Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo"

Transcript

1 Foglio Comparativo sull tipologi mutuo ipotcario/fonario pr l acquisto dll abitazion principal (sposizioni trasparnza ai snsi dll art. 2 comma 5 D.L n. 185) Pr tutt l conzioni conomich contrattuali di prodotti si rimanda al rlativo Foglio Informativo In ottmpranza a quanto sposto dall art. 2, comma 5, dl Dcrto Lgg 29 novmbr 2008, n. 185, si mtt a sposizion dlla clintla una informativa comparativa fra tutt l tipologi mutui fonari d ipotcari dstinati all acquisto dll abitazion principal, pr una opportuna valutazion dl finanziamnto ritnuto più consono all propri signz. Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo IPOTECARIO/FONDIARIO a tasso variabil ( incizzazion: tasso BCE) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) + sprad minimo (floor) : 8,00% Sprad 8,00% massimo: Esmpio alla data dl = BCE = 0,05% Sprad = 8,00% = 8,05% Esmpio = 8,05% Numro rat= ,55 Esmpio = 8,05% 1.000,00 (1% rata= 5,00 = 8,62% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 1

2 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 60 a tasso variabil ( incizzazion: tasso BCE) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 2,75% Esmpio alla data dl = BCE = 0,05% incizzazion= 0,10% Sprad = 2,75% = 2,85% Esmpio = 2,85% Numro rat= ,61 Esmpio = 2,85% 750,00 (0,75% = 3,07% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 2

3 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 60 SOCI a tasso variabil ( incizzazion: tasso BCE) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 2,75% Esmpio alla data dl = BCE = 0,05% incizzazion= 0,10% Sprad = 2,75% = 2,85% Esmpio = 2,95% Numro rat= ,61 Esmpio = 2,95% 375,00 (0,375% = 3,03% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 3

4 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 60 a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 3 msi/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = 3msi/365 ma ms prcdnt + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 2,50% Esmpio alla data dl = Euribor 3msi/365 ma sttmbr 2015 = -0,037% incizzazion = 0,00% Sprad = 2,50% = 2,50% Esmpio = 2,50% Numro rat= ,40 Esmpio = 2,50% 750,00 (0,75% = 2,71% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 4

5 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 60 SOCI a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 3 msi/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = 3msi/365 ma ms prcdnt + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 2,50% Esmpio alla data dl = Euribor 3msi/365 ma sttmbr 2015 = -0,037% incizzazion = 0,10% Sprad = 2,50% = 2,60% Esmpio = 2,50% Numro rat= ,40 Esmpio = 2,50% 375,00 (0,375% = 2,67% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 5

6 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 80 a tasso variabil ( incizzazion: tasso BCE) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 3,00% Esmpio alla data dl = BCE = 0,05% incizzazion= 0,10% Sprad = 3,00% = 3,10% Esmpio = 3,10% Numro rat= ,11 Esmpio = 3,10% 750,00 (0,75% = 3,33% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 6

7 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 80 SOCI a tasso variabil ( incizzazion: tasso BCE) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 3,00% Esmpio alla data dl = BCE = 0,05% incizzazion= 0,10% Sprad = 3,00% = 3,10% Esmpio = 3,10% Numro rat= ,11 Esmpio = 3,10% 375,00 (0,375% = 3,29% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 7

8 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 80 a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 3 msi/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = 3msi/365 ma ms prcdnt + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 2,75% Esmpio alla data dl = Euribor 3msi/365 ma sttmbr 2015 = -0,037% incizzazion = 0,00% Sprad = 2,75% = 2,75% Esmpio = 2,75% Numro rat= ,66 Esmpio = 2,75% 750,00 (0,75% = 2,97% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 8

9 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo Fonario Lina 80 SOCI a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 3 msi/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl d ingrsso = tasso BCE ( rifinanziamnto principal dlla Banca Cntral Europa) rilvato il giorno richista dl finanziamnto + sprad = 3msi/365 ma ms prcdnt + sprad minimo d ingrsso Sprad massimo: 2,75% Esmpio alla data dl = Euribor 3msi/365 ma sttmbr 2015 = -0,037% incizzazion = 0,0% Sprad = 2,75% = 2,75% Esmpio = 2,85% Numro rat= ,66 Esmpio = 2,85% 750,00 (0,75% = 2,93% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 9

10 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo IPOTECARIO/FONDIARIO a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 1 ms/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl = 1ms/365 ma ms prcdnt + sprad minimo (floor) : 8,00% Sprad 8,00% massimo: Esmpio alla data dl = Euribor 1ms/365 ma sttmbr 2015 = -0,105% incizzazion = 0,00% Sprad = 8,00% = 8,00% Esmpio = 8,00% Numro rat= 240 mnsili 841,44 Esmpio = 8,00% 1.000,00 (1% rata= 5,00 = 8,56% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 10

11 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo IPOTECARIO/FONDIARIO a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 3 msi/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl = 3msi/365 ma ms prcdnt + sprad minimo (floor) : 8,00% Sprad 8,00% massimo: Esmpio alla data dl = Euribor 3msi/365 ma sttmbr 2015 =- 0,037% incizzazion = 0,00% Sprad = 8,00% = 8,00% Esmpio = 8,00% Numro rat= 240 mnsili 841,44 Esmpio = 8,00% 1.000,00 (1% rata= 5,00 = 8,67% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 11

12 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo IPOTECARIO/FONDIARIO a tasso variabil ( incizzazion: tasso Euribor 6 msi/365 ma ms prcdnt ) Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata vin dtrminato in bas al valor incizzazion aumntato una componnt fissa dnominata sprad Rischio tasso : possibil aumnto dl in consgunza dll aumnto dl valor dl rifrimnto con consgunt dll impgno finanziario richisto al clint. Essndo prvisto inpndntmnt dall variazioni dl incizzazion, il tasso intrss non può scndr al sotto dl = 6msi/365 ma ms prcdnt + sprad minimo (floor) : 8,00% Sprad 8,00% massimo: Esmpio alla data dl = Euribor 6msi/365 ma sttmbr 2015 = 0,037% incizzazion = 0,10% Sprad = 8,00% = 8,10% Esmpio = 8,10% Numro rat= 240 mnsili 847,67 Esmpio = 8,10% 1.000,00 (1% rata= 5,00 = 8,67% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 12

13 Prodotto Carattristich Rischi tipici Mutuo IPOTECARIO/FONDIARIO a tasso fisso Finanziamnto durata mo-lunga (suprior ai 18 msi), il cui rimborso vin garantito dalla concssion ipotca su immobili. Il tasso intrss applicato pr il calcolo dlla rata riman fisso pr tutta la durata dl mutuo. Rischio tasso : svantaggio non potr sfruttar vntuali riduzioni di tassi mrcato. Nl corso dl rapporto può dtrminarsi una variazion al ribasso di tassi intrss, mntr l impgno finanziario dl clint riman agganciato al tasso originariamnt pattuito. 9,00% massimo: Esmpio = 9,00% Numro rat= ,72 Esmpio = 9,00% 1.000,00 (1% rata= 5,00 = 9,65% Modalità Ammortamnto francs con numro fisso rat posticipat a scadnza fissa a fin ms. L rat prvdono una componnt dcrscnt pr gli intrssi crscnt pr il capital man mano ch ci si scadnza dl mutuo. L dl mutuo può ssr prcduto da un priodo pr, durant il qual il clint corrispond solo intrssi calcolati allo stsso nll Priocità rat Mnsil Foglio Comparativo aggiornato al 1 ottobr 2015 Pagina 13

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Esempio importo rata Esempio di TAEG Modalità di ammortame nto. Informazioni comparative. Caratteristiche e rischi tipici. Durata minima e massima

Esempio importo rata Esempio di TAEG Modalità di ammortame nto. Informazioni comparative. Caratteristiche e rischi tipici. Durata minima e massima Foglio Comparativo sulle tipologie mutuo ipotecario/fonario per l acquisto dell abitazione principale (sposizioni trasparenza ai sensi dell art. 2 comma 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO per consumatori

Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO per consumatori Mod. B 101 / Foglio D/2 (Ed. n 9 dl 01/10/2014) Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO pr consumatori * Offrta valida pr

Dettagli

Foglio informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA PER CONSUMATORE DI IMPORTO SUPERIORE A 75.

Foglio informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA PER CONSUMATORE DI IMPORTO SUPERIORE A 75. Mod. B 101 / Foglio D/2 (Ed. n 1 dl 06/09/2013) Foglio informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA PER CONSUMATORE DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO * Offrta valida pr

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO per consumatori

Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO per consumatori Mod. B 101 / Foglio D/2 (Ed. n 11 dl 01/04/2015) Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO pr consumatori * Offrta valida pr

Dettagli

Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO per consumatori

Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO per consumatori Foglio Informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO pr consumatori * Offrta valida pr sottoscrizioni prvnut in Sd ntro il 31/12/2015

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

Foglio Comparativo sulle tipologie di mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale

Foglio Comparativo sulle tipologie di mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Foglio Comparativo sulle tipologie di mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale (disposizioni di trasparenza ai sensi dell art. 2 comma 5 D.L. 29/11/2008 n. 185) Per tutte le

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

AGENZIA GOVERNATIVA REGIONALE OSSERVATORIO ECONOMICO CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE

AGENZIA GOVERNATIVA REGIONALE OSSERVATORIO ECONOMICO CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE Turismo in Sardgna: stagion stiva 2010 in calo, ma il sttor albrghiro tin nonostant la crisi intrnazional (+1,2% l prsnz fra giugno sttmbr). Ngli ultimi msi si è assistito

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI

FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI BANCA D ALBA CRETO COOPERATIVO SC CORRETTEZZA DELLE RELAZIONI TRA INTERMEARI E CLIENTI FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI ai sensi delle Disposizioni di Vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza

Dettagli

Comune di Ferrara OPEN GROUP TANDEM. *** X Assemblea Nazionale Coordinamento. Agende21 Locali. 19 Settembre 2009.

Comune di Ferrara OPEN GROUP TANDEM. *** X Assemblea Nazionale Coordinamento. Agende21 Locali. 19 Settembre 2009. Comun di Frrara OPEN GROUP TANDEM *** X Assmbla Nazional Coordinamnto Agnd21 Locali 18-19 19 Sttmbr 2009 Arnzano (Gnova) addbitano all Amministrazion Comunal il sovrapprzzo introdotto dalla normativa RAEE

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI

RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI Riccardo Bolla Commrcialista in Gnova Milano Stuo Profssionisti CTS Bolla Quaglia Associati

Dettagli

PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. Sd in Milano, Via G. Ngri 10 Rgistro dll Imprs di Milano n. 02473170153 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (art. 54 dl Rgolamnto Emittnti Dlibra Consob n. 11971/1999) PERIODO

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Corso di Laurea in Economia Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Esercizi 4

Corso di Laurea in Economia Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Esercizi 4 Corso di Laura in Economia Matmatica pr l applicazioni conomich finanziari Esrcizi 4 Vrificar s l sgunti funzioni, nll intrvallo chiuso indicato, soddisfano l ipotsi dl torma di Roll, in caso affrmativo,

Dettagli

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI. La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari per l acquisto dell abitazione principale:

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI. La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari per l acquisto dell abitazione principale: Mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Informativa di trasparenza ai sensi del D.L. n. 185/2008 convertito nella Legge n.2/2009 Gentile Cliente, questo documento ha lo scopo

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

COMUNE DI VALDASTICO

COMUNE DI VALDASTICO COPIA COMUNE DI VALDASTICO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 27 Ltto, confrmato sottoscritto IL PRESIDENTE F.to GUGLIELMI CLAUDIO IL SEGRETARIO COMUNALE F.to DOTT. LAVEDINI GIUSEPPE REFERTO

Dettagli

Business Plan 5 anni Start Up nuove iniziative

Business Plan 5 anni Start Up nuove iniziative Businss Plan 5 Start Up nuov iniziativ E' una vrsion dl Businss Plan ddicata alla nascita di nuov iniziativ imprnditoriali; il programma consnt di valutar la convninza conomica ( rdditività attsa ) la

Dettagli

Prot. n. 9912 C/37 CIG:5402810BD8 CONTRATTO PER VIAGGIO A LONDRA (UK) 13/16 MARZO 2014 Con il presente contratto tra

Prot. n. 9912 C/37 CIG:5402810BD8 CONTRATTO PER VIAGGIO A LONDRA (UK) 13/16 MARZO 2014 Con il presente contratto tra Istituto Profssional pr i Srvizi pr l Enogastronomia l Ospitalità Albrghira Istituto Profssional pr i Srvizi Commrciali Strada dll March, 1 61122 Psaro Tl. 0721/37221 Fax 0721/31924 C.F. n. 80005210416

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE 100% VERGINE

UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE 100% VERGINE rsin 103 UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE % VERGINE Dalmin rsin UNI EN 12666 U Ø2 S16 PE SN 2 Dalminrs PEbd DN 40 PN 6 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE % VERGINE 103 UNI

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

SCHEDA IMMOBILIARE Cod. Identificativo CDPI 43 COMPLESSO IMMOBILIARE SITO NEL COMUNE DI LUCCA

SCHEDA IMMOBILIARE Cod. Identificativo CDPI 43 COMPLESSO IMMOBILIARE SITO NEL COMUNE DI LUCCA dci SHEDA IMMOBILIARE od. Idntificativo DPI 43 Allgato " Rprtorio n. n À5' 5.'4 OMPLESSO IMMOBILIARE SITO NEL OMUNE DI LUA DESRIZIONE IMMOBILIARE E ONFINI omplsso immobiliar dnominato "Palazzo Tommasi",

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Le nuove regole in tema di emissioni di obbligazioni partecipative, anche subordinate

Le nuove regole in tema di emissioni di obbligazioni partecipative, anche subordinate Le nuove regole in tema di emissioni di obbligazioni partecipative, anche subordinate Prof. Valter Cantino Ordinario di conomia Aziendale nell Universit Università degli Studi di Torino Ordine Dottori

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y).

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y). Esrcizi di conomtria: sri 4 Esrcizio Siano, Z variabili casuali distribuit scondo la lgg multinomial di paramtri n, p, p, p p p.. Calcolar la Covarianza tra l variabili d. Soluzion Dat du variabili dinit

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 19 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprnstato pr la qualifica

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 19 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 22.11.2010 N. di Rg.Spcial (Uff.coord.) L anno 2010, il

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI OFFERTI DA UNICREDIT FAMILY FINANCING BANK SPA (GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE)

FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI OFFERTI DA UNICREDIT FAMILY FINANCING BANK SPA (GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE) FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI OFFERTI DA UNICREDIT FAMILY FINANCING BANK SPA (GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE) Il mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine. In genere

Dettagli

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI. La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari per l acquisto dell abitazione principale

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI. La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari per l acquisto dell abitazione principale Mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Informativa di trasparenza ai sensi del D.L. n 185/2008 convertito nella Legge 2/2009 Marino, 08/04/2009. Gentile cliente, il presente

Dettagli

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI. La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari per l acquisto dell abitazione principale:

I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI. La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari per l acquisto dell abitazione principale: Mutui garantiti da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale Informativa di trasparenza ai sensi del D.L. n. 185/2008 convertito nella Legge n. 2/2009 Questo documento ha lo scopo di rendere un

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEI PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI

CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEI PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI I PRODOTTI DI MUTUO OFFERTI FOGLIO INFORMATIVO La nostra Banca offre alla propria clientela i seguenti mutui ipotecari/fondiari per l acquisto dell abitazione principale: 1) Mutuo garantiti da ipoteca

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 9 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA MISURA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprndistato pr

Dettagli

Listino prezzi PE 10 Gennaio 2008. Dalmineres PEbd DN 40 PN 10 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE 100% VERGINE. Tubi di polietilene

Listino prezzi PE 10 Gennaio 2008. Dalmineres PEbd DN 40 PN 10 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE 100% VERGINE. Tubi di polietilene Listino przzi PE 10 Gnnaio 8 Dalmin rsin GAS 103 UNI ISO 4437 - modif. D.M. 11/99 PE 80 Ø75 S5 M.O.P. 5 bar - UNI EN 1555 - POLIETILENE 100% VERGINE Dalmin rsin 103 UNI EN 121 - Ø90x8,2 PN 12,5 SDR 11

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO NAVALE TASSO VARIABILE

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO NAVALE TASSO VARIABILE INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO NAVALE TASSO VARIABILE Dnominazion Crdito Emiliano S.p.A. Iscrizion in albi /o rgistri Iscritta all Albo dll Banch (n. 5350) all Albo di Gruppi

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO IMPRESE STATO AVANZAMENTO LAVORI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO IMPRESE STATO AVANZAMENTO LAVORI FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO IMPRESE STATO AVANZAMENTO LAVORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Dnominazion Crdito Emiliano S.p.A. Iscrizion in albi /o rgistri Iscritta all Albo dll Banch (n. 5350) all Albo

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un Skycntr www.skycntr.it L IMPIANO SA IN FIBRA OICA Lo sviluppo inarrstabil dlla Fibra Ottica La soluzion oggi più avanzata pr ralizzar un impianto sat condominial è qulla ch utilizza la fibra ottica. I

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI FOGLIO COMPARATIVO DEI MUTUI OFFERTI DA UNICREDIT SPA TRAMITE LE FILIALI CONTRADDISTINTE UNICREDIT BANCA, UNICREDIT BANCA DI ROMA E BANCO DI SICILIA (GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE

Dettagli

SEZIONE 1. INFORMAZIONI SULLA BANCA. UNIPOL BANCA s.p.a.

SEZIONE 1. INFORMAZIONI SULLA BANCA. UNIPOL BANCA s.p.a. FOGLIO INFORMATIVO COMPARATIVO DEI PRODOTTI MUTUI PERSONE FISICHE ai sensi del d.l. 29 novembre 2008 n. 185 convertito in legge con modificazioni dalla legge 28 gennaio 2009 n. 2. SEZIONE 1. INFORMAZIONI

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane.

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane. In vista dll organizzazion di un sminario dal tma: Comprndr l India: opportunità strumnti di businss pr l azind Italian. Taranto, 22 Gnnaio 2009 Si chid la manifstazion d intrss con la compilazion dl sgunt

Dettagli

ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA

ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA Esrcizio n 1 C= 400 + 0,8D I= 200-1400r G= 200 TA= 0,25 X= 300-100 Q=156+0,4 r*=0,36 L=50+0,2-100r M o =99 a) Dtrminat l quazion dlla IS dlla LM, il tasso

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progtto obittivo rsp codic obittivo gstional indicatori targt azioni a sostgno dlla famiglia Collla/Bru sati 3.01.01 accsso a finanziamnti rgionali pr l'attivazion di misur contro la violnza di gnr spltamnto

Dettagli

Per lo sviluppo, diamo fiducia alle imprese.

Per lo sviluppo, diamo fiducia alle imprese. Pr lo sviluppo, diamo fiducia all imprs. CATALOGO DELLE CONVENZIONI E CONDIZIONI FINANZIARIE PER I FINANZIAMENTI BANCARI GARANTITI DA COFIDI PUGLIA > Indic Alfabtico dll Convnzioni > Pagina 01 Banca dlla

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

ELENCO DEGLI ULTERIORI PROVVEDIMENTI E ATTI DELEGATI DAL DIRETTORIO IN MATERIA DI VIGILANZA BANCARIA E FINANZIARIA (delibera n. 347 del 21.7.

ELENCO DEGLI ULTERIORI PROVVEDIMENTI E ATTI DELEGATI DAL DIRETTORIO IN MATERIA DI VIGILANZA BANCARIA E FINANZIARIA (delibera n. 347 del 21.7. ELENCO DEGLI ULTERIORI PROVVEDIMENTI E ATTI DELEGATI DAL DIRETTORIO IN MATERIA DI VIGILANZA BANCARIA E FINANZIARIA (dlibra n. 347 dl 21.7.2015) Nl prsnt lnco sono utilizzat l sgunti abbrviazioni: LEGENDA

Dettagli

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO Comun di Frossasco Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE,

Dettagli

Informativa sulle diverse tipologie mutuo offerte

Informativa sulle diverse tipologie mutuo offerte Informativa sulle diverse tipologie mutuo offerte A seguito del decreto legge 29.11.2008, n. 185, "misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione

Dettagli