Grafici con commento riguardanti l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie per il periodo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Grafici con commento riguardanti l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie per il periodo 1996-2003"

Transcript

1 Conferenza stampa DFI/UFAS, 4 ottobre 2002 Grafici con commento riguardanti l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie per il periodo Pagina Evoluzione dei costi nel settore della sanità: confronto con i Paesi limitrofi...1 Indicatori dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal...2 Costi e premi medi per Cantone nel Differenze di premio tra alcuni Cantoni per gli anni Allineamento dei premi degli assicuratori: punto della situazione...5 Previsioni sull'evoluzione dei costi...9 Scelta della forma di assicurazione...11 Rapporto tra premi e prestazioni: tendenza a lungo termine...12 Gli assicurati scelgono premi vantaggiosi?...13 Premi e costi delle cure medico-sanitarie...14 Evoluzione delle entrate, delle uscite e delle riserve...15

2 Evoluzione dei costi nel settore della sanità: confronto con i Paesi limitrofi G1 Evoluzione delle spese sanitarie per abitante Indice: 1990 = Austria Francia Germania Italia Svizzera Fonti: OCSE (dati sulla sanità 2002) e UST (costi della sanità pubblica) Dal 1990, in Svizzera come in tutti i Paesi limitrofi le spese sanitarie per abitante 1 sono chiaramente aumentate. L'evoluzione avvenuta in Svizzera è simile a quella registrata nei Paesi confinanti. Nel periodo in questione, tuttavia, l'aumento dei costi della sanità registrato in Italia e Austria è leggermente superiore, quello rilevato in Francia leggermente inferiore a quello riscontrato in Svizzera. Per quanto riguarda la Germania, i valori relativi al 1999/2000 non sono ancora stati pubblicati. In Svizzera, tra il 1990 e il 2000, le spese sanitarie hanno fatto registrare globalmente un incremento pro capite di circa il 53%. Tra il 1999 e il 2000, stando ai valori più recenti a disposizione, nei Paesi limitrofi le spese per abitante sono aumentate rispettivamente del 4,4% (Francia), del 3,8% (Austria) e del 6,2% (Italia). L aumento registrato in Svizzera nello stesso periodo era di 3,7%. 1 Secondo la definizione dell'ocse, le spese del settore sanitario non si limitano alle prestazioni fornite dall'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie secondo la LAMal, ma comprendono anche molte prestazioni non incluse nell assicurazione di base, come le prestazioni fornite nell'ambito di assicurazioni complementari private, i costi sanitari sostenuti direttamente dagli assicurati (p.es. spese dentarie o per farmaci acquistati senza prescrizione medica) o i costi ospedalieri sostenuti dai Cantoni. Ufficio federale delle assicurazioni sociali 1

3 Indicatori dell'assicurazione obbligatoria delle cure medicosanitarie LAMal G2 Evoluzione di indicatori scelti in miliardi di franchi per gli anni Premi incassati Prestazioni lorde Participazioni ai costi Prestazioni nette Costi amministrativi Riserve aggiornate 1) Stima 2) Preventivo ) ) Fonti: banca dati assicurazione-malattie UFAS ( ) procedura d approvazione dei premi UFAS ( ) Il grafico mostra l'evoluzione di alcuni indicatori importanti dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal. I valori relativi agli anni sono definitivi; i dati relativi al 2002 poggiano su estrapolazioni degli assicuratori basate del primo semestre l 2002, mentre quelli per il 2003 sono valori previsti dagli assicuratori. I premi incassati costituiscono la componente dei proventi più importante per gli assicuratori, mentre i due principali elementi degli oneri consistono nelle prestazioni nette e nei costi amministrativi. Sottraendo le partecipazioni ai costi (parte delle prestazioni lorde che deve essere assunta dagli assicurati stessi come franchigia, aliquota percentuale e contributo ai costi di degenza ospedaliera) dalle prestazioni lorde si ottengono le prestazioni nette, ovvero la parte delle prestazioni assunta dagli assicuratori. I principali indicatori presentano fra il 1996 e il 2002 il seguente andamento: i costi amministrativi sono rimasti stabili, le riserve sono diminuite del 30,7%, i premi dovuti sono aumentati del 37,2%, mentre le prestazioni nette hanno subito un incremento del 34,9%. La partecipazione ai costi ha fatto invece registrare un aumento del 51,6% (conseguenza dell aumento della franchigia ordinaria annua da 150 franchi a 230 franchi nel 1998 e della scelta da parte degli assicurati di forme d assicurazione con franchigie opzionali). Ufficio federale delle assicurazioni sociali 2

4 Costi e premi medi per Cantone G3 Costi e premi mensili medi per Cantone in franchi nel ZH BE LU UR SZ OW NW GL ZG FR SO BS BL SH AR AI SG GR AG TG TI VD VS NE GE JU CH Costi medi netti adulti Premio medio adulti con franchigia ordinaria Fonti: compensazione dei rischi / istituzione comune LAMal (costi medi) procedura d approvazione dei premi UFAS (premi medi) Nel grafico vengono confrontati i costi e i premi medi per Cantone. I costi medi netti consistono nelle prestazioni degli assicuratori per gli adulti dedotte le partecipazioni ai costi degli assicurati. I premi medi sono validi per gli adulti che hanno una franchigia ordinaria. Anche se i costi costituiscono una componente importante di ogni premio, non si può fare un confronto diretto. Vanno considerati i costi amministrativi, le riserve/gli accantonamenti, le partecipazioni ai costi nonché altre componenti in materia di tecnica attuariale. Il confronto tra Cantoni mette in risalto un chiaro nesso tra costi e premi: nei Cantoni con costi medi elevati si registrano anche premi medi più alti. Vi sono grosse differenze per quanto riguarda i costi (costi medi netti adulti) nei vari Cantoni e ciò non si può spiegare solo con la struttura demografica e la problematica città-campagna. L offerta di cure mediche differenziata secondo i cantoni (distribuzione territoriale dei medici, numero di ospedali ecc.) gioca un ruolo importante. La relazione "normale" tra premio medio e costi medi non si riscontra nei Cantoni in cui il provento effettivo dei premi (per adulto) è più basso rispetto a quanto risulta nel premio medio. In questi Cantoni (ad es. VD e GE) un numero di assicurati superiore alla media opta per franchigie più elevate. Gli assicurati beneficiano di premi ridotti e pagano quindi un importo inferiore a quello del premio medio illustrato nel grafico. D'altro canto, i costi medi poggiano sulla struttura effettiva degli assicurati, vale a dire che nei costi medi la partecipazione ai costi più elevata dovuta alle franchigie opzionali è già presa in considerazione. Il caso speciale del Canton BS è dovuto al fatto che la OeKK, che occupa una posizione dominante sul mercato, continua a ricevere un sussidio statale. Qualora si tenesse conto di questo sussidio, il Cantone in questione registrerebbe una relazione "normale" tra costi e premi. Ufficio federale delle assicurazioni sociali 3

5 Differenze di premio tra alcuni Cantoni G4 Premio mensile medio cantonali per adulti in franchi per gli anni ZH BE TG VD GE TI CH Il grafico illustra l'evoluzione del premio medio per assicurati adulti in certi Cantoni. L'evoluzione è pressoché uguale in tutti i Cantoni; diverge soltanto il livello dei premi. Non si osserva un allineamento dei premi medi cantonali e non lo si può neanche attendere in quanto né nel settore sanitario né nell'ambito della LAMal vi è un sistema che favorisca una tendenza in tal senso. Il settore sanitario svizzero presenta una struttura decentralizzata. La politica sanitaria e in particolare la politica in materia di assistenza sanitaria è di competenza dei Cantoni. La LAMal non prevede nessuno strumento di controllo volto a ridurre le differenze fra i cantoni nell ambito della copertura sanitaria. I diversi livelli di premio sono dovuti alla distribuzione territoriale dei fornitori di prestazioni, a differenze culturali e a politiche diverse in tema di finanziamento ospedaliero e di tariffe ospedaliere. Soltanto la trasparenza delle prestazioni e dei costi permette di portare allo stesso livello i prezzi delle prestazioni fornite nel settore sanitario. Gli strumenti volti ad aumentare la trasparenza dei prezzi e delle prestazioni sono la struttura tariffale per prestazioni mediche TarMed, gli importi forfetari per casi singoli in caso di degenza ospedaliera e il miglioramento della gestione delle informazioni da parte degli assicuratori-malattie, dei Cantoni e della Confederazione. Ufficio federale delle assicurazioni sociali 4

6 Allineamento dei premi degli assicuratori: punto della situazione G5 Evoluzione dei premi mensili medi per adulti in franchi nel Canton Vaud Supra Philos Helsana Cant. Vaudoise CSS Media VD Media CH G6 Evoluzione dei premi mensili medi per adulti in franchi nel Canton Ginevra CSS Helsana Intras Assura Supra Media GE Media CH Ufficio federale delle assicurazioni sociali 5

7 G7 Evoluzione dei premi mensili medi per adulti in franchi nel Canton Berna Visana Helsana KPT Sanitas CSS Media BE Media CH G8 Evoluzione dei premi mensili medi per adulti in franchi nel Canton Zurigo Helsana Swica Wincare CSS Visana Media ZH Media CH Ufficio federale delle assicurazioni sociali 6

8 G9 Evoluzione dei premi mensili medi per adulti in franchi nel Canton Turgovia Helsana Swica CSS Wincare Conkordia Media TG Media CH G10 Evoluzione dei premi mensili medi per adulti in franchi nel Canton Ticino Helsana Supra CSS Visana KPT Media TI Media CH Ufficio federale delle assicurazioni sociali 7

9 La possibilità di cambiare liberamente assicuratore e la definizione di un pacchetto standard di prestazioni pongono gli assicuratori di uno stesso Cantone in una situazione di concorrenza diretta per quanto riguarda i premi e i prezzi. A lungo termine, le casse malati con premi elevati offerenti con prezzi elevati non potranno presumibilmente più sussistere sul mercato: gli assicurati finiranno per scegliere un assicuratore più conveniente. I costi supplementari dovuti alla struttura degli assicurati sono in parte bilanciati dalla compensazione dei rischi. I grafici raffigurano l'evoluzione del premio medio per adulti con franchigia ordinaria dei cinque maggiori assicuratori del Cantone a confronto con l'evoluzione media cantonale e l'evoluzione media svizzera. Questi 5 grandi assicuratori raggruppano una quota compresa fra l 80% e il 90% dell effettivo degli assicurati nei cantoni considerati. Il sistema della LAMal tende a medio termine ad armonizzare i premi attraverso i suoi meccanismi di compensazione e una concorrenza aperta fra gli assicuratori. In tutti i cantoni, escludendo l effetto Supra, si può notare una certa convergenza dei premi medi ad eccezione del Canton Zurigo e del Canton Ginevra. Proprio nei cantoni con un livello di premi elevati si possono constatare da un lato delle notevoli differenze fra i premi offerti, e dall altro una maggiore propensione degli assicurati a cambiare assicuratore-malattie (si veda anche il grafico 15). Ufficio federale delle assicurazioni sociali 8

10 Previsioni sull'evoluzione dei costi G11 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal: aumento dei costi lordi per i diversi gruppi di costi 2002 / 2003 Altri ( 11.6 % ) Chiropratici ( 5.4 % ) Laboratori ( 5.2 % ) Fisioterapisti ( 5.8 % ) Spitex ( 7.7 % ) Case di cura ( 6.9 % ) Farmaci (Farmacia) ( 5.5 % ) Farmaci (Medico) ( 5.9 % ) Ospedali (ambulatoriale) ( 7.4 % ) Ospedali (degenza) ( 5.4 % ) Medici (ambulatoriale) ( 5 % ) Aumento per assicurato in % Aumento in milioni di franchi Il grafico 11 rappresenta l'aumento dei singoli gruppi di costi previsto fra il 2002 e il 2003 in milioni di franchi; per il 2002 si è eseguita una proiezione fondata sui risultati dei primi sei mesi, per il 2003 si è tenuto conto dei valori preventivati dalle casse. La proiezione/previsione dei costi è un elemento essenziale della determinazione dei premi. Il grafico 11 mostra che l'evoluzione assoluta dei costi è determinata in primo luogo dall'evoluzione prevista dei gruppi di costo medici (ambulatoriale) (aumento a 4,4 miliardi di franchi, assia mio. fr.) e ospedali (cure ambulatoriali e degenze: aumento a 6,3 miliardi di franchi, vale a dire mio. di fr.) ai quali vanno aggiunti i farmaci (consegnati da farmacisti o medici: aumento a 3,9 miliardi die franchi, ossia mio. fr.), gli altri costi (mezzi e apparecchi, levatrici, logopedisti/ortofonisti, ergoterapisti, dietisti, aziende di trasporto e di salvataggio : aumento a 467 milioni di franchi, ossia + 50 mio. fr.). In totale i costi ammonteranno presumibilmente a 18,1 miliardi di franchi con un aumento di 1 miliardo di franchi rispetto all anno precedente che equivale al 6%. L aumento previsto per persona assicurata è invece del 5,9%, ed ê quindi inferiore a quello del volume dei costi, in quanto gli assicuratori prevedono un aumento dell effettivo di assicurati nel Per i gruppi di costo ospedali (ambulatoriale), case di cura e Spitex l aumento sarà probabilmente superiore alla media. I gruppi di costo medici (ambulatoriale), ospedali (degenza), farmaci (consegnati dai farmacisti), laboratori dovrebbero invece presentare un incremento inferiore alla media (cfr. il lato sinistr del grafico 11). Ufficio federale delle assicurazioni sociali 9

11 G12a Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal: ripartizione percentuale dei costi lordi 2002 secondo i gruppi di costi (proiezione) Case di cura 1649 mio. / 9.7 % Altri 485 mio. / 2.9 % Laboratori 474 mio. / 2.8 % Fisioterapisti 501 mio. / 3 % Medici (ambulatoriale) 4184 mio. / 24.7 % Farmaci (Farmacia) 2391 mio. / 14.1 % Farmaci (medico) 1311 mio. / 7.8 % Ospitali (degenza) 3847 mio. / 22.7 % Ospedali (ambulatoriale) 2072 mio. / 12.3 % G12b Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal: ripartizione percentuale dei costi lordi 2003 secondo i gruppi di costi (preventivo) Fisioterapisti 531 mio. / 3 % Case di cura 1770 mio. / 9.9 % Altri 539 mio. / 3 % Laboratori 500 mio. / 2.8 % Medici (ambulatoriale) 4404 mio. / 24.5 % Farmaci (Farmacia) 2530 mio. / 14.1 % Farmaci (medico) 1392 mio. / 7.7 % Ospitali (degenza) 4068 mio. / 22.6 % Ospedali (ambulatoriale) 2232 mio. / 12.4 % Ufficio federale delle assicurazioni sociali 10

12 Scelta della forma di assicurazione G 13 Quota delle forme di assicurazione, assicurati adulti 2001 Altre forme d'assicurazione 8.1% Franchigia di 400 franchi 25.9% Franchigia annua ordinaria 45.4% Franchigie annue opzionali 46.5 % Franchigia di 600 franchi 9.2% Franchigia di 1200 franchi 2.3% Franchigia di 1500 franchi 9.0% Fonti: ripartizione delle forme di assicurazione: banca dati assicurazione malattie UFAS ripartizione delle franchigie: pool dati di Santésuisse / gestione UFAS / grado copertura inchiesta: CH 93,4% Il grafico 13 mostra la ripartizione degli assicurati nelle diverse forme di assicurazione nel La scelta della forma di assicurazione permette d influenzare l'ammontare dei premi. Gli assicurati che scelgono una franchigia annua opzionale o l'assicurazione con bonus oppure che accettano di limitare la propria scelta del fornitore di prestazioni (modello basato sul medico di famiglia, HMO) beneficiano di premi ridotti. Nel 2001, la maggioranza degli assicurati adulti ha scelto una forma d assicurazione diversa da quella ordinaria che prevede una franchigia annua di 230 franchi. Il 46,5% degli assicurati ha infatti scelto una franchigia opzionale e l'8,1% un'altra forma di assicurazione (modello del medico di famiglia, HMO, bonus). Le altre forme di assicurazione rivestono un importanza crescente nell ambito dell assicuazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Nel 2001 la ripartizione delle forme d assicurazione era la seguente: franchigia ordinaria di 230 franchi: 45,4%; franchigia opzionale di 400 franchi: 25,9%; franchigia opzionale di 600 franchi: 9,2%; franchigia opzionale di 1200 franchi: 2,3%; franchigia opzionale di 1500 franchi: 9%. La franchigia opzionale più elevata (1500 franchi) ha fatto registrare la progressione più importante dal 1998, qundo unicamente il 3,9% degli assicurati aveva optato per questo tipo di franchigia. Ufficio federale delle assicurazioni sociali 11

13 Rapporto tra premi e prestazioni: tendenza a lungo termine 25% G14 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal: premi incassati e prestazioni nette degli assicuratori : variazioni percentuali rispetto all'anno precedente Introduzione della LAMal 20% 15% 10% 5% 0% ) ) 1) Stima 2) Preventivo Premi incassati Prestazioni nette Fonti: banca dati assicurazione malattie UFAS ( ) Procedura d approvazione dei premi UFAS ( ) Il grafico rappresenta il rapporto a lungo termine tra i premi incassati e le prestazioni nette (= prestazioni lorde dedotte le partecipazioni ai costi) degli assicuratori-malattie. Sono raffigurate le variazioni rispetto all'anno precedente. Il grafico non tiene conto delle sovvenzioni dirette versate fino al 1995 venute a cadere con l'introduzione della LAMal. La tendenza era già chiaramente riconoscibile con la vecchia LAMI, quando, fino al 1993, le variazioni rispetto all'anno precedente aumentavano senza interruzione e sia premi che costi avevano raggiunto una crescita di oltre il 10%. Il tasso di crescita praticamente nullo dei premi incassati negli anni 1994 e 1995 è una conseguenza diretta del Decreto federale urgente concernente provvedimenti temporanei contro l'aumento dei costi nell'assicurazione contro le malattie del 9 ottobre 1992, che ordinava uno stop a premi e tariffe: i tassi di crescita delle prestazioni nette sono dunque da ricondurre solo ad incrementi di quantità. Dopo il 1996, cioè dopo l'introduzione della LAMal e la riorganizzazione del sistema di sovvenzioni e di prestazioni l aumento dei costi tende a calare rispetto all'anno precedente. Tra il 1999 e il 2001 l aumento dei premi è stato inferiore a quello dei costi, ragion per cui alcuni assicuratori hanno dovuto utilizzare una parte delle riserve per la copertura dei costi. Nel 2003 l incremento dei premi approvato dall UFAS sarà nuovamente superiore ai costi previsti. Ufficio federale delle assicurazioni sociali 12

14 Gli assicurati scelgono premi vantaggiosi? 450 G15 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal: premi mensili in franchi: differenze tra gli assicuratori ZH BE LU UR SZ OW NW GL ZG FR SO BS BL SH AR AI SG GR AG TG TI VD VS NE GE JU CH Fonte: procedura d approvazione die premi UFAS Il grafico 15 raffigura la distribuzione dei premi nei cantoni nel All interno del medesimo Cantone gli assicuratori offrono lo stesso prodotto nell assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie, ma a prezzi diversi. Gli assicurati possono influenzare in modo decisivo l'ammontare dei loro premi attraverso la scelta dell assicuratore più vantaggioso. Il punto all'interno del rettangolo indica il premio mediano: il 50% degli assicurati versa un premio superiore, il 50% un premio inferiore. L'altezza del rettangolo rappresenta la distribuzione degli assicurati attorno al valore mediano (il 25% degli assicurati paga di più, il 25% di meno). Le linee esterne al rettangolo raffigurano i premi versati dal resto della popolazione (la rappresentazione grafica tiene conto del 90% degli assicurati: il 5% superiore ed il 5% inferiore ne sono esclusi onde evitare alterazioni riconducibili a valori estremi). Più piccolo è il rettangolo e più vicini nei valori sono i premi effettivamente pagati dagli assicurati di un Cantone. L'estremo superiore e quello inferiore della linea verticale sono tanto più vicini quanto minori sono le differenze tra i premi offerti. Stando ai dati molti assicurati continuano a scegliere assicuratori con premi relativamente alti. Il potenziale di risparmio insito nella libera scelta dell'assicuratore e del prodotto assicurato non è ancora sfruttato appieno. Soprattutto nei Cantoni che presentano forti divari tra i premi sarebbe opportuno un paragone critico. Ufficio federale delle assicurazioni sociali 13

15 Premi e costi delle cure medico-sanitarie G16 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie LAMal: flussi di finanziamento 2001 Entrate Uscite Interessi e altro Riserve, accantonamenti Riassicurazione Riassicurazione Compensazione rischi* Compensazione dei rischi * Costi amministrativi 0,9 mrd. Premi 14,0 mrd. fr. Prestazioni degli assicuratori-malattie 14,0 mrd. fr. Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie 16,4 mrd. fr. Partecipazione ai costi 2,4 mrd. fr. Finanziamento degli ospedali da parte dei poteri pubblici 5,2mrd. fr. ** Costi degli ospedali non coperti dagli assicuratori 5,2 mrd. fr. ** * Compensazione dei rischi : la somma di tutti gli assicuratori è uguale a zero, ma ogni singolo assicuratore può registrare uscite relivanti o entrati consistenti a seconda della struttura dei rischi. ** Stima Fonti: banca dati assicurazione malattie UFAS; UST: costi della sanità pubblica Ufficio federale delle assicurazioni sociali 14

16 G17 Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie : evoluzione delle entrate, delle uscite e delle riserve negli anni in milioni di franchi * * Stima 2003 * Effettivo delle riserve Prestazioni pagate Altri costi Spese amministrative (salari comprese le prestazioni sociali, informatica, ammortamenti) Redditi generati dagli investimenti Premi dovuti Ufficio federale delle assicurazioni sociali 15

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ)

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ) Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera

La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera La ricerca clinica nel contesto internazionale: l esperienza svizzera G. M. Zanini Convegno AFI-AFTI l impatto delle nuove normative comunitarie sulla produzione dei farmaci per uso sperimentale e sulla

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Il sistema fiscale svizzero

Il sistema fiscale svizzero Il sistema fiscale svizzero 2013 CONFERENZ A SVIZZERA DELLE IMPOSTE COMMISSIONE INFORMA ZIONE Il sistema fiscale svizzero Caratteristiche del sistema fiscale svizzero Le imposte cantonali e comunali Le

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008 08.037 Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo del 14 maggio 2008 Onorevoli presidenti e consiglieri, con il presente

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento della sanità e della socialità Ufficio del medico cantonale Servizio di promozione e di valutazione sanitaria 1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA

Dettagli

Appendice 6 Partecipazione a Swiss Lotto tramite la PGI

Appendice 6 Partecipazione a Swiss Lotto tramite la PGI Appendice 6 Partecipazione a Swiss Lotto tramite la PGI A.6.1 Accesso a Swiss Lotto tramite PGI...2 A.6.2 Rischi...5 A.6.3 Blocco dell'accesso a Swiss Lotto tramite la PGI sia da parte del partecipante

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

Nuova legge sulla formazione professionale: un bilancio dopo sei anni

Nuova legge sulla formazione professionale: un bilancio dopo sei anni Nuova legge sulla formazione professionale: un bilancio dopo sei anni Rapporto del Consiglio federale sul sostegno alla formazione professionale duale (in adempimento al postulato Favre 08.3778) Berna,

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi (LIPIn) 831.26 del 6 ottobre 2006 1 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS

3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS 3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS Stato al 1 gennaio 2015 In breve I beneficiari di rendite di vecchiaia e di prestazioni complementari all AVS/AI che risiedono in Svizzera e sono

Dettagli

Assicurazione invalidità 6 a revisione AI, secondo pacchetto di misure (revisione. Rapporto esplicativo

Assicurazione invalidità 6 a revisione AI, secondo pacchetto di misure (revisione. Rapporto esplicativo Assicurazione invalidità 6 a revisione AI, secondo pacchetto di misure (revisione 6b) Rapporto esplicativo 2010 0162 1 Compendio La 5 a revisione dell'ai è entrata in vigore all'inizio del 2008. Grazie

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1

Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1 Principi operativi sulle modalità di lavoro e sul coordinamento dell alta vigilanza sulla Nuova ferrovia transalpina (NFTA) 1 47 emanati dalla: Conferenza delle presidenze delle commissioni e delegazioni

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015

La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 La perequazione automatica delle pensioni dal 1 gennaio 2015 All'interno: Importo pensioni base; Bonus di 154,94; Quattordicesima sulle pensioni basse; Integrazione al trattamento minimo e integrazione

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Le assicurazioni private svizzere. Guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF

Le assicurazioni private svizzere. Guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF Le assicurazioni private svizzere Guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni LAINF 3 a edizione completamente rielaborata Giugno 2004 Sigla editoriale Guida all assicurazione obbligatoria

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

Quanto vale una donna?

Quanto vale una donna? Quanto vale una donna? Sotto esame: Maggior equità nel settore degli appalti pubblici 7 marzo 2014 L'Equal Pay Day è un'iniziativa di BPW Switzerland che ha luogo in tutta la Svizzera. Dobbiamo imparare

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

Analisi e proiezioni finanziarie per i singoli Comuni

Analisi e proiezioni finanziarie per i singoli Comuni ALLEGATO 5 Analisi e proiezioni finanziarie per i singoli Comuni Scenario di investimento minimo (progetti di prima priorità) Confronto tra la proiezione finanziaria dei singoli Comuni 2001-2009 e lo scenario

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) 1 831.10 del 20 dicembre 1946 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34

Dettagli

Rapporto sui risultati della consultazione sull' evoluzione della politica agricola (Politica agricola 2014-2017) 2017)

Rapporto sui risultati della consultazione sull' evoluzione della politica agricola (Politica agricola 2014-2017) 2017) Dipartimento federale dell'economia DFE Ufficio federale dell agricoltura UFAG Rapporto sui risultati della consultazione sull' evoluzione della politica agricola (Politica agricola 2014-2017) 2017) 16

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Servizio Studi Dipartimentale LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA Anni 1862-2009 Gennaio 2011 INDICE PREMESSA...

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

Il cancro dell intestino

Il cancro dell intestino Il cancro dell intestino Le principali domande e risposte Un informazione della Lega contro il cancro 1 INDICE L intestino 3 Il cancro dell intestino 4 Diagnosi precoce 7 Prevenzione 14 Che cosa posso

Dettagli

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari Gli indicatori socio-sanitari sanitari 1 1 INDICATORI SOCIO-SANITARI Misurare: EFFICACIA (rispetto degli obiettivi prefissati) EFFICIENZA (rispetto delle azioni e risorse impegnate) del sistema ospedaliero

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale

412.106.16 Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale Regolamento del Consiglio dello IUFFP concernente gli emolumenti dell Istituto universitario federale per la formazione professionale (Regolamento degli emolumenti IUFFP) del 17 febbraio 2011 (Stato 1

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

1 Alcuni criteri di convergenza per serie a termini non negativi

1 Alcuni criteri di convergenza per serie a termini non negativi Alcuni criteri di convergenza per serie a termini non negativi (Criterio del rapporto.) Consideriamo la serie a (.) a termini positivi (ossia a > 0, =, 2,...). Supponiamo che esista il seguente ite a +

Dettagli

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr)

Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) 3.6. Accordo intercantonale sui contributi alle spese di formazione nelle scuole professionali di base (Accordo sulle scuole professionali di base, ASPr) del 22 giugno 2006 I. Disposizioni generali Art.

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Contratto collettivo di lavoro dell industria metal meccanica ed elettrica. Periodo di validità 1 luglio 2013 30 giugno 2018

Contratto collettivo di lavoro dell industria metal meccanica ed elettrica. Periodo di validità 1 luglio 2013 30 giugno 2018 Contratto collettivo di lavoro dell industria metal meccanica ed elettrica Periodo di validità 1 luglio 2013 30 giugno 2018 ASM Associazione padronale svizzera dell industria metalmeccanica (Swissmem)

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

L. Crivelli, M. Filippini, D. Lunati. Dimensione ottima degli ospedali in uno Stato federale

L. Crivelli, M. Filippini, D. Lunati. Dimensione ottima degli ospedali in uno Stato federale L. Crivelli, M. Filippini, D. Lunati Dimensione ottima degli ospedali in uno Stato federale Quaderno n. 00-08 Decanato della Facoltà di Scienze economiche Via Ospedale, 13 CH-6900 Lugano. Tel. 091 912

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

Guida alla salute in Svizzera

Guida alla salute in Svizzera In 18 lingue Guida alla salute in Svizzera Il sistema sanitario svizzero in breve un manuale per i migranti che vivono in Svizzera Salute Informazioni su migrazione e sanità: migesplus.ch la piattaforma

Dettagli

Capitolo 10. Analisi degli investimenti in beni strumentali

Capitolo 10. Analisi degli investimenti in beni strumentali Capitolo 10 Analisi degli investimenti in beni strumentali 1 I criteri tradizionali di valutazione degli investimenti 1. Il tempo di recupero (payback period) 2. Il payback period attualizzato 3. Il rendimento

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com

MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO. MGM BROKER Investement and advisor. www.mgmbroker.com www.mgmbroker.com MGM WELFARE CASSA DI ASSISTENZA E SOCIETA DI MUTUO SOCCORSO Le Casse di MGM WELFARE nascono con l obiettivo di offrire le migliori prestazioni assicurative presenti sul mercato, insieme

Dettagli