LA GAZZETTA DELLA VILLA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA GAZZETTA DELLA VILLA"

Transcript

1 LA GAZZETTA DELLA VILLA Primo settimanale sportivo V.S.G. TUTTO IL GIALLO DELLA VILLA Anno 3, n 17 Lunedì 11 Maggio Fine della 3a fase SPRINT ESPLOSIVO DI ECONOMIA All ultima giornata le Furie Rosse approdano alle semifinali. Classifica marcatori: con 17 reti Walter è il nuovo capocannoniere del torneo. SERVIZI PAGG TORNEI INTERNI. Finale di Biliardo LA SPUNTA EL CUERBO Secco 2 a 0 in una gara agguerrita Finalmente si è concluso il torneo di biliardo!!! Finale sorprendente tra due giocatori totalmente diversi sia caratterialmente che per caratterische, da un lato il tranquillo e strategico Saverio Corbo, dall altra parte Emanuele Bergantin erede ufficiale della mitologica fortuna di Francesco Ciccio Biglieri. La tanto attesa finale si è disputata al meglio delle tre ed anche questa volta il tavolo verde ne ha viste di cotte e di crude, dai colpi tecnicamente perfetti a quelli molto difensivi, per non dire vigliacchi; ma bisogna ammettere che è risultata una partita ricca di emozioni sia per i partecipanti che per lo scarso pubblico presente in sala. Durante la prima gara si è vista chiaramente la superiorità tecnica del Cuerbo, che ha dominato la partita, con estrema sicurezza e calma, con colpi precisi ed efficaci, a spese di un Berga poco incisivo e concreto, ma che ha saputo lottare e difendersi come un leone. Il finale della prima gara vedeva Corbo in vantaggio di ben quattro biglie, ma la fretta di chiudere il match lo ha portato a farsi recuperare immediatamente da Berga. La legge del biliardo vuole che una partita che si rispetti abbia come finale la contesa della biglia n 8 a buche opposte, il favorito in questo frangente era Berga L arte che sta dietro ad una prelibata pietanza è la più convincente e coinvolgente passione che possa nascere da mano dell uomo diceva il saggio. Questo motto ha troneggiato sui nostri banchetti durante la cena del 5 maggio, dove orde di studenti affamati, che aspettavano le ordinarie libagioni, sono state esaltate e sorprese alla comparsa di delizie di prima qualità ad ogni tavolo. Il merito di questo sentito atto d amore va al signor Pozzo, ex villico e grande estimatore, che ha offerto ai giovani di Villa San Giuseppe un pasto degno di Lucullo. Ogni ingrediente era una lirica, ogni vassoio cantava in versi una poesia suadente. Il tutto corredato che aveva dalla sua l aiuto della pendenza (ombra scura di ogni gara), brutta tegola per il Cuerbo!!! Dopo numerosi tentativi da parte dei due avversari, da annotare un errore gravissimo di Corbo, che sbaglia la sua unica palla match, reo uno starnuto improvviso e voluto di Boffa, ma ciò non è servito a fermare la marcia trionfale del Savé, che vince la prima gara. Passiamo subito alla seconda gara, il Berga dopo l amara sconfitta cerca di portare a casa la partita aiutato dalla determinazione e dall amaro in bocca per la partita no precedente. Inizia dunque lo scontro decisivo ed è proprio il Berga ad infilare le prime biglie con la giusta cattiveria agonistica a discapito di un Corbo sorpreso; l errore però è in agguato, reo stavolta non il solito Boffa, ma Hervé, ignaro dello svolgimento della finale, che disturba Berga e permette così a Corbo di portarsi in vantaggio. Attenzione! Erroraccio del Cuerbo che imbuca la biglia n 15 per ultima e quindi la n 8 è costretto ad imbucarla nella buca centrale, la gara diventa così in salita per Saverio. Purtroppo Berga non ne approfitta della gravissima svista del suo avversario, anzi reg ala il tiro, tanto sperato da Saverio, e quest ultimo non si fa pregare due volte, insacca con un tiro PURA POESIA da interessanti articoli che attestavano origine e qualità dei prodotti. In questa orchestra di sapori e profumi si crogiolavano note di autentica sublimità: sinuose fettine di lardo, morbidi accostamenti di polenta e capriolo, inebrianti assaggi di salumi nostrani e profumate essenze di toma, il tutto corredato da un peccaminoso zabaione a concludere. La già famelica tribù di villici ha perso ogni contatto con il proprio lato umano alla sola vista di una simposio simile: neppure le invasioni lanzichenecche descritte dal Manzoni avrebbero potuto reggere al confronto. Dopo il lauto e squisito pasto gli stomaci dei ragazzi inneggiavano alla perfezione del convivio. Con questo articolo vorrei indirizzare un sentito Grazie a chi ci ha concesso emozioni tanto vive nel magico mondo dell arte culinaria. Sebbene il pensiero comune si sia concretizzato con accezioni colorite ma meno ortodosse quali M è piaciuto un casino, Spacca et similia, credo di assumere carattere di portavoce nel congratularmi con i nostri cuochi d eccezione e con la famiglia Pozzo per averci offerto una cena d eccezione come questa. preciso, da cec chino, la biglia finale ed è il 2 0. Amici lettori come previsto il tavolo verde ha un nuovo imperatore ed è Saverio Corbo!!! Ma andiamo a sentire le dichiarazioni a caldo dei partecipanti iniziando dal Berga: E stata una bella finale, sono stato poco incisivo e sfortunato in alcuni frangenti del match, non ho saputo approfittare degli errori a me concessi dal mio avversario ed ho perso. Peccato sarà per il prossimo anno!!!. Il Cuerbo invece, dopo la sconfitta ai quarti contro il suo fantasma Berga, è stato breve e concreto: GIUSTIZIA E STATA FATTA!!!. Un saluto sentito dal vostro inviato Nicodemo Mazzone. Ciao ed arrivederci all anno prossimo!!! Carlo Monferino Amaro Montinari: più amaro di così si muore!

2 Biennio 5 - Economia 8 SPRINT ESPLOSIVO DI ECONOMIA Prova d orgoglio nello scontro diretto con il Biennio BIENNIO: Di Paolo A, a due facce; Gavotto, appesantito; Righetti, discontinuo. Spettacolo e tanti goal al Raul Giacometti Stadium nello scontro diretto per l ultimo posto in semifinale. Le due squadre si presentano con formazioni offensive e promettono tanti gol. Le attese vengono premiate subito: al primo minuto è già 1-0 per Economia, in gol il bomber Montemarano. Economia raddoppia un minuto dopo con uno splendido gol di Di Paolo. Reazione rabbiosa del Biennio che accorcia le distanze con Righetti, che, un minuto dopo, si ripete e segna il 2-2, sfruttando un indecisione colossale di Parente. Al 7 minuto ancora il capitano dei bianchi segna ed è 3-2: meritata tripletta per Righetti che fa impazzire la difesa di Economia. Non passa neppure un minuto e Berga pareggia il conto, sfruttando una bell azione di Montemarano; sei gol in soli 8 minuti. Le due squadre si calmano e la partita si gioca a centrocampo con molti batti e ribatti, finché Forniglia recupera palla su Berga ed esplode un preciso destro, che si infila nell angolo basso della porta difesa dall impreparato Parente. È 4-3 e il portiere di Economia viene sostituito da Mazzone che prima dell intervallo salva Economia dai tentativi di Riva F e Righetti. L inizio della ripresa non è spumeggiante come la prima frazione e si nota nelle due compagini la paura di sbagliare e di subire il colpo del KO. All 8 minuto Ventura pareggia con un azione di sfondamento ai limiti del regolamento. Il minuto successivo Montemarano porta in vantaggio la squadra in rosso e all 11 segna il gol della tripletta personale, che chiude virtualmente la partita, fissando il risultato sul 4-6. Economia pare controllare la partita, si chiude bene in difesa e parte in azioni di contropiede; il Biennio, dal canto suo, prova molte sortite offensive, che però non forniscono alcun risultato. In questa fase il gioco appare quanto mai confusionario e impreciso, e le due squadre non producono niente di buono fino al 17, quando Montemarano batte Di Paolo ed è 4-7. Non passa neanche un minuto e il bomber di Economia segna ancora con un preciso destro che si infila sotto il sette. Al 23 il Biennio accorcia le distanze con un fortuito gol su punizione: Riva batte da distanza siderale, deviazione di Spinelli, lasciato solo davanti alla porta di Mazzone. La partita finisce sul risultato di 5-8; prestazione convincente di Economia, che ipoteca la semifinale grazie alle prodezze di Montemarano, al cuore del suo capitano Bergantin e alle parate di Mazzone. Ora la semifinale col Triennio non è un utopia, come poteva sembrare solo qualche settimana fa, ma una bella realtà raggiunta con una strepitosa prestazione del gruppo. Francesco montesu DI PAOLO A, voto 5,5. Dopo un black out iniziale si riprende egregiamente, compie ottime parate; quasi perfetto nel primo tempo. Entra nel secondo tempo distratto e poco aiutato dalla sua difesa, per colpa della quale subisce 5 goal; irriconoscibile rispetto a qualche minuto prima. DUE FACCE. SPAD, voto 7-. (RETE, 14 p.t.) Preciso nelle chiusure difensive, scattante nelle ripartenze da centrocampo e coraggioso nel provare con insistenza il tiro in porta, anche dalla lunga distanza. Goal un po fortunoso nel primo tempo, ma che denota carattere e concretezza. EFFICACE. RIVA F, voto 6+. (RETE, 23 s.t.) Farlo stare ultimo difensore è come avere una Ferrari ed usarla per andare al supermercato; grazie alle sue doti atletiche, riesce per più di metà partita a rallentare le azioni di attacco di Economia, ma la voglia di segnare è tanta e alla fine, anche per aiutare la squadra, si spinge troppo in attacco, favorendo i contropiedi avversari. SPRECATO. GAVOTTO, voto 4,5. Serata da dimenticare. La sua partita sembra iniziare al 6 : sui primi goal di Economia gli manca la condizione per aiutare la squadra in difesa, ma poi, grazie al lavoro dei compagni, che recuperano il risultato, ci mette una pezza. Nel 2 tempo termina subito il carburante e subisce i terribili scatti degli attaccanti avversari. APPESANTITO. FANELLI, voto 6-. Primo tempo opaco, sembra quasi non accorgersi del fatto che la sua squadra abbia subito 2 goal in 2 minuti. Esce subito, per rientrare nel 2 tempo a partita ormai compromessa: le chiusure non mancano, ma sono tardive. ANNEBBIATO. RIGHETTI, voto 7. (RETI, 3, 4, 7 p.t.) I due goal subiti dalla squadra lo caricano a tale punto che la sua reazione è esplosiva: in due minuti riacciuffa subito il pari, che galvanizza la squadra. Firma il provvisorio 3-2, ma la gioia dura poco. Nel secondo tempo, si innervosisce parecchio e la precisione viene meno. DISCONTINUO. STEVE, voto s.v. Qualche sporadica incursione in attacco nel secondo tempo, ma è poco incisivo. Pare poco motivato dalla partita. ASSENTE. ECONOMIA: Mazzone, ritrovato; Berga, tirchio; Cugino, Aladino. PARENTE, voto 4. Come i goal subiti in 14 minuti: si rivela poco reattivo sui tiri rasoterra. Sente troppo la pressione della partita. AGITATO. MAZZONE, voto 6+. Già partendo dalla panchina, si vede che è in giornata: galvanizza le riserve e la sua entrata in campo si rivela la pedina mancante alla scacchiera di Economia. Infonde sicurezza nei difensori, è deciso negli interventi sugli attaccanti e dai suoi rilanci inizia la maggior parte delle azioni d attacco della squadra. RITROVATO. PINTUS, voto 6. Ottimo nello svolgere il lavoro di copertura, richiesto dal suo capitano; abile nel far giungere la palla a Fabio. AMMINISTRATORE MOLI TUTTI FRUTTI SUMMER LOVE, voto 6,9. Parte dalla panchina, perché sembra appesantito dalla lauta cena, ma in realtà si carica a dovere: quando entra in campo, pare indiavolato, si avventa su tutti i palloni e fornisce un buon lavoro in fase d attacco. GOLOSO. BERGA, voto 7-. (RETE, 8 p.t.) Parte a razzo con azioni d attacco estenuanti: con Di Paolo e Cugino gioca a memoria, dispensando numerosi passaggi smarcanti. Realizza il 3-3: goal di rapina che chiude una buona azione corale della squadra. Ottimo stratega nella gestione dei cambi, tanto che sembra un banchiere. TIRCHIO. VENTURA, voto 7-. (RETE, 5 s.t.) Il giovane Aquilani di Economia fa a sportellate in attacco; a più riprese, tenta la conclusione. La grinta non lo abbandona nel secondo tempo, in cui compie buoni fraseggi con Fabio, e, a coronamento di una buona prova, segna il 4-4, di prepotenza, dopo aver saltato Riva. STOICO. GULLOTTO, voto 6. Finalmente l airone impara a volare unica sbavatura sul colpo di testa che smarca Righetti al 4. Successivamente, tira fuori la grinta necessaria per stoppare le azioni d attacco del Biennio, senza commettere scorrettezze. Nel secondo tempo, cerca di proporsi in attacco, ma la mira non è delle migliori. PULITO. DI PAOLO G, voto 7,5. (RETE, 2 p.t.) Il faccia a faccia con il fratello lo carica, tanto che il giovane della famiglia segna un bellissimo goal dopo due minuti. Partecipa con efficacia a tutte le azioni della squadra e corre per il campo, nel tentativo di recuperare palla. PITBULL. CUGINO, voto 9,5. (RETI, 1 p.t., 8, 11, 16, 17 s.t.) S.S. Toso dixit: Avresti preso 10, ma indossavi i pantaloncini sbagliati. Già dal primo secondo si vede la voglia di vincere e di segnare. Le sue accelerazioni creano il vuoto nella difesa avversaria: semina il panico ogni dove, compiendo ottimi passaggi smarcanti a favore dei compagni. Le conclusioni a rete si dimostrano potenti e precise serata in stato di grazia, in cui segna la bellezza di 5 goal. ALADINO. ARCUDI, voto 6. Pur giocando poco, dà il suo contributo alla squadra, senza commettere grossi errori. Da segnalare la voglia con cui cerca il goal. PROPOSITIVO. Pagelle a cura di Alexander Recchia e Giacomo Boffa 11/05/2009 n 17 pag.2

3 Resto 9 - Triennio 3 PROVE DI FINALE? Resto e Triennio si allenano in vista dei prossimi impegni. Pioggia di goal, spettacolo e un pizzico di RESTO: Freddy, cecchino; Walter, spento; Gorizia, risorto. nervosismo nell ultimo turno del campionato BUBA,voto 6. (RETE al 13 s.t.) villico, che ha offerto il big match tra la fiwettu voto 6.5. BRADIPO. Si muove poco, attendendo il pallone ENRICO ALBERTOSI. Nonostante la sua venerannalista, il Resto e la sua diretta inseguitrice, il della Provvidenza; è però sempre presente nelle da età, il Vecchio, rimedia ancora un ottima figura Triennio. Nelle file di quest ultima compagine azioni offensive, si divora un goal di testa e ne fa tra i pali salvando più volte il risultato. Sul rigore è ritrova il suo posto in mezzo ai pali Tagliarini, uno anticipando Tagliarini con la punta del piede. graziato da Salemme. dopo l infortunio alla caviglia, che l ha costretto a saltare gran parte della stagione. WALTER, voto 6.5. (RETE all 11 p.t.) CAPALDI L, voto 6. (RETE al 25 s.t.) Il Resto parte forte e al 3 si porta in vantaggio SPENTO. Pressa molto i difensori del Triennio; SMARRITO. Partita sottotono, non è ai soliti con Bozzato, che insacca di sinistro. Immediata realizza un goal di rapina ma non è incisivo e, livelli, commette errori subendo il pressing del reazione del Triennio affidata alla tecnica di soprattutto, decisivo come nelle precedenti partite. Triennio. Esplode un siluro da centrocampo che Salemme e ai veloci contropiedi di Adamo, che finisce sul palo e segna un goal per fini statistici. trova il goal, un po fortuito, vincendo numerosi rimpalli al 9. La gioia del pareggio dura solo due minuti, fin quando Nasatti ruba la palla ad GORIZIA, voto 7. (RETI al 17 s.t. & 24 s.t.) FREDDY, voto 7.5. Adamo e insacca alle spalle di Tagliarini, 2-1. RISORTO. Incredibile doppietta di Gorizia; il suo (RETI al 3 p.t. & 15 p.t. & 22 p.t. & 15 s.t.) La partita diventa incandescente e le squadre ingresso in campo dà carica alla squadra, finta di CECCHINO. Tira da ogni posizione, anche impro corpo e goal e un altro da posizione defilata. Da lottano su ogni pallone. Il Triennio perviene ponibile, e riesce a segnare goal assurdi. Tiri tenere più in considerazione angolatissimi che trafiggono Tagliarini; bellissima al pareggio con Salemme al 15 con un di punizione nell angolino basso. agonale che beffa portiere e ultimo difensore. Nemmeno il tempo di gioire per il goal che il ALTANA voto 7-. Resto torna in vantaggio con un bel sinistro a INSTANCABILE. Corre sempre sulla fascia semifil di palo di Bozzato. La reazione del Triennio nando panico e terrore; dà molta sicurezza al reparto difensivo con buone chiusure. Un suo fallo è affidata a un bel duetto dei suoi attaccanti di mano in area causa un rigore sacrosanto. Adamo-Salemme, che produce un tiro su cui Vetulli interviene miracolosamente. Al 22 conclusione chirurgica di Bozzato su puniztriennio: Tagliarini distrutto; Nonno, Pila Duracell; Salemme Energico. ione; la palla passa in mezzo a 6000 gambe e TAGLIARINI, voto 5. TYSON, voto 5.5. si infila alla destra di un disorientato Tagliarini. DISTRUTTO. Non si è ancora ripreso appieno ATTIVO. Sempre presente in area, recupera un Le squadre vanno al riposo sul 4-2. L inizio dall infortunio, rischia su alcune uscite ma la pallone e, quando scorge lo specchio della porta, della ripresa è tutto della capolista, che fa il difesa non può lasciare quasi sempre due giocatori tira subito andando vicino al goal, si fa anticipare liberi in area. Incolpevole su qualche goal. troppo a centrocampo. bello e il cattivo tempo: traversa di Nasatti e varie parate di Tagliarini. La partita si infiamma per alcuni interventi ai limiti del regolamento, POZZO, voto 5.5. NONNO, voto 6.5. (RETI al 9 p.t. & 10 s.t.) che spezzettano troppo il gioco, e ne risente SCLERATO. Troppo nervosismo gli compromette PILA DURACELL. Non si esaurisce mai, dà soprattutto il Triennio che deve recuperare. Al la partita; ottimi passaggi filtranti per le punte forza, vigore e carica alla squadra, quando riesce ma non è decisivo come prima. Non si comprende aiuta anche in fase difensiva. Tiene il passo del 10 bell azione di Porfiri, che si porta a spasso bene con i compagni. Resto, però, quando cala lui, la squadra lo segue. l intera difesa e consegna ad Adamo la palla del facile 4-3. Dopo solo tre minuti il calcio finisce: Buba trova il gol di punta su un uscita affannosa PORFIRI, voto 6. SALEMME, voto 6.5. (RETE al 15 p.t.) di Tagliarini. Al 14 Salemme ha l opportunità ARDITO. Buona prestazione, grande assist per il ENERGICO. È la spada di Damocle per la difesa Nonno che insacca a porta vuota. Nella retroguar del Resto, è imprendibile. Costruisce azioni peridi riaprire i giochi su calcio di rigore ma sbaglia dia difensiva se la cava bene, salvando più occa colose e segna un bel goal, come Brighi contro clamorosamente colpendo il palo; questo er sioni pericolose. l Inter. Sbaglia incredibilmente un rigore. rore taglia le gambe alla squadra in blu. Dopo appena 60 secondi subisce l ennesimo goal di Bozzato, ancora su un preciso calcio di puniz Pagelle a cura di Alberto Toso ione che finisce all incrocio. Al 17 Simoni si libera di Adamo con una bella finta di corpo e deposita la palla in rete di esterno: 7-3 e partita in cassaforte. Le maglie della difesa del Triennio si allargano inesorabilmente e Simoni ne approfitta per firmare la sua doppietta personale (antidoping per lui) in contropiede fulminante. Ormai il Triennio si riversa in avanti lasciando il solo Tagliarini a contrastare le azioni avversarie. Al 25, prima del fischio finale, c è anche la gioia personale per Capaldi L. che firma il goal fissando il risultato finale sul 9-3. Nonostante il risultato, la partita è stata giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Le azioni da goal sono state numerose da entrambe le parti; la capolista ha mostrato una freschezza atletica invidiabile, che le ha permesso di concretizzarle al meglio. Al contrario il Triennio, che veniva da una lunga striscia di vittorie, ha mostrato un MASSICCI. Sopra, la formazione del Resto prima del inusuale nervosismo, che ne ha compromesso la fischio iniziale. A destra, i giocatori esultano per la rete prestazione, sia offensiva che difensiva. realizzata da Buba. Francesco Montesu 11/05/2009 n 17 pag.3

4 Resto 6 - Biennio 1 RESTO CANNIBALE ANCHE CON IL BIENNIO E Nasatti vince la classifica marcatori con 17 reti. Nel recupero della seconda giornata della terza fase si affrontano Resto e Biennio. La squadra di Righetti ha l ultima chance disponibile per acciuffare un posto in semifinale; Biglieri & Co. invece giocano per lo sfizio di concludere la fase preliminare senza sconfitte. Nonostante l impegno estremamente importante, il Biennio deve fare a meno di Di Paolo A e di Riva F: in piena emergenza formazione, capitan Righetti chiama, a supporto della squadra, Santone e Pagella dal Triennio. Il Resto invece schiera al completo l intera rosa: l ormai consolidata corazzata dispone anche di Toso, Peretti, Tools e Gano. L avvio del Resto è fulmineo: dopo appena 15 è già 1-0, grazie ad un ispirato Nasatti, che approfitta subito di un errore della difesa avversaria. La squadra di Righetti è frastornata: tenta qualche azione rapida, grazie ai disimpegni di Fanelli e Pagella, ma le incursioni sono bloccate dal baluardo difensivo del Resto, che riparte spesso in contropiede. Le accelerazioni di Gorizia sulla fascia fanno male, le conclusioni da posizioni decentrate un po meno; ma su una respinta di Santone, Nasatti trova il goal del 2-0 al 6. In seguito Ludo e Biglieri cercano di arrotondare il risultato, provando dalla lunga distanza, Spad e Pagella tentano di fermare gli attacchi forsennati degli avversari. Dopo l ingresso in campo di Buba e Gano, per Biglieri e Gorizia, le squadre si allungano molto, e la difesa del Biennio lascia spazio agli attaccanti del Resto: in 5 minuti si passa dal 2-0 al 6-0 con Nasatti (20 e 21 ), Buba (22 ) e Gano (24 ). Nella ripresa il Resto mescola ulteriormente le carte in tavola, schierando in difesa Freddy e Tools, e in attacco Toso e Peretti. Nel Biennio, invece, Santone lascia i guanti da portiere a Fanelli per spostarsi in attacco, posizione a lui più congeniale. La partita si fa più equilibrata: Toso e Peretti si lanciano in rapide azioni d attacco, ma Santità non infierisce ulteriormente e concede la grazia; il Biennio dal canto suo prova contropiedi pericolosi con Steve e Spad, che tentano di smarcare Santone in attacco, il quale, però, è spesso bloccato dal fabbro Freddy e da Tools. All 11 Santone realizza il goal della bandiera, su punizione deviata da Tools. Il Biennio ci prova ancora dalla lunga distanza con Gavotto, ma le conclusioni risultano poco efficaci. Nel finale, a causa dei molti falli fischiati da un fiscalissimo Pozzo, spazio ai tiri liberi, che però non influiscono sul risultato finale. Il Biennio sciupa così l occasione di andare in semifinale e termina la sua avventura nel torneo con 6 punti. La partita ha decretato il vincitore della classifica marcatori: Andrea Nasatti, che ha raggiunto quota 17 reti, superando all ultima giornata Montemarano, fermatosi a 15. Giacomo Boffa RESTO: la Corazzata al completo sbaraglia gli avversari. WETTU, voto 6-. Partita quasi priva di interventi per lui; subisce solo un goal su punizione, per colpa di una deviazione della barriera. Tuttavia, da segnalare qualche défaillance sui tiri dalla lunga distanza. SAPONETTA. TOOLS, voto Nel secondo tempo si prende cura del reparto difensivo con freddezza e determinazione. Non mancano i lanci lunghi che smarcano Toso e Peretti in attacco. INASPETTATO. CAPALDI, voto 6+. Sembra poco motivato a giocare, dato che si tratta di una partita poco importante in chiave classifica. Ciò nonostante cerca numerose volte il tiro da fuori area, colpendo con una violenta conclusione anche l incrocio dei pali, che trema tutt ora. AUDACE. TOSO, voto 69n. Entra in campo molto determinato: in attacco cerca di creare scompiglio, si getta in rapidi inseguimenti pontifici, ma, alla fine, per non umiliare il Biennio, non segna e concede la grazia VAN TOSEN. GORIZIA, voto 6,5. La partita lo stuzzica, ha voglia di segnare, come la sera precedente, ma, purtroppo per lui, la fortuna non lo assiste: dopo corse forsennate sulla fascia sinistra, le sue conclusioni non vanno in rete. Offre comunque molti passaggi ai compagni. INTREPIDO. FREDDY, voto 6,5. La sfida con Nasatti nella classifica cannonieri non lo entusiasma in questa partita. Svolge il solito lavoro in fase difensiva, commettendo un po troppi falli, provocati dalla bassa tenuta dei pneumatici. FABBRO. BIGLIERI, voto 6+. Il capitano torna a giocare dopo lungo tempo. Come al solito, recupera molti palloni in fase difensiva e cerca di proporsi in fase d attacco, vincendo i consueti rimpalli fortunosi. Gli manca solo il goal. DEA BENDATA. PERETTI, voto 6+. In fase d attacco dà il suo contributo, correndo molto, favorendo le incursioni della punta Toso ed effettuando buoni passaggi smarcanti. ILLUMINANTE. BUBA, voto 7. (RETE, 22 p.t.) Entra in campo a metà primo tempo al posto di Gorizia, e lo fa nel modo migliore: al 22, da posizione quasi impossibile, dalla fascia sinistra fa partire un tiro al volo molto angolato che punisce Santone. JANKULOVSKI. NASATTI, voto 7,5. (RETI, 1, 6, 20, 21 p.t.). Ti piace vincere facile? Dopo appena 15, con un goal fulmineo, apre la strada per la vittoria. Poker di goal, che gli permette di vincere la classifica cannonieri con 17 reti. BOMBER. GANORA, voto 7. (RETE, 24 p.t.) Rientra dopo una lunga assenza, a causa dell infortunio alla spalla di 2 mesi fa. Gli lasciano molto spazio in attacco dove si propone spesso; dopo essersi mangiato un goal a porta vuota, punisce Santone a seguito di un rilancio sbagliato. AGONISTA. BIENNIO: Emergenza formazione, Santone e Pagella in prestito. SANTONE, voto 6-. (RETE, 11 s.t.) Pur non essendo del Biennio, decide di rimpiazzare l assente Di Paolo. Non è il suo ruolo naturale, infatti subisce 6 reti. Nel secondo tempo si sente più a suo agio in attacco. Segna su punizione il goal della bandiera. VERSATILE. FANELLI voto 6,5. Nel primo tempo gioca pochissimo in difesa, e non si rivela insuperabile, nella ripresa invece realizza un egregia prestazione in porta, senza subire goal. CAPARBIO. GAVOTTO, voto 5/6. Di coraggio ne ha da vendere, di precisione un po meno. Quando cerca l affondo in attacco, si inciampa pure nel pallone. Nel secondo tempo prova molti tiri dalla distanza ma senza risultati. GRINTOSO. PAGELLA, voto 6+. Nonostante appartenga al Triennio, gioca per sostituire i numerosi assenti del Biennio. Effettua buone giocate in fase d attacco insieme a Righetti, sacrificandosi per la squadra. DISPONIBILE. STEVE, voto 6+. Pare molto agguerrito, sia in attacco, dove effettua pericolose conclusioni in porta, sia in difesa, dove recupera numerosi palloni. COMBATTIVO. SPAD, voto 6,5. Aggressivo come sempre, ma un po in calo rispetto all ottima prestazione rimediata con Economia. ALTERNO. RIGHETTI, voto 6,5. Qualche gioco di gambe e qualche tiro in porta in una serata avara di occasioni per lui. SOFFICE. PUBBLICITA Mo Zizza Firefox Collegati anche tu con il nuovo browser Internet! 11/05/2009 n 17 pag.4

5 Squadre Punti Giocate Vinte Pareggiate Perse Gol Fatti Gol subiti Diff. Reti RESTO TRIENNIO ECONOMIA BIENNIO Marcatori 17 reti: Nasatti 15 reti: Montemerano 12 reti: Adamo 11 reti: Bozzato 8 reti: Righetti 7 reti: Salemme V; Bergantin 4 reti: D Andrea; Pozzo; Baracco Y 3 reti: Capaldi L; Ganora; Riva F; Gorizia 2 reti : Storino; Salemme C; Biglieri; Soro; Di Paolo G 1 rete: Giuliano; Ventura; Riva A; Gavoci; Corbo; Franchiolo; Fanelli; Spinelli; Altana; Montesu INTERVISTA La punta del Resto Andrea Nasatti si è aggiudicato il titolo di capocannoniere del torneo con 17 goal, ecco le sue impressioni. Che sensazioni ti provoca l aver vinto il titolo di capocannoniere? Direi molto forti, soprattutto per aver battuto il capocannoniere dell anno scorso all ultima giornata. A cosa è dovuto il tuo netto miglioramento nel campo realizzativo rispetto all anno scorso? Dico la verità, non mi sono dopato, è stato soprattutto grazie al mio cambiamento di ruolo, infatti sono passato da difensore a prima punta e sono riuscito ad esprimere al meglio le mie doti. Hai avuto paura che Montemarano e Freddy ti soffiassero il primato Presidente: Bergantin E Direttore responsabile: Boffa G Impaginazione & Grafica: Gilibert T Capo redazione: Recchia A Fotografia: Graglia F WETTU all ultimo? In effetti nelle ultime due giornate, a causa del miglioramento realizzativo di Montemarano e Freddy, ho temuto di perdere il titolo, soprattutto perché Montemarano mi aveva superato alla penultima giornata; ma mi sono impegnato al massimo per mantenerlo e ci sono riuscito. Vuoi ringraziare qualcuno per il titolo? Vorrei ringraziare il capitano e la mia squadra che mi hanno supportato, ma soprattutto la mia fonte d ispirazione, che mi ha seguito in tutte queste partite e mi ha dato la carica per fare tutti questi gol. E adesso punteremo alla finale. I TOP DEI GIRONI MAZZONE BERGA NASATTI PANCHINA: POZZO GORIZIA FRANCHIOLO BOZZATO RIGHETTI Daniele Melis La Gazzetta della Villa Testata di proprietà de La Gazzetta della Villa s.r.l. C.so G. Lanza, 3 Redazione: Toso A, Baracco Y, Crescenzi A, Melis D, Montemarano F, Monferino C, Arcudi M, Mazzone N, Franchiolo A, Montesu F, Santone M, Salemme V LA VIGNETTA... Tipografia da Olimpia. ADAMO PORTIERE DIFENSORE CENTRALE.S CENTRALE.D ATTACCANTE TYSON CAPALDI L SALEMME V GANO VENTURA Ehi, Pintus, che cosa facciamo questa sera? Quello che facciamo tutte le sere, Bocca tentare di conquistare l Olimpo! Appuntamenti della settimana Tiro alla fune Torneo calcio a 5 Tornei interni Vignetta a cura di Tools 11/05/2009 n 17 pag.5

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA

OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA OBIETTIVI DELL ATTIVITA FISICA DEI BAMBINI DAI 6 AGLI 11 ANNI SECONDA PARTE LA CORSA Dopo avere visto e valutato le capacità fisiche di base che occorrono alla prestazione sportiva e cioè Capacità Condizionali

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo Schede operative categoria Esordienti CATEGORIA ESORDIENTI società: istruttore: stagione sportiva: RICORDATI CHE In questo mese inizia l attività didattica programmata dopo che nel periodo precedente si

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9

Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 Regole del gioco UNO CONTENUTO DELLA CONFEZIONE: 108 Carte così distribuite: 19 Carte di colore Rosso che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Blu che vanno dallo 0 al 9 19 Carte di colore Giallo che

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi:

D: QUALI SONO I REQUISITI DI RESIDENZA PER CHI VUOLE COMPETERE? R: Questo evento è limitato ai residenti in Italia, quindi: FAQ D: QUANTE PARTITE VERRANNO GIOCATE PER DETERMINARE I VINCITORI DI OGNI SCONTRO? R: Il torneo prevede dei 5v5 nella Landa degli evocatori in stile "sudden death" (ossia a eliminazione diretta, al meglio

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

Al giorno d oggi per dare un significato alla nostra vita, occorre dedicare + spazio e + tempo per pensare a noi stessi perché come ci suggerisce il

Al giorno d oggi per dare un significato alla nostra vita, occorre dedicare + spazio e + tempo per pensare a noi stessi perché come ci suggerisce il Al giorno d oggi per dare un significato alla nostra vita, occorre dedicare + spazio e + tempo per pensare a noi stessi perché come ci suggerisce il pensiero di Enzo Bianchi conosciamo più cose fuori di

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore )

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore ) REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001,430 CONCORSO A PREMI DENOMINATO MAGIC+3 CAMPIONATO 2014-2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA RCS MEDIAGROUP SPA MILANO CL 410/2014 SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari

'' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari '' Vola solo chi osa farlo '' di Alyssia Molinari Io ho tanto coraggio ma certe volte non lo dimostro. Per esempio: io ho coraggio a dire in faccia le cose, ma qualche volta no perché non mi fido e allora

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

Guida Breve alle Regole del FootGolf

Guida Breve alle Regole del FootGolf Guida Breve alle Regole del FootGolf Lo Spirito del Gioco INTRODUZIONE Il Footgolf è giocato, per la maggior parte, senza la supervisione di un arbitro. Il gioco si affida all integrità dell individuo

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA

ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA ATTIVITA MOTORIA DAI 5 AI 7 ANNI PREMESSA DAI 5 AI 7 ANNI LO SCOPO FONDAMENTALE DELL ALLENAMENTO E CREARE SOLIDE BASI PER UN GIUSTO ORIENTAMENTO VERSO LE DISCIPLINE SPORTIVE DELLA GINNASTICA. LA PREPARAZIONE

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Capacità Cognitive - Parte I

Capacità Cognitive - Parte I In questo articolo andremo ad analizzare la relazione che intercorre tra le capacità cognitive e le capacità tattiche, trattando in modo dettagliato una possibile progressione didattica realizzabile in

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013

World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013 World Flying Disc Federation Regolamento dell Ultimate 2013 Traduzione conforme al WFDF Rules of Ultimate 2013 Versione Ufficiale in vigore dal 1 gennaio 2013 Indice delle Regole Introduzione... 1 1. Spirit

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli