MANTIDI LOVERS ITALIA NEWSLETTER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANTIDI LOVERS ITALIA NEWSLETTER"

Transcript

1 MANTIDI LOVERS ITALIA NEWSLETTER Eccoci! Anche questo mese siamo pronti a deliziarvi con una Newsletter piena di consigli, novità e (speriamo) belle foto, totalmente gratuita! Anche se con un leggero ritardo, non possiamo che augurarvi una buona lettura. Ilaria & William, Mantidi Lovers Italia. Ilaria & William

2 LE CHICCHE DEL MESE Hierodula cfr. malaya Tempo fa acquistammo una coppia subadulta di Hierodula, nata da un ooteca proveniente dalla Malesia. Allora erano classificate semplicemente come Hierodula sp. Non contenti della descrizione alquanto sommaria e piuttosto arrangiata, volevamo far luce sulla loro reale identità. Decidemmo quindi di spedire gli adulti morti (di vecchiaia) a Battiston, che, molto pazientemente, li identificò come assimilabili alla specie malaya (Hierodula cfr. malaya), specie pressoché assente in cattività e poco conosciuta, descritta su un solo maschio malese da Stal nel In attesa di ulteriori conferme e considerata l intricata e lacunosa tassonomia di questo vastissimo genere che comprende oggi ben 110 specie (secondo il Mantodea Species File Online), la denominazione di questi animali resta speculativa. Nonostante ciò, le abbiamo riprodotte; sono mantidi piuttosto semplici da allevare: due nebulizzate settimanali, temperature mai al di sotto dei 20 gradi notturni e diurni sono ottimali. Il carattere schivo e la colorazione iridescente, le rende adatte anche ai neofiti. Per quanto riguarda la riproduzione, è necessario, come di consueto, nutrire bene le femmine prima della copula, che potrà avvenire ad un mese dallo sfarfallamento. Queste, inoltre, si mostrano alquanto timide, preferendo scappare piuttosto che mangiare il partner. L amplesso dura più di 10 ore, e le ooteche verranno deposte dopo una settimana. La nostra femmina ne ha prodotte soltanto due, ma per colpa della diarrea che l ha stroncata: non escludiamo una maggiore prolificità. In ogni caso, dopo circa un mese (T C, umidità 50-70%), dalla prima sono nate circa 130 ninfe, mentre dalla seconda una cinquantina. Queste, sono alquanto delicate, e senza nebulizzazioni quasi giornaliere periscono a fiotti intrappolate nella muta. Per darvi un idea, a noi, su 180 ne rimasero soltanto 30! Attualmente, ne abbiamo una ventina che vorremo riprodurre una volta adulte, sperando, col senno di poi, di non ripetere vecchi errori. Un ultima nota straordinaria è la capacità delle ooteche di schiudere in contenitori molto aerati, dove quelle di altre specie si sono letteralmente seccate! Nel mio caso, le tenevo in un bicchiere con coperchio in TNT, e nebulizzavo una volta ogni 5 giorni! Foto viste sul web di presunte ooteche di H.malaya, spiegano parzialmente questo fatto: erano tutte deposte sulle parti aeree delle piante. Foto: Hierodula cfr. malaya maschio adulto (Fonte: Mantidi Lovers Italia Copyright).

3 Miomantis caffra Questa specie medio piccola, è originaria del Sud Africa, dove, secondo alcune fonti, è terricola e vive in ambienti semiaridi. In Europa viene allevata in modo discontinuo, mentre in Italia, è pressochè assente. Il corpo misura dai 3 ai 6 cm, ed è verde con sfumature rosate. L'allevamento non è dissimile da quello di M.binotata. Le ooteche, tuttavia, sono bianche o color sabbia, e misurano da 1 a 3 cm. Singolare è la sua diffusione in Nuova Zelanda, avvenuta all'incirca nel 1980, quando uno studente trovò delle ninfe nel suo giardino ad Auckland. Arrivate probabilmente sottoforma di ooteca attaccata ad una pianta proveniente dal Sud Africa, si sono ambientate egregiamente, non risultando però invasive. M.caffra, è accusata di limitare la diffusione a Nord dell'isola della nativa Orthodera novaezealandiae. Foto: Miomantis caffra Femmina adulta (Fonte: Bryce McQuillan).

4 Appunti sull'allevamento e la riproduzione di Popa spurca crassa Come ampiamente preannunciato sul forum e sul gruppo, si è schiusa in questi giorni un'ooteca di Popa spurca crassa, deposta il 15 aprile 2013 dalla nostra femmina. E' riassunta di seguito la nostra esperienza per quanto riguarda l'accoppiamento e la riproduzione di questa bella specie. Background: Una delle ultime mantidi che avevamo provato ad accoppiare in quel periodo era una femmina di Parasphendale affinis, sfarfallata con le ali divaricate. Quando il maschio provò a coprirla, non reagì molto bene, provando a disarcionarlo ripetutamente. Analogamente a quella Parasphendale, anche la Popa sfarfallò alquanto male, mettendo ali decisamente stropicciate e poco aderenti al corpo. In più, avevamo già provato ad accoppiare l'altra coppia di Popa, col triste risultato che la femmina aveva una fuoriuscita di emolinfa non si sa come e da cosa provocata, e poco dopo morì , il fattaccio: Dopo aver abbondantemente nutrito la femmina con 5/6 blatte settimanali, ho iniziato i tentativi di accoppiamento. Purtroppo, non riuscivo a trovare il momento propizio della giornata per far scattare l'amore tra i due partner. Finalmente, in data 25 marzo 2013, alle ore 5:40 del mattino, sono riuscito a far scattare la scintilla. Mentre la femmina si gustava distrattamente una camola della farina (Tenebrio molitor), il maschio le è saltato addosso, anche se con qualche indugio; ciò varia comunque da individuo a individuo: l'altro maschio, per esempio, notò la femmina da 60 cm di distanza e prese la rincorsa per andare a fecondarla! Comunque, ho proceduto a sistemati in un box sterile con la parte frontale in zanzariera di plastica. La copula, tuttavia, è iniziata verso le 20 di sera, e si è protratta fino alle 23 circa. Il maschio non ha risentito affatto dell'accoppiamento; essendo stato più di 10 ore sulla compagna, era alquanto affamato e soprattutto disidratato. Da notare (http://www.youtube.com/watch?v=-ibixpgppxe ) come la spermatofora sporga notevolmente dalla piastra genitale femminile. I consigli in questo passaggio sono i seguenti: -Nutrire bene la femmina, lasciando max 3 prede alla volta nel contenitore, così da non disturbarla particolarmente e conseguentemente causarne il digiuno. -Distrarre la femmina con una preda prima di avvicinare il maschio; per accorciare i tempi, sarà particolarmente comoda la somministrazione mediante pinzetta. -Ricreare un ambiente accogliente per la femmina. Appena il maschio le salterà addosso, questa, inizierà a correre e scalciare all'impazzata se non sarà a suo agio! La prima ooteca: In data , la femmina ha deposto la sua prima ooteca. Purtroppo era appiccicata al contenitore di plastica, ed ho quindi dovuto provvedere a spostarla. Deluso dalla colla a caldo, ho cercato un metodo alternativo per fissarla nella stessa posizione/orientamento in cui era stata deposta. Ecco quindi che l'ho spillata al bordo di un barattolino contenente

5 rafia. Purtroppo, però, questo trattamento l'ha fatta completamente ammuffire. Non ho capito se per colpa dell'ago sporco o semplicemente per aver bucato le uova, alla fine non si è sviluppato niente. La seconda ooteca: Deluso ancora dalla prima ooteca, e credendo che fosse marcita perchè sterile, il arriva la seconda. Fortunatamente viene deposta sulla zanzariera, e si rivela alquanto semplice spostarla insieme all'altra nel barattolino. Lo sviluppo ha inizio. Consigli: -Per incubare correttamente questa specie, è sufficiente inserire le ooteche in barattoli contenenti rafia e chiusi ermeticamente, ai quali avrete applicato numerosi forellini con l'aiuto di uno spillo. -Inducete le femmine a deporre su TNT o zanzariera di plastica, sarà molto più comodo spostare le ooteche! La schiusa: Come di consueto, quando perdi definitivamente le speranze, accadono belle cose inaspettate. Il pomeriggio del , si schiude la seconda ooteca. Effettivamente, le zigrinature in corrispondenza delle uova, si erano fatte sempre più marcate. Nelle prime ore nascono soltanto 6 ninfe, di cui una morta stecchita sul fondo del barattolino. Successivamente, nel corso della notte, ne nascono altre tre. Decido immediatamente di separarle, per evitare di trovarmi, a fine schiusa, con un lavoro colossale da gestire. Il 10 ne nascono altre 12, e due restano putroppo bloccate tra l'ooteca e l'esterno, allo stadio di protoninfa. Infine, l'11 ne nasce un'altra. Le separo tutte volta per volta, e le nebulizzo

6 leggerissimamente ogni 2 giorni. Martedì 11 ho provato a somministrare qualche Drosophila alle prime nate, e, su tutte, una sola ha gradto da subito il pasto. Niente fretta per le altre, le do il giusto tempo per riassorbire il sacco vitellino (che a quanto mi ha detto l'amico Valerio P. sono due giorni circa). Confronto ad altre specie, i neanidi di Popa sono alquanto tranquilli, agevolando notevolmente l'operazione di separarle. Invece che correre dappertutto, cercano di rifugiarsi sul fondo del barattolo. Foto: Ninfe ad un giorno di vita di Popa spurca crassa (Fonte: Mantidi Lovers Italia - Copyright). I consigli per questo passaggio sono dunque i seguenti: -Separate i nuovi nati in bicchierini da 0,2l, così modificati All'interno ponete soltanto una striscia di Scottex bloccata dal coperchio. -Garantite la giusta umidità per mutare, o ne perderete moltissimi nelle prime mute (questo vale per ogni specie!) -Nel nebulizzare, fate attenzione a non far cadere sul fondo gocce troppo grandi, che intrappoleranno le mantidine. -Non esagerate con le prede: 3 moscerini della frutta ogni 4 giorni, per i primi stadi, sono ottimi; più prede disturberebbero eventuali insetti in muta! , le prime morte: In ogni schiusa che si rispetti, c'è sempre ahimè una percentuale di ninfe che non sopravvive alle prime mute. Ad oggi, 13 circa sono ancora in vita; tra queste, alcuni individui sono passati al secondo stadio, mentre altri stanno ancora dispiegando l'addome, nella tipica forma a bastoncino, e sono L1. Sperando di non pretendere troppo, ci auguriamo un arresto della mortalità! Foto: Popa spurca crassa femmina adulta (Fonte: Mantidi Lovers Italia Copyright).

7 Backgroung Consigli pratici per la riproduzione di Humbertiella ceylonica Acquistai 10 ninfe circa 6 mesi fa. Purtroppo non girava molto materiale sulla stabulazione di questa bella mantide, e le poche informazioni si trovavano su siti stranieri. Ho già scritto una scheda di allevamento, che consiglio caldamente di consultare; tuttavia, mi è sembrato utile fornire un vademecum su quelle che sono le regole fondamentali da rispettare per una corretta stabulazione/riproduzione. Ma vediamo queste regole: Trattandosi pur sempre di mantidi, viene alquanto spontaneo provare a tenerle in bicchieri modificati. Non c è modo più rapido ed efficiente di ucciderle: sono insetti alquanto paurosi, che tendono a saltare e scappare a gambe levate per ogni minima sciocchezza Nello spazio ristretto di un bicchiere, sbattono e cadono diverse volte, fino a ferirsi a morte. Ecco quindi che, se non disponete di un terrario, la soluzione migliore è quella di isolarle nelle scatolette di plastica in cui vendono i grilli. Sul fondo qualche pezzo di bark o un foglietto di carta assorbente è tutto. Non preoccupatevi assolutamente se, in questi contenitori, non hanno la giusta altezza per mutare, giacchè, essendo mantidi terricole, la effettueranno a livello del suolo. Semmai, durante le mute, preoccupatevi di rimuovere tutte le prede, in modo che non diano fastidio alle mantidi durante questo delicato processo. Due leggere nebulizzate settimanali sono ottime: vivendo a stretto contatto con la corteccia/bark, ricevono più umidità di quanto si pensi, e non abbisognano quindi di piogge monsoniche. Per quanto riguarda il carattere, se ben nutrite, non sono aggressive. Per gli adulti, userei piuttosto la parola approfittatrici. A causa degli innumerevoli errori di stabulazione, sfarfallarono solo 3 ninfe su 10; fortunatamente si trattava di un maschio e due femmine. Purtroppo però, l ultima femmina, mutando, si ferì alle raptatorie, e l altra già adulta la mangiò (ecco perché approfittatrici). Stabulai la coppia adulta in un terrarietto di vetro da 15x20x20, con bark sul fondo ed un pezzetto di corteccia di sughero. Come cibo blatte a profusione. Provai molte volte ad avvicinare il maschio alla femmina, ma quest ultimo si mostrava alquanto pauroso. La femmina, d altro canto, lo Prendeva a pugni invece di mangiarlo. Un po deluso, un po amareggiato dal non poter controllare/dirigere la copula di questa specie, smisi di seguire i partner, limitandomi a nutrirli e nebulizzarli. Un giorno trovai la femmina nell atto di divorare il maschio, ma, li per li, al posto di pensare ad un eventuale accoppiamento, rimembrai la fine che fece l altra femmina. Trovai così la prima ooteca, mezza divorata dalle blatte. Non essendo sicuro dell avvenuto accoppiamento, e preso dall ottimismo, cercai di salvare il salvabile: la misi in un bicchiere da mezzo litro, con coperchio in tnt e carta assorbente umida sul fondo. Nonostante fosse attaccata per metà al bark, ammuffì. Succese la stessa cosa alla seconda e alla terza. Credendole sterili, lasciai le ultime tre nel terrario, in balia delle blatte: nonostante due vennero mangiucchiate e non schiusero, la terza, in data 20/5/2013 liberò ben 7 ninfe. Queste, alla nascita, misurano circa un millimetro, sono veloci e saltano dappertutto; insomma, sono impossibili da catturare in un terrario biotopo; inoltre, iniziano quasi subito a nutrirsi. Le prede più adatte sono Drosophila melanogaster e Collemboli. Purtroppo, ad oggi, non ne resta nessuna. Tornando indietro, quindi, eviterei di: spostare le ooteche, usare blatte come cibo vivo e mi procurerei i collemboli con più anticipo. Ipotizzo infatti che la femmina scelga di

8 deporre in punti strategici, dove sa che non verranno mai allagate o comunque in punti con un ricircolo d aria adatto allo sviluppo delle uova. Spostandole, dovremo ricreare esattamente la stessa condizione, col rischio di danneggiarle o semplicemente seccare/soffocare gli embrioni. Quanto alle blatte, abbiamo visto che sono davvero pericolose per le ooteche. Per questo, consiglio di avviare un piccolo allevamento di Tisanuri, di cui le Humbertiella vanno davvero molto ghiotte. Domenica 16 giugno 2013, un successo anticipato? Nel pomeriggio, durante le normali operazioni di nebulizzazione, scorgo alcune ninfe. Purtroppo andavo di fretta, e non ho ben compreso se fossero quelle vecchie uscite dai nascondigli (improbabile), o nuovi nati. Erano in numero di 5-7, e già verso di sera non trovai più nulla. Martedì 18 giugno 2013, queste mantidi non smettono mai di stupire! Abbiamo adibito il ripiano inferiore del nostro scaffale ai bicchieri contenenti tutte quelle ooteche che, per muffa, freddo, o poca umidità, non hanno schiuso. Tra queste, ci sono anche le prime 3-4 di Humbertiella ceylonica. Ogni tanto ci butto un occhio, sperando in un qualche miracolo. Oggi, dall'alto, scorgo casualmente un puntino scuro in un bicchiere; subito il me pessimista dice: Sarà un'incrostazione di sporco ; il me ottimista, d'altro canto, risponde: Sono nate! Ma quali? Vediamo un po'.... Per una volta, il me ottimista aveva ragione! Circa 25 ninfe di Humbertiella ceylonica, sono uscite da un'ooteca abbandonata a se stessa! Più che abbandonata, oserei dire poco nebulizzata. Per precauzione, non smetto mai completamente di nebulizzare le ooteche considerate morte, ed effettivamente faccio bene. Alla luce di questi fatti, ho imparato una cosa nuova dalle ooteche di Humbertiella: troppa umidità le uccide, e non vanno quindi incubate come quelle delle mantidi convenzionali. L'umidità che le lambisce, deve infatti poter essere assorbita, o, al limite, evaporare nel giro di qualche mezz'ora massimo, pena la comparsa di muffe che le divorano letteralmente! Deduco quindi che, lasciate nel bark o nello scottex, l'importante è garantire una buona aerazione, non inzupparle costantemente e mantenerle ad almeno 25 gradi. La frequenza perfetta di nebulizzazione, è di una volta ogni 3-4 giorni a C, e, come già detto, evitando di affogarle in mini pozzanghere! Non preoccupatevi quindi se, nel periodo compreso tra una spruzzata e l'altra, le vedrete asciutte. La carta o il bark cederanno pian piano l'umidità necessaria. Ecco dunque cosa abbiamo trovato oggi:

9 Contenti di avere un'ennesima opportunità con questa specie, abbiamo separato le 22 (25 meno tre morti o moribondi) ninfe in gruppi da 8 circa in tre scatolette per grilli, con un foglio di carta assorbente umida sul fondo. Come si vede nella foto, in due delle tre scatole c'è del bark: il pezzetto a sinistra contiene l'ooteca madre, mentre quello centrale l'ultima ooteca, deposta il 10 giugno. Attualmente stiamo nutrendo le ninfe a collemboli, in attesa che crescano quanto basta per poter predare le Drosophila hydei. FOTO: Scatoline contenenti ciascuna 8 ninfe circa di Humbertiella ceylonica (Fonte: Mantidi Lovers Italia - Copyright) Martedì , i primi morti: Delle circa 19 ninfe nate, ad oggi ne restano una decina. Noto che vanno ghiotte di collemboli, ed una ha provato ad assaggiare le Drosophila hydei. Speriamo si stabilizzino, e che la mortalità diminuisca al più presto! Per il momento è tutto: vi lasciamo con una foto della madre di tutte queste ninfe, purtroppo passata a miglior vita intorno al 20 giugno 2013; vi terremo sicuramente aggiornati su come evolve la situazione! FOTO:Due ninfe di Humbertiella ceylonica (Fonte: Mantidi Lovers Italia Copyright).

10 Humbertiella ceylonica femmina adulta (Copyright Mantidi Lovers Italia).

11 Con l'arrivo della bella stagione, le scampagnate sono all'ordine del giorno. Ricordate sempre, ovunque andiate, di essere VOI gli ospiti; comportatevi in modo responsabile e non lasciate i vostri rifiuti in giro... Un sacchetto buttato in mare potrebbe essere ingerito da una tartaruga, uccidendola. Una bottiglia lasciata sulla spiaggia si degraderà tra moltissimi anni, e tante insieme possono deturpare un paesaggio mozzafiato. Non gettate l'olio usato nello scarico del lavandino/water: un litro d'olio rende non più potabili 1000 litri d'acqua dolce! Non raccogliete la sabbia/ghiaia dalle spiagge naturali. Pensate se tutti si comportassero come voi, quale sarebbe il risultato? In definitiva, non uccidete flora o fauna nostrana/europea... Oltre ad essere multabili (vedi Convenzione di Berna), darete prova di grande inciviltà. Se vi entra qualcosa in casa fatelo uscire VIVO, senza ucciderlo per paure infondate o semplice ignoranza. Insomma, cercate di lasciare immutate casa vostra e le meraviglie che andrete a visitare. Che mondo volete lasciare ai vostri figli? Siate responsabili! Detto questo, abbiamo deciso di scrivere un opuscolo portatile sulle mantidi nostrane, disponibile GRATUITAMENTE al link sotto, per farvi conoscere e rispettare meglio le mantidi italiane. I ringraziamenti sono tanti e li trovate nell'opuscolo stesso. E' la prima edizione, e c'è molto da migliorare. Chiunque volesse contribuire a darci una mano per renderlo migliore (con foto, informazioni, segnalazioni, etc), scriva pure a LINK dell'opuscolo: https://skydrive.live.com/? cid=e95f142e9f30a989&id=e95f142e9f30a989%21184#!/view.aspx? cid=e95f142e9f30a989&resid=e95f142e9f30a989%21259&app=wordpdf Vi auguriamo una Buona Lettura, e Buone Vacanze Ilaria & William Mantidi Lovers Italia *AVETE TROVATO ERRORI, INESATTEZZE, VOLETE PROPORCI COLLABORAZIONI O SEMPLICEMENTE SIETE DESIDEROSI DI SAPERE INFORMAZIONI SU QUESTI MERAVIGLIOSI INSETTI?? SCRIVETECI A AGGIUNGETECI A FACEBOOK AL PROFILO Mantidi Italia, O ENTRATE A FAR PARTE DELLE NOSTRE COMMUNITY: Forum: mantidiloversitalia.forumfree.it Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/mantidi/

Extatosoma tiaratum. Generalità

Extatosoma tiaratum. Generalità Extatosoma tiaratum Tassonomia Dominio: Eukaryota Regno: Animalia Sottoregno: Eumetazoa Ramo: Bilateria Phylum: Arthropoda Subphylum: Tracheata Superclasse: Hexapoda Classe: Insecta Sottoclasse: Pterygota

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Appena sfornate! Calde... pizze dal Pizzaport Per un ottimo isolamento: struttura

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Uno spettroscopio fatto in casa

Uno spettroscopio fatto in casa Uno spettroscopio fatto in casa Angela Turricchia Laboratorio per la Didattica Aula Planetario Comune di Bologna, Włochy Ariel Majcher Centro di fisica teorica, PAS Varsava, Polonia Uno spettroscopio fatto

Dettagli

Perché è importante che i pulcini siano a proprio agio?

Perché è importante che i pulcini siano a proprio agio? Controlla che I tuoi pulcini siano a proprio agio Perché è importante che i pulcini? Quando I pulcini nascono non sono in grado di controllare la loro temperatura corporea. La corretta temperatura di stoccaggio

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

COSTRUISCI UN FORNO SOLARE

COSTRUISCI UN FORNO SOLARE COSTRUISCI UN FORNO SOLARE Obiettivi: Realizzare un semplice forno solare al fine di mostrare come il sole può essere una fonte di energia rinnovabile. Illustrare l'effetto serra Descrizione generale:

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

Cuocere al forno con il

Cuocere al forno con il Cuocere al forno con il Un assortimento fresco come dal fornaio. L unico sistema di cottura intelligente al mondo che sa anche cuocere al forno. Perché sente, riconosce, pensa, pianifica, impara e comunica

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Lettera aperta agli studenti di questo pianeta

Lettera aperta agli studenti di questo pianeta Lettera aperta agli studenti di questo pianeta Postscritto all edizione tascabile dell estate 2011 di The World Is Open: How Web Technology Is Revolutionizing Education C U R T I S J. B O N K, P R O F

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO DEUTSCH ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE 1. Stick ad 8 direzioni 2. 8 pulsanti azione analogici: X, Y, A, B, Nero, Bianco, T1 = trigger destro, T2 = trigger sinistro 3. Pulsante

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni CADUTE In sicurezza ad ogni passo upi Ufficio prevenzione infortuni Andare a fare la spesa, montare una lampadina stando su una scala portatile, fare le scale: sono attività che svolgiamo comunemente ogni

Dettagli

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO ifesa delle oreste Dryocosmus kuriphilus Yat su matsu Hymenoptera Cynipidae Cos è il Cinipide galligeno del castagno? L imenottero cinipide Dryocosmus kuriphilus Yatsumatsu

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO. che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato. pidocchio

PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO. che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato. pidocchio PEDICULOSI DEL CAPO PARASSITOSI CAUSATA DA UN INSETTO che si nutre di sangue, il Pediculus humanus capitis, comunemente chiamato pidocchio IL PIDOCCHIO è importante sapere che Non è vettore di malattie

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario:

Veniamo al dunque, per prima cosa recuperiamo il materiale necessario: Probabilmente questo problema è stato già affrontato da altri, ma volevo portare la mia esperienza diretta, riguardo alla realizzazione di un alimentatore per il caricabatterie 12 volt, ottenuto trasformando

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

unità B3. Le teorie sull evoluzione

unità B3. Le teorie sull evoluzione documentazione fossile è provata da embriologia comparata anatomia comparata biologia molecolare L evoluzione avviene per selezione naturale microevoluzione può essere macroevoluzione speciazione allopatrica

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli