SOMMARIO. L Editoriale SPECIAL EVENT NOTIZIARIO AZIENDALE BREVINI FLUID POWER. Buon 2014!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO. L Editoriale SPECIAL EVENT NOTIZIARIO AZIENDALE BREVINI FLUID POWER. Buon 2014!"

Transcript

1 1 NOTIZIARIO AZIENDALE BREVINI FLUID POWER Numero 4 - dicembre 2013 Registrazione al tribunale di Reggio Emilia Registro stampa 3-16/04/ N domanda 692/2012 R.G.V.G. SOMMARIO TECHNICAL Nuove valvole e trasduttori Performance Level Brevini Fluid Power progetta e costruisce i suoi componenti in accordo ai nuovi principi di sicurezza. Per valutare il grado di resistenza ai guasti viene introdotto il Performance Level. (Pag. 2) RISORSE UMANE On the job training Italia - Cina più vicine Per i corsi di formazione della Technical and Management School TMS sono stati attivati scambi a livello internazionale. L esperienza di Jennifer da Yancheng a Reggio Emilia. (Pag. 4) MARKETING Immagine coordinata per tutto il Gruppo Il nuovo sito internet BPE e il manuale di corporate identity Brevini Fluid Power Company saranno la via maestra per rendere più riconoscibile il Gruppo Brevini Fluid Power nel mondo: nelle unità produttive e nelle filiali. (Pag. 8) SALES Opening anche in Norvegia e Canada Debuttano nuove presenze nel panorama internazionale: è pronta al decollo Brevini Fluid Power Norge con sede a Larvik, che sarà guidata da Ole Jacob Røed poi arriverà Brevini Fluid Power Canada con sede a Toronto. Sarà diretta da Allen Murphy.(Pag. 9) OPERATIONS Il Customer Service ora è tutto nuovo Il nuovo Customer Service Brevini Fluid Power, in ottica di Gruppo, prevede un nuovo metodo di lavoro in team divisi per macro aree geografiche. In questo modo ogni cliente saprà che, oltre al proprio referente abituale, potrà contare su un gruppo di persone che sarà sempre in grado di ascoltarlo.(pag. 10) L Editoriale Il nostro campo di gioco è sempre di più il mondo Basta fermarsi un attimo, anche se di questi tempi siamo sempre tutti di corsa, e osservare quello che abbiamo intorno per capire che ogni giorno di più per Brevini Fluid Power, e per tutte le aziende che vogliono guardare oltre la crisi, per quelle che ci saranno anche dopo questa crisi infinita, il campo di gioco è il mondo. Il meeting internazionale ha dato spazio a queste analisi e ha delineato un agenda che nel 2014 potrà aiutarci a dare risposte sempre più puntuali. La Brevini è un gruppo che da tempo è abituato a giocare sul campo da gioco global ma dovremo fare di più e ancora meglio. Insieme è una parola che è nel Dna, nel patrimonio genetrico, del gruppo Brevini fin dalla sua fondazione. Insieme, oggi per tutti noi significa guardare con fiducia al neonato Brevini Network, una rete di imprese che è anche un modo per dare un valore in più, un Plus lungo per tutta la catena che arriva fino al cliente. Il cliente deve sempre rimanere al centro di ogni nostra azione quotidiana. Per questo, anche con il flusso di informazioni che veicoliamo con i siti internet del Gruppo e con You BFP, vogliamo dire che noi possiamo farcela! basandoci su prodotti e servizi sempre più competitivi ma prima ancora basandoci sulle nostre PERSONE!. Sono loro che, anche nel nuovo scenario mondiale, faranno la differenza. SPECIAL EVENT Buon 2014! Vito Bonafede dicembre 2013 Il terzo Branches Sales & Marketing Meeting Si è appena concluso il terzo Brevini Fluid Power Sales & Marketing Meeting. La partecipazione corale, oltre 120 persone su due giornate (26 27 novembre), con arrivi da ogni parte del mondo, è la migliore conferma del grado di partecipazione ai piani di sviluppo lanciati con il Piano Industriale. Una partecipazione che ha trovato conferma nell impegno a fornire strumenti sempre più adeguati per competere e crescere. La formula del meeting aperto a ospiti esterni che hanno portato contributi di analisi alla vision sul mercato globale: Stefano Landi, Presidente della Landi Renzo e di Unindustria Reggio Emilia e Luca Bettale consulente di Long Term Partners che hanno dato, insieme al Presidente Renato Brevini e all Amministratore Delegato Vito Bonafede un quadro fedele delle opportunità che si aprono anche in tempi di crisi. Una crisi, questa è la realtà, che c è solo in Italia. Una ragione in più per dire: cresceremo in rete, valorizzando le sinergie ma anche, come annunciava l invito al meeting: TOGETHER FOR A PROFITABLE GROWTH. (Pag. 5)

2 2 TECHNICAL Valvole e distributori Affidabilità e sicurezza funzionale rispettano le ISO Brevini Fluid Power progetta e costruisce i suoi componenti in accordo ai principi di sicurezza della norma EN ISO Allegato C. Nell ottica di fornire ai clienti le informazioni più adeguate Brevini Fluid Power completa i dati tecnici delle valvole con il valore MTTFd = 150 anni in accordo alla norma ISO Tabella C.1. L elenco dei componenti analizzati è disponibile sul sito internet nella sezione Cataloghi. Brevini Fluid Power stabilisce così le condizioni di utilizzo (ad esempio: limiti di impiego, fluido idraulico, alimentazione elettrica, condizioni ambientali ecc.) che devono essere rispettati dal costruttore della macchina e dall utilizzatore finale. In aggiunta alle considerazioni sui principi di sicurezza è stata condotta una analisi FMECA utilizzando tassi di guasto riferiti a database internazionali. Per questo tipo di analisi ingegneristica sono stato definiti un profilo di missione (ovvero un applicazione) ed un guasto pericoloso sulla base delle applicazioni più comunemente conosciute (ad esempio le piattaforme di lavoro elevabili PLE). La Direttiva Macchine 2006/42/CE infatti obbliga tutti i costruttori che commercializzano le loro macchine nell area della Comunità Economica Europea a rispettare requisiti addizionali per la sicurezza. I costruttori di macchine devono allinearsi alle norme tecniche specifiche per la loro applicazione (norme di tipo-c), che a loro volta fanno riferimento alle norme di base (di tipo-a) ed alle norme di applicazione generale (di tipo-b). La precedente norma tecnica di tipo-b per la sicurezza del macchinario EN 954 è stata sostituita da qualche anno dalla EN ISO Quest ultima introduce un metodo per la valutazione sul grado di sicurezza del sistema di comando basato non soltanto sull architettura costruttiva come per la precedente norma, ma anche sulla sua probabilità di guasto (o affidabilità). Per valutare il grado di resistenza ai guasti viene introdotto il Performance Level (PL), che sta ad indicare la capacità del sistema di comando di garantire la protezione entro predefinite condizioni di funzionamento. Il parametro per valutare il PL del sistema di sicurezza è la sua probabilità media di guasto pericoloso per ora (PFHd). L aggettivo pericoloso significa che vanno considerati soltanto i guasti che, se non rilevati, inibiscono la funzione di protezione del sistema. PROTEZIONE BASSA PROTEZIONE ELEVATA PL PROBABILITÀ MEDIA DI GUASTO PERICOLOSO PER ORA 1/H a -5-4 b -6-5 c -6-6 d -7-6 e -8-7 Il costruttore della macchina deve innanzitutto identificare le funzioni di sicurezza e quindi valutare il Performance Level richiesto (PLr) per tali funzioni. Il Performance Level ottenibile con il sistema di comando della macchina è determinato a sua volta dai seguenti parametri: Categoria Tempo medio al guasto pericoloso (MTTFd) di ogni canale Copertura Diagnostica (DC) Cause di guasto comune (CCF) Per calcolare l MT TFd di un canale, il costruttore della macchina deve disporre dei valori di affidabilità MTTFd dei componenti che lo compongono. Per questo motivo chiede tale parametro ai fornitori di componenti meccanici, idraulici, pneumatici, elettrici ed elettronici, in modo da poterlo inserire nel suo calcolo. Il valore di affidabilità MTTFd per un componente si ottiene conoscendo il suo tasso di guasto pericoloso ( d) espresso normalmente come numero di guasti pericolosi per 1 milione di ore di funzionamento. MTTFd = 1 / d Laddove il fornitore non disponga di un valore d supportato da una adeguata indagine statistica, in accordo alla EN ISO il valore MTTFd di un singolo componente idraulico, ad esempio una valvola, può essere considerato pari a 150 anni a condizione che il componente sia stato progettato in accordo ai principi di sicurezza di base e ben-collaudati. I principi di sicurezza sono elencati nella norma EN ISO , Tabelle C.1 e C.2, ad esempio: utilizzo del principio di disattivazione dell energia: lo stato sicuro è raggiunto in caso di interruzione dell energia; posizione sicura: la parte mobile del componente è mantenuta in una delle possibili posizioni mediante mezzi meccanici (ad esempio molle), per modificare la posizione è necessaria l applicazione di forza; sufficiente sovrapposizione positiva nelle valvole a pistone: la sovrapposizione positiva garantisce la funzione di arresto e impedisce movimenti non ammessi. La conferma che un componente sia ben-provato, per la validazione di un sistema idraulico, può essere data solamente dopo un attenta analisi della specifica applicazione, poiché lo stato di essere ben provato è principalmente specifico dell applicazione. Un componente ben provato per alcune applicazioni può essere inappropriato per altre applicazioni (EN ISO C.4). Nuova gamma Trasduttori di sfilo miniaturizzato (TLu) ed angolo e di sfilo miniaturizzato (ASu) I Trasduttori di sfilo miniaturizzato (TLu) ed angolo e di sfilo miniaturizzato (ASu) nella maggior parte dei casi vengono impiegati per misurare l estensione dei piedi stabilizzatori delle autogru, piattaforme autocarrate, estensione del braccio telescopico dei caricatori telescopici. I trasduttori TLu e ASu BPE sono utilizzati da aziende di alto profilo: Dieci, Magni T H, Merlo, COPMA, MKG, Danilift e Galizia. Le attuali norme europee che regolamentano la progettazione e la costruzione dei mezzi da sollevamento hanno introdotto una nuova concezione di macchina, che impone il rispetto di rigorosi limiti in termini di sicurezza, sia attivi sia passivi.

3 3 In particolare, la EN ISO , che segue la EN 954-1, è divenuta la norma di riferimento per la guida dei sistemi di sicurezza nell ambito della Sicurezza delle macchine. La revisione della EN è stata finalizzata all inserimento di metodi probabilistici nella valutazione dei moderni sistemi di comando: il passo decisivo in tale direzione è valutare quantitativamente le funzioni rilevanti ai fini della sicurezza. Nella fattispecie, un ruolo importante nelle funzioni ai fini della sicurezza, è l utilizzo di sensori nel controllo e monitoraggio delle macchine. Sensori di sfilo e sensori di angolo sfilo Un trasduttore di angolo sfilo è un convertitore elettromeccanico che incorpora in sé due funzioni fondamentali, la prima trasduce in un segnale elettrico lo svolgimento di un filo da una puleggia con molla di ritorno, la seconda restituisce un segnale elettrico proporzionale a un angolo rispetto alla gravità terrestre. Il trasduttore si compone di una serie di elementi costruttivi che devono essere opportunamente studiati per garantire robustezza, accuratezza e durata di vita. Questi prodotti possono anche essere forniti in versioni ridondanti per consentire di soddisfare in toto il rispetto delle norme di settore. Molteplici i campi d applicazione: piattaforme aeree ad alta estensione (i sensori sono utilizzati per la misura della sfilatura e inclinazione del braccio di sollevamento e per l estensione degli stabilizzatori); autogru e gru per autocarro (i sensori sono utilizzati per la misura della estensione degli stabilizzatori e della estensione dei cilindri oleodinamici di sollevamento); sollevatori telescopici (dove deve essere accuratamente misurato l angolo e la lunghezza del sistema di sfilatura del braccio di sollevamento). Nelle Piattaforme aeree (PLE) le cui norme di settore sono identificate dalla EN280 il sensore di angolo o il sensore di angolo sfilo devono essere realizzati in modo da garantire un Performance Level della funzione di sicurezza conforme a PLd sia nel controllo del momento ribaltante della macchina sia nel controllo di area di lavoro. Da qui l esigenza della versione ridondante dei sensori. Nelle gru da autocarro (Lorry Crane) i sensori di sfilo o angolo sfilo devono garantire nel circuito di controllo di momento della macchina un Performance Level PLc secondo quanto richiesto dalla EN In particolare la nuova release della EN 12999:2011 fa esplicito riferimento al controllo dei piedi stabilizzatori, chiedendo che il limitatore di momento tenga conto della posizione dei piedi stabilizzatori stessi. Per quanto concerne il settore applicativo delle Autogru (Mobile Crane) i sensori angolo sfilo devono garantire nel circuito di controllo di momento della macchina un Performance Level, PLc secondo quanto richiesto dalla EN Nei Caricatori telescopici (Telehandler) i sensori di sfilo o angolo sfilo devono garantire nel circuito di controllo di momento della macchina un Performance Level, PLc o PLd secondo quanto richiesto dalla EN15000 BPE al passo con le vigenti normative di settore offre la nuova gamma di trasduttori compatti di solo sfilo TLu e, di angolo e sfilo ASu. Entrambi i sensori soddisfano appieno le esigenze dei costruttori dei veicoli di settore consentendo loro di garantire il PLd (EN ) grazie al raddoppio dei circuiti interni (nelle versioni ridondanti). La gamma dei trasduttori TLu e ASu hanno un indice di MTTFd superiore a 100 anni e un ciclo meccanico di vita che può andare da 1x105 a 5x105, a seconda delle versioni. Il case del trasduttore di sfilo TLu è identico a quello del trasduttore di angolo e sfilo ASu. La sua compattezza consente ai progettisti di PLE, Mobile Crane, Lorry Crane e Telehandler di installare i trasduttori TLu e ASu all interno delle strutture di sfilo sia degli stabilizzatori sia dei bracci di sollevamento. INDUSTRIAMOCI 2013 Porte aperte alle scuole per un vero orientamento ORIENTAMENTO. In questi tempi di disoccupazione record nella fascia dei giovani che entrano nel mondo del lavoro è una parola chiave. Orientamento significa dare ai genitori, ai ragazzi e alle ragazze che escono dalla Scuola Media una chiara indicazione dei percorsi che possono portare al lavoro. Ormai da molti anni spiega Maurizio Brevini, direttore della scuola TMS - dovrebbe essere noto che l area reggiana ha bisogno di profili tecnici avanzati orientati alla meccatronica ma ancora non c è la giusta attenzione ai percorsi di formazione che portano a queste professionalità specifiche, quelle che possono aprire le porte del mondo del lavoro. Anche le imprese devono fare la loro parte per informare e in questo progetto di comunicazione verso l esterno si inserisce anche Industriamoci. Quest anno il quartier generale Brevini Fluid Power di Reggio Emilia ha aperto le porte a tre classi della Scuola Media Fontanesi di Reggio Emilia. È la conferma di un impegno nei confronti del mondo della scuola e della formazione: Lavoriamo in questo territorio da quarant anni spiega Vito Bonafede Amministratore Delegato Brevini Fluid Power- investire sul futuro è sempre stato il nostro primo obiettivo. Aprire le porte dell azienda e farla conoscere ai ragazzi e alle ragazze ci pare un segnale chiaro che è confermato da molte altre iniziative dedicate alla formazione sia interna sia esterna con la scuola aziendale TMS e con il Progetto Studenti Werther Campaldi. Sono le persone la nostra risorsa per continuare a competere nel mondo. Accompagnati dai docenti gli allievi e le allieve della 3 A, 3 C e 3 F hanno visto da vicino le linee produttive dove nascono i sistemi oleodinamici che equipaggiano trattori, macchine agricole e movimento terra e altre macchine. La visita guidata era inserita nella GIORNATA NAZIONALE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA - INDUSTRIAMOCI PMI DAY organizzata da Unindustria Reggio Emilia, giunta quest anno alla quarta edizione. Industriamoci 2013 si inserisce in un percorso comune con l altra iniziativa nazionale rivolta agli studenti che è Orientagiovani. Scopo di questa iniziativa è creare un legame tra la scuola e le imprese, facendo scoprire a studenti e insegnanti come nasce un prodotto e quale ruolo fondamentale l industria svolge per l economia e la società. Brevini Fluid Power è sempre lieta di poter favorire l orientamento dei giovani per valorizzare passioni ed interessi personali, contribuendo così alla formazione professionale degli studenti ai quali si apriranno presto le porte del lavoro. In tema di orientamento è utile consultare il portale Il Comune di Reggio Emilia, in collaborazione con Provincia e Camera di Commercio di Reggio Emilia, ha promosso la realizzazione di un video per sostenere l orientamento dei giovani nella fase di passaggio tra il tempo della formazione e quello del lavoro. Promuovere buona formazione, ridurre la dispersione scolastica, favorire l incontro tra domanda ed offerta di lavoro, sono le prime buone prassi contro la crisi in atto.

4 4 RISORSE UMANE Focus sui Training Prodotti BPE Electronics per le filiali Nel corso del 2013 ai Corsi di Formazione TMS sulle linee Prodotto e sulle Applicazioni organizzati in lingua italiana si sono aggiunti quelli in lingua inglese. Un investimento importante. Sono arrivati a Reggio Emilia i tecnici dalle filiali europee e dalla Cina. Lo scambio è stato bilaterale visto che i Product Manager Brevini Fluid Power sono a loro volta partiti per raggiungere le Filiali dove hanno curato percorsi di training su specifiche tematiche. Negli ultimi mesi dell anno il focus è stato sui Prodotti BPE Electronics con due training interni in Brevini Fluid Power in In Brevini Fluid Power Yancheng di cosa ti occupi? Da quanto tempo fai parte del team? Sono un ingegnere e lavoro nell ufficio tecnico da tre anni e mezzo. Mi sono laureata a Xuzhou all Istituto di Tecnologia dell Università nel 2009 con una tesi in Produzioni meccaniche e automazione. Prima di lavorare in Brevini Fluid Power Yancheng ho lavorato nel gruppo Zong Sa China. Da Yancheng a Reggio Emilia è un viaggio lungo, come è stato? lingua italiana e due training in lingua inglese livello intermedio tra Ottobre e Novembre. Il primo in lingua inglese si è tenuto l 8 e il 9 ottobre per i referenti elettronici delle filiali europee e il secondo il 21-22/26-27 novembre rivolto ai referenti On the job training dalla Cina con passione Sono davvero grata a Brevini Fluid Power per l opportunità che mi ha offerto. È stata la prima volta che sono uscita dalla Cina per andare all estero. È un esperienza che rimarrà sempre nei miei ricordi. Quali sono gli obiettivi del training? Quali le tue aspettative? Sono state rispettate? Sono convinta che è stata una bella esperienza. Gli obiettivi della formazione sono stati raggiunti grazie alla disponibilità e alla competenza delle persone che ho incontrato a Reggio Emilia. Ho lavorato in Ufficio Tecnico sui sistemi CAd 3D Solidworks, ho visto la fabbrica in tutte le sue innovazioni che sono molto interessanti e che consentono a tutti di elettronici di BFP China (Pechino). I contenuti trattati dal Direttore Tecnico di BPE Electronics Giacomo Bassoli in collaborazione con il referente/ coordinatore della Progettazione elettronica Matteo Bernardi, sono stati: schede attuazione (MAV), sensori e sistemi di limitazione (con sessioni teoriche e pratiche). La ricerca dell efficienza e della competitività sui mercati passa quindi anche dalla formazione tecnica. Un salto di qualità che si ottiene implementando e migliorando i prodotti BPE Electronics anche attraverso le filiali Brevini Fluid Power nel mondo. È arrivata da Yancheng in Cina per scoprire come funziona da vicino la casa madre Brevini Fluid Power. Jennifer Zhou, lavora abitualmente nello stabilimento Brevini Fluid Power Yancheng ma in settembre ha seguito un percorso di trainig nelle aree tecnicheprogettazione. È il segno della continuità per il progetto on the job training visto che nel quartier generale di BFP è arrivato, sempre da Yancheng, Jack Li per conoscere meglio le aree dedicate alla Qualità. Il collega di BFP Yancheng, dal 25 Novembre al 6 Dicembre 2013, ha avuto la possibilità di visitare le aree controllo qualità di tutti i Plants di Reggio Emilia e di OT Oil T., condividendo metodi di controllo e metodologie di lavoro. Brevini N 1 parola di Jennifer lavorare meglio e produrre meglio. Sono informazioni che porterò a Yancheng e che trasmetterò ai miei colleghi cinesi. Credo sia questo l obiettivo. Certo il tempo a disposizione a Reggio Emilia non era tanto ma spero ci saranno altre occasioni per sviluppare insieme progetti di training anche più avanzati. Per finire. Reggio Emilia, come è la prima impressione? Tornerai? Lo spero. Mi piace Reggio Emilia. È stata per me una scoperta vedere i paesaggi d Europa. È tutto molto bello. Spero di tornare in Brevini Fluid Power di nuovo. Grazie a tutti. Grazie mille. Ciao! Assegnati i premi fedeltà al lavoro Oggi celebriamo il valore di quel lavoro che costituisce il fondamento della nostra Repubblica, e Reggio Emilia, con le sue decine di migliaia di imprese e centinaia di migliaia di lavoratori, è un simbolo di questa Repubblica laboriosa e intraprendente, che soffre ma non si arrende alla crisi economica ed è chiamata a trovare anche in essa le ragioni di una più forte coesione. Così il presidente della Camera di Commercio, Enrico Bini ha aperto al Centro Internazionale Loris Malaguzzi la cerimonia che ha visto salire sul palco, tra gli applausi di centinaia di persone, i tre illustri reggiani cui è stato assegnato il Regium Lepidi (il massimo riconoscimento camerale), ad imprese, imprenditori e lavoratori dipendenti che hanno segnato la storia del lavoro e dello sviluppo economico reggiano negli ultimi decenni ed ai quali è stato conferito il premio Fedeltà al Lavoro. 109 i riconoscimenti consegnati (oltre al Regium Lepidi conferito a Orietta Berti, Ivan Lusetti e alla memoria di Vando Veroni) a 55 lavoratori dipendenti con almeno 35 anni di attività (con un minimo di 15 nella stessa azienda), 16 coltivatori diretti con almeno 40 anni di attività, 22 imprenditori di altri comparti con 40 anni ininterrotti di attività alle spalle, 9 imprese attive da oltre 50 anni, 1 impresa con oltre 70 anni e 6 aziende che svolgono l attività da oltre 1 secolo e già sono iscritte al Registro Nazionale Imprese Storiche di Unioncamere. Un premio speciale, infine, ad un imprenditore per la sua lunghissima attività. Il premio conferito sabato 7 dicembre a lavoratori subordinati, qualunque sia la loro professione, che hanno prestato lodevole e ininterrotto servizio per 30 anni presso la stessa impresa (industriale, artigiana, commerciale, agricola e dei servizi) o che abbiano prestato lodevole servizio in non più di tre imprese od organizzazioni per un periodo di almeno 35 anni è andato a Lauro Castiglioni per gli oltre 30 anni di lavoro presso la stessa impresa, è infatti in azienda dal 1979, attualmente occupato presso l area montaggio e collaudo nel Plant PLM1 di Via Natta.

5 5 SPECIALE MEETING 2013 TOGETHER FOR A PROFITABLE GROWTH La nuova linea d azione di Brevini Fluid Power è stata al centro del Branches Sales & Marketing Meeting a Reggio Emilia. Il piano industriale vede il fatturato salire a 150 milioni di euro. Nuovi prodotti, nuove filiali all estero e investimenti sulle unità produttive. Brevini Fluid Power vuole crescere in rete. Cresceremo in rete, valorizzando le sinergie. È questa la sintesi del terzo Branches Sales & Marketing Meeting a Reggio Emilia. Oltre centoventi manager partecipanti che ogni giorno portano in tutto il mondo i prodotti e i sistemi oleodinamici del gruppo Brevini Fluid Power. Il piano industriale vede il fatturato salire a 150 milioni di euro. Nuovi prodotti, nuove filiali all estero. È questa l agenda di lavoro per il 2014 dettata dal presidente Renato Brevini che ha affidato all Amministratore Delegato Vito Bonafede un piano d azione ambizioso e sfidante. Un piano validato da tutti gli azionisti di Brevini Fluid Power che puntano sull ipegno di tutti: dal top management aziendale fino alle più specifiche funzioni operative. Un vero gioco di squadra con un unico obiettivo: TOGETHER FOR A PROFITABLE GROWTH, insieme per continuare a crescere in modo redditizio e quindi sostenibile nel tempo. È questa l unica strada per guardare oltre la crisi che ancora rende pesante la vita, in Italia, delle aziende oleodinamiche. Anche di quelle più avanzate e dinamiche come Brevini Fluid Power. Sono avviati e in fase di studio importanti investimenti per consolidare la presenza nel panorama mondiale di un forte polo oleodinamico che nasce dall esperienza quarantennale di aziende reggiane che hanno unito le forze per competere nel mercato globale ha ribadito il vice presidente di Brevini Fluid Power Loris Saccani. Ma c è di più. La rete d imprese e le sinergie di gruppo saranno la linea guida per i prossimi tre anni ma per vincere tutte le sfide che tutti hanno di fronte, novembre 2013 L agenda del meeting/ I protagonisti tema sottolineato da Maurizio Brevini, EBT di Brevini Fluid Power serviranno più flessibilità, una rinnovata capacità di adeguarsi a nuovi schemi uniti alla rapidità e alla puntualità nelle forniture ai clienti. La crisi è certamente tutta Italiana ma servono risposte: Il primo obiettivo di Brevini Fluid Power - ha detto l Amministratore Delegato Vito Bonafede - ruota intorno alla possibilità di aumentare le opportunità di fare business. La nostra quota di fatturato destinato fuori dai confini nazionali è in continuo aumento e nel 2013 abbiamo superato il 70% ma non basta. Dovremo fare di più e meglio pensando sempre al cliente come unico riferimento, come punto centrale dove concentrare ogni sforzo e ogni attenzione. Grazie. In una parola c è tutto il lavoro che ha portato a programmare, organizzare e realizzare con successo il meeting Un lavoro corale e complesso- commenta l Amministratore Delegato Vito Bonafede che impegna molte risorse, per molti mesi. È però un lavoro importante che tutti noi consideriamo un investimento per il futuro, per un futuro migliore in azienda e nelle relazioni, sia all interno sia all esterno. Quindi un grande grazie a tutto il team marketing che operativamente ha strutturato il meeting ma grazie anche a tutti quelli che hanno portato contributi e a tutti quelli che porteranno in giro per il mondo le linee guida che il meeting ha definito... e così faranno il primo passo per realizzarle. Ecco in ordine di apparizione i protagonisti del Meeting 2013: Renato Brevini, Vito Bonafede, Giorgio Borghi, Valentina Casi, Fabrizio Cattani, Stefano Prandini, Timo Savolainen, Massimo Ceriali, Giorgio Novellani, Fabrizio Cattani, Mario Polpatelli, Marco Resca, Claudio Bovi, Luca Filippini, Marianna Brevini, Elena Becchi, Sara Marmiroli, Tiziano Bozzuffi, Loris Saccani, Maurizio Paglia, Maurizio Brevini, Roberto Fornaciari, Maurizio Bartoli, David Rossi, Claudio Chiesa, David Gambuzzi, Fabio Natali, Valeriomarco Montanari. Il meeting in due Video News È disponibile dal portale e dal canale You Tube brevinifluidpowerit la doppia video news che sintetizza (in ITA + ENG) le due giornate del Branches Sales &Marketing Meeting 2013

6 6 ANALISI E SCENARI Oltre la crisi cosa c è? Confronto tra Renato Brevini, Vito Bonafede, Stefano Landi e Luca Bettale Inevitabile parlare di crisi. Ma per il Meeting 2013 la scelta di campo è stata innovativa. Non solo nel titolo: Oltre la crisi cosa c è ma anche nella formula che ha visto confrontarsi opinioni interne ma anche esterne all azienda. I temi chiave infatti sono stati ripresi nel corso del talk show con Luca Bettale (fondatore RENATO BREVINI Presidente questa è un era di grandi cambiamenti, non tutti i player industriali ci saranno anche dopo questa fase complessa di crisi. Il gruppo Brevini come valuta lo scenario e le prospettive? Noi cercheremo con tutte le nostre forze di esserci anche nel futuro. Stiamo lavorando senza sosta per questo obiettivo. Finora i risultati sono più che soddisfacenti e siamo sicuri di poter continuare a percorrere la nostra via di crescita. Anche questo meeting che si è rivelato molto molto interessante, è un passo avanti molto importante. Siamo in grado di presentare e condividere nuovi prodotti, nuove applicazioni, nuove strategie. I nostri piani di sviluppo se sono condivisi diventano più facilmente realizzabili. Con questo team e con queste persone noi ci siamo e continueremo ad esserci. Insieme è una parola che è nel Dna del gruppo Brevini fin dalla sua fondazione, insieme, in questo caso, con Brevini Network è anche un modo per dire che l impresa rete, il fare insieme può essere una risposta in più, per tutta la catena che arriva al cliente che rimane al centro. E una svolta? Il cliente è sicuramente sempre stato un punto di riferimento molto importante per noi. Uniamo questo dato di fatto alla mia grande fiducia nell associazionismo e si capisce perché guardiamo con favore a queste forme di collaborazione molto spinta. Ovvio che per crescere fino al miliardo di fatturato che immaginiamo di raggiungere nel 2020 grazie ai piani industriali che stiamo sviluppando serviranno anche acquisizioni ma la rete, fare insieme, è un passaggio strategico chiave. Già a livello del nostro gruppo stiamo cercando di spingere al massimo per l integrazione: con l integrazione si cresce. La crescita culturale diffusa a ogni livello dell organizzazione industriale è molto importante per un gruppo come il nostro. Abbiamo lanciato prodotti, progetti dove si possono e potranno aggregare, con nuove formule interessantissime, anche altre aziende. Fare rete oggi è molto importante per vendere i prodotti nel mondo. Se grandi committenze, dalla gru Houngua, la più grande del mondo, al Mose, dal nuovo canale di Panama ai grandi player industriali in settori diversi tra loro si fidano di Brevini allora l industria italiana, il made in Italy, il saper fare industria italiana ce la può fare? Io credo di sì. Lo credo basandomi su dati di fatto. Sulle cose che vedo e sento girando costantemente per il mondo. Le nostre industrie, il nostro tessuto industriale, hanno tutte le possibilità di poter crescere, di poter dimostrare al mondo intero che noi non siamo secondi a nessuno. A livello di Sistema Paese certamente abbiamo alcuni difetti che ci portiamo da tanto tempo, ma cercheremo di correggere questi difetti. Io credo che in fatto d imprenditorialità e di idee che possiamo avere noi italiani non siano secondi a nessuno. Noi possiamo farcela! della società di consulenza LongTermPartners), Stefano Landi (presidente della Landi Renzo e di Unindustria Reggio Emilia), Renato Brevini e Vito Bonafede. Un focus molto interessante e apprezzato. Questa la sintesi delle opinioni... che convergono su un punto: Possiamo Farcela!! VITO BONAFEDE Il meeting internazionale ha riunito a Reggio Emilia le forze che possono far correre Brevini Fluid Power. Con quale obiettivo? Si può ancora crescere? Assolutamente sì, possiamo crescere. Lo affermo con grande convinzione perché c è spazio nel mercato globale anche per le aziende italiane e soprattutto per Brevini Fluid Power che ha abbracciato la strategia di crescere nel mondo, già da lungo tempo. Noi continueremo su questa strada. Il prossimo anno abbiamo previsto l apertura di nuove filiali in India, in Thailandia, in Russia ed anche in Norvegia e questo dice quanto Brevini Fluid Power crede nella crescita e quanto crede nella crescita soprattutto a livello globale. Parola d ordine il cliente : il cliente al centro anche con servizi e pensieri che partono dal prevendita, fino al post. Un filo che lega il cliente a Brevini? Questo legame, quasi sempre di lunga durata, è la cosa più importante. Avere al centro il cliente significa pensare costantemente al futuro dell azienda. Vuol dire sviluppare nuovi prodotti che servono al mercato, che servono al cliente e non il contrario. Vuol dire non solo lo sviluppo di nuovi prodotti ma anche di nuovi sistemi. Il nostro primo obiettivo rimane il miglioramento del servizio. Possiamo fare in termini di lead time, di time to market, quindi sviluppo di prodotti nei tempi che richiede il mercato. Una volta sviluppato e inserito il prodotto sul mercato dobbiamo dare il supporto che il cliente chiede perché non solo Brevini Fluid Power ma anche i suoi clienti sono globali quindi vendono nel mondo. In questo scenario è un punto di forza il fatto che Brevini Fluid Power abbia un rete di filiali e di partner che possono assistere non solo Brevini Fluid Power ma anche i suoi clienti che vendono prodotti, sistemi e macchine in giro per il mondo. Tra le novità del meeting c è Brevini Network che è un modo per ragionare a rete e un modo per guardare a sinergie all interno del gruppo e del Brevini Group? In effetti Brevini Network è una grossa novità. Abbiamo creato una rete di aziende per essere più competitivi. La rete comprende Brevini Fluid Power, ovviamente, VPS, OT e BPE che fanno già parte del gruppo, ma anche Brevini Power Transmission che comunque è un nostro partner molto importante, e anche di aziende esterne come Iotti Cilindri di Reggio Emilia che dopo anni di collaborazione ha accolto con favore l idea di fare un passo in più per andare sul mercato insieme. L obiettivo di questa rete è, nella fase di avvio, di mettere assieme le competenze di tante aziende in termini di prodotti, di marketing e comunicazione, di aree e network commerciali. In buona sostanza metteremo assieme, e quindi a maggior valore con meno costi, le nostre filiali ed anche i nostri partner. Il marketing team della Brevini Fluid Power sarà il collante di questa rete.

7 7 STEFANO LANDI Riunire a Reggio le forze vive di un gruppo industriale perché ormai il campo di gioco è il mondo è la strada giusta? L investimento giusto? È proprio vero, il campo di gioco è il mondo, quindi, è importante organizzare questi meeting anche per chi come la Brevini è da tempo è abituato a giocare su questo campo da gioco grande. La Brevini rappresenta sicuramente un eccellenza per il territorio reggiano e per l Italia. Ha saputo cogliere già da tempo quelli che sono i driver utili per crescere: internazionalizzazione e innovazione. Ma c è una forte attenzione alla formazione delle persone e questo sarà un plus competitivo importante. Tutti alzano l asticella ma per saltare servono competenze e Brevini lavora per farle crescere. Dal punto di vista estremamente operativo il sistema Reggio sta cercando di reagire con tutte le sue forze, il contesto non è né facile né favorevole, che tipo di 2014 vi aspettate? Fare delle previsioni è veramente difficile. Quello che possiamo dire, o meglio quello che dicono i numeri, è che il fondo l abbiamo toccato e adesso siamo in ripresa. Certamente la ripresa è ancora molto molto lenta, quindi, personalmente non mi aspetto dal 2014 grossi cambiamenti, naturalmente, a maggior ragione, è necessario investire sull internalizzazione. Le aziende che esportano vanno bene, quelle che hanno il mercato domestico come unico mercato, soffrono. Il Centro Studi Confindustria stima un incremento della produzione industriale dello 0,4% in novembre su ottobre; in ottobre c è stato un aumento dello 0,5% su settembre, comunicato dall ISTAT. Si delinea per il quarto trimestre 2013 un progresso dell attività: la variazione acquisita è di +0,9% fino a novembre (+0,1% ereditato dal precedente periodo). Questo aumento sarebbe il primo dopo dieci cali trimestrali consecutivi e verrebbe dopo il -0,7% congiunturale del terzo trimestre (rivisto all insù dal -1,0% precedente). LUCA BETTALE Molte analisi convergono sul fatto che questa crisi è una parola tutta italiana. Quindi ci sono opportunità nel mondo? Per chi sono queste opportunità? È vero che la crisi è molto italiana, se noi andiamo al 2008/2009 già nel 2010 il resto del mondo ha visto risultati in grande crescita, credo che noi italiani dobbiamo prendere coscienza che anche per noi le opportunità ci sono, non ci sono solo per chi sta fuori dall Italia o dall Europa, anzi, in questo l Italia può dare tanto al mondo. Dal punto di vista delle sinergie e del lavorare in rete per produrre quella massa critica che la globalizzazione impone, il gruppo Brevini come si posiziona? Indubbiamente c è spazio per crescere, per migliorare. Io per mestiere frequento aziende che hanno dimensioni dai 50 ai 500 milioni di fatturato. È evidente a tutti che andare in giro per il mondo richiede il superamento di una soglia dimensionale minima ma in realtà richiede molto di più rispetto alla semplice dimensione. Oggi è richiesta una forte e sempre più efficace organizzazione. Il gruppo Brevini ha sicuramente già raggiunto la massa critica per essere un player importante in giro per il globo ma c è ancora parecchio spazio. In questa che vuole ancora essere una fase di crescita l organizzazione è un fattore critico. È un punto chiave ben noto al management. Tutti sono consapevoli che parte del risultato è nell ottimizzazione dell organizzazione. Il management è consapevole e, come sempre, la consapevolezza è l inizio della cura. Cliente al centro è una parola chiave che, fin da quando questo gruppo è nato, è rimasta quasi un mantra da continuare a seguire, vale ancora? Il cliente al centro, certo. Ma i clienti potenziali sono molti di più di quelli consolidati che devono essere seguiti con attenzione maniacale. Il mercato è cresciuto in maniera impressionante fuori dalle geografie consuete. SPECIALE MEETING 2013 BREVINI SALES AWARD: I PREMIATI Un anno da campioni Un award per riconoscere il lavoro e l impegno. Un premio che vuole essere uno stimolo per fare ancora meglio. È questo il senso della premiazione che ha concluso la seconda giornata del meeting Vito Bonafede, Loris Saccani e Maurizio Brevini hanno assegnato i riconoscimenti a: Stefano Fasano: Best Technological Innovation Michele Tamborrino: Best Salesman 1 Gianpietro Caldarola: Best Salesman 2 Giorgio Novellani: Best PM 1 Massimo Ceriali: Best PM 2 Paolo Martinelli (Bfp Distribution) ha ritirato il premio per GTA Lombardia. Sono stati assegnati riconoscimenti anche per gli Special Partner. Otto Zoebl: ZOEBL Igor Schmidt: HIDROCOM Daniel Shekunov: GHP J.H. Lee: LIMSCO Stefano Fasano Michele Tamborrino Report 2012: un anno di transizione Gianpietro Caldarola Giorgio Novellani Il 2012 è stato un anno di transizione per Brevini Fluid Power, ma ha visto concretizzarsi molti progetti orientati al miglioramento della competitività e dell efficacia produttiva delle unità produttive italiane che gettano le basi per continuare a camminare sulla strada della crescita che continua da quarant anni. Il bilancio della capogruppo Brevini Fluid Power, che ha girato quest anno la boa dei primi 10 anni di vita (è nata dall aggregazione di sei aziende), segnala un fatturato di 82 milioni di euro che segna un consolidamento importante. Gli addetti in Italia rimangono 475. A livello di bilancio consolidato il gruppo Brevini Fluid Power che comprende anche le controllate OT Oil Technology a Parma, BPE Electronics a Novellara, la VPS Brevini di Ozzano Emilia e la Brevini Yancheng Fluid Power vede gli addetti totali salire a quota 732. Il bilancio 2012 si chiude con un fatturato consolidato di 117 milioni di euro che valgono un aumento del 20% sul 2010 e il 2013, stando alle previsioni aggiornate al semestre, dovrebbe confermare il posizionamento con segnali di ulteriore sviluppo delle attività all estero. Il forecast 2013 posiziona il fatturato di gruppo a 125 milioni euro. La Cina, con lo stabilimento di Yancheng inaugurato nel 2009 rimane un grande punto di forza e sarà il punto di partenza, nel medio termine, per nuovi investimenti produttivi in altre aree del mondo. I piani del gruppo Brevini Fluid Power prevedono altri investimenti sul territorio cinese spiega Loris Saccani, vice presidente Brevini Fluid Power perché un azienda globale deve avere delle presenze industriali sui mercati strategici. Massimo Ceriali Otto Zoebl Paolo Martinelli Igor Schmidt Daniel Shekunov J.H. Lee

8 8 MARKETING TOOLS Comunichiamo l eccellenza Il team marketing Brevini Fluid Power ha portato al meeting, per il terzo anno consecutivo, una nuova serie di tools, nuovi strumenti operativi a supporto delle vendite e dell immagine corporate. Il piano di lavoro impostato su base pluriennale quest anno si è concentrato su strumenti dedicati ai prodotti e alle applicazioni ma la novità più grande è la linea di comunicazione corporate dedicata alle società produttive e alle commerciali che fanno parte del gruppo Brevini Fluid Power. La creazione del logo Brevini Fluid Power Company - hanno spiegato al meeting - Marianna Brevini, Sara Marmiroli, Elena Becchi e Tiziano Bozzuffi - è una linea guida operativa. Ora sono più chiaramente indentificate le società produttive: BFP, OT Oil Technology, VPS, BPE Electronics e Brevini Fluid Power Yancheng e le società commerciali: 4 in Italia, 6 in Europa, 4 in Asia e 1 in America. I loghi sono resi omogenei dal colore aziendale e dalla grafica e saranno omogenei anche i siti internet di gruppo e tutte le comunicazioni esterne e interne di ogni tipo. A questo scopo è stato predisposto un manuale, una guida pratica, che consente di muoversi agevolmente nel mondo dell immagine corporate. Poche semplici regole che se saranno rispettate da tutti daranno un maggior valore al marchio del gruppo e alle attività delle singole società, produttive o commerciali. Il MANUALE DI CORPORATE IDENTITY è disponibile in Italiano e in Inglese. Per averlo basta contattare l ufficio marketing a Reggio Emilia. Il manualetto nasce dalla collaborazione tra esperti di comunicazione di varie discipline: grafica, video, giornalisti e dalle buone pratiche che in tutto il mondo vengono seguite da chi ha fatto della gestione corretta dell immagine aziendale un vero asset, un valore che cresce nel tempo. Dal portale (AREA DIGITAL LIBRARY) sono inoltre scaricabili in formato Pdf, quindi stampabili, altri materiali che vanno selezionati dalla schermata introduttiva tra AREA CORPORATE, AREA PRODOTTO, AREA APPLICAZIONI E RACCOLTA YOU BFP. Nello specifico delle applicazioni e dei prodotti aggiungono Marianna Brevini, Sara Marmiroli, Elena Becchi e Tiziano Bozzuffi sono disponibili i format base dei nuovi pieghevoli che illustrano le attività e i prodotti delle società del gruppo. Al momento sono realizzati quelli di Brevini Fluid Power e BPE Electronics, ma seguiranno gli altri. Sono in fase di sviluppo. Al meeting è stato presentato anche il nuovo sito internet BPE Electronics. È il primo che si allinea alla logica di gruppo sia dal punto di vista grafico sia da quello dei contenuti e delle funzioni pratiche di connessione alle attività quotidiane. La programmazione di nuovi e più avanzati strumenti dedicati alla comunicazione corporate e di prodotto è alla base del planning 2014 e novità saranno puntualmente comunicate attraverso You BFP che rimane un canale di dialogo aperto a 360 sul mondo. ICT Nuove funzioni per il WEB vetrina prodotti e order traking La documentazione tecnica Brevini Fluid Power è più digital. Basta connettersi al sito www. brevinifluidpower.com e cliccare la sezione PRODOTTI per toccare con mano la portata delle innovazioni introdotte per facilitare la ricerca dei prodotti e della documentazione. La navigazione si basa su link alle immagi dei prodotti per facilitare l utente nella ricerca del prodotto desiderato. Inoltre è stata resa disponibile una ricerca aperta che può ulteriormente facilitare la fruizione di questa importante funzione. Uno sviluppo importante è stato completato anche sulla struttura. Il sistema di pubblicazione è cambiato in modo che, quando si arriva al prodotto desiderato, è possibile avere la documentazione del prodotto suddivisa per categoria. Naturalmente ogni prodotto è collegato a una serie di documenti che spesso sono propri del prodotto e non di altri. Il sistema è stato così reso più flessibile nella struttura in modo che quando esiste documentazione specifica (esempio 3D o listini) può catalogare i nuovi documenti senza l ausilio di programmazione, ma solo con l inserimento dei dati necessari alla gestione. Il nuovo sistema è più flessibile anche in relazione alle comunicazioni da inviare ai singoli clienti. E stato to infatti sviluppato parallelamente e il sistema di Order Tracking, che rende più trasparente le informazioni legate agli ordini i cliente. Questo sistema è all inizio della sua impostazione e saranno sicuramente fatte modifiche migliorative per dare sempre informazioni al cliente. Per ora è importante verificare il feedback da parte degli utenti. Di fatto vengono rese pubbliche informazioni che attualmente vengono richieste al lcustomer Service o agli liarea Manager, tramite o telefono. Questa pubblicazione ha il compito di rendere più veloce il flusso informativo per rendere più autonomo il cliente, che spesso si trova in luoghi con fusi orari differenti.

9 9 SALES Una Brevini a Km zero Sempre più vicini ai clienti in Norvegia e Canada Il parallelo con le produzioni agricole a km zero vale anche per le forniture di componenti e sistemi oleodinamici e meccatronici. Dobbiamo andare sempre più vicino ai clienti - commenta Fabrizio Cattani, direttore commerciale di Brevini Fluid Power - e per questo ci sono progetti a medio termine ma anche opening a breve scadenza per nuove filiali nel mondo e ancora una volta ci saranno sinergie con Brevini Power Transmission. Nei primi mesi del 2014 è prevista la costituzione della Brevini Fluid Power Norge. Avrà sede a Larvik, presso la Brevini Norge. Il direttore generale della filiale sarà Ole Jacob Røed. La Norvegia è già un area di mercato significativa per Brevini Fluid Power - spiega Cattani - ma certamente con la costituzione della filiale potrà avere uno sviluppo importante in un Paese in grande crescita grazie al settori petrolifero off-shore. Brevini Norge fornisce già i riduttori Brevini Power Transmission alle aziende più importanti del settore National Oilwell Varco, Aker Solutions, Cargotec e Cameron. La Brevini Fluid Power Norge applicherà i modelli organizzativi Brevini Fluid Power che comprendono un servizio di engineering ed uno stock di tutti i prodotti con possibilità di effettuare montaggi e trasformazioni di prodotto. La filiale sarà equipaggiata di un banco prova flessibile per collaudare tutti i prodotti assemblati e trasformati in Norvegia. La costituzione della Brevini Fluid Power Norge rappresenta quindi un altro tassello importante nel processo di globalizzazione di Brevini Fluid Power. Siamo entusiasti nel comunicare che attraverso Brevini Fluid Power Norge e la collaborazione con alcuni Distributori Partner, che sarà mantenuta - conclude Cattani - saremo in grado di offrire un servizio migliore ai nostri clienti norvegesi e quindi di sviluppare il business in questo mercato. Nel 2014 è previsto lo start up anche per Brevini Fluid Power Canada. Il completamento del Network Filiali rappresenta infatti un elemento fondamentale della strategia commerciale Brevini Fluid Power. Vogliamo arrivare a costituire una nuova filiale in tutti i mercati importanti per garantire la nostra presenza nel mondo annuncia Fabrizio Cattani. Il Canada è senza alcun dubbio un mercato con grande potenziale nel quale Brevini Fluid Power ha grandi opportunità di crescita. La nuova Filiale sarà costituita nell arco del 2014 e avrà sede in Toronto, presso Brevini Canada. Il direttore generale sarà Allen Murphy che sta elaborando un business plan triennale. L obiettivo di Brevini Fluid Power è di acquisire in 5 anni un fatturato di circa 7,5milioni di Euro, corrispondente al 5% del potenziale del mercato. Le sedi Brevini Fluid Power norvegese e canadese Nuovo banco prova per Brevini Fluid Power France Il calendario fiere 2014 La presenza in Francia di Brevini Fluid Power è più che consolidata e per questo sono stati programmati investimenti mirati al potenziamento della qualità del servizio garantito ai clienti. La novità più rilevante è certamente l attivazione di un nuovo banco prova. In linea con la strategia di gruppo anche la filiale francese ha investito risorse per garantire al mercato di riferimento, un servizio più rapido ed efficiente. Totalmente progettato ed assemblato dai tecnici della filiale francese il nuovo banco prova ha una potenza installata di oltre 30 kw ed un sistema di acquisizione dati analogico con 10 sensori (6 di pressione, 4 di portata, velocità e temperatura). È stato concepito per testare tutta la gamma Brevini Fluid Power, con elettronica ON-OFF o proporzionale, sia per i prodotti idraulici sia per i prodotti della linea meccanica. È un importante passo avanti tecnologico che apre la strada ad un continuo miglioramento della struttura tecnica di tutte le filiali Brevini Fluid Power al fine di avvicinarsi sempre più alle esigenze di qualità e rapidità che vengono richieste dal mercato. Il calendario fiere che Brevini Fluid Power sta sviluppando per il prossimo anno è orientato a dare la massima visibilità alle produzioni sui mercati maggiormente in crescita. Il 2014 inizierà con un grande evento che unirà nuovamente Brevini Fluid Power, Brevini Power Transmission e Brevini Fluid Power USA: dal 4 all 8 marzo a Las Vegas è in programma il Conexpo (costruzioni e minerario). A seguire, in giugno, sarà la volta del CTT Moscow (costruzioni e minerario) che unirà le proposte, e le forze, di Brevini Fluid Power e di Brevini Power Transmission. In novembre ci sarà poi il grande Bauma China a Shanghai e per quell evento sono in fase di sviluppo idee innovative.

10 10 OPERATIONS Il Customer Service si rinnova Il Customer Service di Brevini Fluid Power si rinnova: completamente! Nel 2014 tutti i clienti potranno, toccare con mano, una vera novità. Per la prima volta parliamo di nuova organizzazione e non di una riorganizzazione come in passato spiega Maurizio Paglia Responsabile Customer Service - c è una bella e grande differenza. È la classica evoluzione della specie : il Customer Service nel 2007 incorporò Oleodinamica Reggiana, nel 2008 è stata la volta di Aron e nel 2013 è entrata Samhydraulik. Ora il servizio vuole fare un grosso passo avanti. Lo vogliamo tutti noi, e lo vogliamo insieme. I clienti potranno finalmente rivolgersi ad una sola persona per qualsiasi tipologia di prodotto. Non più diversi operatori divisi in base alle varie aziende di provenienza ma un contatto unico che incarna la filosofia di base di Brevini Fluid Power: together to make a difference! Ci anima la volontà di seguire sempre meglio i nostri clienti- aggiunge Maurizio Paglia, Responsabile Customer Service - di essere parte attiva nella costruzione di un rapporto che possa portare al superamento della vecchia concezione cliente/fornitore. Perché noi vorremmo che i nostri clienti ci sentissero loro partner e noi desideriamo sempre più vedere i nostri clienti allo stesso modo. Il nuovo Customer Service prevederà un nuovo metodo di lavoro in team divisi per macro aree geografiche. In questo modo ogni cliente saprà che, oltre al proprio referente abituale, potrà contare su un piccolo gruppo di persone che sarà ugualmente in grado di ascoltarlo. I sistemi di telefonia sono stati modificati affinché ogni operatore possa essere contattato attraverso un numero diretto che non obbligherà il passaggio dal centralino. In caso di assenza della persona chiamata tutti gli altri componenti del team saranno in grado di rispondere al suo telefono. Anche grazie ad un rinnovato sistema di gestione della posta elettronica i messaggi potranno essere presi in carico in modo più veloce ed efficiente. Il vecchio indirizzo di unico verrà superato da nuovi indirizzi dedicati e le mailboxes per gli ordini rilascieranno una conferma di ricezione. L integrazione con Brevini Fluid Power Distribution procede rapidamente ed il Customer Service di Reggio Emilia è già in grado di gestire l evasione degli ordini da entrambi gli stabilimenti con enormi benefici in termini di tempi di consegna. I sistemi WEB based sono stati oggetto di un grosso lavoro di modifica e affinatura. Brevini Fluid Power e Sany partnership di successo Il Gruppo Sany è tra i maggiori player mondiali nel settore delle macchine e attrezzature per costruzioni. L ultima nata è la super autogru STC750S con estensione massima del braccio di 47 metri e capacità di sollevamento fino a 75 tonnellate: un progetto innovativo in quanto si tratta di un veicolo ibrido con emissioni ridotte al minimo. Il reparto engineering di Brevini Fluid Power è stato coinvolto per la movimentazione dei due argani alla base del braccio che gestiscono il sollevamento: una funzione cruciale dell applicazione. Dopo un accurata fase di test la scelta è caduta sulla nuova serie di motori assiali a cilindrata variabile SH7V di 108 cc che si sono rivelati la soluzione più adatta per heavy duty applications di questo tipo. Si tratta infatti di unità affidabili e performanti in grado di sopportare pressioni di picco di 480 bar e 430 bar in continuo con velocità fino a 5000 rpm. Grazie anche a queste caratteristiche l azione degli argani risulta fluida e ottimizzata garantendo operazioni di sollevamento precise e accurate.

11 11 FORMAZIONE Training Session a Singapore Attraverso apposite aree dedicate raggiungibili dal sito istituzionale è possibile accedere ad un rinnovato sistema di Order Tracking che permette di verificare l elenco dei materiali in elaborazione con il CTP e, successivamente, tracciarne l avanzamento in produzione. A gennaio 2014 verrà avviato un nuovo servizio per la gestione dei reclami e dei resi grazie al quale i clienti potranno interagire direttamente con i nostri sistemi informatici. Per la seconda metà dell anno, inoltre, è previsto lo sviluppo di un servizio di orders entry che permetterà la gestione completamente informatizzata dell ordine e della relativa conferma. Il Customer Service si sta muovendo nella direzione di un servizio sempre più veloce, efficiente, trasparente e sempre più cucito sulle misure dei clienti e del mercato attuale che richiede rapidità e alta professionalità degli interlocutori conclude Maurizio Paglia Responsabile Customer Service - il 2014 sarrà un anno cruciale. Avremo bisogno del supporto e della collaborazione dell intero gruppo BFP dai colleghi dei reparti produttivi a quelli delle vendite, dalle aziende consociate alle filiali. Ci auguriamo che il nuovo anno possa finalmente portare le soddisfazioni che tutti stiamo cercando di ottenere. Spesso due immagini possono raccontare molto di più di mille parole.. e in queste due foto scattate durante la Training Session che si è svolta a Singapore ci sono due valori chiave: il valore della formazione, in aula e in officina, per lavorare sulle competenze condivise e quindi sul futuro di Brevini Fluid Power e il valore dell amicizia e della condivisione che la tavola, anche quella asiatica e non solo quella emiliana, riesce a valorizzare al meglio. In tre giornate, novembre, si sono trovati di fronte i formatori: Stefano Prandini, e Rajah Muralli e gli ambasciatori del made in Brevini: i distributori in South-East Asia con una bella rappresentanza di Brevini Korea e Brevini Japan. Il corso era articolato su sei ore di TEORIA (relatore Stefano Prandini) e special focus su COMPOSITION FORM con esercizi pratici. Questa parte è stata fondamentale e molto apprezzata dai partecipanti- commenta Stefano Prandini - perchè il tema composition form viene sempre trattato marginalmente, mentre è una tappa fondamentale per capire meglio il catalogo, rendere i distributori indipendenti a fare le quotazioni in autonomia. Il percorso è stato completato con sei - otto ore di PRATICA in officina (assemblaggio e test a banco prova) con relatore Muralli. Focus sulle pompe load sensing e sul funzionamento del compensatore all interno dei distributori della gamma Brevini Hydraulics. La cena di gala, in pieno stile cinese, è stata apprezzata da tutti.

12 NEWS Stand innovativo a Teknologia 2013 Brevini Fluid Power Finland si è presentata alla fiera Teknologia 2013 a Helsinki con un concept di stand innovativo: un grande cantiere in progress con tanto di ponteggi e impalcature in cui i visitatori sono invitati a interagire con i prodotti anche mettendosi alla prova testando la capacità di tiro di un argano. Grande risalto alla sinergia Fluid Power/Power Transmission e clienti realmente protagonisti con l evening party che ha generato un buon numero di nuovi contatti indispensabili per accendere il business della neonata filiale. Il debutto in fiera ha registrato un alta affluenza di pubblico specializzato e grande interesse tanto che è già stata confermata la prossima edizione sempre in scena a Helsinki dal 29/09 al 01/ Benvenuta Chiara! Il 2013 ha portato una bellissima novità: è nata CHIARA! Chiara è nata l 11 settembre alle Pesava 3,210 kg per 49 cm. Auguri, doppi, alla mamma Federica Franzoni e al papà Stefano. Progetto Studenti Werther Campaldi : 4 i premiati 2013 Non solo cervelli in fuga ma anche giovani che scommettono sul futuro mantenendo medie alte che garantiscono l accesso al Progetto Studenti Campaldi. Siamo orgogliosi ha detto Mirco Campaldi, direttore operation di Brevini Fluid Power che organizza il premio di camminare al fianco di tanti giovani che ormai da 12 edizioni danno concretezza al nostro programma formativo. In questa fase di grandi cambiamenti siamo pronti per confermare il nostro impegno a stringere ancora maggiormente sul legame tra scuola e impresa. La premiazione della dodicesima edizione del Progetto Studenti Werther Campaldi è programmata per il 18 dicembre al Meeting Center Brevini Fluid Power in via Balla 4 a Corte Tegge (Re). I premiati quest anno sono quattro. Il meeting sarà introdotto dal Presidente di Brevini Fluid Power Renato Brevini e dall Amministratore Delegato Vito Bonafede. Nella seconda parte dell incontro di fine anno Vito Bonafede, Loris Saccani e Maurizio Brevini stileranno il primo bilancio del 2013 e le linee guida per il 2014 di Brevini Fluid Power alla luce del Piano Industriale e del Sales and Marketing Meeting che si è appena concluso. Un ampio resoconto, anche sull incontro di fine anno, è previsto nel primo numero di YOU BFP BREVINI BENELUX CYCLING TEAM: iscrizioni aperte per il 2 Brevini Cycling Challenge La seconda edizione della Brevini Cycling Challenge - Amstel Gold Race è programmata per la primavera del Un evento sportivo che unisce, in Olanda Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission in un impegno che nell edizione 2013 ha visto arrivare in Olanda pedalatori dall Headquarters di Reggio Emilia ma anche dalla Finlandia, dalla Norvegia, dalla Germania, dalla Scozia e naturalmente dai Paesi Bassi. Il bilancio della pedalata è positivo: è stato un ottimo collante per conoscersi meglio e lavorare insieme MEGLIO! La seconda edizione della Brevini Cycling Challenge- Amstel Gold Race si svolgerà il 19 aprile. Le distanze sono tre: 100, 125 e 150 chilometri ma c è la possibilità di percorrere anche il tracciato originale (quello dei professionisti) lungo 250 km. È già tempo per presentare le candidature e partecipare all evento. Basta contattare Jeff van Nobelen e Dennis van Arkel in Brevini Group Benelux. Brevini Fluid Power al lavoro per la Costa Concordia C era un po di Brevini Fluid Power nel team di aziende (circa 150) che hanno messo a punto un mix di soluzioni tecnologiche made in Italy per consentire al team Titan Micoperi di vincere la sfida e raddrizzare la Costa Concordia, la grande nave da crociere incagliata da venti mesi all isola del Giglio. Brevini Fluid Power ha fornito componenti idraulici e assistenza durante le complesse operazioni di messa in sicurezza della nave. Due argani di tiro Brevini Power Transmission i modelli SH6V130 HIR e H1C160 sono stati montati sul rimorchiatore Vincenzo Cosentino usato dalla società Titan tramite Eureco Servizi di Palermo. Durante le fasi di preparazione dell operazione di rotazione si è reso inoltre necessario un intervento tecnico sul rimorchiatore portato a termine in collaborazione con la ditta Officina Ghisellini di Casumaro Ferrara. Sono stati Filippo Ghisellini con Marco Piccinini del SAT Brevini Fluid Power a portare a termine le operazioni, riguardanti l azionamento di argani equipaggiati con pompa SH6V130 e motore H1C160.

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Soluzioni nuove, elaborate attingendo

Soluzioni nuove, elaborate attingendo SEZIONE Soluzioni per un mondo che cambia Oggi, gli utilizzatori di sistemi idraulici hanno molte esigenze, spesso diverse e da soddisfare simultaneamente con soluzioni innovative Il Technology Walk, tenutosi

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

TECO 13 Il Tavolo per la crescita

TECO 13 Il Tavolo per la crescita Componenti TECO 13 Il Tavolo per la crescita Assiot, Assofluid e Anie Automazione, in rappresentanza di un macro-settore che in Italia vale quasi 40 miliardi di euro, hanno deciso di fare un percorso comune

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura ABBONATI RIVISTE ONLINE! TROVA AZIENDE EDILBOX CONTATTI HOME NEWS! AZIENDE ECONOMIA EDILIZIA IMMOBILI APPUNTAMENTI! LEGGI & NORME Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura CERCA

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi.

una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. la forza di un idea una forza creativa si fonda anche sulla capacit di condividere valori e traguardi. una forza creativa Comer Group, da gruppo di aziende operanti nel settore della trasmissione di potenza,

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating

Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating articolo n. 3 giugno 2014 Qualificare i fornitori attraverso un sistema analitico di rating MASSIMILIANO MARI Responsabile Acquisti, SCANDOLARA s.p.a. Realizzare un sistema di rating costituisce un attività

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Introduzione alla Sicurezza

Introduzione alla Sicurezza 6 Introduzione alla Sicurezza - Prefazione Scopo di questa sezione è di fornire al costruttore di macchine una rapida introduzione su alcune normative relative alla sicurezza macchine, chiarire alcuni

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli