Sono lieto di presentare le azioni Marie Curie per i ricercatori elaborate della Commissione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono lieto di presentare le azioni Marie Curie per i ricercatori elaborate della Commissione"

Transcript

1

2 Sono lieto di presentare le azioni Marie Curie per i ricercatori elaborate della Commissione europea. Queste azioni, che mirano a sviluppare le possibilità di formazione e mobilità offerte ai ricercatori nel corso della loro carriera, costituiscono uno dei mezzi più efficaci e visibili per attuare lo Spazio Europeo della Ricerca. Quest'ultimo, inaugurato nel gennaio 2000, è uno strumento essenziale per migliorare la capacità dell Europa di attrarre nuove risorse e per incrementare il suo sviluppo, l'attrattività e le capacità europee. Da lungo tempo la Commissione sostiene lo sviluppo delle risorse umane nella ricerca europea. È la prima volta, tuttavia, che le azioni a favore della formazione e della mobilità dei ricercatori hanno ricevuto un'attenzione tanto considerevole e che sono aperte ai ricercatori di tutte le età, esperienze e nazionalità. I ricercatori svolgono un ruolo essenziale nel definire il percorso dell'europa di domani: essi contribuiscono attivamente al mercato del lavoro e alla competitività; assicurano la circolazione e lo scambio di idee e conoscenze e costituiscono un chiaro esempio della varietà delle nostre culture e dei nostri sistemi educativi. Questo opuscolo è destinato a un'ampia gamma di persone: ai ricercatori nella fase iniziale della carriera e a quelli con più esperienza; alle università, alle imprese e agli enti pubblici d'europa e di tutto il mondo; ma anche agli studenti, ai genitori e agli insegnanti che stanno preparando le nuove generazioni alle sfide di domani e che devono essere pienamente informati sulle future possibilità di mobilità e formazione. La formazione e la mobilità offrono una possibilità eccezionale per acquisire nuove competenze, per partecipare a gruppi multinazionali e per fruire dei vantaggi offerti dalla varietà culturale. Questa è l'immagine che l'europa vuole dipingere di se stessa: quella di un continente aperto e attraente capace di valorizzare le sue molteplici potenzialità. Sono sicuro che un'ampia gamma di ricercatori trarrà vantaggio dalle occasioni offerte dalle azioni Marie Curie. Philippe Busquin Commissario europeo alla Ricerca COMMISSIONE EUROPEA Direzione generale della Ricerca, unità Informazione e comunicazione Rue de la Loi, 200, B-1049 Bruxelles Fax: +32 (0) Nota La Commissione europea e coloro che eventualmente agiscano in suo nome non rispondono dell'uso che potrebbe essere fatto delle seguenti informazioni. Luxembourg : Office des publications officielles des Communautés européennes, 2002 ISBN Comunità europee, 2002 Riproduzione autorizzata con citazione della fonte. Printed in Belgium

3 Fare le scelte giuste La competitività e la crescita dell'europa dipendono dalla sua capacità di sfruttare a pieno le risorse di conoscenza, competenza e creatività. Un obiettivo definito dagli Stati membri al Consiglio europeo di Lisbona del marzo 2000 consiste nel fare in modo che l'europa diventi entro il 2010 l'economia basata sulla conoscenza piu dinamica del mondo. Per raggiungere tale obiettivo sarà necessario attingere alle risorse di conoscenza, competenza e creatività a livello europeo, nazionale e regionale. Sfruttare al meglio il potenziale della ricerca europea è un fattore fondamentale per la riuscita di questo processo. L'Europa ha una fama invidiabile nel mondo della scienza grazie in gran parte al suo personale di ricerca vario e altamente qualificato e alla sua ricca capacità intellettuale e conoscenza pratica. Per competere a livello internazionale, l'europa deve migliorare ulteriormente questa reputazione investendo nel futuro della comunità di ricerca. Per diventare veramente competitiva, l'europa deve aumentare il numero e la qualità dei suoi ricercatori e deve aumentarne la capacità di produrre, condividere e sfruttare la conoscenza. Questo è fondamentale se si vuole che l'europa arresti la fuga di cervelli dall'ue verso altre parti del mondo, un fenomeno che priva la scienza europea di valide risorse e di potenziale di ricerca. La mobilità e lo Spazio Europeo della Ricerca (SER) L'UE ha risposto a queste sfide con risolutezza, creando quello che è conosciuto come Spazio Europeo della Ricerca (SER). Esso mira a perfezionare la ricerca in Europa attraverso un miglior coordinamento delle politiche di ricerca nazionali e mediante un aumento degli investimenti nella formazione permanente dei ricercatori. Lo strumento finanziario per l'attuazione dello Spazio Europeo della Ricerca è il Sesto Programma Quadro della ricerca, noto come 6PQ, che sarà in vigore dal 2002 al 2006 con una dotazione complessiva di 17,5 miliardi di euro. Di questi, 1,58 miliardi saranno spesi per il miglioramento delle risorse umane della ricerca europea. Gli obiettivi sono lo sviluppo e il trasferimento delle competenze in materia di ricerca, il consolidamento e l'ampliamento delle prospettive di carriera dei ricercatori e la promozione dell'eccellenza nella ricerca europea. La mobilità dei ricercatori è sempre stata fondamentale per la riuscita della scienza. Per eccellere, gli scienziati hanno bisogno della libertà di lavorare con colleghi residenti altrove. Aiutare i ricercatori a seguire formazioni di altissimo livello all'estero migliora la base di competenze dell' Europa, dà impulso all'attrattiva della ricerca come possibile carriera e crea nuove strade per la collaborazione internazionale. Finora, tuttavia, molti ostacoli, legali, amministrativi e sociali, hanno impedito ai ricercatori europei di diventare realmente mobili. Tra questi ostacoli figurano le questioni legate ai finanziamenti, le restrizioni sull'immigrazione, i problemi di sicurezza sociale e le esigenze dordine familiare. Libero accesso Le nuove attività per le risorse umane e la mobilità delineate in questo opuscolo costituiscono un grande passo in avanti verso la soluzione di questi problemi e rendono lo Spazio Europeo della Ricerca aperto e accessibile nella massima misura. Queste attività sono note nell'insieme come azioni "Marie Curie" e sono aperte ai ricercatori di tutte le nazionalità e con ogni grado di esperienza. Sono ammessi tutti i campi della ricerca scientifica e tecnologica. Per questo le azioni sono dirette in funzione delle proposte di ricerca presentate dai candidati. Indicatori della R&S per paese, 1999 (1) Ricercatori (ETP) per migliaia di persone attive Spesa per la E&S espressa come percentuale del PIL (1) Dati: Eurostat/OCSE/Paesi. Fonte: DG Ricerca (2) UE-15 non include il Lussemburgo Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori I Le azioni Marie Curie 3

4 I vantaggi della mobilità Contare sull'esperienza Da molto tempo l'ue incoraggia la mobilità nel campo dell'istruzione e della formazione. Per esempio, il programma UE Erasmus, che aiuta gli studenti universitari a recarsi all'estero presso istituti educativi superiori di altri paesi Europei, è stato istituito nel 1987 ed è tuttora in piena attività. Analogamente, dal 1984 i ricercatori che intendono trascorrere un periodo di lavoro all'estero hanno beneficiato di programmi ormai affermati, come le borse Marie Curie e le Reti di formazione mediante la ricerca. Facilitare ai ricercatori l'accesso alla formazione al di fuori del proprio paese natale è essenziale per mantenere la competitività e l'attrattiva della ricerca europea. La straordinaria varietà dell'europa - dal punto di vista culturale e scientifico - è una ricchezza che va sfruttata. Incoraggiare la cooperazione e condividere la conoscenza mediante programmi di mobilità offre ai ricercatori una larghezza di vedute e di esperienze che rende migliori gli scienziati e, infine, migliora la scienza. La azioni Marie Curie: quale vantaggio ne trarrà l'ue? La mobilità offre una dimensione europea alla ricerca e incoraggia la cooperazione transnazionale e un uso più efficiente delle risorse. Essa migliora il flusso di conoscenza e competenza a livello mondiale. La mobilità promuove e riconosce l'eccellenza della ricerca europea e contribuirà a fare dello Spazio Europeo della Ricerca una realtà concreta. La possibilità di lavorare in un altro paese accentua il profilo internazionale della carriera dei ricercatori. Le azioni Marie Curie contribuiscono a fare dell'europa una meta più attraente per i talenti della ricerca di tutto il mondo. La mobilità contribuisce ad arrestare la "fuga dei cervelli". Quali sono i vantaggi per i ricercatori? Le azioni Marie Curie offrono al ricercatore la libertà e la flessibilità necessarie per beneficiare delle possibilità di formazione di livello internazionale offerte al di fuori del proprio paese d'origine. Esse offrono la possibilità di vivere e lavorare in un altro paese nell'ambito di una struttura di ricerca multiculturale. Allo stesso tempo, il ricercatore approfondisce le conoscenze linguistiche e culturali. La mobilità aiuta il ricercatore a sviluppare nuove competenze d'avanguardia, ideali per dare slancio a nuove prospettive di carriera. Le azioni Marie Curie consentono al ricercatore di allacciare rapporti e scambiare esperienze con altri ricercatori operanti nello stesso campo. Le azioni Marie Curie incoraggiano i ricercatori europei operanti all'estero a tornare nel proprio paese per continuare la carriera. Chi può partecipare? Se sei un ricercatore, esiste un'azione Marie Curie adatta al tuo caso. I fattori chiave che determinano l'ammissibilità sono l'esperienza di ricerca e l'eccellenza, non l'età. Le azioni riguardano tutti i livelli, dai ricercatori all inizio di carriera a quelli di livello internazionale con competenza ed esperienza scientifica consolidata. Molti programmi sono aperti a ricercatori promettenti provenienti da paesi terzi e da paesi associati. I programmi sono aperti anche imprese, università e istituzioni attive nella ricerca. 4 Le azioni Marie Curie I Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori

5 Azioni condotte da organismi ospitanti Gli istituti di ricerca prendono l'iniziativa Le università, le organizzazioni di ricerca e le imprese- comprese le PMI- attive nella ricerca, appartenenti agli Stati membri e ai paesi associati che hanno sottoscritto il 6PQ, possono presentare alla Commissione richieste di finanziamento nell'ambito delle cosiddette "azioni condotte da organismi ospitanti". Se la domanda è accettata, la Commissione finanzia le organizzazioni che intendono "ospitare" per un certo periodo di tempo ricercatori esordienti o esperti, provenienti da un altro paese. Costoro prendono parte a progetti di ricerca congiunti o seguono attività formative appositamente studiate in funzione delle loro esigenze. Vi sono quattro possibilità: Reti Marie Curie di formazione mediante la ricerca Le Reti di formazione mediante la ricerca offrono formazione ed esperienza di ricerca ai ricercatori di tutte le età e nazionalità, dando loro la possibilità di trascorrere fino a tre anni in un altro paese nell'ambito di un progetto di ricerca internazionale. Le dimensioni della rete variano a seconda del tipo di ricerca ma non saranno inferiori a un minimo di tre componenti appartenenti a tre paesi diversi. Borse Marie Curie per la formazione iniziale dei ricercatori In questo caso, i fondi sono messi a disposizione di istituti di ricerca, organizzazioni e imprese per offrire opportunità di formazione, per una durata massima di tre anni, a ricercatori esordienti, indipendentemente dall'età e dalla nazionalità. Borse Marie Curie per il trasferimento delle conoscenze Università, centri di ricerca e imprese possono presentare progetti destinati a rafforzare o sviluppare nuove competenze in materia di ricerca mediante l'assunzione di ricercatori esperti, soprattutto nelle regioni dell'unione meno sviluppate o nei paesi candidati associati al 6PQ (programma Sviluppo). Altre iniziative mirano a stimolare la mobilità tra università e industria (programma di Partenariato strategico tra industrie e università). Le borse durano al massimo due anni e sono aperte a tutte le nazionalità e a tutte le fasce d'età. Conferenze e corsi di formazione Le conferenze e i corsi di formazione sono un modo efficace per imparare, scambiare informazioni e pianificare progetti futuri. I fondi Marie Curie sono destinati ad aiutare i ricercatori a parteciparvi, indipendentemente dal livello e dalla nazionalità. > Michael Udvardi, dell'istituto Max Planck di fitofisiologia molecolare di Postdam, Germania, coordina una rete di nove unità di ricerca in sette Stati membri (Germania, Italia, Grecia, Spagna, Regno Unito, Danimarca, Paesi Bassi) che offrono formazione nel nuovo campo di ricerca pluridisciplinare della genomica funzionale. Il gruppo sta studiando la base molecolare e genetica delle simbiosi mutualistiche (l'interazione tra le piante e i microorganismi del suolo) che forniscono ad alcune leguminose, come il Lotus japonicus, gli elementi nutritivi necessari alla crescita. Questo tipo di simbiosi è un fattore decisivo per l'agricoltura sostenibile. "Il finanziamento della Commissione ci ha consentito di assumere 11 titolari o studenti di dottorato di diversi Stati membri o paesi associati. Il finanziamento è stato molto utile sotto due aspetti: per offrire una formazione in questo nuovo settore di ricerca e per mettere in rapporto gruppi specializzati che in precedenza non collaboravano tra loro. Il finanziamento è stato utilizzato per varie attività, in particolare per permettere ai tirocinanti di trascorrere un periodo in un altro laboratorio della rete e per organizzare tre workshop di una settimana ciascuno, in cui i tirocinanti hanno potuto scoprire una nuova tecnologia e stabilire contatti con altri membri del gruppo". Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori I Le azioni Marie Curie 5

6 Azioni destinate al sostegno di singoli ricercatori I ricercatori fanno il primo passo Le azioni Marie Curie offrono ai singoli ricercatori numerose opportunità far parte di un'unità di ricerca in un altro paese. Vi sono fondi a loro disposizione per viaggiare in Europa e nel mondo. Per stimolare lo sviluppo di reti di ricercatori, l'ue propone anche finanziamenti destinati ai ricercatori venuti da paesi terzi per formarsi in Europa. Vi sono tre tipi di azioni "destinate al sostegno di singoli ricercatori", accessibili ai ricercatori di tutte le età aventi un'esperienza minima di quattro anni o titolari di dottorato. Borse Marie Curie intraeuropee Queste borse sono aperte ai ricercatori di qualsiasi età, provenienti dall'ue o dai paesi associati, che abbiano almeno quattro anni di esperienza professionale o siano titolari di dottorato. L'obiettivo consiste nell'offrire loro i mezzi finanziari necessari a seguire una formazione avanzata mediante la ricerca o ad acquisire competenze aggiuntive presso un'organizzazione europea che corrisponda in modo ottimale alle loro esigenze professionali. Tale esperienza darà al ricercatore lo slancio finale per raggiungere l'indipendenza professionale. Prima di chiedere un finanziamento, il ricercatore deve trovare un'unità di ricerca disposta ad accoglierlo per un periodo di uno o due anni. Borse internazionali Marie Curie per un soggiorno all'estero Queste borse permettono ai ricercatori dell'ue e dei paesi associati di ampliare la loro esperienza internazionale nel campo della ricerca. Esse consentono al ricercatore di lavorare in centri di ricerca situati al di fuori dell'ue e dei paesi associati per un periodo non superiore a due anni, seguito da una fase di reintegrazione nell'istituto di partenza, di durata non superiore a un anno. Il candidato deve avere almeno quattro anni di esperienza, o essere in possesso di dottorato e deve trovare un adeguato centro di ricerca disposto a riceverlo. Borse internazionali Marie Curie di accoglienza > "Le borse di ricerca Marie Curie offrono condizioni ideali per svolgere un lavoro di alta qualità", dichiara Mario Trottini, scienziato italiano che ha trascorso due anni presso l'università di Valencia, Spagna, per sviluppare una serie di tecniche destinate a proteggere la riservatezza dei dati nel corso delle indagini statistiche. "Il Queste borse si rivolgono ai ricercatori esperti provenienti da paesi fuori dall UE e dai paesi associati, intenzionati a trasferirsi in Europa per partecipare alla formazione di ricerca. Anche in questo caso, il ricercatore deve avere almeno quattro anni di esperienza, o essere in possesso di dottorato, e prima di candidarsi deve concordare un programma di lavoro con un'organizzazione europea. finanziamento mi ha dato la possibilità di concentrarmi esclusivamente sulla mia ricerca. Il periodo trascorso in Spagna è stato un'esperienza di formazione meravigliosa sul piano tecnico e scientifico, ma ritengo che il risultato più valido sia stato l'avermi permesso di diventare un ricercatore indipendente". > Abbattere gli ostacoli Nel Sesto Programma Quadro di ricerca dell'unione europea lo stanziamento per le risorse umane e la mobilità dei ricercatori è stato portato a 1,58 miliardi di euro, rappresentando un aumento di oltre il 50 %. Il successo dei meccanismi istituiti è dovuto sostanzialmente al contributo di tutte le parti in gioco, tra cui gli Stati membri, i paesi associati al 6PQ, le università, le imprese e naturalmente gli stessi ricercatori. La prima fase decisiva consiste nel fare in modo che i ricercatori europei siano adeguatamente informati sulle opportunità disponibili e possano parteciparvi nella maniera più semplice. In quest ottica, la Commissione e gli Stati membri hanno avviato due nuove iniziative destinate ad allontanare il timore che la partecipazione a un periodo di mobilità possa danneggiare in qualche modo il ricercatore e la sua famiglia: 6 Le azioni Marie Curie I Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori

7 Promozione e riconoscimento dell'eccellenza Promozione dell'eccellenza Le Azioni Marie Curie riguardano anche la promozione e il riconoscimento dell'eccellenza nella ricerca europea. Sono state avviate tre iniziative destinate a valorizzare i migliori risultati prodotti dai ricercatori europei di livello internazionale e a indirizzarli verso l'indipendenza professionale. L'obiettivo consiste nel migliorare la visibilità e l attrattiva della ricerca come scelta di carriera e nel promuoverne i risultati negli ambienti scientifici. Queste misure, inoltre, incoraggiano i ricercatori europei di livello internazionale residenti in altri paesi a tornare in Europa a continuare la carriera. Contributi per l eccellenza Marie Curie Lo scopo consiste nel creare unità di ricerca transnazionali guidate da un ricercatore che ha il potenziale necessario per giungere all'eccellenza in un determinato campo scientifico. Quest azione è rivolta alle unità europee che svolgono ricerche d'avanguardia a carattere interdisciplinare negli Stati membri o nei paesi associati. Cattedre Marie Curie Questa azione si rivolge principalmente ai ricercatori di fama mondiale operanti in campi scientifici di importanza fondamentale per l'europa. Si tratta di incarichi di ricerca e insegnamento di nuova creazione in un'università o istituto di ricerca. I titolari delle docenze eseguiranno ricerche, formeranno studenti laureati e dirigeranno tesi di dottorato. Premi per l eccellenza Marie Curie Per mettere in evidenza i risultati di maggior spicco conseguiti dagli ex titolari delle borse di ricerca Marie Curie, è stata istituita una serie di premi scientifici. Cinque di questi saranno conferiti annualmente nel corso del 6PQ per riconoscere l'eccellenza dei ricercatori che hanno beneficiato di un sostegno comunitario alla mobilità per la formazione dei ricercatori. > Mark Hyuse, dell'università di Lovanio, Belgio, ha una profonda esperienza nell'organizzazione delle scuole estive Marie Curie. Lo scorso settembre, a Les Houches, un piccolo paese in Francia, ha organizzato il nono raduno sul tema dei fasci esotici in fisica nucleare, per un gruppo di giovani studenti di dottorato. Cinquanta ricercatori hanno beneficiato del sostegno finanziario erogato nell'ambito delle azioni Marie Curie per assistere alle nove giornate d'incontro. "È un luogo ideale in cui i giovani ricercatori possono ricevere il contributo di esperti internazionali operanti nel settore e stringere rapporti con altri colleghi impegnati in ricerche analoghe. Abbiamo costituito una rete attiva di ex partecipanti che possono offrire consiglio ai ricercatori sia sugli aspetti scientifici che su quelli attinenti alla carriera". Il Portale Europea per la mobilità dei ricercatori, che offre informazioni sulla legislazione dell'unione e degli Stati in materia di mobilità, nonché i dati relativi a tutte le possibilità di finanziamento e le offerte di lavoro a livello europeo, nazionale e regionale. Questo portale diventerà una risorsa centralizzata per i ricercatori che intendono avvantaggiarsi dei vari meccanismi proposti. <http://europa.eu.int/eracareers > La rete europea di centri di mobilità, che offrirà più assistenza pratica e personalizzata ai ricercatori e alle loro famiglie che si trasferiscono all'estero. Gli esperti presenti nei centri di mobilità aiuteranno i ricercatori nazionali e stranieri a trattare aspetti giuridici e amministrativi come fiscalità, visti d ingresso, alloggio, strutture d'accoglienza per l'infanzia, scuola e possibilità d'impiego per il coniuge. Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori I Le azioni Marie Curie 7

8 Ritorno e Reinserimento KI IT-C Il vostro futuro è in Europa Uno dei maggiori ostacoli alla mobilità nel campo della ricerca è il timore di alcuni ricercatori di perdere opportunità in patria mentre trascorrono un periodo di lavoro all'estero. I ricercatori che si sono allontanati dal sistema nazionale di ricerca per un periodo prolungato spesso trovano difficoltà ad avere un incarico quando ritornano nel proprio paese. A volte i ricercatori più esperti ritengono che un periodo trascorso in un istituto di ricerca all'estero possa costituire un pregiudizio per l'avanzamento di carriera e temono che il lavoro compiuto all estero non sia valutato adeguatamente dall'istituto d'appartenenza. Le azioni Marie Curie prendono atto di questi problemi e si propongono di risolverli. Sono state istituite varie misure innovative destinate a rendere più vantaggiosa la mobilità, riducendone l'impatto negativo sulla carriera del ricercatore e facilitando ai borsisti la continuazione della carriera scientifica in Europa dopo un periodo di formazione all'estero. I meccanismi di "Ritorno e Reinserimento" daranno sostegno anche ai ricercatori che lavorano da molto tempo lontano dall'europa e che desiderano tornarvi. Vengono proposte due nuove misure, ciascuna sotto forma di sovvenzione all'istituto di ricerca presso il quale lavorerà il ricercatore rientrato: Contributi per il reinserimento europeo Questi contributi sono accessibili ai ricercatori degli Stati membri UE o dei paesi associati che hanno partecipato a un'azione Marie Curie per almeno due anni. Lo scopo consiste nell'aiutare i ricercatori a sviluppare la carriera scientifica dopo un periodo di lavoro all'estero. Il contributo serve a finanziare un progetto di ricerca in uno Stato membro o in un Paese associato. I ricercatori devono presentare richiesta durante l'ultimo anno della borsa di ricerca. Contributi per il reinserimento internazionale Il secondo tipo di contributi mira a incoraggiare i ricercatori che hanno lavorato fuori dall'europa per almeno cinque anni a tornarvi per condividere la loro conoscenza e competenza. Questi contributi durano da uno a due anni e contribuiscono a finanziare programmi di ricerca ben definiti intrapresi in uno Stato membro o in un paese associato. Per maggiori informazioni sulle azioni Marie Curie visitate il sito: UFFICIO DELLE PUBBLICAZIONI UFFICIALI DELLE COMUNITÀ EUROPEE L-2985 Luxembourg

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Misure restrittive dell'ue

Misure restrittive dell'ue SCHEDA INFORMATIVA Bruxelles, 29 aprile 2014 Misure restrittive dell'ue Le sanzioni sono uno degli strumenti dell'ue per promuovere gli obiettivi della politica estera e di sicurezza comune (PESC): pace,

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

HORIZON 2020 in breve

HORIZON 2020 in breve HORIZON 2020 in breve Il programma quadro dell'ue per la ricerca e l'innovazione Ricerca e innovazione Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Bando Tipologia A (20 tirocini)

Bando Tipologia A (20 tirocini) Bando Tipologia A (20 tirocini) Destinazioni e periodo di realizzazione dei tirocini: Irlanda - 5 tirocini Regno Unito - 2 tirocini Spagna - 8 tirocini Germania - 3 tirocini Francia - 2 tirocini L'esperienza

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

Comitato economico e sociale europeo

Comitato economico e sociale europeo Scopri cosa il CESE può fare per te Comitato economico e sociale europeo Cover Architecture: Art & Build + Atelier d architecture Paul Noël Conoscere il Comitato economico e sociale europeo Cos'è la società

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea

Aggiornamento 2010. Assumere in Europa. una guida per i datori di lavoro. eures.europa.eu. Commissione europea Aggiornamento 2010 Assumere in Europa una guida per i datori di lavoro eures.europa.eu Commissione europea Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

La Banca europea per gli investimenti in sintesi

La Banca europea per gli investimenti in sintesi La Banca europea per gli investimenti in sintesi Come banca dell Unione europea (UE), forniamo finanziamenti e consulenza per progetti d investimento validi e sostenibili situati in Europa e nei Paesi

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Quando può cominciare?

Quando può cominciare? Quando può cominciare? L Europa sociale Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Quando può cominciare? Guida pratica alle assunzioni in Europa Commissione europea Direzione generale

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE PARERE DELLA COMMISSIONE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 28.11.2006 COM(2006)759 definitivo 2004/0218 (COD) PARERE DELLA COMMISSIONE a norma dell'articolo 251, paragrafo 2, terzo comma, lettera c) del trattato CE,

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 20 marzo 2015 (OR. en) EUCO 11/15 CO EUR 1 CONCL 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Riunione del Consiglio

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero.

Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Esploro le fonti energetiche di tutto il mondo. Proteggo l ambiente. Sono il futuro. Sono un ingegnere petrolifero. Cosa fa un ingegnere petrolifero? Gli ingegneri petroliferi individuano, estraggono e

Dettagli

CHE COS È IL MERCATO UNICO. VANTAGGI E PROBLEMI

CHE COS È IL MERCATO UNICO. VANTAGGI E PROBLEMI CHE COS È IL MERCATO UNICO. VANTAGGI E PROBLEMI A) Che cos è il mercato unico. a) Uno strumento unico al mondo Entrato in vigore il primo gennaio 1993, al termine di un complesso processo di preparazione

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Strasburgo, 16.12.2014 COM(2014) 910 final COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Programma

Dettagli

Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini. http://ec.europa.eu/equalpay

Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini. http://ec.europa.eu/equalpay Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini Sommario Cos è il divario di retribuzione tra donne e uomini? Perché persiste il divario di retribuzione tra donne e uomini? Quali azioni ha intrapreso

Dettagli

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il programma Europa creativa. (Testo rilevante ai fini del SEE)

Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. che istituisce il programma Europa creativa. (Testo rilevante ai fini del SEE) COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 23.11.2011 COM(2011) 785 definitivo 2011/0370 (COD) Proposta di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che istituisce il programma Europa creativa (Testo rilevante

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy CONSIGLIO EUROPEO IL PRESIDENTE Bruxelles, 26 giugno 2012 EUCO 120/12 PRESSE 296 PR PCE 102 VERSO UN'AUTENTICA UNIONE ECONOMICA E MONETARIA Relazione del presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy

Dettagli

Erasmus+ Guida al Programma

Erasmus+ Guida al Programma Erasmus+ Guida al Programma In caso di conflitto di interpretazioni tra versioni in lingue diverse, fa fede il testo in lingua inglese Versione 1 (2015): 01/10/2014 INDICE INTRODUZIONE... 7 PARTE A -

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

OECD Multilingual Summaries Education at a Glance 2012. Uno sguardo sull'istruzione 2012. Summary in Italian. Sintesi in italiano

OECD Multilingual Summaries Education at a Glance 2012. Uno sguardo sull'istruzione 2012. Summary in Italian. Sintesi in italiano OECD Multilingual Summaries Education at a Glance 2012 Summary in Italian Read the full book on: 10.1787/eag-2012-en Uno sguardo sull'istruzione 2012 Sintesi in italiano Lo studio intitolato Uno sguardo

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 29.6.2011 COM(2011) 500 definitivo PARTE II COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale

Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale Manifesto IFLA Per la Biblioteca Multiculturale La biblioteca multiculturale Porta di accesso a una società di culture diverse in dialogo Tutti viviamo in una società sempre più eterogenea. Nel mondo vi

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio

La cittadinanza in Europa. Deborah Erminio La cittadinanza in Europa Deborah Erminio Dicembre 2012 La normativa per l acquisizione della cittadinanza nei diversi Paesi dell Unione europea varia considerevolmente da paese a paese e richiama diversi

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA E U R O P A 2 0 2 0. Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusive

COMMISSIONE EUROPEA E U R O P A 2 0 2 0. Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusive COMMISSIONE EUROPEA E U R O P A 2 0 2 0 Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusive Premessa Il 2010 deve segnare un nuovo inizio. Voglio che l Europa esca rafforzata dalla crisi

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

LIBRO BIANCO INSEGNARE E APPRENDERE - VERSO LA SOCIETÀ CONOSCITIVA di Edith Cresson

LIBRO BIANCO INSEGNARE E APPRENDERE - VERSO LA SOCIETÀ CONOSCITIVA di Edith Cresson LIBRO BIANCO INSEGNARE E APPRENDERE - VERSO LA SOCIETÀ CONOSCITIVA di Edith Cresson L'istruzione e la formazione appaiono come l'ultimo rimedio al problema dell'occupazione. Obiettivi individuati dal documento:

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 1. Presentazione della domanda La domanda deve essere compilata e presentata esclusivamente

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

di dott.ssa Letizia Massa

di dott.ssa Letizia Massa 1 Il diritto alla cultura nel diritto comunitario di dott.ssa Letizia Massa SOMMARIO: -1. Premessa generale; -2. L'Unione Europea e l'istruzione; -3. Diritti umani nell'ue; diritto all'istruzione come

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

In questo contesto il GEIE può avere differenti funzioni: può essere utilizzato come semplice quadro di coordinamento e di organizzazione delle

In questo contesto il GEIE può avere differenti funzioni: può essere utilizzato come semplice quadro di coordinamento e di organizzazione delle COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE Partecipazione dei gruppi europei d'interesse economico (GEIE) agli appalti pubblici e a programmi finanziati con fondi pubblici (97/C 285/10) INTRODUZIONE Con la sua comunicazione

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Gli europei e le lingue: indagine speciale di Eurobarometro

Gli europei e le lingue: indagine speciale di Eurobarometro COMMISSIONE EUROPEA DG Istruzione e cultura Formazione professionale Politica linguistica Gli europei e le lingue: indagine speciale di Eurobarometro INDICE Introduzione...1 Conoscenze linguistiche degli

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Istruzione, formazione, gioventù e sport. Istruzione e formazione: la chiave per il nostro futuro LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

Istruzione, formazione, gioventù e sport. Istruzione e formazione: la chiave per il nostro futuro LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA Istruzione, formazione, Istruzione e formazione: la chiave per il nostro futuro gioventù e sport Investire nell istruzione e nella formazione è essenziale per accrescere

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli