Esplosione degli assiemi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esplosione degli assiemi"

Transcript

1 Esplosione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01691

2

3 Esplosione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01691

4 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione sono di proprietà di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. Tutti i diritti riservati. Siemens e il logo di Siemens sono marchi registrati di Siemens AG. Solid Edge è un marchio o un marchio registrato di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. o delle sue filiali negli Stati Uniti e negli altri paesi. Tutti gli altri marchi, marchi registrati o marchi di servizio appartengono ai rispettivi proprietari. 2 Esplosione degli assiemi spse01691

5 Sommario Introduzione Informazioni generali sul corso Esplosione degli assiemi Creazione di viste esplose di assiemi Comando Esplodi automaticamente Comando Raggruppa sottoassieme Annulla raggruppamento sottoassieme Comando Esplodi Comando Collassa Scheda Esplodi PathFinder Comando Visualizza configurazioni Finestra di dialogo Opzioni visualizza configurazioni Comando Sposta parte Comando Rimuovi (applicazione Esplodi) Comando Riposizione Finestra di dialogo Proprietà esplosione Attività: Esplodi Comando Linee di flusso Comando Modifica Attività: Manipolazione delle linee di flusso in un assieme esploso Attività: Esplosione di un assieme A-1 Passaggio A-8 Passaggio A-10 Passaggio A-16 Passaggio A-18 Passaggio A-22 Passaggio A-28 Step A-34 Step A-39 Step A-41 Step A-41 Riepilogo dell attività A-44 Attività: Manipolazione delle linee di flusso in un assieme esploso.... B-1 Passaggio B-2 Passaggio B-4 Passaggio B-7 Passaggio B-8 Passaggio B-14 Passaggio B-19 Riepilogo dell attività B-20 spse01691 Esplosione degli assiemi 3

6

7 Lezione 1 Introduzione Corso personalizzato per Solid Edge. Questo corso è progettato per insegnare all utente ad utilizzare Solid Edge. Il corso è personalizzato e contiene istruzioni seguite da attività. Corsi personalizzati di Solid Edge spse01510 Sketch spse01515 Creazione delle feature di base spse01520 Spostamento e rotazione delle facce spse01525 Utilizzo delle relazioni geometriche spse01530 Creazione delle feature per il trattamento spse01535 Costruzione di feature procedurali spse01536 Modellazione delle feature sincrone e ordinate spse01540 Modellazione degli assiemi spse01545 Creazione di disegni dettagliati spse01546 Progetto Sheet Metal spse01550 Migliorare le abilità con i progetti spse01560 Modellazione di una parte mediante le superfici spse01610 Strutture di Solid Edge spse01640 Creazione di pattern dell assieme spse01645librerie dei sistemi di assiemi spse01650 Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni spse01655 Revisione degli assiemi spse01660 Rapporti sugli assiemi spse01665 Sostituzione di parti di un assieme spse01670 Progettazione nel contesto di un assieme spse01691 Esplosione degli assiemi 1-1

8 Lezione 1 Introduzione spse01675 Feature di assieme spse01680 Ispezione degli assiemi spse01685 Assiemi alternativi spse01686 Parti e assiemi regolabili spse01690 Componenti virtuali degli assiemi spse01691 Esplosione degli assiemi spse01692 Rendering degli assiemi spse01693 Animazione degli assiemi spse01695 XpresRoute (tubature) spse01696 Creazione di un cablaggio preassemblato con Cavi e cablaggi spse01424 Utilizzo di Solid Edge Embedded Client Iniziare con le esercitazioni La formazione personalizzata inizia dove terminano le esercitazioni. Le esercitazioni rappresentano il modo più rapido per familiarizzare con le funzioni di base di Solid Edge. Se non si ha alcuna esperienza con Solid Edge, iniziare con le esercitazioni per la modifica e la modellazione della parte di base prima di iniziare questo corso personalizzato. 1-2 Esplosione degli assiemi spse01691

9 Lezione 2 Informazioni generali sul corso Informazioni generali sul corso L applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assiemi di Solid Edge è uno strumento per la creazione di diversi tipi di presentazione degli assiemi di Solid Edge. L esplosione di un assieme consente di controllare il movimento, la sequenza ed il raggruppamento di parti e sottoassiemi. Il rendering di una vista consente di definire Finiture, Illuminazione, Ombre, sfondi e altre proprietà per creare presentazioni in stile immagine. I motori applicano un movimento alle parti sottovincolate in un assieme che può essere animato. Utilizzando l animazione si possono combinare sequenze di esplosione create in precedenza e personalizzare lo spostamento della telecamera per creare una animazione. Ciascun fotogramma dell animazione può essere riprodotto in rendering per creare animazioni di qualità presentazione. Al termine delle attività di questo corso, si sarà in grado di controllare la sequenza e la direzione di un evento di esplosione. spse01691 Esplosione degli assiemi 2-1

10

11 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Solid Edge consente di creare facilmente una vista esplosa dell assieme. Le viste esplose definite nell ambiente di Assembly possono essere utilizzate per creare dei disegni degli assiemi esplosi nell ambiente Draft. Si potranno anche creare dei rendering e animazioni di assiemi esplosi a livelli di presentazione di alta qualità. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-1

12 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Creazione di viste esplose di assiemi Solid Edge consente di creare facilmente una vista esplosa dell assieme. Le viste esplose definite nell ambiente di Assembly possono essere utilizzate per creare dei disegni degli assiemi esplosi nell ambiente Draft. Si potranno anche creare dei rendering e animazioni di assiemi esplosi a livelli di presentazione di alta qualità. Per accedere ai comandi per la creazione di viste esplose di assiemi, fare clic su Esplodi - Rendering - Anima nella scheda Strumenti nell ambiente Assembly. Viene visualizzata una serie di comandi specifici per la lavorazione con esplosioni, rendering e animazioni. È possibile utilizzare i comandi del menu e il menu rapido di Esplodi PathFinder per creare, visualizzare e modificare le viste esplose di un assieme. Le operazioni che si eseguono durante la creazione di una vista esplosa vengono catturate come eventi e visualizzate nella scheda Esplodi PathFinder su PathFinder. È possibile modificare questi eventi in un secondo momento. Una volta terminata la definizione di una vista esplosa, è possibile salvare la configurazione di visualizzazione della vista esplosa con un nome predefinito. 3-2 Esplosione degli assiemi spse01691

13 Esplosione degli assiemi Esplosione automatica degli ambienti Per esplodere rapidamente diversi ambienti, utilizzare il comando Esplodi automaticamente. Inoltre, utilizzare il comando per esplodere tutte le parti in un assieme, o per esplodere solo quelle selezionate in un sottoassieme. Quando si esplodono i sottoassiemi selezionati, è possibile selezionare i sottoassiemi nella finestra grafica o in PathFinder di Questo comando esplode gli assiemi in base alle relazioni applicate tra i comandi. Negli assiemi dove le parti sono posizionate utilizzando relazioni Accoppia o relazioni di allineamento assiale, il comando Esplodi automaticamente offre dei risultati rapidi ed eccellenti. Il comando Esplodi automaticamente non può esplodere le parti vincolate a terra. Le parti create nel contesto di un assieme con l opzione Crea sul posto vengono posizionate con un vincolo a terra. Utilizzare il comando Esplodi per esplodere manualmente una parte vincolata a terra, o si può eliminare la relazione di vincolo a terra, quindi posizionare la parte utilizzando le relazioni di assieme, per esempio Accoppia e Allinea. Esplosione manuale degli ambienti Il comando Esplodi consente di gestire le esplosioni meglio del comando Esplodi automaticamente. Utilizzare questo comando con gli assiemi molte delle parti dei quali sono state posizionate senza utilizzare le relazioni di accoppiamento o di allineamento assiale o quando si desidera esplodere le parti in una direzione diversa da quella utilizzata dall opzione Esplodi automaticamente. Il comando consente inoltre di definire una direzione di esplosione per una o più parti selezionate. È possibile selezionare le parti nella finestra grafica o in PathFinder di Quando l esplosione delle parti avviene manualmente, occorre specificare innanzitutto le parti di interesse e, quindi, selezionare una parte di base e una faccia di questa per definire la direzione di esplosione. Inoltre, utilizzare lo stesso comando per modificare le esplosioni create con il comando Esplodi automaticamente. Esplosione dei sottoassiemi Se si desidera che tutte le parti di un sottoassieme continuino a costituire un unità singola (ovvero, tra le parti non viene applicata nessuna distanza di offset), è possibile procedere in due modi. Se si desidera che tutti i sottoassiemi di un assieme continuino a costituire un unità singola, selezionare l opzione Lega tutti i sottoassiemi, disponibile con l opzione Esplodi automaticamente. Se si desidera, invece, che solo alcuni dei sottoassiemi di un assieme continuino a costituire un unità singola, selezionare il comando Lega sottoassieme sulla scheda Home per specificare che un dato sottoassieme rimarrà un unità singola. In PathFinder di comparirà un simbolo ad indicare che il sottoassieme è unito. Se successivamente si desidera esplodere il sottoassieme, è possibile utilizzare il comando Slega sottoassieme per annullare il raggruppamento del sottoassieme. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-3

14 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Modifica di un assieme esploso È possibile utilizzare gli altri comandi per modificare la posizione e la visualizzazione delle parti nelle esplosioni. Spostamento e sfalsamento di parti L opzione Sposta parte esplosa consente di spostare o ruotare una o più parti lungo il vettore di esplosione originale oppure lungo un altro vettore specificato. È possibile utilizzare i pulsanti sulla barra dei comandi per spostare solo la parte selezionata (A) o quella selezionata con le relative parti dipendenti (B). Nota L opzione Sposta parte esplosa non consente di riordinare le parti in una vista esplosa con il semplice spostamento di una parte al di là di quelle adiacenti. 3-4 Esplosione degli assiemi spse01691

15 Esplosione degli assiemi Quando viene selezionata una parte da spostare, viene visualizzata una triade di orientamento con l asse del vettore di esplosione originale evidenziato. Per applicare un offset alle parti in una direzione diversa, selezionare uno degli altri assi oppure utilizzare le opzioni della barra dei comandi per modificare l orientamento della triade in maniera tale da specificare il vettore desiderato. Quando si esegue l offset della parte in una nuova direzione, viene aggiunta una piega a gradino alla parte e viene aggiunto un evento di esplosione alla scheda Esplodi PathFinder. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-5

16 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Riposizionamento delle parti Il comando Riposiziona consente di modificare il posizionamento di una parte in una vista esplosa. Per modificare la posizione di una parte, selezionare la parte da riposizionare (A) ed evidenziare una parte di riferimento (B) nella vista esplosa. Viene visualizzata una freccia che nella direzione di riposizionamento della parte. Se questa direzione non è corretta, evidenziare un altra parte di riferimento. Per riposizionare la parte, collocarla nella nuova posizione utilizzando il vettore di esplosione originale o riposizionarla in base al vettore di esplosione di un altro gruppo di parti. Ogniqualvolta una parte viene riposizionata, lo spazio tra le parti adiacenti viene modificato di conseguenza. È possibile riposizionare tutte le parti di un sottoassieme unito. Compressione di parti Il comando Collassare consente di riportare la parte alla posizione originale dell assieme, relativamente alla parte di origine, mostrandola ugualmente nella vista esplosa. 3-6 Esplosione degli assiemi spse01691

17 Esplosione degli assiemi Rimozione di parti Il comando Rimuovi consente di nascondere una parte nella vista esplosa. Una parte, se rimossa, viene ricollocata nella posizione originale, all interno dell assieme non esploso. Utilizzare PathFinder di per mostrarla. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-7

18 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Linee di flusso Le linee di flusso vengono usate tra le parti in una vista esplosa per rappresentare come le parti vengono correlate le une alle altre. È possibile controllare la visualizzazione delle linee di flusso e dei terminatori delle linee di flusso in una vista esplosa tramite i comandi Linee di flusso e Terminatori linee di flusso della scheda Home. Ci sono due tipi di linee di flusso, quelle per gli eventi e quelle per le annotazioni. Linee di flusso eventi e linee di flusso annotazioni. Le linee di flusso eventi vengono create con i comandi di esplosione e indicano il percorso seguito dai componenti dell assieme durante un evento di esplosione in un animazione. Le linee di flusso annotazioni vengono utilizzate per creare viste esplose per i documenti Draft. Le linee di flusso eventi possono essere eliminate, il che ne determina la conversione in linee di flusso annotazioni e la creazione di una singola voce per ciascuna linea di flusso nella visualizzazione esplosa di PathFinder. Le linee di flusso annotazioni possono essere aggiunte o modificate per creare la vista esplosa desiderata. Dopo aver completato l inserimento delle linee di flusso annotazioni su una vista esplosa, è necessario salvare una configurazione della visualizzazione per posizionare la vista esplosa su un foglio di disegno. 3-8 Esplosione degli assiemi spse01691

19 Esplosione degli assiemi Modifica delle linee di flusso eventi È possibile modificare la lunghezza di un segmento finale di una linea di flusso (A) o la posizione di un segmento di movimento (B) di una linea di flusso selezionando il comando Modifica oppure utilizzando il comando per trascinare il componente. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-9

20 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Modifica delle linee di flusso annotazioni Anche le linee di flusso annotazioni possono essere modificare utilizzando il comando Modifica. Le linee di flusso annotazioni possono essere modificate trascinando i simboli e utilizzando i punti chiave sulla geometria di destinazione per stabilire la lunghezza della linea di flusso. Visualizzazione di singole linee di flusso È anche possibile visualizzare o nascondere la linea di flusso tra due parti utilizzando la visualizzazione esplosa di PathFinder. Il comando Linea di flusso attiva e disattiva la visualizzazione delle linee di flusso. Il comando Terminatori linee di flusso attiva e disattiva la visualizzazione delle punte delle frecce alle estremità di ciascuna linea di flusso. Nota È possibile selezionare singole linee di flusso nella finestra grafica tramite il comando Modifica linee di flusso o, dalla scheda Esplodi PathFinder, tramite il comando Strumento di selezione. Eliminazione di segmenti di linee di flusso Nelle linee di flusso eventi, non è possibile eliminare né il primo né l ultimo segmento di una linea di flusso, ma è possibile eliminare il segmento di movimento di una linea di flusso utilizzando la scheda Esplodi PathFinder. Nelle 3-10 Esplosione degli assiemi spse01691

21 Esplosione degli assiemi linee di flusso annotazioni, è possibile eliminare segmenti o intere linee di flusso utilizzando il comando Modifica. Scheda Esplodi PathFinder La scheda Esplodi PathFinder su PathFinder visualizza la struttura per la configurazione corrente della vista esplosa in un elenco con un ordine gerarchico. Come illustrato precedentemente, le operazioni che si eseguono durante la creazione di una vista esplosa vengono catturate come eventi e visualizzate nella scheda Esplodi PathFinder. Questa scheda consente di verificare e modificare le operazioni di esplosione. Ad esempio, è possibile spostare un gruppo di esplosione in un altra posizione nella struttura di esplosione, aggiungere e rimuovere le parti dai gruppi eventi, modificare i valori di offset lineari o di rotazione di un evento di esplosione, ecc. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-11

22 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Modifica dell angolo e della distanza di offset dell esplosione È possibile usare lo Strumento di selezione per modificare la distanza di offset o l angolo di rotazione per uno o più eventi di esplosione. È possibile selezionare un evento singolo nella scheda Esplodi PathFinder o eventi multipli selezionando una o più parti nella finestra grafica. Modifica di eventi singoli Quando si seleziona la voce relativa ad un evento di esplosione nella scheda Esplodi PathFinder, la distanza di offset attuale o l angolo di rotazione viene visualizzato sulla barra dei comandi. È possibile immettere un nuovo valore per modificare la distanza o l angolo. Modifica di eventi multipli per una parte singola Quando una parte singola ha più eventi di offset lineari, come nel caso di una parte con una linea di flusso con piega a gradino, è possibile impostare tutti i valori della distanza lineare su un valore comune in un operazione. Selezionare la parte nella finestra grafica, quindi immettere un valore nella casella Distanza sulla barra dei comandi. La casella Distanza sulla barra dei comandi sarà vuota la prima volta che si esegue tale operazione. Vengono riconosciuti solo gli eventi della distanza lineare. Modifica di eventi multipli per parti multiple È anche possibile definire un valore di offset lineare comune per parti multiple in un operazione. Trascinare un riquadro attorno alle parti con lo Strumento di selezione, quindi immettere un valore nella casella Distanza. Anche in questo caso vengono riconosciuti solo gli eventi della distanza lineare. Salvataggio delle configurazioni di assieme esplose È possibile utilizzare il comando Visualizza configurazioni della scheda Home per salvare la configurazione di visualizzazione di una vista esplosa, in modo da poterla richiamare in un secondo momento. Quando si salva la configurazione di una vista esplosa, l impostazione delle operazioni di esplosione usate per creare la vista esplosa viene catturata e salvata. Quando si attiva la configurazione di una vista esplosa, la scheda Esplodi PathFinder si aggiorna per elencare le operazioni catturate per la configurazione corrente. È possibile utilizzare configurazioni di visualizzazioni esplose quando si creano disegni e documenti tecnici di assiemi esplosi e quando si creano animazioni di assiemi esplosi utilizzando il comando Editor animazioni della scheda Home. Creazione di viste esplose multiple Per creare più disegni o animazioni dello stesso assieme con una visualizzazione di parti diverse o delle stesse parti ma in posizioni diverse, basterà salvare delle configurazioni esplose supplementari. Utilizzare quindi il comando Implodere sul menu Modifica per ricomporre le parti e creare una nuova vista esplosa Esplosione degli assiemi spse01691

23 Esplosione degli assiemi Uso delle configurazioni d assieme Utilizzare le configurazioni delle normali finestre di assieme per gestire lo stato di visualizzazione delle parti in una vista esplosa. Ad esempio, quando viene applicata una configurazione di visualizzazione con un sottoassieme nascosto, questo non sarà visibile neanche nella vista esplosa. Le posizioni esplose delle parti restano invece invariate. Animazione di viste esplose È possibile utilizzare il comando Editor per creare un animazione di una vista esplosa. Editor animazioni offre opzioni che consentono di specificare la configurazione di esplosione, lo stato iniziale, la velocità e l ordine dei fotogrammi dell animazione. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Creazione delle animazioni di un assieme nella guida. Creazione di disegni delle viste esplose Quando si crea un disegno di un assieme nell ambiente Draft, è possibile specificare un nome per la configurazione della vista esplosa sull Assistente Vista di disegno per creare una vista di disegno di un esplosione di assieme. È anche possibile utilizzare il comando Crea disegno sul menu Applicazione sotto il comando Nuovo, nell ambiente Assembly, per creare un disegno di un esplosione di assieme. Nota Il comando Crea disegno non è disponibile quando si lavora in un applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Linee di flusso in disegni di assiemi esplosi Durante la creazione di disegni di assiemi esplosi, le linee di flusso appaiono automaticamente nelle viste di disegno. È possibile specificare se si desidera che le linee di flusso vengano visualizzate in una vista di disegno usando la scheda Annotazioni nella finestra di dialogo Proprietà della vista di disegno. La visualizzazione delle linee di flusso può essere modificata tramite il comando Disegna nella vista del menu rapido. Comando Esplodi automaticamente Applicando una distanza di propagazione tra le parti, l assieme attivo viene esploso. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-13

24 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Questo comando esplode gli assiemi in base alle relazioni applicate tra i comandi. Negli assiemi in cui i componenti vengono posizionati utilizzando relazioni di accoppiamento o di allineamento assiale, il comando Esplodi automaticamente offre dei risultati rapidi ed eccellenti. Nota Non è possibile utilizzare questo comando per esplodere parti vincolate a terra o componenti dei tubi. Definizioni I passi di base per l esplosione automatica di un assieme sono: Impostazione dei componenti da esplodere. Definizione delle impostazioni di esplosione. Impostazione dei componenti È possibile utilizzare l opzione Seleziona sulla barra comandi per specificare se esplodere tutte le parti e i sottoassiemi di un assieme o solo i sottoassiemi selezionati. Quando si esplodono i sottoassiemi selezionati, è possibile selezionare i sottoassiemi nella finestra grafica o in PathFinder di Assembly. Definizione delle impostazioni di esplosione È possibile utilizzare le opzioni sulla barra comandi e la finestra di dialogo Opzioni esplodi automaticamente per specificare come esplodere i componenti. Ad esempio, è possibile specificare se calcolare automaticamente o immettere manualmente la distanza di propagazione tra le parti Esplosione degli assiemi spse01691

25 Esplosione degli assiemi Quando si esplode un assieme che contiene dei sottoassiemi, la finestra di dialogo Opzioni esplodi automaticamente consente di specificare come si desidera che vengano esplose le parti nei sottoassiemi. Calcolo della distanza di propagazione Il pulsante Distanza automatica di propagazione sulla barra comandi consente di specificare se calcolare automaticamente la distanza di propagazione utilizzando il comando Esplodi automaticamente o se si desidera immettere la distanza di propagazione desiderata. Perché la distanza di propagazione sia calcolata automaticamente, selezionare l opzione Distanza automatica di propagazione. Per specificare tale distanza manualmente, deselezionare l opzione Distanza automatica di propagazione e digitare il valore desiderato nella casella Distanza. Quando si definisce manualmente la distanza di propagazione, è possibile immettere il valore desiderato e fare clic sul pulsante Esplodi per visualizzare il risultato. Per modificare la distanza specificata, digitare un nuovo valore e selezionare nuovamente il pulsante Esplodi. Raggruppare i sottoassiemi Quando si utilizza il comando Esplodi automaticamente in un assieme che contiene dei sottoassiemi, è possibile specificare se esplodere le parti del sottoassieme (A) o se raggrupparle come unità singola (B). Per raggruppare le parti dei sottoassiemi, impostare l opzione Lega tutti i sottoassiemi nella finestra di dialogo Opzioni esplodi automaticamente. Se si desidera esplodere le parti di alcuni sottoassiemi (A), ma non di altri (B), è possibile utilizzare il comando Lega sottoassieme per selezionare i sottoassiemi che si desidera restino una sola unità dopo l esplosione. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-15

26 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Selezionare i sottoassiemi in PathFinder di Assembly, quindi fare clic sul comando Lega sottoassieme. Un simbolo viene aggiunto accanto alla voce del sottoassieme nel PathFinder di Assembly per indicare che il sottoassieme è chiuso. Se poi si deseleziona l opzione Lega tutti i sottoassiemi nella finestra di dialogo Opzioni esplodi automaticamente, solo i sottoassiemi raggruppati che sono stati selezionati rimarranno come unità singola al termine dell operazione. Se successivamente si desidera esplodere il sottoassieme, è possibile utilizzare il comando Slega sottoassieme per annullare il raggruppamento del sottoassieme. Tecnica di esplosione L opzione Tecnica di esplosione nella finestra di dialogo Opzioni esplodi automaticamente consente di specificare se considerare o ignorare un sottoassieme durante l esplosione. L opzione Per livello di sottoassieme specifica se considerare ciascun sottoassieme come singola esplosione. In questo modo le parti del sottoassieme restano adiacenti mentre vengono esplose (A). L opzione Per parte individuale consente di specificare se ignorare la struttura del sottoassieme quando le parti vengono esplose. Le parti vengono esplose in base alla vicinanza con le altre parti. Ciò fa sì che le parti appartenenti a sottoassiemi differenti vengano mescolate le une alle altre. (B) Questa opzione consente di copiare il comportamento utilizzato prima della versione 19 di Solid Edge Esplosione degli assiemi spse01691

27 Esplosione degli assiemi Scheda Esplodi PathFinder La scheda Esplodi PathFinder di PathFinder elenca le operazioni di esplosione in base all ordine di esecuzione. È possibile utilizzare la scheda Esplodi PathFinder per visualizzare nuovamente e modificare le operazioni di esplosione. Quando si salva una configurazione di esplosione, ciascuna configurazione raggruppa una serie di operazioni di esplosione. Quando si attiva una configurazione di esplosione, la scheda Esplodi PathFinder aggiorna l elenco delle operazioni raggruppate in quella configurazione. Parti vincolate a terra Il comando Esplodi automaticamente non può esplodere le parti vincolate a terra. Le parti create nel contesto di un assieme con l opzione Crea sul posto vengono posizionate con un vincolo a terra. Utilizzare il comando Esplodi per esplodere manualmente una parte vincolata a terra, o si può eliminare la relazione di vincolo a terra, quindi posizionare la parte utilizzando le relazioni di assieme, per esempio Accoppia e Allinea. Comando Raggruppa sottoassieme Raggruppa le parti in un sottoassieme per esploderle come singola unità usando il comando Esplodi automaticamente. Per raggruppare il sottoassieme, selezionarlo utilizzando PathFinder di Un simbolo viene aggiunto accanto alla voce del sottoassieme in PathFinder per indicare che il sottoassieme è chiuso. Per slegare un sottoassieme, è possibile utilizzare il comando Slega sottoassieme. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-17

28 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Annulla raggruppamento sottoassieme Annulla il raggruppamento del sottoassieme creato con il comando Raggruppa sottoassieme. Comando Esplodi Consente di esplodere una o più parti in una direzione specifica. Sulle parti (A) selezionate per l esplosione viene eseguito l offset lungo un vettore esploso definito selezionando una faccia o un piano di riferimento su una parte di base o di riferimento (B) Esplosione degli assiemi spse01691

29 Esplosione degli assiemi È possibile esplodere manualmente le singole parti, più parti e i sottoassiemi chiusi. Definire la distanza di offset utilizzando la casella Distanza sulla barra dei comandi. Nota Le parti esplose utilizzando il comando Esplodi automaticamente possono essere riesplose lungo un diverso vettore di esplosione utilizzando questo comando. Definizioni I passi di base per l esplosione manuale delle parti sono: Selezionar le parti da esplodere. Selezionare la parte base. Selezionare un piano o una faccia di riferimento sulla parte base. Specificare la direzione dell esplosione. Esplosione di più parti Quando vengono selezionate più parti da esplodere in un unica operazione, è possibile utilizzare la finestra di dialogo Opzioni di esplosione manuale per indicare se le parti vengono propagate in modo uniforme o spostate come unità singola. Propagazione dei componenti in modo uniforme Quando si imposta l opzione Propaga i componenti in modo uniforme, è possibile utilizzare la finestra di dialogo Opzioni di esplosione manuale per definire l ordine di esplosione desiderato. È possibile selezionare una o più parti nell elenco Ordine di esplosione, quindi utilizzare i pulsanti Sposta in su e Sposta in giù nella finestra di dialogo per definire l ordine di esplosione desiderato. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-19

30 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Quando si seleziona una parte nell elenco, la parte viene evidenziata nella finestra grafica. Ciò consente di riordinare le parti mentre vengono esplose. Spostamento come unità singola Quando si imposta l opzione Sposta i componenti come un unità singola, la posizione corrente della serie di parti viene mantenuta e le parti vengono riposizionate lungo il vettore di esplosione specificato. Esplosione di sottoassiemi chiusi Quando si seleziona un sottoassieme chiuso da esplodere, il sottoassieme viene esploso come unità singola. In altre parole, i componenti interni del sottoassieme non vengono propagati. Barra dei comandi Esplodi Finestra di dialogo Opzioni di esplosione manuale Comando Collassa Riporta una parte esplosa nella sua posizione originaria all interno dell assieme rispetto alla parte genitore. Per collassare diverse parti in una sola operazione, mantenere premuto il pulsante MAIUSC e selezionare le parti. Se si seleziona una parte che è un componente in un sottoassieme chiuso, l intero sottoassieme viene compresso. Quando si comprime una parte, la linea di flusso per quella parte viene eliminata. Scheda Esplodi PathFinder Fornisce modalità alternative di visualizzazione e modifica di un assiemi esploso. La scheda Esplodi PathFinder visualizza la struttura per la configurazione della vista esplosa corrente in un elenco gerarchico. La scheda Esplodi PathFinder facilita l uso dei componenti della vista esplosa Esplosione degli assiemi spse01691

31 Esplosione degli assiemi Ciò consente di visualizzare la struttura ed eseguire le operazioni di modifica nella configurazione della vista esplosa corrente. È possibile eseguire alcune operazioni mediante cui è possibile: È possibile selezionare un evento di esplosione, quindi modificare l offset o il valore rotazionale utilizzando la barra comandi. Usare i comandi sul menu rapido per visualizzare e nascondere le parti, collassare le parti, visualizzare e nascondere linee di flusso e così via. È possibile aggiungere o rimuovere le parti dai gruppi di esplosione e dai gruppi di eventi. Ciò è utile quando si lavora con le animazioni. La seguente tabella descrive i simboli utilizzati in Esplodi PathFinder: Legenda Parte Assembly Raggruppa Gruppo eventi Evento lineare Evento rotazionale Parti spostate Parti inesplose Gruppo Esplodi e gruppo eventi Il metodo di ordinamento delle parti e dei sottoassiemi nella scheda Esplodi PathFinder si basa sulle operazioni eseguite per creare la vista esplosa. Tali operazioni o eventi vengono raccolti in una o più serie di operazioni di esplosione nella scheda Esplodi PathFinder. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-21

32 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Esistono due serie di operazioni di esplosione: gruppi e gruppi di eventi. I gruppi e i gruppi di eventi vengono creati automaticamente come parte del processo di creazione dell esplosione ma è possibile modificarli in un secondo momento. Gruppi Un gruppo comprende tutte le parti e i sottoassiemi in un vettore di esplosione comune. Il collettore del gruppo può disporre di più gruppi nidificati al suo interno. Ad esempio, se una parte del vettore di esplosione ha altre parti che si estendono in un vettore di esplosione differente, le parti nidificate verranno posizionate in un gruppo nidificato all interno del gruppo principale. I componenti all interno di un gruppo vengono animati in sequenza. Gruppi di eventi Un gruppo di eventi comprende tutti i componenti che vengono spostati simultaneamente in un animazione. Ad esempio, una campitura di fissaggi costituisce un gruppo di eventi. È possibile aggiungere le parti ad un gruppo di eventi o rimuoverle dal gruppo. Esplodi PathFinder e finestra grafica Come avviene nella scheda PathFinder, quando si seleziona una voce in Esplodi PathFinder, le parti associate vengono evidenziate nella finestra grafica. Ad esempio, se si seleziona una voce del gruppo in Esplodi PathFinder, le parti associate ad una voce vengono evidenziate nella finestra grafica. Se si seleziona una parte nella finestra grafica, viene visualizzata una casella in Esplodi PathFinder che indica il punto in cui la parte selezionata viene posizionata nella struttura ad albero della vista esplosa Esplosione degli assiemi spse01691

33 Esplosione degli assiemi Configurazioni ed eventi di esplosione Quando si salva la configurazione di una vista esplosa, ciascuna configurazione di esplosione cattura un gruppo differente di eventi di esplosione. Quando si attiva una configurazione della vista di esplosione, la scheda Esplodi PathFinder aggiorna l elenco degli eventi rilevati per la configurazione corrente. Aggiunta e rimozione delle parti dai gruppi di eventi È possibile aggiungere o rimuovere le parti da un gruppo di eventi per controllare quali parti si muovono simultaneamente durante l animazione di un assieme. I comandi Aggiungi a gruppo eventi e Rimuovi da gruppo eventi dal menu rapido nella scheda Esplodi PathFinder consentono di effettuare tali tipi di modifiche. Ad esempio, potrebbe essere necessario animare i fissaggi di un assieme in una sola volta, anche se il comando Esplodi automaticamente li ha posizionati in gruppi di eventi di esplosione differenti. Nota I comandi Aggiungi a gruppo eventi e Rimuovi da gruppo eventi non sono disponibili se viene visualizzato l Editor animazioni. Per ulteriori informazioni sulle animazioni degli assiemi, vedere la sezione della Guida Creazione di animazioni di assiemi. Riordino dei gruppi È possibile modificare l ordine di un gruppo di esplosione ma non è possibile riordinare un gruppo di eventi utilizzando la scheda Esplodi PathFinder. Ciò spse01691 Esplosione degli assiemi 3-23

34 Lezione 3 Esplosione degli assiemi consente di modificare l ordine sequenziale in cui vengono spostate le parti durante l animazione di un assieme. Utilizzare lo strumento di selezione per trascinare un gruppo di esplosione in un ubicazione differente. La scheda Esplodi PathFinder visualizza un simbolo per mostrare il punto in cui è possibile riposizionare il gruppo nella struttura di esplosione. Il simbolo si modifica se si trascina il gruppo in un ubicazione non valida nella struttura di esplosione. Comando Visualizza configurazioni Salva, applica, o cancella una configurazione di visualizzazione di un assieme. Una configurazione di assieme cattura lo stato di visualizzazione delle parti, assiemi, schizzi di assieme, cordoni di saldatura e piani di riferimento in un assieme. Utilizzare le configurazioni di visualizzazione quando si lavora con assiemi di grandi dimensioni. Per applicare una configurazione salvata, è possibile anche utilizzare l elenco Configurazione, accessibile selezionando la scheda Homefiil gruppo Configurazioni. È anche possibile applicare configurazioni di visualizzazione definite nell assieme corrente o in un sottoassieme. Per applicare una configurazione di visualizzazione definita in un sottoassieme, è necessario selezionare dapprima il sottoassieme. Per ulteriori informazioni, vedere le sezioni della Guida Uso delle configurazioni di visualizzazione e Uso efficace degli assiemi di grandi dimensioni. Finestra di dialogo Opzioni visualizza configurazioni Adatta vista dopo l applicazione Adatta la vista dopo l applicazione della configurazione della visualizzazione. Quando è applicata, elenca la configurazione esplosa in modalità di modellazione. Opzioni per la visualizzazione di configurazione esplosa fuori dall ambiente Vista esplosa animazione rendering: Richiesta di azione Fornisce l opportunità di applicare solo le impostazioni di visualizzazione o di entrare nell ambiente ERA. Applica solo impostazioni di visualizzazione Applica le impostazioni di visualizzazione che non sono univoche per ERA senza entrare nell ambiente ERA. Passa ad ERA e crea vista esplosa Passa al ambiente ERA e applica le impostazioni di configurazione di visualizzazione salvate. Usa singola configurazione predefinita Crea una configurazione Solid Edge predefinita invece di una configurazione predefinita associata ad un nome utente Esplosione degli assiemi spse01691

35 Esplosione degli assiemi Applica attivazione a sovrascrivere Consente di specificare il metodo di applicazione della configurazione di visualizzazione. Quando l opzione è impostata, si può specificare se le parti nell assieme vengono attivate o disattivate con l applicazione della configurazione. Quando l opzione è deselezionata, lo stato attivo o inattivo delle parti è determinato dallo stato dell ultimo salvataggio. Attiva tutte le parti Specifica che tutte le parti dell assieme diventano attive con l applicazione della nuova configurazione. Disattiva le parti Specifica che tutte le parti dell assieme diventino inattive con l applicazione della nuova configurazione. Mantieni stato attuale Indica che lo stato di attivazione attuale (attivo o non attivo) delle parti nell assieme non viene modificato quando si applica una configurazione di visualizzazione. Ciò consente l ottimizzazione delle prestazioni quando si lavora con assiemi di grandi dimensioni. Quando si applica una configurazione di visualizzazione dalla barra comandi Strumento di selezione, verranno applicate le impostazioni della finestra di dialogo corrente. Se si desidera modificare l attivazione attuale o sovrascrivere l impostazione quando si applica una configurazione di visualizzazione, è necessario applicare la configurazione utilizzando la finestra di dialogo Visualizza configurazioni. Semplifica sovrascrivi Consente di specificare il metodo di applicazione della configurazione di visualizzazione. Quando l opzione è impostata, si può specificare se le parti nell assieme appaiono nella versione progettata o semplificata. Quando l opzione è deselezionata, lo stato attivo o inattivo delle parti è determinato dallo stato dell ultimo salvataggio. Usa tutte le parti semplificate (Se disponibili) Specifica che la versione semplificata della parte viene utilizzata con l applicazione della configurazione. Usa tutte le parti di disegno Specifica che la versione progettata della parte viene utilizzata con l applicazione della configurazione. Mantieni stato attuale Indica che lo stato semplificato attuale (semplificato o come progettato) delle parti nell assieme non viene modificato quando si applica una configurazione di visualizzazione. Ciò consente l ottimizzazione delle prestazioni quando si lavora con assiemi di grandi dimensioni. Quando si applica una configurazione di visualizzazione dalla barra comandi Strumento di selezione, verranno applicate le impostazioni della finestra di dialogo corrente. Se si desidera modificare l attivazione attuale o sovrascrivere l impostazione quando si applica una configurazione di visualizzazione, è necessario applicare la configurazione utilizzando la finestra di dialogo Visualizza configurazioni. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-25

36 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Comando Sposta parte Sposta o ruota le parti in una vista esplosa in un assieme. È possibile utilizzare questo comando per le operazioni riportate di seguito: Spostare una o più parti lungo il vettore di esplosione di origine oppure lungo un nuovo vettore specificato. La rotazione di una o più parti lungo il vettore di esplosione originale o un nuovo vettore appena definito. Lo spostamento di una o più parti all interno di un piano appena definito. È possibile spostare o ruotare una sola parte, un gruppo di parti oppure una parte e tutte le sue parti dipendenti. La procedura di base è la stessa, indipendentemente dal fatto che si esegua uno spostamento, una rotazione o uno spostamento in un piano. Spostamento delle parti lungo il vettore di esplosione di origine Per spostare un unica parte: Selezionarla e poi trascinarla nella nuova ubicazione. Per spostare un gruppo di parti: Selezionare le parti e fare clic sul pulsante Accetta (segno di spunta) sulla barra comandi Esplosione degli assiemi spse01691

37 Esplosione degli assiemi Quando si seleziona il pulsante Accetta, viene visualizzata una triade di orientamento con l asse X orientato al vettore di esplosione. Per impostazione predefinita, è selezionato l asse del vettore di esplosione di origine. Trascinare il cursore per spostare il gruppo di parti nella nuova posizione. Per spostare una parte e tutte le sue parti dipendenti: Selezionare l opzione Sposta parti dipendenti sulla barra comandi e poi selezionare la parte che si desidera spostare. La parte e tutte le sue parti dipendenti vengono evidenziate. Quando si fa clic sul pulsante Accetta, viene visualizzata una triade di orientamento. Per impostazione predefinita, è selezionato l asse del vettore di esplosione di origine. Trascinare il cursore per spostare il gruppo di parti nella nuova posizione. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-27

38 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Spostamento delle parti lungo un altro vettore di esplosione Per spostare una o più parti lungo un diverso vettore di esplosione, definire innanzitutto il gruppo di parti. Ad esempio, utilizzare la barra comandi per specificare che si desidera spostare una parte e tutte le sue parti dipendenti. Dopo aver fatto clic sul pulsante Accetta, posizionare il cursore sull asse della triade lungo il quale si desidera eseguire lo spostamento e quindi trascinare il cursore. Alla linea di flusso viene automaticamente aggiunto un movimento. Quando si esegue l offset di una parte in una nuova direzione, nella scheda Esplodi PathFinder viene aggiunto un nuovo evento di esplosione Esplosione degli assiemi spse01691

39 Esplosione degli assiemi Una volta "estratte" dal vettore di esplosione di origine, le parti possono essere inserite nuovamente nel suddetto vettore. Selezionare la parte che si desidera spostare, selezionare l asse appropriato e quindi trascinare le parti nuovamente sul vettore di esplosione di origine. Quando ci si avvicina al vettore di esplosione di origine, le parti si bloccheranno automaticamente in corrispondenza del vettore. Il segmento di movimento verrà eliminato automaticamente. Rotazione delle parti Per ruotare una o più parti, impostare l opzione Ruota sulla barra comandi. Definire il gruppo di parti, posizionare il cursore sull asse intorno a cui si desidera eseguire la rotazione e poi trascinare il cursore nella nuova posizione. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-29

40 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Spostamento di parti in un piano Per spostare una o più parti all interno di un piano, impostare l opzione Sposta planare sulla barra comandi. Definire le parti che si desidera spostare (A) e il piano all interno del quale si desiderano spostare le parti. Il piano di movimento è definito dall asse X (B) e da un altro asse definito dall utente. Ad esempio, è possibile spostare una parte all interno di un piano definito dagli assi X e Z (C). Trascinare il cursore nella nuova posizione (D). L opzione Sposta planare consente di spostare le parti all esterno dell asse del vettore di esplosione originale. In tal caso, viene aggiunto un movimento alla linea di flusso. Per ulteriori informazioni sull uso delle viste esplose, vedere le sezioni della Guida Creazione di viste esplose di assiemi e Scheda Esplodi PathFinder. Barra comandi Sposta parte esplosa Comando Rimuovi (applicazione Esplodi) Nasconde la parte selezionata nella vista esplosa e ripristina la parte nella posizione dell assieme non esplosa Esplosione degli assiemi spse01691

41 Esplosione degli assiemi Per eliminare più parti con una sola operazione, tenere premuto il tasto Maiusc e selezionare le parti che si desidera rimuovere. Se si seleziona una parte che è un componente in un sottoassieme chiuso, l intero sottoassieme viene rimosso. È possibile utilizzare la scheda PathFinder per visualizzare nuovamente le parti in un secondo momento. Comando Riposizione Riposiziona una parte rispettivamente ad un altra parte di riferimento in una vista esplosa. Ciò può essere utile quando si desidera modificare la posizione della parte dopo aver utilizzato il comando Esplodi automaticamente. Per riposizionare una parte, selezionare la parte desiderata (A), quindi posizionare il cursore sopra la parte di riferimento (B). La parte di riferimento viene evidenziata e viene visualizzata una freccia sulla parte di riferimento per indicare il lato della parte di riferimento su cui verrà riposizionata la parte selezionata. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-31

42 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Se la freccia non punta nella direzione desiderata, selezionare una parte di riferimento diversa. Se la parte di riferimento è l ultima parte in una sequenza di vettori esplosi, viene visualizzata una freccia dinamica per indicare che è possibile selezionare il lato della parte di riferimento su cui si desidera riposizionare la parte selezionata. Se la parte selezionata si trova all interno di un assieme chiuso (A), tutte le parti del sottoassieme verranno riposizionate (B). Si può utilizzare questo comando per modificare l ordine in cui le parti sono state esplose. Per spostare una parte senza modificarne l ordine, si può utilizzare il comando Sposta parte esplosa. Barra comandi Riposiziona Finestra di dialogo Proprietà esplosione Configurazione Consente di specificare il tipo di configurazione di esplosione da utilizzare. Usa Esplodi dalla configurazione Elenca le configurazioni esistenti delle viste esplose che possono essere utilizzate in un animazione. È possibile specificare una configurazione della vista esplosa per un animazione Esplosione degli assiemi spse01691

43 Esplosione degli assiemi Velocità Consente di specificare la velocità desiderata. Velocità comune per tutte le parti Consente di specificare la stessa velocità per tutte le parti. È possibile immettere un valore. Durata esplosione Consente di specificare un valore in secondi per ciascun evento di esplosione. Ordine animazione Consente di specificare il modo in cui si desidera iniziare l animazione. Prima la più interna Consente di specificare l inizio dell animazione con lo spostamento delle parti più interne. Prima la più esterna Consente di specificare l inizio dell animazione con lo spostamento delle parti più esterne. Stato iniziale Consente di specificare l inizio dell animazione con le parti nello stato di compressione o espansione. Collassato Consente di specificare l inizio dell animazione con le parti nello stato di compressione. Esteso Consente di specificare l inizio dell animazione con le parti nello stato di espansione. Attività: Esplodi Obiettivi dell attività In questa attività, si utilizzerà l applicazione Esplodi - Rendering - Anima per esplodere un assieme. In questa attività, si effettueranno le seguenti operazioni: Utilizzare il comando di esplosione manuale per ordinare gli eventi di un esplosione e crearne una sequenza. Definire le distanze e le direzioni delle parti di esplosione lungo una timeline. Raggruppare le parti e i sottoassiemi e verificarne il comportamento durante e dopo l esplosione. Creare una timeline dell animazione da utilizzare in una sequenza dell animazione. Utilizzare il comando Esplodi automaticamente per iniziare una sequenza di esplosione. spse01691 Esplosione degli assiemi 3-33

44 Lezione 3 Esplosione degli assiemi Andare all Appendice A per l attività: Esplosione di un assieme. Riesame della lezione Rispondere alle seguenti domande: 1. Dove vengono archiviate le viste esplose? 2. Elencare due metodi di legatura dei sottoassiemi durante una esplosione? 3. Come è possibile spostare eventi di esplosione in altri gruppi di esplosione? 4. Perché utilizzare l esplosione manuale invece dell esplosione automatica? 5. Quale tipo di linee di flusso vengono create con il comando di esplosione automatica? Risposte 1. Dove vengono archiviate le viste esplose? Le viste esplose vengono archiviate come configurazione di assieme. Le configurazioni di assieme vengono archiviate in file.cfg e normalmente hanno lo stesso nome del documento assieme. 2. Elencare due metodi di legatura dei sottoassiemi durante una esplosione? I sottoassiemi possono essere legati sia utilizzando le opzioni di esplosione o forzando un assieme a rimanere legato utilizzando il comando Lega assieme. Pathfinder mostra graficamente quali assiemi sono legati. 3. Come è possibile spostare eventi di esplosione in altri gruppi di esplosione? Dopo aver selezionato l evento di esplosione dal pathfinder, fare clic con il pulsante destro del mouse e rimuovere l evento di esplosione dal gruppo di esplosione corrente. Utilizzare la stessa procedure per aggiungere eventi a gruppi differenti. 4. Perché utilizzare l esplosione manuale invece dell esplosione automatica? L esplosione manuale posiziona i componenti dell assieme basandosi sulle relazioni di assieme utilizzate per posizionare i componenti. A volte i risultati non corrispondono alle aspettative. Utilizzando il comando per l esplosione manuale è possibile controllare il posizionamento dei componenti dell assieme esploso. Questo può essere ottenuto dopo il completamento del comando di esplosione automatica. 5. Quale tipo di linee di flusso vengono create con il comando di esplosione automatica? Con il comando di esplosione automatica vengono create linee di flusso di evento. Le linee di flusso di evento vengono utilizzate per creare animazioni delle parti esplose e vengono mostrate nei documenti draft. Vengono archiviate nelle Configurazioni di assieme Esplosione degli assiemi spse01691

Applicazione Esplodi Rendering Anima

Applicazione Esplodi Rendering Anima Applicazione Esplodi Rendering Anima Numero di pubblicazione spse01541 Applicazione Esplodi Rendering Anima Numero di pubblicazione spse01541 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

Animazione di assiemi

Animazione di assiemi Animazione di assiemi Numero di pubblicazione spse01693 Animazione di assiemi Numero di pubblicazione spse01693 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto

Dettagli

Ispezione degli assiemi

Ispezione degli assiemi Ispezione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01680 Ispezione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01680 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto

Dettagli

Ispezione degli assiemi

Ispezione degli assiemi Ispezione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01680 Ispezione degli assiemi Numero di pubblicazione spse01680 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto

Dettagli

Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona

Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona Numero di pubblicazione spse01510 Creazione di uno schizzo nella modellazione sincrona Numero di pubblicazione spse01510 Informativa sui diritti di

Dettagli

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture

1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Lezione 1 Flusso di lavoro di progettazione delle strutture Informazioni generali sulla progettazione delle strutture È possibile creare segmenti di percorso e strutture utilizzando l applicazione Progettazione

Dettagli

Creazione di disegni dettagliati

Creazione di disegni dettagliati Creazione di disegni dettagliati Numero di pubblicazione spse01545 Creazione di disegni dettagliati Numero di pubblicazione spse01545 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

Progetto sheet metal

Progetto sheet metal Progetto sheet metal Numero di pubblicazione spse01546 Progetto sheet metal Numero di pubblicazione spse01546 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software

Dettagli

Miglioramento delle abilità grazie ai progetti

Miglioramento delle abilità grazie ai progetti Miglioramento delle abilità grazie ai progetti Numero di pubblicazione spse01550 Miglioramento delle abilità grazie ai progetti Numero di pubblicazione spse01550 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva

Dettagli

Modellazione di una parte mediante le Superfici

Modellazione di una parte mediante le Superfici Modellazione di una parte mediante le Superfici Numero di pubblicazione spse01560 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione

Dettagli

Revisione di assiemi

Revisione di assiemi Revisione di assiemi Numero di pubblicazione spse01655 Revisione di assiemi Numero di pubblicazione spse01655 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Demo. La palette allinea. La palette Anteprima conversione trasparenza. Adobe Illustrator CS2

Demo. La palette allinea. La palette Anteprima conversione trasparenza. Adobe Illustrator CS2 Le Palette (parte prima) Come abbiamo accennato le Palette permettono di controllare e modificare il vostro lavoro. Le potete spostare e nascondere come spiegato nella prima lezione. Cominciamo a vedere

Dettagli

Rendering di assiemi

Rendering di assiemi Rendering di assiemi Numero di pubblicazione spse01692 Rendering di assiemi Numero di pubblicazione spse01692 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Lavorare con Solid Edge Embedded Client

Lavorare con Solid Edge Embedded Client Lavorare con Solid Edge Embedded Client Numero di pubblicazione spse01424 103 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

EasyPrint v4.15. Gadget e calendari. Manuale Utente

EasyPrint v4.15. Gadget e calendari. Manuale Utente EasyPrint v4.15 Gadget e calendari Manuale Utente Lo strumento di impaginazione gadget e calendari consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di ordinare in maniera semplice

Dettagli

Layout dell area di lavoro

Layout dell area di lavoro Layout dell area di lavoro In Windows, Dreamweaver fornisce un layout che integra tutti gli elementi in una sola finestra. Nell area di lavoro integrata, tutte le finestre e i pannelli sono integrati in

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente

EasyPrint v4.7. Impaginatore Album. Manuale Utente EasyPrint v4.7 Impaginatore Album Manuale Utente Lo strumento di impaginazione album consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di organizzare le immagini in maniera

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

Il controllo della visualizzazione

Il controllo della visualizzazione Capitolo 3 Il controllo della visualizzazione Per disegnare in modo preciso è necessario regolare continuamente l inquadratura in modo da vedere la parte di disegno che interessa. Saper utilizzare gli

Dettagli

I tracciati sono contorni che potete trasformare in selezioni o a cui potete applicare un riempimento o una traccia di colore. tracciato temporaneo

I tracciati sono contorni che potete trasformare in selezioni o a cui potete applicare un riempimento o una traccia di colore. tracciato temporaneo Disegnare Il disegno (1) Quando si disegna in Adobe Photoshop si creano forme vettoriali e tracciati. Per disegnare potete usare gli strumenti: Forma Penna Penna a mano libera Le opzioni per ogni strumento

Dettagli

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello

Corsi ECDL 2008 2009 Fabio Naponiello Chi inizia un'attività di ufficio con l ausilio di strumenti informatici, si imbatte subito nei comuni e ricorrenti lavori di videoscrittura. Redigere lettere, comunicati, piccole relazioni ecc, sono tipiche

Dettagli

Guida per l'utente alla pianificazione OrgPublisher per tutti i browser

Guida per l'utente alla pianificazione OrgPublisher per tutti i browser Guida per l'utente alla pianificazione OrgPublisher per tutti i browser Sommario Guida per l'utente alla pianificazione OrgPublisher per tutti i browser Sommario Accesso alla pianificazione per tutti i

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

per immagini guida avanzata Organizzazione e controllo dei dati Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Organizzazione e controllo dei dati Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Organizzazione e controllo dei dati Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Il raggruppamento e la struttura dei dati sono due funzioni di gestione dati di Excel, molto simili tra

Dettagli

4. Fondamenti per la produttività informatica

4. Fondamenti per la produttività informatica Pagina 36 di 47 4. Fondamenti per la produttività informatica In questo modulo saranno compiuti i primi passi con i software applicativi più diffusi (elaboratore testi, elaboratore presentazioni ed elaboratore

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Credo sia utile impostare fin da subito le unità di misura. InDesign > Unità e incrementi Iniziamo poi creando un nuovo documento. File

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ)

Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ) Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ) Siemens PLM Software www.siemens.it/plm Domande frequenti Cos è Solid Edge 2D Drafting? Solid Edge 2D Drafting è un pacchetto software per la creazione di

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Gli strumenti di presentazione permettono di realizzare documenti ipertestuali composti da oggetti provenienti da media diversi, quali: testo, immagini, video digitali,

Dettagli

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database.

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database. 1 di 13 22/04/2012 250 Supporto / Access / Guida e procedure di Access 2007 / Tabelle Guida alle relazioni tra tabelle Si applica a: Microsoft Office Access 2007 Uno degli obiettivi di una buona strutturazione

Dettagli

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini)

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Introduzione ai blocchi............................................1 Inserimento di blocchi.............................................2 Introduzione ai tratteggi...........................................4

Dettagli

Funzioni per documenti lunghi

Funzioni per documenti lunghi 8 Funzioni per documenti lunghi In questo capitolo: Creare e personalizzare intestazioni e piè di pagina Organizzare le informazioni Riorganizzare un documento Creare un documento master Inserire un frontespizio

Dettagli

DISPENSA DI GEOMETRIA

DISPENSA DI GEOMETRIA Il software di geometria dinamica Geogebra GeoGebra è un programma matematico che comprende geometria, algebra e analisi. È sviluppato da Markus Hohenwarter presso la Florida Atlantic University per la

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

FlukeView Forms Documenting Software

FlukeView Forms Documenting Software FlukeView Forms Documenting Software N. 5: Uso di FlukeView Forms con il tester per impianti elettrici Fluke 1653 Introduzione Questa procedura mostra come trasferire i dati dal tester 1653 a FlukeView

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43

sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 03 Apertura, creazione e salvataggio di disegni 27 04 Strumenti di ausilio al disegno 43 sommario 01 I fondamentali e l interfaccia di base 1 AutoCAD, AutoCAD per Mac, e 1 L avvio di AutoCAD 2 I primi cenni sull interfaccia 2 L area di disegno 5 Il cursore grafico 5 L icona del sistema di

Dettagli

Personalizza. Page 1 of 33

Personalizza. Page 1 of 33 Personalizza Aprendo la scheda Personalizza, puoi aggiungere, riposizionare e regolare la grandezza del testo, inserire immagini e forme, creare una stampa unione e molto altro. Page 1 of 33 Clicca su

Dettagli

Anno 2009/2010 Syllabus 5.0

Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 3: Oggetti grafici Effetti di animazione Preparare una presentazione Stampa Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 In una presentazione è possibile aggiungere

Dettagli

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini Dimensione delle immagini e Scorrimento del testo Dimensione delle immagini Anche oggi parliamo di immagini. Cominciamo proponendo qualche considerazione circa le dimensioni e il ritaglio dell immagine

Dettagli

Introduzione a PowerPoint

Introduzione a PowerPoint Office automation - Dispensa su PowerPoint Pagina 1 di 11 Introduzione a PowerPoint Premessa Uno strumento di presentazione abbastanza noto è la lavagna luminosa. Questo strumento, piuttosto semplice,

Dettagli

1. Le macro in Access 2000/2003

1. Le macro in Access 2000/2003 LIBRERIA WEB 1. Le macro in Access 2000/2003 Per creare una macro, si deve aprire l elenco delle macro dalla finestra principale del database: facendo clic su Nuovo, si presenta la griglia che permette

Dettagli

Guida rapida - versione Web e Tablet

Guida rapida - versione Web e Tablet Guida rapida - versione Web e Tablet Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Gestisce interattivamente

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Alibre Design Lezione n 6 Messa in tavola www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Abbiamo già visto nelle lezioni precedenti come avviare Alibre in modalità Pezzo (per disegnare una parte) o in modalità

Dettagli

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net

Your Detecting Connection. Manuale utente. support@xchange2.net Your Detecting Connection Manuale utente support@xchange2.net 4901-0133-4 ii Sommario Sommario Installazione... 4 Termini e condizioni dell applicazione XChange 2...4 Configurazione delle Preferenze utente...

Dettagli

Utilizzo del foglio di lavoro con gli strumenti di disegno di Excel

Utilizzo del foglio di lavoro con gli strumenti di disegno di Excel Utilizzo del foglio di lavoro con gli strumenti di disegno di Excel Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini Excel 2000 1 Presentazione della barra degli strumenti di disegno La barra degli strumenti

Dettagli

Introduzione. Strumenti di Presentazione Power Point. Risultato finale. Slide. Power Point. Primi Passi 1

Introduzione. Strumenti di Presentazione Power Point. Risultato finale. Slide. Power Point. Primi Passi 1 Introduzione Strumenti di Presentazione Power Point Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Con il termine STRUMENTI DI PRESENTAZIONE, si indicano programmi in grado di preparare presentazioni

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

Organizzare il proprio lavoro

Organizzare il proprio lavoro Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP ELEMENTS 7 Organizzare il proprio lavoro Inserire le parole chiave Ricercare le immagini 69 Capitolo 5: Applicazione dei tag e organizzazione delle foto Potete usare i tag parole

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Time Line: File=>Nuova Chiave Scorciatoia: Nessuna

Time Line: File=>Nuova Chiave Scorciatoia: Nessuna 356 Animare il Progetto del Logo 3D Si aprirà il dialogo della Sequenza. Cambiare la sequenza per farla iniziare al Fotogramma 91 e terminare al Fotogramma 160. Clic su OK. Passo 6. Rotazione Sequenza

Dettagli

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine Guida Utente V.0 Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti 7 Risorse 0 Presentazioni Procedura d ordine Cos è aworkbook Prodotti Risorse Presentazione Assortimento aworkbook presenta al

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

L interfaccia utente di Office 2010

L interfaccia utente di Office 2010 L interfaccia utente di Office 2010 Personalizza la barra multifunzione Pagine: 3 di 4 Autore: Alessandra Salvaggio - Tratto da: Office 2010 la tua prima guida - Edizioni FAG Milano Ridurre la barra multifunzione

Dettagli

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali PowerPoint Come costruire una presentazione PowerPoint 1 Introduzione! PowerPoint è uno degli strumenti presenti nella suite Office di Microsoft! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

Introduzione a Outlook

Introduzione a Outlook Introduzione a Outlook Outlook è uno strumento potente per la gestione della posta elettronica, dei contatti, del calendario e delle attività. Per utilizzarlo nel modo più efficace, è necessario innanzitutto

Dettagli

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Unità didattica 06 Usiamo Windows: Impariamo a operare sui file In questa lezione impareremo: quali sono le modalità di visualizzazione di Windows come

Dettagli

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott.

Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Strumenti di presentazione (Microsoft PowerPoint) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

CORSO DI ALLINEAMENTO DA SOLID EDGE XX A SOLID EDGE ST5

CORSO DI ALLINEAMENTO DA SOLID EDGE XX A SOLID EDGE ST5 CORSO DI ALLINEAMENTO DA SOLID EDGE XX A SOLID EDGE ST5 Piano di formazione per il riallineamento delle versioni precedenti a Solid Edge with Synchronous Technology 5 LA PROGRESSIONE DELL INNOVAZIONE E

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

DOCUMENTO ESERCITAZIONE ONENOTE. Utilizzare Microsoft Offi ce OneNote 2003: esercitazione rapida

DOCUMENTO ESERCITAZIONE ONENOTE. Utilizzare Microsoft Offi ce OneNote 2003: esercitazione rapida Utilizzare Microsoft Offi ce OneNote 2003: esercitazione rapida MICROSOFT OFFICE ONENOTE 2003 AUMENTA LA PRODUTTIVITÀ CONSENTENDO AGLI UTENTI L ACQUISIZIONE COMPLETA, L ORGANIZZAZIONE EFFICIENTE E IL RIUTILIZZO

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file

Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file Capitolo I Esercitazione n. 1: Uso del computer e gestione dei file Scopo: Windows, creare cartelle, creare e modificare file di testo, usare il cestino, spostare e copiare file, creare collegamenti. A

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico

Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico Indice Format PDF e software per la creazione di documenti Che cosa si può fare con Adobe Acrobat Commenti, annotazioni e marcature grafiche

Dettagli

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento:

Introduzione a Word. Prima di iniziare. Competenze che saranno acquisite. Requisiti. Tempo stimato per il completamento: Introduzione a Word Word è una potente applicazione di elaborazione testi e layout, ma per utilizzarla nel modo più efficace è necessario comprenderne gli elementi di base. Questa esercitazione illustra

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

per immagini guida avanzata Tecniche di grafica professionale Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Tecniche di grafica professionale Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Tecniche di grafica professionale Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Elementi chiave della formattazione professionale per immagini guida avanzata GRAFICO PIRAMIDI 35 30 25 20

Dettagli

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale Introduzione Introduzione a NTI Shadow Benvenuti in NTI Shadow! Il nostro software consente agli utenti di pianificare dei processi di backup continui che copiano una o più cartelle ( origine del backup

Dettagli

Microsoft Access Maschere

Microsoft Access Maschere Microsoft Access Maschere Anno formativo: 2007-2008 Formatore: Ferretto Massimo Mail: Skype to: ferretto.massimo65 Profile msn: massimoferretto@hotmail.com "Un giorno le macchine riusciranno a risolvere

Dettagli

STRUMENTI. Impostare una presentazione I programmi di presentazione

STRUMENTI. Impostare una presentazione I programmi di presentazione STRUMENTI Impostare una presentazione I programmi di presentazione I programmi per la creazione di documenti multimediali basati su diapositive (o lucidi) consentono di presentare, a un pubblico più o

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO Windows è il programma che coordina l'utilizzo di tutte le componenti hardware che costituiscono il computer (ad esempio la tastiera e il mouse) e che consente di utilizzare applicazioni

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli