Casa del Gelato Company Profile 2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Casa del Gelato Company Profile 2015"

Transcript

1 1 Casa del Gelato Company Profile 2015

2 2 Indice I. Introduzione -Storia Oggi II. Informazioni Generali III. Mercati -Mercato Nazionale -Mercato Internazionale IV. Qualità -Selezione Fornitori -Controllo Ingredienti -Affidabilità del Processo Produttivo -Certificazioni V. Ricerca e Sviluppo VI. Prodotti VII. Prodotti Speciali VIII. Contatti - P. 3-5 P. 6 P. 7-8 P P P P. 21 P. 22

3 INTRODUZIONE Storia La Casa del Gelato è stata fondata nel 1979 da Angelo Giovanardi che, dopo anni di esperienza come chef specializzato nella produzione di gelato artigianale, decise di mettersi in proprio aprendo, nel centro di Maranello, una gelateria con annesso laboratorio di produzione. Il gelato del Sig.Giovanardi ebbe un successo tale che, nel giro di poco tempo, iniziò ad essere distribuito giornalmente a bar,ristoranti e numerose società di catering. Per far fronte alla sempre maggiore richiesta, l azienda venne trasferita in un locale più grande e si iniziò a puntare sulla diversificazione del prodotto e sull innovazione. 3

4 4 Nel 1995 il fondatore decise di affidare l attività ai due figli Corrado e Andrea, che implementarono ulteriormente l attività sviluppando nuove linee di prodotto tra cui la gamma dei gelati in vaschetta da distribuire nei supermercati e nei negozi alimentari. La filosofia dei due fratelli è sempre stata quella di far crescere l azienda mantenendo gli standard qualitativi che da sempre hanno determinato il successo commerciale del prodotto. Questo ha permesso che la trasformazione da piccola attività artigianale ad industria si completasse senza snaturare il prodotto. Dal 2011 l attività è stata trasferita in un nuovissimo sito di produzione che ha ottenuto tutte le principali certificazioni a livello mondiale.

5 Oggi 5 Qualità del prodotto, professionalità ed efficienza hanno permesso all azienda di espandersi ulteriormente nel mercato nazionale e di aprirsi al mercato europeo ed extraeuropeo, a cui oggi è dedicato il 50% della produzione totale. Infine l intensa attività di Ricerca e Sviluppo e la forte flessibilità, hanno permesso alla Casa del Gelato di sviluppare la propria presenza anche nel mondo del private label (prodotti a marchio del distributore), diventando fornitore di numerose società di primaria importanza.

6 INFORMAZIONI GENERALI Produzione Gelati confezionati e dessert in vari formati Brand Propri Casa del Gelato Gelato di Maranello Regalae Antica Tradizione Private Label Granarolo Picard Auchan Billa Eismann Azienda Nuovo stabilimento di 3000 m² Magazzino esterno per imballi di 600 m² Forza Lavoro Dai 25 ai 40 dipendenti in base alla stagionalità Capacità Produttiva 5,000,000 litri/anno Consegna I prodotti sono distribuiti con veicoli propri o con la collaborazione di aziende di trasporto specializzate Esportazioni I principali mercati esteri sono rappresentati da: USA, Svezia, Norvegia, Austria, Germania, Finlandia, Regno Unito, Olanda, Francia, Australia e Israele 6

7 7 MERCATI Mercato Nazionale - Canali di Distribuzione 22% 30% 40% % 45% 11% 20% 22% 30% 20% 30% 2012 Gelato per la vendita in bottega 10% Bar 20% Ristoranti 70% Supermercati Vendita porta a porta Discount Catering,distribuzione all'ingrosso

8 MERCATI Mercato Internazionale - Commercio Estero negli Anni 8 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0%

9 QUALITA Selezione Fornitori 9 Per garantire l alta qualità del prodotto e soddisfare le aspettative del cliente è fondamentale selezionare i fornitori di ingredienti e materie prime; In particolare è necessario: Controllare il tipo di mercato in cui operano Verificare l idoneità tecnica e igienicosanitaria delle materie prime fornite Richiedere e testare su prodotto una fornitura di campioni Se la fornitura soddisfa gli alti standard stabiliti dall azienda allora il fornitore sarà approvato ed inserito nell elenco dei fornitori qualificati.

10 QUALITA Controllo Ingredienti Il punto di forza dell azienda è la continua ricerca della migliore qualità ed è per questo motivo che la scelta degli ingredienti deve essere condotta accuratamente; Gli ingredienti devono rispettare precisi standard di qualità che vengono verificati tramite un processo di controllo interno: Analisi schede tecniche e test analitici degli ingredienti e degli imballi primari Controlli al ricevimento: condizioni igieniche, temperatura di trasporto, completezza della documentazione accompagnatoria Test di produzione Approvazione degli ingredienti basata sui risultati ottenuti dai test di produzione 10

11 QUALITA Affidabilità del Processo Produttivo La sicurezza del processo produttivo,delle sue fasi e del personale è fondamentale per garantire l ottima riuscita della produzione. L azienda basa il proprio processo produttivo sul sistema HACCP (Hazard analysis and critical control points), elaborato e continuamente aggiornato da un team di esperti qualificati in materia. Ogni attività entro lo stabilimento è decritta all interno di specifiche procedure operative e pre-operative e segue scrupolosamente i criteri in esse fissati. L azienda si serve di un laboratorio di analisi esterno accreditato, per garantire la totale sicurezza igienica delle materie prime utilizzate e dei prodotti finiti. Il personale è attentamente istruito sulle norme igienico-sanitarie nonché sulle prassi operative e viene sottoposto a continui controlli ed attività formative. 11

12 QUALITA Certificazioni 12 L utilizzo di ingredienti di primissima qualità e l assoluta affidabilità dei metodi produttivi, hanno permesso nel corso degli anni di conseguire le più importanti certificazioni riconosciute a livello internazionale. IFS Food rev.6 Prodotti Biologici International Featured Standards Secondo il regolamento CE 834/2007 GSFS rev.6 Global Standard for Food Safety

13 RICERCA E SVILUPPO La grande esperienza maturata negli anni, la propensione al continuo miglioramento dei propri prodotti e la puntale definizione e parametrizzazione della produzione hanno permesso di elevare la Ricerca e Sviluppo a punto di forza nonché peculiarità nel settore. La creazione di nuovi prodotti passa attraverso alcune fondamentali fasi, tra le quali: Definizione degli ingredienti principali del prodotto Determinazione della tecnica di produzione, con definizione di nuove tecnologie e delle attrezzature eventualmente da inserire. Definizione della modalità di confezionamento del prodotto Definizione della veste grafica Valutazioni legislative sulla fattibilità Studio HACCP Studio economico del prodotto Test di verifica organolettico, microbiologico e chimico-fisico Test di shelf-life 13

14 14 RICERCA E SVILUPPO Private Label: Studio del prodotto La grande flessibilità unita alla capacità di soddisfare le esigenze anche più complesse dei clienti e del loro mercato, hanno permesso all azienda di ritagliarsi un ruolo importante nel mondo del private label. Azienda e cliente sviluppano una profonda collaborazione nella quale,insieme, si impegnano a sviluppare il prodotto più idoneo per il cliente finale. Analisi delle esigenze del cliente Target di consumatori a cui si rivolge Prodotti graditi al consumatore e prodotti che potrebbero attrarlo al consumo Caratteristiche del prodotto: formato, peso, dimensioni, valori nutrizionali ecc Studio della ricetta Tramite lo studio della ricetta, vengono creati i primi campioni di prodotto Il cliente valuta i campioni e,in base al feedback ricevuto,vengono apportate eventuali modifiche fino ad arrivare al prodotto che soddisfa in pieno le richieste del cliente Packaging Studio del packaging da un punto di vista logistico Studio del packaging da un punto di vista del marketing

15 PRODOTTI Barattoli 15 Barattolo in Carta 800 ml Barattolo in Carta 500 ml Barattolo in Plastica 1 lt

16 Coppetta in Carta Family Pack 4 x125 ml PRODOTTI Coppette Coppetta in Carta con Cucchiaio 125 ml 16 Coppetta in Carta 110 ml Coppetta in Plastica con Cucchiaio 220 ml

17 PRODOTTI Vasche in Plastica Vasca 4,75 lt Vasca 1 lt 17 Vasca 2 lt Vasca 500 ml Vasca 350 ml

18 PRODOTTI Bicchieri 18 Bicchiere Singolo 200 ml Blister 2 x220 ml Flute 200 ml

19 PRODOTTI Tartufi e Biscotti Astuccio 4 Tartufi 4 x90 g 19 Astuccio 6 Biscotti 6 x55 g

20 PRODOTTI Frutta Ripiena - 90 g Ananas 20 Limone Arancia Cocco Ripieno di gustoso gelato al Limone Ripieno di gustoso gelato all Ananas Ripieno di gustoso gelato all Arancia Ripieno di gustoso gelato al cocco

21 PRODOTTI PRODOTTI SPECIALI 21 Gelato Biologico Certificazioneper prodotti biologici secondo il Regolamento CE 834/2007 Ingredienti derivanti esclusivamente da coltivazioni biologiche Escluso qualsiasi trattamento di natura chimica Gelato di Soia Senza aggiunta di latte Vegetale Con Fruttosio Gelato senza Glutine Gelati sicuri per l alimentazione delle persone affette da celiachia Contenuto di glutine inferiore a 20 ppm Gelato senza Lattosio Gelati prodotti con uso di: Latte delattosato Burro senza lattosio Panna senza lattosio

22 22 CONTATTI Via Maestri del Lavoro, Maranello (MO)- Italy Tel Fax

Nel 1914 viene fondata Marmellate Quarenghi, azienda specializzata nella produzione di specialità a base di mele cotogne e castagne.

Nel 1914 viene fondata Marmellate Quarenghi, azienda specializzata nella produzione di specialità a base di mele cotogne e castagne. Azienda Nel 1914 viene fondata Marmellate Quarenghi, azienda specializzata nella produzione di specialità a base di mele cotogne e castagne. Oggi Quarenghi è una realtà consolidata nel panorama delle Industrie

Dettagli

Le nuove check list di controllo del piano di sicurezza alimentare 2006 Alcune esemplificazioni delle nuove procedure di controllo.

Le nuove check list di controllo del piano di sicurezza alimentare 2006 Alcune esemplificazioni delle nuove procedure di controllo. L Unione Albergatori incontra l azienda sanitaria Migliora la sicurezza alimentare nelle aziende Nel mese di marzo 2006 l Unione Albergatori ha partecipato ad un importante incontro con il dott Carraro

Dettagli

Dalla progettazione igienica degli ambienti alla qualità in tavola QUALITÀ DEGLI ALIMENTI: IGIENE E SICUREZZA ALIMENTARE SISTEMA HACCP

Dalla progettazione igienica degli ambienti alla qualità in tavola QUALITÀ DEGLI ALIMENTI: IGIENE E SICUREZZA ALIMENTARE SISTEMA HACCP Dalla progettazione igienica degli ambienti alla qualità in tavola Milano 21 Maggio 2015 Galleria Meravigli QUALITÀ DEGLI ALIMENTI: IGIENE E SICUREZZA ALIMENTARE SISTEMA HACCP Ing. Patrizia Di Lelio 1

Dettagli

Nuove frontiere del biologico per la ristorazione scolastica

Nuove frontiere del biologico per la ristorazione scolastica Nuove frontiere del biologico per la ristorazione scolastica Scegliere Asso-Catering significa: > razionalizzare l assortimento e semplificare l acquisto dei prodotti necessari alla vostra azienda con

Dettagli

YOUR DESSERT TRAINER

YOUR DESSERT TRAINER YOUR DESSERT TRAINER Formazione Comunicazione Web e Multimedia Eventi Marketing A chi ci rivolgiamo ai neofiti del settore alle attività artigianali e commerciali gelaterie, pasticcerie, cioccolaterie,

Dettagli

ISO 22000 SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA ALIMENTARE

ISO 22000 SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA ALIMENTARE ISO 22000 SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA ALIMENTARE Lo standard ISO 22000 si applica a tutte le organizzazioni direttamente o indirettamente coinvolte nella filiera alimentare. La norma è compatibile

Dettagli

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Professionale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera A. Vespucci Via Valvassori Peroni 8-20133 Milano - Tel. 02.7610162

Dettagli

Il Responsabile della Qualità e della Sicurezza alimentare nella filiera agro-alimentare

Il Responsabile della Qualità e della Sicurezza alimentare nella filiera agro-alimentare Job Area: I master di Alta Specializzazione Il Responsabile della Qualità e della Sicurezza alimentare nella filiera agro-alimentare IL MASTER TI PREPARA A RIVESTIRE IL RUOLO DI ESPERTO NELLA PROGETTAZIONE,

Dettagli

IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS

IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS Alessandro Marino Segretario Generale Camera di Commercio Italo-Tedesca IMPORT TEDESCO ALIMENTARE Altri 33,3% Paesi Bassi 18,7%

Dettagli

OSSERVATORIO SANA 2015

OSSERVATORIO SANA 2015 Progetto promosso da: Progetto realizzato da: Progetto realizzato con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 A CURA DI NOMISMA L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO La filiera biologica italiana

Dettagli

Il Responsabile della Qualità e della Sicurezza alimentare nella filiera agro-alimentare

Il Responsabile della Qualità e della Sicurezza alimentare nella filiera agro-alimentare Job Area: I master di Alta Specializzazione Il Responsabile della Qualità e della Sicurezza alimentare nella filiera agro-alimentare IL MASTER TI PREPARA A RIVESTIRE IL RUOLO DI ESPERTO NELLA PROGETTAZIONE,

Dettagli

GMP e HACCP. I principali rischi di aziende non certificate sono:

GMP e HACCP. I principali rischi di aziende non certificate sono: GMP e HACCP Tramite un accurata selezione dei fornitori, con molti anni di esperienza sul mercato farmaceutico e cosmetico, tutti i prodotti ESSENS possono esporre il certificato d origine GMP riconosciuto

Dettagli

Fornitori di MOCA: quali strumenti utilizzare per un efficace ed efficiente controllo dei fornitori e delle forniture

Fornitori di MOCA: quali strumenti utilizzare per un efficace ed efficiente controllo dei fornitori e delle forniture Fornitori di MOCA: quali strumenti utilizzare per un efficace ed efficiente controllo dei fornitori e delle forniture Elisabetta Genta Marinigroup Moncalieri (TO) Socio AIBO Food Contact Expert MATERIALI

Dettagli

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale

Tecnico di cucina. Standard della Figura nazionale Tecnico di cucina Standard della Figura nazionale Denominazione della figura TECNICO DI CUCINA Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT

Dettagli

DIPARTIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA SETTORE CUCINA. Programmazione disciplinare condivisa secondo biennio

DIPARTIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA SETTORE CUCINA. Programmazione disciplinare condivisa secondo biennio Istituto Professionale di Stato per i Servizi per l Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera Aurelio Saffi Firenze DIPARTIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA SETTORE CUCINA

Dettagli

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton L organizzazione delle filiere biologiche italiane Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

La produzione artigianale e la somministrazione due regioni a confronto : Az. USL Bologna - Emilia Romagna

La produzione artigianale e la somministrazione due regioni a confronto : Az. USL Bologna - Emilia Romagna MASTERING THE COELIAC CONDITION Celiachia oltre la sicurezza alimentare: ristorazione fuori casa e qualità Firenze 31 marzo 2011 La produzione artigianale e la somministrazione due regioni a confronto

Dettagli

Sistemi di gestione aziendale Sistema di gestione per la qualità - ISO 9001:2008

Sistemi di gestione aziendale Sistema di gestione per la qualità - ISO 9001:2008 Sistemi di gestione aziendale Sistema di gestione per la qualità - ISO 9001:2008 Per dare evidenza dell'efficace gestione organizzativa dell'azienda. Sistema di gestione ambientale - ISO 14001:2004 Per

Dettagli

LA PASTA SQUISITAMENTE SENZA GLUTINE COMPANY PROFILE 2015

LA PASTA SQUISITAMENTE SENZA GLUTINE COMPANY PROFILE 2015 COMPANY PROFILE 2015 CHI SIAMO anno 2004 39 milioni La Molino Andriani Srl è nata nel 2004. Siamo l unica azienda europea con uno stabilimento produttivo di pasta e un mulino dedicato esclusivamente al

Dettagli

TECNOLOGA e TECNOLOGO ALIMENTARE

TECNOLOGA e TECNOLOGO ALIMENTARE Aggiornato il 9 luglio 2009 TECNOLOGA e TECNOLOGO ALIMENTARE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie?...

Dettagli

Delicata, morbida e nutriente. Una mozzarella con il vero sapore della tradizione e la qualità dell innovazione.

Delicata, morbida e nutriente. Una mozzarella con il vero sapore della tradizione e la qualità dell innovazione. Delicata, morbida e nutriente. Una mozzarella con il vero sapore della tradizione e la qualità dell innovazione. Affidabilità, flessibilità e puntualità. Mettiamo la qualità e la sicurezza al primo posto.

Dettagli

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online Online Istituti Professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per Food & BEVERAGE MANAGER Master per FOOD & BEVERAGE MANAGER Una figura chiave

Dettagli

tra le pareti di casa?

tra le pareti di casa? presenta IL MERCATO GELATIERO ITALIANO OGGI In ESTATE il 94% della popolazione mangia gelato. Ma siete a conoscenza che il 29%, ossia 16,3 milioni di persone, lo consuma tra le pareti di casa? Fatto eclatante

Dettagli

DELIBERE REGIONALI SULLA SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE HACCP Situazione aggiornata ad ottobre 2000

DELIBERE REGIONALI SULLA SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE HACCP Situazione aggiornata ad ottobre 2000 DELIBERE REGIONALI SULLA SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE HACCP Situazione aggiornata ad ottobre 2000 L' articolo 10, comma 5, della legge 21 dicembre 1999 n. 526 " Legge comunitaria per il 1999 ", prevede

Dettagli

NUTRIZIONISTA. Aggiornato il 20 marzo 2009

NUTRIZIONISTA. Aggiornato il 20 marzo 2009 NUTRIZIONISTA Aggiornato il 20 marzo 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze...

Dettagli

20 anni al servizio. delle imprese. alimentari. consulenti e comunicatori della qualità alimentare

20 anni al servizio. delle imprese. alimentari. consulenti e comunicatori della qualità alimentare 20 anni al servizio delle imprese alimentari consulenti e comunicatori della qualità alimentare i numeri di TQF 150.000 le norme alimentari monitorate, interpretate e aggiornate nel mondo 147 5.000 i servizi

Dettagli

Corsi di Formazione. Settori Alimentare e Packaging

Corsi di Formazione. Settori Alimentare e Packaging Corsi di Formazione per la Sicurezza Alimentare Settori Alimentare e Packaging Tutti i corsi proposti possono essere personalizzati per soddisfare al meglio le reali necessità delle aziende clienti Catalogo

Dettagli

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Bologna 12 15 settembre 2015 MERCATO DEI PRODOTTI BIOLOGICI Introduzione Il mercato dei prodotti biologici in

Dettagli

SANTA CHIARA. Analisi Bromatologiche. Analisi chimiche e microbiologiche delle acque

SANTA CHIARA. Analisi Bromatologiche. Analisi chimiche e microbiologiche delle acque Agropoli Via Pio X, (SA) 47 84043, Agropoli Italia (SA) Analisi Cliniche E-mail: Tel/Fax: info@analisisantachiara.it 0974 822282 Analisi Bromatologiche Analisi chimiche e microbiologiche delle acque Ambiente

Dettagli

P R E S E N T A Z I O N E G R U P P O A Z I E N D A L E

P R E S E N T A Z I O N E G R U P P O A Z I E N D A L E P R E S E N T A Z I O N E G R U P P O A Z I E N D A L E La storia della Crudi d Italia trae origine dall acquisizione nel 1986 di ABA Prosciutti, in San Vitale Baganza (Parma) situata prorprio nel cuore

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

Il Mercato del Biologico

Il Mercato del Biologico Il Mercato del Biologico Tendenza del mercato biologico Mercato Bio globale Nel mondo gli acquisti di prodotti bio continuano a crescere con una media del 7-9% e hanno raggiunto un mercato di 19,5 miliardi

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 10. Industrie alimentari.

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 10. Industrie alimentari. AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 21. TECNICO DELLA TRASFORMAZIONE AGROALIMENTARE Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 6. Artigiani,

Dettagli

L applicazione della normativa HACCP nell agroindustria. Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az.

L applicazione della normativa HACCP nell agroindustria. Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az. L applicazione della normativa HACCP nell agroindustria Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az.Ulss 12 Veneziana SALUBRITA Assenza di rischi per la salute del consumatore GENUINITA

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Chelab srl. Il Servizio di Assistenza alla GDO: Audit e Verifiche Ispettive. Simone Ballan Milano, 9 Novembre 2007. CHELAB srl

Chelab srl. Il Servizio di Assistenza alla GDO: Audit e Verifiche Ispettive. Simone Ballan Milano, 9 Novembre 2007. CHELAB srl Chelab srl Il Servizio di Assistenza alla GDO: Audit e Verifiche Ispettive Simone Ballan Milano, 9 Novembre 2007 1 Esigenze della GDO Conformità A voi cosa interessa? dei prodotti e del processo di distribuzione

Dettagli

Area Ricerca e Sviluppo

Area Ricerca e Sviluppo Documento Informativo nr. 119 Data di emissione: 04/05/2005 Revisione n. 0 Area Ricerca e Sviluppo LA SHELF-LIFE DEGLI ALIMENTI Riferimento interno: dr.ssa Bastianon Martina - Area Ricerca e Sviluppo,

Dettagli

SISTEMI DI QUALITA. Cosa Consente Standard di riferimento

SISTEMI DI QUALITA. Cosa Consente Standard di riferimento SISTEMI DI QUALITA Standard Definizione Campo di Applicazione Obiettivo Requisiti Oggetti della Certificazione Cosa Consente Standard di riferimento ISO 9001: Sistema di Gestione per Qualità internazionale

Dettagli

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl 1 Ge.Ne S.r.l è un'azienda che opera con successo da 20 anni nel commercio di prodotti ittici freschi e congelati, carne fresca confezionata di alta qualità, verdure e primi piatti surgelati. I moderni

Dettagli

L acqua rappresenta la base della vita.

L acqua rappresenta la base della vita. LINEE GUIDA PER IL CONTROLLO IGIENICO SANITARIO DELLA QUALITÀ DELLE ACQUE H 2 O L acqua rappresenta la base della vita. L acqua deve pertanto detenere tutti i requisiti di sicurezza sanitaria necessari

Dettagli

DIPARTIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA SETTORE CUCINA. Programmazione disciplinare condivisa quinto anno

DIPARTIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA SETTORE CUCINA. Programmazione disciplinare condivisa quinto anno Istituto Professionale di Stato per i Servizi per l Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera Aurelio Saffi Firenze DIPARTIMENTO TECNICO-PROFESSIONALE INDIRIZZO SERVIZI PER L'ENOGASTRONOMIA SETTORE CUCINA

Dettagli

BREVE OVERVIEW DEL GRUPPO

BREVE OVERVIEW DEL GRUPPO BREVE OVERVIEW DEL GRUPPO Probios, azienda leader in Italia nella distribuzione degli alimenti biologici vegetariani, promuove la coltivazione di materie prime nel rispetto dell uomo e della natura e da

Dettagli

Denominazione Corso:

Denominazione Corso: CODICE: 254 Addetto all approvvigionamento della cucina, conservazione delle materie prime e realizzazione di preparazioni di base Opera nelle diverse aziende della ristorazione commerciale e collettiva.

Dettagli

Gestione del rischio. Ridurre la probabilità che si generi un danno per la salute

Gestione del rischio. Ridurre la probabilità che si generi un danno per la salute Gestione del rischio Ridurre la probabilità che si generi un danno per la salute AUTOCONTROLLO - DECRETO LEGISLATIVO 155/ 97 I principi su cui si basa l elaborazione di un piano HACCP sono 7: Identificare

Dettagli

GELATO ARTIGIANALE NATURALE

GELATO ARTIGIANALE NATURALE GELATO ARTIGIANALE NATURALE i ricoperti i cremosi i semilavorati i sorbetti gli stecchi IL GELATO ARTIGIANALE Il nostro gelato artigianale, preparato con prodotti freschi, si presenta intensamente cremoso

Dettagli

Versione Nov -13. Lo specialista dell ortofrutta fresca e pronta al consumo. F o o d S e r v i c e IL FRESCO DI IV GAMMA

Versione Nov -13. Lo specialista dell ortofrutta fresca e pronta al consumo. F o o d S e r v i c e IL FRESCO DI IV GAMMA Versione Nov -13 Lo specialista dell ortofrutta fresca e pronta al consumo. F o o d S e r v i c e IL FRESCO DI IV GAMMA LO SPECIALISTA DEL FRESH-CUT: IL PARTNER IDEALE PER LA CRESCITA DEL TUO BUSINESS

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

Carta dei servizi camst ristorazione scolastica

Carta dei servizi camst ristorazione scolastica Carta dei servizi camst ristorazione scolastica Camst. Il gusto di una bella storia. Camst è tra i più importanti gruppi di ristorazione in Italia ed è interamente costituito da capitale italiano. Nasce

Dettagli

Allegato 6 PROFILI FORMATIVI A CARATTERE PROFESSIONALIZZANTE PER GLI APPRENDISTI DEL SETTORE PANIFICAZIONE

Allegato 6 PROFILI FORMATIVI A CARATTERE PROFESSIONALIZZANTE PER GLI APPRENDISTI DEL SETTORE PANIFICAZIONE Allegato 6 PROFILI FORMATIVI A CARATTERE PROFESSIONALIZZANTE PER GLI APPRENDISTI DEL SETTORE PANIFICAZIONE 1 AZIENDE ARTIGIANALI GRUPPO A AREA PANIFICAZIONE Profilo: Qualifiche: Area di attività: Settore:

Dettagli

Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY. Food Certification, Inspection & Services

Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY. Food Certification, Inspection & Services INNOVATION Energy Marine Business Assurance Transport & Infrastructures ENVIRONMENT & SUSTAINABILITY Food Certification, Inspection & Services il mercato Il RINA si rivolge al mercato dell Agroalimentare

Dettagli

Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono Galileo Galilei

Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono Galileo Galilei COMPANY PROFILE Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono Galileo Galilei L'azienda Biocheck srl è situata a Bologna ed ha iniziato ad operare

Dettagli

La Strategia di Marketing. Il Marketing operativo. Piano di Marketing scelte di lungo periodo per uno specifico prodotto (o settore)

La Strategia di Marketing. Il Marketing operativo. Piano di Marketing scelte di lungo periodo per uno specifico prodotto (o settore) 6 La Strategia di Marketing Piano di Marketing scelte di lungo periodo per uno specifico prodotto (o settore) Il Marketing operativo Gli adeguamenti di breve periodo 1 La strategia di marketing (o MKTG

Dettagli

L evoluzione della nostra storia

L evoluzione della nostra storia LE NOSTRE CERTIFICAZIONI L evoluzione della nostra storia Dagli anni 20 ad oggi specializzati in impianti elettrici, automazione industriale e sistemi integrati La Giordano & C. è un azienda italiana nata

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO MARCHIO COLLETTIVO LA VIA DEL CIOCCOLATO

DISCIPLINARE TECNICO MARCHIO COLLETTIVO LA VIA DEL CIOCCOLATO DISCIPLINARE TECNICO MARCHIO COLLETTIVO LA VIA DEL CIOCCOLATO DISCIPLINARE TECNICO Art. 1 Obiettivi del disciplinare Al fine di valorizzare gli aspetti culturali, sociali e storici della presenza del cacao

Dettagli

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate

PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA. Accordi verticali e pratiche concordate PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Accordi verticali e pratiche concordate SVILUPPO PROGETTO DISTRIBUZIONE SELETTIVA Il progetto nasce da una valutazione strategica circa l esigenza di approfondire la tematica

Dettagli

Articolazione enogastronomia Secondo biennio 5 anno Terzo anno Quarto Quinto anno

Articolazione enogastronomia Secondo biennio 5 anno Terzo anno Quarto Quinto anno AL PARLAMENTO ITALIANO CAMERA DEI DEPUTATI - SENATORI AL MINISTRO DELL ISTRUZIONE Oggetto: Petizione - Riforma professionali IPSSAR secondo biennio e quinto scolastico proposta di modifica e integrazione.

Dettagli

H A C C P. Il sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points, analisi

H A C C P. Il sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points, analisi H A C C P Il sistema HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points, analisi del pericolo e punti critici di controllo) rappresenta uno strumento operativo per l'analisi dei rischi che caratterizzano

Dettagli

Quale è il ruolo delle certificazioni nel settore alimentare con riferimento alla filiera dei cereali: quali, quante, troppe?

Quale è il ruolo delle certificazioni nel settore alimentare con riferimento alla filiera dei cereali: quali, quante, troppe? Quale è il ruolo delle certificazioni nel settore alimentare con riferimento alla filiera dei cereali: quali, quante, troppe? Simona Gullace CERTIFICAZIONE Procedura volontaria mediante la quale una terza

Dettagli

07/04/2015 GLI SCHEMI DI CERTIFICAZIONE IN AMBITO PACKAGING PER ALIMENTI: UNI EN 15593, BRC/IOP E GMP FEFCO

07/04/2015 GLI SCHEMI DI CERTIFICAZIONE IN AMBITO PACKAGING PER ALIMENTI: UNI EN 15593, BRC/IOP E GMP FEFCO 07/04/2015 GLI SCHEMI DI CERTIFICAZIONE IN AMBITO PACKAGING PER ALIMENTI: UNI EN 15593, BRC/IOP E GMP FEFCO Perché Certificarsi Ottemperare agli obblighi di legge Soddisfare le richieste dei clienti Perché

Dettagli

BREAKFAST EXCELLENCE

BREAKFAST EXCELLENCE BREAKFAST EXCELLENCE 30 ANNI DI COLAZIONI Valgarda nasce nel 1989 come società operante nel settore della ristorazione collettiva proponendo soluzioni e idee innovative per la prima colazione con particolare

Dettagli

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari il ruolo della moderna distribuzione commerciale agro-alimentare struttura e dinamiche della distribuzione commerciale agro-alimentare implicazioni

Dettagli

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda trend e opportunità di sviluppo In Germania Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Malpensa Fiere, 16 luglio 2014 La Germania nella zona EURO Valore

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 24-07-2007 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 24-07-2007 REGIONE PUGLIA LEGGE REGIONALE N. 22 DEL 24-07-2007 REGIONE PUGLIA Abolizione del libretto di idoneità sanitaria per gli alimentaristi e formazione del personale alimentarista Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE

Dettagli

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA NICOLA LASORSA - ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it IL VALORE DEL MERCATO BIO AL CONSUMO IN ITALIA -2014 STIMA DEL MERCATO RETAIL

Dettagli

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia Università degli Studi di Parma Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia La Sicurezza degli alimenti tema prioritario per l opinione pubblica e nell agenda dei governi mondiali

Dettagli

La logistica nel settore della distribuzione dei prodotti chimici

La logistica nel settore della distribuzione dei prodotti chimici La logistica nel settore della distribuzione dei prodotti chimici Giorgio Bonetti - Presidente AssICC Quarta conferenza sulla logistica Roma, 27 giugno 2007 La presenza dei soci AssICC in Italia (sedi

Dettagli

Freebeverage per la Ristorazione Commerciale. vantaggi commerciali, economici e ambientali per il tuo locale

Freebeverage per la Ristorazione Commerciale. vantaggi commerciali, economici e ambientali per il tuo locale Freebeverage per la Ristorazione Commerciale vantaggi commerciali, economici e ambientali per il tuo locale consumo libero libero e a costo di fisso bevande Il servizio Freebeverage viene realizzato all

Dettagli

...passione, cultura e attenzione del dettaglio ne guidino la crescita. Fin dal 1977 Arte Bianca segue questi principi per essere al servizio dei

...passione, cultura e attenzione del dettaglio ne guidino la crescita. Fin dal 1977 Arte Bianca segue questi principi per essere al servizio dei ...passione, cultura e attenzione del dettaglio ne guidino la crescita. Fin dal 1977 Arte Bianca segue questi principi per essere al servizio dei professionisti nei settori pasticceria, forneria, gelateria

Dettagli

Questa lezione tratta il sistema HACCP e la sua applicazione come viene presentata dal Codex Alimentarius

Questa lezione tratta il sistema HACCP e la sua applicazione come viene presentata dal Codex Alimentarius Questa lezione tratta il sistema HACCP e la sua applicazione come viene presentata dal Codex Alimentarius 1 Il Codex ha accettato il sistema HACCP come il migliore strumento per garantire la sicurezza

Dettagli

食 品 加 工 经 营 者 的 责 任 与 义 务

食 品 加 工 经 营 者 的 责 任 与 义 务 食 品 加 工 经 营 者 的 责 任 与 义 务 Responsabilità degli operatori del settore alimentarer Guangxi University LIU Xiaoling 1 Da dove viene il cibo? dal campo alla tavola Sale processing Desk Breeding Slaughter Transportation

Dettagli

Sanit 2012 Il rapporto di una grande azienda Italiana con il controllo ufficiale, con particolare riferimento all Audit 14 Giugno 2012

Sanit 2012 Il rapporto di una grande azienda Italiana con il controllo ufficiale, con particolare riferimento all Audit 14 Giugno 2012 Sanit 2012 Il rapporto di una grande azienda Italiana con il controllo ufficiale, con particolare riferimento all Audit 14 Giugno 2012 1 Il Gruppo Fiorucci, un azienda complessa Dimensioni: Fatturato Volumi

Dettagli

CONFIDA presenta la Carta dei Servizi

CONFIDA presenta la Carta dei Servizi Servizio, qualità e sicurezza alimentare: l impegno della Distribuzione Automatica verso i consumatori italiani. CONFIDA presenta la Carta dei Servizi 1 La Carta dei Servizi CONFIDA consolida il suo ruolo

Dettagli

L applicazione del pacchetto igiene nell industria alimentare. Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az.

L applicazione del pacchetto igiene nell industria alimentare. Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az. L applicazione del pacchetto igiene nell industria alimentare Dott. Rocco SCIARRONE Direttore Dipartimento Prevenzione Az.Ulss 12 Veneziana c è chi ha detto: In azienda il problema sarà risolto definitivamente

Dettagli

Sicurezza igienico sanitaria per macchine, impianti e loro componenti a contatto con gli alimenti

Sicurezza igienico sanitaria per macchine, impianti e loro componenti a contatto con gli alimenti SIAB 2010 Verona Fiere 26 maggio 2010 Sicurezza igienico sanitaria per macchine, impianti e loro componenti a contatto con gli alimenti Dr. Gianpietro Boieri Produzione materiali a contatto: caratteristiche

Dettagli

CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE -Qualita - - Sicurezza - - Tracciabilita -

CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE -Qualita - - Sicurezza - - Tracciabilita - CERTIFICAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE -Qualita - - Sicurezza - - Tracciabilita - LA FIDUCIA DEL CONSUMATORE NEI CONFRONTI DEL COMPARTO PRODUTTIVO SI E NOTEVOLMENTE RIDOTTA NEGLI ULTIMI ANNI Industrializzazione

Dettagli

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA In collaborazione con A cura di Evento organizzato da RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA OSSERVATORIO SANA il contributo di Nomisma Il Bio in cifre Consumer Survey Retail Survey strumento

Dettagli

31.12.2004: pronti per la rintracciabilità. La carne in scatola. Convegno AITA. Verona, 27 novembre 2003 Giancarlo Mosca. Kraft Foods International

31.12.2004: pronti per la rintracciabilità. La carne in scatola. Convegno AITA. Verona, 27 novembre 2003 Giancarlo Mosca. Kraft Foods International 31.12.2004: pronti per la rintracciabilità La carne in scatola Convegno AITA Verona, 27 novembre 2003 Giancarlo Mosca Rintracciabilità Regolamento CE 178/2002 del 28 gennaio2002 che stabilisce i principi

Dettagli

La qualità dei prodotti, la qualità della vita.

La qualità dei prodotti, la qualità della vita. La qualità dei prodotti, la qualità della vita. Impegnata da oltre 25 anni nello studio e realizzazione di innovativi prodotti Wet Wipe, DIVA sviluppa la sua attività su due canali ben distinti: SETTORE

Dettagli

Farchioni Olii e la sua storia:

Farchioni Olii e la sua storia: Farchioni Olii e la sua storia: "Dal 1780 la mia famiglia si è impegnata nella crescita di prodotti alimentari tipici umbri. Abbiamo iniziato il nostro lavoro nella città di Spoleto, e nel 1920 mio nonno

Dettagli

L'azienda DGM Caffè nasce nel 1987 distinguendosi per la distribuzione di coffee blend insuperabili per il loro gusto e delicatezza.

L'azienda DGM Caffè nasce nel 1987 distinguendosi per la distribuzione di coffee blend insuperabili per il loro gusto e delicatezza. Company Linea Ho.re.ca L'azienda DGM Caffè nasce nel 1987 distinguendosi per la distribuzione di coffee blend insuperabili per il loro gusto e delicatezza. Offrire un prodotto di qualità è il primo dei

Dettagli

Recall and crisis management negli standard volontari di certificazione del settore alimentare

Recall and crisis management negli standard volontari di certificazione del settore alimentare Recall and crisis management negli standard volontari di certificazione del settore alimentare Maria Chiara Ferrarese Responsabile Divisione agro, food & packaging e Responsabile Progettazione e Innovazione,

Dettagli

PAN Tradizione da oltre 120 anni

PAN Tradizione da oltre 120 anni Tradizione da oltre 120 anni La nostra famiglia vive nel mondo delle mele già da molte generazioni. Nel 1888 Giovanni Maria Pan - partendo da Belvedere di Tezze presso Bassano del Grappa - si trasferì

Dettagli

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE 6 novembre 2015 LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare Nomisma Responsabile Wine Monitor Outline Evoluzione dei

Dettagli

Benito Campana. Strumenti per la qualità dell impresa agricola e agroalimentare

Benito Campana. Strumenti per la qualità dell impresa agricola e agroalimentare Benito Campana Strumenti per la qualità dell impresa agricola e agroalimentare Itinerario Programmare le politiche aziendali per la qualità in relazione alla normativa, alle esigenze dei mercati e alle

Dettagli

Provincia di Forlì Cesena Assessorato alle Politiche Agroalimentari

Provincia di Forlì Cesena Assessorato alle Politiche Agroalimentari Provincia di Forlì Cesena Assessorato alle Politiche Agroalimentari Gian Luca Bagnara RUOLO E STRATEGIE DEI MERCATI ALL INGROSSO AL SERVIZIO DELLA FILIERA ORTOFRUTTICOLA 1 SOMMARIO Perché parlare di mercati

Dettagli

Scheda Aziendale. IN.AL.PI. S.p.A. 2009, 43 anni dopo: 34.840 mq di superficie con 15.000 mq coperti, destinati a diventare entro la fine dell anno

Scheda Aziendale. IN.AL.PI. S.p.A. 2009, 43 anni dopo: 34.840 mq di superficie con 15.000 mq coperti, destinati a diventare entro la fine dell anno IN.AL.PI. S.p.A. 14 settembre 1966: un camioncino, ottocento metri quadrati di coperto. 2009, 43 anni dopo: 34.840 mq di superficie con 15.000 mq coperti, destinati a diventare entro la fine dell anno

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE Classe 78/S - Scienze e Tecnologie agroalimentari Coordinatore: prof. Marco Gobbetti Tel. 0805442949; e-mail: gobbetti@ateneo.uniba.it

Dettagli

CONSUMI E DIMENSIONI DEL

CONSUMI E DIMENSIONI DEL CONSUMI E DIMENSIONI DEL BIOLOGICO IN ITALIA FABIO DEL BRAVO ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it AGENDA Il contesto Le dinamiche recenti Il valore del mercato bio Il ruolo della GDO

Dettagli

Industria Alimentare Ferraro. orta nel 1952 come azienda artigianale ad opera del

Industria Alimentare Ferraro. orta nel 1952 come azienda artigianale ad opera del Industria Alimentare Ferraro orta nel 1952 come azienda artigianale ad opera del Cavaliere Pietro Ferraro,, l Industria Alimentare Ferraro oggi si rivolge al mercato italiano ed estero come fornitrice

Dettagli

LASCIATI TRASPORTARE NEL NOSTRO MONDO

LASCIATI TRASPORTARE NEL NOSTRO MONDO LASCIATI TRASPORTARE NEL NOSTRO MONDO La nostra MISSION La Napoli Uno S.n.c. nasce nel 1987 da una geniale intuizione e dall esperienza, maturata nel settore dei trasporti a temperatura controllata, del

Dettagli

Rintracciabilità e Sicurezza alimentare

Rintracciabilità e Sicurezza alimentare Rintracciabilità e Sicurezza alimentare Rintracciabilità garantita con il CSB-System Rintracciabilità garantita con il CSB-System Programmato per il successo I Rintracciabilità e Sicurezza alimentare Certificazione

Dettagli

PRODOTTI TRADIZIONALI D OCA DA FILIERA LOMBARDA CERTIFICATI 100%

PRODOTTI TRADIZIONALI D OCA DA FILIERA LOMBARDA CERTIFICATI 100% PRODOTTI TRADIZIONALI D OCA DA FILIERA LOMBARDA CERTIFICATI 100% Rubino (Coscia d'oca stagionata), Convivio (Salame tradizionale d'oca), Castellano (Cotto d'oca). Inoltre, tagli freschi e congelati d oca

Dettagli

[ ] G D GESTIONE DEL PRODOTTO BIOLOGICO NELLE IMPRESE DELLA FILIERA COSA DEVONO FARE GLI OPERATORI

[ ] G D GESTIONE DEL PRODOTTO BIOLOGICO NELLE IMPRESE DELLA FILIERA COSA DEVONO FARE GLI OPERATORI Gestione del prodotto biologico nelle imprese della filiera [ ] GESTIONE DEL PRODOTTO BIOLOGICO NELLE IMPRESE DELLA FILIERA G D COSA DEVONO FARE GLI OPERATORI In una stessa azienda agricola, azienda di

Dettagli

Innovazione e qualità

Innovazione e qualità Innovazione e qualità La filosofia dell azienda si basa fin dagli anni 70 sulla ricerca della qualità per garantire al consumatore finale un prodotto fresco e sano TEDALDI L azienda Tedaldi, con sede principale

Dettagli

EcorNaturaSì Spa. La mission

EcorNaturaSì Spa. La mission La mission Distribuire prodotti biologici, biodinamici e, più in generale, naturali che contribuiscano a migliorare non solo la salute delle persone, ma anche quella della terra e dell ambiente in generale.

Dettagli

7. QUALITa DEL PRODOTTO

7. QUALITa DEL PRODOTTO 7. QUALITa DEL PRODOTTO 7. Qualità del prodotto Per Altromercato un prodotto deve essere costituito da materie prime di alta qualità, il più possibile sostenibile nel suo ciclo di produzione, consumo e

Dettagli

LA PASTA SQUISITAMENTE SENZA GLUTINE

LA PASTA SQUISITAMENTE SENZA GLUTINE LA PASTA SQUISITAMENTE SENZA GLUTINE TUTTO IL SAPORE DELLA FELICITÀ Noi di Molino Andriani Srl siamo un azienda dalla decennale esperienza nel campo agro-alimentare, che abbiamo fatto dell innovazione

Dettagli

Docente: Anna Bortoluzzi Lead Auditor, Specialista di materiali, Tecnologo

Docente: Anna Bortoluzzi Lead Auditor, Specialista di materiali, Tecnologo auditor / lead auditor di sistemi di gestione uni en iso 22000 packaging auditor / lead auditor di standard di prodotto e gmp nel packaging alimentare. Corso organizzato da e promosso in collaborazione

Dettagli

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane L importanza delle risorse umane per il successo delle strategie aziendali Il mondo delle imprese in questi ultimi anni sta rivolgendo

Dettagli

CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO

CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome: Indirizzo: GELSOMINO PANICO VIA LAURA, 125 84047 CAPACCIO (SA) Telefono: 347-8323703 E-mail: gelsomino.panico@gmail.com Nazionalità:

Dettagli