Il giornalista Francesco Merlo, abile nel fare breccia nelle mura friabili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il giornalista Francesco Merlo, abile nel fare breccia nelle mura friabili"

Transcript

1 editoriale Dove convivono memoria e futuro di Federica Certa Il giornalista Francesco Merlo, abile nel fare breccia nelle mura friabili delle polemiche, ha scritto su Repubblica un lungo e appassionato corsivo per raccontare, da un punto di vista non convenzionale, l accoglienza che Bagheria ha riservato all ultimo atteso film di Peppuccio Tornatore. Ha parlato con i vecchi e i giovani, ha ricostruito il percorso narrativo, parallelo a quello storico e politico, ha delineato un contrasto forse inevitabile: Bagheria è sospesa fra nostalgia e la corsa ad indossare l uniforme della modernità, fra chi è rimasto avvinghiato all identità di baarìoto e chi, prosaicamente, con più pragmatismo che poesia, vuole essere semplicemente bagherese. Da una parte, ci sono la tenerezza, l orgoglio, le radici; dall altra c è, onnivora e spregiudicata, la globalizzazione. Livella implacabile pareggia i conti, spiana le pieghe di un orgoglio antico, lo stesso che ispira gli artisti e le loro opere più belle e che a volte può risultare pericolosamente autoreferenziale. Ma tra le due vie, al bivio fra procedere guardando avanti e camminare al passo del gambero, una terza via c è, abbiamo provato a esplorarla in quest ultimo numero della rivista. Partendo da un film che è anche metafora del Novecento e della Sicilia, ripercorrendo le glorie e l eredità che Bagheria si porta dietro, castigo e misericordia di una lunga stagione di talenti e coraggio, cercando tra le eccellenze che oggi esprime la nostra provicia, storie e persone che ci riconciliano con il passato, che lo liberano dall ipoteca del rimpianto, grazie alla loro visione di futuro. Sono storie di imprenditoria, scienza, gastronomia, sport, avventure speciali che si candidano a diventare normali, a rappresentare la regola invece che l eccezione. Sono il motore di un cambiamento che è già in atto, pur tra mille difficoltà. Da Cerda a Belmonte Mezzagno, da Castellana a Termini Imerese e Partinico: la terza via passa da qui e da molti altri luoghi del territorio, al crocevia fra tradizione e innovazione, fra i ricordi e i progetti. La convivenza è possibile, e può produrre buoni frutti. La memoria non è un comodo giaciglio dove riposare dagli affanni, ma un patrimonio materiale e spirituale da investire.

2 n POLITICA Il presidente La forza di reagire nel dna della Provincia 4 di Angelo Scuderi 4 ) La giunta Caso Ibs Forex: a quatro esperti il lavoro di verifica 10 di Angelo Scuderi L energia alternativa si sviluppa nelle scuole 12 di Clara Minissale Per la riserva marina ci facciamo in quattro 14 di Massimo Bellomo 12) Il microcredito, apre a nuovi imprenditori 15 di Massimo Bellomo Brevi dalla Giunta 16 ECCELLENZE DEL TERRITORIO Bagheria La strada dei geni 20 di Massimo Bellomo Giuseppe Tornatore Baarìa e mio fratello 26 di Daniela Tornatore ) 20 Castellana Immergersi nei colori alla ricerca del silenzio 32 di Clara Minissale Partinico Rendere dolce la vita togliendo gli zuccheri 34 di Salvo Butera 26 ) ) 32

3 Direttore Giovanni Avanti Direttore responsabile Angelo Scuderi ECCELLENZE DEL TERRITORIO Cerda La nuova vita del gelato ha origine dal carciofo 36 di Clara Minissale 36) Belmonte Mezzagno Il riscatto che arriva sotto forma di scudetto 38 di Antonio Barreca Termini Imerese Creatività e tradizione sono servite sul piatto 40 di Clara Minissale Sicilians Face Palermitano sugnu!!! 42 di Federica Certa 42 ) LA PROVINCIA IN FESTA Provincia in Festa 09 I mille volti della Festa 44 di Federica Certa TERRITORIO Il presidente del Consiglio A fianco dei lavoratori per il rilancio della Fiat 52 di Francesco Mazzola ) 44 Brevi dal Consiglio 54 Tutti i numeri dell amministrazione 60 La Giunta e il Consiglio ) REDAZIONE E UFFICIO STAMPA - Angelo Scuderi (Capo ufficio stampa) Massimo Bellomo (Coordinamento attività redazionale, attività sociali, attività produttive, politiche del lavoro, formazione professionale ) Gioacchino Amato (Coordinamento attività radiotelevisive, bilancio, finanze, pari opportunità, sport, personale, diritti umani e civili, sicurezza) Federica Certa (Coordinamento informazione telematica, ambiente, cultura, agricoltura, politiche giovanili, turismo, spettacolo) Stefania Giuffrè (Coordinamento informazione dagli 82 Comuni, agenzie di stampa, patrimonio, pubblica istruzione, edilizia scolastica) Francesco Mazzola (Coordinamento attività del Consiglio provinciale, commissioni consiliari, conferenza dei capigruppo, viabilità) Vincenzo Bellomo (Coordinamento grafica editoriale, editing, creatività, layout, impaginazione servizi redazionali, supporti creativi ) Immagini Alessandro Fucarini - Carlo Giammarresi - Mike Palazzotto - Gigi e Igor Petyx - Tullio Puglia - Angelo Restivo - Studio Camera - Archivio Rivista Palermo Portavoce del Presidente Alfonso Lo Sardo Hanno collaborato: Antonino Barreca, Salvo Butera, Clara Minissale, Daniela Tornatore Ufficio Stampa e Comunicazione Marianna Mirto (Direttore) - Daniela Pecoraro (Responsabile dell ufficio) numero chiuso in tipografia il 28/10/09 - Reg. Tribunale di Palermo n 29 del 21/10/81 Tipografia: Officine Grafiche - San Benedetto s.r.l. Castrocielo (Fr)

4 POLITICA il presidente Il presidente Avanti misura la capacità della sua giunta alle prese con il problema del Pdl e gli effetti del caso Ibs Forex La forza di reagire nel Dna della Provincia di Angelo Scuderi L autunno della Provincia vive di umori contrapposti: da un lato la soddisfazione per i riscontri positivi avuti dalle categorie produttive dopo lo straordinario sforzo organizzativo che ha portato la Festa della Provincia per la prima volta in tutti gli 82 Comuni del territorio, dall altro il trauma del caso Ibs Forex (dei dettagli della vicenda si parla in altra parte del giornale ndr) che obbliga a rivedere il progetto amministrativo nel medio termine. Sarebbe inutile nascondere l amarezza per la perdita di risorse destinate ad investimenti strutturali nel territorio- spiega il presidente Giovanni Avantima ancora più dannoso accettare passivamente la situazione e non reagire con forza. Sappiamo di andare incontro ad una situazione difficile e per questo è d obbligo moltiplicare le forze, fare quadrato, rimodulare il progetto amministrativo e ripartire con quell entusiasmo che ha caratterizzato il nostro primo anno di governo. Siamo nella stessa condizione 4

5 Italoamericani: visita a palazzo Comitini Corteo Storico: una rappresentanza di sindaci durante la cerimonia inaugurale A destra, L intervista del presidente Avanti apre la diretta televisiva Nelle difficoltà bisogna sapere moltiplicare l impegno. Non temo la crisi politica, sono convinto che il Pdl risolverà i suoi problemi di chi ha subito un grave lutto familiare: c è un tempo per piangere ma poi si deve ricominciare a pensare alla vita di tutti i giorni, alle responsabilità quotidiane, al benessere della nostra famiglia. Nella nostra mente e nel nostro cuore resterà sempre il dolore però reagire è un obbligo che tutti noi avvertiamo. Fermo restando che il primo dovere è accertare la verità, fare chiarezza per consentire agli organi inquirenti di ricostruire la dinamica dei fatti e soprattutto impedire anche attraverso nuove regole che fatti simili I sindaci e le comunità locali soddisfatti per gli effetti positivi determinati dalle iniziative promosse dall amministrazione possano ripetersi. Anche le vicende politiche, per quanto meno traumatiche negli effetti pratici, contribuiscono a togliere serenità. Ho sempre fatto una premessa che è utile a comprendere le ragioni di alcuni comportamenti: io sono un uomo di coalizione. Ciò non significa che rinuncio alla mia indipendenza, ma che tengo in debito conto le dinamiche di partito. C è un problema all interno del PDL che è davanti agli occhi di tutti. Un problema che non nasce in Provincia ma che ha radici più profonde e articolate. Non avrebbe avuto senso chiudere il rapporto di confronto con gli organi di- Una delegazione della Comunità di italo americani che fanno parte della Haward Beach Foundation nel Queens, a New York, ha incontrato il Presidente Avanti. Una visita che ha voluto ricambiare l attenzione della Provincia verso la stessa Comunità, con la consegna di una targa, nel corso una cerimonia al museo civico del Chiostro di S. Francesco di Caltavuturo. Un segno di riconoscimento per l attività della Comunità di italo americani che hanno voluto contribuire con la somma di 5 mila dollari al restauro della chiesa di S. Giuseppe a Caltavuturo. La delegazione ha così illustrato al Presidente Avanti i progetti della Comunità nei confronti dei giovani attraverso borse di studio per rafforzare i legami con la storia e tradizioni della terra degli avi imparando la lingua italiana. Una delle prime iniziative di un percorso culturale che si intende proseguire con la Provincia. Un programma che condividiamo ha detto il Presidente Avanti in quanto permette di mantenere vivi i loro valori e di saperli affermare anche negli Usa. 5

6 POLITICA il presidente Il sindaco di Palazzo Adriano Salvatore Masaracchia conferisce a Giuseppe Tornatore la cittadinanza onoraria alla presenza del presidente Giovanni Avanti e del sindaco di Bagheria Biagio Sciortino La nostra è una terra fertile che deve essere ben coltivata. Credo in questa nuova generazione che sta già raccogliendo buoni frutti rigenti del PDL. Per essere chiari: al momento della formazione della mia Giunta ho recepito le indicazioni dell allora coordinatore Misuraca in ordine agli uomini che si sarebbero impegnati in prima persona e alle deleghe da attribuire ad essi nel rispetto del patto tra i partiti. La stessa identica cosa ho fatto quando Castiglione, nella sua veste di coordinatore, mi ha chiesto un cambio di assessore. Se mi avesse proposto un nome non compatibile con il progetto politico che stiamo comunemente portando avanti avrei rimandato al mittente l indicazione. Ma Anello aveva i requisiti per fare parte della Giunta, avendo peraltro maturato una consistente esperienza anche in Provincia. Bisogna ancora sostituire Dalì, dimessosi su indicazione della sua componente. Non ho ancora proceduto perché sono sicuro che il PDL saprà trovare l opportuno momento di sintesi. C è da dire che nonostante queste frizioni l azione amministrativa è andata avanti grazie all impegno di tutti, senza ostruzionismi, con la consapevolezza che il mandato popolare deve essere rispettato. E di questo voglio dare atto sia ai partiti ma soprattutto ai singoli consiglieri che con grande senso di responsabilità non hanno fatto pesare frizioni e polemiche sull attività quotidiana. In questo la Provincia si conferma una eccezione positiva nello scenario politico palermitano. Non teme che gli strascichi della crisi che investe il capoluogo possa ulteriormente condizionare il progetto di governo della Provincia? Non c è dubbio che il caso Palermo non può essere ignorato perché le forze di governo della 6

7 Petrosino torna nella sua New York Palazzo Comitini: la presentazione della Carovana dei Diritti e della Legalità Sotto, il presidente Avanti con i giovani partecipanti a Guida Sicura città capoluogo sono le stesse che hanno espresso la maggioranza in provincia. E altrettanto vero che oltre al problema politico il Comune di Palermo sconta anche il prezzo di criticità amministrative cher stanno facendo incancrenire i rapporti all interno del Consiglio comunale. Si sta profilando un clima pesante da tutti contro tutti che certamente non fa bene alla città. La situazione in Provincia è diversa, il dibattito politico non risente di problemi amministrativi e non è un caso che le reazioni all interno della maggioranza che sostiene la mia Giunta siano molto più sfumate. E la dimostrazione che quando il programma di governo è condiviso l unico scontro politico nel rispetto delle regole della democrazia- è quello tra la maggioranza e l opposizione uscite dalle urne. Nella premessa si è accennato allo straordinario sforzo organizzativo che ha determinato per la prima volta la partecipazione attiva di tutti i Comuni della provincia nelle celebrazioni dell Ente. Una scelta che risponde a un criterio di equità ma che serve anche a riaffermare il principio che la Provincia, in quanto amministrazione sovracomunale, intende garantire a tutti le stesse possibilità di sviluppo. La cultura è strumento necessario di crescita di una comunità, così come lo spettacolo può rappresentare un importante volano per l economia e per l indotto. Non è un caso che sia a Palermo che negli altri Comuni le categorie produttive hanno sposato il nostro progetto che andava al di là delle semplici manifestazioni che abbiamo portato nelle piazze. Non dimentichiamo che la crisi economica ha colpito indistintamente tutti i settori della nostra economia e che ogni azione di contrasto è utile per ristabilire equilibrio. Le risorse che abbiamo messo in campo sono servite anche ad ammortizzare la crisi. Senza considerare che Approda a New York la mostra su Joe Petrosino che la Provincia ha presentato lo scorso agosto in occasione di Provincia in Festa, per celebrare il centenario dell uccisione del poliziotto italo americano, avvenuta a Palermo il 12 marzo del L esposizione, realizzata in collaborazione con l assessorato regionale ai beni culturali, è stata inaugurata il 16 ottobre in occasione delle celebrazioni del Columbus Day e resterà aperta fino al 20 novembre nei saloni dell Italia American Institute John D. Calandra. Nel corso della manifestazione è stato anche presentato il volume dedicato a Joe Petrosino e realizzato da Anna Maria Corradini, responsabile dell Archivio storico della Provincia. Ad inaugurare la mostra fra gli altri, oltre al Presidente Giovanni Avanti, il Console generale d Italia a New York Francesco Maria Talò, il Direttore della Biblioteca della Regione siciliana, Gaetano Gullo. 7

8 POLITICA il presidente da sinistra, Andrea Dara, Giovanni Avanti, Salvo Lo Biundo, Dario Falzone Partinico Mattatoio, si riparte Riparte il cantiere per la realizzazione del mattatoio di contrada Sant Anna a Partinico. Nel corso di una cerimonia alla Cantina Borbonica il Presidente della Provincia Giovanni Avanti e l assessore alle attività produttive Dario Falzone hanno proceduto il 7 ottobre scorso alla consegna dei lavori per il completamento della struttura all impresa Ati Group di Bagheria che si è aggiudicata la gara di appalto. Presenti alla consegna dei lavori, finanziati per un importo di 11 milioni e 880 mila euro, il sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo, l assessore provinciale Vito Di Marco l amministratore giudiziario di Ati Group Andrea Dara, i consiglieri provinciali del collegio. Una storia travagliata quella del mattatoio di Partinico, i cui lavori sono fermi dal 2002, dopo la rescissione del contratto con l impresa vincitrice dell appalto originario, la Coopcostruttori di Ferrara, alle prese con una grave crisi finanziaria. Fino a quel punto erano state realizzate opere per un importo di circa un milione, riguardanti le fondazioni e alcune infrastrutture. La perizia stralcio di completamento dei lavori è stata redatta dagli ingegneri Salvatore Castronovo ed Antonino Ruffino con il coordinamento della Direzione Edilizia Attività produttive e Turistico-Sportiva della Provincia con il dirigente Antonino Armato e l ingegnere Pietro Caruso. I lavori dureranno 26 mesi. Un traguardo significativo dopo tante difficoltà ha sottolineato il Presidente Avanti ma l appuntamento di oggi rappresenta però un punto di svolta e di partenza per un nuovo modello di realizzazione e di gestione delle opere pubbliche, che deve partire da una reale analisi del territorio, così come prevede il piano strategico di sviluppo del territorio provinciale. L impianto aggiunge l assessore Falzone - ha una potenzialità complessiva di macellazione di circa capi/anno per un prodotto complessivo di circa 5500 tonnellate anno di carne. Il mattatoio nascerà a sud-ovest del centro abitato di Partinico in contrada S.Anna su un area di circa metri quadrati, facilmente raggiungibile dalla strada statale 113, e servirà un bacino di utenza di circa abitanti costituito dal comprensorio di Partinico e da una parte di paesi limitrofi della provincia di Trapani. Il mattatoio si pone all avanguardia in tema di rispetto della nuove normative sulla macellazione; dotato di macelletto contumaciale (struttura separata da quella principale dove verranno condotti gli accertamenti igienico-sanitari sui capi sospetti), è composto da tre corpi di fabbrica con stalle di sosta, sale macellazione, zona frigo con sala esposizione e vendita per una superficie coperta di circa 4500 metri quadrati. La macellazione viene condotta su tre linee, una per ciascuna specie di bovini, ovini-caprini, suini. la proposta culturale è stata valida e rispondente ad ogni fascia di pubblico. Io sono soddisfatto perché soddisfatti sono stati i sindaci del nostro territorio e soprattutto i cittadini della nostra provincia. Il tema della nostra copertina fa riferimento alle eccellenze del territorio prendendo spunto dall affresco fatto da Tornatore della sua Bagheria. E se Bagheria rappresenta veramente un caso unico persino nel panorama nazionale in quanto a espressioni di alto livello non solo nel campo dell arte, curiose appaiono le altre eccellenze raccontate in questo numero. La nostra è una terra fertile che per anni è stata sottodimensionata dal resto del nostro Paese e, purtroppo, in alcune circostanze anche da noi stessi. Ci hanno insegnato i nostri padri che una terra fertile deve però essere ben coltivata per- 8

9 Piazza Politeama: tutti sul palco per il gran finale del concerto di radio 105, momento clou di Notte in Festa ché i suoi frutti siano all altezza delle potenzialità. Io credo che il buon raccolto odierno sia frutto di una mentalità che lentamente, giorno dopo giorno, sta cambiando. C è una generazione che sta coniugando la tradizione con l innovazione e che sta affrontando con successo una sfida decisiva, quella cioè di dimostrare che l ingegno, la passione, la serietà e la creatività dei nostri uomini sono in condizione di superare gli ostacoli esterni che sinora hanno limitato la crescita della nostra comunità. Le storie che raccontiamo nelle nostre pagine sono soltanto alcuni esempi di una vitalità crescente. Esempi, fra l altro, dei più vari a sottolineare che non c è un solo filone da sfruttare ma tanti luoghi e tanti maestri che potranno indicare la strada da percorrere ai nostri giovani. Loggiato San Bartolomeo: presentazione ufficiale della mostra e del libro dedicato a Joe Petrosino 9

10 POLITICA la giunta Caso Ibs Forex a quattro esperti il lavoro di verifica Il presidente Avanti: Necessario fare piena luce sulla vicenda e predisporre meccanismi di controllo per impedire casi simili Il primo atto è stata la richiesta al direttore generale, Antonino Caruso, di tutta la documentazione sugli atti amministrativi da lui disposti in merito alla vicenda. Si è appreso, così, che la Provincia Regionale di Palermo ha iniziato a versare dei propri fondi ad Invest Banca nel novembre del 2006 affinché ne affidasse la gestione alla società IBS Forex. Il primo versamento ammontava a 1,5 milioni di euro e nel corso di questi anni il capitale versato ha raggiunto i 29,5 milioni di euro, con ultimo versamento al febbraio Caruso ha confermato di avere disposto l investimento affermando di avere operato in assoluta autonomia con potere di firma così il presidente Avanti ha immediatamente istituito una commissione di indagine amministrativa interna coordinata dal segretario generale dell Ente, Salvatore Currao e composta da autorevoli esperti dei vari settori: il docente di Diritto Amministrativo Salvatore Raimondi, il docente di Diritto Commerciale e Bancario Alberto Stagno D Alcontres. l avvocato penalista Raffaele Bonsignore, il docente di Finanza Aziendale Giuseppe Frisella. La Commissione sta verificando l eventuale legittimità e regolarità degli atti e ha l incarico di esperire azione legale a tutela degli interessi dell Ente in tutte le sedi competenti. Contemporaneamente veniva informata la Prodi Gioacchino Amato Trenta milioni di euro investiti dalla Provincia Regionale di Palermo sul mercato valutario, tramite la società di brokeraggio Ibs Forex di Como. Un operazione finanziaria perfezionata in un periodo antecedente Il segretario generale, Salvatore Currao, coordina la commissione di esperti nominata da Avanti. l arrivo del presidente Giovanni Avanti alla guida dell Ente ed emersa improvvisamente dopo il fallimento di Ibs Forex sul quale indaga la Procura di Como e la Guardia di Finanza. Un caso sul quale Avanti si è immediatamente attivato per tutelare il bilancio dell Ente, fare la massima chiarezza sui fatti e nel contempo impedire che simili episodi possano ripetersi. 10

11 cura regionale della Corte dei Conti e la Procura della Repubblica di Palermo per quanto di loro competenza e veniva attivato anche il collegio dei revisori della Provincia per riferire agli organi di governo sui rapporti intrattenuti con Ibs Forex. È stato dato mandato all avvocato Raffaele Bonsignore di assumere informazioni dalla Procura di Como e di seguire le indagini, a tutela degli interessi dell Ente. Il direttore generale, intanto, rassegnava le proprie dimissioni dall incarico. Non è a rischio la salute finanziaria dell Ente sottolinea Avanti ma certamente sarà condizionata la gestione amministrativa in considerazione del fatto che tali fondi erano destinati ad investimenti nel territorio. Questo episodio ci ha L utilizzo di soldi pubblici deve essere sempre esercitato con criteri di massima trasparenza a tutela della nostra comunità sconcertato e siamo decisi a chiarirne ogni aspetto. Stiamo, inoltre, studiando appositi meccanismi di regole e controlli che impediscano il ripetersi di operazioni di questo tipo. L utilizzo di soldi pubblici, infatti, deve essere sempre esercitato nella massima trasparenza e con grande rigore. Un impegno che dal primo giorno del mio mandato è stato alla base di ogni atto amministrativo della Giunta e che continuerà a essere una priorità dell Ente a tutela della nostra comunità. Anche il Consiglio nomina una commissione d inchiesta Si è insediata lo scorso 28 settembre la commissione di indagine istituita dal Consiglio provinciale sulla vicenda Ibs Forex. E composta da sette consiglieri, uno per ciascun gruppo presente in Consiglio, e dovrà concludere i propri lavori entro 60 giorni. La Presidenza è stata assegnata all opposizione, con il consigliere del Pd Silvio Moncada. La commissione è composta da Giacomo Balsano (Pdl), Giuseppe Gennuso (Udc), Vincenzo Di Trapani (An-Pdl), Fabio Ferranti (Mpa), Antonio Marotta (gruppo misto), Luisa La Colla (Italia dei Valori), Silvio Moncada (Partito democratico) che è il Presidente, mentre vice presidente è stato eletto il Consigliere Giuseppe Gennuso, esperto in analisi di bilancio, relatrice la Consigliera Luisa La Colla. La Commissione afferma Moncada - accerterà le responsabilità degli incauti investimenti effettuati tramite la IBS Forex di Como, senza preconcetti nei confronti di nessuno, ma con l intento di accertare le responsabilità politiche che a mio avviso vanno ricercate non soltanto nei confronti di chi ha operato tali scelte, ma anche nei riguardi di chi aveva responsabilità di tipo tecnico, contabile e di verifica degli atti. La nomina della commissione è stata preceduta da polemiche e discussioni in casa Pd. Il capogruppo Gaetano Lapunzina aveva proposto che la commissione avesse una composizione paritaria, cioè con un uguale numero di consiglieri di maggioranza e di opposizione. Un emendamento della maggioranza, proposto dal capogruppo del Pdl Vincenzo Lo Meo e approvato dal Consiglio, stabiliva in sette membri la composizione della commissione, uno per ogni gruppo, e fra questi anche Silvio Moncada, che, pur avendo condiviso la proposta originaria di una commissione paritaria, riteneva comunque opportuna la presenza del gruppo nella commissione e manifestava la propria disponibilità a farne parte, qualora il capogruppo fosse rimasto fermo nella propria posizione. Lapunzina, non essendo stata approvata la proposta di una composizione paritaria, confermava la non adesione del Pd alla commissione, e dichiarava quindi che in mancanza di una designazione ufficiale del gruppo, Moncada non poteva essere considerato come rappresentante del Pd nella commissione. La votazione finale della delibera, per appello nominale e senza i consiglieri del Pd usciti dall aula per protesta ad eccezione di Moncada, registrava 27 voti favorevoli e nessuno contrario. Sicurezza fra le mura di casa Tra i fenomeni sociali è forse quello più in ombra. Nonostante abbia il triste primato della prima causa di infortuni. In casa, ogni anno, tra impianti elettrici, utensili difettosi, prodotti chimici nocivi e mille possibili distrazioni, accadono 3500 infortuni.,13 volte di più di quelli stradali. La Provincia, con l assessorato alle Pari Opportunità guidato da Carola Vincenti, vuole aprire uno spiraglio su statistiche, dinamiche e soluzioni, per informare le categorie più a rischio, donne e bambini, il Pubblico e il Privato, per fare chiarezza in un campo minato da cronica indifferenza. Il progetto della cooperativa Minerva La prevenzione e la sicurezza nell ambiente domestico prevede un convegno-seminario di 3 giorni, in programma a fine ottobre al centro di S.Lorenzo, e una campagna di divulgazione. La manifestazione commenta Vincenti è il primo passo verso altre iniziative. Fondamentale è stato l apporto di operatori qualificati della Protezione civile e della Sanità. In collaborazione con Moica (Movimento italiano casalinghe) Sicilia e Federcasalinghe. 11

12 POLITICA la giunta L energia alternativa si sviluppa nelle scuole La Provincia partner di un progetto per ottimizzare le risorse energetiche nell edilizia scolastica. Cinque gli istituti coinvolti sviluppare un modello d intervento su edifici scolastici che sono di proprietà delle Province che partecipano all iniziativa, per renderli completi dal punto di vista energetico. Questo processo sarà poi testato per provare la sua efficacia e i risultati saranno estesi ad altre tipologie di edificio (edifici comunali, uffici) al fine di creare un modello di immobile all avanguardia che sia di riferimento per i progettisti e i responsabili locali. A Palermo e provincia sono cinque le scuole coinvolte nel programma e nelle quali è già in corso il monitoraggio per individuare gli ambiti nei quali indi Clara Minissale Sviluppare un modello di intervento su alcuni edifici scolastici per migliorarne il rendimento energetico. È questo l obiettivo di Educa- Rue, Percorsi di efficienza energetica nell edilizia scolastica, un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea nell ambito del programma Energia Intelligente in Europa, che ha messo insieme nove enti locali, direttamente impegnati a sostenerlo. La Provincia di Palermo, insieme con le Province di Potenza, Rieti e Perugia, con le inglesi Energy Solution North West London, Essex Energy Efficiency Advice Centre ltd e Ryedale Energy Conservation Group, con la spagnola Associaciòn Aragonesa e Entidades Locales e la municipalità di Prenzlau in Germania, ha aderito al progetto con l obiettivo di migliorare il rendimento energetico nel settore dell edilizia, con particolare attenzione all edilizia scolastica, promuovendo la capacità degli operatori locali di guidare ed orientare una serie di iniziative per promuovere il risparmio di energia, grazie all utilizzo di misure specifiche e strumenti integrati. L idea di partenza è quella di 12

13 Il liceo scientifico Cannizzaro tervenire per sfruttare al meglio l energia: il liceo scientifico Cannizzaro, gli istituti tecnici Maiorana e Rutelli, il classico Umberto I e l Ipsia Corbino di Partinico. Il progetto è suddiviso in varie fasi, che vanno, appunto, dall individuazione degli edifici da sottoporre a test, alla qualificazione di tecnici certificatori; dallo studio delle normative in materia, allo sviluppo di un piano di efficienza energetica che coinvolga gli insegnanti, gli studenti e le loro famiglie. Uno degli scopi fondamentali di Educa-Rue, infatti, è proprio quello di aumentare, attraverso un adeguato processo educativo, la consapevolezza dei cittadini rispetto all importanza dell efficienza energetica. La Provincia ha iniziato già da qualche tempo il suo percorso per la promozione dell utilizzo di fonti di energia rinnovabili - afferma il presidente Giovanni Avanti - e l adesione a questo progetto, che prevede il miglioramento dell efficienza energetica di alcuni edifici, è un ulteriore elemento che si aggiunge alle iniziative di tutela e Un percorso suddiviso in varie fasi: dall individuazione degli edifici da sottoporre a test di controllo, alla formazione dei certificatori salvaguardia dell ambiente che stiamo mettendo in atto. In quarantacinque scuole superiori della città abbiamo già installato gli impianti solari termici e in otto anche quelli fotovoltaici - continua il Presidente -. Ora proseguiamo con coerenza e impegno formando il personale interno in primo luogo e poi docenti e studenti, ai quali spiegheremo quali sono le buone pratiche che tutti possiamo mettere in campo per evitare sprechi di energia e tutelare l ambiente. Considerato l elevato consumo di energia degli edifici e la grande potenzialità di risparmio energetico che invece esiste - dice l assessore all Ambiente, Vito Di Marco - abbiamo deciso di impegnarci affinché questo progetto, che portiamo avanti con i nostri partner europei, Italia, Regno Unito, Spagna e Germania, ci consenta di I panneli solari all istituto Tecnico Rutelli raggiungere un miglioramento nell efficienza energetica degli immobili di nostra proprietà, eliminando gli sprechi e rendendo ciascun edificio energeticamente completo e all avanguardia. In particolare, l obiettivo specifico del progetto è quello di accelerare l attuazione della direttiva Europea sull efficienza energetica negli edifici degli stati membri e di garantire la sua operatività all interno delle varie legislazioni nazionali e locali di riferimento. Per far questo, tutti i partner coinvolti nel progetto devono attuare una serie processi di collaborazione. La Provincia regionale di Paleremo, nello specifico, avrà anche un ruolo di coordinamento nel monitoraggio e nella valutazione complessiva delle attività svolte da tutti i partner e nella comunicazione dei risultati ottenuti. Al via i lavori sulla SP6 Baucina Ventimiglia-Trabia Dopo un lungo contenzioso giudiziario della durata di ben 7 anni potranno finalmente partire le opere di ammodernamento sulla Sp n. 6 Di Baucina Ventimiglia - Trabia. I rappresentanti della Provincia hanno infatti consegnato i lavori all impresa Consortile Ventimiglia srl di Mussomeli (Caltanissetta) che si è aggiudicata l appalto, con una perizia di oltre 1 milione e 160 mila euro che costituisce uno stralcio del progetto originario. Un risultato ottenuto dopo il pronunciamento del Consiglio di Giustizia Amministrativo per la Regione Sicilia che ha risolto la lite giudiziaria tra due ditte. Così, con l apertura del cantiere, potrà essere ripresa la sede stradale e tutta la pavimentazione nel tratto al chilometro 2,800 che conduce dallo scorrimento veloce Palermo- Agrigento fino a Baucina e dall altra parte della strada, e quindi da Trabia, al chilometro 14,600. I lavori dovranno essere eseguiti in 12 mesi. Una successiva perizia di 1 milione e 700 mila euro, già approvata dall esecutivo annuncia l assessore alla Viabilità e Trasporti Gigi Tomasino - andrà prossimamente in appalto permettendo così il completamento dell intervento sull arteria provinciale. Soddisfazione per l avvio dei lavori sulla Sp n. 6 è stata espressa anche dal Vice Presidente della Provincia Pietro Alongi che nella passata consiliatura, da capogruppo di FI, aveva seguito la vicenda. 13

14 POLITICA Ambiente Saranno la Provincia, i Comuni di Palermo e Isola delle Femmine e l Azienda Foreste demaniali a gestire l area protetta di Capo Gallo - Isola delle Femmine Approvato dal Consiglio provinciale lo Statuto del Consorzio Per la riserva marina ci facciamo in quattro di Massimo Bellomo Un Consorzio fra quattro soggetti pubblici per gestire l area marina protetta di Capo Gallo-Isola delle Femmine, che ricade nei territori di Palermo e Isola delle Femmine. Il Consiglio provinciale ha approvato lo statuto del consorzio che dovrà gestire la riserva, istituita nel 2002 dal Ministero dell Ambiente, e dal 2003 sotto la gestione provvisoria della Capitaneria di Porto di Palermo. L atto deliberativo è stato approvato con 23 voti favorevoli e i 9 contrari dell opposizione di centrosinistra. Lo schema di Statuto, così come esitato dal Consiglio provinciale, dovrà adesso essere approvato dagli altri partner che faranno parte del Consorzio. La nuova gestione dell area protetta, una volta completato il percorso amministrativo, sarà infatti affidata alla Provincia, ai Comuni di Palermo e Isola delle Femmine e all Azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana. Capofila del Consorzio sarà la Provincia con il 40%, mentre gli altri tre partner avranno una quota del 20% Vito Di Marco ciascuno. Il capitale iniziale è stabilito in 100 mila euro. Con la costituzione del Consorzio afferma l assessore provinciale all ambiente Vito Di Marco la riserva potrà superare l attuale gestione provvisoria, per entrare invece in una nuova fase che consentirà di potere programmare un attività ad ampio raggio, con nuove iniziative, non solo nella pesca, e nuove opportunità di sviluppo per i borghi marinari di Mondello, Sferracavallo e Isola delle Femmine. C è grande attesa da parte delle comunità interessate e delle associazioni - afferma il presidente del Consiglio provinciale Marcello Tricoli - per la nuova gestione della riserva. Mi auguro adesso che anche gli altri soggetti approvino rapidamente lo statuto. Il Consorzio sottolinea il capogruppo del Pdl Sicilia Vincenzo Lo Meo - nasce con quattro soggetti pubblici, ma si arricchirà con la partecipazione di altri soggetti, come l Università che sarà sicuramente coinvolta a livello scientifico. L approvazione dello Statuto da parte del Consiglio provinciale rappresenta un passaggio fondamentale nel percorso di rilancio della riserva. L atteggiamento ostruzionistico della maggioranza sottolinea il capogruppo di Italia dei Valori Giusi Scafidi - ha impedito l approvazione di diversi emendamenti che avrebbero potuto migliorare l impianto dello Statuto. Fra gli aspetti più negativi, l esclusione delle associazioni ambientaliste che la maggioranza ha impedito con ostinazione. Il nostro voto negativo vuole quindi esprimere dissenso contro il modello di gestione del Consorzio e non certo contro la riserva. 14

15 Il microcredito apre a nuovi imprenditori Le scuole studiano l ambiente Nasce a Palermo la Micro.Pa onlus per dare sostegno a soggetti gravemente svantaggiati esclusi dal sistema bancario e finanziario di Massimo Bellomo Il microcredito come strumento per incentivare la piccola imprenditoria. Con l approvazione dello Statuto, il Consiglio provinciale ha dato il via lo scorso agosto alla costituzione dell associazione Micro.Pa onlus, finalizzata Dario Falzone allo sviluppo della micro finanza. La Micro.Pa onlus si rivolge a soggetti gravemente svantaggiati dal punto di vista sociale ed economico, che per varie motivazioni sono esclusi dal sistema bancario e finanziario e non posseggono le conoscenze professionali e specialistiche per accedere alle risorse regionali, nazionali e comunitarie stanziate a favore dell imprenditoria giovanile e femminile. I soggetti interessati possono essere lavoratori usciti da aziende in difficoltà, lavoratori precari e atipici, immigrati, giovani e donne con idee e progetti nel campo delle attività di impresa. Per l avvio dell associazione è già stata stanziata dal Consiglio la somma di 100 mila euro come fondo di garanzia. Lo statuto associativo è stato approvato con 25 voti favorevoli, nessun voto contrario, 2 gli astenuti - le consigliere Giusi Scafidi e Luisa La Colla, di Italia dei Valori. In base agli emendamenti più significativi proposti dalle opposizioni e approvati dal Consiglio, è stato deciso che il raggio di azione della Micro.Pa onlus non comprenderà tutta la Sicilia ma sarà circoscritto al territorio della provincia di Palermo, mentre il credito sarà erogato con precedenza ai soggetti che hanno denunciato tentativi di estorsione e non potranno accedere soggetti che hanno procedimenti giudiziari a loro carico in corso per reati di mafia o che, per gli stessi reati, hanno già subito condanne. Al termine della votazione sullo Statuto, è stato votato all unanimità un Ordine del giorno presentato dal consigliere Antonio Marotta, che impegna la Giunta a incoraggiare e favorire l ingresso in qualità di soci di Enti religiosi, cooperative del mondo equo-solidale; organizzazioni non-governative, anche etiche ; operatori del volontariato e del Terzo settore; associazioni che operano contro il racket e l usura; organismi sindacali. La Micro. Pa Onlus afferma l assessore alle Attività produttive Dario Falzone - rappresenta uno strumento importante Per l avvio dell associazione il Consiglio stanzia 100 mila euro come fondo di garanzia per le micro aziende in difficoltà, per rilanciare la piccola economia di commercianti e artigiani, spesso preda degli usurai. Il fondo di garanzia verrà rimpinguato con i soldi ricavati dalle costituzioni di parte civile della Provincia nei processi contro la mafia e il racket. L operatività della Micro.Pa onlus ha affermato il capogruppo del Pd Gaetano Lapunzina dipenderà dai criteri di gestione. Ci auguriamo che la nuova associazione sia realmente a servizio di chi ne ha bisogno, e non venga usata per scopi clientelari. Un atto di indubbia validità sociale afferma il consigliere del Pdl Giacomo Balsano che offre un opportunità anche per i giovani che vogliono proporsi con idee innovative e inserirsi così nel tessuto produttivo. Tre progetti nel settore ambientale rivolti alle scuole della provincia per un importo complessivo di 33 mila euro, sono stati approvati, dalla Giunta, su proposta dell assessore all Ambiente Vito Di Marco. Interesseranno studenti delle scuole elementari, medie inferiori e superiori dicono il Presidente Avanti e l assessore Di Marco che saranno sensibilizzati sulla conservazione dell ecosistema con una serie di attività indirizzate all importanza del riciclo di materiali e alla scoperta delle bellezze naturali del territorio. Saranno così avviati : due nuovi laboratori per le attività teoriche e pratiche da svolgere nel Centro sperimentale di educazione ambientale dell Istituto comprensivo Falcone allo Zen; un concorso per le scuole elementari e medie sul tema Un albero di Natura con la possibilità offerta agli studenti di realizzare alberi di Natale addobbati con materiali di riuso e riciclo che saranno poi esposti; il progetto A spasso per le riserve che consiste in un programma di educazione ambientale con la possibilità di percorsi didattici nelle 3 riserve terrestri gestite dalla Provincia. 15

16 BREVI la giunta Politica Alessandro Anello nuovo assessore alla Pubblica Istruzione Alessandro Anello è il nuovo assessore della giunta provinciale. Il Presidente Giovanni Avanti ha firmato lo scorso 9 settembre la determina di nomina.attraverso lo stesso atto amministrativo si è proceduto alla revoca dell Assessore Giuseppe Di Maggio. Nel rispetto del patto di coalizione- ha sottolineato il Presidente Avanti- ho recepito le indicazioni del coordinatore regionale del Pdl, così come avevo già fatto un anno fa al momento dell insediamento della Giunta. Ho quindi soltanto preso atto di ciò e provveduto a modificare la composizione del Pdl in Giunta. Ne è prova il fatto che desidero esprimere sincero apprezzamento verso l operato dell Assessore Di Maggio del quale ho avuto modo di conoscere la competenza e la dedizione verso l Amministrazione. Desidero, nel contempo, formulare i migliori auguri di buon lavoro all assessore Anello che avendo già maturato esperienza all interno della Provincia saprà mettere a frutto i suoi trascorsi. Alessandro Anello è stato consigliere provinciale dal maggio 2003 al maggio 2007, e vicepresidente della commissione trasporti e viabilità prima di essere eletto al Comune di Palermo, per poi assumere la carica di assessore allo sport e alla gestione degli impianti sportivi dal 2007 al 2009 nella giunta Cammarata. Ambiente Ustica: visite guidate con le macchine elettriche Oltre 150 visitatori hanno potuto ammirare le bellezze della riserva naturale orientata dell isola di Ustica nel corso delle visite guidate, anche con macchine elettriche, in occasione di Provincia in Festa. Le escursioni, organizzate dall assessorato all Ambiente guidato da Vito Di Marco, hanno permesso di scoprire nelle aziende agricole dell isola, gli antichi mestieri, tra i quali l arte del cestaio e di ammirare le bellezze del patrimonio ambientale della riserva. Quattro ore di passeggiata, per i visitatori, lungo il panoramico Sentiero dei Quattro venti ricco di macchia mediterranea, con una sosta al tramonto allo Scoglio del Medico. Quindi degustazioni di zuppa di lenticchie usticese con l esposizione di attrezzi agricoli tradizionali e delle immagini sulla coltivazione dei preziosi legumi. Ma l attrazione principale, soprattutto dei bambini, sono stati gli asinelli che, pazientemente hanno preso parte all intera manifestazione. Poi la padellata di pesce che si è svolta al porto addobbato con una singolare coreografia di luci e giochi pirotecnici finali. Durante la serata conclusiva gli assessori provinciali Vito Di Marco e Carola Vincenti hanno consegnato i riconoscimenti della Provincia ai tanti isolani che hanno collaborato per la riuscita dell iniziativa : dal mitico Camillone, pioniere della pesca subacquea nel mare di Ustica, alla Cooperativa marinara Gabbiano reale che ha realizzato una singolare coreografia di luci con la scritta luminosa W la Provincia, ai tanti cittadini che hanno messo a disposizione attrezzi, foto, le loro aziende per ospitari i visitatori, ma anche ai due usticesi più anziani. Hanno destato particolare interesse e curiosità tra gli ospiti sottolinea l assessore Di Marco le due macchinette elettriche che la Provincia ha utilizzato durante la Settimana della riserva per incentivare anche sull isola l uso di energie pulite per la conservazione dell ecosistema. In sintonia con il rispetto del ricco patrimonio ambientale immerso nel silenzio della natura e dei colori del tramonto sul mare. 16

17 Viabilità Si apre il cantiere della Castelbuono - Liccia Può partire il cantiere per l intervento di manutenzione straordinaria della Provincia sulla Sr. n. 23 Castelbuono S. Guglielmo Liccia. Un arteria che si avvia dal centro abitato del comune madonita per attraversare una zona di particolare qualità ambientale e molte abitazioni di villeggianti. La strada, lunga 5,620 chilometri, arriva ai confini del Parco delle Madonie. Alla presenza dell assessore provinciale alla Viabilità e Trasporti Gigi Tomasino e del Direttore dei lavori, ingegnere Angelo Troja, si è proceduto alla consegna della documentazione all associazione temporanea d imprese M.p Costruzioni srl (capogruppo) e El.Mi.An Costruzioni srl - rappresentata dall amministratore unico Giovanni Marturana - che si è aggiudicata l appalto con una perizia di 1 milione e 500 mila euro. L intervento, che sarà eseguito essenzialmente al chilometro 5,250, prevede la sistemazione di due muri crollati, la ripresa del piano viabile e sarà definito in un anno. Le opere che andremo a realizzare dice l assessore Gigi Tomasino si sono rese necessarie a causa della caduta di un muro che, di fatto, ha dimezzato la carreggiata stradale. Ma sarà anche sistemata la scarpata, a distanza di un centinaio di metri, che aveva subito gravi cedimenti compromettendo il transito stradale. I lavori saranno portati avanti anche per consentire un più corretto deflusso delle acque piovane e verranno eseguiti senza turbare l equilibrio dei luoghi e il rispetto ambientale. Attività produttive Moda e enogastronomia proiettate sul mercato estero Due giorni per entrare in contatto con il meglio della moda e dell agroalimentare palermitano. Dieci buyers esteri a Palermo il 23 e il 24 settembre scorsi per un iniziativa organizzata dall assessorato alle attività produttive della Provincia, finanziata dell assessorato regionale alla cooperazione, per incontrare 14 imprenditori palermitani nel settore dell enogastronomia e 10 dell abbigliamento. Primo appuntamento al Loggiato San Bartolomeo per la fase di avvio della conoscenza e dei rapporti commerciali fra le due parti, con l esposizione dei prodotti. I dieci buyers, cinque per la moda e cinque per l agroalimentare, provenivano da Francia, Danimarca, Germania, Eire e Tunisia e sono stati accolti dal Presidente della Provincia Giovanni Avanti e dall assessore alle attività produttive Dario Falzone. Fra gli imprenditori palermitani presenti all iniziativa, il Consorzio Doc Monreale per i vini, e per la moda, Roberta Lo Jacono, la Vie en rose, Daniela Cocco, Marilù Fernandez. La manifestazione si è conclusa con la visita alle aziende. Scuola Assistenza disabili al via i servizi di trasporto Affidato l appalto per il trasporto degli alunni disabili per l anno scolastico 2009/2010. Il servizio sarà effettuato dalla cooperativa San Giuseppe Onlus di Bagheria per la somma di 765 mila euro. Agli alunni verrà offerto il trasporto per seguire le lezioni e le altre attività didatticoculturali. Gli orari del servizio saranno concordati con le scuole e con le famiglie. Contestualmente al trasporto è partito anche il servizio di assistenza igienico-personale, fornito dall Associazione Temporanea di Imprese di cui fanno parte le cooperative sociali Azione Sociale (capogruppo), La Città del Sole e Amanthea che, nel 2008, si è aggiudicata l appalto per due anni. I servizi di trasporto e assistenza degli studenti disabili - sottolinea il Presidente della Provincia, Giovanni Avanti - sono essenziali per garantire il diritto allo studio. Obiettivo dell Amministrazione è proprio quello di mettere tutti nelle condizioni ottimali per studiare, attraverso servizi e strutture efficienti. E affinché i servizi siano i migliori possibili la strada del confronto con le famiglie e le formule innovative di gestione sono indispensabili. È il principio che abbiamo adottato ad esempio per l assistenza alla comunicazione che dallo scorso anno è gestita con il sistema dell accreditamento: sono le famiglie stesse a scegliere, fra gli enti selezionati dalla Provincia chi deve erogare il servizio. Proprio in quest ottica il Presidente Avanti ha incontrato, all inizio dell anno scolastico, una cinquantina di famiglie degli studenti audiolesi ai quali ha illustrato caratteristiche e servizi aggiuntivi offerti da ciascun ente accreditato. Quattro i soggetti inseriti nel registro curato dall assessorato provinciale alla Pubblica Istruzione, sulla base dei requisiti indicati nella procedura selettiva. Il patto di accreditamento è stato sottoscritto dall Amministrazione con le cooperative sociali Segni di integrazione di Palermo, Nido d argento di Partinico e Socio Culturale con sede a Venezia Marghera e con l Ati (associazione temporanea d impresa) costituita da La Città del Sole (capofila) e A.F.A.E. di Catania. 17

18 BREVI la giunta Consorzio Universitario Informatica per docenti del linguistico Si è concluso con la cerimonia di consegna degli attestati il corso di informatica di base destinato ai docenti dell Istituto provinciale di cultura e lingue. Un iniziativa curata dal Consorzio Universitario in base ad una convenzione con lo stesso Istituto. Il corso della durata di tre mesi si è tenuto nelle sedi dell Istituto di via Don Orione, via Fattori e di Cefalù, ed è stato tenuto da Giuseppe Chiazza. Cinquantatre i docenti che hanno partecipato, per un totale di tre moduli di 20 ore ciascuno che hanno affrontato tutti i punti principali, dall utilizzo del sistema operativo Windows, alla videoscrittura, dall organizzazione dei documenti ad Internet, all Open source. Un modulo a parte ha riguardato il Power Point. Gli attestati sono stati consegnati a palazzo Comitini dal Presidente Giovanni Avanti, dal Presidente e dal Direttore del Consorzio, Alfredo Li Vecchi e Antonino Ticali. Cultura Sant Elia diventa set cinematografico Giulia Michelini, in un castigato tailleur blu, passeggia tra gli sgabelli colorati e i collage appesi alle pareti. Con lei c è Paolo Pierobon, discreto e silenzioso. E un rendez vous cifrato fatto di sguardi e passi furtivi, ma attorno ai due si muove una folla di addetti ai lavori. Giulia Michelini è Rosy Abate, donna di mafia combattuta tra fedeltà allla famiglia e voglia di rivalsa, di nuovo protagonista con Claudio Gioè e Simona Cavallari, (con la new entry di Fabrizio Corona), della II serie di Squadra Antimafia, diretta da Beniamino Catena e Giacomo Martelli. Set d eccezione a Palermo, le sale dell ex cavallerizza di Palazzo Sant Elia, dove per due mesi, è rimasta in allestimento la mostra-bazar Vintage-Anni 70. Volevamo ambientare la scena tra le opere di una mostra racconta Martelli - abbiamo saputo dell esposizione di Palazzo S.Elia e deciso un sopralluogo. L allestimento si presta molto bene per delle riprese televisive, è ricco di spunti e di angoli interessanti, era esattamente quello che cercavamo, abbiamo capito subito che avrebbe funzionato, senza dimenticare che la bellezza del Palazzo è già un ottimo biglietto da visita. Tra i molti set del Palermitano, anche Ballarò, via Libertà, Porta Carini, Palazzo Butera, il teatro Massimo durante la rappresentazione di Madama Butterfly, Villa Rosa e il corso Umberto di Bagheria. Prodotto da Taodue, in onda ad aprile per 8 settimane, su Canale5. Beni Culturali Partinico ritrova la fontana degli Ottu Cannola E la fontana che disseta Claudia Cardinale nel film Il giorno della civetta, firmato da Damiano Damiani nel 68. Ma dopo la gloria cinematografica è caduta nell oblio, vittima dell incuria. Oggi rivive come uno dei simboli di Partinico. E la fontana Ottu cannola, in piazza Duomo, inaugurata nell ambito della Festa della Provincia 2009 e presentata per la prima volta alla cittadinanza dopo gli interventi di restauro finanziati dalla Provincia regionale di Palermo.La fontana, di pianta rettangolare, completata nel 1716, è realizzata in marmo di Billiemi e decorata con lapidi in marmo bianco di Carrara e stemmi due leoni, due listoni e una stella inserita in un piccolo scudo - che riproducono l effige araldica della famiglia del cardinale Francesco Maria De Acquaviva, abate di Santa Maria d Altofonte e committente dell opera. I lavori di restauro hanno riguardato la rimozione dei depositi superficiali e delle incrostazioni accumulate nel corso degli anni, l integrazione delle parti mancanti e l applicazione di stucco nelle fessure sulle superfici di pietra e marmo; rimosse le sostanze estranee di origine metallica, smontate, ripulite e ricollocate le lastre in marmo di Billiemi. Gli interventi hanno anche interessato i lampioni e le ringhiere in ghisa. Sono intervenuti all inaugurazione, oltre al Presidente Giovanni Avanti, l assessore provinciale Vito Di Marco, il sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo, il consigliere provinciale Vincenzo Di Trapani. Lavori a cura della Direzione della Soprintendenza Beni Culturali della Provincia, guidata da Maurizio Rotolo. Progettista e direttore, Paolo Mattina; responsabile del procedimento, Luigi Guzzo. 18

19 Solidarietà Dall Abruzzo a Borgetto una settimana da ricordare Da Scoppito a Borgetto per una settimana di svago, per scordare le tendopoli. Dieci bambini di Scoppito, piccolo centro in provincia de l Aquila, fra i più colpiti dal terremoto del 6 aprile scorso, sono stati ospiti del comune di Borgetto, all Hotel Cala Rossa di Terrasini, per una settimana di soggiorno-vacanza insieme a dieci coetanei del piccolo comune del palermitano. Sette giorni di escursioni, giochi, divertimenti, dal 3 al 10 settembre, su iniziativa dell amministrazione comunale di Borgetto, per favorire momenti di socializzazione, soprattutto per i piccoli di Scoppito che dal giorno del sisma vivono nelle tende. I bambini, tutti fra i 10 e 12 anni, sono stati ricevuti a palazzo Comitini dal Presidente della Provincia Giovanni Avanti e dal vicepresidente Pietro Alongi, alla presenza del sindaco di Borgetto Giuseppe Davì, dell assessore ai servizi sociali Vito Riina, del Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Rizzone, degli assistenti e degli operatori della protezione civile di Borgetto e Scoppito. Il Presidente Avanti, dopo aver sottolineato il forte significato dell iniziativa, ha donato ai bambini cappellini e set di matite. Protezione civile Nascono nove presidi operativi Nove presidi operativi su tutto il territorio provinciale, nuovi mezzi per combattere gli incendi, collegamento con la sala centrale di monitoraggio di San Lorenzo e convenzioni con la Protezione civile nazionale, il Corpo nazionale del Soccorso Alpino e il Corpo Forestale della Regione Siciliana. Un piano messo a punto dal Presidente Giovanni Avanti e dall assessore alla protezione civile Gigi Tomasino per una presenza costante nella lotta agli incendi, ma anche per interventi rapidi in caso di avverse condizioni atmosferiche, frane, smottamenti e altre emergenze. L attivazione dei Presidi operativi provinciali, completa un progetto già avviato l anno scorso con il collegamento con il sofisticato sistema satellitare Eumetsat per la rilevazione degli incendi. I nove presidi di protezione civile sono stati istituiti grazie alla riconversione delle ex case cantoniere già di proprietà della Provincia, con un investimento di oltre 300 mila euro. I presidi sono attivi nei territori di San Mauro Castelverde, Cefalù, Scillato, Montemaggiore Belsito-Alia, Bagheria, Piana degli Albanesi, Palermo-Bellolampo, Monreale-Portella della Paglia, Contessa Entellina. Novanta in totale gli operatori impegnati fra dipendenti e volontariato. Tutti i presidi sono dotati di personale (8 addetti per presidio con due turni di lavoro di quattro persone ciascuno), un autobotte da 9000 litri, una Panda 4x4. Le attrezzature dell ente prevedono anche un fuori strada e un camion con cestello. I numeri disponibili attivati dalla Provincia per le emergenze sono e , il fax è Il progetto dei Presidi operativi provinciali è stato coordinato dall ingegnere Salvatore Serio, dirigente del settore protezione civile della Provincia, che è anche il progettista insieme all ingegnere Giuseppe Benigno. Direttore dei lavori delle case cantoniere il geometra Antonio Isaya. Politiche sociali Bambini protagonisti a villa Filippina e al Foro Italico Due giornate di giochi e animazione per favorire l integrazione fra i minori. Due domeniche di agosto dedicate ai più piccoli al Foro Italico di fronte piazza Kalsa per la manifestazione Tutti i colori del mondo. Un iniziativa promossa dall assessorato alle politiche sociali, insieme al Comune e al Consiglio territoriale per l immigrazione, dedicata ai minori stranieri e palermitani che frequentano lo spazio verde del Foro Italico. Gli operatori di quattro associazioni (Ziggurat, Acunamatata, I Sicaliani, Laboratori riuniti Riad) hanno intrattenuto i bambini con vari giochi e l assessore provinciale alle politiche sociali Domenico Porretta ha offerto gelati e gadgets. Bambini protagonisti anche il 3 settembre, nello spazio di villa Filippina a piazza San Francesco di Paola. Venti clown dell Associazione Viviamoinpositivo Volontari Clown in corsia, hanno proposto lo spettacolo Pinocchio a Colori, realizzato in collaborazione con alcuni ragazzi delle scuole superiori di Palermo che hanno partecipato al progetto Scuola e Volontariato del Cesvop di Palermo. 19

20 ECCELLENZE DEL TERRITORIO Bagheria 20 Villa Cattolica, sede del museo Guttuso

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO

Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO Lanzada - Campo Moro, 09 maggio 2015 Progetto Pedü: il futuro nella tradizione, sarà traino per un riscatto valtellinese - FOTO I pedü sono costituiti da una spessa suola di stoffa sulla quale è cucita

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre giovedì, luglio 10th, 2014 10:06 AM Contatti Meteo Attualita Esteri Politica Economia e Finanza Cultura e Spettacolo Scienza e medicina PANDORA laboratori di visioni Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014

DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 DELIBERAZIONE N X / 2525 Seduta del 17/10/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli