INDICE SOMMARIO. Capo XII DEL DEPOSITO. Sezione I Del deposito in generale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SOMMARIO. Capo XII DEL DEPOSITO. Sezione I Del deposito in generale"

Transcript

1 INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXXIII Capo XII DEL DEPOSITO Sezione I Del deposito in generale Art Nozione Deposito e custodia. La causa del contratto L obbligazione di custodia L obbligazione di restituzione L oggetto del contratto I soggetti del contratto Il perfezionamento del contratto tra consegna ed accordo (Segue) Il deposito consensuale Contratti atipici di custodia La custodia di autoveicoli Il parcheggio meccanizzato e le c.d. quick hand transaction Art Presunzione di gratuità La gratuità e la prova contraria: il deposito oneroso. La qualità professionale del depositario Il deposito di cortesia Art Diligenza nella custodia Diligenza del buon padre di famiglia Le caratteristiche della diligenza nella custodia Custodia tra conservazione materiale e amministrazione Responsabilità del parcheggiatore di autoveicoli (Segue) Le clausole di esonero da responsabilità La responsabilità nel deposito gratuito Art Responsabilità del depositario incapace Natura della responsabilità Effetti dell annullabilità del contratto XIII

2 Art Modalità della custodia Divieto d uso Divieto di subdeposito Variazioni nelle modalità della custodia Art Richiesta di restituzione e obbligo di ritirare la cosa L obbligazione di restituzione: tempo dell adempimento Termine nell interesse del depositario Termine nell interesse del depositante Art Pluralità di depositanti e di depositari Condeposito originario e sopravvenuto Pluralità di depositari Art Terzo interessato nel deposito L interesse del terzo Deposito con funzione di garanzia Deposito a favore di terzo Adesione e rifiuto del terzo Art Luogo di restituzione e spese relative L obbligazione di restituzione: luogo dell adempimento Spese per la restituzione Art Restituzione dei frutti Natura di obbligazione accessoria Art Obblighi dell erede del depositario Alienazione della cosa depositata Buona fede dell erede Art Persona a cui deve essere restituita la cosa Legittimazione alla restituzione Documenti di deposito Diritti di terzi sulla cosa depositata Il depositario nella controversia sulla cosa depositata Art Cosa proveniente da reato Sospensione della restituzione Opposizione del terzo avente diritto Art Cosa propria del depositario Appartenenza originaria o sopravvenuta della cosa al depositario Diritti del depositante sulla cosa XIV

3 Art Perdita non imputabile della detenzione della cosa Perdita non imputabile della detenzione Fatto del terzo ed estinzione dell obbligazione di restituzione del depositario. I casi del furto e della rapina Perdita della detenzione e fatto del terzo: ambito di operatività della norma Omessa o ritardata denuncia Subingresso del depositante Art Diritti del depositario Rimborso delle spese Custodia giudiziaria e diritti del sequestratario Indennizzo delle perdite Pagamento del compenso ed esercizio del diritto di ritenzione Art Deposito irregolare Natura giuridica Disciplina applicabile Deposito cauzionale Sezione II Del deposito in albergo Art Responsabilità per le cose portate in albergo La responsabilità dell albergatore Il contratto d albergo La nozione di cose portate in albergo. I soggetti assimilati all albergatore La limitazione del risarcimento del danno Art Responsabilità per le cose consegnate e obblighi dell albergatore La responsabilità illimitata dell albergatore La custodia alberghiera diretta Il rifiuto di custodia La richiesta di involucro chiuso o sigillato Art Limiti di responsabilità La cause tipiche di esonero da responsabilità Fatto del cliente Forza maggiore Natura della cosa Art bis. Responsabilità per colpa dell albergatore Responsabilità illimitata per le cose portate in albergo: la colpa dell albergatore La colpa dell albergatore in concreto XV

4 Art ter. Obbligo di denuncia del danno Esonero dalla responsabilità La denuncia del cliente Art quater. Nullità Le clausole di esonero da responsabilità per inadempimento. Profili generali Le clausole di esclusione della responsabilità dell albergatore Art quinquies. Limiti di applicazione Parcheggio ed albergo Art Stabilimenti e locali assimilati agli alberghi Le attività assimilate agli alberghi Le assimilazioni in concreto Applicazione del limite di responsabilità Sezione III Del deposito nei magazzini generali Art Responsabilità dei magazzini generali Generalità Il contratto di deposito Il c.d. deposito alla rinfusa La responsabilità dei magazzini generali Fondamento oggettivo o soggettivo della responsabilità Regolamenti di deposito nei magazzini generali e clausole di esonero da responsabilità Art Diritti del depositante Diritto d ispezione Diritto di ritiro dei campioni d uso Art Vendita delle cose depositate Presupposti della vendita Modalità della vendita Art Fede di deposito Natura giuridica: titolo rappresentativo di merci Emissione del titolo Requisiti Art Nota di pegno Sistema del doppio titolo Natura giuridica e requisiti XVI

5 Art Intestazione e circolazione dei titoli Intestazione dei titoli di deposito Circolazione dei titoli La girata in garanzia del doppio titolo La girata in garanzia dei titoli separati Art Diritti del possessore Diritti del possessore del doppio titolo Diritti del possessore della sola nota di pegno Incorporazione del diritto di credito garantito Ammortamento Art Prima girata della nota di pegno Indicazioni nella prima girata Trascrizione sulla fede di deposito Art Diritti del possessore della sola fede di deposito Diritto alla restituzione Ritiro parziale della merce Il deposito di denaro Art Diritti del possessore della nota di pegno insoddisfatto Pagamento del credito garantito Vendita coattiva delle merci Distribuzione della somma ricavata Art Azione nei confronti dei giranti Azione di regresso Azione diretta Azione contro i giranti della fede di deposito Capo XIII DEL SEQUESTRO CONVENZIONALE Art Nozione Natura giuridica I requisiti del contratto Il presupposto della controversia tra le parti Art Obblighi, diritti e poteri del sequestratario La fonte contrattuale dei diritti e degli obblighi del sequestratario Art Conservazione e alienazione dell oggetto del sequestro L obbligo di custodia: l applicazione delle norme sul deposito L obbligo di amministrazione: il rinvio alle norme sul mandato XVII

6 Art Liberazione del sequestratario La liberazione del sequestratario prima che la controversia sia finita Art Compenso e rimborso delle spese al sequestratario Il sequestro convenzionale come contratto oneroso: la misura del compenso Capo XIV DEL COMODATO Art Nozione Le caratteristiche distintive Realità Il preliminare di comodato Gratuità Unilateralità Capacità e legittimazione Accordo, forma, trascrizione Causa ed oggetto Comodato di immobili urbani ed extraurbani Possesso e detenzione Art Obbligazioni del comodatario Conservazione e custodia Uso della cosa Subcomodato Inadempimento e restituzione della cosa. Rinvio Art Perimento della cosa Art Stima Art Deterioramento per effetto dell uso Perimento fortuito della cosa Casi di responsabilità del comodatario Il deterioramento per effetto dell uso Art Spese per l uso della cosa e spese straordinarie Spese per l uso della cosa Spese straordinarie Privilegio e ritenzione Incompensabilità Art Restituzione Art Comodato senza determinazione di durata XVIII

7 Art Morte del comodatario L obbligo di restituzione della cosa Cause normali di estinzione; comodato a tempo determinato Insorgenza dell impreveduto bisogno Precario Comodato atipico Precario immobiliare oneroso Inadempimenti del comodatario La morte del comodatario e del comodante Cause di estinzione non codificate Oggetto, tempo e luogo della restituzione. Azione di restituzione Comodato della casa familiare Art Danni al comodatario per vizi della cosa Responsabilità del comodante per vizi della cosa Natura giuridica della responsabilità Capo XV DEL MUTUO Art Nozione Il problema della realità del mutuo. Cenni allo stato del dibattito nella dottrina L orientamento della giurisprudenza Il mutuo quale tipico contratto reale. Ruolo della traditio rei e fondamento della realità A proposito del c.d. mutuo consensuale (atipico) I «modi» della consegna. La consegna materiale. La consegna «consensuale» I surrogati della consegna. L utilizzo degli ausiliari. La rimessione al vettore (art. 1510, 2 co., c.c.). La consegna dei titoli rappresentativi della merce (art c.c.) La «legge antiriciclaggio» La posizione dell intermediario. Riflessi sul perfezionamento del mutuo Oggetto della consegna Questioni legate alla realità. L accordo non seguito dalla traditio rei La tesi della responsabilità precontrattuale La tesi della responsabilità contrattuale La soluzione preferibile. A proposito della natura della responsabilità del mutuante La traditio rei non seguita dall accordo Il tema degli effetti che scaturiscono dalla conclusione dell atto La posizione di parte minoritaria della dottrina Le critiche mosse a tale costruzione L obbligazione di restituire il tantundem. Prime questioni Il luogo dell adempimento. Rinvio XIX

8 Art Trasferimento della proprietà Contenuto. Questioni Effetto traslativo e consegna Effetto traslativo e causa dell atto Dimensioni di pensiero differenti Posizione della giurisprudenza. Due casi emblematici Ragioni del dissenso. A proposito del primo caso A proposito del secondo caso Sulla pretesa esigenza sostanziale da soddisfare Art Interessi Onerosità e gratuità, fisiologia e patologia dell obbligo di corrispondere gli interessi, interessi usurari: premessa Sezione I. Onerosità e gratuità del mutuo Onerosità e gratuità dell atto. Finalità e limiti dell indagine Il dato normativo di riferimento contenuto nel Codice civile italiano del 1865 e il dibattito che ne ha accompagnato la stesura Confronto con altre distinzioni contenute nel c.c. abrogato L entrata in vigore del Codice civile del I termini del dibattito. Cenno Gratuità e onerosità nella giurisprudenza Ancora qualche considerazione Onerosità e gratuità del mutuo I casi dubbi Sezione II. Fisiologia e patologia dell obbligo di corrispondere gli interessi L obbligo di corrispondere gli interessi. L oggetto della prestazione Caratteri. Proporzionalità, periodicità, esigibilità Il patto relativo agli interessi superiori al saggio legale La posizione della giurisprudenza Il formalismo per rinvio (relatio) Qualche osservazione sul modo di ragionare della giurisprudenza Dettagli L obbligo di corrispondere gli interessi aventi carattere pecuniario. L art c.c.: il divieto d anatocismo Sezione III. Interessi usurari Il capoverso dell art c.c. L originaria formulazione La principale questione sollevata dall originaria formulazione dell art. 1815, 2 co., c.c La tesi del collegamento sistematico dell art. 1815, 2 co., c.c. con l azione di rescissione ex art c.c La tesi dell equiparazione dell ipotesi regolata dall art. 1815, 2 co., c.c. allo schema del delitto di usura La tesi della rilevanza ai fini della declaratoria di nullità ex art. 1815, 2 co., c.c. della sola obiettiva sproporzione del corrispettivo pattuito XX

9 L orientamento della giurisprudenza La questione dell applicabilità dell art. 1815, 2 co., c.c. all obbligazione corrispettiva diversa per volontà dei contraenti dagli interessi Le innovazioni introdotte dalla riforma legislativa in materia di repressione dell usura (l. 108/1996): nel settore penale (brevissimi cenni) I due criteri per la determinazione del carattere usurario del corrispettivo pattuito. Il criterio c.d. «fisso» Il criterio c.d. «mobile» L elemento psicologico L innovazione introdotta nel settore del diritto civile. Le reazioni della dottrina Le questioni sollevate dalla nuova formulazione dell art. 1815, 2 co., c.c La questione relativa all identificazione della nozione di interessi usurari. Prime questioni La posizione della dottrina La posizione della giurisprudenza Profili applicativi. I problemi sollevati dal criterio c.d. «fisso» I problemi sollevati dal criterio c.d. «mobile» La questione del fondamento giuridico dell art. 1815, 2 co., c.c La tesi della conversione legale del mutuo oneroso in mutuo gratuito La tesi della «pena privata» La tesi che ritiene l art. 1815, 2 co., c.c. inquadrabile negli artt e 1419, 2 co., c.c Osservazioni A proposito della rilevabilità d ufficio della nullità sancita dall art. 1815, 2 co., c.c I problemi legati all efficacia della legge nel tempo. La posizione iniziale della giurisprudenza L intervento del legislatore. Le questioni di costituzionalità e la risposta della Consulta L orientamento successivo della giurisprudenza di legittimità La posizione della dottrina Mutuo e rescissione per lesione La posizione del mutuante La posizione del mutuatario I rapporti tra l art. 1815, 2 co., c.c. e l art c.c. Lo stato del dibattito anteriormente alla riforma Lo stato del dibattito in seguito alle innovazioni introdotte dalla riforma. Conclusioni Art Termine per la restituzione fissato dalle parti Modalità temporali della richiesta di restituzione del tantundem. Fissazione del termine ad opera delle parti. Disciplina Dettagli Art Termine per la restituzione fissato dal giudice L art. 1817, 1 co., c.c La posizione della giurisprudenza XXI

10 1.2. Casi in cui il ricorso al giudice per la fissazione del termine è ritenuto superfluo: il decorso di un tempo ragionevole Le ipotesi riconducibili nell ambito di applicazione dell art c.c Dettagli L art. 1817, 2º co., c.c Il mutuo quale contratto di durata Art Impossibilità o notevole difficoltà di restituzione Prime questioni La giustificazione della norma Dettagli L inadempimento dell obbligo consequenziale Art Restituzione rateale Premessa Sezione I. La restituzione rateale La restituzione rateale. L ambito di applicazione dell art L opinione della dottrina La posizione della giurisprudenza. Critica La natura giuridica. Una prima opinione Una seconda opinione. Rilievi critici La soluzione preferibile Profili applicativi: l inciso «secondo le circostanze» La tesi restrittiva L obbligazione restitutoria conseguente all esercizio del diritto di recesso ex art c.c. Disciplina Sezione II. La restituzione in unica soluzione al termine del rapporto La restituzione in unica soluzione al termine del rapporto. Il profilo patologico La restituzione della somma di denaro mutuata in unica soluzione. Il ritardo L obbligazione di restituire portable. La mora ex re Le ipotesi in cui è eccezionalmente richiesta l intimazione (art. 1219, 1º co., c.c.) Il danno da ritardo «qualificato». Quantificazione: l art c.c Gli interessi moratori Il mutuo gratuito Il mutuo oneroso. Gli interessi ex art c.c. superiori al saggio legale: conseguenze Gli interessi compensativi (art c.c.) inferiori al saggio legale. Conseguenze Il maggior danno La convenzione circa gli interessi moratori L obbligazione di restituire quérable. La questione da risolvere La tesi che distingue ritardo «semplice» e ritardo «qualificato» L ambito di rilevanza assegnato al ritardo «semplice» XXII

11 Le obbligazioni pecuniarie: il coordinamento tra l art c.c. e gli artt e 1223 c.c La tesi che nega l autonomo rilievo giuridico del ritardo «semplice» La tesi della piena corrispondenza tra liquidità ed esigibilità del debito pecuniario e mora automatica La sistemazione delle regole della giurisprudenza ad opera della dottrina Una possibile soluzione Il coordinamento nel mutuo gratuito dell art c.c. con l art c.c Dettagli Il coordinamento nel mutuo oneroso dell art c.c. con l art c.c. e con l art c.c Tutele L «inesattezza» quantitativa L «inesattezza» qualitativa: cenni L ipotesi in cui oggetto dell obbligo di restituire siano cose diverse dal denaro. Il ritardo L obbligazione di restituire portable. Mora ex re L obbligazione di restituire quérable L «inesattezza» quantitativa e qualitativa Precisazioni. Decadenza dal beneficio del termine (art c.c.). Profilo probatorio La «legge antiriciclaggio». Limitazione dell indagine e piano espositivo a) Le modalità dettate per il trasferimento di denaro contante b) La posizione dell intermediario. L orientamento della giurisprudenza La posizione della dottrina. La tesi del destinatario del pagamento (art c.c.) La tesi della creazione di una «nuova fattispecie di esatto adempimento» La tesi della natura contrattuale dell accordo Osservazioni c) La regola circa il luogo del pagamento La patologia del rapporto L art. 58, 1 co., della «legge antiriciclaggio»: cenno Art Mancato pagamento degli interessi Premessa Sezione I. Nozione di corrispettività Le definizioni di contratto bilaterale ed unilaterale contenute nel codice civile italiano del La maggior estensione attribuita all efficacia del contratto nel codice civile del Le critiche della dottrina alla definizione di contratto bilaterale già sotto la vigenza del codice civile del La nuova categoria introdotta dal codice civile del 1942: i contratti con prestazioni corrispettive. Una prima posizione dottrinale XXIII

12 3.1. La critica mossa a tale posizione da altra parte della dottrina La varietà delle nozioni di corrispettività elaborate dalla dottrina Il dato ricorrente e di maggior spicco Corrispettività e contratti reali. Il mutuo oneroso Corrispettività e contratti reali nella giurisprudenza: la questione relativa al mutuo oneroso La posizione della giurisprudenza più recente Obbligazione di restituire nei contratti cc.dd. restitutori e corrispettività: la posizione della dottrina dominante L opinione di altra dottrina La posizione della giurisprudenza in merito al carattere sinallagmatico dell obbligazione di restituire nel mutuo oneroso I contratti con obbligazioni a carico di una sola parte Un tertium genus: la categoria dei contratti bilaterali imperfetti Sezione II. Risoluzione per inadempimento Risoluzione per inadempimento e mutuo Il ricorso al rimedio da parte del mutuante L inadempimento dell obbligazione di corrispondere gli interessi Le ipotesi rientranti nell ambito di applicazione dell art c.c Gli effetti della risoluzione: l irretroattività L inadempimento dell obbligazione di restituire Il ricorso al rimedio da parte del mutuatario Sezione III. Risoluzione per impossibilità sopravvenuta Premesse e richiami Impossibilità sopravvenuta e mutuo: prime questioni Impossibilità sopravvenuta e obbligo del mutuatario di restituire a fine rapporto il tantundem. L ipotesi in cui oggetto del mutuo sia una quantità di cose fungibili diverse dal denaro L ipotesi in cui oggetto del mutuo sia una somma di denaro Impossibilità sopravvenuta e obbligazione di corrispondere gli interessi. L obbligazione corrispettiva avente carattere pecuniario L obbligazione corrispettiva avente ad oggetto cose fungibili L obbligazione corrispettiva diversa dagli interessi. Cenno Sezione IV. Risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta Interesse pratico e complessità teorica della problematica La posizione del mutuante. L opinione dottrinale negativa Le opinioni dottrinali possibiliste. La costruzione proposta da una parte della dottrina La soluzione proposta da altra parte della dottrina La posizione della giurisprudenza In procinto di concludere. A proposito dei tentativi volti a costruire obbligazioni in capo al mutuante XXIV

13 A proposito dell opinione che consente la risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta alla parte che ha eseguito interamente la propria prestazione In conclusione La posizione del mutuatario A) nel mutuo oneroso Eccessiva onerosità e obbligazione di restituire il tantundem. L opinione dottrinale che non consente al mutuante il rimedio dell art c.c L opinione che consente al mutuatario di avvalersi dell art c.c La posizione della giurisprudenza Osservazioni Eccessiva onerosità e obbligo di corrispondere gli interessi Lo stato della giurisprudenza La posizione del mutuatario B) nel mutuo gratuito La vicenda relativa ai mutui in Ecu Art Danni al mutuatario per vizi delle cose La consegna di cose viziate La posizione della dottrina circa la natura della responsabilità del mutuante Eccezione di inadempimento (art c.c.) e mutuo Nozione di interdipendenza. L iniziale coincidenza con la corrispettività La configurazione dell interdipendenza come nozione autonoma da «contrapporre» a quella di corrispettività Il contenuto della nozione di interdipendenza proposta I risvolti applicativi La critica di altra dottrina L inutilità del ricorso alla nozione di interdipendenza in relazione: A) alle obbligazioni di consegnare o di restituire beni mobili derivanti da contratti sinallagmatici con effetti obbligatori B) alle obbligazioni di consegnare derivanti da contratti sinallagmatici ad efficacia reale La posizione della giurisprudenza C) ai «doveri» integrativi od accessori di protezione L interdipendenza vista come «nozione diversa da e da porre accanto a quella di corrispettività». Contenuto I risvolti applicativi in relazione all exceptio nel contratto di mutuo gratuito o oneroso La posizione della dottrina più liberale in merito all ambito di applicazione dell eccezione di inadempimento L interdipendenza in giurisprudenza Art Promessa di mutuo La promessa di dare a mutuo Dimensioni di pensiero differenti La posizione della giurisprudenza L art c.c. e l art c.c. Differenze XXV

14 5. L inadempimento dell obbligo scaturente dalla promessa di dare a mutuo. Conseguenze Capo XVI DEL CONTO CORRENTE Art Nozione Individuazione della fattispecie Funzione e caratteri del contratto Le rimesse e l annotazione dei relativi crediti Il saldo Art Crediti esclusi dal conto corrente Conto corrente e crediti compensabili Il conto corrente fra imprese Art Interessi Rimesse, saldo e interessi L applicabilità della norma al conto corrente bancario Art Spese e diritti di commissione Crediti accessori e conto corrente Art Effetti dell inclusione nel conto Causa del credito ed effetti dell annotazione Art Efficacia della garanzia dei crediti iscritti Garanzie ed effetti dell annotazione Art Crediti verso terzi Ambito di applicazione Il trasferimento della titolarità del credito e la natura della clausola salvo incasso Le facoltà del ricevente Art Sequestro o pignoramento del saldo La tutela del terzo creditore Art Chiusura del conto La chiusura periodica del conto Chiusura del conto e anatocismo bancario Art Approvazione del conto La presunzione di approvazione del conto L ambito di efficacia dell approvazione del conto XXVI

15 Art Recesso dal contratto Lo scioglimento del contratto di conto corrente Il recesso Capo XVII DEI CONTRATTI BANCARI Sezione I Dei depositi bancari Art Depositi di danaro Il quadro di disciplina del deposito di danaro presso una banca Gli elementi tipici del deposito bancario La localizzazione del deposito Art Libretto di deposito a risparmio I libretti di deposito a risparmio Valore e limiti delle annotazioni sul libretto Art Legittimazione del possessore Tipologia dei libretti di deposito a risparmio e legittimazione Art [Libretti in favore di minori] Art Deposito di titoli in amministrazione Natura giuridica Gli obblighi della banca Sezione II Del servizio bancario delle cassette di sicurezza Art Cassette di sicurezza Natura giuridica La responsabilità della banca Art Apertura della cassetta Accesso alla cassetta di sicurezza e cointestazione La prosecuzione del rapporto con l erede Art Apertura forzata della cassetta L apertura forzata in favore della banca Sezione III Dell apertura di credito bancario Art Nozione Nozione del contratto Profili distintivi: consenso e sconfinamenti Forma XXVII

16 Art Utilizzazione del credito Apertura di credito semplice e in conto corrente Gli atti di utilizzazione Il costo del credito Art Garanzia La garanzia in favore della banca La conservazione della garanzia Art Recesso dal contratto Il recesso della banca fra codice e schemi contrattuali Caratteri del recesso Gli effetti del recesso: la sospensione della disponibilità Gli effetti del recesso: l obbligo di restituzione Sezione IV Dell anticipazione bancaria Art Disponibilità delle cose date in pegno Tipologia contrattuale e disciplina della garanzia Gli elementi di disciplina della garanzia pignoratizia Art Assicurazione delle merci L assicurazione delle merci pignorate Art Spese di custodia Il rimborso delle spese di custodia Art Ritiro dei titoli o delle merci Lo svincolo del pegno Art Diminuzione della garanzia L integrazione della garanzia Gli effetti della diminuzione dello scarto Art Pegno irregolare a garanzia di anticipazione La disciplina dell anticipazione impropria Evoluzione delle garanzie reali e contratti di garanzia finanziaria Sezione V Delle operazioni bancarie in conto corrente Art Disposizioni da parte del correntista Operazioni regolate in conto corrente e conto corrente bancario XXVIII

17 2. Le annotazioni in conto I saldi: contabile, disponibile, per valuta Art Compensazione tra i saldi di più rapporti o più conti Configurazione della fattispecie e ambito soggettivo di applicazione della compensazione Compensazione e convenzione d assegno Ambito di operatività della compensazione Le modalità operative della compensazione Art Conto corrente intestato a più persone La solidarietà fra i contitolari del conto Modalità di utilizzazione della disponibilità I rapporti interni fra contitolari Art Operazioni a tempo indeterminato Recesso dal conto corrente e operazioni di alimentazione Il termine di preavviso Art Esecuzione d incarichi L ambito di applicazione della norma La sostituzione nell esecuzione dell incarico Art Norme applicabili La selettività del rinvio: norme codicistiche e trasparenza bancaria L approvazione dell estratto di conto corrente bancario nella disciplina convenzionale e la sua efficacia probatoria Sezione VI Dello sconto bancario Art Nozione La natura giuridica I caratteri del contratto Figure affini Art Sconto di cambiali Lo sconto di cambiali ed assegni Lo sconto di tratte non accettate Art Sconto di tratte documentate Sconto e vendita su documenti La posizione della banca XXIX

18 Capo XVIII DELLA RENDITA PERPETUA Art Nozione Nozione e caratteri della rendita perpetua Fonti del rapporto: rendite perpetue tipiche e atipiche Contratti onerosi Contratti gratuiti: rendite-onere e donazioni di rendita Testamento: rendite-onere e legati di rendita Altre fonti Rendite antiche e rendite nuove Art Norme applicabili Rendita perpetua costituita a titolo oneroso: richiamo alla disciplina sulla vendita Rendita perpetua costituita a titolo gratuito: richiamo alla disciplina sulla donazione Art Rendita fondiaria e rendita semplice Contenuto e derivazione storica della norma Differenze di disciplina tra rendita fondiaria e rendita semplice Art Garanzia della rendita semplice Natura della garanzia ipotecaria e conseguenze derivanti dalla mancata previsione Oggetto dell obbligo di ipoteca Art Diritto di riscatto della rendita perpetua Contenuto della norma e natura giuridica del diritto di riscatto La commutazione delle rendite antiche Art Esercizio del riscatto Esercizio del diritto di riscatto e problemi applicativi Il riscatto nell obbligazione solidale Art Riscatto forzoso Natura del riscatto forzoso Le singole ipotesi di riscatto forzoso: problemi applicativi Altre vicende estintive del rapporto Differenza tra riscatto forzoso e risoluzione per inadempimento Art Riscatto per insolvenza del debitore Il riscatto per insolvenza del debitore Art Altre prestazioni perpetue Contenuto della norma e portata applicativa XXX

19 Art Ricognizione L obbligo di ricognizione La prescrizione della rendita perpetua Art Rendite dello Stato Contenuto della norma Capo XIX DELLA RENDITA VITALIZIA Art Modi di costituzione Nozione e caratteri della rendita vitalizia Fonti del rapporto: la legge Il contratto a titolo oneroso Contratti gratuiti: rendite-onere e donazioni di rendita Testamento: rendite-onere e legati di rendita Altre fonti Art Determinazione della durata La vita contemplata Art Costituzione a favore di più persone Vitalizio congiuntivo e vitalizio successivo Art Costituzione a favore di un terzo La rendita vitalizia a favore del terzo Art Rendita costituita su persone già defunte La rendita vitalizia costituita su persone già defunte Art Risoluzione del contratto di vitalizio oneroso La risoluzione del contratto nella rendita vitalizia La prescrizione della rendita vitalizia Art Mancanza di pagamento delle rate scadute Fondamento e disciplina della norma Il vitalizio assistenziale Art Divieto di riscatto e onerosità sopravvenuta Il principio di irredimibilità della rendita vitalizia La risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta Art Modalità del pagamento della rendita La periodicità della prestazione: il tempo e il modo dell adempimento XXXI

20 Art Sequestro o pignoramento della rendita Fondamento della norma APPENDICE Usura L. 7 marzo 1996, n Disposizioni in materia di usura D.lg. 26 agosto 1998, n Riordino dell Ufficio italiano dei cambi a norma dell articolo 1, comma 1, della legge 17 dicembre 1997, n L. 28 febbraio 2001, n. 24. Conversione in legge, con modificazioni, del d.l. 29 dicembre 2000, n. 394, concernente interpretazione autentica della legge 7 marzo 1996, n. 108, recante disposizioni in materia di usura Riciclaggio D.l. 3 maggio 1991, n Decreto convertito con modificazioni in legge 5 luglio 1991, n Provvedimenti urgenti per limitare l uso del contante e dei titoli al portatore nelle transazioni e prevenire l utilizzazione del sistema finanziario a scopo di riciclaggio L. 5 luglio 1991, n Conversione in legge, con modificazioni, del decretolegge 3 maggio 1991, n. 143, recante provvedimenti urgenti per limitare l uso del contante e dei titoli al portatore nelle transazioni e prevenire l utilizzazione del sistema finanziario a scopo di riciclaggio D.lg. 26 maggio 1997, n Integrazione dell attuazione della direttiva 91/308/CEE in materia di riciclaggio dei capitali di provenienza illecita D.lg. 25 settembre 1999, n Estensione delle disposizioni in materia di riciclaggio dei capitali di provenienza illecita ed attività finanziarie particolarmente suscettibili di utilizzazione a fini di riciclaggio, a norma dell articolo 15 della legge 6 febbraio 1996, n D.lg. 21 novembre 2007, n Attuazione della direttiva 2005/60/CE concernente la prevenzione dell utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo nonché della direttiva 2006/70/CE che ne reca misure di esecuzione D.l. 25 giugno 2008, n Decreto convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2008, n. 133, recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria Indice bibliografico Indice analitico XXXII

Parte Prima LE OBBLIGAZIONI

Parte Prima LE OBBLIGAZIONI INDICE SOMMARIO Parte Prima LE OBBLIGAZIONI Capitolo I Le obbligazioni 1. La nozione di obbligazione.... 3 2. Le obbligazioni naturali.... 8 3. Complementarità e complessità delle posizioni... 10 4. La

Dettagli

INDICE SOMMARIO TITOLO III DEI SINGOLI CONTRATTI. Capo I DELLA VENDITA Sezione I Disposizioni generali

INDICE SOMMARIO TITOLO III DEI SINGOLI CONTRATTI. Capo I DELLA VENDITA Sezione I Disposizioni generali INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXVII TITOLO III DEI SINGOLI CONTRATTI Capo I DELLA VENDITA Sezione I Disposizioni generali Art. 1470. Nozione...

Dettagli

a cura di VANESSA PESENTI

a cura di VANESSA PESENTI ! a cura di VANESSA PESENTI! ! INDICE Parte Prima: INTRODUZIONE Capitolo I: L ORDINAMENTO GIURIDICO 1. Le parole del diritto.... 13 2. Prescrizioni, regole, norme.... 14 3. L idea di fonti del diritto....

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo I GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI: PRINCIPI GENERALI

INDICE SOMMARIO. Capitolo I GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI: PRINCIPI GENERALI Capitolo I GLI EFFETTI DEL FALLIMENTO SUI RAPPORTI GIURIDICI PREESISTENTI: PRINCIPI GENERALI 1.1. La dichiarazione di fallimento e i rapporti giuridici preesistenti: la disciplina generale elaborata dalla

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I MUTUI BANCARI. Capitolo 2 PENALI PER L ESTINZIONE ANTICIPATA DEI MUTUI

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 I MUTUI BANCARI. Capitolo 2 PENALI PER L ESTINZIONE ANTICIPATA DEI MUTUI INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 I MUTUI BANCARI 1.1. I mutui bancari: aspetti introduttivi... 1 1.2. Mutui di scopo e mutui agevolati.... 4 1.3.

Dettagli

GIOVANNI DI GIANDOMENICO e DOMENICO RICCIO. Volume del Trattato di diritto privato diretto da Mario Bessone G. Giappichelli editore,torino pp.

GIOVANNI DI GIANDOMENICO e DOMENICO RICCIO. Volume del Trattato di diritto privato diretto da Mario Bessone G. Giappichelli editore,torino pp. GIOVANNI DI GIANDOMENICO e DOMENICO RICCIO I CONTRATTI ALEATORI Volume del Trattato di diritto privato diretto da Mario Bessone G. Giappichelli editore,torino pp. 419 INDICE PARTE PRIMA LA CATEGORIA DEI

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XV CAPITOLO PRIMO L ACCETTAZIONE DELL EREDITÀ IN GENERALE Guida bibliografica... 3 1. Le diverse forme di accettazione dell eredità... 7 2. L apertura

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 L OPERATIVITAv DI CREDITO FONDIARIO: PROFILI STORICI E LEGISLATIVI. Capitolo 2 LE OPERAZIONI DI CREDITO FONDIARIO

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 L OPERATIVITAv DI CREDITO FONDIARIO: PROFILI STORICI E LEGISLATIVI. Capitolo 2 LE OPERAZIONI DI CREDITO FONDIARIO INDICE SOMMARIO Introduzione... Elenco delle principali abbreviazioni... XIII XV Capitolo 1 L OPERATIVITAv DI CREDITO FONDIARIO: PROFILI STORICI E LEGISLATIVI 1.1. Evoluzione storica del credito fondiario...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. I avvertenza... Pag. V II avvertenza...» VII. Parte I ASPETTI GENERALI E PROFILI GESTIONALI DEL RECUPERO CREDITI

INDICE SOMMARIO. I avvertenza... Pag. V II avvertenza...» VII. Parte I ASPETTI GENERALI E PROFILI GESTIONALI DEL RECUPERO CREDITI I avvertenza... Pag. V II avvertenza...» VII Parte I ASPETTI GENERALI E PROFILI GESTIONALI DEL RECUPERO CREDITI LE GENERALITÀ 1. Analisi del credito... Pag. 3 2. Psicologia del recupero...» 4 3. Individuazione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capo V DELLE SOCIETÀ PER AZIONI. Sezione I Disposizioni generali

INDICE SOMMARIO. Capo V DELLE SOCIETÀ PER AZIONI. Sezione I Disposizioni generali INDICE SOMMARIO Presentazione... Gli autori... Abbreviazioni delle principali riviste.... VII XI XXV Capo V DELLE SOCIETÀ PER AZIONI Sezione I Disposizioni generali Art. 2325. Responsabilità... 1 1. Introduzione...

Dettagli

INDICE. Introduzione... pag. XV CAPITOLO 1 PRESTITO AD INTERESSE E USURA: L EVOLUZIONE DI UN RAPPORTO CONTRASTATATO

INDICE. Introduzione... pag. XV CAPITOLO 1 PRESTITO AD INTERESSE E USURA: L EVOLUZIONE DI UN RAPPORTO CONTRASTATATO Introduzione... pag. XV CAPITOLO 1 PRESTITO AD INTERESSE E USURA: L EVOLUZIONE DI UN RAPPORTO CONTRASTATATO 1. Premessa... p. 1 2. Dalla gratuità del mutuo romano al divieto delle usurae nella legislazione

Dettagli

INDICE. Prefazione... XIX

INDICE. Prefazione... XIX INDICE Prefazione... XIX 1 Il contratto preliminare... 1 1.1 Funzione ed effetti del contratto preliminare... 2 1.2 I requisiti formali del preliminare...... 3 1.2.1 e del relativo negozio risolutorio...

Dettagli

CORSO PROFORM DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER

CORSO PROFORM DI PREPARAZIONE AL CONCORSO PER Il corso, rivolto ad avvocati, praticanti avvocati e specializzati presso le Scuole di Specializzazione per le Professioni Forensi, si articolerà in appuntamenti di approfondimento teorico ed in esercitazioni

Dettagli

EFFETTI PER I CREDITORI 105

EFFETTI PER I CREDITORI 105 EFFETTI PER I CREDITORI 105 Non vanno, ovviamente, riconosciuti al creditore chirografario interessi postfallimentari e si ritiene che non vadano riconosciuti, fino alla data di fallimento, gli interessi

Dettagli

Datio in solutum. di Leonardo Cipriano

Datio in solutum. di Leonardo Cipriano Datio in solutum di Leonardo Cipriano La datio in solutum (dazione in pagamento o prestazione in luogo dell'adempimento ex art. 1197, co. 1 c.c.) indica la "prestazione in luogo di adempimento", cioè la

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag.

Dettagli

A P P R O F O N D I M E N T O

A P P R O F O N D I M E N T O A P P R O F O N D I M E N T O IL CONTRATTO DI COMODATO NOZIONE Il legislatore definisce il comodato come il contratto con cui una parte (c.d. comodante) consegna all altra (c.d. comodatario) una cosa mobile

Dettagli

Prefazione... 1.1 Introduzione al contratto di vendita... 3

Prefazione... 1.1 Introduzione al contratto di vendita... 3 INDICE Prefazione... XVII I LA VENDITA 1 La vendita... 3 1.1 Introduzione al contratto di vendita... 3 2 Obbligazioni del compratore... 7 2.1 Il prezzo: aspetti generali e modalità di adempimento... 7

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazione delle principali riviste...

INDICE SOMMARIO. Abbreviazione delle principali riviste... INDICE SOMMARIO Abbreviazione delle principali riviste... XI Capitolo 1 AGENZIA E DISTRIBUZIONE COMMERCIALE. NORMATIVA ED ACCORDI ECONOMICI COLLETTIVI. LA DIRETTIVA CEE 86/653 1. La distribuzione commerciale...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 DIRITTO E NORMA

INDICE SOMMARIO. Parte prima INTRODUZIONE. Capitolo 1 DIRITTO E NORMA INDICE SOMMARIO Parte prima INTRODUZIONE Capitolo 1 DIRITTO E NORMA 1. Premessa... pag. 1 2. Significato corrente di «diritto»...» 2 3. Prescrizioni e regole...» 3 4. Le regole di diritto...» 7 5. L ordinamento

Dettagli

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29

15. Posizione del successibile prima dell apertura della successione... 29 INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. La successione a causa di morte............... 1 2. Fondamento della successione a causa di morte. Successione testamentaria e successione legittima.....................

Dettagli

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDA DI DIRITTO CONCORSUALE N. 03/2013

ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDA DI DIRITTO CONCORSUALE N. 03/2013 ODCEC DI MANTOVA - COMMISSIONE PROCEDURE CONCORSUALI - SCHEDA DI DIRITTO CONCORSUALE N. 03/2013 MONETARI entità e natura Gli interessi sono prestazioni pecuniarie accessorie, cioè che si aggiungono ad

Dettagli

Parte I I patrimoni di destinazione...» 1

Parte I I patrimoni di destinazione...» 1 INDICE SOMMARIO Prefazione... pag. XXIX Parte I I patrimoni di destinazione...» 1 Capitolo I La categoria dei patrimoni destinati allo scopo...» 3 1.1. Introduzione...» 4 1.2. Patrimonio separato ed autonomia

Dettagli

INDICE - SOMMARIO PARTE PRIMA LA LOCAZIONE SECONDO IL CODICE CIVILE

INDICE - SOMMARIO PARTE PRIMA LA LOCAZIONE SECONDO IL CODICE CIVILE INDICE - SOMMARIO Introduzione... pag. V PARTE PRIMA LA LOCAZIONE SECONDO IL CODICE CIVILE di Aldo Ferrari IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: ASPETTI GENERALI E CARATTERISTICHE 1. Nozione e natura del contratto

Dettagli

GIURISPRUDENZA CRITICA Collana diretta da Paolo Cendon. Lorenzo Balestra - Antonio De Rosa Fabrizio Gradassi - Fabio Mariani LA S.N.C.

GIURISPRUDENZA CRITICA Collana diretta da Paolo Cendon. Lorenzo Balestra - Antonio De Rosa Fabrizio Gradassi - Fabio Mariani LA S.N.C. GIURISPRUDENZA CRITICA Collana diretta da Paolo Cendon Lorenzo Balestra - Antonio De Rosa Fabrizio Gradassi - Fabio Mariani LA S.N.C. UTET INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA. LA COSTITUZIONE, I CONFERIMENTI,

Dettagli

INDICE - SOMMARIO I. PREMESSA

INDICE - SOMMARIO I. PREMESSA INDICE - SOMMARIO I. PREMESSA 1. Revisione della normativa in materia di credito fondiario, edilizio e alle opere pubbliche, nell ambito della riforma in materia bancaria e creditizia. Impostazione e contenuti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima LA CESSIONE DEL CREDITO di Giovanni Finazzi

INDICE SOMMARIO. Parte Prima LA CESSIONE DEL CREDITO di Giovanni Finazzi Parte Prima LA CESSIONE DEL CREDITO di Giovanni Finazzi Capitolo Primo LA CESSIONE DI CREDITO E LA SUCCESSIONE DEL CESSIONARIO NEL DIRITTO CEDUTO 1. La cessione del credito nella sistematica del codice

Dettagli

LEASING NOZIONE > TIPOLOGIE > Leasing operativo:

LEASING NOZIONE > TIPOLOGIE > Leasing operativo: LEASING - NOZIONE > è il contratto con il quale una parte (concedente) concede all altra (utilizzatore) il godimento di un bene mobile o immobile, per un tempo determinato, verso corrispettivo rateale

Dettagli

Istituzioni di diritto privato corso L -Z

Istituzioni di diritto privato corso L -Z UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA Istituzioni di diritto privato corso L -Z anno accademico 2010/2011 secondo semestre - seconda parte SCHEMI LEZIONI 4 Prof. Avv. Laura Cavandoli

Dettagli

INDICE. Art. 1742 (Nozione) SEZIONE I: LINEAMENTI DELL AGENZIA

INDICE. Art. 1742 (Nozione) SEZIONE I: LINEAMENTI DELL AGENZIA INDICE Art. 1742 (Nozione) SEZIONE I: LINEAMENTI DELL AGENZIA I. - L incarico dell agente 1. «Promuovere la conclusione di contratti» significa renderla possibile. 3 2. Il significato specifico di promuovere.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5 INDICE SOMMARIO Prefazione........................................................ pag. 5 Costituzione in mora del debitore 1. Lettera di convocazione per tentativo di definizione bonaria...» 21 2. Lettera

Dettagli

INDICE. Parte prima I CONTRATTI AGRARI LEGGE 3 MAGGIO 1982, N. 203 NORME SUI CONTRATTI AGRARI

INDICE. Parte prima I CONTRATTI AGRARI LEGGE 3 MAGGIO 1982, N. 203 NORME SUI CONTRATTI AGRARI INDICE Parte prima I CONTRATTI AGRARI LEGGE 3 MAGGIO 1982, N. 203 NORME SUI CONTRATTI AGRARI Titolo I DISPOSIZIONI INTEGRATIVE E MODIFICATIVE DELL AFFITTO DEI FONDI RUSTICI Capo I Durata dei contratti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo Primo L AMBITO DELLA TRATTAZIONE

INDICE SOMMARIO. Capitolo Primo L AMBITO DELLA TRATTAZIONE INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... xv Capitolo Primo L AMBITO DELLA TRATTAZIONE Guida bibliografica... 3 1. Perché studiare ancora i titoli di credito... 5 2. Circolazione della ricchezza

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni...

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XXIII 357 DIRITTO DELLE PERSONE FISICHE, DEI MINORI ED INCAPACI di ADRIANO PISCHETOLA VI.357.1 Atto di disposizione del proprio corpo relativamente alle tecniche

Dettagli

CAPO XV. Del mutuo. Se non è fissato un termine per la restituzione, questo è stabilito dal giudice, avuto riguardo alle circostanze.

CAPO XV. Del mutuo. Se non è fissato un termine per la restituzione, questo è stabilito dal giudice, avuto riguardo alle circostanze. CAPO XV Del mutuo Art. 1813 Nozione Il mutuo è il contratto col quale una parte consegna all'altra una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili, e l'altra si obbliga a restituire altrettante

Dettagli

INDICE. Parte Prima LE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA. I PRESUPPOSTI. Capitolo I IL QUADRO NORMATIVO

INDICE. Parte Prima LE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA. I PRESUPPOSTI. Capitolo I IL QUADRO NORMATIVO Prefazione... XVI pag. Parte Prima LE AGEVOLAZIONI PRIMA CASA. I PRESUPPOSTI Capitolo I IL QUADRO NORMATIVO 1.1. L evoluzione storica delle agevolazioni... 3 1.1.1. Segue: La previsione di agevolazioni

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO INTRODUZIONE E CENNI STORICI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO INTRODUZIONE E CENNI STORICI Elenco delle principali abbreviazioni... XXV CAPITOLO PRIMO INTRODUZIONE E CENNI STORICI Guida Bibliografica... 3 1.1. Introduzione... 5 1.1.1. La disciplina previgente.... 6 1.1.1.1. La riforma del 1975....

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Elenco delle principali abbreviazioni... XXIII CAPITOLO PRIMO ESTENSIONE E LIMITI DEL MANTENIMENTO Guida bibliografica... 3 Profili generali................ 7 1.1. Le questioni da affrontare..........

Dettagli

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA

L INTESTAZIONE FIDUCIARIA SOMMARIO Capitolo I L INTESTAZIONE FIDUCIARIA 1. Premessa... 3 2. Il negozio fiduciario... 4 3. L intestazione fiduciaria di beni a favore di società fiduciarie: il mandato fiduciario... 10 4. Le società

Dettagli

TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I. Usi bancari

TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I. Usi bancari TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I Usi bancari 1) MODALITA CONTABILI PER IL CALCOLO E MISURA DEGLI INTERESSI I rapporti di dare e avere relativi al conto, con saldo debitore o creditore,

Dettagli

Roberto Calvo CONTRATTI E MERCATO. G. Giappichelli Editore - Torino

Roberto Calvo CONTRATTI E MERCATO. G. Giappichelli Editore - Torino Roberto Calvo CONTRATTI E MERCATO G. Giappichelli Editore - Torino INDICE PARTE PRIMA I CONTRATTI DI SCAMBIO DI BENI E SERVIZI CAPITOLO I LA COMPRAVENDITA Sezione I - L'EFFETTO TRASLATIVO 3 1. La derogabilità

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone)

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone) INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone) 1. Aspetti

Dettagli

INDICE. Parte Prima INADEMPIMENTO E RESPONSABILITÀ NELL APPALTO IN GENERE CAPITOLO 1 VIZI E DIFFORMITÀ NELL APPALTO.

INDICE. Parte Prima INADEMPIMENTO E RESPONSABILITÀ NELL APPALTO IN GENERE CAPITOLO 1 VIZI E DIFFORMITÀ NELL APPALTO. INDICE Parte Prima INADEMPIMENTO E RESPONSABILITÀ NELL APPALTO IN GENERE CAPITOLO 1 VIZI E DIFFORMITÀ NELL APPALTO. ASPETTI GENERALI 3 1. L estensione della responsabilità dell appaltatore per i vizi e

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Introduzione... SOMMARIO Introduzione... XV CAPITOLO 1 LA FORMA DEL PIGNORAMENTO 1. Come si articola la disciplina di riferimento... 2 2. Alcune osservazioni sul dato positivo... 5 3. L atto di pignoramento presso terzi...

Dettagli

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE SOMMARIO Prefazione di Umberto Scotti... I collaboratori... V XVII PARTE PRIMA IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE CAPITOLO 1 KNOW-HOW E SEGRETO NELL EVOLUZIONE DELLE FONTI di ALBERTO CAMUSSO 1. Introduzione...

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO

INDICE PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO XV Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla decima edizione... VII IX XI PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO SEZIONE PRIMA PARTE GENERALE: IL SISTEMA DEL DIRITTO

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione della sesta edizione... Presentazione della seconda edizione... PREMESSA

INDICE SOMMARIO. Presentazione della sesta edizione... Presentazione della seconda edizione... PREMESSA Presentazione della sesta edizione... Presentazione della seconda edizione... pag. V VII PREMESSA 1. L assicurazione della responsabilità civile e il suo evolversi nel tempo... 1 2. Possibilità di una

Dettagli

INDICE SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE DELLA DISCIPLINA SULLA TRASPARENZA BANCARIA (Fabio Civale)

INDICE SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE DELLA DISCIPLINA SULLA TRASPARENZA BANCARIA (Fabio Civale) INDICE SOMMARIO I Collaboratori..................................... Elenco delle principali abbreviazioni....................... XV XVII CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE DELLA DISCIPLINA SULLA TRASPARENZA

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE INDICE SOMMARIO Prefazione (alla 12 a edizione)... Pag. V INTRODUZIONE 1. Produzione, consumo, finanza. Le attività produttive: il lavoro subordinato, il lavoro autonomo, l attività d impresa... Pag. 1

Dettagli

Indice sistematico. Parte I Il contratto di leasing. Introduzione

Indice sistematico. Parte I Il contratto di leasing. Introduzione Introduzione Parte I Il contratto di leasing 1 Premessa... 15 2 Il leasing nelle sue diverse forme... 16 3 Il leasing operativo e le sue principali caratteristiche... 17 4 Limiti soggettivi per le società

Dettagli

APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA

APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA FOGLIO INFORMATIVO relativo a: APERTURA DI CREDITO IPOTECARIA INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI SAVIGLIANO S.p.A. PIAZZA DEL POPOLO N. 15 12038 Savigliano CN n. telefono e fax: 0172.2031

Dettagli

INDICE. Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla quinta edizione... PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO

INDICE. Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla quinta edizione... PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO XI Presentazione... Nota degli Autori... Prefazione alla quinta edizione... VII IX IX PARTE PRIMA IL DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO INTERNO E COMUNITARIO SEZIONE PRIMA PARTE GENERALE: IL SISTEMA DEL DIRITTO

Dettagli

CAPO XII. Del deposito SEZIONE I. Del deposito in generale

CAPO XII. Del deposito SEZIONE I. Del deposito in generale CAPO XII Del deposito SEZIONE I Del deposito in generale Art. 1766 Nozione Il deposito è il contratto col quale una parte riceve dall'altra una cosa mobile con l'obbligo di custodirla e di restituirla

Dettagli

Clausole e Condizioni generali dell industria Tessile Tedesca Testo del 01.01.2002

Clausole e Condizioni generali dell industria Tessile Tedesca Testo del 01.01.2002 Clausole e Condizioni generali dell industria Tessile Tedesca Testo del 01.01.2002 Queste clausole e condizioni generali sono valide esclusivamente tra commercianti 1 Luogo dell adempimento, consegna ed

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO FONDIARIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO FONDIARIO FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUO FONDIARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3-20825 Barlassina (MB) Tel.: 0362857711 Fax: 0362564276

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA. Diritto dei Mercati Finanziari prof. Luca Di Nella

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA. Diritto dei Mercati Finanziari prof. Luca Di Nella UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA Diritto dei Mercati Finanziari prof. Luca Di Nella anno accademico 2013/2014 Il mutuo e le garanzie SCHEMI Lezione avv. Laura Cavandoli 1 CONTRATTO

Dettagli

2) Il depositario può servirsi della cosa depositata? A) Sempre. B) Mai. C) Solo nel deposito irregolare.

2) Il depositario può servirsi della cosa depositata? A) Sempre. B) Mai. C) Solo nel deposito irregolare. Questionario n. 3 Comodato, deposito, Assicurazione, franchising Leasing, factoring e altri contratti 1) Il deposito è: A) Il contratto con il quale una parte si obbliga a far godere all altra una cosa

Dettagli

GLIEFFETTIDELLA SENTENZA DICHIARATIVA DIFALLIMENTO NEICONFRONTIDEICREDITORI

GLIEFFETTIDELLA SENTENZA DICHIARATIVA DIFALLIMENTO NEICONFRONTIDEICREDITORI RACCOLTA SISTEMATICA DIGIURISPRUDENZACOMMENTATA 45 Fondata da MARIO ROTOMDI Diretta da GIULIO LEVI LAURA BONACINA GLIEFFETTIDELLA SENTENZA DICHIARATIVA DIFALLIMENTO NEICONFRONTIDEICREDITORI MILANO - DOTT.

Dettagli

MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO.

MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO. 1 MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO. Fenomeni di mutamento della titolarità delle situazioni giuridiche soggettive facenti capo al rapporto obbligatorio: sub-ingresso di un soggetto nell

Dettagli

CONTRATTO DI LEASING. Con la presente scrittura privata da valere ad ogni. effetto di legge, tra: la... S.p.A. con sede in...

CONTRATTO DI LEASING. Con la presente scrittura privata da valere ad ogni. effetto di legge, tra: la... S.p.A. con sede in... CONTRATTO DI LEASING Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge, tra: la... S.p.A. con sede in... iscritta presso l Ufficio del registro delle imprese di... al n...., cod. fisc....,

Dettagli

INDICE SOMMARIO DEL CODICE CIVILE. Titolo Preliminare Disposizioni generali. Capo 1. Sezione 1

INDICE SOMMARIO DEL CODICE CIVILE. Titolo Preliminare Disposizioni generali. Capo 1. Sezione 1 Le Leggi e la loro applicazione INDICE SOMMARIO DEL CODICE CIVILE Titolo Preliminare Disposizioni generali La legge e il diritto Applicazione delle leggi Conflitto di leggi nel tempo Conflitto di leggi

Dettagli

DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI

DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI Via Caldera, 21 20153 Mil ano DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS. 385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO) E

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Introduzione... 1 PARTE I FONTI E CARATTERI DISTINTIVI DEL LEASING

INDICE-SOMMARIO. Introduzione... 1 PARTE I FONTI E CARATTERI DISTINTIVI DEL LEASING Introduzione... 1 PARTE I FONTI E CARATTERI DISTINTIVI DEL LEASING CAPITOLO I LA VICENDA ITALIANA DEL LEASING E LE COSTANTI DELL OPERAZIONE 1. Le fonti... 13 1.1. La definizione normativa del leasing contenuta

Dettagli

C.C. Sentenza N. 204449 del 18/5/05. Divieto di anatocismo alle rate a scadere.

C.C. Sentenza N. 204449 del 18/5/05. Divieto di anatocismo alle rate a scadere. MUTUI FONDIARI: Risoluzione del contratto. C.C. Sentenza N. 204449 del 18/5/05. Divieto di anatocismo alle rate a scadere. Premessa. L anatocismo viene praticato oltre che sui conti correnti anche sui

Dettagli

CODICE CIVILE. Libro Quarto Delle obbligazioni. Titolo III Dei singoli contratti. Capo XVII Dei contratti bancari. Sezione I Dei depositi bancari

CODICE CIVILE. Libro Quarto Delle obbligazioni. Titolo III Dei singoli contratti. Capo XVII Dei contratti bancari. Sezione I Dei depositi bancari CODICE CIVILE Libro Quarto Delle obbligazioni Titolo III Dei singoli contratti Capo XVII Dei contratti bancari Sezione I Dei depositi bancari Depositi di danaro. Art. 1834. Nei depositi di una somma di

Dettagli

MANUALE DEL RISARCIMENTO PER IL DANNO ALLA PERSONA

MANUALE DEL RISARCIMENTO PER IL DANNO ALLA PERSONA Novità Aprile 2014 Con Rassegna delle più significative sentenze suddivisa in base alle più importanti e attuali questioni giurisprudenziali Patrimoniale Non patrimoniale Biologico Morale Esistenziale

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE INDICE SOMMARIO XIII PREMESSA INTRODUZIONE 1 1. Gli strumenti di finanziamento dell impresa: le ragioni della riforma CAPITOLO 1 QUESTIONI LEGATE ALLA IDENTIFICAZIONE DELLA FATTISPECIE OBBLIGAZIONARIA

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA L ATTIVITÀ DI LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLO 1 I SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA L ATTIVITÀ DI LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLO 1 I SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO Presentazione del Prof. Vincenzo Buonocore... VII Prefazione.... XXI Introduzione... 1 PARTE PRIMA L ATTIVITÀ DI LOCAZIONE FINANZIARIA CAPITOLO 1 I SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO 1.1. Il d.lgs.

Dettagli

DIRITTO PRIVATO DIRITTO PRIVATO. Prof. Raffaele Tuccillo. Anno accademico 2014/2015 II semestre Pubblicità e diritti reali di garanzia

DIRITTO PRIVATO DIRITTO PRIVATO. Prof. Raffaele Tuccillo. Anno accademico 2014/2015 II semestre Pubblicità e diritti reali di garanzia DIRITTO PRIVATO DIRITTO PRIVATO Prof. Raffaele Tuccillo Anno accademico 2014/2015 II semestre Pubblicità e diritti reali di garanzia Pubblicità La PUBBLICITÀ è il sistema predisposto dal legislatore per

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo Secondo LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI ALLE COSE. 1. Premessa... Pag. 133. Sezione I

INDICE SOMMARIO. Capitolo Secondo LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI ALLE COSE. 1. Premessa... Pag. 133. Sezione I Capitolo Primo LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI IN GENERALE 1. Premessa e piano della trattazione... Pag. 1 2. Assicurazione danni ed assicurazione vita (rinvio)...» 3 3. Il principio indennitario...» 4

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. MUTUO FINALIZZATO ASSISTITO DA GARANZIA FIDEIUSSORIA (Contratto Capitale 5) Aggiornamento del 1 aprile 2007

FOGLIO INFORMATIVO. MUTUO FINALIZZATO ASSISTITO DA GARANZIA FIDEIUSSORIA (Contratto Capitale 5) Aggiornamento del 1 aprile 2007 FOGLIO INFORMATIVO Mod.01/07 MUTUO FINALIZZATO ASSISTITO DA GARANZIA FIDEIUSSORIA (Contratto Capitale 5) Aggiornamento del 1 aprile 2007 Sezione 1 - Informazioni sull Intermediario finanziario Denominazione

Dettagli

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio Nozione (2325 c.c.) Solo la società con il suo patrimonio risponde delle obbligazioni sociali Capitale sociale di almeno 120.000 euro Sola garanzia offerta ai creditori Creditori forti e deboli - gruppi

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO E NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO

SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO E NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO SOCIETA DI GESTIONE DEL RISPARMIO E NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO - Premessa: i delitti di riciclaggio e impiego di denaro ed utilità di provenienza illecita art 648-bis c.p. (Riciclaggio) Fuori dei casi di

Dettagli

Nel ricordo del prof. Luigi Cariota Ferrara

Nel ricordo del prof. Luigi Cariota Ferrara Nel ricordo del prof. Luigi Cariota Ferrara INDICE Introduzione 1. La vendita di cose mobili tra contratto «commerciale» (o «di impresa») e contratto «di consumo».... 1 2. La frammentaria sovrapposizione

Dettagli

CIRCOLARE N. 9/2007. N. pagine complessive: 7 - L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente

CIRCOLARE N. 9/2007. N. pagine complessive: 7 - L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente PROT. n. 49267 ENTE EMITTENTE: CIRCOLARE N. 9/2007 Direzione dell Agenzia OGGETTO: Articolo 8 del decreto legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, Portabilità del mutuo;

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1 CAPITOLO I LE GARANZIE NELLA DISCIPLINA GENERALE DEI CONTRATTI

INDICE SOMMARIO. Introduzione... 1 CAPITOLO I LE GARANZIE NELLA DISCIPLINA GENERALE DEI CONTRATTI INDICE SOMMARIO Introduzione... 1 CAPITOLO I LE GARANZIE NELLA DISCIPLINA GENERALE DEI CONTRATTI CAPITOLO II LE GARANZIE NEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA 2.1. Distinzione tra garanzie legali e convenzionali...

Dettagli

MUTUO FONDIARIO PRIMA CASA - EURIBOR

MUTUO FONDIARIO PRIMA CASA - EURIBOR FOGLIO INFORMATIVO relativo a: INFORMAZIONI SULLA BANCA MUTUO FONDIARIO PRIMA CASA - EURIBOR BANCA DELL'ALTA MURGIA CREDITO COOPERATIVO Soc. Coop. Piazza Zanardelli, 16-70022 - Altamura n. telefono e fax:

Dettagli

Indice PARTE PRIMA LA TRASCRIZIONE. Capitolo I Cenni generali sulla pubblicità. 1.1. Nozione e concetti generali... 3 1.2. Tipi di pubblicità...

Indice PARTE PRIMA LA TRASCRIZIONE. Capitolo I Cenni generali sulla pubblicità. 1.1. Nozione e concetti generali... 3 1.2. Tipi di pubblicità... PARTE PRIMA LA TRASCRIZIONE Cenni generali sulla pubblicità 1.1. Nozione e concetti generali... 3 1.2. Tipi di pubblicità... 4 I Principi generali e natura della trascrizione 2.1. Nozione e cenni storici....

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Avvertenza alla seconda edizione...

INDICE SOMMARIO. Avvertenza alla seconda edizione... INDICE SOMMARIO Avvertenza alla seconda edizione.......................... XV Art. 2941 (Sospensione per rapporto tra le parti) 1. La sospensione della prescrizione....................... 3 2. Impossibilità

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo I IL MERCATO FINANZIARIO

INDICE SOMMARIO. Capitolo I IL MERCATO FINANZIARIO INDICE SOMMARIO Premessa... XVII Introduzione... XIX Capitolo I IL MERCATO FINANZIARIO 1. Il concetto di mercato... 1 2. Segmenti tradizionali del mercato finanziario e l attenuarsi del significato della

Dettagli

REGOLE DI INSEDIAMENTO E DI ATTIVITÀ DELLE BANCHE

REGOLE DI INSEDIAMENTO E DI ATTIVITÀ DELLE BANCHE IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO PROF. MARIA ROSARIA NADDEO Indice 1 REGOLE DI INSEDIAMENTO E DI ATTIVITÀ DELLE BANCHE ---------------------------------------------- 3 2 L INGRESSO IN ITALIA DI BANCHE COMUNITARIE

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I VENDITA E MODELLI TRASLATIVI PROFILI STORICI E COMPARATISTICI

INDICE SOMMARIO CAPITOLO I VENDITA E MODELLI TRASLATIVI PROFILI STORICI E COMPARATISTICI INDICE SOMMARIO CAPITOLO I VENDITA E MODELLI TRASLATIVI PROFILI STORICI E COMPARATISTICI 1. Vendita e disciplina dei contratti di alienazione. L art. 1376 c.c. e il principio del consenso traslativo........................

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO E FONDIARIO PRIMA CASA destinato all acquisto di abitazione principale (Tasso Indicizzato)

MUTUO IPOTECARIO E FONDIARIO PRIMA CASA destinato all acquisto di abitazione principale (Tasso Indicizzato) FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO E FONDIARIO PRIMA CASA destinato all acquisto di abitazione principale (Tasso Indicizzato) Sezione I - Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA

Dettagli

Titolo I MODIFICHE AL CODICE PENALE

Titolo I MODIFICHE AL CODICE PENALE DISEGNO DI LEGGE RECANTE MODIFICHE ALLA NORMATIVA PENALE, SOSTANZIALE E PROCESSUALE, E ORDINAMENTALE PER IL RAFFORZAMENTO DELLE GARANZIE DIFENSIVE E LA DURATA RAGIONEVOLE DEI PROCESSI E PER UN MAGGIORE

Dettagli

INDICE SOMMARIO GLI ARTT. 1904-1918 DEL CODICE CIVILE E LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI.

INDICE SOMMARIO GLI ARTT. 1904-1918 DEL CODICE CIVILE E LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI. INDICE SOMMARIO GLI ARTT. 1904-1918 DEL CODICE CIVILE E LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI. 1. Le assicurazioni contro i danni. L interpretazione degli articoli 1904-1918 del Codice civile mediante il criterio

Dettagli

Variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (tassi di interesse, commissioni e spese) ove contrattualmente previsto.

Variazione in senso sfavorevole delle condizioni economiche (tassi di interesse, commissioni e spese) ove contrattualmente previsto. Foglio informativo relativo all' APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE Sezione I - Informazioni sulla Banca Banca di Credito Cooperativo di Tarsia (CS) soc. coop. Sede legale e amministrativa: Tarsia (CS),

Dettagli

Azione revocatoria ordinaria

Azione revocatoria ordinaria INDICE SOMMARIO Parte Prima Azione revocatoria ordinaria VINCENZO VITALONE CAPITOLO PRIMO LA NATURA DELL AZIONE REVOCATORIA ORDINARIA........... pag. 3 CAPITOLO SECONDO GLI ATTI REVOCABILI 1. Le esclusioni............................»

Dettagli

Libro IV Delle obbligazioni Pag. Titolo III - Dei singoli contratti...» 9 Capo I - Della vendita...» 9

Libro IV Delle obbligazioni Pag. Titolo III - Dei singoli contratti...» 9 Capo I - Della vendita...» 9 Indice sistematico Parte Prima Codice civile Libro IV Delle obbligazioni Pag. Titolo III - Dei singoli contratti...» 9 Capo I - Della vendita...» 9 Sezione I - Disposizioni generali...» 9 1 - Delle obbligazioni

Dettagli

MPS Banca Personale S.p.A. Lecce, Strada Provinciale Lecce Surbo WWW.MPSBANCAPERSONALE.IT. Numero: 5544

MPS Banca Personale S.p.A. Lecce, Strada Provinciale Lecce Surbo WWW.MPSBANCAPERSONALE.IT. Numero: 5544 ÃÃ Ã )RJOLR,QIRUPDWLYR Ã Pag. 1 / 5 &2175$772',3(*12,1)250$=,21,68//$%$1&$ '(120,1$=,21(( MPS Banca Personale S.p.A )250$*,85,',&$ 6('(/(*$/(( Lecce, Strada Provinciale Lecce Surbo $00,1,675$7,9$,1',5,==27(/(0$7,&2

Dettagli

LIBRETTI NOMINATIVI LIBRETTI AL PORTATORE

LIBRETTI NOMINATIVI LIBRETTI AL PORTATORE Foglio informativo relativo al contratto di DEPOSITO A RISPARMIO Sezione I Informazioni sulla banca Banca di Credito Cooperativo di Tarsia (CS) soc. coop. Sede legale e amministrativa: Tarsia, Via Olivella,

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax: 0804316601 E-mail:

Dettagli

Le vicende della quota nelle società personali

Le vicende della quota nelle società personali Le vicende della quota nelle società personali A causa dell INTUITUS PERSONAE, nelle società di persone le variazioni nella composizione soggettiva della compagine sociale sono apprezzate come vere e proprie

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Prof. Massimo Caratelli Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario FATTO

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Prof. Massimo Caratelli Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario FATTO IL COLLEGIO DI ROMA composto dai Signori: Avv. Bruno De Carolis Presidente Prof. Avv. Pietro Sirena Prof. Avv. Vincenzo Meli Membro designato dalla Banca d'italia [Estensore] Membro designato dalla Banca

Dettagli

Il D.lgs. 231/2007 in materia di antiriciclaggio, tra novità legislative, ruolo degli Organi e delle Autorità di Vigilanza ed impianto sanzionatorio

Il D.lgs. 231/2007 in materia di antiriciclaggio, tra novità legislative, ruolo degli Organi e delle Autorità di Vigilanza ed impianto sanzionatorio Il D.lgs. 231/2007 in materia di antiriciclaggio, tra novità legislative, ruolo degli Organi e delle Autorità di Vigilanza ed impianto sanzionatorio 1 La normativa Il D. lgs. 231/07 ha dato attuazione

Dettagli

Foglio Informativo. MUTUO IMPRESA - START UP Ipotecario - Tasso variabile per fronteggiare i costi di avvio di nuove iniziative imprenditoriali

Foglio Informativo. MUTUO IMPRESA - START UP Ipotecario - Tasso variabile per fronteggiare i costi di avvio di nuove iniziative imprenditoriali Foglio Informativo MUTUO IMPRESA - START UP Ipotecario - Tasso variabile per fronteggiare i costi di avvio di nuove iniziative imprenditoriali Destinatari: micro, piccole e medie imprese INFORMAZIONI SULLA

Dettagli

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI INDICE Presentazione... Avvertenza... pag VII XIII Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione per la salvaguardia dei diritti

Dettagli

IL CONCORDATO PREVENTIVO Schema di sintesi

IL CONCORDATO PREVENTIVO Schema di sintesi IL CONCORDATO PREVENTIVO Schema di sintesi Premessa. La pendenza della procedura di concordato preventivo non produce uno spossessamento del debitore ma soltanto una limitazione dei suoi poteri. Tale limitazione

Dettagli