Scegliere per competere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scegliere per competere"

Transcript

1 BRINGING LIGHT N. 1 n GIUGNO 2013 Scegliere per competere Il paradigma del marchio Sme.UP La nascita di Sme.UP Intervista a Silvano Lancini Scenari macroeconomici La complessità e le condizioni per creare valore Infrastrutture intelligenti: il caso Grom Arneg: una passione per l eccellenza Sabart: leader nella distribuzione BAGATT vincere con l e-commerce

2 sommario EDITORIALE DI PIERO GAGLIARDO... Pag. 1 SCEGLIERE PER COMPETERE INTERVISTA A SILVANO LANCINI... Pag. 2 SCENARI E DATI MACROECONOMICI... Pag. 4 SABART: AUMENTARE l EFFICACIA DEI CANALI DI VENDITA... Pag. 6 SME.UP, LA STRUTTURA E LA STORIA... Pag. 8 ARNEG: OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI CORE E INTERNAZIONALIZZAZIONE... Pag. 10 GROM: OTTENERE LA SCALABILITà TRAMITE INFRASTRUTTURE INTELLIGENTI... Pag. 12 BAGATT: VINCERE CON L E-COMMERCE... Pag. 14 NEL PROSSIMO NUMERO... Pag. 16

3 EDITORIALE BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS Bringing Light è il nuovo Magazine che Sme.UP dal mese di giugno 2013 rivolge alle aziende italiane. Un occasione di presentare l azienda Sme.UP nella sua nuova veste societaria, nata dalla fusione di Smea, Query e Softia, ed il punto di partenza per un dialogo condiviso su alcuni dei temi più rilevanti per le aziende che desiderano scegliere per competere. Come usare l Information Technology in quanto strumento di differenziazione e di innovazione, quali modelli organizzativi valutare per far fronte ai dilemmi posti dal mercato, quali alternative concrete di investimento si aprono con l evoluzione dell uso delle tecnologie e l introduzione di modelli come il Cloud ed Mobile Computing. Fare luce su questi temi è la promessa che Sme.UP rinnova quotidianamente per portare beneficio ai propri clienti. Piero Gagliardo CEO di Sme.UP - Compiere scelte con audacia di fronte a dilemmi è un esercizio che imprenditori e manager eseguono avendo valutato dati, scenari e tendenze. La promessa di fare luce è allo stesso modo un azione consapevole che i professionisti di Sme.UP realizzano ogni giorno discutendo con i loro clienti della rilevanza degli indicatori economici per le scelte in discussione. Per questo abbiamo assunto l abitudine di condividere e di commentare alcuni di questi indicatori nel Magazine e attraverso il nostro rinnovato Sito Web Sme.UP è inoltre attiva su tutte le principali reti sociali, accessibili dal sito stesso, per estendere l impegno di comunicare e fare luce ed aiutare a scegliere per competere, con uno sforzo di comunicazione dedicato a rendere strutturale l attività quotidiana di ciascuno dei nostri professionisti. Vi presento quindi Bringing Light, con la promessa di continuare ad arricchirlo soprattutto grazie ai vostri commenti e alle vostre richieste. Colgo l occasione di ringraziare il Marketing di Sme.UP che ha condotto con giornalistica indipendenza e professionalità questo lavoro e che intervista il nostro Presidente Silvano Lancini a pagina 2. Buona lettura e grazie dell attenzione.

4 La nascita di Sme.UP Scegliere per competere Intervista a Silvano Lancini, Presidente - A cura di Alessia Catoni Buongiorno Silvano, scegliere per competere è lo slogan che Sme.UP ha voluto dare anche al suo evento principale del Perché è così importante? Perché scegliere significa anzitutto cambiare ed oggi il cambiamento è alla base di ogni azione competitiva. I dati di cui prendiamo conoscenza ogni giorno dicono che lo scenario in cui viviamo è molto cambiato rispetto al momento in cui le nostre organizzazioni sono state costruite, la crisi apre nuove opportunità, ma bisogna saperle cogliere. E questo avviene con la scelta, dopo essersi posti una serie di domande che a volte sono dei dilemmi. Puoi fare qualche esempio? Gli esempi ce li portano i nostri clienti e in Bringing Light abbiamo provato a condividerli perché sappiamo che sono interessanti sia in quanto dilemmi, sia come scelte che li hanno risolti. Cito quelli di questo numero del magazine, che sono in ogni caso scelte dirompenti: Sabart ha saputo dare inizio ad una strategia di penetrazione di mercato che parte da una distribuzione di nicchia per arrivare tra qualche tempo al B2C, influenzando le dimensioni del mercato stesso, Arneg ha sfidato alcune mode consolidate monolitiche in materia di progetti ERP scegliendo di privilegiare la flessibilità e la specificità di business, mantenendo l integrazione, precorrendo ciò che Gartner Group dice oggi sull uso delle tecnologie e facendo dell ERP uno strumento di innovazione e di differenziazione, Grom ha saputo cogliere anzitempo i benefici delle architetture infrastrutturali flessibili e scalabili ed è cresciuta insieme a loro, Bagatt ha saputo andare oltre l idea della catena di negozi aprendo al commercio online, ma soprattutto disegnando nuove forme di interazione tra i canali. E quale è stato il ruolo di Sme.UP in queste scelte? Sme.UP ha saputo dialogare con queste aziende leader nel momento in cui esse avevano bisogno di chiarire gli elementi di complessità e fare luce sui modelli praticabili. Abbiamo fatto questo secondo la nostra missione che è quella di portare elementi di comprensione e di sviluppo al business dei nostri clienti, permettendo loro di superare i dilemmi e a noi di poter continuare a servirli con servizi più sofisticati, necessari per affrontare in modo semplice le nuove complessità del loro business. Sme.UP ha costruito la fortuna dei suoi prodotti attorno al concetto di oggetto, il che fa, ad esempio, oggi di Sme.UP ERP un prodotto dalle caratteristiche eccezionali. La nostra capacità di isolare all interno di un problema le entità (gli oggetti) dai meccanismi di funzionamento dei sistemi rende i nostri professionisti dei facilitatori in grado di aiutare concretamente il Top Management dei nostri clienti. Come è nata la missione Bringing Light To Your Business di Sme.UP e come è nata l idea della fusione che sta dietro tale missione? Smea e Query collaboravano da oltre quindici anni condividendo gli investimenti necessari allo sviluppo di Sme.UP ERP quando abbiamo pensato che era il momento di darci una veste ed un organizzazione nuova. La nostra scelta è stata dettata dall esigenza di continuare ad investire e non da vincoli di bilancio. Le sfide attuali, infatti, sono molto importanti e le opportunità lo sono ancora di più. Per questo abbiamo creato la società Sme. UP in cui abbiamo consolidato Smea, Query e Softia che ora possono proporre al mercato non solo tutti i software gestionali che servono a sostenere la catena del valore del cliente, ma anche l infrastruttura hardware e cloud e la consulenza necessaria per l integrazione dei processi di business con questi elementi. Ora Sme.UP è un azienda che ha le dimensioni necessarie per proporsi come consulente e facilitatore di grandi organizzazioni industriali che affrontano complessità e dilemmi ed hanno bisogno di modelli per poter scegliere. 2 SCEGLIERE PER COMPETERE

5 Per fare luce non bisogna avere paura del buio e della complessità Cosa si propone l azienda per il futuro? Quali sono i piani di sviluppo del business e dei prodotti? Noi oggi siamo un unica azienda conscia della sua capacità e della sua missione che deve essere svolta su un numero crescente di clienti e in contesti sempre più competitivi. Per fare questo abbiamo bisogno non solo di comunicare le nostre competenze di business e manageriali, ma anche di far crescere i prodotti. Sme.UP ERP, ad esempio, è in fase di sviluppo ulteriore per quanto concerne almeno tre aspetti: il supporto multi-piattaforma, la gestione del business a livello globale e la gestione delle applicazioni in un contesto di mobilità. Come al solito discutiamo con i nostri clienti di come far procedere gli sviluppi e per questo abbiamo appena rilasciato un primo step della nostra strategia Mobile che si è concretizzato in una prima App per la gestione dei dati del processo di vendita tramite smartphone e tablet. In altri termini Sme.UP continuerà a fare luce sui temi rilevanti per il business dei clienti? Non solo. Per fare luce non bisogna avere paura del buio e della complessità. E noi riteniamo che la complessità vada dapprima ben sviluppata e rappresentata, allo scopo di non perdere nessun elemento, nessun oggetto, entità e meccanismo di funzionamento che siano rilevanti per il business. Quando dalla complessità si arriva a determinare quali sono i dilemmi, questo è già un primo punto di arrivo perché si capisce come la complessità impatti sul nostro modo di essere e in quale senso è rilevante per noi. Evviva il dilemma, allora, perché ci aiuta a capire di cosa ci dobbiamo occupare e ci guida verso la scelta. Se ho ben capito il filo logico, è lo stesso di questo Magazine Esatto. Rappresentiamo la complessità per poterci navigare dentro, con preoccupazione, ma anche con ottimismo e con l entusiasmo di avere già risolto tanti dilemmi, di avere già fatto e fatto fare tante scelte. Insieme alle 250 persone di Sme.UP e ai tanti nostri clienti presenti e futuri. Silvano Lancini Presidente di Sme.UP - N 1 n GIUGNO 2013 BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS 3

6 DATI E SCENARI MACROECONOMICI La sfida della complessità Scenario macroeconomico globale Fonti: Financial Stability Report, Aprile 2013, Banca d Italia e Bloomberg + + Highlights & Lowlights Mutato atteggiamento delle Banche Centrali verso una maggiore apertura nei confronti di misure espansive, a fronte dell estendersi della crisi (ad esclusione di Germania, Svizzera e paesi scandinavi) Segni evidenti di ripresa in Stati Uniti e Giappone ma all interno di un quadro fatto di vincoli incrociati (taglio automatico delle spese statali in USA, necessità di conferme successive del piano di stimolo dell economia giapponese) COSA SIGNIFICA Crescita globale fragile e con grosse divergenze tra paesi Crescita in declino nei paesi BRIC ma su livelli impensabili per l area Euro Valori del Deficit pubblico non più sui livelli del massimo storico ma tuttora molto elevati Estensione della crisi in Europa a quasi tutte le economie Ostacoli strutturali alla crescita anche in alcuni paesi emergenti (esempio India e Brasile) Indice della produzione industriale in discesa in Italia in parziale controtendenza con l area Euro 4 SCEGLIERE PER COMPETERE

7 La sfida della complessità Le conseguenze per le aziende Dove ricercare il vantaggio competitivo (esempi) Strategia e controllo degli indicatori discussione sulla business Intelligence Aumento dell efficacia nei canali di vendita esistenti Caso Sabart, pagina 6 Ottimizzazione dei processi core e internazionalizzazione Caso Arneg, pagina 10 Flessibilità delle scelte di infrastruttura Caso Grom, pagina 12 Bisogno di creare Vantaggio Competitivo Diversificazione dei canali di vendita e sinergie tra i canali Caso Bagatt, pagina 14 Accettare e comprendere la complessità come condizione necessaria per creare valore Qual è il ruolo dell ICT? Come si sta evolvendo? L ICT di oggi e di domani Abbandono dell ERP monolitico, moduli diversi in un unico sistema o in sistemi diversi Necessità di rispondere alla domanda di informazione e di fruizione Sistemi informativi come suite complesse di applicazioni dedicate a due scopi: gestire dati e innovare/ differenziare Il parere di Gartner Group Quattro forze dominanti: Mobile Computing, Social Network, Information e Cloud Computing La scelta dell ERP anche User-centrica, non più solo IT-centrica Commoditizzazione delle tecnologie e delle applicazioni, che vengono consumate e superate N 1 n GIUGNO 2013 BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS 5

8 EFFICACIA NEI CANALI DI VENDITA SABART gestire la distribuzione con audacia per continuare ad essere leader Essere leader nella distribuzione dei prodotti che riguardano un intero settore di attività ed avere alle spalle i produttori leader a livello mondiale è un grande onore ma anche una bella responsabilità. è questo il caso di Sabart, che da 50 anni distribuisce in tutto il territorio italiano prodotti per l agricoltura, il giardinaggio e la cura dei boschi a 4000 rivenditori, utilizzando una rete di 20 venditori che promuovono un catalogo di 30mila articoli. COMPLESSITà Le aspirazioni di leadership dell azienda, sostenute dallo sviluppo conseguito nel tempo, hanno infatti sollecitato durante il 2012 la riflessione sul potenziale costituito dal mercato e dalla capacità di penetrazione dei prodotti distribuiti. Il fatturato di Sabart risultava infatti molto concentrato su una quota minima di prodotti (meno del 5% delle referenze per più del 70% del fatturato) ed il costo di gestione dell ordine del cliente, raccolto a mano dall agente per poi essere copiato nella modulistica aziendale e nuovamente inserito nel gestionale Sme.UP ERP dall ufficio clienti, era piuttosto oneroso. Di conseguenza a Sabart si pose un dilemma molto evidente. DILEMMA è più opportuno monetizzare la posizione di leadership e far passare il periodo di crisi o investire per potenziare questa leadership, ottimizzando i processi interni e preparandosi ad influenzare il canale di distribuzione con politiche commerciali più pervasive, per dialogare direttamente con i clienti rivenditori in ambito B2B e interessare segmenti del mercato B2C, facilitando il cambiamento del ruolo dell agente in senso più proattivo? MODELLO La discussione con Sme.UP portò ad identificare casi analoghi in cui Sme.UP aveva messo in opera modelli di automazione della relazione con la clientela e con il canale di distribuzione. Questo condusse Sabart a considerare l ipotesi di dare inizio ad un progetto di lungo periodo, basato sulla integrazione di tutto ciò che sarebbe stato fatto con il gestionale Sme.UP ERP. Allo stesso tempo molteplici obiezioni sorsero soprattutto considerando che l organizzazione di vendita di Sabart non appariva pronta ad eseguire un passaggio a logiche di e-commerce. Di fatto Sabart e Sme.UP compresero ben presto che il passaggio all e-commerce sarebbe 6 SCEGLIERE PER COMPETERE

9 Luigi Bartoli AD Sabart Marianna Rossi Delivery Department Sme.Up stato solo il primo step di un percorso di cambiamento delle logiche del canale di distribuzione. E quindi decisero che tale percorso doveva essere avviato rapidamente, per vincere le prevedibili difficoltà e cominciare un cammino che sarebbe durato anni e che avrebbe significato maggiore vicinanza ai clienti rivenditori e la scoperta per Sabart di un ruolo di distributore come consulente nella gestione delle categorie di prodotto per il proprio cliente, logiche collaborative di dialogo con il cliente B2B nell avere relazione con il cliente B2C ed altro ancora. COMPLESSITà articoli rivenditori 20 agenti SCELTA Nella primavera del 2013 il primo passaggio epocale: la raccolta ordini dagli agenti sbarca su Internet, con un modulo integrato con il gestionale Sme.UP ERP. La migrazione appare da subito dirompente. Agli agenti vengono mostrate le implicazioni future del cambiamento e la reazione diventa subito apprezzabile anche nei fatti: nel giro di poche settimane le righe d ordine trasferite online senza l ausilio di materiale cartaceo da gestire nuovamente all interno di Sabart passa da zero al 50% del volume quotidiano. Per conseguenza, i tempi di gestione e di approvazione dell ordine crollano da mezz ora a meno di un minuto. La Direzione di Sabart e Sme.UP iniziano a discutere degli sviluppi successivi. Oggi Sabart si prepara a rendere accessibile ai clienti B2B il proprio catalogo di prodotti, allo scopo di iniziare un secondo e ben più complesso step verso logiche di canale lean, collaborative e in grado di costruire un legame diretto con il cliente finale dei propri prodotti. Questo percorso è fatto non solo di automazione, e-commerce e gestione dei processi organizzativi dell area Vendite ma anche di strategia di comunicazione e di marketing di canale e Sme.UP con la sua esperienza è oggi in grado di costruire un progetto in cui il distributore Sabart assumerà in pieno la sua statura di gestore della competenza dell insieme dei prodotti distribuiti. Questo processo consentirà di determinare attraverso tale competenza il governo delle logiche di acquisto da parte dei rivenditori e dei clienti finali e di poter aggiungere questo segmento di servizio a quello già attivo oggi della distribuzione efficace, just in time, che consente al cliente rivenditore di minimizzare il magazzino senza dover aumentare i tempi di risposta nei confronti del cliente finale. DILEMMA far passare la crisi o investire per fidelizzare i canali? MODELLO SCELTA automatizzare la relazione con i clienti oltre il 50% delle richieste d ordine avviene ora on-line N 1 n GIUGNO 2013 BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS 7

10 SME.UP S.p.A. - LA STRUTTURA Piero Gagliardo CEO - R&D Manager Silvano Lancini President-CFO Roberto Magni Chief HR & Delivery Office Roberto Trezzi Chief Sales Officer Riccardo Paganini Chief Marketing Officer DIREZIONI FUNZIONALI ERBUSCO (BS) Via Iseo, 43 Tel PADERNO DUGNANO (MI) Via Varese 6/a Tel REGGIO EMILIA (RE) Via Danubio, 19 Tel CALOLZIOCORTE (LC) (LC) VIA MAZZINI, 42 Tel persone 120 persone 10 persone 5 persone SEDI 1990 NASCE SMEA 1998 Inizio collaborazione Smea e Query 1986 NASCE QUERY 8 SCEGLIERE PER COMPETERE

11 C M Y CM MY CY CMY K PRODOTTI PROPRIETARI SOCIETà CONTROLLATE 2004 Nasce Sme.Up Srl (CON COMPITI DI Marketing) 2011 Netintegra e Syncro: acquisizione delle quote di controllo Nasce Sme.Up Emilia Nasce Softre 2001 NASCE SOFTIA 2005 NASCE SBMIND 2007 Sico: acquisizione ramo d azienda con il prodotto sui B&V Group: Affitto ramo di azienda 2013 Nasce Sme.Up Spa. dalla fusione di Query, Smea e Softia N 1 n GIUGNO 2013 BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS 9

12 OTTIMIZZAZIONE PROCESSI CORE E INTERNAZIONALIZZAZIONE Sme.UP ERP Arneg la cura dell eccellenza mercati ex novo in Brasile come in Russia. DILEMMA Le aziende italiane che sanno unire alla capacità imprenditoriale tipica del nostro paese la cura per l eccellenza dei modelli organizzativi e dei processi, realizzano sovente casi di successo davvero significativi. è il caso di Arneg, di Marsango di Campo S. Martino (PD) leader su scala globale nella progettazione, produzione e installazione di attrezzature frigorifere per il settore retail. Il Gruppo Arneg consta oggi di tredici unità produttive in cinque continenti, impiega oltre 2300 dipendenti e sviluppa un fatturato di circa 500 milioni di euro. COMPLESSITà Cinquant anni di storia sono stati percorsi da una crescita rapida, ma non senza complessità. Le persone di Arneg compresero fin da subito di essere dotate di competenze eccellenti e di poterle esportare in mercati ad alto potenziale di sviluppo. Questo costituì fin dai primi anni un punto di attenzione nei confronti dei modelli organizzativi. Il secondo punto di attenzione venne dall avere intuito che il processo produttivo e industriale sarebbe stato soggetto ad ottimizzazioni continue. La produzione di Arneg è basata, infatti, su una logica di Make-to-Order e di Engineering-to-Order molto spinta, in cui la necessità di standardizzare si scontra con la promessa di realizzare un prodotto con tecniche di produzione legate al singolo cliente. La gestione della complessità divenne dunque il fattore critico di successo per i destini dell azienda, che andava creando e comprando aziende ovunque nel mondo, identificando partnership e joint venture in Svezia come in Corea ed aprendo nuovi E il dilemma legato ai modelli organizzativi ed ai sistemi informativi non tardò a manifestarsi: creare fin da subito un modello di gruppo da implementare in tutte le aziende Arneg, oppure costruirlo in un paese per poi esportarlo in altri, con il rischio di perdere tempo ed efficienza? E ancora: sposare la causa di un grande ERP internazionale, oppure adottare un prodotto più in grado di ricalcare la specificità del business di Arneg? MODELLO La discussione con Sme.UP fu per certi versi spiazzante. Arneg comprese che Sme.UP ERP, a dispetto del nome, poteva essere messo in opera per singoli moduli, dimenticando la logica dell integrazione, ricoprendo con priorità solo i processi che avevano più urgenza di essere ottimizzati, per poi esportare solo il sub-modello che li aveva resi ottimali. In questo senso Arneg adottò oltre vent anni fa con Sme.UP ERP una logica ad oggetti e a moduli nei suoi processi organizzativi, ottimizzando ed esportando in sequenza i processi di MRP, di qualità, poi di acquisto, magazzino e di produzione ed infine di customer service e di ciclo attivo. Tutto ciò studiandoli 10 SCEGLIERE PER COMPETERE

13 Claudio Canepa CIO di Arneg Luca Turetta Delivery Department Sme.Up ed implementandoli in un singolo paese per poi riportarli praticamente identici in tutti i paesi del mondo Arneg. Fino alla situazione attuale in cui gli unici pianeti della galassia Arneg che non sono dotati di Sme.UP sono solo alcune joint-venture con altri partner. SCELTA La scelta di Arneg fu quindi molto audace e controcorrente, in un epoca in cui il concetto di integrazione fornito dai produttori di ERP pareva essere l unica vera mossa vincente nel mondo dei software per la gestione delle aziende complesse e nel contesto dei processi organizzativi di aziende internazionali. COMPLESSITà OTTIMIZZARE I PROCESSI PRODUTTIVI IN MODO FLESSIBILE Arneg scelse un approccio non invasivo e dinamicamente flessibile, internazionale e globalizzato, ma fatto di piccoli e singoli moduli che andavano implementandosi, diffondendo la standardizzazione in modo virale. Di fatto i risultati ottenuti hanno consentito ad Arneg di ottenere tre tipi di benefici. Da un lato la possibilità di mettere in atto per processo una prima fase non invasiva in cui il processo stesso veniva studiato ed implementato con flessibilità su un software modulare e con competenze organizzative molto spiccate, dalla parte del cliente come dalla parte del fornitore. In una seconda fase la possibilità di diffondere velocemente il modello implementato con successo su tutte le sedi del mondo. E da ultimo l impagabile opportunità di personalizzare in modo esteso l utilizzo del software nei diversi reparti in modo da poterlo rendere uno strumento di governo capillare delle operazioni allo stesso modo nella Direzione Vendite così come in fabbrica. Oggi Sme.UP ERP è in grado di controllare il funzionamento della fabbrica centrale di Arneg, così come di abilitare la comunicazione automatica con centinaia di fornitori e decine di clienti che lavorano in extranet così pure di rendere possibile la consultazione delle disponibilità di prodotto tramite una App per Smartphone o Tablet. DILEMMA INTEGRARE DA SUBITO CON UN UNICO ERP O SVILUPPARE MODULI OTTIMIZZATI MODELLO L USO DI SME.UP ERP CONSENTE DI COGLIERE TUTTI GLI OBIETTIVI SCELTA OTTIMIZZARE STEP BY STEP E DIFFONDERE NELL UNIVERSO ARNEG Partendo dalle aree di produzione e logistica e potendo utilizzare Sme.UP ERP come strumento di differenziazione e di innovazione modulare, oggi Arneg dispone di un asset strategico fondamentale che ricopre quasi tutte le dinamiche di processo con esclusione di quelle contabili per le quali l azienda sta comunque studiando la messa in opera di Sme.UP ERP. La complessità di ieri diventa oggi più gestibile e l azienda è pronta ad affrontare nuove sfide. N 1 n GIUGNO 2013 BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS 11

14 SCALABILITà CON INFRASTRUTTURE INTELLIGENTI Infrastruttura Grom la complessità del successo COMPLESSITà Guido Martinetti e Federico Grom - AD Grom A volte la complessità ce la costruiamo con le nostre mani ed è un elemento positivo della nostra vita perché corrisponde ad una crescita, allo sviluppo del nostro business, al «diventare grandi» in generale. è stato questo il caso di Grom che ha saputo costruire in pochi anni il proprio business su una dimensione globale partendo da una semplice quanto geniale idea: produrre e commercializzare gelati davvero buoni, cioè come si faceva una volta. I dati dimostrano che l idea era più che vincente: dai 25 negozi del 2009, si è passati alle 64 gelaterie di oggi, con un piano di sviluppo che prevede di aprire 5 negozi all anno e un fatturato che in soli tre anni è raddoppiato: dai 12 milioni di euro del 2009, ai 24 milioni di euro del Si può tornare alle origini utilizzando la tecnologia? Certamente il caso Grom dimostra in più modi che la tecnologia è fondamentale per realizzare le proprie idee attraverso scelte oculate. Grom ha costruito la sua fortuna a partire dal primo negozio aperto a Torino, ormai dieci anni fa, sulla base di un modello ben preciso: ingredienti selezionati esclusivamente tra prodotti di stagione di alta qualità ed alimenti considerati «da difendere» in quanto patrimonio culturale e nutrizionale, uniti ad un processo di produzione strettamente controllato e centralizzato. Ed ecco il successo, allora. Con gradualità, ma anche con grande capacità di bruciare le tappe. Già nel 2009 il dialogo tra l azienda e Sme.UP si fa intenso sulle necessità imposte dalle nuove dimensioni dell attività. Il successo raggiunto veniva infatti visto da Grom solo come un punto di partenza verso nuove sfide di cui non necessariamente si potevano immaginare le conseguenze in termini di processi, indicatori, metriche. Divenne quindi evidente la necessità di dotarsi di una infrastruttura software e hardware «lungimirante», aperta, ma guidata da regole precise, flessibile, ma non priva di struttura, fatta di modelli in grado di crescere con il tempo. DILEMMA Ma esisteva davvero una infrastruttura software e hardware così flessibile? L obiezione si fece strada e percorse i corridoi dell azienda: rincorrere una flessibilità tecnologica apparentemente teorica o fare un grande investimento da subito per anticipare un futuro di altri successi? Una delle chiavi del successo che attendeva Grom risiedeva proprio nella capacità delle funzioni, dei processi e quindi anche dei sistemi informativi di seguire l evoluzione del business in 12 SCEGLIERE PER COMPETERE

15 Con Sme.UP ho compreso finalmente su quale infrastruttura IT stavamo investendo Federico Grom Gianluca Bencivenga Business Technology Manager Sme.Up modo duttile e plasmabile ogni giorno. Più che soluzioni di prodotto Grom aveva bisogno di un modello capace di maturare nel tempo come lo scheletro di un organismo che si evolve, elasticamente e dinamicamente. Grom e Sme.UP discussero quindi dell esistenza di una soluzione di infrastruttura «completamente flessibile». MODELLO COMPLESSITà GESTIRE IL SUCCESSO SU SCALA GLOBALE La possibilità di fare evolvere architetture tecnologiche in modo completamente scalabile era un tema discusso e studiato all interno di Sme.UP almeno dal Le soluzioni HyperV di Microsoft che si erano affacciate sul mercato da qualche tempo avevano aggiunto alla solidità tecnologica della discussione una grande visione sulla roadmap futura. DILEMMA GRANDI INVESTIMENTI O STRUTTURE FLESSIBILI? SCELTA Dopo sei mesi di analisi delle tecnologie e dei paradigmi di costruzione delle infrastrutture si era costruito un vero gruppo di studio tra Grom e Sme.UP. La soluzione venne adottata dopo averne compreso le implicazioni sia dal punto di vista tecnico che di business. Grom dichiarò che la discussione sul modello con Sme.UP aveva definitivamente fatto luce sulle tematiche della scalabilità e della necessità di investimento. Il risultato più evidente è che, a dispetto della crescita interna e del business, Grom ha potuto evitare altri investimenti per oltre tre anni, riuscendo a supportare la crescita con l infrastruttura decisa nell ambito del progetto del 2009, in cui gli utenti serviti dall IT sono passati da 14 a 40, ai quali vanno sommati anche tutti i negozi. MODELLO INFRASTRUTTURE INTELLIGENTI CHE CRESCONO CON L AZIENDA SCELTA UN INVESTIMENTO CHE SEGUE LA CRESCITA rimanendo attuale nel tempo Oggi Grom e Sme.UP governano un infrastruttura «intelligente», in grado di far variare la propria performance al crescere della complessità e di fare ulteriori salti verso l alto in termini di efficacia con investimenti minimi. N 1 n GIUGNO 2013 BRINGING LIGHT TO YOUR BUSINESS 13

16 diversificazione dei canali di vendita Negoziando Bagatt vincere con l e-commerce Alessandra Capra - AD Bagatt Sviluppare le vendite di una catena estesa di negozi attraverso i canali di vendita tradizionali è un compito non facile in tempi di crisi e dovendo far fronte alla concorrenza low-cost. Allo stesso tempo, affiancare ad una catena di negozi di successo una struttura di vendita online che possa portare vendite incrementali e notorietà non è certo impresa più facile. Ma Bagatt è un azienda che ha dimostrato di non spaventarsi di fronte ai compiti ardui, soprattutto quando si tratta di consolidare il progetto cresciuto nel tempo e diventato sempre più solido a dispetto delle mode e delle crisi. Affrontare il mercato è una sfida che Bagatt ha saputo vincere da anni, da quasi un secolo ormai. L amore per il prodotto ha portato un azienda a conduzione familiare ad affermarsi come marchio di dimensione nazionale e ad espandersi oltre i confini. COMPLESSITà L idea di un negozio online nasce per la prima volta nel Novembre Il successo e la crisi, infatti, avevano posto entrambi il problema di come proseguire per il futuro. Consolidare il fatturato aveva rappresentato negli ultimi anni una sfida sempre più complessa e da qui la domanda che l azienda si poneva circa l e-commerce. L obiettivo dell azienda era soprattutto disporre di un nuovo canale che potesse portare nuove opportunità di vendita, giacché i negozi fisici si trovavano già in una situazione di maturità da cui difficilmente le iniziative in corso li avrebbero fatti evolvere. DILEMMA Il dilemma si poneva quindi in modo chiaro: meglio sviluppare un canale alternativo o sostenere gli investimenti nel canale tradizionale? La volontà dell azienda era di andare online con un negozio virtuale che simulasse il negozio fisico, senza creare conflitto di canale ma anzi realizzando strumenti di fidelizzazione che consentissero al consumatore di considerare i negozi offline e lo store online come un unica esperienza. La struttura dei processi costruita nel tempo da Bagatt sullo scheletro standard di Negoziando consentiva all azienda di poter pensare di realizzare un nuovo negozio online con una certa facilità, potendo contare su una suite di moduli di grande efficacia, dalla gestione del magazzino alla gestione delle promozioni, al modulo loyalty, all integrazione con le reti sociali. MODELLO I modelli di processo realizzati per i negozi offline si adattavano quindi quasi perfettamente alla realizzazione di un nuovo negozio online che doveva funzionare in cooperazione con gli altri punti-vendita. Il team di lavoro congiunto Bagatt Sme.Up vince le poche difficoltà di ordine operativo, discute ed adotta in poco tempo il modello adattato dai consulenti e comincia a costruire le azioni di comunicazione digitale. 14 SCEGLIERE PER COMPETERE

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS

LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS BUSINESS PROFILE LEAN SOLUTION FOR YOUR BUSINESS Omnia Group è costituito da un complesso di aziende operanti nei settori della consulenza e dell erogazione di servizi informatici. L azienda è caratterizzata

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Clienti davvero fedeli ecco come fare

Clienti davvero fedeli ecco come fare Clienti davvero fedeli ecco come fare Che avere clienti fedeli sia un balsamo per i risultati aziendali nessuno lo mette in dubbio. Il problema è che la fedeltà dei clienti, soprattutto quelli migliori,

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

DESIGNA Portfolio. italiano

DESIGNA Portfolio. italiano DESIGNA Portfolio italiano ///02/03 Stefan Ille CTO DESIGNA Dr. Thomas Waibel CEO DESIGNA Intro Un futuro con radici profonde. Saper cambiare modo di pensare. Saper cambiare modo di operare. Continuando

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com

PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014. @MailUp @MailUp_US www.mailup.com PRESENTAZIONE Small Cap Conference 20 Novembre 2014 @MailUp @MailUp_US www.mailup.com CHE COSA FA MAILUP MailUp è una società tecnologica che ha sviluppato una piattaforma digitale di cloud computing (Software

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli