Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile"

Transcript

1 Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013

2

3 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte le ecnmie ccidentali e il nstr Paese è stat tra quelli più clpiti. All stess temp, l svilupp senza precedenti di mlte regini del mnd sta esercitand una pressine sempre più frte sugli equilibri ambientali e sui prezzi delle materie prime, tra cui quelle energetiche. Per l Italia è priritari trnare a crescere in maniera sstenibile dal punt di vista ecnmic e ambientale. Sl csì avrem svilupp, ccupazine e risrse per garantire maggire equità e ridurre il nstr ingente debit pubblic. E per crescere è necessari aumentare la cmpetitività delle imprese e del nstr sistema ecnmic. Il settre energetic ha un rul fndamentale nella crescita dell ecnmia del Paese, sia cme fattre abilitante (avere energia a csti cmpetitivi, cn limitat impatt ambientale e cn elevata qualità del servizi è una cndizine essenziale per l svilupp delle imprese e per le famiglie), sia cme fattre di crescita in sé (pensiam ad esempi al ptenziale della Green ecnmy). Assicurare un energia più cmpetitiva e sstenibile è dunque una delle sfide più rilevanti per il futur del nstr Paese. Ecc perché il Gvern ha ritenut indispensabile lavrare alla definizine di una Strategia Energetica Nazinale che esplicitasse in maniera chiara gli biettivi principali da perseguire nei prssimi anni, tracciasse le scelte di fnd e definisse le prirità d azine, sapend di agire in un cntest di liber mercat e cn lgiche cmplesse e in cntinu svilupp, che richiederann quindi un prcess reglare di mnitraggi e di aggirnament di scenari e biettivi. A quest dcument si è arrivati attravers un ampia cnsultazine pubblica ed un cnfrnt dirett cn le istituzini, cn gli istituti ed i centri di ricerca, cn assciazini e parti sciali e cn i principali attri ecnmici cinvlti, direttamente e indirettamente, nel settre energetic. Il risultat si prpne di ffrire un insieme largamente cndivis di analisi e di indicazini di plitica energetica e una lineaguida per le azini del futur, in md da incidere in maniera strutturale su un dei settri strategici per la crescita e il miglirament della qualità della vita del nstr Paese.

4

5 Cntenuti Sintesi dei messaggi chiave 1. Il cntest internazinale e italian 1.1. Due vincitri nell scenari glbale 1.2. Il percrs eurpe vers la decarbnizzazine ed il mercat unic 1.3. Il punt di partenza per l Italia: sfide e pprtunità 2. Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale 2.1. Il rul dell energia per la crescita e il valre di una Strategia Energetica 2.2. Quattr biettivi chiave per il settre 3. Le prirità d azine e i risultati attesi al Sette prirità per i prssimi anni 3.2. Risultati attesi al Apprfndiment delle prirità d azine 4.1. Efficienza energetica 4.2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe 4.3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili 4.4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric 4.5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine carburanti 4.6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali 4.7. Mdernizzazine del sistema di gvernance 5. L evluzine del sistema al Le scelte di fnd 5.2. I pssibili scenari evlutivi e le implicazini per il sistema 5.3. Ricerca e svilupp nel settre dell energia 1

6 Sintesi dei messaggi chiave Sintesi dei messaggi chiave Cntest e biettivi In un cntest macrecnmic difficile e incert, tutti gli sfrzi del Paese devn essere rientati vers la ripresa di una crescita sstenibile. Questa nn può che avvenire attravers un miglirament sstanziale della cmpetitività del sistema ecnmic italian. In quest cntest, il nstr sistema energetic può e deve gicare un rul chiave per miglirare la cmpetitività italiana. Affrntare i principali ndi del settre rappresenta un imprtante rifrma strutturale per il Paese. Per farl è essenziale rispndere ad alcune imprtanti sfide: Prezzi dell energia per imprese e famiglie superiri rispett a quelli degli altri Paesi eurpei (un altr spread che ci penalizza frtemente). Sicurezza di apprvviginament nn ttimale nei mmenti di punta, in particlare per il gas, ed elevata dipendenza da fnti fssili di imprtazine. Alcuni peratri del settre in difficltà ecnmic-finanziarie. Rilanciare la cmpetitività nn implica tuttavia un cmprmess cn le scelte di sstenibilità ambientale che sn state fatte cn l adesine agli biettivi eurpei per il 2020 e cn la definizine del percrs di decarbnizzazine vers il Al cntrari, è necessari che cmpetitività e sstenibilità ambientale vadan a braccett. Far frnte alle cnseguenze relative al cambiament climatic, assicurare la cmpetitività del sistema prduttiv e garantire la sicurezza e l accessibilità energetica a tutti i cittadini sn le prblematiche che segnerann l Italia e l Eurpa nel lung-lunghissim perid (fin al 2050), e che richiederann una trasfrmazine radicale del sistema energetic e del funzinament della scietà. Cerentemente cn queste necessità, la nuva Strategia Energetica Nazinale si incentra su quattr biettivi principali: 1. Ridurre significativamente il gap di cst dell energia per i cnsumatri e le imprese, allineand prezzi e csti dell energia a quelli eurpei al 2020, e assicurand che la transizine energetica di più lung perid ( ) nn cmprmetta la cmpetitività industriale italiane ed eurpea. E questa l area in cui si parte da una situazine di maggir criticità e per la quale sn necessari i maggiri sfrzi: differenziali di prezz di ltre il 25% ad esempi per l energia elettrica hann un impatt decisiv sulla cmpetitività delle imprese e sul bilanci delle famiglie. 2. Raggiungere e superare gli biettivi ambientali e di decarbnizzazine definiti dal Pacchett eurpe Clima-Energia 2020 (csiddett ) ed assumere un rul guida nella definizine ed implementazine della Radmap Tutte le scelte di plitica energetica quindi mirerann a miglirare gli standard ambientali e di decarbnizzazine, già ggi tra i più elevati al mnd, e a far assumere al Paese un rul esemplare a livell glbale. 2

7 Sintesi dei messaggi chiave 3. Cntinuare a miglirare la nstra sicurezza di apprvviginament, sprattutt nel settre gas, e ridurre la dipendenza dall ester. E necessari miglirare sprattutt la capacità di rispsta ad eventi critici (cme la crisi del gas del febbrai 2012 ci ha dimstrat) e ridurre il nstr livell di imprtazini di energia, che ggi cstan cmplessivamente al Paese circa 62 miliardi di eur l ann, e che ci espngn direttamente ai rischi di vlatilità e di livelli di prezz attesi nel prssim futur. 4. Favrire la crescita ecnmica sstenibile attravers l svilupp del settre energetic. L svilupp della filiera industriale dell energia può e deve essere un biettiv in sé della strategia energetica, cnsiderand le pprtunità, anche internazinali, che si presenterann in un settre in cntinua crescita (stimati 38 mila miliardi di investimenti mndiali al 2035 dalla IEA) e la tradizine e cmpetenza del nstr sistema industriale in mlti segmenti rilevanti. In quest ambit, particlare attenzine andrà rivlta alla crescita di tutti i segmenti dell ecnmia verde, di cui sarà imprtante saper sfruttare appien il ptenziale. Prirità d azine e risultati attesi al 2020 Nel medi-lung perid, vver per il 2020, per il raggiungiment degli biettivi citati la strategia si articla in sette prirità cn specifiche misure a supprt avviate in crs di definizine: 1. Efficienza energetica. L efficienza energetica cntribuisce al raggiungiment di tutti gli biettivi di plitica energetica menzinati nel capitl precedente: la riduzine dei nstri csti energetici, grazie al risparmi di cnsumi; la riduzine dell impatt ambientale (l efficienza energetica è l strument più ecnmic per l abbattiment delle emissini, cn un ritrn sugli investimenti spess psitiv per il Paese, e quindi da privilegiare per raggiungere gli biettivi di qualità ambientale); il miglirament della nstra sicurezza di apprvviginament e la riduzine della nstra dipendenza energetica; l svilupp ecnmic generat da un settre cn frti ricadute sulla filiera nazinale, su cui l Italia vanta numerse psizini di leadership e può quindi guardare anche all ester cme ulterire mercat in rapida espansine. Cn un frte impuls all efficienza energetica verrà assrbita una parte sstanziale degli incrementi attesi di dmanda di energia al 2020, sia primaria che di cnsumi finali. In quest cntest, il settre dvrà quindi frnteggiare realisticamente un scenari di dmanda cmplessiva che resterà ferma su livelli paragnabili a quelli degli ultimi anni. 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe. Per l Italia è priritari creare un mercat intern liquid e cncrrenziale e cmpletamente integrat cn gli altri Paesi eurpei. Inltre, nei prssimi 20 anni l Eurpa aumenterà significativamente l imprtazine di gas (circa 190 miliardi di metri cubi in più, secnd l IEA): per il nstr Paese questa può essere l pprtunità di diventare un imprtante crcevia per l ingress di gas dal Sud vers l Eurpa. L impatt principale attes dei cambiamenti spra descritti è quell di un allineament dei nstri prezzi del gas a quelli eurpei, cui si accmpagnerà un increment della sicurezza di apprvviginament grazie al raffrzament delle infrastrutture e alla liquidità del mercat. Il prezz del gas più cmpetitiv cnsentirà, da un lat di diventare Paese di interscambi e/ di transit vers il Nrd Eurpa, dall altr di restituire cmpetitività al parc italian di cicli cmbinati a gas, riducend le imprtazini elettriche. 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili. L Italia intende superare gli biettivi di prduzine rinnvabile eurpei ( ), cntribuend in md significativ alla riduzine di emissini e 3

8 Sintesi dei messaggi chiave all biettiv di sicurezza energetica. Nel fare ciò, è però di grande imprtanza cntenere la spesa in blletta, che grava su imprese e famiglie, allineand il livell degli incentivi ai valri eurpei e spingend l svilupp dell energia rinnvabile termica, che ha un bun ptenziale di crescita e csti specifici inferiri a quella elettrica. Occrrerà inltre rientare la spesa vers le tecnlgie e i settri più virtusi, ssia cn maggiri ritrni in termini di benefici ambientali e sulla filiera ecnmica nazinale (in tal sens, particlare attenzine verrà rivlta al ricicl e alla valrizzazine dei rifiuti). Le rinnvabili rappresentan infatti un segment centrale di quella green ecnmy che è sempre più cnsiderata a livell internazinale un pprtunità per la ripresa ecnmica. 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric. Il settre elettric è in una fase di prfnda trasfrmazine, determinata da numersi cambiamenti; sl per citare i più evidenti: la frenata della dmanda, la grande dispnibilità (svrabbndante) di capacità di prduzine termelettrica e l increment della prduzine rinnvabile, avvenut cn un ritm decisamente più velce di quant previst nei precedenti dcumenti di prgrammazine. In tale ambit, le scelte di fnd sarann rientate a mantenere e sviluppare un mercat elettric liber, efficiente e pienamente integrat cn quell eurpe, in termini sia di infrastrutture che di reglazine, e cn prezzi prgressivamente cnvergenti a quelli eurpei. Sarà inltre essenziale la piena integrazine, nel mercat e nella rete elettrica, della prduzine rinnvabile. 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti. La raffinazine è un settre in difficltà, sia per ragini cngiunturali (cal della dmanda dvut alla crisi ecnmica), sia sprattutt strutturali, dat il prgressiv cal dei cnsumi e la sempre più frte cncrrenza da nuvi Paesi. Il cmpart prduttiv necessita quindi di una ristrutturazine che prti a un assett più cmpetitiv e tecnlgicamente più avanzat. Anche la distribuzine di carburanti necessita di un ammdernament, che renda il settre più efficiente, cmpetitiv e cn più alti livelli di servizi vers i cnsumatri. 6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali. L Italia è altamente dipendente dall imprtazine di cmbustibili fssili; all stess temp, dispne di ingenti riserve di gas e petrli. In quest cntest, è dvers fare leva (anche) su queste risrse, dati i benefici in termini ccupazinali e di crescita ecnmica, in un settre in cui l Italia vanta ntevli cmpetenze ricnsciute. D altra parte, ci si rende cnt del ptenziale impatt ambientale ed è quindi fndamentale la massima attenzine per prevenirl: è quindi necessari avere regle ambientali e di sicurezza allineate ai più avanzati standard internazinali (peraltr il settre in Italia ha una stria di incidentalità tra le migliri al mnd). In tal sens, il Gvern nn intende perseguire l svilupp di prgetti in aree sensibili in mare in terraferma, ed in particlare quelli di shale gas. 7. Mdernizzazine del sistema di gvernance. Per facilitare il raggiungiment di tutti gli biettivi precedenti bisgnerà rendere più efficace e più efficiente il nstr sistema decisinale, che ha ggi prcedure e tempi mlt più lunghi e farraginsi di quelli degli altri Paesi cn i quali ci cnfrntiam. La cndivisine di una strategia energetica nazinale chiara e cerente rappresenta un prim imprtante pass in questa direzine. La realizzazine di questa strategia cnsentirà un evluzine del sistema graduale ma significativa ed il superament degli biettivi eurpei , cn i seguenti risultati attesi al 2020: 4

9 Sintesi dei messaggi chiave Cnteniment dei cnsumi ed evluzine del mix in favre delle fnti rinnvabili. In particlare, si prevede una riduzine del 24% dei cnsumi primari rispett all andament inerziale al 2020 (vver, -4% rispett al 2010), superand gli biettivi eurpei di riduzine del 20%, principalmente grazie alle azini di efficienza energetica. In termini di mix, ci si attende un 19-20% di incidenza dell energia rinnvabile sui cnsumi finali lrdi (rispett al circa 10% del 2010). Sui cnsumi primari energetici l incidenza equivale al 23%, mentre si ha una riduzine dall 86 al 76% dei cmbustibili fssili. Inltre, ci si attende che le rinnvabili raggiungan superin i livelli del gas cme fnte nel settre elettric, rappresentand il circa 35-38% dei cnsumi (rispett al 23% del 2010). Significativa riduzine dei csti energetici e prgressiv allineament dei prezzi all ingrss ai livelli eurpei. In particlare, è pssibile un risparmi di circa 9 miliardi di eur l ann sulla blletta nazinale di elettricità e gas (pari ggi a circa 70 miliardi). Quest è il risultat di circa 4-5 miliardi l ann di csti addizinali rispett al 2012, e circa 13,5 miliardi l ann di risparmi includend sia una riduzine dei prezzi (in iptesi di prezzi internazinali cstanti), sia una riduzine dei vlumi (rispett ad un scenari di riferiment inerziale). Raggiungiment e superament di tutti gli biettivi ambientali eurpei al Questi includn sia i già citati biettivi di cnsum di energie rinnvabili e di efficientament energetic, sia una riduzine delle emissini di gas serra pari al 21%, superand gli biettivi eurpei per l Italia, ETS e nn, quantificabili nel 18% di riduzine rispett alle emissini del 2005, in linea cn il Pian nazinale di riduzine della CO 2.[ Maggire sicurezza, minre dipendenza di apprvviginament e maggire flessibilità del sistema. Si prevede una riduzine della fattura energetica estera di circa 14 miliardi di eur l ann (rispett ai 62 miliardi attuali, e -19 rispett alle imprtazini tendenziali 2020 in iptesi di prezzi delle cmmdities cstanti), cn la riduzine dall 84 al 67% della dipendenza dall ester, grazie a efficienza energetica, aument prduzine rinnvabili, minre imprtazine di elettricità e maggire prduzine di risrse nazinali. Ciò equivale a circa 1% di PIL addizinale e, ai valri attuali, sufficiente a riprtare in attiv la bilancia dei pagamenti, dp mlti anni di passiv. Impatt psitiv sulla crescita ecnmica grazie a imprtanti investimenti attesi nel settre e alle implicazini della strategia in termini di cmpetitività del sistema. Si stiman infatti circa miliardi di eur di investimenti da qui al 2020, sia nella green e white ecnmy (rinnvabili e efficienza energetica), sia nei settri tradizinali (reti elettriche e gas, rigassificatri, stccaggi, svilupp idrcarburi). Si tratta di investimenti privati, in parte supprtati da incentivi, e previsti cn ritrn ecnmic psitiv per il Paese. L svilupp energetic sstenibile al 2050 Per quant riguarda l rizznte di lung e lunghissim perid (2030 e 2050), le sfide ambientali, di cmpetitività, e di sicurezza richiederann un cambiament più radicale del sistema, che in larga parte nn cinvlgerà sl il mnd dell energia, ma l inter funzinament della scietà. Gli ultimi decenni ci hann mstrat cme sia difficile prevedere l evluzine tecnlgica e dei mercati, sprattutt su rizznti di lunghissim perid. L Italia si prpne quindi una strategia di lung perid flessibile ed efficiente per perseguire la scelta di fnd di decarbnizzazine, prestand attenzine e 5

10 Sintesi dei messaggi chiave facend leva sprattutt tramite la ricerca e l svilupp tecnlgici sui pssibili elementi di discntinuità (quali, tra gli altri, una più rapida riduzine dei csti nelle tecnlgie rinnvabili e di accumul, nei bicarburanti, nella cattura e stccaggi della CO 2 ). In cerenza cn tale strategia, l Italia deve quindi adttare un apprcci neutr da un punt di vista tecnlgic, prmuvend in ambit eurpe la definizine di un unic biettiv pst-2020 cncentrat sulla riduzine cmplessiva delle emissini, da declinare per Paese sulla base del punt di partenza ppure neutrale dal punt di vista gegrafic (superand quindi l attuale sistema che svrappne parzialmente bblighi e misure specifiche per diverse tecnlgie settri). In tale ambit sarà da valutare a livell eurpe un evluzine del sistema ETS, il su superament cn l intrduzine di una fiscalità ambientale, cn la definizine degli biettivi al Al cntemp, è indispensabile che l Italia e l Eurpa svlgan un rul esemplare in grad di stimlare una rispsta glbale alle prblematiche del cambiament climatic, in quant unica efficace. Un analisi dei pssibili scenari evlutivi per il Paese a cnscenze attuali per raggiungere gli biettivi di decarbnizzazine, ci cnsente di identificare cn maggire precisine le implicazini cmuni che dvrann rientare il settre nelle sue scelte di lung perid, e di cui tener cnt già nelle scelte attuali. Tra le principali: La necessità di mltiplicare gli sfrzi in efficienza energetica. I cnsumi primari dvrann ridursi in un range dal 17 al 26% al 2050 rispett al 2010, disaccppiand la crescita ecnmica dai cnsumi energetici. In particlare, sarann fndamentali gli sfrzi nell area dell edilizia e dei trasprti. La frte penetrazine delle energie rinnvabili, che in qualunque degli scenari iptizzabili al mment dvrebber raggiungere livelli di almen il 60% dei cnsumi finali lrdi al 2050, cn livelli ben più elevati nel settre elettric. Oltre alla necessità di ricerca e svilupp per l abbattiment dei csti, sarà fndamentale un ripensament delle infrastrutture di rete e mercat. Un increment sstanziale del grad di elettrificazine, che dvrà quasi raddppiare al 2050, raggiungend almen il 38%, in particlare nei settri elettric e dei trasprti. Il manteniment di un rul chiave del gas per la transizine energetica, nnstante una riduzine del su pes percentuale e in valre asslut nell rizznte dell scenari. Tale percrs di prgressiva decarbnizzazine richiede la ricerca e l svilupp di tecnlgie d avanguardia, capaci di realizzare discntinuità in grad di mutare gli equilibri delle frze di mercat. È fndamentale che si rilanci un sfrz crdinat mndiale in tale direzine: in quest sens l Italia può cntribuire investend di più e cn maggire cnvinzine, e ancr di più aiutand ad rientare il dibattit e cntribuend alla cstruzine di un agenda internazinale in materia. Le scelte di fnd che guiderann le decisini in tema di ricerca e svilupp nel settre puntan a rilanciare le tematiche di interesse priritari (tra le quali la ricerca sulle rinnvabili innvative, sulle reti intelligenti e sistemi di accumul e su materiali e sluzini di efficienza energetica), raffrzare le risrse a dispsizine ad access cmpetitiv destinate al partenariat tra università, centri di ricerca e imprese e superare l attuale segmentazine delle iniziative affidate ai vari Enti e Ministeri. 6

11 Il cntest internazinale e italian 1. Il cntest internazinale e italian 1.1 Due vincitri nell scenari glbale Il cntest internazinale è attualmente difficile e incert. L ecnmia glbale è in fase di rallentament e prevedere l evluzine dell scenari energetic futur è un esercizi cmpless. Vi sn tuttavia alcuni trend glbali che è altamente prbabile che segnerann l svilupp del settre energetic nel lung termine. Nell analizzare il cntest internazinale, quest dcument fa leva sulle analisi di alcune delle più affermate istituzini internazinali di ricerca e analisi nel settre dell energia, ed in particlare dei più recenti lavri della Agenzia Internazinale per l Energia (IEA). Cn queste premesse, si prevede che l scenari glbale nei prssimi anni sia caratterizzat dalle seguenti tendenze 1 : La dmanda di energia nel mnd è prevista in crescita (+35% al 2035), ma cn un andament frtemente differenziat tra diverse aree gegrafiche: quasi piatta nei Paesi industrializzati; in frte aument in quelli in via di svilupp (+60%), i quali rappresenterann ltre il 60% della dmanda glbale tra vent anni. D altra parte, il mnd sta diventand sempre più efficiente: l intensità energetica (energia cnsumata per unità di PIL) è prevista diminuire del 1,8% l ann nei prssimi 20 anni, in accelerazine rispett all 0,6-1,2% registrat negli ultimi decenni. Quest anche per il prgressiv aument del livell dei prezzi (e della lr vlatilità) di mlte risrse (energetiche e nn) che spinge secnd lgiche di mercat vers l adzine di sluzini innvative per l efficientament. L svilupp ecnmic senza precedenti in termini di rapidità e scala in mlte regini del mnd ha infatti esercitat una frte pressine sui prezzi delle materie prime negli ultimi decenni (quelle energetiche, ma anche idriche e dei prdtti agricli), rendend prgressivamente sempre più interessanti sluzini di sstituzine riduzine dei cnsumi, precedentemente relativamente trpp cstse. Tra le fnti di energia, il gas e le rinnvabili sn sempre più in espansine, a scapit sprattutt del petrli, che perderà qute di mercat, mentre carbne e nucleare manterrann sstanzialmente la lr quta di mercat attuale: Il petrli sta prgressivamente perdend imprtanza relativa (dal ~45% dell energia primaria degli anni 70 a pc più del 30% attuale e al ~27% nel 2035), ma il su cnsum in termini assluti è cmunque attes in crescita e, sprattutt, l evluzine prevista appare alquant preccupante: i nuvi giacimenti sn sempre più cstsi da sfruttare, mentre è previst un aument del pes della prduzine dei Paesi OPEC e delle cmpagnie nazinali dei paesi prduttri (Natinal Oil Cmpanies) ed una evluzine del bilanci dmanda-fferta 1 Salv diversamente specificat, viene utilizzat cme riferiment l scenari centrale ( New Plicies Scenari ) del Wrld Ecnmic Outlk 2012 della Internatinal Energy Agency. 7

12 Il cntest internazinale e italian vers scenari di prezz difficili. Alcuni sviluppi tecnlgici ptrebber miglirare quest scenari ad esempi, l svilupp di fnti nn cnvenzinali (tight il/shale il, il sands), la riduzine della dmanda di petrli nei trasprti (bicarburanti, veicli elettrici) ma è imprbabile che tali tecnlgie abbian un impatt stravlgente entr i prssimi 20 anni. Il carbne è previst in frte cal nei Paesi OCSE (dal ~20% al ~15% della dmanda), cmpensat dalla crescita sprattutt in Cina e India in particlare nei prssimi 10 anni. Grazie alle ampie riserve dispnibili, il bilanci dmanda-fferta risulterà più equilibrat di quell del petrli. TAVOLA 1 Tra le fnti di energia il gas e le rinnvabili sn sempre più in espansine, mentre il petrli perderà qute di mercat Percent della dmanda ttale di energia primaria mndiale Petrli Carbne Gas Rinnvabili 1 Nucleare Include l utilizz di bimassa tradizinale Fnte: IEA Wrld Ecnmic Outlk 2012, scenari NPS Il nucleare è previst in crescita sl nei Paesi nn-ocse (in particlare Cina, Crea, India, Russia), mentre in Occidente nn si prevedn sviluppi significativi (in particlare in Eurpa), sia a causa di un prfil ecnmic di csti/ rischi elevati, sia per i timri sulla sicurezza dell attuale tecnlgia, che prterann ad una rivalutazine dei margini di sicurezza degli impianti in esercizi in cstruzine e ad un rinnvat impegn dei Paesi ccidentali sui temi della ricerca, della riduzine e messa in sicurezza dei rifiuti, e della cperazine internazinale per l impieg sicur del nucleare negli usi civili. Le rinnvabili sn la fnte che si prevede crescerà maggirmente, sia in valre relativ che asslut. Tale crescita sarà guidata da un prevedibile aument della sensibilità ambientale, ma sprattutt dall attesa riduzine dei csti delle tecnlgie nei prssimi 20 anni, che cnsentirann di mettere in cmpetizine alla pari mlte delle fnti rinnvabili cn le tecnlgie fssili tradizinali, cnsiderand anche gli effetti della tassazine (diretta indiretta) delle emissini di CO 2. 8

13 Il cntest internazinale e italian Quest svilupp rappresenterà anche un imprtante pprtunità industriale: sn attesi investimenti nel mnd fin a circa miliardi di dllari cumulati nel perid , di cui in Eurpa (in cui rappresenterann circa il 77% degli investimenti in generazine elettrica). Nnstante questa crescita, il cntribut delle fnti rinnvabili all energia primaria ttale resterà relativamente limitat (circa il 18% al 2035) rispett alle fnti fssili tradizinali (petrli, gas e carbne avrann una quta cmplessiva di ltre il 75%). TAVOLA 2 Nei prssimi 20 anni è attesa una frte riduzine dei csti delle tecnlgie rinnvabili Csti di investiment, $2010 per kw, valri medi eurpei % Slare termdinamic Ftvltaic su edifici Elic ffshre Elic nshre Fnte: Wrld Energy Outlk

14 Il cntest internazinale e italian TAVOLA 3 Le prspettive di svilupp delle rinnvabili determinerann un mercat glbale di dimensini cnsiderevli Investimenti cumulati in energie rinnvabili, Migliaia di miliardi di dllari, ,3 0,7 23% 0,4 6,0 23% 1,5 27% 2,1 9% Nn-EU EU 28% 22% (1,3) Pari al 77% degli investimenti in generazine elettrica in EU Elic Idr Ftvltaic 1 Include getermic, slare a cncentrazine, rinnvabili marine Fnte: Wrld Energy Outlk 2012, NPS Scenari Bimassa Altre Ttale rinnvabili 1 Per quant riguarda il gas, la dmanda glbale è prevista in significativ aument, dai miliardi di metri cubi del 2010 agli ltre previsti nel 2035, trainata dal cnsum in Asia, sprattutt per la generazine elettrica, ma anche per usi industriali e civili. L fferta crescerà parimenti, cn una sempre maggire diversificazine gegrafica ed una maggir imprtanza del mercat GNL (gas naturale liquefatt). Un rul trainante avrà il csiddett gas nn cnvenzinale (shale gas, tight gas e calbed methane), che tra vent anni è previst rappresenti tra il 25 e il 27% della prduzine mndiale (e ltre il 50% della crescita assluta di vlumi da qui al 2035) anche se l svilupp di questa tecnlgia in mlti Paesi dipenderà dall effettiva sfruttabilità delle riserve gelgiche identificate e dalla sluzine delle prblematiche ambientali. Finra la rivluzine del gas nn cnvenzinale ha dispiegat i prpri effetti sprattutt negli Stati Uniti, che sn rapidamente diventati autsufficienti e dve i prezzi sn crllati: nel 2012 il prezz medi sul mercat statunitense (Henry Hub) è stat pari a circa 7 /MWh, rispett ai 25 /MWh eurpei e ai del mercat spt italian (PSV). La situazine del gas in Eurpa è peculiare. E l unica grande regine mndiale in cui è previst un cal di prduzine (anche cn iptesi ttimistiche riguard l svilupp di gas nn cnvenzinale) ed è quella in cui è previst l aument più bass dei cnsumi, a causa della limitata crescita ecnmica, delle plitiche di efficienza energetica e dell effett di 10

15 Il cntest internazinale e italian sstituzine delle rinnvabili. Ciò determinerà cmunque la necessità di un aument delle imprtazini di circa 190 miliardi di metri cubi nei prssimi 20 anni. TAVOLA 4 L impatt della capacità di shale gas sui prezzi USA è già stat imprtante, cntribuend a disaccppiare il gas dalle qutazini del petrli /MWh Oil (WTI, /bbl)) 25-1% Italia (PSV) Spt Eur (TTF) -48% USA (HH) Fnte: GME, EIA 11

16 Il cntest internazinale e italian 1.2 Il percrs eurpe vers la decarbnizzazine ed il mercat unic Le plitiche eurpee in materia di energia persegun due principali biettivi: quell della prgressiva decarbnizzazine dell ecnmia e quell della piena realizzazine di un mercat unic. Il percrs vers la decarbnizzazine Negli ultimi anni l Unine Eurpea ha decis di assumere un rul di leadership mndiale nella riduzine delle emissini di gas serra. Il prim fndamentale pass in tale direzine è stat la definizine di biettivi ambizisi già al 2020: Nel 2008, l Unine Eurpea ha varat il Pacchett Clima-Energia (csiddett Pacchett ), cn i seguenti biettivi energetici e climatici al 2020: Un impegn unilaterale dell UE a ridurre di almen il 20% entr il 2020 le emissini di gas serra rispett ai livelli del Gli interventi necessari per raggiungere gli biettivi al 2020 cntinuerann a dare risultati ltre questa data, cntribuend a ridurre le emissini del 40% circa entr il Un biettiv vinclante per l UE di cntribut del 20% di energia da fnti rinnvabili sui cnsumi finali lrdi entr il 2020, cmpres un biettiv del 10% per i bicarburanti. Una riduzine del 20% nel cnsum di energia primaria rispett ai livelli previsti al 2020, da ttenere tramite misure di efficienza energetica. Tale biettiv, sl enunciat nel pacchett, è stat in seguit declinat, seppur in maniera nn vinclante, nella direttiva efficienza energetica apprvata in via definitiva nel mese di ttbre L Italia ha pienamente aderit all spirit del Pacchett Clima-Energia e ha recepit il quadr nrmativ eurpe, cn una declinazine degli biettivi che prevede al 2020: Un impegn vinclante di riduzine delle emissini pari al 18% cmplessiv, ripartite cme segue: 21% per i settri ETS (Emissin Trading System, in particlare la generazine elettrica) e 13% rispett al 2005 nei settri nn cperti da sistema ETS. Un impegn vinclante del 17% di energia da fnti rinnvabili, cmpres un biettiv del 10% per i bicarburanti. Un impegn di riduzine del 20% nel cnsum di energia primaria al 2020 rispett ai livelli previsti. Nella nuva direttiva sull efficienza energetica apprvata nel giugn 2012 sn state individuate varie misure a dispsizine degli Stati membri per cnseguire tale biettiv. Inltre, in ambit Unine Eurpea si è iniziat a discutere gli scenari e gli biettivi per rizznti temprali di lung e lunghissim termine, ltre il 2020: Nell studi denminat Energy Radmap 2050 si prevede infatti una riduzine delle emissini di gas serra del 80-95% entr il 2050 rispett ai livelli del 1990, cn un abbattiment per il settre elettric di ltre il 95%. I diversi scenari esaminati dalla Cmmissine per quest percrs assegnan 12

17 Il cntest internazinale e italian grande imprtanza all efficienza energetica e alla prduzine da fnti rinnvabili, guardand anche cn attenzine all utilizz di energia nucleare e all svilupp della tecnlgia CCS (Carbn Capture and Strage), e prevedend un rul fndamentale per il gas durante la fase di transizine, che cnsentirà di ridurre le emissini sstituend carbne e petrli nella fase intermedia, almen fin al I principali cambiamenti strutturali identificati includn: Un aument della spesa per investimenti e una cntempranea riduzine di quella per il cmbustibile. Un increment dell imprtanza dell energia elettrica, che dvrà quasi raddppiare la quta sui cnsumi finali (fin al 36-39%) e cntribuire alla decarbnizzazine dei settri dei trasprti e del riscaldament. Un rul cruciale affidat all efficienza energetica, che ptrà raggiungere riduzini fin al 40% dei cnsumi rispett al Un increment sstanziale delle fnti rinnvabili, che ptrann rappresentare il 55% dei cnsumi finali di energia (e dal 60 al 90% dei cnsumi elettrici). Un increment delle interazini tra sistemi centralizzati e distribuiti. In ambit Cmmissine Eurpea, inltre, è già cminciata una riflessine per individuare le azini ulteriri rispett al Pacchett che sarann necessarie per la realizzazine degli biettivi di lung-lunghissim perid della Radmap: Circa le fnti rinnvabili la Cmmissine suggerisce l adzine di milestnes al 2030 e ha annunciat la presentazine di prpste cncrete per le plitiche da adttare dp il Anche sull efficienza energetica la Cmmissine valuterà entr il 30 giugn 2014 i prgressi cmpiuti vers l biettiv cmplessiv eurpe e cnsidererà la pssibilità di intrdurre eventuali biettivi vinclanti. Particlare attenzine sarà inltre rivlta agli strumenti dedicati alla realizzazine degli biettivi di cnteniment delle emissini. Per quant riguarda i settri cperti da direttiva ETS, i prezzi della CO 2 nn si sn finra dimstrati in grad di frnire un adeguat segnale agli peratri (in particlare nn hann facilitat il passaggi dalla generazine elettrica a carbne a quella a gas). In tale ambit la Cmmissine sta valutand la pssibilità di ridurre il vlume di permessi da mettere all asta nel perid , in particlare rinviand al l emissine di 900 milini di permessi (meccanism del Back-lading ). Sulla base delle stime di impatt, si tratterebbe di una quantità sufficiente a sstenere i prezzi della CO 2 nei prssimi 3 anni, in parte cmpensata da una riduzine della pressine sui prezzi attesa per la fine del decenni. Il ptenziale effett di questa misura sul sistema prduttiv energetic/ industriale del Paese cmprterebbe aspetti psitivi (ad esempi, una maggire attrattività di sluzini di risparmi di cmbustibili fssili rispett a fnti più pulite e un avvicinament dei nstri prezzi elettrici a quelli eurpei), ma anche aspetti ptenzialmente negativi (aument dei 13

18 Il cntest internazinale e italian prezzi all ingrss dell elettricità e dei csti di prduzine delle aziende ad elevat cnsum energetic, cn cnseguente perdita di cmpetitività rispett ai paesi extra-eurpei) se nn calibrata in md adeguat. Dp i pareri discrdanti delle Cmmissini Industria e Ambiente del Parlament eurpe, c è attesa per la vtazine plenaria da parte del Parlament, prevista per la primavera. Rispett all andament del mercat della CO 2, si cnsidera assai prbabile un intervent di stabilizzazine del sistema nel breve termine, ma altrettant necessaria una riflessine sui diversi scenari prpsti dalla Cmmissine eurpea per ridefinire gli strumenti di una strategia di decarbnizzazine. Inltre, per quant riguarda tutti gli altri settri, è in crs di valutazine un prgett di mdifica della fiscalità energetica che punta ad unifrmare l impsizine fiscale minima per i prdtti energetici sulla base del cntenut energetic e di CO 2 emessa, eliminand distrsini di mercat cme regimi di esenzine previsti dal sistema attuale. In quest ambit il Gvern ha cnsiderat l iptesi di intrdurre nuve frme di fiscalità finalizzate a preservare e a garantire l'equilibri ambientale e la revisine della disciplina delle accise sui prdtti energetici, anche in funzine del cntenut di carbni, in cnfrmità cn i princìpi previsti dalla prpsta di direttiva UE. Tale iptesi ptrebbe cnsentire anche un spstament prgressiv del finanziament delle energie rinnvabili vers una sluzine men nersa per le bllette di cittadini e imprese. Va tenut in cnt che queste misure si svrappngn parzialmente ad altre già in essere (in particlare quelle riguardanti l efficienza energetica e la prduzine di energia da fnti rinnvabili) finalizzate anch esse ad una riduzine cmplessiva delle emissini. Nel frattemp, i principali Paesi eurpei si stann muvend vers l adzine di biettivi di strategia energetica in linea cn quelli cmunitari. Ne sn esempi le strategie energetiche di Germania, Regn Unit e Danimarca. La Germania, cn la Energiewende, si prpne: una prduzine da rinnvabili pari al 18% dei cnsumi finali al 2020, per arrivare fin al 60% al 2050 (cn biettiv di svilupp rinnvabili nel settre elettric pari al 35% al 2020, e fin all 80% al 2050); una riduzine dei cnsumi primari al 2020 del 20% rispett ai valri del 2008 (in particlare, è attesa una riduzine dei cnsumi elettrici del 10% al 2020), per arrivare fin al 50% nel 2050; il prgressiv phase-ut delle centrali nucleari entr il Il Gvern del Regn Unit ( Enabling the transitin t a Green Ecnmy ) ha attivat una serie di strumenti di plicy a supprt della transizine vers la green ecnmy. Tra gli biettivi del Gvern inglese al 2020, vi è la riduzine delle emissini di gas serra del 34% e la prduzine del 15% dell energia tramite fnti rinnvabili. La Danimarca, cn la Strategia Energetica 2050, si prpne un rientament di lung perid flessibile, che punta a rendere il Paese indipendente dai cmbustibili fssili entr il 2050, fissand cme punti chiave del percrs al 2020: la prduzine da rinnvabili al 30% dei cnsumi finali e la riduzine dei cnsumi primari del 4% rispett ai valri del

19 Il cntest internazinale e italian Il cmpletament del mercat unic dell Energia Oltre agli biettivi ambientali, l Unine Eurpea punta ad una piena integrazine dei mercati nazinali dell energia, cn l biettiv di dare ai cnsumatri e alle imprese prdtti e servizi migliri, a csti più cmpetitivi, e maggire sicurezza di apprvviginament, attravers un sistema energetic più efficiente e cmpetitiv. Quest biettiv passa per la definizine e realizzazine di regle e strumenti di mercat cerenti e unificati e per la realizzazine di imprtanti infrastrutture di cnnessine trans-frntaliere, sia per il gas che per l elettricità: Dal punt di vista delle regle e strumenti di mercat, la Cmmissine Eurpea ha fissat un biettiv ambizis di piena integrazine dei mercati entr il 2014 e cn il Terz pacchett legislativ sul mercat intern dell energia, apprvat nell aprile 2009 e recepit dall Italia nel giugn 2011, intrduce: La separazine strutturale ( unbundling ), tra le attività di trasmissine/ trasprt da un lat e di prduzine e frnitura dall altr, per le scietà verticalmente integrate. Nuvi strumenti per armnizzare il mercat e le perazini di rete a livell eurpe. Elevati standard di prtezine dei cnsumatri e bblighi di servizi pubblic (ad esempi, bblighi di trasparenza e di semplificazine di scelta per il cnsumatre). Maggiri pteri e livell di indipendenza per i reglatri nazinali. Un nuv quadr istituzinale, cn la creazine di un Agenzia Eurpea per la cperazine tra le Autrità nazinali di reglamentazine (ACER) ed il raffrzament delle assciazini dei gestri di rete eurpei per il gas e l elettricità (ENTSOs). Dal un punt di vista dell integrazine e svilupp delle reti, la Cmmissine punta ad assicurare che tutte le infrastrutture di cnnessine e di stccaggi ritenute strategiche per l integrazine e la sicurezza energetica eurpea sian cmpletate entr il In quest abit, ad ttbre 2011 la Cmmissine ha adttat la prpsta di Reglament "Guidelines fr Trans-Eurpean Energy Infrastructure" identificand 9 crridi priritari e 3 aree di interesse che cprn le reti di trasprt e stccaggi di elettricità e gas, ledtti per il trasprt del petrli, smart grids e reti per il trasprt e la reiniezine della CO2. La Cmmissine si prpne di selezinare un cert numer di prgetti di interesse cmune" imprtanti per il cnseguiment degli biettivi energetici e climatici. I prgetti che avrann ttenut questa qualifica gdrann di diversi vantaggi: beneficerann di una speciale prcedura per il rilasci delle autrizzazini, che sarà più semplice, rapida e trasparente, e di finanziamenti dell'ue nnché di incentivi tariffari e della ripartizine crss brder dei csti delle infrastrutture transfrntaliere (per il perid dvrebber essere stanziati 5,1 miliardi di eur nell ambit del Reglament Cnnecting Eurpe Facilities - CEF). 15

20 Il cntest internazinale e italian L Italia è interessata da ben 5 crridi (2 per l elettricità e 3 per il gas) e, cme tutti gli Stati membri, dalle 3 aree tematiche priritarie. In particlare, sn di interesse per l Italia: Per il settre elettric i crridi Nrd-Sud (NSI West Electricity e East Electricity). Per il settre gas i crridi Nrd-Sud (NSI West Gas, East Gas, e Suthern Gas). Le aree tematiche di svilupp delle reti intelligenti, delle autstrade elettriche e dell svilupp reti per il trasprt della CO 2. Il reglament dvrebbe entrare in vigre nel crs del Si avrà csì abbastanza temp per cmpilare il prim elenc di prgetti di interesse cmune a livell dell'unine (al quale si sta già lavrand intensamente sulla base di criteri prvvisri), suscettibili di essere finanziati nel quadr del CEF che entrerà in vigre nel

21 Il cntest internazinale e italian 1.3 Il punt di partenza per l Italia: sfide e pprtunità Le sfide: il cntest macrecnmic, la sicurezza e la cmpetitività energetica Il cntest ecnmic italian è attualmente difficile e incert. Dp un decenni di crescita mlt limitata, la crisi ecnmica dal 2008 ha avut un impatt di riduzine di ltre 5 punti percentuali sul prdtt intern lrd italian e le più recenti stime prevedn ancra difficltà di crescita nel breve perid, cn aspettative di ripresa slamente a partire da fine 2013/inizi La crescita sstenibile è l biettiv principale del Gvern e del Paese, ttenibile sl attravers un miglirament sstanziale della cmpetitività del sistema ecnmic italian, ed in particlare del settre industriale e manifatturier, per il quale il Gvern intende mantenere un rul centrale nel tessut ecnmic italian. Per ttenere quest biettiv sarà essenziale agire su tutti i fattri strutturali che pssn miglirare la nstra situazine cmpetitiva rispett alla cncrrenza internazinale. Tra questi sicuramente il settre energetic, che si trva a dver affrntare diverse sfide imprtanti, in parte in cntrast tra lr: Innanzitutt, l Italia ha prezzi dell energia mediamente superiri ai sui cncrrenti eurpei (sprattutt per l elettricità), e ancr più rispett ad altri Paesi cme gli Stati Uniti. Questa situazine rappresenta un fattre di grave appesantiment per la cmpetitività del sistema ecnmic italian, ed è dvuta in gran parte a quattr ragini strutturali: Il mix energetic, in particlare quell elettric, è in quest mment piuttst csts perché principalmente basat su gas e rinnvabili e si differenzia mlt da quell della media UE per l assenza di nucleare e la bassa incidenza di carbne. Per il futur, tale situazine ptrebbe però cambiare in base all evluzine delle plitiche in materia di CO 2, alle dinamiche future del prezz del carbne e alle plitiche di evluzine del mix attesa nei principali Paesi eurpei (ad es. riguard al nucleare). I prezzi all ingrss del gas in Italia sn mediamente più alti che negli altri Paesi eurpei. Il prezz medi del gas sul mercat spt PSV nel 2011 è stat di circa il 25% superire a quell dei principali hub nrd-eurpei (anche il prezz dei cntratti di lung termine Take-r- Pay (TP) italiani è mediamente superire agli analghi cntratti TP eurpei). Ciò si riflette anche sul prezz all ingrss dell elettricità, che nella maggir parte delle re viene determinat da centrali CCGT a gas: il differenziale di prezz del gas, pari a circa 6 Eur/MWh termici nel 2011, ha un impatt di circa eur al MWh sulla prduzine elettrica di una centrale CCGT. Negli ultimi mesi del 2012 è iniziat un percrs di riduzine di quest spread, che ha cnsentit una riduzine del divari medi annu a circa 3,7 Eur/MWh, favrit dalla crescente liquidità del mercat spt. Gli incentivi alla prduzine rinnvabile elettrica in Italia sn stricamente i più elevati d Eurpa (ad esempi, gli incentivi unitari alla prduzine ftvltaica sn stati circa il dppi di quelli tedeschi), cn un frte impatt sul cst dell energia: ltre il 20% della blletta elettrica italiana (escluse impste) è destinat a incentivi alla prduzine tramite fnti rinnvabili. 17

22 Il cntest internazinale e italian Vi sn infine una serie di altri csti, dvuti a plitiche pubbliche sstenute dalle tariffe cme ad esempi, per il settre elettric: gli altri neri di sistema ( neri per smantellament nucleare, ricerca di sistema, regimi tariffari speciali) e inefficienze diffuse: clli di bttiglia nella rete (ad esempi tra Sicilia e Cntinente); incentivi elevati per certi tipi di prduzine (es. CIP6 nn rinnvabile) e per alcuni segmenti di clientela. TAVOLA 5 Elevati csti dell energia Differente mix di prduzine elettrica 2010, % Nucleare 100 2% 16% 4% 0% Altr Petrli 27% Carbne Rinnvabili Gas 52% % 3% 1% 25% 21% 24% Elevati incentivi alla prduzine ftvltaica /MWh, esempi 200kW su edifici +93% Italia Label Elevati prezzi spt gas Media 2012, /MWh Elevati prezzi dell energia elettrica Media 2012 su mercati spt, /MWh X 4 +15% +77% Fnte: GME; GSE; MiSE; Eurstat In secnd lug, l Italia ha una situazine piuttst critica in termini di sicurezza e indipendenza degli apprvviginamenti. Quest prblema si articla in due diverse aree di attenzine: La limitata capacità di rispsta del sistema gas in cndizini di emergenza: quand ci si trva in cntempranea presenza di riduzini degli apprvviginamenti dall ester e di punte prlungate di fredd eccezinale sull inter territri quali quelle sperimentate nel febbrai 2012 la resilienza del sistema è ancra insufficiente. A frnte di un picc di dmanda in eccezinali cndizini climatiche stimabile in circa 480 Mmc/g (milini di standard metri cubi al girn), il margine di riserva è piuttst limitat (intrn a 50 Mmc/g), sprattutt vers la fine dell invern termic, quand gli stccaggi hann una prtata di ergazine ridtta. Durante i suddetti peridi di emergenza, misure aggiuntive di flessibilità sn state necessarie, cn cnseguente aggravi del cst dell energia. La dipendenza dalle imprtazini: l 84% del fabbisgn energetic italian è cpert da imprtazini, cn prduzine nazinale da rinnvabili, gas e greggi che cprn rispettivamente sl il 10%, il 4 % e il 3% del fabbisgn nazinale (2010). Il dat si cnfrnta cn una quta di imprtazini medi nell Unine Eurpea significativamente più bass, pari al 53%. Il fenmen ha un frte impatt macr-ecnmic per il Paese, cn una 18

23 Il cntest internazinale e italian fattura energetica 2011 pari a circa 62 miliardi di eur (imprtazini nette di energia) che prta la bilancia dei pagamenti in frte passiv da anni (nel 2012 è trnata in attiv). Inltre, data la nstra dipendenza dalle imprtazini, è essenziale garantire una frte diversificazine delle fnti di apprvviginament sprattutt per il gas (anche se il livell diversificazine italian è superire a quell di altri paesi eurpei). TAVOLA 6 Limitata capacità di rispsta del sistema gas alla punta Mmc/girn, 2012 Punta minima e massima di ergazine da stccaggi durante l invern (+11%) Prduzine nazinale Imprt Stccaggi Ttale fferta Picc dmanda Fnte: MiSE 19

24 Il cntest internazinale e italian TAVOLA 7 L elevata quta di imprtazini energetiche rende particlarmente imprtante per l Italia il prblema della sicurezza degli apprvviginamenti Prduzine e imprtazine di risrse energetiche, % ~10% ~4% ~3% 84% +31 p.p. 53% Fabbisgn energetic Italia Prduzine rinnvabili Prduzine gas Prduzine greggi Imprtazini Italia Imprtazini UE27 Fnte: MiSE Infine, alcuni segmenti del settre energetic devn far frnte ad una difficile situazine ecnmic-finanziaria a specifici prblemi di transizine del mercat. In particlare: Le aziende elettriche più sbilanciate vers la prduzine a gas a cicl cmbinat ( CCGT ), che sffrn della frte svraccapacità nella generazine elettrica, dvuta in parte al cal della dmanda (che nn si prevede cresca in maniera significativa nei prssimi anni), in parte al ntevle increment di capacità prduttiva termica (circa 20 GW di nuvi CCGT dal 2005 al 2011), in parte all aument della prduzine da fnti rinnvabili. Le scietà cn cntratti gas a lung termine ( Take-r-pay TP ) cn prezzi di acquist indicizzati al petrli, che affrntan un mercat cn una dmanda diminuita (e cn vlumi richiesti spess stt la sglia di take-r-pay) e cn frte cncrrenza dal mercat spt, i cui prezzi sn inferiri a quelli dei cntratti il-linked. Il settre della raffinazine del petrli, che sffre un cal imprtante della dmanda, sia cngiunturale (a causa della crisi ecnmica), sia strutturale (a causa del sempre maggir rendiment energetic dei veicli e dell apprt dei bicarburanti), cme pure di un accresciuta cncrrenza da parte di impianti in aree cme l India, il Medi riente, la Cina. 20

25 Il cntest internazinale e italian Le basi su cui cstruire: i punti di frza del sistema energetic italian Nell affrntare le sfide descritte, il sistema energetic del Paese può far leva su imprtanti punti di frza. Tra questi: Elevati standard ambientali. In particlare l Italia è ggi un dei Paesi a maggire efficienza energetica (-14% di intensità energetica primaria rispett alla media eurpea nel 2010). Oltre ad essere stricamente ben psizinat in quest area, il Paese ha vissut una riduzine dei cnsumi negli ultimi anni, nn sl cme risultat della crisi ecnmica, ma anche della riduzine di intensità energetica (-5% dal 2005) cui hann cntribuit gli incrementi di rendiment della generazine elettrica ed il lanci del pian di efficienza energetica negli usi finali (es. detrazini fiscali, certificati bianchi, requisiti minimi per edifici e per apparecchiature elettriche). Nel 2011 la American Cuncil fr an Energy-Efficient Ecnmy (ACEEE) ha psizinat l Italia cme terz Paese al mnd dp Gran Bretagna e Germania nella sua cmparazine degli sfrzi nazinali per l increment dei livelli di efficienza energetica. Una favrevle cllcazine gegrafica, che pne il nstr Paese in psizine di pnte dell Eurpa cntinentale sul Mediterrane, cn un access privilegiat al Nrd Africa, ai Balcani e al Medi Oriente, regini imprtanti da un punt di vista energetic. Slide basi in termini di qualità del servizi. Se, ad esempi, si cnsideran le interruzini del servizi elettric nn pianificate rispett ad altri Paesi eurpei, l Italia si psizina bene: secnd il rapprt CEER 2011, l Italia nel 2010 vantava ad esempi sl 47 minuti/ann di interruzini del servizi elettric nn pianificate, a frnte dei 63 della Francia, dei 70 della Gran Bretagna e degli 88 della Spagna. Un sviluppat quadr reglatri. Ad esempi, la reglazine sulla distribuzine elettrica è avanzata e ha spint efficientamenti ntevli e migliramenti della qualità del servizi tramite premi e penali. Un bun livell di avanzament tecnlgic, cn alcune punte di eccellenza, grazie ai ntevli investimenti effettuati nel settre negli ultimi anni: siam ad esempi i primi nel mnd nella diffusine di sistemi di smart-metering e vantiam un parc di generazine CCGT tra i più efficienti. Il settre energetic rappresenta inltre per l Italia un imprtante settre industriale, che cnta circa addetti (un dei pchi in crescita cn circa nuvi ccupati nel crs del 2011) 2. Il settre ha sviluppat imprtanti aree di cmpetitività a livell internazinale, sia nelle aree delle ecnmie pulite (cme ad esempi nel slare a cncentrazine, nelle rinnvabili termiche e in diversi settri dell efficienza energetica) sia in quelle più tradizinali (cme nell esplrazine e prduzine di idrcarburi). 2 Dati del Rapprt Energia de Il Sle 24 Ore, Febbrai

26 Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale 2. Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale 2.1 Il rul dell energia per la crescita e il valre di una Strategia Energetica Cme dett precedentemente, la prima prirità per il Paese e per il Gvern è la crescita ecnmica sstenibile. Il settre energetic è certamente un element chiave per la crescita, sia cme fattre abilitante, sia cme fattre di crescita in sé: Cme fattre abilitante di crescita sstenibile, piché l energia ha un impatt determinante sui csti di imprese e famiglie. La blletta energetica è un imprtante vce di cst e quindi fattre di cmpetitività per le aziende italiane, che si trvan a cmpetere direttamente cn rivali internazinali sggetti a csti energetici spess mlt inferiri. A titl di esempi, il cst medi dell energia elettrica al MWh per un cnsumatre industriale cn cnsumi tra i e i MWh/ann, arriva ad essere fin al 25% superire a quell dei principali Paesi eurpei. In secnd lug, dipendiam per il nstr fabbisgn energetic per più dell 80% da imprtazini di cmbustibili. Questa situazine di significativa dipendenza ci rende vulnerabili a eventi esterni incntrllabili (es. aument del prezz delle cmmdities), e grava pesantemente sul bilanci del Paese, cn una fattura energetica nel 2011 di circa 62 miliardi di eur. Infine, il settre energetic ha un rul fndamentale nel garantire elevati standard di qualità ambientali, in termini di utilizz sstenibile di risrse scarse, di salubrità dell ambiente in cui viviam e di preservazine paesaggistica e di ecsistema. Cme fattre di crescita in sé, il settre dell energia rappresenta un ptenziale vlan di ripresa ecnmica. E infatti un settre in cntinua crescita a livell mndiale, caratterizzat da elevati tassi di investiment (da qui al 2035 la IEA stima 38 mila miliardi di dllari di investiment nel settre), prtatre di innvazine e indtt. Il nstr Paese è ben psizinat su diverse aree di pprtunità, sia nelle aree della green-white ecnmy (energie rinnvabili, efficienza energetica, mbilità sstenibile), sia nelle aree più tradizinali. In un cntest cme quell definit nel capitl precedente cn grandi discntinuità internazinali e nazinali e imprtanti sfide per il futur è fndamentale per il Paese definire una Strategia Energetica Nazinale (SEN) che serva a delineare la direzine di svilupp del settre, le principali scelte strategiche e le prirità, in md da rientare le decisini e le scelte per i prssimi anni, pur essend cnsci che si agisce in un cntest di liber mercat e cn lgiche di svilupp nn cntrllabili centralmente. La strategia deve essere cerente e sinergica cn il Pian di Azine Nazinale per le Energie Rinnvabili (che cmunque ccrrerà aggirnare in base alla nuva strategia energetica), il Pian di Azine per l Efficienza Energetica, e infine cn il Pian per la riduzine della CO 2 e decarbnizzazine dell ecnmia italiana, attualmente in fase di definizine. Quest dcument che delinea biettivi, prirità di azine, e principali iniziative è il risultat di un ampi prcess di cnsultazine che ha vist cinvlte tutte le parti interessate: nel crs dei due mesi di cnsultazine frmale sn stati incntrati dalle strutture del Minister dell Svilupp Ecnmic ltre 100 tra Istituzini, parti sciali, assciazini di categria e centri studi, e sn stati ricevuti ltre 800 cntributi sulla piattafrma n-line, prevalentemente da privati cittadini e imprese. Quest patrimni di 22

27 Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale analisi e di psizini sarà res dispnibile al pubblic (cmpatibilmente cn la dispnibilità alla pubblicazine da parte dei diversi sggetti cinvlti). Alla strategia prpsta, seguirà la definizine di un percrs di implementazine che articli ulterirmente le diverse iniziative, e definisca in dettagli respnsabilità, strumenti attuativi e tempistiche per ciascuna di esse. Si ritiene inltre imprtante l istituzine di un prcess di mnitraggi ed aggirnament degli scenari cn cadenza almen biennale (ai sensi dell art. 1, cmma 2 del D.Lgs. 93/2011) e aggirnament reglare (gni tre anni) della strategia energetica, in particlare per agire sugli eventuali scstamenti dagli biettivi prefissati (sia per ciascuna iniziativa, sia cmplessivi a livell di Sistema), per adeguare le scelte all evlversi del cntest macrecnmic e tecnlgic, e per assicurare il pien crdinament cn le plitiche energetiche eurpee e reginali e cn le altre plitiche settriali. Da un punt di vista metdlgic, quest dcument analizza il settre energia scmpnendl in 5 stt-settri/ aree di intervent, in base alle diverse fnti energetiche (energia elettrica, gas, petrli) e/ alla diversa fase della catena del valre (upstream, vver generazine estrazine; midstream, vver trasprt raffinazine; dwnstream, vver distribuzine; e infine, cnsum). Le 5 aree sn: Il cnsum di energia L infrastruttura e il mercat elettric L infrastruttura e il mercat del gas La raffinazine e la distribuzine dei prdtti petrliferi La ricerca ed estrazine di petrli e gas Vi è pi un area che abbraccia tutte le 5 aree trasversalmente: quella della Gvernance del settre, che riguarda la plicy e la reglazine (internazinali, eurpee, nazinali, reginali e lcali) e i prcessi amministrativi e autrizzativi. 23

28 Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale TAVOLA 8 5 distinte aree di intervent nel settre dell energia Gvernance Upstream Midstream Dwnstream Cnsumatre Energia elettrica Infrastruttura e mercat elettric Cnsum di energia Gas Upstream Oil & Gas Infrastruttura e mercat gas Petrli Raffinazine e distribuzine prdtti petrliferi Fnte: MiSE In termini temprali, la Strategia Energetica si fcalizza su due rizznti: Un rizznte di medi-lung termine al 2020 in cui si definiscn più in dettagli gli biettivi, si identifican specifiche prirità di azine e cncrete iniziative a supprt, e si delinean le previsini di evluzine del sistema energetic. In md cnsapevle, si è preferit utilizzare quest cme il principale rizznte temprale della SEN: ess cnsente infatti di avere sufficienti gradi di libertà per pter definire una direzine di svilupp (pur cn alcuni vincli legati alla situazine cntingente) e all stess temp cnsente di definire le prirità e gli interventi cn una certa cncretezza (csa difficile da fare se si fsse utilizzat esclusivamente un rizznte di lunghissim termine), cstringend i decisri plitici a cmpiere delle scelte tra alternative pssibili a trvare delle sintesi efficaci, e assicurand la cerenza delle decisini che già sarann da prendere nel breve termine cn le scelte di fnd di più lung perid. Inltre, l rizznte 2020 è tuttra quell principale delle plitiche definite a livell eurpe. Un rizznte di lunghissim termine al 2050, che cnsenta di definire gli rientamenti del Paese sulle scelte di fnd cmplessive ed identificare e anticipare le principali implicazini dei pssibili scenari evlutivi, in particlare per alcuni settri cn rizznti di svilupp strutturalmente lunghi (ad esempi, la ricerca). Per tale rizznte, vi è anche un riferiment eurpe (la Energy Radmap 2050), che tuttavia è ancra ggett di dibattit. 24

29 Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale 2.2 Quattr biettivi chiave per il settre Cerentemente cn quant dett precedentemente in termini di cntest internazinale e di sfide e punti di frza del sistema energetic italian, la nuva Strategia Energetica Nazinale si incentra su quattr biettivi principali: 1. Ridurre significativamente il gap di cst dell energia per i cnsumatri e le imprese, allineand prezzi e csti dell energia a quelli eurpei al 2020, e assicurand che la transizine energetica di più lung perid ( ) nn cmprmetta la cmpetitività industriale italiana ed eurpea. 2. Raggiungere e superare gli biettivi ambientali e di decarbnizzazine definiti dal Pacchett eurpe Clima-Energia 2020, ed assumere un rul guida nella definizine ed implementazine della Radmap Cntinuare a miglirare la nstra sicurezza ed indipendenza di apprvviginament. 4. Favrire la crescita ecnmica sstenibile attravers l svilupp del settre energetic. Analizziam brevemente ciascun degli biettivi indicati: 1. Ridurre il differenziale di cst per cittadini e imprese è di gran lunga il prim biettiv, date le prirità del Paese di diventare più cmpetitiv e di crescere di più e in maniera sstenibile. Cme abbiam vist, è questa anche l area nella quale si parte da una situazine di maggir svantaggi, e per la quale sn necessari i maggiri sfrzi. Data la natura strutturale del nstr divari di cst, le azini da intraprendere mstrerann i lr effetti prgressivamente nell rizznte di medi perid. Per raggiungere quest biettiv sarà infatti essenziale l allineament dei prezzi del gas (element critic anche per la riduzine dei prezzi dell energia elettrica), e in parallel il cnteniment delle diffuse inefficienze nel sistema che determinan prezzi più elevati. Ridurre csti e prezzi dell energia vul dire nn sl restituire cmpetitività alle imprese sui mercati internazinali e maggire capacità di spesa ai cittadini, ma anche ffrire una prspettiva di esprtazine di riduzine delle imprtazini al nstr parc di generazine elettrica. In un rizznte di più lung perid , in cui il Paese prevedibilmente sarà pienamente integrat cn l Eurpa in termini di csti e prezzi energetici sarà priritari assicurare che il percrs di decarbnizzazine venga realizzat in md da nn cmprmettere la cmpetitività del sistema italian ed eurpe nei cnfrnti delle principali ecnmie mndiali. 2. Il secnd biettiv è quell del raggiungiment e superament degli biettivi ambientali e di carbnizzazine eurpei, che cstituiscn un element chiave dell svilupp sstenibile che il Paese intende perseguire. Ciò implicherà, da un lat il superament degli biettivi definiti dal Pacchett Clima-Energia ( ), dall altr una attiva partecipazine alla definizine del percrs di decarbnizzazine della Radmap al Il benessere delle generazini future, in termini ambientali ma anche di cmpetitività industriale e di funzinament cmplessiv della scietà, dipenderà in larga parte dalle rispste che saprem dare per prevenire e per adattare il sistema alle sfide impste del cambiament climatic. 25

30 Gli biettivi della Strategia Energetica Nazinale 3. Occrre pi puntare sulla sicurezza e indipendenza di apprvviginament, sprattutt nel settre del gas, ma anche in quell elettric. Quest biettiv si articla, da un lat nella riduzine dei livelli di imprtazine di cmbustibili fssili e di elettricità (csì da ridurre cmplessivamente il livell di dipendenza e miglirare la nstra bilancia cmmerciale), dall altr nella diversificazine delle fnti di apprvviginament (essenziale per minimizzare i rischi, sprattutt nel settre del gas), e nell ttimizzazine della flessibilità di frnitura per rispndere ai picchi di cnsum e a riduzini impreviste nelle imprtazini (ad esempi attravers gli stccaggi gas). 4. La realizzazine della strategia energetica cmprterà imprtanti investimenti e innvazine tecnlgica e rappresenterà quindi un pprtunità di crescita del settre energetic. Cnsiderand anche le ntevli pprtunità internazinali che si presenterann e il nstr punt di partenza privilegiat in diverse aree in cui vantiam tradizine e cmpetenze, quell della crescita industriale del settre energia rappresenta un biettiv in sé della strategia energetica, che si prpne quindi di favrire le ricadute sulla filiera nazinale degli interventi in tutte le aree d azine che analizzerem. In quest ambit particlare attenzine andrà rivlta alla crescita di tutti i segmenti dell ecnmia verde, di cui sarà imprtante saper sfruttare appien il ptenziale. 26

31 Le prirità di azine e i risultati attesi al Le prirità d azine e i risultati attesi al Sette prirità per i prssimi anni Per raggiungere gli biettivi descritti nel medi-lung termine (2020), la Strategia Energetica Nazinale si articla in 7 prirità, ciascuna cn specifiche misure a supprt avviate in crs di definizine, cme stt descritte. Naturalmente, ltre a queste 7 prirità, vi sn numerse aree di intervent su cui l azine del Gvern si fcalizzerà, ma quelle illustrate sn quelle di maggir pes e impatt. 1. Efficienza energetica. L efficienza energetica cntribuisce al raggiungiment di tutti gli biettivi di plitica energetica menzinati nel capitl precedente: la riduzine dei nstri csti energetici, grazie al risparmi di cnsumi; la riduzine dell impatt ambientale (l efficienza energetica è l strument più ecnmic per l abbattiment delle emissini, cn un ritrn sugli investimenti spess psitiv per il Paese, e quindi da privilegiare per raggiungere gli biettivi di qualità ambientale); il miglirament della nstra sicurezza di apprvviginament e la riduzine della nstra dipendenza energetica; l svilupp ecnmic generat da un settre cn frti ricadute sulla filiera nazinale, su cui l Italia vanta numerse psizini di leadership e può quindi guardare anche all ester cme ulterire mercat in rapida espansine. Cn un frte impuls all efficienza energetica verrà assrbita una parte sstanziale degli incrementi attesi di dmanda di energia al 2020, sia primaria che di cnsumi finali. In quest cntest, il settre dvrà quindi frnteggiare realisticamente un scenari di dmanda cmplessiva che resterà ferma su livelli paragnabili a quelli degli ultimi anni. 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe. Per l Italia è priritari creare un mercat intern liquid e cncrrenziale e cmpletamente integrat cn gli altri Paesi eurpei. Inltre, nei prssimi 20 anni l Eurpa aumenterà significativamente l imprtazine di gas (circa 190 miliardi di metri cubi in più, secnd l IEA): per il nstr Paese questa può essere l pprtunità di diventare un imprtante crcevia per l ingress di gas dal Sud vers l Eurpa. L impatt principale attes dei cambiamenti spra descritti è quell di un allineament dei nstri prezzi del gas a quelli eurpei, cui si accmpagnerà un increment della sicurezza di apprvviginament grazie al raffrzament delle infrastrutture e alla liquidità del mercat. Il prezz del gas più cmpetitiv cnsentirà, da un lat di diventare Paese di interscambi e/ di transit vers il Nrd Eurpa, dall altr di restituire cmpetitività al parc italian di cicli cmbinati a gas, riducend le imprtazini elettriche. 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili. L Italia intende superare gli biettivi di prduzine rinnvabile eurpei ( ), cntribuend in md significativ alla riduzine di emissini e all biettiv di sicurezza energetica. Nel fare ciò, è però di grande imprtanza cntenere la spesa in blletta, che grava su imprese e famiglie, allineand il livell degli incentivi ai valri eurpei e spingend l svilupp dell energia rinnvabile termica, che ha un bun ptenziale di crescita e csti specifici inferiri a quella elettrica. Occrrerà inltre rientare la spesa vers le tecnlgie e i settri più virtusi, ssia cn maggiri ritrni in termini di benefici ambientali e sulla filiera ecnmica nazinale (in tal sens, particlare attenzine verrà rivlta al ricicl e alla valrizzazine energetica dei rifiuti). Le rinnvabili rappresentan infatti un segment centrale di quella green ecnmy che è sempre più cnsiderata anche a livell internazinale un pprtunità per la ripresa ecnmica. 27

32 Le prirità di azine e i risultati attesi al Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric. Il settre elettric è in una fase di prfnda trasfrmazine, determinata da numersi cambiamenti; sl per citare i più evidenti: la frenata della dmanda, la grande dispnibilità (svrabbndante) di capacità di prduzine termelettrica e l increment della prduzine rinnvabile, avvenut cn un ritm decisamente più velce di quant previst nei precedenti dcumenti di prgrammazine. In tale ambit, le scelte di fnd sarann rientate a mantenere e sviluppare un mercat elettric liber, efficiente e pienamente integrat cn quell eurpe, in termini sia di infrastrutture che di reglazine, e cn prezzi prgressivamente cnvergenti a quelli eurpei. Sarà inltre essenziale la piena integrazine, nel mercat e nella rete elettrica, della prduzine rinnvabile. 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti. La raffinazine è un settre in difficltà, sia per ragini cngiunturali (cal della dmanda dvut alla crisi ecnmica), sia sprattutt strutturali, dat il prgressiv cal dei cnsumi e la sempre più frte cncrrenza da nuvi Paesi. Il cmpart prduttiv necessita quindi di una ristrutturazine che prti a un assett più cmpetitiv e tecnlgicamente più avanzat. Anche la distribuzine di carburanti necessita di un ammdernament, che renda il settre più efficiente, cmpetitiv e cn più alti livelli di servizi vers i cnsumatri. 6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali. L Italia è altamente dipendente dall imprtazine di cmbustibili fssili; all stess temp, dispne di ingenti riserve di gas e petrli. In quest cntest, è dvers fare leva (anche) su queste risrse, dati i benefici in termini ccupazinali e di crescita ecnmica, in un settre in cui l Italia vanta ntevli cmpetenze ricnsciute. D altra parte, ci si rende cnt del ptenziale impatt ambientale ed è quindi fndamentale la massima attenzine per prevenirl: è quindi necessari avere regle ambientali e di sicurezza allineati ai più avanzati standard internazinali (peraltr il settre in Italia ha una stria di incidentalità tra le migliri al mnd). In tal sens, il Gvern nn intende perseguire l svilupp di prgetti in aree sensibili in mare in terraferma, ed in particlare quelli di shale gas. 7. Mdernizzazine del sistema di gvernance. Per facilitare il raggiungiment di tutti gli biettivi precedenti bisgnerà rendere più efficace e più efficiente il nstr sistema decisinale, che ha ggi prcedure e tempi mlt più lunghi e farraginsi di quelli degli altri Paesi cn i quali ci cnfrntiam. La cndivisine di una strategia energetica nazinale chiara e cerente rappresenta un prim imprtante pass in questa direzine. 28

33 Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 TAVOLA 9 7 prirità identificate cn biettivi cncreti e specifiche misure a supprt Prirità di intervent Gvernance Upstream Midstream Dwnstream Cnsumatre Energia elettrica 3a Rinnvabili elettriche sstenibili 4 Svilupp infrastruttura e mercat elettric 1 Efficienza Energetica Gas Petrli 6 Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali 2 Svilupp mercat e Hub del gas sudeurpe 3b Svilupp rinnvabili termiche 3c Svilupp rinnvabili nei trasprti 5 Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine 7 Mdernizzazine sistema di gvernance Fnte: MiSE 29

34 Le prirità di azine e i risultati attesi al Risultati attesi al 2020 Innanzitutt, una premessa: frmulare previsini a lung termine è difficile e richiede di definire, ltre alle azini di plicy che si intendn prtare avanti, anche una serie di iptesi su cndizini esgene al sistema, che vviamente nn sn cntrllabili e pssn risultare, alla prva dei fatti, alquant diversi dalle priezini. Nel redigere quest dcument abbiam quindi preparat cn la fndamentale cllabrazine di ENEA una serie di scenari evlutivi, che rappresentin in maniera quantitativa i previsti risultati delle azini definite dalla Strategia Energetica (per semplicità di illustrazine, nel dcument riprtiam sl i dati di sintesi dell scenari SEN, vver quell che, secnd specifiche priezini della variabili esgene principali, risulterebbe mediamente cme rispsta alle azini disegnate). In particlare, per quant riguarda le iptesi di crescita ecnmica (PIL), abbiam iptizzat una ripresa ecnmica a partire dal 2014 cn un tass medi di crescita annuale fin al 2020 del 1,1% (in linea cn le previsini utilizzate dalla Cmmissine Eurpea per l Italia nel rapprt The Ageing Reprt 2012 ) 3. Fatta questa premessa metdlgica, pssiam dire che il risultat attes dall implementazine di tutte le attività priritarie descritte sarà un evluzine graduale ma significativa del sistema, sia sul frnte ecnmic che ambientale, e che prevede al 2020 i seguenti risultati: 1. Vlumi e mix energetic: il cnteniment dei cnsumi ed una evluzine del mix in favre delle fnti rinnvabili. 2. Csti e prezzi dell energia: una significativa riduzine dei csti energetici ed un prgressiv allineament dei prezzi ai livelli eurpei. 3. Impatt ambientale: il raggiungiment e superament di tutti gli biettivi eurpei ambientali e di decarbnizzazine al Sicurezza del sistema: maggire sicurezza grazie a una minre dipendenza di apprvviginament e ad una maggire flessibilità. 5. Crescita ecnmica: impatt psitiv sulla crescita grazie agli imprtanti investimenti attesi nel settre e alle implicazini della strategia in termini di cmpetitività del sistema. Analizziam più in dettagli l evluzine attesa del sistema: 3 Le principali ulteriri assunzini relative all scenari SEN descritt includn al 2020: prezz del greggi: $/bbl; prezz del carbne: $/t; prezz del gas: 8-10 /Mbtu. 30

35 Le prirità di azine e i risultati attesi al Vlumi e mix energetic Grazie ad una frte spinta sull efficienza energetica, si prevede un cnteniment dei cnsumi rispett al 2010, sia di quelli cmplessivi primari che di quelli elettrici (cn una riduzine attesa del ~4% sui primari e un cnteniment della crescita di quelli elettrici). L evluzine del mix prduttiv prevede un frte increment dell incidenza delle energie rinnvabili su tutti i settri (elettric, calre, trasprti), in ttale fin al 22-23% dei cnsumi primari, rispett all 11% del 2010, e una graduale discesa dei cmbustibili fssili, che però rimarrann prevalenti (circa il 76% dei cnsumi primari). In particlare il settre elettric evlverà vers un mix incentrat su gas e rinnvabili (quest è un trend attes anche in altri Paesi eurpei): le rinnvabili raggiungerann il livell del gas per imprtanza nel mix dei cnsumi, cn un 35-38% attes. TAVOLA 10 Una evluzine graduale ma significativa del sistema: cnsumi primari energetici lrdi Evluzine cnsumi primari energetici lrdi e mix fnti Mtep (metdlgia di cnversine Eurstat), % Imprt elettricità Carbne Rinnvabili 165 2% 9% 11% ~1% 8-9% 22-23% Petrli 37% 30-32% Gas 41% 35-37% Fnte: MiSE; ENEA 31

36 Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 TAVOLA 11 Evluzine dei cnsumi elettrici vers un mix gas rinnvabili Evluzine del mix dei cnsumi elettrici lrdi TW/h, % Altr Petrli Imprt Carbne 3% % 16% 1% ~2% ~1% 7-10% 15-16% Rinnvabili 22% 35-38% Gas 44% 35-40% Fnte: MiSE; ENEA 2. Csti e prezzi dell energia Ci si attende una riduzine significativa dei csti energetici per il Paese, sia per una prgressiva eliminazine dei gap di prezz rispett agli altri Paesi eurpei, sia per effett delle azini di efficienza energetica. Una stima di evluzine del sistema in un scenari di pien raggiungiment degli biettivi SEN, in iptesi di prezzi cstanti (2012) delle cmmdities internazinali e della CO 2, prevede: Sul frnte dei csti cmplessivi, un ntevle risparmi di circa 9 miliardi di eur l ann sulla blletta nazinale di elettricità e gas (il cst ttale sstenut da parte di tutti i cnsumatri italiani per le frniture di energia elettrica e gas, pari ggi a circa 70 miliardi). Quest risparmi si cmpne di: Circa 4-5 miliardi di csti addizinali in blletta 2020 rispett al 2012, principalmente indirizzati a miglirare l impatt ambientale del sistema energetic (secnd gli biettivi della Strategia Energetica) e a rendere il sistema stess più efficiente e cmpetitiv mantenend elevati standard di sicurezza. In particlare, tali csti addizinali sn riferiti a incentivi/ supprt ad investimenti per l efficienza energetica, l svilupp delle rinnvabili termiche, l svilupp della rete elettrica e gas (incluse alcune infrastrutture strategiche). Si tratta di un impegn rilevante e quindi da cntrllare e mnitrare cn attenzine, iniziativa per iniziativa, nel crs del temp. Circa 13,5 miliardi di risparmi in blletta 2020, di cui quasi 9 miliardi dvuti ad un attesa riduzine dei prezzi e circa 4,5 ad una riduzine dei vlumi. I primi sn legati ad un 32

37 Riduzine vlumi (rispett ad una evluzine inerziale) Riduzine prezzi Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 attes allineament dei prezzi all ingrss del gas italiani rispett a quelli eurpei (in iptesi di pien trasferiment di tale benefici ai cnsumatri finali), e alla riduzine di rendite ed inefficienze diffuse (es. eliminazine degli attuali clli di bttiglia della rete che cmprtan prezzi lcali superiri alla media nazinale in alcune aree e un elevat cst di dispacciament, riduzine delle perdite di rete, revisine degli incentivi Cip 6 e di altri neri di sistema, intrduzine di meccanismi cmpetitivi per l access alle cncessini idrelettriche cn parziale restituzine delle rendite a riduzine degli neri, razinalizzazine della distribuzine elettrica e gare per la distribuzine gas, revisine delle agevlazini a specifici segmenti di clientela, riduzine degli neri per le misure di gestine di emergenza gas). I secndi sn legati principalmente alle azini di efficienza energetica che ridurrann i vlumi di cnsum rispett ad una crescita in assenza di misure, sia gas che elettrici. Il dettagli dei singli cntributi mstrati in Tavla 12 viene discuss più apprfnditamente nei capitli dedicati. TAVOLA 12 Evluzine bllette elettriche e gas I csti incrementali attesi a caric della cllettività sn più che cmpensati dai benefici attesi Stima dei csti incrementali a caric della cllettività Miliardi di eur l ann, 2020, base Efficienza energetica ~0,8 Tariffe Stima dei benefici attesi in blletta 4.2 Miliardi di eur l ann, 2020 Blletta gas ~4,4 Paragraf di apprfndiment 4.3 Rinnvabili elettriche 1,5 1,5-2, Blletta elettrica ~4,5 4.3 Rinnvabili termiche ~0,7 Ttale riduzine prezzi ~8, Svilupp reti elettriche e gas ~0,6 4.2 Blletta gas ~2,1 4.2 Ulteriri Infrastrutture Strategiche ~0,4 4.4 Blletta elettrica ~2,5 Ttale 4,0 4,0-5,0 Ttale ~13,5 1 La base 2012 nn include i cntingenti a registr ed aste per fer nn ftvltaiche assegnati a cavall tra 2012 e 2013 Fnte: MiSE Sul frnte dei prezzi unitari, l scenari è di un prgressiv allineament dei prezzi ai livelli eurpei per tutte le fnti energetiche. In particlare, il gas sarà presumibilmente il più rapid ad allinearsi: quest avvicinament è già iniziat in maniera vistsa, grazie alle azini intraprese negli ultimi mesi (cme vedrem nel capitl relativ); anche per i carburanti si avrà un avvicinament prgressiv, grazie ai cambiamenti strutturali che si sn avviati sia nella distribuzine che nella raffinazine e che andrann ulterirmente perseguiti; infine, per l energia elettrica, prbabilmente la riduzine del gap richiederà più temp, data la sua natura più strutturale (in particlare per le cmpnenti dvute al mix di generazine e agli incentivi già accumulati per le rinnvabili), ma ptrà realizzarsi 33

38 Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 prgressivamente, sia cme effett dei cambiamenti in crs nel mercat italian (ad esempi nel mercat del gas e nella riduzine di inefficienze e clli di bttiglia), sia per la graduale evluzine dei sistemi elettrici eurpei vers un mix più simile a quell italian. 3. Impatt ambientale In linea cn la scelta di fnd di prgressiva decarbnizzazine dell ecnmia, le azini prpste cnsentirann un frte prgress dei nstri standard ambientali, cn il raggiungiment e superament di tutti gli impegni eurpei al 2020, e un avvicinament prgressiv vers gli biettivi della Radmap 2050: Per quant riguarda la riduzine delle emissini di gas serra, ci si attende un livell del 21% inferire rispett a quell del 2005, superand gli biettivi eurpei per l Italia, ETS e nn, quantificabili nel 18% di riduzine rispett alle emissini del 2005, in linea cn il Pian nazinale di riduzine della CO 2 e della decarbnizzazine dell ecnmia italiana. Per quant riguarda l svilupp delle energie rinnvabili, ci si attende che l Italia raggiunga il 19-20% dei cnsumi finali lrdi (e 22-23% dei cnsumi primari), superand l biettiv del Pian Nazinale (PAN) pari al 17% dei cnsumi finali. Per quant riguarda l efficienza energetica area in cui i target nn sn vinclanti l Italia intende superare gli biettivi eurpei pari al 20% dei cnsumi inerziali cn una previsine di risparmi fin al 24% (pari a circa 20 Mtep di energia primaria in men rispett ad ggi), rivedend in tal sens il Pian di Azine per l Efficienza Energetica (che, cme da direttiva 2006/32/CE, ha un rizznte temprale vinclat al 2016). 34

39 Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 TAVOLA 13 Il superament degli impegni ambientali eurpei al 2020 Riduzini gas serra Milini di tnnellate di CO 2 /ann 1 Svilupp Rinnvabili Incidenza su cnsumi finali ttali, % Efficienza energetica Cnsumi primari energetici, Mtep % % % % Obiettiv Obiettiv eurpe Pian 2020 Nazinale CO 2 /SEN 2020 Dat 2010 Obiettiv eurpe 2020 Obiettiv SEN inerziale Obiettiv eurpe 2020 Obiettiv SEN Le iniziative priritarie intrdtte sn cerenti cn quant in crs di definizine nel Pian nazinale per la riduzine della CO 2, che prevede un livell di emissini al 2020 pari a 455 Mtns/ann Fnte: MiSE; ENEA 4. Sicurezza del sistema Grazie ai previsti interventi di efficienza energetica, all aument delle rinnvabili, alla maggire prduzine nazinale di idrcarburi e ad una riduzine delle imprtazini di elettricità, il Paese ridurrà in md significativ la sua dipendenza dall ester, dall 84% al 67% circa del fabbisgn energetic, cn una cnseguente riduzine della fattura energetica di circa 14 miliardi di eur l ann rispett ai 62 miliardi attuali ( di circa 19 miliardi rispett al livell di 67 miliardi attes nel 2020 in cas di evluzine inerziale del sistema in assenza di misure e a prezzi cstanti). I risparmi attesi sulle imprtazini equivalgn a circa l 1% di PIL e, da sli, sarebber in grad di riprtare la bilancia cmmerciale in psitiv, dp mlti anni di passiv. 35

40 Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 TAVOLA 14 Il ptenziale di risparmi per il Paese è significativ Miliardi di eur l ann, stime in iptesi di prezzi per imprtazini cstanti Ptenziale increment 2020 in assenza di misure Risparmi di ~20 Mtep 2 Ulterire prduzine di Mtep Ulterire prduzine di ~12 Mtep 2 Imprtazini nette Efficienza energetica Prduzine rinnvabili Prduzine idrcarburi Ptenziale imprtazini 2020 cn misure 1 Iptesi di interruzine misure per l efficienza energetica, interruzine incentivi a rinnvabili, declin naturale di prduzine idrcarburi 2 Energia primaria, metdlgia Eurstat, rispett ai valri 2010 Fnte: MiSE Alla riduzine della dipendenza energetica si accmpagnerà un increment della flessibilità di rispsta del sistema e della diversificazine delle fnti di apprvviginament. In particlare, grazie alle regle di mercat che si intendn attuare e alle nuve infrastrutture di stccaggi e di imprtazine, si prevede di raggiungere un livell di sicurezza elevat, cn il pien rispett del criteri N-1 anche nelle peggiri cndizini di capacità di ergazine di stccaggi rislvend il prblema delle crisi gas invernali, che ci hann spess penalizzat negli ultimi 10 anni e una miglire capacità di rispsta in cas di eventi eccezinali in Paesi frnitri ggi indispensabili. 5. Crescita ecnmica L insieme delle iniziative priritarie richiederà un svilupp degli investimenti mlt significativ, sia nella green ecnmy (rinnvabili, efficienza energetica), sia nei settri tradizinali (quali reti elettriche e gas, rigassificatri e stccaggi, e prduzine idrcarburi). Si prevede un ammntare di investimenti da qui al 2020 pari a circa miliardi di eur. Si tratta di investimenti privati, in parte supprtati da incentivi reglati cn ricnsciment tariffari, e previsti cn ritrn ecnmic psitiv per il Paese. Questi imprtanti investimenti, accmpagnati dal recuper di cmpetitività nei settri a più elevat cnsum di energia elettrica e di gas, dal risparmi di risrse attualmente utilizzate per l imprtazine di cmbustibili, e dal rilanci della ricerca e dell innvazine nel settre, cnsentirann benefici, il cui impatt cmplessiv è però di difficile quantificazine, in termini di crescita ecnmica ed ccupazine. 36

41 Le prirità di azine e i risultati attesi al 2020 TAVOLA 15 Il settre dell energia rappresenterà nel su cmpless un vlan di investimenti per la crescita del Paese nei prssimi anni Stima investimenti cumulati al 2020, Miliardi di eur Energie rinnvabili Efficienza energetica ~60% ~40% Incentivi 2 investimenti reglati Investimenti privati Green-white ecnmy miliardi di eur, 70% degli investimenti cmplessivi attesi Settri tradizinali 1 ~50% Ttale ~50% Include: E&P idrcarburi; Rete di trasprt e distribuzine gas; Rigassificatri, gasdtti e stccaggi; Generazine, trasmissine e distribuzine elettrica 2 Incentivi stimati su inter perid di ergazine, anche ltre il 2020 Fnte: MiSE 37

42 1. Efficienza energetica 4. Apprfndiment delle prirità d azine 4.1 L efficienza energetica Gli biettivi L efficienza energetica rappresenta la prima prirità della nuva strategia energetica. Cntribuisce infatti cntempraneamente al raggiungiment di tutti gli biettivi della SEN: riduzine dei csti energetici, riduzine delle emissini e dell impatt ambientale, miglirament della sicurezza ed indipendenza di apprvviginament e svilupp della crescita ecnmica. Al centr delle plitiche energetiche vi è quindi il lanci di un grande ed articlat prgramma nazinale di efficienza energetica che cnsenta: Il superament degli biettivi eurpei al Il perseguiment di una leadership industriale per catturare la crescita del settre in Italia e all ester. In termini di biettivi quantitativi, il prgramma al 2020 si prpne di: Risparmiare 20 Mtep di energia primaria l ann, e 15 Mtep di energia finale, raggiungend al 2020 un livell di cnsumi circa il 24% inferire rispett all scenari di riferiment eurpe, basat su un evluzine inerziale del sistema (Mdell Primes 2008). Evitare l emissine di circa 55 milini di tnnellate di CO 2 l ann. L efficienza energetica rappresenterà quindi il principale mtre per l abbattiment delle emissini di CO 2. Risparmiare circa 8 miliardi di eur l ann di imprtazini di cmbustibili fssili. 38

43 1. Efficienza energetica TAVOLA 16 Obiettiv di risparmi energetic 2020 Cnsumi primari Cnsumi primari di energia esclus usi nn energetici, Mtep Assenza misure 1 Scenari di riferiment Scenari SEN % % di risparmi, biettiv eurpe Interruzine di tutte le misure di supprt all efficienza energetica (nn cntabilizza nessun dei risparmi attesi in PAEE successivi al 2010) 2 Primes 2008 Fnte: MiSE; ENEA TAVOLA 17 Obiettiv di risparmi energetic 2020 Cnsumi finali Cnsumi finali di energia, Mtep (definizine direttiva 2009/28/EC) Assenza misure 1 Scenari di riferiment Scenari SEN % Interruzine di tutte le misure di supprt all efficienza energetica (nn cntabilizza nessun dei risparmi attesi in PAEE successivi al 2010) 2 Primes 2008 Fnte: MiSE; ENEA 39

44 1. Efficienza energetica Il punt di partenza In termini di efficienza energetica, l Italia presenta già perfrmance elevate rispett ad altri Paesi eurpei. Resta tuttavia un ptenziale di miglirament imprtante, che può essere catturat attravers interventi che hann un ritrn ecnmic psitiv. L attuale cnsum di energia in Italia è pari a circa 127,5 MTep in termini di cnsumi finali lrdi di energia (esclus usi nn energetici, 2010). Di questi, il calre (intes cme us finale di energia ai fini di riscaldament e raffrescament) rappresenta la quta più imprtante, pari a circa il 45% del ttale, seguit dai cnsumi nei trasprti, cn pc più del 30%, e infine da quelli elettrici. Guardand gli usi dal punt di vista settriale, i trasprti sn il settre a più alt cnsum di energia finale (32%), seguit dagli usi industriali (26%) e residenziali (23%) e dai servizi (12-13%), mentre la Pubblica Amministrazine rappresenta sl il 2-3%. TAVOLA 18 I cnsumi termici rappresentan la quta maggire dei cnsumi energetici del Paese, sia nel settre civile che per le imprese Cnsumi finali di energia 2010, % su cnsumi ttali, stime Elettric Calre Trasprti Residenziale 5% 18% 23% Servizi 5% 7-8% 12-13% PA 1% 1-2% 2-3% Industria 9% 17% 26% Trasprti 32% 32% Altr 3% 1% 4% 23% 45% 32% Fnte: Elabrazini su dati B.E.N. In termini di efficienza energetica, l Italia parte già da un bun livell medi: siam infatti un dei primi Paesi per intensità energetica in Eurpa, cn un livell inferire alla media di circa il 14%, nnstante una struttura ecnmica in cui l industria manifatturiera ha un pes superire alla media eurpea (anche se, negli ultimi due decenni, altri Paesi eurpei hann mediamente miglirat tale indicatre in maniera più frte rispett a quant fatt dall Italia). 40

45 1. Efficienza energetica TAVOLA 19 L Italia è un dei Paesi a maggire efficienza energetica tra i Paesi industrializzati Intensità energetica primaria del PIL, kep/1.000, 2010 Svizzera Danimarca Irlanda Austria Italia Germania Svezia Nrvegia Grecia Francia EU27 Prtgall Belgi Finlandia Plnia -14% Fnte: Eurstat Negli ultimi anni, grazie al Pian d Azine sull Efficienza Energetica, PAEE, già mlt è stat fatt. Gli interventi che sn stati attivati dal 2007 cn tale Pian (ad esempi: Certificati Bianchi, detrazini al 55%, incentivi e requisiti prestazinali minimi) hann infatti permess già un risparmi di circa 4 Mtep/ann di energia finale al 2010 (e circa 6 di primaria), superand gli biettivi prefissati per tale data pari a circa 3,5 Mtep. Questi risultati sn stati calclati al nett della riduzine dei cnsumi energetici verificatasi cme cnseguenza della crisi ecnmica che ha clpit il Paese. Inltre, da un punt di vista tecnlgic, l Italia vanta una cnslidata tradizine industriale in mlti settri frtemente interessati dalla diffusine dell efficienza energetica, quali ad esempi elettrdmestici e dmtica, illumintecnica, caldaie, mtri, inverter e smart grid, ltre vviamente all edilizia e all autmtive. Resta in gni cas un elevat ptenziale di risparmi energetic nn sfruttat, cn numersi interventi che ffrn un ritrn ecnmic psitiv per il Paese, ma anche per il singl cnsumatre. A titl di esempi, in Italia un edifici cstruit secnd standard di efficienza energetica cnsente una riduzine dei cnsumi fin al 70% rispett ad un edifici tradizinale. Mlteplici studi cnferman il grande ptenziale di numerse azini di efficienza energetica cn ritrn ecnmic psitiv, cme l studi mstrat nel grafic seguente che mstra la curva di cst delle azini di risparmi energetic, di cui la maggir parte aventi cst negativ (vver, il cui investiment viene ripagat dai risparmi ecnmici cnseguiti). 41

46 1. Efficienza energetica TAVOLA 20 Le ptenzialità degli interventi di efficienza energetica in Italia sn imprtanti, mlti dei quali cn ritrn ecnmic psitiv Cst medi risparmi energetic, /tep, esempi Residenziale Industria Terziari Trasprti TRA Trasprt gasli IND - Mtri efficienti e inverter TER Cgenerazine RES Illuminazine e apparecchi elettrici TRA Trasprt benzina RES Ristrutturazine appartamenti NR RES/TER Slare termic e riscaldament in regini del Nrd TER Islament termic regini del Sud Dat che le azini di efficienza energetica hann spess un ritrn ecnmic psitiv, in un scenari puramente razinale, ci si aspetterebbe che tali azini e investimenti si realizzin spntaneamente, guidati dalle lgiche ecnmiche e dal mercat. Il meccanism virtus è però staclat da numerse barriere all adzine di tecnlgie per l efficientament, diverse in base al settre. Tra i principali esempi per settre: In ambit civile, gli elevati investimenti iniziali scraggian spess le decisini dei piccli cnsumatri (residenziale, uffici). A quest si aggiunge anche una frequentemente scarsa cnsapevlezza dei ptenziali risparmi e una difficltà di access agli incentivi. Per quant riguarda la Pubblica Amministrazine, l impssibilità di accedere a sistemi di detrazine fiscali e le difficltà di autfinanziament richiederebber un ampi ricrs al mdell ESCO. Il prblema di agenzia però che cnsiste in una difficile cntrattualizzazine dell allcazine dei csti e del rischi tra le diverse parti rende mlt difficile la realizzazine degli interventi in quest settre, che si vrrebbe facesse da esempi e da guida per il rest dell ecnmia (nnstante la limitata incidenza sui cnsumi ttali). In ambit industriale, la limitata dispnibilità di cmpetenze interne specializzate, sprattutt per le aziende medi-piccle, la scarsità di attri specializzati per interventi spess cmplessi e una bassa prpensine a realizzare interventi cn payback spess relativamente lunghi. 42

47 1. Efficienza energetica TAVOLA 21 Le barriere all adzine di tecnlgie rinnvabili e di efficienza hann rilevanza differente nei diversi settri Rilevanza barriera Settre Interesse e sensibilizzazine Aspetti finanziari Accessibilità Cnsapevlezza Mancanza di fcus Prblema agenzia Rischi ritrn Temp di payback Capitale iniziale Prdtt Supprt Residenziale Servizi PA Industria Trasprti Fnte: MiSE Le iniziative principali Superare le barriere all adzine spra descritte è quindi la prima prirità in quest area. Alcune azini sn state già avviate nel crs del 2012, tra cui il prlungament delle detrazini fiscali, l intrduzine del Cnt Termic, e la definizine dei nuvi biettivi di risparmi da cnseguire entr il 2016 attravers i Certificati Bianchi. Più in generale, per superare le barriere all adzine di sluzini di efficientament è fndamentale razinalizzare e rinfrzare strumenti e azini dedicate a ciascun segment e settre di mercat. Sn stati sarann quindi rinfrzati gli strumenti esistenti intrdtti nuvi strumenti, cn l ttica di ripartire gli biettivi tra i diversi strumenti sulla base sia del ptenziale di efficientament di ciascun settre di cnsum a cui ciascun strument si rivlge, sia del rapprt di cst-benefici specific dell strument stess (sintesi in Tavla 21). Sarà inltre imprtante evitare la svrappsizine delle diverse frme di incentivazine. In particlare, in cerenza cn quant previst dalla direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica, è previst: Il raffrzament di standard minimi e nrmative e le relative azini di cntrll e sanzine, in particlare per quant riguarda l edilizia (per nuve cstruzini rifacimenti imprtanti), il settre dei trasprti (anche in recepiment di nrmative eurpee) e l insieme dei prdtti rientranti nel camp di azine della direttiva Ecdesign, raffrzand anche le azini di cntrll e sanzine. L estensine nel temp di detrazini fiscali, prevalentemente da dedicare in md specific al settre delle ristrutturazini civili (le detrazini al 55% sn ad esempi una misura recentemente prlungata). 43

48 1. Efficienza energetica L intrduzine di incentivazine diretta per gli interventi della Pubblica Amministrazine -- impssibilitata ad accedere al meccanism delle detrazini fiscali tramite il csiddett Cnt Termic recentemente emanat (che cntribuirà al risparmi energetic anche tramite l incentivazine di prduzine di rinnvabili termiche nel settre privat). Per la PA è inltre prevista la definizine di standard cntrattuali bbligatri basati sul miglirament delle prestazini energetiche, cn il ptenziament dell strument attuale del Cntratt Servizi Energia e la definizine di sistemi ad hc per misure e verifiche. Il raffrzament degli biettivi e del meccanism dei Certificati Bianchi ( Titli di Efficienza Energetica TEE) che, tenut cnt dell esistenza di nuvi strumenti di sstegn per i piccli interventi del settre residenziale e della PA (detrazini fiscali e Cnt Termic), ptrà essere prevalentemente dedicat ai settri industriale e dei servizi, alla prmzine di interventi di risparmi di energia di valenza infrastrutturale in settri finra pc interessati (ITC, distribuzine idrica, trasprti), pur mantenend un rul imprtante anche per interventi nell area residenziale nn cperti da detrazini e Cnt Termic. TAVOLA 22 Diversi strumenti a dispsizine per l efficienza energetica nei diversi settri di intervent Settre Residenziale Servizi PA Nrmative/ Standard Nuv 1 Nuv 1 Nuv 1 Principali strumenti Certificati Incentivi Bianchi (TEE) (Cnt Termic) Detrazini fiscali - Rilevanza - Industria Trasprti - - Azini previste Raffrzament in particlare per l edilizia e i trasprti Aument fferta (nuve schede e aree di intervent) Revisine di mdalità (tempi, premialità, burcrazia, mercat) Intrduzine incentiv Estensine nel temp del 55% dirett in Cnt Termic Migliramenti, es: differenziazine su benefici, parametri di cst, eliminazine svrappsizini 1 Il raffrzament di nrme e standard agisce principalmente sui nuvi edifici le ristrutturazini edilizie imprtanti Fnte: MiSE Vediam un breve apprfndiment degli strumenti descritti: Per quant riguarda standard e nrmative: Nel settre edilizia la direttiva 2002/91/CE per l increment dell efficienza energetica ha già fissat requisiti minimi bbligatri per il fabbisgn d energia primaria dell invlucr edilizi di nuvi edifici, ha prmss la certificazine energetica e l utilizz d impianti a maggir rendiment, gli bblighi sull integrazine delle fnti rinnvabili e il mnitraggi. Questi 44

49 1. Efficienza energetica elementi sn già presenti nella nrmativa nazinale, e sn stati resi più efficaci da recenti prvvedimenti assunti dal Gvern, in md da recepire in maniera crretta e cmpleta le regle eurpee in materia di certificazine energetica (il riferiment è al DM n.290 del 13 dicembre 2012 cn cui è stata eliminata la pssibilità di autcertificare la cattiva qualità del prpri immbile al mment della vendita, al nuv reglament che integra l attuale disciplina sulle ispezini degli impianti di riscaldament cn una specifica disciplina anche per i sistemi di climatizzazine estiva e aggirna l intera materia dei cntrlli sugli impianti, secnd un criteri di semplificazine degli neri e di riduzine dei csti a caric dei cittadini e delle Amministrazini (prvvediment apprvat dal Cnsigli dei Ministri il 15 febbrai 2013, in via di pubblicazine), all ulterire reglament che definisce i requisiti prfessinali e i criteri di accreditament per gli esperti gli rganismi a cui affidare la certificazine energetica degli edifici, cn l intent di innalzare la qualità del servizi in un ttica di garanzia, di indipendenza e imparzialità di perat dei certificatri. (prvvediment apprvat dal Cnsigli dei Ministri il 15 febbrai 2013, in via di pubblicazine)il recepiment della direttiva 2010/31/UE che dvrà cstituire una prirità di intervent del Gvern, nn appena si sarà ttenuta la delega da parte del Parlament permetterà di elevare i requisiti sulle nuve cstruzini (classe B) e di intrdurre frme più efficaci per la qualificazine del patrimni edilizi esistente, entr il 2020, facend leva sull strument delle detrazini fiscali anche in futur di altri strumenti che premin il salt di classe energetica dell inter edifici di cndmini. Al cntemp, sarà essenziale rinfrzare i sistemi di cntrll e sanzine, rendendli cerenti in tutte le Regini, miglirare il prcess di Certificazine (cn l eventuale creazine di un Ente Unic e/ l inseriment delle infrmazini nei dati catastali), raffrzare la qualificazine degli peratri, e intrdurre misure dedicate agli immbili in affitt. La Cmmissine ha stimat una riduzine dei cnsumi di energia del 5-6% a livell eurpe derivante dall applicazine della direttiva. Nel settre della cgenerazine ad alt rendiment, in linea cn le dispsizini della nuva direttiva in materia di efficienza energetica, sarann intrdtte ulteriri misure a carattere reglamentare ad integrazine del regime di incentivazine vigente, al fine di agevlare la diffusine di questa tecnlgia che presenta significative ptenzialità di risparmi di energia primaria nn ancra pienamente sfruttate. In quest settre, l Italia ha già un svilupp stricamente frte in ambit industriale, a servizi di specifici prcessi prduttivi, ed una presenza di impianti di prduzine sprattutt medi-grandi; il sstegn pubblic ptrà puntare quindi nn sl all svilupp di nuve installazini, in particlare di piccle dimensini, ma sprattutt alla sstituzine e al rifaciment di impianti esistenti, vers tecnlgie e assetti a più alt rendiment. Nel settre trasprti una riduzine significativa dei cnsumi è imputabile all attuazine del reglament 443/2009/CE che impne alle case autmbilistiche la vendita di veicli nuvi sempre più efficienti cn ridtte emissini di gas-serra (95 g CO 2 /km nel 2020). Rivestirà inltre grande imprtanza la prmzine della mbilità sstenibile in ambit urban, anche grazie a misure a carattere reglamentare in grad di stimlare la diffusine dei veicli elettrici e altre tiplgie a bass livelli di emissine: in tale direzine il Gvern ha dat in questi mesi dei segnali chiari attravers nrme di incentivazine (pur nei limiti cnsentiti dall attuale situazine ecnmica). 45

50 1. Efficienza energetica D altra parte sarà imprtante cntinuare a perseguire l pprtunità di spstare il mix vers una mbilità più sstenibile, sprattutt incraggiand l shift mdale da gmma a ferr e da trasprt individuale a cllettiv. È auspicabile che questi temi sian trattati all intern di un cmplet Pian Nazinale per i Trasprti che definisca le linee di svilupp e gli investimenti in particlare a favre dei trasprti ferrviari e metrplitani. Per quant riguarda le detrazini fiscali (il csiddett 55% ), sarà imprtante estendere nel temp quest prvvediment, prevedend una serie di crrezini e migliramenti per renderl più efficace ed efficiente in termini di cst-benefici. Tra i pssibili migliramenti, i principali riguardan: una differenziazine della percentuale di spesa detraibile (e/ della durata per il rimbrs) cmmisurata all effettiv risparmi generat dall intervent; l intrduzine di parametri di cst specific massim ammissibile per tip di intervent, per evitare fenmeni di traslazine di una parte dell incentiv nei prezzi dei prdtti; la specializzazine dell strument per efficientare il patrimni edilizi, rivedend il perimetr attuale degli interventi ammessi in md da evitare la svrappsizine cn altri incentivi, di nuva intrduzine, cn la stessa finalità (in particlare il Cnt Termic ). In seguit agli interventi previsti, ci si attende che il cst per tali detrazini aumenti da circa 1,1 miliardi di eur l ann del 2012, a circa 1,5 miliardi nel 2020, stimland investimenti privati cumulati per circa 20 miliardi di eur nel perid cnsiderat, che cnsentirann di risparmiare circa 1 Mtep l ann di energia finale al L intrduzine di strumenti per l incentivazine diretta degli interventi di efficienza energetica nella Pubblica Amministrazine che, per i nti vincli di bilanci e per l impssibilità di accedere alle detrazini fiscali, nn è riuscita a sfruttare appien le ptenzialità di risparmi energetic. Attravers questi nuvi strumenti, in particlare il nuv Cnt termic, e l intrduzine di specifici mdelli cntrattuali vinclanti per la PA, prevediam che sarà pssibile sddisfare l bblig di riqualificazine energetica degli edifici di prprietà dell Amministrazine centrale (3% l ann della superficie cmplessiva) previst dalla nuva direttiva sull efficienza energetica. A regime, tramite il Cnt Termic vengn dedicati alla PA circa 200 milini di eur l ann, che sarann in grad di attivare investimenti cumulati da ggi al 2020 pari a circa 5 miliardi di eur. Unitamente ai risparmi energetici assciati agli altri interventi supprtati dal Cnt Termic ed indirizzati primariamente all svilupp delle rinnvabili termiche nel settre privat (a cui vengn dedicati ulteriri 700 milini di eur l ann), si prevede che l strument cnsenta di risparmiare tra i 2 e i 3 Mtep l ann di energia finale. Ai Certificati Bianchi è assegnat un rul fndamentale per il raggiungiment degli biettivi, data la crescente rilevanza di quest strument sprattutt negli interventi per i settri industriale e dei servizi e il minr cst che quest strument di mercat ha dimstrat di pter garantire, rispett a sistemi di incentivi diretti (feed in detrazini). Le analisi effettuate sull efficacia cmparata dei vari strumenti nrmativi attivati in Italia evidenzian il rul rilevante avut dai Certificati negli scrsi anni, cn una crescita cstante dei risparmi generati e cn il miglir rapprt cst-efficacia per l Stat (rapprt prbabilmente destinat ad aumentare al crescere degli biettivi di risparmi e all evluzine della classe di interventi sstenuti, ma rimanend cmunque inferire ad analg rapprt relativ alle energie rinnvabili alle detrazini fiscali). La recente direttiva eurpea che fissa gli biettivi di cnteniment dei cnsumi di energia al 2020 prevede l bblig per gli Stati membri 46

51 1. Efficienza energetica di istituire regimi nazinali bbligatri di efficienza energetica, basati su bblighi in cap alle scietà di distribuzine di vendita di energia al dettagli. L esperienza maturata in Italia sarà quindi senz altr utile e cnsente di guardare al ptenziament del sistema, superand alcuni prblemi di crescita e di transizine registrati di recente. Cn il decret di recente emanazine (DM 28 dicembre 2012) sn stati definiti gli biettivi validi dal 1 gennai 2013 per il perid , cerentemente sia cn gli biettivi cmplessivi della SEN al 2020, sia cn l rientament di cnslidare il rul dei Certificati Bianchi, tenend cnt delle aree di intervent affidate ad altri strumenti (Cnt Termic, cgenerazine cn fnti rinnvabili, ecc.) e superand alcune cmplessità dvute alla cnciliazine delle diverse grandezze relative al trend di crescita dei certificati prdtti (che tengn cnt dei fattri mltiplicativi intrdtti) cn il trend dell effettiva efficienza generata nell ann. Il criteri di rimbrs tariffari dei csti sstenuti per gli interventi è stat rivist e, in base alla reglazine affidata all Autrità per l energia elettrica e il gas, ptrà valrizzare maggirmente le dinamiche di mercat nelle transazini e prtare il sistema ad un più stabile equilibri. È stata inltre aumentata l fferta tramite l intrduzine di nuve schede e l inclusine di nuve aree di intervent (es. nelle reti, nel settre ICT, nella distribuzine idrica e nei trasprti), che pssn cmpensare i prblemi di ersine del perimetr dvuti all ingress di nuvi strumenti (Cnt Termic, detrazine fiscale) e di nuve regle (divieti di cumul cn altri incentivi, nn retrattività degli interventi ammessi a partire dal 1 gennai 2014). Sempre al fine di ptenziare il meccanism dei Certificati Bianchi sn stati aumentati i sggetti che pssn partecipare alla generazine di titli (tutte le imprese previa nmina dell energy manager) ed intrdtte premialità per i grandi prgetti industriali e infrastrutturali in grad di generare risparmi per almen tep/ann. In quest ambit sarà imprtante garantire biettivi anche nel perid cmpatibili sia cn quelli cmplessivi SEN, sia cn quelli relativi alla direttiva eurpea in materia; cntinuare ad incrementare l fferta, sia tramite l emissine di nuve schede, sia tramite la prmzine di grandi prgetti analitici e a cnsuntiv; cntinuare il prcess di riduzine dei tempi e degli adempimenti burcratici; dare attuazine alle misure di accmpagnament (es. cmunicazine e frmazine) previste dal prvvediment. In tale sede sarà anche valutata la pssibile estensine dei sggetti che pssn partecipare al mercat, e la pssibile estensine cambiament dei sggetti acquirenti/ bbligati. Si stima che l strument a seguit dell increment degli biettivi cmprti un nere per il sistema a regime nel 2020 pari a circa un miliard di eur l ann (rispett ai circa 400 milini di eur stimati nel 2012) e cnsenta di risparmiare ulteriri ~5 Mtep l ann di energia finale. 47

52 1. Efficienza energetica TAVOLA 23 Dettagli csti incrementali per l efficienza energetica Miliardi di eur l ann, base 2012, stime Stima dei csti incrementali a caric della cllettività Detrazini Fiscali 1 Cnt Termic 2 Certificati Bianchi 0,4 0,2 0,6 Nn in blletta 1, ,4 Dettagli detrazini fiscali +0,4 1, Dettagli Certificati Bianchi +0,6 1,0 Nte/ assunzini Stima di cst della prpsta di estensine presentata nel 2012 Include: differenziazine del benefici per intervent, intrduzine di parametri di cst, eliminazine delle svrappsizini cn altri strumenti Fin al 2016 biettivi quantitativi e csti stimati in decret CB 2012 Pst-2016 iptesi di biettivi quantitativi sufficienti a raggiungere biettiv SEN per i CB Cpertura in fiscalità generale 2 Sl cmpnente per interventi di P.A. Fnte: MiSE Sprattutt alla edilizia pubblica e all us pubblic dell energia, si rivlge inltre una parte cnsistente della prgrammazine dei fndi cmunitari per alcune aree del Paese (Regini Cnvergenza e Cmpetitività) e questa rappresenta un imprtante ccasine per mettere a punt mdelli di intervent esemplari, sperimentare frme di partenariat pubblic-privat, definire requisiti e cndizini per l access al credit diffus, radicare una cultura dell us efficiente dell energia nei livelli manageriali e gestinali, anche in un ttica di riduzine dei csti di funzinament degli apparati pubblici. Andrà quindi valrizzata e riqualificata la capacità di gestine di tali Fndi da parte delle istituzini italiane, pnend precisi biettivi di risultat. Aldilà degli strumenti spra descritti, gli interventi di efficientament degli edifici pssn aprire la strada a un ripensament delle stesse mdalità di pianificazine e gestine urbanistica della città, cnsiderat che circa il 70% dell energia è cnsumata in cntesti urbani, in cui l edifici diventa il nucle di un prgett più ampi di riqualificazine del territri. In attuazine dei prgrammi di azine dell Unine Eurpa (l iniziativa Smart Cities Città intelligenti), sarann avviate, in crdinament cn i ministeri interessati e gli enti lcali e territriali, azini in materia di pianificazine energetica e di svilupp sstenibile urban, cn l biettiv di attivare mdelli di pianificazine innvativa dei servizi urbani e dei flussi energetici, di efficienza nelle reti, di mbilità e riqualificazine del tessut edilizi e di partenariat pubblic-privat. Il tema è già ggi presente nell'agenda Digitale, nel Pian Città istituit dal recente Decret Legge Svilupp e nell attuale prgrammazine dei fndi cmunitari dedicati all svilupp sstenibile. Cncrrerà inltre al raggiungiment degli biettivi di efficienza energetica una tendenza già sservabile dei cnsumi vers un rul di maggire rilevanza del vettre elettric, tramite la diffusine di applicazini 48

53 1. Efficienza energetica quali le pmpe di calre per il riscaldament ed il raffrescament, della mbilità elettrica su ferr e su gmma, accmpagnate dal miglirament della rete di distribuzine in ttica smart grids. Oltre alle azini di pur efficientament del cnsum, il ricicl e la valrizzazine dei rifiuti, in lgica circlare, rappresentan un ccasine significativa per l svilupp sstenibile e va cnsiderata sistematicamente in tutte le iniziative in crs di definizine nei diversi ambiti di intervent (ad esempi nel settre delle rinnvabili). Inltre, a fianc degli strumenti descritti, che cncrrn direttamente al raggiungiment degli biettivi, ci sn alcuni fattri abilitanti fndamentali per il prgramma di efficienza energetica: Il raffrzament del mdell ESCO (Energy Service Cmpany), tramite l intrduzine di criteri di qualificazine, l svilupp e la diffusine di mdelli cntrattuali innvativi per il finanziament tramite terzi e la creazine di Fndi di garanzia dedicati di appsiti Fndi rtativi per prgetti più grandi, cn pssibile partecipazine di Istituti finanziari pubblici. Il cntrll e l enfrcement delle misure, cn un raffrzament di verifiche e sanzini per il rispett di nrmative e standard e per il raggiungiment degli biettivi di risparmi energetic per i sggetti bbligati. In quest ambit sarà inltre miglirat il sistema di mnitraggi e cntabilizzazine dei risultati di risparmi energetici cnseguiti. L inseriment di nuve spinte all efficienza e ad investimenti per la sstenibilità attravers la reglazine diretta dei servizi energetici (infrastrutture, struttura e articlazine delle tariffe), attribuita all Autrità per l energia elettrica e il gas, la fiscalità di alcuni beni e servizi di larga diffusine. La cmunicazine e la sensibilizzazine del pubblic, delle aziende e della PA, attravers: il rilanci di un ampi prgramma di cmunicazine ed un facile access alle infrmazini in materia di risparmi energetic, in stretta cllabrazine cn Regini e assciazini imprenditriali; la prmzine di campagne di audit energetic per il settre terziari e industriale (in particlare per le PMI); l intrduzine di percrsi frmativi specializzati sui temi di efficienza energetica; il raffrzament del rul di ENEA nella cllabrazine cn le imprese e nel su rul di sensibilizzatre ; la prmzine e la valrizzazine dei sistemi maturi di certificazine vlntaria. A queste iniziative sarà imprtante dedicare prgressivamente una quta stabile degli incentivi cmplessivamente messi a dispsizine dell efficienza energetica (cme è già stat fatt cn i recenti decreti Cnt Termic e TEE). Rendere il cnsumatre finale maggirmente cnsapevle ed attiv, csì cme i dirigenti delle piccle imprese e della P.A. e le categrie prfessinali dei prgettisti e dei piccli installatri, rappresenta infatti un fattre indispensabile per l adzine degli strumenti previsti, e quindi per il success del prgramma. Il supprt alla ricerca e innvazine, cn l intrduzine di agevlazini finanziarie per la prmzine di prgetti di ricerca, svilupp e innvazine tecnlgica, start up di imprese innvative (es. Fnd svilupp tecnlgic FER e EE, Fnd per la crescita sstenibile, Fnd Kyt per la green ecnmy). Il raggiungiment degli biettivi in materia di efficienza energetica csì cme per le energie rinnvabili ha inltre cme presuppst fndamentale l rganica cllabrazine e l azine crdinata di Stat e 49

54 1. Efficienza energetica autnmie lcali, sia per il carattere diffus degli interventi, sia per la ripartizine delle funzini. Per questi mtivi, si è dat lug alla ripartizine tra le Regini degli biettivi 2020 sulle fnti rinnvabili e sull efficienza energetica (Burden Sharing) cn mdalità che assegnan a ciascuna di esse il rispettiv biettiv in termini di quta dei cnsumi cperti da fnti rinnvabili, in md che ciascuna regine pssa, sulla base delle caratteristiche del prpri territri e dei prpri cnsumi, azinare le leve più pprtune. Si è dunque delineat un cntest nel quale l Stat mette a dispsizine gli incentivi principali e Regini ed enti lcali sn chiamati a facilitarne l access, cn la gestine degli strumenti autrizzativi. È pprtun che l azine crdinata prsegua. Sn infatti assai ampi i ptenziali di risparmi che sl un attenta azine delle autnmie lcali pssn far emergere, cme ad esempi nei settri trasprt lcale e mbilità, illuminazine pubblica, edifici, teleriscaldament. Parimenti, è fndamentale il rul di Regini ed enti lcali per l effettiva semplificazine e armnizzazine delle prcedure autrizzative. Le iniziative nazinali sarann inserite e aggirnate nel quadr della nuva direttiva sull efficienza energetica (Direttiva 2012/27/UE) che, pur senza fissare biettivi vinclanti per gli Stati membri, stabilisce un quadr cmune per la prmzine dell efficienza energetica attravers misure nei settri della frnitura e dell us finale dell energia (ad esempi in merit agli schemi bbligatri di risparmi, a edifici e acquisti pubblici, a misurazine e cntabilizzazine dei cnsumi e audit energetici) e, per la prima vlta, definisce un tett-biettiv ai cnsumi energetici dell area eurpea al I risultati attesi dalle misure spra descritte sn imprtanti, sia in valre asslut che di mix: Rispett agli interventi di efficientament degli ultimi anni che si sn fcalizzati sul settre residenziale gli interventi qui descritti cmprterann risparmi mlt imprtanti anche dal settre industriale e dei trasprti (che cngiuntamente rappresenterann ltre il 60% del risparmi attes). Un rul particlare viene affidat inltre alla Pubblica Amministrazine, per cui è prevista l intrduzine di strumenti dedicati e si punta ad un efficientament pari almen al 20%. In termini di energia finale, la quta maggire di risparmi energetic (circa l 80%) riguarderà i cnsumi termici e il settre dei trasprti. L insieme delle misure di supprt cmprterà un esbrs stimat in circa 25 miliardi di eur di supprt pubblic cumulat da qui al 2020 (incluse le smme già impegnate), in grad di stimlare miliardi di eur di investimenti cmplessivi, cn imprtanti ricadute su un settre industriale in cui si vule puntare alla leadership industriale e cn un risultat al 2020 di circa 8 Miliardi di Eur l ann di risparmi in cmbustibile imprtat. 50

55 1. Efficienza energetica TAVOLA 24 Efficienza Energetica I principali strumenti Raffrzament nrmative e standard Risparmi energia finale Mtep ~6-7 Raffrzament Certificati Bianchi Risparmi energia finale Mtep Intrduzine incentivi Cnt Termic Risparmi energia finale Mtep Prlungament e revisine detrazini fiscali Risparmi energia finale Mtep ~5 ~2 ~2 N.D. (nuva intrduzine) ~2,5 ~0,4 ~ Cst/benefici per cllettività /MWh risparmiat Cst/benefici per cllettività (valri indicativi) /MWh risparmiat (finale) Pssibile increment all aumentare dell biettiv di risparmi Cst/benefici per cllettività (valri indicativi) /MWh risparmiat Cst/benefici per cllettività (valri indicativi) /MWh risparmiat Pssibile riduzine cn revisine del meccanism ~50 ~30-35 ~10-15 N.D. N.D Fnte: MiSE TAVOLA 25 Risparmi attes per settre di us finale Risparmi attes per settre di us finale Mtep/ ann, % su cnsumi finali del settre Risparmi attes per settre di us finale % del risparmi attes , stime Residenziale ~3-4 (10%) Elettric Servizi e PA ~2 (10%) Trasprti Industria ~3-4 (10%) Trasprti ~6 (16%) Termic Ttale 138 Mte Fnte: MiSE; ENEA 51

56 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe 4.2 Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe Gli biettivi L svilupp di un mercat cmpetitiv ed efficiente del gas è un element chiave per cnsentire al Paese di recuperare cmpetitività e miglirare il su prfil di sicurezza. Le scelte di fnd che guidan le iniziative in quest area sn msse dall esigenza di: Assicurare un allineament pien e strutturale dei prezzi nazinali a quelli dei principali Paesi eurpei (nn dipendente dalla cngiunturale situazine di versupply) creand un mercat cncrrenziale e liquid. Garantire la sicurezza e la diversificazine delle fnti di apprvviginament. Integrare cmpletamente il Paese cn il mercat e la rete eurpea, cnsentend all Italia di diventare un Paese di interscambi e pssibilmente di transit e di ffrire servizi ad alt valre aggiunt anche per altri Paesi (e.g. stccaggi di vlume, punta, mdulazine, etc.). I principali interventi disegnati in quest area sarann quindi rientati a raggiungere i due seguenti biettivi principali: Eliminare (e se pssibile invertire) il differenziale di prezz nel 2012 pari a 3,7 /MWh (-13%), già ridtt rispett al 2011, quand era pari a 5,7 Eur/MWh cn i mercati nrd eurpei, aumentand quindi anche la cmpetitività del nstr mercat elettric (ed in particlare delle centrali a cicl cmbinat, che ggi scntan un maggir cst variabile, dvut al svra-cst del gas, nell rdine di 7-8 eur/mwh). Incrementare il margine di sicurezza del sistema italian del gas, assicurandne resilienza e capacità di reazine durante pssibili situazini di emergenza in presenza di punte eccezinali di dmanda e/ di frti riduzini della frnitura. 52

57 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe TAVOLA 26 Mercat del gas e hub sud eurpe I principali biettivi Allineament dei prezzi a quelli eurpei Prezzi spt, , /MWh Increment margine di sicurezza alla punta Cpertura dmanda gas, mmc/girn ~29-13% ~25 Pari a 3,7 /MWh. Nel 2011 differenziale pari a 5,7 /MWh (-20%) Punta minima e massima di ergazine da stccaggi durante l invern (+11%) 21 PSV Italia Prezzi spt eurpei 2 Prduzine Imprt nazinale Stccaggi Ttale fferta Picc dmanda Minr cst variabile per cicli cmbinati di ~7-8 /MWh Riduzine rischi di mancata cpertura della punta invernale 1 Negli ultimi mesi del 2012 è iniziat un percrs di riduzine del differenziale, pari a circa 5,7 eur/mwh nel 2011, grazie alla crescente liquidità del mercat spt 2 TTF, Zeebrugge Fnte: MiSE; GME L impatt in blletta derivante dalla riduzine del differenziale di prezz sulla materia prima sarebbe imprtante, stimabile fin a 4,1 miliardi di eur l ann nel cas venga tutt catturat dai clienti finali (in iptesi di riduzine dei prezzi italiani fin ad un allineament a quelli eurpei). Quest cnsiderand sl l impatt relativ ai cnsumi civili e industriali, senza includere l effett psitiv per la generazine termelettrica, che sarà analizzat nel capitl relativ al mercat elettric. A quest benefici si aggiungerà in blletta una riduzine dei prezzi per effett dell efficientament del sistema (e.g., mediante l eliminazine degli extra-csti per le misure di emergenza mediante la messa a gara delle cncessini di distribuzine, apprfnditi in seguit). Inltre, si prevede una riduzine della blletta gas grazie alle azini di efficientament energetic descritte nel paragraf 4.1, che indurrann riduzini di vlumi di cnsum rispett alla crescita inerziale prevista nell scenari di riferiment. La smma di questi effetti è un benefici cmplessiv attes pari a circa 6,5 miliardi di eur l ann. 53

58 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe TAVOLA 27 Benefici attesi in blletta gas Miliardi di eur l ann al 2020, nn include i csti incrementali attesi, stime In iptesi di riduzine dei csti di apprvviginament della materia prima agli attuali livelli spt eurpei 1, e cmplet trasferiment dei benefici in tariffa ~2,1 ~6,5 ~4,1 ~0,3 ~4,4 Rispett ad un scenari di riferiment inerziale di evluzine dei cnsumi Effett prezz materia prima Il cntest Eliminazine misure di emergenza e effett gare distribuzine Il cntest internazinale Effett prezzi 1 Esclude i vlumi relativi alla generazine termelettrica. Sulla base dei differenziali Fnte: MiSE Effett vlumi Ttale A livell mndiale, le principali determinanti di dmanda e fferta spingn il gas vers un rul sempre più imprtante nel mix energetic: Dal lat della dmanda, la crescita attesa dei cnsumi sarà guidata da: i) la sstituzine di altri cmbustibili fssili (es. petrli in Medi riente, carbne in USA e Cina) grazie al minr livell di cst e di emissini ed inquinanti lcali; ii) la diversificazine delle fnti energetiche e quindi la sicurezza di apprvviginament; iii) la flessibilità fferta dalla tecnlgia CCGT necessaria a cmplementare l svilupp delle fnti rinnvabili. Vi è pi la pssibilità che si sviluppi il cnsum di gas per auttrazine (sprattutt pesante) in Paesi dve il gas è abbndante e a bass cst (es. gli Stati Uniti), anche se per ra è difficile prevedere il reale svilupp di quest mdell, e quell per la navigazine marittima. Dal lat dell fferta, la crescita sarà guidata da: i) una vastissima dispnibilità di risrse cnvenzinali ; ii) la rivluzine del gas nn cnvenzinale, che nnstante le incertezze sul su svilupp futur ha prtat un drastic cambiament nei Paesi pinieri (Stati Uniti e Canada), in termini di capacità dispnibile e prezzi (ggi circa 3-4 vlte inferiri a quelli eurpei). Prpri la prtata e la velcità di svilupp dell shale gas sarann tra i fattri determinanti per la crescita del mercat nei prssimi anni. Sulla base degli scenari stimati dalla IEA, la prduzine gas da scisti ptrebbe arrivare a triplicare (Glden Rule scenari) al 2035, in particlare grazie a Stati Uniti, Cina e Australia, cn una significativa diversificazine dei frnitri e pressine al ribass sui 54

59 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe prezzi. Il gas ptrebbe rappresentare in quest cntest ltre il 25% del mix glbale, dal 20-21% del 2010, di cui circa un terz shale gas. Le incertezze relative all evluzine tecnlgica e all effettiva sfruttabilità delle risrse gelgiche individuate, al livell di accettazine dell pinine pubblica e alle plitiche di supprt ptrebber determinare un scenari di minr rapidità di svilupp dell shale gas: in quest cas l imprtanza del gas cme fnte primaria a livell mndiale è cmunque destinata ad aumentare, ma in maniera più cntenuta, arrivand a rappresentare il 22-23% al L andament futur del bilanci dmanda-fferta e le risultanti dinamiche di prezz sn difficili da prevedere. Nel breve termine (prssimi 3-4 anni) il mercat glbale/ trans-reginale, guidat dal GNL, ptrebbe risultare crt, a causa del frte increment del cnsum asiatic. Nel medi-lung termine, l attes frte increment della capacità di prduzine e di liquefazine (quest ultima prevista in aument fin a bcm al 2030 rispett ai 400 bcm del 2010), anche grazie alla scperta di giacimenti in regini remte cn limitat access ad infrastrutture di exprt, favrirà l increment di flussi GNL, che sn attesi passare dal 42% al 50% dei flussi inter-reginali cmplessivi di gas (dat IEA). Quest dvrebbe manifestare i prpri effetti sul mercat e sui prezzi. Inltre, è iptizzabile un graduale avvicinament dei prezzi tra i diversi principali macr-mercati reginali. TAVOLA 28 Crescita attesa del mercat GNL glbale Flussi di esprtazine Infrastruttura Bcf/ girn 80 Per cent 20 Terminali di rigassiificazine Iimpianti di liquefazine % dei cnsumi (scala destra) GNL Fnte: BP Energy Outlk 2030 Per quant riguarda l Eurpa, per la quale vi è un elevata incertezza riguard le prspettive di ripresa della dmanda, le necessità di imprtazine aumenterann di circa 190 bcm, passand dagli attuali 265 bcm a circa 455 bcm nel In particlare, l aument della necessità di imprtazine sarà causat, per circa metà dalla riduzine attesa della prduzine eurpea, dvuta al rapid declin delle prduzini del Mare del Nrd e nel rest dell Eurpa, e per il rest dall increment della dmanda, previst nel medi perid , in seguit alla prgressiva sstituzine di carbne e nucleare per ragini ambientali e 55

60 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe di scelte di plitica energetica. La Cmmissine Eurpea ricnsce il rul del gas per l Eurpa cme pnte vers la Radmap di decarbnizzazine 2050, e punta a diversificare le rtte e i Paesi di apprvviginament, da cui la cmplementarità dei prgetti Nrd Stream, Crridi Sud, Suth Stream, di imprt dal Nrd Africa, e dei vari impianti di rigassificazine, che cntribuiscn a cnslidare la sicurezza energetica cntinentale. In base all andament del percrs di decarbnizzazine eurpe, il fabbisgn di imprtazini di gas ptrebbe essere differente rispett a tali stime, ma cmunque rilevante. Le più recenti analisi della IEA mstran cme una quta sempre maggire degli apprvviginamenti in Eurpa venga indicizzata ai prezzi di riferiment spt degli hub nazinali reginali, venduta direttamente spt tendenza destinata a raffrzarsi nei prssimi anni, sulla base dell svilupp delle cndizini di mercat e di strumenti di gestine del rischi. La rapidità di questa transizine dipenderà sstanzialmente dalla quantità di GNL dispnibile glbalmente per perazini spt, cme dett attesa in aument nel medi-lung termine. TAVOLA 29 In Eurpa la prduzine è prevista in diminuzine, a frnte di un attes aument della dmanda Dmanda e prduzine di gas naturale in Eurpa, bcm, Increment della dmanda e riduzine della prduzine Increment imprtazini nette NPS scenari NPS scenari Dmanda Fnte: IEA WEO 2012 Prduzine Imprtazini nette 56

61 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe TAVOLA 30 L increment della capacità di imprtazine e la diversificazine delle fnti di apprvviginament rappresentan una prirità eurpea Nn esaustiv Rigassificatri Nrd Stream Suth Stream rently develped: ia-germany) sia-balkans-austria) erbaijan-turkey-eu) Galsi Crridi Sud Il cntest nazinale A livell nazinale, il gas ccupa un rul centrale nel mix energetic: siam il Paese in Eurpa più dipendente dal gas, sia per la generazine elettrica (ltre il 50%), sia più in generale cme quta di cnsumi primari (circa il 40%). Il gas inltre rappresenta un fattre fndamentale per la sicurezza energetica, dat l elevat grad di dipendenza dalle imprtazini (ltre il 90% del fabbisgn). Il settre del gas in Italia presenta diverse sfide: Bilanci dmanda-fferta: La recente crisi ecnmica e l svilupp delle tecnlgie rinnvabili ha fatt registrare sstanziali cali nei cnsumi di gas, che sn passati dagli 85 miliardi di mc del 2008, ai circa 74 miliardi del L attuale fferta è sufficiente, sia in termini fisici (cn una capacità di imprtazine di circa 114 miliardi di mc l ann), sia in termini cmmerciali, ma in termini di livell di cncrrenza permangn prblemi sia dal punt di vista infrastrutturale che di ptere di mercat di singli peratri. Per il 2020 l evluzine della dmanda è incerta, in base principalmente all andament della ripresa ecnmica, all efficacia del prgramma di efficienza energetica e all svilupp delle fnti rinnvabili: nel nstr scenari base si prevede un cnsum annu intrn a miliardi di mc al 2020, ma in altri scenari (qui nn riprtati) si prevede un cnsum ltre 80 miliardi di mc. Sul frnte dell fferta la situazine può essere mlt diversa in relazine sia all entrata in esercizi di nuve infrastrutture di imprtazine, sia alla eventuale revisine degli attuali cntratti di lung termine, sia all implementazine del mercat a termine all ingrss. 57

62 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe Prezzi: il mercat italian per mlti anni è stat penalizzat sul frnte prezzi rispett a quell Eurpe, anche se nell ultim ann la situazine è drasticamente miglirata. Fin al 2011 il Paese ha sffert di prezzi del gas elevati: nel 2011 in media del 25% rispett ai mercati nrd eurpei e circa 4 vlte superiri a quelli statunitensi. Ciò è dvut principalmente alla struttura della maggir parte degli attuali cntratti di imprtazine, di lung termine e di tip take r pay (TP) cn clausle di indicizzazine dei prezzi di frnitura stabilite in funzine dell andament dei prezzi internazinali di un paniere di greggi, e cn meccanismi di rinegziazine del livell di prezz legati ad una peridica analisi ex-pst delle dinamiche di mercat. Questa struttura cntrattuale, al di là dei fenmeni cngiunturali legati alla attuale situazine di versupply, ha determinat un alt livell dei prezzi di imprt del gas in Italia disaccppiat dall andament dei prezzi del gas nel Nrd Eurpa, dve i meccanismi di frmazine del prezz riflettn più efficacemente le effettive dinamiche di dmanda e fferta del mercat del gas stess, grazie alla presenza di mercati liquidi, cmpetitivi e dtati di una frte capacità di prduzine lcale e di imprtazine per frniture spt, in particlare GNL. Peraltr, anche rispett ai cntratti TP eurpei, scntiam un gap di prezz imprtante, dvut alle cndizini cntrattuali striche. Inltre, fin al 2011 la capacità di imprtazine nn ha permess di avere un significativ cntribut del mercat spt all allineament dei prezzi a causa dell incmpleta integrazine cn i mercati nrd eurpei più liquidi, dvuta principalmente alla scarsa dispnibilità per utilizz da parte di peratri terzi della capacità di transit sui gasdtti a nrd (in particlare il Transitgas) e della mancanza di una significativa capacità di rigassificazine di GNL per perazini di breve termine (il rigassificatre di Panigaglia presenta infatti limiti perativi per il tnnellaggi delle navi che pssn attraccarvi che l escludn dal mercat internazinale del GNL e per il rigassificatre ffshre Adriatic vi è sl una limitata capacità dispnibile per il mercat). 58

63 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe TAVOLA 31 La capacità di imprtazine di GNL in Italia è inferire rispett a quella di altri Paesi eurpei Capacità di imprtazine di GNL, miliardi di m 3 e % dei cnsumi nazinali. Stima 2012 Label % Label 56 65% Label 24 56% Label 12 16% Label 0 0% Fnte: Gldman Sachs, giugn 2012 TAVOLA 32 Una quta mlt imprtante della capacità di trasprt trans-frntaliera è allcata, ma sl in parte utilizzata Mmc/girn, media ttbre-marz ann termic Transitgas Tag (7%) (65%) 65 2 (3%) (43%) Capacità ttale Libera Allcata Utilizzata Capacità ttale Libera Allcata Utilizzata Fnte: MiSE; SnamReteGas Nel crs del 2012 la situazine è cambiata significativamente rispett all scenari spra descritt: si è realizzata una significativa riduzine dell spread tra il prezz italian e quell dei mercati 59

64 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe nrd eurpei, pari a circa 3,7 /MWh in media nel 2012, sstenuta dalla situazine italiana ed eurpea di versupply dvuta al cal della dmanda, che ha favrit una crescente liquidità del mercat. In Italia tale situazine è stata favrita dall applicazine delle regle eurpee di Cngestin Management e di allcazine girnaliera della capacità sul gasdtt TAG, che hann riequilibrat i prezzi italiani cn l hub di Baumgarten, e dall avvi del mercat italian del bilanciament. Cme risultat, la liquidità delle diverse piattafrme di scambi in Italia è aumentata significativamente, raggiungend ~95 TWh nel Cntempraneamente, cme evidenziat anche dalla recente indagine dell Autrità per l energia elettrica e il gas, le cndizini ecnmiche dei cntratti di frnitura mstran una tendenza alla cnvergenza cn i prezzi al PSV, sia per quant riguarda i venditri al dettagli, sia per i clienti industriali e per gli impianti termelettrici. Rimane tuttavia una cmpnente strutturale di differenziale di cst cn i prezzi dei mercati nrd eurpei dvuta ai csti di trasprt tra hub eurpei e mercat italian (quantificabili in circa 2,7 /MWh 4 ), nnché un ptenziale rischi di nuv disaccppiament dei prezzi del mercat italian, in cas di ripresa della dmanda superire alle attese e/ di eventi eccezinali di riduzine interruzine di alcune vie di apprvviginament, di mdifica alle cndizini cntrattuali di frnitura che riducan la quta dei vlumi TP. TAVOLA 33 Nel crs del 2012 si è avviat il percrs di riduzine del differenziale dei prezzi spt Qutazini spt, /MWh % PSV Italia TTF -3% 0 Fnte: GME Gennai Giugn Dicembre Negli ultimi mesi, l eccess di fferta sul mercat italian, cn vlumi di vendita legati ai cntratti di lung perid inferiri ai livelli minimi di ritir TP, ha cntribuit a ridurre il differenziale di prezz cn il Nrd Eurpa al di stt dei csti di trasprt. 60

65 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe Sicurezza: esiste un prblema imprtante legat alla limitata flessibilità del sistema italian del gas alla punta. In effetti, l Italia rispetta frmalmente la csiddetta regla N-1 per la sicurezza delle frniture ai clienti tutelati intrdtta dal reglament EU 994/2010, che stabilisce che gni Stat membr deve essere in grad di garantire le frniture a tali clienti nelle peggiri cndizini di dmanda invernale anche in assenza della maggire delle fnti di apprvviginament, per un perid di temp determinat. Tuttavia, il margine di sicurezza di cpertura girnaliera è ancra insufficiente. In relazine all stat di riempiment degli stccaggi che vengn ricstituiti tra aprile e settembre per pi essere utilizzati per l ergazine nella fase invernale la lr capacità di ergazine fferta al sistema può variare tra i 239 milini di mc/g massimi all inizi della fase invernale, quand gli stccaggi peran alla massima pressine di esercizi, fin al valre cntrattuale di 150 milini di mc/g, che va garantit in base alle cndizini reglatrie a fine campagna di ergazine al 31 marz. In tali cndizini il margine di sicurezza del sistema (prima di effettuare interventi sulla dmanda) può essere valutat al massim in circa milini di metri cubi girn per una durata di alcuni girni. Ne è esempi la recente situazine di emergenza del febbrai 2012, in cui la cndizine di criticità è stata tale da dver adttare varie misure del Pian di Emergenza, tra le quali l attivazine di centrali termelettriche ad li ed il cnteniment di cnsumi di gas da parte dei clienti industriali che avevan ffert tale servizi a pagament, cn elevati csti cmplessivi per il sistema Paese (si nti che in altri Paesi eurpei questi aggiustamenti della dmanda in fasi critiche vengn ttenuti in gran parte attravers cntratti gas effettivamente interrmpibili, nn ancra fferti dal settre cmmerciale in Italia). Attualmente la capacità di stccaggi di gas naturale cn riferiment all ann di stccaggi 2013/2014 è pari a milini di standard metri cubi (MSm3), di cui MSm3 destinati all stccaggi strategic. Un imprtante cntribut all aument della sicurezza energetica attravers l increment della capacità di stccaggi gas ptrà venire, entr i prssimi anni, dalla realizzazine di nuvi prgetti già autrizzati. Un ulterire increment è previst a seguit dell applicazine del decret legislativ n.130/2010, che ha impegnat l eni a sviluppare nuve infrastrutture di stccaggi per un vlume ttale pari a 4 miliardi di metri cubi entr il 2015, di cui circa 2,6 già realizzati. Al fine di cntinuare a mantenere un alt livell di sicurezza alla punta, si è prevista la pssibilità di mantenere in funzine transitriamente alcune centrali elettriche che utilizzan cmbustibili diversi dal gas (circa MW per l invern , per un ptenziale risparmi di gas di circa 16 milini di metri cubi di gas al girn in cas di emergenza) e di fare ancra tempraneamente ricrs alle misure di cnteniment dei cnsumi di gas da parte del settre industriale, cntrattualizzand clienti industriali dtati di telelettura girnaliera per un risparmi ptenziale di gas di circa 11 milini di metri cubi di gas al girn. Queste misure verrann ridtte man man che le infrastrutture (es. stccaggi e imprt) e le prcedure per la gestine della sicurezza (es. limitazini a ergazine da stccaggi) verrann miglirati. Inltre, dal punt di vista della sicurezza di apprvviginament, appare utile aumentare la diversificazine delle fnti di apprvviginament italiane. La gran parte della capacità d imprtazine da Sud (vver nn dall Eurpa) è vinclata a fnti mn-frnitre (Algeria, Libia, Qatar attravers il rigassificatre di Rvig), e più in generale ltre il 60% delle imprtazini 61

66 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe cmplessive prviene da sli due paesi: Russia e Algeria (il livell di diversificazine italian è superire a quell di altri paesi eurpei, che sn tuttavia men dipendenti dal gas). TAVOLA 34 Rispett di regla N-1, ma fragilità di sistema alla punta a fine invern Mmc/girn, 2012 Punta minima e massima di ergazine da stccaggi durante l invern Rispett di regla N (+5%) (-13%) Ptenziale criticità alla punta a fine invern Capacità massima del singl punt di entrata nazinale per applicazine regla N-1 Prduzine Tag Transmed Transit gas Green stream Offshre Adriatic Panigaglia Stccaggi Ttale fferta Dmanda massima Imprtazini 1 Nell applicazine della regla N-1 si cnsidera la capacità di ergazine da stccaggi massima a inizi invern Fnte: MiSE Le iniziative Per il raggiungiment degli biettivi spra descritti, la strategia scelta è quella di creare un mercat cmpetitiv ed efficiente del gas, pienamente integrat cn quell eurpe. Al fine di assicurare l implementazine efficiente ed efficace di questa strategia, il quadr nrmativ, reglatri e infrastrutturale nazinale dvrà evlvere in md da assicurare una prgressiva diversificazine delle fnti di apprvviginament e un aument dei sggetti peranti (e dei relativi vlumi scambiati) sul mercat spt alla Brsa del gas. Dal punt di vista cmmerciale, si intende favrire l aument del rul delle frniture spt e di breve termine, in md da facilitare la liquidità del mercat del gas a favrire l allineament strutturale dei prezzi italiani cn gli hub eurpei. D altra parte, si ricnsce il cntribut alla sicurezza frnit dai cntratti di imprt di lung termine, che cstituiscn un imprtante fattre di apprvviginament, anche se versimilmente la lr durata media andrà riducendsi, essend rmai sstanzialmente esaurita la lr funzine riginaria di cnsentire la cstruzine delle infrastrutture di apprvviginament a cui eran assciati. Inltre, in linea cn quant avviene nei mercati eurpei più sviluppati e liquidi, il mdell dei cntratti di lung termine dvrebbe essere rivist, essend sstanzialmente mutat il cntest cmpetitiv del settre gas. 62

67 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe In particlare, le frmule di indicizzazine dei prezzi (riginariamente legate al greggi in quant cmbustibile sstitutiv del gas), dvrebber sempre di più riflettere la dinamica effettiva dei prezzi del gas, in una lgica di gas t gas cmpetitin. Pertant, al fine di incrementare prgressivamente la quta di frniture a prezzi di mercat, anche nei cntratti TP si dvrà favrire, supprtand i relativi peratri, la rapida ridefinizine dei cntratti di imprtazine esistenti mediante un riallineament dei livelli di prezz e l inseriment di clausle di indicizzazine che tengan cnt dei prezzi di mercat. In tal sens, anche il sistema reglatri che attualmente indicizza i prezzi di riferiment per il mercat civile in md prevalente ai prezzi dei cntratti di tip TP, dvrà evlvere vers una indicizzazine legata ai prezzi di mercat. Dal punt di vista infrastrutturale, ccrrerà prseguire nel ptenziament delle infrastrutture di imprtazine e stccaggi che aumentin la diversificazine, cncrrenza e sicurezza del sistema. Per acquisire maggiri infrmazini in particlare sugli scenari glbali del mercat GNL, sugli scenari di dmanda e di fferta italiani ed eurpei, e sul ptenziale rul di pivtalità sul prezz dei paesi prduttri mediante le infrastrutture esistenti, è stat svlt un studi dedicat, crdinat dal Minister dell Svilupp Ecnmic e dall Autrità per l energia elettrica. Gli interventi (in rdine d imprtanza) per il raggiungiment degli biettivi spra indicati sn di seguit elencati: Cnsentire il pien utilizz dell esistente capacità di trasprt tra Italia e rest d Eurpa, attravers l applicazine rapida e rigrsa delle regle definite a livell eurpe, che entrerann in vigre a partire dall Ottbre 2013, per la gestine delle cngestini ai punti di intercnnessine tra le reti dei diversi Stati membri, e di quelle per i nuvi meccanismi di allcazine delle capacità transfrntaliera, al fine di massimizzare l fferta di capacità di trasprt cn l Italia (anche in cntr fluss) anche cn prdtti Hub-t-Hub (che includn servizi di trasprt integrati su reti di più peratri). Tali regle faciliterann i transiti e gli scambi di gas, anche mediante l intrduzine di meccanismi di cessine della capacità prentata ma nn utilizzata, anche su base cntinua. In particlare, dp l apertura dell access al gasdtt Tag, si intende prmuvere in tempi rapidi (sia in direzine Nrd-Sud che viceversa) l utilizz efficiente della capacità del gasdtt Transitgas, che riveste rilevanza strategica per l Italia in quant principale rtta di cllegament cn i mercati liquidi del Nrd Eurpa. In tal sens si è recentemente sttscritt un accrd-quadr cn la Svizzera e si intende prmuvere l applicazine dei principi cmunitari di assegnazine della capacità di trasprt, anche girnaliera, e delle regle di Use It r Lse It (UIOLI), assegnand l bblig della gestine del mercat secndari della capacità direttamente ai relativi TSO, in grad di ffrire sul mercat la capacità di trasprt nn utilizzata anche per peridi di breve termine (fin a Intra-day). In particlare, da Aprile 2013 dvrebbe entrare in funzine un sistema di allcazine crdinat tra i gestri di rete italian, svizzer e tedesc per la allcazine girnaliera delle capacità, e sarà allcata cn una prcedura aperta la capacità di cntr fluss a lung termine dal lat italian, pari a cmplessivi 40 milini di mc/girn dai punti di exit di Pass Gries e Tarvisi. Realizzare le nuve infrastrutture strategiche, cn particlare riferiment a capacità di stccaggi (per sddisfare le esigenze di punta in ergazine, favrire il bun funzinament del mercat e garantire elevati livelli di sicurezza di apprvviginament) e a terminali GNL (per assicurare sufficiente capacità di imprt, sprattutt per perazini spt). 63

68 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe Si prevede, per tali pere, di fare ricrs a un sistema reglatri che cnsenta un meccanism di recuper garantit (anche parziale), dei csti di investiment a caric del sistema, anche in cas di nn pien utilizz della capacità, in md da favrirne la bancabilità e quindi la realizzazine anche in un cntest di riduzine dei cnsumi, che quindi ne rallenterebbe la cstruzine in base a meccanismi puramente di mercat. Tali infrastrutture (anche in attuazine delle dispsizini cntenute nell art. 3 del D.lgs. n.93 del 2011 sulle infrastrutture strategiche nazinali cerenti cn la SEN) beneficerann inltre di iter autrizzativi accelerati..per quant riguarda il dimensinament di tali infrastrutture, si ritiene, anche sulla base delle indicazini quantitative dell studi spra citat, che le finalità di sicurezza, diversificazine e cncrrenza pssan essere cnseguite anche mediante investimenti cntenuti a caric del Sistema. In particlare si evidenzia che, per garantire la sicurezza del sistema, è sufficiente la realizzazine dei prgetti di stccaggi già autrizzati, mentre si ritiene necessari incrementare la capacità di imprt di GNL dispnibile per perazini spt, primariamente per incrementare la cncrrenza, ma cn cnseguente impatt anche sulla diversificazine e sulla sicurezza del sistema, cme di seguit descritt. 64

69 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe Dettagli fabbisgn di infrastrutture strategiche A. Infrastrutture di stccaggi Per quant riguarda l svilupp di nuva capacità di stccaggi, sulla base delle analisi cndtte, si ritiene sufficiente ai sli fini della sicurezza (lasciand quindi impregiudicate ulteriri iniziative a fini cmmerciali) un increment di circa 75 milini mc / girn di ulterire capacità di ergazine alla punta e circa 5 bcm di capacità stccaggi cmplessivi che rappresenta cmunque un aument di quasi il 50% rispett all attuale capacità cmmerciale. Quest aument dell stccaggi cnsentirà di mettere in sicurezza il sistema in cas di situazini di emergenza analghe a quelle del febbrai 2012, riducend prgressivamente la necessità di misure di cnteniment dei cnsumi industriali e di manteniment e attivazine di centrali elettriche di riserva alimentate a li cmbustibile. Tale capacità di stccaggi cntribuirà inltre, insieme alle altre eventuali nuve capacità cmmerciali, ad incrementare la liquidità e la cmpetitività del mercat, rappresentand anche un ptenziale per la mdulazine dei flussi per l esprtazine. In un ttica di selettività degli investimenti, si ritiene pprtun che slamente i csti relativi alle infrastrutture di stccaggi pianificate e realizzate in regime reglat strettamente necessarie a garantire la sicurezza del sistema pssan gdere di garanzie di cpertura in tariffa. In tal sens, la capacità già attualmente in cstruzine e autrizzata (75 milini di mc/girn di punta) appare sufficiente a sddisfare le necessità identificate. Oltre agli effetti dell aument della capacità di stccaggi, la sicurezza di apprvviginament verrà miglirata attravers gli apprti prvenienti dalle infrastrutture strategiche di imprtazine (vedi prssim capitl) e dall intrduzine di parametri di ergazine cmplessiva degli stccaggi durante il perid invernale che cnsentan ad esempi di mantenere le prestazini di punta di ergazine a fine invern, abbinati alla intrduzine di una sessine day ahead sul bilanciament che cnsenta all peratre di intervenire per rendere effettivi tali parametri. L insieme di questi fattri, unitamente all imminente entrata in esercizi del terminale ffshre al larg delle cste tscane, cnsentirà di ridurre sin dall ann termic le misure nerse di cnteniment dei cnsumi di gas dai settri industriale e termelettric (quantificabili in circa milini di eur l ann), in attesa dell entrata in esercizi delle nuve capacità di punta di ergazine, che inizierà ad avvenire dal 2014/

70 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe TAVOLA 35 La capacità di stccaggi già autrizzata unitamente ad altri interventi già previsti è più che sufficiente a cprire il fabbisgn di ergazine di punta al 2020 Mmc/girn, incrementi attesi di fferta di ergazine di punta ~ Increment necessari per sddisfare eventi di punta di dmanda Scenari a fine invern, in situazine N-1, cn utilizz infrastrutture al 80% Scenari a fine invern, in situazine N-1, cn utilizz infrastrutture al 95% 12 ~ Picc stric (situazine febbrai 2010) OLT Nuve Stccaggi Stccaggi regle in autrizzati 1 di cstruzine 1 mercat Increment prduzine nazinale TAP 1 In crs di verifica l effettiva cntribuzine in termini di ergazine minima Fnte: MiSE Ulteriri Stccaggi infrastrutture di imprt - altre istanze GNL presentate 1 Ttale Una ulterire pssibilità da valutare è la realizzazine di una capacità di punta da utilizzare in cas di emergenza attravers la realizzazine di impianti di peak shaving alimentati a GNL, cstituiti in cnnessine a impianti di ricezine di GNL esistenti nuvi, realizzati in siti dedicati mediante realizzazine di un impiant di liquefazine cnness alla rete di trasprt del gas. B. Infrastrutture di imprtazine di GNL Per quant riguarda la capacità di rigassificazine, ltre quella dei due terminali già in esercizi e di quell di imminente peratività al larg della csta tscana, si valuta che sia necessari un increment di capacità almen di 8-16 bcm (8 bcm in cas di realizzazine del gasdtt TAP a cndizini cntrattuali di frnitura indicizzate ai prezzi di mercat; 16 bcm nel cas di nn realizzazine di tali cndizini). Cn tale apprt, la capacità di rigassificazine crescerebbe dai 12 bcm attuali a bcm (tenend cnt del nuv terminale in Tscana e degli 8-16 bcm addizinali menzinati). Cme dett, questa nuva capacità si riferisce a pere sggette ad un meccanism reglatri di recuper garantit dei csti di investiment a caric del sistema, e nn esclude ulteriri iniziative di carattere merchant (tipicamente in regime di esenzine dall access di terzi), cme descritte nel punt successiv. La realizzazine di tali infrastrutture cntribuirà in md imprtante a: Allineare strutturalmente il prezz del mercat italian ai livelli eurpei, aumentand la quta di capacità di rigassificazine dispnibile in mdalità spt e a breve termine e ridurre la pivtalità degli attuali frnitri di gas extraeurpei. Ciò cnsentirà di evitare che, terminata la attuale fase di eccess di fferta sul mercat italian (dvuta al cal della dmanda e a 66

71 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe vlumi cntrattualizzati in TP superiri a tale dmanda), si pssan ristabilire significativi differenziali di prezz rispett agli altri hub eurpei, e di limitare la pssibilità di manvre cmmerciali tese a ridurre i vlumi di frnitura in md tale da cndizinare il prezz sul mercat italian. Si stima inltre che ferma restand l attesa dispnibilità di GNL cmpetitiv per perazini spt nel medi/ lung perid tale increment sia sufficiente a riequilibrare i flussi sulla frntiera Nrd, csì da esercitare pressine e ridurre eliminare il differenziale di cst di trasprt (ggi pari a circa 2,7 /MWh). Aumentare la diversificazine delle fnti di apprvviginament, dat che i terminali di GNL cn capacità spt sn rifrnibili da una pluralità di Paesi e impianti di liquefazine, ribilanciand csì l eccessiva espsizine dell Italia alle frniture tramite gasdtt da parte di un numer limitat di frnitri esteri. Le analisi cndtte dimstran che essa può essere decisiva, sia per affrntare un scenari di interruzine ttale delle imprtazini dal Nrd Africa, sia per dare un cntribut alla riduzine del rul di pivtalità degli stessi peratri nel mercat eurpe cmplessiv. Cntribuire all aument della sicurezza del sistema del gas in cndizini di crisi, in particlare in termini di punta di ergazine grazie alla capacità di punta di rigassificazine, riducend il pes delle nerse misure di cnteniment dei cnsumi di gas in cas di emergenza, affidate al settre industriale e alle centrali a li. Cntribuire all svilupp dell hub italian del gas, cnsentend all Italia di diventare un Paese di interscambi e di transit del gas prveniente da Sud (facend leva sul previst quasi raddppi delle imprtazini eurpee nei prssimi 20 anni) e di ffrire servizi a valre aggiunt anche per altri Paesi (es. stccaggi di vlume, punta, mdulazine). Infine, una maggire dispnibilità di GNL ptrà favrire l utilizz di tale cmbustibile per l shipping ed i trasprti pesanti, cn vantaggi di cst e ambientali. La realizzazine di capacità di rigassificazine di circa 8 bcm richiederebbe un investiment stimat di circa un miliard di eur e, nell iptesi estrema in cui tale increment rimanesse ttalmente inutilizzat, cmprterebbe un cst addizinale per il sistema di circa milini di eur all ann. Cnsiderat che la spesa per la sla materia prima gas è stimabile cmplessivamente in circa 25 miliardi di eur l ann, anche una cntenuta riduzine del prezz del gas attribuibile all apprt di liquidità ffert dall infrastruttura (in particlare cn riferiment alla sla cmpnente di trasprt dall Eurpa, che incide per circa 2,7 eur/mwh), rende più che giustificabile l investiment, dat che cntribuirebbe ad una riduzine della blletta gas cmplessiva dell Italia fin a circa 1,5 miliardi di eur l ann (pari al delta cst di trasprt). La riduzine del differenziale di prezz di mercat del gas italian cnsentirebbe anche una riduzine del prezz dell energia elettrica in Italia e un recuper di cmpetitività del parc elettric italian. Le infrastrutture strategiche di imprtazine di GNL necessarie verrann selezinate tra i prgetti in crs di svilupp che nn abbian già assunt la decisine finale di investiment e che intendan usufruire di un meccanism reglatri di recuper garantit dei csti di investiment a caric del sistema relativamente alla capacità (intera parziale) di rigassificazine, fferta a terzi in regime reglat. 67

72 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe Tale selezine verrà effettuata attravers prcedure ad evidenza pubblica, secnd criteri trasparenti e nn discriminatri di cst-benefici, quali: Minimizzazine degli impatti in tariffa, derivanti sia direttamente dalla realizzazine dell infrastruttura stessa, sia dai cnseguenti neri di allacciament e ptenziament della rete di trasprt. Prestazini tecniche (capacità di lading, relading, vlume di stccaggi, cntribut alla punta girnaliera). Minre impatt ambientale e territriale (riutilizz di siti esistenti, accettabilità lcale, utilizz delle frigrie in lc per prgetti integrati). Al cntemp, tali infrastrutture sarann sggette a un sistema di penali in cas di inerzia mancata realizzazine da parte degli investitri interessati. Facilitare la realizzazine di altre infrastrutture di imprtazine e stccaggi in regime di esenzine dall access dei terzi, cn csti di investiment sstenuti dai sggetti prpnenti, senza garanzia dei ricavi cntributi finanziari di natura pubblica. In particlare, si intende prmuvere la cstruzine dei prgetti GNL recentemente autrizzati e di altri in fase di autrizzazine (e che nn risultin selezinati dalla prcedura di cui spra), nnché, per quant riguarda i gasdtti, prmuvere l apertura del Crridi Sud per l imprt di gas dall area del Caspi e da altri Paesi vers l Italia, in particlare il prgett TAP (Trans Adriatic Pipeline). Inltre, si faciliterà l svilupp del prgett SuthStream (cn ptenziale sbcc in Italia), il prgett GALSI dall Algeria e nuvi prgetti di imprtazine del gas dal bacin del Mediterrane. Per quant riguarda la capacità di stccaggi, cnsiderand le iniziative in crs di autrizzazine, cmplessivamente si cntan ulteriri 9 prgetti, per una ptenziale capacità di 3,4 bcm ulterire rispett a quella già in cstruzine autrizzata e indispensabile per la sicurezza del sistema (vedi sezine precedente). Si intende favrire la realizzazine di questi prgetti a cndizini di mercat. Prmuvere la cperazine tra Stati membri a livell di Gverni, Reglatri e TSO, al fine di evitare che pssan srgere stacli tariffari di altra natura (anche in relazine ai previsti prgetti italiani di cntr-fluss) e di accelerare il percrs di piena integrazine del mercat unic del gas. In quest ambit, sarà fndamentale cntinuare a prmuvere il rul dell Italia cme punt di ingress strategic del gas in Eurpa da Sud-Sud Est, e valrizzare il rul delle risrse dell stccaggi di mdulazine dispnibili per servizi ai mercati adiacenti. Prmuvere la dispnibilità di capacità di cntr-fluss (virtuale e fisica) vers i mercati del Nrd e Centr Eurpa. Per sfruttare a pien la nstra psizine gegrafica di cllegament dell Eurpa cn il Mediterrane, sn già in crs interventi sulla rete italiana da parte della scietà SnamReteGas che cnsentirann di avere dal 2016 su base cntinua il reverse flw fisic di gas dall Italia vers il Nrd Eurpa per una prtata cmplessiva di circa 40 milini di metri cubi al girn, ltre al ptenziament della capacità di trasprt dal Sud e isle vers il Nrd Italia. Inltre, sarann attivati già nel 2013 gli strumenti reglatri per assicurare l immediata messa a dispsizine a cndizini di mercat della capacità virtuale in cntrfluss sul gasdtt Transitgas (e della relativa capacità frward flw csì liberata), nnché per il crdinament dei diversi TSO per la gestine degli 68

73 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe investimenti necessari alla realizzazine di capacità fisica e per l implementazine di principi di UIOLI. Gli investimenti necessari a garantire il cntr fluss, cn i relativi ptenziamenti della rete italiana, sn stati inclusi tra i Prgetti di Interesse Cmuni (che sarann ggett del nuv Reglament UE sulle infrastrutture transfrntaliere in fase di apprvazine) e che quindi ptrà gdere di agevlazini finanziarie tariffarie in ambit eurpe. Si valuterann inltre nuvi cllegamenti cn l Eurpa, cme il gasdtt TGL (Italia-Austria-Germania), da sviluppare in cerenza cn il pian dei crridi transeurpei da definire a livell cmunitari. Dare avvi effettiv al mercat a termine del gas da parte del GME, presuppst essenziale per creare un mercat efficiente e liquid capace di frnire segnali di prezz dipendenti esclusivamente dagli equilibri di dmanda e fferta. Il mercat a termine, il cui reglament è stat recentemente apprvat cn Decret MiSE, è in fase di avvi per essere perativ nei prssimi mesi. Ess faciliterà l integrazine delle diverse piattafrme di scambi esistenti e del mercat del bilanciament, miglirand l efficienza del sistema del gas. Si intendn prmuvere misure per favrire l spstament di vlumi significativi di cntrattazini cmmerciali vers la brsa al fine di accelerarne l aument della liquidità (ad esempi, incentivand l fferta in brsa dei vlumi di prduzine nazinale e di imprt). L emergere di prezzi di brsa attendibili cnsentirà di agganciare in md più cmplet ed efficiente ad essi i prezzi di riferiment della materia prima per le fferte di prezz al mercat tutelat, superand prgressivamente l attuale prevalente indicizzazine ai cntratti TP di imprt. Rivedere le mdalità di allcazine e access alla capacità di stccaggi in maniera nn discriminatria per tutti gli peratri dei diversi cmparti. Per l utilizz della capacità di stccaggi (risrsa scarsa), si punta ad un sistema efficiente di allcazine attravers la rapida adzine di meccanismi di mercat nn discriminatri in grad di far emergere il valre reale di tale risrsa (superand l attuale ripartizine delle capacità di stccaggi in funzine delle destinazini di us), anche al fine di stimlare nuvi investimenti in capacità. Meccanismi di mercat simili ptrebber essere adperati anche in relazine alla capacità di rigassificazine. Fare leva sul rapid cmpletament della separazine prprietaria di SNAM al fine di creare un sggett frte, indipendente e stabile in grad di: sviluppare nuvi investimenti in infrastrutture di trasprt, stccaggi e rigassificazine sia in Italia che all ester (direttamente in partnership cn altri peratri) in md da prmuvere il rul del sistema italian del gas in Eurpa; garantire la piena terzietà di access alla rete e fcalizzare l svilupp delle infrastrutture necessarie ad un mercat cncrrenziale e diversificat; garantire la cntinuità della strategia di lung perid nell interesse del Paese. L perazine di separazine prprietaria è quasi cmpletata. Le linee di svilupp sarann cntenute nel pian decennale di svilupp della rete, previst dalle direttive sul mercat intern e che dvrà essere armnizzat cn i piani degli altri TSO eurpei, e per il quale è stat emanat il decret del MISE che ne stabilisce i criteri di redazine. Prmuvere l effettuazine delle gare per la cncessine del servizi di distribuzine del gas, rganizzat in 177 ambiti per l inter territri nazinale, che dvrann aver lug nei prssimi due anni, in md da avere una transizine vers un sistema di distribuzine più efficiente e cn minri csti, a vantaggi degli utenti. A tal fine pererà attravers un Cmitat di crdinament e mnitraggi cmpst dal MSE, dall Autrità per l energia elettrica e il gas, dall ANCI e dal Minister Affari reginali per supprtare gli enti lcali e le stazini appaltanti nella applicazine della nuva 69

74 2. Mercat cmpetitiv del gas e Hub sud-eurpe nrmativa. Il MSE prevede altresì di pubblicare linee guida per la determinazine del valre di rimbrs da crrispndere al gestre uscente, in md da ridurre una fnte di cntenzis e accelerare le gare. Cme anche sllecitat in più ccasini dalla Cmmissine Eurpea (e recentemente nel 2012 cn la cmunicazine Far sì che il mercat intern funzini ), sarà imprtante definire un calendari di prgressiv cnfinament dei regimi di tutela attualmente previsti per la vendita finale di gas cme pure per la vendita di energia elettrica ai clienti effettivamente vulnerabili, nel rispett dell bblig di servizi universale, assicurandsi che sian le frze di mercat a garantire efficienza ed equità agli altri tipi di utenza. In un mercat cmpetitiv, il cnsumatre infrmat e cnsapevle sarà in grad di ricercare la massima cnvenienza in termini di cst di miglire qualità del servizi. Unitamente a ciò quindi, per favrire l svilupp di tali cndizini, sarà anche imprtante prcedere vers una maggire trasparenza e semplificazine di taluni aspetti della reglamentazine (ad esempi della fruibilità della blletta per il cliente finale), facilitare l svilupp di nuvi servizi pstcntatre, ed assicurare una più chiara separazine dei marchi delle scietà venditrici, cme previst anche dal recepiment delle direttive per il mercat intern. 70

75 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili 4.3 Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Gli biettivi Le energie rinnvabili sn fndamentali per raggiungere gli biettivi della Strategia Energetica. In quest ambit le scelte di fnd sn: Il superament degli biettivi di prduzine eurpei , cn un più equilibrat bilanciament tra le diverse fnti rinnvabili (in particlare, cn maggire attenzine rivlta alle rinnvabili termiche). La sstenibilità ecnmica dell svilupp del settre, cn allineament dei csti di incentivazine ai livelli eurpei e graduale accmpagnament vers la grid parity. Una preferenza per le tecnlgie cn maggiri ricadute sulla filiera ecnmica nazinale. Per quant riguarda le rinnvabili elettriche, una prgressiva integrazine cn il mercat e la rete elettrica. In termini di biettivi quantitativi, ci si prpne di raggiungere il 19-20% dei cnsumi finali lrdi 5 (rispett all biettiv eurpe del 17%), pari a Mtep di energia finale l ann. Quest cnsentirà una riduzine di emissini fin a 50 milini di tnnellate di CO 2. In particlare, per quant riguarda il settre elettric: L biettiv è quell di sviluppare le rinnvabili fin al 35-38% dei cnsumi finali (e ptenzialmente ltre) al 2020, pari a circa TWh/ann Mtep. Cn tale cntribut, la prduzine rinnvabile diventerà la prima cmpnente del mix di generazine elettrica in Italia, al pari del gas. In termini di mix di tecnlgie, si intende seguire la dinamica di svilupp iptizzata nel Pian d Azine Nazinale (PAN), eccett per la tecnlgia slare, che ha già avut e cntinuerà ad avere un svilupp assai più rapid. 5 Include i trasferimenti da altri Stati (cn l esclusine di questi, la quta è di circa il 19%) 71

76 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Nel far quest, è necessari e pssibile cntenere i csti incrementali in blletta per i cnsumatri, accmpagnand la crescita dei vlumi di energia rinnvabile cn incentivi prgressivamente ridtti e cmmisurati al cst (decrescente) della tecnlgia e in linea cn altri paesi leader in Eurpa. Cmplessivamente, per il raggiungiment degli biettivi al 2020, vengn messi a dispsizine fin a circa 11,5-12,5 miliardi l ann (a fine 2012 già impegnate risrse per circa 10,5 miliardi) per 20 anni, assegnand le residue risrse in base a criteri di prirità che favriscan l efficienza, l innvazine tecnlgia, un minre impatt ambientale e la filiera industriale nazinale. Per quant riguarda il settre termic: L biettiv è quell di sviluppare la prduzine di rinnvabili fin al 20% dei cnsumi finali al 2020 (dal 17% dell biettiv ), pari a circa 11 Mtep/ann. Il raggiungiment dell biettiv è legat alla sstituzine di una parte degli impianti esistenti alimentati a cmbustibili cnvenzinali, alle nuve installazini, all evluzine degli bblighi di integrazine delle rinnvabili nell edilizia. Le dimensini prpste implican anche l svilupp l ampliament, ve ecnmicamente cnveniente, di infrastrutture di rete per la diffusine del calre rinnvabile, attravers l attivazine di un Fnd di garanzia, e la cstituzine di un sistema statistic, cn la diffusine di sistemi di misura e cntabilizzazine del calre. Nei prssimi anni, le azini sarann dunque vlte ad un ampia crescita di tecnlgie quali caldaie a bimassa, pmpe di calre, slare termic, ecc. (sulla base delle più recenti stime di mercat, ci si attende un increment della prduzine da caldaie a bimassa rispett a quant stimat inizialmente nel Pian d Azine Nazinale (PAN). Per razinalizzare e garantire cntinuità dei meccanismi di supprt, è stat intrdtt un Cnt Termic per l incentivazine degli interventi di più piccle dimensini, cn a dispsizine fin a circa 900 milini di eur l ann. Sarann inltre attivati i previsti strumenti a sstegn delle reti di teleriscaldament. Per quant riguarda il settre trasprti: Si cnferma l biettiv eurpe al 2020 di un cntribut da bicarburanti pari a circa il 10% dei cnsumi, vver circa 2,5 Mtep/ann. Ci si prpne di spingere quant pssibile l adzine di bicarburanti di secnda generazine, preservand tuttavia gli investimenti già effettuati sulla prduzine di bicarburanti di prima generazine. In termini di csti per il sistema, dat il differenziale di prezz per la quta di bicarburanti, l impatt al 2020 ptrebbe ammntare a circa 1 miliard di eur l ann. 72

77 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili TAVOLA 36 Energie rinnvabili Gli biettivi Settre elettric Settre termic Settre trasprti Incidenza sui Cnsumi Finali Lrdi % (~ TWh ~10-11 Mtep) Incidenza sui Cnsumi Finali Lrdi % (~11 Mtep) Incidenza sui Cnsumi Finali Lrdi % (~2,5 Mtep) target 2020 SEN target 2020 SEN target 2020 SEN Spesa per incentivi Miliardi di eur/ann Oggi ~10 Inerziale ~15 11,5-12, Spesa per incentivi Milini di eur/ ann ~ Stima di cst per il sistema Milini di eur/ ann ~ NOTA: grafici nn in scala Fnte: MiSE 73

78 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Rinnvabili elettriche Il cntest La prduzine di energia rinnvabile elettrica negli ultimi anni ha avut un svilupp frtissim, guidat da incentivi genersi che hann generat csti significativi per il sistema. Si sn peraltr sviluppate cmpetenze e tecnlgie nazinali imprtanti, che ptrann avere un sbcc internazinale: Nel settre elettric, l biettiv è stat già praticamente raggiunt, cn quasi 8 anni di anticip: ~93 TWh prdtti nel 2012 (e 102 TWh se si cnsidera una prducibilità idrelettrica media e se si annualizza la prduzine degli impianti in esercizi a fine ann) rispett ad un biettiv 2020 di 100 TWh. Quest è dvut ad una frte crescita delle installazini negli ultimi anni, in particlare degli impianti ftvltaici: dal 2010 l Italia ha incrementat la capacità installata di circa 13 GW, raggiungend quasi 17 GW cmplessivi (nel mnd siam secndi sl alla Germania). La rapida crescita è dvuta sprattutt al sistema incentivante mlt geners in vigre negli ultimi anni, che nn ha tenut sempre cnt della rapida diminuzine dei csti legati alle tecnlgie (la tecnlgia ftvltaica ha abbattut i sui csti di circa il 70% dal 2008 al 2012), garantend incentivi superiri a quelli di tutti gli altri Paesi eurpei e prfittabilità mlt elevata. Rispett alla Germania alla Francia, a gennai 2012 gli incentivi italiani unitari per il ftvltaic risultavan essere tra il dppi e il tripl, quelli per l elic circa il 50% superiri. Quest ha cmprtat csti significativi per il sistema, arrivand a incidere per ltre 10 miliardi di eur / ann sulla blletta energetica dei cnsumatri italiani (cnsiderand la capacità installata a fine 2012), pari a ltre il 20% della blletta elettrica italiana, cn un impegn ttale di ltre 170 miliardi di eur sui anni di durata degli incentivi. D altra parte, ciò ha anche determinat benefici ambientali (es. riduzine di 18 milini di tnnellate di CO 2 ), ccupazinali ed ecnmici (tra cui la riduzine di imprtazini di cmbustibili fssili per 2,5 miliardi l ann e l appiattiment della curva di dmanda sul mercat all ingrss, cn un valre stimat in circa 400 milini di eur l ann) e di sicurezza energetica. Inltre, l Italia ha sviluppat un settre industriale che è cresciut cntinuamente anche in questi anni di crisi e si è ben psizinata per catturare l pprtunità industriale glbale in diversi segmenti di mercat legati alla generazine rinnvabile elettrica, cn punte di eccellenze su alcune tecnlgie. Cme già ntat, il segment è attes in frte crescita a livell glbale anche nei prssimi anni, rappresentand quindi un ptenziale mercat aggredibile dai nstri peratri, che in mlti casi stann già cgliend. In quest ambit, particlare attenzine rivestn le pprtunità industriali in aree in cui già vantiam strette cllabrazini, cme quelle in Nrd Africa (cn una rilevante ptenzialità di prduzine elica e slare), nei Balcani (in particlare per l idrelettric), e in America Latina. La crescente prduzine da fnti intermittenti e nn prgrammabili rappresenta inltre sempre più una sfida per l infrastruttura di rete e per il mercat (tema più apprfndit nel prssim capitl sull infrastruttura e il mercat elettric). La prduzine rinnvabile discntinua è ad esempi cncentrata (e prbabilmente destinata a cncentrarsi ancr più) al Sud, Centr-Sud e nelle isle, cn una ptenza attesa già al 2016 superire alla dmanda di punta di quest area ( MW cntr i MW), mentre la dmanda è maggire in Nrd Italia. Sn necessari, quindi, interventi di raffrzament della rete sulle principali sezini critiche tra zne di mercat. 74

79 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili In futur, la sfida psta dall svilupp delle rinnvabili elettriche sarà ancra più imprtante: la tecnlgia rinnvabile è infatti previst si evlva rapidamente, in particlare ci si aspetta che alcune fnti riducan sensibilmente i prpri csti di prduzine, avvicinandsi superand le tecnlgie tradizinali. Quest rende indispensabile accmpagnarne prgressivamente l svilupp e affrntare per temp le ptenziali implicazini. TAVOLA 37 Nel settre elettric, l biettiv al 2020 è già quasi raggiunt, cn 8 anni di anticip Prduzine ttale annua energie rinnvabili elettriche Prduzine annua TWh Valre della prducibilità degli impianti in esercizi a fine ann ~100 TWh biettiv

80 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili TAVOLA 38 Il Paese è ben psizinat da un punt di vista industriale per cgliere le pprtunità di svilupp delle rinnvabili elettriche Percent del cntribut dell industria nazinale rispett al cst ttale a vita intera (Investimenti + Csti perativi e di Cmbustibile) Stime 80-90% 90% 80% In crescita del ~25% dal % 50% 20% Gas (cicl cmbinat) Slare Elic Idr Bimasse Getermic Rinnvabili elettriche Le iniziative Cme spra descritt, il Gvern intende cntinuare a sviluppare le rinnvabili elettriche cn biettivi mlt ambizisi (ad esempi in termini di cntribut al mix elettric), ma al cntemp cntenend gli neri per il sistema ed incrementand la capacità di gvern. A tal fine, un tassell mlt imprtante è stat il recente var di due decreti ministeriali (un per la tecnlgia slare ftvltaica, un per le altre tecnlgie rinnvabili) che hann apprtat numersi cambiamenti al sistema incentivante: Gli incentivi unitari vengn ridtti, avvicinandli ai livelli eurpei (pur rimanend al di spra degli altri Paesi), cn un graduale accmpagnament vers la cmpetitività (grid parity) in particlare del slare e l integrazine nel sistema elettric delle tecnlgie rinnvabili. Ciò facend, si stabilizza l incidenza degli incentivi sulla blletta, prducend una riduzine di spesa di circa 2,5-3 miliardi di eur all ann rispett al cst inerziale che si sarebbe raggiunt cn il precedente regime. Si spsta il mix vers le tecnlgie cn maggiri ricadute sulla filiera ecnmica del Paese e maggire cntenut di innvazine. Si pngn le basi per un svilupp rdinat e sstenibile del settre, attravers meccanismi di cmpetizine (aste) e gvern dei vlumi (registri). Si prevedn misure vlte a favrire una maggire integrazine delle diverse tecnlgie rinnvabili elettriche cn il mercat e cn la rete. 76

81 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Nel cas del ftvltaic, la csiddetta grid parity è vicina e in mlti casi è già una realtà. In mlte regini del Sud (e secnd diversi studi a brevissim anche in Nrd Italia), la tecnlgia ftvltaica è già cmpetitiva senza incentivi cn i prezzi di mercat finale in iptesi di autcnsum (si è invece ancra lntani da una piena cmpetitività cn i csti di generazine tradizinali, ssia cn il PUN). D altra parte il sistema d incentivazine ffert in Cnt Energia esaurirà il su effett in tempi assai brevi. Per quest settre sarà quindi necessari per i prssimi anni definire le misure di accmpagnament alla grid parity. In particlare: Una ulterire semplificazine dei prcedimenti autrizzativi, per il cllegament alla rete e la messa in esercizi degli impianti (sprattutt quelli piccli), in md che alla riduzine dei csti della tecnlgia si aggiunga una riduzine dei csti indiretti. In particlare, si ritiene imprtante l svilupp di un interfaccia unica vers i gestri di rete (GdR) e il gestre dei servizi energetici (GSE). In alcuni casi, è iptizzabile un interfaccia unica anche per il prcediment autrizzativ. Taluni vantaggi fiscali pssibili grazie alla nrmativa in materia di realizzazine di pere finalizzate al cnseguiment di risparmi energetici, inclusi quelli cnseguenti l'installazine di impianti a fnti rinnvabili (decret-legge 201/11). La revisine del meccanism di scambi sul pst in md da semplificarne le prcedure, ampliarne l applicazine e, prpri per quest, mdularne i vantaggi per i prduttri, attravers l intrduzine di crrispettivi medi per l utilizz della rete secnd un principi di partecipazine dei prduttri rinnvabili ad alcuni dei csti di sistema che essi stessi cntribuiscn a generare. La revisine di quest strument, che rappresenta un element imprtante per l integrazine delle rinnvabili nel mercat elettric, è cnnessa alle previsini di ampliament degli impianti che l utilizzerann e delle quantità di energia che ptrebber quindi gdere dell esner dai csti di rete ed è necessaria ad evitare che i maggiri csti ricadan su un segment di clientela sempre più limitat e quindi eccessivamente penalizzat. Un iptesi di intervent cn effetti redistributivi (nn sl cn riferiment all scambi sul pst ma anche ad assetti efficienti di prduzine e scambi di energia) dvrebbe prtare a ridurre i benefici indiretti per gli impianti che hann access agli incentivi diretti (cn pssibile eccezine dei picclissimi impianti), e mantenerli invece per gli impianti che nn accederann a tali incentivi. Più in generale, una diffusine su larga scala della prduzine distribuita per l autcnsum può essere sstenuta da una cerente evluzine della nrmativa e della reglazine del settre e resa ancra più efficace nella misura in cui sarà pssibile spstare una parte dei csti vers la fiscalità generale (carbn tax misure equivalenti). Per quant riguarda invece gli neri da sbilanciament, sarà imprtante adttare un apprcci che stimli i prduttri da fnti rinnvabili a prgrammare la prpria prduzine tenend cnt delle, pssibilità effettive di previsine delle diverse tecnlgie, e che favrisca una gestine aggregata degli impianti e dei carichi. Inltre, il ricicl e la valrizzazine dei rifiuti rappresentan un ccasine significativa per l svilupp sstenibile: rispett all smaltiment dei residui in discarica ggi ancra largamente diffus, il ricicl e, 77

82 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili quand nn pssibile, la valrizzazine energetica, rappresentan l biettiv primari in quest camp. In questa prspettiva il recente decret ministeriale sulle rinnvabili diverse dal ftvltaic (DM 6 lugli 2012) ha previst e reglat l incentivazine per la prduzine di elettricità lasciand ampi margine di svilupp agli impianti per il trattament dei rifiuti. Per quant riguarda invece l integrazine delle fnti rinnvabili cn il mercat e cn la rete, le misure necessarie sn trattate nel prssim capitl (svilupp dell infrastruttura e del mercat elettric) e sn state in parte già accennate spra (scambi sul pst, disciplina degli sbilanciamenti). Tali misure sn asslutamente priritarie piché l assett attuale del mercat e della rete deve essere adeguat per integrare prduzini distribuite, spess nn prgrammabili e vlatili, e cncepite cn prirità di dispacciament. L apprcci spra descritt cnsentirà una crescita graduale e rdinata del settre, cn apprti sia da prduzine incentivata, che nn incentivata (sstanzialmente da ftvltaic), cn la pssibilità di raggiungere valri di prduzine di TWh/ann. Tale previsine si basa: a) sulla realizzazine della capacità prevista nei due decreti ministeriali del 2012; b) su un iptesi di nuva capacità installata in grid parity per il ftvltaic, ggi stimabile fin a 1 GW/ann; c) su un effett sstituzine per le altre tecnlgie rinnvabili, che ptrann svilupparsi senza generare aumenti del preliev tariffari annu (anzi, cnsentendne una riduzine), essenzialmente grazie alle uscite dei vecchi impianti dai precedenti meccanismi di incentivazine maggirmente nersi. TAVOLA 39 Evluzine attesa della prduzine da fnti rinnvabili elettriche TWh l ann, stime ~6-17 ~ ~3 ~8 ~10 ~6 ~30 Ftvltaic 20 Altre rinnvabili Fnte: MiSE 2012 Ftvltaic incentivat (DM 07/2012) Ftvltaic in grid parity (~1GW/ann) Evluzine altre rinnvabili (DM 07/2012) Evluzine altre rinnvabili ( effett sstituzine ) 2020 L svilupp spra descritt cmprterà un aument dei csti in blletta, dai 10,5 Miliardi di fine 2012 a circa 11,5-12,5 nel In particlare, a partire dal 2016, anche grazie alla prevista furiuscita di impianti dal regime incentivat (impianti installati nei primi anni 2000 e quindi cn incentivi unitari assai 78

83 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili più elevati di quelli attuali) sarà pssibile cntinuare a sstenere incentivi per le rinnvabili cn ulteriri fndi pari a 0,5-1,5 miliardi di eur l ann a regime. E auspicabile che tali ulteriri incentivi trvin cpertura (almen parzialmente) in fiscalità generale, anche grazie alla prpsta di intrduzine di una carbn tax, al pien sfruttament di altri fndi nn nersi in blletta. TAVOLA 40 Evluzine attesa dei csti per l svilupp delle rinnvabili elettriche Miliardi di eur l ann, per cmpetenza, stime ~10,0 2 11,5-12,5 +2,5 0,5-1,5 Pssibile furiuscita da blletta elettrica vers fiscalità di quta incentivi nn ancra allcata Nn FV pst Nn FV evluzine già allcat + Decreti 2012 FV Nn rappresentat nel grafic nell evluzine temprale dal Nel 2012 SSP e ritir dedicat sn pari a circa milini di eur 2 La base 2012 nn include i cntingenti a registr ed aste per FER nn ftvltaiche assegnati a cavall tra 2012 e 2013 A frnte del supprt incentivante mess a dispsizine e del raggiungiment della grid parity del ftvltaic attes in tempi brevi, sn previsti nelle rinnvabili elettriche inclusi i rifacimenti circa miliardi di eur di investimenti cumulati al 2020, cn imprtanti ricadute su un settre industriale in cui l Italia ha cstruit cmpetenze imprtanti. Tali cmpetenze ptrann essere esercitate sui mercati internazinali, dve le aziende Italiane, alcune delle quali hann già dimensini ntevli e presenza all ester, hann l pprtunità di crescere ampiamente, dat l svilupp attes in quest settre in diversi Paesi. Inltre, data l elevata frammentazine del mercat italian, è presumibile che ci sia un prcess di graduale cnslidament, che ptrebbe prtare benefici in termini di efficienze ed ecnmie di scala. Infine, vale rilevare che, dat il rapid prgress cn cui la capacità si è sviluppata negli ultimi anni in Italia, perdn in prspettiva rilevanza strategica i prgetti di imprtazine da altri Paesi (Balcani, Nrd Africa) che si eran iptizzati nel Pian d Azine Nazinale, anche se il Gvern intende rispettare gli impegni sin qui presi (in particlare quelli legati all intercnnessine cn il Mntenegr). Peraltr, nel cas di superament degli biettivi nazinali, ptrà essere cnsiderata l iptesi di cessine della prduzine eccedente, mediante il meccanism del trasferiment statistic previst dalla direttiva 2009/28/CE. I benefici ecnmici cnseguenti all attivazine di tale strument sarann prtati a riduzine degli neri di incentivazine gravanti sulle tariffe elettriche. 79

84 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Rinnvabili termiche Il cntest Le fnti rinnvabili termiche rappresentan un element fndamentale della strategia italiana di raggiungiment degli biettivi , grazie alla lr efficienza di cst e alla facilità di installazine diffusa. Fin ad ggi, queste tecnlgie sn state piuttst trascurate dalle plitiche energetiche del Paese e dalla reglazine; nnstante ciò, hann vist un svilupp spntane imprtante. Cme vist, i cnsumi termici rappresentan la quta più imprtante dei nstri cnsumi energetici, sia nei settri civili che industriali (circa il 45% dei cnsumi finali cmplessivi). Rispett alle rinnvabili elettriche, quelle termiche risultan in generale più efficienti e men cstse per il raggiungiment degli biettivi eurpei (in termini di cst per tnnellata di CO2 evitata di cst per KWh di energia finale prdtta), e cmprtan benefici significativi di risparmi cmbustibile per il cnsumatre finale (ad esempi attravers il riscaldament a bimassa), e per il Paese nel su cmpless (riduzine imprt di cmbustibili fssili). L svilupp delle rinnvabili termiche negli ultimi 5 anni è avvenut in linea cn gli biettivi Pian d Azine Nazinale (5,4 Mtep al 2010), ma in assenza di un quadr di incentivazine stabile e dedicat, in grad di rientare il cnsumatre vers le tecnlgie più virtuse. Prevalentemente, le misure a supprt sn state svrappnibili a quelle per l efficienza energetica detrazini fiscali e certificati bianchi in assenza di iniziative dedicate. Inltre, è fin ad ggi mancat un meccanism di cnsuntivazine statistica puntuale degli interventi realizzati. Il Paese è ben psizinat nel segment industriale delle rinnvabili termiche, in particlare nell ambit delle bimasse in cui circa il 65% della tecnlgia è di prduzine italiana, anche nei segmenti a più alt cntenut tecnlgic sebbene il livell di imprtazini di bimassa nn sia trascurabile. 80

85 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili TAVOLA 41 Nel residenziale, i risparmi ttenibili mediante fnti rinnvabili termiche sn spess impediti da barriere di investiment iniziali /MWh, Esempi riscaldament cn impianti 1-35 KWt, zna D 110 Csti inferiri cnfrntabili su tutte le fasce di ptenza e zne climatiche Esercizi Investiment -68% 0 X 7 Caldaia a gas tradizinale Slare termic Pmpa di calre elettrica Pmpa di calre a gas Caldaia Bimassa Termcamini/ Stufe Fnte: MiSE Rinnvabili termiche Tecnlgia ritenuta tra quelle a più alt ptenziale in termini di vlumi di installazine Rinnvabili termiche Le iniziative La strategia di svilupp dell energia rinnvabile termica si basa su una serie di meccanismi specifici, dedicati alle diverse categrie d us: Per l stiml delle rinnvabili termiche di piccla taglia (destinat prevalentemente al settre civile), il Gvern ha recentemente varat un decret ministeriale che incentiva direttamente l installazine di impianti dedicati, il csiddett Cnt Termic (DM 28 dicembre 2012). Tale meccanism: Garantisce l access al regime incentivante alle tecnlgie più virtuse, cn criteri minimi stabiliti per ciascuna tiplgia di intervent e requisiti che integran, ve pssibile, l efficienza energetica. Assegna incentivi a cpertura di una quta dei csti di investiment iniziale, variabili in base alla taglia e alla zna climatica, crrispsti in 2 anni (per piccli interventi dmestici) 5 anni (per gli altri) e cn premialità addizinali per le tecnlgie più efficienti. Dalle interazini avute cn le assciazini di cnsumatri e prduttri, si ritiene che questa frmula pssa avere un elevat tass di gradiment e dunque di adesine, cn tutta prbabilità superire all strument delle detrazini fiscali. Al 2020, il Cnt Termic da sl cnsentirà di raggiungere il target PAN per le rinnvabili termiche, pari al 17% dei cnsumi finali lrdi, vver ~10 Mtep, cn un nere cmplessiv per il 81

86 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili sistema pari a circa 900 milini di eur/ann a regime e cn cpertura sulle tariffe di gas naturale (increment massim stimat pari a circa 2,2% sul cst del metr cub di gas). Per quant riguarda gli interventi di maggiri dimensini, prevalentemente industriali, il meccanism a supprt rimane invece quell dei Certificati Bianchi, cn l biettiv di indirizzare la scelta degli investimenti più grandi sulla base della massimizzazine dell efficacia e dell efficienza dell intervent. Date le ptenzialità fferte dal teleriscaldament e dal teleraffrescament, nn sfruttate appien nel nstr Paese, particlare attenzine sarà dedicata all attivazine di interventi che incraggin l applicazine di queste tecnlgie. In quest ambit è prevista l attivazine del fnd di garanzia per gli investimenti in reti di teleriscaldament, istituit press Cassa cnguagli per il settre elettric (CCSE) ed alimentat da un crrispettiv applicat al cnsum di gas metan. A frnte del sistema di incentivi mess a dispsizine, sn attesi circa miliardi di eur di investimenti al 2020, cn imprtanti ricadute su un settre industriale in cui l Italia già vanta un imprtante presenza sul territri nazinale ed in alcuni segmenti di mercat internazinali. Infine, per far frnte al maggir ricrs alle bimasse per la prduzine di energia termica (e di bicarburanti di secnda generazine da bimasse vedi capitl successiv), particlare attenzine dvrà essere dedicata alla prmzine di investimenti nel settre frestale nazinale, in linea cn le indicazini del pian per la riduzine della CO 2 e della decarbnizzazine dell ecnmia italiana. Particlare riferiment dvrà essere prestat alle indicazini cntenute nell Inventari Nazinale delle Freste e dei serbati frestali di Carbni (INFC), anche in relazine alla ptenziale dispnibilità di bimassa frestale, in primis quella derivante dalla gestine del bsc, ed alla cerenza cn gli biettivi e le prirità fissati dal Prgramma Quadr per il Settre Frestale (PQSF). Un altr pass imprtate sarà l avvi di un censiment delle ptenzialità di valrizzazine energetica dei terreni marginali per i quali nn sussistn le cndizini di utilizz per prduzini alimentari per l allevament ztecnic, evitand di generare svrappsizini cmpetizine cn tali destinazini.. 82

87 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Rinnvabili nei trasprti Il cntest Il settre dei trasprti è respnsabile di una quta imprtante di emissini di gas serra (circa il 20% nella UE), ed è causa di dipendenza energetica dat che i cnsumi nel settre sn basati quasi esclusivamente su prdtti petrliferi imprtati raffinati in Eurpa da greggi imprtat. Per quest l svilupp dei bicarburanti è particlarmente imprtante in ambit eurpe. In particlare, l biettiv eurpe (uguale per tutti, anche per l Italia) per l utilizz delle fnti rinnvabili nel settre dei trasprti è del 10% al 2020, ed il principale strument previst dalla legislazine è cstituit dall bblig, impst ai sggetti che immettn in cnsum carburanti per auttrazine, di immettere in cnsum una determinata quta di bicarburanti (prevalentemente il bidiesel, il bietanl e i sui derivati, l ETBE e il bimetan il biidrgen). L svilupp dei bicarburanti è tuttavia un tema ggett di discussine, dati i dubbi relativi alla sstenibilità dei bicarburanti cnvenzinali cnnessi ad esempi al bilanci cmplessiv di riduzine delle emissini, alla ptenziale cnflittualità cn gli usi alimentari e agli elevati csti. La Cmmissine Eurpea sta ultimand la predispsizine della revisine della parte della direttiva 2009/28/CE relativa a bicarburanti e biliquidi. La scelta di fnd è quella di una transizine vers la secnda e terza generazine, ma la tecnlgia nn è ancra sufficientemente sviluppata al mment per sstituire cmpletamente la prduzine cnvenzinale di prima generazine. In attesa della revisine della direttiva, presentata dalla Cmmissine ed attualmente in negziat press il Cnsigli, l Italia ha finra raggiunt e superat gli bblighi, crescenti dal 1% del 2007 al 4,5% del 2012, anche grazie all intrduzine di diverse misure di supprt, quali riduzini di accisa su cntingenti di bidiesel, bietanl ed ETBE cn accisa ridtta. Inltre, per attuare quant richiest a livell cmunitari, è stat istituit un Sistema nazinale di certificazine della sstenibilità dei bicarburanti e dei biliquidi che prevede la verifica del rispett di alcuni criteri per il raggiungiment dei target al 2020 nnché per l access agli incentivi. Il Sistema nazinale prevede, tra l altr, la piena peratività anche in Italia dei sistemi vlntari apprvati a livell EU. Quest ha cnsentit di sviluppare negli ultimi anni in Italia un settre industriale imprtante (quart in Eurpa per prduzine di bicarburanti) ma che sta attraversand un perid difficile a causa di: Frte cncrrenza dei Paesi extra UE, attratti dalla crescente dmanda eurpea, che si stann spstand dalla prduzine di materia prima a quella di prdtt finit (peraltr favrit fiscalmente). Mlti impianti eurpei stann prducend a livelli limitati, dat che i sggetti bbligati (le cmpagnie petrlifere) preferiscn acquistare prdtti finiti dall ester a prezzi più cmpetitivi. Svraccapacità prduttiva che si è determinata in seguit alla rapida cstruzine di nuvi impianti di prduzine, accmpagnata da un cal generalizzat della dmanda a causa della crisi ecnmica e quindi della dmanda di carburanti. Peraltr, cme ci si pteva aspettare, il settre a mnte (cltivazine) sia eurpe che italian è mlt piccl, piché la materia prima imprtata è mlt cnveniente. 83

88 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili Rinnvabili nei trasprti Le iniziative L Italia intende raggiungere gli bblighi eurpei e parteciperà attivamente alla revisine della direttiva attesa al 2014 per un analisi critica della sstenibilità delle sluzini adttate finra, e per decidere cme prseguire il percrs di svilupp delle rinnvabili nel settre dei trasprti. In particlare si ritiene che: I bicarburanti debban cntinuare a essere inclusi negli biettivi di prduzine delle energie rinnvabili, data la pssibilità di un imprtante apprt alla riduzine delle emissini di CO 2. D altra parte è fndamentale che si verifichi che i bicarburanti vengan prdtti in maniera sstenibile, ssia cn una reale riduzine delle emissini e senza impatti negativi sull ambiente lcale (es. disbscamenti) sugli usi alimentari dei terreni. In quest ttica, sl la secnda e terza generazine dann una garanzia, mtiv per cui è mlt imprtante sstenerli in termini di ricerca e di incentivi. Eventualmente, nel cas dvesse essere necessari più temp per un adeguat svilupp di queste tecnlgie, è pssibile valutare in ambit eurpe di psticipare l biettiv del 10% fissat per il In quest ambit, l Italia vanta una leadership tecnlgica imprtante (in particlare, quella sviluppata dalla scietà Mssi & Ghislfi), che ccrrerà valrizzare in camp sia nazinale che internazinale. Un pass imprtante in questa direzine è rappresentat dal recente Prtcll di intesa per la chimica verde che, velcizzand i necessari prcedimenti autrizzativi e favrend la cllabrazine tra amministrazini e impresa, prmuverà alcuni imprtanti prgetti nel camp della chimica industriale da fnti rinnvabili. Inltre, va affrntata l attuale situazine di crisi del settre industriale, il cui svilupp è stat inizialmente favrit dal sistema di bblighi e incentivi ma che ra attraversa un mment di sfferenza. Infine, ccrrerà supprtare pprtunamente l svilupp del bimetan per l us nei trasprti. Secnd alcuni studi, il ptenziale di crescita è imprtante in termini di vlumi fin a un miliard di metri cubi l ann, sprattutt per il bimetan ttenibile da allevamenti, imprese di trasfrmazine alimentari e discariche e in termini di ricadute per la filiera industriale, tenut cnt della leadership dell industria italiana nel settre delle aut a metan e della pssibilità di puntare ad un pst di prim pian anche su altri mercati. Occrrerà quindi creare le cndizini per garantire la piena cmpetitività del bimetan, cmmercializzabile anche attravers la rete di distribuzine del gas naturale, cn altri bicarburanti di imprtazine. In particlare, dal punt di vista nrmativ, sarà imprtante garantire il ricnsciment di certificati di immissine in cnsum, cme meccanism di incentivazine. L utilizz del metan, e del bimetan, nel settre dei trasprti ptrà crescere anche attravers le nuve tecnlgie del settre della raffinazine. In quest camp, sn particlarmente interessanti quelle che cnsentn l utilizz di metan, in misura più men rilevante, per la prduzine di carburanti quali, ad esempi, la tecnlgia EST (Eni Slurry Technlgy) GTL (gas t liquids). Nel prim cas, si tratta di prduzini assai avanzate e che ptrann determinare significativi vantaggi cmpetitivi in maniera ambientalmente cmpatibile. Nel secnd cas, si prducn cmbustibili di qualità ambientale (e tecnlgica) particlarmente elevata per l assenza, nel metan, delle tipiche impurità dei prdtti petrliferi. I suddetti vantaggi determinati dall us del metan in 84

89 3. Svilupp sstenibile delle energie rinnvabili raffinazine ptrebber aumentare ancra se si creasser le cndizini (anche cntrattuali, sfruttand le reti di trasprt e distribuzine del gas) per l utilizz del bimetan. Nel breve termine, il Gvern ha adttat una serie di prvvedimenti tattici nel recente DL Crescita : Si è cercat di rientare il settre vers la prduzine più sstenibile, limitand il ricnsciment del valre dppi ai fini dell bblig sl ai bicarburanti di secnda generazine (dve, cme dett, vi sn eccellenze tecnlgiche italiane) e a quelli prdtti da rifiuti e sttprdtti che nn abbian già altri usi industriali. Si è intervenuti per favrire l svilupp del sistema prduttiv nazinale e cmunitari lung la filiera di prduzine. In particlare è stat ricnsciut un maggire valre, ai fini del calcl dell bblig cmunitari, per i bicarburanti che utilizzan materia prima prveniente da cltivazini effettuate nel territri cmunitari e sn stati intrdtti vincli autrizzativi all imprtazine di bicarburanti prdtti in Paesi nn appartenenti all Unine Eurpea che riguardan, inter alia, il rispett di quant previst dalla nrmativa ambientale del Paese nel quale si trva l impiant l unità prduttiva ggett della dmanda di autrizzazine. 85

90 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric 4.4 Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Gli biettivi Il mercat elettric italian sta attraversan una fase di prfnda trasfrmazine, guidata da numersi cambiamenti recenti (dall svilupp impetus delle rinnvabili alla frenata della dmanda, dalla frte crescita della capacità CCGT al cal dei prezzi della CO 2 ) e attesi nei prssimi anni. In quest cntest, la strategia in quest settre punta a tre biettivi principali: Allineare prezzi e csti dell elettricità ai valri eurpei, anche attravers la riduzine dei csti di prduzine, per alleviare il pes in blletta delle famiglie e delle imprese, aumentare la cmpetitività del Paese e ridurre il livell di imprtazini nette di elettricità. Assicurare la piena integrazine eurpea, sia attravers la realizzazine di nuve infrastrutture, sia attravers l armnizzazine delle regle di funzinament dei mercati. Cntinuare a sviluppare il mercat elettric liber e integrare la prduzine rinnvabile, eliminand prgressivamente tutte le inefficienze del mercat stess e assrbend gradualmente la svraccapacità prduttiva attuale. Le misure definite nella SEN prterann a una graduale ma sstanziale evluzine dell scenari e del mix prduttiv da ggi al 2020, cn i seguenti cambiamenti attesi: Un cnteniment dei cnsumi elettrici, che sn attesi sstanzialmente stabili/ in leggera crescita rispett al 2010, a causa dell andament ecnmic, ma sprattutt grazie alla frte spinta sull efficienza energetica, anche se è previst un prgressiv spstament vers il vettre elettric a discapit di altre fnti. Un mix prduttiv cn un frte increment dell incidenza delle energie rinnvabili, previst al 35-38% dei cnsumi finali, che diventan quindi la prima fnte al pari del gas. Insieme, rinnvabili e gas cprn circa il 75% dei cnsumi elettrici. Il carbne mantiene sstanzialmente la prpria quta, mentre si assiste ad un quasi azzerament dell li cmbustibile. Una riduzine delle imprtazini nette, guidata da un graduale avvicinament dei nstri prezzi all ingrss a quelli eurpei, a sua vlta dvut all attes allineament dei prezzi gas, ltre che al venir men del premi per i Certificati Verdi (che da sl vale circa 6 Eur/MWh). Una maggire apertura del mercat al dettagli attravers la rimzine di alcuni stacli che ne limitan l svilupp. 86

91 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric TAVOLA 42 Cnteniment dei cnsumi elettrici ed evluzine vers mix gas-rinnvabili Evluzine dei cnsumi elettrici lrdi, TWh, % Altr Petrli Imprt 3% % 1% ~1% ~2% 7-10% 15-16% Carbne 16% Rinnvabili 22% 35-38% Gas 44% 35-40% Fnte: MiSE; ENEA Il cntest Il mercat elettric si trva in una fase di imprtanti cambiamenti: Il prgressiv prcess di liberalizzazine delineat alla fine degli anni 90 ha raggiunt negli ultimi anni piena maturità: gli istituti del mercat all ingrss in Italia sn ggi ben sviluppati (attri, regle, strumenti), e sn stati in grad di ampliare e diversificare l fferta, riducend il grad di cncentrazine, e di stimlare imprtanti investimenti in capacità prduttiva e nelle reti, cn effetti significativi sui margini di riserva, sull impatt ambientale e sulla qualità del servizi al cnsumatre. Restan aree di inefficienza del mercat all ingrss e in cui è ancra presente la pssibilità dell esercizi del ptere di mercat in presenza di vincli di trasmissine dell energia, in zne gegrafiche nn pienamente integrate dal punt di vista della rete cn il rest del sistema. Occrre inltre cntinuare a sviluppare la liberalizzazine del mercat retail affinché il cnsumatre finale, laddve intenda passare al mercat liber, sia mess effettivamente nelle cndizini di scegliere in md cnsapevle l fferta che più si cnfrma alle prprie specifiche esigenze e di apprpriarsi cncretamente dei benefici derivanti dalla liberalizzazine. In tale ambit, sn da rimuvere i ptenziali stacli ad un pien utilizz da parte degli utenti delle fferte cncrrenziali nel mercat liber, quali un miglirabile livell di trasparenza delle infrmazini frnite al cnsumatre e il sussistere di elementi di inefficienza nei rapprti tra distributre, venditre e cnsumatre finale. Quest cntest è ggi in trasfrmazine, guidata da numersi fenmeni che si sn presentati negli ultimi anni. In particlare, la rapida crescita di capacità prduttiva CCGT e rinnvabile (in particlare slare) e la cntempranea frenata dei cnsumi di energia elettrica hann prtat ad una situazine di frte svraccapacità rispett alle necessità di cpertura: il margine di adeguatezza 87

92 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric nazinale (si veda la Tavla seguente) mstra chiaramente una situazine di ampia dispnibilità di capacità cn riferiment all ann 2012 quantmen per quant riguarda il Cntinente. TAVOLA 43 Nn sn riscntrabili prblemi di margini di adeguatezza nel Cntinente Andament settimanale dei margini di adeguatezza nel Cntinente, stima 2012, GW GW Il margine di adeguatezza individua la differenza tra: La smma della capacità prduttiva dispnibile e l imprtazine dalle aree cntigue Il fabbisgn di energia elettrica aumentat della necessaria riserva di sstituzine Fnte: Elabrazine su dati Terna Settimana In quest scenari in prfnd mutament, il sistema dvrà affrntare nei prssimi anni tre sfide principali: La riduzine dei csti e dei prezzi dell elettricità, ggi tra i più alti in Eurpa. La piena realizzazine dell integrazine cn i mercati eurpei, per cui sarà necessari rinfrzare le intercnnessini di rete ed mgeneizzare gvernance e prcedure di mercat. L integrazine nel mercat elettric delle fnti rinnvabili, in particlare delle tecnlgie slare ed elica, cn le relative prblematiche di rete e di sicurezza del servizi. Analizziam più in dettagli queste tre sfide. Per quant riguarda i csti e i prezzi dell elettricità, ggi ntevlmente più alti della media eurpea, abbiam già vist nel capitl 1.3 cme essi sian dvuti a 4 ragini strutturali principali: Il mix di generazine elettrica, che in Italia è principalmente basat su gas e rinnvabili (quasi l 80%, escludend l imprt) e si differenzia ntevlmente da quell della media eurpea per l assenza di nucleare e la bassa incidenza di carbne, che pssn ffrire csti inferiri. Negli ultimi anni, le dinamiche di prezz del carbne e della CO 2 (-7% e 50% rispettivamente dal 2010) hann incis negativamente sul differenziale di cst di generazine italian. 88

93 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Per il futur, la situazine ptrebbe sstanzialmente cambiare: innanzitutt, in base all evluzine delle plitiche eurpee in materia di CO 2 (ad esempi l eventuale adzini del meccanism di Back Lading ETS ) e alle dinamiche future del prezz del carbne, la cnvenienza relativa delle diverse tecnlgie ptrebbe variare; inltre si prevede che i principali Paesi eurpei, nel far frnte alle plitiche ambientali e all uscita dal nucleare, prevedibilmente cnvergerann in md graduale vers un mix più simile a quell italian, e quest cntribuirà alla cnvergenza tra i nstri prezzi e quelli eurpei (la IEA nel WEO 2012 stima una riduzine delle generazine a carbne e nucleare media eurpea al 2020 pari a circa 8-10 punti percentuali rispett al 2010). TAVOLA 44 Il mix di generazine si è evlut significativamente nell ultim decenni, e risulta ggi mlt differente da quell eurpe Mix generazine elettrica lrda per fnte, % Nucleare Altr 1% 0% 4% 2% 0% 100% Petrli 32% 16% 27% Carbne 10% 27% 3% 1% 25% Rinnvabili 19% 21% Gas 38% 51% 24% Fnte: MiSE; Eurstat Italia 2000 Italia 2010 EU I prezzi all ingrss del gas che, cme analizzat precedentemente, cn un differenziale nel 2012 di circa 3,7 eur/mwh rispett ai prezzi eurpei, hann determinat un increment di circa 7-8 eur/mwh sui csti della prduzine elettrica di una centrale CCGT rispett ad analga prduzine eurpea. Gli incentivi alla prduzine rinnvabile elettrica che incidn sia sul prezz all ingrss, per effett del sistema dei Certificati Verdi, sia sugli neri di sistema e, quindi, sul prezz finale, per effett delle tariffe incentivanti. Se il sistema basat sugli bblighi di acquist dei Certificati Verdi vedrà la prpria scmparsa nel 2016, gli altri incentivi cntinuerann a pesare ancra per mlti anni (ancrché nn direttamente sul prezz all ingrss). Cme già analizzat, questi ultimi neri sn pari a ltre 10 miliardi di eur l ann incidend già ggi per ltre il 20% della blletta elettrica ttale (escluse impste) e sn destinati ad aumentare. 89

94 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Inefficienze e clli di bttiglia nella rete (cn un svra-cst stimat di circa milini di eur l ann per il sistema), cme ad esempi quelli tra le isle maggiri e il cntinente, che determinan ancra un significativ differenziale di prezz e cstituiscn aree dve la cncrrenza e le dinamiche di mercat sn limitate da vincli strutturali, rendend pssibili fenmeni di sfruttament di ptere di mercat da parte degli peratri presenti. Altra area di intervent riguarda le strzzature di rete tra il Centr e il Sud Italia, che pssn limitare il ptenziale di prduzine rinnvabile (e quindi determinan la necessità di staccare ad esempi la prduzine elica in verflw, pur pagand tale mancata prduzine); csti di sistema cnnessi ad alcune plitiche pubbliche finanziate in blletta (incentivi CIP6, ricerca di sistema, neri per l smantellament e cmpensazine territriale per il nucleare); agevlazini specifiche per certi segmenti di clientela di supprt ai grandi cnsumatri di energia. 90

95 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric TAVOLA 45 Il differenziale tra i prezzi dell energia italiani e quelli eurpei è previst in prgressiva riduzine Differenziale tra i prezzi dell energia elettrica all ingrss Italia - Germania, /MWh, stime a giugn Analisi relativa ai prezzi all ingrss. Nn include altri differenziali nei prezzi al cnsum dvuti principalmente a: - Oneri in blletta (e.g., rinnvabili, e altri neri di sistema) - Impsizine fiscale Ttale Mix di generazine Prezzi del gas Incidenza Certificati Verdi Clli di bttiglia di Rete Esigenze di picc, differenziale spread, altr Evluzine attesa al 2020 Riduzine per diminuzine marginalità CCGT Italia, e increment quta rinnvabili-gas in Germania Fnte: MiSE; Gldman Sachs, giugn 2012 Eliminazine Furiuscita al del divari 2015 (prcess già in crs) a seguit di azini su mercat gas Eliminazine grazie a cllegamenti Sicilia e Sardegna Stabile (esigenze di picc in riduzine grazie a svilupp FV, cmpensat da riduzine differenziale di spread) TAVOLA 46 E imprtante agire su tutte le vci di cst critiche della blletta elettrica italiana Vci in blletta (escluse impste) Miliardi di Eur/ann, 2011 Energia 21,1 Incentivi a Rinnvabili (A3)* Smantellam./ cmpensaz. Territriale nucleare (A2+MCT) Regimi tariffari Speciali FS (A4) 9,0 Reti 7,3 Dispacciament 2,4 Vendita 0,8 Altri neri di sistema 0,4 0,4 Altri neri 0,5 Ttale 41,9 Prduttri cnvenzinali*** Prduttri Rinnvabili* Assimilate/CAR** Beneficiari Miliardi di Eur/ann, ,3 Distributri 5,9 Terna Altri Sc. Di vendita 13,5 11,8 Di cui CIP6 0,9 M.di 1,4 1,0 Energivri**** 0,9 0,8 ESCO 0,3 Ttale 41,9 * Cst cumulat degli impianti installati a fine Energia: 3 Mdi; A3 PV: 5,6 Mdi; A3 nn PV: 2.5 M.di; Ricav CV: 0,7 Mdi ** CAR (Cgenerazine ad Alt Rendiment). Energia: 5,4 M.di; A3: 0,9 M.di (CIP6 nn rinnvabile) *** Energia: 12,7 Mdi; Cap payment: 0,15; Servizi: 1 Md; UESS: 0,3; Cst CV: -0,7 Mdi **** Interrmpibilità: 0,6 M.di; Imprt virtuale: 0,3 M.di (+ esenzini: 0,3 M.di) Per quant riguarda la piena integrazine dei mercati e dei sistemi elettrici cn l Eurpa, questa rappresenterà senz altr una sfida in termini di reglamentazine e di svilupp infrastrutturale, anche 91

96 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric per i tempi ristretti previsti dalla Radmap eurpea. In termini generali, è un prcess che può ffrire imprtanti margini di svilupp della cncrrenza interna e rappresentare, per il nstr sistema in frte svraccapacità, un pprtunità di esprtazine di energia di riduzine delle imprtazini e di nuvi servizi di flessibilità che il sistema nazinale può ffrire al sistema eurpe in un cntest di allineament dei prezzi alla media eurpea. Infatti: La Cmmissine eurpea spinge per una rapida integrazine dei mercati, individuand nel 2014 la deadline per la creazine del mercat unic dell energia. In particlare, cn l adzine del Terz Pacchett Energia si è dat un frte impuls al prcess di creazine di un mercat unic dell elettricità, cn un raffrzament delle funzini degli rganismi svranazinali (ACER e ENTSO-E), una maggire respnsabilizzazine delle Autrità di reglazine e dei gestri di rete nazinali e sprattutt attravers la previsine di cdici di rete eurpei (cntenenti regle cmuni per l access alle reti, i requisiti per i generatri, la gestine delle cngestini, nnché il price cupling dei mercati del girn prima, l integrazine dei mercati intraday basata sulla negziazine cntinua sempre più prssima al temp reale e le nuve regle per l apprvviginament dei servizi ancillari e la gestine dei bilanciamenti) che lascian tra l altr prevedere un divers utilizz delle linee di intercnnessine, caratterizzat da una più accentuata variabilità e bidirezinalità degli scambi. Inltre, cme dett in precedenza, si prevede un prgressiv avvicinament di mlte aree del Centr Eurpa alla cmpsizine del nstr parc di generazine. Quest avvicinament sarà guidat dalle plitiche energetiche di uscita dal nucleare di diversi Paesi tra i quali la Germania (che ha già prvvedut all chiusura di ltre 8 GW e prevede la dismissine del restante parc prduttiv entr il 2022), la Svizzera (che sta delineand un prgramma di dismissine che si cncluderà nel 2034), il Belgi (che ha stabilit la chiusura dei 7 reattri nucleari del paese tra il 2015 ed il 2025), la Francia (che prevede una riduzine della quta nucleare nel su mix); dagli stringenti vincli eurpei sulle emissini delle centrali a carbne che entrerann in vigre nel 2016, ltre che dalla pssibile evluzine delle plitiche eurpee di riduzine della CO 2, che ptrebber cmprtare prezzi della CO 2 più elevati di quelli attuali; infine, mlti Paesi vedrann crescere la prpria quta di prduzine rinnvabile, cn necessità di disprre di impianti che ffran servizi di flessibilità. Questi cambiamenti prefiguran la necessità di cstruzine di nuva capacità vver di ricnversine di quella esistente (nella quale un rul centrale è prevedibile per i cicli cmbinati a gas naturale) di imprtazine di energia elettrica. Si tratta di scenari ancra in cstruzine, in buna parte dipendenti da decisini dei Gverni e delle Istituzini eurpee nn ancra del tutt definite, quindi difficilmente desumibili sl in base a dinamiche di mercat. In gni cas, è versimile che questi cambiamenti prterann una tendenza al rialz dei prezzi medi eurpei dell elettricità, a parità di prezzi attuali dei cmbustibili, cn cnseguente pssibilità di mdifica della nstra psizine nei flussi di scambi. Ad esempi, da prime stime risulterebbe che, nel 2011, se i cicli cmbinati italiani avesser avut un cst del gas a livell eurpe (biettiv chiave della SEN) e nn fsser penalizzati dal cst implicit dei Certificati Verdi, sarebber stati cmpetitivi rispett ai mercati cntinentali per più di 1500 re addizinali l ann; al di là dell analisi su un ann, è chiar che ciò che cnta sn le prspettive nei prssimi anni e l evluzine anche tecnlgica del mix di 92

97 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric generazine. Esiste cmunque cnvergenza su alcuni effetti qualitativi psitivi che l integrazine dei mercati eurpei avrà, in termini di facilitazine degli scambi, miglire allcazine della capacità di transit, aument del grad di cncrrenza sui singli mercati. Queste cndizini di partenza crean un ptenziale mercat rilevante di esprtazine dell energia e dei servizi frniti dai cicli cmbinati italiani vers il centr Eurpa, che ptrem quantificare e valrizzare seguend l evluzine attesa dei mercati esteri, e rendere effettiv attravers le azini previste sul sistema gas e scntand l effett dei cambiamenti del mix centr-eurpe spra descritti. Infine, sarà fndamentale gestire l integrazine della crescente capacità rinnvabile nn prgrammabile. In particlare, la rapidissima crescita delle rinnvabili pne all attenzine due principali criticità: Una criticità di rete dvuta ad un eccess di prduzine rispett ai cnsumi a livell lcale nazinale. La cncentrazine della capacità in aree del territri lntane dai centri di cnsum, e caratterizzate da un assett della rete che nn si è sviluppat di pari pass cn la diffusine degli impianti, crea infatti prblemi di svra-prduzine lcale in certe cndizini, sprattutt cn riferiment alla generazine distribuita (es. presenza di elevat irraggiament slare e di elevata ventsità a frnte di cnsumi ridtti), cn rischi per l equilibri e la sicurezza della rete e csti dvuti alla gestine dei flussi sulla rete ed alla remunerazine della eventuale mancata prduzine. In determinati mmenti, già ggi la prduzine nazinale da rinnvabile si avvicina all intera dmanda nazinale di elettricità. Quest fenmen è destinat ad acuirsi nel prssim futur, cn l aumentare di capacità rinnvabile dispnibile. Questa criticità si riscntra anche sulla rete di distribuzine, a cui è cnnessa una quta crescente di generazine rinnvabile. Le reti di distribuzine dvrann quindi sviluppare le lgiche e le infrastrutture necessarie alla gestine delle immissini lcali e di interfaccia cn la rete di trasmissine, cn cnseguente necessità di investiment. Una criticità di mercat dvuta da una parte alla necessità di garantire un adeguata capacità di back-up per la sicurezza del sistema e dall altra agli effetti dell spiazzament del parc termelettric (sprattutt CCGT). La frte incidenza di generazine rinnvabile cn scarsa prevedibilità e cn rapidi cambiamenti dei livelli di prduzine impne infatti una riserva caratterizzata da un elevat grad di flessibilità, che si cncretizza in interventi da parte del gestre di rete che pssn cmprtare un increment dei csti per il sistema, dvuti alla necessità di acquistare risrse più pregiate e quindi scarse sui mercati dei servizi di dispacciament e di bilanciament. D altra parte, il parc termelettric, sempre più essenziale per assicurare la sicurezza nelle cndizini di maggir stress descritte spra, si trva ad essere chiamat in esercizi in un spazi temprale sempre più limitat (sia per l aument della prduzine rinnvabile, sia e sprattutt per la frenata dei cnsumi e per l aument di capacità CCGT installata), cn effetti sulla dinamica dei prezzi fferti nelle diverse re della girnata (ne è testimne il recente fenmen del frte aument dei prezzi a fine serata, quand la prduzine slare cessa). Nel lung termine, vi è inltre la prspettiva di una riduzine dell fferta dispnibile: alcuni gruppi ad li hann già avviat la fermata; altri impianti ptrebber decidere di farl nei prssimi anni per effett dei nuvi limiti di emissine in atmsfera che, dal 2016, ptrebber essere applicati al parc di generazine 93

98 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Le iniziative esistente, salv alcune flessibilità cnsentite; pssibili ulteriri fermate/ chiusure sn cnnesse alla capacità in eccess sul mercat. Tale riduzine di capacità può cmprtare nel medi-lung termine ptenziali rischi, sia per la sicurezza del sistema in specifiche aree, sia per la ptenziale ri-cncentrazine dell fferta. Le sfide descritte spra richiedn un apprcci strutturat ed un ampi spettr di iniziative, che sn di seguit articlate secnd i tre elementi spra descritti: 1. Eliminazine del differenziale di cst Per eliminare il differenziale di cst cn i nstri partner eurpei sn innanzitutt essenziali l allineament dei prezzi del gas e degli incentivi alle rinnvabili, già descritte negli specifici capitli: questi due cambiamenti cntribuirann in maniera fndamentale all allineament dei csti energetici italiani. Oltre ad essi, si ritengn priritarie tre azini: il ptenziament dell azine di svilupp della rete interna per ridurre i clli di bttiglia e superare pssibili restrizini del mercat e riduzini dei margini di cncrrenza; il cnteniment delle attuali diffuse inefficienze, svraccsti e delle distrsini di mercat; una revisine delle agevlazini a specifici segmenti di clientela. Da un punt di vista infrastrutturale, il Pian di svilupp della rete di trasmissine dvrà dare massima prirità agli interventi vlti a ridurre le cngestini tra zne di mercat (aumentand la capacità di transit tra le stesse di circa MW) ed i pli di prduzine limitata ed eliminare i vincli al pien sfruttament della capacità prduttiva degli impianti di generazine più efficienti (e, cme descritt più avanti, di quelli da fnti rinnvabili). Per quest, le semplificazini amministrative intrdtte nel prcess di valutazine del Pian e di autrizzazine delle single pere devn prtare ad una maggire efficacia della fase di cndivisine preventiva dei percrsi e dei tracciati, riducend csì i tempi per l avvi e la realizzazine delle pere; cme per le centrali elettriche nel 2002, anche in quest camp, si punta ad una più efficace cllabrazine istituzinale tra Stat e Regini, da sancire cn un specific accrd, che fissi biettivi e strumenti della cncertazine. Sarà inltre rilevante la partecipazine del reglatre alla valutazine frmale del Pian a partire dal Pian di Svilupp 2012, per effett ed in cerenza cn quant previst dal Terz Pacchett sulle liberalizzazini, cme anche l esistenza di una reglazine tariffaria adeguata al livell di pianificazine prevista e rivlta all efficienza realizzativa.. Il fenmen della znalità dei prezzi si è lentamente attenuat e ggi cn la piena efficienza del SAPEI a partire dagli ultimi mesi del 2012, dp un prim perid di entrata in esercizi cn alcune fasi di indispnibilità si può affermare che riguarderà in md strutturale essenzialmente sl la Sicilia ancra per qualche ann, fin alla realizzazine del nuv elettrdtt di cllegament Srgente-Rizzicni cn il cntinente e al cmpletament della rete siciliana. Nel rest del Mezzgirn, i prezzi degli ultimi anni si sn andati sstanzialmente allineand a quelli del rest del Cntinente, cme esit delle plitiche di svilupp delle reti e dei nuvi pli di prduzine. Ciò nnstante, rimangn vincli imprtanti di esercizi all intern di alcune aree, rislvibili sl perand in md che le pere autrizzate sian realizzate nei tempi previsti.. 94

99 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Oltre a cnsentire il pien sfruttament della capacità prduttiva più efficiente e la rimzine di vincli all sfruttament dell energia prdtta da fnti rinnvabili, gli investimenti previsti dal Pian di Svilupp cmprterann imprtanti benefici in termini di riduzine delle perdite di rete e riduzine dei csti del Mercat del Servizi del Dispacciament (MSD). Infine, alla luce dei migliramenti delle cndizini di sicurezza e dell aument della capacità di intercnnessine fisica, alcune misure di sicurezza e flessibilità (interrmpibilità semplice e speciale, intercnnectr, esner dagli neri di dispacciament) che pesan per circa un miliard di Eur sulla blletta nazinale, andrann nel temp rivisitate. TAVOLA 47 Prgressiva cnvergenza dei prezzi znali, ancra da cmpletare per Sicilia e Sardegna Prezzi znali medi annui, /MWh Sicilia Sardegna +20% +10% +29% +38% PUN Nrd Sud Divergenza Sardegna dvuta a tempranei prblemi di funzinament Sapei Fnte: GME Per quant riguarda gli altri neri di sistema (diversi dagli incentivi alle fnti rinnvabili, di cui si è già parlat), che pesan per circa il 4% sul cst dell energia elettrica per l utente finale medi, si è avviata un attenta revisine delle vci in blletta cn la finalità di ridurne l impatt specific, pur salvaguardand gli investimenti attivati e le plitiche pubbliche sttstanti. La revisine è già cminciata sugli incentivi Cip6 alle fnti nn rinnvabili, dand attuazine in mlti casi alla risluzine anticipata vlntaria delle cnvenzini, e sarà a breve estesa anche agli incentivi CIP6 alle fnti rinnvabili e ai rifiuti (anche in quest cas, in termini di risluzine anticipata vlntaria delle cnvenzini); sarann a breve ridefiniti i parametri per la tariffa incentivante (Cst evitat cmbustibile, CEC), secnd quant previst dalla legge 99/2009 su prpsta dell Autrità per l energia elettrica e il gas, cn cnseguenti ulteriri risparmi. I prvvedimenti già adttati prdurrann, per effett dell adesine vlntaria alla furiuscita dal regime Cip 6 di impianti nn rinnvabili e dell aggirnament dei parametri di calcl della tariffa, un risparmi cmplessiv stimat superire ai 400 milini di eur l ann, cui deve aggiungersi l impatt dell aggirnament del calcl dei csti dei cmbustibili cnvenzinali. 95

100 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Nella stessa direzine vann le nuve nrme per recuperare i ritardi nel decmmissining nucleare (ancra ad un livell di cmpletament inferire al 15% dp ltre 25 anni dalla fermata delle centrali atmiche) e nella cstruzine di un Depsit Nazinale di rifiuti radiattivi e del Parc Tecnlgic che, ltre a rispndere ad un precis bblig sia vers l Unine Eurpea sia vers i territri che ggi spitan i depsiti tempranei, cnsentirà nel lung termine di rivedere i csti cmplessivi (a vita intera) della gestine dei rifiuti nucleari, ggi imputati in tariffa elettrica. Anche se qui richiamat per il cntribut che può apprtare alla riduzine dei prezzi dell energia, il prgramma di decmmissing rappresenta una grande prirità per il Gvern, cme testimnian i risultati psitivi raggiunti nell ultim ann, cn il cmpletament della valutazine di numersi prgetti di intervent blccati da anni, l autrizzazine di due prgetti di smantellament di ex centrali nucleari, la sstanziale cnclusine della valutazine anche per gli altri due prgetti di smantellament, l avvi del lavr di definizine dei requisiti di sicurezza e di idneità per le aree pssibili sedi del Depsit nazinale. Se queste sn le aree più significative di intervent, un benefici nel cnteniment degli neri ptrà venire anche da altre iniziative: ad esempi, una maggire cncrrenza in ambit idrelettric, attravers l svlgiment di gare cmpetitive per l aggiudicazine delle cncessini in prssima scadenza e la destinazine di una parte dei prventi delle fferte per l aggiudicazine delle cncessini alla riduzine degli neri di Sistema, secnd criteri che sarann cncrdati nei prssimi mesi cn le Regini. Più in generale, sarà avviata un perazine di cmplessiva revisine dei crrispettivi a cpertura di tutti gli neri del sistema elettric. Inltre, un ulterire riduzine delle inefficienze del sistema appare pssibile spingend vers una maggire razinalizzazine della distribuzine dell elettricità dve il permanere di imprese di dimensine sub-ttimale (i distributri cn men di clienti sn ancra un centinai, su un ttale di circa 150 peratri) impatta negativamente sui csti dei servizi energetici. Infine, per quant riguarda le agevlazini a specifici segmenti di clientela, vi è sicuramente un pprtunità di razinalizzazine in direzine equitativa. Si prcederà pertant ad una revisine dei criteri di imputazine degli neri ai clienti finali, salvaguardand le attività prduttive ad elevata intensità energetica e ricercand una maggire equità cntributiva a vantaggi del sistema delle piccle e medie imprese energivre. Diverse categrie, in particlare i piccli-medi cnsumatri ad elevata incidenza di cnsumi energetici, risultan infatti svantaggiate dall attuale sistema. Per affrntare quest prblema, cn il DL Svilupp si sn definiti i criteri e gli strumenti per una rideterminazine delle cmpnenti fiscali e parafiscali (es. neri per le rinnvabili) sulle imprese a frte cnsum energetic, nn sl tenend cnt della quantità di energia cnsumata ma anche del pes che essa riveste sui csti di prduzine e sull attività d impresa. 96

101 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric TAVOLA 48 Alcune categrie in Italia sn attualmente penalizzate dall allcazine della fiscalità e parafiscalità energetica Prezzi dell energia elettrica (incluse impste) al variare dei livelli di cnsum, /MWh, 1S ,40 0,35 0,30 EU 27 Germania Spagna Italia 0,25 0,20 0,15 0,00 < > < Clienti residenziali, kwh ann di cnsumi Clienti industriali, MWh ann di cnsumi Fnte: Eurstat Oltre alle azini spra descritte che incidn sul prezz unitari dell elettricità, l efficienza energetica avrà un rul essenziale per ridurre i vlumi (nn in valre asslut, ma rispett all andament inerziale che si avrebbe senza tali azini). L insieme dei benefici ecnmici sul cst dell energia elettrica è illustrat nella Tavla seguente. 97

102 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric TAVOLA 49 Benefici attesi in blletta elettrica Miliardi di eur l ann al 2020, nn include i csti incrementali attesi, stime In iptesi di riduzine dei csti di apprvviginament della materia prima agli attuali livelli eurpei ~0,9 Rispett ad un scenari di riferiment inerziale di evluzine dei cnsumi ~0,5 ~4,5 ~2,5 ~7,0 ~1,6 ~1,4 Effett prezz gas Riduzine neri (e.g., Cip6, servizi sicurezza e flessibilità) Increment capacità di transit tra zne e integrazine rinnvabili Riduzine perdite e csti MSD Effett prezzi Effett vlumi Ttale Fnte: MiSE Insieme a queste azini, un fattre determinante sarà l andament della cmpetitività relativa del mix di generazine italian. Cme discuss precedentemente, l andament dei prezzi della CO 2, unitamente ad altre plitiche di natura ambientale negli altri Paesi eurpei, svlgerann un rul chiave nel favrire la cmpetitività della prduzine a gas e nel determinare la velcità di evluzine vers un mix prevalentemente gas-rinnvabili. Gli attuali livelli di prezz delle emissini di CO 2, relativamente bassi, favriscn mix più rientati vers la generazine a carbne, e quindi il manteniment il prlungament del funzinament nel temp di tali impianti. Le recenti prpste in sede eurpea (e.g., Back lading), in linea cn gli biettivi di decarbnizzazine di più lung perid, puntan tuttavia a sstenere e stabilizzare i prezzi delle emissini. Il Gvern italian guarda cn favre a misure atte a riequilibrare dmanda e fferta sul mercat ETS e frnire un segnale di prezz stabile agli peratri di settre: è imprtante che tale riequilibri venga realizzat minimizzand gli effetti negativi sulla cmpetitività del settre industriale/ manifatturier eurpe e venga prtat avanti insieme ad una revisine strutturale nel medi-lung termine degli strumenti a supprt della riduzine delle emissini per evitare duplicazini di csti (una pssibile alternativa da valutare, cme sarà discuss nel capitl 5.1, ptrebbe essere il superament del sistema ETS cn un unic meccanism di carbn tax estes a tutti i settri dell ecnmia, che ptrebbe anche sstituire gli incentivi diretti a rinnvabili ed efficienza energetica). Inltre, si ritiene necessari che la reglazine di settre e l azine a tutela della cncrrenza e del mercat cntinuin ad perare per sviluppare un mercat trasparente, per accrescere il livell dell infrmazine a favre del cnsumatre (più cnsapevle delle pprtunità e delle alternative e quindi più capace di scegliere), per valrizzare il rul della dmanda nel funzinament del mercat stess e nella riduzine dei csti del sistema. Nei prssimi anni, la crescente fferta sul mercat liber e 98

103 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric l svilupp della generazine distribuita e della prduzine da fnte rinnvabile mdificherann in md rilevante il rul dei cnsumatri, che sarann più attivi nel scegliere i frnitri e nell adttare sluzini di efficienza energetica e di autprduzine. Ciò creerà un cntest favrevle ad una rapida evluzine del rul dei cnsumatri da sggetti di prevalente tutela a sggetti attivi nella riduzine dei prezzi delle prprie frniture. In quest cntest, analgamente a quant anche dett per la vendita di gas, sarà imprtante definire un calendari di prgressiv cnfinament dei regimi di tutela attualmente previsti per la vendita finale ai clienti effettivamente vulnerabili, cme già previst dal decret legislativ 93/2011 (recepiment del terz pacchett sulla liberalizzazine del mercat), vigiland e assicurandsi che sian le frze di mercat a garantire efficienza ed equità agli altri tipi di utenza; prcedere vers una maggire trasparenza e semplificazine di taluni aspetti della reglamentazine (ad esempi della fruibilità della blletta); facilitare l svilupp di nuvi servizi pst-cntatre; assicurare una più chiara separazine dei marchi delle scietà venditrici. 2. Integrazine eurpea Per cgliere le pprtunità derivanti dall integrazine eurpea senza subirne sl i vincli, si ritiene necessari lavrare per armnizzare il nstr sistema attuale al cntest eurpe ed assicurarsi che tutte le scelte future assunte a livell nazinale cnvergan vers regle cndivise, assicurand al cntemp una nstra piena partecipazine e influenza nelle decisini prese in sede cmunitaria. Alcuni passaggi imprtanti in questa direzine sn già stati effettuati, in particlare cn la scelta di mantenere l attuale mdell di mercat basat sul system marginal price (piuttst che intrdurre un sistema basat sul sistema Pay-as-bid) e cn l adeguament agli imminenti nuvi Reglamenti eurpei in materia di disegn dei mercati e di allcazine della capacità transnazinale (quest ultima basata fin al 2011 su decreti MiSE e delibere AEEG annuali, strumenti nn più cerenti, né cme tempistica né cme sggetti interessati, cn l assett delineat dai nuvi Reglamenti eurpei). In particlare si ritiene che debba essere dedicata un attenzine strategica a: La definizine dei cntenuti dei cdici di rete eurpei e della gvernance del mercat, anche al fine di valrizzare, nella definizine delle regle cmuni, le specificità del sistema italian, attravers un tavl tecnic istituzinale (Mise, Terna, GME, Autrità per l energia elettrica e il gas) e un cnfrnt peridic cn gli peratri del mercat. Particlare riliev assumn le dispsizini cntenute nel cdice eurpe di prssima apprvazine cncernente l allcazine della capacità di trasprt nell rizznte temprale girnalier e infragirnalier e la gestine delle cngestini transfrntaliere, basate su meccanismi di allcazine implicita attravers il market cupling per i mercati del girn prima e la negziazine cntinua per l allcazine nel girn stess di cnsegna. Altrettant imprtanti per il futur disegn di mercat sarann le regle, per le quali finra esistn sl le linee guida dell ACER, in materia di gestine del bilanciament da parte dei gestri di rete e cncernenti le mdalità cn cui le risrse di bilanciament ptrann essere effettivamente cndivise tra i diversi Paesi in un ttica di sicurezza delle frniture e di riduzine dei csti. Pari impegn sarà dedicat alla prmzine di una revisine delle regle di trasprt trans-frntaliere e dell adesine alle medesime regle anche di Paesi terzi, ed in particlare della Svizzera. In tale cntest sarà imprtante garantire la piena valrizzazine della capacità di intercnnessine esistente per l esprtazine di energia e di servizi di flessibilità vers i mercati eurpei. 99

104 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric L armnizzazine delle prcedure perative (quali le regle di funzinament, gli algritmi di calcl, le tempistiche di funzinament e di reglazine dei pagamenti), al fine di favrire un efficiente accppiament dei mercati. Tra queste, assume rilevanza la riflessine sul manteniment men del prezz unic nazinale (PUN), a su temp intrdtt per una cmprensibile e cndivisibile decisine plitica di nn creare diseguaglianze territriali (sprattutt tra Nrd e Sud) nei prezzi di frnitura di un servizi essenziale, cme quell elettric, dvute a carenze nell svilupp di infrastrutture (reti e pli di prduzine) e ad un insufficiente svilupp di un mercat cncrrenziale. Ed in effetti, l assenza del PUN avrebbe avut effetti difficilmente sstenibili negli anni scrsi per buna parte dell area meridinale e ancra ggi li avrebbe per Sicilia e Sardegna (quest ultima, nei peridi di mancat funzinament del cav sttmarin SAPEI ). La valutazine, in prspettiva di medi termine una vlta realizzate le infrastrutture nazinali fndamentali per superare le disuguaglianze esistenti al mment della liberalizzazine del settre elettric (tra cui, fndamentale rul avrà il nuv cav Sicilia-Cntinente entr il ) è che si crein le cndizini per una riflessine sul superament del PUN, cn effetti che si ritengn psitivi anche per la maggire efficacia dei sistemi di market cupling. L increment della capacità di intercnnessine transfrntaliera, grazie alla realizzazine del Pian di svilupp di Terna e di intercnnectr e merchant lines finanziati da peratri privati, ai sensi della legge 99/2009. Il Pian di Svilupp di Terna (ann 2012) cmprende un prgramma di increment della rete pubblica stimat in circa MW, di cui circa MW lat Balcani e circa MW sulla frntiera settentrinale. Altri MW devn essere realizzati dai sggetti selezinati cn le prcedure di cui alla legge 99/2009. A queste iniziative si ptrann aggiungere altre linee, di minre impatt quantitativ, realizzate cn il mdell dell intercnnectr, pur se è prevedibile una minre spinta in questa direzine per l evluzine assunta sia dal quadr reglamentare eurpe sia dai prezzi relativi. Inltre, in una prspettiva di svilupp delle esprtazini di energia e servizi elettrici, ptrebbe essere necessari rinfrzare i cllegamenti interni (es. tra Nrd e Centrnrd e tra Sud e Centrnrd). In un ttica di prgressiva unificazine del mercat eurpe e di crescente armnizzazine delle regle dei vari Paesi, appare cme un pprtunità che il sistema elettric dvrebbe valrizzare, anche in ciò srrett da un adeguata reglazine la capacità di esprtare sia energia sia servizi di dispacciament per i sistemi elettrici intercnnessi, in tal md sfruttand la ntevle efficienza e flessibilità del parc termelettric nazinale e alleviand i prblemi di sstenibilità ecnmica dvuti all attuale svraccapacità del parc stess. L integrazine dei mercati di bilanciament aumenta la dispnibilità di risrse e, mediand le necessità prvenienti da aree gegraficamente più estese e caratterizzate da diverse tecnlgie prevalenti (elic, ftvltaic, idrelettric), riduce la variabilità relativa della prduzine rinnvabili. Dal punt di vista ecnmic, aumenta la cmpetitività nel sddisfaciment delle necessità interne e mette il parc di generazine italian, ed in particlare i cicli cmbinati, in grad di partecipare alla frnitura di servizi di dispacciament a livell eurpe. Tale pprtunità si cncretizzerà quant più le azini di allineament dei csti del gas identificate avrann pien effett e quant più la reglazine di settre saprà allineare l interesse dell peratre di rete all interesse del sistema. Al cntemp, ccrrerà che si arrivi ad una reglazine eurpea di questi servizi e che il gestre di rete nazinale cndivida, cn i TSO dei sistemi cnfinanti, nuvi criteri di gestine e 100

105 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric remunerazine dell apprvviginament dei servizi di dispacciament che tengan cnt delle esigenze pste dall espansine della generazine da fnti rinnvabili nn prgrammabili. 3. Integrazine della capacità rinnvabile Per integrare al megli la crescente capacità rinnvabile sarà necessari affrntare sia le prblematiche di rete dvute all eccess di prduzine, sia quelle di sicurezza del sistema in un mercat in cui il parc termelettric viene prgressivamente spiazzat (sia per l aument della prduzine rinnvabile, sia e sprattutt per la frenata dei cnsumi e per l aument di capacità CCGT installata). La ptenziale svrapprduzine rinnvabile a livell lcale nazinale sarà gestita: In prim lug in maniera preventiva cn effett sui nuvi impianti, identificand le zne critiche ad alta cncentrazine di rinnvabili nn prgrammabili (il GSE ha già avviat l analisi in tal sens) e limitand l ulterire ptenza incentivabile in tali zne, attravers l adzine di specifiche prescrizini in termini di prestazine di servizi di rete. In pssibile scenari di frte increment di capacità slare in gridparity quindi al di furi di incentivi pubblici, sarà sempre più imprtante prevedere meccanismi di mnitraggi e sviluppare una maggire capacità previsinale dell access di ulterire capacità in rete, per evitare criticità sul sistema elettric; in quest sens, appare fndamentale la cmpleta realizzazine di un Sistema infrmativ di cllegament tra sggetti istituzinali che autrizzan gli impianti (Regini, Prvince, Cmuni), i gestri di rete, il GSE, ltre alla già prevista partecipazine (diretta indiretta) dei gestri di rete ai prcedimenti di autrizzazine per gli impianti di maggiri dimensini. Al fine di dare massima efficacia, l iniziativa sarà crdinata cn i Piani di svilupp delle reti e cn le previsini, anche temprali, sviluppate dal gestre del sistema di trasmissine ai fini del nuv mercat della capacità. Per quant riguarda gli interventi più specifici sulla rete si prevede: Nel breve perid, un ricrs mirat alla riduzine delle imprtazini e/ di prduzine rinnvabile in cas di verflw, prevedend adeguati meccanismi di cntrll. Nel medi perid il raffrzament delle linee di trasprt dalle aree a più alta cncentrazine di generazine rinnvabile (azini già previste nel Pian di Svilupp della Rete), cme pure quelle di distribuzine. In cas di picc di prduzine rinnvabile, si ritiene pprtun valrizzare quant pssibile tale risrsa anche grazie alle ptenzialità di esprtazine sulla frntiera Nrd. In un rizznte di più lung perid ccrrerà sviluppare sistemi di cntrll evluti nella rete sia di distribuzine che di trasmissine (smart grid più in generale interventi di flessibilizzazine della rete). Il success della piena integrazine delle fnti rinnvabili è infatti legat in larga parte all efficienza delle reti: sn necessari adeguamenti strutturali delle reti di distribuzine che, cncepite cme passive, sn diventate attive in quant sede di generazine distribuita, e le smart grid nascn essenzialmente per tale finalità. 101

106 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric Ad accmpagnare l svilupp di queste sarà necessaria l installazine di sistemi di accumul dell energia, sia di impianti di pmpaggi, anche di piccle dimensini, sia l adzine di sistemi a batterie a servizi delle reti, nelle aree più critiche. Per quant riguarda gli impianti di pmpaggi, sarà imprtante giungere ad un us sinergic degli accumuli d acqua sia per la sicurezza della rete e il bilanciament della generazine intermittente, sia per la salvaguardia del territri. Per quant riguarda invece i sistemi a batterie, cme apprfndit a seguire, l Italia intende puntare anche da un punt di vista industriale su tale pprtunità, a partire dalla sperimentazine, per pi avviare un prgramma imprtante di installazine quand i fndamentali ecnmici della tecnlgia risulterann favrevli. Al mment, sn in crs di attuazine prgrammi sperimentali per applicazini differenziate da parte del gestre del servizi di trasmissine e da alcuni gestri del servizi di distribuzine. Per quant riguarda una gestine in sicurezza della flessibilità del sistema in presenza di un increment imprtante di prduzine cn scarsa prgrammabilità e di rapidi cambiamenti, nell attuale cntest di svraccapacità, l peratre di rete sarà in grad di assicurare la cntinuità cn gli esistenti meccanismi di remunerazine dei servizi. Quest in particlare sfruttand appien il Mercat dei Servizi del Dispacciament (MSD) cn la creazine della riserva necessaria e cn il bilanciament in temp reale. Una miglire segmentazine del MSD che cnsenta di differenziare megli le fferte in base ai servizi fferti e alle prestazini degli impianti e che tenga cnt dell esigenza del gestre di rete di pter disprre di maggire flessibilità a frnte dell impatt della penetrazine dell energia da fnti nn prgrammabili, cntribuirà a rendere la gestine degli apprvviginamenti di risrse di riserva e di bilanciament più efficiente. Per quant riguarda invece la necessità di assicurare l adeguatezza del sistema in un mercat in cui il parc termelettric viene prgressivamente spiazzat : Nel medi-lung perid, un meccanism di remunerazine della capacità ( capacity market ) ben calibrat e stabile, in mancanza di adeguati segnali di prezz sul mercat dell energia, appare pprtun per assicurare i margini di riserva necessari. In quest ambit, a breve alcune scelte dvrann essere adttate a livell nazinale, cn la apprvazine da parte del MiSE della prpsta di Terna, definita in base alle linee guida dell Autrità per l energia elettrica e il gas, per il nuv sistema. La remunerazine della capacità sarà basata su un meccanism di mercat affidat ad aste, per le quali Terna ha il cmpit di cstruire curve di dmanda che espriman l biettiv di adeguatezza della capacità prduttiva per ciascuna Area e ciascun perid, intes cme valre unitari della capacità prduttiva in funzine del livell di capacità. Caratteristiche essenziali di quest nuv sistema dvrann essere l efficienza e la minimizzazine dei csti cmplessivi, valutati su un rizznte temprale adeguat, in md da cmpletare l attuale disegn di mercat senza prdurre effetti distrsivi; in tal sens, è pprtun che i prezzi a base d asta e i vlumi ammessi sian definiti in md da stimlare la cncrrenza, dare segnali stabili, e assicurare la capacità prduttiva strettamente necessaria a garantire l adeguatezza del sistema. In altre parle, quest sistema nn va vist cme la sluzine facile alla fase di svraccapacità e di transizine che sta attraversand il sistema elettric cnvenzinale, per la quale bisgna piuttst puntare alla valrizzazine del rul di esprtatri (di energia e servizi) che pssiam svlgere per i mercati limitrfi. La definizine di un sistema stabile di 102

107 4. Svilupp delle infrastrutture e del mercat elettric remunerazine della ptenza (che superi, quindi, l attuale sistema definit in via prvvisria) cstituisce una integrazine del set di strumenti che cnsentn di gestire in sicurezza il sistema elettric nazinale e stimlare un adeguata capacità previsinale delle esigenze del sistema nel lung termine. Nell rizznte temprale assunt dall Autrità per l energia elettrica e il gas cme data di entrata in vigre del nuv sistema (nn prima del 2017), è pc prbabile che il settre elettric abbia una cnfigurazine mlt diversa dall attuale e che richieda un significativ svilupp di nuva capacità di generazine, almen cme effett di fenmeni generalizzati cnnessi all aument della dmanda. E invece pssibile che il persistere della situazine di svraccapacità e di sttutilizz degli impianti e l ingress nel 2016 di nuvi limiti alle emissini in atmsfera cmprtin la necessità di una ristrutturazine e ridimensinament del parc di generazine termelettric, cui si guarderà cn attenzine per tener cnt delle necessità di evitare fenmeni negativi di ricncentrazine dell fferta. Al cntemp, si ptrebbe verificare la necessità di sddisfare alcune esigenze di raffrzament dei margini a livell lcale/ znale. Quest cntest cnsente di rientare l svilupp delle aste e la definizine dei parametri tecnic-ecnmici per l attuazine e dare efficienza, ltre che efficacia, al servizi e a cntenere gli neri cmplessivi. E inltre prbabile che, data la rilevanza del tema a livell eurpe, pssa esserci anche sui mercati della capacità una prpsta di reglamentazine armnizzata, data la diversità delle sluzini ggi adttate iptizzate dai vari Paesi; ciò sarebbe auspicabile, anche ad integrazine del lavr di definizine dei Cdici di rete. Occrre cmunque ntare che le recenti indicazini da parte della Cmmissine Eurpea sn di frte cautela vers i mercati della capacità, dat il timre che pssan rappresentare un stacl all svilupp del mercat intern e in alcuni casi si pssan cnfigurare cme aiuti di stat. Di queste indicazini si dvrà tenere cnt nel valutare la prpsta per il sistema italian. Più sull sfnd, nn si può escludere che gli imprtanti cambiamenti in att, cn un mix sempre men basat su un fferta cn prevalenza di csti variabili di prduzine in favre di sistemi di generazine in cui sl i csti fissi i meccanismi reglatri determinan la prduzine, pssan aprire la strada ad una revisine più prfnda del mdell di mercat. E una prspettiva che dvrà essere apprfndita nel quadr di unificazine delle regle a livell eurpe, nn ptend evidentemente essere adttata a livell di singl Paese senza determinare, cme cnseguenza, un allntanament dagli biettivi di armnizzazine del mercat. Cmplessivamente l insieme delle misure disegnate già avviate cmprterann un ptenziale benefici sulla blletta elettrica del Paese fin a circa 7,0 miliardi di eur l ann al 2020 rispett al Una quta imprtante di quest (circa 1,7 miliardi) è attes cme cnseguenza della riduzine dei prezzi della materia prima gas per la generazine termelettrica. Ulteriri efficienze sui prezzi sn invece il risultat della spending review sugli neri di sistema, e dell eliminazine di altre inefficienze quali perdite di rete e clli di bttiglia. Infine, circa 2,5 miliardi di eur l ann di risparmi sn attesi dalle misure di efficienza energetica, rispett ad un andament inerziale della dmanda in assenza di misure. 103

108 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti 4.5 Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti Gli biettivi La raffinazine e la distribuzine di carburanti sn settri di grande rilevanza per il Paese e che attraversan un perid di frti cambiamenti e difficltà. In quest ambit, gli biettivi principali dell azine di Gvern sn: Accmpagnare il settre della raffinazine vers una prgressiva ristrutturazine e ammdernament, in un perid di frte crisi strutturale, in md da aumentarne la cmpetitività ed efficienza e salvaguardarne la rilevanza industriale e ccupazinale, cn benefici anche in termini di sicurezza di apprvviginament. Cntenere i prezzi dei prdtti petrliferi e miglirare la qualità del servizi della distribuzine per il cnsumatre, razinalizzandne e ammdernandne le frme di gestine. Il settre della raffinazine Il cntest Il cmpart della raffinazine eurpe, csì cme l'inter settre petrlifer dwnstream, è caratterizzat da una crisi imprtante, cn numerse iptesi di disinvestiment chiusura di impianti (in Italia le raffinerie Tamil di Cremna nel 2011 e TtalErg di Rma e le fermate tempranee nelle raffinerie eni di Marghera e Gela, API di Falcnara). Dall inizi della crisi della raffinazine in Eurpa (2008), sn stati avanzati prgetti di disinvestiment e chiusura per 33 impianti su un ttale di 104 in funzine, e si stima che circa il 75% della raffinazine eurpea nn sia ecnmicamente sstenibile. Questa difficile situazine è dvuta a più ragini: Cal cngiunturale della dmanda, legat alla difficile situazine ecnmica in cui versa il Paese e tutt il cntinente eurpe, che determina minre traffic cmmerciale e privat su gmma. Negli ultimi 10 anni la dmanda dei Paesi OCSE è calata del 5%, mentre quella dei Paesi nn-ocse è cresciuta del 50%, per cui il baricentr dei cnsumi e della raffinazine si andrà spstand nel cntinente asiatic, spint dalla dmanda di carburanti per il trasprt. A questa situazine si sn aggiunte le difficltà di alcune raffinerie italiane a seguit dell embarg decis a livell eurpe delle frniture di greggi prvenienti dall Iran, che ha avut un particlare impatt in Italia, avend le raffinerie italiane cicli di lavrazine basati su greggi pesanti che venivan in frte misura imprtati da quel paese, cn la necessità di ricrrere a frniture di greggi a prezzi maggirati da altri mercati, in particlare quell saudita. Mutamenti strutturali del mercat di sbcc della raffinazine, che hann un rizznte di svilupp di lung termine: La prgressiva sstituzine di alcuni prdtti il cn altre fnti; in particlare per la sstituzine del gasli da riscaldament e dell li cmbustibile termelettric cn il metan. 104

109 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti L utilizz dei prdtti petrliferi è rmai cncentrat prevalentemente nel settre dei trasprti (ltreché nella petrlchimica, nei bitumi per le pavimentazini stradali e nei lubrificanti). Nel settre trasprti, la riduzine graduale dei cnsumi dvuta alla sempre maggire efficienza energetica dei mtri, ltre che al crescente us di bicarburanti. La determinazine eurpea a prcedere nel lung termine a una frte decarbnizzazine dell ecnmia, cme definit nella Radmap 2050, anche se la dmanda mndiale di prdtti petrliferi cntinuerà a crescere, trainata dai paesi nn-ocse. La necessità di adeguare i cicli di raffinazine, pensati in passat per massimizzare le rese in benzine, e quindi nn più adeguati alla maggire dmanda di prdtti distillati medi (gasli), che tuttavia, dati gli ingenti investimenti necessari, nn viene attuata in una prspettiva di mercat eurpe in cntrazine. Cncrrenza internazinale sempre più frte da parte di impianti di raffinazine lcalizzati sprattutt in Asia, di grandi dimensini ed efficienti, anche se peranti talvlta in cndizini distrsive di cncrrenza (es. ridtti vincli ambientali, di tutela sciale e di sicurezza e cn svvenzini di varia natura). Il settre della raffinazine Gli interventi Superati gli impatti dell embarg sui greggi iraniani, la raffinazine italiana si trva di frnte ad un prblema strutturale, che richiederà inevitabilmente una graduale riduzine della capacità prduttiva ed una cncentrazine su prduzini avanzate ed a maggir valre aggiunt. Le principali misure rivlte al settre della raffinazine miran quindi a facilitare la ristrutturazine ricnversine della capacità prduttiva, rientandla vers prdtti di miglire qualità, assicurare cndizini paritarie cn Paesi extra-ue, facilitare la cmpetitività del mercat dell stccaggi dei prdtti petrliferi e sviluppare i bicarburanti, in particlare quelli di secnda generazine (di cui già si è discuss nella sezine dedicata alle energie rinnvabili). Per quant riguarda la ristrutturazine e ricnversine delle attività di raffinazine: E già stat effettuat il ricnsciment della strategicità delle raffinerie, delle strutture della lgistica di più rilevanti dimensini, dei depsiti cstieri di li minerali, di quelli per aviazine, degli impianti di prduzine degli li vegetali per us energetic, nnché degli ledtti di interesse nazinale, nell ambit della legge in materia di semplificazine. Quest cmprta l attribuzine all Amministrazine centrale, che le eserciterà d intesa cn le Regini, delle cmpetenze amministrative su tali impianti strategici, in md da pter gestire gli interventi sul settre in md unitari. Sn state inltre intrdtte prcedure autrizzative semplificate ed accelerate, ulterirmente raffrzate cn il DL Svilupp, per la ricnversine delle raffinerie in depsiti e per cnsentire il manteniment dell peratività degli impianti anche durante le perazini di bnifica. 105

110 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti Si intende prmuvere un pian di ristrutturazine del settre, individuand le capacità di raffinazine strategiche e le pssibilità di nuvi investimenti miranti a razinalizzare e ammdernare i cicli prduttivi, anche cn una maggire ambientalizzazine e rientand la raffinazine vers prdtti di miglire qualità. E stat attivat a tal fine un Tavl sulla raffinazine, cn la partecipazine anche delle parti sciali, ed è stata prmssa l istituzine di un Frum eurpe sulla raffinazine, crdinat dalla Cmmissine eurpea, che sviluppi e dia attuazine a tutte le misure cndivise a sstegn del settre. Sn state prmsse riunini a livell cmunitari che hann cnsentit di prtare a livell della Cmmissine e del Parlament eurpe la criticità della situazine della raffinazine, anche per i sui impatti a cascata sul sistema prduttiv eurpe e sull ccupazine. Si intende cntinuare e sviluppare tale azine a livell UE ai fini dell adzine di interventi di sstegn e per evitare che le nuve nrmative pssan aggravare la situazine del settre. È imprtante ribadire tale carattere di strategicità del cmpart della raffinazine, per i cui prdtti rischiam di divenire frtemente dipendenti dall ester. La Cmmissine ha pres att della situazine e si è impegnata a verificare, durante la fase di predispsizine di nuve prpste nrmative eurpee, anche il lr ptenziale impatt sul settre della raffinazine (ad esempi, nel cas della Radmap 2050 e della Fuel Quality Directive). Per quant riguarda l allineament delle cndizini cmpetitive cn i Paesi extra-ue, nel cntest cmunitari l Italia ha prpst l intrduzine di una green label per i prdtti raffinati in Eurpa, stabilend che sl i prdtti ttenuti cn prcessi industriali che sddisfan gli stessi standard ambientali applicati in Eurpa pssan essere utilizzati in Eurpa (tale misura si muve nell stess ambit dei criteri di sstenibilità stabiliti nelle direttive sui bicarburanti e sulla qualità dei cmbustibili). Per quant riguarda il nstr Paese, si è data una prima attuazine a questa misura cn l adzine già nel DL Svilupp recentemente apprvat di un meccanism autrizzativ dei prdtti petrliferi imprtati che cnsenta di verificare l imprnta ambientale di tali prdtti extraeurpei, la cui applicazine andrà verificata nel Per quant riguarda l svilupp del mercat della capacità di stccaggi dei prdtti petrliferi, è stat emanat a gennai 2013 il decret legislativ di recepiment della direttiva 2009/119/CE relativa alle scrte bbligatrie di prdtti petrliferi, entrat in vigre il 10 febbrai Il prvvediment punta a minimizzare i csti cmplessivi del nuv sistema, prevedend un frte utilizz delle infrastrutture di stccaggi private pubbliche già esistenti. Cn il recepiment è stat anche cstituit l Organism centrale di stccaggi, cme già esiste in quasi tutti gli altri Stati membri, cn il cmpit di gestire le scrte di spettanza statale e di assicurare la flessibilità e la dispnibilità delle stesse. Tale cmpit è stat affidat all Acquirente Unic, in md da minimizzare i csti di gestine, specialmente nella prima fase. In tale cntest, è stata anche cstituita una piattafrma della lgistica da parte del Gestre dei Mercati Energetici, in md da far nascere un mercat delle capacità di stccaggi di prdtti petrliferi, dve gli peratri e l stess Organism pssan perare per ttenere i servizi di lgistica in md efficiente e trasparente, anche in cnsiderazine dell interesse strategic del settre. In tale ambit sarà imprtante: Sviluppare le capacità dell Organism centrale di stccaggi affinché pssa svlgere anche il servizi cmmerciale di tenuta delle scrte anche per cnt terzi, in md da ridurre gli neri di scrta, sprattutt per gli peratri di piccle e medie dimensini. 106

111 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti Sviluppare l utilizz della lgistica, sia indipendente che integrata, anche attravers l avvi entr il 2013 della piattafrma di negziazine, sia per facilitare il superament delle barriere esistenti e le pssibili psizini di ligpli lcale, che hann influenza sul prezz finale dei carburanti, sia per far frnte ai nuvi bblighi sulle scrte petrlifere, sia per cnsentirne l us da parte degli peratri di altri Stati membri per i lr bblighi di scrta. La rete di distribuzine carburanti Il cntest Il settre della distribuzine dei carburanti in Italia sffre di imprtanti prblemi strutturali, particlarmente evidenti se cnfrntat cn la struttura del settre nei principali Paesi eurpei. In particlare, in Italia la rete di distribuzine si caratterizza per una estrema frammentazine e numersità degli impianti (23.000, circa il dppi di quelli presenti in altri paesi cmparabili), a frnte di dimensini medie limitate (in termini di litri ergati e di metri quadrati per punt vendita), di vetustà elevata e di una scarsa diversificazine nei settri csiddetti nn-il (sl il 3% dei ricavi, cntr l ltre 30% in altri Paesi). Questa situazine, accentuata dal cal delle vendite verificatsi negli ultimi tre anni, tende ad avere un effett lse-lse, nel sens che determina una scarsa prfittabilità per gli impianti, a frnte di prezzi unitari relativamente elevati per i clienti finali italiani (che hann l unic vantaggi, rispett ad altri Paesi, di una rete più capillare e cn maggir presenza di servit). Inltre, finra il cmpart è stat caratterizzat, per gli impianti di prprietà delle cmpagnie petrlifere, da una presenza predminante del mdell della cessine in cmdat d us gratuit dell impiant al gestre, cme frma prevista dalla legge, al quale è abbinat un cntratt di frnitura in esclusiva di carburante da parte della cmpagnia stessa, cn acclus regime di prezzi cnsigliati e plitiche di scnt decise dalla cmpagnie stesse, mentre in Eurpa prevale il cntratt di agenzia. La sstenibilità di tale sistema si è indeblita in una situazine di dmanda e margini calante, cn frti tensini sindacali e cn una ingessatura del settre che nn ne rende difficile la razinalizzazine. In quest ultim perid perciò è stata prfndamente sentita la prblematica della ristrutturazine e della cncrrenzialità della rete di distribuzine dei carburanti. La rete di distribuzine carburanti Le iniziative Le iniziative da avviare in quest cntest miran a rendere il mercat dei carburanti più cncrrenziale e ad incidere sul livell dei prezzi, raffrzand la tutela dei cnsumatri, la trasparenza dei prezzi e la qualità del servizi ffert. In particlare, misure significative sn state intrdtte cn il recente Decret Legge in materia di Liberalizzazini. Mlti degli interventi vann nella direzine di una maggire liberalizzazine del settre, quali: L increment della mdalità di servizi in self-service, anche in relazine alla maggire ecnmicità di tale tip di rifrniment per il cnsumatre, attravers la previsine dell bbligatrietà della installazine delle apparecchiature self su tutti gli impianti entr il 2012 e la pssibilità (finra nn prevista) di avere impianti ttalmente autmatizzati senza restrizini nelle aree furi dei centri abitati (i csiddetti impianti ghst ). 107

112 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti La rimzine di mlti vincli sulle attività nn-il ed il lr ampliament (girnali, in parte tabacchi, etc.) che incntra tuttavia ppsizini da parte di altre categrie cmmerciali. L svilupp del nn-il è fndamentale per cnsentire ai gestri maggiri margini in un perid di cntrazine della dmanda di carburanti. Il miglirament della cmunicazine e della trasparenza dei prezzi dei carburanti all'utente. E stat intrdtt l bblig di espsizine dei prezzi dei carburanti, cn una miglire definizine delle mdalità di evidenziazine delle prime due cifre decimali e delle caratteristiche minimali della cartellnistica, cn l biettiv di assicurare una maggire cnscibilità e trasparenza dei prezzi effettivamente praticati al cnsumatre, senza penalizzare gli investimenti già effettuati sulla cartellnistica (per nn gravare le imprese di ulteriri csti). Inltre è stata adttata alla fine di un breve perid di sperimentazine la nuva metdlgia di calcl del prezz Italia, basat su una media settimanale che cnsentirà di mnitrare il prezz realmente ffert alla clientela durante tutti i girni della settimana, cnsiderand il servizi self, la scntistica e le diverse mdalità di servizi nei diversi rari. Quest dvrebbe cnsentire di avvicinare la metdlgia di calcl del valre medi italian a quella utilizzati negli altri paesi UE, dve i prezzi che vengn cmunicati ad Eurstat sn sstanzialmente i prezzi selfservice, e quindi di avere una miglire percezine dell effettiv stacc Italia su cui spess si sn accentrate plemiche. Anche a livell eurpe si è riavviat tale prcess di adeguament della rilevazine statistica, cn l biettiv di una sua maggire rappresentatività. Un prim pass vers l eliminazine del vincl dell esclusiva è stat cmpiut intrducend la pssibilità per i gestri, che sn anche titlari dell autrizzazine petrlifera, di svinclarsi per il 50% dal vincl di esclusiva e quindi di rifrnirsi direttamente sul mercat all ingrss. È stat anche chiarit che l bblig di intrduzine, per i nuvi impianti, di rifrniment anche di GPL di metan per auttrazine, previst da alcune leggi reginali, nn può essere di tip generalizzat laddve ess cmprti neri di tip ecnmic laddve sussistan stacli tecnici sprprzinati alla finalità della diffusine di tali tipi di carburanti. Infine è in crs la revisine delle mdalità di gestine dei pagamenti cn mneta elettrnica cn la finalità di estendere tale mezz di pagament, al fine di aumentare la sicurezza dei gestri e frnire un miglir livell di servizi al cliente. Sul frnte della razinalizzazine della rete carburanti e della cntrattualistica sn previste: L'implementazine delle misure per la chiusura degli impianti csiddetti incmpatibili (alle nrme urbanistiche, al cdice della strada, ecc.). Sarà a breve emanat il decret ministeriale relativ al Fnd per la razinalizzazine della rete dei carburanti, prevedendne il su rifinanziament per tre anni e ampliandne la destinazine anche ai cntributi per i csti ambientali di ripristin dei lughi a seguit di chiusura degli impianti. Tale strument sarà utilizzat anche ai fini dell incentivazine alla razinalizzazine delle inefficienze della rete, intrducend cntributi crescenti a caric degli impianti incmpatibili finché nn prvvedn alla lr effettiva chiusura. 108

113 5. Ristrutturazine della raffinazine e della rete di distribuzine dei carburanti L intrduzine di nuve tiplgie cntrattuali per reglare i rapprti tra Cmpagnie petrlifere, retisti e gestri degli impianti di distribuzine carburanti. Quest, che cstituirà una grande nvità nel settre, cnsentirà di affiancare all attuale cntratt di cmdat gratuit abbinat al cntratt di frnitura in esclusiva, una varietà di frme cntrattuali, quali ad esempi il franchising, il cntratt di cmmissine, l affitt di ram d azienda, alle quali ptrann essere cllegate diverse tiplgie di cntratti di frnitura. In cas di mancat raggiungiment dell intesa da parte delle assciazini di categria sulla tipizzazine delle diverse frme cntrattuali, prvvederà direttamente il Minister, in md che cmunque entr il 2013 sia pssibile farle entrare in funzine. La pssibilità per i titlari ed i gestri dei punti vendita di riscattare l'impiant, anche cnsrziandsi assciandsi, in md da far aumentare il numer delle pmpe bianche e dei retisti. L incentivazine alla diffusine del metan per auttrazine, che cstituisce una peculiarità della rete italiana (circa 900 punti di rifrniment e in crescita, ancrché cncentrati sl in alcune regini e scarsamente presente in autstrada). Si è prevista l eliminazine di alcune penalizzazini derivanti dalle regle di allcazine della capacità ai punti di ricnsegna della rete e la riduzine dei vincli che ne staclan la penetrazine nelle aree stradali e autstradali, quali l adzine di distanze e mdalità di rifrniment. Inltre in ambit eurpe si ssterrà la particlarità del settre, per evitare l intrduzine di una fiscalità per ess insstenibile. Inltre, a seguit delle dispsizini del decret legge liberalizzazini, sarà istituit cme indicat nell ambit del recepiment della direttiva sulle scrte recentemente apprvata un mercat all ingrss dei carburanti, ciè una brsa dei carburanti dve ptrann anche rifrnirsi gli peratri e i gestri indipendenti. Cl crescere della liquidità di tale mercat, ess ptrebbe anche frnire indicazini di prezzi di riferiment da cnfrntare cn il tradizinale riferiment al Platt s sulla piazza mediterranea, che ggi viene assunt per le transazini in Italia. 109

114 6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali 4.6 Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali Gli biettivi L Italia è altamente dipendente dall imprtazine di energia, cn una bilancia cmmerciale energetica negativa nel 2011 per ben 62 Miliardi di Eur e cn cnseguenze negative sulla sicurezza di apprvviginament. All stess temp, il Paese ha a dispsizine significative riserve di gas e petrli, le più imprtanti in Eurpa dp quelle dei paesi nrdici. In quest cntest è dvers fare leva anche su queste risrse, dati i benefici in termini ccupazinali e di crescita ecnmica, in un settre in cui l Italia vanta ntevli cmpetenze ricnsciute. D altra parte, ci si rende cnt del ptenziale impatt ambientale ed è quindi fndamentale la massima attenzine per prevenire ptenziali ricadute negative (peraltr il settre in Italia ha una stria di incidentalità tra le migliri al mnd). In tal sens, il Gvern nn intende perseguire l svilupp di prgetti in aree sensibili in mare in terraferma, ed in particlare quelli di shale gas. Per l Italia il mdell di riferiment in quest settre è quell dei paesi scandinavi (in particlare della Nrvegia), che hann saput cniugare un ntevle svilupp industriale, ecnmic e sciale cn un attenzine frtissima ai temi della sicurezza e della salvaguardia dell ambiente. Cn la nuva strategia energetica ci si prpne di: Sviluppare la prduzine nazinale di idrcarburi, sia gas che petrli, cn un ritrn ai livelli degli anni nvanta, nel rispett dei più elevati standard ambientali e di sicurezza internazinali. Sstenere l svilupp industriale di un settre che parte da una psizine di leadership internazinale, presente nei più imprtanti mercati mndiali, e che rappresenta un imprtante mtre di investimenti ed ccupazine. In termini di biettivi quantitativi, ci si attende al 2020 di: Incrementare l attuale prduzine di circa 24 milini di be/ann (barili di li equivalente) di gas e 57 di li, prtand dal ~7 al ~14% il cntribut al fabbisgn energetic ttale. Mbilitare investimenti per ~15 miliardi di eur e circa psti di lavr, e cnsentire un risparmi sulla fattura energetica di circa 5 miliardi di eur l ann per la riduzine di imprtazini di cmbustibili fssili. L svilupp della prduzine avverrà riducend cmplessivamente il numer di infrastrutture (pzzi e piattafrme) terrestri e marine, grazie all ttimizzazine della prgettazine e all us di tecnlgie all avanguardia, assicurand csì una significativa riduzine dell ccupazine di sul (si stima una riduzine di circa il 5% delle infrastrutture rispett a quelle attuali). 110

115 6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali TAVOLA 50 Prduzine di idrcarburi Gli biettivi Gas Milini di be/ ann Oli Milini di be/ ann Prduzine % % Prduzine attivabile al Obiettiv di prduzine Nn include pssibile decrement di circa 7,4 milini di be/ann (il e gas) Fnte: MiSE Il raggiungiment degli biettivi implica: Un risparmi in imprtazini di ~5 MLD di eur/ann Mbilitazine di investimenti per ~15 MLD di eur e psti di lavr Il cntest L Italia, almen nel medi perid (2020/2030), resterà un Paese dipendente da cmbustibili fssili, in particlare gas e petrli. Nel 2010 circa l 86% del fabbisgn energetic è stat cpert da cmbustibili fssili, prevalentemente petrli (41%) e gas (37%). Più del 90% degli idrcarburi in Italia è imprtat, una quta mlt superire a quella dei nstri partner eurpei: il 91% del gas (di cui ltre il 70% da sli 3 Paesi: Russia, Algeria e Libia), e il 93% del petrli, cn un impatt imprtante in termini di: Sicurezza energetica, rispett alla media UE, siam più dipendenti di circa 30 punti percentuali dall ester (84% vs. 53%). Csti per il sistema, cn una fattura energetica di imprtazine pari a circa 62 miliardi di eur nel L Italia ha imprtanti risrse nazinali di idrcarburi ptenzialmente sfruttabili (csa nn ampiamente nta), sprattutt al Sud, e si cllca tra i primi Paesi dell Eurpa cntinentale per riserve dispnibili: Le risrse ptenziali ttali ammntan a 700 Mtep di idrcarburi (peraltr, dat che negli ultimi 10 anni l attività esplrativa si è ridtta al minim, è prbabile che tali dati di riserve sian definiti largamente per difett). Ciò equivale, tenend cnt dell attuale quta di 111

116 6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali prduzine annua di 12 Mtep, ad un perid di cpertura di ltre 50 anni e di ltre 5 anni se cnfrntati cn l attuale cnsum ttale annu di circa 135 Mtep di gas e petrli. Esclusi i Paesi nrdici cn significative riserve ff-shre, le riserve dimstrate italiane sn le più imprtanti dell Eurpa cntinentale. TAVOLA 51 L Italia si cllca nei primi psti tra i Paesi eurpei per riserve di idrcarburi Cnsumi e riserve di gas e petrli in Italia 2011, mln. tep ~700 Riserve certe 2011, mln. tep ~X 55 X 5 Prbabili e Pssibili Prduzine nazinale Certe Cnsum annuale di Oil & Gas Riserve in Italia 9 112

117 6. Prduzine sstenibile di idrcarburi nazinali TAVOLA 52 In particlare, 5 zne in Italia ffrn un elevat ptenziale Carta dei titli minerari per ricerca, cltivazine e stccaggi, 2011 Alt Adriatic Valle Padana Abruzz Basilicata Canale di Sicilia Fnte: MiSE In particlare, 5 zne in Italia ffrn un elevat ptenziale di svilupp: la val Padana, l Alt Adriatic, l Abruzz, la Basilicata e del Canale di Sicilia. L Italia ha inltre sviluppat un frte settre industriale nell indtt upstream, cn ntevli tradizini, cmpetenze e presenza internazinale. Il settre cnta ltre 120 scietà attive, più di ccupati, un gir di affari nel 2010 di ltre 20 miliardi di eur, di cui 5,5 miliardi di eur sl in Italia, e una spesa in ricerca e svilupp di 300 milini di eur. Inltre, il settre upstream italian si distingue per le migliri pratiche e risultati di sicurezza e di prtezine ambientale, ptend vantare ad esempi perfrmance di assluta eccellenza sia relativamente alle fasi di perfrazine che di cltivazine dei campi. L pprtunità di mbilitare investimenti in quest ambit è stata però limitata da un cntest nrmativ e da un prcess decisinale che hann rallentat fermat mlte iniziative nel crs dell ultim decenni: i tempi di attesa autrizzativa arrivan ad essere fin a 10 vlte quelli previsti da nrmativa, sia in fase di esplrazine che di prduzine, e sn mlt più elevati delle medie mndiali. Negli ultimi anni si è assistit ad un marcat peggirament dei tempi di attesa autrizzativa. In particlare, vi sn 3 principali criticità: La cmplessità e i tempi lunghi del sistema autrizzativ. Ad esempi, in Italia l attività di esplrazine e prduzine si svlge in seguit all acquisizine di 2 3 titli autrizzativi distinti (a secnda dei casi). Gli iter autrizzativi di altri Paesi eurpei (ad esempi Nrvegia Inghilterra) prevedn il cnferiment di un titl abilitativ unic rilasciat su un area preventivamente individuata e valutata dalle autrità cmpetenti. Anche la recente prpsta 113

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

La generazione di energia elettrica in Italia a 10 anni dal Decreto Bersani Risultati raggiunti e agenda futura

La generazione di energia elettrica in Italia a 10 anni dal Decreto Bersani Risultati raggiunti e agenda futura Research Report Series ISSN 2036 1785 La generazione di energia elettrica in Italia a 10 anni dal Decreto Bersani Risultati raggiunti e agenda futura Federico Boffa, Guido Cervigni, Annalisa D Orazio,

Dettagli

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation

WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI. Italian translation WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 SINTESI Italian translation SINTESI WORLD ENERGY OUTLOOK 2012 Il World Energy Outlook (WEO) 2012 è uno strumento indispensabile per i decision maker della politica e dell industria

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Petrolio e Gas in Italia: un Opportunità per la Crescita

Petrolio e Gas in Italia: un Opportunità per la Crescita Petrolio e Gas in Italia: un Opportunità per la Crescita Contributo al Dibattito sull Energia per ASSOMINERARIA Il presente White Paper è la sintesi di uno studio più ampio sulle potenzialità dell industria

Dettagli

FARE DI PIÙ CON MENO

FARE DI PIÙ CON MENO FARE DI PIÙ CON MENO Libro verde sull efficienza energetica Direzione generale dell'energia e dei trasporti COMMISSIONE EUROPEA Fotografie: per gentile concessione di Comunità europee e Wärtsilä FARE DI

Dettagli

TRASPORTO MERCI SU STRADA

TRASPORTO MERCI SU STRADA TRASPORTO MERCI SU STRADA Analisi economico-statistica delle potenzialità e criticità di un settore strategico per lo sviluppo sostenibile Trasporto merci su strada è una pubblicazione a cura di: ANFIA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico AUDIZIONE DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO FEDERICA GUIDI PRESSO LA COMMISSIONE INDUSTRIA DEL SENATO SULLE POLITICHE DEL SUO DICASTERO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO

Dettagli

per una nuova e migliore occupazione Federico Pontoni, Niccolò Cusumano

per una nuova e migliore occupazione Federico Pontoni, Niccolò Cusumano % %Green Economy: per una nuova e migliore occupazione Federico Pontoni, Niccolò Cusumano Giugno 2013 II Premessa La crescita, secondo le teorie economiche, è frutto dell accumulo del capitale e dell

Dettagli

SUSSIDI alle FONTI FOSSILI

SUSSIDI alle FONTI FOSSILI STOP SUSSIDI alle FONTI FOSSILI Abbiamo un anno per esercitare la nostra azione collettiva ed essere all altezza delle nostre responsabilità di fronte al cambiamento climatico ha affermato il segretario

Dettagli

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ALCUNE NOTE SU R Matte Dell Omdarme agst 2012 Cpyright c 2012 Matte Dell Omdarme versin 1.3.3 mattdell@fastmail.fm Permissin is granted t cpy, distribute and/r mdify

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Competitività e occupazione: le leve strategiche per lo sviluppo e il rilancio del sistema produttivo Ciclo di audizioni

Competitività e occupazione: le leve strategiche per lo sviluppo e il rilancio del sistema produttivo Ciclo di audizioni Competitività e occupazione: le leve strategiche per lo sviluppo e il rilancio del sistema produttivo Ciclo di audizioni COMMISSIONE ISTRUTTORIA PER LE POLITICHE DEL LAVORO E DEI SISTEMI PRODUTTIVI (II)

Dettagli

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine Il prim dcument internazinale per la definizine della sensibilitá al glutine Cnsensus Cnference n Gluten Sensitivity, Lndn 11/12 Februar 2011 Prfessr Alessi Fasan, M.D., Prfessr f Pediatrics, Medicine

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 26.6.2002 COM(2002) 321 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Relazione finale sul Libro verde "Verso una strategia

Dettagli

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria A cura di NE Nomisma Energia Srl Responsabile di Ricerca: Davide Tabarelli (Presidente), Carlo Bevilacqua Ariosti

Dettagli

Verso una crescita verde. Una sintesi per i responsabili politici Maggio 2011

Verso una crescita verde. Una sintesi per i responsabili politici Maggio 2011 Verso una crescita verde Una sintesi per i responsabili politici Maggio 2011 Nel giugno del 2009, i Ministri di 34 Paesi hanno firmato la Green Growth Declaration, nella quale dichiaravano il proprio impegno

Dettagli

Ministro per l innovazione e le tecnologie. Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell Informazione nella legislatura

Ministro per l innovazione e le tecnologie. Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell Informazione nella legislatura Ministro per l innovazione e le tecnologie Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell Informazione nella legislatura Roma, giugno 2002 1 2 Presentazione La modernizzazione del Paese attraverso

Dettagli

Guida al Piano Industriale. Listing Guides

Guida al Piano Industriale. Listing Guides Guida al Piano Industriale Listing Guides Ai lavori hanno partecipato (Luglio 2003): BORSA ITALIANA (Luca Lombardo, Nunzio Visciano, Andrea Scremin) DELOITTE & TOUCHE CORPORATE FINANCE (Guido Vesin, Raffaella

Dettagli

L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI

L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI L EFFICIENZAENERGETICANEITRASPORTI A cura di: G. Messina, M.P. Valentini, G. Pede INDICE 1. QUADRO DI RIFERIMENTO EUROPEO E NAZIONALE 5 Normativa e indirizzi politici 5 Analisi energetica del settore 5

Dettagli

RAPPORTO 2014 SUL COORDINAMENTO DELLA FINANZA PUBBLICA

RAPPORTO 2014 SUL COORDINAMENTO DELLA FINANZA PUBBLICA SEZIONI RIUNITE IN SEDE DI CONTROLLO RAPPORTO 2014 SUL COORDINAMENTO DELLA FINANZA PUBBLICA 2014 MAGGIO 2014 ----------------- SEZIONI RIUNITE IN SEDE DI CONTROLLO ---------------- Rapporto 2014 sul coordinamento

Dettagli

Considerazioni finali. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015. centoventunesimo esercizio. anno 2014.

Considerazioni finali. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015. centoventunesimo esercizio. anno 2014. Assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 26 maggio 2015 anno esercizio centoventunesimo esercizio CXXI Assemblea Ordinaria dei Partecipanti anno - centoventunesimo esercizio Roma, 26 maggio 2015 Signori

Dettagli

METODI E OBIETTIVI PER UN USO EFFICACE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020

METODI E OBIETTIVI PER UN USO EFFICACE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020 Roma, 27 dicembre 2012 METODI E OBIETTIVI PER UN USO EFFICACE DEI FONDI COMUNITARI 2014-2020 Documento di apertura del confronto pubblico Presentato dal Ministro per la Coesione Territoriale, d intesa

Dettagli