LA GAZZETTA DELLA VILLA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA GAZZETTA DELLA VILLA"

Transcript

1 LA GAZZETTA DELLA VILLA Primo settimanale sportivo V.S.G. TUTTO IL GIALLO DELLA VILLA Anno 3, n 17 Lunedì 11 Maggio Fine della 3a fase SPRINT ESPLOSIVO DI ECONOMIA All ultima giornata le Furie Rosse approdano alle semifinali. Classifica marcatori: con 17 reti Walter è il nuovo capocannoniere del torneo. SERVIZI PAGG TORNEI INTERNI. Finale di Biliardo LA SPUNTA EL CUERBO Secco 2 a 0 in una gara agguerrita Finalmente si è concluso il torneo di biliardo!!! Finale sorprendente tra due giocatori totalmente diversi sia caratterialmente che per caratterische, da un lato il tranquillo e strategico Saverio Corbo, dall altra parte Emanuele Bergantin erede ufficiale della mitologica fortuna di Francesco Ciccio Biglieri. La tanto attesa finale si è disputata al meglio delle tre ed anche questa volta il tavolo verde ne ha viste di cotte e di crude, dai colpi tecnicamente perfetti a quelli molto difensivi, per non dire vigliacchi; ma bisogna ammettere che è risultata una partita ricca di emozioni sia per i partecipanti che per lo scarso pubblico presente in sala. Durante la prima gara si è vista chiaramente la superiorità tecnica del Cuerbo, che ha dominato la partita, con estrema sicurezza e calma, con colpi precisi ed efficaci, a spese di un Berga poco incisivo e concreto, ma che ha saputo lottare e difendersi come un leone. Il finale della prima gara vedeva Corbo in vantaggio di ben quattro biglie, ma la fretta di chiudere il match lo ha portato a farsi recuperare immediatamente da Berga. La legge del biliardo vuole che una partita che si rispetti abbia come finale la contesa della biglia n 8 a buche opposte, il favorito in questo frangente era Berga L arte che sta dietro ad una prelibata pietanza è la più convincente e coinvolgente passione che possa nascere da mano dell uomo diceva il saggio. Questo motto ha troneggiato sui nostri banchetti durante la cena del 5 maggio, dove orde di studenti affamati, che aspettavano le ordinarie libagioni, sono state esaltate e sorprese alla comparsa di delizie di prima qualità ad ogni tavolo. Il merito di questo sentito atto d amore va al signor Pozzo, ex villico e grande estimatore, che ha offerto ai giovani di Villa San Giuseppe un pasto degno di Lucullo. Ogni ingrediente era una lirica, ogni vassoio cantava in versi una poesia suadente. Il tutto corredato che aveva dalla sua l aiuto della pendenza (ombra scura di ogni gara), brutta tegola per il Cuerbo!!! Dopo numerosi tentativi da parte dei due avversari, da annotare un errore gravissimo di Corbo, che sbaglia la sua unica palla match, reo uno starnuto improvviso e voluto di Boffa, ma ciò non è servito a fermare la marcia trionfale del Savé, che vince la prima gara. Passiamo subito alla seconda gara, il Berga dopo l amara sconfitta cerca di portare a casa la partita aiutato dalla determinazione e dall amaro in bocca per la partita no precedente. Inizia dunque lo scontro decisivo ed è proprio il Berga ad infilare le prime biglie con la giusta cattiveria agonistica a discapito di un Corbo sorpreso; l errore però è in agguato, reo stavolta non il solito Boffa, ma Hervé, ignaro dello svolgimento della finale, che disturba Berga e permette così a Corbo di portarsi in vantaggio. Attenzione! Erroraccio del Cuerbo che imbuca la biglia n 15 per ultima e quindi la n 8 è costretto ad imbucarla nella buca centrale, la gara diventa così in salita per Saverio. Purtroppo Berga non ne approfitta della gravissima svista del suo avversario, anzi reg ala il tiro, tanto sperato da Saverio, e quest ultimo non si fa pregare due volte, insacca con un tiro PURA POESIA da interessanti articoli che attestavano origine e qualità dei prodotti. In questa orchestra di sapori e profumi si crogiolavano note di autentica sublimità: sinuose fettine di lardo, morbidi accostamenti di polenta e capriolo, inebrianti assaggi di salumi nostrani e profumate essenze di toma, il tutto corredato da un peccaminoso zabaione a concludere. La già famelica tribù di villici ha perso ogni contatto con il proprio lato umano alla sola vista di una simposio simile: neppure le invasioni lanzichenecche descritte dal Manzoni avrebbero potuto reggere al confronto. Dopo il lauto e squisito pasto gli stomaci dei ragazzi inneggiavano alla perfezione del convivio. Con questo articolo vorrei indirizzare un sentito Grazie a chi ci ha concesso emozioni tanto vive nel magico mondo dell arte culinaria. Sebbene il pensiero comune si sia concretizzato con accezioni colorite ma meno ortodosse quali M è piaciuto un casino, Spacca et similia, credo di assumere carattere di portavoce nel congratularmi con i nostri cuochi d eccezione e con la famiglia Pozzo per averci offerto una cena d eccezione come questa. preciso, da cec chino, la biglia finale ed è il 2 0. Amici lettori come previsto il tavolo verde ha un nuovo imperatore ed è Saverio Corbo!!! Ma andiamo a sentire le dichiarazioni a caldo dei partecipanti iniziando dal Berga: E stata una bella finale, sono stato poco incisivo e sfortunato in alcuni frangenti del match, non ho saputo approfittare degli errori a me concessi dal mio avversario ed ho perso. Peccato sarà per il prossimo anno!!!. Il Cuerbo invece, dopo la sconfitta ai quarti contro il suo fantasma Berga, è stato breve e concreto: GIUSTIZIA E STATA FATTA!!!. Un saluto sentito dal vostro inviato Nicodemo Mazzone. Ciao ed arrivederci all anno prossimo!!! Carlo Monferino Amaro Montinari: più amaro di così si muore!

2 Biennio 5 - Economia 8 SPRINT ESPLOSIVO DI ECONOMIA Prova d orgoglio nello scontro diretto con il Biennio BIENNIO: Di Paolo A, a due facce; Gavotto, appesantito; Righetti, discontinuo. Spettacolo e tanti goal al Raul Giacometti Stadium nello scontro diretto per l ultimo posto in semifinale. Le due squadre si presentano con formazioni offensive e promettono tanti gol. Le attese vengono premiate subito: al primo minuto è già 1-0 per Economia, in gol il bomber Montemarano. Economia raddoppia un minuto dopo con uno splendido gol di Di Paolo. Reazione rabbiosa del Biennio che accorcia le distanze con Righetti, che, un minuto dopo, si ripete e segna il 2-2, sfruttando un indecisione colossale di Parente. Al 7 minuto ancora il capitano dei bianchi segna ed è 3-2: meritata tripletta per Righetti che fa impazzire la difesa di Economia. Non passa neppure un minuto e Berga pareggia il conto, sfruttando una bell azione di Montemarano; sei gol in soli 8 minuti. Le due squadre si calmano e la partita si gioca a centrocampo con molti batti e ribatti, finché Forniglia recupera palla su Berga ed esplode un preciso destro, che si infila nell angolo basso della porta difesa dall impreparato Parente. È 4-3 e il portiere di Economia viene sostituito da Mazzone che prima dell intervallo salva Economia dai tentativi di Riva F e Righetti. L inizio della ripresa non è spumeggiante come la prima frazione e si nota nelle due compagini la paura di sbagliare e di subire il colpo del KO. All 8 minuto Ventura pareggia con un azione di sfondamento ai limiti del regolamento. Il minuto successivo Montemarano porta in vantaggio la squadra in rosso e all 11 segna il gol della tripletta personale, che chiude virtualmente la partita, fissando il risultato sul 4-6. Economia pare controllare la partita, si chiude bene in difesa e parte in azioni di contropiede; il Biennio, dal canto suo, prova molte sortite offensive, che però non forniscono alcun risultato. In questa fase il gioco appare quanto mai confusionario e impreciso, e le due squadre non producono niente di buono fino al 17, quando Montemarano batte Di Paolo ed è 4-7. Non passa neanche un minuto e il bomber di Economia segna ancora con un preciso destro che si infila sotto il sette. Al 23 il Biennio accorcia le distanze con un fortuito gol su punizione: Riva batte da distanza siderale, deviazione di Spinelli, lasciato solo davanti alla porta di Mazzone. La partita finisce sul risultato di 5-8; prestazione convincente di Economia, che ipoteca la semifinale grazie alle prodezze di Montemarano, al cuore del suo capitano Bergantin e alle parate di Mazzone. Ora la semifinale col Triennio non è un utopia, come poteva sembrare solo qualche settimana fa, ma una bella realtà raggiunta con una strepitosa prestazione del gruppo. Francesco montesu DI PAOLO A, voto 5,5. Dopo un black out iniziale si riprende egregiamente, compie ottime parate; quasi perfetto nel primo tempo. Entra nel secondo tempo distratto e poco aiutato dalla sua difesa, per colpa della quale subisce 5 goal; irriconoscibile rispetto a qualche minuto prima. DUE FACCE. SPAD, voto 7-. (RETE, 14 p.t.) Preciso nelle chiusure difensive, scattante nelle ripartenze da centrocampo e coraggioso nel provare con insistenza il tiro in porta, anche dalla lunga distanza. Goal un po fortunoso nel primo tempo, ma che denota carattere e concretezza. EFFICACE. RIVA F, voto 6+. (RETE, 23 s.t.) Farlo stare ultimo difensore è come avere una Ferrari ed usarla per andare al supermercato; grazie alle sue doti atletiche, riesce per più di metà partita a rallentare le azioni di attacco di Economia, ma la voglia di segnare è tanta e alla fine, anche per aiutare la squadra, si spinge troppo in attacco, favorendo i contropiedi avversari. SPRECATO. GAVOTTO, voto 4,5. Serata da dimenticare. La sua partita sembra iniziare al 6 : sui primi goal di Economia gli manca la condizione per aiutare la squadra in difesa, ma poi, grazie al lavoro dei compagni, che recuperano il risultato, ci mette una pezza. Nel 2 tempo termina subito il carburante e subisce i terribili scatti degli attaccanti avversari. APPESANTITO. FANELLI, voto 6-. Primo tempo opaco, sembra quasi non accorgersi del fatto che la sua squadra abbia subito 2 goal in 2 minuti. Esce subito, per rientrare nel 2 tempo a partita ormai compromessa: le chiusure non mancano, ma sono tardive. ANNEBBIATO. RIGHETTI, voto 7. (RETI, 3, 4, 7 p.t.) I due goal subiti dalla squadra lo caricano a tale punto che la sua reazione è esplosiva: in due minuti riacciuffa subito il pari, che galvanizza la squadra. Firma il provvisorio 3-2, ma la gioia dura poco. Nel secondo tempo, si innervosisce parecchio e la precisione viene meno. DISCONTINUO. STEVE, voto s.v. Qualche sporadica incursione in attacco nel secondo tempo, ma è poco incisivo. Pare poco motivato dalla partita. ASSENTE. ECONOMIA: Mazzone, ritrovato; Berga, tirchio; Cugino, Aladino. PARENTE, voto 4. Come i goal subiti in 14 minuti: si rivela poco reattivo sui tiri rasoterra. Sente troppo la pressione della partita. AGITATO. MAZZONE, voto 6+. Già partendo dalla panchina, si vede che è in giornata: galvanizza le riserve e la sua entrata in campo si rivela la pedina mancante alla scacchiera di Economia. Infonde sicurezza nei difensori, è deciso negli interventi sugli attaccanti e dai suoi rilanci inizia la maggior parte delle azioni d attacco della squadra. RITROVATO. PINTUS, voto 6. Ottimo nello svolgere il lavoro di copertura, richiesto dal suo capitano; abile nel far giungere la palla a Fabio. AMMINISTRATORE MOLI TUTTI FRUTTI SUMMER LOVE, voto 6,9. Parte dalla panchina, perché sembra appesantito dalla lauta cena, ma in realtà si carica a dovere: quando entra in campo, pare indiavolato, si avventa su tutti i palloni e fornisce un buon lavoro in fase d attacco. GOLOSO. BERGA, voto 7-. (RETE, 8 p.t.) Parte a razzo con azioni d attacco estenuanti: con Di Paolo e Cugino gioca a memoria, dispensando numerosi passaggi smarcanti. Realizza il 3-3: goal di rapina che chiude una buona azione corale della squadra. Ottimo stratega nella gestione dei cambi, tanto che sembra un banchiere. TIRCHIO. VENTURA, voto 7-. (RETE, 5 s.t.) Il giovane Aquilani di Economia fa a sportellate in attacco; a più riprese, tenta la conclusione. La grinta non lo abbandona nel secondo tempo, in cui compie buoni fraseggi con Fabio, e, a coronamento di una buona prova, segna il 4-4, di prepotenza, dopo aver saltato Riva. STOICO. GULLOTTO, voto 6. Finalmente l airone impara a volare unica sbavatura sul colpo di testa che smarca Righetti al 4. Successivamente, tira fuori la grinta necessaria per stoppare le azioni d attacco del Biennio, senza commettere scorrettezze. Nel secondo tempo, cerca di proporsi in attacco, ma la mira non è delle migliori. PULITO. DI PAOLO G, voto 7,5. (RETE, 2 p.t.) Il faccia a faccia con il fratello lo carica, tanto che il giovane della famiglia segna un bellissimo goal dopo due minuti. Partecipa con efficacia a tutte le azioni della squadra e corre per il campo, nel tentativo di recuperare palla. PITBULL. CUGINO, voto 9,5. (RETI, 1 p.t., 8, 11, 16, 17 s.t.) S.S. Toso dixit: Avresti preso 10, ma indossavi i pantaloncini sbagliati. Già dal primo secondo si vede la voglia di vincere e di segnare. Le sue accelerazioni creano il vuoto nella difesa avversaria: semina il panico ogni dove, compiendo ottimi passaggi smarcanti a favore dei compagni. Le conclusioni a rete si dimostrano potenti e precise serata in stato di grazia, in cui segna la bellezza di 5 goal. ALADINO. ARCUDI, voto 6. Pur giocando poco, dà il suo contributo alla squadra, senza commettere grossi errori. Da segnalare la voglia con cui cerca il goal. PROPOSITIVO. Pagelle a cura di Alexander Recchia e Giacomo Boffa 11/05/2009 n 17 pag.2

3 Resto 9 - Triennio 3 PROVE DI FINALE? Resto e Triennio si allenano in vista dei prossimi impegni. Pioggia di goal, spettacolo e un pizzico di RESTO: Freddy, cecchino; Walter, spento; Gorizia, risorto. nervosismo nell ultimo turno del campionato BUBA,voto 6. (RETE al 13 s.t.) villico, che ha offerto il big match tra la fiwettu voto 6.5. BRADIPO. Si muove poco, attendendo il pallone ENRICO ALBERTOSI. Nonostante la sua venerannalista, il Resto e la sua diretta inseguitrice, il della Provvidenza; è però sempre presente nelle da età, il Vecchio, rimedia ancora un ottima figura Triennio. Nelle file di quest ultima compagine azioni offensive, si divora un goal di testa e ne fa tra i pali salvando più volte il risultato. Sul rigore è ritrova il suo posto in mezzo ai pali Tagliarini, uno anticipando Tagliarini con la punta del piede. graziato da Salemme. dopo l infortunio alla caviglia, che l ha costretto a saltare gran parte della stagione. WALTER, voto 6.5. (RETE all 11 p.t.) CAPALDI L, voto 6. (RETE al 25 s.t.) Il Resto parte forte e al 3 si porta in vantaggio SPENTO. Pressa molto i difensori del Triennio; SMARRITO. Partita sottotono, non è ai soliti con Bozzato, che insacca di sinistro. Immediata realizza un goal di rapina ma non è incisivo e, livelli, commette errori subendo il pressing del reazione del Triennio affidata alla tecnica di soprattutto, decisivo come nelle precedenti partite. Triennio. Esplode un siluro da centrocampo che Salemme e ai veloci contropiedi di Adamo, che finisce sul palo e segna un goal per fini statistici. trova il goal, un po fortuito, vincendo numerosi rimpalli al 9. La gioia del pareggio dura solo due minuti, fin quando Nasatti ruba la palla ad GORIZIA, voto 7. (RETI al 17 s.t. & 24 s.t.) FREDDY, voto 7.5. Adamo e insacca alle spalle di Tagliarini, 2-1. RISORTO. Incredibile doppietta di Gorizia; il suo (RETI al 3 p.t. & 15 p.t. & 22 p.t. & 15 s.t.) La partita diventa incandescente e le squadre ingresso in campo dà carica alla squadra, finta di CECCHINO. Tira da ogni posizione, anche impro corpo e goal e un altro da posizione defilata. Da lottano su ogni pallone. Il Triennio perviene ponibile, e riesce a segnare goal assurdi. Tiri tenere più in considerazione angolatissimi che trafiggono Tagliarini; bellissima al pareggio con Salemme al 15 con un di punizione nell angolino basso. agonale che beffa portiere e ultimo difensore. Nemmeno il tempo di gioire per il goal che il ALTANA voto 7-. Resto torna in vantaggio con un bel sinistro a INSTANCABILE. Corre sempre sulla fascia semifil di palo di Bozzato. La reazione del Triennio nando panico e terrore; dà molta sicurezza al reparto difensivo con buone chiusure. Un suo fallo è affidata a un bel duetto dei suoi attaccanti di mano in area causa un rigore sacrosanto. Adamo-Salemme, che produce un tiro su cui Vetulli interviene miracolosamente. Al 22 conclusione chirurgica di Bozzato su puniztriennio: Tagliarini distrutto; Nonno, Pila Duracell; Salemme Energico. ione; la palla passa in mezzo a 6000 gambe e TAGLIARINI, voto 5. TYSON, voto 5.5. si infila alla destra di un disorientato Tagliarini. DISTRUTTO. Non si è ancora ripreso appieno ATTIVO. Sempre presente in area, recupera un Le squadre vanno al riposo sul 4-2. L inizio dall infortunio, rischia su alcune uscite ma la pallone e, quando scorge lo specchio della porta, della ripresa è tutto della capolista, che fa il difesa non può lasciare quasi sempre due giocatori tira subito andando vicino al goal, si fa anticipare liberi in area. Incolpevole su qualche goal. troppo a centrocampo. bello e il cattivo tempo: traversa di Nasatti e varie parate di Tagliarini. La partita si infiamma per alcuni interventi ai limiti del regolamento, POZZO, voto 5.5. NONNO, voto 6.5. (RETI al 9 p.t. & 10 s.t.) che spezzettano troppo il gioco, e ne risente SCLERATO. Troppo nervosismo gli compromette PILA DURACELL. Non si esaurisce mai, dà soprattutto il Triennio che deve recuperare. Al la partita; ottimi passaggi filtranti per le punte forza, vigore e carica alla squadra, quando riesce ma non è decisivo come prima. Non si comprende aiuta anche in fase difensiva. Tiene il passo del 10 bell azione di Porfiri, che si porta a spasso bene con i compagni. Resto, però, quando cala lui, la squadra lo segue. l intera difesa e consegna ad Adamo la palla del facile 4-3. Dopo solo tre minuti il calcio finisce: Buba trova il gol di punta su un uscita affannosa PORFIRI, voto 6. SALEMME, voto 6.5. (RETE al 15 p.t.) di Tagliarini. Al 14 Salemme ha l opportunità ARDITO. Buona prestazione, grande assist per il ENERGICO. È la spada di Damocle per la difesa Nonno che insacca a porta vuota. Nella retroguar del Resto, è imprendibile. Costruisce azioni peridi riaprire i giochi su calcio di rigore ma sbaglia dia difensiva se la cava bene, salvando più occa colose e segna un bel goal, come Brighi contro clamorosamente colpendo il palo; questo er sioni pericolose. l Inter. Sbaglia incredibilmente un rigore. rore taglia le gambe alla squadra in blu. Dopo appena 60 secondi subisce l ennesimo goal di Bozzato, ancora su un preciso calcio di puniz Pagelle a cura di Alberto Toso ione che finisce all incrocio. Al 17 Simoni si libera di Adamo con una bella finta di corpo e deposita la palla in rete di esterno: 7-3 e partita in cassaforte. Le maglie della difesa del Triennio si allargano inesorabilmente e Simoni ne approfitta per firmare la sua doppietta personale (antidoping per lui) in contropiede fulminante. Ormai il Triennio si riversa in avanti lasciando il solo Tagliarini a contrastare le azioni avversarie. Al 25, prima del fischio finale, c è anche la gioia personale per Capaldi L. che firma il goal fissando il risultato finale sul 9-3. Nonostante il risultato, la partita è stata giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Le azioni da goal sono state numerose da entrambe le parti; la capolista ha mostrato una freschezza atletica invidiabile, che le ha permesso di concretizzarle al meglio. Al contrario il Triennio, che veniva da una lunga striscia di vittorie, ha mostrato un MASSICCI. Sopra, la formazione del Resto prima del inusuale nervosismo, che ne ha compromesso la fischio iniziale. A destra, i giocatori esultano per la rete prestazione, sia offensiva che difensiva. realizzata da Buba. Francesco Montesu 11/05/2009 n 17 pag.3

4 Resto 6 - Biennio 1 RESTO CANNIBALE ANCHE CON IL BIENNIO E Nasatti vince la classifica marcatori con 17 reti. Nel recupero della seconda giornata della terza fase si affrontano Resto e Biennio. La squadra di Righetti ha l ultima chance disponibile per acciuffare un posto in semifinale; Biglieri & Co. invece giocano per lo sfizio di concludere la fase preliminare senza sconfitte. Nonostante l impegno estremamente importante, il Biennio deve fare a meno di Di Paolo A e di Riva F: in piena emergenza formazione, capitan Righetti chiama, a supporto della squadra, Santone e Pagella dal Triennio. Il Resto invece schiera al completo l intera rosa: l ormai consolidata corazzata dispone anche di Toso, Peretti, Tools e Gano. L avvio del Resto è fulmineo: dopo appena 15 è già 1-0, grazie ad un ispirato Nasatti, che approfitta subito di un errore della difesa avversaria. La squadra di Righetti è frastornata: tenta qualche azione rapida, grazie ai disimpegni di Fanelli e Pagella, ma le incursioni sono bloccate dal baluardo difensivo del Resto, che riparte spesso in contropiede. Le accelerazioni di Gorizia sulla fascia fanno male, le conclusioni da posizioni decentrate un po meno; ma su una respinta di Santone, Nasatti trova il goal del 2-0 al 6. In seguito Ludo e Biglieri cercano di arrotondare il risultato, provando dalla lunga distanza, Spad e Pagella tentano di fermare gli attacchi forsennati degli avversari. Dopo l ingresso in campo di Buba e Gano, per Biglieri e Gorizia, le squadre si allungano molto, e la difesa del Biennio lascia spazio agli attaccanti del Resto: in 5 minuti si passa dal 2-0 al 6-0 con Nasatti (20 e 21 ), Buba (22 ) e Gano (24 ). Nella ripresa il Resto mescola ulteriormente le carte in tavola, schierando in difesa Freddy e Tools, e in attacco Toso e Peretti. Nel Biennio, invece, Santone lascia i guanti da portiere a Fanelli per spostarsi in attacco, posizione a lui più congeniale. La partita si fa più equilibrata: Toso e Peretti si lanciano in rapide azioni d attacco, ma Santità non infierisce ulteriormente e concede la grazia; il Biennio dal canto suo prova contropiedi pericolosi con Steve e Spad, che tentano di smarcare Santone in attacco, il quale, però, è spesso bloccato dal fabbro Freddy e da Tools. All 11 Santone realizza il goal della bandiera, su punizione deviata da Tools. Il Biennio ci prova ancora dalla lunga distanza con Gavotto, ma le conclusioni risultano poco efficaci. Nel finale, a causa dei molti falli fischiati da un fiscalissimo Pozzo, spazio ai tiri liberi, che però non influiscono sul risultato finale. Il Biennio sciupa così l occasione di andare in semifinale e termina la sua avventura nel torneo con 6 punti. La partita ha decretato il vincitore della classifica marcatori: Andrea Nasatti, che ha raggiunto quota 17 reti, superando all ultima giornata Montemarano, fermatosi a 15. Giacomo Boffa RESTO: la Corazzata al completo sbaraglia gli avversari. WETTU, voto 6-. Partita quasi priva di interventi per lui; subisce solo un goal su punizione, per colpa di una deviazione della barriera. Tuttavia, da segnalare qualche défaillance sui tiri dalla lunga distanza. SAPONETTA. TOOLS, voto Nel secondo tempo si prende cura del reparto difensivo con freddezza e determinazione. Non mancano i lanci lunghi che smarcano Toso e Peretti in attacco. INASPETTATO. CAPALDI, voto 6+. Sembra poco motivato a giocare, dato che si tratta di una partita poco importante in chiave classifica. Ciò nonostante cerca numerose volte il tiro da fuori area, colpendo con una violenta conclusione anche l incrocio dei pali, che trema tutt ora. AUDACE. TOSO, voto 69n. Entra in campo molto determinato: in attacco cerca di creare scompiglio, si getta in rapidi inseguimenti pontifici, ma, alla fine, per non umiliare il Biennio, non segna e concede la grazia VAN TOSEN. GORIZIA, voto 6,5. La partita lo stuzzica, ha voglia di segnare, come la sera precedente, ma, purtroppo per lui, la fortuna non lo assiste: dopo corse forsennate sulla fascia sinistra, le sue conclusioni non vanno in rete. Offre comunque molti passaggi ai compagni. INTREPIDO. FREDDY, voto 6,5. La sfida con Nasatti nella classifica cannonieri non lo entusiasma in questa partita. Svolge il solito lavoro in fase difensiva, commettendo un po troppi falli, provocati dalla bassa tenuta dei pneumatici. FABBRO. BIGLIERI, voto 6+. Il capitano torna a giocare dopo lungo tempo. Come al solito, recupera molti palloni in fase difensiva e cerca di proporsi in fase d attacco, vincendo i consueti rimpalli fortunosi. Gli manca solo il goal. DEA BENDATA. PERETTI, voto 6+. In fase d attacco dà il suo contributo, correndo molto, favorendo le incursioni della punta Toso ed effettuando buoni passaggi smarcanti. ILLUMINANTE. BUBA, voto 7. (RETE, 22 p.t.) Entra in campo a metà primo tempo al posto di Gorizia, e lo fa nel modo migliore: al 22, da posizione quasi impossibile, dalla fascia sinistra fa partire un tiro al volo molto angolato che punisce Santone. JANKULOVSKI. NASATTI, voto 7,5. (RETI, 1, 6, 20, 21 p.t.). Ti piace vincere facile? Dopo appena 15, con un goal fulmineo, apre la strada per la vittoria. Poker di goal, che gli permette di vincere la classifica cannonieri con 17 reti. BOMBER. GANORA, voto 7. (RETE, 24 p.t.) Rientra dopo una lunga assenza, a causa dell infortunio alla spalla di 2 mesi fa. Gli lasciano molto spazio in attacco dove si propone spesso; dopo essersi mangiato un goal a porta vuota, punisce Santone a seguito di un rilancio sbagliato. AGONISTA. BIENNIO: Emergenza formazione, Santone e Pagella in prestito. SANTONE, voto 6-. (RETE, 11 s.t.) Pur non essendo del Biennio, decide di rimpiazzare l assente Di Paolo. Non è il suo ruolo naturale, infatti subisce 6 reti. Nel secondo tempo si sente più a suo agio in attacco. Segna su punizione il goal della bandiera. VERSATILE. FANELLI voto 6,5. Nel primo tempo gioca pochissimo in difesa, e non si rivela insuperabile, nella ripresa invece realizza un egregia prestazione in porta, senza subire goal. CAPARBIO. GAVOTTO, voto 5/6. Di coraggio ne ha da vendere, di precisione un po meno. Quando cerca l affondo in attacco, si inciampa pure nel pallone. Nel secondo tempo prova molti tiri dalla distanza ma senza risultati. GRINTOSO. PAGELLA, voto 6+. Nonostante appartenga al Triennio, gioca per sostituire i numerosi assenti del Biennio. Effettua buone giocate in fase d attacco insieme a Righetti, sacrificandosi per la squadra. DISPONIBILE. STEVE, voto 6+. Pare molto agguerrito, sia in attacco, dove effettua pericolose conclusioni in porta, sia in difesa, dove recupera numerosi palloni. COMBATTIVO. SPAD, voto 6,5. Aggressivo come sempre, ma un po in calo rispetto all ottima prestazione rimediata con Economia. ALTERNO. RIGHETTI, voto 6,5. Qualche gioco di gambe e qualche tiro in porta in una serata avara di occasioni per lui. SOFFICE. PUBBLICITA Mo Zizza Firefox Collegati anche tu con il nuovo browser Internet! 11/05/2009 n 17 pag.4

5 Squadre Punti Giocate Vinte Pareggiate Perse Gol Fatti Gol subiti Diff. Reti RESTO TRIENNIO ECONOMIA BIENNIO Marcatori 17 reti: Nasatti 15 reti: Montemerano 12 reti: Adamo 11 reti: Bozzato 8 reti: Righetti 7 reti: Salemme V; Bergantin 4 reti: D Andrea; Pozzo; Baracco Y 3 reti: Capaldi L; Ganora; Riva F; Gorizia 2 reti : Storino; Salemme C; Biglieri; Soro; Di Paolo G 1 rete: Giuliano; Ventura; Riva A; Gavoci; Corbo; Franchiolo; Fanelli; Spinelli; Altana; Montesu INTERVISTA La punta del Resto Andrea Nasatti si è aggiudicato il titolo di capocannoniere del torneo con 17 goal, ecco le sue impressioni. Che sensazioni ti provoca l aver vinto il titolo di capocannoniere? Direi molto forti, soprattutto per aver battuto il capocannoniere dell anno scorso all ultima giornata. A cosa è dovuto il tuo netto miglioramento nel campo realizzativo rispetto all anno scorso? Dico la verità, non mi sono dopato, è stato soprattutto grazie al mio cambiamento di ruolo, infatti sono passato da difensore a prima punta e sono riuscito ad esprimere al meglio le mie doti. Hai avuto paura che Montemarano e Freddy ti soffiassero il primato Presidente: Bergantin E Direttore responsabile: Boffa G Impaginazione & Grafica: Gilibert T Capo redazione: Recchia A Fotografia: Graglia F WETTU all ultimo? In effetti nelle ultime due giornate, a causa del miglioramento realizzativo di Montemarano e Freddy, ho temuto di perdere il titolo, soprattutto perché Montemarano mi aveva superato alla penultima giornata; ma mi sono impegnato al massimo per mantenerlo e ci sono riuscito. Vuoi ringraziare qualcuno per il titolo? Vorrei ringraziare il capitano e la mia squadra che mi hanno supportato, ma soprattutto la mia fonte d ispirazione, che mi ha seguito in tutte queste partite e mi ha dato la carica per fare tutti questi gol. E adesso punteremo alla finale. I TOP DEI GIRONI MAZZONE BERGA NASATTI PANCHINA: POZZO GORIZIA FRANCHIOLO BOZZATO RIGHETTI Daniele Melis La Gazzetta della Villa Testata di proprietà de La Gazzetta della Villa s.r.l. C.so G. Lanza, 3 Redazione: Toso A, Baracco Y, Crescenzi A, Melis D, Montemarano F, Monferino C, Arcudi M, Mazzone N, Franchiolo A, Montesu F, Santone M, Salemme V LA VIGNETTA... Tipografia da Olimpia. ADAMO PORTIERE DIFENSORE CENTRALE.S CENTRALE.D ATTACCANTE TYSON CAPALDI L SALEMME V GANO VENTURA Ehi, Pintus, che cosa facciamo questa sera? Quello che facciamo tutte le sere, Bocca tentare di conquistare l Olimpo! Appuntamenti della settimana Tiro alla fune Torneo calcio a 5 Tornei interni Vignetta a cura di Tools 11/05/2009 n 17 pag.5

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1

campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 Stagione 2013-2014 campionato serie D FEMMINILE : GRUPPO FASSINA C5 - FENICE C5 7-1 26-01-2014 13:46 - serie D Femminile - campionato FENICE C5 - COMPAGNIA MONTE DI MALO 0-1 19-01-2014 11:26 - serie D

Dettagli

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo)

NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO. Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) NEWS 26 APRILE 2015 PARTITA CAMPIONATO PULCINI 2004 REAL 2000 ROZZANO-ROZZANO CALCIO Articolo di Enrico Carlotti (Direttore Sportivo) Siamo così giunti all ultima partita di campionato e, i nostri ragazzi

Dettagli

LA TATTICA SI IMPARA CON LE DONNE

LA TATTICA SI IMPARA CON LE DONNE LA TATTICA SI IMPARA CON LE DONNE Il calcio è ormai uno sport mondiale, si gioca infatti in ogni angolo del pianeta, anche i più remoti; i praticanti appartengono ad ogni età, razza, religione e sesso.

Dettagli

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010

Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00. Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 Terza giornata di ritorno Roma 31,01,2010 Ore 15,00 Roma Siena 2 1 Roma 31,01,2010 Stadio Olimpico ROMA 31 GENNAIO 2010 TROPPI ASSENTI IN AVANTI OKAKA LONDRA ROMA LONDRA E una Roma in chiara emergenza

Dettagli

Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra

Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra 1 Minivolley: un età d oro per sviluppare, con i giochi, l entusiasmo di stare con gli amici in palestra Giochi di motricità generale con l utilizzo della palla. Dopo aver organizzato la palestra in tanti

Dettagli

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus.

Porta imbattuta Valore: +1 Descrizione: viene assegnato al portiere che prende voto e che non subisce reti. Un portiere SV non riceve tale bonus. Per determinare il risultato delle partite si calcola il punteggio totale di ogni squadra e lo si converte in gol equivalenti in base ad opportune fasce di punteggio che definiremo elastiche. Il significato

Dettagli

Corso di perfezionamento I giochi di transizione

Corso di perfezionamento I giochi di transizione Contenuto della lezione pratica Osservazioni preliminari Corso di perfezionamento I giochi di transizione La durata del gioco dipende dall intensità. L allenatore deve controllare lo stato fisico dei suoi

Dettagli

5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.)

5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.) Stagione 2014-2015 5^ giornata campionato GIOVANISSIMI B: PETRARCA C5 - FENICE C5 B 1-9 (1-6 d.p.t.) 27-10-2014 18:25 - Campionato GIOVANISSIMI B Nella 5 gara di campionato i giovanissimi B incontrano

Dettagli

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5.

L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. L INTERVISTA ESCLUSIVA CON LAURA BRUNO, A TU PER TU CON LA FORTE LATERALE DELLA FUTSAL P5. 1) Ciao Laura e ben trovata, parliamo del Campionato appena terminato, un ottimo risultato della vostra squadra

Dettagli

SETTORE TECNICO F.I.G.C.

SETTORE TECNICO F.I.G.C. SETTORE TECNICO F.I.G.C. CORSO MASTER 200-2005 TESI CARATTERISTICHE DEI TRE CENTROCAMPISTI IN UN CENTROCAMPO A TRE Relatore: Prof. Franco FERRARI Candidato: Massimiliano ALLEGRI Coverciano 7 luglio 2005

Dettagli

ATTENZIONE AI FUORI QUOTA!

ATTENZIONE AI FUORI QUOTA! numero 3 del 29 Ottobre 2007 Il giornale settimanale del CAAM e dei suoi Tornei e Campionati scaricabile sul sito www.caam.sardegna.it Cerchiamo Collaboratori disposti a divulgare le cronache delle gare

Dettagli

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO

ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO I primi Giochi Easy : Il Palleggio ALCUNE PROPOSTE PER INSEGNARLO Insalata Mista. (stimolare l abitudine all utilizzo del palleggio) Dal palleggio in libertà tuttocampo dei bambini, dividere il campo in

Dettagli

Disegnare il basket. di Andrea Capobianco

Disegnare il basket. di Andrea Capobianco Disegnare il basket di Andrea Capobianco L efficacia della comunicazione è legata ad una buona conoscenza del linguaggio utilizzato. L uso della rappresentazione icnica presuppone necessariamente la condivisione

Dettagli

FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk

FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk FANTACAMPIONATO www.nerazzurra.tk PRIMA FASE L ISCRIZIONE REGOLAMENTO Prima di tutto tengo a precisare che l iscrizione al fantacalcio del sito nerazzurra.tk dell anno 2004-2005, è assolutamente gratuita.

Dettagli

Categoria Esordienti: il lavoro di campo dell Empoli Giovani FC.

Categoria Esordienti: il lavoro di campo dell Empoli Giovani FC. N.66 LUGLIO-AGOSTO 2009 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 55054 BOZZANO (LU) TEL. 0584 976585 - FAX 0584 977273

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

ESORDIENTI. Programma Tecnico

ESORDIENTI. Programma Tecnico ESORDIENTI Programma Tecnico IO, LA PALLA, I MIEI COMPAGNI E GLI AVVERSARI SEDUTA DI ALLENAMENTO ESORDIENTI dal semplice al complesso GIOCHI A TEMA 20% GIOCHI COLLETTIVI 20% LA PARTITA (Gli obiettivi specifici)

Dettagli

UN TRISTE 2 A 2 ASD ACQUACETOSA- OTTAVIA AZZURRA 2-2

UN TRISTE 2 A 2 ASD ACQUACETOSA- OTTAVIA AZZURRA 2-2 Pulcini 2 anno girone 28 UN TRISTE 2 A 2 ASD ACQUACETOSA- OTTAVIA AZZURRA 2-2 02-04-2012 09:01 - Pulcini 2 anno Per dovere di cronaca dirò che la partita è finita con un tristissimo pareggio che, sinceramente,

Dettagli

Corso per allenatori di 1 livello LEZIONE nr 3

Corso per allenatori di 1 livello LEZIONE nr 3 Corso per allenatori di 1 livello LEZIONE nr 3 IMPARARE LA TECNICA CON IL GIOCO Stefano Faletti FONDAMENTALI TECNICI RICEVERE CONTROLLARE COLPIRE lo STOP GUIDA DELLA PALLA DRIBBLING PASSAGGIO TIRO COLPO

Dettagli

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1. Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 5 - N 7 - Sabato 29 ottobre 201 1 Settimanale di scommesse sportive QUOTE 2 LA SCOMMESSA Puntiamo su Napoli, Milan, Cesena e Palermo. OVER in Genoa-Roma Prevalenza del fattore casalingo di Vincenzo

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Regolamento ufficiale

Regolamento ufficiale Regolamento ufficiale FANTAMONDIALE 2014 Al Fantamondiale partecipano le 16 squadre della Lega. ASTA "Ogni fantallenatore versa 30,00 euro come quota di iscrizione. Non ci sarà la consueta asta, ma ognuno

Dettagli

Programmazione Annuale

Programmazione Annuale Programmazione Annuale Scuola Calcio Milan di Vieste CATEGORIE Pulcini 2001-2002-2003 I BAMBINI IMPARANO CIÒ CHE VIVONO...: Se un bambino vive nella tolleranza impara ad essere paziente. Se un bambino

Dettagli

I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * *

I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * * 21 Lunedì 26 Agosto, ore 13,00 Prof. MARCO TAMANTINI Premessa I PREREQUISITI MOTORI DELL APPRENDIMENTO DELLA TECNICA * * * * * * Il messaggio che vorrei lanciare è di porre in risalto l obiettivo di migliorare

Dettagli

[update 04/01/2012] GENERALE

[update 04/01/2012] GENERALE [update 04/01/2012] GENERALE Il giornale che sarà utilizzato per i voti dei giocatori sarà sempre la Gazzetta dello sport. Il partecipante ha avuto a disposizione 650 fantamilioni per completare la rosa.

Dettagli

IL MINIBASKET in ITALIA :

IL MINIBASKET in ITALIA : IL MINIBASKET in ITALIA : l Emozione, la Scoperta e il Gioco. I primi intervento per l angolo tecnico del nostro sito li voglio prendere da una delle esperienze professionalmente più gratificanti della

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE ASTA INIZIALE L'Asta iniziale è il momento più importante della stagione. Qui vengono assegnati i 25 calciatori che costituiranno la Rosa di ogni fantallenatore. La

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FANTACALCIO 1. La squadra Con il termine squadra si intende l insieme di rosa e staff tecnico. 1.1. La rosa Con il termine rosa si comprendono tutti i giocatori acquistati durante

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE G.C.S.G. 2013/14

REGOLAMENTO UFFICIALE G.C.S.G. 2013/14 REGOLAMENTO UFFICIALE G.C.S.G. 2013/14 Ciao, tu non mi conosci ma io conosco te. Voglio fare un gioco. Regola numero uno: rispetta le regole del gioco! Regola numero due: ricorda, io sono l Enigmista:

Dettagli

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011

FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 FANTACALCIO Bar La Posta Stagione 2010-2011 REGOLAMENTO UFFICIALE - Il Presidente di Lega I compiti del presidente di lega sono fondamentalmente i seguenti: 1. Gestione dell asta di calciomercato 2. Contabilità

Dettagli

La tesi di fine corso di Mister Maurizio Viscidi.

La tesi di fine corso di Mister Maurizio Viscidi. N. FEBBRAIO 006 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N DEL /0/0 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: BONACINI ROBERTO SEDE VIA E.FRANCALANCI

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE Edizione 9 REGOLAMENTO UFFICIALE STAGIONE 2012-13 STAGIONE 2012-13 DURATA Il campionato avrà svolgimento dalla seconda giornata fino giornata del campionato di Calcio di serie A. Saranno giocate un totale

Dettagli

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio

L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio REGOLAMENTO FANTA PLAZET: ISCRIZIONE E SOLDI L iscrizione al fantacalcio è di Euro 25 a squadra da consegnare al contabile prima dell inizio del mercato. Oltre ai 25 Euro dovranno essere consegnati ulteriori

Dettagli

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE

PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PROGRAMMA CORSO LND PER ALLENATORI DI PRIMA, SECONDA, TERZA CATEGORIA E JUNIORES REGIONALI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE Recupero della palla ( anticipo, intercettamento, contrasto) Marcamento ( principi

Dettagli

ESERCITAZIONE 1 ESERCITAZIONE 2

ESERCITAZIONE 1 ESERCITAZIONE 2 PASSAGGIO ESERCITAZIONE 1 - I giocatori vengono divisi in 3 gruppi di diverso colore. 1A) Con le mani passare la palla al colore diverso 1B) Con i piedi passare la palla al colore diverso 2A) Con le mani

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1. REGOLAMENTO GENERALE REGOLAMENTO FANTACALCIO 2015/2016 1.1. ISCRIZIONE E QUOTE L iscrizione è di 25,00 e deve essere versata al momento dell Asta iniziale. Sarà versata un ulteriore quota di 25,00 il

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2012/2013

REGOLAMENTO FANTACALCIO 2012/2013 REGOLAMENTO FANTACALCIO 2012/2013 ASTA E GESTIONE CREDITI DATA DELL ASTA Sabato 8 Settembre 2012 Ore 20:00 LISTA RUOLI SU http://www.fantacalcio.kataweb.it/stat/index.php?page=calciatori Ogni fantallenatore

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

Socio/relazionale: partecipazione attiva al gioco, in forma agonistica, collaborando con gli altri

Socio/relazionale: partecipazione attiva al gioco, in forma agonistica, collaborando con gli altri Federazione Italiana Pallacanestro Settore Giovanile Minibasket e Scuola Lezioni Integrate Minibasket I Fondamentali con palla Traguardi di Competenza. Partiamo dalle linee guida: Motorio/funzionale padronanza,

Dettagli

La scuola Calcio Barcellona

La scuola Calcio Barcellona La scuola Calcio Barcellona di Raffaele Barra Istruttore CONI FIGC, laureando in Comunicazione, dopo varie esperienze in altre società (nelle categorie pulcini ed esordienti) da 2 anni milita nel Sottomarina

Dettagli

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE

Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011. Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE Anno 4 - N 24 - Sabato 19 marzo 2011 Il sito costantemente aggiornato sullo sport partenopeo Settimanale di scommesse sportive QUOTE IL PRONOSTICO DI... Per il doppio ex mister di Napoli e Cagliari, il

Dettagli

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013

SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013 SEI BRAVO A SCUOLA DI CALCIO ANNO 2012 2013 FASE PROVINCIALE 2 GIUGNO 2013 TEMA DELLA MANIFESTAZIONE CALCIARE PER SEGNARE INDICAZIONI GENERALI Si ricorda che la manifestazione è una festa regionale/provinciale

Dettagli

LA DIDATTICA DELLA DIFESA A TRE

LA DIDATTICA DELLA DIFESA A TRE Corso MSTER nno 2000 / 2001 L DIDTTIC DELL DIFES TRE di DVIDE BLLRDINI relatori : prof. prof. Roberto Clagluna Franco Ferrari 1 INDICE : PREMESS 4 LE CRTTERISTICHE DEI DIFENSORI 6 L DIDTTIC. 7 CONCLUSIONI.

Dettagli

Con un gioco si possono lavorare diversi aspetti: Come proporre un gioco:

Con un gioco si possono lavorare diversi aspetti: Come proporre un gioco: Il gioco se usato e svolto in una maniera consona, farà si che l' allievo si diverta e nello stesso tempo raggiunga degli scopi precisi che voi vi siete proposti. Con un gioco si possono lavorare diversi

Dettagli

IL GIOCO NEL MINIBASKET

IL GIOCO NEL MINIBASKET 88 Premessa IL GIOCO NEL MINIBASKET Inizierò con un gioco di collaborazione e di rapidità per immergerci subito nel cuore di questa lezione. Poichè l argomento è Il Gioco nel Minibasket, vorrei partire

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995. Allenatore Maurizio Bruni

Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995. Allenatore Maurizio Bruni Autore: Maurizio Bruni Sito proponente: Alleniamo.com MESE DI SETTEMBRE 2007 CATEGORIA ESORDIENTI 1995 Allenatore Maurizio Bruni MESE DI SETTEMBRE OBIETTIVI TECNICI Palleggio individuale Conduzione della

Dettagli

Possesso palla in allenamento

Possesso palla in allenamento Possesso palla in allenamento di Maurizio Viscidi Possesso palla in allenamento di Maurizio Viscidi Il possesso palla inteso come esercitazione sta assumendo un importanza sempre maggiore nelle sedute

Dettagli

APPROCCIO ALLA DIFESA: COSTRUZIONE DIFESA INDIVIDUALE A PARTIRE DALLA CATEGORIA UNDER 13

APPROCCIO ALLA DIFESA: COSTRUZIONE DIFESA INDIVIDUALE A PARTIRE DALLA CATEGORIA UNDER 13 APPROCCIO ALLA DIFESA: COSTRUZIONE DIFESA INDIVIDUALE A PARTIRE DALLA CATEGORIA UNDER 13 INTRODURRE LA DIFESA DI SQUADRA NEL PRIMO ANNO DI ATTIVITA GIOVANILE: la proposta deve essere divertente ed allettante

Dettagli

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero.

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero. 1 LE SQUADRE A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) BAICO (PAOLO BIGI 333/6459529 baigo2002@virgilio.it) BRIGATA ROSSONERA (GIANLUCA MURRU 349/1294057 gianlu.murru@alice.it)

Dettagli

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro)

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Rispondi alle seguenti domande indicando quale risposta è più vicino

Dettagli

Basi cognitive del gioco difensivo e del gioco offensivo. Sviluppo attraverso la creazione di superiorità numerica e inferiorità numerica

Basi cognitive del gioco difensivo e del gioco offensivo. Sviluppo attraverso la creazione di superiorità numerica e inferiorità numerica Da 3 contro 3 a 1 contro 1 Basi cognitive del gioco difensivo e del gioco offensivo - Ho il pallone / non ho il pallone / recupero il pallone/ perdo il pallone Sviluppo attraverso la creazione di superiorità

Dettagli

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015)

ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) ANALIZE MATCH: ROMA-LAZIO 2-2 (Serie A 11-01-2015) MARCATORI Mauri (L) al 25', Felipe Anderson (L) al 29' p.t.; Totti (R) al 2' e 19' s.t. ROMA De Sanctis; Maicon, Manolas, Astori, Holebas; Pjanic, De

Dettagli

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO

OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO OLIMPIA ARMANI JEANS MILANO HEAD COACH ATTILIO CAJA DIFESA SUL PICK AND ROLL Nell analizzare le tendenze offensive delle squadre avversarie ci siamo resi conto di come una grandissima percentuale degli

Dettagli

(Relazione agli Allenatori della provincia di Brescia del 21/01/2007)

(Relazione agli Allenatori della provincia di Brescia del 21/01/2007) (Relazione agli Allenatori della provincia di Brescia del 21/01/2007) ATTACCO ALLA UOMO BASATO SU PRINCIPI DI GIOCO COLLETTIVO - Quello che gli americani chiamano Reading Offense, cioè Attacco basato sulla

Dettagli

PREGHIERE DELLO SPORTIVO

PREGHIERE DELLO SPORTIVO PREGHIERE DELLO SPORTIVO Presentiamo qui una selezione di alcune preghiere nate in e per il mondo sportivo. Esse testimoniano della profonda vita interiore di chi vive quotidianamente la sfida di superare

Dettagli

..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani. Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu...

..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani. Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu... ..Carlo Giorgi.. Comandante vigili urbani Gne volevino tutti bè, era 'n gigante bbonu... ..Gaetanu.. Ù mattu canta li stornelli de Genzano: N mezzo a lo petto tuo ce sta n canale, ce curre l acqua e nun

Dettagli

REGOLAMENTO FANTANAVIGLI

REGOLAMENTO FANTANAVIGLI REGOLAMENTO FANTANAVIGLI 1. Creazione Squadra 1.1 Ogni presidente deve creare una rosa di 23 calciatori tra quelli che prendono parte al Campionato di Calcio di Serie A. 1.2 Il presidente ha a disposizione

Dettagli

Presentazioni pratiche integrate del modello culturale di riferimento

Presentazioni pratiche integrate del modello culturale di riferimento 2012 Federazione Italiana Pallacanestro SGMS Presentazioni pratiche integrate del modello culturale di riferimento A cura di Maurizio Cremonini - Tecnico Federale Settore Giovanile Minibasket Scuola 0

Dettagli

Fantacavabù 2015/2016 III Edizione

Fantacavabù 2015/2016 III Edizione Fantacavabù 2015/2016 III Edizione Regolamento ufficiale della F.A.F. (Fantacalcio Amatoriale Fantacavabù) 1. Introduzione Il Fantacavabù è un torneo di fantacalcio realizzato tra amici e svolto per essere

Dettagli

REGOLE DI GIOCO 2014 2015 OUTDOOR HOCKEY A CINQUE REGOLAMENTO SPERIMENTALE TECNICO

REGOLE DI GIOCO 2014 2015 OUTDOOR HOCKEY A CINQUE REGOLAMENTO SPERIMENTALE TECNICO REGOLE DI GIOCO 2014 2015 OUTDOOR HOCKEY A CINQUE REGOLAMENTO SPERIMENTALE TECNICO Approvato con Decreto del Commissario Straordinario n. 45/2014 Articolo 1 SQUADRE a) La gara viene giocata da due squadre.

Dettagli

FEDERAZIONE FANTACALCIO REGOLAMENTO della Lega MINIBOMBA (stagione 2012/2013)

FEDERAZIONE FANTACALCIO REGOLAMENTO della Lega MINIBOMBA (stagione 2012/2013) FEDERAZIONE FANTACALCIO REGOLAMENTO della Lega MINIBOMBA (stagione 2012/2013) SOMMARIO Calcolo del Totale-Calciatore... 3 Calcolo del Totale-Squadra... 4 Capitale sociale... 2 Casi particolari... 4 Comunicazione

Dettagli

Pallacanestro Calcio Pallamano Unihockey

Pallacanestro Calcio Pallamano Unihockey > Abilità nei giochi 8ª Classe Pallacanestro Calcio Pallamano Unihockey La valutazione dell abilità nei giochi avviene durante e al termine processo d apprendimento. Giochi Pallacanestro Calcio Pallamano

Dettagli

LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE)

LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE) LEZIONE 3 CALCIO IL REGOLAMENTO DEL GIOCO DEL CALCIO (SECONDA PARTE) REGOLA NUMERO 12 FALLI E SCORRETTEZZE Un calcio di punizione diretto, da battere nel punto in cui è accaduto, è accordato alla squadra

Dettagli

GUIDA AL FANTADIVANO

GUIDA AL FANTADIVANO GUIDA AL FANTADIVANO INDICE Introduzione I Ruoli Amministratore di lega Allenatore Gli Strumenti Il Campionato La tua squadra Il Calendario La Classifica Le Statistiche La Bacheca Le Regole del gioco L

Dettagli

Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse.

Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse. Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse. Proseguendo la mia tesi sulla disamina della Difesa Elastica attuata con il controllo visivo attivo ho ritenuto

Dettagli

SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04

SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04 SCUOLA CALCIO HELLAS VERONA STAGIONE 2012/13 Categoria pulcini 2003/04 Mesociclo: settembre/ottobre Obiettivo motorio/coordinativo: sviluppo cap. oculo-manuale, oculo-podale, di anticipazione e scelta

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

Regolamento Fantacalcio 2014-2015

Regolamento Fantacalcio 2014-2015 Regolamento Fantacalcio 2014-2015 Il fantacalcio è divertimento tra amici nato dalla passione per il calcio: prendiamoci in giro in maniera responsabile e non roviniamo tutto con astio e polemiche inutili.

Dettagli

PARTITE A TEMA. Introduzione

PARTITE A TEMA. Introduzione PARTITE A TEMA Introduzione Per partita a tema o anche gioco a tema s intende un confronto tra due o più squadre che, all interno di una sessione di allenamento, devono rispettare un vincolo, una restrizione

Dettagli

Allenare il possesso palla con le partite a tema.

Allenare il possesso palla con le partite a tema. N.30 APRILE 2006 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: BONACINI ROBERTO SEDE

Dettagli

GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi

GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi GIOVANILI: SCHEMI OFFENSIVI Matteo Picardi Ogni squadra necessita di un attacco organizzato in maniera da creare spazi liberi per guadagnare punti facili. Tuttavia, soprattutto con le squadre giovani,

Dettagli

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati REGOLAMENTO FANTA PLAZET: Ciao a tutti ragazzi! Anche questa edizione è passata più o meno in maniera perfetta Le piccole cosa da sistemare sono state riviste, tipo qualche partecipante furbetto! Quindi

Dettagli

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015

REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO FantaLegaSalento 2014-2015 SITO UFFICIALE: http://fantalegasalento.altervista.org/ E-MAIL: fantalegasalento@gmail.com N partecipanti: 8 1) ASTA INIZIALE e MERCATO DI RIPARAZIONE

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

Metodologia di lavoro nella Scuola di Calcio

Metodologia di lavoro nella Scuola di Calcio di Emanuele Aquilani istruttore scuola calcio A.S. Cisco Calcio Roma Certi uomini vedono le cose come sono e dicono: perché? Io sogno cose mai viste e dico: perché no? (G.B. Shaw) La Scuola Calcio segue

Dettagli

TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE)

TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE) TEST DI LESSICO EMOTIVO (TLE) di Ilaria Grazzani, Veronica Ornaghi, Francesca Piralli 2009 Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione R. Massa, Università degli Studi di Milano Bicocca Adesso ti

Dettagli

Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO. Non lasci possibilità per il bookmaker. Annienti le probabilità di perdere. Riduci il rischio del 100%

Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO. Non lasci possibilità per il bookmaker. Annienti le probabilità di perdere. Riduci il rischio del 100% Metodo di gioco VINCENTE e GARANTITO Non lasci possibilità per il bookmaker Annienti le probabilità di perdere Riduci il rischio del 100% da Zero a 50.000 Euro in meno di un anno Investimento a partire

Dettagli

VADEMECUM DELLA PALLAVOLO

VADEMECUM DELLA PALLAVOLO VADEMECUM DELLA PALLAVOLO A. Il campo Il campo della pallavolo misura 18x9 metri ed é diviso in due metá uguali dalla linea di metá campo sopra la quale corre le rete. La linea di metá campo appartiene

Dettagli

Regolamento Super Master League

Regolamento Super Master League Regolamento Super Master League Crediti iniziali per squadra: 700 Le rose delle squadre partecipanti NON potranno contenere calciatori uguali per la fase a gironi. Nella fase finale invece il le rose potranno

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

FIGC-LND COMITATO REGIONALE UMBRIA "Sei Bravo a... Scuola di Calcio" 2014-15

FIGC-LND COMITATO REGIONALE UMBRIA Sei Bravo a... Scuola di Calcio 2014-15 CRITERI GENERALI - Le squadre devono presentarsi con almeno 14 giocatori. - 14 Bambini iscritti nella lista dovranno cimentarsi nei 3 giochi previsti e nel gioco partita 7c7. - La durata di ciascuna "partita

Dettagli

10 Lezioni di Minibasket

10 Lezioni di Minibasket 10 Lezioni di Minibasket LEZIONE N. 1 FASE INIZIALE 001. Esercizi e giochi di trattamento della palla sul posto e in movimento ad elevata intensità di esecuzione. 002. SPRINT: i bambini palleggiano per

Dettagli

Regolamento Fantacelulopoli 2011/2012

Regolamento Fantacelulopoli 2011/2012 Regolamento Fantacelulopoli 2011/2012 COME CREARE UNA SQUADRA - ROSA Hai a disposizione il numero di crediti scelto dal moderatore della tua lega per acquistare 25 calciatori (la tua ROSA): 3 portieri,

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

FantacalcioRenzoBar Regolamento

FantacalcioRenzoBar Regolamento Coppa del Baretto FantacalcioRenzoBar Regolamento 1- Il Gioco 2- Il Mercato 1.1 Il gioco costituisce un fantasy game, ossia una simulazione che permette ai Fantallenatori di costituire una squadra di calcio

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO

REGOLAMENTO FANTACALCIO REGOLAMENTO FANTACALCIO I DEFINIZIONE LEGA Art. 1. Scopo. Ogni giocatore è detto Fantallanatore ed ha lo scopo di guidare e gestire una fantasquadra, formata da veri calciatori delle squadre del campionato

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

S.S.V. 2012-13. Dopo tre anni è arrivata. I M i s t e r S c a g l i e S o d e r i s o n o c a m p i o n i d i n v e r n o SERIE B LO SCRICCIOLO FC

S.S.V. 2012-13. Dopo tre anni è arrivata. I M i s t e r S c a g l i e S o d e r i s o n o c a m p i o n i d i n v e r n o SERIE B LO SCRICCIOLO FC Gennaio Anno 2 N.13 del07/03/2013 Direttore Sdondy & Vice Stefy Dopo tre anni è arrivata. I M i s t e r S c a g l i e S o d e r i s o n o c a m p i o n i d i n v e r n o S.S.V. 2012-13 SERIE A FIORENZA

Dettagli

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3

REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE DEL GIOCO v1.7.3 REGOLE GENERALI 1. Il presente regolamento si applica a tutti i partecipanti del Fantacalcio; la risoluzione di una qualsiasi situazione non prevista dal regolamento, o non chiarita

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli