Quasi 55 miliardi sono però tornati nelle tasche degli italiani sotto forma di vincite. Nelle casse dell'erario oltre 9 miliardi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quasi 55 miliardi sono però tornati nelle tasche degli italiani sotto forma di vincite. Nelle casse dell'erario oltre 9 miliardi"

Transcript

1 Fonte ore 12:31 - sb GIOCHI: 2011 RECORD, RACCOLTA A 76 MLD Quasi 55 miliardi sono però tornati nelle tasche degli italiani sotto forma di vincite. Nelle casse dell'erario oltre 9 miliardi Ancora un anno da record per il mercato dei giochi "made in Italy". Il bilancio del 2011 fa segnare una raccolta complessiva di oltre 76,1 miliardi di euro, con un incremento del 23,9% rispetto ai 61,5 miliardi giocati lo scorso anno. Praticamente ogni italiano, a fine 2011, avrà speso oltre 1000 euro per dare la caccia alla dea bendata tra scommesse, concorsi e giochi online. Un valore pro capite altissimo che pone l'italia sul podio dei paesi al mondo dove si gioca di più. Da notare però che degli oltre 76 miliardi giocati quest'anno, ben 54,8 sono tornati agli italiani sotto forma di vincite. La spesa reale è stata quindi di 21,4 miliardi di euro. E' andata bene anche per l'erario, visto che quest'anno andranno nelle casse dello Stato circa 9,2 miliardi, vale a dire un 5,7% in più rispetto agli 8,7 miliardi incassati nel GIOCO RACCOLTA 2011 (*) RACCOLTA 2010 (*) Var. 2010/2011 Newslot e Vlt ,5% Bingo ,6% Giochi a base ippica ,9% Giochi a base sportiva ,7% Gratta e Vinci e Lotterie ,3% Lotto ,1% SuperEnalotto e Winforlife ,5% Giochi di abilità a distanza ,9% TOTALE ,9% Stime Agicos - (*) dati in milioni di euro SLOT E VLT, NEL 2011 IL 54% DEL MERCATO Newslot e Videolottery assicureranno quest'anno una raccolta di circa 41,5 miliardi di euro Il settore degli apparecchi da intrattenimento è quello che domina il mercato dei giochi in Italia. Newslot e Videolottery assicureranno quest'anno una raccolta di circa 41,5 miliardi di euro, in crescita del 29,5% rispetto ai 32 miliardi incassati nel Il settore dell'intrattenimento quest'anno ha raggruppato oltre il 54% del mercato totale. Nel dettaglio, le Newslot chiuderanno il 2011 con giocate per circa 29 miliardi di euro, mentre il nuovo settore delle Vlt (partito solo a luglio dello scorso anno) ha assicurato incassi per 12,5 miliardi. Per questo settore, la raccolta destinata all'erario è però molto diversa. Dalle Newslot lo Stato incasserà quest'anno poco meno di 3,7 miliardi di euro, mentre con le Vlt il valore scende ad appena 238 milioni di euro. BINGO, CRISI DIETRO L'ANGOLO? Quest'anno gli appassionati della tombola moderna punteranno 1,8 miliardi di euro Dopo l'ottima performance del 2010, anno in cui aveva registrato incassi per poco meno di due miliardi, il Bingo perde terreno. Quest'anno gli appassionati della tombola moderna punteranno infatti 1,8 miliardi di euro, in contrazione del 5,6% rispetto al Ed i guai per il Bingo potrebbero non finire qui, visto che il 31 dicembre prossimo scade il periodo di sperimentazione dell'abbattimento dell'aliquota fiscale (dal 20 al 12%) che ha permesso di alzare il payout destinato ai giocatori, passando dal 50 al 70%. La raccolta per l'erario sfiora invece i 200 milioni di euro. POKER E CASINO', BOOM NEL

2 La raccolta di questo segmento ha toccato gli 8,5 miliardi di euro Poker cash e a torneo, casinò games e skill games mettono a segno la crescita maggiore del comparto giochi, registrando un +169,9% rispetto alla raccolta dello scorso anno. La raccolta di questo segmento è passata infatti dai 3,1 miliardi del 2010 agli 8,5 del Il merito maggiore va sicuramente al poker online in modalità cash ed ai casinò online, giochi partiti il 18 luglio scorso e che stanno viaggiando ad una media di oltre 1,3 miliardi di euro di raccolta al mese. I giochi d'abilità online non sono però molto redditizi per lo Stato: quest'anno significheranno per l'erario 255 milioni di euro, vale a dire quasi il 63% in più rispetto ai 95 milioni di un anno fa. SCOMMESSE SPORTIVE, UN 2011 "NERO" Le scommesse trainano il mercato, da sole valgono oltre 3,8 miliardi Mercato in calo per giochi a base sportiva, ovvero scommesse a quota fissa, Totocalcio, Totogol, Il9 e BigMatch. Insieme quest'anno hanno infatti messo a segno una raccolta di circa 3,9 miliardi, con una contrazione del 13,7% rispetto ai 4,5 miliardi incassati nel Sono però le scommesse a trainare il segmento. Da sole valgono oltre 3,8 miliardi, contro i circa 80 dei concorsi pronostici. In calo anche il gettito, che quest'anno è stato di poco più di 180 milioni, contro gli oltre 210 dello scorso anno. IL LOTTO SALVATO DAL 10eLOTTO Il Lotto quest'anno chiuderà con incassi per 6,8 miliardi di euro (+30,1%) Torna il segno positivo per il gioco più antico d'italia. Grazie al 10eLotto, la nuova modalità di gioco che ha attirato l'attenzione anche di nuove fasce di giocatori, il Lotto quest'anno chiuderà con incassi per 6,8 miliardi di euro, in crescita del 30,1% rispetto ai 5,2 miliardi del Il prelievo fiscale sarà invece di poco superiore agli 1,9 miliardi di euro. SUPERENALOTTO, 2011 CALO DI OLTRE IL 30% Il SuperEnalotto ha portato nelle casse dello Stato un miliardo di euro Perdono terreno i giochi numerici, SuperEnalotto e WinForLife, che quest'anno chiuderanno con una contrazione del 32,5%, passando da una raccolta di 3,5 miliardi del 2010 ai circa 2,4 di quest'anno. Il SuperEnalotto ha portato nelle casse dello Stato un miliardo di euro, mentre il WinForLife poco più di 65 milioni di euro. Ricordiamo che il WinForLife è stato lanciato a settembre del 2009 per andare in aiuto della ricostruzione dell'abruzzo dopo il terremoto di due anni a fa. Gli incassi destinati all'erario sono infatti devoluti in favore della popolazione abruzzese. GRATTA&VINCI E LOTTERIE, TORNA IL SERENO Il gettito fiscale sarà di poco superiore agli 1,6 miliardi Lotterie ma soprattutto Gratta e Vinci fanno registrare ottimi risultati con una raccolta che supera i 9,5 miliardi e che segna un incremento, rispetto ai circa 9,4 miliardi di un anno fa, del 6,3%. Da sottolineare che in questo segmento di mercato la fanno da padroni i Gratta e Vinci. Il gettito fiscale sarà di poco superiore agli 1,6 miliardi. IPPICA, CRISI SENZA FINE La raccolta calerà di un ulteriore 21,9% Fanalino di coda del settore dei gambling italiano, i giochi ippici. La raccolta calerà infatti di un ulteriore 21,9%, chiudendo il 2011 a 1,35 miliardi contro gli 1,7 del Il gettito erariale si attesterà a 55 milioni. 2

3 GIOCHI: PODIO 2011 A MILANO, ROMA&NAPOLI Giochi pro capite, a Pavia è boom. Roma capitale del Lotto, a Napoli vincono le scommesse. Newslot e Vlt parlano, invece, milanese Nuovo record quest anno per il mercato dei giochi e delle scommesse in Italia. Il 2011 si chiuderà con una raccolta totale di 76,1 miliardi di euro (+23,9%). Ma quali sono le capitali del gioco in Italia? Primeggiano su tutte le province Milano, Roma e Napoli che insieme hanno raccolto giocate per oltre 14 miliardi di euro. Nel 2011 Milano sarà la città in cui si è giocato di più con una raccolta pari ad oltre 5,6 miliardi di euro, seguita da Roma con 5,1 miliardi di euro e Napoli con 3,4 miliardi. Anche a Torino il gioco è stato protagonista (raccolta nel 2011 a circa 2,5 miliardi di euro) mentre in coda alla classifica troviamo Enna e Crotone dove la raccolta non ha superato i 100 milioni di euro. Provincia Totale (*) Milano Roma Napoli Torino Bari Bergamo Pavia Brescia Palermo Varese Bologna Salerno Genova Caserta Como Venezia Firenze Modena 983 Treviso 876 Verona 856 Cagliari 837 Latina 836 Catania 802 Padova 758 Vicenza 755 Reggio Emilia 744 Frosinone 730 Perugia 730 Lecce 665 Sassari 643 Trento 618 Taranto 605 Parma 592 Udine 554 3

4 Ancona 552 Messina 546 Teramo 545 Lucca 530 Alessandria 529 Pesaro 517 Rimini 516 Foggia 509 Cuneo 501 Cosenza 493 Mantova 492 Bolzano 482 Chieti 481 Savona 476 Pescara 470 Reggio Calabria 463 Forlì Cesena 460 Livorno 447 Lecco 446 Brindisi 427 Cremona 420 Ferrara 408 L'Aquila 401 Novara 395 Ravenna 392 Arezzo 378 Avellino 369 Macerata 355 Trapani 353 Terni 352 Pisa 332 Benevento 329 Pistoia 329 Siracusa 307 Agrigento 304 Pordenone 300 Ascoli Piceno 297 Catanzaro 292 Piacenza 291 Lodi 286 Massa Carrara 285 Prato 266 La Spezia 261 Ragusa 255 Viterbo 252 Siena 251 Campobasso 250 Belluno 237 Sondrio 232 Asti 231 Potenza 227 Trieste 227 4

5 Matera 224 Verbania 219 Rovigo 217 Imperia 216 Grosseto 212 Nuoro 203 Vercelli 190 Caltanissetta 184 Gorizia 177 Aosta 162 Biella 149 Rieti 148 Oristano 129 Vibo Valentia 123 Isernia 111 Crotone 96 Enna 84 TOTALI (*) dati in milioni di euro n.b. Dal totale mancano milioni di euro raccolti in modalità online e quindi non distribuibili a livello territoriale GIOCHI PRO CAPITE, A PAVIA E BOOM Sul podio delle province con la spesa pro capite per il gioco più alta anche Como e Teramo Nel 2011 la spesa pro capite in Italia per il gioco sarà di poco inferiore ai euro. Ben 44 le province con una spesa per abitante per tentare la fortuna superiore alla media italiana. Spicca l incredibile dato di Pavia con una spesa pro capite per il gioco di poco inferiore ai euro, oltre il doppio della media italiana. Oltre i euro a testa saranno spesi anche dagli abitanti di Como, Teramo e Rimini. Tra le grandi città da segnalare i quasi euro spesi a testa dai milanesi. Da notare che le dieci province con la spesa pro capite più bassa si trovano tutte al sud. Spesa pro capite Provincia 2011 Pavia Como Teramo Rimini Savona Latina Reggio Emilia Terni Pescara Bergamo Modena Frosinone Milano Parma Varese Massa Carrara Pesaro Lucca Lecco Sassari Lodi Verbania Livorno Roma Aosta

6 L'Aquila Sondrio Mantova Bologna Gorizia Trento Forlì Cesena Chieti Alessandria Venezia Genova Caserta Isernia Cremona Ancona Pistoia La Spezia Ferrara Perugia Macerata Benevento Arezzo Prato Torino Novara Brescia Belluno Napoli Ravenna Matera Cagliari Asti Campobasso Vercelli Piacenza Salerno Firenze Brindisi Treviso Udine Taranto Imperia Bolzano Pordenone Verona Bari Grosseto 984 Palermo 976 Rieti 973 Siena 969 Trieste 949 Vicenza 922 Rovigo 891 Cuneo 885 Padova 870 Viterbo 851 Pisa 849 Avellino 846 Ragusa 839 Oristano 838 Lecce 830 Messina 829 Trapani 824 Reggio Calabria 818 Catanzaro 792 Biella 791 Ascoli Piceno 788 Siracusa 772 Nuoro 768 6

7 Foggia 762 Catania 751 Vibo Valentia 722 Cosenza 672 Caltanissetta 668 Agrigento 666 Potenza 579 Crotone 557 Enna 481 ITALIA GIOCHI 2011, ROMA CAPITALE DEL LOTTO Ma sono Savona e Napoli le province con la spesa pro capite più alta Lazio e Campania si contendono quest anno la posizione di leader delle giocate al Lotto. A Roma la raccolta ha sfiorato i 512 milioni di euro, mentre a Napoli è stata di 494 milioni. Il terzo posto del podio lo conquista Milano con introiti per 478 milioni di euro. I 90 numeri sono poco apprezzati invece a Isernia, città nella quale sono stati investiti appena 6,4 milioni di euro per giocare al Lotto. Se la media italiana di spesa pro capite per tentare la fortuna al Lotto è stata di 118 euro, ci sono alcune province con valori nettamente superiori a riprova della passione che c è per il gioco più antico al mondo ancora attivo. Spiccano in particolare i 162 ed i 160 euro spesi a testa per il Lotto rispettivamente dagli abitanti di Savona e Napoli. Da notare la spesa più bassa a Bolzano con soli 63 euro spesi a testa per il Lotto. Provincia LOTTO RACCOLTA PROVINCIA 2011(*) SPESA PRO CAPITE Roma 511,8 136 Napoli 493,7 160 Milano 477,8 127 Torino 275,8 126 Bari 182,3 116 Brescia 174,8 152 Palermo 156,8 127 Bergamo 147,1 147 Catania 145,9 137 Salerno 130,5 121 Genova 126,3 145 Venezia 104,9 128 Caserta 104,7 121 Bologna 98,3 105 Varese 96,7 117 Cagliari 93,7 123 Modena 93,7 144 Messina 90,9 138 Verona 82,7 97 Treviso 80,0 97 Lecce 79,7 99 Latina 78,9 154 Firenze 75,2 79 Padova 74,0 85 Taranto 72,5 125 Vicenza 65,3 80 Frosinone 65,0 133 Perugia 64,

8 Pavia 63,6 126 Como 63,5 115 Cosenza 58,9 80 Udine 58,3 111 Foggia 56,1 84 Reggio Emilia 54,2 115 Ascoli Piceno 54,1 144 Siracusa 53,8 135 Reggio Calabria 53,4 95 Sassari 52,8 115 Alessandria 51,7 122 Ancona 50,4 110 Cuneo 49,4 87 Trapani 49,3 115 Cremona 46,6 136 Brindisi 46,2 115 Chieti 45,6 119 Savona 45,2 162 Pescara 44,9 147 Parma 44,3 111 Mantova 43,6 113 Trento 42,7 87 Ragusa 42,2 139 Novara 42,1 120 Lecco 41,9 131 Teramo 41,9 143 Rimini 41,8 149 Ferrara 41,4 119 Lucca 40,6 108 Livorno 39,1 119 Pesaro 38,8 107 Ravenna 37,0 104 Agrigento 36,5 80 Piacenza 35,8 132 L'Aquila 35,6 118 Arezzo 33,3 101 Forlì Cesena 32,9 90 Avellino 32,6 75 Macerata 31,3 101 Massa Carrara 30,9 156 Bolzano 29,9 63 Viterbo 29,1 99 Pordenone 28,9 98 Lodi 28,6 139 Pisa 28,6 73 La Spezia 27,9 128 Catanzaro 27,6 75 Imperia 26,9 129 Asti 26,8 126 Benevento 25,5 89 Pistoia 25,3 92 Rovigo 24,

9 Caltanissetta 24,8 90 Campobasso 24,6 106 Potenza 24,5 62 Grosseto 24,4 113 Nuoro 22,5 85 Verbania 22,5 140 Terni 22,1 98 Belluno 20,7 98 Trieste 20,7 86 Biella 20,1 107 Vercelli 19,5 110 Prato 19,2 82 Siena 18,2 70 Gorizia 17,7 127 Rieti 16,2 107 Matera 16,1 79 Vibo Valentia 15,9 94 Sondrio 15,7 88 Crotone 15,2 88 Aosta 14,2 116 Enna 13,9 79 Oristano 13,7 89 Isernia 6,4 71 TOTALI (*) dati in milioni di euro SUPERENALOTTO TESTA A TESTA MILANO-ROMA Ma va a Roma il primato di spesa pro capite Ancora una volta sono state Roma e Milano le "regine" del SupereEnalotto e WinForLife. Quest'anno un quinto delle giocate (459 milioni di euro) di questo segmento sono passate per la capitale e per il capoluogo lombardo. Più distaccata Napoli che si posiziona invece al terzo posto con una raccolta pari a 145,5 milioni di euro. Roma e Milano sono anche nelle prime posizioni per quanto riguarda la spesa pro capite per il SuperEnalotto. Provincia SUPERENALOTTO RACCOLTA PROVINCIA 2011(*) SPESA PRO CAPITE Roma 235,9 63 Milano 223,3 59 Napoli 145,5 47 Torino 86,6 39 Bari 67,5 43 Palermo 49,2 40 Bologna 43,8 47 Brescia 43,4 38 Salerno 37,9 35 Firenze 37,7 39 Bergamo 35,2 35 Cagliari 35,2 46 Venezia 35,0 43 Genova 32,6 37 9

10 Varese 31,7 38 Caserta 31,6 36 Catania 28,6 27 Lecce 28,6 36 Latina 28,0 55 Verona 27,2 32 Taranto 27,1 47 Messina 26,8 41 Modena 26,6 41 Padova 26,0 30 Cosenza 25,8 35 Treviso 25,3 31 Reggio Calabria 25,2 45 Udine 24,6 47 Sassari 24,5 53 Vicenza 23,9 29 Frosinone 21,9 45 Como 21,4 39 Perugia 21,3 34 Reggio Emilia 20,2 43 Foggia 19,1 29 Pavia 18,7 37 Ancona 17,5 38 Lucca 17,1 45 Ascoli Piceno 17,0 45 Bolzano 16,5 35 Parma 15,9 40 Cuneo 15,3 27 Brindisi 15,0 37 Pescara 15,0 49 Chieti 14,8 39 Alessandria 14,7 35 Ferrara 14,7 42 Catanzaro 14,4 39 Livorno 14,3 44 Rimini 14,3 51 Pisa 13,9 36 Trento 13,6 28 Trieste 13,6 57 Mantova 13,3 34 Forlì Cesena 13,1 36 Ravenna 13,1 37 Trapani 13,0 30 L'Aquila 12,7 42 Potenza 12,7 32 Savona 12,7 45 Avellino 12,4 29 Novara 12,4 35 Cremona 12,2 36 Pesaro 12,0 33 Lecco 11,8 37 Teramo 11,

11 Nuoro 11,3 43 Arezzo 11,2 34 Siracusa 11,2 28 Pistoia 10,9 40 Agrigento 10,8 24 Macerata 10,8 35 Pordenone 10,8 37 Viterbo 10,5 35 Siena 10,1 39 Prato 9,9 42 Massa Carrara 9,8 49 Imperia 9,2 44 Benevento 9,1 32 La Spezia 9,1 42 Piacenza 8,8 33 Terni 8,6 38 Grosseto 8,5 39 Campobasso 8,0 35 Gorizia 8,0 57 Lodi 8,0 39 Ragusa 8,0 26 Rovigo 7,4 30 Belluno 7,3 35 Matera 7,2 35 Sondrio 6,6 37 Verbania 6,5 40 Caltanissetta 6,2 22 Crotone 6,1 35 Vercelli 5,9 34 Oristano 5,8 38 Asti 5,6 26 Biella 5,5 29 Rieti 5,5 36 Vibo Valentia 5,3 31 Aosta 5,0 41 Enna 3,5 20 Isernia 2,5 27 TOTALI 2.378, (*) dati in milioni di euro GIOCHI 2011, BINGO IL FENOMENO VERBANIA Come raccolta generale primeggia invece tra le province ancora Roma Ha sfiorato i 220 milioni di euro la raccolta del Bingo nella provincia di Roma. E se il podio non riserva sorprese con Napoli e Milano al secondo e terzo posto, stupiscono la quarta e quinta posizione di Catania e Palermo. Nelle due province siciliane quest anno verranno giocati al Bingo, rispettivamente, 96 ed 87 milioni di euro. Veramente particolare il dato di spesa pro capite per il Bingo mostrato da Verbania. Nella provincia piemontese infatti sono stati spesi a testa per il Bingo nel corso del euro contro una media nazionale di 32 euro. Nessun altra provincia presenta dati superiori ai 100 euro di spesa pro capite. 11

12 Provincia BINGO RACCOLTA PROVINCIA 2011(*) SPESA PRO CAPITE Roma 217,9 58 Napoli 167,5 54 Milano 114,7 30 Catania 96,2 90 Palermo 87,5 71 Torino 73,8 34 Caserta 72,4 83 Salerno 54,4 50 Bari 47,5 30 Bergamo 41,8 42 Messina 40,9 62 Brescia 32,0 28 Bologna 31,5 34 Verona 29,9 35 Forlì Cesena 29,1 79 Lecce 25,3 32 Venezia 24,7 30 Verbania 24,6 153 Pescara 23,3 76 Genova 23,2 27 Treviso 22,7 28 Alessandria 19,6 46 Vicenza 19,6 24 Cuneo 18,4 32 Parma 18,4 46 Modena 18,0 28 Pavia 16,4 32 Latina 15,4 30 Macerata 15,4 50 Rimini 15,2 54 Viterbo 13,9 47 Ravenna 13,5 38 Reggio Calabria 13,5 24 Agrigento 12,7 28 Como 12,5 23 Varese 11,5 14 Ancona 11,4 25 Lucca 11,3 30 Ragusa 11,3 37 Savona 11,3 41 Trapani 11,2 26 Pistoia 10,8 39 Siracusa 10,2 26 Nuoro 10,0 38 Reggio Emilia 10,0 21 Caltanissetta 9,8 36 Taranto 9,8 17 Firenze 9,6 10 Padova 9,

13 Sassari 9,4 20 Arezzo 8,7 26 Frosinone 8,0 16 Pordenone 8,0 27 La Spezia 7,9 36 Cremona 7,8 23 Udine 7,6 15 Campobasso 7,5 32 Trento 7,1 15 L'Aquila 6,6 22 Terni 6,0 27 Grosseto 5,9 27 Prato 5,6 24 Novara 5,5 16 Pisa 5,5 14 Trieste 5,5 23 Bolzano 5,4 12 Brindisi 5,3 13 Teramo 5,3 18 Chieti 5,2 14 Ferrara 5,2 15 Piacenza 4,6 17 Foggia 4,4 7 Livorno 4,4 13 Perugia 4,4 7 Ascoli Piceno 3,9 10 Imperia 3,9 19 Mantova 3,9 10 Asti 3,7 17 Cosenza 3,6 5 Lecco 3,4 11 Lodi 3,3 16 Rovigo 2,9 12 Vibo Valentia 2,3 13 Catanzaro 1,8 5 Siena 1,8 7 Cagliari 1,5 2 Potenza 1,2 3 Enna 0,1 0 TOTALI (*) dati in milioni di euro GRATTA&VINCI AL SUD VANNO FORTE Sono Bari, Foggia e Trapani le province italiane con la spesa pro capite più alta I Gratta e Vinci piacciono al sud. Nelle prime 7 posizioni delle province dove si "gratta" di più, troviamo infatti ben 5 province del sud Italia. A parte Napoli, dove la raccolta ha toccato di 539 milioni di euro, spiccano Bari, con incassi per 482 milioni, Palermo (342), Caserta (228) e Foggia (217). Gratta e Vinci e Lotterie non vanno invece di moda a Crotone, dove la raccolta si è fermata a soli 11 milioni di euro. Ma il dato più sorprendente arriva dalla spesa pro capite che vede Foggia, Bari e Trapani con un dato superiore ai 300 euro. 13

14 Provincia LOTTERIE RACCOLTA PROVINCIA 2011(*) SPESA PRO CAPITE Roma 787,5 210 Milano 544,8 144 Napoli 539,0 175 Bari 481,9 307 Palermo 342,4 276 Caserta 228,2 263 Foggia 217,1 325 Brescia 211,9 184 Messina 197,6 300 Salerno 194,5 180 Torino 189,6 86 Bergamo 171,8 171 Taranto 170,2 294 Lecce 161,3 201 Brindisi 149,2 373 Catania 142,3 133 Trapani 137,7 321 Sassari 129,7 282 Agrigento 128,7 282 Latina 126,2 247 Bologna 122,6 131 Frosinone 116,9 240 Varese 115,5 139 Cosenza 109,8 150 Genova 108,8 125 Verona 106,5 125 Venezia 106,0 129 Pavia 105,0 208 Firenze 99,1 103 Cagliari 95,8 125 Avellino 93,6 215 Modena 91,1 140 Ragusa 91,1 299 Perugia 90,8 146 Teramo 85,8 292 Como 80,0 145 L'Aquila 78,8 261 Pescara 76,8 251 Alessandria 76,0 180 Padova 74,7 86 Siracusa 74,1 186 Reggio Emilia 73,7 156 Chieti 72,6 189 Cremona 71,6 209 Vicenza 71,1 87 Viterbo 68,2 231 Caltanissetta 67,1 243 Ravenna 65,2 183 Ancona 63,

15 Ascoli Piceno 63,1 168 Treviso 63,1 77 Catanzaro 61,0 165 Cuneo 60,2 106 Ferrara 58,8 169 Novara 58,1 166 Benevento 56,7 197 Lucca 56,4 149 Potenza 56,0 142 Pesaro 55,7 154 Mantova 54,8 142 Pisa 53,9 138 Livorno 53,3 162 Piacenza 53,1 196 Reggio Calabria 52,1 92 Macerata 51,7 167 Parma 51,3 128 Rimini 50,8 180 Forlì Cesena 48,4 132 Pistoia 46,6 170 Arezzo 46,4 141 Lecco 46,3 145 Savona 46,2 165 Lodi 45,3 220 Trento 44,4 90 Bolzano 42,3 90 Massa Carrara 42,0 212 Matera 40,3 197 Grosseto 37,6 174 Nuoro 37,2 141 Udine 36,8 70 Prato 36,7 157 Rovigo 35,8 147 Enna 35,2 201 Sondrio 33,5 188 Imperia 31,0 149 Rieti 30,5 201 La Spezia 30,4 139 Oristano 30,0 195 Siena 29,2 113 Verbania 27,4 170 Vercelli 26,4 149 Belluno 25,4 120 Asti 24,9 117 Terni 24,7 110 Pordenone 24,2 82 Campobasso 23,2 100 Aosta 22,6 185 Biella 21,5 114 Trieste 19,2 80 Vibo Valentia 17,5 103 Isernia 11,

16 Gorizia 11,3 81 Crotone 11,0 63 TOTALI (*) dati in milioni di euro GIOCHI 2011, SLOT E VLT PARLANO MILANESE Un'altra città lombarda, Pavia, leader della spesa pro capite per gli apparecchi da intrattenimento Newslot e Videolottery regalano una sorpresa nel podio delle province dove si è giocato di più nel Se infatti non stupiscono le prime due posizioni di Milano e Roma, va sottolineato il terzo posto di Torino che ha superato Napoli con una raccolta di poco inferiore agli 1,7 miliardi di euro. Grande successo di questo settore anche a Pavia e Bergamo: in entrambe le province la raccolta ha superato il miliardo di euro. Da notare che Pavia è l'unica provincia italiana con una spesa pro capite su slot e Vlt superiore ai 2000 euro per abitante. Provincia NEWSLOT E VLT RACCOLTA PROVINCIA 2011(*) SPESA PRO CAPITE Milano 3.897, Roma 2.818,9 750 Torino 1.685,8 769 Napoli 1.487,2 482 Pavia 1.228, Bergamo 1.090, Varese 891, Como 833, Bologna 803,1 859 Brescia 773,6 673 Genova 734,3 842 Venezia 719,7 875 Modena 697, Firenze 689,9 720 Treviso 659,2 800 Cagliari 590,0 771 Salerno 587,1 542 Bari 572,1 364 Verona 558,1 657 Reggio Emilia 551, Vicenza 545,2 665 Padova 539,4 619 Latina 530, Caserta 520,7 600 Perugia 505,4 812 Trento 488,4 995 Frosinone 476,8 978 Parma 425, Sassari 408,4 886 Udine 407,1 775 Palermo 389,

17 Pesaro 383, Teramo 382, Ancona 381,8 834 Mantova 361,1 936 Bolzano 356,6 756 Rimini 352, Cuneo 342,9 606 Lucca 342,0 907 Savona 337, Alessandria 337,5 798 Lecco 329, Lecce 306,8 383 Chieti 306,4 797 Forlì Cesena 303,5 827 Catania 298,1 279 Livorno 297,7 905 Cremona 270,7 790 Ferrara 269,9 777 Reggio Calabria 263,3 466 Pescara 261,2 854 Novara 259,1 739 Arezzo 256,6 777 Terni 248, Cosenza 245,9 335 L'Aquila 236,3 782 Ravenna 230,5 649 Taranto 230,1 397 Macerata 222,2 718 Pordenone 219,7 746 Benevento 207,3 721 Pistoia 200,3 730 Pisa 196,1 501 Avellino 188,6 433 Massa Carrara 184,1 927 Lodi 182,0 886 Belluno 178,3 843 Campobasso 173,7 750 Siena 173,7 671 Piacenza 168,3 621 La Spezia 167,1 766 Sondrio 166,3 932 Prato 165,8 711 Brindisi 163,4 408 Asti 158,4 746 Catanzaro 158,0 428 Foggia 155,9 233 Trieste 146,8 613 Messina 141,4 215 Matera 140,5 688 Rovigo 138,1 566 Verbania 133,5 831 Imperia 133,

18 Vercelli 132,3 747 Gorizia 131,4 943 Grosseto 118,6 549 Nuoro 118,6 449 Siracusa 115,7 291 Aosta 114,8 941 Ascoli Piceno 114,0 303 Viterbo 114,0 386 Potenza 106,1 270 Trapani 105,7 247 Agrigento 98,3 215 Biella 97,0 515 Isernia 85,0 945 Rieti 84,6 557 Ragusa 77,9 256 Oristano 76,3 497 Vibo Valentia 68,0 400 Caltanissetta 63,8 231 Crotone 55,6 321 Enna 24,9 142 TOTALI (*) dati in milioni di euro GIOCHI 2011, NAPOLI VINCE ALLE SCOMMESSE Il capoluogo campano è di gran lunga la provincia con la più forte passione per le scommesse sportive E' Napoli la provincia italiana dove si è scommesso di più, sia a livello generale sia a livello pro capite, nel 2011 con una raccolta totale di oltre 505 milioni di euro. Roma si è classificata seconda con una raccolta di 404,7 milioni di euro; più distante Milano, al terzo posto, dove gli incassi complessivi sono stati pari a 247,6 milioni di euro. Ancora il sud a primeggiare anche per le scommesse sportive, con Bari, Palermo e Salerno nelle primissime posizioni. Provincia GIOCHI SPORTIVI RACCOLTA PROVINCIA 2011(*) SPESA PRO CAPITE Napoli 505,3 164 Roma 404,7 108 Milano 247,6 66 Bari 179,6 114 Palermo 136,5 110 Salerno 134,9 125 Torino 118,4 54 Caserta 95,7 110 Taranto 82,4 142 Catania 76,6 72 Firenze 70,9 74 Bologna 61,3 66 Lecce 53,9 67 Foggia 47,3 71 Genova 46,4 53 Brescia 43,3 38 Modena 41,

19 Bergamo 40,7 41 Latina 40,6 79 Brindisi 38,6 96 Avellino 38,3 88 Lucca 38,2 101 Pescara 37,8 124 Verona 37,4 44 Messina 36,7 56 Varese 35,9 43 Rimini 34,8 124 Reggio Calabria 34,7 61 Cosenza 34,4 47 Frosinone 34,2 70 Ascoli Piceno 34,0 90 Perugia 33,1 53 Siracusa 32,8 83 Parma 29,5 74 Benevento 27,5 96 Ravenna 27,0 76 Venezia 27,0 33 Trapani 26,9 63 Chieti 26,2 68 Reggio Emilia 25,4 54 Forlì Cesena 25,1 68 Livorno 25,0 76 Ancona 23,8 52 Bolzano 23,5 50 Pisa 23,4 60 Alessandria 21,9 52 Prato 21,8 93 Padova 21,7 25 Vicenza 21,6 26 Pistoia 21,5 79 Pesaro 21,2 59 Potenza 19,1 49 L'Aquila 18,9 63 Ragusa 17,6 58 Arezzo 17,0 52 Treviso 16,3 20 Como 16,1 29 Macerata 15,6 50 Pavia 15,3 30 Piacenza 15,3 56 Lodi 15,1 73 Agrigento 13,4 29 Catanzaro 12,7 35 Siena 12,7 49 Teramo 12,6 43 Mantova 12,5 32 Novara 12,5 36 Terni 12,5 56 Ferrara 12,

20 Viterbo 12,2 41 Savona 11,9 43 Cuneo 11,7 21 Matera 11,4 56 Trento 11,3 23 Massa Carrara 11,0 55 Grosseto 10,6 49 Udine 10,5 20 Campobasso 9,9 43 La Spezia 9,5 44 Sassari 9,5 21 Vibo Valentia 8,8 52 Cagliari 8,7 11 Asti 8,5 40 Caltanissetta 8,5 31 Rieti 8,4 55 Lecco 7,9 25 Trieste 7,8 32 Cremona 6,9 20 Imperia 6,9 33 Enna 6,1 35 Pordenone 5,4 18 Crotone 5,3 30 Gorizia 4,7 34 Rovigo 4,5 19 Sondrio 4,5 25 Isernia 4,1 45 Vercelli 4,1 23 Aosta 3,3 27 Verbania 3,0 19 Belluno 2,5 12 Biella 2,5 13 Nuoro 1,8 7 Oristano 1,1 7 TOTALI (*) dati in milioni di euro GIOCHI 2011, L'IPPICA PIACE A TERNI A livello generale la raccolta maggiore riguarda le province di Milano e Roma Milano e Roma sono le protagoniste del segmento ippico nel La raccolta totale di questo settore di gioco si è attestata a milioni di euro e di questi circa 148 milioni sono stati raccolti solamente nella provincia lombarda, mentre nel capoluogo laziale gli introiti sono stati di 124 milioni di euro. Chiude il podio Napoli con 66 milioni. Da notare il dato sorprendente di Terni con una spesa pro capite sull'ippica di quasi 10 euro. Provincia GIOCHI IPPICI RACCOLTA PROVINCIA 2011 (*) SPESA PRO CAPITE Milano 147,9 2,90 Roma 124,0 2,44 Napoli 66,0 1,58 Torino 50,1 1,69 Palermo 47,3 2,82 20

21 Bari 42,2 1,99 Firenze 40,0 3,09 Terni 29,2 9,60 Bologna 25,4 2,01 Lucca 24,9 4,89 Reggio Calabria 20,3 2,66 Salerno 20,3 1,39 Varese 17,7 1,58 Caserta 17,2 1,47 Latina 16,9 2,44 Catanzaro 16,6 3,33 Modena 15,2 1,72 Bergamo 14,7 1,08 Cosenza 14,7 1,48 Verona 14,5 1,26 Catania 14,3 0,99 Pistoia 14,2 3,83 Trieste 13,7 4,24 Livorno 13,6 3,05 Genova 13,2 1,12 Taranto 13,1 1,67 Padova 12,4 1,06 Pavia 12,4 1,82 Cagliari 12,3 1,19 Como 12,3 1,65 L'Aquila 12,2 2,99 Messina 12,1 1,36 Perugia 11,0 1,31 Pisa 10,8 2,05 Pescara 10,7 2,58 Trento 10,7 1,61 Venezia 10,6 0,95 Ascoli Piceno 10,5 2,06 Savona 10,3 2,72 Chieti 10,1 1,94 Treviso 9,7 0,87 Trapani 9,4 1,62 Brescia 9,3 0,60 Brindisi 9,3 1,72 Lecce 9,2 0,85 Foggia 9,1 1,01 Reggio Emilia 9,1 1,42 Siracusa 9,1 1,69 Udine 9,0 1,27 Sassari 8,8 1,41 La Spezia 8,6 2,93 Vicenza 8,5 0,77 Bolzano 8,0 1,26 Matera 8,0 2,91 Forlì Cesena 7,8 1,58 Parma 7,8 1,44 Macerata 7,6 1,83 Potenza 7,6 1,44 Frosinone 7,4 1,12 Alessandria 7,3 1,28 Massa Carrara 7,3 2,72 Ragusa 7,2 1,75 Rimini 7,1 1,87 Grosseto 6,8 2,34 Prato 6,7 2,12 Pesaro 6,3 1,29 Sondrio 5,9 2,44 Teramo 5,9 1,48 Ferrara 5,7 1,21 Novara 5,6 1,19 Ravenna 5,4 1,13 Lecco 5,3 1,24 Siena 5,1 1,45 Imperia 4,9 1,76 21

22 Piacenza 4,9 1,33 Vibo Valentia 4,8 2,08 Arezzo 4,5 1,00 Lodi 4,3 1,53 Ancona 4,2 0,68 Cremona 4,1 0,88 Agrigento 4,0 0,64 Caltanissetta 4,0 1,08 Viterbo 3,9 0,97 Rovigo 3,6 1,08 Campobasso 3,5 1,10 Asti 3,4 1,20 Gorizia 3,4 1,83 Avellino 3,3 0,56 Crotone 3,3 1,40 Pordenone 3,2 0,81 Cuneo 3,1 0,40 Benevento 3,0 0,76 Mantova 2,9 0,56 Rieti 2,5 1,23 Aosta 2,4 1,47 Belluno 2,4 0,83 Biella 2,4 0,94 Vercelli 2,0 0,84 Oristano 1,7 0,82 Verbania 1,5 0,71 Isernia 1,4 1,16 Nuoro 1,3 0,35 Enna 0,7 0,31 TOTALI ,73 (*) dati in milioni di euro 22

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012...

Indice. Introduzione... 2. Definizioni... 3. Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4. L irraggiamento solare in Italia nel 2012... Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Tecnologia degli Impianti fotovoltaici... 4 La fonte solare L irraggiamento solare in Italia nel 2012... 6 Mappa della radiazione solare nel 2011 e nel 2012...

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE

L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Approfondimenti Milano, 15 ottobre 2013 L ITALIA DA BERE (E DA MANGIARE) FIPE RACCONTA I CONSUMI ALIMENTARI FUORI CASA DELLO STIVALE Abstract della ricerca P.E. 24h/La Cas@fuoricasa a cura dell Ufficio

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

L evoluzione delle circoscrizioni provinciali dall Unità d Italia ad oggi. (Gaetano Palombelli)

L evoluzione delle circoscrizioni provinciali dall Unità d Italia ad oggi. (Gaetano Palombelli) L evoluzione delle circoscrizioni provinciali dall Unità d Italia ad oggi (Gaetano Palombelli) Premessa L approfondimento che è oggetto di questo capitolo prende spunto dalla pubblicazione su Amministrazioni

Dettagli

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche.

Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche. 1 di 17 07/04/2014 14:30 Leggi d'italia D.L. 6-3-2014 n. 16 Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità dei servizi svolti nelle istituzioni scolastiche.

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG Regolamento per l attestazione di conformità REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DOP, IGP E STG REV. DATA PREPARATO Responsabile qualità 0 31/8/99 1 10/11/99 2 17/9/01 3 20/01/03

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG

Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG Regolamento del Concorso a premio denominato: LO HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG 1. SOGGETTO PROMOTORE: Gruppo Coin SpA con socio unico, capitale sociale 18.081.484,30 I.V - Via Terraglio, 17-30174 Mestre

Dettagli

Dati climatici G.DE GIORGIO

Dati climatici G.DE GIORGIO Dati climatici G.DE GIORGIO Introduzione Nella progettazione dei sistemi di conversione e utilizzazione dell energia solare, sia attivi che passivi, così come nella valutazione energetica del sistema edificio

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

LA QUALITÀ NEI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E INSERIMENTO LAVORATIVO NEI CENTRI PER L IMPIEGO: LINEE GUIDA E CARTA DEI SERVIZI

LA QUALITÀ NEI SERVIZI DI ORIENTAMENTO E INSERIMENTO LAVORATIVO NEI CENTRI PER L IMPIEGO: LINEE GUIDA E CARTA DEI SERVIZI I libri del Fse Il volume, risultato della ricerca azione Modelli organizzativi ed operativi dei servizi di orientamento nei CPI, intende fornire un supporto alla gestione della Qualità nei servizi di

Dettagli

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati)

Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) Conferenza Permanente delle Classi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Presidente: Prof. Luigi Frati) LAUREE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Rapporto Mastrillo anno 21 Dati sull accesso ai corsi e programmazione

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

DIREZIONE E COORDINAMENTO Simone Cola Paolo Pisciotta. DIREZIONE E COORDINAMENTO CRESME Lorenzo Bellicini e Antonio Mura

DIREZIONE E COORDINAMENTO Simone Cola Paolo Pisciotta. DIREZIONE E COORDINAMENTO CRESME Lorenzo Bellicini e Antonio Mura DIREZIONE E COORDINAMENTO Simone Cola Paolo Pisciotta DIREZIONE E COORDINAMENTO CRESME Lorenzo Bellicini e Antonio Mura GRUPPO DI LAVORO CRESME Lorenzo Bellicini Antonio Mura Antonello Mostacci Giuseppe

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

Alessandro Gandolfo e Valeria De Bonis. Discussion Papers Collana di E-papers del Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa

Alessandro Gandolfo e Valeria De Bonis. Discussion Papers Collana di E-papers del Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa Discussion Papers Collana di E-papers del Dipartimento di Economia e Management Università di Pisa Alessandro Gandolfo e Valeria De Bonis Il modello italiano di tassazione del gioco d azzardo: linee guida

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Vorrei un inform@zione

Vorrei un inform@zione Touring Club Italiano Vorrei un inform@zione Come rispondono gli uffici informazioni delle destinazioni turistiche italiane e straniere Dossier a cura del Centro Studi TCI Giugno 2007 SOMMARIO Alcune premesse

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA NAZIONALE

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA NAZIONALE SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ACLI Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani 2) Codice di accreditamento: NZ00045 3) Albo

Dettagli

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status MP ASPERI LUCA. Medicina Pavia, Medicina Vercelli "Avogadro", Medicina Milano, Medicina Torino I Facoltà MP CASTI VALENTINA. Medicina Cagliari CMP LUPPI RICCARDO.

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province

Unione Province Italiane. Una proposta per il riassetto delle Province Unione Province Italiane Una proposta per il riassetto delle Province Assemblea Unione Province Italiane Roma - 06 dicembre 2011 A cura di: Prof. Lanfranco Senn Dott. Roberto Zucchetti Obiettivi dello

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato Ispettorato generale per gli ordinamenti del personale e l analisi dei costi del lavoro pubblico Istruzioni per

Dettagli

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI

- DIREZIONE SOCIALE. INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI - DIREZIONE SOCIALE INDAGINE sulle STRUTTURE EDUCATIVE (Comunità, Istituti, Case Famiglia..) di accoglienza dei MINORI Scheda di rilevazione Ambito Distrettuale di.. Nr. data di nascita M/F disabilità

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE RAGAZZI 2012 SEZIONE MASCHILE

CAMPIONATO A SQUADRE RAGAZZI 2012 SEZIONE MASCHILE SOCIETA' C.R PUNT. M AURELIA LAZ 12013 TEAM LOMBARDIA LOM 11726 PLAIN TEAM VENETO VEN 11487 GESTISPORT COOP LOM 11355 TEAM INSUBRIKA LOM 11323 ANIENE LAZ 11202 TEAM NUOTO TOSCANA EMPOLI TOS 11014 DDS LOM

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

officina officina Il sistema a gestione integrata per la manutenzione informatico

officina officina Il sistema a gestione integrata per la manutenzione informatico Anagrafiche Prelievi e percorrenze Complessivi a rotazione Scadenze Contratti Segnalazioni di anomalia Accettazione mezzi Commesse di lavorazione Manutenzioni preventive Materiali utilizzati Cruscotti

Dettagli

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia Območna zbornica za severno Primorsko E.I.N.E. La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia A CURA DI INFORMEST Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 - IL RUOLO DELLE FONTI RINNOVABILI: IL CONTESTO NAZIONALE

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

REGOLAMENTO DISTRETTI SUL WEB

REGOLAMENTO DISTRETTI SUL WEB Distretti sul web Goog e CUNIDNCAMER~J CAMERE DI CCMWRCIO WFEALIA REGOLAMENTO DISTRETTI SUL WEB Articolo i Obiettivi Le 20 borse di studio (di seguito Borse ) sono destinate a giovani laureandi o neolaureati

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

Art. 2. Soggetti beneficiari e misura massima consentita delle agevolazioni

Art. 2. Soggetti beneficiari e misura massima consentita delle agevolazioni Decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527 - Regolamento recante le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle attività produttive nelle aree depresse

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO

XX EDIZIONE. Diventa manager del sociale MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO XX EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO IN GESTIONE DI IMPRESE SOCIALI A.A. 2015/2016 NOVEMBRE 2015 - OTTOBRE 2016 / TRENTO Diventa manager del sociale IN BREVE DESTINATARI neo-laureati in lauree triennali, specialistiche

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

Piano di Sviluppo annuale e pluriennale delle Infrastrutture di Enel Distribuzione S.p.A.

Piano di Sviluppo annuale e pluriennale delle Infrastrutture di Enel Distribuzione S.p.A. Piano di Sviluppo annuale e pluriennale delle Infrastrutture di Enel Distribuzione S.p.A. INDICE INTRODUZIONE... 3 1 STRUTTURA DELLA RETE DI ENEL DISTRIBUZIONE... 5 2 SCENARI EVOLUTIVI DEL SISTEMA ELETTRICO...

Dettagli

I costi della crisi. Licia Mattioli. In Italia, dall inizio della crisi:

I costi della crisi. Licia Mattioli. In Italia, dall inizio della crisi: I costi della crisi In Italia, dall inizio della crisi: Licia Mattioli abbiamo perso 9 punti di PIL abbiamo perso il 25% della produzione industriale il reddito disponibile è calato dell 11% in termini

Dettagli

Il consumo di suolo in Italia. Edizione 2014

Il consumo di suolo in Italia. Edizione 2014 Il consumo di suolo in Italia Edizione 2014 Rapporti 195/2014 Informazioni legali L Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e le persone che agiscono per conto dell Istituto

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno.

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. (N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. Napoli 8 Agosto GIUSEPPE NAPOLEONE per la grazia di Dio Re di Napoli e di Sicilia, Principe Francese, Grand Elettore dell Impero.

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

dei cosiddetti ambienti dedicati

dei cosiddetti ambienti dedicati In risposta ad una richiesta di Sapar e con una propria circolare del 7 settembre l Amministrazione ha chiarito i vari dubbi interpretativi sugli ambienti dedicati introdotti dal Decreto del 22 gennaio

Dettagli

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status 7001 20MP30963 BIUSO ANDREA 44.80 Medicina Palermo Immatricolato 44.80

Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status 7001 20MP30963 BIUSO ANDREA 44.80 Medicina Palermo Immatricolato 44.80 Grad. Codice Candidato Punt. Scelte Status 7001 20MP30963 BIUSO ANDREA Medicina Palermo 7002 15MP32115 CRISTOFORI RACHELE 7003 19MP30604 CEOLA STEFANO Padova, Medicina Bologna, Verona, Medicina Brescia,

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

AGGIORNAMENTO LAVORO

AGGIORNAMENTO LAVORO Percorsi PERCORSO TERZA EDIZIONE AGGIORNAMENTO LAVORO FERRARA GENOVA L AQUILA LECCE MANTOVA MARINA DI MASSA MILANO NAPOLI OSIMO PARMA PERUGIA PISA POTENZA REGGIO EMILIA ROMA SALERNO TORINO UDINE VENEZIA

Dettagli

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare Cara lavoratrice, negli ultimi due anni il sistema pensionistico italiano ha subìto pesanti interventi che hanno modificato,

Dettagli

Cooperazione, non profit e imprenditoria sociale: economia e lavoro

Cooperazione, non profit e imprenditoria sociale: economia e lavoro Cooperazione, non profit e imprenditoria sociale: economia e lavoro Cooperazione, non profit e imprenditoria sociale: economia e lavoro Il presente Rapporto è stato realizzato da un gruppo di ricerca congiunto

Dettagli

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano

2000 ho conseguito una laurea in giurisprudenza discutendo una tesi in diritto penitenziario con la dott.sa Presutti all Università di Milano mi chiamo Marco Girardello lavoro per la Fondazione Casa di Carità dal 2001 allor quando le azioni in carcere erano promosse dal C.F.P.P. Casa di Carità Onlus provengo da un background di studi giuridici

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

1. La situazione economica e del mercato del lavoro

1. La situazione economica e del mercato del lavoro 1. La situazione economica e del mercato del lavoro Per la lettura dei dati non si può prescindere dal considerare l impatto dei molteplici fattori che hanno mutato radicalmente il mondo del lavoro a causa

Dettagli

Calzature su misura 011 5/2 0

Calzature su misura 011 5/2 0 Calzature su misura Rizzoli Ortopedia: la nostra missione Progettiamo per i nostri clienti una migliore qualità di vita, la libertà di un movimento naturale e di uno stabile equilibrio posturale, attraverso

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli