1) Programma fedeltà IP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1) Programma fedeltà IP"

Transcript

1 DIREZIONE CENTRALE SOCI EP/SM Prot. n /5 21/03/05 Ai Sigg.ri Direttori Automobile Club LORO SEDI Ai Sigg.ri Direttori Regionali e Interregionali LORO SEDI Al Sig. Direttore Generale Divisione ACI Rete Via Solferino, Roma OGGETTO: Prodotti e servizi per i Soci nel Aggiornamenti relativi a: 1) Programma fedeltà IP. 2) Carte di credito per i Soci (vendita a banco di carte VISA). 3) Carte di credito per i Soci (migrazione dei Soci ACI/Diners). Decorsi circa due mesi dall avvio delle attività inerenti alla promozione dei nuovi prodotti e servizi per i Soci nel 2005, si ritiene opportuno fornire un dettaglio informativo in merito ai temi di cui all oggetto, per favorire una migliore gestione delle relazioni con i Soci a livello locale. 1) Programma fedeltà IP Nella circolare di dicembre scorso si è fatto riferimento alla possibilità per i Soci dal mese di febbraio di accumulare i punti del programma IP direttamente sulle tessere ACI 2005, dotate di chip, senza più necessità di far ricorso alla apposita seconda card IP/ACI fino ad ora gratuitamente distribuita a richiesta dai nostri punti vendita. Tuttavia, tale opportunità non è stata ancora resa operativa, in quanto la IP Italiana Petroli non ha concluso il necessario tele aggiornamento di tutti i POS presenti sugli impianti nazionali aderenti all iniziativa, operazione indispensabile per il riconoscimento del chip presente sulle tessere ACI Pertanto, allo stato dei fatti la nostra tessera 2005 non consente il caricamento dei punti del programma. Di conseguenza, risulta tuttora necessario che i Soci interessati siano dotati della seconda card IP/ACI, unico strumento attualmente in funzione per l accumulo del doppio punteggio loro riservato. Si invitano gli AA.CC. a voler proseguire nella distribuzione di tale seconda card anche nei confronti dei Soci acquisiti e rinnovati nel 2005, seguendo le istruzioni a suo tempo fornite con lettera circolare n /23 del 22 ottobre 2004.

2 La scrivente Direzione provvederà a comunicare tempestivamente il definitivo cambio di funzionalità del sistema e il passaggio dalla card IP/ACI alla tessera ACI con microchip per la raccolta del doppio punteggio. Si coglie l occasione per sottolineare il buon andamento dell iniziativa; a fine gennaio, infatti, risultano distribuite a livello nazionale circa card IP/ACI e quasi risultano attive, avendo registrato almeno un caricamento di doppio punteggio in seguito a rifornimento di carburante e/o lubrificante. Viceversa, si segnala che la consegna ai Soci 2005 delle tessere ACI sta subendo ritardi, causati dal fatto che fino a metà febbraio non sono state effettuate spedizioni nell auspicio di poter previamente testare la funzionalità del chip sui POS IP; a seguito dei ritardi di IP si è poi dato ugualmente inizio alle spedizioni ed è in corso un piano di recupero dell arretrato che consentirà di pervenire a regime (con tessere che pervengono a destinazione nei 15/20 gg. dalla sottoscrizione) alla fine del corrente mese di marzo. 2) Carte di credito per i Soci (vendita a banco di carte VISA) Sono in fase di distribuzione i materiali utili a consentire la promozione della nuova Carta Citibank ACI VISA (altrimenti chiamata Citibank ACI Card) presso gli AA.CC. e le Delegazioni. Ogni Automobile Club ha ricevuto o sta per ricevere, in rispettivi kit da 25 unità cadauno: il modulo di richiesta della Carta; il documento di sintesi delle condizioni economiche; la guida alla trasparenza; la busta preaffrancata; la brochure promozionale di prodotto. L operatore ACI provvederà ad inserire i dati dell interessato su Socio on Line/Socio Web e stampare il modulo compilato; provvederà poi a consegnare detto modulo insieme ad un esemplare di documento di sintesi, guida alla trasparenza, busta preaffrancata e brochure al Socio, invitandolo ad apporre le proprie firme negli spazi appositi, ad inserirlo nella busta preaffrancata con una copia della sua documentazione di reddito e a spedirlo a destinazione. Si allega alla presente (v. allegato n. 1) un documento che racchiude informazioni e suggerimenti di vendita relativi alla Carta Citibank ACI VISA, utili per l addetto ACI di front-office. ACI Rete sta provvedendo in relazione agli Automobile Club in gestione ACI Rete a spedire il materiale in argomento direttamente alle sedi delle singole delegazioni, mentre i restanti AA.CC. hanno ricevuto o riceveranno in sede e in congrui quantitativi tutto il materiale da distribuire ai propri delegati. Il piano di spedizione è stato elaborato facendo riferimento al numero dei Soci titolari di carta di 2

3 credito Diners e tenendo conto del fatto che nel mese di luglio verrà comunque effettuato un secondo invio a livello nazionale. Eventuali ulteriori richieste una volta esaurite le scorte disponibili potranno essere inoltrate al call center di ACI Rete (tel. 06/ ; fax n. 06/ ). Come noto, la carta di credito VISA rappresenta un elemento accessorio alla tessera, che può essere aggiunto a qualunque formula associativa individuale 2005 (ACI Gold, ACI Sistema, ACI Motocity e ACI Viaggi). Tutte queste formule associative, pertanto, possono indifferentemente essere vendute con o senza la funzione carta di credito. Il Socio riceverà in ogni caso a domicilio la tessera ACI prescelta e in caso di istruttoria positiva anche la Citibank ACI Card. E importante sottolineare che la Citibank ACI Card attesta di per sé la qualità di Socio ACI; il titolare, pertanto, può richiedere ed ottenere le prestazioni anche se privo della connessa tessera ACI. La scelta di dotare i Soci di due plastiche deriva dai seguenti fattori: fare in modo che tutti i richiedenti della Citibank ACI Card abbiano il materiale possesso della tessera fin da subito e non subiscano nocumento dal mancato/ritardato invio della documentazione in Citibank oppure dall allungamento dei tempi dell istruttoria o in ultima analisi dall esito negativo dell istruttoria stessa; dotare tutti i Soci della tessera con il chip, visto che la cdc ne è priva; dotare i Soci della tessera specificamente acquistata (Sistema, Gold, Viaggi, etc.), alla luce del fatto che la Citibank ACI Card è uguale per tutti e non consente di individuare la formula associativa posseduta. Sarà possibile offrire la carta di credito non solo ai Soci che la richiedano in fase di associazione/rinnovo, ma anche a coloro che hanno già una tessera in corso di validità. In tal caso, il Socio riceverà a seguito della positiva istruttoria una Citibank ACI Card con medesimo numero di associazione e medesima data scadenza della sua tessera (come da prassi generalizzata) ma dal secondo anno si vedrà addebitate separatamente la quota associativa ACI e il canone carta di credito ( 25,00), al fine di assicurargli un anno gratuito della funzione di pagamento. Pertanto, se ad esempio un Socio con tessera in scadenza al 30 novembre richiede a marzo la Citibank ACI Card, pagherà su estratto conto VISA il 1 dicembre 2005 (con valuta 15 dicembre) la quota di rinnovo ACI e il 1 aprile 2006 (con valuta 15 aprile) il canone carta di credito. Per entrambe le scadenze il Socio potrà fruire dello sconto maturato in funzione delle spese effettuate. Tuttavia, la possibilità di acquistare il servizio carta di credito nel corso di validità dell associazione è interdetta nei due mesi antecedenti la scadenza della tessera; sarebbe, infatti, impossibile gestire le fasi di istruttoria e rilascio a ridosso del rinnovo. Pertanto, nei 60 giorni che precedono la scadenza della tessera non sarà 3

4 possibile chiedere la Citibank ACI Card ma sarà necessario effettuare l operazione direttamente in sede di rinnovo. 3) Carte di credito per i Soci (migrazione dei Soci ACI/Diners) Come anticipato nella inoltrata dalla scrivente Direzione a tutti gli AA.CC. e le Direzioni Regionali lo scorso 18 febbraio, l avvio del processo di migrazione ha generato diverse criticità nelle relazioni con i primi Soci interessati (i titolari di carte ACI/Diners con annualità in scadenza al 28 febbraio 2005). Infatti, le scansioni temporali concordate con Citibank (invio in prima battuta della lettera ACI con la nuova proposta di carta di credito VISA e invio solo successivo da parte di Diners della lettera con l informazione dell incremento tariffario pari ad 50,00 per la funzione di pagamento Diners) non sono state rispettate, con il conseguente malcontento manifestato a livello generalizzato dai nostri iscritti, che si sono visti comunicare un mero aumento di prezzo per lo più ignorando le condizioni del nuovo accordo VISA. A seguito di espressa richiesta avanzata in tal senso dalla scrivente Direzione, Diners venendo incontro alle esigenze di ACI ha eccezionalmente accettato di eliminare l aggravio di spesa a favore dei Soci in scadenza al 28 febbraio; costoro, pertanto, non hanno in realtà pagato gli 50,00 previsti e si sono trovati nell estratto conto di marzo (relativo alle spese di febbraio) un addebito di 50,00 e un corrispondente accredito di pari importo; in sostanza, hanno versato la sola quota di rinnovo associativo ( 69,00 per i Soci Sistema ed 89,00 per gli ex Soci ACI Charta, rinnovati automaticamente in Soci Gold). Le disdette nel frattempo intervenute sono state ovviamente accettate e qualora processate entro fine febbraio hanno generato la chiusura globale della posizione (sia Diners che ACI), mentre qualora processate successivamente hanno determinato comunque il rinnovo associativo della tessera ACI (priva della funzione di pagamento) per un ulteriore annualità. Viceversa, come richiesto da ACI, i Soci in scadenza nel mese di marzo e nel mese di aprile che hanno dato disdetta o intendono dare disdetta, si vedono chiudere la funzione di pagamento Diners e non ricevono l addebito di 50,00 ma restano Soci ACI per un altra annualità. Diners, infatti, provvede quale ultima operazione nei loro confronti al rinnovo della tessera e all emissione dell estratto conto finale, con l addebito della quota ACI di rinnovo. In particolare, i Soci in scadenza a fine marzo risulteranno automaticamente rinnovati come Soci ACI per un altra annualità nel caso in cui l eventuale disdetta pervenga in Diners nel corso della seconda metà del mese. I Soci in scadenza a fine aprile resteranno Soci per un altra annualità anche in caso di disdetta inoltrata nel corso dell intero mese di aprile. 4

5 I correttivi sopra esposti sono stati definiti al fine di assicurare al sistema ACI il rinnovo automatico delle associazioni nei confronti di Soci che indotti alla disdetta a causa dell incremento di costo della tessera con funzione di pagamento Diners manifestano, nella stragrande maggioranza dei casi, interesse a mantenere lo status di Soci ACI. E in fase di elaborazione una apposita circolare con le informazioni di dettaglio riguardanti il trattamento dei Soci ACI/Diners le cui tessere scadranno a partire da fine maggio. Si è ritenuto opportuno non comprendere nella presente circolare anche le informazioni in argomento, perché, su nostra sollecitazione, Diners sta riflettendo sull opportunità di apportare modifiche al sistema in essere. Si informa inoltre che ci sarà a breve un incontro tra la scrivente Direzione e Diners per l individuazione di proposte commerciali che assicurino una maggiore soddisfazione totale dei Soci ACI/Diners Si coglie l occasione per inviare i più cordiali saluti. IL COORDINATORE (Alessandro Paita) Allegato 1 Vendita della Citibank ACI Card 5

Scopri i PV aderenti. Denominazione della manifestazione a premi ACI 2010-11.

Scopri i PV aderenti. Denominazione della manifestazione a premi ACI 2010-11. Promotori api - anonima petroli italiana S.p.A., con sede in Via Salaria 1322-00138 Roma (di seguito api ) e ACI - Automobile Club d Italia, con sede in Roma, Via Marsala 8, Codice fiscale: 00493410583

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRALE OPERAZIONE A PREMI DINERS VIPREMIA 2014-2015

REGOLAMENTO INTEGRALE OPERAZIONE A PREMI DINERS VIPREMIA 2014-2015 REGOLAMENTO INTEGRALE OPERAZIONE A PREMI DINERS VIPREMIA 2014-2015 SOCIETA PROMOTRICE: Diners Club Italia srl SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: Via Moscova 3 20121 Milano AREA: territorio nazionale DURATA

Dettagli

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI Come cambiano le norme e quali sono gli impatti sull operatività legata al rapporto con il cliente BROCHURE INFORMATIVA PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI CONVENZIONATI, AGENTI

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445) La sottoscritta IDA GAROFALO, domiciliata per la carica in Milano (MI) Piazza E. Bottini, 5 Codice Fiscale GRFDIA64H45A509Y,

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TRA ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA DELLA PROFESSIONE. - ENPAPI (di seguito anche Ente) E......

SCHEMA DI CONVENZIONE TRA ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA DELLA PROFESSIONE. - ENPAPI (di seguito anche Ente) E...... SCHEMA DI CONVENZIONE TRA ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA - ENPAPI (di seguito anche Ente) E...... (di seguito Istituto bancario) PER IL FINANZIAMENTO DELL AVVIO

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Nr. 5 del 03 giugno 2014 1. Identità e contatti del Finanziatore/Intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Iccrea Banca Spa Via Lucrezia Romana,

Dettagli

Elementi di Valutazione per l affidamento del servizio di cassa dell Università di Pisa

Elementi di Valutazione per l affidamento del servizio di cassa dell Università di Pisa Allegato 1 alla Convenzione ELEMENTI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL UNIVERSITÀ DI PISA Il concorrente dovrà presentare un offerta relativamente agli elementi e

Dettagli

CONTO CORRENTE ARANCIO

CONTO CORRENTE ARANCIO CONTO CORRENTE ARANCIO PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE (Versione del 26/07/2015) QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE ISC (indicatore sintetico di costo) PROFILO DELLA CLIENTELA COSTO Giovani 0 Famiglie

Dettagli

Regolamento del sistema di garanzia

Regolamento del sistema di garanzia REGOLAMENTO DI GARANZIA DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE Il presente documento ha lo scopo di individuare gli strumenti necessari per la definizione e l attuazione del Marchio

Dettagli

Valutazione del SCI da parte del revisore. Caso Elettronica Italia Soluzioni. Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013

Valutazione del SCI da parte del revisore. Caso Elettronica Italia Soluzioni. Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013 Rif sm/fb 1 Valutazione del SCI da parte del revisore Caso Elettronica Italia Soluzioni Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013 Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

CONVENZIONE PER L EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO DESTINATA AGLI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA

CONVENZIONE PER L EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO DESTINATA AGLI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA CONVENZIONE PER L EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO DESTINATA AGLI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA A FAVORE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI CARTA DOTTORI COMMERCIALISTI BANCA POPOLARE

Dettagli

Appendice al CONTRATTO DI FRANCHISING

Appendice al CONTRATTO DI FRANCHISING Appendice al CONTRATTO DI FRANCHISING TRA la società ACI Informatica S.p.A.- Divisione ACI Rete, con sede in Roma, Via Fiume delle Perle n.24, cap.soc..2.064.000, C.F. 00405030586 e P.I. 00883311003, iscritta

Dettagli

Disciplinare per il Marchio di Qualità del Parco delle Prealpi Giulie

Disciplinare per il Marchio di Qualità del Parco delle Prealpi Giulie REGOLAMENTO DI GARANZIA DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO DELLE PREALPI GIULIE Il presente documento ha lo scopo di individuare gli strumenti necessari per la definizione e l attuazione del Marchio di Qualità

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A.

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A. Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Sito web Intermediario

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

Autogestione servizi accessori e spazi comuni. Condominio

Autogestione servizi accessori e spazi comuni. Condominio Autogestione servizi accessori e spazi comuni. ondominio on il presente documento, si intende evidenziare alcune fondamentali norme, nonché suggerimenti procedurali e di collaborazione tra l A.T.E.R. di

Dettagli

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE Determinazione 3/2015 Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.

Dettagli

1) Condizioni di conto

1) Condizioni di conto Allegato c) CRITERI E COEFFICIENTI DI VALUTAZIONE DELL OFFERTA L aggiudicazione del servizio in argomento è effettuata con il metodo dell offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri di valutazione

Dettagli

SERVIZIO DI PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO FRA LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI PIACENZA. Modalità attuative

SERVIZIO DI PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO FRA LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI PIACENZA. Modalità attuative SERVIZIO DI PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO FRA LE BIBLIOTECHE DELLA PROVINCIA DI PIACENZA Parte generale Modalità attuative 1) Il servizio di prestito interbibliotecario è predisposto per l effettuazione

Dettagli

DOCUMENTO sulle Anticipazioni

DOCUMENTO sulle Anticipazioni DOCUMENTO sulle Anticipazioni Aggiornato al 9/12/2015 Requisiti generali Albo dei fondi pensione n. 61 Secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo del 05 Dicembre 2005, n 252, art. 11, comma 7: Gli

Dettagli

CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE. l sig. o la società.,sede legale, persona del legale

CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE. l sig. o la società.,sede legale, persona del legale CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO DI RETE COMUNE PER LA CONNESSIONE Tra: l sig. o la società.,sede legale, persona del legale rappresentante pro-tempore, in proprio nonché quale procuratore di.,

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A.

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più. Compass Banca S.p.A. Iscritta all Albo degli Intermediari Assicurativi tenuto dall IVASS: D000203141 sez. D del RUI; Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi; Socio unico, direzione e coordinamento: Mediobanca

Dettagli

Circolare n. 1250 Siena, 21 luglio 2015

Circolare n. 1250 Siena, 21 luglio 2015 Circolare n. 1250 Siena, 21 luglio 2015 A TUTTI I SOCI SERVIZIO SANITÀ: INTERVENTO PER CURE DENTARIE Il Consiglio di Amministrazione della Cassa, nell intento di rispondere sempre più alle aspettative

Dettagli

Regolamento per il rilascio del marchio QI La qualità delle Agenzie di Viaggio Istituito da A.I.A.V. ai sensi dell art. 81 D.Lgs.

Regolamento per il rilascio del marchio QI La qualità delle Agenzie di Viaggio Istituito da A.I.A.V. ai sensi dell art. 81 D.Lgs. Regolamento per il rilascio del marchio QI La qualità delle Agenzie di Viaggio Istituito da A.I.A.V. ai sensi dell art. 81 D.Lgs. 59/2010 1. Finalità 1.1 QI La qualità delle Agenzie di Viaggio è un marchio

Dettagli

MEDIOLANUMFreedom REWARDING. Regalati desideri.

MEDIOLANUMFreedom REWARDING. Regalati desideri. Catalogo Inverno 2014 MEDIOLANUM REWARDING Regalati desideri. Indice MEDIOLANUM REWARDING Regalati desideri. Hi-Tech pag.12 Casa pag. 24 Solidarietà pag. 72 Community pag. 66 Tempo Libero pag. 34 Lusso

Dettagli

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO 1. FINALITA La Camera di Commercio di Catanzaro - per il tramite della sua Azienda Speciale

Dettagli

Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Oggetto: Nuovi modelli INPS Mod. ICRIC Mod. ICLAV Mod. ACCAS Precisazioni.

Ai Corrispondenti C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Oggetto: Nuovi modelli INPS Mod. ICRIC Mod. ICLAV Mod. ACCAS Precisazioni. C.A.F. UIL S.p.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

Cosa e la firma digitale

Cosa e la firma digitale Caro Collega, ti informiamo che a partire dal 23 marzo 2011 abbiamo aderito alla convenzione del Consiglio Nazionale degli Architetti PPC attivando la convenzione con ArubaPec per l acquisto del KIT di

Dettagli

Assegno di Natalità (bonus bebè) Legge di stabilità 2015 - Legge 23.12.2014 n.190, articolo 1 commi 125-129 e DPCM 27 febbraio 2015

Assegno di Natalità (bonus bebè) Legge di stabilità 2015 - Legge 23.12.2014 n.190, articolo 1 commi 125-129 e DPCM 27 febbraio 2015 Assegno di Natalità (bonus bebè) Legge di stabilità 2015 - Legge 23.12.2014 n.190, articolo 1 commi 125-129 e DPCM 27 febbraio 2015 1 Fonti normative Legge 23 dicembre 2014, n.190 articolo 1 commi 125-129

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE

REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE REGOLAMENTO PER LA MEDIAZIONE 1. Il presente regolamento di applica alla procedura di mediazione a fini conciliativi delle controversie civili e commerciali che le parti intendono risolvere bonariamente.

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE INTERNE SEZIONE II DIVISIONE COMMERCIALE R2

MANUALE DELLE PROCEDURE INTERNE SEZIONE II DIVISIONE COMMERCIALE R2 1 MANUALE DELLE PROCEDURE INTERNE SEZIONE II DIVISIONE COMMERCIALE R2 Responsabile Divisione: Sig. Lamonarca Domenico 2 INDICE 1. Premessa 3 1.1 Riferimenti normativi 3 2. Finalità della procedura 3 3.

Dettagli

COMUNE DI ANCONA AREA WELFARE E DEI SERVIZI AI CITTADINI DIREZIONE POLITICHE SOCIALI SERVIZI SCOLASTICI EDUCATIVI

COMUNE DI ANCONA AREA WELFARE E DEI SERVIZI AI CITTADINI DIREZIONE POLITICHE SOCIALI SERVIZI SCOLASTICI EDUCATIVI Prot. n. 73107/VII.01 del 16 Giugno 2015 Oggetto: presentazione domande di iscrizione al servizio mensa anno scolastico 2015-2016. Gentile utente, con questa nota Le diamo informazioni utili sul servizio

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CARTIMPRONTA CLASSIC INDIVIDUALE A OPZIONE CIRCUITO MASTERCARD E VISA

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CARTIMPRONTA CLASSIC INDIVIDUALE A OPZIONE CIRCUITO MASTERCARD E VISA INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CARTIMPRONTA CLASC INDIVIDUALE A OPZIONE CIRCUITO MASTERCARD E VISA Modulo n. 4.13.2 Data aggiornamento 8/06/2016 Carta di Credito emessa da Banca Popolare di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS FAMILY

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS FAMILY Società per azioni soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A. Capitale Sociale: Euro 26.000.000, 00 interamente versato Codice Fiscale e numero di iscrizione al

Dettagli

BOZZA DI CONVENZIONE TRA AC SALERNO E CRAL CSTP

BOZZA DI CONVENZIONE TRA AC SALERNO E CRAL CSTP BOZZA DI CONVENZIONE TRA AC SALERNO E CRAL CSTP AUTOMOBILE CLUB SALERNO Spett.le Presidente CRAL CSTP Sig. Carmine Di Florio Per tutti L Automobile Club d Italia rappresenta una lunga tradizione di servizi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli

NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 68 DLGS 206/2005

NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 68 DLGS 206/2005 1 NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 68 DLGS 206/2005 Leggere attentamente la seguente nota informativa PRIMA di sottoscrivere il contratto Telepass Family, Telepass Twin, OPZIONE PREMIUM mediante accettazione

Dettagli

Notiziario n. 129/2009 Prot. 209/2009 del 10/04/2009

Notiziario n. 129/2009 Prot. 209/2009 del 10/04/2009 Notiziario n. 129/2009 Prot. 209/2009 del 10/04/2009 Oggetto: Social card : chiarimenti su modalità di utilizzo in farmacia. Riferimenti: Circolare Federfarma prot. n. 153 del 10.04.2009 Precedenti: Circolari

Dettagli

Accordo commerciale per la vendita di servizi di telefonia mobile TIM F.A.C.I PIRATI ROBERTA

Accordo commerciale per la vendita di servizi di telefonia mobile TIM F.A.C.I PIRATI ROBERTA Accordo commerciale per la vendita di servizi di telefonia mobile TIM TRA F.A.C.I con sede in L.go Card. A Galamini, 7 00165 ROMA Cod. Fisc. 01886120581 P.I. 01018481000 E PIRATI ROBERTA con sede in Via

Dettagli

L' Associazione Nazionale Pensionati della Banca di Roma ha firmato, con decorrenza 1 febbraio 2016, una Convenzione con: Groupama

L' Associazione Nazionale Pensionati della Banca di Roma ha firmato, con decorrenza 1 febbraio 2016, una Convenzione con: Groupama L' Associazione Nazionale Pensionati della Banca di Roma ha firmato, con decorrenza 1 febbraio 2016, una Convenzione con: Groupama Agenzia Generale di Roma n. 261 via Costanza Baudana Vaccolini, 14 00153

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Premesso

CONVENZIONE TRA. Premesso CONVENZIONE TRA La BANCA POPOLARE DI SONDRIO - con sede sociale e direzione generale in Sondrio, Piazza Garibaldi n. 16, codice fiscale e Partita IVA 00053810149, aderente al Fondo Interbancario di Tutela

Dettagli

Vicenza, 26 Novembre 2014 CIRCOLARE N 1985 Rif. G.Benetazzo 349/6948175

Vicenza, 26 Novembre 2014 CIRCOLARE N 1985 Rif. G.Benetazzo 349/6948175 AREA VICENZA Vicenza, 26 Novembre 2014 CIRCOLARE N 1985 Rif. G.Benetazzo 349/6948175 Si porta a conoscenza che anche quest'anno l'automobile Club Vicenza prevede, per il Personale della Banca Popolare

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE ANNUNCIO PUBBLICITARIO MUTUO CHIROGRAFARIO OFFERTO AI CONSUMATORI TASSO INDICIZZATO ALL' EURIBOR 3M/360 260-261 Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ADESIONE E L AFFILIAZIONE A SLOW FOOD

REGOLAMENTO PER L ADESIONE E L AFFILIAZIONE A SLOW FOOD REGOLAMENTO PER L ADESIONE E L AFFILIAZIONE A SLOW FOOD Soggetti aventi diritto all iscrizione all Associazione Art.1 Sono soggetti aventi diritto all iscrizione all Associazione tutte le persone fisiche

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE EX REGOLAMENTO (UE) N. 333/2011

REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE EX REGOLAMENTO (UE) N. 333/2011 REGOLAMENTO (UE) N. PROCEDURA GENERALE GP01 333 REGOLAMENTO PER L ATTESTAZIONE EX 0 15/09/2011 LTM CSI 1 di 8 INDICE 1. SCOPO... 3 2. GENERALITA... 3 2.1. REQUISITI AGGIUNTIVI PER... 3 3. RIFERIMENTI...

Dettagli

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2012 NORME GENERALI Dal 1 ottobre 2011 sono aperte le affiliazioni, le riaffiliazioni ed i tesseramenti alla FIKTA per l'anno 2012. Per affiliarsi alla FIKTA, le Associazioni

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

Direzione Generale per l'armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori

Direzione Generale per l'armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori Direzione Generale per l'armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori CIRCOLARE DEL 9 MARZO 1999, n 1251100 (pubblicata sulla G.U. n 71 del 26 marzo 1999) Roma, 9 marzo 1999. Criteri e istruzioni

Dettagli

NOTA INFORMATIVA - SERVIZI DI BASE per l adesione alla Convenzione di telefonia mobile del DAP-EAP

NOTA INFORMATIVA - SERVIZI DI BASE per l adesione alla Convenzione di telefonia mobile del DAP-EAP NOTA INFORMATIVA - SERVIZI DI BASE per l adesione alla Convenzione di telefonia mobile del DAP-EAP Per aderire al servizio di telefonia mobile, si può accedere al portale dedicato, raggiungibile al seguente

Dettagli

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2011 NORME GENERALI

AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2011 NORME GENERALI AFFILIAZIONE E TESSERAMENTO 2011 NORME GENERALI Dal 1 ottobre 2010 sono aperte le affiliazioni, le riaffiliazioni ed i tesseramenti alla FIKTA per l'anno 2011. Per affiliarsi alla FIKTA, le Associazioni

Dettagli

Cosa e la firma digitale

Cosa e la firma digitale Gentile iscritto, La informiamo che abbiamo attivato la convenzione con ArubaPec per l acquisto del KIT di Firma Digitale, con un processo semplice. Nella speranza di aver fatto cosa gradita vi forniamo

Dettagli

Processo di consolidamento del Debito

Processo di consolidamento del Debito Processo di consolidamento del Debito Prestito di Consolidamento Il prestito di consolidamento è quel prestito che permetterà di estinguere altri debiti residui che il richiedente ha in essere con altre

Dettagli

ASSOSIM * * * A. Sezione I (Disposizioni di carattere generale) Paragrafo 3. (Definizioni)

ASSOSIM * * * A. Sezione I (Disposizioni di carattere generale) Paragrafo 3. (Definizioni) VIA ALBERTO DA GIUSSANO, 8 20145 MILANO TEL. 02/86454996 R.A. FAX 02/867898 e.mail assosim@assosim.it WWW.ASSOSIM.IT ASSOSIM ASSOCIAZIONE ITALIANA INTERMEDIARI MOBILIARI Inviato via email all indirizzo

Dettagli

PROMOZIONE SCONTO BOLLO

PROMOZIONE SCONTO BOLLO PROMOZIONE SCONTO BOLLO Cosa bisogna fare Fino a quando e Clienti, possibilmente non soci rinnovanti, dei punti vendita che pagano il bollo nel periodo Gennaio Aprile 2005 Sconto di 7 euro a tutti coloro

Dettagli

IL COLLEGIO DI MILANO. - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente (Estensore)

IL COLLEGIO DI MILANO. - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente (Estensore) IL COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente (Estensore) - Prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia - Prof. Avv. Emanuele Lucchini

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA COMUNE DI MISSAGLIA Approvata con deliberazione della G.C. n. 136 del 29/11/2012 Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA PERIODO

Dettagli

Delibera n. 192/05 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Delibera n. 192/05 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delibera n. 192/05 Modifiche ed integrazioni al regolamento delle attività di accertamento della sicurezza degli impianti di utenza a gas di cui alla deliberazione 18 marzo 2004, n. 40/04 L AUTORITÀ PER

Dettagli

MODULO DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL UNIVERSITA DI PISA. il sottoscritto.. nato. ... con sede in.. CF p.

MODULO DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL UNIVERSITA DI PISA. il sottoscritto.. nato. ... con sede in.. CF p. marca da bollo da 14,62 ALLEGATO A/2 ( modulo dell offerta ) (Da inserire in BUSTA B -Offerta ) MODULO DELL OFFERTA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELL UNIVERSITA DI PISA Il sottoscritto..

Dettagli

Predisposizione del così detto "conto di base per le famiglie socialmente svantaggiate

Predisposizione del così detto conto di base per le famiglie socialmente svantaggiate CIRCOLARE A.F. N. 68 del 9 maggio 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Predisposizione del così detto "conto di base per le famiglie socialmente svantaggiate Il conto corrente di base previsto dal DL 201/2011

Dettagli

Cosa e la firma digitale

Cosa e la firma digitale Gentile iscritto, La informiamo che abbiamo aderito al perfezionamento della convenzione che il Consiglio Nazionale dei Geologi ha stipulato con Aruba Pec per l acquisto del KIT di Firma Digitale, con

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE F24 Versione 2015.0.0 Applicativo:

Dettagli

ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa

ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE Premessa genzia ntrate FORMULARIO CONTENENTE I DATI DEGLI INVESTIMENTI IN ATTIVITÀ DI RICERCA E SVILUPPO Articolo 1, commi da 280 a 283, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni Decreto

Dettagli

DONI TUTTO L ANNO CON CARTA BNL VISA INFINITE

DONI TUTTO L ANNO CON CARTA BNL VISA INFINITE DONI TUTTO L ANNO CON CARTA BNL VISA INFINITE Con BNL può sostenere Telethon e la ricerca scientifica contro le malattie genetiche donando automaticamente ogni mese un importo pari allo 0.5% del saldo

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA FATTO

IL COLLEGIO DI ROMA FATTO IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Dott. Giuseppe Marziale. Presidente Avv. Bruno De Carolis.... Membro designato dalla Banca d'italia Avv. Giuliana Scognamiglio... Membro designato dalla Banca

Dettagli

La tessera del Socio Pro Loco del 2014

La tessera del Socio Pro Loco del 2014 COMITATO REGIONALE UNPLI LOMBARDIA 20066 Melzo (MI) - piazza Garibaldi, nr.10 - tel./fax 02 95710801 02/9550348 www.lombardia.prolocoitalia.org - e-mail: lombardia@unpli.info La tessera del Socio Pro Loco

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS CON VIACARD

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO TELEPASS CON VIACARD Società per azioni soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A. Capitale Sociale: Euro 26.000.000, 00 interamente versato Codice Fiscale e numero di iscrizione al

Dettagli

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI

SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI SERVIZI LIONS A FAVORE DEI BAMBINI VALUTAZIONE DEI BISOGNI COMUNITARI Le statistiche attuali mostrano un numero impressionante di bambini che, in tutto il mondo, vivono in condizioni di vita precarie e,

Dettagli

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CORRETTEZZA DELLE RELAZIONI TRA INTERMEDIARI E CLIENTI

TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CORRETTEZZA DELLE RELAZIONI TRA INTERMEDIARI E CLIENTI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CORRETTEZZA DELLE RELAZIONI TRA INTERMEDIARI E CLIENTI Profili di per il calcolo dell ISC per i conti correnti Il provvedimento del 29 luglio

Dettagli

Guida all utilizzo dell indicatore sintetico di prezzo

Guida all utilizzo dell indicatore sintetico di prezzo Guida all utilizzo dell indicatore sintetico di prezzo L indicatore sintetico di prezzo e le icone grafiche ti permettono di confrontare in modo semplice il prezzo annuo ed i servizi inclusi nel canone

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER ATTIVAZIONE SIM CARD

NOTA INFORMATIVA PER ATTIVAZIONE SIM CARD NOTA INFORMATIVA PER ATTIVAZIONE SIM CARD Per aderire al servizio di telefonia mobile si può accedere al portale dedicato, raggiungibile al seguente indirizzo: https://77.238.29.17, dove sono presenti

Dettagli

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210

Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Progetto ANAMA REGOLAMENTO 101210 Nell ambito del Progetto ANAMA (di seguito denominato anche Progetto ) ideato da ANAMA CONFESERCENTI, Via Nazionale 60 00184 Roma, tel. 06/47.251, il presente REGOLAMENTO

Dettagli

il soccorso stradale gratuito in Italia e all'estero nei paesi U.E., in Svizzera e Croazia + Norvegia, Serbia, Montenegro, Marocco, Tunisia

il soccorso stradale gratuito in Italia e all'estero nei paesi U.E., in Svizzera e Croazia + Norvegia, Serbia, Montenegro, Marocco, Tunisia ACI Gold Costo annuale: 89,00 Euro prezzo fipac 69,00 euro ACI GOLD è la tessera che offre il top dell'assistenza. Con ACI Gold hai: il soccorso stradale gratuito in Italia e all'estero nei paesi U.E.,

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO

QUANTO PUÒ COSTARE IL CREDITO IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE ANNUNCIO PUBBLICITARIO PRESTITO RISOLVO TUTTO Banca di Credito Cooperativo di San Marzano di San Giuseppe Taranto - Società Cooperativa Via Vittorio Emanuele s.n. 74020

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA n. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA SANNA / H3G S.P.A. (GU14 n. 922/2013) L AUTORITÀ NELLA riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti del 7 maggio 2014; VISTA la legge 14 novembre

Dettagli

1. Precisazioni e istruzioni operative sull assegno di natalità di cui all articolo 1, commi da 125 a 129 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190.

1. Precisazioni e istruzioni operative sull assegno di natalità di cui all articolo 1, commi da 125 a 129 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 17-07-2015 Messaggio n. 4845 Allegati n.2 OGGETTO: Rilascio della procedura di gestione

Dettagli

IL CONTO DI BASE Caratteristiche e condizioni di accesso. Roma, 24 Aprile 2012

IL CONTO DI BASE Caratteristiche e condizioni di accesso. Roma, 24 Aprile 2012 IL CONTO DI BASE Caratteristiche e condizioni di accesso Roma, 24 Aprile 2012 Il conto di base: finalità Il conto di base è un importante strumento di inclusione finanziaria che può costituire un efficace

Dettagli

ACISat. Presentazione dell iniziativa 2005

ACISat. Presentazione dell iniziativa 2005 ACISat Presentazione dell iniziativa 2005 Premessa ACISat è l offerta di radiolocalizzazione e sicurezza satellitare per i clienti ACI ACISat prende un nuovo impulso a seguito della partnership tra ACI

Dettagli

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo)

L ISVAP. (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo) REGOLAMENTO N. 4 DEL 9 AGOSTO 2006 REGOLAMENTO CONCERNENTE GLI OBBLIGHI INFORMATIVI A CARICO DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DI CIASCUNA SCADENZA ANNUALE DEI CONTRATTI R.C.AUTO DI CUI AL TITOLO XIV (VIGILANZA

Dettagli

REGOLAMENTO PROGRAMMA FEDELTA 2012 LO by LOVABLE

REGOLAMENTO PROGRAMMA FEDELTA 2012 LO by LOVABLE REGOLAMENTO PROGRAMMA FEDELTA 2012 LO by LOVABLE DISPOSIZIONI GENERALI L operazione a premi denominata Programma Fedeltà 2012 LO by LOVABLE (di seguito l Operazione ) è indetta in Italia da BRANDED APPAREL

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. Prof. Avv. Raffaele Lener Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario

IL COLLEGIO DI ROMA. Prof. Avv. Raffaele Lener Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario IL COLLEGIO DI ROMA composto dai Signori: Dott. Giuseppe Marziale Presidente Dott.ssa Claudia Rossi Membro designato dalla Banca d'italia Prof. Avv. Pietro Sirena Membro designato dalla Banca d'italia

Dettagli

e p.c. Anticipata a mezzo mail e newsletter e pubblicata in www.fimconi.it Notizie Federali

e p.c. Anticipata a mezzo mail e newsletter e pubblicata in www.fimconi.it Notizie Federali Milano, 16 dicembre 2008 Segreteria Generale ML/eu prot. nr. 1303 Alle SOCIETA' AFFILIATE e p.c. COMITATI E DELEGAZIONI REGIONALI CONSIGLIERI FEDERALI ALBO PREPARATORI E COSTRUTTORI ALBO TEAM E TEAM MANAGER

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO VIACARD DI CONTO CORRENTE

FOGLIO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI TRASPARENZA. Foglio Informativo n. 2 del 1 aprile 2010 SERVIZIO VIACARD DI CONTO CORRENTE Società per azioni soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A. Capitale Sociale: Euro 26.000.000, 00 interamente versato Codice Fiscale e numero di iscrizione al

Dettagli

La presente annulla e sostituisce ogni precedente accordo scritto e verbale esistente in materia.

La presente annulla e sostituisce ogni precedente accordo scritto e verbale esistente in materia. Data.... Spett.le Ventura S.p.A. Via Comune Antico, 43 20125 MILANO Spett.le ACP.. Via. Città OGGETTO: ALLEGATO VENDITA SERVIZI TURISTICI FORMULA LIGHT In riferimento all accordo quadro fra Automobile

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. SOGGETTO DELEGATO: PRAgmaTICA Via Roma 27 38049 Vigolo Vattaro (TN) 0461 84.51.10 www.pragmaticatn.it.

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. SOGGETTO DELEGATO: PRAgmaTICA Via Roma 27 38049 Vigolo Vattaro (TN) 0461 84.51.10 www.pragmaticatn.it. PROMOTORE: REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI SELF PAY SELF s.r.l. con sede legale a Milano in Via Paolo Diacono 9 20133, Partita IVA e Cod. Fiscale 07227860967. SOGGETTO DELEGATO: PRAgmaTICA Via Roma 27 38049

Dettagli

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI

SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI SCHEMA DI REGOLAMENTO SULLE MODALITA DI ADESIONE ALLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI Il presente documento, recante lo schema di Regolamento sulle modalità di adesione alle forme pensionistiche complementari,

Dettagli

SOCIETA NAZIONALE DI MUTUO SOCCORSO CESARE POZZO

SOCIETA NAZIONALE DI MUTUO SOCCORSO CESARE POZZO SOCIETA NAZIONALE DI MUTUO SOCCORSO CESARE POZZO servizi sempre attivi 1 Edizione Settembre 2013 RETE DI CENTRI SANITARI PRIVATI CesarePozzo sviluppa accordi con strutture sanitarie private a livello nazionale

Dettagli

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più

Informazioni europee di Base sul Credito ai Consumatori per la Carta di Credito BancoPosta Più Compass Banca S.p.A. - Sede Legale e Direzione Generale: Via Caldera, 21-20153 Milano - Telefono 02 72 132.1 - Fax 02 72 32 374 www.compass.it - Capitale euro 587.500.000 i.v.; Codice Fiscale, Partita

Dettagli

f. essere disponibili a sottoporre i veicoli trasformati al monitoraggio delle prestazioni previste dal al paragrafo 8, punti a e c.

f. essere disponibili a sottoporre i veicoli trasformati al monitoraggio delle prestazioni previste dal al paragrafo 8, punti a e c. LINEE GUIDA AL PROGETTO PILOTA PER L INCENTIVAZIONE DELLE TRASFORMAZIONI A GPL E METANO DEI VEICOLI COMMERCIALI CON ALIMENTAZIONE DIESEL INIZIATIVA ICBI Finanziamenti ai Comuni per l utilizzo dei carburanti

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE AI CORSI DI RECUPERO PUNTI PATENTE (sottocategoria A1, categorie A, B, B + E e patenti superiori)

DOMANDA DI ISCRIZIONE AI CORSI DI RECUPERO PUNTI PATENTE (sottocategoria A1, categorie A, B, B + E e patenti superiori) - 1 - DOMANDA DI ISCRIZIONE AI CORSI DI RECUPERO PUNTI PATENTE (sottocategoria A1, categorie A, B, B + E e patenti superiori) Da compilare e trasmettere via fax al numero 02.781844 oppure via e-mail a:

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI. PROMOTORE: FASTWEB SpA, con sede in Via Caracciolo, 51 20155 Milano (MI) - Cod. Fiscale e Part. IVA 12878470157.

REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI. PROMOTORE: FASTWEB SpA, con sede in Via Caracciolo, 51 20155 Milano (MI) - Cod. Fiscale e Part. IVA 12878470157. REGOLAMENTO CONCORSO A PREMI PROMOTORE: FASTWEB SpA, con sede in Via Caracciolo, 51 20155 Milano (MI) - Cod. Fiscale e Part. IVA 12878470157. TIPOLOGIA: Concorso a premi con rinvenimento immediato delle

Dettagli

Regolamento per l accesso e la gestione

Regolamento per l accesso e la gestione FONDO PARITETICO INTERPROFESSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA NEGLI STUDI PROFESSIONALI E NELLE AZIENDE COLLEGATE Regolamento per l accesso e la gestione al nuovo canale di finanziamento sperimentale

Dettagli

Novità contenute nella presente circolare

Novità contenute nella presente circolare ALLE IMPRESE INDUSTRIALI Roma, 25 gennaio 2005 Circolare n. 26/IMPRESE Novità contenute nella presente circolare 1. Contribuzione dal 1 gennaio 2005 1.1 Incremento delle quote di TFR: a. per dirigenti

Dettagli

IL DIRIGENTE. VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche, e in particolare l art.

IL DIRIGENTE. VISTO il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il Codice delle comunicazioni elettroniche, e in particolare l art. Determinazione n. 4/2012 Oggetto: definizione della controversia XXX/Sky Italia XXX IL DIRIGENTE VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249 Istituzione dell Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme

Dettagli

Si richiede l apposizione del timbro postale per la data certa. Documento unico formato da nr. 6 pag. 27.01.2015. Regolamento operazione a premio

Si richiede l apposizione del timbro postale per la data certa. Documento unico formato da nr. 6 pag. 27.01.2015. Regolamento operazione a premio Si richiede l apposizione del timbro postale per la data certa. Documento unico formato da nr. 6 pag. 27.01.2015 Regolamento Regolamento operazione a premio Farmacia Bodini Dr.ssa Chiara Borgosatollo (BS)

Dettagli

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Art. 1 oggetto Il presente regolamento disciplina la concessione dei rimborsi e dei contributi alle associazioni di volontariato di protezione civile. Art. 2 riferimenti normativi Legge Regionale 12 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA

REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA REGOLAMENTO BIBL. STORIA DELLA MUSICA ART. 1 PRINCIPI GENERALI La Biblioteca di Storia della Musica del Dipartimento di Studi Greco-Latini, Italiani, Scenico-Musicali è una struttura di supporto alla didattica

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI PROMOTORE: FederFARMA.CO Distribuzione e servizi in Farmacia S.p.A., con sede legale in Via Aldo Moro, 11 20080 Carpiano (MI) - Partita IVA 12480880157. SOGGETTO DELEGATO:

Dettagli

Conciliazione paritetica

Conciliazione paritetica Conciliazione paritetica Che cos è? La conciliazione paritetica è una procedura volontaria per risolvere bonariamente, con la mediazione dei conciliatori, una controversia che vede coinvolti gli utenti

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli