Comune di Cavezzo Provincia di Modena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Cavezzo Provincia di Modena"

Transcript

1 OGGETTO Provvedimenti per il contenimento dell'inquinamento dell'aria - Convenzione con la per incentivare la conversione di autoveicoli all'impiego di combustibili meno inquinanti-approvazione LA GIUNTA COMUNALE Premesso: - che la ha da tempo intrapreso iniziative ed adottati provvedimenti finalizzati alla riduzione dell'inquinamento atmosferico, compresi quelli di limitazione del traffico veicolare in determinate condizioni atmosferiche sfavorevoli alla dispersione di inquinanti; - che la Provincia stessa ha elaborato uno specifico piano di intervento denominato "Piano d'azione per l'energia e lo sviluppo sostenibile" che prevede, tra l'altro, fra le strategie da seguire, quella di incentivare l'utilizzazione di carburanti a ridotto impatto ambientale con particolare riferimento ad agenti quali il benzene e le frazioni solide sottili; Considerato: - che i veicoli alimentati con GPL (gas di petrolio liquefatti) e con gas metano producono una quantità di emissioni in atmosfera decisamente inferiore a quelle dei tradizionali motori alimentati a benzina; - che già negli anni 2002, 2003, 2004 e 2005 la Provincia ha sottoscritto un Protocollo d'intesa con le Associazioni degli autoriparatori e, successivamente una convenzione con i Comuni del proprio territorio, per la promozione dell'uso dei motori per autotrazione alimentati a GPL e metano attraverso l'erogazione di contributi economici diretti ai singoli cittatini; -Vista la propria deliberazione n. 44 in data , esecutiva, con la quale è stata approvata, per l'annualità , la convenzione con la per l'erogazione dei suddetti contributi; - Considerato che il Comune di Cavezzo ha previsto nel Piano Esecutivo di gestione, i necessari fondi per il finanziamento della trasformazione di n. 20 impianti di conversione (Euro 2.195,00 per la quota di propria spettanza, Euro 2.195,00 per l'anticipazione della quota a carico della Provincia); - Ritenuto pertanto opportuno confermare l'adesione all'iniziativa di cui trattasi promossa dalla ; - Visto lo schema di convenzione con la per la promozione dell'uso dei motori a GPL e metano per autotrazione - Anno 2006/2008, approvato dal Consiglio Provinciale con deliberazione n. 31 del ; -Visto il parere favorevole espresso in merito dalla Commissione Consiliare Ambiente e Territorio nella seduta del ; vista la proposta di deliberazione predisposta dal responsabile del procedimento; visto il D.Lgs. 267/2000; vista la legge n. 127 del 15/5/1997;

2 visto il parere favorevole, in ordine alla regolarità tecnica del responsabile del Servizio per il Territorio; visto il parere favorevole, in ordine alla regolarità contabile del responsabile del servizio finanziario; -Con voti favorevoli unanimi espressi per alzata di mano; DELIBERA 1) di aderire all'iniziativa promossa dalla per la incentivazione della conversione a combustibili meno inquinanti (GPL o gas metano) di autoveicoli, di privati cittadini, alimentati a benzina; 2) di approvare il sottoriportato schema di "Convenzione tra la e il Comune di Cavezzo per la promozione dell'uso dei motori a GPL e Metano per autotrazione - anno 2006/2008"; 3) di dare atto che per l'assunzione degli impegni di spesa, per un importo pari a 4.390,00 al Cap. 4505, voce "Contributi a privati per conversione automezzi da benzina a gas", necessari per finanziare l'erogazione della propria quota di contributo nonchè per finanziare l'anticipazione della quota di spettanza della Provincia (come previsto nel protocollo d'intesa) si provvederà con apposita determinazione del Servizio Per il Territorio; 4) di autorizzare il Responsabile U.P. Servizi per il Territorio alla sottoscrizione della convenzione; 4) di rendere, con voti favorevoli unanimi la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi art. 134, co. 4 D.Lgs n. 267/2000 stante l'opportunità di dare corso, quanto prima, al rilascio delle autorizzazioni per la installazione degli impianti di conversione dei motori di cui trattasi, ai fini della riduzione delle emissioni inquinanti in atmosfera.

3 CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI MODENA ED IL COMUNE DI CAVEZZO PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE Anno 2006 / La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da, autorizzato alla firma della presente Convenzione con deliberazione di Consiglio Provinciale n., del (di seguito denominata Provincia ); - il COMUNE DI, rappresentato da, autorizzato alla firma della presente Convenzione con deliberazione di Comunale n. (di seguito denominato Comune ); PREMESSO che la, nell ambito del Piano d azione per l energia e lo sviluppo sostenibile, è da tempo impegnata in strategie orientate alla riduzione delle emissioni in atmosfera di sostanze inquinanti, con particolare riferimento ed alle frazioni solide sottili; che, per questo motivo, negli anni 2002, 2003, 2004 e 2005 la Provincia ha sottoscritto un Protocollo d Intesa con le associazioni degli autoriparatori e, successivamente, una Convenzione con i Comuni del proprio territorio, per la promozione dell uso dei motori per autotrazione alimentati a GPL e metano attraverso l erogazione di contributi diretti ai singoli cittadini; che, dato il successo di tale iniziativa e la necessità di proseguire le politiche di riduzione degli inquinanti atmosferici, la Provincia è intenzionata a riproporre e sostenere anche nell anno 2006 le intese di cui sopra; convengono e stipulano quanto segue: Art. 1. Premesse ed allegati Le premesse e gli allegati costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto.

4 Art. 2. Finalità della Convenzione Le parti si impegnano a promuovere l installazione di impianti nuovi di alimentazione a GPL e metano su autovetture, già alimentate a benzina, di proprietà di persone fisiche e giuridiche, mediante la concessione di un incentivo finanziario. Art. 3. Incentivo finanziario L incentivo finanziario, per ogni singolo intervento di installazione di nuovi impianti di alimentazione a GPL o metano sui veicoli alimentati a benzina, è pari a complessivi 350,00 ed è strutturato come di seguito specificato: Soggetto erogatore Provincia di Modena Importo finanziamento Tipologia di finanziamento 120,00 Incentivo finanziario Modalità di erogazione Erogato direttamente al cittadino a mezzo del Comune di residenza Comune 120,00 Incentivo finanziario Erogato direttamente al cittadino Installatore 110,00 Sconto Da applicarsi in fattura TOTALE 350,00 Art. 4. Ammissione all incentivo 1 Possono accedere all incentivo le persone fisiche e giuridiche, residenti nei Comuni della, proprietari di mezzi appartenenti alle classi di emissione EURO 0 (o Pre-EURO), EURO 1, EURO 2 ed EURO 3, destinati all utilizzo in conto proprio. 2 Sono ammessi a incentivo finanziario inoltre i veicoli appartenenti alle classi di emissione di cui sopra, intestati ad associazioni di promozione sociale e/o di volontariato senza fini di lucro iscritte negli appositi registri, aventi sede nel comune aderente alla presente Convenzione. 3 Sono ammessi ad incentivo gli interventi autorizzati a partire dal 01/01/ Sono escluse le persone giuridiche che svolgono attività di trasporto in conto terzi e quelle che hanno ricevuto oltre ,00 di aiuti pubblici (de minimis regolamento CE 69/2001) negli ultimi 3 anni. 5 Sono esclusi i veicoli che appartengono alla classe di emissione EURO 4. 6 La non interviene con la propria quota di incentivi finanziari per gli interventi realizzati nei Comuni e per le categorie di veicoli di cui alla Delibera di Giunta Regionale n 29 del 16 Gennaio 2006.

5 Art. 5. Impegni delle Parti 5.1 La Provincia si impegna a contribuire finanziariamente alla sostituzione degli impianti di alimentazione a benzina delle autovetture. Per ogni veicolo trasformato, la Provincia si impegna a versare al Comune un incentivo finanziario pari a 120, Il Comune si impegna a cofinanziare l iniziativa oggetto della presente Convenzione versando per ogni veicolo trasformato un incentivo finanziario pari a 120,00. Il Comune si impegna, altresì, a mettere a disposizione degli installatori e dei distributori aderenti al Protocollo d Intesa ed i relativi allegati, sottoscritto tra la Provincia e le Associazioni di categoria per la promozione dell uso dei motori a gpl e metano per autotrazione, Allegato 1, a verificare i requisiti e la completezza delle richieste proveniente dai cittadini a mezzo degli installatori. Il Comune ha, altresì, il compito di pubblicizzare l iniziativa nel proprio territorio con i mezzi ritenuti più opportuni. 5.3 Il Comune si impegna a mettere a disposizione, per gli scopi di cui alla presente Convenzione, l importo di. La Provincia ed il Comune si accordano sin da ora per rifinanziare l iniziativa oggetto della presente Convenzione, compatibilmente con le disponibilità economiche delle parti, qualora il Comune esaurisca gli interventi a favore dei propri cittadini prima della scadenza della Convenzione stessa. 5.4 La Provincia ed il Comune si impegnano a mettere a disposizione degli installatori e distributori, i moduli necessari per l accettazione esplicita delle condizioni del Protocollo di cui sopra, Allegato 1. La Provincia, in via esclusiva, raccoglie le adesioni degli installatori e distributori, formando l elenco ufficiale degli aderenti, e ne dà pubblicità attraverso il proprio sito internet, o con ogni altro mezzo ritenuto idoneo. Si stabilisce che le adesioni presentate nell anno 2005 restino valide anche per il triennio , pertanto gli installatori e/o i distributori che abbiano già aderito al precedente Protocollo non dovranno nuovamente presentare il modulo di adesione. Le parti concordano che le nuove domande di adesione debbano essere presentate esclusivamente alla Provincia ai fini dell aggiornamento dell elenco, a cui i richiedenti l incentivo finanziario devono fare riferimento. Art. 6. Modalità di erogazione del incentivo finanziario 6.1 Gli installatori che aderiscono all iniziativa si impegnano a raccogliere dai cittadini la domanda d intervento, unitamente ai documenti di cui al successivo Art. 7, ed a richiedere a mezzo fax o

6 , al Comune di residenza del cittadino, il nulla-osta all intervento (autorizzazione), consistente nella verifica delle disponibilità finanziaria e dei requisiti, allegando l apposito modulo di prenotazione. Il Comune, verificati i requisiti e la disponibilità finanziaria, comunicherà a mezzo fax o , all installatore il nulla-osta (autorizzazione) all intervento. 6.2 Il Comune, a fronte della presentazione di copia della fattura relativa all installazione da cui risulti lo sconto di 110,00, praticato dall autofficina e di copia del certificato di collaudo dell impianto, erogherà, direttamente ed esclusivamente, ai proprietari delle autovetture un incentivo finanziario pari a 240,00 comprensivo della quota comunale pari a 120,00 e della quota provinciale pari a 120,00, a titolo di anticipazione per la Provincia stessa. Contestualmente, i Comuni rilasceranno al proprietario dell autovettura una dichiarazione indicante i dati dell autovettura (targa, tipo di alimentazione, classe di emissione del veicolo e data d installazione dell impianto), che permetterà a quest ultimo di ritirare il carnet di sconti, presso i distributori aderenti, o chi per loro, di cui al paragrafo 7.1 del Protocollo allegato (Allegato 1). 6.3 Successivamente, il Comune invierà alla, Area Ambiente e Sviluppo Sostenibile (possibilmente in un unica soluzione), V.le J. Barozzi, 340, Modena, la richiesta di liquidazione della quota provinciale, corredata dalla determinazione dirigenziale con cui si attesta il numero degli interventi finanziati, le tipologie di intervento e le liquidazioni fatte ai cittadini. A tale scopo, la Provincia si impegna ad inviare, successivamente, al Comune un fac-simile di determinazione dirigenziale. La Provincia si riserva di verificare e di escludere dal finanziamento i soggetti privi dei requisiti per accedere al incentivo finanziario. Art. 7. Documenti richiesti I proprietari dei mezzi ammessi al incentivo finanziario devono presentare direttamente all installatore i seguenti documenti: dichiarazione sostitutiva di certificazione o dell atto di notorietà contenente la dichiarazione di acquisizione dell impianto a titolo di soggetto privato o giuridico e di non aver richiesto per lo stesso intervento altri benefici economici; documento di identità in corso di validità comprovante la residenza nel territorio della

7 ; carta di circolazione dell autovettura comprovante la proprietà, il numero di targa e l anno d immatricolazione. Art. 8. Validità della Convenzione La presente Convenzione ha validità per il triennio , con scadenza al 31/12/2008. Le parti convengono che le disposizioni della presente intesa resteranno valide anche qualora la quota di incentivo finanziario pubblico (pari a 240,00 per i veicoli appartenenti alle classi di emissione EURO 0 (o Pre-EURO), EURO 1, EURO 2 ed EURO 3) venga coperto interamente dal Comune in via esclusiva, senza cioè il rimborso da parte della Provincia. Allegato: 1. Protocollo d Intesa stipulato dalla e dalle Associazioni di Categoria, completo dei seguenti allegati: A. listino prezzi massimi al pubblico; B. modulo di adesione per impianti di rifornimento; C. modulo di adesione per autofficine; D. modulo di prenotazione degli interventi; E. modulo per la dichiarazione sostitutiva di certificazione o dell atto di notorietà per persone fisiche; E-bis. modulo per la dichiarazione sostitutiva di certificazione o dell atto di notorietà per persone giuridiche; F. modulo per il ritiro del carnet di sconti per l acquisto di carburante; G. definizioni Modena, lì PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI

8

9

10

11

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE PROTOCOLLO D INTESA TRA LA PROVINCIA DI MODENA E LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PER LA PROMOZIONE DELL USO DEI MOTORI A GPL E METANO PER AUTOTRAZIONE 2006 / 2008 - La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da,

Dettagli

35(0(662. C:\Documents and Settings\melotti.l\Desktop\SITO WEB PROVINCIA\pedrazzi\incentivi gas metano e GPL\protocollo d intesa.

35(0(662. C:\Documents and Settings\melotti.l\Desktop\SITO WEB PROVINCIA\pedrazzi\incentivi gas metano e GPL\protocollo d intesa. 35272&2//2',17(6$ 75$/$3529,1&,$',02'(1$(/($662&,$=,21,',&$7(*25,$3(5/$35202=,21( '(// 862'(,02725,$*3/(0(7$123(5$87275$=,21( La PROVINCIA DI MODENA, rappresentata da, autorizzato alla firma del presente

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE Assessorato all Ambiente

COMUNE DI FIRENZE Assessorato all Ambiente COMUNE DI FIRENZE Assessorato all Ambiente Protocollo d intesa tra Comune di Firenze, CNA Firenze e Confartigianato Imprese Firenze per la trasformazione a gas metano e gpl di autovetture. Premesso che

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. del EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA TRASFORMAZIONE DELLE AUTOVETTURE CIRCOLANTI ALIMENTATE A BENZINA NON CATALIZZATE IN ALIMENTAZIONE A GAS METANO/GPL PROTOCOLLO D INTESA tra COMUNE DI CONEGLIANO

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A

COMUNE DI RUBIERA (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A (Provincia di Reggio Emilia) C O P I A DELIBERAZIONE DELLA N. 167 DEL 01/12/2009. OGGETTO: CRITERI E MODALITA' DI EROGAZIONE DEGLI INCENTIVI PER LA TRASFORMAZIONE A METANO O GPL DI AUTOVEICOLI E MOTOVEICOLI

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2010 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n del EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI BICICLETTE

Dettagli

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI MALALBERGO PROVINCIA DI BOLOGNA Medaglia al Valore Civile IV SETTORE Pianificazione e Gestione Territoriale BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCENTIVI PER LA CONVERSIONE A METANO/GPL DI AUTOVEICOLI

Dettagli

RIPARTONO GLI INCENTIVI ICBI A gas per l ambiente

RIPARTONO GLI INCENTIVI ICBI A gas per l ambiente Comune di Parma RIPARTONO GLI INCENTIVI ICBI A gas per l ambiente Aria più pulita grazie agli incentivi ICBI! Dal giorno 20 FEBBRAIO 2012 saranno nuovamente attivi gli incentivi per l installazione di

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 25391/A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE 1. Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO AI PROPRIETARI DI AUTOVEICOLI CON ALIMENTAZIONE A BENZINA PER L INSTALLAZIONE IMPIANTO A GPL O METANO allegato alla determinazione dirigenziale

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O BANDO 2009/1 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n. 144 del 08/04/2009 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER

Dettagli

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O 2008

COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O 2008 COMUNE di CARRARA Settore Ambiente U.O. Qualità dell Aria D I S C I P L I N A R E T E C N I C O 2008 Approvato con Delibera della Giunta Comunale n 250 del 23.05.2008 EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO

Dettagli

Destinatari e requisiti

Destinatari e requisiti ALL. 1 COMUNE DI CASTEL BOLOGNESE PROVINCIA DI RAVENNA BANDO PER L ACCESSO, L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI DESTINATI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS METANO E GPL DEGLI AUTOVEICOLI PRIVATI (contributi

Dettagli

COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena

COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena COMUNE DI SASSUOLO Provincia di Modena VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N 63 del 27/04/2004 OGGETTO: CONVENZIONE TRA LA PROVINCIA DI MODENA ED IL COMUNE DI SASSUOLO PER LA PROMOZIONE

Dettagli

LINEE GUIDA ICBI 2012

LINEE GUIDA ICBI 2012 Allegato al Regolamento per la costituzione ed il funzionamento dell Ufficio operativo della Convenzione di Comuni Iniziativa Carburanti a Basso Impatto REQUISITI E MODALITA OPERATIVE PER L EROGAZIONE

Dettagli

Dalla prossima settimana potremo cominciare a consegnarvele previa Vostra richiesta.

Dalla prossima settimana potremo cominciare a consegnarvele previa Vostra richiesta. Bologna, lì 16/02/2006 Prot. 48/06 Alle Aziende installatrici impianti gas GPL METANO in indirizzo Come anticipatovi con nota del 9/2/06, da lunedì 20 febbraio 2006 alle ore 9,00 si potrà cominciare a

Dettagli

Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera

Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera Prot. n. 7648/07 Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell'atmosfera Bando per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico Incentivi alla installazione di

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTO AI PROPRIETARI DI AUTOVEICOLI CON ALIMENTAZIONE A BENZINA PER L INSTALLAZIONE IMPIANTO A GPL O METANO determinazione dirigenziale n. 1400

Dettagli

f. essere disponibili a sottoporre i veicoli trasformati al monitoraggio delle prestazioni previste dal al paragrafo 8, punti a e c.

f. essere disponibili a sottoporre i veicoli trasformati al monitoraggio delle prestazioni previste dal al paragrafo 8, punti a e c. LINEE GUIDA AL PROGETTO PILOTA PER L INCENTIVAZIONE DELLE TRASFORMAZIONI A GPL E METANO DEI VEICOLI COMMERCIALI CON ALIMENTAZIONE DIESEL INIZIATIVA ICBI Finanziamenti ai Comuni per l utilizzo dei carburanti

Dettagli

LINEE GUIDA ICBI 2012

LINEE GUIDA ICBI 2012 Allegato al Regolamento per la costituzione ed il funzionamento dell Ufficio operativo della Convenzione di Comuni Iniziativa Carburanti a Basso Impatto REQUISITI E MODALITA OPERATIVE PER L EROGAZIONE

Dettagli

COMUNE DI AREZZO. Art. 1 Oggetto

COMUNE DI AREZZO. Art. 1 Oggetto COMUNE DI AREZZO DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI PRIVATI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE O TRASFORMAZIONI A GAS DI VEICOLI EURO 0 - ANNO 2006 (Allegato al

Dettagli

Prot. 10278 Santa Lucia di Piave, 13.10.2009

Prot. 10278 Santa Lucia di Piave, 13.10.2009 Prot. 10278 Santa Lucia di Piave, 13.10.2009 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA CONVERSIONE A GAS METANO O GPL DEI VEICOLI PRIVATI DEI RESIDENTI NEL COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE

Dettagli

f. essere disponibili a sottoporre i veicoli trasformati al monitoraggio delle prestazioni previste dal al paragrafo 8, punti a e c.

f. essere disponibili a sottoporre i veicoli trasformati al monitoraggio delle prestazioni previste dal al paragrafo 8, punti a e c. LINEE GUIDA AL PROGETTO PILOTA PER L INCENTIVAZIONE DELLE TRASFORMAZIONI A GPL E METANO DEI VEICOLI COMMERCIALI CON ALIMENTAZIONE DIESEL INIZIATIVA ICBI Finanziamenti ai Comuni per l utilizzo dei carburanti

Dettagli

COMUNE DI TREVISO SETTORE AMBIENTE

COMUNE DI TREVISO SETTORE AMBIENTE CONTRIBUTI PER L AGEVOLAZIONE ALL ACQUISTO DI CALDAIE PER IL RISCALDAMENTO DI EDIFICI PROTOCOLLO D INTESA tra COMUNE DI TREVISO e PRODUTTORI, RIVENDITORI, INSTALLATORI DI CALDAIE A METANO, DI TIPO A CONDENSAZIONE

Dettagli

2. IL CONTESTO PROGRAMMATICO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

2. IL CONTESTO PROGRAMMATICO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO ALLEGATO 1 CRITERI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA MODIFICA DELL ALIMENTAZIONE CON CARBURANTI MENO INQUINANTI. 1. LA DISCIPLINA NORMATIVA

Dettagli

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile

ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile ECO-INCENTIVI STATALI 2008 per la sostituzione o trasformazione di veicoli inquinanti e altri contributi a favore della mobilità sostenibile Il decreto milleproroghe (D.L. 248/2007) varato dal Consiglio

Dettagli

ALLEGATO A) AL D.D.R. N. REGIONE VENETO

ALLEGATO A) AL D.D.R. N. REGIONE VENETO ALLEGATO A) AL D.D.R. N. DEL REGIONE VENETO FINANZIAMENTO DEI PROGETTI INNOVATIVI PROPOSTI DAI COMUNI CAPOLUOGO DEL VENETO MIRATI AD AGEVOLARE L ACQUISTO DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA PROTOCOLLO D

Dettagli

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese)

CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) CITTÀ DI BUSTO ARSIZIO (Provincia di Varese) SETTORE: Settore VIII Strategie Territoriali OO.PP. Infrastrutture UFFICIO: TUTELA AMBIENTALE Oggetto: Assegnazione di contributi per l installazione sulle

Dettagli

Il Comune di Grosseto, in conformità alla Delibera della Giunta Regione Toscana n. 19 del 22/01/2009, concede incentivi per :

Il Comune di Grosseto, in conformità alla Delibera della Giunta Regione Toscana n. 19 del 22/01/2009, concede incentivi per : Settore Ambiente Salvaguarda l ambiente: non inquinare e risparmia sull energia e sull acqua AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALL'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato alle Politiche Ambientali Servizio Tutela dell Ambiente DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE BANDO 2009

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO PROVINCIA DI FORLI - CESENA

COMUNE DI BERTINORO PROVINCIA DI FORLI - CESENA COMUNE DI BERTINORO PROVINCIA DI FORLI - CESENA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 235 seduta del 01/12/2009 SeS/ss OGGETTO: ACCORDO SULLA QUALITA DELL ARIA. TRASFORMAZIONE DEI VEICOLI

Dettagli

I L D I R E T T O R E

I L D I R E T T O R E Comune di Siena DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SEZIONE TRIBUTI DIVERSI E CONTENZIOSO ATTO DIRIGENZIALE SA N /2876-10/10/2006 OGGETTO: Individuazione delle procedure per l'erogazione di incentivi per l'acquisto

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006

DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2006 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER IL RISANAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA AMBIENTE VI BANDO Anno 2011

DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER IL RISANAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA AMBIENTE VI BANDO Anno 2011 DISCIPLINARE PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER IL RISANAMENTO DELLA QUALITÀ DELL ARIA AMBIENTE VI BANDO Anno 2011 1 - OGGETTO Il Comune di Capannori concede incentivi per: - acquisto di veicoli a basso

Dettagli

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale

1) Tipologia ed entità del contributo per veicoli a basso impatto ambientale COMUNE DI PRATO Assessorato all Ambiente Servizio Ambiente e Qualità Luoghi di Lavoro DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE (Delibera

Dettagli

6) Modalità per la richiesta e l erogazione del contributo

6) Modalità per la richiesta e l erogazione del contributo BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INCENTIVAZIONE ALL ACQUISTO DI AUTO ELETTRICHE, VEICOLI ELETTRICI E BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA ELETTRICAMENTE Visto il Decreto 27 Marzo 1998 del Ministero

Dettagli

Requisiti per l accesso agli incentivi

Requisiti per l accesso agli incentivi Requisiti per l accesso agli incentivi 1. Gli incentivi per l acquisto di nuovi veicoli a basso impatto ambientale, trasformazione a gas di veicoli a benzina e sostituzione (acquisto+installazione) di

Dettagli

approvato con le modifiche apportate dalla Giunta Comunale con deliberazione del n.

approvato con le modifiche apportate dalla Giunta Comunale con deliberazione del n. DISCIPLINARE TECNICO RELATIVO ALL EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO/TRASFORMAZIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA SOSTITUZIONE DI VECCHIE CALDAIE PER RISCALDAMENTO CON NUOVE CALDAIE

Dettagli

Oggetto: Apertura Campagna Incentivi liberiamo l Aria 2009 - Comune di Ravenna.

Oggetto: Apertura Campagna Incentivi liberiamo l Aria 2009 - Comune di Ravenna. Oggetto: Apertura Campagna Incentivi liberiamo l Aria 2009 - Comune di Ravenna. Gentili imprenditori, con la presente siamo a comunicarvi che, a partire dal 19 maggio 2009, si sono riaperti gli incentivi

Dettagli

PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO

PROGETTO NON INQUINO TORINO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO PREMESSA Nel quadro di una politica intrapresa per favorire lo sviluppo di una

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO

AGGIORNAMENTO PROGETTO NON INQUINO TORINO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO AGGIORNAMENTO PROGETTO "NON INQUINO TORINO" PROTOCOLLO D'INTESA PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DEI VEICOLI DI RESIDENTI NEL COMUNE DI TORINO PREMESSA Nel quadro di una politica intrapresa per favorire lo

Dettagli

INCENTIVI GPL E METANO: IL VADEMECUM 2008

INCENTIVI GPL E METANO: IL VADEMECUM 2008 Le nuove disposizione del Dl Milleproroghe Comunicato stampa 16 gennaio 2008 INCENTIVI GPL E METANO: IL VADEMECUM 2008 Contributi per la trasformazione estesi a tutti gli autoveicoli Delusi gli operatori,

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DI GENERATORI DI CALORE Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. 1. FINALITÀ DELL INIZIATIVA La Provincia di

Dettagli

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445.

RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi degli artt. 46-47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445. ALLEGATI 1-2-3-4 E BANDO ALLA DELIBERA DI GC N. 508 DEL 20.10.2005 Al Sindaco del Comune di Terni Contributi economici per l uso di motori a GPL e metano per autotrazione. RICHIESTA PRENOTAZIONE RISORSE

Dettagli

ALLEGATO 1 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

ALLEGATO 1 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE ALLEGATO 1 ACCORDO VOLONTARIO PER LA DIFFUSIONE DI MOTOCICLI E CICLOMOTORI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE PREMESSO CHE - il territorio lombardo è soggetto a frequenti episodi di superamento degli standard

Dettagli

COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova N. 88 di reg. del 22.09.2010 N. di prot. COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE

Dettagli

AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE

Dettagli

Euro 350,00 raddoppiabile a Euro 700,00 per soggetti particolarmente disagiati con

Euro 350,00 raddoppiabile a Euro 700,00 per soggetti particolarmente disagiati con COMUNE di SIENA D I S C I P L I N A R E T E C N I C O ANNO 2 0 0 6 EROGAZIONE DI INCENTIVI AI PRIVATI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE O TRASFORMAZIONI A GAS DI VEICOLI EURO 0 (Allegato

Dettagli

Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007

Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007 Comune di Livorno DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Anno 2007 1) Oggetto Rilascio di contributi per l acquisto di veicoli a

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE

LA GIUNTA PROVINCIALE LA GIUNTA PROVINCIALE Premesso che: con Legge n. 64 del 06/03/2001 è stato istituito il Servizio Civile Volontario Nazionale, le cui finalità contemplano: il concorso al dovere di difendere la Patria con

Dettagli

PROGETTARE UN SISTEMA MULTICANALE DI COMUNICAZIONE INTERATTIVA TRA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E I CITTADINI/IMPRESE. Qualità dell aria urbana

PROGETTARE UN SISTEMA MULTICANALE DI COMUNICAZIONE INTERATTIVA TRA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E I CITTADINI/IMPRESE. Qualità dell aria urbana Centro Studi EUROPA INFORM innovazione&formazione Via F.lli Cairoli, n 73, 47900 - RIMINI Tel. 0541 786652 Fax 0541 780253 www.europainform.com info@europainform.com PROGETTARE UN SISTEMA MULTICANALE DI

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER:

BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER: BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER: LA TRASFORMAZIONE DELL'ALIMENTAZIONE DI AUTOVEICOLO DA BENZINA A GPL O A METANO; L ACQUISTO DI UN NUOVO AUTOVEICOLO A GPL, METANO O A TRAZIONE ELETTRICA, PREVIA

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DEL BANDO. Art. 2 DURATA. Art. 3 REQUISITI

Art. 1 - OGGETTO DEL BANDO. Art. 2 DURATA. Art. 3 REQUISITI BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER: LA TRASFORMAZIONE DELL'ALIMENTAZIONE DI AUTOVETTURE DA BENZINA A GPL O A METANO L ACQUISTO DI NUOVI CICLOMOTORI E MOTOCICLI FINO A 250 cc O ELETTRICI, PREVIA ROTTAMAZIONE

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 25/01/2011 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 25/01/2011 95 59247 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2010 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47661 /A.E.P. BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER LA DIFFUSIONE DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Presentazione Il presente bando disciplina le procedure per la presentazione

Dettagli

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture

PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture PROVINCIA DI TRIESTE AREA ATTIVITÀ PRODUTTIVE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Funzione Trasporti ed Infrastrutture REGOLAMENTO PROVINCIALE PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive Decreto ministeriale 2 luglio 2003 n.183 : Regolamento concernente modifiche al decreto Ministeriale 17 luglio 1998, N 256, recante l attuazione dell articolo 1, comma

Dettagli

disciplinare 2008.doc

disciplinare 2008.doc Comune di Pontedera DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E LA TRASFORMAZIONE A GAS DI VEICOLI INQUINANTI Anno 2008 1 Settore Pianificazione

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

IL CONSIGLIO REGIONALE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 26-05-2009 REGIONE VALLE D'AOSTA INCENTIVI REGIONALI, PER L ANNO 2009, PER IL RINNOVO TECNOLOGICO DEL PARCO AUTO E MOTO CIRCOLANTE IN VALLE D AOSTA. FONTE: BOLLETTINO UFFICIALE

Dettagli

COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova N. 96 di reg. del 03.06.2009 N. di prot. COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DELL INQUINAMENTO AMBIENTALE

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI ECOLOGICI PER IL SERVIZIO TAXI

BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI ECOLOGICI PER IL SERVIZIO TAXI P.G. n. 288707/2013 BANDO PER L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI ECOLOGICI PER IL SERVIZIO TAXI 1. OGGETTO Il presente bando disciplina l erogazione di contributi da parte del Comune

Dettagli

CARTA SCONTO METANO/GPL

CARTA SCONTO METANO/GPL ALLEGATO 1 alla dgr 19596 del 26 novembre 2004 CARTA SCONTO METANO/GPL Finalità La presente iniziativa si inquadra nell insieme dei provvedimenti adottati per il miglioramento della qualità dell aria,

Dettagli

ART.4 Categorie oggetto di incentivazione

ART.4 Categorie oggetto di incentivazione DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI VEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E TRASFORMAZIONI A GAS (GPL/METANO) DI AUTO A BENZINA NON CATALITICHE E DI VEICOLI MERCI

Dettagli

ART. 3 - Caratteristiche dei veicoli oggetto di incentivi Sono ammessi ad incentivo gli acquisti dei seguenti veicoli:

ART. 3 - Caratteristiche dei veicoli oggetto di incentivi Sono ammessi ad incentivo gli acquisti dei seguenti veicoli: DISCIPLINARE TECNICO RIGUARDANTE L EROGAZIONE DI INCENTIVI PER L ACQUISTO DI CICLOMOTORI ELETTRICI E BICICLETTE ELETTRICHE (A PEDALATA ASSISTITA) E TRASFORMAZIONI A GAS (GPL/METANO) DI AUTO A BENZINA E

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la diffusione di autovetture ecologiche 1. FINALITÀ DEL BANDO... 2 2. OGGETTO DEL BANDO... 2 3. SOGGETTI BENEFICIARI...3

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto Area Tecnica U.O. Ambiente BANDO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI E SOLARI TERMICI Criteri e procedure Premessa Le comunicazioni relative a tutte le fasi

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47613/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO DI EDIFICI AD USO RESIDENZIALE. Finalità Il Comune di Conegliano

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PREMESSO CHE ALLEGATO 1 PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE TOSCANA, COMUNI, FIAT AUTO, UNRAE, FEDERCHIMICA-ASSOGASLIQUIDI, CONSORZIO ECOGAS, FEDERMETANO, PIAGGIO E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA REGIONALI PER LA PROGRESSIVA

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Premesso che: - il risanamento e la tutela della qualità dell aria costituiscono un obiettivo irrinunciabile e inderogabile in tutte le politiche della Regione Emilia

Dettagli

La presente Convenzione disciplina le condizioni tecniche, finanziarie e amministrative di

La presente Convenzione disciplina le condizioni tecniche, finanziarie e amministrative di Convenzione di Partnerariato per la costituzione di un dispositivo innovativo di credito co-finanziato tra la Provincia di Milano e La Banca Popolare di Milano (Parte A Rapporti Provincia/ Banche /Clienti)

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO

CITTA DI CASTELFRANCO VENETO Allegato alla deliberazione della G.C. n. 327 del 12/12/2013 BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA TUTELA DELL ATMOSFERA

Dettagli

Accordo di Programma

Accordo di Programma Accordo di Programma Incentivi per la promozione dei carburanti per autotrazione a basso impatto ambientale il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio (di seguito Ministero), fra e la Convenzione

Dettagli

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto)

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto) Regolamento per la concessione a favore di disabili fisici dei contributi previsti dall articolo 3, commi 91, 92 e 93 della legge regionale 2 febbraio 2005, n. 1 (Legge finanziaria 2005) per l acquisto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE

LA GIUNTA PROVINCIALE LA GIUNTA PROVINCIALE Premesso che: - la congestione del traffico automobilistico richiede soluzioni plurime ed un approccio che integri diverse tecniche di governo della mobilità, quali il controllo degli

Dettagli

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante la diffusione di

Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante la diffusione di Bando della Regione Lombardia per la concessione di contributi a fondo perduto per la lotta all inquinamento atmosferico mediante la diffusione di autovetture ecologiche Obiettivo L obiettivo principale

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari Servizio Pubblica Istruzione, Sport e Tempo Libero BANDO PUBBLICO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE OPERANTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI TRIGGIANO - INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI - Art. 1 FINALITA Il Comune di Triggiano

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Art. 1 oggetto Il presente regolamento disciplina la concessione dei rimborsi e dei contributi alle associazioni di volontariato di protezione civile. Art. 2 riferimenti normativi Legge Regionale 12 giugno

Dettagli

RELAZIONE. Pertanto è approvato il seguente testo di deliberazione.

RELAZIONE. Pertanto è approvato il seguente testo di deliberazione. L argomento viene illustrato per sommi capi dall Assessore Aniello Piscopo, che si riporta alla relazione agli atti della proposta di deliberazione. Dopo un breve intervento del Consigliere Moschin, riportato

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO l articolo 1, comma 238 della legge finanziaria 2007, che autorizza la spesa di cinquanta milioni di euro per ciascuno degli anni 2007, 2008 e 2009 per gli interventi finalizzati ad incentivare l

Dettagli

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI La Regione, tramite i Comuni, mette a disposizione incentivi destinati a privati o aziende che

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 47660/AEP del 15/09/06 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE L ALLACCIAMENTO ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE DEL GAS METANO PER LA TRASFORMAZIONE A GAS NATURALE DEGLI IMPIANTI PER RISCALDAMENTO

Dettagli

SERVIZIO INQUINAMENTO ATMOSFERICO E RISCHI INDUSTRIALI

SERVIZIO INQUINAMENTO ATMOSFERICO E RISCHI INDUSTRIALI SERVIZIO INQUINAMENTO ATMOSFERICO E RISCHI INDUSTRIALI VISTA la legge 8 luglio 1986, n. 349, che ha istituito il Ministero dell'ambiente e ne ha definito le funzioni; VISTA la legge 3 marzo 1987, n. 59,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO Prot. n. 4371 del 14/1/2009 PIANO REGIONALE DI TUTELA E RISANAMENTO DELL ATMOSFERA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA LOTTA ALL INQUINAMENTO ATMOSFERICO INCENTIVI PER LA DEMOLIZIONE

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2012-846 del 13/12/2012 Oggetto Convenzione INTERCENT-ER per la

Dettagli

Bando per l erogazione degli incentivi per il rinnovo del parco circolante dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico non di linea (taxi).

Bando per l erogazione degli incentivi per il rinnovo del parco circolante dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico non di linea (taxi). Ufficio Temporaneo di Scopo Trasporto Pubblico non di Linea Bando per l erogazione degli incentivi per il rinnovo del parco circolante dei veicoli adibiti al servizio di trasporto pubblico non di linea

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA FRA IL COMUNE DI NAPOLI E LE DITTE PRODUTTRICI E FORNITRICI DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA

PROTOCOLLO D'INTESA FRA IL COMUNE DI NAPOLI E LE DITTE PRODUTTRICI E FORNITRICI DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA PROTOCOLLO D'INTESA FRA IL COMUNE DI NAPOLI E LE DITTE PRODUTTRICI E FORNITRICI DI BICICLETTE A PEDALATA ASSISTITA Premesso che: - Le problematiche relative alla mobilità urbana hanno implicazioni sia

Dettagli

MODULO DI RICHIESTA DI PRENOTAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI: A1 SOSTITUZIONE CALDAIA; A2 PANNELLI SOLARI TERMICI

MODULO DI RICHIESTA DI PRENOTAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI: A1 SOSTITUZIONE CALDAIA; A2 PANNELLI SOLARI TERMICI ALLEGATO 2) Compilazione a cura del Settore Ambiente Numero di prenotazione Data Ora MODULO DI RICHIESTA DI PRENOTAZIONE CONTRIBUTO PER INTERVENTI: A1 SOSTITUZIONE CALDAIA; A2 PANNELLI SOLARI TERMICI Al

Dettagli

Settore Welfare e Territorio. Scadenza 28 giugno 2013. Stanziamento 500.000,00

Settore Welfare e Territorio. Scadenza 28 giugno 2013. Stanziamento 500.000,00 Safety Vehicle Safety Vehicle opera nel campo della protezione civile e della tutela ambientale. Gli obiettivi del progetto sono contribuire all efficienza del servizio di Protezione Civile attraverso

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA COMUNE DI SAINT-RHEMY-EN-BOSSES REGOLAMENTO COMUNALE SUI CRITERI E LE MODALITA PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI NONCHE PER L ATTRIBUZIONE

Dettagli

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007

NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 NOVITA LEGGE FINANZIARIA 2007 CONTRIBUTI PER LA ROTTAMAZIONE DI VEICOLI INQUINANTI SENZA ACQUISTO DI UN VEICOLO NUOVO. Rottamazione di un autoveicolo per trasporto promiscuo, immatricolato come euro 0

Dettagli

I vantaggi dell adozione di carburanti a basso impatto ambientale su scala comunale: l esperienza di una grande iniziativa ambientale

I vantaggi dell adozione di carburanti a basso impatto ambientale su scala comunale: l esperienza di una grande iniziativa ambientale I vantaggi dell adozione di carburanti a basso impatto ambientale su scala comunale: l esperienza di una grande iniziativa ambientale Dott. Emanuele Moruzzi Indice 1. Inquadramento ICBI 1.1 Inquadramento

Dettagli

2. Tipologia degli interventi ammissibili a contributo e individuazione della spesa ammessa

2. Tipologia degli interventi ammissibili a contributo e individuazione della spesa ammessa Allegato parte integrante Allegato 1 - Criteri veicoli Criteri e modalità per la concessione dei contributi di cui all art. 74, commi 9, della legge provinciale 1 luglio 2011, n. 9 Disciplina delle attività

Dettagli

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI Determinazione nr. 1061 Trieste 07/04/2014 Proposta nr. 762 Del 03/04/2014 Oggetto: Regolamento Regionale n.116/pres. dd. 28/05/2010 - Fondo Sociale Europeo Obiettivo 2

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento 12 78933 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 30 dicembre 2011, n. 2942 Approvazione dei criteri per la concessione di contributi

Dettagli

C I T T À D I C O N E G L I A N O

C I T T À D I C O N E G L I A N O Prot. n. 21300/AEP del 24.04.2008 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA DELL ARIA Presentazione Il Comune di Conegliano promuove le iniziative per la riduzione

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 10 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Ammissione incentivi già previsti dalla D.G. 174/2008 anche agli impianti termici

Dettagli

5. Il soggetto promotore, se costituito dai Comuni, deve prevedere la partecipazione degli enti privati.

5. Il soggetto promotore, se costituito dai Comuni, deve prevedere la partecipazione degli enti privati. Regolamento concernente la concessione di finanziamenti a favore delle Amministrazioni comunali del Friuli Venezia Giulia, dei Centri di assistenza tecnica alle imprese commerciali (CAT) autorizzati e

Dettagli