Costruzione del Credito

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Costruzione del Credito"

Transcript

1 Costruzione del Credito Una formula per conoscere clienti nuovi e portafoglio Alessandra Sorci Bardolino, 18 maggio 2011

2 Persona = Cliente Percezione Realtà

3

4 1. Michelle Martin, moglie e complice del pedofilo e assassino belga Doutroux. 5. Il gangster USA Al Capone. 9. Theodor J. Kacztnski, unabomber, terrorista USA ha ucciso 3 persone. 2. Lavrentij Pavlovic Berija, protagonista delle purghe, braccio destro di Stalin. 3. Lo scrittore Leonardo Sciascia. 4. La regina Vittoria. 6. Mark D. Chapman, uccise John Lennon. 7. Il regista inglese, Alfred Hitchcock. 8. Il tenore, Enrico Caruso. 10. Winston Churchill, premier britannico durante l ultima guerra mondiale. 11. Joseph Mengele, nazista, fece esperimenti su cavie umane ad Auschwitz. 12. Ebe Giorgini, mamma Ebe, condannata per maltrattamenti e abbandono di malati.

5 Un pianeta da scoprire

6 Il Cliente : un Pianeta da scoprire Appena nato Nessuna storia = PERICOLO?!? A 6 mesi Il progetto prende vita = AFFIDABILE?!? A 1 anno Grandi progressi = Stesso Assetto?!? A 3 anni Tutto cambia = Stessa Valutazione?!?

7 Il Cliente : un Universo da valutare Mercato Management Stagionalità Finanziatori

8 Il Cliente : un Valore da preservare Storicità Sentito Dire Rapporto Personale Criticità Pregresse

9 Un po di numeri..

10 Fallimenti La perdita complessiva per le imprese ammonta a oltre 31 miliardi di uro. Di oltre 6 anni è la durata media dei fallimenti in Italia. Di fronte ad un passivo fallimentare di 31 miliardi le procedure giudiziarie distribuiscono ai creditori solo 4 miliardi. Considerati i costi che tutti i creditori devono sostenere tra spese legali ed altro, alla fine ottiene un credito reale prossimo allo zero.

11 Ritardi di pagamento Difficilmente un fornitore primario è a conoscenza del peggioramento del trend Impossibilità o Strategia?!?

12 Quali strumenti utilizzare

13 Infocamere Tribunali Dati Ufficiali Protesti Visure camerali Procedure concorsuali Conservatorie RR. II. Altre fonti Visure Movimenti Immobiliari Annotamenti Fogli Annunzi Legali Bilanci Interdizioni firma

14 Agenzie Investigative Rassegne Stampa Corrispondenti Sul Territorio Dati Ufficiosi Interviste Fornitori Scoring

15 Il rating dei clienti parla per noi - 27% il bilancio non parla + 17% risultati migliori 56% giudizio invariato Un portafoglio qualificato consente agli istituti di credito di analizzare con maggiore precisione il valore dell azienda parlando quel linguaggio comune che permette di prendere in considerazione la storia, i piani di sviluppo, il management oltre alla capitalizzazione e alla struttura finanziaria. Il Sole 24 Ore lunedì 7 marzo 2011

16 Portafoglio Il Rating sul portafoglio permette l identificazione della rischiosità potenziale fornendo una valutazione in Merito Creditizio La determinazione del Rating consente non solo alle banche finanziatrici ma anche agli azionisti di misurare la capacità competitiva e patrimoniale dell azienda L efficacia ed il successo del Rating nasce dalla tangibilità dei risultati

17 Qualche riflessione

18 Quando utilizzare le Informazioni Clienti Nuovi Clienti in Portafoglio Il 70% delle insolvenze sono causate dai clienti in portafoglio circa il 10% dei clienti in portafoglio è a rischio elevato, all insaputa del fornitore Ricevere pagamenti quasi regolari non significa che il cliente stia pagando gli altri fornitori in modo regolare. Potremmo essere fornitori primari e quindi gli ultimi a non essere pagati. Monitorare i clienti è un fondamentale nella prevenzione

19 Dati ed Informazioni sono la stessa cosa? Un esempio L informazione da significato al dato che se isolato, cioè fuori di un contesto, non permetterebbe di valutarlo con il giusto peso Dato : il 40% degli uomini preferiscono le bionde Informazione : il 40% dei maschi di nazionalità italiana tra i 30 ed i 40 anni, in possesso di una laurea dice di preferire le donne bionde Contestualizzazione dei Dati è FONDAMENTALE!!!

20 La Cassetta degli Attrezzi Strumenti per misurare l affidabilità Strumenti per valutare merito creditizio Strumenti per classificarci attraverso il portafoglio Dati aggiornati e tempestivi Aggiornamento/Formazione professionale Perché qualificare il portafoglio ci qualifica Perché comprare informazioni è un investimento e non un costo Perché il ritardo nei pagamenti è diventato strategico Perché sbagliare valutazione è rischiosissimo

21 Il Cliente : cosa cercare Cosa si nasconde dentro le informazioni Cosa è importante valutare Perché capire chi gli orbita intorno è fondamentale Quando leggere un bilancio non basta Quando quello che è successo è relativo Quando serve prevedere conoscendo il passato

22 Perché puntare sulla Formazione Viaggio alla ricerca e valorizzazione delle informazioni, partendo dal contesto, passando per i dati ufficiali e approdando agli elementi predittivi. Comprendere i comportamenti per valutare le motivazioni e gli atteggiamenti. L interpretazione di quanto in nostro possesso ci aiuta a qualificarci (Basilea), a prevenire e gestire le rischiosità (il portafoglio) e a valutare con maggiore chiarezza le azioni di recupero da intraprendere. Quando il credito diventa uno strumento di vendita da valorizzare con il cliente e quando spiegare ai commerciali come spostare l ottica dallo sconto ai termini di pagamento a tutto vantaggio del profitto.

23 I Clienti buoni sono pochi e La concorrenza è spietata!!!

24 Grazie per l attenzione Alessandra Sorci

PRESENTAZIONE AZIENDALE

PRESENTAZIONE AZIENDALE PRESENTAZIONE AZIENDALE Eurocredit opera da oltre 30 anni nel settore delle Informazioni Commerciali ed è specializzata nel fornire soluzioni strategiche alle imprese Clienti. Il nostro valore cardine

Dettagli

Settore Informativo. Informazioni commerciali. in Italia e all estero

Settore Informativo. Informazioni commerciali. in Italia e all estero Informazioni commerciali in Italia e all estero COME OPERIAMO La solvibilità della clientela costituisce il problema centrale per la vita di un azienda. Il blocco dei pagamenti imposto da un imprenditore

Dettagli

servizi e soluzioni per aziende e professionisti

servizi e soluzioni per aziende e professionisti servizi e soluzioni per aziende e professionisti www.supermercato.it Il Supermercato dell ìnformazione è il portale informativo della Zucchetti che risponde con rapidità, efficienza e sicurezza alle esigenze

Dettagli

LA NUOVA METODOLOGIA DI RATING CERVED GROUP. richiesta di commenti

LA NUOVA METODOLOGIA DI RATING CERVED GROUP. richiesta di commenti LA NUOVA METODOLOGIA DI RATING CERVED GROUP richiesta di commenti Novembre 2013 1 Indice RICHIESTA DI COMMENTI SULLA NUOVA METODOLOGIA DI RATING CERVED GROUP... 3 LE MOTIVAZIONI... 4 I PRINCIPALI ELEMENTI

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Metodologia di rating

CERVED RATING AGENCY. Metodologia di rating CERVED RATING AGENCY Metodologia di rating maggio 2014 1 SOMMARIO IL RATING - DEFINIZIONE...3 LA SCALA DI RATING...3 IL MODELLO DI RATING...5 LA BASE INFORMATIVA...6 LE COMPONENTI DELL ANALISI...7 Cebi

Dettagli

Un unico grande gruppo al tuo servizio

Un unico grande gruppo al tuo servizio Un unico grande gruppo al tuo servizio Un unico grande gruppo al tuo servizio Cerved Group nasce dall unione di otto marchi, ognuno dei quali leader di presidio, che grazie alla loro competenza ed esperienza

Dettagli

Informazione Multifocus Quando il marketing diventa intelligence

Informazione Multifocus Quando il marketing diventa intelligence Informazione Multifocus Quando il marketing diventa intelligence Relatore: d.ssa Francesca Negri - f.negri@lince.it Macerata 7 Novembre 2003 2003 Lince SpA - Tutti i diritti riservati PREMESSA In un mercato

Dettagli

Manuale Relaxbanking Funzione INFO IMPRESA

Manuale Relaxbanking Funzione INFO IMPRESA Manuale Relaxbanking Funzione INFO IMPRESA Manuale Relaxbanking.it Versione Impresa Dispositivo 1 SOMMARIO 1 INFO IMPRESA... 3 1.1 Descrizione dei servizi...3 1.1.1 Servizio INFO CAMERALI (Provider - CRIF

Dettagli

Informazione Multifocus Quando il marketing diventa intelligence. Macerata, 29 Ottobre 2004. Relatore: d.ssa Francesca Negri - f.negri@lince.

Informazione Multifocus Quando il marketing diventa intelligence. Macerata, 29 Ottobre 2004. Relatore: d.ssa Francesca Negri - f.negri@lince. Informazione Multifocus Quando il marketing diventa intelligence Relatore: d.ssa Francesca Negri - f.negri@lince.it Macerata, 29 Ottobre 2004 2004 Lince SpA - Tutti i diritti riservati Premessa In un mercato

Dettagli

IL KNOW HOW DI IERI INCONTRA IL SAPERE DI OGGI

IL KNOW HOW DI IERI INCONTRA IL SAPERE DI OGGI IL KNOW HOW DI IERI INCONTRA IL SAPERE DI OGGI Un informazione innovativa per prevenire il rischio di insolvenza, razionalizzare piani di rientro e ridurre i danni causati dalle perdite sui crediti. AICS

Dettagli

Centro di Servizi in Outsourcing S.r.l.

Centro di Servizi in Outsourcing S.r.l. Listino aggiornato: gennaio 2013 1 - Tutela del credito 1.1 Indagine P.I.C.F. solo RATING 1.2 Prevenzione 1.3 Analisi Estero 1.4 Sonar 1.5 Altri Servizi 1.6 Gestione 1.7 Recupero Finanziario 1.8 Recupero

Dettagli

L Informazione in un click. Guida ai servizi. taxus information 2005 - tutti i diritti sono riservati

L Informazione in un click. Guida ai servizi. taxus information 2005 - tutti i diritti sono riservati L Informazione in un click Guida ai servizi chi siamo i servizi Siamo dei professionisti della comunicazione, con un compito quasi istituzionale, un preciso obiettivo: proporre, di volta in volta, ambiti

Dettagli

ACCORDO TRA TRA. GG/sa. GG/sa. CERVED GROUP SPA VIA SAN VIGILIO N. 1 20142 MILANO TEL +39.02.77541 FAX. +39.02.76020458 www.lince.

ACCORDO TRA TRA. GG/sa. GG/sa. CERVED GROUP SPA VIA SAN VIGILIO N. 1 20142 MILANO TEL +39.02.77541 FAX. +39.02.76020458 www.lince. ACCORDO TRA TRA L'Unione Nazionale Giovani Giovani Dottori Dottori Commercialisti Commercialisti ed ed Esperti Esperti Contabili Contabili di di Mantova Mantova E E Massimo Massimo Selmini Selmini Senior

Dettagli

Basilea 2006: valutazioni, riflessioni ed opportunità

Basilea 2006: valutazioni, riflessioni ed opportunità Basilea 2006: valutazioni, riflessioni ed opportunità C he cosa si intende per Basilea 2006? Basilea 2006 o più precisamente Basilea 2 è un accordo internazionale volto a determinare i requisiti patrimoniali

Dettagli

Tecniche di misurazione e gestione del rischio di credito

Tecniche di misurazione e gestione del rischio di credito Insolvenza Tecniche di misurazione e gestione del rischio di credito di Tommaso Zarbo - Dottore commercialista e Revisore contabile Il rischio di credito Il rischio di credito generato dal portafoglio

Dettagli

RECUPERO CREDITI SISTEMA ITALIA

RECUPERO CREDITI SISTEMA ITALIA RECUPERO CREDITI SISTEMA ITALIA Con Sistema, Assicom pone al servizio dei propri Clienti una gamma completa di interventi realizzati per assicurare la più corretta gestione di ogni tipologia di insoluto.

Dettagli

Innovare la comunicazione verso le imprese tramite applicazioni Basilea compliant. CREDIT DATA RESEARCH COLOUR LOGO --- 2013

Innovare la comunicazione verso le imprese tramite applicazioni Basilea compliant. CREDIT DATA RESEARCH COLOUR LOGO --- 2013 Innovare la comunicazione verso le imprese tramite applicazioni Basilea compliant. CREDIT DATA RESEARCH COLOUR LOGO --- 2013 Presentazione ABI Roma, 23 giugno 2015 Agenda Rapporto Banca Impresa Capital

Dettagli

No Risk Visure Il primo marketplace di business information per sapere tutto e subito. Smetti di guardarti intorno. www.noriskvisure.

No Risk Visure Il primo marketplace di business information per sapere tutto e subito. Smetti di guardarti intorno. www.noriskvisure. Smetti di guardarti intorno. No Risk Visure Il primo marketplace di business information per sapere tutto e subito. POWERED BY I.P. www.noriskvisure.it No Risk Visure TANTI SERVIZI UN UNICO ACCESSO Un

Dettagli

RECUPERO CREDITI INFORMAZIONI COMMERCIALI BASILEA ESSENZIALE

RECUPERO CREDITI INFORMAZIONI COMMERCIALI BASILEA ESSENZIALE RECUPERO CREDITI INFORMAZIONI COMMERCIALI BASILEA ESSENZIALE Chi siamo my credit recovery mette a disposizione una raffinata gamma di prodotti per soddisfare le richieste sempre più esigenti della clientela,

Dettagli

Basilea 2: Assistenza per il Credito e la Finanza. Vincere la sfida del RATING

Basilea 2: Assistenza per il Credito e la Finanza. Vincere la sfida del RATING Basilea 2: Assistenza per il Credito e la Finanza. Vincere la sfida del RATING Il Comitato di Basilea Il Comitato di Basilea viene istituito nel 1974 dai Governatori delle Banche Centrali dei 10 paesi

Dettagli

La Vostra iducia è il nostro valore. www.creditteam.eu

La Vostra iducia è il nostro valore. www.creditteam.eu La Vostra iducia è il nostro valore. www.creditteam.eu 2 Credit Team nasce dalla sinergia di professionisti altamente qualificati nel recupero e nella gestione del credito commerciale e nei servizi di

Dettagli

OFFERTA COMMERCIALE DEI PRODOTTI E SERVIZI PER LA TUTELA DEL CREDITO. per

OFFERTA COMMERCIALE DEI PRODOTTI E SERVIZI PER LA TUTELA DEL CREDITO. per OFFERTA COMMERCIALE DEI PRODOTTI E SERVIZI PER LA TUTELA DEL CREDITO per BD Business Defence S.r.l. Via Koristka, 4-20154 Milano (Mi) T +39 (02) 84240382 F +39 (02) 84240385 www.businessdefence.it P.I.

Dettagli

I pagamenti come motore della crescita: condivisione, processi e trend

I pagamenti come motore della crescita: condivisione, processi e trend I pagamenti come motore della crescita: condivisione, processi e trend Marco Preti Economic Outlook L Europa è l area geografica che crescerà meno nei prossimi anni. Allo stesso tempo nel 2013 l Europa

Dettagli

Domenico Bracone Fox & Parker

Domenico Bracone Fox & Parker Domenico Bracone Fox & Parker La vendita si chiude con l incasso Il Rischio del Credito La Vendita si chiude con l incasso by Fox & Parker Academy Vercelli, 13 Settembre 2013 1 PREMESSA La Gestione del

Dettagli

Servizi di Informazione Economica / Giuridica / Commerciale

Servizi di Informazione Economica / Giuridica / Commerciale Servizi di Informazione Economica / Giuridica / Commerciale - Visura Camerale Ordinaria - Visura Camerale Storica - Certificato Camerale Ordinario - Certificato Camerale d uso - Informazione Completa -

Dettagli

Tesoreria. L importanza dell analisi andamentale nel rapporto banca-impresa. di Emanuele Facile (*) e Andrea Giacomelli (**)

Tesoreria. L importanza dell analisi andamentale nel rapporto banca-impresa. di Emanuele Facile (*) e Andrea Giacomelli (**) PAGINA: 60-64 L importanza dell analisi andamentale nel rapporto banca-impresa di Emanuele Facile (*) e Andrea Giacomelli (**) Nel nuovo contesto derivante dall introduzione di Basilea 2 l analisi dei

Dettagli

IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA

IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA IL RUOLO DEL DOTTORE COMMERCIALISTA IN OTTICA BASILEA 2 DOTT. GABRIELE TROISE - troise@innofin.net 1 PRINCIPI ISPIRATORI DI BASILEA 2 BASILEA 2 E UNA NORMATIVA DIRETTA ALLE BANCHE. FUNZIONE PRECIPUA DELLA

Dettagli

MANCATI PAGAMENTI ALCUNI DATI

MANCATI PAGAMENTI ALCUNI DATI MANCATI PAGAMENTI ALCUNI DATI Quante imprese pagano entro la scadenza? Solo il 42,2% delle imprese italiane paga entro il termine concordato Fallimenti: Nel 2011 in Italia sono state presentate circa 12.000

Dettagli

La gestione del credito: un approccio analitico al rating

La gestione del credito: un approccio analitico al rating La gestione del credito: un approccio analitico al rating di Giuseppe R. Grasso (*) Oggi le aziende sono chiamate a farsi carico del rischio finanziario associato al proprio portafoglio crediti, rischio

Dettagli

RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO. Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo

RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO. Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo CRIF INFORMATION CORE il patrimonio informativo di CRIF G R F U I INDICATORI GEO-SETTORIALE DATI SUI PRODOTTI

Dettagli

Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING

Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING Il Comitato di Basilea viene istituito nel 1974 dai Governatori delle Banche Centrali dei 10 paesi più industrializzati. Il Comitato non legifera, formula

Dettagli

Anticipare la conoscenza: questo è il nostro lavoro.

Anticipare la conoscenza: questo è il nostro lavoro. Anticipare la conoscenza: questo è il nostro lavoro. Alpicom, nata nel 2006 come Spin-off di un azienda friulana leader in Italia, è operativa per servire le Pubbliche Amministrazioni e le Aziende private.

Dettagli

Identificare i nuovi potenziali clienti e massimizzare la profittabilità di portafoglio

Identificare i nuovi potenziali clienti e massimizzare la profittabilità di portafoglio Identificare i nuovi potenziali clienti e massimizzare la profittabilità di portafoglio Serena Di Mattia, Simone Capecchi Roma, 14 dicembre 2004 Indice Il segmento Small Business Caratteristiche, specificità

Dettagli

La gestione delle ristrutturazioni e delle crisi aziendali

La gestione delle ristrutturazioni e delle crisi aziendali La gestione delle ristrutturazioni e delle crisi aziendali Ermanno Dalla Libera Istituto Poster www.performancemonitor.eu 1 Introduzione Che cos è la ristrutturazione? La ristrutturazione, nell ampia accezione

Dettagli

Milano, 18 novembre 2010. A cura di Massimo Solbiati

Milano, 18 novembre 2010. A cura di Massimo Solbiati Il ruolo strategico del credit management Milano, 18 novembre 2010 A cura di Massimo Solbiati 1. IL CREDIT MANAGEMENT LEVA STRATEGICA PER IL CONTROLLO FINANZIARIO 2. CREDIT MANAGER: IL RUOLO DELL EQUILIBRISTA?

Dettagli

IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE

IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE IL RATING BANCARIO PUÒ MIGLIORARE Un decalogo per l impresa ODCEC Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Macerata e Camerino Confidi Macerata Società Cooperativa per Azioni Possiamo

Dettagli

Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito.

Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito. Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito. Torino, 18 settembre 2006 Indice Introduzione...p. 3 Le 6 regole fondamentali...p. 3 Introduzione Come abbiamo rilevato nei precedenti articoli

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Monopoli s.c.

Banca di Credito Cooperativo di Monopoli s.c. FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO CAMBIARIO 1 AGRARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Monopoli s.c. Sede legale : Via Lepanto n.1/c ang. P.zza D Annunzio

Dettagli

Enel.factor espone l Informativa al Pubblico sul sito internet www.enelfactor.it. Premessa

Enel.factor espone l Informativa al Pubblico sul sito internet www.enelfactor.it. Premessa Enel.factor Spa Basilea 2 Terzo pilastro al pubblico Esercizio 2009 Premessa La normativa prudenziale Basilea 2 ha lo scopo di sviluppare all interno di banche e intermediari finanziari un sistema di controlli

Dettagli

Forum APB Milano, 4 Aprile 2006

Forum APB Milano, 4 Aprile 2006 Contenuti, logiche ed effetti di Basilea 2 sulle PMI Le informazioni qualitative rilevanti ai fini del rating qualitativo: il controllo di gestione aziendale come elemento importante dei dati qualitativi

Dettagli

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti: un analisi delle imprese dell Industria alimentare

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti: un analisi delle imprese dell Industria alimentare Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti: un analisi delle imprese dell Industria alimentare E possibile rendere più efficiente la gestione del credito e della collection quando il portafoglio

Dettagli

in collaborazione con: Presenta

in collaborazione con: Presenta in collaborazione con: Presenta La gestione dei crediti verso i Clienti nelle Imprese le azioni preventive, gli insoluti e gli interventi di recupero, gli effetti sui rapporti con gli istituti di credito

Dettagli

Il recupero crediti nel franchising

Il recupero crediti nel franchising Il recupero crediti nel franchising I crediti insoluti rappresentano un grave problema per le imprese, soprattutto nell attuale periodo di crisi economica. Il settore del franchising non è certo immune

Dettagli

Servizi integrati per la tutela dei crediti COMAS

Servizi integrati per la tutela dei crediti COMAS Servizi integrati per la tutela dei crediti COMAS 00 DALLA PREVENZIONE DEL RISCHIO DI INSOLVENZA AL RECUPERO EFFETTIVO DEL CREDITO In uno scenario economico così complesso e mutevole come quello attuale,

Dettagli

Le nostre referenze sono la vostra garanzia

Le nostre referenze sono la vostra garanzia SCRITTO NEL DNA 1958 Tramite l esperienza acquisita nel campo delle investigazioni e della sicurezza, siamo in grado di soddisfare le esigenze di aziende, famiglie, privati e studi legali. Ogni servizio

Dettagli

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione?

Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Cosa devono fare le banche per favorire i processi di aggregazione? Prima di provare a rispondere a questa domanda mi pare indispensabile una premessa che contestualizzi l attuale situazione. Perché a

Dettagli

Insieme verso il finanziamento ottimale

Insieme verso il finanziamento ottimale La mia banca Insieme verso il finanziamento ottimale Il credito bancario rappresenta per le piccole e medie imprese la principale fonte di finanziamento esterno. Da alcuni anni molte aziende si trovano

Dettagli

Lezioni di economia degli intermediari finanziari

Lezioni di economia degli intermediari finanziari Lezioni di economia degli intermediari finanziari Prof.Alessandro Berti Istituto di studi aziendali Facoltà di Economia Università di Urbino Carlo Bo a.berti@econ.uniurb.it Urbino, a.a. 2003-2004 La gestione

Dettagli

Rassegna Stampa martedi 09 dicembre 2014

Rassegna Stampa martedi 09 dicembre 2014 Rassegna Stampa martedi 09 dicembre 2014 Rassegna Stampa 09-12-2014 CONFINDUSTRIA MESSAGGERO 09/12/2014 13 CORRIERE DI VERONA 09/12/2014 19 Intervista a Federica Guidi - Altolà della Guidi: Confindustria

Dettagli

Credex LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI. ABI Consumer Credit 2003. Roma, 27 marzo 2003

Credex LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI. ABI Consumer Credit 2003. Roma, 27 marzo 2003 LA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DELLA CATENA ESTESA DEL VALORE DEL RECUPERO CREDITI ABI Consumer Credit 2003 Roma, 27 marzo 2003 Questo documento è servito da supporto ad una presentazione orale ed i relativi

Dettagli

RICHIESTA DI GARANZIA

RICHIESTA DI GARANZIA Pagina 1 di 5 BANCA : Filiale : Referente : Tel. Fax. RICHIESTA DI GARANZIA CONFIDI PORDENONE Ai sensi della Convenzione stipulata da Codesto Istituto con il CONFIDI PORDENONE, il/la sottoscritto/a COGNOME

Dettagli

I SETTORI A RISCHIO DI DEFAULT. A cura dell Ufficio Studi Lince Giugno 2009

I SETTORI A RISCHIO DI DEFAULT. A cura dell Ufficio Studi Lince Giugno 2009 I SETTORI A RISCHIO DI DEFAULT A cura dell Ufficio Studi Lince Giugno 2009 1 La crisi internazionale dei mercati ha avuto effetti negativi sui conti delle imprese italiane a partire dall ultimo trimestre

Dettagli

REPORT SINTETICO IMMEDIATO

REPORT SINTETICO IMMEDIATO Realizzato interamente ex novo alla data del 00/00/0000 Per l'abbonato A/000 Riferimento Fidèlitas: 0000 Informazioni anagrafiche Ragione sociale PSPECIAL SERVICE DI ROSSI RAFFAELE & C. S.N.C. Indirizzo

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING

L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING L EVOLUZIONE DEL RAPPORTO BANCA - IMPRESA CON BASILEA II E IL RUOLO DEL FACTORING Relatore : Marino Baratti Credemfactor spa Pag. 1/8 Il rapporto tra PMI e Sistema creditizio L applicazione della nuova

Dettagli

Al tuo fianco. nella sfida di ogni giorno. risk management www.cheopeweb.com

Al tuo fianco. nella sfida di ogni giorno. risk management www.cheopeweb.com Al tuo fianco nella sfida di ogni giorno risk management www.cheopeweb.com risk management Servizi e informazioni per il mondo del credito. Dal 1988 assistiamo le imprese nella gestione dei processi di

Dettagli

Con sede a Milano e capacità di servizio estesa a tutto il territorio nazionale.

Con sede a Milano e capacità di servizio estesa a tutto il territorio nazionale. Ribes S.p.A. Chi Siamo Ribes è attiva da oltre vent anni nella fornitura di servizi di informazione immobiliare e commerciale per la valutazione e il monitoraggio dei rischi di credito e per la gestione

Dettagli

PROBLEM DETECTION PROGRAM:

PROBLEM DETECTION PROGRAM: Pag.1 di 7 PROBLEM DETECTION PROGRAM: IL RUOLO ATTIVO DELLA BANCA PER CONOSCERE E FIDELIZZARE I CLIENTI Marina Mele - Luigi Riva In un settore che si caratterizza per elementi di forte dinamicità, fidelizzare

Dettagli

IL KNOW HOW DI IERI INCONTRA IL SAPERE DI OGGI

IL KNOW HOW DI IERI INCONTRA IL SAPERE DI OGGI IL KNOW HOW DI IERI INCONTRA IL SAPERE DI OGGI Un informazione innovativa per prevenire il rischio di insolvenza, razionalizzare piani di rientro e ridurre i danni causati dalle perdite sui crediti. Indice

Dettagli

OGGETTO: proposta servizi "GESTIONE DEL CREDITO"

OGGETTO: proposta servizi GESTIONE DEL CREDITO Spettabile Assodimi Assonolo - Associazione Distributori Macchine Industria Via V. Gioberti, 74 50121 Firenze FI Alla cortese attenzione di: Dott. Marco Prosperi e p.c. Direttore Vendite: Sig. Giovanni

Dettagli

DIVISIONE BUSINESS INFORMATION. www.pp-infocomm.it

DIVISIONE BUSINESS INFORMATION. www.pp-infocomm.it DIVISIONE BUSINESS INFORMATION www.pp-infocomm.it ASSOCIATO: Divisione Business Information www.pp-infocomm.it chi siamo P & P INVESTIGAZIONI S.r.l., grazie alla qualità dei servizi offerti, l attenta

Dettagli

CREDITO BUSINESS: IDENTIKIT DELL IMPRESA CHE CHIEDE CREDITO

CREDITO BUSINESS: IDENTIKIT DELL IMPRESA CHE CHIEDE CREDITO CREDITO BUSINESS: IDENTIKIT DELL IMPRESA CHE CHIEDE CREDITO Simone Capecchi CONFIRES, 26/02/15 Agenda da finalizzare alla fine LE RICHIESTE DI CREDITO DA PARTE DELLE IMPRESE ALLE AZIENDE DI CREDITO LA

Dettagli

Le valutazioni immobiliari nel processo creditizio delle banche: aspetti operativi e regolamentari

Le valutazioni immobiliari nel processo creditizio delle banche: aspetti operativi e regolamentari Le valutazioni immobiliari nel processo creditizio delle banche: aspetti operativi e regolamentari Modena, 4 ottobre 2008 Michele Campanardi Vice Direttore Divisione Corporate michele.campanardi@bper.it

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

Un credit manager a 360 a vostra disposizione

Un credit manager a 360 a vostra disposizione Un credit manager a 360 a vostra disposizione CREDIT TEAM: UN PARTNER AFFIDABILE PER LA GESTIONE DEI VOSTRI CREDITI www.creditteam.eu Credit Team nasce dalla sinergia di professionisti altamente qualificati

Dettagli

La Crisi da Sovraindebitamento

La Crisi da Sovraindebitamento La Crisi da Sovraindebitamento Procedure di composizione della crisi e ruolo del Gestore della crisi VIA DEL ROTOLO 42/A CATANIA LEGGE 27 GENNAIO 2012, N. 3 entrata in vigore delle modifiche: 18 gennaio

Dettagli

Il sistema di condivisione delle informazioni sulle abitudini di pagamento

Il sistema di condivisione delle informazioni sulle abitudini di pagamento Il sistema di condivisione delle informazioni sulle abitudini di pagamento Alcune Premesse Un terzo delle risorse delle imprese servono per finanziare i clienti attraverso il credito commerciale. Quando

Dettagli

Servizi per l impresa in crisi

Servizi per l impresa in crisi Servizi per l impresa in crisi In collaborazione con A I R I C Finanza ed Informatica per la Ricerca e lo Sviluppo Tecnologico Viale Sondrio, 5-20124 MILANO - Tel +39 02 679111 - Fax +39 02 67078145 Corso

Dettagli

IL RAPPORTO BANCA-IMPRESA ALLA LUCE DI BASILEA

IL RAPPORTO BANCA-IMPRESA ALLA LUCE DI BASILEA Area di interesse FINANZA Oggetto: IL RAPPORTO BANCA-IMPRESA ALLA LUCE DI BASILEA 2: quali parametri utilizzeranno le banche per valutare il grado di rischio delle aziende? Quali sono gli indicatori cruciali

Dettagli

CRIF RATING METHODOLOGY. Emittenti Corporate. Febbraio 2014. Emittenti Corporate. È vietata la riproduzione. Pag. 1 di 11 CRIF Rating Methodology

CRIF RATING METHODOLOGY. Emittenti Corporate. Febbraio 2014. Emittenti Corporate. È vietata la riproduzione. Pag. 1 di 11 CRIF Rating Methodology CRIF RATING METHODOLOGY Febbraio 2014 È vietata la riproduzione. Pag. 1 di 11 Sommario 1 IL RATING CRIF: DEFINIZIONI... 3 2 SCALA DI RATING... 6 3 IL PROCESSO DI ATTRIBUZIONE DEL RATING... 7 4 METODOLOGIA

Dettagli

Il factoring tra finanza e servizi

Il factoring tra finanza e servizi Il factoring tra finanza e servizi Intervento di Antonio De Martini Firenze, 6 febbraio 2007 Introduzione: il factoring in Italia In Italia la prima società di factoring nasce nel 1963. Il mercato italiano

Dettagli

L intervento degli investitori in capitale di rischio nelle aziende in crisi

L intervento degli investitori in capitale di rischio nelle aziende in crisi S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO XI FORUM S.A.F.: Le operazioni sul capitale nell ambito degli attuali scenari economici L intervento degli investitori in capitale di rischio nelle aziende

Dettagli

IL COSTO DEL RISCHIO DI CREDITO: IL PUNTO DD DI VISTA DEL CEO

IL COSTO DEL RISCHIO DI CREDITO: IL PUNTO DD DI VISTA DEL CEO IL COSTO DEL RISCHIO DI CREDITO: IL PUNTO DD DI VISTA DEL CEO Luca Majocchi Credito Italiano Convegno annuale APB Vicenza, 23 giugno 2000 (1) OBIETTIVO Condividere alcuni spunti di riflessione sulla prospettiva

Dettagli

LA BANCA COME UN IMPRESA

LA BANCA COME UN IMPRESA . Direzione crediti LA BANCA COME UN IMPRESA La legislatura italiana definisce la Banca come un impresa autorizzata a raccogliere il risparmio, tramite forme diverse, presso il pubblico ed a erogare il

Dettagli

HRS BASIC. Scheda Tecnica

HRS BASIC. Scheda Tecnica HRS BASIC Scheda Tecnica IL REPORT: HRS BASIC è un rapporto informativo su imprese italiane rivolto a determinarne l'affidabilità commerciale sul mercato di riferimento. Contiene tutti gli accertamenti

Dettagli

COME LA BANCA VALUTA IL MERITO CREDITIZIO?

COME LA BANCA VALUTA IL MERITO CREDITIZIO? COME LA BANCA VALUTA IL MERITO CREDITIZIO? Dr. Giulio Modonutti Consulente finanziario indipendente Migliore è il punteggio assegnato all azienda, maggiori sono le possibilità che l impresa acceda ad un

Dettagli

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl

CRM Basilea 2 :: :: :: :: PMI Center. -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl PMI Center -CRM per Basilea 2 - Cedac Software Srl 1 La tecnologia ha rimodulato i rapporti fra PMI e sistema Bancario a) anno 1987 - scambio telematico flussi informativi e dispositivi monobanca b) anno

Dettagli

rientro del denaro ottimizzando l'efficienza delle vostre risorse aziendali interne.

rientro del denaro ottimizzando l'efficienza delle vostre risorse aziendali interne. Il Servizio ALL in di Intercrediti offre, in affiancamento alle risorse aziendali, la gestione completa del cliente, dalla fase dell ordine fino ad arrivare all Azione Legale se necessaria. Servizio di

Dettagli

VALUTARE GLI EQUILIBRI DELL IMPRESA

VALUTARE GLI EQUILIBRI DELL IMPRESA VALUTARE GLI EQUILIBRI DELL IMPRESA Quattro valori fondamentali per valutare una impresa sono: 1. Il Capitale Operativo Investito, che è dato dal Capitale Fisso (Costi pluriennali a lenta rotazione) +

Dettagli

COME CALCOLA IL RATING LA BANCA

COME CALCOLA IL RATING LA BANCA COME CALCOLA IL RATING LA BANCA Chiarimenti per applicare in pratica questa monografia? Telefonate al nr. 3387400641, la consulenza telefonica è gratuita. Best Control Milano www.best-control.it Pag. 1

Dettagli

Imprese edili: innovare per crescere

Imprese edili: innovare per crescere Imprese edili: innovare per crescere Peculiarità operative del settore e trend evolutivi Il settore dell edilizia sta attraversando una fase di profonda trasformazione, sia dal punto di vista dell organizzazione

Dettagli

La valutazione delle piccole e medie imprese

La valutazione delle piccole e medie imprese La valutazione delle piccole e medie imprese La valutazione delle piccole e medie imprese Giugno 2007 La valutazione delle piccole e medie imprese 1 Introduzione La valutazione di imprese di piccole dimensioni,

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO Adottato dal Consiglio di Amministrazione il 27 marzo 2012 Aggiornato in data 14 marzo 2013 Ultimo aggiornamento approvato

Dettagli

INTRODUZIONE PARTE I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI

INTRODUZIONE PARTE I LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI INTRODUZIONE 1. CRISI D IMPRESA 1.1. Crisi e risanamento pag. 5 1.2. Le cause della crisi pag. 7 1.3. Gli indicatori della crisi pag. 12 1.4. Gli eventi scatenanti pag. 18 1.5. I modelli di intervento

Dettagli

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 )

SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI. (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) DECRETO SULLE CONDIZIONI E SUI MODI PER ATTRARRE GLI INVESTIMENTI DIRETTI ("Gazzetta Ufficiale della Repubblica Serbia nr. 56/2006 e 50/2007 e 70/2008 ) Contenuto del decreto Art. 1 Con il presente decreto

Dettagli

Foglio informativo n. 029/011. Servizi per le Imprese. Informazioni commerciali.

Foglio informativo n. 029/011. Servizi per le Imprese. Informazioni commerciali. Foglio informativo n. 029/011. Servizi per le Imprese. Informazioni commerciali. Informazioni sulla banca. Banca Prossima S.p.A. Sede Legale e Amministrativa: Piazza Paolo Ferrari, 10-20121 Milano. Tel.:

Dettagli

IL RATING AZIENDALE COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE. Confidi Friuli: strumenti per il rilancio delle imprese Udine, 31 marzo 2009

IL RATING AZIENDALE COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE. Confidi Friuli: strumenti per il rilancio delle imprese Udine, 31 marzo 2009 IL RATING AZIENDALE COME STRUMENTO DI VALUTAZIONE Confidi Friuli: strumenti per il rilancio delle imprese Udine, 31 marzo 2009 VEDIAMO INSIEME COME LE BANCHE ANALIZZANO UN IMPRESA RATING: IL PUNTO DI VISTA

Dettagli

STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE

STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE STRUMENTO N 9 REPORT INDAGINE REPORT INDAGINE Roma, 11 maggio Comune di Bisceglie RILEVAZIONE DELLA CUSTOMER SATISFACTION DEL SERVIZIO FRONT OFFICE "Accesso e utilizzo dei servizi di sportello" Strumento

Dettagli

Nota tecnica. Basilea 3. L accordo multilaterale per la riforma della vigilanza prudenziale

Nota tecnica. Basilea 3. L accordo multilaterale per la riforma della vigilanza prudenziale Nota tecnica Basilea 3 L accordo multilaterale per la riforma della vigilanza prudenziale Basilea 3 OBIETTIVO DELLA RIFORMA La riforma intende ovviare alle lacune e alle debolezze strutturali dell Accordo

Dettagli

Il capitale delle banche, la regolamentazione ed il New Normal

Il capitale delle banche, la regolamentazione ed il New Normal Il capitale delle banche, la regolamentazione ed il New Normal Francesco Confuorti 1. La disponibilità di capital, il funding e la regolamentazione saranno allo stesso tempo i drivers ed i vincoli alla

Dettagli

Tel. +39 010 9643790 +39 010 9443796 Fax +39 010 9643860 e-mail: info@agenzialberti.it Sito Internet: www.agenzialberti.it Siamo presenti anche su

Tel. +39 010 9643790 +39 010 9443796 Fax +39 010 9643860 e-mail: info@agenzialberti.it Sito Internet: www.agenzialberti.it Siamo presenti anche su Via Vittorio Veneto 27/1 C. A.P. 16012 Busalla (GE) P. IVA: 01579410992 Tel. +39 010 9643790 +39 010 9443796 Fax +39 010 9643860 e-mail: info@agenzialberti.it Sito Internet: www.agenzialberti.it Siamo

Dettagli

Circolare Informativa

Circolare Informativa Circolare Informativa Spett. Clienti, Loro Sedi Treviso, il 7 marzo 2010 RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA PER LE SOCIETÀ DI CAPITALI EX D.LGS. N.231/2001 CERTIFICAZIONE SICUREZZA AZIENDALE OHSAS 18001 Ricordiamo

Dettagli

Certificazione ANTI REVOCATORIA

Certificazione ANTI REVOCATORIA Esempio di Certificazione ANTI REVOCATORIA Dati forniti dal richiedente la certificazione: Dati identificativi Unità immobiliare oggetto della compravendita Foglio 44 Particella / Sub 503 / 45 Ubicazione

Dettagli

I METODI DI PONDERAZIONE DEL RISCHIO

I METODI DI PONDERAZIONE DEL RISCHIO I METODI DI PONDERAZIONE DEL RISCHIO La banca che accorda la concessione di un credito deve effettuare una preventiva valutazione della qualità/affidabilità del cliente nonché quantificare la qualità/rischiosità

Dettagli

50anni Da vi facciamo

50anni Da vi facciamo www.ponzi.com XX Edizione 50anni Da vi facciamo situazioni uscire dalle più intricate. PONZI SpA Società italiana per azioni per l esercizio di informazioni specialistiche e comportamentali per il mondo

Dettagli

IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO?

IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO? http://www.sinedi.com ARTICOLO 15 SETTEMBRE 2007 IL RAPPORTO BANCA IMPRESA STA CAMBIANDO? Fin dal passato il rapporto tra banca e soggetti economici non è mai stato stabile e lineare e questo dipende in

Dettagli

Essere partner per tutte le esigenze conoscitive e informative dei suoi clienti fornendo informazioni di elevata qualità e affidabilità e servizi

Essere partner per tutte le esigenze conoscitive e informative dei suoi clienti fornendo informazioni di elevata qualità e affidabilità e servizi Servizi Immobiliari e Catastali Essere partner per tutte le esigenze conoscitive e informative dei suoi clienti fornendo informazioni di elevata qualità e affidabilità e servizi innovativi a valore aggiunto

Dettagli

L esperienza del Credito Italiano nelle gestione del rischio con metodi statistici - focus sul portafoglio small business -

L esperienza del Credito Italiano nelle gestione del rischio con metodi statistici - focus sul portafoglio small business - L esperienza del Credito Italiano nelle gestione del rischio con metodi statistici - focus sul portafoglio small business - Claudio Queirolo - Responsabile Studi ed Attività Creditizia - Credito Italiano

Dettagli

La liquidazione coatta amministrativa delle cooperative Concorso tra fallimento e liquidazione coatta amministrativa Lo stato di insolvenza

La liquidazione coatta amministrativa delle cooperative Concorso tra fallimento e liquidazione coatta amministrativa Lo stato di insolvenza Le società cooperative: La liquidazione coatta amministrativa delle cooperative Concorso tra fallimento e liquidazione coatta amministrativa Lo stato di insolvenza Relazione di Barbara Daniele La revisione

Dettagli

I 10 Vantaggi Competitivi di una gestione del lavoro orientata alla sicurezza e allo sviluppo delle Risorse Umane

I 10 Vantaggi Competitivi di una gestione del lavoro orientata alla sicurezza e allo sviluppo delle Risorse Umane I 10 Vantaggi Competitivi di una gestione del lavoro orientata alla sicurezza e allo sviluppo delle Risorse Umane La presente pubblicazione si rivolge ai dirigenti del settore sanitario e ha come obiettivo

Dettagli

Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti

Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti Fabio Lazzarini, Marketing Director CRIBIS D&B Credit Risk Council Verona, 13 Novembre 2014 CRIF nel mondo 2.400

Dettagli