Suggestioni culturali e sopravvivenze iconografiche dell antico Egitto nella medaglistica italiana del XVII secolo: gli obelischi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Suggestioni culturali e sopravvivenze iconografiche dell antico Egitto nella medaglistica italiana del XVII secolo: gli obelischi"

Transcript

1 Suggestioni culturali e sopravvivenze iconografiche dell antico Egitto nella medaglistica italiana del XVII secolo: gli obelischi Ormai da alcuni anni ho avviato una ricerca volta a rintracciare quanto sopravviva dell antico Egitto nelle medaglie italiane, e questo a partire dagli esemplari conservati presso il Museo Civico Archeologico di Bologna 1. I risultati della prima fase d indagine, dedicata alla medaglistica italiana dei secoli XV e XVI, sono stati resi noti in una pubblicazione recente 2, alla quale si rimanda per gli approfondimenti del caso. Pur non volendo soffermarmi su un periodo già trattato, è comunque opportuno ricordare che, dalla seconda metà del XVI secolo, l Egitto simbolico e mitico concepito dal neoplatonismo di età rinascimentale ha un termine di paragone sempre più forte nell Egitto reale delle testimonianze archeologiche. Piccoli oggetti provenienti da aree sepolcrali, facili da trasportare e da rivendere sul mercato antiquario, iniziano a diffondersi per l Europa assieme alle mummie o alla polvere di mummia. Durante i lavori di riassetto urbanistico del tempo, inoltre, i monumenti egiziani presenti nelle città italiane sin dall antichità riemergono dal sottosuolo nella loro imponenza e originalità, suscitando un rinnovato interesse nei confronti del loro esotico paese d origine. Il confronto con il passato faraonico diventa un esigenza di lì a breve, quando la Riforma muove potenti accuse di risorto paganesimo al neoplatonismo e alla Chiesa Romana. La frequentazione del mondo pagano, inteso quale prefigurazione dell esperienza cristiana, deve essere riveduta e sostituita da una dichiarata ostilità nei suoi confronti. Il cambiamento è evidente anche nelle trasformazioni della Roma di Sisto V ( ; papa dal 24 aprile 1585), che razionalizza urbanisticamente la capitale per renderla il centro del mondo cattolico 3. Alcuni dei monumenti più rappresentativi del culto antico per gli idoli pagani, e in particolare quattro obelischi egiziani, sono allora riscattati alla cristianità come simboli di una nuova fase culturale, che non riesce e non sempre vuole cancellare la tradizione neoplatonica e la sua grandiosa lettura del passato. Dopo l innalzamento del primo monolite in Piazza San Pietro nel 1586, sono eretti l obelisco Laterano, l Esquilino, il Flaminio; ogni volta, una o più medaglie papali celebrano la riuscita dell impresa, perché porre un obelisco davanti a una basilica significa innalzare la Croce a trofeo della guerra vinta sul paganesimo dalla religione trionfante 4. Il XVII secolo eredita questa particolare abitudine architettonica, ormai cara ai pontefici, arricchendo il significato simbolico attribuito agli obelischi da Sisto V di ulteriori sfaccettature. In primo luogo, cambiano la cura estetica e l attenzione architettonica con cui si erigono alcuni nuovi monoliti o si ridisegnano e si arricchiscono gli spazi cittadini dei quali essi costituiscono il fulcro ideale. Anche in questo modo l insorgere e il diffondersi del gusto barocco, il cui centro di fioritura è Roma, manifesta il mutato spirito della Chiesa Romana. Dopo l austerità fine-cinquecentesca di vita, di atteggiamenti e di pratiche, che doveva scagionarla dalle accuse di rilassatezza nei costumi e quasi di degenerazione pagana, infatti, la Chiesa stempera ora il proprio rigore recuperando l orgoglio dell essere e del voler essere caput mundi, nella vita come nell arte. 1. Le medaglie appartenenti al Museo utili all indagine sul XVII secolo sono 45 e, con poche eccezioni, esauriscono l intero ambito di ricerca. In merito al Medagliere di Bologna cfr. Morigi Govi, C.: Il medagliere del Museo Civico Archeologico di Bologna. Storia della sua formazione, Dep. di Storia Patria di Bologna, XXXVI, 1986, pp ; Giovetti, P.: La catalogazione elettronica delle collezioni numismatiche del Museo Civico Archeologico di Bologna, RIN, CI, 2000, pp Picchi, D.: Suggestioni culturali e sopravvivenze iconografiche dell antico Egitto nella medaglistica italiana di XV e XVI secolo, Proceedings of the 3 RD International Numismatic Congress in Croatia (October 11 th -14 th, 2001), Pula, 2002, pp Il pontefice, aiutato dall architetto Domenico Fontana, apre nuove strade che collegano luoghi preminenti del tessuto cittadino (piazze, chiese, monumenti), creando così un sistema centralizzato, esteso e in movimento a immagine dell universo copernicano. 4. Cfr. Mercati, M.: Gli obelischi di Roma (a cura di Cantelli, G.), Bologna, 1981, pp

2 Un protagonista del conseguente risveglio artistico e architettonico, che la medaglistica documenta, è Gian Lorenzo Bernini ( ), personalità fondamentale nel determinare l aspetto di Piazza Navona, che viene contornata all epoca da nuovi edifici e arricchita da tre fontane dalle quali sgorga l Acqua Vergine 5. Per ordine di Innocenzo X ( ; papa dal 6 agosto 1644) è innalzata al centro della piazza una fontana monumentale, detta dei Quattro Fiumi, che Bernini inizia nel 1648, completandola nel La fontana, una rappresentazione allegorica del ruolo pacificatore del papa sul mondo, i cui quattro continenti sono rappresentati dalle personificazioni di quattro grandi fiumi (Nilo, Gange, Danubio e Rio della Plata), ha come elemento centrale un obelisco di età domizianea (81-96 d.c.) 6, che il gesuita Athanasius Kircher ( ) studia in un opera specifica dal titolo Athanasii Kircheri e Societate Iesu obeliscus Pamphilius (Roma, 1650). Per comprendere meglio cosa pensi Kircher dell obelisco in sé, opinione che influenzerà l interpretazione di tali antichità per tutto il XVII secolo, basti la lettura del seguente passo: Dicimus per pyramidem seu obeliscum Aegyptios rerum naturam repraesentare voluisse sicut enim pyramis a summo fastigio velut a puncto incipiens per lineas in superficies et corpus abiens paulatim in omnes partes dilatatur, sic rerum omnium natura ab unico principio et fonte qui dividi nequit, nempe a Deo summo opifice profecta, varia deinceps formas suscipit ac in varia genera atque species diffunditur omniaque apici illi et puncto a quo omnia manant et profluunt, coniungit, quo sane optime repraesentari videtur primigenia illa mundi origo 7. In aggiunta a queste valenze cinquecentesche che Kircher fa proprie, l obelisco della fontana acquisisce i significati impliciti nella colomba con il ramoscello d ulivo che ne domina la sommità come potente emblema della pace ma, soprattutto, del casato Pamphili 8. Le correzioni apportate dal papa a uno dei testi composti dal gesuita per il basamento dell obelisco lo dimostrano, dato che nella redazione definitiva dell iscrizione destinata al lato meridionale la innocens columba, solo allusiva alle insegne di Innocenzo X, è seguita su sua richiesta dall espressione ben più forte obeliscum pro tropheo sibi statuens / Romae triumphat 9. La grandiosità dell impresa architettonica, il prestigio della famiglia Pamphili, il cui palazzo si affaccia proprio sulla piazza, e la vocazione pubblica che l area riacquista dal XVII secolo 10, sono commemorate da alcune medaglie di Gaspare Morone ( ). La prima, databile al quinto anno di Innocenzo X ed emessa in pochi esemplari per essere posta sotto l obelisco, ha al dritto il busto a destra del pontefice, a testa nuda e con piviale ornato da una processione, e la leggenda INNOCENTIVS.X.PON.MAX., completata sotto il busto da AN.V. e GM. ; al rovescio, reca una veduta prospettica di Piazza Navona con la fontana al centro, in primo piano, e la leggenda ABLVTO AQVA - VIRGINE, sopra, e AGONALIVM CRVORE., sotto (figg. 1-2) 11. All anno successivo appartiene una medaglia, di modulo identico e dallo stesso rovescio, che ha al dritto il busto del papa a destra, con tiara e piviale ornato dalla Vergine, e la leggenda INNOCEN..X.PON.MAX. A.VI., completata da.gm. sotto il taglio spalla 12. Seguono altre due medaglie dallo stesso rovescio, ma diverse per l immagine del dritto e per la circostanza di emissione: la prima, una coniazione non ufficiale, risale al settimo anno di Innocenzo X, ha il busto del papa a destra, con tiara e piviale ornato dall Arcangelo, e la leggenda INNOCEN.X - PONT.MAX.A.VII. con le iniziali dell incisore,.gm., sul taglio spalla 13 ; la seconda, invece, è la medaglia annuale dell ottavo anno, emessa per la fine lavori, recante il busto del papa a sinistra, con camauro e mozzetta, e la leggenda INNOCENTIVS. 5. L acquedotto dell Acqua Vergine, voluto da Agrippa per rifornire le sue terme nel Campo Marzio, alimenta ancora oggi la fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona. 6. L obelisco Agonale, alto più di 16 metri e recante un iscrizione in caratteri geroglifici in onore di Domiziano, ritorna così nel luogo dove era stato eretto in età imperiale romana, e cioè nell area occupata allora dal Circo Domizianeo. 7. Kircher, A.: Athanasii Kircheri e Societate Iesu obeliscus Pamphilius, II, Roma, 1650, pp Cfr. Donadoni, S.: L Egitto dell Età Barocca, L Egitto dal mito all Egittologia, Milano, 1990, pp ; Marrone, C.: I geroglifici fantastici di Athanasius Kircher, Viterbo, 2002, pp Lo stemma Pamphili, infatti, reca la colomba con un ramoscello d ulivo nel becco. 9. Cfr. Cipriani, G.: Gli obelischi egizi. Politica e cultura nella Roma Barocca, Firenze, 1993, pp All epoca di Cesare e di Augusto vi sorgeva un recinto per i Ludi Ginnici, mentre al tempo di Nerone un anfiteatro per i Ludi Quinquennali. La forma allungata della piazza, invece, deriva dallo Stadio di Domiziano che occupò la stessa area dall anno 86 d.c. L antica tradizione ludica del luogo riprende vigore nel 1652 grazie a Innocenzo X, quando diventa un abitudine allagare la piazza nel mese di agosto per svolgervi feste e manifestazioni varie. 11. MCAB, n. 7540, Salina, AE-coniazione, Ø 39. Cfr. MCAB, n. 1907, Incerta, AE-coniazione, Ø 39,5; n. 2128, Palagi (?), AEconiazione, Ø 40; n. 3438, Universitaria, AE-coniazione con appiccagnoli, Ø 39,5; n. 6210, Salina, AE-coniazione, Ø 40. Bartolotti, F.: La medaglia annuale dei romani pontefici da Paolo V a Paolo VI, , Roma, 1967, p. 53, nota; Miselli, W.: Il papato dal 1605 al 1669 attraverso le medaglie, Milano, 2003, n Cfr. MCAB, n. 6214, Salina, AE-coniazione, Ø 39,5; n. 6215, Salina, AR-coniazione, Ø 38. Bartolotti, F.: op.cit., p. 53, la considera coniazione non ufficiale; Miselli, op.cit., n. 437 e var. n. 438 non attestata a Bologna. 13. Cfr. MCAB, n. 6224, Salina, Ø 39,5; n. 1400, Palagi o duplicati Univ., AE-coniazione, Ø 39. n. 3451, Università, AE-coniazione, Ø 39. Bartolotti, F.: op.cit., p. 53, nota; Miselli, op.cit., n

3 SUGGESTIONI CULTURALI E SOPRAVVIVENZE ICONOGRAFICHE DELL ANTICO EGITTO NELLA MEDAGLISTICA ITALIANA DEL XVII SECOLO X.PONT.MAX., seguita da.an.viii.gm. sotto il taglio del busto (figg. 3-4) 14. Sempre a Bernini e a Morone si legano alcune medaglie che, celebrando la costruzione del colonnato di San Pietro voluto da Alessandro VII ( ; papa dal 7 aprile 1655), esaltano indirettamente il ruolo dell obelisco vaticano quale fulcro spaziale e simbolico della Chiesa Romana. Nel 1656 il papa incarica Bernini della progettazione di un porticato per arricchire, circoscrivendolo, il piazzale antistante la basilica del Santo. Il progetto, al quale collabora lo stesso pontefice, è modificato più volte prima di essere finito nel marzo Bernini, attento agli effetti di percezione visiva e in grado di dominare le leggi della prospettiva ottica, concepisce un colonnato quasi ellittico, che abbraccia la piazza senza chiuderla e senza sovrapporsi agli edifici esistenti. La scelta strategica di unire questo spazio alla facciata della chiesa tramite due ulteriori ali di colonnato, avvicina apparentemente ancora di più la basilica alla piazza e all obelisco, che funge da asse prospettico. Il 28 agosto 1657 sono deposte a fondazione della struttura alcuni esemplari di una medaglia disegnata e modellata in cera da Bernini, e poi fusa da Morone. La medaglia (figg. 5-6) 15, datata 1657, ha al dritto il busto a destra di Alessandro VII, con camauro e mozzetta, e la leggenda VATICANI.TEMPLI.AREA.PORTICIBVS.ORNATA., completata da ALEX.VII.P.M. in un cartiglio sotto il taglio del busto; sul rovescio sono invece raffigurati, in visione prospettica e dall alto, piazza San Pietro con il nuovo colonnato, un unica fontana in asse centrale con l obelisco, e, sullo sfondo, la basilica 16. La leggenda FVNDAMENTA.EIVS. / IN.MONTIBVS.SANCTIS (Vulgata, Salmo 86, 1), inserita in un cartiglio a rotolo di pergamena che prosegue idealmente l andamento del colonnato, è attribuibile al latinista Lukas Holsten ( ), bibliotecario vaticano dal Un autografo di Alessandro VII, con allegato un suo schizzo del colonnato, infatti, attesta l affidamento d incarico al canonico, oltre a descrivere le successive fasi di lavoro a cura di Bernini 17. Mentre la fusione di questa medaglia è attribuibile a Morone, le cui iniziali compaiono al dritto, sul taglio del busto dopo la data 18, non è certo a chi debba essere attribuita un altra medaglia senza firma e senza contorno perlinato, che ha un rovescio identico a questa, ma un dritto diverso nella scritta e nella forma del cartiglio, così come nel busto del papa, un poco più grande e stilisticamente migliore (figg. 7-8) 19 ; un ipotesi allettante potrebbe essere quella di attribuirla proprio a Bernini 20. Dieci anni dopo, conclusi i lavori, nuove medaglie celebrano la grandiosa trasformazione architettonica che ha modificato l approccio visivo con la chiesa più importante della Cristianità 21. Due medaglie, attribuibili a Gaspare Morone e datate al 1667, hanno al dritto il busto di Alessandro VII a sinistra, con tiara e piviale ornato dalle insegne Chigi, e la leggenda ALEXAN.VII.PONT - MAX.A.XII.. Al rovescio sono identiche nella raffigurazione prospettica e dall alto della basilica vaticana con il colonnato, l obelisco e le due fontane del progetto finale, mentre si differenziano per le leggende, che sono comunque le stesse delle medaglie di fondazione: in un caso FVNDAMENTA EIVS / IN MONTIBVS / SANCTIS è all esergo (figg. 9-10) 22 ; nell altro, FVNDA- MENTA EIVS IN MONTIBVS SANCTIS è disposta in circolo nel campo, mentre in esergo compare VATICANI TEMPLI / AREA PORTICIBVS / ORNATA (fig. 11) MCAB, n. 6238, Salina, AR-coniazione, Ø 38,5. Cfr. MCAB, n. 6237, Salina, AR-coniazione, Ø 37,5. Bartolotti, F.: op. cit., E 652; Miselli, op.cit., n. 469 e il riconio anacronistico n. 481, non attestato a Bologna, come la medaglia fusa dell ottavo anno che reca al dritto il papa a destra, con tiara e piviale, e la sola fontana al rovescio (n. 470). È inoltre opportuno citare un altra medaglia non esistente a Bologna, dell undicesimo anno dello stesso pontefice, che celebra l innalzamento dell obelisco di Piazza della Minerva sopra l elefantino ispirato a un immagine dell Hypnerotomachia Poliphili di Francesco Colonna (n. 629). 15. MCAB, n. 6263, Salina, Ø 76,5. Cfr. MCAB, n. 175, Crescimbeni, AE-fusione, Ø 74. Parise, R.: L ideologia della Controriforma nelle medaglie del 600 e 700, Se non v è denar, l Arcadia è presto terminata. Simbolismo nelle monete e nelle medaglie tra Controriforma e Secolo dei Lumi, Padova, 1997, n. 148; Miselli, op.cit., nn e cfr. anche n Esiste un altra medaglia detta di fondazione, che reca al dritto il busto del papa a sinistra e una diversa forma del cartiglio, mentre al rovescio la veduta prospettica e dall alto della piazza, con al centro l obelisco e di lato le due fontane del progetto finale. Varriano, J.: Alexander VII, Bernini and the Baroque Papal Medal, Italian Medals, Washington, 1987, p. 256, fig. 14; Vannel, F. e Toderi, G.: Medaglie e placchette del Museo Bardini di Firenze, Firenze, 1998, n. 92; Miselli, op.cit., n Biblioteca Apostolica Vaticana, Chigi R VIII c, fig.11; Morello, G.: Documenti berniniani nella Biblioteca Apostolica Vaticana, Bernini in Vaticano, Roma, 1981, p Sul taglio del busto, quindi, compare:.1657.g M MCAB, n. 3538, Università, Ø 71,5. Cfr. MCAB, n. 2142, Palagi (?), Ø 70,5; Miselli, op.cit., n Vannel, F. e Toderi, G.: La medaglia barocca in Toscana, Firenze, pp ; Idem (1998), op. cit., n Va menzionata anche una medaglia annuale del settimo anno di Alessandro VII, mancante nelle collezioni bolognesi, che, prima di queste, celebra la fase più viva dei lavori. Bartolotti, F.: op. cit., E. 661a; Vannel, F. e Toderi, G.: op. cit. (1998), n. 81; Miselli, op. cit., n MCAB, n. 1438, Palagi o duplicati Univ., AE-coniazione, ø 42. Cfr. MCAB, n. 3529, Università, AE-coniazione, ø 42; n. 6317, Salina, AEconiazione, ø 42,5; n. 6318, Salina, AE-coniazione, ø 40. Va segnalato un ibrido (MCAB, n. 6325, Salina, AE dorato-coniazione, ø 41,5), costituito dai rovesci di questa medaglia e di quella per la costruzione della cattedra di San Pietro; cfr. Vannel, F. e Toderi, G.: op. cit. (1998), n. 82; Miselli, op.cit., n MCAB, n. 2141, Palagi (?), AE-coniazione, ø 41. Cfr. MCAB, n. 1439, Palagi o duplicati Univ., AE-coniazione, ø 40; n. 2140, Palagi (?), AE-coniazione, ø 41; n. 3530, Università, AE-coniazione, ø 40,5; n. 6315, Salina, AE-fusione, ø 40,5; n. 6316, Salina, AE-coniazione, ø 40,5; Miselli, op.cit., n. 636 e cfr. anche n

4 Sempre durante il pontificato di Alessandro VII, un secondo obelisco di quelli innalzati da Sisto V, il Flaminio, diventa punto focale e prospettico privilegiato nella riconsiderazione spaziale e architettonica di un altra importante piazza romana. Nel 1658 il papa incarica Carlo Rainaldi ( ) di costruire due chiese in Piazza del Popolo, Santa Maria di Montesanto e Santa Maria dei Miracoli. La fabbrica della prima inizia nel 1662 e, per l occasione, è creata una medaglia (figg ) 24 che ha al dritto il busto del papa a sinistra, con tiara e piviale, e la leggenda ALEX.VII.PONT.-MAX.A.VIII ; al rovescio, in primo piano e al centro, l obelisco Flaminio funge da asse simmetrico per le due chiese gemelle. La leggenda nel campo, SAPIENTIA IN PLATEIS DAT VOCEM SVAM (Proverbi, I, 20), rimarca il significato religioso che si attribuisce all impresa, mentre la data in esergo, MDCLXII., ripete in caratteri romani l anno espresso in cifre arabe al dritto, sotto il busto di Alessandro VII. A questa medaglia, attribuita a Gioacchino Francesco Travani, ma caratterizzata da un pittoricismo berniniano, ne va associata una seconda, di modulo poco inferiore e con la leggenda in esergo EQ:CAROLVS RAINALDVS / INVENTOR, che celebra la fondazione di Santa Maria di Montesanto tramandando il nome del suo primo architetto (fig. 14) 25, poi sostituito nel prosieguo dei lavori da Bernini e da Carlo Fontana. Per completare questo filone tematico, è opportuno menzionare una medaglia fusa (fig. 15) 26, emessa nel secondo anno di Innocenzo XII ( ; papa dal 12 luglio 1691), quando il Palazzo di San Giovanni in Laterano è trasformato in ospizio per i poveri. La medaglia ha al dritto il busto del papa a destra, con camauro, mozzetta e stola, e la leggenda INNOCENTIVS.XII.PONT. OPTIM.MAXIM, completata da.an:ii., sotto il taglio del busto. Il suo rovescio reca ancora una volta un obelisco, il Laterano, che spicca nell insieme compositivo per la posizione centrale e il forte rilievo, elementi utili a ricucire la prospettiva delle due strutture architettoniche raffigurate sullo sfondo della piazza, il palazzo e la chiesa di San Giovanni, molto diverse e asimmetriche tra loro. La leggenda EGENOS.VAGOSQVE. INDVC. / IN.DOMVM.TVAM (Isaia, 58.7), inserita in un cartiglio a nastro in alto, ricorda l iscrizione apposta sul palazzo per volontà di Sisto V al tempo della sua costruzione. Se in tutte le medaglie esaminate sino a ora l iconografia dell obelisco occupa una posizione centrale o assiale da un punto di vista compositivo, in due opere successive, la prima di Gaspare Morone e la seconda di Giovanni Hamerani ( ), perde tale collocazione per spostarsi lateralmente e mostrarsi solo in parte. Questo nuovo tipo di visione non sminuisce certo il suo significato simbolico, ormai tanto forte e intellegibile da essere sufficiente anche un solo accenno del monolite. La medaglia annuale di Morone (figg ) 27, che risale al secondo anno di Clemente IX ( ; papa dal 20 giugno 1667) e commemora il successo ottenuto dal papa quale pacificatore di Francia e Spagna e quale promotore della Pace di Aquisgrana (2 maggio 1668), ne è un bell esempio. Al dritto compare il busto del pontefice a sinistra con camauro, mozzetta e stola, e la leggenda CLEM.IX.PONT -.MAX.AN.II, mentre il rovescio, che ha in esergo PACE POPVLIS SVIS / A DOMINO / CONCESSA., è caratterizzato da un notevole senso del movimento e non è privo di originali simmetrie. Il punto di vista dal quale si osserva la processione con il papa in primo piano a sinistra, i vescovi, il clero e gli armati, diretti in doppia fila verso San Pietro, si trova all interno dell ala destra del colonnato vaticano. Benché la basilica sia quasi completamente celata, non esistono dubbi sulla sua identità grazie alla raffigurazione della parte sinistra del portico e dell obelisco che ne sono diventati potenti segni identificativi. La prospettiva ardita e la necessità, per coloro che avanzano in processione, di superare a destra il monolite consentono di ribadire il senso di solidità, di fermezza e di affidabilità della Chiesa Romana, riassunte iconicamente dall obelisco, creando allo stesso tempo un duplice colonnato umano, speculare nell andamento a quello architettonico. Anche Giovanni Hamerani affida a un obelisco appena visibile sul rovescio della prima medaglia annuale di Clemente XI ( ; papa dal 29 novembre 24. MCAB, n. 3518, Università, AE-fusione, ø 65,5. In Museo esiste una medaglia uniface dallo stesso rovescio (MCAB, n. 6303, Salina, AE-fusione, ø 65,5); Varriano, J.: Alexander VII, Bernini and the Baroque Papal Medal, Italian Medals, Washington, 1987, p. 259 e fig. 21; Miselli, op.cit., nn. 601 e var MCAB, n. 3519, Università, AE-fusione, ø 63,5; Miselli, op.cit., n MCAB, n. 3731, Università, AE dorato-fusione, ø 102,5. Cfr. MCAB, n. 6560, Salina, zinco-fusione, ø 103,5; n. 6561, Salina, AE-fusione, ø 101,5; n. 6562, Salina, AE dorato-fusione, ø 102,5. Vannel, F. e Toderi, G.: La medaglia barocca in Toscana, Firenze, 1987, p. 23, fig. 14; Miselli, W.: Il papato dal 1669 al 1700 attraverso le medaglie, Pavia, 2001, n MCAB, n. 1918, Incerta, AE-coniazione, ø 33. Cfr. MCAB, n. 1453, Palagi o duplicati Univ., AE-coniazione, ø 34; n. 3560, Università, AE-coniazione, ø 33; n. 6343, Salina, AE-coniazione, ø 33,5; n. 6344, Salina, AR-coniazione, ø 33,5. Bartolotti, F.: op. cit., E 668 (la medaglia è datata al 1668). 1740

5 SUGGESTIONI CULTURALI E SOPRAVVIVENZE ICONOGRAFICHE DELL ANTICO EGITTO NELLA MEDAGLISTICA ITALIANA DEL XVII SECOLO 1700) (figg ) 28 lo stesso significato di fermezza, che in questo caso lo Stato della Chiesa e il suo pontefice devono avere nei confronti della turbolenta situazione politica europea, prefiggendosi il difficile obbiettivo di tutelare una pace a rischio per la successione sul trono di Spagna di Filippo d Angiò a Carlo II. La medaglia, che ha al dritto il busto di Clemente XI a sinistra, con tiara e piviale ornato da San Paolo, e la leggenda CLEMENS.XI -.PONT.MAX.ANNO.I., reca al rovescio la Chiesa genuflessa a sinistra, con lo sguardo volto al triangolo dello Spirito Santo e la mano sinistra sulla tiara; subito dietro, una tripla croce è appoggiata al basamento, con stemma Albani, di un obelisco appena visibile. Nonostante gli sforzi di Clemente XI, testimoniati dalla leggenda bene augurante.fiat.pax.svper ISRAEL (Salmo 125, 5), la guerra dilaga molto presto, dal 1701 al 1724, portando devastazione in tutta Europa. Per comprendere appieno questa medaglia, è utile menzionarne un altra, databile al diciottesimo anno di Clemente XI e a firma di Ferdinand de Saint Urbain ( ) 29, che ribadisce lo stesso concetto. Infatti, al suo rovescio compaiono tre figure femminili, sedute attorno a un obelisco, di nuovo centrale: a sinistra la Religione o la Fede con la croce e il calice; al centro, la Fermezza con la destra appoggiata all obelisco; a destra, la Giustizia con scettro e bilancia. È la leggenda sopra di loro, ÆTERNA.FIRMITAS - ORBIS.ROMANI., a sottolineare la valenza semantica assunta dal monolite che, nello specifico, sembra riferirsi a una controversia tra il papa e Filippo V di Spagna per la nomina dell arcivescovo di Siviglia 30 ma che, più in generale, evoca le gravi preoccupazioni e le difficoltà affrontate proprio da Clemente XI dopo lo scoppio della guerra in Europa. L incidenza numerica degli obelischi nelle medaglie italiane diminuisce in maniera drastica durante il secolo successivo, in particolare nella seconda metà del XVIII secolo. Obelischi di vario tipo continueranno a essere utilizzati anche in età neoclassica per decorare fontane, giardini, scalinate, portali d ingresso e recinti, in molti casi privati, a Roma e altrove, ma saranno rappresentati su stampe, incisioni e pitture, solo di rado sulle medaglie, perché si attenua la loro importanza simbolica a favore di più generici significati decorativi e architettonici. Saranno altri i soggetti di ispirazione antico-egiziana prediletti dalla medaglistica, ma a questi si dedicherà un ulteriore capitolo della ricerca in corso. 28 MCAB, n. 3757, Università, AE dorato-coniazione, ø 31,5. Cfr. MCAB, n. 1545, Palagi o duplicati Univ., AE-coniazione, ø 32; n. 2554, Verzaglia-Rusconi, AE-coniazione, ø 32; n. 6608, Salina, AE dorato-coniazione, ø 31,5; n. 6609, Salina, AR-coniazione, ø 31,5. Bartolotti, F.: op. cit., E 701; Miselli, W.: Il Papato dal 1700 al 1730 attraverso le medaglie, Torino, 1997, n La medaglia non è conservata nel Medagliere di Bologna, che possiede invece quella per l abate Jean Paul Bignon ( ), sempre a firma di Ferdinand de Saint Urbain e dallo stesso rovescio (MCAB, n. 9643, Salina, AE-coniazione, ø 56). 30. Miselli, W.: Il Papato dal 1700 al 1730 attraverso le medaglie, Torino, 1997, n. 115 e n

6 1742

Fontane e piazze di Roma

Fontane e piazze di Roma Fontane e piazze di Roma Fontana di Trevi Piazza di Spagna Piazza Montecitorio Piazza della rotonda e Pantheon Piazza Navona 1 FONTANA DI TREVI La fontana è stata disegnata nel 1732 dall architetto Nicolò

Dettagli

1 giorno. 3 Giorno. 4 Giorno

1 giorno. 3 Giorno. 4 Giorno Roma ed ASsisi Taste and Slow Italy - Trasimeno Travel Sas, Via Novella 1/F, 06061 Castiglione del Lago, Perugia. Tel. 075-953969, Fax 075-9652654 www.tasteandslowitaly.com - info@tasteandslowitaly.com

Dettagli

La chiesa, edificio di ieri e di oggi

La chiesa, edificio di ieri e di oggi La chiesa, edificio di ieri e di oggi Verso il III secolo l Ecclesiae domestica si trasforma in Domus Ecclesiae. L edificio ha la forma di un abitazione romana con il piano superiore destinato agli alloggi

Dettagli

Lot 201: Paolo V. Paolo V. Sommo Pontefice 1605-1621. Camillo Borghese di Roma. Completamento della Cappella Paolina del... Estimate: 500 CHF Lot unsold Lot 202: Paolo V. Paolo V. Sommo Pontefice 1605-1621.

Dettagli

FOTO DEL LAZIO. "Colosseo", in origine conosciuto col nome di "Anfiteatro Flavio" (foto miste).

FOTO DEL LAZIO. Colosseo, in origine conosciuto col nome di Anfiteatro Flavio (foto miste). FOTO DEL LAZIO Roma: come allora, ancora "caput mundi"... (parte I delle foto) Pini alla fermata della metropolitana "Anagnina" (nella prima foto) / "Piazza della Repubblica" (nella seconda foto) / "Teatro

Dettagli

Associazione Culturale. I Gatti del Foro

Associazione Culturale. I Gatti del Foro Associazione Culturale I Gatti del Foro L Associazione I Gatti del Foro propone alle scuole medie inferiori una serie di visite guidate concepite per gli alunni delle classi 1ª, 2ª e 3ª. L intento è quello

Dettagli

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE

PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO STATUA DEL MOSE ARCO DI TITO SINAGOGA PIAZZA SAN PIETRO BASILICA DI SAN PIETRO CAPPELLA SISTINA GUARDIE SVIZZERE CASTEL S.ANGELO PANTHEON STATUA DEL MOSE COLOSSEO S. GIOVANNI IN LATERANO PALAZZO DEL QUIRINALE STATUA DI

Dettagli

R O M A Archeologica, Cristiana, Barocca

R O M A Archeologica, Cristiana, Barocca Associazione culturale Bareggese Via Don Biella 2 Bareggio (MI) P. IVA : 07178300963 www.numtuccinsema.it L associazione culturale Bareggese P r o p o n e T o u r d i c i n q u e g i o r n i R O M A Archeologica,

Dettagli

Il grande teatro di Roma, tra obelischi, acque, fontane, alluvioni, chiese, papi e imperatori

Il grande teatro di Roma, tra obelischi, acque, fontane, alluvioni, chiese, papi e imperatori Istituto Tecnico per il Turismo LIVIA BOTTARDI Via Petiti, 97 Roma Prof. Salvatore Liguori (Geografia Turistica) PIAZZA NAVONA E L ACQUA VERGINE Il grande teatro di Roma, tra obelischi, acque, fontane,

Dettagli

Architettura plateresca

Architettura plateresca SALAMANCA Geografia e storia Geografia 800 m s.l.m. 190.000 abitanti ca. Regione della Castilla y Leon Sulle rive del fiume Tormes È stata colonia romana (rimane il ponte) 712 invasa dagli Arabi e riconquistata

Dettagli

IL TEATRO DEL SOLE Sezione visite guidate IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma.

IL TEATRO DEL SOLE Sezione visite guidate IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma. IL TEATRO DEL SOLE presenta il dettaglio degli itinerari da noi proposti per la città di Roma. ROMA IMPERIALE Incontro dei partecipanti con le guide davanti all ingresso principale del Colosseo -13.00

Dettagli

Indice dei soggetti. Medaglie p. 1 Conii p. 3 Punzoni p. 5 Medaglie a stampa p. 5. Medaglie

Indice dei soggetti. Medaglie p. 1 Conii p. 3 Punzoni p. 5 Medaglie a stampa p. 5. Medaglie Indice dei soggetti Medaglie p. 1 Conii p. 3 Punzoni p. 5 Medaglie a stampa p. 5 Medaglie Adriano VI. I santi Pietro e Paolo Adriano VI. Incoronazione Pontificia Adriano VI. Sapienza Alessandro VI. Apertura

Dettagli

La santa casta della Chiesa (fonte: LA SANTA CASTA DELLA CHIESA di Claudio Rendina)

La santa casta della Chiesa (fonte: LA SANTA CASTA DELLA CHIESA di Claudio Rendina) La santa casta della Chiesa (fonte: LA SANTA CASTA DELLA CHIESA di Claudio Rendina) I dati riportati nel libro si riferiscono alla data del 31 dicembre 2008 Quadro di sintesi della struttura organizzativa:

Dettagli

Ch er mercordí a mmercato, ggente mie, sce siino ferravecchi e scatolari, rigattieri, spazzini, bbicchierari, stracciaroli e ttant antre marcanzie, nun c è ggnente da dí. Ma ste scanzìe da libbri, e sti

Dettagli

ELENCO OPERE. 15. C. Rainaldi Veduta di S. Agnese in Agone, 1652 Mm. 432 x 1390

ELENCO OPERE. 15. C. Rainaldi Veduta di S. Agnese in Agone, 1652 Mm. 432 x 1390 ELENCO OPERE VIENNA ALBERTINA 1. Francesco Borromini Schizzo con le misure di S. Pietro, 1631 Mm. 263 x 394 2. Gian Lorenzo Bernini Studi per il coronamento del Baldacchino, 1631 3. Francesco Borromini

Dettagli

MEDAGLIE. 992 riduzione al 50%

MEDAGLIE. 992 riduzione al 50% MEDAGLIE 990 991 990 CREMONA - Luigi XIV (1643-1715) Medaglia 1702 - Busto a d. - R/ Antico guerriero sta per trafiggere un nemico - Opus I. Mauger CU Ø 41 mm Leggera ossidazione al R/ qfdc 200 991 MANTOVA

Dettagli

II. LO SPIRITO SANTO AL VERTICE DELLA CHIESA

II. LO SPIRITO SANTO AL VERTICE DELLA CHIESA II. LO SPIRITO SANTO AL VERTICE DELLA CHIESA 1 La Cattedra di San Pietro (in latino Cathedra Petri) è un trono ligneo del IX secolo, che la leggenda medievale identifica con la cattedra vescovile appartenuta

Dettagli

Basilica di San Pietro

Basilica di San Pietro INDICE 1. Basilica di San Pietro 2. Roma del Caravaggio 3. MAXXI Museo 4. Castel Romano Designer Outlet 5. Roma sotterranea 6. Roma Imperiale 7. Musei Vaticani& Cappella Sistina 8. Ostia Antica 9. Palazzo

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

L ARCHITETTURA GOTICA

L ARCHITETTURA GOTICA L ARCHITETTURA GOTICA LE ORIGINI DEL GOTICO Per architettura gotica si intende quell architettura nata in Francia, poi sviluppatasi in Germania e diffusasi in tutto il continente europeo, a partire dal

Dettagli

LAVORO IN CLASSE PRIMA DELL USCITA DIDATTICA LA PIAZZA RELIGIOSA: PIAZZA SAN PIETRO

LAVORO IN CLASSE PRIMA DELL USCITA DIDATTICA LA PIAZZA RELIGIOSA: PIAZZA SAN PIETRO LAVORO IN CLASSE PRIMA DELL USCITA DIDATTICA LA PIAZZA RELIGIOSA: PIAZZA SAN PIETRO Come sempre, prima delle uscite didattiche relative al progetto Roma in tasca, le maestre Nina e Ornella ci parlano della

Dettagli

ITINERARI Open Bus Pellegrini in bus nella Roma Cristiana

ITINERARI Open Bus Pellegrini in bus nella Roma Cristiana ITINERARI Open Bus Pellegrini in bus nella Roma Cristiana Gli Open Bus Roma Cristiana circolano in tutto il centro di Roma con le loro fermate disposte strategicamente nei principali punti di interesse

Dettagli

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda

La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda La vecchia chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Giuda Nel corso dei secoli, la vecchia parrocchiale di Sovico, subì notevoli trasformazioni. Dalle notizie esistenti, sappiamo che già nel XII secolo,

Dettagli

L arte paleocristiana

L arte paleocristiana Storia dell Arte docente : Prof.ssa Addolorata RICCO L arte paleocristiana Il nuovo nella continuità della civiltà romana Panorama cronologico dei primi 6 secoli di cristianesimo Date importanti per il

Dettagli

MERCATI DI TRAIANO - MUSEO DEI FORI IMPERIALI

MERCATI DI TRAIANO - MUSEO DEI FORI IMPERIALI 1 MUSEI CAPITOLINI Le collezioni dei Musei Capitolini - itinerario - La Pinacoteca Capitolina - Il Tabularium e la Galleria Lapidaria - Il Palazzo dei Conservatori - Mito e storia nelle collezioni di Palazzo

Dettagli

I Cristiani e gli Ebrei

I Cristiani e gli Ebrei I Cristiani e gli Ebrei La casa del Papa: Basilica di San Pietro e Musei Vaticani Le catene di San Pietro e la neve estiva nella Basilica di San Pietro in vincoli e nella Basilica di Santa Maria Maggiore

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

Roma. Visita guidata a. A Roma con Agoal. all udienza generale di Papa Francesco. dal 28 al 30 Ottobre 2014. www.agoal.it.

Roma. Visita guidata a. A Roma con Agoal. all udienza generale di Papa Francesco. dal 28 al 30 Ottobre 2014. www.agoal.it. A Roma con Agoal Visita guidata a Roma dal 28 al 30 Ottobre 2014 Roma, cuore della cristianità cattolica, e unica città al mondo a ospitare al proprio interno uno stato straniero, è la città con la più

Dettagli

BERNINI E LA NUOVA ROMA. Pearson Italia

BERNINI E LA NUOVA ROMA. Pearson Italia L'artista dei papi Autoritratto, olio su tela, 53x43 cm, 1638 ca. Roma, Galleria Borghese. Gian Lorenzo Bernini (Napoli 1598 - Roma 1680), è considerato già alla sua epoca l'architetto, lo scultore e il

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

IL BILANCIO INTEGRATO ENTI

IL BILANCIO INTEGRATO ENTI IL BILANCIO INTEGRATO ENTI Santa Sede Carità Santa Sede Curia Santa Sede Pastorale Stato Città Vaticano Governatorato SCV Direzioni Uffici Direzione della Ragioneria dello Stato Direzione dei Servizi generali

Dettagli

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza

La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza La chiesa della Madonna di Campagna a Pallanza A nord di Pallanza, in posizione comoda da raggiungere anche dalle località di Suna e Intra, ai piedi del Monte Rosso, sorge la celebre e bella struttura

Dettagli

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA

Vol I, pp. 176-217. ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA Vol I, pp. 176-217 ARTE PALEOCRISTIANA BIZANTINA e BARBARICA II sec. 476 d.c. Decadenza dell impero romano Dal II sec. al 476 è il periodo della decadenza dell impero romano L esercito era incapace di

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze

CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze CITY BOOK Guida Turistica sul Centro Storico della città di Firenze pubblicazione gratuita realizzata da qualità nei servizi per il turismo ITINERARIO TURISTICO/CULTURALE nel Centro Storico di Firenze

Dettagli

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni

ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE. Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni ANDRANO PATRIMONIO CULTURALE TERRITORIALE Si richiede di verificare la bontà delle informazioni e di suggerire eventuali beni territoriali che fossero sfuggiti al censimento. Cripta dello Spirito Santo

Dettagli

BERNINI E BORROMINI. Rivalità e Trionfo del Barocco

BERNINI E BORROMINI. Rivalità e Trionfo del Barocco BERNINI E BORROMINI Rivalità e Trionfo del Barocco Introduzione BERNINI BORROMINI Nascita: Napoli/1598 Figlio di scultore (Pietro Bernini) Impara l arte dal padre Grande talento artistico Personalità estroversa

Dettagli

ROMA E LA CAMPAGNA ROMANA

ROMA E LA CAMPAGNA ROMANA Programma di Visite culturali per l anno 2015 ROMA E LA CAMPAGNA ROMANA ALLA SCOPERTA DEL PATRIMONIO CULTURALE in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Castel San Pietro Romano Assessorato alla

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

La chiesa primitiva e l Impero Romano

La chiesa primitiva e l Impero Romano La chiesa primitiva e l Impero Romano L Impero Romano La situazione dell Impero L Impero romano e l Ellenismo 323 a.c.-1 sec. d.c. Il Giudaismo tradizionale e quello ellenizzato. Impero Romano: circa 50

Dettagli

Il teatro a Roma e nel mondo romano

Il teatro a Roma e nel mondo romano Il teatro a Roma e nel mondo romano Il Mediterraneo Romano nel II secolo d. C. e la diffusione dei teatri nelle province romane Per quanto riguarda gli edifici teatrali romani, è necessario fare alcune

Dettagli

Museo dei Papi. Padova. www.museodeipapi.it

Museo dei Papi. Padova. www.museodeipapi.it Museo dei Papi Padova www.museodeipapi.it Il Progetto Il progetto del Museo dei Papi nasce dal giovane Ivan Marsura impegnato già da anni nella ricerca di materiale originale appartenuto ai Pontefici della

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

PIETRE VIVE DELLA CHIESA L appartenenza alla Chiesa come proposta di vita buona

PIETRE VIVE DELLA CHIESA L appartenenza alla Chiesa come proposta di vita buona PIETRE VIVE DELLA CHIESA L appartenenza alla Chiesa come proposta di vita buona Introduzione alla nuova edizione - Non ha Dio come padre chi non ha la Chiesa come madre. La celebre intuizione di san Cipriano

Dettagli

UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI

UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI UNITA FORMATIVA: IL CRISTIANESIMO LE CONFESSIONI CRISTIANE: ORTODOSSI E RIFORMATI TSC: L alunno si confronta con l esperienza religiosa e distinge la specificità di salvezza del Cristianesimo; identifica

Dettagli

Il Cinquecento a Napoli

Il Cinquecento a Napoli SEZIONE IV Il Cinquecento a Napoli 14 15 16 VETRINE 14 Napoli tra Francia e Spagna 15 L età di Carlo V 16 L età di Filippo II Sala B 95 VETRINA 14 Napoli tra Francia e Spagna Zecche presenti in vetrina

Dettagli

Prof. Arch.Vincenzo Zucchi Politecnico di Milano - Italia. Malaga 22 marzo 2006

Prof. Arch.Vincenzo Zucchi Politecnico di Milano - Italia. Malaga 22 marzo 2006 Prof. Arch.Vincenzo Zucchi Politecnico di Milano - Italia Malaga 22 marzo 2006 Atene: Agorà, 300 a.c. Atene: Agorà, alla fine dell età ellenistica Atene: Agorà, II sec. d. C. Assi fondamentali della centuriazione

Dettagli

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi

www.crescerealmuseo.it Museo Civico A.Parazzi Viadana Civico A.Parazzi Il Civico A. Parazzi è collocato nel Mu.Vi., edificio che ospita altre istituzioni culturali ( della Città A. Ghinzelli, Biblioteca, Galleria d Arte Moderna e Contemporanea, Ludoteca,

Dettagli

MAO. Scuola dell infanzia e primaria (3-11 anni)

MAO. Scuola dell infanzia e primaria (3-11 anni) SCUOLE al MUSEO Proposte didattiche 2014-2015 Fondazione Torino usei Palazzo adama Borgo edievale Attività a cura del Theatrum Sabaudiae Torino MAO Le collezioni del Museo d'arte Orientale raccontano importanti

Dettagli

cd centro documentazione

cd centro documentazione cd centro documentazione Turismo scolastico di puccy paleari / elena pollastri Basilica S. Pietro al Monte Oratorio S. Benedetto sopra Civate ieri nello spazio Viabilità Dov è oggi nel tempo fuori Basilica

Dettagli

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura

San Pietro di Feletto e i suoi dintorni. Arte e Cultura San Pietro di Feletto e i suoi dintorni Arte e Cultura Millenaria Pieve di San Pietro La Pieve di San Pietro, eretta intorno all anno Mille, è uno scrigno d arte e di storia. L ampio porticato ed il campanile

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Folder Sede Vacante 2013. Folder Benedictus PP. XVI Renuntiat Ministerio Petrino

Folder Sede Vacante 2013. Folder Benedictus PP. XVI Renuntiat Ministerio Petrino Comunicato del 28 febbraio 2013 Il Servizio Poste Vaticane informa che presso tutti i propri Uffici postali sono disponibili i seguenti prodotti. Folder Sede Vacante 2013 Il folder contiene due buste Sede

Dettagli

C IT T À di T U R S I. Provincia di Matera AVVISO PUBBLICO

C IT T À di T U R S I. Provincia di Matera AVVISO PUBBLICO C IT T À di T U R S I Provincia di Matera Tursi, 07 Settembre 2015 AVVISO PUBBLICO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE PER LA SELEZIONE DI OPERE D ARTE FINALIZZATE ALLA DIVULGAZIONE DEL PATRIMONIO

Dettagli

Roma Data di pubblicazione: 25/08/2015

Roma Data di pubblicazione: 25/08/2015 Roma Data di pubblicazione: 25/08/2015 Tag più popolari Arte e cultura Enogastronomia Mete romantiche Mete per la famiglia Shopping Viaggi studio Bici friendly Caotica Cosmopolita Costosa Divertente Elegante

Dettagli

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo.

CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. CANTIERE CULTURA: dal dire al fare pubblico e privato. ricerca e tecnologia. turismo. Nuove opportunità di lavoro. innovazione per le smart cities Recupero, conservazione e prevenzione. Il caso del complesso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

ELENCO OPERE E PERCORSO MOSTRA

ELENCO OPERE E PERCORSO MOSTRA ELENCO OPERE E PERCORSO MOSTRA CAPOLAVORI TRA CAPOLAVORI Capolavori della grafica di Leonardo 1. Studi per viti idrauliche e ruote mosse dall acqua, con altri disegni di congegni circa 1480-1482, penna

Dettagli

ALLEANZA ASSICURAZIONI

ALLEANZA ASSICURAZIONI ALLEANZA ASSICURAZIONI Cinquantesimo anniversario della fondazione 1935-1985 Ø mm. 70 - Bronzo Autore: F. Bodini - Coniazione: Soc. S. Johnson. D: (Anepigrafe) Scena d amore filiale. R: ALLEANZA ASSICURAZIONI

Dettagli

Cattedrale de Santiago de Compostela. Cattedrale di Santiago de Compostela Lucas Soto Alonso

Cattedrale de Santiago de Compostela. Cattedrale di Santiago de Compostela Lucas Soto Alonso Cattedrale de Santiago de Compostela Cattedrale di Santiago de Compostela Cattedrale di Santiago de Compostela Address: Piazza dell Obradoiro City: Santiago de Compostela Region: Galizia Country: Spagna

Dettagli

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE

IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE. Disegno e Storia dell Arte_PATRIMONIO CULTURALE IL PATRIMONIO CULTURALE ED AMBIENTALE IL PATRIMONIO CULTURALE di solito indica quell insieme di cose, mobili ed immobili, dette più precisamente beni, che per il loro interesse pubblico e il valore storico,

Dettagli

Una collezione di medaglie (zecca di Roma salvo diversa indicazione)

Una collezione di medaglie (zecca di Roma salvo diversa indicazione) Una collezione di medaglie (zecca di Roma salvo diversa indicazione) 412 413 412 Martino V Oddone Colonna di Roma, 1417-1431. Medaglia di restituzione sec. XVII opus G. Paladino. Modesti I, 5. Æ gr. 32,87

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare.

Ci hanno impressionato le grandi fosse rotondeggianti dove i romani facevano la calce: le calcare. Secondo noi le cose significative della zona archeologica di Villa Clelia sono molte: innanzitutto la cappella di San Cassiano, di cui oggi restano solo le fondamenta in sassi arrotondati, di forma quadrata.

Dettagli

didattica@zetema.it www.sovraintendenzaroma.it www.zetema.it; www.museiincomuneroma.it Date e orari sono suscettibili di variazioni

didattica@zetema.it www.sovraintendenzaroma.it www.zetema.it; www.museiincomuneroma.it Date e orari sono suscettibili di variazioni I MUSEI MUSEI CAPITOLINI I Musei Capitolini: un percorso guidato d insieme alle opere del Palazzo dei Conservatori, del Palazzo Nuovo e della Galleria Lapidaria Impariamo a ri-conoscere Dei, eroi e figure

Dettagli

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto)

Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015. PROGRAMMA (effettivamente svolto) Liceo Artistico Pedagogico Sociale G. Pascoli, Bolzano ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA (effettivamente svolto) Insegnate: Prof. MARCO PINAMONTI Classi: 2E, 3E, 3D, 3P, 4E/D, 4P, 5P, 5E Materia: STORIA

Dettagli

Percorsi bibliografici

Percorsi bibliografici Percorsi bibliografici nelle collezioni della Biblioteca del Senato Biblioteca del Senato Giovanni Spadolini 2003 Il Palazzo e la Galleria Doria Pamphilj 2013 10ANNI DI APERTURA AL PUBBLICO Il Palazzo

Dettagli

274. Leone XIII, arg., mm. 43,5, gr. 34,68, Anno XXVI, di Francesco. Bianchi, anniversario del 25 anno di pontificato, Bart. 902, molto rara, FDC 900

274. Leone XIII, arg., mm. 43,5, gr. 34,68, Anno XXVI, di Francesco. Bianchi, anniversario del 25 anno di pontificato, Bart. 902, molto rara, FDC 900 274. Leone XIII, arg., mm. 43,5, gr. 34,88, Anno XXV, di Francesco Bianchi, anniversario del 25 anno di pontificato, Bart. 902, molto rara, FDC 900 275. Leone XIII, arg., mm. 43,5, gr. 34,68, Anno XXVI,

Dettagli

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO PROPOSTA DI PROGETTO DIDATTICO Anno scolastico 2014/2015 VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO (PROPOSTA INTERATTIVA SCUOLA-TERRITORIO ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DIRETTA DEI MONUMENTI ) Discipline: Storia/Arte

Dettagli

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA

LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA LA SCUOLA IN MUSEO - PER IL TRIENNIO DELLA SCUOLA PRIMARIA Per accompagnare e approfondire l insegnamento scolastico delle antiche civiltà, si propone una serie incontri che si potranno adottare o per

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO

Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Umanità dell'unesco SOFIA SILVIA ZAIN TIZIANO Patrimonio dell' Unesco quando e perché Firenze è la città artistica per eccellenza, patria di molti personaggi che hanno fatto la storia

Dettagli

PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870

PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870 PIAZZA VENEZIA LA PICCOLA PIAZZA VENEZIA, NEL 1870 A DESTRA, PALAZZO VENEZIA; IN FONDO, PALAZZETTO VENEZIA CHE SARA INTERAMENTE SMONTATO E RIMONTATO ALCUNE DECINE DI METRI PIU INDIETRO PER DARE SPAZIO

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura

Prima sala PAOLO RUBBOLI (1838-1890) - Sala della foggiatura IL MUSEO RUBBOLI A GUALDO TADINO Lo scorso 15 gennaio è stato inaugurato a Gualdo Tadino il Museo Rubboli. Allestito negli antichi locali ottocenteschi dell opificio, ospita un importante collezione di

Dettagli

Crisi economica e guerre distruttrici aprono il Secolo, che vede il predominio della Francia di Luigi XIV e il crollo della potenza Spagnola.

Crisi economica e guerre distruttrici aprono il Secolo, che vede il predominio della Francia di Luigi XIV e il crollo della potenza Spagnola. SEICENTO Crisi economica e guerre distruttrici aprono il Secolo, che vede il predominio della Francia di Luigi XIV e il crollo della potenza Spagnola. Anche in Italia ci fu crisi economica e sociale, dovuta

Dettagli

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi battaglia di Azio 31 a.c. Ottaviano padrone di Roma Con la sconfitta di Marco Antonio ad Azio nel 31 a.c., Ottaviano rimane il solo padrone di Roma. OTTAVIANO

Dettagli

LA RIFORMA PROTESTANTE

LA RIFORMA PROTESTANTE LA RIFORMA PROTESTANTE LE CAUSE DELLA RIFORMA interessi temporali dei papi corruzione diffusa crisi della chiesa grande indulgenza 1517 pubblicazione tesi di Lutero 1. scontro tra principi e imperatore

Dettagli

Tour dell umbria. Dal 6 all 8 GIUGNO 2014 PROGRAMMA. Veduta aerea di Gubbio: a sinistra della piazza si riconosce il medievale Palazzo dei Consoli

Tour dell umbria. Dal 6 all 8 GIUGNO 2014 PROGRAMMA. Veduta aerea di Gubbio: a sinistra della piazza si riconosce il medievale Palazzo dei Consoli ASSOCIAZIONE CULTURALE ITINERARI Venerdì 6 giugno TELGATE Organizza un Tour dell umbria Dal 6 all 8 GIUGNO 2014 PROGRAMMA Ore 6.30: Partenza dal Piazzale del mercato di Telgate alla volta di Gubbio (PG).

Dettagli

Arco. nella storia, nella natura. Itinerario di visita alla città

Arco. nella storia, nella natura. Itinerario di visita alla città Arco nella storia, nella natura Itinerario di visita alla città La visita ad Arco può cominciare, appena superato il ponte sul fiume Sarca, nella piazzetta San Giuseppe, all inizio di via G. Segantini.

Dettagli

DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015

DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015 DIPARTIMENTO DISEGNO E STORIA DELL ARTE Anno scolastico 2014-2015 Docenti: Prof.ssa Rosa BERTIERO Prof.ssa Donatella CARPINTIERI Prof.ssa Daniela CASAVECCHIA Prof. Salvatore PICCIOLO Prof.ssa VIOLA Dopo

Dettagli

UN PERCORSO TRA SENSORIALITÀ E FRAMMENTI

UN PERCORSO TRA SENSORIALITÀ E FRAMMENTI UN PERCORSO TRA SENSORIALITÀ E FRAMMENTI La passeggiata si svolge, attraverso i rioni di Campo Marzio, Colonna e Pigna, nel cuore barocco di Roma. Il punto di partenza è la piazza di San Lorenzo in Lucina.

Dettagli

COMPLESSO SANTO SPIRITO IN SASSIA ROMA (XV sec.)

COMPLESSO SANTO SPIRITO IN SASSIA ROMA (XV sec.) COMPLESSO SANTO SPIRITO IN SASSIA ROMA (XV sec.) SOMMARIO Introduzione e Cenni Storici Perchè il Vostro Evento al Complesso Monumentale Santo Spirito Polo Congressuale Planimetria Generale Spazi Monumentali:

Dettagli

In origine si trattava di una loggia aperta, che ha subito modifiche

In origine si trattava di una loggia aperta, che ha subito modifiche La Veranda La sala interna della Veranda dispone solitamente di 13 tavoli che possono ospitare da due a dodici persone con possibili diverse sistemazioni a Vostra scelta. Potete scegliere il tavolo a voi

Dettagli

Comune di Cogoleto Provincia di Genova. REGOLAMENTO per l'uso dello stemma, del gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere

Comune di Cogoleto Provincia di Genova. REGOLAMENTO per l'uso dello stemma, del gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere Comune di Cogoleto Provincia di Genova REGOLAMENTO per l'uso dello stemma, del gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere Articolo 1 Scopo CAPO I SCOPO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE

Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE Comune di Rieti Provincia di Rieti REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DEL GONFALONE, DELLA FASCIA TRICOLORE E DELLE BANDIERE Emendato ed approvato con delibera del Consiglio comunale n. 19 del 25/02/2009 1

Dettagli

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico

La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Gli affreschi La chiesa di S. Giovanni ai campi conserva sulla muratura esterna e all interno una serie di affreschi di notevole valore storico-artistico Affreschi dell abside maggiore Entro una mandorla,

Dettagli

Cognome : - Nome : - Istituto scolastico : - Ho visitato le catacombe il --

Cognome : - Nome : - Istituto scolastico : - Ho visitato le catacombe il -- IT Cognome : - Nome : - Istituto scolastico : - Ho visitato le catacombe il -- Realizzato da Catacombe di San Sebastiano tutti i diritti riservati www.catacombe.org - twitter @catacombsrome Seguimi alla

Dettagli

N.B.: Il programma aggiornato è consultabile sul sito www.museiincomuneroma.it

N.B.: Il programma aggiornato è consultabile sul sito www.museiincomuneroma.it ATTIVITA DIDATTICHE aprile - giugno 2014 SABATO 5 APRILE Casa Museo Alberto Moravia Effetti ed Affetti. L opera e la personalità di Moravia attraverso gli oggetti della sua casa, libri, ritratti, opere

Dettagli

Il grande teatro di Roma, tra obelischi, acque, fontane, alluvioni, chiese, papi e imperatori

Il grande teatro di Roma, tra obelischi, acque, fontane, alluvioni, chiese, papi e imperatori Istituto Tecnico per il Turismo LIVIA BOTTARDI Via Petiti Roma Prof. Salvatore Liguori (Geografia) CAMPO MARZIO PIAZZA NAVONA, PANTHEON, S.M. SOPRA MINERVA Il grande teatro di Roma, tra obelischi, acque,

Dettagli

L impero cristiano del IV d.c. COSTANTINO

L impero cristiano del IV d.c. COSTANTINO L impero cristiano del IV d.c. COSTANTINO Flavius Valerius Costantinus Nasce a Naissus (nell attuale Serbia) nel 274 d.c. Muore a Nicomedia nel 337 d.c. Predecessore: Costanzo Cloro Successore: Costantino

Dettagli

La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro.

La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro. ! La Chiesa di Sant Aniello a Caponapoli : un ponte tra passato, presente e futuro.... solo a partire da uno sguardo a ritroso che sa di non poter mai cogliere il passato così com era, può nascere un nuovo

Dettagli

BASILICA DI SANT APOLLINARE

BASILICA DI SANT APOLLINARE BASILICA DI SANT APOLLINARE Restauro degli arredi in legno del presbiterio Quasi millecinquecento anni di storia: Secondo un'antica tradizione, Sant Apollinare fu il primo vescovo di Ravenna, consacrato

Dettagli

Sant Ignazio di Loyola San Teodoro di Amasea San Tommaso d Aquino Cinque Santi La Sacra Famiglia

Sant Ignazio di Loyola San Teodoro di Amasea San Tommaso d Aquino Cinque Santi La Sacra Famiglia 1214 1215 1214 Sant Ignazio di Loyola (Sec. XVIII) MEDAGLIA IN AE D/Sant Ignazio rivolto a s. con il libro aperto S.IGN DE. LOYOLA. SOC.I R/San Giovanni sulle nubi con le braccia aperte, intorno i cherubini

Dettagli

UTILIZZO DEL LOGO DI FONDAZIONE E DELL ENTE DI CERTIFICAZIONE

UTILIZZO DEL LOGO DI FONDAZIONE E DELL ENTE DI CERTIFICAZIONE PAGINA 1 DI 11 UTILIZZO DEL LOGO DI FONDAZIONE E DELL ENTE DI CERTIFICAZIONE 1. SCOPO... 2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 3. RIFERIMENTI... 2 4. EVOLUZIONE STORICA... 2 5. REGOLE DI UTILIZZO DEL LOGO DI

Dettagli