Le microonde: Una tecnica eco-compatibile per la difesa fitosanitaria Rita Massa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le microonde: Una tecnica eco-compatibile per la difesa fitosanitaria Rita Massa"

Transcript

1 Le microonde: Una tecnica eco-compatibile per la difesa fitosanitaria Rita Massa

2 A causa della crescente preoccupazione sull'impiego dei pesticidi (sostanze chimiche) e il relativo inquinamento ambientale è sempre più grande l'interesse a sviluppare tecniche alternative egualmente efficaci ma che non danneggiano la qualità del prodotto Mezzi fisici Radiazioni Ionizzanti (alte dosi, impianti costosi, insetti sviluppano radioresistenza, sicurezza dei lavoratori) Conservazione in atmosfera controllata (adatta per lunghe conservazioni, non sempre efficiente per elevati livelli di infestazione) Riscaldamento convenzionale (aria o acqua calda) Riscaldamento dielettrico (radiofrequenze o microonde)

3 Perché impiegare le microonde (o RF) per la disinfestazione Le microonde (RF) sono radiazioni non ionizzanti Esse sono assorbite dai tessuti biologici con elevato contenuto di acqua determinando un aumento di temperatura Il riscaldamento avviene nei tessuti ed è di tipo volumetrico, al contrario del riscaldamento convenzionale che è superficiale Riscaldamento convenzionale Riscaldamento a microonde Il riscaldamento a microonde è quindi più veloce e selettivo

4 Frequenze ISM (Industrial, Scientific, Medical) RF λ 13,56 MHz 27,12 m 27,12 MHz 11,06 m 40,68 MHz 7,37 m 433,92 MHz 0,69 m Minore interazione con l'acqua Maggiore penetrazione nel materiale Minore riscaldamento Maggiore interazione con l'acqua Minore penetrazione nel materiale Maggiore Riscaldamento Microonde 915,00 MHz 0,33 m 2,450 MHz 0,12 m

5 Riscaldamento convenzionale Tempi lunghi di trattamento a causa del lento trasferimento di calore verso l'interno Temperature elevate in superficie per raggiungere le temperature desiderate all'interno (gradienti termici) Tempi prolungati di trattamento possono comportare un detrimento della qualità o dell'aspetto del prodotto finale Lento trasferimento di calore può comportare una termotolleranza negli insetti (HSP)

6 Riscaldamento dielettrico Riscaldamento volumetrico. Più rapido soprattutto in tessuti con alto contenuto d'acqua, meno in quelli con elevato contenuto di grassi e/o zuccheri Non lascia residui Distrugge l'insetto in tutti i suoi stadi. Quelli che sopravvivono non mostrano resistenza all'agente fisico, inoltre il trattamento può indurre danni agli organi interni, perdita di peso, una ridotta capacità di riproduzione, malformazioni nella progenie Sono stati osservati effetti contrastanti sulla germinazione dei semi Riscaldamento disuniforme

7 Riscaldamento dielettrico La possibilità di utilizzare microonde o radiofrequenze per un trattamento ecocompatibile delle derrate alimentari (cereali, frutta fresca, frutta secca, etc) è ampiamente riportato in letteratura. Applicazioni su noci o mandorle hanno dimostrato che questi agenti non influiscono sulla qualità del prodotto finale in termini di consistenza, colore del guscio, sapore ma anzi riducono la loro suscettibilità nel diventare rancide durante lo stoccaggio.

8 Disuniformità del riscaldamento 27 MHz Simulazione del riscaldamento dielettrico di una confezione di uva passa (27 MHz,6 kw ) Distribuzione di temperatura in un frutto (a) simulazione,( b) validazione sperimentale

9 Soluzioni proposte Movimentazione dei frutti (semi/cereali) Preriscladamento acqua + RF Azione combinata riscaldamento aria + RF Trattamento a RF dei frutti immersi in soluzione salina

10 Problemi analoghi sorgono nel caso di disinfestazione dei pallet International Standards for Phytosanitary Measures (ISPM) No. 15, Regulation of wood packaging material in international trade Termogrammi della superficie superiore di due assi di pino dopo trattamento a microonde Sono riportate le temperature massime e minime riscontrate. (a) due hot spot in una struttura a 37.8 C dovuti a disomogeneità nella struttura. (b) la presenza di una macchia di resina comporta un incremento termico localizzato.

11 Conclusioni Ampia letteratura relativa al riscaldamento dielettrico delle derrate alimentari, della frutta (fresca o secca), del legno, dei manufatti in legno per l' imballaggio e il trasporto, etc. La ricerca interdisciplinare, lo sviluppo di software, le potenzialità sempre maggiori dei sistemi di calcolo e la riduzione dei prezzi dei sistemi a RF sono i presupposti per ridurre le limitazioni della metodologia e renderla sempre più applicabile con successo. Per quello che è a nostra conoscenza non è mai stato fatto uno studio sul trattamento a microonde per la disinfestazione di una pianta PROGETTO MIPALM

I PRINCIPI DEL RISCALDAMENTO A MICROONDE

I PRINCIPI DEL RISCALDAMENTO A MICROONDE I PRINCIPI DEL RISCALDAMENTO A MICROONDE Prof. Paolo ARCIONI Dipartimento di Elettronica Università di Pavia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DEI MATERIALI E

Dettagli

L ISPM-15 e il marchio IPPC/FAO

L ISPM-15 e il marchio IPPC/FAO L ISPM-15 e il marchio IPPC/FAO Sebastiano CERULLO Responsabile Assolegno/ Federlegno-Arredo Maura CAPPONI Funzionario Torino - 23 novembre 2005 Cos è l ISPM-15 della FAO? International Standard for Phytosanitary

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Sono parte integrante dell ambiente in cui viviamo e lavoriamo Di origine artificiale (per esempio le onde radio, radar e nelle telecomunicazioni) Di origine

Dettagli

Corso per alimentaristi

Corso per alimentaristi La sicurezza degli alimenti intesa sia come sicurezza igienica che come sicurezza nutrizionale è una responsabilità che non riguarda soltanto l'industria alimentare, ma tutti gli attori della catena di

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO. Data Revisione 20/07/2015 Cod. ST/815118/008/R00 Pag. 1 di 8 Codice Articolo 815118/0008. BIO PR-PAR.REG.BOCC.

SCHEDA PRODOTTO. Data Revisione 20/07/2015 Cod. ST/815118/008/R00 Pag. 1 di 8 Codice Articolo 815118/0008. BIO PR-PAR.REG.BOCC. Data Revisione 20/07/2015 Cod. ST/815118/008/R00 Pag. 1 di 8 UNITA' CONSUMATORE Codice EAN Peso Netto (kg) 0,500 Tara (kg) 0,072 Peso Lordo (kg) 0,572 Dimensioni (alt x lun x lar) (cm) Confezioni per Cartone

Dettagli

4.5 La revisione in corso dell Allegato 1 dello standard ISPM-15

4.5 La revisione in corso dell Allegato 1 dello standard ISPM-15 PALLET ED IMBALLAGGI DI LEGNO. ISPM-15: LO STANDARD IPPC/FAO PER LE MISURE FITOSANITARIE SUGLI IMBALLAGGI DI LEGNO 121 4.5 La revisione in corso dell Allegato 1 dello standard ISPM-15 La revisione dell

Dettagli

Formazione per le Aziende Catalogo CORSI

Formazione per le Aziende Catalogo CORSI Formazione per le Aziende Catalogo CORSI Ufficio Formazione permanente e continua Via Festa del Perdono n. 7 20122 Milano www.unimi.it AREA ALIMENTARE La shelf life di alimenti e bevande confezionati Alimenti

Dettagli

SISTEMA A MICROONDE PER LA BONIFICA DA INFESTANTI DI OPERE D ARTE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ANCONA DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA ED AUTOMATICA

SISTEMA A MICROONDE PER LA BONIFICA DA INFESTANTI DI OPERE D ARTE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ANCONA DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA ED AUTOMATICA SISTEMA A MICROONDE PER LA BONIFICA DA INFESTANTI DI OPERE D ARTE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ANCONA DIPARTIMENTO DI ELETTRONICA ED AUTOMATICA Sistema che sfrutta il riscaldamento a microonde per portare,

Dettagli

Progetto Misya per la disinfestazione di riso, legumi e cereali 1. Premessa

Progetto Misya per la disinfestazione di riso, legumi e cereali 1. Premessa Progetto Misya per la disinfestazione di riso, legumi e cereali 1. Premessa Il notevole sviluppo manifestato negli ultimi decenni dall industria alimentare, anche nel nostro Paese, è stato accompagnato

Dettagli

I rischi di incendio e di esplosione negli stoccaggi di cereali

I rischi di incendio e di esplosione negli stoccaggi di cereali Istituto Superiore Antincendio Roma, 15-16 ottobre 2013 SEMINARIO : LO STUDIO E LA RICERCA PER LA SICUREZZA ANTINCENDIO RELAZIONE I rischi di incendio e di esplosione negli stoccaggi di cereali Ing. Luciano

Dettagli

Antonio De Blasiis Il rilievo del degrado ambientale. Metodi ingegneristici

Antonio De Blasiis Il rilievo del degrado ambientale. Metodi ingegneristici A09 162 Antonio De Blasiis Il rilievo del degrado ambientale Metodi ingegneristici Copyright MMXII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173

Dettagli

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica RADIAZIONI PERICOLOSE PER LA SALUTE: VERO O FALSO? 1. Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare l organismo dell uomo. Vero. Il danno provocato dalle radiazioni ionizzanti dipende da molti fattori,

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO DEPURAZIONE EMISSIONI GASSOSE INDUSTRIALI

RISPARMIO ENERGETICO DEPURAZIONE EMISSIONI GASSOSE INDUSTRIALI RISPARMIO ENERGETICO DEPURAZIONE EMISSIONI GASSOSE INDUSTRIALI Agente esclusivo di vendita: U & ME ONE BRANCH OF U.M.E. S.r.l. Direzione ed uffici: Via Piero della Francesca, 2 59100 Prato (PO) Italia

Dettagli

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni non ionizzanti

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni non ionizzanti Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni non ionizzanti Per questo corso non si consiglia nessun libro di testo t pertanto t il file contiene sia pagine didattiche sia pagine di approfondimento messe a punto

Dettagli

IGRAF RISCALDATORI INDUSTRIALI RISCALDAMENTO INDUSTRIALE AD IRRAGGIAMENTO

IGRAF RISCALDATORI INDUSTRIALI RISCALDAMENTO INDUSTRIALE AD IRRAGGIAMENTO RISCALDAMENTO INDUSTRIALE AD IRRAGGIAMENTO IGRAF RISCALDATORI INDUSTRIALI FRACCARO Officine Termotecniche S.r.l. Via Sile, 32-31033 Castelfranco Veneto (TV) Tel.: 0423.721003 - fax: 0423.493223 web:www.fraccaro.it

Dettagli

Descrizione prodotto

Descrizione prodotto 1 GUAINA INCAPSULANTE PER CEMENTO AMIANTO Descrizione prodotto ASBESTOP È UN PRODOTTO VERNICIANTE INCAPSULANTE E INERTIZZANTE FORMULATO CON RESINE ELASTOMERICHE IN DISPERSIONE ACQUOSA CHE HANNO COME PRINCIPALE

Dettagli

COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE

COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE COLORDOC Rev.01 del 21-04-13 COLORDOC LEGNO MONOCOMPOENTE FINITURA AGGREGANTE MONOCOMPONENTE IN EMULSIONE ACQUOSA ANTIGRAFFIO, ANTIMACCHIA, BATTERIOSTATICO, IDRO-OLEOREPELLENTE- DOCCHEM S.r.l. Strada Della

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO SCOPO DEGLI INCONTRI Fornire informazioni sulle modalità operative per la realizzazione del compostaggio domestico Fornire indicazioni sulle

Dettagli

LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE

LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE Il brico dalle mille idee... LEGNO IMPREGNATO IN AUTOCLAVE Il legno all esterno e l impregnazione in autoclave 2 Il deterioramento del legno all esterno I manufatti in legno esposti all'esterno sono sottoposti

Dettagli

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti

Organismi Geneticamente. Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti Organismi Geneticamente Modificati Estratto da FederBio 2014 Vademecum sugli OGM Cosa sono e quali sono le loro caratteristiche ed effetti In Italia è vietata la coltivazione di OGM, anche se non ne è

Dettagli

Esposizioni ai campi elettromagnetici nelle attività sanitarie

Esposizioni ai campi elettromagnetici nelle attività sanitarie Esposizioni ai campi elettromagnetici nelle attività sanitarie Dr. R. Di Liberto r.diliberto@smatteo.pv.it Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia 1 Le

Dettagli

La Saldatura Selettiva e il dominio della Tecnologia LASER. Ing. Alberto Bertinaria

La Saldatura Selettiva e il dominio della Tecnologia LASER. Ing. Alberto Bertinaria La Saldatura Selettiva e il dominio della Tecnologia LASER Ing. Alberto Bertinaria La saldatura selettiva La miniaturizzazione e l uso spinto di SMT rendono la gestione dei componenti PTH antieconomica

Dettagli

COOKIES CIOCCO LATTE GR 50

COOKIES CIOCCO LATTE GR 50 Pag.1/5 Ingredienti in ordine decrescente: Descrizione prodotto: Consistenza: Aspetto: Forma: Dimensioni Lunghezza: Dimensioni Altezza: Dimensioni Larghezza: Cioccolato al LATTE 31% (zucchero, LATTE intero

Dettagli

Il pirodiserbo in frutti-viticultura:

Il pirodiserbo in frutti-viticultura: Il pirodiserbo in frutti-viticultura: l innovazione tecnologica per favorire la sostenibilità ambientale. www.pirodiserbo.it La nuova Organizzazione Comune di Mercato per il settore ortofrutticolo (Reg.

Dettagli

Finanziamento. Investimento totale ammesso 3.239.713,98

Finanziamento. Investimento totale ammesso 3.239.713,98 Finanziamento POR CREO 2007 2013 Linea di intervento 1.5.a 1.6 Bando Unico R&S 2012: Linea B. Il progetto finanziato con DD n. 2764 del 17/06/2014 Pubblicato sul BURT n.27, part III, del 09/07/2014. Investimento

Dettagli

DIASYS S.r.l. C.so Garibaldi 26 73059 Ugento (Le) tel. 0833 554085 www.diasys.it info@diasys.it

DIASYS S.r.l. C.so Garibaldi 26 73059 Ugento (Le) tel. 0833 554085 www.diasys.it info@diasys.it ISISTEMI PER LA DEUMIDIFICAZIONE ELETTROFISICA Iil fenomeno dell umidità nelle murature L'umidità può essere presente nelle costruzioni per diverse cause: L'umidità derivante dal sottosuolo, attratta nelle

Dettagli

F. Nenciati,, E. Origgi, A. Lazzeri

F. Nenciati,, E. Origgi, A. Lazzeri Analisi termica ed elettromagnetica di un impianto pilota per la produzione di materiali compositi a matrice ceramica mediante il processo di Chemical Vapour Infiltration con riscaldamento a microonde

Dettagli

INSTALLAZIONI INCOMAC NEL MONDO

INSTALLAZIONI INCOMAC NEL MONDO INSTALLAZIONI INCOMAC NEL MONDO Italiano sistemi per l essiccazione del legno LEGNO Vapore Acqua Energia Incomac S.r.l. 31044 Montebelluna (TV) Italia Via Galileo Ferraris, 50 Tel.: +39 0423 21646 Fax:

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE LA COGENERAZIONE FINO A 10 MW Microturbine Piccoli cogeneratori (< 100 kw) Applicazioni nel settore civile e terziario Motori endotermici 1500

Dettagli

La ricostruzione della sorgente e del meccanismo di formazione dell immagine sul tessuto della Sindone di Torino: un modello qualitativo ipotetico*

La ricostruzione della sorgente e del meccanismo di formazione dell immagine sul tessuto della Sindone di Torino: un modello qualitativo ipotetico* La ricostruzione della sorgente e del meccanismo di formazione dell immagine sul tessuto della Sindone di Torino: un modello qualitativo ipotetico* di Valery Golikov** (traduzione di Angela Balletti e

Dettagli

LA TERMOGRAFIA COME RISOLUZIONE DI "EVENTO DANNOSO"

LA TERMOGRAFIA COME RISOLUZIONE DI EVENTO DANNOSO LA TERMOGRAFIA COME RISOLUZIONE DI "EVENTO DANNOSO" L'esperienza dello Studio Taccone S.r.l. in circostanze conseguenti a " indagine sullo stato conservativo dei fabbricati" legate alla influorescenza

Dettagli

Banco Prova Caldaie. per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW

Banco Prova Caldaie. per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW Banco Prova Caldaie per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW 1 Generalità Il banco prova caldaie attualmente disponibile presso il nostro Laboratorio è stato realizzato

Dettagli

Tecnologia e servizio per merci al sicuro

Tecnologia e servizio per merci al sicuro Tecnologia e servizio per merci al sicuro Soluzioni in legno per lo stoccaggio e la movimentazione delle merci. Pallet, casse, telai e semilavorati funzionali, sicuri e a basso impatto ambientale: L IMBALLAGGIO

Dettagli

Disinfestazione ambientale

Disinfestazione ambientale Sede Milano: 20020 Arese - Viale Achille Varzi 1/d Succ. Siena: 53020 Castiglione d Orcia - Piazzetta XXXIII Aprile, 17 - Loc. Vivo d Orcia Disinfestazione ambientale Le debiotizzazioni ambientali devono

Dettagli

industrial sanitizing with ecological dry steam industria e trasporto

industrial sanitizing with ecological dry steam industria e trasporto industrial sanitizing with ecological dry steam industria e trasporto cosmetici produttori di trattamenti di bellezza, igiene e pulizia della persona, saponifici La produzione di saponi e detergenti può

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PER RICHIESTE DI CONCESSIONE EDILIZIA, AUTORIZZAZIONE E PER NOTIFICA DI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI

SCHEDA INFORMATIVA PER RICHIESTE DI CONCESSIONE EDILIZIA, AUTORIZZAZIONE E PER NOTIFICA DI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI 1 ALLA A.S.P. DI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Per il tramite del SUAP del Comune di SCHEDA INFORMATIVA PER RICHIESTE DI CONCESSIONE EDILIZIA, AUTORIZZAZIONE E PER NOTIFICA DI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI Ditta

Dettagli

Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza. Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa

Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza. Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa Campi elettromagnetici ad alta frequenza I campi elettromagnetici non ionizzanti (sorgenti NIR) hanno una banda compresa tra

Dettagli

Riflettività ed emissività. Standards per il risparmio energetico: richiedono alta riflettività ed emissività

Riflettività ed emissività. Standards per il risparmio energetico: richiedono alta riflettività ed emissività Come può un sottile strato di vernice portare a un risparmio energetico? Vi siete chiesti perché un contenitore thermos mantiene il caffè caldo? Basta osservare la sua costruzione: ha uno strato interno

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

PRESENTAZIONE DIDATTICA

PRESENTAZIONE DIDATTICA EDUCATIONAL BOX TEMA ENERGIA PRESENTAZIONE DIDATTICA Scuola primaria 2 ciclo Che cos è l'energia? Quali sono i diversi tipi di energia? Luce & Calore Cinetica & Elettrica Potenziale Rumore Chimica Che

Dettagli

)*+#$,$$,- . $/0 /1. Uso ristretto 06003499 Specifica Tecnica ESE Economia dei Sistemi Elettrici Bozza Pag. 1/3

)*+#$,$$,- . $/0 /1. Uso ristretto 06003499 Specifica Tecnica ESE Economia dei Sistemi Elettrici Bozza Pag. 1/3 Uso ristretto 06003499 Specifica Tecnica ESE Economia dei Sistemi Elettrici Bozza Pag. 1/3! "#$%$& '!'! ( )*+#$,$$,-. $/0 /1.2..1 CESI RICERCA S.p.A. Via R. Rubattino 54 20134 Milano - Italia Telefono

Dettagli

Pompe di calore elio-assistite

Pompe di calore elio-assistite PSIPC: Pannelli Solari Innovativi Integrati con Pompe di Calore Pompe di calore Pannelli solari Pompe di calore elio-assistite 17 %! "! " # # $ '()%$ % & ' ( & # ' $ 18 Il rendimento dei collettori solari

Dettagli

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO Come ormai risaputo, l amianto che si disperde nell aria costituisce un reale pericolo cancerogeno per coloro che si trovano a inalarne le

Dettagli

Istruzioni operative

Istruzioni operative Iniziare un Cold Treatment In transito Istruzioni operative CORSO DI ADDESTRAMENTO PER ISPETTORI FITOSANITARI Ravenna, 26-27 ottobre 2011 1 Richiesta L esportatore/cliente richiede l intervento 24-48 ore

Dettagli

Le radiazioni ultraviolette e la fotoprotezione

Le radiazioni ultraviolette e la fotoprotezione Le radiazioni ultraviolette e la fotoprotezione DURANTE La più importante sorgente di raggi ultravioletti è il sole. Mentre i raggi UVC vengono quasi completamente assorbiti dallo strato di ozono dell

Dettagli

A.1 - INGREDIENTI A.2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO FINITO A.3 MODALITA DI PREPARAZIONE AL CONSUMO B.1 TEMPERATURE DI CONSERVAZIONE

A.1 - INGREDIENTI A.2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO FINITO A.3 MODALITA DI PREPARAZIONE AL CONSUMO B.1 TEMPERATURE DI CONSERVAZIONE Pag. 1 di 6 A.1 - INGREDIENTI - ZUCCHINE A.2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO FINITO aspetto : rondelle e cubetti di zucchina, surgelati singolarmente (I.Q.F.) pezzatura: rondelle spessore 6/8 mm, diametro

Dettagli

I CONTAMINANTI DELLA MATERIA PRIMA LIEVITO.

I CONTAMINANTI DELLA MATERIA PRIMA LIEVITO. I CONTAMINANTI DELLA MATERIA PRIMA LIEVITO. A cura della Dott.ssa Simona Lauri: simona.lauri@nistriandrea.it Il discorso generico sui microrganismi contaminanti o utili, il loro sviluppo, i fattori che

Dettagli

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi.

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi. La Disinfezione Disinfettanti. Sostanze che combattono, con meccanismo specifico e mediante applicazione diretta, i microrganismi responsabili delle infezioni. Pulizia Rimozione meccanica dello sporco

Dettagli

STANDARDS INTERNI DI PRODOTTI FINITI STD/PF

STANDARDS INTERNI DI PRODOTTI FINITI STD/PF MOLINI PIVETTI STANDARDS INTERNI DI PRODOTTI FINITI STD/PF Rev. 08 10/12 Pag. 1 di 2 1. IDENTIFICAZIONE E PACKAGING TIPO FARINA: 0 Biologica MARCHIO: Amor di farina CONSEGNA: SFUSA IN SACCO TIPO DI SACCO:

Dettagli

ALLEGATO XXXVI CAMPI ELETTROMAGNETICI

ALLEGATO XXXVI CAMPI ELETTROMAGNETICI ALLEGATO XXXVI CAMPI ELETTROMAGNETICI Le seguenti grandezze fisiche sono utilizzate per descrivere l'esposizione ai campi elettromagnetici: Corrente di contatto (I(base)C). La corrente che fluisce al contatto

Dettagli

GLI EFFETTI BIOLOGICI DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: dalla teoria a una esperienza di ricerca

GLI EFFETTI BIOLOGICI DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: dalla teoria a una esperienza di ricerca GLI EFFETTI BIOLOGICI DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: dalla teoria a una esperienza di ricerca Le onde elettromagnetiche Le onde elettromagnetiche pervadono invisibilmente il nostro ambiente. Non ne abbiamo

Dettagli

Altri materiali biodegradabili: segatura, trucioli di legno non trattato, tovagliolini di carta bianchi

Altri materiali biodegradabili: segatura, trucioli di legno non trattato, tovagliolini di carta bianchi 1. Cos è Il compostaggio è il risultato di un nuovo modo di trattare i rifiuti organici e vegetali. È semplice: noi tutti produciamo una certa quantità di rifiuti ogni giorno. Parte dei rifiuti prodotti

Dettagli

CICLO DELL ACQUA. Marco Carozzi

CICLO DELL ACQUA. Marco Carozzi CICLO DELL ACQUA Marco Carozzi Sommario Ciclo biogeochimico La molecola d acqua: breve introduzione Ciclo dell acqua ed elementi del ciclo evaporazione, evapotraspirazione, condensazione, precipitazioni,

Dettagli

Quale cibo per il futuro?

Quale cibo per il futuro? Quale cibo per il futuro? C. Forni Laboratorio di Botanica e Fitotecnologie Università degli Studi di Roma Tor Vergata forni@uniroma2.it Frascati Scienza 22 9 14 1 Le piante sono costituite da tante molecole

Dettagli

BONDEX I DANNI PER IL LEGNO Nemici del legno Raggi - UV il legno diventa grigio. Usura, Inquinamento e temperature Umidità il carico dell umidità provoca lo scaturire e dimiminuire del legno e porta alla

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AGRICOLTURA BIOLOGICA: CERTIFICAZIONE DI QUALITA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI ENTE DI FORMAZIONE: CO.S.P.A. Cooperativa Servizi Professionali Agroalimentari F.I.P.A. Federazione

Dettagli

STRETCH HOOD Imballo sotto stretta protezione

STRETCH HOOD Imballo sotto stretta protezione STRETCH HOOD Imballo sotto stretta protezione YELLOWSTRETCH con Clear ex SH12 YELLOWSTRETCH PERFORMANCE ELEVATE E SOSTENIBILITÀ YELLOWSTRETCH è la risposta di Valota alle esigenze di elevate performance

Dettagli

EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI

EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI EFFETTI BIOLOGICI DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI In questo capitolo analizzeremo le problematiche legate agli effetti che i campi elettromagnetici a radiofrequenza possono avere nei confronti dell uomo. Verranno,

Dettagli

Resina FT0607. La resina riempitiva creata per isolare, sigillare e proteggere circuiti elettrici ed elettronici

Resina FT0607. La resina riempitiva creata per isolare, sigillare e proteggere circuiti elettrici ed elettronici Via Oberdan, 7 20059 Vimercate (MI) Tel.: +39 039 6612297 Fax : +39 039 6612297 E-mail: info@fiortech.com Partita IVA: 02916370139 Resina FT0607 La resina riempitiva creata per isolare, sigillare e proteggere

Dettagli

La conservazione degli alimenti mediante l uso dello zucchero

La conservazione degli alimenti mediante l uso dello zucchero La conservazione degli alimenti mediante l uso dello zucchero L aggiunta dello zucchero ad un alimento altera la crescita batterica -a concentrazioni modeste (fino a circa 20%): substrato per la crescita

Dettagli

HAPERO BALANCE. Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento. Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale ENERGIETECHNIK GMBH

HAPERO BALANCE. Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento. Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale ENERGIETECHNIK GMBH HAPERO ENERGIETECHNIK GMBH BALANCE Salotto Caldaia-Termostufa a pellet versione da appartamento Cantina Caldaia a pellet per riscaldamento centrale VIVI IL FASCINO DEL FUOCO Il fuoco è una sorgente di

Dettagli

EED Sonde Geotermiche

EED Sonde Geotermiche EED Sonde Geotermiche EED è un software per il calcolo delle sonde geotermiche verticali - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI

PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI Il TEAM di Si-Web ha lavorato con impegno e professionalità utilizzando informazioni provenienti da autorevoli fonti sia nazionali che internazionali,

Dettagli

BIETOLINA BIOLOGICA A.1 - INGREDIENTI A.2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO FINITO A.3 MODALITA DI PREPARAZIONE AL CONSUMO B.1 TEMPERATURE DI CONSERVAZIONE

BIETOLINA BIOLOGICA A.1 - INGREDIENTI A.2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO FINITO A.3 MODALITA DI PREPARAZIONE AL CONSUMO B.1 TEMPERATURE DI CONSERVAZIONE pag1 di 6 A.1 - INGREDIENTI - FOGLIE DI BIETOLINA A.2 CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO FINITO aspetto: foglie di bietolina surgelate in blocco (BLOCK FROZEN) o in cubetti (I.Q.F.); pezzatura: lastre di dimensioni

Dettagli

Laurea Magistrale in Scienze e tecnologie alimentari

Laurea Magistrale in Scienze e tecnologie alimentari Laurea Magistrale in Scienze e tecnologie alimentari Occorre premettere che le Lauree Magistrali della classe LM-70 potranno essere ampiamente differenziate fra le diverse sedi a seconda delle specifiche

Dettagli

Il futuro dalle origini

Il futuro dalle origini Il futuro dalle origini www.ligento.de DALLE ORIGINI LA NOSTRA VISIONE Il futuro dalle origini Plasmare il futuro utilizzando in questo caso le nostre radici così si può descrivere il lavoro della Ligento

Dettagli

Energia pulita a costo zero

Energia pulita a costo zero Libertà dalle fonti energetiche tradizionali per il riscaldamento invernale e il raffrescamento estivo Energia pulita dall'acqua Il sistema Freedom Power utilizza acqua di falda. Attraverso un processo

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Numero di protocollo COMUNE DI REGIONE EMILIA-ROMAGNA SCHEDA INFORMATIVA PER RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, PRESENTAZIONE DI D.I.A., AUTORIZZAZIONE E PER NOTIFICA DI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI AL SERVIZIO

Dettagli

ANCOR PRIMER. Scheda Tecnica

ANCOR PRIMER. Scheda Tecnica Rev. A ANCOR PRIMER Descrizione Caratteristiche generali Campi di applicazione Proprietà fisiche Preparazione Applicazione Confezioni Conservazione Precauzioni e avvertenze DESCRIZIONE Primer inertizzante

Dettagli

Il sistema della facciata ventilata è un rivestimento che nasce per rispondere alle esigenze estetiche e funzionali delle parete murarie; è un antico

Il sistema della facciata ventilata è un rivestimento che nasce per rispondere alle esigenze estetiche e funzionali delle parete murarie; è un antico La parete ventilata La Parete Ventilata METHODO Il sistema della facciata ventilata è un rivestimento che nasce per rispondere alle esigenze estetiche e funzionali delle parete murarie; è un antico sistema

Dettagli

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia

Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo -Pavia Effetti biologici derivanti da dall interazione tra fasci laser utilizzati nelle applicazioni industriali ed il corpo umano Riccardo Di Liberto Struttura Complessa di Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS

Dettagli

1. Dati generali dell intervento

1. Dati generali dell intervento ALLEGATO A-3 Dichiarazione di conformità dell impianto alle vigenti norme CONFORMITA ALLE NORME IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUGLI AMBIENTI DI LAVORO 1. Dati generali dell intervento 1.1 Ubicazione

Dettagli

Trasmissione termica

Trasmissione termica ISOLAMENTO TERMICO Per oltre 80 anni l utilizzo della vetrata isolante è stata riconosciuta come una condizione essenziale per garantire l isolamento termico degli edifici. Recenti sviluppi tecnologici

Dettagli

Come funziona una centrale a ciclo combinato? Aggiungere l immagine sotto e fare un mix dei due testi di spiegazione del funzionamento

Come funziona una centrale a ciclo combinato? Aggiungere l immagine sotto e fare un mix dei due testi di spiegazione del funzionamento LA TECNOLOGIA DEL CICLO COMBINATO A GAS NATURALE La maggiore quantità di energia elettrica generata da Edison è prodotta da 28 centrali termoelettriche. Edison sviluppa, progetta e costruisce interamente,

Dettagli

TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA I

TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA I UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA - Facoltà di Architettura di Matera Classe LM/4, conforme alla DIRETTIVA EUROPEA 85/384 e al D.M. 22 ottobre 2004, n.270 a.a. 2011/2012 II ANNO Semestrale TECNOLOGIA

Dettagli

presenti in tutto il mondo BLOCCHETTI PER PALLET LEGNAME DA IMBALLAGGIO euroblock.com

presenti in tutto il mondo BLOCCHETTI PER PALLET LEGNAME DA IMBALLAGGIO euroblock.com presenti in tutto il mondo BLOCCHETTI PER PALLET LEGNAME DA IMBALLAGGIO euroblock.com BLOCCHETTI PER PALLET I VANTAGGI DECISIVI Materiale I materiali di base sono legno di conifera allo stato naturale

Dettagli

Bursaphelenchus Xylophilus

Bursaphelenchus Xylophilus Regione Toscana Il Nematode dei pini Bursaphelenchus Xylophilus Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale - Servizio Fitosantario Regionale 2 Bursaphelenchus

Dettagli

La sicurezza negli impianti di Risonanza Magnetica

La sicurezza negli impianti di Risonanza Magnetica UNIVERSITA degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Principi di funzionamento di un Tomografo RM La sicurezza negli impianti di Risonanza Magnetica Dott. Gianni Gobbi S.C. di Fisica Sanitaria

Dettagli

RIVESTIMENTO PROTETTIVO APPLICATO A SPRUZZO

RIVESTIMENTO PROTETTIVO APPLICATO A SPRUZZO RIVESTIMENTO PROTETTIVO APPLICATO A SPRUZZO I principali vantaggi tecnici: Resistenza all usura e all abrasione Eccellente resistenza alla lacerazione Elevata elasticità, elevato allungamento a rottura

Dettagli

Igiene degli alimenti

Igiene degli alimenti Igiene degli alimenti L'igiene degli alimenti si prefigge la conservazione delle caratteristiche intrinseche di un alimento e di assicurarne l innocuità ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE IL LATTE Glucidi; Acqua;

Dettagli

STERILIZZAZIONE MEDIANTE CALORE CORSO DI IMPIANTI DELL INDUSTRIA FARMACEUTICA ANNO ACCADEMICO 2007-2008

STERILIZZAZIONE MEDIANTE CALORE CORSO DI IMPIANTI DELL INDUSTRIA FARMACEUTICA ANNO ACCADEMICO 2007-2008 STERILIZZAZIONE MEDIANTE CALORE CORSO DI IMPIANTI DELL INDUSTRIA FARMACEUTICA ANNO ACCADEMICO 2007-2008 CALORE COME MEZZO STERILIZZANTE IL CALORE E IL MEZZO PIU USATO PER LA STERILIZZAZIONE, LIMITATAMENTE

Dettagli

BIOARCHITETTURA E SOSTENIBILITA': IL PERCHE' DELLA BIOARCHITETTURA MATERIALI E TECNOLOGIE II PARTE

BIOARCHITETTURA E SOSTENIBILITA': IL PERCHE' DELLA BIOARCHITETTURA MATERIALI E TECNOLOGIE II PARTE BIOARCHITETTURA BIOARCHITETTURA E SOSTENIBILITA': IL PERCHE' DELLA BIOARCHITETTURA MATERIALI E TECNOLOGIE II PARTE Stefania Verona Presidente Sezione Bioarchitettura di Lucca L'utilizzo di materiali naturali

Dettagli

SCHEDE TECNICHE SCIROPPO DI GLUCOSIO BIOGLUCC

SCHEDE TECNICHE SCIROPPO DI GLUCOSIO BIOGLUCC SCHEDE TECNICHE SCIROPPO DI GLUCOSIO BIOGLUCC Rev. 3 - Pag 1 di 6 Sciroppo di Glucosio BIOGLUCC BIOGLUCC è uno sciroppo di glucosio ad alto contenuto di maltosio, ottenuto da amido di frumento da agricltura

Dettagli

Sommario. Il gruppo p.1. La tecnologia p.2. MICRORED p.5. Microglass M.I.T. Made in Italy Technology

Sommario. Il gruppo p.1. La tecnologia p.2. MICRORED p.5. Microglass M.I.T. Made in Italy Technology Sommario 1 Il gruppo p.1 La tecnologia p.2 MICRORED p.5 By Microglass M.I.T. Made in Italy Technology Microglass s.r.l. P.I. 01444310930-33080 San Quirino (PN) Italia Sede amm.va: via Masieres 25/B Z.I.

Dettagli

IL SOTTOSCRITTO Iscritto all albo della. Legale rappresentante della società Studio: Comune di C.A.P. Provincia. Indirizzo N

IL SOTTOSCRITTO Iscritto all albo della. Legale rappresentante della società Studio: Comune di C.A.P. Provincia. Indirizzo N Spazio per la vidimazione da parte del SUAP ALLEGATO A-3 Dichiarazione di conformità dell impianto alle vigenti norme CONFORMITA ALLE NORME IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUGLI AMBIENTI DI LAVORO perseguito

Dettagli

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO

NORME ORDINATE PER ARGOMENTO UNI EN 215-1:1990 31/03/90 Valvole termostatiche per radiatori. Requisiti e metodi di prova. UNI EN 255-1:1998 31/10/98 Condizionatori, refrigeratori di liquido e pompe di calore con compressore elettrico

Dettagli

SCHEDA TECNICA PEPERONI GRIGLIATI

SCHEDA TECNICA PEPERONI GRIGLIATI SCHEDA TECNICA PEPERONI GRIGLIATI 1 SCHEDA DESCRITTIVA 1.1 DENOMINAZIONE DI VENDITA E una conserva alimentare costituita da peperoni grigliati, in vaschetta da 1900g con trattamento termico di pastorizzazione.

Dettagli

ITI 2012. Istruzioni tecniche per l aerazione dei rifugi con isolamento termico

ITI 2012. Istruzioni tecniche per l aerazione dei rifugi con isolamento termico Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport DDPS Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP Infrastruttura ITI 2012 Istruzioni tecniche per l aerazione

Dettagli

RIGENERATORE DI SOLVENTI E ACQUA SERIE AV

RIGENERATORE DI SOLVENTI E ACQUA SERIE AV RIGENERATORE DI SOLVENTI E ACQUA SERIE AV Concettualmente (Fig. 1) il distillatore si compone di una camera (bollitore) in cui è immesso il solvente che, per essere distillato, deve essere riscaldato fino

Dettagli

PANNELLO SOLARE TERMICO

PANNELLO SOLARE TERMICO pannello solare termico.solar PANNELLO SOLARE TERMICO Dal sole all acqua.solar PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL COLLETTORE SOLARE Il collettore solare trasforma la radiazione solare in calore. L'elemento

Dettagli

AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1

AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1 Controllo del comportamento termoigrometrico nelle chiusure verticali opache AIRROCK HD ALU AIRROCK HD K1 Approfondimenti tecnici prestazione termoigrometrica spunti progettuali analisi ed esempi applicativi

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

lindab we simplify construction Lindab Solus Semplicemente, la scelta naturale

lindab we simplify construction Lindab Solus Semplicemente, la scelta naturale lindab we simplify construction Lindab Solus Semplicemente, la scelta naturale Semplicemente, la scelta naturale Immagina una soluzione a travi fredde con bilanciamento della temperatura, dove riscaldamento

Dettagli

COMBUSTIBLE ECOLOGICO 100% - NOCCIOLINO NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE PRESENTAZIONE

COMBUSTIBLE ECOLOGICO 100% - NOCCIOLINO NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE PRESENTAZIONE NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE PRESENTAZIONE Il NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE è un prodotto naturale, ottenuto solo ed esclusivamente con procedimenti meccanici durante la lavorazione delle olive. Durante la

Dettagli

Equilibrio Naturale Costruito

Equilibrio Naturale Costruito Equilibrio Naturale Costruito Azienda olistica riconosciuta come start-up innovativa. Nasce nel 2011 con l'obiettivo di ripristinare la filiera della canapa in Italia. Il risparmio energetico e la salubrità

Dettagli

NORMA EN 1856/1 e 1856/2 del 2009 - Marcatura

NORMA EN 1856/1 e 1856/2 del 2009 - Marcatura NORMA EN 1856/1 e 1856/2 del 29 - Marcatura Prodotti per sistema camino - Canne Fumarie metalliche La norma definisce i requisiti di prestazione per i condotti rigidi e flessibili, canali da fumo e raccordi

Dettagli

Risk assessment and management sulla filiera spezie caso: Peperoncino. 6 Maggio 2011

Risk assessment and management sulla filiera spezie caso: Peperoncino. 6 Maggio 2011 Risk assessment and management sulla filiera spezie caso: Peperoncino 6 Maggio 2011 Risk assessment and management delle filiere di approvvigionamento Spezie Barilla (Food Safety) SCOPO: Il Modello di

Dettagli

Debic zuccherata 6x700ML

Debic zuccherata 6x700ML 7170600 Descrizione del prodotto Panna Spray n Informazioni Generali Identificazione del Prodotto Descrizione Articolo Marchio Descrizione Articolo (come fornito) Descrizione Articolo (breve) Descrizione

Dettagli

Debic Burro tradizionale 10Kg

Debic Burro tradizionale 10Kg Informazioni Generali Identificazione del Prodotto Descrizione Articolo Marchio Descrizione Articolo (come fornito) Descrizione Articolo (breve) Descrizione Burro tradizionale 10Kg DEBIC BURRO TRAD. 10KG

Dettagli