Lettera aperta del Preside della Facoltà. Il sistema universitario italiano. Breve storia della Facoltà di Ingegneria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lettera aperta del Preside della Facoltà. Il sistema universitario italiano. Breve storia della Facoltà di Ingegneria"

Transcript

1 1 2011/2012

2 Indice Lettera aperta del Preside della Facoltà Introduzione Struttura dell Ateneo Il sistema universitario italiano Breve storia della Facoltà di Ingegneria Planimetria generale Come raggiungerci Dipartimenti Servizi di Ateneo. Biblioteca del distretto tecnologico Servizi per gli studenti Corsi di Laurea della Facoltà di Ingegneria Iscrizione alle prove di ingresso e di conoscenza linguistica per i Corsi di Laurea ad accesso libero e programmato Come prepararsi alla prova di ingresso per i Corsi di Laurea ad accesso libero e programmato Calendario attività didattica A.A. 2011/2012 Corsi di Laurea attivati Corso di Laurea in Ingegneria Civile

3 Corso di Laurea in Ingegneria Civile Manifesto degli studi A.A. 2011/12 Corso di Laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Corso di Laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Manifesto degli studi A.A. 2011/12 Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica ed Elettronica Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica ed Elettronica Manifesto degli studi A.A. 2011/12 Corso di Laurea in Ingegneria Chimica Corso di Laurea in Ingegneria Chimica Manifesto degli studi A.A. 2011/12 Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Manifesto degli studi A.A. 2011/12 Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica Manifesto degli studi A.A. 2011/12 Organizzazione Facoltà 3

4 Lettera aperta del Preside della Facoltà Cari studenti, in occasione dell inizio del nuovo anno accademico do il benvenuto a Voi, che avete scelto di affidare la Vostra formazione alla Facoltà di Ingegneria. Si sta avviando un periodo di condivisione di obiettivi e fatiche che Vi faranno ottenere una solida preparazione, indispensabile per affrontare il mondo del lavoro: riuscire negli studi oggi consentirà le affermazioni professionali del domani. Il successo negli studi può essere conseguito grazie alla sinergia data dalla collaborazione degli studenti, dei docenti e del Preside. In quest ottica Vi porgo il mio più caloroso augurio di buon inizio anno accademico e metto a Vostra disposizione questa Guida dello Studente con l intento di illustrare al meglio i servizi, le strutture e l offerta formativa della Facoltà di Ingegneria di Cagliari. Tenete questa Guida a portata di mano: la troverete utile in diverse occasioni! Con l auspicio che realizziate pienamente e al meglio i Vostri progetti, Vi auguro buon lavoro Il Preside 3

5 Introduzione L obiettivo della Guida è fornire agli studenti che intendono iscriversi alla Facoltà di Ingegneria uno strumento utile per orientarsi negli studi che si accingono ad intraprendere. La Guida è disponibile anche online nel sito della Facoltà (www.unica.it/ingegneria) dove saranno apportate via via le modifiche che si renderanno necessarie, in particolare per quanto attiene la parte dedicata ai Regolamenti didattici dei Corsi di Laurea previsti dall offerta formativa 2011/12. La Guida è articolata in diverse sezioni che illustrano, partendo dall architettura del sistema universitario italiano, in dettaglio, l offerta formativa della Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Cagliari, le strutture e i servizi offerti. Una sezione specifica è dedicata ai contenuti e alle modalità di svolgimento delle prove di ingresso e di conoscenza linguistica e alla successiva immatricolazione. Si è ritenuto anche utile per gli utenti riportare una piantina topografica al fine di individuare con facilità le strutture della Facoltà. Per le ulteriori informazioni che non sono contenute nella Guida, il personale docente e quello tecnico-amministrativo della Segreteria della Facoltà è a disposizione degli studenti, in particolare delle matricole. 4

6 Titoli di studio rilasciati dal sistema scolastico italiano, con la loro sequenza e gradualità scuola primaria scuola secondaria di I grado 13 anni scuola secondaria di II grado Laurea Laurea Magistrale a Ciclo Unico Master Universitario di I Livello Laurea Magistrale Master Universitario di II Livello Dottorato di Ricerca CORSO DI SPECIALIZZAZIONE 5

7 Struttura dell Ateneo Per l organizzazione, il coordinamento e la gestione delle attività didattiche e di ricerca, l Ateneo si articola in Facoltà e Dipartimenti. I riferimenti organizzativi per la didattica sono le Facoltà, le Classi dei Corsi di studio e i Corsi di studio, mentre i riferimenti organizzativi per la ricerca sono le aree scientifico-disciplinari e i Dipartimenti. Sono inoltre previste dallo Statuto altre strutture rivolte alla gestione dei servizi (es: servizio bibliotecario). Facoltà Classi di Corsi di studio Corsi di studio Settori scientifico-disciplinari Aree scientifico-disciplinari Dipartimenti Le Facoltà sono le strutture primarie per il coordinamento e l organizzazione dell attività didattica delle Classi e dei Corsi di studio ad esse afferenti. Le Facoltà sono le strutture di appartenenza dei professori e dei ricercatori. I Corsi di studio dello stesso livello aventi gli stessi obiettivi formativi qualificanti, sono raggruppati in Classi di appartenenza. I Titoli conseguiti al termine dei Corsi di studio dello stesso livello, appartenenti alla stessa Classe, hanno identico valore legale. In ciascuna Classe possono essere attivati, come già detto, uno o più Corsi di studio, in conformità alle disposizioni legislative e ai regolamentari vigenti. I Corsi di studio, al termine dei quali, previo superamento dell esame finale, vengono rilasciati i titoli accademici, hanno denomizioni indicative delle specifiche competenze scientifiche e professionali acquisite. I settori scientifico-disciplinari sono raggruppamenti di discipline tra loro affini così come definite dal D.M. del 4 ottobre L Area scientifico-disciplinare ha il compito di provvedere al coordinamento scientifico e di riunire in uno stesso ambito le competenze necessarie per l attività didattica di discipline afferenti a settori affini o contigui. I Dipartimenti sono strutture organizzative di uno o più settori scientifico-disciplinari omogenei per finalità o per metodi di ricerca. Al Dipartimento afferiscono i professori di ruolo e fuori ruolo e i ricercatori, secondo le modalità previste dal Regolamento Generale di Ateneo. 6

8 Il sistema universitario italiano A partire dal 1999 gli studi universitari italiani sono stati ristrutturati in modo da rispondere agli obiettivi del Processo di Bologna con l intento di realizzare uno Spazio Europeo dell Istruzione Superiore, integrato a quello della ricerca al fine di accrescere l occupabilità e la mobilità dei cittadini europei e promuovere l istruzione europea nel mondo. A tal fine il percorso universitario è stato articolato su tre cicli. Primo ciclo Secondo ciclo È costituito esclusivamente dai Corsi di Laurea. Essi hanno l obiettivo di assicurare agli studenti un adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e l acquisizione di specifiche conoscenze professionali. Requisito minimo per l accesso è il diploma italiano di scuola secondaria superiore o un titolo straniero riconosciuto idoneo. L ammissione può essere subordinata alla verifica di ulteriori condizioni (es. prova di ingresso tesa ad accertare le conoscenze possedute). I Corsi di Laurea hanno durata triennale e al termine del percorso formativo lo studente avrà acquisito 180 crediti ECTS (European Credit Transfer System) e il titolo accademico di laurea (titolo di livello Bachelor del Processo di Bologna) a cui corrisponde la qualifica di Dottore. La laurea consente la partecipazione a concorsi per il pubblico impiego, l ingresso nel mondo del lavoro e/o delle professioni regolamentate; dà inoltre accesso a tutti i Corsi di studio del 2 ciclo universitario. Corsi di Laurea Magistrale; Corsi di Master Universitario di 1 livello. Corsi di Laurea Magistrale L obiettivo dei Corsi di Laurea magistrale consiste nel fornire allo studente una formazione di livello avanzato per l esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici. L accesso ai Corsi di Laurea magistrale è subordinato al possesso della laurea o di un titolo straniero riconosciuto idoneo. L ammissione è soggetta a requisiti specifici decisi dalle singole Università. Gli studi hanno durata biennale e comportano l acquisizione di 120 crediti ECTS e il titolo accademico di laurea magistrale (titolo di livello Master del Processo di Bologna) a cui corrisponde la qualifica di Dottore magistrale. Le lauree magistrali consentono la partecipazione a concorsi per il pubblico 7

9 impiego, l ingresso nel mondo del lavoro e/o delle professioni regolamentate; danno inoltre accesso ai Corsi di Dottorato di Ricerca come pure a tutti gli altri Corsi di studio del 3 ciclo universitario Corsi di Master Universitario di 1 livello Corsi di Master Universitario di 1 livello sono corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente a cui si accede con una laurea o un titolo straniero riconosciuto idoneo; l ammissione può essere subordinata al possesso di ulteriori requisiti. La durata è almeno annuale, comporta l acquisizione di almeno 60 crediti ECTS e il titolo accademico di Master Universitario di primo livello. Il Master Universitario di 1 livello non dà accesso né ai Corsi di Dottorato di Ricerca né ad altri Corsi del 3 ciclo. Terzo ciclo Gli studi di 3 ciclo comprendono: Corsi di Dottorato di Ricerca; Corsi di Specializzazione; Corsi di Master Universitario di 2 livello. Corsi di Dottorato di Ricerca Obiettivo dei Corsi di Dottorato di Ricerca è l acquisizione di una corretta metodologia per la ricerca scientifica avanzata o di professionalità di elevatissimo livello. I Corsi di Dottorato di Ricerca possono prevedere metodologie didattiche specifiche quali l utilizzo di nuove tecnologie, periodo di studi all estero, stages in laboratori di ricerca. Vi si accede con la laurea magistrale o con un titolo straniero riconosciuto idoneo. L ammissione è subordinata al superamento di un concorso e la durata legale è di almeno 3 anni, comporta l acquisizione di 180 crediti CFR (Credito di Formazione alla Ricerca) e il titolo accademico di Dottore di Ricerca. Corsi di Specializzazione I Corsi di Specializzazione hanno l obiettivo di fornire conoscenze e abilità per l esercizio di attività professionali di alta qualificazione, specialmente nel settore delle specialità mediche, cliniche e chirurgiche, ma sono stati istituiti Corsi di Specializzazio- 8

10 ne anche per la formazione professionale in altri contesti. I Corsi di Specializzazione possono essere istituiti solo in applicazione di specifiche leggi o di direttive dell UE. L accesso è consentito ai possessori almeno della laurea o di un titolo straniero riconosciuto idoneo; ad ogni modo i requisiti di ammissione, la durata, i crediti acquisiti e i titoli riconosciuti sono dettati dai decreti ministeriali di istituzione. Corsi di Master Universitario di 2 livello I Corsi di Master Universitario di 2 livello sono corsi di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente a cui si accede con una laurea magistrale o con un titolo straniero riconosciuto idoneo. L ammissione può essere subordinata al possesso di ulteriori requisiti e la durata è minimo annuale. Per il conseguimento del titolo di Master Universitario di 2 livello è necessario aver maturato almeno 60 crediti. Crediti Formativi Universitari Classi di Corsi di Studi Diploma Supplement I percorsi formativi dei Corsi di studio sono strutturati in crediti formativi universitari (CFU). Al CFU corrispondono normalmente 25 ore di lavoro per studente (lezioni frontali, studio assistito e individuale). La quantità media di lavoro di apprendimento svolto in un anno da uno studente iscritto a tempo pieno è convenzionalmente fissata in 60 crediti. I Corsi di Laurea e i Corsi di Laurea magistrale (inclusi quelli a ciclo unico) che condividono gli stessi obiettivi formativi e gli stessi tipi di attività formative fondamentali, sono riuniti in gruppi denominati classi di appartenenza (rispettivamente classi di laurea e classi di laurea magistrale). I contenuti formativi di ciascun Corso di studio sono fissati autonomamente dalle singole Università; tuttavia per i Corsi di Laurea e i Corsi di Laurea magistrale, le Università devono obbligatoriamente inserire alcune attività formative determinate a livello nazionale. Tali requisiti vengono stabiliti in relazione a ciascuna classe di appartenenza. I titoli conseguiti al termine dei Corsi di studio dello stesso livello appartenenti alla stessa classe, hanno identico valore legale e sono corredati dal supplemento al diploma (Diploma Supplement). Il Diploma Supplement è una certificazione integrativa del titolo ufficiale consegui- 9

11 to al termine di un Corso di studi in una Università o in un istituto di istruzione superiore e corrisponde al modello europeo sviluppato per iniziativa della Commissione Europea, del Consiglio d Europa e dell Unesco. È rilasciato in italiano e in inglese come supplemento al diploma e riporta la descrizione della natura, del livello, del contesto, del contenuto e dello status degli studi effettuati e completati dallo studente (è costituito da otto sezioni: dati anagrafici, titolo di studio, livello del titolo, curriculum e voti, funzioni del titolo, informazioni aggiuntive, certificazione, descrizione del sistema nazionale di istruzione superiore). È fondamentale per: rendere più trasparente il titolo di studio, integrandolo con la descrizione del curriculum di studi effettivamente seguito; valorizzare il contenuto della nuova offerta didattica degli atenei e la loro autonomia, accompagnando l evoluzione sempre più rapida del titolo; favorire la mobilità degli studenti, l accesso a studi ulteriori e alla formazione permanente; facilitare la conoscenza e la valutazione dei nuovi titoli accademici da parte dei datori di lavoro; rendere più agevole il riconoscimento accademico e professionale dei titoli italiani all estero e la libera circolazione internazionale dei nostri laureati. Titoli Accademici La normativa universitaria più recente (DM 270/04) ha dettagliato i titoli accademici corrispondenti ai nuovi gradi accademici: la laurea che dà diritto al titolo di Dottore; la laurea magistrale a quello di Dottore magistrale; il Dottorato di Ricerca a quella di Dottore di Ricerca. 10

12 Breve storia della Facoltà di Ingegneria 11 La Facoltà di Ingegneria è stata fondata nell anno 1939 ed ha iniziato le attività didattiche con un Corso di Laurea in Ingegneria Mineraria. Successivamente, nell A.A. 1950/51, la Facoltà fu autorizzata a istituire il Corso di Laurea in Ingegneria Civile che, dall A.A. 1960/61, poté articolarsi negli indirizzi di Edile, Idraulica e Trasporti. Nell A.A. 1965/66 si aggiunsero i Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria Chimica. Nell A.A. 1974/75 venne attivato il Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica e nell A.A. 1990/91 quello di Ingegneria Elettronica. La riforma degli studi di Ingegneria del 1989 comportò la trasformazione del Corso di Laurea di Ingegneria Mineraria nel nuovo Corso di Laurea Ingegneria per l Ambiente e il Territorio. I Corsi di Laurea rimasero tali sino alla riforma universitaria del 1999 e la Facoltà di Ingegneria di Cagliari è stata la prima in Italia, in via sperimentale, a modificare l offerta didattica secondo le nuove disposizioni. Il nuovo assetto degli studi dei Corsi di Laurea in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria Chimica è stato definito già a partire dall A.A. 1998/99. Successivamente sono stati adeguati i Corsi di Laurea in Ingegneria Elettrica, Elettronica, Edile e Ingegneria per l Ambiente e il Territorio (2000), Ingegneria Civile (2001), Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali (TCRBC) con Ingegneria Edile Architettura e Ingegneria Biomedica (2004). L offerta didattica della Facoltà è stata completata con i Corsi di Laurea specialistica in Ingegneria Energetica (2004) ed Ingegneria delle Telecomunicazioni (2006). Nell A.A. 2006/2007 è nata la Facoltà di Architettura con i Corsi di Laurea in Architettura delle Costruzioni, Edilizia e Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali (TCRBC) e contemporaneamente sono stati soppressi nella Facoltà di Ingegneria i Corsi di Laurea di Ingegneria Edile, Ingegneria Edile - Architettura e TCR- BC. L offerta formativa della Facoltà di Ingegneria, nell A.A. 2011/12, prevede, pertanto, sei Corsi di Laurea di primo livello e otto Corsi di Laurea magistrale. Lauree: Ingegneria Civile, Ingegneria per l Ambiente e il Territorio, Ingegneria Elettrica ed elettronica, Ingegneria Chimica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria Biomedica. Lauree magistrali: Ingegneria Chimica, Ingegneria Civile, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Meccanica, Ingegneria per l Ambiente e il Territorio, Ingegneria delle Telecomunicazioni.

13 Planimetria generale ACCESSI ALLA FACOLTÀ 1. Ingresso principale 2. Dipartimento di Matematica 3. Padiglione presidenza, Segreteria studenti, biblioteca centrale 4. Aule X Y V Z Aula informatica di Ateneo 5. Dipartimento di Ingegneria Elettrica/Elettronica - Parcheggi coperti 6. Padiglione presidenza, Segreteria studenti, Biblioteca centrale AULE A. AB - CD - E - F - G - H - I - L - M - N- O - P - Q - R - S T - U B. X - Y - V - Z - Aula informatica di Ateneo C. B0 - B1 E. Aula magna Facoltà G. Alfa e Beta H. Aule A - B - C - D - Aula informatica Centro Linguistico d Ateneo Q. Aule STRUTTURE A. Padiglione Presidenza, Segreteria studenti, Biblioteca Centrale B. 1 Padiglione Aule via Is Maglias C. Dipartimento di Ingegneria Elettrica-Elettronica D. Dipartimento di Ingegneria Chimica e biblioteca del Dipartimento Dipartimento di Geoingegneria e Tecnologie Ambientali (DIGITA) E. Aula magna Facoltà F. Dipartimento di Geoingegneria e Tecnologie Ambientali (DIGITA) e biblioteca del DIGITA G. Padiglione aule Alfa e Beta H. Dipartimento di Matematica I. Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Dipartimento di Ingegneria del Territorio- Sezione Urbanistica e biblioteca del Dipartimento. L. Laboratorio di Grandi Strutture M. Dipartimento di Ingegneria Meccanica e biblioteca del Dipartimento N. Dipartimento di Ingegneria Elettrica-Elettronica e biblioteca del Dipartimento, Dipartimento di Ingegneria del Territorio- Sezione Idraulica O. Dipartimento di Ingegneria del Territorio- Sezione Trasporti e Biblioteca del Dipartimento- Sezione Geofisica e Geologia applicata e biblioteca del Dipartimento P. Uffici della direzione reti e servizi informatici (DRSI) Q. 2 Padiglione aule via Is Maglias

14 Dalla Stazione delle Ferrovie dello Stato e dall Arst - prendere la linea 5 in via Roma (direzione via Cinquini) - scendere alla fermata di viale Merello (fronte Facoltà di Ingegneria) oppure - prendere la linea 8 direzione Policlinico Universitario - scendere alla fermata in Piazza d Armi (Facoltà di Ingegneria) Dalla casa dello studente di via Biasi - prendere la linea 3 (direzione via Abruzzi) in via dei Donoratico (angolo via Capula) - scendere alla fermata di via Is Mirrionis (lato distributore) - recarsi dall altro lato della strada alla fermata via Is Mirrionis (ang. via Timavo) - prendere la linea 5 (direzione via Vergine di Lucca) - scendere alla fermata di viale Merello (fronte Facoltà Ingegneria) - prendere la linea 3 (direzione via Abruzzi) in via dei Donoratico (angolo via Capula) - scendere alla prima fermata di via Is Mirrionis (fronte Splendor) - salire a piedi la salita di via is Mirrionis sino a piazza d Armi oppure - prendere la linea 3 (direzione via Abruzzi) in via dei Donoratico (angolo via Capula) - scendere alla fermata di via Liguria fronte via Istria - proseguire a piedi per tutta via Istria, girare a destra in via Basilicata e poi a sinistra in via Trentino, entrare nella Facoltà di Lettere e di Scienze della Formazione, procedere verso l ingresso della casa dello Studente e prendere le scalette che portano in piazza d Armi Dalla casa dello studente di via Roma vedi percorso dalla Stazione Dalla casa dello studente di via Businco - raggiungere la fermata di via D. Deliperi (Scuola) - prendere la linea 1 (direzione via F. Gioia) - prendere la linea 8 (piazza Matteotti, fronte Fs) -scendere alla fermata di Via Is Maglias (angolo via Punici) Come raggiungerci 13

15 Dalla casa dello studente di via Monte Santo - raggiungere la fermata di via Is Mirrionis (angolo via Timavo) - prendere la linea 5 (direzione via Vergine di Lucca) - scendere alla fermata piazza d Armi (fronte Facoltà Ingegneria) oppure - raggiungere la fermata di via Is Maglias (angolo via Asiago) - prendere la linea 8 (direzione piazza Matteotti) - scendere alla fermata di via Is Maglias (fronte Facoltà di Ingegneria) Dal quartiere San Benedetto - possibilità di prendere le linee 3 e 6. - per quel che riguarda la linea 3 seguire le indicazioni date per il percorso dalla casa dello studente di via Biasi dopo aver localizzato la fermata del 3 a voi più vicina in direzione via Abruzzi. - per quel che riguarda la linea 6, dopo aver localizzato la fermata più vicina in direzione parcheggi stadio (capolinea fronte mercato civico), si possono avere due opzioni: scendere in via La Vega e salire in viale San Vincenzo tramite le scale, da questo punto girare verso destra sino ad arrivare in piazza d Armi. scendere all ultima fermata di via La Vega e girare a destra in viale San Vincenzo e procedere sino a piazza d Armi oppure - se si preferisce camminare di meno e ci si trova nelle vicinanze di linee come M, 30, 31, prendere una di queste sino a piazza Matteotti, scendere e prendere uno dei mezzi come descritto nel percorso dalla stazione FS. Dal quartiere Is Mirrionis - se ci si trova nelle vicinanze della salita di Is Mirrionis il metodo più facile per raggiungerci è camminare sino a piazza d Armi. - altrimenti prendere la linea 5 in direzione via Vergine di Lucca e scendere alla fermata di viale Merello (fronte Facoltà Ingegneria). 14

16 Dal quartire Castello - arrivare alla fermata della linea 8 più vicina in direzione Policlinico Universitario - scendere alla fermata in viale Merello (fronte Facoltà Ingegneria) oppure - a piedi arrivare sino a viale Buoncammino, percorrerlo interamente sino ad arrivare in piazza d Armi Dal quartiere Sant Elia (individuare il nome della linea che transita più vicino) - prendere la linea tre in direzione via Abruzzi. - scegliere di scendere in via Is Mirrionis e proseguire a piedi, o scendere in via Is Mirrionis e prendere la linea 5, o scendere in via Liguria (angolo via Istria) e procedere come descritto nel percorso dalla casa dello studente di via Biasi) oppure -prendere la linea 5 in direzione via Cinquini e scendere alla fermata di via Is Mirrionis lato Lettere e Scienze della Formazione oppure - prendere la linea PQ in direzione p.zza Matteotti. Da qui seguire le indicazioni scritte nel percorso dalla stazione FS Per ulteriori informazioni consultare il sito internet e calcolare il percorso 15

17 Dipartimenti consulta la pagina precedente per trovare l ubicazione all interno della Facoltà. Dipartimento di Ingegneria Chimica e Materiali Direttore: Prof. Giampaolo Mura Ubicazione: Facoltà di Ingegneria Via Marengo, Cagliari Tel: Sito web: Dipartimento di Ingegneria Meccanica Direttore: Prof. Giorgio Cau Ubicazione: Facoltà di Ingegneria - Via Marengo, Cagliari Tel: Fax: Sito web: Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Direttore: Prof. Fabrizio Pilo Ubicazione: Facoltà di Ingegneria - Via Marengo, Cagliari Tel: Fax: Sito web: Dipartimento di Ingegneria del Territorio Direttore: Prof. Paolo Giuseppe Mura Ubicazione: Facoltà di Ingegneria - Via Marengo, Cagliari Tel: Fax: Sito web: Dipartimento di Geoingegneria e Tecnologie Ambientali Direttore: Prof. Pier Paolo Manca Ubicazione: Facoltà di Ingegneria - Via Marengo, Cagliari Tel: Fax: Sito web: 16

18 17 Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Infrastrutturale e Geomatica Direttore: Prof. Franco Annunziata Ubicazione: Facoltà di Ingegneria - Via Marengo, Cagliari Tel: /5403 Fax: Sito web:

19 Servizi di Ateneo Biblioteca del Distretto Tecnologico Biblioteca centrale Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì - venerdì ; sabato Tel Fax Sito web: Sezione Geoingegneria e Tecnologie Ambientali Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì venerdì ; lunedì e venerdì: Tel Sito web: Sezione Ingegneria del territorio Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì venerdì ; martedì e giovedì: Tel Sito web: Sezione Ingegneria Strutturale Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì venerdì ; martedì e giovedì: Tel Fax Sito web: Sezione Ingegneria Chimica Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì venerdì ; martedì - giovedì Tel Fax Sito web: =16&Itemid=31&lang=it 18

20 Sezione Ingegneria Meccanica Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì venerdì ; lunedì e mercoledì Tel Fax Sito web: Fondo librario presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Ubicazione: Via Marengo, Cagliari Orario: lunedì giovedì ; venerdì Tel Sito web: Sezione Architettura Ubicazione: Via Corte d Appello, Cagliari Orario: lunedì venerdì ; lmartedì e giovedì tel.: /48; fax: Sito web: 19

21 Servizi per gli studenti CLA CUS ERSU Mobilità Studentesca Centro Linguistico D ateneo Centro di servizi finalizzati all'insegnamento delle lingue straniere. Ubicazione: Viale San Vincenzo Cagliari, Cagliari Tel.: (dalle 12 alle 20) (dalle 8 alle 15:30) Fax: Sito web: Centro Universitario Sportivo Permette a tutti gli studenti di praticare gli sport preferiti, sia individuali che di squadra. Ubicazione: Via Is Mirrionis, 2 Loc. Sa Duchessa (segreteria C.U.S.) Tel.: Fax: Cittadella Universitaria (segreteria presso impianto sportivo) Tel.: Sito web: ERSU: Ente per il diritto allo studio, favorisce la promozione e l accesso ai corsi universitari o post-universitari. Ubicazione: Corso Vittorio Emanuele II, 68 (sede amministrativa) Tel.: e numero verde gratuito Fax: Sito web: Erasmus & Mobilità studentesca Organizza la mobilità studentesca all estero e i relativi percorsi di studio. Ubicazione: Palazzo Cugia: Via S.Croce, Cagliari Tel.: Fax:

22 Sito web: Relazioni internazionali Mobilità studentesca Aule informatiche di Ateneo Aule informatiche di Ateneo Ubicazione: Asse Didattico D5 - Cittadella Universitaria di Monserrato Orari: nel mese di agosto apertura solo la mattina e chiusura nella settimana di ferragosto - Orario la mattina dal lunedì al venerdì 9.00/13.00 e il pomeriggio 14.00/17.00 (martedì e giovedì). L aula è dotata di 20 personal computer e 1 stampante. Ubicazione: Facoltà di Ingegneria, via Marengo, 2 Orari: nel mese di agosto apertura solo la mattina e chiusura nella settimana di ferragosto - Orario la mattina dal lunedì al venerdì 9.00/13.00 e il pomeriggio 15.00/18.00 (martedì e giovedì). L aula è dotata di 20 personal computer e 1 stampante. 21

23 Corsi di Laurea della Facoltà di Ingegneria I Corsi di Laurea attivati presso la Facoltà di Ingegneria dell Università degli Studi di Cagliari per l A.A. 2011/12 sono: - Ingegneria per l Ambiente e il Territorio - Ingegneria Biomedica - Ingegneria Civile - Ingegneria Chimica - Ingegneria Elettrica ed Elettronica - Ingegneria Meccanica Tutti i Corsi di Laurea sono ad accesso programmato, ovvero l accesso è limitato a 150 posti (vedi bando di selezione al link: Gli studenti che intendono iscriversi alla Facoltà di Ingegneria dell Università di Cagliari devono sostenere obbligatoriamente: la prova di ingresso e la prova di conoscenza linguistica La prova di ingresso ha finalità selettive per limitare l accesso degli studenti entro il numero di 150 posti. Oltre la prova di ingresso gli studenti che intendono iscriversi alla Facoltà di Ingegneria devono obbligatoriamente sostenere anche la prova di conoscenza linguistica volta ad accertare il livello di conoscenza della lingua inglese. A partire dal mese di luglio, lo studente deve intraprendere un cammino che lo porterà all immatricolazione vera e propria nella Facoltà di Ingegneria. Il Percorso da seguire per giungere all immatricolazione vera e propria è il seguente: 1) iscrizione alle prove di ingresso e di conoscenza linguistica; 22

24 2) svolgimento delle prove di ingresso e di conoscenza linguistica (6 settembre 2011); 3) immatricolazione on-line (entro il20 settembre 2011). Iscrizione alle prove di ingresso e di conoscenza linguistica 21 luglio 25 agosto 2011 Prove di ingresso e di conoscenza linguistica 6 settembre 2011 Immatricolazione on-line entro il 20 settembre

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE INDICE A che cosa serve la prova di ammissione pag. I Come è strutturata la prova III Come rispondere al questionario V Indicazioni sulle principali conoscenze richieste XII Testo della prova del 4 settembre

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE IMMATRICOLAZIONI AL PRIMO ANNO DEI CORSI DI LAUREA TRIENNA- LI IN INGEGNERIA DEL POLITECNICO DI BARI - A.A. 2015/2016 Sommario REGOLAMENTO TEST DI AMMISSIONE...

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 MACROAREA DI INGEGNERIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO,DIRETTAMENTE FINALIZZATI ALLA FORMAZIONE DI ARCHITETTO INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA

Dettagli

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI,

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Scuola di Ingegneria e Architettura

Scuola di Ingegneria e Architettura Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Bando per l ammissione ai Corsi di laurea a numero programmato - Anno Accademico 2014/2015 Il presente bando, congiunto tra la Scuola di Ingegneria e Architettura

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D.R. n. 1000 del 16.7.2013 Master di I Livello in MANAGEMENT DEI PRODOTTI E SERVIZI DELLA COMUNICAZIONE I L R E T T O R E VISTO lo Statuto dell'università degli Studi di Cagliari, emanato con D.R. n. 339

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento contiene le norme organizzative, amministrative e disciplinari alla cui osservanza sono tenuti

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA E CHIRURGIA (CLASSE LM-41) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con delibera del Senato Accademico del 19 luglio 2011) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione

Dettagli

ESAME DI STATO 2002 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2002 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARCHIMEDE 4/ 97 ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA In un

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E

Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E Ripartizione Relazioni Studenti I L R E T T O R E VISTA la legge 9 maggio 1989. n. 168; VISTO il D.P.R. del 3 maggio 1957 n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

Iscrizione al primo anno dei corsi di Laurea delle Scuole di Ingegneria

Iscrizione al primo anno dei corsi di Laurea delle Scuole di Ingegneria Iscrizione al primo anno dei corsi di Laurea delle Scuole di Ingegneria (ad eccezione del corso di Laurea magistrale quinquennale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura) Anno Accademico 2014/2015

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di svolgimento delle prove

Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di svolgimento delle prove Classe di abilitazione A019 Calendario e modalità di delle prove Per lo degli esami sono previste più date in tre diversi periodi (maggio/giugno 2015, luglio 2015, gennaio 2016) con la possibilità per

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli