R-ESISTENZA INFINITA 10 anni di memoria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "R-ESISTENZA INFINITA 10 anni di memoria"

Transcript

1 R-ESISTENZA INFINITA 10 anni di memoria QUASI UN ANTOLOGIA Estratto di 10 anni di Blog Scritto, selezionato e curato da Rita Pani Copyright 2011 Rita Pani (materiale liberamente riproducibile citandone la fonte)

2 FOGLIETTO ILLUSTRATIVO INTERNO LEGGERE BENE LE AVVERTENZE L idea di questa raccolta mi è venuta ad Aprile quando, guardando la mia vita trasformarsi da limbo a inferno, sempre più simile a quella degli ultimi che, per fortuna, non mi sono mai stancata di vedere, ho compreso ancora meglio che nessuno di noi è immune dalla disperazione, ma che si potrebbe lottare e combattere perché disperati non si muoia. Mi accingevo a scrivere l ennesimo post, quella mattina, e ad un tratto mi fermai chiedendomi se avesse ancora senso farlo. Poi la vita, sempre lei, mi suggerì di andare avanti o almeno provarci, se non altro per soccombere restando in piedi. Soprattutto per non rischiare di fallire l obiettivo che da sempre mi ero prefissa: non essere mai complice di questo Stato di cose. Smettere dopo dieci anni sarebbe stata la peggiore delle rese, e per farmi forza e trovare appigli iniziai il percorso a ritroso nel tempo rileggendo quei post che mano a mano mi sembravano sempre più storia. La storia è testimone dei tempi, luce della verità, vita della memoria, maestra della vita, nunzia dell'antichità disse Cicerone, ma non è esattamente così, ahimè! Non è per noi certamente né vita della memoria, né maestra di vita. E l ho capito proprio ripercorrendo quel viaggio a ritroso in poco meno di dieci anni di storia, così da decidere di metterne insieme almeno un po. Nel momento in cui iniziai, ad Aprile, pensavo che questo mio lavoro sarebbe stato meno faticoso e più breve. Immaginavo di poterlo stampare su carta e renderlo così più facilmente fruibile anche a tutti coloro e sono troppi che continuano ad essere violentati dall unica realtà d informazione che conoscono, ossia la televisione, ma purtroppo non è stato così. Ci ho messo una decina di mesi, arrivando a quasi 500 pagine che vi pregherei di assumere con cautela: una al giorno o poco più. Rendersi conto di quale sia stato il percorso di questa povera Italia, negli ultimi due lustri potrebbe sortire effetti indesiderati. Rendersi conto di quanta poca memoria si abbia, e di quante energie negli anni siano state spese da tutti noi che il mondo volevamo cambiarlo davvero e ritrovarsi oggi esattamente nel punto in cui eravamo, potrebbe fare davvero molto male. Questo mio lavoro non è in vendita, è liberamente scaricabile da Web, condivisibile secondo le regole citandone la fonte tuttavia è stato un lavoro, pesante e difficile, che non ha trovato né appoggi né sponsor. Se leggendo penserete che in qualche modo vi sia stato utile, sarà gradito un vostro contributo attraverso il tasto donazione sul Blog. 1

3 DEDICATO A ILARIO Forse non ho mai creduto veramente di avere dei lettori. Forse non ho mai creduto che come io ricerco un attimo di tempo per andare a sbirciare tra i titoli di un giornale on line, qualcuno usasse lo stesso tipo di tempo rubato, per leggere quello che rabbiosamente avevo scritto sul mio blog. Oggi ho capito che non importa che essi siano pochi o tanti; oggi ho capito che basterebbe anche una sola persona perché io non perda mai troppo l abitudine di condividere la mia rabbia con uno scritto, semplice. Oggi ho parlato con Ilario. Il suo essere diversamente abile è stato tradito dalla difficoltà di parlare, il mio essere diversamente abile invece, tradito dalle lacrime che sono riuscita a soffocare. Già, nessun altro se non chi sa di soffrire, capisce di trovarsi innanzi a qualcuno che soffre. E una strana epoca quella in cui viviamo, caro Ilario, è un epoca nella quale si va in tv per guadagnare un po di soldi, si va in tv per trovare l amore, si va in tv per vivere 100 giorni da leone, e soprattutto si va in tv per rifarsi fare gratis le tette. E una strana epoca. Le mamme si sa, hanno sempre pianto in tv per il figlio scomparso, per il figlio ammazzato, per il figlio che fa il soldato, per il figlio che andando a scuola, in tv, diviene cantantattoreballerino; ed ora le mamme piangono e si commuovono perché la figlia ha fatto la liposuzione, in tv, perché il figlio ha cambiato look, in tv. Io ho pianto spesso davanti alla tv, quando piccoli scheletri neri, col visino rigato dalle lacrime davano da bere alle mosche che avevano poggiate sugli occhi. Occhi così grandi da riuscire a rapirmi. Sì caro Ilario, la realtà e che anche io come te, o tu come me, siamo diversamente abili. Tu per la tua tetraplegia, io per la mia malattia. L abbiamo capito dalle nostre voci? L abbiamo capito perché pasteggiamo col veleno della rabbia? Hai sentito caro Ilario che si dice di Pantani? E perché non abbiamo sentito nulla di ciò che non si dice dei mille e mille Marco che vivono e muoiono nella solitudine della depressione? 2

4 Perché viviamo in una strana epoca, ed è quella della vita a tutti i costi, se poi è in diretta è ancora meglio; la vita a tutti i costi è quella in cui dobbiamo essere belli, con la pelle liscia e tirata, dobbiamo essere ben vestiti e sorridenti, dobbiamo fare finta di avere tutto ciò che necessita ad un individuo perché esso sia. Come faccio a fare politica in un epoca nella quale anche questo valore assoluto, è stato asservito alla vita a tutti i costi? Come faccio io, diversamente abile, a battermi sentendomi sempre più sola? Sai che riesco a contare le persone alle quali sono davvero cara, con le dita di una sola mano? Sai che l unico che riesce a sostenere il dialogo con una diversamente abile per accertata sindrome depressiva sta ad almeno a tre ore di aereo da me? Hai letto del comunismo e nei sei rimasto affascinato, hai letto e ti sei informato, hai trovato me e il mio comunismo, sottraendo tempo alla tua scuola virtuale, ed io sono riuscita a deluderti. Non sei il solo, credimi, ma come potrò farò ammenda: dovessi scrivere solo per te. Vedi che strana epoca? Lo si evince anche dalle mie parole: noi sottraiamo il tempo, io alla mia vita annullata, tu ai tuoi studi perseveranti, mentre Tanzi i soldi li distraeva. Ed era così distratto da non riuscire nemmeno a ricordare quanti siano stati. Ti dedico questo scritto Ilario ed ha la forma di una promessa, quella che presto ti verrò a trovare. Parleremo delle tue gambe che non si muovono, della mia anima che cerca di andare in letargo, troveremo insieme il modo di fare qualche passo in più dietro le quinte di questo teatro, che alcuni si ostinano a chiamare vita. Saremo s-comparese protagoniste, alla faccia di chi si rifà la faccia, ed alla faccia di chi una faccia non la ha più. Ed hai ragione tu. Diversamente, ma abili

5 BOSSI: SIMPATICAMENTE COGLIONE Mi vergogno perché mi scappa da ridere. Mi sento cinica e non mi piace. Avevo già letto ieri le esilaranti esternazioni del bossi ignorante, le sue citazioni storiche in merito alla Chiesa mi fanno supporre uno studio approssimato di poche dispense della Scuola Radio Elettra; mentre leggevo mi aspettavo che avesse ricordato quanto molliccio fosse Don Abbondio e quale perfida donnina si celasse dietro la Monaca di Monza. E poi quel termine: Bingo Bongo. Poco fa su Repubblica però ho trovato la notizia. Il ministro rilancia, non si scusa. Bingo Bongo non è termine denigratorio, ma simpatico. Vista così, ovviamente, la cosa cambia e io mi sento di dire che il ministro bossi è una grandissima testa di cazzo, simpaticamente, simpaticamente un gran coglione. Mi spiace perché davvero mi viene da ridere. Da una parte c è il vice del nano che va in Israele, indossa uno zuccotto, rinnega suo padre, il nonno di quell altra, la repubblica di Salò, la sua storia, la sua tradizione, la moglie e la Lazio, pur di trovare una dimensione umana capace di portarlo alla seggiola d oro, e dall altra c è un simpatico caprone ignorante che, pagato il pegno dei voti alla gasparri, riprende in mano un microfono per incominciare la nuova tornata ricattatoria O riforme, o cade il governo. Mi viene da ridere pensando a tutti coloro che hanno votato questo governo, meriterebbero la berlina, e non intesa come auto. La pubblica gogna. Chiunque abbia votato questo governo, dovrebbe essere esposto in pubblica piazza, e deriso da chi ha ancora un briciolo di capacità cerebrale. Chi ha votato questo governo ha fatto sì che bossi diventasse ministro, e non un ministro qualunque, ma il ministro delle riforme. Il ministro che scherzosamente chiama Bingo Bongo gli extracomunitari, è il padre di una legge che regolamenta l immigrazione. Obbiettivamente, come si può restare seri davanti a tutto ciò? Come si può non dire e ribadire che chi l ha votato se lo merita? Avete fatto di bossi un ministro! Esilarante, davvero esilarante. Grazie

6 DONIAMO NOI STESSI... AL MICROFONO, PREGO! Vado anche io, non si sa mai che ci scappi un intervista. Che sia questo il vero intento? Ed infatti ecco le persone che sfilano, e si fermano a donare un po di sé stessi al microfono del cronista. Sono qua per ringraziare questi eroi, per quello che hanno fatto per noi! Ora siamo sicuri che il serpentone umano, composto ed attento, renda così onore e ottimo servizio ai diciannove poveretti massacrati? Cosa avrebbero fatto per noi? Sembrano un po le parole dopo le morti dei grandi attori, Gassman o Sordi per tutti, il serpentone in attesa dell entrata alla camera ardente, ed il cronista che porge il microfono: Come mai è qui signora? Per me Alberto Sordi era tutto! Così, in quest ottica forse ci si confonde un po, e la frase di circostanza si colora di una forma grottesca. Gli eroi della patria, si sa, da sempre nella storia hanno fatto qualcosa per noi ma questi poveretti, proprio no. Forse erano davvero convinti di fare qualcosa per qualcuno, non ho motivo di dubitarne, ma davvero non per noi, che non mi stancherò mai di dirlo, questa guerra non l abbiamo voluta. Ieri ho visto la puntata prima censurata, poi no, dello show di Sabina Guzzanti. E un peccato che sia stato così realistico, ed è triste che la sua prefazione fosse così carica di verità. Ha detto quello che da più tempo chi ancora si ritiene libero, continua a dire e ribadire, ma la tristezza sta nel fatto che ormai guardando un telegiornale sovente, scappa una risata, mentre guardando la Guzzanti salgono i motivi di preoccupazione, e lo sconforto. L esordio della Gruber ieri allo speciale del TG 1 ne è stata prova evidente. La brava giornalista presentando il comandante reduce dell esercito, seduto su una sedia a rotelle dice: Comandante, lei che ha combattuto nelle forze di pace... Già. E normale combattere in forze di pace, come è normale democratizzare con la guerra. Grande trovata anche quella delle bandiere. Basta fare un giro per strada e guardare ai balconi, qualche nostalgico di Italia 90 ha appeso il tricolore alla finestra, sul mio balcone resiste ormai da un anno, alle intemperie, la bandiera arcobaleno. Immagino che le bandiere diverse non stiano a significare la stessa cosa, la mia vuol dire niente guerra ma vuol dire 1000 cose in più, mentre il tricolore che significa? Piango le vittime di una guerra che non esiste? Piango le vittime della pace e della democrazia? Piango le vittime del terrorismo? 5

7 Oppure che ieri ha giocato l Italia? Sì, perché i soldati del tempo di pace, non muoiono per la guerra, ma dall 11 settembre in poi muoiono solo di terrorismo rigorosamente islamico, le altre vittime si sa, sono solo disgraziati effetti collaterali, insomma o si muore da eroi o da errori. Tutto è così illogico e snaturato che ormai siamo arrivati a tollerare qualunque cosa, persino bush che taccia di propaganda Saddam Hussein, per le sue affermazioni trasmesse dalla tv araba. E poi, tolleriamo bene anche all utilizzo delle varie rivendicazioni di Al Qaeda, alla resurrezione di Bin Laden, assistiamo partecipi alle dispute calcistiche, che seminano problematiche geopolitiche a seconda delle convocazioni di Trapattoni. Assistiamo inerti (ed inermi) all isola dei famosi, dove addirittura un eroina contessina sfida la fame e gli stenti ma assicura fieramente Non sono un eroina, ma questa esperienza mi ha fatto crescere! Guardiamo con un certo vortice di nausea una sconosciuta mangiare formaggio con i vermi in TV solo per poter baciare ed abbracciare un personaggio morto in una fiction televisiva, o uomini che indossano tacchi a spillo e gonna per poter toccare dal vivo le dive da calendario, in una TV che andrebbe de-defilipizzata. Forse mi sono lasciata un po trasportare ed ho perso il filo. Forse basterebbe defenestrare le TV in un bellissimo ed orgiastico Tvday

8 FI INSISTE: COMMISSIONE INCHIESTA SU CRIMINI PARTIGIANI Il capogruppo di Forza Italia in commissione Affari Costituzionali della Camera, Michele Saponara, ha chiesto che venga messa rapidamente il calendario la proposta di legge presentata lo scoso anno da Forza Italia e firmata da Fabio Garagnani e Isabella Bertolini per istituire una commissione d'inchiesta per indagare sul dopoguerra e sulle violenze che avrebbero commesso i partigiani tra il 1944 e il Tema tornato d'attualità politica per il libro di Giampaolo Pansa 'Il sangue dei vinti'. (red) ****** Forse è vero che la resistenza ha perpetrato dei crimini, uno lo riconosco oggi. Non averli sterminati tutti. Non trovo nemmeno lo spunto per scrivere, quotidianamente assisto ai lanci delle agenzie, apro l'ombrello, non mi colpiscono ma ne colgo l'odore. Non è bastato all'italiano sputare sopra al dono della libertà che ci è stata donata, mandando a governare una classe che di politica non possiede nulla, una cricca di malavitosi, non si è nemmeno ribellato quando ha percepito ed ha assistito alla manipolazione della storia, alla cancellazione della cultura storica. Eppure i segnali ci sono stati, a partire dalle campagne per RISCRIVERE I LIBRI DI TESTO. Ma che avranno mai da indagare? Quali saranno i testimoni? Chi verrà chiamato davanti a cotanta commissione? E le commissioni oggi hanno ancora un senso, considerato che la commissione antimafia è guidata dall'avvocato dei mafiosi? Hanno un senso le indagini ormai insabbiate sui casi di cui non si parla più, dopo che il senatore a vita, presidente emerito kossiga, presenterà una proposta di legge a tutela dell'anonimato e della riservatezza dei Massoni? E' tutto rivoltante, e non posso pensare che si sia vittime di questo sistema ributtante, senza che nessun moto di orgoglio ci colga. Queste notiziole passano così, e non appena colpiscono l'opinione (ammesso che ancora ne esista una) pubblica, ecco che i maghi mediatici ne inventano una più risibile ma di più facile presa. 7

9 Quella di oggi per esempio: fini il sinistrorso rilancia, non solo gli extracomunitari potranno votare, ma potranno addirittura candidarsi... CHE SLANCIO DEMOCRATICO!!!! CHE BRAVA PERSONA!!! E noi a sprecar parole... Ma siamo alla fame, la gente (intendo i comuni mortali) non ce la fa a campare... [inutile elencare tutti gli altri mali incurabili della società]... Si istituisca la commissione sui crimini partigiani. Che vergogna!

10 LA SETTIMANA Il problema di scrivere settimanalmente è riuscire a fare una collinetta di sabbia da una montagna di sterco. Non penso di essere in grado. Inizio a frugare tra lo sterco e una volta riordinato, la montagna somiglia all Everest. Non scrivi? mi si chiede, e io ci provo perché come dicevo ad una amica, corre l obbligo di dire e di essere voci libere dopo che le testate giornalistiche, vengono occupate dai megafoni del nano. L ultima il Tgcom, giornale on-line in principio guidata dal buon Carelli ed ora finita tra le grinfie di un liguori che riesce ad affidare una rubrica persino a quel cane da lecca di un fede: Fin ché c è fede s intitola. Finché c è fede non c è informazione, quindi, facciamocela noi. Ma poi pare che non ci sia nulla da dire, tutto è così scontato e squallido che pare una perdita di tempo. Come posso mettermi a discutere di un nano malavitoso, mafioso e piduista che ha il coraggio di dire che le accuse degli eurodeputati sono false perché, le leggi ad personam, (quelle che lo salvano dalla galera) sono state solo tre? Potrei mai, in coscienza, spiegare a qualcuno che i tedeschi hanno espresso delle verità sacrosante, quanto vergognosamente reali, quando hanno paragonato quel troglodita di bossi ad Haider, chiedendo lo stesso trattamento per l Italia che al tempo fu adottato per l Austria? O forse dovrei scrivere della legge che impedirà agli omosessuali di lavorare? Come potrei? Siamo nel 2003, l era di Marte e delle astronavi, della scienza che salva la vita, della tecnologia che ci permette la comunicazione globale, delle guerre per il petrolio, delle bombe intelligenti, del super missile della super bomba, della madre di tutte le bombe, e dovrei ritrovarmi a spiegare che l orientamento sessuale delle persone sono solo ed esclusivamente cazzi delle stesse? Sì viviamo il cambiamento del progresso, in ogni modo e da qualunque parte lo si voglia guardare, ma in Italia i balzi si fanno solo all indietro. Ci lasciano due o tre giorni senza corrente per poter decretare. Il primo provvedimento è stato quello di innalzare i limiti massimi della temperatura degli scarichi delle centrali elettriche in mare e nei corsi d'acqua, (tanto per gradire) e poi dare voce agli esperti, così troviamo Rubbia che dice: C è urgente bisogno di costruire nuove centrali. Ecco fatto. Il piattino è servito. State pronti, qualcosa mi dice che presto, prestissimo, qualche manovra coatta ci porterà ancora un po indietro con la costruzione di qualche centrale nucleare, assicurandoci che inquinano meno delle scorregge degli ovini, per le quali, in Nuova Zelanda si paga una tassa anti inquinamento. Sì, l evoluzione dei tempi ci ha cambiato, ha cambiato le nostre vite, ed un associazione di stampo mafioso al governo ci ha ridotto servi eunuchi, perché nemmeno la protesta in Italia ha più un senso. Manifestare è diventata una sorta di raduno esclusivo per appartenenti ad un club, in piazza Farnese per Cuba o a Cagliari per impedire l arrivo delle scorie nucleari da stoccare nelle miniere 9

11 dismesse del sulcis-iglesiente. Ci si incontra, si fa un sit-in, si sollevano pugni chiusi, si urla il dissenso e tutto resta là, recintato tra le mura dell indifferenza e del silenzio di una stampa sempre più sottomessa e succube, affiliata alla cosca di governo per amore o per timore. Timore di essere sostituiti, di perdere il privilegio di ingaggi pari quasi a quelli dei giocatori di calcio, che così tanto hanno dato al paese. Sì, perché oggi, chi determina la cultura di una popolazione non è più la storia, la memoria, la letteratura, ma appunto, la tv e il pallone. Così cessano di esistere i comitati e le unità di crisi, ed appaiono le cabine di regia, i mafiosi al governo scendono in campo, vanno a Strasburgo per fare autogol alla Niccolai, le varie squadre politiche arrivano persino all invasione di campo. Mi chiedevo qualche giorno fa quando ci onoreranno di nuove figure. Che so io? Il ministro al trucco e parrucco, il ministro al fashion e alle mode. Il silenzio ci fa vittime, ci riduce tutti a miseri cabarettisti e soprattutto ci fa scordare. Nel mondo si continua a morire ma tutto sembra meno nero, perché la SARS è sconfitta, riappare l aids ma solo perché non si aveva più un cazzo da dire e non si sapeva più che nastrino legare al bavero della giacca o sul taschino della camicia. La SARS come l AIDS è creatura umana, cresciuta e sfuggita al controllo genitoriale. L Africa è scordata, il terzo e quarto mondo dimenticato. La guerra mai finita dell Iraq è stata una pura aggressione americana per la sete di petrolio e la gente continua a morire, il petrolio brucia, e Saddam è morto, ma ha una taglia sulla testa perché forse è vivo oppure no, e viene teletrasmesso sugli schermi giganti. Ma siamo nell era della tecnologia, della MOAB e delle bombe intelligenti, forse Saddam è un clone o forse un ologramma. La CIA ancora non l ha stabilito, ci sta lavorando. La Liberia si prepari, gli americani preparano il piano d invasione. I Curdi sono stati scordati, ma sono gran parte di quelli che bossi vorrebbe bombardare. E poi c è sempre Cuba

12 MA TU CHE NE DICI DELLA MORTE DI AGNELLI? Sono arrivata alla quarta mail di invito, da parte di sghignazzanti provocatori, ad esprimermi sulla morte di Agnelli. Ma tu che ne dici della morte di Agnelli? Non ne dico nulla, forse perché non mi ha colpito, non mi fa piacere e nemmeno dispiacere. Muore tanta gente ogni giorno, giovani malati che non possono andare a New York a curarsi; aveva 82 anni, credo se la sia goduta abbastanza. Io non lo conoscevo nemmeno, mai sentito, nemmeno al telefono. So che sembra brutto, ma francamente non mi interessa. Poi, lettori attenti, potreste farvi un giro su altri siti, sono certa che troverete tutte le curiosità che cercate. In TV ora stanno dicendo persino la cronologia delle sue giornate, si alzava alle, faceva la cacca alle Che devo dire di Agnelli dopo aver letto della Dinastia sfortunata o della Maledizione come i Kennedy? Credo la dinastia di mio nonno fosse un poco più sfigata, insomma morì senza polmoni a 52 anni, dopo averne passato 40 in miniera. L avvocato s è spento a 82 anni, con una gamba scema perché se la sfracellò su una muraglia della Costa Azzurra mentre correva in macchina. Quindi che resta da dire di uno che ha smesso di godersela, se non: Beato lui che ha potuto? Volete forse che cada nella retorica del Davanti alla morte, tanto, siamo tutti uguali? Eh! Magari fosse vero, invece non lo è. Nemmeno davanti alla morte siamo uguali, o forse anche a voi verrà a dare l estrema unzione un Cardinale? Non credo, se siete fortunati il parroco sveglierà il viceparroco, e se farà in tempo bene, Sennò verrete oliati post mortem. Ma che mi avete fatto fare? Mi avete fatto parlare della morte di Agnelli! Peccato, ma tanto ora riprendo ad occuparmi di cose serie. Il nano mica è in lutto, quello bastardo gode, e sta lavorando. Gennaio

13 MESSAGGIO A RETI UNIFICATE 6 minuti. Credo che avesse solo astinenza da telecamera. Ha detto un cazzo, ma questa non sarebbe una novità. Ha detto molto, ha ribadito come lui, il presidente pensionato, abbia aumentato le pensioni a 516 al mese. Ha detto che disgraziatamente viviamo a lungo nonostante smog, guerre e pitbull, quindi, siccome lui è un verme di parola, e non deve aumentare le tasse... Insomma non ha detto nulla, aveva solo voglia di uscire dalla cabina di regia e fare il velino. Senza pudore, come sempre. Qualcuno ha letto bene tra le righe l'intervista al venerabile, mentre parlava dell'onorevole? Mi piace questo modo di dire. Immagino un incontro tra mafiopiduisti incappucciati e col grembiulino, qualcuno col compasso in mano: Salve venerabile... Buongiorno onorevole. V e n e r a b i l e significa da venerare, un dio. O n o r e v o l e significa da onorare. Ma ci pensate? Sono gelli e il nano. Ecco il criminale venerabile parla persino di quanto avrebbe voluto fare il burattinaio. Insomma lo sdoganano, oppure lancia messaggi alla nazione. Ma è mancata la luce, ed è blackout. Sarà sciopero generale, ovviamente. Non succederà nulla, ovviamente. Questo pomeriggio sono stata a casa; in ufficio, nonostante la situazione del dopo blackout fosse tornata alla normalità, non avevamo corrente e poi ho un po' di febbre (ma ho paura che essendo io comunista sia un principio di SARS) così dopo un po' di mesi mi sono potuta ridare alla pornografia: ho visto verissimo, il rotocalco di informazione per cerebrolesi condotto da... Notizia d'apertura: Milano vivrà una settimana da sogno, feste e sfilate per la settimana della moda. E poi? Il viaggio di nozze del figlio cretino del piduista RE. Certo, come avrei fatto a sopravvivere se un nugolo di giornalisti non avesse seguito passo passo il rampollo inseminatore? Firenze con mamma e papà, poi Venezia. E non a caso Venezia, perché, cari telespettatori dovete sapere che emanuele filiberto, è principe di Venezia. Verrebbe da scrivere: E sti cazzi? Ma io sono una signora. Non lo scriverò. Che si fa miei cari? Che si fa? Faremo lo sciopero generale? Ma sì, perché no? 12

14 Pensavo che a giorni compirò 39 anni. Sarà per le scarpe che porto, o per la kefiah che ho rispolverato la mattina presto quando esco e fa freddo, non me li sento, ma non posso negare: la prima settimana di Ottobre compirò 39 anni e si e no ho un anno di contributi versati all'inps. Il resto l'ho lavorato free lance od anche in nero, come ora che lavoro 8 ore al giorno e non solo il contratto non arriva, ma l'azienda rischia di chiudere. Pensavo: Che farò se decidessi di non decidere, di morire in anticipo? Non mi va di pagare un assicurazione privata al nano perché poi lui ingrassi ed arricchisca. Non mi va nemmeno di perdere il lavoro che ho, continuando ad insistere per avere un contratto. Che farò? Aspetterò? 6 minuti di proclama per sentirlo dire che ha aumentato le pensioni sociali a 516 al mese. Ne pago 550 di affitto al mese. Che farò? Se tutto resterà proporzionato, magari cambierò casa

15 PRIVACY, TUTELA E BUONGUSTO Poi quando non basta la privacy, allora intervengono i comitati di auto controllo o meglio ancora i codici di autoregolamentazione. Sono tutti strumenti che servono alla tutela dei cittadini. Sono quelle leggi e quei provvedimenti tesi alla salvaguardia del buon nome e dell immagine, della dignità del cittadino. Ma chi è il cittadino? Sicuramente non sono io, che non a caso mi dichiaro apolide, e non lo sono nemmeno i meno abbienti o i disgraziati, i malavitosi o i figli dei banditi. Per essere cittadini, oggi, è necessario avere i seguenti requisiti: 1) Essere abbienti. 2) Essere famosi o conosciuti 3) Poter essere annoverati tra la categoria dei per bene. Quando a Noviligure i famigerati Erika ed Omar massacrarono una famiglia per bene essendo anche loro per bene vennero oscurati in viso con i quadretti o i rettangolini neri. Era giusto, bisognava tutelare la figlia di una famiglia per bene che aveva deciso di massacrare la madre e il fratellino. Sguazzammo nel sangue che andava dal soggiorno alla vasca da bagno, ma grazie ai codici di regolamentazione, o autoregolamentazione, nessuno di noi poté vederne gli occhi. Solo gli occhi. Ieri è morta la figlia di un bandito. Ieri è stata ammazzata la figlia di Matteo Boe. Un criminale, un rapitore, un disgraziato. Un ergastolano. Ieri è morta, ammazzata a fucilate, una ragazzina di 14 anni, che evidentemente avendo per padre Matteo Boe non era una cittadina italiana e la prova la trovate al link del giornale regionale L unione sarda. Nessuna privacy, nessun codice di regolamentazione, nessuna legge a tutela della figlia di un bandito che può essere mostrata distesa su una barella mentre probabilmente sta morendo, o ha il corpo ancora caldo. Hanno pensato anche di porvi il marchio sulla foto: Foto esclusiva di Massimo Locci. A me fa piacere sapere il nome e il cognome di quell avvoltoio, così che io possa dire che Massimo Locci è uno schifoso avvoltoio che si alimenterà del cadavere di una ragazzina di 14 anni. Un bastardo. Sì, i cittadini sono solo quelli per bene. Ogni giorno di più sono felice di non esserlo, anche dopo gli ultimi sviluppi dello scandalo che ha colpito la Roma Bene, perché se quello è essere bene, avrei difficoltà a spiegarmi cosa sia essere per male. 14

16 Non è mistero che da tempo mi vada chiedendo quale sia l utilità di cristina parodi e del suo show pornografico trasmesso da canale 5 ogni pomeriggio, ma ancora più dubbi mi sovvengono da quando ha iniziato la campagna per la difesa dei cocainomani spacciatori, ed insieme a lei i cuccuzza e i gilletti. Ogni giorno una sfilata di marazziti ed avvocati a piangere i loro danarosi clienti ingiustamente sbattuti sulla cronaca come fossero mostri. Attrici più o meno famose che piangono l ingiusta prigionia dei loro mariti. Pensare che abbiamo ancora la casa invasa dai regali di nozze Senatori a vita che pippano coca a scopo terapeutico, a 82 anni, e nemmeno schiattano d infarto e accusano i giudici per la fuga di notizie. E invocano la privacy

17 RIPRENDERE DA DOVE AVEVO LASCIATO... Non è semplice anche perché le cose pur variando, restano sempre uguali a loro stesse; e qualche volta si aggravano. Insomma, dopo qualche mese, abbiamo ancora una guerra in Iraq in corso che però è finita, Alì il chimico, che fu ucciso due volte per essere poi catturato l'altro ieri, la Palestina, in tregua ma ancora in guerra, i conti di quell'imbecille inetto di tremonti che non torneranno mai, perché non è nemmeno capace di imbrogliare, l'inflazione che non si sa a che punto è arrivata perché ormai sbagliarsi è diventata prassi consolidata. La piovra al potere che coi suoi tentacoli non risparmia nulla, nemmeno il festival di Sanremo. Un nano pazzoide che aggrava la situazione della politica internazionale, perché il suo misero orgoglio non ci sta ad essere contestato. Un nano dittatore e mafioso che continua a dare la colpa ai comunisti, che paga attori falliti per recitare la parte di faccendieri accusatori; abbiamo ancora anche bossi, dopo un paio di mesi di miei silenzi, che non si capisce perché, imperterrito, continui a parlare. Dopo la caccia al negro reo di importare le malattie, ora è l'ora dei cinesi e dei dazi doganali. L'economia è diventata recessione, ma ma l'italia infervorata dall'ingiustizia sportiva farà le barricate per difendere il campionato cadetto di calcio. Come faccio a riprendere da dove avevo interrotto? Non si può, perché le cose importanti di questa estate sono solo l'estate e il calcio. Per tutta la stagione giornali e telegiornali ci hanno insegnato, come sempre, che d'estate fa caldo e sommessamente sospetto che al cambio autunnale ci insegneranno che l'inverno è la stagione fredda, non so se in quel periodo sarà finalmente conclusa la problematica della serie B, ma sospetto che in concomitanza, potrebbe esserci la vera problematica autunnale. Tony Renis a Sanremo che sostituisce Pippo Baudo. Ovvio che Tony Renis è uomo della piovra di governo, quindi un problema, ma chissà se per quel tempo avremo ancora di che mangiare! (Altro problema). Un'estate dei miracoli, tutto sommato. Sempre seguendo il filone delle statistiche pilotate e dei conti che non tornano mai, sono spariti i clandestini, ma solo dalle immagini televisive sostituite con quelle solite dei piedi accaldati a bagno nelle fontane, intanto a Lampedusa continuano ad arrivare i disperati, e in silenzio dopo breve deportazione, vengono rispediti là da dove sono arrivati. Le deportazioni quotidiane aumentano in tutte le città italiane ed aumentano le denunce di scomparsa delle badanti che accudivano i nostri vecchi abbandonati, quanto i cani e i gatti. Escono per far la spesa e non fanno ritorno. Il nano mafioso oggi ha detto di sé che noi siamo liberali... Infatti. 16

18 Dunque è da qui che vedo di riprendere. Lungi da me l'idea di dirvi che sulle strade ci sono le auto, e che d'estate fa caldo. Giuro! Come al solito, riprenderò a scrivere delle cose banali... Ingiustizia sociale, mafia di governo, soprusi... E come una novella appartenente al CICAP vedrò di smantellare i trucchi di un mondo di merda, al quale mio malgrado, e senza fissa dimora, appartengo

19 STATO DI ALLUCINAZIONE Ma poi l ha fatto il miracolo? Non lo so e forse nemmeno mi frega più. Soffro di allucinazioni, mi sento in bilico, inizio a pensare di essere stata catapultata in questo microcosmo che non mi appartiene. Non capisco. Non voglio capire. Ho voglia, vorrei, anelo buon senso. Dicono che Shumi, il vostro rosso tedesco, ieri abbia sfidato un aereo e poi abbia deliziato il pubblico con testacoda, frenate, e piroette sulla sua Ferrari. Quanti soldi? Quanti? Quanto petrolio per muovere un aereo? E per il petrolio che i bambini, la gente, gli eroi italiani di Nassyria sono morti, muoiono, effetti collaterali di questa democrazia presunta e forzata. Ma poi capisco che non sono allucinazioni, è solo la tristezza della realtà. Mi abbatto, cerco di disinteressarmi, ma è un bombardamento continuo. Domani si sposa Pavarotti, e un chi se ne frega? Pare non sia sufficiente perché si sente il bisogno di raccontarci che il maestro, così benevolo ha pregato i suoi ospiti (700) di devolvere l equivalente del regalo pensato alle opere di bene, mentre lui donerà ai suoi ospiti una bomboniera gioiello, costruita da un maestro orafo francese. E io ho le allucinazioni, perché al telegiornale, invece che dirci quello che avremmo il diritto di sapere, ci dicono che Claudia Gerini, l ha fatto, non strano. L Ha fatto e basta e quindi sta per avere un bambino, e senza aggiungere il classico: E chi se ne frega? Io ho le mestruazioni. Interessa? Il trattato di Kyoto. Il salva aria. L estremo tentativo di recuperare un attimo di respiro vige e latita dal 97 Millenovecentonovantasette. Cinque anni, un lustro. Forse e solo forse la Russia aderirà, l America s è tirata fuori. Ma come? Dov è la logica? Dove sta il buon senso? Il maggior paese consumatore di risorse petrolifere, il maggior inquinatore si tira fuori? E non si capisce perché a Baghdad siano morti i bimbi al mercato? 18

20 E martino fa la visita a sorpresa per rincuorare i vostri soldati eroi che parlano sardo e siciliano, calabrese e napoletano in Iraq? No, forse la fa solo per somigliare al giovane bush, che ha issato un tacchino di plastica per le foto, mentre ringraziava nel giorno del ringraziamento. Soffro di allucinazioni. Ho visto un tale molto basso e sorridente, dice di essere il presidente del consiglio, riapparire dopo giorni e giorni di latitanza a fare una marchetta in video. Presentava un libro di vespa, che parlava di lui, del presidente. Diceva cose strane, per esempio che i giornali non servono a nulla, che nessuno li legge, che sono obsoleti perché le massaie che devono comprare i pannolini o i trattamenti di bellezza, non leggono i giornali, ma guardano la TV. Ma era lo stesso che oggi doveva fare il miracolo, è lo stesso che ha chiesto la modifica delle leggi che tutelano la sovranità delle nazioni, per poter esportare la democrazia con le armi, e poi smentendosi ha corretto il tiro, non con le armi, ma con la cultura e la TV. Quindi dobbiamo insegnare alle massaie irachene a comprare le creme e i pannolini? A lanciarsi dall aereo in periodo mestruale o ad usare testmed per annullare la cellulite? Ho le allucinazioni? Pare che i centri di trattamento delle malattie mentali non possano seguire i loro pazienti per mancanze di fondi, pare che si chiudano ospedali a Terlizzi, pare che non ci siano i soldi per pagare gli operai dei cantieri, pare che in Basilicata un giudice stia indagando un ministro Non lo dicono nemmeno i giornali. Oggi dopo un trentennio e qualcosa in più, i vecchi familiari delle vittime della strage di Piazza Fontana stavano in piazza a chiedere giustizia. Ma non era un allucinazione, era vero e ci sono stati scontri Non sono allucinata? E tutto vero? E vero persino che Socci sia oggi il vate dell informazione libera del vaticano in prestito al popolo italiano? Ho le allucinazioni se mi pare di aver sentito che dopo la legge sull inseminazione artificiale si passerà ad una riscrittura delle regole sulla legge dell aborto? E la legge sulle clave? Quando la faranno? 19

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola

La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La commovente storia di Fabiola a C è Posta per te : rivediamola La splendida storia d amore di Ferruccio e Fabiola, due coniugi brindisini, ha fatto commuovere tutta l Italia. Ieri sera, i due sono stati

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

Sono Nato Per Essere Veloce

Sono Nato Per Essere Veloce 01 - Nato Per Essere Veloce roppo veloce sta correndo la mia vita troppo veloce scorre via la musica musica selvaggia? furiosa adrenalina frenetico sussulto, incontrollabile rumore Sono Nato Per Essere

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata

Palomba Chiara 2D. Alice si è ora svegliata ISIS F.S. NITTI Palomba Chiara 2D Alice si è ora svegliata La mia storia ha inizio sei anni fa,quando ho conosciuto quello che pensavo fosse l amore della mia vita. All inizio era tutto perfetto: c era

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Lottare si ma sapendo come.

Lottare si ma sapendo come. Lottare si ma sapendo come. Vorrei che prima di commentare leggeste tutta la nota, perché arrivando a metà nota si può tranquillamente dire i cambiamenti ci sono le persone stanno cambiano e svegliandosi

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada NOME... COGNOME... CLASSE... DATA... Dal lato della strada 5 10 15 20 25 30 35 40 Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

Lei e Lui. preparare la colazione. piangere disperatamente. pettinare i bambini. arrabbiarsi. dare l acqua alle piante. scrivere la lista della spesa

Lei e Lui. preparare la colazione. piangere disperatamente. pettinare i bambini. arrabbiarsi. dare l acqua alle piante. scrivere la lista della spesa 5 Lei e Lui 1 Chi fa cosa? Lavora con un compagno. Insieme guardate questa famiglia: lei, lui, un bambino e una bambina. È mattina, tutti si sono appena svegliati e si preparano per uscire. Secondo voi

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE CATERINA ROMANO 27/01/2012 Nonna, posso sedermi vicino a te? Ho paura. In televisione ci sono dei brutti film. Fanno vedere tante persone malate e dicono

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo#

LA#SCOPERTA## Giardino#dei#Gius5# # # #Associazione#Gariwo# LA#SCOPERTA##!!!!!!Giardino#dei#Gius5# #####Associazione#Gariwo# CHI#SONO#I#GIUSTI#,#PROF?## LA#NOSTRA#SCELTA## Un#nome#fra#tuC#con5nuava#a# tornare#con#insistenza## !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Educare#al#coraggio#civile#!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Svetlana#Broz#

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro LEZIONE 1 SOLUZIONE ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso volevo arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. Ci siamo conosciuti venti

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

Kevin Prince Boateng un calcio alle discriminazioni, dalle periferie berlinesi alle nazioni unite

Kevin Prince Boateng un calcio alle discriminazioni, dalle periferie berlinesi alle nazioni unite Kevin Prince Boateng un calcio alle discriminazioni, dalle periferie berlinesi alle nazioni unite Abbiamo il piacere di rivolgere alcune Il progetto, chiamato Calciastorie, ci atteggiamento nell ambiente

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con

A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo. Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con LEZIONE 1 ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso (volere) arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. (conoscersi) venti giorni fa a

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Dai 7 anni. Le Risposte. Nei panni di...: a. Signor Bellometti; b. Desiderio; c. manichino del negozio di scarpe; d. commesso del negozio di scarpe.

Dai 7 anni. Le Risposte. Nei panni di...: a. Signor Bellometti; b. Desiderio; c. manichino del negozio di scarpe; d. commesso del negozio di scarpe. PIANO DI L ETTURA NESSUNO È PERFETTO EMANUELA NAVA Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Azzurra n 76 Pagine: 128 Codice: 978-88-384-3585-0 Anno di pubblicazione: 2005 Dai 7 anni L AUTRICE Emanuela

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Livello A2. Unità 10. La costituzione. Chiavi. Lavoriamo sulla comprensione. Testo 1 1. Ascolta il dialogo. Vero o falso?

Livello A2. Unità 10. La costituzione. Chiavi. Lavoriamo sulla comprensione. Testo 1 1. Ascolta il dialogo. Vero o falso? Livello A2 Unità 10 La costituzione Chiavi Lavoriamo sulla comprensione Testo 1 1. Ascolta il dialogo. Vero o falso? - Ciao Carlo, in questi giorni l Italia festeggia i 150 anni di unità e naturalmente

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2008-2009 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 3 Διάρκεια : 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore

Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore 13 Maggio Tutti i diritti letterari di quest opera sono di esclusiva proprietà dell autore Raffaella Nassisi 13 MAGGIO Romanzo Milano,Giugno 2011 Settembre 2011 Per te, Alberto Prefazione 13 Maggio è

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010

MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 MA COSA SARA QUELLO STRANO BIDONE? VIAGGIO AVVENTUROSO NEL MONDO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CISTERNA D ASTI 1 19 NOVEMBRE 2010 Il cantoniere di Cisterna, Roberto Massocco, ci ha portato un bel bidone

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e

Aiutato da due suoi amici della stessa età, Junior e Christian, Benjamin si procurò degli occhiali a raggi x in grado di vedere dentro le case e Natale a Sonabilandia Era la mattina di Natale e a Sonabilandia, un paesino dove tutti sono sempre felici, non c'era buon umore e in giro non si vedeva neanche un sorriso; questo perché in tutte le case

Dettagli