BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO. Standard Internazionali di Valutazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) calcolo dei prezzi marginali"

Transcript

1 BLOCCO TEMATICO DI ESTIMO Standard Internazionai di Vautazione (IVS) Market Comparison Approach (MCA) cacoo dei prezzi marginai Docente: geom. Antonio Eero CORSO PRATICANTI 205

2 I PREZZI MARGINALI I prezzo marginae di una caratteristica immobiiare esprime a variazione de prezzo totae a variare dea caratteristica. Può essere positivo, negativo o nuo. I prezzo totae esprime in moneta a somma compessiva pagata (o incassata) per un immobie ad una certa data. I prezzo unitario medio di una caratteristica immobiiare si cacoa dividendo i prezzo totae per a caratteristica; in genere questa caratteristica è rappresentata daa superficie commerciae.

3 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica DATA I prezzo marginae dea DATA consente di aggiornare i prezzo de immobie comparabie aa data dea vautazione. Può essere positivo, negativo o nuo. I prezzo marginae dea data è stimato con i saggio di variazione temporae (mensie, annuae) dei prezzi de particoare segmento di mercato immobiiare; in aternativa può essere stimato con saggio annuae cacoato sue quotazioni de mercato ocae. Esempio (saggio annuae cacoato sue quotazioni de mercato ocae) Città Quotazioni 2009 Quotazioni 200 Zona Vaore [euro/mq] Zona Vaore [euro/mq] 3.300, ,00=,54% 3.250,00 Paermo centro 3.250,00 centro 3.300,00

4 Esempio di cacoo de prezzo marginae dea DATA PREZZO MARGINALE DATA Caratteristica Acronimo Unità di misura DATA DAT euro/mese Saggio annuo (i) Rivautazione,00% Formua PRZ * i/2 Prezzo e caratteristica Tabea dei dati Compravendite rievate da mercato UnitàA UnitàB UnitàC PRZ [euro] , , ,00 DAT [mesi] p(dat) A = x - 0.0/2 = -25,00 euro/mese p(dat) B = x - 0.0/2 = -33,33 euro/mese p(dat) C = x - 0.0/2 = -45,83 euro/mese I segno atteso dea data è NEGATIVO se i saggio di variazione è POSITIVO (incremento di prezzo) perché a caratteristica è retrograda; viceversa i segno atteso dea data è POSITIVO se i saggio di variazione è NEGATIVO (decremento di prezzo).

5 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica SUPERFICIE Le superfici degi immobii si possono distinguere in: - superficie principae reativa aa superficie di maggior importanza de immobie; - superfici secondarie concernenti: - e superfici annesse reative ai baconi, ae terrazze, ecc.; - e superfici coegate reative ae soffitte, ae cantine, ecc.. Atre caratteristiche superficiarie di appartenenza de immobie sono quee esterne (cortie, spazio condominiae, area esterna, ecc.)

6 I prezzo totae degi immobii cresce a aumentare dea superficie ma non in modo proporzionae per cui interpoando acuni prezzi di mercato a curva che rappresenta i prezzo totae ha a seguente rappresentazione: Prezzo totae y Prezzo totae 0 Superficie x Curva de prezzo totae

7 PREZZO TOTALE P 2 I prezzo marginae è eguae a rapporto tra a variazione de prezzo totae e a variazione dea superficie P 2 P 2 -P =tgβ2 x 2 -x 2 SUPERFICIE X X 2 ossia geometricamente aa tangente de angoo β2. Si nota subito che angooβ2 è minore de angoo α2, a cui tangente è i prezzo medio P2.

8 σi = pi pi Prezzo totae Prezzo medio Prezzo marginae Superficie x I rapporto di posizione σ individua a posizione de prezzo marginae rispetto a prezzo medio dea caratteristica

9 Prezzo marginae dea superficie principae senza area esterna Prezzo totae P p = k σ S + i= 2 π S i Rapporto di posizione Superficie commerciae Nota: non conoscendo i rapporto di posizione si assume come prezzo marginae i minore dei prezzi medi. In presenza di un soo comparabie i rapporto di posizione deve essere stimato.

10 Esempio di cacoo de prezzo marginae dea SUPERFICIE PRINCIPALE Tabea dei dati PREZZO MARGINALE SUPERFICIE PRINCIPALE Caratteristica SUPERFICIE PRINCIPALE Acronimo SUP Unità di misura euro/mq Indici mercantii noti Formua p(bal)/p(sup)=0,30 p = S + P k i= 2 π S i σ Prezzo e caratteristica Compravendite rievate da mercato UnitàA UnitàB UnitàC PRZ [euro] , , ,00 SUP [mq] BAL mq] 90,00 98,00 0,00 9,00 2,00 5,00 p(sup) A = / (90 + 0,30 x 9,00) =.68,2 /mq p(sup) B = / (98 + 0,30 x 2,00) =.574,80 /mq p(sup) C = / (0 + 0,30 x 5,00) =.528,38 /mq I prezzo marginae dea SUPERFICIE PRINCIPALE (SUP) è pari a minimo dei prezzi medi. p(sup) A, B, C =.528,38 euro/mq

11 Prezzo marginae dea superficie principae con area esterna CASO: in base a incidenza de area edificata p = S P ( + k i= 2 π c ) i S i σ Rapporto compementare 2 CASO: in base a prezzo medio de area edificata Prezzo medio area edificata Superficie terreno p = S P + p k i= 2 T π S i T S i σ non conoscendo i rapporto di posizione si assume come prezzo marginae i minore dei prezzi medi. FABBRICATO TERRENO

12 Esempio di cacoo de prezzo marginae dea SUPERFICIE PRINCIPALE: caso Tabea dei dati PREZZOMARGINALESUPERFICIEPRINCIPALE Caratteristica Acronimo Unità di misura SUPERFICIE PRINCIPALE SUP euro/mq Rapporto Compementare (Ct) VT /VI = 0,20 Prezzo e caratteristica Compravendite rievate da mercato UnitàA UnitàB UnitàC PRZ [euro] , , ,00 Formua p = S P( c) + k i= 2 π i S i σ Superficie commerciae[ mq] 50,00 65,00 73,00 p(sup) A = x (-0,20) / 50 =.333,33 /mq p(sup) B = x (-0,20) / 65 =.284,85 /mq p(sup) C = x (-0,20) / 73 =.294,80 /mq C I prezzo marginae dea SUPERFICIE PRINCIPALE (SUP) è pari a minimo dei prezzi medi. p(sup) A, B, C =.284,85 /mq TERRENO VF VT VI = VF + VT Ct = 0,20 Cf = 0,80

13 Esempio di cacoo de prezzo marginae dea SUPERFICIE PRINCIPALE: 2 caso Tabea dei dati PREZZOMARGINALESUPERFICIEPRINCIPALE Caratteristica Acronimo Unità di misura SUPERFICIE PRINCIPALE SUP euro/mq Prezzo medio area edificata /mq 00,00 Formua p T p = S P p + T k i= 2 S π S i T i σ Prezzo e caratteristica Compravendite rievate da mercato UnitàA UnitàB UnitàC PRZ [euro] , , ,00 Superficie commerciae[ mq] 50,00 65,00 73,00 St [mq] 500,00 530,00 560,00 p(sup) A = (00 x 500) / 50 =.333,33 /mq p(sup) B = (00 x 530) / 65 =.284,85 /mq p(sup) C = (00 x 560) / 73 =.294,80 /mq C I prezzo marginae dea SUPERFICIE PRINCIPALE (SUP) è pari a minimo dei prezzi medi. TERRENO VF VT VI = VF + VT p(sup) A, B, C =.284,85 /mq

14 Prezzo marginae dea SUPERFICIE SECONDARIA Prezzo marginae dea superficie secondaria p i = p π i Prezzo marginae superficie principae Rapporto mercantie

15 Esempio di cacoo de prezzo marginae dea SUPERFICIE A BALCONI (BAL) Tabea dei dati PREZZO MARGINALE SUPERFICIE A BALCONE Caratteristica Acronimo BALCONE BAL Prezzo e caratteristica Compravendite rievate da mercato UnitàA UnitàB UnitàC Unità di misura Indici mercantii noti Formua euro/mq p(bal)/p(sup)=0,30 p i = p π i PRZ[euro] , , ,00 SUP[mq] 90,00 98,00 0,00 BAL[mq] 9,00 2,00 5,00 I prezzo marginae de bacone è cacoato motipicando i prezzo marginae dea superficie principae (minimo dei prezzi medi per i reativo rapporto mercantie de bacone (0,30). Supposto che i prezzo marginae dee superficie principae sia posto pari ad.528,38 si procede con i cacoo de prezzo marginae de bacone ne seguente modo: p(bal) =.528,38 X 0,30 = 458,5 /mq p(bal) A, B, C = 458,5 /mq

16 Prezzo marginae dea SUPERFICIE ESTERNA Prezzo marginae dea superficie de otto Prezzo di mercato Incidenza area edificata p = P S c T σ Superficie de otto Rapporto di posizione non conoscendo i rapporto di posizione si assume come prezzo marginae i minore dei prezzi medi.

17 Esempio di cacoo de prezzo marginae dea SUPERFICIE ESTERNA (SUE) Tabea dei dati PREZZO MARGINALE DELLA SUPERFICIE ESTERNA Caratteristica Acronimo Unità di misura Rapporto Compementare (Ct) SUPERFICIE ESTERNA SUE euro/mq VT/VI=0,25 Prezzo e caratteristica Compravendite rievate da mercato UnitàA UnitàB UnitàC PRZ [euro] , , ,00 Formua p = P c S T σ SUE [mq] 480,00 530,00 550,00 p(sue) A = X 0,25 / 480 = 40,63 /mq p(sue) B = x 0,25 / 530 = 33,96 /mq p(sue) C = x 0,25 / 550 = 43,8 /mq C I prezzo marginae dea SUPERFICIE ESTERNA(SUE) è pari a minimo dei prezzi medi. TERRENO p(sue) A, B, C = 33,96 /mq

18 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica STATO DI MANUTENZIONE (STM) Lo stato di manutenzione è una caratteristica tipoogica che rappresenta principamente i grado di deperimento fisico di un immobie. I suo compito consiste ne tenere conto dea condizione deo stato di manutenzione e di conservazione de immobie. Nomencatori Si misura attraverso dei nomencatori. SCADENTE NORMALE OTTIMO Le condizioni di conservazione de'immobie sono neo stato originario e tai da non dover richiedere acuna opera di manutenzione né ordinaria né straordinaria L unità immobiiare manifesta accettabii condizioni di conservazione, seppur sono presenti contenuti fenomeni di degrado che richiedono interventi di manutenzione specifici e imitati (ripresa intonaci e tinteggiature, ripristino pavimenti e riparazione infissi) L'immobie presenta notevoi situazioni di degrado richiedenti 'esecuzione di un organico intervento di consoidamento dee strutture e/o 'esecuzione di sostanziai opere atte aa sostituzione di eementi strutturai (consoidamento fondazioni, risanamento e/o rifacimento strutture verticai e orizzontai), nonché i rifacimento a nuovo di tutte e finiture per i ripristino de ordinaria e originaria funzionaità de'unità abitativa (rifacimento intonaci e tinteggiature, sostituzione pavimenti e infissi) 3 2

19 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica STATO DI MANUTENZIONE (STM) I prezzo marginae deo stato di manutenzione è pari a incremento di vaore de immobie ne passare da uno stato inferiore a uno superiore. I prezzo marginae deo stato di manutenzione corrisponde a ammontare de costo dei avori necessari per consentire i passaggio da una casse (stato di manutenzione) a atra. 3 OTTIMO Importo avori 2 NORMALE SCADENTE Importo avori

20 Esempio di cacoo de prezzo marginae deo STATO DI MANUTENZIONE (STM) PREZZO MARGINALE STATO DI MANUTENZIONE Caratteristica Acronimo Unità di misura MANUTENZIONE STM euro Da a 2 = 5.000euro Importo Lavori Costo intervento Da 2 a 3 = 0.000euro Da a 3 = euro 3 OTTIMO 2 SCADENTE NORMALE p(stm) da a 2 = euro p(stm) da 2 a 3 = euro p(stm) da a 3 = euro

21 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica SERVIZI I prezzo marginae dei servizi è pari a incremento di vaore de immobie ne disporre di un uteriore servizio. I prezzo marginae dei servizi è stimato con i costo di impianto deprezzato considerando a durata e a vetustà (costo di ricostruzione deprezzato). Essendo C i costo di impianto a nuovo ( 7.000,00), t a vetustà (0 anni), n a vita utie (25 anni), i prezzo marginae dei servizi è pari a: t C = C t n Costo imp. a nuovo = 25 vetustà vita utie 4.200euro

22 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica IMPIANTI TECNOLOGICI I prezzo marginae degi impianti è pari a incremento di vaore de immobie ne disporre dea dotazione di impianti neo stato in cui si trovano. I prezzo marginae degi impianti è stimato con i reativo costo di costruzione a nuovo, deprezzato, considerando a durata e a vetustà. Gi impianti tecnoogici si cassificano in impianti ad uso escusivo e impianti ad uso condominiae. 0 ASSENTE PRESENTE Costo dei avori (a nuovo) Se impianto è condominiae, aggiustamento viene stimato in base aa quota di proprietà.

23 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica IMPIANTI TECNOLOGICI Essendo C i costo di impianto a nuovo ( ,00), t a vetustà (5 anni), n a vita utie (30 anni), i prezzo marginae degi impianti è pari a: t C t = C n Costo imp. a nuovo = 30 vetustà vita utie 0.000euro

24 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica LIVELLO DI PIANO I iveo di piano è una caratteristica posizionae che tiene conto de iveo di piano ove è coocato immobie. La variazione di prezzo indotta su immobie a aumentare de iveo di piano può essere positiva, in genere in presenza di un ascensore, nua e negativa in genere in assenza de ascensore. I prezzo marginae de iveo di piano è stimato con i saggio di variazione () dei prezzi de particoare segmento di mercato immobiiare. Tavota i mercato indica un prezzo marginae a forfait per ogni piano di differenza 4 piano = euro 5 piano = euro ( ) / = 0,0 (0%)

25 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica LIVELLO DI PIANO I saggio mercantie si esprime come saggio di variazione tra i prezzo totae P de piano considerato e i prezzo P (+) de piano superiore P P P = + Se immobie da vautare si trova a un piano superiore a queo de immobie di confronto o suo stesso iveo, i prezzo marginae p + de iveo di piano è pari a: P + = P x Se immobie da vautare si trova a un piano inferiore a queo de immobie di confronto, i prezzo marginae p - de iveo di piano è pari a: P = P + I segno de prezzo marginae varia in presenza o assenza di ascensore.

26 Cacoo de prezzo marginae di acune caratteristiche Caratteristica LIVELLO DI PIANO Formua Edificio con ascensore Edificio senza ascensore Subject Comparabie Subject Comparabie Comparabie Subject Comparabie Subject P = P P = P + P + = P + = P + P

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

PRINCIPI GENERALI DELLA METODOLOGIA COMPARATIVA SECONDO GLI STANDARS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL SALES COMPARISON APPROACH

PRINCIPI GENERALI DELLA METODOLOGIA COMPARATIVA SECONDO GLI STANDARS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL SALES COMPARISON APPROACH CUCCINIELLO Geom. Luca Commissione Estimo Tutor in valutazioni immobiliari Associazione Geo. Val. PRINCIPI GENERALI DELLA METODOLOGIA COMPARATIVA SECONDO GLI STANDARS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL SALES

Dettagli

TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. lmm. PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE

TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. lmm. PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE Arch. Favio Contardo Via Baretti 36 ~0125 Torino TRIBUNALE DI TORINO Sezione Esec. mm. Giudice dott. Moroni R.G. Bg/2015 Attore: Xxx Convenuto: Yyy PERIZIA PER ESECUZIONE IMMOBILIARE Con atti des/n/zo4,

Dettagli

Esempio in ambito urbano di valutazione in applicazione degli IVS

Esempio in ambito urbano di valutazione in applicazione degli IVS GIORNATA DI STUDIO SUGLI STANDARD INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IMMOBILIARE Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Padova 5 novembre 2014 Esempio in ambito urbano di valutazione in applicazione degli

Dettagli

Il Market Comparison Approach (M.C.A.)

Il Market Comparison Approach (M.C.A.) Le valutazioni immobiliari secondo gli International Valuation Standards e le Linee Guida ABI Il Market Comparison Approach (M.C.A.) Siena, 21-22 Maggio 2015 Il Market Comparison Approach (comunemente

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

Le agevolazioni. fiscali. nelle ristrutturazioni edilizie

Le agevolazioni. fiscali. nelle ristrutturazioni edilizie Triangolo n 3-210x285 23-10-2012 9:22 Pagina 1 iltriangolo R IVISTA T RIMESTRALE D IINFORMAZIONE T ECNICO P ROFESSIONALE DEL C OLLEGIO DEI G EOMETRI E DEI G EOMETRI L AUREATI DELLA P ROVINCIA DI C OMO

Dettagli

Dato Immobiliare (direzionale e terziario)

Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Dato Immobiliare (direzionale e terziario) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente e caratteristiche

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

MARKET COMPARISON APPROACH

MARKET COMPARISON APPROACH MARKET COMPARISON APPROACH Come leggere ed interpretare un rapporto peritale redatto secondo gli I.V.S. Il rapporto di valutazione deve essere TRASPARENTE, CHIARO ed ACCURATO in particolare le determinazione

Dettagli

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e "Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta" Bob Proctor (Fondatore e Presidente di Life Success Productions) STANDARDS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL COST APPROACH Il Cost Approach

Dettagli

VALUTAZIONE DI UN UNITA ABITATIVA CON IL MARKET COMPARISON APPROACH

VALUTAZIONE DI UN UNITA ABITATIVA CON IL MARKET COMPARISON APPROACH Materiali Didattici di Estimo Maurizio d Amato 1 Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari VALUTAZIONE DI UN UNITA ABITATIVA CON IL MARKET COMPARISON APPROACH 1. Descrizione dell incarico Facendo seguito

Dettagli

LA VALUTAZIONE IMMOBILIARE Metodo del Confronto di Mercato a cura del Dott. Geom. Gianni Pezzuolo

LA VALUTAZIONE IMMOBILIARE Metodo del Confronto di Mercato a cura del Dott. Geom. Gianni Pezzuolo LA VALUTAZION IMMOBILIAR Metodo del Confronto di Mercato a cura del Dott. Geom. Gianni Pezzuolo 2012 A S S O C I A Z I O N N A Z I O N A L DO N N G O M T R A Note Biografiche Gianni Pezzuolo è un libero

Dettagli

ife COMUNE DI SENEGHE 38b ISOLATO N. 34 Scala 1:100 6 -<\( Mura & Tomasello Associati are 1 e tura inge a urbanis ica Provincia di ORISTANO

ife COMUNE DI SENEGHE 38b ISOLATO N. 34 Scala 1:100 6 -<\( Mura & Tomasello Associati are 1 e tura inge a urbanis ica Provincia di ORISTANO COMUNE DI SENEGHE Provincia di ORISTANO VERIFICA DI CONFORMITA' E VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO IN ADEGUAMENTO AL P.P.R. PROGETIO STUDIO MURA-TOMASELLO Dott. Ing. Giovanni MURA

Dettagli

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva

ENERGYMETER MID U1281/U1289/U1381/U1387/U1389 Contatori elettronici di energia attiva e reattiva 3-349-617-10 10/12.14 Contatore di energia eettrica per sistemi a 2, 3, 4 fii con inserzione diretta 65 A o tramite TA 1 A, 5 A Casse di accuratezza B per uso industriae e commerciae nonché per esigenze

Dettagli

Dato Immobiliare (commerciale) Localizzazione Breve descrizione unità immobiliare 1 : (vedere tipologia edilizia) Anno di costruzione

Dato Immobiliare (commerciale) Localizzazione Breve descrizione unità immobiliare 1 : (vedere tipologia edilizia) Anno di costruzione Dato Immobiliare (commerciale) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente le caratteristiche sono

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

Reggio Emilia, 20 marzo 2015

Reggio Emilia, 20 marzo 2015 Reggio Emilia, 20 marzo 2015 1 2 Christian Noyer Governor Banque de France Hank Paulson Former US Treasury Secretary Una buona valutazione... è cruciale sia come input per il buon senza La trasparenza

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue

Costi del ciclo di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per le acque reflue WHITE PAPER Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Giugno 215. Costi de cico di vita (LCC) dei sistemi di pompaggio per e acque refue Questo white paper si prefigge o scopo

Dettagli

RE GOLEm SPINALE. rmanez. PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 della COM UNITA' delle REGOLE DI SPINALE E MANEZ e RELATIVI ALLEGATI

RE GOLEm SPINALE. rmanez. PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 della COM UNITA' delle REGOLE DI SPINALE E MANEZ e RELATIVI ALLEGATI [ RE GOLEm SPINALE rmanez da1249 PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 dea COM UNITA' dee REGOLE DI SPINALE E MANEZ e RELATIVI ALLEGATI Premessa sottoscritti revisori dei conti Casteani Ezio (Ragoi),

Dettagli

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013

Interazione tra forze verticali e longitudinali: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Interazione tra forze verticai e ongitudinai: effetti anti 5.5 aggiornato 19-11-2013 Ne piano frontae si studia interazione tra forze verticai Fz e forze aterai Fy sviuppate a iveo de impronta a terra.

Dettagli

Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi

Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi Il costo globale Costo globale Il costo di costruzione è

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

Il rimborso dei prestiti

Il rimborso dei prestiti I rimborso dei prestiti Obiettivi individuare e caratteristiche dei diversi tipi di rimborso saper stendere un piano di ammortamento saper cacoare a rata di un ammortamento comprendere e caratteristiche

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

Corso Professionale in Estimo Immobiliare con l applicazione degli Standard Internazionali di Valutazione

Corso Professionale in Estimo Immobiliare con l applicazione degli Standard Internazionali di Valutazione GEOMETRI VALUTATORI ESPERTI 1 Full Member of TE.Go.VA Membro del Comitato Tecnico Scientifico di TECNOBORSA Con il patrocinio di Edizione 2014 Corso Professionale in Estimo Immobiliare con l applicazione

Dettagli

Costo globale. Il costo globale

Costo globale. Il costo globale Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Costo globale Il costo globale Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Il costo di costruzione è la spesa per la produzione

Dettagli

Corso Professionale in Estimo Immobiliare basato sugli Standard Internazionali di Valutazione

Corso Professionale in Estimo Immobiliare basato sugli Standard Internazionali di Valutazione GEOMETRI VALUTATORI ESPERTI 1 Full Member of TE.Go.VA Membro del Comitato Tecnico Scientifico di TECNOBORSA Con il patrocinio di Convenzionati per la certificazione ISO 17024 Corso Professionale in Estimo

Dettagli

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA art.. 146 Decreto Legisativo 22/01/200 n. 42 AL COMUNE DI FARRA DI SOLIGO SPORTELLO UNICO EDILIZIA RESIDENZIALE SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO PROTOCOLLO ATTIVITÀ

Dettagli

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE GESTIONE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Piazza Giovanni XXIII, n. 6 DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PREMESSA Ai

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

Ponteggi e ancoraggi: quali tecniche utilizzare per il montaggio e l uso?

Ponteggi e ancoraggi: quali tecniche utilizzare per il montaggio e l uso? Articoo Sicurezza in cantiere. La posa de parapetto è effettuata da basso verso ato Ponteggi e ancoraggi: quai tecniche utiizzare per i montaggio e uso? I comparto ponteggi ne ambito de ediizia riveste

Dettagli

Premiati gli iscritti

Premiati gli iscritti iltriangolo R i v i s t a T r i m e s t r a l e D i n f o r m a z i o n e T e c n i c o P r o f e s s i o n a l e D e l C o l l e g i o D e i G e o m e t r i E D e i G e o m e t r i L a u r e a t i D e

Dettagli

La stima del valore delle aree

La stima del valore delle aree Corso di laurea specialistica in architettura Indirizzo architettura per la città Laboratorio integrato ClaMARCH 3 - Cattedra B Valutazione economica del progetto La stima del valore delle aree Docente:

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

OTTAVIO SERRA. Consentirà anche di collegarci ai temi di informatica e di sperimentare sul campo questioni relative alla propagazione degli errori.

OTTAVIO SERRA. Consentirà anche di collegarci ai temi di informatica e di sperimentare sul campo questioni relative alla propagazione degli errori. OTTAVIO SERRA GEOMETRIA PROBABILITA INFORMATICA Reazione tenuta nea Saa consiiare de Comune di Diamante i 7 giugno 000 Ne ambito de Convegno su L insegnamento dea matematica:quae, Perché, Come Organizzato

Dettagli

Codice CRIF Codice Istituto. Nome Cognome Telefono Cellulare Email. Nome Cognome Iscrizione all'albo Certificato CCS B02

Codice CRIF Codice Istituto. Nome Cognome Telefono Cellulare Email. Nome Cognome Iscrizione all'albo Certificato CCS B02 Data Richiesta Codice CRIF Codice Istituto Anagraficaperizie Richiedenti Nome Cognome Telefono Cellulare Email Istituto Denominazione Perito Filiale 00002 Nome Cognome Iscrizione all'albo Certificato CCS

Dettagli

Corso Professionale in Estimo Immobiliare basato sugli Standard Internazionali di Valutazione ROMA - via Cavour 179/A 28 29 30 ottobre 2013

Corso Professionale in Estimo Immobiliare basato sugli Standard Internazionali di Valutazione ROMA - via Cavour 179/A 28 29 30 ottobre 2013 GEOMETRI VALUTATORI ESPERTI 1 Full Member of TE.Go.VA Membro del Comitato Tecnico Scientifico di TECNOBORSA Con il patrocinio di Convenzionati per la certificazione ISO 17024 Corso Professionale in Estimo

Dettagli

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014;

Ordine del Giorno. 2. Esame ed approvazione della bozza di bilancio di esercizio chiuso al 3 1.12.2014; UNGAS DSTRBUZONE S.R.L. - VA LOMBARDA N. 27-24027 NEMBRO (BG) - C.F. P..V.A. 03083850168 LBRO DELLE DECSON DEGL AMMNSTRATOR VERBALE DEL CONSGLO D AMMNSTRAZONE DEL 26 FEBBRAO 2015 Oggi, 26 febbraio 2015,

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

Via Garibaldi 56-3455 Roma - RM - lazio - Italia

Via Garibaldi 56-3455 Roma - RM - lazio - Italia Questo esempio di perizia di stima è stata realizzato con ACTASTIME Pro versione 41 I dati inseriti nella perizia sono del tutto inventati a solo scopo dimostrativo. Qualsiasi riferimento e a cose o persone

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa Con il patrocinio di

Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa Con il patrocinio di GEOMETRI VALUTATORI ESPERTI R Membro del Comitato Tecnico Scientifico di Tecnoborsa Con il patrocinio di Le basi per un percorso formativo indirizzato ai professionisti impegnati nella valutazione immobiliare

Dettagli

STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi

STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi STUDIO TECNICO NOZZI Geom. Carlo Nozzi VALUTAZIONE DI STIMA Valutazione del più probabile canone di locazione dell unità immobiliare posta in Comune di Firenze, Via Roma n.c 3., piano secondo Su incarico

Dettagli

Quarta Lezione. Il prospettografo. Il vetro è dotato di una griglia che permette al pittore di riportare il punto traguardato su un foglio di carta.

Quarta Lezione. Il prospettografo. Il vetro è dotato di una griglia che permette al pittore di riportare il punto traguardato su un foglio di carta. Quarta Lezione I prospettografo La ezione inizia facendo e prime esperienze pratiche co prospettografo. I prospettografo è uno strumento di uso rinascimentae che aiuta a studiare a geometria dea proiezione

Dettagli

J yy > Jxx. l o H A R A R B

J yy > Jxx. l o H A R A R B oitecnico di Torino I cedimento di una struttura soggetta a carichi statici può avvenire in acuni casi con un meccanismo diverso da queo di superamento dei imiti di resistena de materiae. Tae meccanismo

Dettagli

Corso Professionale in Estimo Immobiliare basato sugli Standard Internazionali di Valutazione

Corso Professionale in Estimo Immobiliare basato sugli Standard Internazionali di Valutazione GEOMETRI VALUTATORI ESPERTI Full Member of TE.Go.VA Con il patrocinio di Membro del Comitato Tecnico Scientifico di TECNOBORSA Convenzionati per la certificazione ISO 17024 Corso Professionale in Estimo

Dettagli

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova Sportello Unico per l Edilizia SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 16 DEL

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della provincia di Lecco. La valutazione operativa immobiliare. Presentazione casi di studio. Market Comparison Approach

Ordine degli Ingegneri della provincia di Lecco. La valutazione operativa immobiliare. Presentazione casi di studio. Market Comparison Approach Ordine degli Ingegneri della proincia di Lecco La alutazione operatia immobiliare Presentazione casi di studio Market Comparison Approach Dott. Ing. Mauro Iacobini Dott. Ing. Salatore Musumeci Lecco 0/06/204

Dettagli

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per

Dettagli

ISTITUTO SECONDARIO SUPERIORE E. VANONI MENAGGIO (CO)

ISTITUTO SECONDARIO SUPERIORE E. VANONI MENAGGIO (CO) ISTITUTO SECONDARIO SUPERIORE E. VANONI MENAGGIO (CO) CORSO DI ESTIMO DOCENTE: PROF. OSCAR MELLA INTRODUZIONE ALLA APPLICAZIONE DEGLI STANDARD INTERNAZIONALI M.C.A metodo di confronto di mercato (market

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ALLEGATO 1 Ministero dee Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, a Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistii Direzione Generae per i Trasporto Stradae e per Intermodaità Pubbiazione

Dettagli

m ALTRI INCARICHI CON ONERI A CARICO DELLA FINANZA PUBBLICA

m ALTRI INCARICHI CON ONERI A CARICO DELLA FINANZA PUBBLICA Aegato 2 COMUNICAZIONE DELLA POSIZIONE PATRIMONIALE E REDDITUALE ex art. 14 D.LGS. N. 33/2013 Nome e Cognome Carica Data di nomina Paoo Bechi Senatore Accademico 01/11/2012 DICHIARA I ALTRE CARICHE PRESSO

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero dee Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, a Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistii Direzione Generae per i Trasporto Stradae e per Intermodaità Pubbiazione periodia

Dettagli

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa Guida aa gestione d'impresa Governare un'impresa Edizione 2010 Copyright 2010 Berardino & Partners S.r.. Via Morosini 19 10128 Torino Diritti di riproduzione, con quasiasi mezzo, concessi aa Camera di

Dettagli

LA MISURA DELLE SUPERFICI

LA MISURA DELLE SUPERFICI LA MISURA DELLE SUPERFICI Oscar Mella Quale superficie utilizzare nella valutazione immobiliare? Nella valutazione immobiliare il primo importante passo è la determinazione della superficie commerciale.

Dettagli

Procedimenti pluriparametrici

Procedimenti pluriparametrici Corso di estimo D La stima del valore di mercatoprocedimenti sintetici pluriparametrici Procedimenti pluriparametrici Quando: in assenza di un campione significativo di dati Come: analisi delle caratteristiche

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ALLEGATO 1 Ministero dee Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento per i Trasporti, a Navigazione ed i Sistemi Informativi e Statistii Direzione Generae per i Trasporto Stradae e per Intermodaità Determinazione

Dettagli

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE -~ ' UNIVERSITÀ AREA AFFARI GENERAU mtuzionali E LEGAU Ufficio Ediizia Universitaria e Contratti prot SòeaA dei cd?;\ o:t..wx::. G278 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ART, -OGGETTO, 1. L'Università

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA GEOMETRA MONTALTI GIANFRANCO Via Fioravanti n. 21 40129 BOLOGNA Tel. 051 364384 - Fax 051 364384 E-mail: gianfranco.montalti@collegiogeometri.bo.it TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI

Dettagli

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA

Guida all uso 3283. Cenni su questo manuale. Indice. Guida generale. Indicazione dell ora. Cronometro MO1106-IA MO1106-IA Guida a uso 3283 Cenni su questo manuae (Luce) A seconda de modeo di oroogio, a visuaizzazione de testo appare sotto forma di caratteri scuri su sfondo chiaro o sotto forma di caratteri chiari

Dettagli

Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ

Visione d insieme DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ Visione d insiee DOMANDE E RISPOSTE SULL UNITÀ Ce cos è inerzia? L inerzia è a tendenza di un corpo a antenere i proprio stato di quiete o di oto rettiineo unifore (prio principio dea dinaica). L inerzia

Dettagli

5. Limiti di funzione.

5. Limiti di funzione. Istituzioni di Matematiche - Appunti per e ezioni - Anno Accademico / 6 5. Limiti di funzione. 5.. Funzioni imitate. Una funzione y = f(x) definita in un intervao [ a b] imitata superiormente in tae intervao

Dettagli

Esercizi di dinamica 2

Esercizi di dinamica 2 Esercizi di dinaica ) Un corpo di assa.0 kg si trova su un piano orizzontae scabro. I coefficiente di attrito statico tra corpo e piano è s 0.8. I corpo è sottoposto a azione di una forza orizzontae 7.0

Dettagli

Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa

Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa 12 12 Introduzione aa spettroscopia. Spettroscopia infrarossa e spettrometria di massa Neo studiare a chimica organica, abbiamo finora dato per scontato che, quando si isoa da una reazione un composto

Dettagli

Stima del valore di mercato

Stima del valore di mercato Stima del valore di mercato Docente: Prof. Stefano Stanghellini Collaboratore: Arch. Alessandro Mascarello Il valore di mercato Il valore di mercato è il valore che il bene da stimare riuscirebbe a realizzare

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ALLEGATO 1 Ministero dee Inrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generae per i Trasporto Stradae e per Intermodaità Pubbiazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

Corso di Valutazione Economica dei progetti A.A. 2007/2008. Il costo globale. Proff. F. Calabrò, L. Della Spina Collaboratori: D. Campolo, R.

Corso di Valutazione Economica dei progetti A.A. 2007/2008. Il costo globale. Proff. F. Calabrò, L. Della Spina Collaboratori: D. Campolo, R. 1 Corso di Valutazione Economica dei progetti A.A. 07/08 Il costo globale Proff. F. Calabrò, L. Della Spina Collaboratori: D. Campolo, R. Scrivo Definizione Il costo globale di un bene durevole è rappresentato,

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

SEGMENTAZIONE DELLE IMMAGINI

SEGMENTAZIONE DELLE IMMAGINI EGMENTAZIONE DELLE IMMAGINI Introduzione Generamente una immagine contiene diversi oggetti presenti nea scena. Per esempio, in una cea robotizzata di assembaggio, i sistema di visione acuisisce automaticamente

Dettagli

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO E BENI CULTURALI Servizio Sportello Unico Edilizia Servizio Edilizia Via dei Molini, 20/a Corso Cavour, 89 MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Dato Immobiliare (residenziale)

Dato Immobiliare (residenziale) Dato Immobiliare (residenziale) Il dato immobiliare è costituito anche dalle caratteristiche (qualitative e quantitative) che determinano una variazione del prezzo. Conseguentemente e caratteristiche sono

Dettagli

Estimo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI INGEGNERIA. Income approach. M. Ciuna, M. Simonotti

Estimo UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI INGEGNERIA. Income approach. M. Ciuna, M. Simonotti UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PALERMO FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE, AEROSPAZIALE E DEI MATERIALI Estimo Anno accademico 2011-2012 Income approach M. Ciuna, M. Simonotti

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa

Le agevolazioni fiscali per la tua casa Nel primo video abbiamo parlato di: Introduzione alle agevolazioni fiscali In cosa consiste Chi può usufruirne Cumulabilità con altre agevolazioni Aliquota IVA applicabile 1 Cosa vediamo nel secondo video

Dettagli

ESTIMO 'B' Il costo globale. Prof. Arch. Alessio D'Auria aldauria@unina.it

ESTIMO 'B' Il costo globale. Prof. Arch. Alessio D'Auria aldauria@unina.it ESTIMO 'B' Il costo globale Prof. Arch. Alessio D'Auria aldauria@unina.it Definizione Il costo globale di un bene durevole è rappresentato, oltre che dal prezzo di acuisto, da tutte le spese che occorre

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ESTIMO CAP. 7

INTRODUZIONE ALL ESTIMO CAP. 7 INTRODUZIONE ALL ESTIMO CAP. 7 Appunti di estimo Di che cosa si occupa l estimo? L estimo si occupa della stima dei beni economici, ossia quelli presenti in natura in quantità limitata. Per questi beni

Dettagli

LIQUIDAZIONE FONDO "DIAPHORA3" AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

LIQUIDAZIONE FONDO DIAPHORA3 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE Diaphora 3 - Fondo di investimento immobiliare chiuso riservato in liquidazione ex art. 57 TUF Sentenza del Tribunale di Bolzano n. 4 del 7 luglio 2015 Commissario liquidatore: Avv. Franco Benassi, nominato

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive RPE X HPE X 5 7 Refrigeratori d acqua e pompe di caore mod. RPE X HPE X 0,5 con parametri di funzionamento secondo e condizioni di carico de impianto mod. RPE X HPE X 5 Panneatura in acciaio inox compreso

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video Quarto video 1 Nel primo video abbiamo parlato di: Le agevolazioni fiscali per la tua casa 1. introduzione alle agevolazioni fiscali; 2. in cosa consiste 3. chi può usufruirne, 4. cumulabilità con altre

Dettagli

Stefano Falorsi. di seconda e quinta elementare rispettivamente di numerosità e N. I test somministrati alle

Stefano Falorsi. di seconda e quinta elementare rispettivamente di numerosità e N. I test somministrati alle Nota metooogica sua strategia i campionamento e sistema nazionae i vautazione ee competenze per e cassi secona e quinta e primo cico ea scuoa primaria Stefano Faorsi. Obiettivi I Sistema Nazionae i Vautazione

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale delle Risorse Materiali, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I MOD. 40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generae dee Risorse Materiai, dei Beni e dei Servizi Ufficio I - Sezione I LETTERA CIRCOLARE Ai Proweditori Regionai LORO SEDI AUfficio

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17 Refrigeratori e pompe di calore aria/acqua con ventilatori assiali

RPE X - HPE X 5 17 Refrigeratori e pompe di calore aria/acqua con ventilatori assiali RPE X HPE X 5 7 Caratteristiche tecniche e costruttive mod. RPE X 5 HPE X 5 mod. RPE X 0 HPE X 0 GS ECOLOGICO FUNZIONE UTODTTIV SCMITORE PISTRE VENTILTORI SSILI MONOFSE 5 8,5 MONO E TRIFSE 0 7 LT EFFICIENZ

Dettagli

SEZIONE 1 INTRODUZIONE

SEZIONE 1 INTRODUZIONE SEZIONE 1 INTRODUZIONE Sezione 1 INTRODUZIONE Gi argomenti trattati in questa sezione sono Veicoi commerciai Cassi, autorizzazioni e imitazioni dea patente di guida per uso commerciae Requisiti per a patente

Dettagli

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE

SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Gim 41 Cutrtt ""mare d s.a ; ~rmrr ~,.,,tj,,mi~:u Finauiario 'rofocoo N. 'i. 8 DI C 2011 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoi SEITORE POLITICHE GIOVANILI E PUBBLICA ISTRUZIONE Determinazione

Dettagli

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Caso 0 Copyright 2004 The Companies srl Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Indice Conferimento dell incarico e quesito di

Dettagli

RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice.

RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice. RELAZIONE CON L ILLUSTRAZIONE DEI CRITERI UTILIZZATI PER LA DEFINIZIONE DEI REGIMI TECNICO-FINAZIARI DEGLI INTERVENTI ( AMBITO A)) Indice Premessa Contenuti del QTE Modalità di stima dei costi Premessa

Dettagli

Immobili. PRINCIPI ITALIANI DI VALUTAZIONE PIV Presentazione della Bozza in pubblica consultazione. Nome Cognome Matteo Negri

Immobili. PRINCIPI ITALIANI DI VALUTAZIONE PIV Presentazione della Bozza in pubblica consultazione. Nome Cognome Matteo Negri PRINCIPI ITALIANI DI VALUTAZIONE PIV Presentazione della Bozza in pubblica consultazione Immobili Nome Cognome Matteo Negri Carica nell OIV Membro del Consiglio di Gestione PIV IMMOBILI RICS Royal Institution

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a.

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a. TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA N. Gen. Rep. 00053/2013 Giudice Dr. LAURA IRENE GIRALDI Promossa da: UNICREDIT S.p.a. Tecnico incaricato: Geom. GIORGIO MAJ iscritto

Dettagli

Contributo di costruzione - Edilizia Residenziale

Contributo di costruzione - Edilizia Residenziale Prospetto C - Calcolo del SCHEDA 4 Tabella 1 Incremento per superficie utile abiltabile art. 5 Alloggi (n) 2) 169 Tabella 2 Superfici per servizi ed accessori art. 2 Superficie netta di servizi e DESTINAZIONI

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli