ARCHITETTURE DISTRIBUITE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARCHITETTURE DISTRIBUITE"

Transcript

1 ARCHITETTURE DISTRIBUITE 1

2 Client Server Client: consumatori di servizi - A richiesta del proprio utente, iniziano il processo di interazione attraverso una richiesta di servizio verso un server - Elaborano la risposta ricevuta e la presentano all utente - Possono diventare inattivi in qualunque momento Server: fornitori di servizi - Offrono servizi a richiesta dei client - Possono ricevere molte richieste contemporaneamente da client differenti - Devono garantire la propria disponibilità nel tempo 2

3 Client - Server HTML internet HTTP Browser Web server HTML 3

4 Client server Pagine web FTP Es.: Dreamweaver HTTP internet HTTP Brows er Editor Web server HTML Con le pagine statiche, ogni volta che dobbiamo aggiornare una pagina, usiamo un editor di testo che modifica la nostra pagina web, quindi dobbiamo UPLOADARLA sul server attraverso un programma FTP 4

5 Le architetture WEB: Un introduzione Così come non possiamo pensare di costruire un edificio senza la conoscenza delle fondazioni, non possiamo progettare un applicazione web di successo senza conoscere la struttura di base su cui andrà a posarsi. In ambito informatico, questa struttura di base è detta architettura, ovvero, l insieme di vincoli e regole implementative su cui poggia un intero sistema software. L architettura principale su cui si basa internet e il Web tutto è l archiettura client/server, composta da due entità, una macchina, il client, che effettua una richiesta ad un altra macchina, il server, che si occuperà di rispondere. 5

6 Le architetture WEB: Un introduzione La comunicazione avviene tramite protocollo HTTP o HTTPs. Entrambe i protocolli funzionano allo stesso modo, unica differenza, il protocollo HTTPs applica un meccanismo di crittografia asimmetrica al protocollo classico, molto utile se abbiamo necessità di scambiare informazioni riservate, quali ad esempio l immissione di una password, del numero di carta di credito e così via. 6

7 Le architetture WEB: Un introduzione Questo meccanismo così immediato e diretto, fatto di richieste e risposte tra client e server era ciò che accadeva con i primi siti web. Il browser utente, ovvero il client, effettuava una richiesta digitando un URL, il server recuperava nel disco rigido la pagina HTML richiesta e tramite protocollo HTTP la inviava al client che, grazie al browser, si occupava di interpretare i tag e renderla visualizzabile all utente. Sebbene questo accadeva fino a pochi anni fa, uno scenario così minimale sembra distante secoli e in effetti è vero! r HTTP 7

8 Non è scomparsa l architettura client/server, non è scomparso il protocollo HTTP e non sono state create neanche nuove architetture. In generale, nella tecnologia e in particolar modo nell informatica, cambiamenti epocali nell esperienza utente difficilmente coincidono con cambiamenti radicali dell infrastruttura tecnologica preesistente. Il modo di rapportarsi al progresso segue un ottica abbastanza conservatrice, o detto brutalmente, ciò che funziona non si sostituisce. Al massimo evolve! 8

9 L architettura che tutt oggi permette al web di funzionare è ancora quella client/server, stavolta però il funzionamento non è così esplicito. Ovvero, il server non è più soltanto una macchina che recupera fisicamente le pagine dal disco rigido e le rimanda al client, ma è un agglomerato di macchine che eseguono i compiti più disparati. Abbiamo il server web, il server del database, l application server, ragion per cui, la richiesta di un URL da parte del client non è più una semplice operazione di ricerca su disco ma comporta tutta una serie di operazioni, magari anche complesse. 9

10 Dall altra parte anche il ruolo del client si è evoluto, ormai il client non è più un terminale che visualizza le informazioni ricevute dal server ma (all occorrenza) può avere anch esso un ruolo attivo nel processo di comunicazione. La suddivisione dei compiti tra client e server permette di avere due distinte evoluzioni dell architettura client/server entro cui possiamo classificare le applicazioni web. La prima è l architettura Thick Web Client e l altra è l architettura Thin Web Client. 10

11 Le architetture WEB: Thick Web Client L architettura Thick Web Client è il tentativo di sfruttare le capacità dei moderni browser web in favore di una migliore esperienza utente. Tutto ciò avviene grazie all utilizzo di script lato client, come Javascript o anche se in misura molto minore, oggetti ActiveX e applet Java. 11

12 L'utilizzo maggiore di Javascript a discapito delle altre due, è da imputare alla presenza di un interprete Javascript in tutti i browser attualmente in circolazione. Per ActiveX, invece, bisogna avere necessariamente Internet Explorer, mentre per le applet Java potrebbe essere necessario installare la Java Virtual Machine, se questa non dovesse essere presente sul nostro computer. 12

13 Da questo momento in poi, il browser cessa di essere soltanto «il programma con cui visualizziamo le pagine web» e diventa un qualcosa di più evoluto. Grazie a Javascript, ad esempio, possiamo controllare in real time che un certo form sia stato compilato rispettando il giusto formato (es. che sia stato compilato con nome cognome e password, correttamente), evitando così di inviarlo al server. Siccome l interprete Javascript può essere disabilitato dall utente, sarà necessario comunque un controllo delle informazioni lato server, ma, in questo scenario, il server effettuerà questo controllo solo se Javascript ha già dato il via libera. 13

14 Un altro caso in cui Javascript risulta utile è quando abbiamo necessità di operare con la DOM (Document Object Model) del browser e modificare al volo il contenuto di una pagina web, che poi è alla base di tecnologie molto in voga, una su tutte AJAX. Come per i cookie, l utente può decidere in qualunque momento di disabilitare l interprete Javascript, ragion per cui bisogna pensare a possibili alternative a situazioni del genere. A queste raccomandazioni vanno poi aggiunte quelle che già riguardavano le architetture Thin Web Client. 14

15 DOM Il modello a oggetti del documento, è una forma di rappresentazione dei documenti strutturati come modello orientato agli oggetti. 15

16 Le architetture WEB: Thin Web Client Thin, è un termine inglese, che vuol dire snello ed è riferito alle responsabilità spettanti al client. In questa architettura, infatti, la maggior parte della logica applicativa è demandata al server che si occupa di eseguire i vari script dinamici (PHP, JSP, ASP.net ), effettuare eventuali letture dal database, tradurre il tutto in un documento HTML ed inviarlo al client che dovrà solo mostrarlo a video. 16

17 Questa configurazione così minimale del client ci permetterà di raggiungere il più alto numero di utenti col minimo sforzo. Infatti, dovendo il client occuparsi soltanto del semplice render dell HTML non ha bisogno di alcuna configurazione particolare. Il vantaggio immediato è che anche browser vecchi e non aggiornati potranno visualizzare le nostre pagine senza problemi. 17

18 L unico compito che in questo tipo di architettura è lasciato al client è la gestione della persistenza dello stato della sessione utente. L HTTP è il protocollo tipicamente utilizzato da un browser per inviare una richiesta a un server e viceversa. Tale protocollo, fa parte della famiglia di protocolli detti stateless (o anche connectionless), questo significa che il server tratta ogni richiesta di un client come una transazione indipendente, completamente slegata da qualunque richiesta pregressa. 18

19 HTTP HyperText Transfer Protocol (HTTP) (protocollo di trasferimento di un ipertesto) è usato come principale sistema per la trasmissione d'informazioni sul web. Le specifiche del protocollo sono gestite dal World Wide Web Consortium (W3C). Un Server HTTP generalmente resta in ascolto sulla porta 80 usando il protocollo TCP. 19

20 Questa assenza di stato è un vantaggio in termini prestazionali per HTTP, in quanto, non sono necessari tutta una serie di comunicazioni di controllo tra client e server. Dall altro lato, questa leggerezza nel trattare l interazione utente si rivela problematica quando a queste richieste pregresse siamo realmente interessati. Ad esempio, nei siti di commercio elettronico, spesso ci vengono mostrati gli ultimi oggetti che abbiamo visualizzato, questa funzionalità, apparentemente banale, a causa della natura stateless del protocollo non può essere implementata con una semplice richiesta HTTP. 20

21 I meccanismi utilizzati in ambito web per rendere HTTP meno stateless sono i cookie e le sessioni. Mentre le sessioni sono gestite interamente dal server, i cookie vengono inviati al client (sottoforma di piccoli file di testo) che si dovrà occupare di salvarli sul nostro computer e recuperarli quando necessario. Per motivi di privacy, il browser utente ha la facoltà di non accettare i cookie, pertanto dovremmo tenere conto di questo inconveniente in fase di sviluppo e prevedere le giuste mosse. 21

22 URI Un URI è un identificatore univoco per una risorsa web; è costituito da una sequenza di caratteri stampabili in modo che possa essere trascritto e visualizzato. Nel primo e nel secondo caso il percorso non termina con un file, quindi il server restituirà il file di default. Negli ultimi tre esempi il server è in ascolto nella porta

23 TCP TCP / IP (Transmission Control Protocol / Internet Protocol) è un insieme di protocolli che utilizzano i computer per comunicare tra loro sulla rete. I due protocolli sono tra i più importanti per lo scambio dei dati, oltre a loro ce ne sono altri. Questi protocolli sono incorporate nei programmi del computer. 23

24 TCP / IP è generalmente usato solo dove c'è una rete. Ogni computer in una rete che vuole utilizzare il protocollo TCP / IP possiede un indirizzo IP, per esempio, Ci sono quattro parti in indirizzo, separati da punti. Ogni parte corrisponde a un byte, così l'intero indirizzo è quattro byte 24

25 Anche se non richiesto dal protocollo, per convenzione vi è una linea di demarcazione da qualche parte all'interno di questo numero: a sinistra c'è il numero di rete e alla destra, il numero di host. Due macchine sulla stessa rete fisica - di solito una rete locale (LAN) - normalmente hanno lo stesso numero di rete per comunicare direttamente utilizzando il protocollo TCP / IP. 25

26 Se i numeri di rete non sono gli stessi, i pacchetti vengono inviati a un router, un congegno speciale in grado di scoprire dove è l'altra macchina e fornirgli i pacchetti. Questa comunicazione può avvenire via Internet oppure sulla rete WAN. Ci sono diversi modi in cui i computer utilizzano IP per comunicare. Alcuni di questi sono: 26

27 UDP (User Datagram Protocol) è un modo per inviare un singolo pacchetto da una macchina all'altra. Non c'è garanzia di consegna, e non c'è alcun avviso di ricevimento. DNS usa UDP, come fanno le altree applicazioni che gestiscono i propri datagrammi. Apache non usa UDP. 27

28 TCP (Transmission Control Protocol) Un modo per stabilire una comunicazione tra due computer in maniera affidabile, consegna messaggi di qualsiasi dimensione nell'ordine in cui vengono inviati. 28

29 Le richieste arrivano su un'interfaccia di rete per una serie di diversi servizi offerti dal server utilizzando diversi protocolli: Network News Transfer Protocol (NNTP): news Simple Mail Transfer Protocol (SMTP): mail Domain Name Service (DNS) HTTP: World Wide Web 29

30 Il server può decidere come gestire queste diverse richieste perché i quattro byte IP di indirizzo che porta la richiesta alla sua interfaccia è seguita da un numero di due byte che identificano la porta. NNTP: porta numero 119 SMTP: porta numero 25 DNS: porta numero 53 HTTP: numero di porta 80 30

31 Come amministratore del server o webmaster si può decidere di cambiare queste porte a proprio piacimento, anche se è necessario che i client sappiano delle modifiche che si vogliono apportare. Apache, di base, ascolta sulla porta numero 80 perché si tratta di attività HTTP. 31

32 I numeri di porta inferiori a 1024 possono essere utilizzati solo dal superutente (root, sotto Unix); questo impedisce ad altri utenti di eseguire programmi mascherati da servizi standard, ma porta i suoi problemi, come vedremo. 32

33 Questa configurazione di base va bene se la nostra macchina sta fornendo solo un server web, in realtà è possibile ospitare diversi, molti, decine o persino centinaia di server, che appaiono al mondo come completamente diversi l'uno dall'altro. Questa situazione non era stata anticipata dagli autori di HTTP 1.0; così per gestire un certo numero di host su una macchina, deve essere fatto da un kludge, cioè l'assegnazione degli indirizzi multipli per la stessa interfaccia e distinguere i virtual host dal suo indirizzo IP. 33

34 Questa tecnica è conosciuta come IPintensive virtual hosting. Utilizzando il protocollo HTTP 1.1, gli host virtuali possono essere creati mediante l'assegnazione di più nomi per lo stesso indirizzo IP. Il browser invia un header Host per dire quale nome sta utilizzando. 34

35 DNS In un certo senso il web è come il sistema telefonico: ogni sito ha un numero che univocamente lo identifica - per esempio, sono numeri difficili da ricordare, essi vengono automaticamente collegati ai nomi di dominio - per esempio, o etc.. 35

36 Quando si naviga su internet e si richiede un nome di dominio al browser, per esempio questo in prima istanza viene tradotto dal DNS e tramutato in un quartetto di numeri separati dal punto (es ) Quando si riceve un messaggio di errore che dice qualcosa come "DNS non trovato ", significa che questo processo è in panne. Forse hai digitato l'url in modo non corretto, o il server è giù. 36

37 Utilizzo di HTTP La prima riga di una richiesta dell' HTTP è costituita da un metodo che descrive cosa il client vuole fare GET /index.html HTTP/1.1 Host: 37

38 Le richieste che avranno buon esito riceveranno una risposta tipo: HTTP/ OK Date: Server: Last-Modified: Etc.. 38

39 Se invece non viene accettata la richiesta comparirà un errore tipo HTTP/ NOT FOUND 39

40 Protocollo HTTP Le versioni esistenti sono: HTTP/0.9 HTTP/1.0 HTTP/1.1 Non verrà mai inviato un HTTP/0.9 perchè l'argomento del protocollo è stato introdotto solamente a partire dal HTTP/1.0. Se venisse inviata una richiesta HTTP/0.9 solamente GET e POST funzionerebbero. 40

41 Intestazioni dell'http Le intestazioni dell'http possono accompagnare i messaggi HTTP in transito tra client e server, in entrambe le direzioni. Può essere inviata qualsiasi intestazione se entrambe le estremità della connessione concordano sul significato. Il protocollo HTTP definisce soltanto un sottoinsieme specifico delle intestazioni, quelle riconosciute sono divise in tre gruppi: 41

42 HTTP- intestazioni di richiesta sono inviate dal client al server per aggiungere informazioni o modificare la natura della della richiesta. Per esempio l'intestazione Accept-Language informa il server dei linguaggi accettati dal client, utilizzabili da Apache ai fini di negoziazione dei contenuti. HTTP- server invia intestazioni di risposta ai client, in risposta alle richieste Le intestazioni standard normalmente inviate da Apache comprendono Date e Connection. 42

43 HTTP- intestazioni di entità possono essere inviate in entrambe le direzioni, aggiungendo informazioni descrittive sul corpo di un messaggio HTTP. Le richieste HTTP possono utilizzare le intestazioni di entità solo per i metodi che permettono un corpo, cioè PUT e POST. Le richieste con un corpo sono obbligate ad inviare una intestazione Content-Lenght per informare il server della dimensione del corpo. I server invece possono mandare una intestazione 43

44 Transfer-Encoding. Altre informazioni di contenuto: Content-Language, Content-Encoding, Content-Type, Expires, Last-Modified. Expires indica ai client e ai proxy la durata della validità del documento Last-Modified permette al client di capire se il documento salvato nella cache è aggiornato 44

45 Cosa fanno i client Una volta che il server è configurato i client possono fare le loro richieste su uno specifico URL, per esempio Il browser osserva che l'url inizia con deduce che dovrebbe essere utilizzati il protocollo HTTP. L '"//" dice che l'url è assoluto. La parte successiva deve essere il nome del WWW server. apache.org. Il client contatta un name server, che utilizza il DNS per risolvere questo nome in un indirizzo IP. ( ). 45

46 Un modo per controllare se un indirizzo web esiste è quello di andare su Terminale e provare lo script: ping -c 5 Una possibile risposta da parte del server potrebbe essere: 46

47 ping -c 5 PING ( ) 56(84) bytes of data. 64 bytes from chasehosting.com ( ): icmp_req=1 ttl=49 time=213 ms 64 bytes from chasehosting.com ( ): icmp_req=2 ttl=49 time=212 ms 64 bytes from chasehosting.com ( ): icmp_req=3 ttl=49 time=212 ms 64 bytes from chasehosting.com ( ): icmp_req=4 ttl=49 time=213 ms 64 bytes from chasehosting.com ( ): icmp_req=5 ttl=49 time=212 ms --- ping statistics packets transmitted, 5 received, 0% packet loss, time 4005ms rtt min/avg/max/mdev = / / /0.729 ms 47

48 Non viene inserita una porta particolare nell indirizzo, questo perchè usa la porta di default cioè la 80. Se venisse richiesta una altra porta, per esempio, la URL include sempre un percorso, anche se è solo /, e comunque la porta viene specificata nella richiesta, non essendo quella di default. Il client fa quindi una richiesta di connessione TCP sulla porta 8000, dell IP (quello tradotto in precedenza dal ping) 48

49 E spedisce il seguente messaggio (se usa HTTP/1.0) GET /percorso_qualisiasi/foo.html HTTP/1.0<CR><LF><CR><LF> Questi ritorni a capo e avanzamento riga (CRLF) sono molto importanti perché separa l'intestazione HTML dal suo corpo. Se la richiesta fosse un POST, non ci sarebbero i seguenti dati. Il server invia la risposta e chiude la connessione. Per vederlo in azione, ancora una volta ci colleghiamo su Internet con un prompt di comandi, e digitare quanto segue: 49

50 telnet 80 si ha subito una risposta, si richieda quindi : GET /announcelist.html HTTP/1.0<CR><CR> 50

51 telnet 80 Trying Connected to Escape character is '^]'. GET /announcelist.html HTTP/1.0<CR><CR> HTTP/ Not Found Date: Wed, 04 Jan :46:01 GMT Server: Apache/ (Unix) OpenSSL/1.0.0c Content-Length: 308 Connection: close Content-Type: text/html; charset=iso

52 Architetture client / server Ogni volta che con il nostro browser digitiamo l URL della pagina desiderata, avviene una interazione tra il nostro computer (client) ed il Web Server remoto che ospita la risorsa richiesta. In particolare il client si connette al server remoto ed invia la richiesta del documento. Il server verifica la disponibilità del documento e risponde al client comunicando l esito della richiesta e successivamente inviando il file HTML desiderato. La comunicazione tra gli host avviene sfruttando il protocollo HTTP (Hypertext Transfer Protocol) 52

53 53

54 Questo tipo di comunicazione viene definita statica, perché il compito del Web Server è solo quello di verificare l esistenza delle pagine HTML e restituirle al client richiedente. Ben presto ci si è resi conto che le sole pagine Web statiche non sono sufficienti a gestire servizi quali ricerche di dati, consultazioni on-line di archivi (prodotti, articoli e così via), acquisti effettuati sul Web. Si è passati quindi alle tecnologie Web dinamiche, in grado cioè di interpretare le diverse richieste dei client e di generare dinamicamente il risultato HTML. 54

55 Le architetture più diffuse oggi sul web sono: - PHP/ MYSQL/ APACHE - JSP/ MYSQL/ TOMCAT - ASP.NET/ MSQLSERVER/ IIS 55

56 ASP.NET: evoluzione della tecnologia ASP. Si basa su codice VB.NET o C# che viene compilato sul Web Server IIS utilizzando le classi del Framework.NET. Grazie ad essa è possibile implementare i Web Services basati XML ed il protocollo SOAP. 56

57 PHP: Hypertext Preprocessor è una tecnologia basata su codice scritto in PHP (un misto di C e Perl) e richiede Apache come web server. Può girare sia su sistemi Windows che Linux (anche se l ambiente ideale è Linux). 57

58 JSP: le Java Server Pages sono una componente fondamentale delle applicazioni Web in Java (tra le più complete e potenti tecnologie Web, vedi figura 2). Fanno parte delle specifiche Java 2 Enterprise Edition (J2EE). Richiedono un container per poter essere eseguite che spesso funge anche da Web Server. Tra i più utilizzati c è Tomcat di Jakarta (progetto Open Source, disponibile sia per Linux che per Windows) che può funzionare come Web Server standalone (autonomo), ma anche essere integrato in Apache. 58

59 59

60 JSP la tecnologia JSP è basata su Java e quindi permette lo sviluppo di applicazioni Web senza dover essere legati ad un ambiente in particolare. E risaputo ormai di come il linguaggio di Sun Microsystems sia multipiattaforma (Windows, Linux, Unix, MacOS ed altri) offrendo i notevoli vantaggi di scrivere applicazioni portabili in tutti i sensi. 60

61 Inoltre è una tecnologia Open Source: possiamo costruirci il Web Server con il nostro sito spendendo solo i soldi per l hardware (inevitabile), il dominio e la linea veloce e utilizzando come software Linux, Java 2 SDK, MySQL come Server di Database e Tomcat come Web Server. 61

62 Le applicazioni web in Java sono tra le più complete e potenti. rappresentano una validissima soluzione al problema della separazione tra logica gestionale e l interfaccia grafica. Quest ultimo aspetto è fondamentale nelle applicazioni più complesse, dove alla realizzazione di una WA (Web Application) collaborano più figure, dai web designer ai programmatori che potranno così suddividersi i compiti evitando i problemi di condivisione 62

63 63

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato

Protocollo HTTP. Alessandro Sorato Un protocollo è un insieme di regole che permettono di trovare uno standard di comunicazione tra diversi computer attraverso la rete. Quando due o più computer comunicano tra di loro si scambiano una serie

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 7

Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Reti di Telecomunicazione Lezione 7 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Il protocollo Programma della lezione file transfer protocol descrizione architetturale descrizione

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

HTTPD - Server web Apache2

HTTPD - Server web Apache2 Documentazione ufficiale Documentazione di Ubuntu > Ubuntu 9.04 > Guida a Ubuntu server > Server web > HTTPD - Server web Apache2 HTTPD - Server web Apache2 Apache è il server web più utilizzato nei sistemi

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it

Zabbix 4 Dummies. Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Zabbix 4 Dummies Dimitri Bellini, Zabbix Trainer Quadrata.it Relatore Nome: Biografia: Dimitri Bellini Decennale esperienza su sistemi operativi UX based, Storage Area Network, Array Management e tutto

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Le caratteristiche di interoperabilità del Terrapack 32 M

Le caratteristiche di interoperabilità del Terrapack 32 M I T P E l e t t r o n i c a Le caratteristiche di interoperabilità del Terrapack 32 M M. Guerriero*, V. Ferrara**, L. de Santis*** * ITP Elettronica ** Dipartimento di Ingegneria Elettronica Univ. La Sapienza

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute DNS: Domain Name System I name DNS Persone: identificatori: CF, nome, Numero di Passaporto Host e router Internet: Indirizzo IP ( bit) - usato per instradare i pacchetti nome, per es., massimotto.diiie.unisa.it

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Il protocollo HTTP ed il server Apache

Il protocollo HTTP ed il server Apache Dal sito web della Software Foundation: Il progetto del server HTTP è uno sforzo di sviluppare e mantenere un server HTTP Open Source per i moderni sistemi operativi, compreso UNIX e Windows NT. L'obiettivo

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it

SMS API. Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API. YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it SMS API Documentazione Tecnica YouSMS SOAP API YouSMS Evet Limited 2015 http://www.yousms.it INDICE DEI CONTENUTI Introduzione... 2 Autenticazione & Sicurezza... 2 Username e Password... 2 Connessione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Gestione di un server web

Gestione di un server web Gestione di un server web A cura del prof. Gennaro Cavazza Come funziona un server web Un server web è un servizio (e quindi un applicazione) in esecuzione su un computer host (server) in attesa di connessioni

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli