. n. 41 del 03.05.2007) 1 Art. 1 Oggetto del

Dettagli

In qualità di responsabili del servizio clienti IKEA in Italia ricevete la lettera di protesta allegata.

In qualità di responsabili del servizio clienti IKEA in Italia ricevete la lettera di protesta allegata. In qualità di responsabili del servizio clienti IKEA in Italia ricevete la lettera di protesta allegata. - Utilizzando uno schema concettuale a vostra scelta individuate le singole defaillance del servizio

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

TRA. Il Comune di Ravenna, rappresentato dal Sindaco Fabrizio Matteucci;

TRA. Il Comune di Ravenna, rappresentato dal Sindaco Fabrizio Matteucci; SCHEMA DI ACCORDO DI PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DENOMINATO RECUPERO BENE CONFISCATO SITO IN VIA G. ROSSINI, 7 LIDO ADRIANO - RAVENNA, IN ATTUAZIONE DEGLI OBIETTIVI PREVISTI DALL ARTICOLO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO "ALBERTO MANZI" - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI

ISTITUTO COMPRENSIVO ALBERTO MANZI - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI ISTITUTO COMPRENSIVO "ALBERTO MANZI" - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CALITRI 1 PER QUEST ANNO DESIDEREREI Per questo nuovo inizio di anno scolastico desidererei una scuola senza atti di bullismo,

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo SLEST (European Linguistic Standard for Professionals in Tourism) 2.0 1 : Project No: 2013-1-ES1-LEO05-66445 Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo CONTENUTO 1.) all'albergo

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese

COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese COPIA Deliberazione n 108 in data 09/08/2010 COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: Approvazione perizia suppletiva e di variante lavori di ristrutturazione

Dettagli

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA

Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA. Al SINDACO del Comune di SOLOPACA. Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA Al Signor PRESIDENTE del Consiglio Comunale di SOLOPACA Al SINDACO del Comune di SOLOPACA Al SEGRETARIO del Comune di SOLOPACA OGGETTO: INTERROGAZIONE" Ai sensi degli artt. 43 del D.Lgs. 267/2000 e 40

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Avv. Maurizio Iorio. Contratto di Agenzia 1 Domande e risposte. Indice

Avv. Maurizio Iorio. Contratto di Agenzia 1 Domande e risposte. Indice Contratto di Agenzia 1 Domande e risposte 1 Indice (1) Contratto di agenzia: gli errori più ricorrenti commessi dalle aziende nel calcolo dell'indennità di mancato preavviso. Pag. 3 (2) Registrazione di

Dettagli

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA)

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) [ ] ORIGINALE [ ] COPIA VERBALE DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 17 DEL 29-06-2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DALLE MINORANZE CONSILIARI PER IL L anno

Dettagli

COMUNE DI CITTA' SANT'ANGELO

COMUNE DI CITTA' SANT'ANGELO COMUNE DI CITTA' SANT'ANGELO PROVINCIA DI PESCARA Seduta in data : 21/10/2014 Oggetto: DELIBERAZIONE DEL CONGLIO COMUNALE Atto n. Mozione presentata dal Gruppo Consiliare "Responsabilità Comune" avente

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 153 del 10.07.2012 Oggetto: Vertenza Comune di Capua/ Serit S.p.A. Presa atto parere legale Ambito di Settore: Amministrativo

Dettagli

CONSIGLIERE PALLAVICINI (SINISTRA PER PIACENZA)

CONSIGLIERE PALLAVICINI (SINISTRA PER PIACENZA) CONSIGLIERE PALLAVICINI (SINISTRA PER PIACENZA) Ha fatto bene la consigliera Rapacioli a intervenire, a prendere parola, per quel che riguarda le tematiche di genere. Sono profondamente d accordo con le

Dettagli

La gestione dei soci cooperatori nelle cooperative sociali

La gestione dei soci cooperatori nelle cooperative sociali ASPETTI ISTITUZIONALI n.4/2006 non Cooperative sociali La gestione dei soci cooperatori nelle cooperative sociali Modello n. 1 Domanda di ammissione del socio Al Presidente del Consiglio di amministrazione

Dettagli

CITTA DI MATINO P R O V I N C I A D I L E C C E. Nr. 12 registro deliberazioni Seduta del 20/01/2011

CITTA DI MATINO P R O V I N C I A D I L E C C E. Nr. 12 registro deliberazioni Seduta del 20/01/2011 CITTA DI MATINO P R O V I N C I A D I L E C C E Nr. 12 registro deliberazioni Seduta del 20/01/2011 COPIA di Deliberazione della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE ED ADEGUAMENTO ALLE

Dettagli