UBIQUITY 6 e Server. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 6 della piattaforma software ASEM Ubiquity.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UBIQUITY 6 e Server. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 6 della piattaforma software ASEM Ubiquity."

Transcript

1 UBIQUITY 6 e Server Privato Introduzione Il documento descrive le novità introdotte con la versione 6 della piattaforma software ASEM Ubiquity. Versione Descrizione Data 1 Prima emissione 21/06/2015 Disclaimer Le informazioni fornite nella documentazione sono soggette a cambiamenti senza preavviso e non rappresentano nessun obbligo da parte di ASEM S.p.A. ASEM S.p.A. non è responsabile per errori tecnici o altre omissioni e declina ogni responsabilità risultante dal suo uso. ASEM S.p.A. non sarà responsabile per perdite di profitti o danni, diretti o indiretti, di qualsiasi genere (ivi comprese la perdita o il danneggiamento di dati), derivanti dall uso delle informazioni contenute nella documentazione. Pagina 1 di 9

2 Indice 1 Ubiquity 6 e Server Privato Ubiquity Server Privato Server PRIMARIO Server SECONDARIO Configurazione dei client Requisiti e Installazione Aggiornamento applicazioni server Il Dominio Ubiquity nel server privato e la migrazione da infrastruttura pubblica Licenze Nuova architettura VPN Audit delle operazioni di amministrazione del Dominio Personalizzazione del setup di Control Center Altre funzioni Campo descrizione per i dispositivi associati al Dominio Commento di sessione Esecuzione di Control Center con privilegi utente... 9 Pagina 2 di 9

3 1 Ubiquity 6 e Server Privato La versione 6 di Ubiquity introduce una serie di nuove funzionalità che arricchiscono la piattaforma e ne rendono ancora più semplice ed efficace il suo utilizzo. Contestualmente viene rilasciato un nuovo componente della piattaforma Ubiquity, il prodotto software Server Privato che permetterà l implementazione e gestione autonoma dell infrastruttura server di comunicazione sulla quale si basa la connettività di Ubiquity. 1.1 Ubiquity Server Privato Il Server Privato è un nuovo componente software della piattaforma Ubiquity che permette alle aziende che lo desiderano di implementare una infrastruttura server per la gestione dei dati e delle connessioni completamente autonoma e totalmente indipendente dall infrastruttura pubblica gestita e mantenuta da ASEM. Il prodotto è stato progettato in modo che da un punto di vista funzionale ed operativo non vi siano differenze rispetto all utilizzo dell infrastruttura pubblica e privata. Il pacchetto SERVER PRIVATO è a sua volta composto da due componenti: il SERVER PRIMARIO (indispensabile) ed il SERVER SECONDARIO (opzionale) Server PRIMARIO Il SERVER PRIMARIO è una applicazione server che svolge le funzioni di discovery, raggiungibilità, autenticazione, controllo accesso e gestione dei dati. L applicazione svolge innumerevoli compiti: permette ai Runtime Ubiquity (SW o Router) di rendersi visibili in modo che i client Control Center possano attivare la connessione, permette di instaurare il canale di comunicazione virtualmente diretto tra Control Center e Runtime, gestisce tutta la fase di autenticazione degli utenti Control Center e dei Runtime, applica il controllo accessi e permessi sulla base delle configurazioni effettuate a livello di amministrazione di Dominio. E noto che la connessione tra Control Center e il dispositivo remoto è tipicamente assistita da un server di rimbalzo (relay) che viene automaticamente selezionato sulla base di un profilo di prestazioni determinato al momento dell attivazione della connessione. Il server PRIMARIO implementa anche il servizio di relay locale Server SECONDARIO Il SERVER SECONDARIO è una applicazione che implementa la funzione di relay assicurando la connettività tra Control Center e Runtime a prescindere dalla topologia delle infrastrutture di rete dalle quali i sistemi si connettono alla rete Internet. Il Server Privato necessita di almeno UN relay server, requisito soddisfatto già dal server primario. L installazione di altri server di relay è opzionale. I criteri di scelta dipendono sostanzialmente dal fatto che la posizione geografica dell assistente possa essere decentrata rispetto alla posizione geografica in cui è installato il server primario. Ipotizzando che una data azienda installi il server primario su di un host fisicamente collocato in Italia, tutte le assistenze effettuate dall Italia avranno sempre e comunque il server di relay sufficientemente vicino tale da ricadere sempre nella condizione migliore. Se l assistenza deve invece essere effettuata da una posizione geografica lontana rispetto all host primario, per esempio il continente Americano, verso un impianto situato a pochi chilometri di distanza dall assistente, e quindi sempre in America, il tunnel end-toend verrebbe creato con rimbalzo sull Italia, introducendo pertanto un inutile ritardo. Una situazione di questo tipo suggerisce l installazione di un relay server in una regione geografica sufficientemente vicina alla posizione dell assistente o dell assistito. Questo garantisce che il rimbalzo possa avvenire attraverso un server limitrofo senza quindi introdurre ritardi inutili. L infrastruttura pubblica ASEM consta di sette di questi relay server dislocati in tutto il mondo. La selezione del punto ottimale di rimbalzo è automatica e trasparente per l operatore. Pagina 3 di 9

4 Il cliente che acquista il server privato può decidere autonomamente in qualsiasi momento di aggiungere uno o più server secondari ed installarli dove ritiene opportuno. La selezione del server di rimbalzo è anche in questo caso completamente automatica e trasparente esattamente come avviene nell ambito dell infrastruttura pubblica Configurazione dei client Rispetto al server, Ubiquity Control Center, Ubiquity Runtime e Ubiquity Router sono dei componenti che hanno il ruolo di client; per tutti è stata aggiunta una opzione che permette di specificare il server a cui connettersi, pubblico o privato Requisiti e Installazione Le applicazioni server sono distribuite sotto forma di un unico setup che comprende sia il server primario sia quello secondario. La scelta del componente da installare è una opzione del setup stesso. Per l installazione delle applicazioni server i requisiti minimi sono i seguenti: sistema operativo Windows 7 x64 oppure Windows 2008 R2 x64 con.net framework 4.0, per il solo server primario, disponibilità di una istanza di SQL Server 2012 o maggiore in edizione Express o maggiore un certificato SSL firmato autonomamente o acquistato Tutte le informazioni dettagliate relative all installazione delle applicazioni server che devono essere fornite all amministratore IT che esegue l operazione, sono raccolte in un opportuno manuale, fornito su richiesta. Il server primario necessita di 2 indirizzi IP pubblici, il server secondario di un solo indirizzo pubblico (uno per ogni istanza). E fortemente consigliato che uno dei due indirizzi pubblici assegnati al server primario sia anche associato ad un nome di dominio Internet di secondo livello (per esempio service.mycompany.com ). Questo garantisce il funzionamento ottimale del meccanismo di licenza che risulta quindi indipendente dall indirizzo IP numerico, che potrà quindi in futuro anche cambiare senza che questo abbia alcun impatto Aggiornamento applicazioni server Le applicazioni server primario e secondario devono essere mantenute aggiornate per poter garantire la compatibilità con le versioni successive che di volta in volta vengono rilasciate dei Runtime e dei Router. Gli aggiornamenti saranno distribuiti a tutti i clienti che hanno acquistato il pacchetto e questo avverrà con ragionevole anticipo rispetto all introduzione in produzione della corrispondente versione del Runtime. Il mancato aggiornamento dei server implica l impossibilità di registrare sui domini ospitati i Runtime delle versioni più nuove Il Dominio Ubiquity nel server privato e la migrazione da infrastruttura pubblica Come nel caso dell infrastruttura pubblica anche il server primario richiede la presenza di un Dominio Ubiquity. Un Dominio è incluso nel pacchetto server privato. Altri domini possono essere eventualmente aggiunti in tempi successivi rispetto alla prima installazione. Disporre di più domini sullo stesso server permette per esempio di implementare una separazione netta tra i dati di aziende dello stesso gruppo oppure permette di fornire ai clienti brand label l accesso a domini con nome personalizzato. La possibilità di acquisire domini di tipo diverso permette quindi l implementazione delle più diverse soluzioni a seconda delle specifiche esigenze. Il Dominio Ubiquity eventualmente già acquisito ed in uso sull infrastruttura pubblica può essere migrato all infrastruttura privata. L operazione viene eseguita da personale ASEM in collaborazione con il cliente. La migrazione garantisce il mantenimento di tutte le opzioni di Dominio, compresi utenti, diritti e storico delle connessioni. Il processo di migrazione comprende anche la riconfigurazione automatica, ad opera del server pubblico, di tutti i sistemi associati al Dominio in migrazione in modo che a lavoro completato i dispositivi si possano connettere regolarmente al nuovo server privato acquisendo totale indipendenza dal servizio pubblico. Il processo non richiede nessun intervento sul campo, è semplicemente necessario che il dispositivo remoto sia on-line al momento della migrazione. Pagina 4 di 9

5 Se il codice di attivazione licenza del dispositivo migrato è nel formato 25 caratteri, esso viene convertito nel nuovo formato a 34 caratteri e sarà cura dell utente prendere nota dei nuovi codici la cui lettura è possibile attraverso la schermata di informazioni che Control Center mostra per ogni dispositivo associato al Dominio. Non è prevista una procedura di rientro sul Dominio del server pubblico a meno di non procedere manualmente per ciascun dispositivo attraverso la sua rimozione dal Dominio privato e successiva associazione all altro con conseguente perdita dello storico connessioni. Il server privato supporta la possibilità di ospitare più domini che possono essere anche acquistati successivamente Licenze Server Primario Il server primario è utilizzabile sotto forma di licenza d uso a pagamento. Non è prevista alcuna modalità demo. La licenza del server primario dà diritto all installazione ed uso a tempo indeterminato di UNA istanza dell applicazione server. L applicazione server viene abilitata attraverso l introduzione di un codice numerico di attivazione a 256 caratteri che viene generato al momento dell ordine. La generazione del codice da parte di ASEM richiede che venga fornito ad ASEM il nome di dominio Internet a cui è associato il server primario. Il codice di attivazione generato potrà essere utilizzato esclusivamente per attivare un server primario il cui dominio Internet sia quello dichiarato Server Secondario Il server secondario è utilizzabile sotto forma di licenza d uso a pagamento. Non è prevista alcuna modalità demo. La licenza del server secondario dà diritto all installazione ed uso di UNA istanza dell applicazione server. L applicazione server viene abilitata attraverso l introduzione di un codice numerico di attivazione a 34 caratteri del tutto simile a quello utilizzato per l attivazione del Dominio Ubiquity o del componente Runtime. Il server primario supporta un numero qualsiasi di server secondari che possono anche essere acquisiti in tempi successivi rispetto alla prima installazione Dominio Nell ambito della vendita del pacchetto server primario è compresa anche una licenza per un Dominio Ubiquity di tipo Multi Entity Multi Access. Il Dominio sul server privato deve essere creato e successivamente abilitato attraverso una procedura analoga a quella utilizzata per l infrastruttura pubblica, introducendo quindi un codice numerico a 34 caratteri fornito al momento dell acquisto della licenza. Le licenze di eventuali successivi Domini in aggiunta vanno acquistate esattamente come avviene oggi per i Domini dell infrastruttura pubblica. I Domini dell infrastruttura pubblica migrati a quella privata mantengono la licenza acquisita Runtime Una licenza di Runtime dà diritto all attivazione di una istanza del componente su uno specifico sistema, esattamente come avviene ora, a prescindere dall associazione ad un Dominio che sia server pubblico o privato. Le licenze di Runtime acquistate e incluse nel bundle delle configurazioni HMI sono utilizzabili indifferentemente su Domini dell infrastruttura pubblica o privata. Al momento dell ordine non è necessario specificare la destinazione d uso. Come per l infrastruttura pubblica anche per il server privato è previsto che la licenza di Runtime possa essere spostata da un dispositivo ad un altro un numero limitato di volte allo scopo per esempio di far fronte ad una sostituzione o riparazione di un sistema danneggiato Ubiquity Router I sistemi Ubiquity Router, in modo del tutto analogo a quanto stabilito per le licenze di Runtime, sono associabili indifferentemente a un Dominio sull infrastruttura pubblica o privata. Al momento dell ordine non è necessario specificare la destinazione d uso. Pagina 5 di 9

6 1.2 Nuova architettura VPN Ubiquity Runtime 6 introduce una nuova architettura per la realizzazione della VPN che utilizza un servizio di rete basato su un filter driver che interviene direttamente sulle interfacce di rete eliminando la necessità di utilizzare la funzione di sistema operativo denominata bridge tra gli adattatori coinvolti nella VPN. La figura seguente mostra le impostazioni di Ubiquity Runtime su un sistema Win32; la nuova architettura è stata implementata anche sui sistemi Windows CE per le architetture ARM e x86. Il setup di Ubiquity Runtime 6 gestisce in modo completamente automatico la configurazione di sistemi esistenti, riconoscendo la casistica, rimuovendo il bridge ed configurando le nuove opzioni in modo che il funzionamento sia del tutto equivalente. Non è richiesto all operatore nessun tipo di intervento manuale. L introduzione della nuova architettura fa parte del percorso evolutivo di Ubiquity che porterà all aggiunta di nuove funzionalità che non erano prima neppure ipotizzabili. Per gli utenti della versione 6 di Ubiquity, l introduzione della nuova architettura è evidente nella nuova modalità di configurazione della VPN che si semplifica ulteriormente e può essere fatta completamente dall interfaccia di Ubiquity senza più richiedere l attivazione del bridge. Un immediato vantaggio funzionale è rappresentato dal fatto che da ora sono naturalmente supportate le configurazioni che prevedono l attivazione di VPN con più interfacce di rete fisicamente separate. La lista delle caselle di spunta nella schermata di configurazione della VPN di Ubiquity Runtime si popola con Pagina 6 di 9

7 l elenco di tutte le interfacce di rete fisiche e virtuali presenti sul sistema e un semplice click permette di scegliere la sottorete o le sotto reti con le quali realizzare la connessione VPN. La connessione a sistemi con Ubiquity Runtime 6 richiede l utilizzo di Ubiquity Control Center versione 6 o successiva Il manuale utente di Ubiquity Control Center è stato aggiornato e contiene tutte le informazioni in dettaglio su come configurare il sistema a seconda della topologia della rete. 1.3 Audit delle operazioni di amministrazione del Dominio Ubiquity Control Center 6 introduce la funzione di registrazione e audit delle operazioni di amministrazione del Dominio. Tutte le operazioni eseguite sul Dominio sono ora registrate con le indicazioni dell autore, del soggetto che subisce l azione (per esempio un utente o una cartella o un dispositivo) e del tempo in cui l azione è stata effettuata con il relativo risultato (completata con successo o fallita). La figura seguente mostra un esempio delle azioni tracciate. La figura successiva mostra un esempio di come potrebbe apparire la schermata di consultazione dello storico. Pagina 7 di 9

8 La granularità del profilo Amministratore include quindi un ulteriore diritto che permette di visualizzare ed eventualmente esportare queste informazioni. 1.4 Personalizzazione del setup di Control Center Il setup di Ubiquity Control Center è oggi personalizzabile e permette di modificare alcuni degli elementi grafici distintivi dell interfaccia utente dello stesso Control Center. E possibile includere nel setup una immagine personalizzata che sostituisce lo splash screen visualizzato all apertura del programma. Allo stesso modo è possibile includere una immagine che viene visualizzata alla stregua di un logo nella zona preposta dall interfaccia utente di Control Center. Pagina 8 di 9

9 Nel setup è inoltre possibile includere anche un file di configurazione personalizzato che permette di scegliere uno schema colori diverso da quello standard ASEM. Le istruzioni per la preparazione degli elementi personalizzati sono disponibili su richiesta. 1.5 Altre funzioni Ubiquity 6 introduce alcune altre funzionalità minori dettagliate nel seguito Campo descrizione per i dispositivi associati al Dominio I dispositivi mostrati dall albero della vista principale potranno ora avere un campo aggiuntivo rispetto al nome. Il campo potrà essere utilizzato per inserire una informazione aggiuntiva esplicativa in formato di testo libero. La ricerca NON considera il contenuto di questo campo di testo nell esecuzione delle query Commento di sessione Il Dominio ha una nuova opzione che permette, una volta abilitata, di attivare la richiesta sistematica a tutti gli utenti che iniziano una sessione di specificare un commento in formato di testo libero che viene poi allegato al record di sessione consultabile dall audit delle connessioni Esecuzione di Control Center con privilegi utente Ubiquity Control Center 6 non richiede più i diritti di amministratore per l utente Windows connesso al computer sul quale si lancia il programma. Il programma può quindi essere eseguito ora in modalità utente. Pagina 9 di 9

Aggiornamento Premium HMI Runtime TN0008

Aggiornamento Premium HMI Runtime TN0008 Aggiornamento Premium HMI Runtime Introduzione Il documento descrive come eseguire l aggiornamento del Runtime di Premium HMI sui vari sistemi. In particolare: Dove trovare i file per l aggiornamento Come

Dettagli

Ubiquity getting started

Ubiquity getting started Introduzione Il documento descrive I passi fondamentali per il setup completo di una installazione Ubiquity Installazione dei componenti Creazione del dominio Associazione dei dispositivi al dominio Versione

Dettagli

SOLUZIONI PER LA TELEASSISTENZA Server Privato

SOLUZIONI PER LA TELEASSISTENZA Server Privato SOLUZIONI PER LA TELEASSISTENZA Server Privato Le componenti di UBIQUITY Control Center: client sul PC di teleassistenza Ubiquity Runtime: software da installare sul dispositivo remoto Ubiquity Server

Dettagli

Nota Tecnica UBIQUITY 5 TN0019. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 5 della piattaforma software ASEM Ubiquity.

Nota Tecnica UBIQUITY 5 TN0019. Il documento descrive le novità introdotte con la versione 5 della piattaforma software ASEM Ubiquity. UBIQUITY 5 Introduzione Il documento descrive le novità introdotte con la versione 5 della piattaforma software ASEM Ubiquity. Versione Descrizione Data 1 Prima emissione 20/01/2015 Disclaimer Le informazioni

Dettagli

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI

Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Installazione MS SQL Express e utilizzo con progetti PHMI Introduzione La nota descrive l utilizzo del database Microsoft SQL Express 2008 in combinazione con progetti Premium HMI per sistemi Win32/64

Dettagli

Nota Tecnica Premium HMI 4.0.1152 TN0022

Nota Tecnica Premium HMI 4.0.1152 TN0022 Premium HMI 4.0.1152 Introduzione Il documento raccoglie le note di rilascio per la versione 4.0.1152 di Premium HMI. Le principali novità introdotte riguardano i seguenti aspetti: Nuove funzioni per una

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte I. La VPN con il FRITZ!Box Parte I

La VPN con il FRITZ!Box Parte I. La VPN con il FRITZ!Box Parte I La VPN con il FRITZ!Box Parte I 1 Introduzione In questa mini-guida illustreremo come realizzare un collegamento tramite VPN(Virtual Private Network) tra due FRITZ!Box, in modo da mettere in comunicazioni

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Mon Ami 3000 Documentale Archiviazione elettronica dei documenti cartacei

Mon Ami 3000 Documentale Archiviazione elettronica dei documenti cartacei Prerequisiti Mon Ami 3000 Documentale Archiviazione elettronica dei documenti cartacei L opzione Documentale può essere attivata in qualsiasi momento e si integra perfettamente con tutte le funzioni già

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

e/fiscali - Rel. 03.03.03 e/fiscali Installazione

e/fiscali - Rel. 03.03.03 e/fiscali Installazione e/fiscali - Rel. 03.03.03 e/fiscali Installazione INDICE 1 REQUISITI... 3 1.1.1 Requisiti applicativi... 3 2 PROCEDURA DI INSTALLAZIONE... 4 2.0.1 Versione fix scaricabile dal sito... 4 2.1 INSTALLAZIONE...

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

List Suite 2.0. Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010

List Suite 2.0. Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010 2010 List Suite 2.0 Sviluppo Software Il Telefono Sas 10/06/2010 List Suite 2.0 List Suite 2.0 è un tool software in grado di archiviare, analizzare e monitorare il traffico telefonico, effettuato e ricevuto

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Didit Interactive Solution

Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Didit Interactive Solution Moonway.it Versione Italiana Data: Settembre 2008 Contenuti Introduzione... 3 Componenti Windows Richiesti... 3 Guidelines Generali di Configurazione...

Dettagli

GUIDA DI INSTALLAZIONE. AXIS Camera Station

GUIDA DI INSTALLAZIONE. AXIS Camera Station GUIDA DI INSTALLAZIONE AXIS Camera Station Informazioni su questa guida Questa guida è destinata ad amministratori e utenti di AXIS Camera Station e riguarda la versione 4.0 del software o versioni successive.

Dettagli

Indice. Introduzione. Capitolo 1

Indice. Introduzione. Capitolo 1 indice Xp pro.qxd 4-04-2002 19:42 Pagina V Indice Introduzione XV Capitolo 1 Sistemi operativi Windows di nuova generazione 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Introduzione alla famiglia Windows XP 1 Windows XP Home

Dettagli

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650

GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 GE 032 DESCRIZIONE RETI GEOGRAFICHE PER MX 650 MONOGRAFIA DESCRITTIVA Edizione Gennaio 2010 MON. 255 REV. 1.0 1 di 27 INDICE Introduzione alle funzionalità di gestione per sistemi di trasmissioni PDH...

Dettagli

Teleassistenza mediante PCHelpware

Teleassistenza mediante PCHelpware Teleassistenza mediante PCHelpware Specifiche tecniche Autore: G.Rondelli Versione: 1.3 Data: 26/8/2008 File: H:\Softech\Tools\PCH\doc\Teleassistenza PCHelpware - Specifiche tecniche 1.3.doc Modifiche

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

Manuale utente di Matrice Virtuale di Avigilon Control Center. Versione 5.4

Manuale utente di Matrice Virtuale di Avigilon Control Center. Versione 5.4 Manuale utente di Matrice Virtuale di Avigilon Control Center Versione 5.4 2006-2014 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene

Dettagli

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione

Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione Nokia C110/C111 scheda LAN senza filo Manuale di installazione DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA MOBILE PHONES Ltd dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che i prodotti DTN-10 e DTN-11

Dettagli

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 97, 98 e 2000

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 97, 98 e 2000 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione Outlook 97, 98 e 2000 Rev. 1.1 4 dicembre 2002 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione per Outlook

Dettagli

Installazione e caratteristiche generali 1

Installazione e caratteristiche generali 1 Installazione e caratteristiche generali 1 Introduzione SIGLA Ultimate e SIGLA Start Edition possono essere utilizzati solo se sono soddisfatti i seguenti prerequisiti: Microsoft.Net Framework 3.5 (consigliato

Dettagli

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 2002

SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook. Guida all installazione Outlook 2002 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione Outlook 2002 Rev. 1.1 4 dicembre 2002 SCOoffice Mail Connector for Microsoft Outlook Guida all installazione: Outlook XP Introduzione

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

DINAMIC: gestione assistenza tecnica

DINAMIC: gestione assistenza tecnica DINAMIC: gestione assistenza tecnica INSTALLAZIONE SU SINGOLA POSTAZIONE DI LAVORO PER SISTEMI WINDOWS 1. Installazione del software Il file per l installazione del programma è: WEBDIN32.EXE e può essere

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice

Guida di rete. Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Guida di rete 1 2 3 4 Configurazione di Windows Utilizzo di un server di stampa Monitoraggio e configurazione della stampante Appendice Si prega di leggere attentamente questo manuale prima di utilizzare

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

AssetCenterTM Versione 3.51

AssetCenterTM Versione 3.51 AssetCenterTM Versione 3.51 Addendum 07 novembre 2000 ITEM ACT-3.51-IT-00795 Addendum - Italian Peregrine Systems, Inc., 1999-2000. Tutti i diritti riservati. Runtime Sybase SQL Anywhere : Sybase, Inc.

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

2 Configurazione lato Router

2 Configurazione lato Router (Virtual Private Network), è un collegamento a livello 3 (Network) stabilito ed effettuato tra due o più reti LAN attraverso una rete pubblica che non deve essere necessariamente Internet. La particolarità

Dettagli

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28

Magic Wand Manager. Guida Utente. Rel. 1.1 04/2011. 1 di 28 Magic Wand Manager Guida Utente Rel. 1.1 04/2011 1 di 28 Sommario 1. Setup del Software... 3 2. Convalida della propria licenza software... 8 3. Avvio del software Magic Wand manager... 9 4. Cattura immagini

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

FIREWALL OUTLINE. Introduzione alla sicurezza delle reti. firewall. zona Demilitarizzata

FIREWALL OUTLINE. Introduzione alla sicurezza delle reti. firewall. zona Demilitarizzata FIREWALL OUTLINE Introduzione alla sicurezza delle reti firewall zona Demilitarizzata SICUREZZA DELLE RETI Ambra Molesini ORGANIZZAZIONE DELLA RETE La principale difesa contro gli attacchi ad una rete

Dettagli

GidasADM (Calcolo e monitoraggio della diffusione degli odori) Manuale utente

GidasADM (Calcolo e monitoraggio della diffusione degli odori) Manuale utente GidasADM (Calcolo e monitoraggio della diffusione degli odori) Manuale utente Aggiornamento 20/05/2013 Cod. SWUM_01029_it Sommario 1. Introduzione... 3 1.1. Il modello di calcolo applicato... 3 2. Requisiti

Dettagli

IPSec VPN Client VPN vs serie ZyWALL con PSK e Certificati digitali

IPSec VPN Client VPN vs serie ZyWALL con PSK e Certificati digitali IPSec VPN Client VPN vs serie ZyWALL con PSK e Certificati digitali Il seguente documento mostra come configurare e gestire una VPN fatta attraverso il Client IPSec ZyXEL e la serie ZyWALL Questo documento

Dettagli

VADEMECUM TECNICO. Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7

VADEMECUM TECNICO. Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7 VADEMECUM TECNICO Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7 1) per poter operare in Server Farm bisogna installare dal cd predisposizione ambiente server farm i due file: setup.exe

Dettagli

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack

Software Intel per la gestione di sistemi. Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Software Intel per la gestione di sistemi Manuale dell'utente di Intel Modular Server Management Pack Dichiarazioni legali LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI

Dettagli

In anticipo sul futuro. Tutorial d installazione per testo Saveris

In anticipo sul futuro. Tutorial d installazione per testo Saveris Tutorial d installazione per testo Saveris Informazioni necessarie per poter installare un sistema Saveris Presenza di eventuali programmi che utilizzano SQL Compatibilità con i prerequisiti riportati

Dettagli

Guida per Driver Universale della Stampante

Guida per Driver Universale della Stampante Guida per Driver Universale della Stampante Brother Universal Printer Driver (BR-Script3) Brother Mono Universal Printer Driver (PCL) Brother Universal Printer Driver (Inkjet) Versione B ITA 1 Cenni preliminari

Dettagli

MDaemon e Outlook Connector for MDaemon

MDaemon e Outlook Connector for MDaemon MDaemon e Outlook Connector for MDaemon Introduzione...2 Cos'è il groupware...2 Che cosa significa groupware?...2 Cos è WorldClient...2 MDaemon e l evoluzione delle funzionalità groupware...3 Nuove funzionalità

Dettagli

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO

Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO Progetto NAC (Network Access Control) MARCO FAGIOLO Introduzione Per sicurezza in ambito ICT si intende: Disponibilità dei servizi Prevenire la perdita delle informazioni Evitare il furto delle informazioni

Dettagli

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server

Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Caso di successo Microsoft Virtualizzazione Gruppo Arvedi Il Gruppo Arvedi sceglie tecnologie Microsoft per la virtualizzazione dei sistemi server Informazioni generali Settore Education Il Cliente Le

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon

Manuale per l utente. Outlook Connector for MDaemon Outlook Connector for MDaemon Manuale per l utente Introduzione... 2 Requisiti... 2 Installazione... 3 Scaricare il plug-in Outlook Connector... 3 Installare il plug-in Outlook Connector... 4 Configurare

Dettagli

Guida all installazione di SWC701DataWebAccess (.net 2.0)

Guida all installazione di SWC701DataWebAccess (.net 2.0) Guida all installazione di SWC701DataWebAccess (.net 2.0) (per la versione 2.04 e successive di SWC701DataWebAccess) Premessa... 2 Introduzione... 2 Sistemi operativi supportati... 3 Installazione di SWC701DataWebAccess...

Dettagli

UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse

UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse UBUNTU: gli strumenti di condivisione risorse condivisione 1o1 a cura di Danio Campolunghi La condivisione di risorse Verranno qui proposti gli strumenti grafici di serie messi a disposizione da Ubuntu

Dettagli

CIT.00.IST.M.MT.02.#7.4.0# CRS-FORM-MES#142

CIT.00.IST.M.MT.02.#7.4.0# CRS-FORM-MES#142 Carta Regionale dei Servizi Carta Nazionale dei Servizi Installazione e configurazione PDL cittadino CRS-FORM-MES#142 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 1.2

Dettagli

Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition With Tools

Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition With Tools Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition With Tools Circolare CT-1010-0087, del 28/10/2010. Come Installare SQL Server 2008 R2 Express Edition sul server... 2 Introduzione... 2 Installazione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5. Esempio di accesso attraverso Interfaccia Webmail 7

Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5. Esempio di accesso attraverso Interfaccia Webmail 7 Sommario Introduzione alle novità 2 PREREQUISITI Porte di comunicazione da abilitare 2 PREREQUISITI - Installazione del certificato 2 Primo accesso al sistema, vincoli nuova password 5 Modalità di accesso

Dettagli

Archive: Make it easy!

Archive: Make it easy! Archive: Make it easy! Archive: everywhere! Archive: for everyone! Archive: Make it easy! DEMAdoc rende facile l archivio: pratico, efficace, di agevole utilizzo è un sistema web based di gestione (archiviazione,

Dettagli

Guida In Linea AlexPro QuickPick

Guida In Linea AlexPro QuickPick Guida In Linea AlexPro QuickPick Manuale d'uso del Software Guida In Linea AlexPro QuickPick di Gestione Studio Professionale. sabato 8 maggio 2010 Guida In Linea AlexPro QuickPick Software di Gestione

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza di rete. Questo documento è stato

Dettagli

WebFax- manuale utente

WebFax- manuale utente WebFax- manuale utente Release 1.3 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 Funzionamento del WebFax... 2 1.2 Caratteristiche del WebFax... 2 2 INSTALLAZIONE DEL WEBFAX... 3 2.1 Configurazione parametri di rete... 3 2.2

Dettagli

15J0460A300 SUNWAY CONNECT MANUALE UTENTE

15J0460A300 SUNWAY CONNECT MANUALE UTENTE 15J0460A300 SUNWAY CONNECT MANUALE UTENTE Agg. 10/07/2012 R.00 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute in esso in quanto

Dettagli

CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA

CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA CONFIGURARE IL DISPOSITIVO DI TELEASSISTENZA VIPA 900-2C610 Router VPN Questo dispositivo consente la pura teleassistenza: non sono configurabili variabili, allarmi (email, sms), script. Requisiti hardware:

Dettagli

Supplemento PostScript 3

Supplemento PostScript 3 Supplemento PostScript 3 2 3 4 Configurazione Windows Configurazione di Mac OS Utilizzo di PostScript 3 Printer Utility for Mac Leggere con attenzione il presente manuale prima di utilizzare questa macchina.

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

Manuale utente Volta Control

Manuale utente Volta Control Manuale utente Volta Control www.satellitevolta.com 1 www.satellitevolta.com 2 Volta Control è un tool che permette la progettazione, l implementazione e la gestione di database Cassandra tramite interfaccia

Dettagli

Corso BusinessObjects SUPERVISOR

Corso BusinessObjects SUPERVISOR Corso BusinessObjects SUPERVISOR Il modulo SUPERVISOR permette di: impostare e gestire un ambiente protetto per prodotti Business Objects distribuire le informazioni che tutti gli utenti dovranno condividere

Dettagli

Installazione del software - Sommario

Installazione del software - Sommario Guida introduttiva Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Cluster Windows - Virtual Server CommNet Agent Windows Cluster Windows - Virtual

Dettagli

Online Help StruxureWare Data Center Expert

Online Help StruxureWare Data Center Expert Online Help StruxureWare Data Center Expert Version 7.2.7 StruxureWare Data Center ExpertDispositivo virtuale Il server StruxureWare Data Center Expert 7.2 è disponibile come dispositivo virtuale, supportato

Dettagli

Manuale Helpdesk Ecube

Manuale Helpdesk Ecube 2013 Manuale Helpdesk Ecube Sede Legale e Operativa: Corso Vittorio Emanuele II, 225/C 10139 Torino Tel. +39 011 3999301 - Fax +39 011 3999309 www.ecubecenter.it - info@ecubecenter.it Codice Fiscale P.IVA

Dettagli

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software

Guida introduttiva. Versione 7.0.0 Software Guida introduttiva Versione 7.0.0 Software Installazione del software - Sommario Panoramica sulla distribuzione del software CommNet Server Windows Windows Cluster - Virtual Server Abilitatore SNMP CommNet

Dettagli

Console Mobile NetSupport DNA Primi Passi

Console Mobile NetSupport DNA Primi Passi Console Mobile NetSupport DNA Primi Passi Copyright 2015 NetSupport Ltd Tutti i diritti riservati Introduzione... 3 Installazione... 3 Installazione del Server Web... 3 Programma di Installazione del Server

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. NOKIA INTERNET STICK CS-10 http://it.yourpdfguides.com/dref/2737876

Il tuo manuale d'uso. NOKIA INTERNET STICK CS-10 http://it.yourpdfguides.com/dref/2737876 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di NOKIA INTERNET STICK CS-10. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso

Dettagli

Manuale dell'utente di Crystal Reports. Installazione di Crystal Reports XI

Manuale dell'utente di Crystal Reports. Installazione di Crystal Reports XI Manuale dell'utente di Crystal Reports Installazione di Crystal Reports XI Installazione di Crystal Reports XI Installazione di Crystal Reports XI L Installazione guidata di Crystal Reports funziona in

Dettagli

IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione

IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione ii IBM Access Connections 2.7 - Guida alla distribuzione Indice Capitolo 1. A chi è rivolto questo manuale............... 1 Capitolo 2. Informazioni

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Padova Commissione di lavoro: Informatizzazione COME CONFIGURARE LA PEC SU OUTLOOK EXPRESS Lo scopo di questa guida è quello di permettere

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

APP SECURKEYPAD ANDROID. ----------------------- Manuale Edizione 1.0

APP SECURKEYPAD ANDROID. ----------------------- Manuale Edizione 1.0 APP SECURKEYPAD ANDROID ----------------------- Manuale Edizione 1.0 Securforce Srl email : info@securforce.com web : www.securforce.com Rev. 1.0 del 01/06/2014 Ver. firmware 6.XX Manuale installatore

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione Backup Exec 2012 Guida rapida all'installazione Installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Elenco di controllo pre-installazione di Backup Exec Esecuzione di un'installazione

Dettagli

Acronis License Server. Manuale utente

Acronis License Server. Manuale utente Acronis License Server Manuale utente INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 Panoramica... 3 1.2 Politica della licenza... 3 2. SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI... 4 3. INSTALLAZIONE DI ACRONIS LICENSE SERVER...

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Protezione di locale/rete. per il software CADPak su client e server di rete. per la Chiave Hardware Sentinel Hasp

GUIDA ALL INSTALLAZIONE. Protezione di locale/rete. per il software CADPak su client e server di rete. per la Chiave Hardware Sentinel Hasp GUIDA ALL INSTALLAZIONE Protezione di locale/rete per il software CADPak su client e server di rete per la Chiave Hardware Sentinel Hasp Windows 8/7/Xp e Windows Server Versione 1.00 23/04/2015, 1.10 09/06/2015

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

Guida all installazione di Fiery proserver

Guida all installazione di Fiery proserver Guida all installazione di Fiery proserver Il presente documento descrive la procedura di installazione di EFI Fiery proserver ed è rivolto ai clienti che intendono installare Fiery proserver senza l assistenza

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

MODULO TECNOALARM MANUALE UTENTE COD. KNX-TALM VERSIONE 2.0.6 PER LA GESTIONE INTEGRATA DI CENTRALI ANTIFURTO IN KONNEXION

MODULO TECNOALARM MANUALE UTENTE COD. KNX-TALM VERSIONE 2.0.6 PER LA GESTIONE INTEGRATA DI CENTRALI ANTIFURTO IN KONNEXION MODULO TECNOALARM PER LA GESTIONE INTEGRATA DI CENTRALI ANTIFURTO IN KONNEXION MANUALE UTENTE COD. KNX-TALM VERSIONE 2.0.6 1 INSTALLAZIONE 1.1 REQUISITI Il modulo abilita il controller di supervisione

Dettagli

Configurare una connessione VPN da un computer client

Configurare una connessione VPN da un computer client Configurare una connessione VPN da un computer client Accertarsi di avere installato i driver del lettore smart card (Per esempio attraverso il percorso Start Pannello di Controllo Sistema Hardware Gestione

Dettagli

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes

Guida per gli utenti ASL AT. Posta Elettronica IBM Lotus inotes Guida per gli utenti ASL AT Posta Elettronica IBM Lotus inotes Indice generale Accesso alla posta elettronica aziendale.. 3 Posta Elettronica... 4 Invio mail 4 Ricevuta di ritorno.. 5 Inserire un allegato..

Dettagli

Wireless USB 150 MANUALE UTENTE. Adattatore USB Wireless 802.11n HNWU150N. www.hamletcom.com

Wireless USB 150 MANUALE UTENTE. Adattatore USB Wireless 802.11n HNWU150N. www.hamletcom.com Wireless USB 150 Adattatore USB Wireless 802.11n MANUALE UTENTE HNWU150N www.hamletcom.com Indice dei contenuti INTRODUZIONE...4 CONTENUTO DELLA SCATOLA...4 INTRODUZIONE ALL ADATTATORE USB WIRELESS...4

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

MANUALE D USO. EPSON FP90, FP81 e compatibili

MANUALE D USO. EPSON FP90, FP81 e compatibili MANUALE D USO EPSON FP90, FP81 e compatibili COMPATIBILE WINDOWS VISTA Versione 1.0.0.0 Manuale RTS WPOS1 INDICE INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA... 3 VERSIONI DEL PROGRAMMA... 3 COMPATIBILITA CON WINDOWS

Dettagli