Progetto di Sistemi Informativi (PSI) Lezione 8 : Business Intelligence (BI)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto di Sistemi Informativi (PSI) Lezione 8 : Business Intelligence (BI)"

Transcript

1 Progetto di Sistemi Informativi (PSI) Lezione 8 : Business Intelligence (BI) ARCHITETTURA DEI SISTEMI BI MODELLAZIONE DELLE INFORMAZIONI MODELLAZIONE DELLE ESIGENZE

2 SOMMARIO LEZIONE Motori di calcolo (DSS) Motori di presentazione (EIS, reporting) Mining ed altri motori DATA WAREHOUSE CARICAMENTO TRASFORMAZIONE ESTRAZIONE DATA MART DATA ENTRY BASI DATI OPERATIVE BASI DATI OPERATIVE BASI DATI OPERATIVE BASI DATI TRANSAZIONALI Modellazione architettura DFM Modellazione informazioni HIGO : Griglia orientata agli stakeholder per la identificazione dei KPI dei processi BSC : Balanced Score Card (1991) : KPI strategici DFM : Dimensional Fact Model KPI : Key Perfomance Indicators HIGO BSC Modellazione indicatori 2

3 Progetto di Sistemi Informativi (PSI) Lezione 8 : Business Intelligence (BI) ARCHITETTURA DEI SISTEMI BI MODELLAZIONE DELLE ESIGENZE MODELLAZIONE DELLE INFORMAZIONI

4 ARCHITETTURA DEI SISTEMI BI ARCHITETTURA DI RIFERIMENTO LE ESIGENZE INFORMATIVE ANALITICHE LO SCHEMA DEI SISTEMI DI BUSINESS INTELLIGENCE IL LIVELLO DELLE FONTI IL LIVELLO DELLA TRASFORMAZIONE IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE : DATA WAREHOUSE IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE : DATA MART E OLAP IL LIVELLO DI ELABORAZIONE DOMANDE DI RIEPILOGO 4

5 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Identificare gli scopi e le finalità dei sistemi BI nell ambito dei sistemi di impresa Spiegare le caratteristiche del paradigma dei sistemi BI Descrivere le componenti funzionali dei sistemi BI NB: riferimento: Bracchi Francalanci - Motta (2009), CAPITOLO 9 Piattaforme di Business Intelligence e DSS 5

6 ESIGENZE INFORMATIVE ANALITICHE DSS/ BI/ WAREHOUSE Processi strategici e di controllo direzionale ELABORAZIONE ANALITICA P.e. analisi traffico aereo Basi dati finalizzate alla consultazione ed alla analisi dei dati e/o al controllo degli obiettivi OLTP Processi operativi ELABORAZIONE TRANSAZIONI P.e. prenotazioni aeree Basi dati finalizzate all aggiornamento 6

7 DEFINIZIONI OLTP (On Line Transactions Processing) Architettura software, nata con i sistemi di prenotazione aerea ( ), finalizzata alla elaborazione veloce e sicura di singole transazioni immesse da tastiera (committrollback) Basi dati capaci di accettare elevati massicci di di inserimenti DSS (Decision Support Systems) Sistemi software finalizzati alla elaborazione di alberi decisionali (p.e. scelta di un investimento) e/o calcoli gestionali (p.e. budget) WAREHOUSE Base dati detta warehouse in quanto immagazzina dati raccolti da altri sistemi Schema dati finalizzato alla consultazione e non all inserimento BI (Business Intelligence) Definizione generica dei software finalizzati alla analisi di dati memorizzati 7

8 ACRONIMI ABC: Activity Base Costing ABM: Activity Based Management BI: Business Intelligence BW: Business Warehouse (sinonimo di DW) BSC: Balanced Score Card CPM: Corporate Performance Management (sinonimo di SEM) CRM: Customer Relationship Management CSF: Critical Success Factor DBMS: Data Base Management System DSS: Decision Support System DW: Data Warehouse EIS: Executive Information System EPM: Enterprise Performance Management (sinonimo di SEM) ERP: Enterprise Resource Planning ERM: Enterprise Resource Management ES: Enterprise System KPI: Key Performance Indicator MBO: Management By Objectives MRP: Manufacturing Resource Management ODS: Operational Data Store OLAP: On Line Analytical Processing OLTP: On Line Transaction Processing SCM: Supply Chain Management SEM: Strategic Enterprise Management 8

9 CARATTERISCHE DELLE INFORMAZIONI DIREZIONALI ED ANALITICHE Le informazioni direzionali ed analitiche sono Periodiche Prodotte da calcoli od aggregazioni Rispecchiano obiettivi e/o dati effettivi P.e. i dati di Conto Economico di un azienda automobilistica provengono da molteplici SI operativi vendite e distribuzione, ordini di acquisto, sistemi contabili vari Conseguentemente: la progettazione BI é top-down Definisce le variabili che la BI deve elaborare (target data) Individua le fonti informative corrispondenti (source data). Definisce le elaborazioni di estrazione/ trasformazioni necessarie 9

10 SCHEMA DEI SISTEMI DI BUSINESS INTELLIGENCE Accesso Browser fisso Browser mobile Casting Altri client Elaborazione DSS Reporting Mining e altri Memorizzazione Data Warehouse Input e trasformazione Caricamento Trasformazione Estrazione Data Entry Acquisizione dati esterni Fonti basi dati interne transazionali fonti esterne 10

11 SCHEMA DEI SISTEMI DI BUSINESS INTELLIGENCE Motori di calcolo (DSS) Motori di presentazione (EIS, reporting) Mining ed altri motori DATA MART DATA WAREHOUSE CARICAMENTO TRASFORMAZIONE ESTRAZIONE DATA ENTRY BASI DATI OPERATIVE BASI DATI OPERATIVE BASI DATI OPERATIVE BASI DATI TRANSAZIONALI 11

12 ESEMPIO CONTESTO La catena di supermercati ROSSETTI conta 300 punti vendita in 3 regioni; ciascuno di essi offre circa prodotti diversi. Il supporto alle attività operative si basa sulla raccolta dei dati relativi all'ingresso, allo stoccaggio ed all'uscita delle merci nei magazzini dei singoli punti vendita. La cattura dei dati può avvenire in diversi momenti ed a diversi stadi del flusso dei prodotti (logistica in entrata, display scaffale o vendita alle casse). La vendita è registrata dallo scontrino REQUISITI Si vuole osservare l andamento delle vendite. Fatti: Vendite giornaliere unitarie di prodotto per punto di vendita Unità di misura: valore, q.ta, numero scontrini Dimensioni di analisi e loro granularità Tempo : valore giornaliero Prodotto : codice prodotto Punto Vendita: singolo punto vendita Profondità temporale : 24 mesi rolling 12

13 IL LIVELLO DELLE FONTI : ESEMPIO Scontrino # 2002a23b11 Punto di vendita #0021MI Cod art Des Prezzo Qta Importo #190 Pen #69 Mat #90 Lib TOTALE Pagamento Carta P. Data Tabella Anagrafe Prodotto # Articolo # Punto di vendita Descrizione Prezzo Unità di misura della quantità Scorta corrente Scorta a inizio giornata Previsione consumo medio giornaliero Tabella Testata Scontrini # Punto di vendita # Scontrino Importo Mezzo pagamento Data Tabella Dettaglio Scontrini # Scontrino # Articolo Importo Quantità 13

14 IL LIVELLO ESTRAZIONE / TRASFORMAZIONE : SCHEMA Motori di calcolo CARICAMENTO TRASFORMAZIONE ESTRAZIONE Motori di presentazione DATA MART DATA WAREHOUSE DATA ENTRY BASI DATI TRANSAZIONALI Altri motori La estrazione include Selezione dei source data Controllo e pulizia dei source data (data cleaning o data cleansing) Parcheggio dei dati estratti (staging) Log (giornale delle estrazioni) La estrazione può essere Automatica: procedure batch Interattiva : integra e corregge i dati automatici NB Sono spesso usate basi dati intermedie Staging Area (basi dati di appoggio) in cui sono memorizzati i dati estratti (p.e file dei dati di ogni magazzino, file delle anagrafiche ecc.) Operational Data Store (ODS) in cui sono memorizzati e riconciliati i dati estratti di solito con granularità identica a quella delle fonti (p.e. data store scontrini) 14

15 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE : SCHEMA Motori di calcolo CARICAMENTO TRASFORMAZIONE ESTRAZIONE Motori di presentazione DATA MART DATA WAREHOUSE Altri motori DATA ENTRY I dati sono memorizzati in Warehouse e Mart Warehouse : base dati tematica estesa, che può arrivare a coprire tutte le esigenze di una impresa Mart : base dati più ridotta, in genere un sottoinsieme della Warehouse. Warehouse e Mart adottano distinti schemi di memorizzazione BASI DATI TRANSAZIONALI 15

16 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE : DATA WAREHOUSE: SCHEMA TABELLA CHIAVE 1 CHIAVE1 Proprietà 1 Proprietà 2 Proprietà. TABELLA CHIAVE 2 CHIAVE2 Proprietà 1 Proprietà 2 Proprietà. TABELLA DEI FATTI CHIAVE 1 CHIAVE 2 CHIAVE Proprietà 1 Proprietà 2 Proprietà. TABELLA CHIAVE CHIAVE Proprietà 1 Proprietà 2 Proprietà. subject-oriented, integrated, timevariant (temporal), non volatile collection of summary and detailed data, used to support strategic decision-making process for the enterprise (Inmon 1996) Struttura di memorizzazione orientata alla consultazione formata da due tipi di tabelle Tabelle fatti Tabelle chiavi 16

17 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE DATA WAREHOUSE : SCHEMA TABELLE DEI FATTI Memorizzano i valori degli indicatori. Identificate da chiavi multiple, che corrispondono a segmentazioni Aggiungendo fatti nuovi con chiavi diverse : nuovi tipi di tabelle dei fatti. Aggiungendo nuovi fatti con identiche chiavi: modificare il tracciato della tabella fatti TABELLE DELLE CHIAVI Ogni chiave rispecchia un distinto criterio di segmentazione dei fatti Ogni chiave è descritta da un tipo di tabella che specifica la chiave identificativa e le proprietà della chiave Le proprietà delle chiavi possono essere usate come criteri di sotto segmentazione Le tabelle delle chiavi facilitano la consultazione della warehouse (analogamente all indice analitico di un libro) 17

18 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE DATA WAREHOUSE : ESEMPIO PDV Punto Vendita (chiave) Descrizione Tipologia CAP TEMPO Data (chiave) Giorno nella settimana Flag feriale / festivo per calendario cristiano locale Data per calendario mussulmano Data per calendario cinese VENDITE (Fact Table) Data (chiave) Prodotto (chiave) PuntoVendita (chiave) Vendite a valore Vendite a qtà Numero scontrini PRODOTTO Prodotto (chiave) Unità di misura per fatturazione Descrizione Numero codice a barre Qtà per confezione Tipo confezione Marca/fornitore Categoria merceologica Macro-categoria La tabella dei fatti (in questo caso = vendite) contiene i valori dei fatti (variabili) e la chiave multipla corrispondente alle dimensioni di analisi applicate Ad una tabella dei fatti corrispondono N tabelle delle chiavi (Tempo, Prodotto, Puntovendita) NB Una stessa tabella chiave (per esempio Tempo) può essere collegata a molteplici tabelle di fatti (p.e. Acquisti) 18

19 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE DATA WAREHOUSE: SCHEMA A FIOCCO DI NEVE Settimana /anno Gli schemi DW sono a stella (star schema) od a fiocco di neve (snowflake schema) Categoria Prodotto Fornitore Vendite CAP Punto di vendita Tempo Zona Festa cristiana Calendario cinese Calendario mussulmano Nello schema a fiocco di neve le tabelle delle chiavi sono a loro volta indicizzate Il fiocco di neve può essere il risultato della normalizzazione di una stella Macrocate goria Comune Regione L esempio a fianco è ottenuto dallo schema a stella del caso Rossetti 19

20 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE: DATA WAREHOUSE : PASSI DI PROGETTAZIONE Il ciclo che va dalla estrazione dei dati alla creazione del data warehouse è supportato da suite di tool generici con interfacce semplici (Drag & Drop) Progetto di Dati Target Mappatura Dati Source sui Dati Target Generazione del codice di trasformazione 1 Definizione Fonti 5 Creazione del Data Warehouse 6 Estrazione dei Dati 20

21 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE: DATA WAREHOUSE : PASSI DI PROGETTAZIONE 21

22 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE DATA MART & OLAP Motori di calcolo CARICAMENTO TRASFORMAZIONE ESTRAZIONE Motori di presentazione DATA MART DATA WAREHOUSE DATA ENTRY BASI DATI TRANSAZIONALI Altri motori memorizza le informazioni più frequentemente consultate dallo utente sostituendo in modo efficiente query ad hoc é formato da basi di dati multidimensionali (OLAP) strutturate in ipercubi La tecnologia OLAP può essere MOLAP (multidimensional OLAP) in cui la ipercubo è reale ed esiste sul server ROLAP (Relational OLAP) in cui l ipercubo è un vista volatile formata da una base dati relazionale HOLAP (Hybrid OLAP) in cui sono utilizzate entrambe le tecniche 22

23 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE : DATA MART & OLAP Datamart storia vendite Datamart marketing Datamart di filiale Datamart amministrazio ne Datamart analisi vendite Datawarehouse Da una stessa warehouse possono derivare molteplici mart 23

24 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE : DATA MART & OLAP: DIMENSIONI DELLO IPERCUBO Centri di Costo CDC ATT. MESE BUDGET MB21000 MB31000 MB41000 MB21000 MB21000 MB21000 MB21000 MB31000 MB31000 MB31000 MB31000 MB41000 MB41000 MB41000 MB GEN FEB GEN FEB GEN FEB GEN FEB GEN FEB GEN FEB Attività Mese Gen Feb Mar Apr ATTIVITA CDC Dimensione OLAP = Chiave warehouse MESE 24

25 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE: DATA MART & OLAP TEMPO Tempo (ch) Tempo attributi (da def.) FATTI Tempo (ch) Prodotto (ch) PuntoVendita (ch) Vendite a valore Vendite a qtà PRODOTTO Prodotto (ch) Prodotto attributi (da def.) PUNTO VENDITA PuntoVendita (ch) PuntoVendita attributi (da def.) NB Il dominio del DM, rispetto al DW relazionale: può coincidere (vedi esempio) può essere un sotto-insieme può essere un superinsieme (p.e. + dimensione fase gestionale + variabile costi ottenuta per calcolo) Numero scontrini Promozione Tempo Vendite a qtà PdV Prodotto Promozione Tempo Numero scontrini Prodotto PdV Promozione Tempo Vendite a valore Prodotto PdV 25

26 IL LIVELLO DI MEMORIZZAZIONE: DATA MART & OLAP VISUALIZZAZIONE DI UN IPERCUBO Pagine Colonne Fatti 26

27 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE Motori di calcolo CARICAMENTO TRASFORMAZIONE ESTRAZIONE Motori di presentazione DATA MART DATA WAREHOUSE DATA ENTRY BASI DATI TRANSAZIONALI Altri motori Il livello 4 elabora informazioni sintetiche per il management Il livello 4 comprende i motori applicativi per: calcolo (con tecnologia DSS) presentazione, di tipo interattivo guidato, finalizzata ad utenti inesperti (EIS) preparazione di rendiconti, con funzionalità ricche e complesse, finalizzate ad utenti esperti (reporting) motori vari di analisi, p.e. data mining 27

28 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE REPORTING Macrofunzionalità dei sistemi di presentazione e reporting Gestione delle elaborazioni e della distribuzione Gestione del formato (editing) Strato semantico di mappatura Datamart Database vari Datawarehouse 28

29 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE REPORTING : DEFINIZIONE DOMINIO Scopo del sistema : presentare dati di fonti eterogenee. Obiettivo della definizione dominio: modellare lo schema delle informazioni che il sistema elabora; riclassificare lo schema delle informazioni della collezione di basi dati, data mart, data warehouse, file Lo schema del dominio è articolato in classi Le classi sono formate da dimensioni (= dimensioni OLAP = chiavi warehouse) dettagli delle dimensioni ( = attributi di una dimensione = attributi di una chiave) misure (= indicatori = fatti ). 29

30 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE REPORTING : DEFINIZIONE FORMATO Include le operazioni di editing attraverso cui sono costruite le pagine dei report. La funzionalità basilare è definire le informazioni dell universo da riportare nella pagina e gli eventuali indicatori derivati da calcolare (drag and drop sullo schema del dominio) Ulteriori operazioni definiscono l editing vero e proprio della pagina 30

31 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE REPORTING: DISTRIBUZIONE 31

32 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE CALCOLO : DSS DSS (Decision Support Systems), introdotto intorno al 1980, indica un sistema su elaboratore in grado di assistere processi decisionali con analisi e ricerca di informazioni su di una collezione di fonti strumenti di valutazione e calcolo di un risultato. Negli anni Novanta DSS ha assunto il generico significato di motore di calcolo Aspetto essenziale del motore di calcolo è modellazione Negli anni Novanta, la modellazione del calcolo è stato integrata da evolute interfacce grafiche, che, con di drag and drop, realizzano modelli complessi Campo di applicazione canonico: pianificazione e budgeting finanziario 32

33 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE CALCOLO : DSS - ESEMPIO Ricavi a budget Sistema di vendita Sistema amministrativo Ricavi Ricavi Voci economiche e patrimoniali Spese e costi a budget Costi Processi di calcolo Processi di calcolo Memorizzazione e calcolo Dati Processi finanziari di calcolo KPI Processi di calcolo Conto economico Stato patrimoniale Cashflow KPI Elaborazione report Il sistema di controllo deve produrre mensilmente un report con dati economici e patrimoniali e un report con indicatori di efficienza e di efficacia Report finanziario e KPI sono segmentati su quattro dimensioni (= chiavi) : centro di costo/profitto, prodotto, canale, attività I ricavi effettivi sono acquisiti dal SI Vendita, e memorizzati in un data mart; Analogo procedimento per budget di vendita, costi effettivi e costi budget. I data mart sono fusi nei due ipercubi KPI e dati amministrativi e finanziari. Sopra gli ipercubi, è attivato un software di reporting che produce i rendiconti su KPI, Conto Economico, Stato Patrimoniale e sul Cashflow 33

34 IL LIVELLO DI ELABORAZIONE 3 - MOTORI ANALITICI Sistemi di data mining (marketing e ricerca) scoprire in una base di dati associazioni e relazioni non note a priori data mining helps end user extract useful business information from large databases (Berson 1997). NB I software mining sono elemento essenziale dei sistemi analitici usati per il marketing delle aziende ed anche a scopo di ricerca, dove sono usati per calcolare indici predittivi, come per esempio il rischio di abbandono o il rischio di truffa da parte di un abbonato. Sistemi di profilatura dei clienti (Customer Profiling) e sistemi analitico (vedi CRM analitico). 34

35 Progetto di Sistemi Informativi (PSI) Lezione 8 : Business Intelligence (BI) ARCHITETTURA DEI SISTEMI BI MODELLAZIONE DELLE INFORMAZIONI MODELLAZIONE DELLE ESIGENZE

36 Business Intelligence La modellazione delle informazioni: Dimensional Fact Models Obiettivi Concetti Esempio RM Esercizi

37 Obiettivi Scopo di questa lezione è la modellazione funzionale dei fatti (Dimensional Fact Modeling, DFM) Tale modellazione si posiziona Sul livello concettuale Sul dominio dei dati analitici E specifica ed essenziale per la progettazione della warehouse Riferimento: Matteo Golfarelli - Stefano Rizzi, Data Warehouse, McGrawHill, Strategic Analysis / Modeling level Conceptual Analysis / Modeling level Logical Modeling / Implement ation level Master Data Domain Event Data Domain SIRE Other models (e.g. ABE) ER Other models (e.g. C- Graph (ISAC) Relational Model Other models (e.g. Hierarchical) Analysis Data Domain DFM OLAP 37

38 Business Intelligence La modellazione delle informazioni: Dimensional Fact Models Obiettivi Concetti Esempio RM Esercizi

39 Il Dimensional Fact Model (DFM) Foundations Il Dimensional Fact Model (DFM) è un modello concettuale grafico In quanto concettuale il DFM è indipendente dai modelli logici che lo implementano (multidimensionale o relazionale) Il DFM produce schemi dimensionali Dimensional Schema (DS) Ogni DS include Fact Schema (FS) 39

40 Il Dimensional Fact Model (DFM) Concetti Base I componenti FS sono fatti (F), misure (M), dimensioni (D) gerarchie (H). dove F è una informazione descritta da n M. Ogni M descrive un aspetto quantitativo di un F e corrisponde a un KPI D è una chiave di analisi; un fatto può avere molteplici D; in generale un FS include almeno 2 D: 1. tempo (data), in quanto le DW memorizzano serie temporali 2. Un altra dimensione (p.e. prodotto ) senza la quale la analisi sarebbe impossibile 40

41 Il Dimensional Fact Model (DFM) Concetti Base Una gerarchia è un albero direzionato in cui I nodi sono attributi dimensionali Gli archi rappresentano le associazioni molti-a-uno tra attributi dimensionali Una gerarchia racchiude una dimensione, posta alla radice dell albero, e tutti gli attributi dimensionali che la descrivono Una dimensione può avere n gerarchie PSI SI

42 Identificazione Il Dimensional Fact Model (DFM) Descrizione Misure (= KPI) Scheda Indicatore Nome Contenuto Slot Identifica l indicatore Nome Importanza Descrizione Descrizione testuale dello scopo dell indicatore e spiegazione delle variabili utilizzate Descrizione dettagliate Metrica Riporta la formula di calcolo con cui è ottenuto l indicatore Formula calcolo Variabili elementari Riporta le variabili elementari usate dall indicatore ID variabile elementare Commenti Unità di misura Indica la unità di misura con cui é rappresentato un indicatore ID unità misura Valori Dominio Indica se l indicatore usa valori effettivi, obiettivi o di riferimento È l universo cui si riferiscono i valori di un indicatore. Tipo valore Valore Dimensione Descrizione Aggregazione Specifica le formule di aggregazione Formule Fonte Indica i sistemi IT o altre fonti donde sono tratti i dati elementari Nome fonti 42

43 Il Dimensional Fact Model (DFM) Descrizione Misure (=KPI) Produttività Personale Impianto Scalo sulla Composizione dei Treno Merce Nome Contenuto Identificazione Descrizione Metrica Variabili elementari Unità di misura Valori Dominio Aggregazione Fonte 0048-MAN-COST-PROD-02 Calcolare il Tasso di Produttività degli addetti in Ore lavorate Count ( Treni Composti ) / Ore MO diretta 1. Numero Treni composti 2. Ore MO diretta [Treno/Ora] Valore effettivo Valore soglia: da definire Valore obiettivo: da definire Data Cliente Finale Scalo Non applicabile Sistema Informativo Rotabili SIR, Sistema Gestione Personale PSI SI

44 Business Intelligence La modellazione delle informazioni: Dimensional Fact Models Obiettivi Concetti Esempio RM (progetto di Roveda Meazza Locatelli) Esercizi

45 CASO RM/1 I fornitori spediscono i materiali ordinati secondo le scadenze precisate sulcalendario di consegna PMF e le istruzioni e solleciti "in corso d'opera". Tutti I materiali arrivano accompagnati da una bolla del fornitore (XAB). La correttezzaformale dei dati riportati su XAB è verificata mediante le informazioni memorizzatenegli archivi PARTE (anagrafe del materiale) ed ordini del fornitore (ORFOR) efornitore (FOR). Viene emesso un buono entrata (BEN) per ciascun materiale, in cui sono registratigli estremi dell'arrivo, e sono conseguentemente aggiornati i dati degli archiviorfor (progressivo consegnato) e PARTE (progressivo consegnato, scorteglobali, estremi ultimo prelievo). L'aggiornamento è contestuale al controllo della quantità consegnata ed al travaso in contenitori (che è necessario solo per alcunimateriali) Per ogni contenitore o collo di materiale sono emessi dei tagliandi di unità di carico(ucr), che specificano estremi della consegna e quantità contenuta. Una copia di UCR segue fisicamente il materiale in tutti i suoi spostamenti sino al consumo inproduzione. Gli eventuali scarti di quantità o qualità sono riportati sul modulo BEN (quantitàconteggiata, scartata, accettata) e sugli archivi ORFOR (progressivi vari per ordine)e PARTE (scorta, progressivi vari per materiale). Gli scarti di qualità (totali o parziali)sono documentati con una bolla scarto (BSC) ed il materiale relativo vieneaccantonato in una zona esterna. Eventuali richieste di materiale (RPRE) a magazzino rimaste inevase sonosegnalate alla zona di arrivo e vengono soddisfatte inviando direttamente ilmateriale in officina, accompagnato da una copia RPRE. L'invio diretto èdocumentato dalle stesse registrazioni del prelievo da magazzino, descritto inseguito. 45

46 CASO RM /2 Il materiale é trasferito mediante carrelli in una zona di entrata magazzino. Sulla mappa di magazzino (MAPPA) sono ricercate ed impegnate la ubicazioni libere corrispondenti al materiale da immagazzinare. Ad immagazzinamento avvenuto, è registrata la effettiva ubicazione dei materiali esono quindi aggiornate le corrispondenti informazioni su UCR (ubicazione) emappa (ubicazioni occupate). La produzione richiede il prelievo attraverso un apposito modulo (RPRE). Ilmateriale viene ricercando consultando le informazioni contenute in PARTE emappa. Se il materiale è trovato nella quantità richiesta, sono prenotati gli UCR corrispondenti. Se il materiale non è trovato in tutto o in parte, la RPRE trasmessaal ricevimento, come già accennato. A prelievo avvenuto, gli UCR interessati sono "cancellati" dal magazzino e sonoaggiornati i dati memorizzati in MAPPA (ubicazioni liberate) e PARTE (scortaglobale, progressivo prelievi, estremi ultimo prelievo). Il materiale è trasferito alla produzione accompagnato da RPRE. 46

47 47 RM- FLOW

48 Norme Controlli Clienti Consegne (RPRE) Fornitori (FOR) Forniture (ORFOR) UCR Personale Materiali In accettazione Scartati Presi in consegna Timesheet Arrivo (BEN) Scarto (BSC) Transazione CASO RM-ERA MAPPA Spostamenti Process 48

49 DFM - Controlli anno materiale CONTROLLI data mese Numero controlli Efficienza Tempo medio controlli fornitore 49

50 MAC-RM- CONTR-01 Descrizione Metrica Variabili elementari Unità di misura Valori Dominio Aggregazione sulle dimensioni Fonte Numero controlli KPI Numero - Controlli controlli Identifica i controlli svolti durante il periodo temporale considerato L indicatore serve a evidenziare l andamento delle partite di materiale difettoso nel corso dell anno, e a valutare la distribuzione dei controlli Count ( CONTROLLI) CONTROLLI Controlli effettuati sui materiali Scalare Effettivo Obiettivo indifferente (direttamente correlato alle forniture, non di nostro interesse) Soglia indifferente (vedi sopra) Data Fornitore Materiale Σ(CONTROLLI) Controlli 50

51 MAC-RM- CONTR-02 Descrizione Metrica Variabili elementari Unità di misura Valori Dominio Aggregazione dimensioni Fonte Efficienza Efficienza KPI - Controlli Identifica quanti controlli svolge un operatore L indicatore evidenzia quanti controlli mediamente esegue un operatore nel periodo considerato Count ( CONTROLLI) / Count ( PERSONALE) CONTROLLI : Controlli effettuati sul materiale PERSONALE: Personale che lavora all area ricevimento Scalare Effettivo Obiettivo da definire Soglia da definire (oltre un dato valore, si segnala una possibile carenza di personale) Data Fornitore Materiale Non applicabile Controlli 51

52 KPI - Controlli Tempo medio di controllo MAC-RM-CONTR- 03 Descrizione Metrica Variabili elementari Tempo medio di controllo Identifica quanto tempo richiede mediamente un controllo L indicatore evidenzia il tempo medio necessario per un controllo nel periodo considerato Σ(T_CONTROLLO)/Count (CONTROLLI) CONTROLLI: Controlli effettuati sui materiali T_CONTROLLO: Tempo necessario a un controllo Unità di misura Valori Dominio Aggregazione dimensioni Fonte [Tempo] Effettivo Obiettivo da definire (Vogliamo sia più basso possibile, per ottimizzare il processo di controllo) Soglia da definire (Se troppo alto c è qualcosa che non va) Data Fornitore Materiale AVG (Σ(T_CONTROLLO)/Count (CONTROLLI) ) Controlli 52

53 DFM - Cliente anno materiale CLIENTE Numero consegne effettuate Percentuale consegne data mese cliente 53

54 KPI - Cliente Numero consegne effettuate MAC-RM-CLIE-01 Descrizione Numero consegne effettuate Identifica le consegne svolte durante il periodo temporale considerato L indicatore evidenzia l andamento delle consegne a un cliente durante un periodo Metrica Count ( CONSEGNE ) Variabili elementari Unità di misura Valori Dominio Aggregazione dimensioni Fonte CONSEGNE Consegne di materiale effettuate Scalare Effettivo Obiettivo indifferente (direttamente correlato alle richieste, non di nostro interesse) Soglia indifferente (vedi sopra) Cliente Data Materiale Σ(Count ( CONSEGNE )) RPRE 11 PV SI G9 D

55 KPI - Cliente MAC-RM-CLIE-02 Descrizione Metrica Variabili elementari Unità di misura Valori Dominio Aggregazione dimensioni Fonte Percentuale di consegne Percentuale consegne Percentuale di consegne a un cliente rispetto a quelle totali L indicatore serve a evidenziare l andamento delle consegne a un dato cliente rispetto alle consegne totali effettuate in un periodo Count ( CONSEGNE_CLIENTE)/Count(CONSEGNE CONSEGNE: Consegne di materiale effettuate nel periodo in esame CONSEGNE_CLIENTE: Consegne di materiale a uno specifico cliente Scalare (percentuale) Effettivo Obiettivo indifferente (direttamente correlato alle richieste, non di nostro interesse) Soglia indifferente (vedi sopra) Cliente Data Materiale Non applicabile RPRE 55

56 DFM - Fornitori materiale FORNITORI Numero consegne data mese anno fornitore 11 PV SI G9 D

57 KPI - Fornitori Scheda Numero consegne MAC-RM-FOR-01 Descrizione Numero consegne Identifica le forniture ricevute durante il periodo temporale considerato L indicatore serve a evidenziare l andamento delle forniture durante un certo periodo temporale Metrica Count ( FORNITURE ) Variabili elementari Unità di misura Valori Dominio Aggregazione dimensioni Fonte FORNITURE Forniture di materiale ricevute Scalare Effettivo Obiettivo indifferente (direttamente correlato alle richieste, non di nostro interesse) Soglia indifferente (vedi sopra) Data Materiale Fornitore Σ(COUNT(FORNITURE)) ORFOR 57

58 DFM Operazioni personale anno tipo operazione OPERAZIONI PERSONALE Numero operazioni data mese operatore 11 PV SI G9 D

59 KPI Operazioni personale Operazioni MAC-RM-OPERAZ-01 Descrizione Metrica Variabili elementari Nome: Efficienza personale Importanza: Alta Conteggia il numero di operazioni effettuate da ciascun operatore (operatore più efficiente, operatore meno efficiente) operazioni Numero operazioni Unità di misura Valori Dominio Quantità (numero intero) Effettivo: calcolato nelle statistiche Soglia: non ha senso, in quanto più se ne fanno e meglio è Riferimento: da definire, compito della gestione aziendale Codice fiscale operatore, Tempo (data, mese, anno), Tipo operazione Aggregazione dimensioni Max ( operazioni ), Min ( operazioni ) Fonte RPRE, Controlli 59

60 DFM Utilizzo ubicazioni ubicazione UTILIZZO UBICAZIONI Numero utilizzi data mese anno tipologia utilizzo (Carico, Scarico) 60 60

61 KPI Utilizzo ubicazioni MAC-RM-UBICAZ-01 Descrizione Utilizzo ubicazioni Nome: Frequenza utilizzo ubicazioni Importanza: Alta Fornisce la percentuale di utilizzo delle varie ubicazioni per individuare quelle più /meno frequentemente riempite/svuotate Metrica utilizzi_ubicazione / utilizzi_tot *100 Variabili elementari Numero utilizzi ubicazione i, Numero utilizzi totali Unità di misura Valori Dominio Aggregazione dimensioni Fonte Percentuale Effettivo: calcolato nelle statistiche Soglia: soglia inferiore (se il numero di utilizzi è troppo basso, bisognerà riorganizzare MAPPA in modo da non lasciare ubicazioni inutilizzate) Riferimento: non rilevante Ubicazione, Tempo (data, mese, anno), Tipo operazione Max ( utilizzi_ubicazione / utilizzi_tot *100), Min ( utilizzi_ubicazione / utilizzi_tot *100) MAPPA 61

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

IT FOR BUSINESS AND FINANCE

IT FOR BUSINESS AND FINANCE IT FOR BUSINESS AND FINANCE Business Intelligence Siena 14 aprile 2011 AGENDA Cos è la Business Intelligence Terminologia Perché la Business Intelligence La Piramide Informativa Macro Architettura Obiettivi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence dal Controllo di Gestione alla strumenti strategici per la gestione delle imprese Giovanni Esposito Bergamo, 29 Ottobre 2012 dal Controllo di Gestione alla 25/10/2012 1 Agenda 14:00 Benvenuto Il Sistema

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali

Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali Simone.cavalli@unibg.it Bergamo, Febbraio 2008 Il sistema di misurazione delle

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Cos è la Businèss Intèlligèncè

Cos è la Businèss Intèlligèncè Cos è la Businèss Intèlligèncè di Alessandro Rezzani Il sistema informativo aziendale... 2 Definizione di Business Intelligence... 6 Il valore della Business Intelligence... 7 La percezione della Business

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO business professional IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO www.igrandisoft.it La I Grandi Soft è nata nel 1995 e ha sviluppato l attività su tutto il territorio nazionale. All interno della

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

La Business Intelligence

La Business Intelligence Parte 1 La Business Intelligence Capitolo 1 Cos è la Business Intelligence 1.1 Il sistema informativo aziendale Sempre la pratica dev essere edificata sopra la buona teorica. Leonardo da Vinci Le attività,

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Grandi dimensioni e dimensioni variabili

Grandi dimensioni e dimensioni variabili Grandi dimensioni e dimensioni variabili aprile 2012 1 Questo capitolo studia alcuni ulteriori aspetti importanti e caratteristici della gestione delle dimensioni in particolare, delle grandi dimensioni

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Per tutti i motivi sopra menzionati, bisogna capire come vengono interpretati i cambiamenti e le opportunità della BI.

Per tutti i motivi sopra menzionati, bisogna capire come vengono interpretati i cambiamenti e le opportunità della BI. Introduzione Oggi nel mercato della Business Intelligence (BI) sta avvenendo lo stesso fenomeno che si riscontra nel mondo del web con la nascita del web 2.0. Si è iniziato, infatti, a parlare di BI 2.0

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Il sistema informativo aziendale

Il sistema informativo aziendale Albez edutainment production Il sistema informativo aziendale III classe ITC 1 Alla fine di questo modulo sarai in grado di: conoscere funzioni, obiettivi e struttura del sistema informativo aziendale;

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza PROCESS MAPPING (2) Approcci: 2- Identificazione del processo Esaustivo (o dei processi) da analizzare Mappatura a largo spettro (es.: vasta implementazione di un ERP) In relazione al problema ad es. i

Dettagli

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria:

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria: Statistiche e Query partire dalla versione 63_01_006 LabPro ver 5.0 si è arricchito di 2 nuove funzionalità rispettivamente di estrazioni flessibili personalizzabili dei dati storicizzati nel database

Dettagli