Il sistema sanitario svizzero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il sistema sanitario svizzero"

Transcript

1 Il sistema sanitario svizzero Angelo Rabiolo Milano, 10 settembre 2013

2 Temi I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 4. Offerta II. Assicurazione malattie obbligatoria 1. Importanza, prestazioni, principi 2. Riduzione dei premi 3. Compensazione dei rischi III. Conclusione 2

3 Tema I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 3

4 Stato federale composto da 26 Cantoni 4

5 Popolazione residente permanente al 31 dicembre 2011 Appenzello Interno; Uri; Obvaldo; Glarona; Nidvaldo; Appenzello Esterno; Giura; Sciaffusa; Zugo; Svitto; Neuchâtel; Basilea Città; Grigioni; Turgovia; Soletta; Basilea Campagna; Friburgo; Vallese; Ticino; Lucerna; Ginevra; San Gallo; Argovia; Vaud; Totale Berna; Zurigo; Fonte : Ufficio federale di statistica, Statistica della popolazione e delle economie domestiche STATPOP, Grafico: UFSP 5

6 Competenze nell ambito della sanità Competenza dei Cantoni: approvvigionamento, finanziamento e politica sanitaria. Competenza della Confederazione limitata: disciplinamento dell assicurazione malattie e infortuni obbligatorie e dell assicurazione invalidità. Sistema sanitario altamente frammentato sviluppatosi a causa della struttura federale non dominante. Combinazione di concorrenza privata e regolamentazione statale. Gestione complessa del sistema sanitario. 6

7 Tema I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 7

8 81,2 81,0 81,0 81,0 80,7 80,7 80,7 80,6 80,6 80,5 80,3 80,2 79,8 79,8 79,3 79,0 78,7 Dipartimento federale dell interno DFI Speranza di vita alla nascita, popolazione totale dati ,9 82,6 82,4 82,2 82,0 81,8 81,8 81,7 81,6 77,7 76,4 75,7 75,5 74,7 74,3 74,1 1. Les données statistiques concernant Israël sont fournies par et sous la responsabilité des autorités israéliennes compétentes. L utilisation de ces données par l OCDE est sans préjudice du statut des hauteurs du Golan, de Jérusalem Est et des colonies de peuplement israéliennes en Cisjordanie aux termes du droit international. Fonte : OCSE, Santé : Tableaux clés de l'ocde ISSN (manca il dato del Canada per il 2010), ilibrary.org/social issues migration health/esperance de vie a la naissance population totale_ table8 Grafico: UFSP 8

9 Spese sanitarie in per cento del PIL, paesi OCSE dati 2010 Fonte: OCSE (2012): Base de données de l OCDE sur la santé 2012, Comment la Suisse se positionne, 6gmym162epYbg2c_JjKbNoKSn6A. 9

10 Aumento dei costi sanitari in per cento del PIL, dati Fonte: Carsten Colombier, Dipartimento federale delle finanze, Ausgabenprojektionen für das Gesundheitswesen bis 2060, pag. 20 (fonte Ufficio federale di statistica), luglio 2012, 10

11 Tema I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 11

12 Costi sanitari secondo le prestazioni: 62.5 miliardi CHF (1) dati 2010 Costi per abitante: ca CHF 3.3% 11.7% 2.4% 4.8% Cure ospedaliere, in case di cura, in istituzioni per disabili, ecc. Cure ambulatoriali 45.4% Servizi ausiliari Vendita di beni sanitari 32.5% Prevenzione Amministrazione Fonti: Ufficio federale di statistica, Coûts du système de santé selon les prestations (T ), Ufficio federale di statistica, Statistica della popolazione e delle economie domestiche STATPOP, Grafico UFSP 12

13 Costi sanitari (2) Predominanza dell assistenza sanitaria sulla prevenzione. Le cure ospedaliere, in case di cura, in istituzioni per disabili, ecc. causano il 45.4% dei costi sanitari. Il 47.5% dei costi sanitari è dovuto a prestazioni ambulatoriali (medici, ambulatori degli ospedali, cure dentarie, fisioterapia, psicoterapia, cure a domicilio, ecc.) servizi ausiliari (analisi, radiologia, trasporto di pazienti, ecc.) e beni sanitari (medicamenti attraverso medici e commercio al dettaglio, apparecchi terapeutici). 13

14 Regimi di finanziamento (1): 62.5 miliardi CHF dati % Stato 25.1% 19.0% Assicurazioni sociali Altri regimi, prestazioni sociali in funzione del bisogno 8.6% 4.5% 41.8% Assicurazioni private Economie domestiche private Altri finanziamenti privati Fonte: Ufficio federale di statistica, Financement du système de santé selon le régime de financement (T ), Grafico UFSP 14

15 Regimi di finanziamento (2) dati 2010 Predominanza del finanziamento delle assicurazioni sociali e delle economie domestiche private. Protezione sociale: assicurazione malattie obbligatoria, assicurazione infortuni, assicurazione vecchiaia e superstiti, assicurazione invalidità, assicurazione militare [41.8 per cento del finanziamento]. Altri regimi, prestazioni sociali in funzione dei bisogni: prestazioni complementari delle assicurazioni vecchiaia e superstiti e invalidità, aiuto supplementare dei Cantoni [4.5 per cento del finanziamento]. Stato: versamenti per gli ospedali, per le cure a domicilio, per la prevenzione, per diversi compiti amministrativi della sanità, ecc. [19.0 per cento del finanziamento]. Fonti: Ufficio federale di statistica, Actualités OFS, 14 Santé, Coûts et financement du système de santé, Neuchâtel, , Ufficio federale di statistica, Financement du système de santé selon le régime de financement. 15

16 Regimi di finanziamento (3) dati 2010 Assicurazioni private: in particolare per le degenze ospedaliere in reparto semiprivato o privato [8.6 per cento del finanziamento]. Altri finanziamenti privati: ad esempio fondazioni e associazioni attive nella sanità [1.0 per cento del finanziamento]. Economie domestiche private: partecipazione ai costi dell assicurazione malattie obbligatoria, cure dentarie, ecc. [25.1 per cento del finanziamento]. Fonti: Ufficio federale di statistica, Actualités OFS, 14 Santé, Coûts et financement du système de santé, Neuchâtel, , Ufficio federale di statistica, Financement du système de santé selon le régime de financement. 16

17 Temi I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 4. Offerta 17

18 Ospedali dati 2010 In totale 299 ospedali su 482 siti 121 ospedali di cure generali: 5 ospedali universitari 25 grandi ospedali cantonali 91 ospedali regionali e piccoli ospedali 179 cliniche specializzate: 50 cliniche psichiatriche 41 cliniche di riabilitazione 88 altre cliniche specializzate (chirurgia, ginecologia/neonatologia, pediatria, geriatria, diverse) Fonte: Ufficio federale di statistica, Statistique de la santé 2012, p , 553 Ufficio federale di statistica, Statistique des établissements de santé (soins intra muros), Typologie des hôpitaux,

19 3,5 3,4 3,4 3,3 3,3 3,3 3,2 3,1 3,0 3,0 2,8 2,8 2,7 2,5 Dipartimento federale dell interno DFI Letti d ospedale per 1000 abitanti dati 2011 (o dell anno più vicino) 13,4 9,6 8,3 7,7 7,2 6,8 6,6 6,4 6,4 6,1 5,5 5,4 5,3 4,9 4,9 4,8 4,7 4,6 3,8 2,2 1,7 Fonte: OCSE, Base de données de l OCDE sur la santé 2013, Ressources en santé, Nombre total de lits d'hôpitaux pour habitants, sante/basededonneesdelocdesurlasante2013 donneesfrequemmentdemandees.htm Grafico UFSP 19

20 Medici dati 2011 Numero totale in attività: Settore ambulatoriale: (52.6%)* Settore ospedaliero: (45.7%)* Altri settori (professori, liberi docenti, medici attivi presso assicuratori, ecc.): 522 (1.7%)* *Secondo l attività principale Fonte: Foederatio Medicorum Helveticorum (FMH), Bollettino dei medici svizzeri / 2012 vol. 93, n. 11, p. 399, 20

21 Medici per 1000 abitanti tutti i settori, dati 2000 e 2009/2010 Fonte: Foederatio Medicorum Helveticorum FMH, Bollettino dei medici svizzeri 2011, vol. 92, n. 48, p (fonte OCSE), 48/ f.pdf 21

22 Assistenza e cure a domicilio (spitex), case per anziani e di cura dati 2011 Assistenza e cure a domicilio fornitori di prestazioni persone impiegate ( equivalenti a tempo pieno) clienti, 3.2% della popolazione Case di cura e case per anziani 68 posti in servizio ogni abitanti di 65 anni e più Fonte: Ufficio federale di statistica, Aide et soins à domicile, Synthèse par type der fournisseur, Ufficio federale di statistica, Statistique des institutions médico sociales 2011 (T. 2 A ), Ufficio federale di statistica, Stato e struttura della popolazione, Calcolo UFSP 22

23 Tema I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 4. Offerta II. Assicurazione malattie obbligatoria 1. Importanza, prestazioni, principi 23

24 Disciplinamento federale dell assicurazione malattie Base costituzionale e scopo dell assicurazione malattie sociale In virtù dell articolo 117 della Costituzione federale (Cost.; RS 101), la Confederazione emana prescrizioni sull assicurazione contro le malattie e gli infortuni (cpv. 1). 24

25 L assicurazione malattie obbligatoria finanzia 22 miliardi CHF dei 62.5 miliardi di costi del sistema sanitario dati 2010 Assicurazione malattie obbligatoria 59.2% 35.2% Partecipazione degli assicurati ai costi dell'assicurazione malattie obbligatoria Altri 5.5% Fonte: Ufficio federale di statistica, Financement du système de santé selon le régime de financement, (T ) Grafico UFSP. 25

26 Prestazioni lorde dell assicurazione malattie obbligatoria (inclusa la partecipazione ai costi, per quanto considerata nella statistica) dati % 3.0% 1.5% 2.3% Ospedale (stazionario), medicamenti inclusi Casa di cura Cure a domicilio (Spitex) 22.8% 21.9% Ospedale (ambulatoriale) Medico (ambulatoriale) 7.4% Laboratorio Fisioterapia 22.3% 13.8% 2.3% Medicamenti Mezzi e apparecchi Altri Fonte: UFSP, Prontuario statistico dell assicurazione malattie e infortuni, edizione 2012, Calcolo e grafico: UFSP 26

27 Principi ancorati nella legge federale sull assicurazione malattie (LAMal): assicurati Obbligo d affiliazione per tutte le persone domiciliate in Svizzera. Libero passaggio integrale tra assicuratori per gli assicurati. Riduzione dei premi degli assicurati di condizione economica modesta da parte dei Cantoni (vedi in seguito). Partecipazione ai costi delle prestazioni da parte degli assicurati: franchigia di 300 CHF e aliquota percentuale del 10 per cento dei costi eccedenti la franchigia, fino a un montante massimo di 700 CHF e con possibili franchigie opzionali fino a un massimo di CHF. 27

28 Principi LAMal: assicuratori Situazione giuridica: gli assicuratori sono persone giuridiche di diritto pubblico o privato. Accettazione di tutte le persone da parte degli assicuratori. Compensazione dei rischi tra gli assicuratori per evitare la caccia ai buoni rischi (vedi in seguito). Fissazione dei premi da parte degli assicuratori annualmente e indipendentemente dall età, dal sesso e dallo stato di salute degli assicurati; i premi sono differenziati per Cantone e regione in funzione dei costi. Esame e approvazione dei premi da parte dell Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Nessun beneficio autorizzato per gli assicuratori nell assicurazione malattie obbligatoria. Situazione di concorrenza tra gli assicuratori. 28

29 Principi LAMal: prestazioni Descrizione generale (nella legge) delle prestazioni a carico dell assicurazione malattie obbligatoria. Catalogo positivo e negativo non esaustivo (nell ordinanza sulle prestazioni ) per le prestazioni che sono state oggetto di un esame particolare su domanda specifica dei fornitori di prestazioni. 29

30 Principi LAMal: fornitori di prestazioni Autorizzazione dei fornitori di prestazioni: ad esempio, per ospedali e case di cura, l autorizzazione da parte dei Cantoni deve avvenire tra l altro sulla base di una pianicazione dell offerta in funzione del bisogno. Fatturazione delle prestazioni: deve avvenire in modo che sia possibile verificare il calcolo della rimunerazione. 30

31 Principi LAMal: rimunerazione delle prestazioni (1) Contributi fissati dal Consiglio federale ai costi delle cure dispensate da organizzazioni di cure e d aiuto a domicilio, da infermieri, in case di cura o in istituzioni con strutture diurne o notturne. I costi delle cure non coperti dalle assicurazioni sociali sono a carico dei pazienti (entro un limite definito) e dei Cantoni. Elenchi con tariffa o prezzi emanati dal Dipartimento federale dell interno per la rimunerazione delle analisi, dei medicamenti e dei mezzi e apparecchi diagnostici e terapeutici (settore ambulatoriale). 31

32 Principi LAMal: rimunerazione delle prestazioni (2) Per le altre prestazioni (medici, ospedali, fisioterapisti, ecc.): convenzioni tra i partner tariffali che devono essere approvate dal Governo cantonale o, se valide a livello nazionale, dal Governo federale; in assenza di convenzione tariffale, il Governo stabilisce la tariffa o la struttura tariffale. Il Consiglio federale può adeguare la struttura tariffale di una tariffa per singola prestazione (ad esempio della tariffa medica) che si rivela inadeguata se le parti alla convenzione non si accordano su una sua revisione. Finanziamento duale delle degenze ospedaliere: quota parte del 45% al massimo per gli assicuratori malattie e del 55% al minimo per i Cantoni. 32

33 Principi LAMal: finanziamento Le legge e l ordinanza sull assicurazione malattie disciplinano l esposizione dei conti degli assicuratori; il modo di stabilire i premi degli assicurati; la partecipazione ai costi; la riduzione dei premi degli assicurati. 33

34 Temi I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 4. Offerta II. Assicurazione malattie obbligatoria 1. Importanza, prestazioni, principi 2. Riduzione dei premi 34

35 Riduzione dei premi mediante sussidi dell ente pubblico (1) Obiettivo Sostenibilità dei premi per tutta la popolazione. Principi Riduzioni dei premi degli assicurati di condizione economica modesta da parte dei Cantoni. Sussidio della Confederazione ai Cantoni per la riduzione dei premi: 7.5 per cento delle spese lorde dell assicurazione malattie obbligatoria. Criteri per la riduzione dei premi Presa in considerazione della situazione più attuale di reddito e familiare. 35

36 Riduzione dei premi mediante sussidi dell ente pubblico (2) dati 2001/2010 /2011 Milioni CHF 120,0% ,0% 80,0% 32,3% 50,4% 48,0% ,0% ,0% 20,0% 67,7% 49,6% 52,0% Confederazione Cantoni 0,0% Fonte: UFSP, Prontuario statistico dell assicurazione malattie e infortuni, edizione 2012, Calcolo e grafico: UFSP 36

37 Temi I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 4. Offerta II. Assicurazione malattie obbligatoria 1. Importanza, prestazioni, principi 2. Riduzione dei premi 3. Compensazione dei rischi 37

38 Compensazione dei rischi tra assicuratori (1) Obiettivo Evitare che la concorrenza porti alla caccia ai buoni rischi. Principi Gli assicuratori rimborsano più prestazioni per gli assicurati anziani che per quelli giovani e più prestazioni per le donne che per gli uomini. Un assicurato che è stato degente in ospedale o in casa di cura l anno precedente almeno tre notti causa più costi all assicuratore l anno seguente che altri assicurati. Meccanismo Età, sesso e degenza in ospedale degli assicurati l anno precedente servono a determinare se un assicuratore deve versare un contributo al fondo per la compensazione dei rischio se riceverà un pagamento da questo fondo. 38

39 Compensazione dei rischi tra assicuratori (2) CHF per assicurato e per mese di assicurazione, dati > 90 Uomini Donne Tutti gli assicurati Fonte : Ufficio federale della sanità pubblica, Statistik der obligatorischen Krankenversicherung 2011, T 10.03, 39

40 Temi I. Sistema sanitario 1. Struttura politica e amministrativa 2. Speranza di vita e costi sanitari 3. Costi e finanziamento nel dettaglio 4. Offerta II. Assicurazione malattie obbligatoria 1. Importanza, prestazioni, principi 2. Riduzione dei premi 3. Compensazione dei rischi III. Conclusione 40

41 Conclusione Gestione complessa del sistema in ragione della struttura federale non dominante e del modello di mercato regolamentato. Adattamento del sistema sanitario alle sfide, come quella demografica, della garanzia di cure di alta qualità e del contenimento dei costi. 41

42 Grazie per l attenzione 42

43 43

44 Nuovo finanziamento ospedaliero (1) Settore toccato Settore stazionario ospedaliero. Entrata in vigore Le nuove disposizioni ai sensi della revisione della LAMal del 21 dicembre 2009 entrano in vigore a tappe dal 2009 e entro fine Obiettivi: aumentare la trasparenza delle remunerazioni per le prestazioni ospedaliere; rendere possibile il confronto delle prestazioni degli istituti; estendere la possibilità di scelta degli ospedali per pazienti e medici; aumentare la concorrenza tra gli ospedali; promuovere la fornitura di prestazioni efficiente e di qualità e contenere i costi. 44

45 Nuovo finanziamento ospedaliero (2) Strumenti introdotti il 1 gennaio 2012 Finanziamento duale delle degenze ospedaliere: quota parte del 45% al massimo per gli assicuratori malattie e quota parte dei Cantoni del 55% al minimo. Ospedali privati: fruiscono anch essi di contributi cantonali per il settore stazionario. Libera scelta degli istituti: facilitata dal nuovo finanziamento da parte dei Cantoni di domicilio anche delle degenze fuori Cantone non motivate da ragioni mediche. Rimunerazione delle cure acute ospedaliere sulla base di forfait che si rifanno ai singoli casi (SwissDRG): misura mirante ad aumentare la trasparenza in materia di qualità e costi degli ospedali Struttura tariffale SwissDRG: è uniforme su tutto il territorio nazionale. Valore di base (baserate): fissato dai partner tariffali per ospedale, gruppi di ospedali o Cantoni. 45

46 Nuovo finanziamento ospedaliero (3) Strumento pianificatorio da approntare entro fine 2014 Nuova pianificazione ospedaliera: dev essere approntata entro la fine del 2014 dai Cantoni, singolarmente o insieme ad altri Cantoni. Criteridipianificazionein base alla qualità e l economicità: sono stati emanati dal Consiglio federale. Scelta dell offerta: i Cantoni decidono, nella loro pianificazione, quali ospedali sono autorizzati a fornire quale ventaglio di prestazioni. Attribuzione di mandati di prestazioni: presupposto per unafornituradi prestazioni efficiente e qualitativa. Coordinazione: i Cantoni coordinanono le pianificazioni ospedaliere. Medicina altamente specializzata: i Cantoni devono approntare insieme una pianificazione a livello nazionale 46

47 Nuovo ordinamento del finanziamento delle cure Entrata in vigore La revisione della LAMal del 13 giugno 2008 e in vigore dal Obiettivo Disciplinare il finanziamento delle cure dispensate da organizzazioni di cure e d aiuto a domicilio, da infermieri, in case di cura o in strutture diurne o notturne. Sistema di finanziamento Assicurazione malattie obbligatoria: contributo per esempio di CHF all ora per esami e cure nelle cure a domicilio e di 108 CHF al giorno per il livello di cure massimo nelle prestazioni delle case di cura. Pazienti: al massimo CHF al giorno dei costi delle cure dispensate a domicilio e CHF al giorno dei costi delle cure dispensate in casa di cura. Cantoni: finanziamento residuo. 47

48 48

49 «Sanità2020» Le priorità di politica sanitaria del Consiglio federale Le principali sfide nei prossimi anni Aumento delle malattie croniche Evoluzione dell assistenza sanitaria Garanzia del finanziamento di un settore sanitario in continuo sviluppo Mancanza di trasparenza e di direzione strategica Fonte : Dipartimento federale dell interno, «Sanità2020», 49

50 «Sanità2020» Le priorità di politica sanitaria del Consiglio federale Aree d intervento Garantire la qualità di vita Rafforzare le pari opportunità e la responsabilità individuale Garantire e migliorare la qualità dell assistenza Creare trasparenza, migliorare la direzione strategica e il coordinamento Fonte : Dipartimento federale dell interno, «Sanità2020», 50

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ)

Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione ai costi «Frequently Asked Questions» (FAQ) Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Unità di direzione assicurazione malattia e infortunio Risposte alle domande più frequenti concernenti la partecipazione

Dettagli

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che hanno la loro dimora abituale in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

Ordinanza del DEFR sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale 1

Ordinanza del DEFR sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale 1 Ordinanza del DEFR sull ottenimento retroattivo del titolo di una scuola universitaria professionale 1 414.711.5 del 4 luglio 2000 (Stato 1 gennaio 2015) Il Dipartimento federale dell'economia, della formazione

Dettagli

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi

Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi Legge federale sulle istituzioni che promuovono l integrazione degli invalidi (LIPIn) 831.26 del 6 ottobre 2006 1 (Stato 1 gennaio 2008) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli

Dettagli

Il sistema fiscale svizzero

Il sistema fiscale svizzero Il sistema fiscale svizzero 2013 CONFERENZ A SVIZZERA DELLE IMPOSTE COMMISSIONE INFORMA ZIONE Il sistema fiscale svizzero Caratteristiche del sistema fiscale svizzero Le imposte cantonali e comunali Le

Dettagli

Incompatibilità con il mandato parlamentare

Incompatibilità con il mandato parlamentare Incompatibilità con il mandato parlamentare Principi interpretativi dell Ufficio del Consiglio nazionale e dell Ufficio del Consiglio degli Stati per l applicazione dell articolo 14 lettere e ed f della

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai

5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai 5.01 Prestazioni complementari Prestazioni complementari all'avs e all'ai Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le prestazioni complementari (PC) all'avs e all'ai sono d'ausilio quando le rendite e gli altri

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS

3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS 3.07 Prestazioni dell AVS Apparecchi acustici dell AVS Stato al 1 gennaio 2015 In breve I beneficiari di rendite di vecchiaia e di prestazioni complementari all AVS/AI che risiedono in Svizzera e sono

Dettagli

Costituzione federale della Confederazione Svizzera

Costituzione federale della Confederazione Svizzera della Confederazione Svizzera 101 del 18 aprile 1999 (Stato 18 maggio 2014) Preambolo In nome di Dio Onnipotente, Il Popolo svizzero e i Cantoni, Consci della loro responsabilità di fronte al creato, Risoluti

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

4.06 Stato al 1 gennaio 2013

4.06 Stato al 1 gennaio 2013 4.06 Stato al 1 gennaio 2013 Procedura nell AI Comunicazione 1 Le persone che chiedono l intervento dell AI nell ambito del rilevamento tempestivo possono inoltrare una comunicazione all ufficio AI del

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti

Qual è la mia copertura assicurativa? Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti Piccola guida all assicurazione obbligatoria contro gli infortuni per i lavoratori dipendenti 2 Questo opuscolo La informa sulla Sua situazione assicurativa spiegandole se e in che misura Lei è coperto

Dettagli

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve

La depressione può colpire chiunque. Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve La depressione può colpire chiunque Fattori di rischio, autoesame e interlocutori in breve «Faccio fatica a prendere qualsiasi decisione, seppur minima. Addirittura facendo la spesa. Ho sempre paura di

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV)

Contratto normale di lavoro per il personale di vendita al dettaglio (di seguito CNLV) 1 Estratto dal Foglio ufficiale n. 50 del 22 giugno 2001 e no. 27 del 4 aprile 2003 (Testo unico aggiornato al 1. gennaio 2015, FU 101/2014 del 19.12.2014) Contratto normale di lavoro per il personale

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti Legge federale su l assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS) 1 831.10 del 20 dicembre 1946 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 34

Dettagli

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento della sanità e della socialità Ufficio del medico cantonale Servizio di promozione e di valutazione sanitaria 1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008 08.037 Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo del 14 maggio 2008 Onorevoli presidenti e consiglieri, con il presente

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

2009: il cumulo pensioni + altri redditi

2009: il cumulo pensioni + altri redditi Febbraio 2009 2009: il cumulo pensioni + altri redditi A cura di G. Marcante PREMESSA L art. 19 del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2008, n. 133,

Dettagli

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE Guida alla salute IN SVIZZERA SALUTE La Guida alla salute aiuta le persone che vivono in Svizzera in particolare le immigrate e gli immigrati a capire come funziona il sistema sanitario svizzero. Essa

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

+ + + Servizi e Risorse Umane. per Aziende Private e Pubbliche

+ + + Servizi e Risorse Umane. per Aziende Private e Pubbliche c o r d u s i o + + + Servizi e Risorse Umane per Aziende Private e Pubbliche La Nostra Storia e i nostri Servizi Con oltre 250 professionisti la Cordusio Servizi S.C.P.A. opera su tutto il territorio

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Un vademecum della SIA per futuri committenti. sia. Progettare e costruire

Un vademecum della SIA per futuri committenti. sia. Progettare e costruire Un vademecum della SIA per futuri committenti sia Progettare e costruire Progettare e costruire Un vademecum della SIA per futuri committenti Un vademecum della SIA per futuri committent Progettare e

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS

Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Informazioni sull assicurazione malattia per persone titolari di una pensione svizzera che si trasferiscono in uno stato dell UE o dell AELS Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia

Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia ANNIVERSARI STORICI Dal Morgarten a Vienna, tra mito e storiografia Di Andrea Tognina Altre lingue: 5 15 MARZO 2015-11:00 Un memoriale di Marignano: l'ossario dei caduti della battaglia conservato a Santa

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI)

LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) LA PENSIONE DI REVERSIBILITA (O AI SUPERSTITI) La pensione di reversibilità (introdotta in Italia nel 1939 con il Rdl. n. 636) spetta ai: Superstiti del pensionato per invalidità, vecchiaia o anzianità,

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

13. Vivere in Svizzera.

13. Vivere in Svizzera. 13. Vivere in Svizzera. Grazie all elevata qualità di vita e al contesto sicuro, l aspettativa di vita in Svizzera è tra le più alte al mondo. La natura intatta e la molteplice offerta culturale e per

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria 1/24 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo 30.12.1992, n. 502 (e successive modificazioni ed integrazioni); Legge 23 dicembre

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Nuova legge sulla formazione professionale: un bilancio dopo sei anni

Nuova legge sulla formazione professionale: un bilancio dopo sei anni Nuova legge sulla formazione professionale: un bilancio dopo sei anni Rapporto del Consiglio federale sul sostegno alla formazione professionale duale (in adempimento al postulato Favre 08.3778) Berna,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Guida alla salute in Svizzera

Guida alla salute in Svizzera In 18 lingue Guida alla salute in Svizzera Il sistema sanitario svizzero in breve un manuale per i migranti che vivono in Svizzera Salute Informazioni su migrazione e sanità: migesplus.ch la piattaforma

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari

Gli indicatori socio-sanitari. sanitari Gli indicatori socio-sanitari sanitari 1 1 INDICATORI SOCIO-SANITARI Misurare: EFFICACIA (rispetto degli obiettivi prefissati) EFFICIENZA (rispetto delle azioni e risorse impegnate) del sistema ospedaliero

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Legge federale sul lavoro nell industria, nell artigianato e nel commercio

Legge federale sul lavoro nell industria, nell artigianato e nel commercio Legge federale sul lavoro nell industria, nell artigianato e nel commercio (Legge sul lavoro, LL 1 ) 822.11 del 13 marzo 1964 (Stato 1 dicembre 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Obiettivi strategici del Consiglio federale per la sua partecipazione alla RUAG Holding SA (strategia basata sul rapporto di proprietà 2011 2014)

Obiettivi strategici del Consiglio federale per la sua partecipazione alla RUAG Holding SA (strategia basata sul rapporto di proprietà 2011 2014) Obiettivi strategici del Consiglio federale per la sua partecipazione alla RUAG Holding SA (strategia basata sul rapporto di proprietà 2011 2014) Introduzione L'obiettivo primario della società di partecipazione

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli