CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO"

Transcript

1 APPALTO SERVIZIO DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE DELLA COSTA TIRRENICA RICADENTE NEL COMUNE DI MARATEA E DELLA ZONA LACUALE DEL VULTURE. PERIODO MAGGIO APRILE 2011 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Potenza 04/03/2010 ILDIRIGENTE (Ing.A.Santoro)

2 ART. 1 Oggetto L appalto ha per oggetto il servizio di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione della costa tirrenica ricadente nel comune di Maratea e della zona lacuale del Vulture. ART. 2 Importo e durata dell appalto L importo complessivo del corrispettivo per la gestione del servizio ammonta a ,00 (sessantacinquemila/00), IVA compresa. Il termine utile entro il quale dovranno essere ultimati i lavori viene stabilito in giorni 365 (trecentosessantacinque) naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori. ART. 3 Carattere del servizio Il servizio oggetto dell appalto è da considerarsi, ad ogni effetto, servizio pubblico e per nessuna ragione potrà essere sospeso o abbandonato. In caso di sospensione o abbandono anche parziale, la stazione Appaltante, eccettuati i casi di forza maggiore e salvo il diritto di sciopero dei lavoratori dipendenti, potrà sostituirsi per l esecuzione d ufficio, in danno e a spese dell Appaltatore e/o applicare le ammende previste dal presente Capitolato. ART.4 Ambito territoriale e Organizzazione degli interventi AMBITO TERRITORIALE L ambito territoriale nel quale gli interventi di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione devono essere effettuate comprende le aree di seguito indicate: COSTA TIRRENICA DELLA BASILICATA (Comune di Maratea) o Frazioni marine: Acquafredda, Cersuta, Fiumicello, Porto, Marina e Castrocucco; o Frazioni montane: Colla, Curzo, Altavalle, Campo, Massa, Brefaro, Santa Caterina e Maratea città; o Canali: Canale dell Arena, Canale Zifeno, Canale la Monaca, Canale del Sorcio, Canale degli Zingari e Canale del Porco; o Valloni: Vallone del Triolo, Vallone Pontenuro, Vallone della Pernia, Vallone della Mantenia, Vallone delle Granfie, Vallone dell Orsicello e Vallone Chiesa; o Fossi: Fosso Fiumicello, Fosso Pisciotta e Fosso Profiti; o Spiagge: tutte le spiagge e calette comprese tra Acquafredda e Castrocucco raggiungibili da terra e da mare; o Discarica RSU e Cassonetti di raccolta RSU Capitolato Speciale d Appalto 2

3 ZONA LACUALE DEL VULTURE (Comune di Atella e Comune di Rionero in Vulture) o Laghi di Monticchio: insediamenti commerciali, cassonetti N.U., servizi igienici pubblici, impianti di depurazione (località San Vito). In ottemperanza a quanto disposto dall art. 11 del Regolamento della riserva naturale del lago piccolo di Monticchio, per le aree soggette a carico antropico ricadente in detto territorio dovrà essere previsto l uso esclusivo di prodotti ad alta biodegradabilità e caratterizzati da bassa tossicità. Tale specificità dovrà essere controllata e attestata dagli organi sanitari competenti. ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI (personale, attrezzature, prodotti da impiegare e numero di interventi) PERSONALE La Ditta aggiudicataria dovrà garantire la disponibilità contemporanea di tutte le unità operative previste, per le quali non è possibile prevedere a priori un impegno stagionale complessivo essendo lo sviluppo e l evolversi delle infestazioni da trattare imprevedibile nel medio e lungo periodo. Ogni unità operativa dovrà essere composta da almeno due operatori. Inoltre la Ditta dovrà impegnarsi, salvo casi particolari ed evenienze di forza maggiore, a svolgere il servizio sempre con gli stessi operatori al fine di poter contare su personale che abbia acquisito una buona conoscenza dei siti da trattare. Si richiede inoltre che ciascuna unità operativa addetta ai trattamenti sia dotata di telefono portatile. ATTREZZATURE I trattamenti insetticidi dovranno essere effettuati utilizzando preferibilmente atomizzatori che permettono interventi a basso volume. Si richiede inoltre la disponibilità di : 1) almeno n. 1 unità operativa con mezzo fuoristrada dotato di: - atomizzatore a cannone direzionabile (da usare per esigenze particolari anche solo su espressa richiesta del Comune interessato.); - lancia libera con tubo flessibile di lunghezza minima di 50 m; - pompa autoadescante idonea all effettuazione di rifornimenti idrici direttamente dai corsi d acqua; - serbatoio per il prodotto da irrorare della capacità di almeno 300 litri; - pompa spalleggiata a caricamento manuale con serbatoio della capacità minima di 10 litri per eventuali trattamenti di aree non percorribili con il mezzo 4x4; 2) almeno n. 1 unità operativa con mezzo Nautico: per interventi via mare, idoneo all uso e che dovrà operare secondo le modalità stabilite dalle Autorità Marittime competenti; In caso di guasti dei mezzi o delle attrezzature la Ditta aggiudicataria è tenuta ugualmente a svolgere i servizi utilizzando un mezzo od un attrezzatura di scorta. Capitolato Speciale d Appalto 3

4 PRODOTTI DA IMPIEGARE La Ditta aggiudicataria dovrà fornire esclusivamente prodotti commerciali regolarmente registrati ed autorizzati dal Ministero della Salute e utilizzarli secondo le modalità di applicazione e i dosaggi indicati nei decreti di autorizzazione. A) TRATTAMENTI ADULTICIDI AD AZIONE ABBATTENTE CONTRO LE MOSCHE, LE ZANZARE E LE BLATTE Per la disinfestazione adulticida dovranno essere utilizzati insetticidi appartenenti al gruppo dei piretroidi come deltametrina, permetrina,cipermetrina, tetrametrina, ecc.. B) TRATTAMENTI ANTILARVALI CONTRO LE ZANZARE Per i trattamenti antilarvali, in particolare di focolai quali canali, fossi, scoline e aree allagate, dovranno essere utilizzati prodotti microbiologici a base di Bacillus thuringiensis var. israelensis (B.t.i). I trattamenti andranno effettuati con lancia (anche detta mitra ) e motopompa di potenza adeguata a raggiungere il pelo d acqua dei canali di bonifica e delle zone allagate da trattare, o con braccio telescopico. Il formulato a base di B.t.i da impiegare non dovrà essere di produzione anteriore al gennaio Nell'offerta deve essere indicato il/i formulato/i che si intenderà impiegare con relativa scheda tecnica con dichiarazione riportante la data e il lotto di produzione. Per i trattamenti di focolai presenti nei centri abitati e rappresentati in particolare da caditoie, tombini, cunette stradali e similari potranno essere utilizzati anche prodotti a base di regolatori di crescita del tipo Diflubenzuron o altri Derivati dell urea. C) DERATTIZZAZIONE Gli interventi di Derattizzazione presso i luoghi indicati dall area di Monticchio dovranno effettuarsi con uso di: 1. Anticoagulanti (Cumarine, ecc.) 2. Azotorganici (Norbormide, ecc.). NUMERO DEGLI INTERVENTI L aggiudicatario dovrà effettuare,presso i luoghi e secondo i tempi indicati sul calendario di cui al successivo art.5, un numero di interventi non superiore a: a) n 15 trattamenti generali di derattizzazione da effettuare con periodicità quindicinale; b) n 32 trattamenti di disinfestazione ovolarvicida (periodo maggio2010- Aprile 2011); c) n 28 trattamenti di disinfestazione adulticida contro insetti alati e striscianti (periodo maggio Aprile 2011); d) n 20 trattamenti di disinfezione che verranno effettuati tre volte al mese. (periodo maggio Aprile 2011). Capitolato Speciale d Appalto 4

5 I suddetti interventi, fermo restante il numero totale stabilito, potranno variare a vantaggio di singole tipologie, su richiesta dell Ente Appaltante ed in base alle esigenze determinate dall andamento stagionale. ART.5 Calendario degli interventi Il calendario degli interventi e gli orari di effettuazione dovranno essere preventivamente concordati ed autorizzati dalle Amministrazioni Comunali interessate con un preavviso di almeno sette giorni onde consentire l eventuale bonifica di siti ed il preavviso alle popolazioni per le misure di salvaguardia. Lo stesso calendario dovrà essere sottoposto all esame dell Ente Appaltante onde consentire azioni di controllo sull attività. ART.6 Norme di sicurezza La Ditta aggiudicataria dovrà attenersi scrupolosamente a tutte le norme di sicurezza di carattere generale e particolare vigenti o che venissero emanate e si dovrà rendere edotta dei rischi specifici connessi con le attività da svolgere. Sarà compito della Ditta predisporre tutte le disposizioni di sicurezza e tutti i mezzi di prevenzione e di protezione per garantire l incolumità del personale, nonchè applicare tutte le necessarie segnalazioni e informazioni di pericolo previste dalle norme di sicurezza. ART.7 Polizza assicurativa Prima di dare inizio a qualsiasi lavoro e comunque all atto della sottoscrizione del contratto, la Ditta è tenuta, senza che per questo siano limitate le sue responsabilità, a contrarre idonea assicurazione, per tutta la durata dell attività contrattuale, contro tutti i danni alle persone, alle cose di proprietà Pubblica. Privata, delle opere e delle attrezzature, di responsabilità civile verso terzi, con massimali adeguati. La Ditta dovrà fornire all Ente Appaltante copia autentica della polizza assicurativa, prima dell inizio dei lavori. Tale polizza unitamente al presente Capitolato d'appalto, formerà parte integrante del contratto. ART.8 Invariabilità dei prezzi I prezzi in base ai quali sarà pagato il servizio appaltato, risultano dall offerta presentata. Le imprese concorrenti riconoscono di aver preso conoscenza di quanto previsto nel presente Capitolato d'appalto, dei luoghi in cui dovrà essere realizzato il servizio e di avere considerato tutte le condizioni e circostanze che possono avere influito nella determinazione dei prezzi unitari che comunque debbono intendersi fissati dalle Ditte in base a calcoli di loro Capitolato Speciale d Appalto 5

6 convenienza e pertanto sono da considerarsi invariabili e indipendenti da qualunque eventualità che le Ditte non abbiano tenuto presente. ART.9 Indennizzi Non verrà accordato all impresa alcun indennizzo per perdite, avarie o danni che si verificassero durante il corso dei lavori. ART.10 Sicurezza dei lavoratori L impresa dovrà impegnarsi ad adottare nell esecuzione dei lavori tutti i provvedimenti e le cautele necessarie per garantire la vita e l incolumità degli operai, delle persone addette ai lavori stessi e dei terzi, nonché per evitare danni a beni pubblici e privati. Ogni più ampia responsabilità nel caso di infortuni e danneggiamenti qualsiasi ricadrà pertanto sulla Ditta che dovrà rispondere in sede civile e penale restandone sollevata l Ente Appaltante, nonché il personale preposto alla direzione e sorveglianza. L impresa è tenuta a trasmettere all Amministrazione la documentazione di avvenuta denuncia dell appalto agli enti previdenziali, assicurativi ed antinfortunistici. ART.11 Oneri a carico dell'impresa Saranno a totale carico della Ditta aggiudicataria e si intenderanno comunque compresi nel prezzo unitario di aggiudicazione, tutti gli oneri di seguito elencati: - nominare un responsabile tecnico del servizio con competenze specifiche nel settore; - fornire i formulati chimici come meglio specificato all'art. 4 lettere A, B, C. - fornire tutti i materiali di consumo (carburanti, lubrificanti, ecc.) idonei al funzionamento dei mezzi; - osservare le norme in vigore in merito all assunzione di mano d opera e le vigenti leggi in materia assicurativa e previdenziale; - assicurare il personale a norma di legge; - mantenere nei confronti dei lavoratori dipendenti condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro vigenti nella zona nel corso dell esecuzione del servizio e ciò anche qualora la Ditta non sia aderente alle Associazioni stipulanti o receda da esse; - provvedere ad adottare tutte le misure idonee a garantire l incolumità dei terzi e ad evitare danni a beni pubblici e privati, provvedendo altresì alla stipulazione di una polizza di responsabilità civile verso terzi; - assumere a proprio carico tutte le spese inerenti alla stipulazione del contratto ed alla eventuale registrazione fiscale; - proteggere, indennizzare e sollevare l Ente appaltante, eventuali operatori ed altri soggetti presenti nell area, da qualsiasi reclamo nei confronti dell Ente appaltante stesso per perdite, danni a proprietà private o pubbliche, morti od incidenti sopravvenuti a terzi in transito e connessi alle operazioni condotte dalla Ditta aggiudicataria e suoi dipendenti, nell esercizio del servizio; Capitolato Speciale d Appalto 6

7 - segnalare tempestivamente all Ente Appaltante ed al Comune interessato ogni anomalia, problema o turbativa nello svolgimento del servizio ed attenersi scrupolosamente alle disposizioni da queste impartite; - provvedere alla totale copertura assicurativa degli automezzi e delle attrezzature per la circolazione su strada e per il servizio a cui saranno preposti, nei confronti di chiunque subisca eventuali danni; - mantenere a proprio carico tutti gli oneri per eventuali soste forzate dovute a rotture dei mezzi o delle attrezzature nonché alle soste per pause ristoro e i tempi necessari per raggiungere la zona operativa; - provvedere a tutte le riparazioni ordinarie e straordinarie; - mantenere a proprio carico tutti gli oneri per eventuali maggiorazioni per prestazioni rese in condizioni disagiate, in orario notturno, festivo ed in qualsiasi condizione climatica (fatto salvo quanto stabilito all'art. 17 Cause di forza maggiore ); - curare l ottenimento di eventuali permessi di trasporto e accesso e sostenere tutti gli oneri connessi; - adottare, nello svolgimento del servizio, tutti i mezzi di protezione e prevenzione necessari ed opportuni; nonché utilizzare la segnaletica necessaria prescritta dalle norme nei casi di temporanea occupazione della carreggiata stradale durante la normale circolazione del traffico di autoveicoli o in caso di particolari condizioni atmosferiche; - assicurare che il proprio personale indossi i particolari indumenti o mezzi protettivi indispensabili in relazione alla natura degli interventi da svolgere; - sollevare l Ente appaltante da ogni responsabilità per danni o distruzioni delle attrezzature, dei materiali o di altre proprietà della Ditta aggiudicataria, che ne risponderà in proprio. Inoltre nel corso dei lavori l impresa dovrà impegnarsi: a) ad accettare sin dall inizio dell espletamento del servizio ogni e qualsiasi controllo che l Ente Appaltante vorrà disporre per l accertamento della rispondenza del servizio effettuato rispetto alle esigenze in loco ed agli obblighi assunti; b) a non effettuare i trattamenti in caso di vento o pioggia; c) ad assolvere con prontezza alle eventuali richieste dei Servizi di Igiene Pubblica delle AA.SS.LL. e/o dei Comuni interessati con l impiego di squadre operatrici munite di idonei mezzi, attrezzature e prodotti e quanto altro necessario per l effettuazione dell intervento nel termine massimo di 24 ore dalla richiesta; d) a seguire il calendario degli interventi cosi come definito dalla prassi indicata all art. 5; e) a comunicare con immediatezza ai Comuni interessati e all Ente Appaltante ogni variazione nel programma, negli orari o quant altro vada a modificare il piano di lavoro; ART.12 Controllo Tecnico Nel corso dell appalto l Amministrazione ha la facoltà di: a) effettuare in qualsiasi momento opportune verifiche volte ad accertare l osservanza delle condizioni contrattuali da parte dell aggiudicataria; b) effettuare, tramite personale tecnico incaricato, campionamenti nei luoghi di sviluppo Capitolato Speciale d Appalto 7

8 pre e post trattamento per verificare i livelli di mortalità larvale delle zanzare ottenuti e l efficacia dei trattamenti adulticidi facendo ricorso a speciali attrezzature di rilevazione della qualità del trattamento; c) richiedere in qualunque momento, anche nel corso dell effettuazione dei trattamenti stessi, prelievi di campioni dei prodotti insetticidi sopra menzionati per verificare la corrispondenza dei requisiti indicati dal Ministero della Salute; d) richiedere la ripetizione dell intervento ed il pagamento di una penale di euro 150,00 nonché riservarsi di risolvere di diritto il contratto che verrà a stipularsi ove a seguito di prelievo dei campioni degli insetticidi e delle relative analisi svolte dall ARPAB, si verifichino difformità sulle rispondenze nella qualità dei prodotti impiegati rispetto alle caratteristiche accertate; e) richiedere l anticipo degli interventi rispetto alle date fissate per la effettuazione dei trattamenti; f) I Comuni interessati provvederanno alla vigilanza ed al controllo del Servizio oggetto dell appalto nonché a quanto previsto dall art. 5 del presente Capitolato avvalendosi di proprio personale dal quale la Ditta aggiudicataria dipenderà direttamente per le disposizioni che l Amministrazione Comunale riterrà di emanare durante la vigenza del contratto; ART.13 Aggiudicazione del Servizio I requisiti richiesti, autocertificabili nei modi di legge, sono: - iscrizione al Registro Ditte della C.C.I.A.A. per l esercizio di attività nel campo della disinfestazione; - dotazione di idonea attrezzatura conforme a quella richiesta nel presente capitolato; - documentata esperienza di Servizi analoghi svolti negli anni scorsi; - provata conoscenza del territorio su cui dovrà svolgersi il Servizio. In sede di aggiudicazione del Servizio, la commissione giudicatrice potrà effettuare opportuni controlli atti a verificare la conformità dei mezzi alle specifiche richieste nel presente Capitolato Speciale d Appalto. La eventuale non conformità sarà motivo di non aggiudicazione dell incarico. I mezzi verificati non potranno essere sostituiti a meno che non lo si faccia con mezzi dotati di caratteristiche uguali o migliori a quelli previsti e solo previo invio all Ente Appaltante di scheda tecnica riportante le caratteristiche ed il numero di targa. L Ente Appaltante, con motivata richiesta, potrà chiedere la sostituzione degli operatori con altri di provata esperienza e capacità. Capitolato Speciale d Appalto 8

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

DUVRI. Per ciascun lotto, i costi della sicurezza, non soggetti a ribasso sono quantificati in 35,00

DUVRI. Per ciascun lotto, i costi della sicurezza, non soggetti a ribasso sono quantificati in 35,00 PROCEDURA, IN ECONOMIA, PER LA SOTTOSCRIZIONE DI ACCORDI QUADRO PER L ACQUISIZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA ALLE ATTIVITÁ DI VIGILANZA DELL UFFICIO METROLOGIA LEGALE DELLA CCIAA DI VERONA Lotto 1: CIG

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore.

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI AUTORIMESSA PROVINCIALE RELATIVI AL TRASPORTO DI FUNZIONARI E AMMINISTRATORI PROVINCIALI PER IL PERIODO DAL 1 AGOSTO 2007 AL 31 DICEMBRE 2012

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SERVIZIO DI VIGILANZA E VERIFICA ACCESSI PER L ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO DI PADOVA * * * * * * CAPITOLATO

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI E DELLE RETI DI PROPRIETA COMUNALE OPERE DA IMPRENDITORE EDILE ANNI 2010 2011-2012 UFFICIO

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE

ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CORRISPETTIVO ART. 3 MODALITA ATTUATIVE 3. 3 EROGAZIONE E GESTIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DELLA PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A Articolo 1 - Oggetto del servizio Il presente appalto ha per oggetto l affidamento del

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO. Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente C.A.P. 66034 P.IVA 00091240697

COMUNE DI LANCIANO. Città Medaglia D Oro al V.M. Provincia di Chieti Settore Tutela Ambiente C.A.P. 66034 P.IVA 00091240697 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Servizi di disinfestazione e derattizzazione del territorio del Comune di Lanciano 1 TITOLO 1 PARTE GENERALE Art. 1 Oggetto L appalto ha ad oggetto i servizi di disinfestazione

Dettagli

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi.

Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi. Questo documento è fornito da PROGETTO SERVIZI SRL. Medicina del Lavoro, Sicurezza Aziendale e Formazione MILANO BERGAMO - BRESCIA VERONA www.progettoservizi.it - info@progettoservizi.it Richiedi un preventivo

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Via Roma 2 72023 - Mesagne (Br) tel/fax: 0831 732245 www.comune.mesagne.br.it pec: ambiente@pec.comune.mesagne.br.it AREA TECNICA - SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V.

CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ANTINCENDIO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO V. CERVELLO 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO PAG. 3 ART. 2PRESCRIZIONI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO

SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO SCHEMA DI CONTRATTO-TIPO CONTRATTO DI APPALTO PRIVATO PER OPERE RELATIVE A IMMOBILI CIVILI Tra... d ora in avanti denominato il committente residente in. C.F... P. IVA - da una parte e.. d ora in avanti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI

PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI Gara n. 15/2007 CIG 0101596FA7 ALLEGATO A) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA AUTOBUS CAPITOLATO D ONERI Articolo 1 Oggetto L appalto ha per oggetto la fornitura del servizio

Dettagli

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC DISCIPLINARE Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (di seguito per brevità

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA

REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO DEGLI INCARICHI PROFESSIONALI DI IMPORTO INFERIORE AD EURO 100.000,00 ATTINENTI I SERVIZI DI ARCHITETTURA ED INGEGNERIA IN MATERIA DI LAVORI PUBBLICI E I SERVIZI IN MATERIA

Dettagli

Unione di Comuni della Messapia Cavallino-Lizzanello. Prov. Di Lecce

Unione di Comuni della Messapia Cavallino-Lizzanello. Prov. Di Lecce Unione di Comuni della Messapia Cavallino-Lizzanello Prov. Di Lecce CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE, DI DEBLATTIZZAZIONE E DI DERATTIZZAZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE dei

Dettagli

SCHEDA n. 5. Le figure costitutive della sicurezza. 1. Le figure costitutive del D. Lgs. 626/ 94. Contenuti e finalità del D. Lgs. 19-9-94, n.

SCHEDA n. 5. Le figure costitutive della sicurezza. 1. Le figure costitutive del D. Lgs. 626/ 94. Contenuti e finalità del D. Lgs. 19-9-94, n. SCHEDA n. 5 Le figure costitutive della sicurezza 1. Le figure costitutive del D. Lgs. 626/ 94 Contenuti e finalità del D. Lgs. 19-9-94, n. 626/94 Il D. Lgs. del 19-9-94 n. 626 recepisce direttive comunitarie

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³$ $//$'(7(50,1$=,21(',5,*(1=,$/(1'(/ PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, Ufficio Provveditorato ed Economato tel. 0831-565251-289 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',',6,1)(=,21(',6,1)(67$=,21((

Dettagli

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto.

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto. SCRITTURA PRIVATA TRA la Diocesi/Parrocchia di..., con sede in..., Via/Piazza,..., codice fiscale/partita iva..., in persona del legale rappresentante pro-tempore, di seguito denominato anche Committente

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI COMUNE DI VITTORIA (Provincia di RAGUSA) REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI APPENDICE N. 2 DISPOSIZIONI IN ORDINE ALLA GESTIONE, ALL UTILIZZO ED ALLA GUIDA DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETA

Dettagli

ISPRA. Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SPECIFICA TECNICA

ISPRA. Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SPECIFICA TECNICA ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale GARA CON PROCEDURA APERTA N. 18/09/GAR LOTTO 11 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SPECIFICA TECNICA APPALTO PER ATTIVITA DI FACCHINAGGIO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ALLEGATO B ALLA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 455 DEL 14/03/2012 PROVINCIA DI BRINDISI Via De Leo, 3 72100 BRINDISI Ufficio Provveditorato ed Economato tel. 0831-565251-289 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno

DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno Via dei Lavoratori, 21 57016 Rosignano Marittimo (LI) tel. 0039 0586/724434 fax 0586/724274 Capitolato Speciale d Appalto per la fornitura di gas GPL per le

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SETTORE AVVOCATURA SERVIZIO APPALTI CONTRATTI E ASSICURAZIONI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA R.C.A. E INFORTUNIO DEL CONDUCENTE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DI FONDAZIONE COGEME ONLUS INDICE 1) OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2) NORMATIVA DI RIFERIMENTO PARTE I PRINCIPI GENERALI PARTE II CONTRATTI SOPRA SOGLIA 3) ACQUISTO

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO

Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO DELL AZIENDA PROVINCIALE PER I SERVIZI SANITARI DELLA PROVINCIA DI TRENTO Art. 1 - OGGETTO DELL INCARICO Il servizio ha per

Dettagli

CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia

CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia CITTA DI SPINEA c.a.p. 30038 Provincia di Venezia SERVIZIO PERSONALE ED ORGANIZZAZIONE CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI SUSSIDIARIETA L anno duemilanove il giorno del mese tra Il Comune di Spinea,

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

6. COORDINAMENTO E VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

6. COORDINAMENTO E VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Pagina 1 di 5 1. PREMESSA Il presente documento è parte integrante della documentazione contrattuale viene allegato alla documentazione inviata agli offerenti in fase di selezione e deve essere firmata

Dettagli

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI -

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI - POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI - CONVENZIONE CNAPPC DISCIPLINARE Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (di seguito per brevità anche

Dettagli

COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma)

COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma) COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma) APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE PUBBLICHE DELL INFANZIA, ELEMENTARI E MEDIE NEL TERRITORIO DEL COMUNE

Dettagli

Comune di Mori Provincia di Trento

Comune di Mori Provincia di Trento FORMAZIONE OBBLIGATORIA SICUREZZA D. LGS. 81/08 CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DELLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PER IL PERSONALE DIPENDENTE DEL COMUNE DI MORI

Dettagli

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE 1 Brindisi Ovest P.IVA 00198010746 del Comune Capofila (istituita con decreto del Commisario ad Acta regionale n.2 del 18/06/2013) SAN PANCRAZIO SALENTINO FRANCAVILLA FONTANA

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali

DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali DISCIPLINARE DI QUALIFICAZIONE delle Imprese in grado di svolgere servizi di pulizia degli edifici ed aree aziendali 1) Oggetto del Sistema di qualificazione Il presente atto regola, ai sensi del D.Lgs..

Dettagli

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA

COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA COMUNE DI OSSI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI SPESA PER ACQUISIZIONE DI SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina il sistema delle

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO opportuno, pertanto, rinnovare l Atto di Intesa in parola come da documentazione in atti;

LA GIUNTA COMUNALE. RITENUTO opportuno, pertanto, rinnovare l Atto di Intesa in parola come da documentazione in atti; 031-13 del 12.06.2013 OGGETTO: Attività di disinfestazione del territorio da ratti e zanzare. Proroga Atto di intesa con l ULSS n. 1 di Belluno.- LA GIUNTA COMUNALE ATTESO che con il 31/12/2012 è venuto

Dettagli

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato

IL COMUNE DI GENOVA, di seguito per brevità, denominato Comune, con sede in via Garibaldi 9, Codice Fiscale 00856930102, rappresentato CONTRATTO FRA IL COMUNE DI GENOVA E... PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI ACCOMPAGNAMENTO EDUCATIVO A FAVORE DI MINORI E NUCLEI DI NAZIONALITÀ STRANIERA SEGUITI DALL UFFICIO CITTADINI SENZA TERRITORIO PERIODO...

Dettagli

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO)

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE, PORTIERATO, FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO, PER UFFICI E SERVIZI PROVINCIALI CIG: 4178959A0D ALLEGATO A/4

Dettagli

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: -

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - SICULA TRASPORTI S.R.L., con sede a Catania in Via Antonino

Dettagli

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare

ALLEGATO D. Roma lì, / / Equitalia S.p.A. il Titolare 1 Premessa e quadro normativo Il Contratto sottoscritto da Equitalia S.p.A. e ha ad oggetto l affidamento dei servizi di implementazione e manutenzione del nuovo Sistema Informativo Corporate - Sistema

Dettagli

Comune di Brenzone PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03.

Comune di Brenzone PROVINCIA DI VERONA. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03. REGOLAMENTO TRASPORTO SCOLASTICO (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 30.03.2012) Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare e fissare

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA

CHIEDE. di partecipare alla gara informale per l affidamento dei servizi di cui all oggetto e a tal fine DICHIARA Modello A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE Il/La sottoscritto/a (cognome)... (nome)... nato/a il... a... in qualità di...... della Ditta... con sede legale in... prov... CAP... Via... n.... P.

Dettagli

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO

FRA 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO CONTRATTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CCIAA DI LODI PER IL PERIODO - 01/01/2011-31/12/2013 CIG 06218796C7 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Art. 1 Oggetto del regolamento. Il presente Regolamento disciplina il servizio di trasporti funebri nel territorio comunale espletato nel rispetto delle norme di cui al Capo

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI MONTICELLI D ONGINA REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 29/11/2013 Indice Art. 1. Oggetto e finalità del servizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE:

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI AUTOVEICOLI DI SERVIZIO INDICE: Art. 1 - Oggetto del regolamento Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Destinazione degli autoveicoli Art. 4 - Uso degli autoveicoli destinati ai

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO Pagina 1 di 7 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio assicurativo della responsabilità civile

Dettagli

Spett.le. Via. Egregi Signori, facciamo seguito alle intese intercorse per confermarvi quanto segue. Premesso che:

Spett.le. Via. Egregi Signori, facciamo seguito alle intese intercorse per confermarvi quanto segue. Premesso che: Spett.le. Via Oggetto: Designazione a Responsabile Esterno del trattamento dei Dati Personali ai sensi dell art. 29 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (di seguito Codice Privacy ) Egregi Signori, facciamo seguito

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Via Roma 2 72023 - Mesagne (Br) tel/fax: 0831 732245 www.comune.mesagne.br.it pec: ambiente@pec.comune.mesagne.br.it SERVIZI AMBIENTALI ED ENERGETICI BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura:

Dettagli

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI

AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI AREA VIII DISCIPLINA DEL MERCATO P.O. CONTRATTUALISTICA E CONCORRENZA CONTRATTO TIPO PER APPALTO DI SERVIZI DI PULIZIA PRESSO I CONDOMINI 1 CONTRATTO PER APPALTO DEI SERVIZI DI PULIZIA TRA Il Condominio

Dettagli

1 - OGGETTO DELL APPALTO

1 - OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO TECNICO Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L Appalto ha ad oggetto il servizio di noleggio di bagni chimici, occorrenti ad AMA S.p.A. durante eventi pubblici quali feste, manifestazioni culturali,

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 32/08 CIG. N. 0189208B5E MANTENIMENTO E ADOZIONE DEI CANI DEL COMUNE DI

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 32/08 CIG. N. 0189208B5E MANTENIMENTO E ADOZIONE DEI CANI DEL COMUNE DI COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 32/08 CIG. N. 0189208B5E 1. Ente appaltante: Comune di Cagliari - Servizio Appalti - Via Roma 145-09124 Cagliari. Sito internet: www.comune.cagliari.it.

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 01/09 CIG. N. 0254762C3D. Servizio Mercati n.48 del 15.07.2008, n. 99 del 24.10.2008, n.

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 01/09 CIG. N. 0254762C3D. Servizio Mercati n.48 del 15.07.2008, n. 99 del 24.10.2008, n. COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA N. 01/09 CIG. N. 0254762C3D 1. Ente appaltante: Comune di Cagliari - Servizio Appalti - Via Roma 145-09124 Cagliari. Sito internet: www.comune.cagliari.it.

Dettagli

COMUNE DI ARICCIA Provincia di Roma

COMUNE DI ARICCIA Provincia di Roma Piazza S. Nicola s.n.c.- 00040 Ariccia Tel. 06934851 - Fax 0693485358 Prot. n.7281 AVVISO D ASTA PER L'ALIENAZIONE DI AUTOVEICOLO. IL DIRIGENTE AREA II In esecuzione della deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

MODULO A OGGETTO DELL APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA AREE ESTERNE E MANUTENZIONE DEL VERDE COMUNALE ANNI 2014 2015 2016. Il sottoscritto... nato il...

MODULO A OGGETTO DELL APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA AREE ESTERNE E MANUTENZIONE DEL VERDE COMUNALE ANNI 2014 2015 2016. Il sottoscritto... nato il... MODULO A OGGETTO DELL APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA AREE ESTERNE E MANUTENZIONE DEL VERDE COMUNALE ANNI 2014 2015 2016 Il sottoscritto... nato il... a... e residente a... Via... titolare legale rappresentante

Dettagli

CAPITOLATO GENERALE D APPALTO

CAPITOLATO GENERALE D APPALTO CAPITOLATO GENERALE D APPALTO per servizio di derattizzazione, disinfestazione contro zanzare ed altri insetti volanti, diserbo banchine e trattamento contro la processionaria da espletare nelle aree del

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 276 DEL 09/05/2013

DETERMINAZIONE N. 276 DEL 09/05/2013 D. D. Centro di responsabilità: SETTORE MANUTENZIONE E SVILUPPO RETE STRADALE DETERMINAZIONE N. 276 DEL 09/05/2013 Oggetto S.P. N. 21 "CIGNONE-CORTE DE'FRATI",S.P. N. 86 "DI BORDOLANO", S.P. CR EX S.S.

Dettagli

Provincia di Sassari. VIA BRIGATA SASSARI N^ 1-07030 CARGEGHE Tel. 079 3440112 Fax 079 345001

Provincia di Sassari. VIA BRIGATA SASSARI N^ 1-07030 CARGEGHE Tel. 079 3440112 Fax 079 345001 COMUNE DI CARGEGHE SCHEDA A DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA IL SOTTOSCRITTO NATO A IL, RESIDENTE A C.A.P. IN VIA/PIAZZA IN QUALITA DI DELL IMPRESA SEDE LEGALE (via, n. civico e c.a.p.) SEDE OPERATIVA

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE

COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE COMUNE DI MONTE PORZIO CATONE PROVINCIA DI ROMA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA NELLE SCUOLE DEL TERRITORIO COMUNALE. DUVRI Art. 26, comma 4, D.Lgs. 81/08 Committente:

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

Prot. n.1960/va Cirié, 14 GIUGNO 2012

Prot. n.1960/va Cirié, 14 GIUGNO 2012 Istituto Tecnico Statale per Ragionieri e Geometri " Enrico Fermi " Via S. G. Bosco, 17-10073 Cirié (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com sito internet: http://istitutofermicirie.it

Dettagli

POLIZZA II RISCHIO PER LA RESPONSABILITA' CIVILE DEL RISCHIO FERROVIARIO

POLIZZA II RISCHIO PER LA RESPONSABILITA' CIVILE DEL RISCHIO FERROVIARIO POLIZZA II RISCHIO PER LA RESPONSABILITA' CIVILE DEL RISCHIO FERROVIARIO Ottobre 2015 DEFINIZIONI I seguenti vocaboli, indicati nella polizza, significano : Contraente TPER S.p.A. che stipula il contratto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART.

REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART. REGOLAMENTO PER LA TUTELA IGIENICO-SANITARIA DEL SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 2 ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO 2 ART. 2 - TUTELA SANITARIA DEL PERSONALE ADDETTO AL SERVIZIO 2 ART. 3 - DISINFEZIONE

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I

C O M U N E D I G A L L I P O L I BANDO DI GARA PER LA CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI LOCALI DEL CASTELLO DEMANIALE DI GALLIPOLI CON MESSA IN SICUREZZA, APERTURA E CHIUSURA, RISCOSSIONE TICKET VISITATORI E GUIDA

Dettagli

CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI

CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI CONVENZIONE PER IL TRASPORTO SOCIALE DI SOGGETTI HANDICAPPATI OSPITI DEI CENTRI DIURNI Premesso che l Istituzione per i Servizi alla Persona del Comune di Livorno interviene per garantire il trasporto

Dettagli

Città di Lecce. Regolamento per l utilizzo della Sala Conferenze di Palazzo Turrisi-Palumbo

Città di Lecce. Regolamento per l utilizzo della Sala Conferenze di Palazzo Turrisi-Palumbo Città di Lecce Regolamento per l utilizzo della Sala Conferenze di Palazzo Turrisi-Palumbo Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 72 del 7 settembre 2009 PRINCIPI GENERALI Art. 1. FINALITA

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A.

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A. R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE DISINFESTAZIONE E DISINFEZIONE DEL MAAS MERCATI AGRO ALIMENTARI ALL INGROSSO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di derattizzazione,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per la fornitura di gasolio per autotrazione presso la sede operativa di C.L.I.R. S.p.A. in Via della STAZIONE,snc 27020- Parona Lomellina (PV). 1) OGGETTO DELL APPALTO Oggetto

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA OBBLIGATORIA R.C.A. INFORTUNI CONDUCENTE DEGLI AUTOMEZZI DELL ENTE C.I.

CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA OBBLIGATORIA R.C.A. INFORTUNI CONDUCENTE DEGLI AUTOMEZZI DELL ENTE C.I. ENTE PARCO DELLE MADONIE Piazza Gramsci, 7 90027 Petralia Sottana Tel. 0921684080 CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA OBBLIGATORIA R.C.A. INFORTUNI CONDUCENTE DEGLI AUTOMEZZI DELL

Dettagli

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres.

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. Regolamento per l acquisizione in economia di lavori e servizi attinenti

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE internet: www.pasian.it SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO INDICE Articolo 1 Affidamento del servizio pagina 2 Articolo

Dettagli

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150 C.F. 92515670153, con sede in Lodi Via Haussmann

Dettagli

PIEMONTE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA E MONTAGGIO DI TENDE PRESSO LE RESIDENZE E GLI UFFICI DELL EDISU PIEMONTE

PIEMONTE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA E MONTAGGIO DI TENDE PRESSO LE RESIDENZE E GLI UFFICI DELL EDISU PIEMONTE PIEMONTE CAPITOLATO TECNICO FORNITURA E MONTAGGIO DI TENDE PRESSO LE RESIDENZE E GLI UFFICI DELL EDISU PIEMONTE 1 CAPITOLATO TECNICO TITOLO I: INDICAZIONI GENERALI ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L Edisu

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA COMUNE DI MISSAGLIA Approvata con deliberazione della G.C. n. 136 del 29/11/2012 Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA PERIODO

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELL ASCENSORE MONTACARICHI INSTALLATO NELLA SEDE DELLA CCIAA DI LODI CUP B19H10000680005

CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELL ASCENSORE MONTACARICHI INSTALLATO NELLA SEDE DELLA CCIAA DI LODI CUP B19H10000680005 CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELL ASCENSORE MONTACARICHI INSTALLATO NELLA SEDE DELLA CCIAA DI LODI CUP B19H10000680005 FRA Camera di Commercio di Lodi, con sede in Lodi via Haussmann,

Dettagli