Quadro del traffico merci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quadro del traffico merci"

Transcript

1 aeroporti Quadro del traffico merci negli aeroporti italiani di P. Malighetti, V. Morandi, R. Redondi Paolo Malighetti, ricercatore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale dell'università di Bergamo e ICCSAI research fellow; Valentina Morandi, assegnista di Ricerca del Dipartimento di Ingegneria Gestionale dell'università di Bergamo; Renato Redondi, prof. associato Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell'università di Brescia e ICCSAI accademic coordinator. Aeroporto di Napoli Il trend negativo che ha caratterizzato il trasporto aereo di merci nel 2008 e 2009, causato principalmente dalla crisi economica mondiale, è terminato nei primi mesi del I dati cargo forniti da Assaeroporti mostrano che, in tutti i mesi del 2010, il volume di merci movimentato è superiore al corrispettivo tonnellaggio nel Le maggiori variazioni si registrano nei mesi di gennaio, febbraio, maggio e agosto in cui si osserva una crescita rispettivamente pari al 24,3%, 23,1%, 23,8% e 23,1% rispetto ai corrispondenti mesi del Confrontando i dati mensili con i corrispettivi del 2007, si osserva che nonostante l incremento, i volumi trasportati non sono ancora tornati ai livelli pre-crisi L o g i s t i c a M a n a g e m e n t > m a g g i o < 8 3

2 Tabella 1 Variazione del traffico merci in Italia - dettaglio mensile. Dettaglio mensile Complessivo Merci Posta (corrispondente mese 2009) cumulata su anno (corrispondente mese 2009) cumulata su anno (corrispondente mese 2009) cumulata su anno Gen-10 24,3% 24,3% 30,5% 30,5% -18,2% -15,4% Feb-10 23,1% 23,7% 27,1% 28,7% -7,5% -11,3% Mar-10 19,6% 22,1% 22,3% 26,2% -3,3% -8,5% Apr-10 14,1% 20,0% 17,2% 23,8% -12,2% -9,1% Mag-10 23,8% 20,8% 27,3% 24,6% -9,7% -9,0% Giu-10 18,5% 20,4% 21,3% 24,0% -8,4% -8,9% Lug-10 12,8% 19,1% 15,1% 22,5% -11,5% -9,1% Ago-10 23,1% 19,5% 25,9% 22,8% -4,5% -8,6% Set-10 17,5% 19,3% 20,6% 22,6% -13,5% -9,0% Ott-10 15,2% 18,8% 18,1% 22,0% -15,7% -9,5% Nov-10 7,6% 17,6% 9,4% 20,7% -13,6% -9,7% Dic-10 12,5% 18% 14,2% 21% -3,9% -9,3% Il dato aggregato su base annua mostra un aumento del traffico merci negli aeroporti italiani pari a +18% rispetto al precedente anno (tornando su livelli di volumi trasportati analoghi a quelli del 2005). L incremento è il risultato della compensazione di andamenti opposti nelle due macro tipologie di merci trasportate. Mentre i volumi di posta trasportati si contraggono (-9,3%) continuando l ininterrotta decrescita che li affligge dal 2008, il tonnellaggio delle altre merci è cresciuto del 21%. I dati mostrano un andamento del trasporto aereo di pacchi postali non correlato all andamento del prodotto interno lordo Pil, che dopo aver avuto un picco di Al Nord la classifica degli aeroporti principali non subisce modifiche rispetto al 2009 se non per l aeroporto di Cuneo che supera la quota di mercato di quello di Trieste contrazione nel 2009, nel 2010 segue un trend positivo. L andamento negativo del traffico posta può essere invece una conseguenza di mutate abitudini della popolazione e delle aziende a seguito della diffusione di massa delle tecnologie dell informazione. Il traffico di altre merci appare correlato alla congiuntura economica, il trend segue l andamento del Pil ma con aumenti o riduzioni più che proporzionali. Il volume del traffico cargo è inoltre generalmente correlato al commercio estero. Si osserva infatti una relazione meno che proporzionale agli scambi commerciali internazionali. Unica eccezione è rappresentata dal 2008, anno in cui le due serie analizzate hanno trend opposti. Tabella 2 Variazione del traffico merci in Italia. Tabella 3 Variazioni annue Pil e traffico merci. Tabella 4 Variazioni annue scambi internazionali e traffico cargo. Variazione Annua Variazioni annue Variazioni annue Totale Merci Posta ,0% 1,1% 8,5% ,8% 2,4% -10,3% ,1% 8,0% 0,2% ,5% -0,3% -2,4% ,0% 5,5% 1,3% ,6% 6,1% 1,5% ,9% 5,6% -1,6% ,0% -10,2% -8,1% ,4% -15,8% -11,1% ,0% 21,0% -9,3% Traffico cargo Pil ,0% 1,8% ,8% 0,5% ,1% -0,02% ,5% 1,5% ,0% 0,7% ,6% 2,0% ,9% 1,5% ,0% -1,3% ,4% -5,0% ,0% 0,9% Import ed export Traffico aereo merci ,6% 2,0% ,3% 0,8% ,8% 7,1% ,9% -0,5% ,9% 5,0% ,4% 5,6% ,8% 4,9% ,8% -10,0% ,5% -15,4% ,5% 18,0% 8 4 > m a g g i o < L o g i s t i c a M a n a g e m e n t

3 Figura 1 Andamento del traffico merci complessivo. Figura 2 Andamento traffico merci. Figura 3 Confronto andamento Pil e Traffico cargo. Figura 4 confronto scambi internazionali e traffico cargo.

4 Tabella 5 Quote di mercato e tassi di crescita per trasporto altre merci dettagliate per i principali aeroporti di riferimento. Altre merci Tonnellate Quota di mercato 2010 Distribuzione geografica del traffico merci Con riferimento alla distribuzione geografica, il progressivo spostamento dei flussi di traffico merci verso gli aeroporti del Nord sembra progredire nel 2010 solamente per il trasporto di pacchi postali (quota degli aeroporti del Nord Crescita equivalente annua Nord 71,8% 28% 20,9% -14,7% Milano MXP ,8% 3,8% 26,6% -11,5% Bergamo ,6% 0,6% 6,5% -25,8% Venezia ,4% 10,2% 19,9% 42,2% Milano LIN ,8% 1,4% 13,7% -12,6% Torino ,0% -7,7% 27,4% -41,3% Verona ,6% -5,4% 19,9% -89,1% Brescia ,5% 16,5%(*) -12,9% -478,9% Genova ,4% -2,6% 2,7% -32,3% Treviso ,4% -10,7% 6,1% -499,2% Cuneo ,2% 20,1% n.s. 99,6% Trieste 659 0,1% -6,8% -25,5% -76,2% Centro 26,3% 0,3% 22,4% 14,6% Roma FCO ,1% -0,04% 21,0% 15,0% Bologna ,2% 5,0% 45,5% 52,9% Roma CIA ,1% 0,7% 6% -27,8% Pisa ,8% -2,0% 15,9% -101% Ancona ,6% 3,8% 15,0% 3,4% Forlì ,1% -7,1% n.s. 96,9% Pescara 846 0,1% -8,7% -31,5% -134,5% Firenze 575 0,1% -0,4% -38,6% -143,3% Rimini 400 0,1% -22,3% -36,4% -299,0% Sud-Isole 1,9% -4,7% 8,5% -15,3% Catania % 0,1% 29,5% 35,2% Napoli ,3% -5,0% -11,8% -69,5% Cagliari ,2% -5,9% -7,5% -51,0% Alghero ,2% 5,1% 8,0% 91,2% Palermo ,1% -12,4% -19,5% -145,4% Bari 247 0,03% -19,5% -7,8% -500,4% Olbia 221 0,03% -20,5% 0,5% -577,4% Reggio Cal ,02% -5,3% 54,0% -75,4% Brindisi 154 0,02% -4,2% 20,3% -20,8% Lamezia T ,01% -15,5% -3,3% -75,2% (*)la crescita equivalente annua è calcolata tra gli anni 2001 e 2010 passa dal 61,6% al 62,8% del 2010) mentre, per quanto riguarda le altre merci, la quota di mercato del 2010 del sistema aeroportuale del Nord Italia rimane ai livelli del Si osserva invece una perdita di quote di mercato sia per settore posta sia per settore altre merci degli aeroporti del Sud. Tale perdita, nel caso del trasporto merci, ha favorito gli aeroporti del Centro che hanno visto crescere la propria quota di mercato del 0,3%. Osservando i dati di traffico merci (escludendo i pacchi postali) dei singoli aeroporti italiani, si nota il miglioramento delle prestazioni della maggior parte di essi. In controtendenza vi sono gli aeroporti di Brescia, Trieste, Pescara, Firenze, Rimini, Napoli, Palermo, Cagliari, Bari e Lamezia Terme, che registrano cali di diversa entità (dal 3,3% di Lamezia Terme al 38,6% di Firenze). Si nota inoltre che pochi degli aeroporti protagonisti di una crescita del tonnellaggio trasportato (Venezia e Cuneo al Nord, Roma Fiumicino, Bologna, Forlì al Centro, Catania e Alghero al Sud-Isole) hanno movimentato un volume di merci equiparabile a quello del Milano Malpensa conferma la leadership assoluta nel trasporto merci, seguito nel 2010 da Roma Fiumicino che, storicamente, contende la seconda posizione con l aeroporto di Bergamo. Il divario tra i volumi movimentati dallo scalo romano e da Bergamo sta aumentando gradualmente dal 2008, consolidando la supremazia del primo, polo del sistema aeroportuale dell Italia centrale. Nella classifica generale seguono Venezia e Bologna (4,4% e 4,2% rispettivamente). Al Nord la classifica degli aeroporti principali non subisce modifiche rispetto al 2009 se non per il nuovo ruolo dell aeroporto di Cuneo che supera la quota di mercato dell aeroporto di Trieste. Continua nel 2010 la graduale perdita di quote di mercato dell aeroporto di Brescia, che a partire dal 2008 incrementa la propria specializzazione nel trasporto dei pacchi postali. Si conferma anche il miglioramento del posizionamento dell aeroporto di Venezia a discapito degli aeroporti satelliti (Treviso e Trieste) entrambi in calo. Al Centro si osserva una perdita di quote di mercato degli aeroporti di Ancona e Pescara a favore dell aeroporto di Forlì, che insieme agli aeroporti di Roma Fiumicino e Bologna ha movimentato più tonnellaggio di quanto fatto nel Il 2010 segna il termine del continuo declino del traffico merci sullo scalo romano e vede il ripristino del ruolo, seppure minoritario, dell aeroporto di Forlì grazie a uno spostamento di attività tra aeroporti (Ancona-Forlì). 8 6 > m a g g i o < L o g i s t i c a M a n a g e m e n t

5 Tabella 6 Quote di mercato e tassi di crescita per trasporto posta dettagliate per i principali aeroporti di riferimento. Posta Tonnellate Quota di mercato 2010 Nel 2010 viene confermato il ruolo irrisorio del sistema aeroportuale del Sud e Isole, il cui aeroporto principale, Catania, movimenta solo l 1% del traffico nazionale nonostante la crescita di cui è protagonista in questo ultimo anno. Si osserva che la ridotta quota di mercato complessiva degli aeroporti del Sud e Isole è il risultato di un calo, rispetto al 2000, dei volumi movimentati per tutti gli aeroporti a eccezione di Catania e Alghero. Crescita equivalente annua Nord 62,8% 5,3% -7,4% -10,7% Brescia ,6% 58,5% (*) -3,6% 33,8% Milano MXP ,5% 0,4% -0,8% -34% Milano LIN ,0% -8,5% 5,1% -41,2% Genova 325 0,5% -14,7% -72,3% -67,5% Venezia 131 0,2% -27,3% -89,6% -94,3% Centro 21,5% -12,1% -10,73% -48,9% Roma FCO ,4% -13,8% -9,5% -55,1% Bologna ,8% -4,5% -27,1% 8,2% Pescara ,8% 5,5% 6,2% -2,8% Ancona 925 1,3% -2,5% -4,1% -3,5% Pisa 121 0,2% -23,8% 15,2% -91,1% Sud-Isole 15,7% -4,4% -14,2% -30,2% Napoli ,5% -0,7% 2,5% -18,0% Bari ,1% -1,6% 20,7% -15,7% Palermo ,6% -2,8% -10,3% -3,9% Lamezia T ,6% -2,9% -2,4% -2,8% Cagliari ,6% -1,8% -10,6% -20,5% Catania 974 1,4% -13,1% -55,1% -72,0% (*)la crescita equivalente annua è calcolata tra gli anni 2001 e 2010 Riguardo il traffico posta, leader di mercato è l aeroporto di Brescia, che dal 2007 è diventato hub principale di Poste Italiane. Il restante tonnellaggio è principalmente trasportato dagli aeroporti di Roma Fiumicino e Milano Malpensa. Nel 2010 si osserva una contrazione del tonnellaggio di pacchi postali movimentato dal sistema aeroportuale italiano, risultato di una perdita di traffico della maggior parte dei principali aeroporti. Al Nord unico aeroporto che mostra una tendenza positiva è Milano Linate. Nel sistema aeroportuale dell Italia Centrale decresce la quota di mercato di Roma Fiumicino e Bologna a vantaggio rispettivamente di Pescara e Pisa. Per il sistema Sud-Isole solo i due principali aeroporti, Napoli e Bari, aumentano il tonnellaggio movimentato rispetto al Concentrazione e specializzazione Gli indici di concentrazione sia per il traffico merci sia per il traffico posta mostrano un aumentano della concentrazione. Ciononostante i livelli sono tra i più bassi d Europa, confermando la frammentazione che caratterizza il sistema aeroportuale italiano. Durante l arco temporale considerato la concentrazione è aumentata sia sul primo aeroporto (Malpensa per le merci, Brescia per la posta) sia in termini di quota aggregata dei primi due e dei primi cinque aeroporti. Il livello di concentrazione torna ai livelli del 2007 nel caso del trasporto merci, e del 2005 per il trasporto dei pacchi postali. La specializzazione degli aeroporti non si modifica nel corso del Il confronto tra aeroporti principali per traffico merci e per trasporto pacchi postali evidenzia una forte specializzazione di Brescia nel traffico posta e una specializzazione per trasporto di altre merci di Bergamo. Si osserva inoltre che Linate, Napoli, Cagliari, Catania, Palermo e Bari movimentano principalmente pacchi postali mentre Ciampino, Verona e Treviso sono più specializzati sul trasporto merci. Stagionalità Il traffico merci in Italia è caratterizzato da una struttura di stagionalità che non si è modificata nel corso degli ultimi anni. Il traffico merci si contrae a gennaio e agosto (-19,1% e -28% in media, rispettivamente) mentre ha il suo apice nel mese di ottobre (+8%). Nel 2010 il traffico mensile aggregato ha oscillato tra e Figura 5 Andamento del traffico postale per aree geografiche. Figura 6 Andamento del traffico merci per aree geografiche. L o g i s t i c a M a n a g e m e n t > m a g g i o < 8 7

6 Tabella 7 Merci Posta Anno C1 C2 C5 HHI C1 C2 C5 HHI ,42% 63,36% 83,41% ,71% 58,68% 74,65% ,89% 62,76% 82,32% ,44% 59,40% 74,79% ,23% 61,19% 82,59% ,44% 61,46% 75,93% ,46% 60,82% 82,79% ,80% 60,17% 75,92% ,24% 61,07% 82,98% ,80% 60,87% 77,45% ,60% 61,08% 82,42% ,36% 59,92% 76,22% ,19% 62,22% 82,21% ,97% 57,12% 74,90% ,82% 65,32% 84,22% ,46% 41,77% 75,37% ,48% 64,99% 86,12% ,70% 52,75% 75,02% ,62% 65,74% 88,04% ,12% 55,56% 76,66% ,82% 67,95% 89,21% ,62% 58,03% 81,07% Tabella 8 Figura 7 andamento degli indici di concentrazione del mercato in Italia. cn = quota primi n aeroporti HHI = indice di concentrazione di Herfindal ( ). confronto indici di concentrazione di mercato Italia- Europa. cn = quota primi n aeroporti HHI = indice di concentrazione di Herfindal ( ). Italia (merci avio+ posta) Incidenza percentuale delle merci avio trasportate vie terra. Media Europa (merci avio+posta) Anno C1 C2 C5 HHI C1 C2 C5 HHI ,8% 71,6% 92,6% ,6% 80,7% 93,1% ,5% 71,7% 93,0% ,2% 80,2% 92,7% ,1% 69,3% 92,1% ,2% 80,5% 92,6% ,1% 68,1% 91,1% ,9% 79,5% 92,7% ,0% 68,4% 91,2% ,4% 79,1% 93,1% ,5% 67,2% 89,8% ,1% 79,6% 93,6% ,8% 66,5% 89,4% ,7% 79,9% 93,7% ,5% 69,2% 91,4% ,4% 80,1% 94,2% ,0% 68,4% 91,6% ,4% 80,0% 94,1% ,7% 64,2% 85,8% ,0% 78,0% 93,1% ,1% 67,7% 87,0% ,2% 81,8% 95,2% Tabella 9 scostamento traffico merci mensile dalla media annuale. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic -19,1% 2,7% 6,9% -0,5% 1,1% 3,6% 5,3% -28% 0,1% 8% 5,3% 0,2% tonnellate. Questa oscillazione, pari circa al 39%, riguarda la maggior parte degli aeroporti. In particolare ne sono maggiormente soggetti gli aeroporti di Genova, Treviso, Firenze e Bologna. Le oscillazioni dei volumi movimentati nel corso dell anno possono rendere difficoltoso un corretto dimensionamento delle capacità di movimentazione delle merci da parte di questi aeroporti. Il ricorso al trasporto di superficie Nel 2010 la percentuale di merci che dagli aeroporti viene spedita a destinazione non tramite aereo, come previsto, ma tramite mezzi di superficie (su gomma o rotaia), è cresciuta del 42,2% rispetto al 2009, interrompendo il trend negativo che l ha caratterizzata a partire dal L aumento del peso del trasporto di superficie è localizzato in pochi aeroporti: Torino, Venezia, Bergamo ma soprattutto Bologna, dove non si registrava il ricorso al trasporto di superficie dal L incidenza delle merci trasportate via terra è cresciuta specialmente nei mesi di settembre, ottobre e novembre (+49,2%, + 41,5% e 44,3% rispettivamente). Le merci avio trasportate via terra rappresentano circa il 4% del tonnellaggio movimentato negli aeroporti italiani, quota inferiore ai valori tipici del primo quinquennio del secolo. In sintesi la leggera ripresa economica del 2010 ha portato a un aumento dei volumi movimentati negli aeroporti italiani. Conseguentemente molti aeroporti fanno registrare forti variazioni percentuali di traffico, talvolta frutto anche di spostamenti di attività a favore (o sfavore) di altri aeroporti dell area. Il sistema del trasporto aereo di merci in Italia conferma la maggior frammentazione del traffico rispetto al resto d Europa, e la presenza di aeroporti poco specializzati (a eccezione di Brescia e Bergamo). Il 2010 registra però una concentrazione verso i due grandi hub. Le prestazioni delle diverse aree geografiche si differenziano notevolmente. Risultato è la supremazia degli aeroporti del Nord e il quasi inesistente ruolo degli aeroporti del Sud e Isole dove transitano principalmente pacchi postali. Gli aeroporti italiani sono particolarmente soggetti ad alte fluttuazioni dei volumi mensili. Di conseguenza incontrano serie difficoltà nel definire un efficace ed efficiente dimensionamento della propria capacità di movimentazione delle merci. 8 8 > m a g g i o < L o g i s t i c a M a n a g e m e n t

Il settore aeroportuale

Il settore aeroportuale RAPPORTO ANNUALE DI MONITORAGGIO 215 Capitolo 1 Il settore aeroportuale 345 CAPITOLO 1 IL SETTORE AEROPORTUALE 346 RAPPORTO ANNUALE DI MONITORAGGIO 215 1 Monitoraggio del settore 1.1 PREMESSA Nei paragrafi

Dettagli

TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO

TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO Nella presente pubblicazione si sono utilizzati i termini sotto riportati nel significato di seguito specificato (nelle definizioni non si è perseguito il rigore giuridico

Dettagli

DATIDITRAFFICO 2014. DirezioneSviluppoStudiEconomicieTariffe

DATIDITRAFFICO 2014. DirezioneSviluppoStudiEconomicieTariffe DATIDITRAFFICO 214 DirezioneSviluppoStudiEconomicieTariffe A cura di Patrizia Sapia Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie

Dettagli

A cura di Patrizia Sapia

A cura di Patrizia Sapia A cura di Patrizia Sapia Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico commerciale complessivo

Dettagli

Sommario degli argomenti contenuti nel volume

Sommario degli argomenti contenuti nel volume Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico commerciale complessivo 13 Traffico commerciale

Dettagli

A cura di Patrizia Sapia

A cura di Patrizia Sapia A cura di Patrizia Sapia Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico commerciale complessivo

Dettagli

Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto. IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle

Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto. IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto Maggio 2007 IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle 1 Premessa La presentazione che segue si pone

Dettagli

Airport traffic Monthly Report Maggio 2012

Airport traffic Monthly Report Maggio 2012 Airport traffic Monthly Report Maggio 2012 Roma, 02/07/2012 Executive Summary (1/2) I dati dei primi 5 mesi del 2012, nei 38 aeroporti italiani monitorati da Assaeroporti, registrano una riduzione pari

Dettagli

1 Network aeroportuale italiano

1 Network aeroportuale italiano www.weblocat.com Web Locat è anche su: 1 Network aeroportuale italiano partner di Web Locat in breve 38 Aeroporti Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Milano Linate, Napoli Capodichino, Roma Ciampino, Bergamo

Dettagli

Capitolo 11. Il settore aeroportuale

Capitolo 11. Il settore aeroportuale Capitolo 11 Il settore aeroportuale RAPPORTO ANNUALE DI MONITORAGGIO 211 11 Monitoraggio del settore All interno di questo capitolo vengono ripresentante alcune informazioni statiche, utili ai fini di

Dettagli

Comitato di redazione

Comitato di redazione 1 2 3 4 Comitato di redazione Alla realizzazione della presente pubblicazione hanno collaborato: - Patrizia Sapia per la raccolta, verifica ed elaborazione dei dati di traffico aeroportuale, le serie storiche

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA RECANTE L INDIVIDUAZIONE DEGLI AEROPORTI DI INTERESSE NAZIONALE AI SENSI DELL ARTICOLO 698 DEL CODICE DELLA NAVIGAZIONE. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Grafico 1 Andamento del tasso di cambio fra Euro e Dollaro Usa La situazione di instabilità politica e sociale che ha come epicentro il Medio Oriente

Dettagli

Analisi periodica dell accessibilità aerea degli aeroporti milanesi nel mercato globale - Indicatore di pressione competitiva, estate 2008 -

Analisi periodica dell accessibilità aerea degli aeroporti milanesi nel mercato globale - Indicatore di pressione competitiva, estate 2008 - CERTET Centro di Economia regionale, dei trasporti e del turismo Unioncamere Lombardia Analisi periodica dell accessibilità aerea degli aeroporti milanesi nel mercato globale - Indicatore di pressione

Dettagli

Aeroporti, mobilità e territorio

Aeroporti, mobilità e territorio Aeroporti, mobilità e territorio Unioncamere Roma 19 Febbraio 2014 Prof. Lanfranco Senn Direttore CERTeT Università Bocconi Presidente Gruppo CLAS Indice 1. I trend evolutivi del trasporto aereo in Italia

Dettagli

Bilancio del trasporto aereo nella stagione estiva 2016

Bilancio del trasporto aereo nella stagione estiva 2016 Bilancio del trasporto aereo nella stagione estiva 2016 Dr.ssa Giuseppina Lacriola Direzione Centrale Economia e Vigilanza Aeroporti INTRODUZIONE Focus: dati primo semestre 2016 con particolare riferimento

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2011

Il traffico crocieristico in Italia nel 2011 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2011 Risposte Turismo realizza per il secondo anno uno speciale dedicato al turismo crocieristico, dedicato in particolare all analisi dell andamento del settore

Dettagli

L inflazione nel 2004

L inflazione nel 2004 L inflazione nel 2004 Un quadro generale In Italia l inflazione media annua per l anno 2004 si è attestata intorno al 2,2%, un risultato di gran lunga migliore rispetto al 2003 quando il valore medio di

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2012

Il traffico crocieristico in Italia nel 2012 1 Il traffico crocieristico in Italia nel 2012 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2012 Risposte Turismo realizza per il terzo anno uno speciale dedicato al turismo crocieristico, dedicato in particolare

Dettagli

Sintesi Situazione Merci Aeroporto di Palermo. Maggio 2011

Sintesi Situazione Merci Aeroporto di Palermo. Maggio 2011 Sintesi Situazione Merci Aeroporto di Palermo Maggio 2011 1 Il Piano Nazionale della Logistica 2011 identifica numerosi interventi nel trasporto aereo delle merci e sottolinea la necessità di un sostegno

Dettagli

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI ENAV

GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI ENAV GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI PULIZIA DELLE SEDI ENAV S.p.A. ELENCO DEL PERSONALE IN SERVIZIO ALL. G) ENAV S.p.A. Società con Socio unico Via Salaria, 716 00138 Roma Tel. +39 06 81661 Cap.

Dettagli

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015 I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria Febbraio 2015 Traffico passeggeri dei principali Aeroporti nazionali - 2014 Aeroporto Nazionali Internazionali di cui C. Europea

Dettagli

La mobilità aerea, il volo low cost, il ruolo

La mobilità aerea, il volo low cost, il ruolo La mobilità aerea, il volo low cost, il ruolo dell aeroporto nelle funzioni urbane Prof. Stefano Paleari Rettore dell Università degli Studi di Bergamo Direttore Scientifico di ICCSAI Bergamo 3 Dicembre

Dettagli

Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio Studi e Programmazione Ufficio Studi e Statistiche

Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio Studi e Programmazione Ufficio Studi e Statistiche Ministero dei Trasporti e della Navigazione Dipartimento dell Aviazione Civile Unità di gestione Relazioni Internazionali, Programmazione Rapporti Convenzionali Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio

Dettagli

GLI EFFETTI SOCIOECONOMICI DELL AEROPORTO CANOVA

GLI EFFETTI SOCIOECONOMICI DELL AEROPORTO CANOVA 1 GLI EFFETTI SOCIOECONOMICI DELL AEROPORTO CANOVA Analisi degli impatti diretti, indiretti e indotti di una struttura aeroportuale sul territorio di insediamento REPORT DI SINTESI Responsabile scientifico

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011

IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO. Modena, 4 aprile 2011 IL NUOVO PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA 2011-2020: EFFETTI SUL TERRITORIO EMILIANO-ROMAGNOLO Modena, 4 aprile 2011 1 PIANO NAZIONALE DELLA LOGISTICA Strumento per la Competitività del Paese In un paese

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio Studi e Programmazione Ufficio Studi e Statistiche

Ente Nazionale per l Aviazione Civile Servizio Studi e Programmazione Ufficio Studi e Statistiche Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Navigazione e Trasporto Marittimo ed Aereo Direzione Generale Navigazione Aerea Divisione 7 - Trasporto Aereo Ente Nazionale per l Aviazione

Dettagli

FEDERTRASPORTO. Indagine congiunturale sul settore dei trasporti. I semestre 2014

FEDERTRASPORTO. Indagine congiunturale sul settore dei trasporti. I semestre 2014 FEDERTRASPORTO Indagine congiunturale sul settore dei trasporti Numero 38 Luglio 2014 FEDERTRASPORTO Viale Pasteur, 10-00144 Roma Tel. 06.5903972 Telefax 06.5903987 www.federtrasporto.it Aderente a CONFINDUSTRIA

Dettagli

Atto di indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo Sviluppo Aeroportuale Roma, 29 gennaio 2013

Atto di indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo Sviluppo Aeroportuale Roma, 29 gennaio 2013 Atto di indirizzo per la definizione del Piano Nazionale per lo Sviluppo Aeroportuale Roma, 29 gennaio 2013 1 Perché un atto di indirizzo? Per la prima volta, dopo 26 anni, si intende proporre un riordino

Dettagli

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi Un 2012 all insegna della timida ripresa per il mercato immobiliare residenziale. I primi due mesi dell anno

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993

Dettagli

Fig. 1.24 - Indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (NIC). Variazione tendenziale annua. Roma e Italia, anni 2002-2006

Fig. 1.24 - Indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale (NIC). Variazione tendenziale annua. Roma e Italia, anni 2002-2006 1.8 Prezzi e inflazione Se nel corso del 2004 i prezzi romani, dopo le tendenze inflazionistiche degli anni precedenti, hanno mostrato un percorso di progressiva decelerazione, l anno 2005 è caratterizzato

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009

Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009 8 giugno 2010 Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009 L Istat diffonde i dati, relativi al quarto trimestre 2009, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 PROVINCIA DI LIVORNO Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 1 1. Sintesi dei risultati Il mercato

Dettagli

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica Il turismo nei primi 10 mesi del 2014 Servizio Turismo Ufficio Statistica Presenze province Emilia-Romanga Serie storica Province 2012 2013 Var. % 2012-13 Piacenza 487.398 451.185-7,4 Parma 1.455.669 1.507.066

Dettagli

PRINCIPALI NORME DI PREVENZIONE INCENDI SUGLI ALBERGHI IN ITALIA LEGGI E DECRETI

PRINCIPALI NORME DI PREVENZIONE INCENDI SUGLI ALBERGHI IN ITALIA LEGGI E DECRETI Aggiornamento dello Studio sugli Incendi negli Alberghi in Italia e raffronto con la Gran Bretagna (U.K.) (199 28) DIREZIONE CENTRALE PREVENZIONE e SICUREZZA TECNICA A cura del Dirigente Superiore l Ing.

Dettagli

Il traffico crocieristico in Italia nel 2013

Il traffico crocieristico in Italia nel 2013 IL TRAFFICO CROCIERISTICO IN ITALIA NEL 2013 Risposte Turismo realizza per il quarto anno lo speciale dedicato al turismo crocieristico, in particolare all analisi dell andamento del settore in Italia

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2012

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2012 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2012 MERCATO DELLE EROGAZIONI Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 6.875,45 milioni di euro nel secondo trimestre

Dettagli

Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro

Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro ISTAT 17 gennaio 2002 Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro Nell ambito dell iniziativa di monitoraggio, avviata dall Istat per analizzare le modalità di conversione

Dettagli

Indice dei prezzi delle case in affitto

Indice dei prezzi delle case in affitto Indice delle case in affitto Primo trimestre 2016 Sinossi Tornano a salire i prezzi medi delle locazioni in Italia dopo i mesi invernali, con un incremento dell 1,2% che fissa il valore medio al metro

Dettagli

DESTINAZIONE PUGLIA ESTATE 2012 Bari, 25 giugno 2012 Camera di Commercio di Bari. Massimiliano Vavassori Direttore Centro Studi Tci

DESTINAZIONE PUGLIA ESTATE 2012 Bari, 25 giugno 2012 Camera di Commercio di Bari. Massimiliano Vavassori Direttore Centro Studi Tci DESTINAZIONE PUGLIA ESTATE 2012 Bari, 25 giugno 2012 Camera di Commercio di Bari Massimiliano Vavassori Direttore Centro Studi Tci Puglia: offerta ricettiva/1 Composizione (2010) Distribuzione % delle

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL III TRIMESTRE 2013

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL III TRIMESTRE 2013 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL III TRIMESTRE 2013 MERCATO DELLE EROGAZIONI ITALIA III trimestre 2013 Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 4.958,08 milioni

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 marzo 2015 Timidi segnali di risveglio I dati di gennaio 2015 1 confermano, al netto di alcuni salti statistici, il lento miglioramento nella dinamica delle più importanti

Dettagli

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE SUNIA Ufficio Studi L'indagine effettuata fa parte di un monitoraggio

Dettagli

PROGETTO DI RIMODULAZIONE DELLA POLIZIA DI FRONTIERA

PROGETTO DI RIMODULAZIONE DELLA POLIZIA DI FRONTIERA Polizia di Stato PROGETTO DI RIMODULAZIONE DELLA POLIZIA DI FRONTIERA Direzione Centrale per gli Affari Generali della Polizia di Stato Nell'ambito del progetto di razionalizzazione degli uffici e presidi

Dettagli

Gli aeroporti. Paola Monti. Le Infrastrutture in Italia: dotazione, realizzazione, programmazione Università Bocconi, Milano, 23 gennaio 2012

Gli aeroporti. Paola Monti. Le Infrastrutture in Italia: dotazione, realizzazione, programmazione Università Bocconi, Milano, 23 gennaio 2012 Gli aeroporti Paola Monti Le Infrastrutture in Italia: dotazione, realizzazione, programmazione Università Bocconi, Milano, 23 gennaio 2012 Dotazione, realizzazione, programmazione come si declina per

Dettagli

2. LA POLITICA DEI TRASPORTI 47 2.1. Il quadro nazionale 47 2.2. Il quadro europeo 63. APPENDICI 1. Nota metodologica 105

2. LA POLITICA DEI TRASPORTI 47 2.1. Il quadro nazionale 47 2.2. Il quadro europeo 63. APPENDICI 1. Nota metodologica 105 I N D I C E 1. L'INDAGINE CONGIUNTURALE pag. 1 1.1. Sintesi dei risultati 1 1.2. Il trasporto nel periodo luglio-dicembre 2009 13 1.3. Il trasporto nel periodo gennaio-giugno 2010 33 2. LA POLITICA DEI

Dettagli

Produzione, ordinativi e fatturato delle industrie produttrici di carta e prodotti di carta

Produzione, ordinativi e fatturato delle industrie produttrici di carta e prodotti di carta Produzione, ordinativi e fatturato delle industrie produttrici di carta e prodotti di carta Nel corso del 20, l industria cartaria ha segnato le peggiori performance dagli anni 90, intraprendendo una ripresa

Dettagli

OFFERTE SPECIALI PER DESTINAZIONI IN ITALIA E NEL MONDO

OFFERTE SPECIALI PER DESTINAZIONI IN ITALIA E NEL MONDO OFFERTE SPECIALI DESTINAZIONI IN ITALIA E NEL MONDO Condizioni generali dell'offerta Le offerte sono acquistabili fino al 4 marzo 2015 ad esclusione della tratta indiretta nazionale - Genova, con scalo

Dettagli

LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO

LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FASI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO Gennaio 2010 LE TENDENZE DEI PREZZI NELLE DIVERSE FA- SI DELLA FILIERA DEL FRUMENTO DURO Indice 1. LA DINAMICA DEI PREZZI NELLA

Dettagli

Gli effetti dei trasporti sulla distribuzione dei consumi

Gli effetti dei trasporti sulla distribuzione dei consumi Gli effetti dei trasporti sulla distribuzione dei consumi alberto.milotti@unibocconi.it giuseppe.siciliano@unibocconi.it CERTeT Università Bocconi MEMIT Master in Economia dei Trasporti memit.unibocconi.it

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO MAGGIO 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo maggio 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia Commento

Dettagli

Direzione Sviluppo Aeroporti

Direzione Sviluppo Aeroporti Direzione Sviluppo Aeroporti Dati di traffico 21 Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009 Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani. Indagine marzo 2009 Dati rilevati nel mese di febbraio 2009 COMUNICATO STAMPA A febbraio la fiducia degli italiani torna a calare: dal Nord al

Dettagli

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 1 trimestre 2015

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 1 trimestre 2015 Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 1 trimestre 2015 Da inizio anno 2015: 1,51% 1 trimestre 2015: 1,51% Inizio anno soddisfacente nonostante la performance negativa di gennaio Quota di liquidità

Dettagli

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012 Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Benzina verde con servizio alla pompa Ago-08 Set-08 Ott-08 Nov-08 Dic-08 Firenze 1,465

Dettagli

ANNUARIO STATISTICO 2002

ANNUARIO STATISTICO 2002 ANNUARIO STATISTICO 22 PRESENTAZIONE Il presente annuario statistico è stato realizzato in collaborazione da ENAC e Dipartimento Navigazione e Trasporto Marittimo ed Aereo Direzione Generale Navigazione

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 marzo 2015 Credito in lenta uscita dal ciclo negativo Il minimo del ciclo negativo dei prestiti è chiaramente alle spalle,

Dettagli

PIANO NAZIONALE DEGLI AEROPORTI

PIANO NAZIONALE DEGLI AEROPORTI PIANO NAZIONALE DEGLI AEROPORTI QUADRO NORMATIVO L art. 117 della Costituzione prevede che gli aeroporti rientrino tra le materie oggetto di legislazione concorrente Stato-Regioni L art. 698 del Codice

Dettagli

DATI DI TRAFFICO 2015

DATI DI TRAFFICO 2015 DATI DI TRAFFICO 215 A cura di Patrizia Sapia con la collaborazione di Mara Di Agostino Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie

Dettagli

Rapporto sui Risultati dei Sistemi di Allarme e del Sistema Rapido di Rilevazione della Mortalità Estiva nelle Città Italiane

Rapporto sui Risultati dei Sistemi di Allarme e del Sistema Rapido di Rilevazione della Mortalità Estiva nelle Città Italiane Regione Lazio Dipartimento di Epidemiologia ASL RME Centro di Competenza Nazionale Rapporto sui Risultati dei Sistemi di Allarme e del Sistema Rapido di Rilevazione della Mortalità Estiva nelle Città Italiane

Dettagli

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari. Direzione Centrale Accertamento RISOLUZIONE N. 64/E Roma, 18 maggio 2005 Oggetto: Istituzione dei codici tributo per la riscossione, con modello F 23 delle somme spettanti agli accertatori dei reati finanziari.

Dettagli

INDAGINE APRILE 2016

INDAGINE APRILE 2016 INDAGINE APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA MILANO, 1 APRILE 2016 La crisi è passata anzi no, italiani confusi rispetto alla crisi e alla sua durata: il 33% degli intervistati ritiene che sia in atto una debole

Dettagli

Dati di traffico aeroportuale maggio 2016

Dati di traffico aeroportuale maggio 2016 Dati di traffico aeroportuale maggio 2016 Note di commento fornite da Aeroporti di Puglia, Aeroporti di Roma, Aeroporto di Bologna e Aeroporto di Palermo Aeroporti di Puglia Aeroporti di Bari e Brindisi

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO APRILE 2016

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO APRILE 2016 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO APRILE 2016 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo aprile 2016 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia Commento

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11giugno 2014 Prime luci in fondo al tunnel I dati del mese di aprile mostrano un estensione dei segnali di miglioramento, con una graduale risalita degli impieghi dai valori

Dettagli

TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO

TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO TERMINOLOGIA USATA NEL TESTO Nella presente pubblicazione si sono utilizzati i termini sotto riportati nel significato di seguito specificato (nelle definizioni non si è perseguito il rigore giuridico

Dettagli

A cura di Patrizia Sapia

A cura di Patrizia Sapia A cura di Patrizia Sapia Sommario degli argomenti contenuti nel volume Pagina Terminologia usata nel testo 5 Traffico aeroportuale Graduatorie movimenti, passeggeri e cargo 9 Traffico commerciale complessivo

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 12 giugno 2015 Credito in folle I dati di aprile 2015 del sistema bancario italiano 1 confermano la lentezza del settore creditizio nel reagire agli stimoli monetari. Dopo il

Dettagli

STATISTICHE. A CURA di Nunzio Cuozzo e Luigi Praitano

STATISTICHE. A CURA di Nunzio Cuozzo e Luigi Praitano GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA AREA GENERALE DI COORDINAMENTO RICERCA SCIENTIFICA, STATISTICA, SISTEMI INFORMATIVI ED INFORMATICA SETTORE ANALISI, PROGETTAZIONE E GESTIONE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO

Dettagli

OFFERTE SPECIALI IN ITALIA

OFFERTE SPECIALI IN ITALIA OFFERTE SPECILI IN ITLI LCUNI ESEMPI DELLE OFFERTE LIGHT* PREZZI SOLO NT Brindisi 36 20.000 Linate 49 15.000 Bari 39 10.000 Linate 49 21.000 Comiso Linate 39 1.000 Palermo 39 48.000 Linate 39 20.000 39

Dettagli

Le lancette dell economia bolognese. Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013

Le lancette dell economia bolognese. Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013 Le lancette dell economia bolognese Un primo bilancio delle principali tendenze del 2013 Aggiornamento: 7 aprile 2014 Indice Le principali tendenze dell'economia italiana pag. 3 L'andamento economico locale

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 Nel IV trimestre del 2010 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 15.041,15 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre del

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 maggio 2015 I primi effetti del QE! I dati di marzo 2015 del sistema bancario italiano 1 mostrano i primi effetti del Quantitative Easing della BCE. L effetto di questa misura

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2002 Anno VI - n 1 febbraio 2003 La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010

Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010 9 marzo 2011 Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010 L Istat diffonde i dati, relativi al terzo trimestre 2010, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE 1 SEMESTRE

NOTA CONGIUNTURALE 1 SEMESTRE RASSEGNA STAMPA NOTA CONGIUNTURALE 1 SEMESTRE 2007 ADNKRONOS AGENZIA Data 07 novembre 2007 TRASPORTI: BENE QUELLI SU STRADA E FERRO, NETTA RIPRESA PER IL NAVALE SECONDO I DATI PUBBLICATI DALLA NOTA CONGIUNTURALE

Dettagli

I frequentati dintorni del lavoro dipendente

I frequentati dintorni del lavoro dipendente I frequentati dintorni del lavoro dipendente di Letizia Bertazzon Che cosa si intende per dintorni del lavoro dipendente? Definizione per esclusione 1) Quello che non è lavoro dipendente o rappresenta

Dettagli

Calendario distribuzione volumi

Calendario distribuzione volumi Calendario distribuzione volumi Le date di inizio distribuzione sono da ritenersi indicative e potrebbero subire delle variazioni 2008 ELENCO ALESSANDRIA Casa ALESSANDRIA Lavoro ASTI Casa ASTI Lavoro CUNEO

Dettagli

ITALIAN HOTEL MONITOR - trademark italia

ITALIAN HOTEL MONITOR - trademark italia GENNAIO 2012 TORINO 48,0% +2,6 97,51 FIRENZE 58,0% +2,4 114,86 GENOVA 39,2% -1,6 91,89 PISA 51,2% -3,0 89,23 MILANO 67,8% +2,4 119,28 SIENA 55,0% +1,5 91,34 COMO 37,6% +4,7 89,45 ANCONA 38,1% -0,4 87,95

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 10 novembre 2014 Verso quota 0% I più recenti dati sul sistema bancario 1 confermano il lento trend di miglioramento in corso da alcuni mesi: le variazioni annue dello stock

Dettagli

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Caso 1: Progetto strategico: basic intelligence, visione e posizionamenti Caso 2: Progetto strategico: criticità, macro trend e obiettivi

Dettagli

Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di risparmio più redditizia?

Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di risparmio più redditizia? Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 p. 2 p. 5 p. 6 Single di 30 anni: investimento di 10mila euro p.

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

Osservatorio infrastrutture e trasporti della regione Lazio. Il traffico merci aereo

Osservatorio infrastrutture e trasporti della regione Lazio. Il traffico merci aereo Osservatorio infrastrutture e trasporti della regione Lazio Il traffico merci aereo Gennaio 2009 OSSERVATORIO INFRASTRUTTURE, TRASPORTI E AMBIENTE II a ANNUALITA 1 Trend delle merci in Europa Il traffico

Dettagli

CALENDARIO DISTRIBUZIONE PAGINE GIALLE 2010/2011

CALENDARIO DISTRIBUZIONE PAGINE GIALLE 2010/2011 AREA ELENCO FASCIA DI APPARTENENZA CALENDARIO DISTRIBUZIONE PAGINE GIALLE 2010/2011 STIMA TOTALE COPIE Distribuzione prevista Inizio Fine BARI TOP 371.290 86.000 457.290 499 623 11-mar-10 23-apr-10 FOGGIA

Dettagli

One Works, KPMG, Nomisma

One Works, KPMG, Nomisma One Works, KPMG, Nomisma I 17 MAGGIO 2010 II Stato del Sistema Aeroportuale Nazionale, Scenari e Strategie di Sviluppo One Works, KPMG, Nomisma III INDICE PARTE PRIMA STATO DEL SISTEMA AEROPORTUALE NAZIONALE

Dettagli

OSSERVATORIO PERMANENTE

OSSERVATORIO PERMANENTE DIPARTIMENTO DI SCIENZE STATISTICHE PAOLO FORTUNATI UNIVERSITÀ DI BOLOGNA ALMA MATER STUDIORUM OSSERVATORIO PERMANENTE SUL TRASPORTO CAMIONISTICO IL TRASPORTO CAMIONISTICO DI MERCI IN INTERPORTO BOLOGNA

Dettagli

FAMIGLIE: TASSE RECORD A REGGIO CALABRIA, NAPOLI E SALERNO

FAMIGLIE: TASSE RECORD A REGGIO CALABRIA, NAPOLI E SALERNO FAMIGLIE: TASSE RECORD A REGGIO CALABRIA, NAPOLI E SALERNO Le famiglie più tartassate d Italia abitano a Reggio Calabria. Nel 2015 il peso complessivo di Irpef, addizionali comunali e regionali all Irpef,

Dettagli

Generalità e Piano Nazionale degli Aeroporti

Generalità e Piano Nazionale degli Aeroporti Generalità e Piano Nazionale degli Aeroporti Una crescente esigenza e domanda di una comune e più efficiente politica nei domini della sicurezza, della difesa, dei trasporti e dell energia, è avvertita

Dettagli