Sono lieto di presentare le azioni Marie Curie per i ricercatori elaborate della Commissione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono lieto di presentare le azioni Marie Curie per i ricercatori elaborate della Commissione"

Transcript

1

2 Sono lieto di presentare le azioni Marie Curie per i ricercatori elaborate della Commissione europea. Queste azioni, che mirano a sviluppare le possibilità di formazione e mobilità offerte ai ricercatori nel corso della loro carriera, costituiscono uno dei mezzi più efficaci e visibili per attuare lo Spazio Europeo della Ricerca. Quest'ultimo, inaugurato nel gennaio 2000, è uno strumento essenziale per migliorare la capacità dell Europa di attrarre nuove risorse e per incrementare il suo sviluppo, l'attrattività e le capacità europee. Da lungo tempo la Commissione sostiene lo sviluppo delle risorse umane nella ricerca europea. È la prima volta, tuttavia, che le azioni a favore della formazione e della mobilità dei ricercatori hanno ricevuto un'attenzione tanto considerevole e che sono aperte ai ricercatori di tutte le età, esperienze e nazionalità. I ricercatori svolgono un ruolo essenziale nel definire il percorso dell'europa di domani: essi contribuiscono attivamente al mercato del lavoro e alla competitività; assicurano la circolazione e lo scambio di idee e conoscenze e costituiscono un chiaro esempio della varietà delle nostre culture e dei nostri sistemi educativi. Questo opuscolo è destinato a un'ampia gamma di persone: ai ricercatori nella fase iniziale della carriera e a quelli con più esperienza; alle università, alle imprese e agli enti pubblici d'europa e di tutto il mondo; ma anche agli studenti, ai genitori e agli insegnanti che stanno preparando le nuove generazioni alle sfide di domani e che devono essere pienamente informati sulle future possibilità di mobilità e formazione. La formazione e la mobilità offrono una possibilità eccezionale per acquisire nuove competenze, per partecipare a gruppi multinazionali e per fruire dei vantaggi offerti dalla varietà culturale. Questa è l'immagine che l'europa vuole dipingere di se stessa: quella di un continente aperto e attraente capace di valorizzare le sue molteplici potenzialità. Sono sicuro che un'ampia gamma di ricercatori trarrà vantaggio dalle occasioni offerte dalle azioni Marie Curie. Philippe Busquin Commissario europeo alla Ricerca COMMISSIONE EUROPEA Direzione generale della Ricerca, unità Informazione e comunicazione Rue de la Loi, 200, B-1049 Bruxelles Fax: +32 (0) Nota La Commissione europea e coloro che eventualmente agiscano in suo nome non rispondono dell'uso che potrebbe essere fatto delle seguenti informazioni. Luxembourg : Office des publications officielles des Communautés européennes, 2002 ISBN Comunità europee, 2002 Riproduzione autorizzata con citazione della fonte. Printed in Belgium

3 Fare le scelte giuste La competitività e la crescita dell'europa dipendono dalla sua capacità di sfruttare a pieno le risorse di conoscenza, competenza e creatività. Un obiettivo definito dagli Stati membri al Consiglio europeo di Lisbona del marzo 2000 consiste nel fare in modo che l'europa diventi entro il 2010 l'economia basata sulla conoscenza piu dinamica del mondo. Per raggiungere tale obiettivo sarà necessario attingere alle risorse di conoscenza, competenza e creatività a livello europeo, nazionale e regionale. Sfruttare al meglio il potenziale della ricerca europea è un fattore fondamentale per la riuscita di questo processo. L'Europa ha una fama invidiabile nel mondo della scienza grazie in gran parte al suo personale di ricerca vario e altamente qualificato e alla sua ricca capacità intellettuale e conoscenza pratica. Per competere a livello internazionale, l'europa deve migliorare ulteriormente questa reputazione investendo nel futuro della comunità di ricerca. Per diventare veramente competitiva, l'europa deve aumentare il numero e la qualità dei suoi ricercatori e deve aumentarne la capacità di produrre, condividere e sfruttare la conoscenza. Questo è fondamentale se si vuole che l'europa arresti la fuga di cervelli dall'ue verso altre parti del mondo, un fenomeno che priva la scienza europea di valide risorse e di potenziale di ricerca. La mobilità e lo Spazio Europeo della Ricerca (SER) L'UE ha risposto a queste sfide con risolutezza, creando quello che è conosciuto come Spazio Europeo della Ricerca (SER). Esso mira a perfezionare la ricerca in Europa attraverso un miglior coordinamento delle politiche di ricerca nazionali e mediante un aumento degli investimenti nella formazione permanente dei ricercatori. Lo strumento finanziario per l'attuazione dello Spazio Europeo della Ricerca è il Sesto Programma Quadro della ricerca, noto come 6PQ, che sarà in vigore dal 2002 al 2006 con una dotazione complessiva di 17,5 miliardi di euro. Di questi, 1,58 miliardi saranno spesi per il miglioramento delle risorse umane della ricerca europea. Gli obiettivi sono lo sviluppo e il trasferimento delle competenze in materia di ricerca, il consolidamento e l'ampliamento delle prospettive di carriera dei ricercatori e la promozione dell'eccellenza nella ricerca europea. La mobilità dei ricercatori è sempre stata fondamentale per la riuscita della scienza. Per eccellere, gli scienziati hanno bisogno della libertà di lavorare con colleghi residenti altrove. Aiutare i ricercatori a seguire formazioni di altissimo livello all'estero migliora la base di competenze dell' Europa, dà impulso all'attrattiva della ricerca come possibile carriera e crea nuove strade per la collaborazione internazionale. Finora, tuttavia, molti ostacoli, legali, amministrativi e sociali, hanno impedito ai ricercatori europei di diventare realmente mobili. Tra questi ostacoli figurano le questioni legate ai finanziamenti, le restrizioni sull'immigrazione, i problemi di sicurezza sociale e le esigenze dordine familiare. Libero accesso Le nuove attività per le risorse umane e la mobilità delineate in questo opuscolo costituiscono un grande passo in avanti verso la soluzione di questi problemi e rendono lo Spazio Europeo della Ricerca aperto e accessibile nella massima misura. Queste attività sono note nell'insieme come azioni "Marie Curie" e sono aperte ai ricercatori di tutte le nazionalità e con ogni grado di esperienza. Sono ammessi tutti i campi della ricerca scientifica e tecnologica. Per questo le azioni sono dirette in funzione delle proposte di ricerca presentate dai candidati. Indicatori della R&S per paese, 1999 (1) Ricercatori (ETP) per migliaia di persone attive Spesa per la E&S espressa come percentuale del PIL (1) Dati: Eurostat/OCSE/Paesi. Fonte: DG Ricerca (2) UE-15 non include il Lussemburgo Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori I Le azioni Marie Curie 3

4 I vantaggi della mobilità Contare sull'esperienza Da molto tempo l'ue incoraggia la mobilità nel campo dell'istruzione e della formazione. Per esempio, il programma UE Erasmus, che aiuta gli studenti universitari a recarsi all'estero presso istituti educativi superiori di altri paesi Europei, è stato istituito nel 1987 ed è tuttora in piena attività. Analogamente, dal 1984 i ricercatori che intendono trascorrere un periodo di lavoro all'estero hanno beneficiato di programmi ormai affermati, come le borse Marie Curie e le Reti di formazione mediante la ricerca. Facilitare ai ricercatori l'accesso alla formazione al di fuori del proprio paese natale è essenziale per mantenere la competitività e l'attrattiva della ricerca europea. La straordinaria varietà dell'europa - dal punto di vista culturale e scientifico - è una ricchezza che va sfruttata. Incoraggiare la cooperazione e condividere la conoscenza mediante programmi di mobilità offre ai ricercatori una larghezza di vedute e di esperienze che rende migliori gli scienziati e, infine, migliora la scienza. La azioni Marie Curie: quale vantaggio ne trarrà l'ue? La mobilità offre una dimensione europea alla ricerca e incoraggia la cooperazione transnazionale e un uso più efficiente delle risorse. Essa migliora il flusso di conoscenza e competenza a livello mondiale. La mobilità promuove e riconosce l'eccellenza della ricerca europea e contribuirà a fare dello Spazio Europeo della Ricerca una realtà concreta. La possibilità di lavorare in un altro paese accentua il profilo internazionale della carriera dei ricercatori. Le azioni Marie Curie contribuiscono a fare dell'europa una meta più attraente per i talenti della ricerca di tutto il mondo. La mobilità contribuisce ad arrestare la "fuga dei cervelli". Quali sono i vantaggi per i ricercatori? Le azioni Marie Curie offrono al ricercatore la libertà e la flessibilità necessarie per beneficiare delle possibilità di formazione di livello internazionale offerte al di fuori del proprio paese d'origine. Esse offrono la possibilità di vivere e lavorare in un altro paese nell'ambito di una struttura di ricerca multiculturale. Allo stesso tempo, il ricercatore approfondisce le conoscenze linguistiche e culturali. La mobilità aiuta il ricercatore a sviluppare nuove competenze d'avanguardia, ideali per dare slancio a nuove prospettive di carriera. Le azioni Marie Curie consentono al ricercatore di allacciare rapporti e scambiare esperienze con altri ricercatori operanti nello stesso campo. Le azioni Marie Curie incoraggiano i ricercatori europei operanti all'estero a tornare nel proprio paese per continuare la carriera. Chi può partecipare? Se sei un ricercatore, esiste un'azione Marie Curie adatta al tuo caso. I fattori chiave che determinano l'ammissibilità sono l'esperienza di ricerca e l'eccellenza, non l'età. Le azioni riguardano tutti i livelli, dai ricercatori all inizio di carriera a quelli di livello internazionale con competenza ed esperienza scientifica consolidata. Molti programmi sono aperti a ricercatori promettenti provenienti da paesi terzi e da paesi associati. I programmi sono aperti anche imprese, università e istituzioni attive nella ricerca. 4 Le azioni Marie Curie I Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori

5 Azioni condotte da organismi ospitanti Gli istituti di ricerca prendono l'iniziativa Le università, le organizzazioni di ricerca e le imprese- comprese le PMI- attive nella ricerca, appartenenti agli Stati membri e ai paesi associati che hanno sottoscritto il 6PQ, possono presentare alla Commissione richieste di finanziamento nell'ambito delle cosiddette "azioni condotte da organismi ospitanti". Se la domanda è accettata, la Commissione finanzia le organizzazioni che intendono "ospitare" per un certo periodo di tempo ricercatori esordienti o esperti, provenienti da un altro paese. Costoro prendono parte a progetti di ricerca congiunti o seguono attività formative appositamente studiate in funzione delle loro esigenze. Vi sono quattro possibilità: Reti Marie Curie di formazione mediante la ricerca Le Reti di formazione mediante la ricerca offrono formazione ed esperienza di ricerca ai ricercatori di tutte le età e nazionalità, dando loro la possibilità di trascorrere fino a tre anni in un altro paese nell'ambito di un progetto di ricerca internazionale. Le dimensioni della rete variano a seconda del tipo di ricerca ma non saranno inferiori a un minimo di tre componenti appartenenti a tre paesi diversi. Borse Marie Curie per la formazione iniziale dei ricercatori In questo caso, i fondi sono messi a disposizione di istituti di ricerca, organizzazioni e imprese per offrire opportunità di formazione, per una durata massima di tre anni, a ricercatori esordienti, indipendentemente dall'età e dalla nazionalità. Borse Marie Curie per il trasferimento delle conoscenze Università, centri di ricerca e imprese possono presentare progetti destinati a rafforzare o sviluppare nuove competenze in materia di ricerca mediante l'assunzione di ricercatori esperti, soprattutto nelle regioni dell'unione meno sviluppate o nei paesi candidati associati al 6PQ (programma Sviluppo). Altre iniziative mirano a stimolare la mobilità tra università e industria (programma di Partenariato strategico tra industrie e università). Le borse durano al massimo due anni e sono aperte a tutte le nazionalità e a tutte le fasce d'età. Conferenze e corsi di formazione Le conferenze e i corsi di formazione sono un modo efficace per imparare, scambiare informazioni e pianificare progetti futuri. I fondi Marie Curie sono destinati ad aiutare i ricercatori a parteciparvi, indipendentemente dal livello e dalla nazionalità. > Michael Udvardi, dell'istituto Max Planck di fitofisiologia molecolare di Postdam, Germania, coordina una rete di nove unità di ricerca in sette Stati membri (Germania, Italia, Grecia, Spagna, Regno Unito, Danimarca, Paesi Bassi) che offrono formazione nel nuovo campo di ricerca pluridisciplinare della genomica funzionale. Il gruppo sta studiando la base molecolare e genetica delle simbiosi mutualistiche (l'interazione tra le piante e i microorganismi del suolo) che forniscono ad alcune leguminose, come il Lotus japonicus, gli elementi nutritivi necessari alla crescita. Questo tipo di simbiosi è un fattore decisivo per l'agricoltura sostenibile. "Il finanziamento della Commissione ci ha consentito di assumere 11 titolari o studenti di dottorato di diversi Stati membri o paesi associati. Il finanziamento è stato molto utile sotto due aspetti: per offrire una formazione in questo nuovo settore di ricerca e per mettere in rapporto gruppi specializzati che in precedenza non collaboravano tra loro. Il finanziamento è stato utilizzato per varie attività, in particolare per permettere ai tirocinanti di trascorrere un periodo in un altro laboratorio della rete e per organizzare tre workshop di una settimana ciascuno, in cui i tirocinanti hanno potuto scoprire una nuova tecnologia e stabilire contatti con altri membri del gruppo". Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori I Le azioni Marie Curie 5

6 Azioni destinate al sostegno di singoli ricercatori I ricercatori fanno il primo passo Le azioni Marie Curie offrono ai singoli ricercatori numerose opportunità far parte di un'unità di ricerca in un altro paese. Vi sono fondi a loro disposizione per viaggiare in Europa e nel mondo. Per stimolare lo sviluppo di reti di ricercatori, l'ue propone anche finanziamenti destinati ai ricercatori venuti da paesi terzi per formarsi in Europa. Vi sono tre tipi di azioni "destinate al sostegno di singoli ricercatori", accessibili ai ricercatori di tutte le età aventi un'esperienza minima di quattro anni o titolari di dottorato. Borse Marie Curie intraeuropee Queste borse sono aperte ai ricercatori di qualsiasi età, provenienti dall'ue o dai paesi associati, che abbiano almeno quattro anni di esperienza professionale o siano titolari di dottorato. L'obiettivo consiste nell'offrire loro i mezzi finanziari necessari a seguire una formazione avanzata mediante la ricerca o ad acquisire competenze aggiuntive presso un'organizzazione europea che corrisponda in modo ottimale alle loro esigenze professionali. Tale esperienza darà al ricercatore lo slancio finale per raggiungere l'indipendenza professionale. Prima di chiedere un finanziamento, il ricercatore deve trovare un'unità di ricerca disposta ad accoglierlo per un periodo di uno o due anni. Borse internazionali Marie Curie per un soggiorno all'estero Queste borse permettono ai ricercatori dell'ue e dei paesi associati di ampliare la loro esperienza internazionale nel campo della ricerca. Esse consentono al ricercatore di lavorare in centri di ricerca situati al di fuori dell'ue e dei paesi associati per un periodo non superiore a due anni, seguito da una fase di reintegrazione nell'istituto di partenza, di durata non superiore a un anno. Il candidato deve avere almeno quattro anni di esperienza, o essere in possesso di dottorato e deve trovare un adeguato centro di ricerca disposto a riceverlo. Borse internazionali Marie Curie di accoglienza > "Le borse di ricerca Marie Curie offrono condizioni ideali per svolgere un lavoro di alta qualità", dichiara Mario Trottini, scienziato italiano che ha trascorso due anni presso l'università di Valencia, Spagna, per sviluppare una serie di tecniche destinate a proteggere la riservatezza dei dati nel corso delle indagini statistiche. "Il Queste borse si rivolgono ai ricercatori esperti provenienti da paesi fuori dall UE e dai paesi associati, intenzionati a trasferirsi in Europa per partecipare alla formazione di ricerca. Anche in questo caso, il ricercatore deve avere almeno quattro anni di esperienza, o essere in possesso di dottorato, e prima di candidarsi deve concordare un programma di lavoro con un'organizzazione europea. finanziamento mi ha dato la possibilità di concentrarmi esclusivamente sulla mia ricerca. Il periodo trascorso in Spagna è stato un'esperienza di formazione meravigliosa sul piano tecnico e scientifico, ma ritengo che il risultato più valido sia stato l'avermi permesso di diventare un ricercatore indipendente". > Abbattere gli ostacoli Nel Sesto Programma Quadro di ricerca dell'unione europea lo stanziamento per le risorse umane e la mobilità dei ricercatori è stato portato a 1,58 miliardi di euro, rappresentando un aumento di oltre il 50 %. Il successo dei meccanismi istituiti è dovuto sostanzialmente al contributo di tutte le parti in gioco, tra cui gli Stati membri, i paesi associati al 6PQ, le università, le imprese e naturalmente gli stessi ricercatori. La prima fase decisiva consiste nel fare in modo che i ricercatori europei siano adeguatamente informati sulle opportunità disponibili e possano parteciparvi nella maniera più semplice. In quest ottica, la Commissione e gli Stati membri hanno avviato due nuove iniziative destinate ad allontanare il timore che la partecipazione a un periodo di mobilità possa danneggiare in qualche modo il ricercatore e la sua famiglia: 6 Le azioni Marie Curie I Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori

7 Promozione e riconoscimento dell'eccellenza Promozione dell'eccellenza Le Azioni Marie Curie riguardano anche la promozione e il riconoscimento dell'eccellenza nella ricerca europea. Sono state avviate tre iniziative destinate a valorizzare i migliori risultati prodotti dai ricercatori europei di livello internazionale e a indirizzarli verso l'indipendenza professionale. L'obiettivo consiste nel migliorare la visibilità e l attrattiva della ricerca come scelta di carriera e nel promuoverne i risultati negli ambienti scientifici. Queste misure, inoltre, incoraggiano i ricercatori europei di livello internazionale residenti in altri paesi a tornare in Europa a continuare la carriera. Contributi per l eccellenza Marie Curie Lo scopo consiste nel creare unità di ricerca transnazionali guidate da un ricercatore che ha il potenziale necessario per giungere all'eccellenza in un determinato campo scientifico. Quest azione è rivolta alle unità europee che svolgono ricerche d'avanguardia a carattere interdisciplinare negli Stati membri o nei paesi associati. Cattedre Marie Curie Questa azione si rivolge principalmente ai ricercatori di fama mondiale operanti in campi scientifici di importanza fondamentale per l'europa. Si tratta di incarichi di ricerca e insegnamento di nuova creazione in un'università o istituto di ricerca. I titolari delle docenze eseguiranno ricerche, formeranno studenti laureati e dirigeranno tesi di dottorato. Premi per l eccellenza Marie Curie Per mettere in evidenza i risultati di maggior spicco conseguiti dagli ex titolari delle borse di ricerca Marie Curie, è stata istituita una serie di premi scientifici. Cinque di questi saranno conferiti annualmente nel corso del 6PQ per riconoscere l'eccellenza dei ricercatori che hanno beneficiato di un sostegno comunitario alla mobilità per la formazione dei ricercatori. > Mark Hyuse, dell'università di Lovanio, Belgio, ha una profonda esperienza nell'organizzazione delle scuole estive Marie Curie. Lo scorso settembre, a Les Houches, un piccolo paese in Francia, ha organizzato il nono raduno sul tema dei fasci esotici in fisica nucleare, per un gruppo di giovani studenti di dottorato. Cinquanta ricercatori hanno beneficiato del sostegno finanziario erogato nell'ambito delle azioni Marie Curie per assistere alle nove giornate d'incontro. "È un luogo ideale in cui i giovani ricercatori possono ricevere il contributo di esperti internazionali operanti nel settore e stringere rapporti con altri colleghi impegnati in ricerche analoghe. Abbiamo costituito una rete attiva di ex partecipanti che possono offrire consiglio ai ricercatori sia sugli aspetti scientifici che su quelli attinenti alla carriera". Il Portale Europea per la mobilità dei ricercatori, che offre informazioni sulla legislazione dell'unione e degli Stati in materia di mobilità, nonché i dati relativi a tutte le possibilità di finanziamento e le offerte di lavoro a livello europeo, nazionale e regionale. Questo portale diventerà una risorsa centralizzata per i ricercatori che intendono avvantaggiarsi dei vari meccanismi proposti. <http://europa.eu.int/eracareers > La rete europea di centri di mobilità, che offrirà più assistenza pratica e personalizzata ai ricercatori e alle loro famiglie che si trasferiscono all'estero. Gli esperti presenti nei centri di mobilità aiuteranno i ricercatori nazionali e stranieri a trattare aspetti giuridici e amministrativi come fiscalità, visti d ingresso, alloggio, strutture d'accoglienza per l'infanzia, scuola e possibilità d'impiego per il coniuge. Possibilità di formazione, mobilità e sviluppo di carriera per i ricercatori I Le azioni Marie Curie 7

8 Ritorno e Reinserimento KI IT-C Il vostro futuro è in Europa Uno dei maggiori ostacoli alla mobilità nel campo della ricerca è il timore di alcuni ricercatori di perdere opportunità in patria mentre trascorrono un periodo di lavoro all'estero. I ricercatori che si sono allontanati dal sistema nazionale di ricerca per un periodo prolungato spesso trovano difficoltà ad avere un incarico quando ritornano nel proprio paese. A volte i ricercatori più esperti ritengono che un periodo trascorso in un istituto di ricerca all'estero possa costituire un pregiudizio per l'avanzamento di carriera e temono che il lavoro compiuto all estero non sia valutato adeguatamente dall'istituto d'appartenenza. Le azioni Marie Curie prendono atto di questi problemi e si propongono di risolverli. Sono state istituite varie misure innovative destinate a rendere più vantaggiosa la mobilità, riducendone l'impatto negativo sulla carriera del ricercatore e facilitando ai borsisti la continuazione della carriera scientifica in Europa dopo un periodo di formazione all'estero. I meccanismi di "Ritorno e Reinserimento" daranno sostegno anche ai ricercatori che lavorano da molto tempo lontano dall'europa e che desiderano tornarvi. Vengono proposte due nuove misure, ciascuna sotto forma di sovvenzione all'istituto di ricerca presso il quale lavorerà il ricercatore rientrato: Contributi per il reinserimento europeo Questi contributi sono accessibili ai ricercatori degli Stati membri UE o dei paesi associati che hanno partecipato a un'azione Marie Curie per almeno due anni. Lo scopo consiste nell'aiutare i ricercatori a sviluppare la carriera scientifica dopo un periodo di lavoro all'estero. Il contributo serve a finanziare un progetto di ricerca in uno Stato membro o in un Paese associato. I ricercatori devono presentare richiesta durante l'ultimo anno della borsa di ricerca. Contributi per il reinserimento internazionale Il secondo tipo di contributi mira a incoraggiare i ricercatori che hanno lavorato fuori dall'europa per almeno cinque anni a tornarvi per condividere la loro conoscenza e competenza. Questi contributi durano da uno a due anni e contribuiscono a finanziare programmi di ricerca ben definiti intrapresi in uno Stato membro o in un paese associato. Per maggiori informazioni sulle azioni Marie Curie visitate il sito: UFFICIO DELLE PUBBLICAZIONI UFFICIALI DELLE COMUNITÀ EUROPEE L-2985 Luxembourg

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

PROGRAMMA ERASMUS + INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS + Key Action 1 - Mobilità del personale scolastico

PROGRAMMA ERASMUS + INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS + Key Action 1 - Mobilità del personale scolastico PROGRAMMA ERASMUS + INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGRAMMA ERASMUS + Key Action 1 - Mobilità del personale scolastico Erasmus plus è il nuovo programma varato dall'unione europea per il periodo 2014-2020

Dettagli

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro

Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno. Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Il Settimo Programma Quadro e le opportunità per le PMI del Mezzogiorno Giocare d anticipo per vincere le sfide del futuro Contesto della proposta (1) La conoscenza costituisce il fulcro dell Agenda di

Dettagli

KA1 Il finanziamento comunitario per EMJMD. Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA erasmus@indire.it

KA1 Il finanziamento comunitario per EMJMD. Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA erasmus@indire.it KA1 Il finanziamento comunitario per EMJMD Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA erasmus@indire.it Titoli di Master Congiunti Erasmus Mundus I Titoli di Master Congiunti Erasmus Mundus (EMJMD) rientrano tra

Dettagli

PARLAMENTO EUROPEO E CONSIGLIO

PARLAMENTO EUROPEO E CONSIGLIO 30.12.2006 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 394/5 II (Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) PARLAMENTO EUROPEO E CONSIGLIO RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

Dettagli

EURES vi aiuta ad assumere in Europa

EURES vi aiuta ad assumere in Europa EURES vi aiuta ad assumere in Europa Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES vi aiuta ad assumere in Europa State cercando di formare una forza lavoro

Dettagli

Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea

Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA Il Sesto programma quadro di ricerca dell Unione europea Quesiti più frequenti Cos è il programma quadro (PQ) di ricerca dell Unione europea? Il PQ

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani

Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani INNOVARE Gioventù in movimento: l Europa sostiene i giovani STUDIARE TIROCINIO LAVORARE PARTECIPARE I TUOI DIRITTI APPRENDERE SPOSTARSI VOLONTARIO CREARE in EUROPA Né la Commissione europea né alcuna persona

Dettagli

Erasmus per tutti Domande ricorrenti (cfr. anche IP/11/1398)

Erasmus per tutti Domande ricorrenti (cfr. anche IP/11/1398) MEMO/11/818 Bruxelles, 23 novembre 2011 Erasmus per tutti Domande ricorrenti (cfr. anche IP/11/1398) Cos'è Erasmus per tutti? Erasmus per tutti è il nuovo programma proposto dalla Commissione europea nel

Dettagli

Il programma Erasmus nel 2010-11: le cifre commentate

Il programma Erasmus nel 2010-11: le cifre commentate MEMO/12/310 Bruxelles, 8 maggio 2012 Il programma Erasmus nel 2010-11: le cifre commentate La Commissione europea ha pubblicato oggi nuove cifre relative al numero di studenti, insegnanti e altro personale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L UNIVERSITA, L ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE E PER LA RICERCA Direzione Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo Studio Ufficio IV Il Processo di Bologna Lo Spazio

Dettagli

Come nella cultura, anche nel settore della ricerca l Unione Europea ha riversato non poche attenzioni.

Come nella cultura, anche nel settore della ricerca l Unione Europea ha riversato non poche attenzioni. DOSSIER RICERCA & INNOVAZIONE Come nella cultura, anche nel settore della ricerca l Unione Europea ha riversato non poche attenzioni. Nel 2007 è stato creato in Europa il Consiglio Europeo della Ricerca

Dettagli

Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità

Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità COMMISSIONE EUROPEA COMUNICATO STAMPA Strasburgo/Bruxelles, 19 novembre 2013 Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità Erasmus+,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L'UNIVERSITÀ, L'A.F.A.M. E PER LA RICERCA Direzione Generale per l'università, lo studente e il diritto allo studio universitario Mobilità per un migliore apprendimento. Strategia sulla

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

L Agenda Sociale Europea

L Agenda Sociale Europea L Agenda Sociale Europea La politica sociale europea La politica sociale e per l'occupazione dell'unione Europea mira a promuovere l'occupazione, il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro,

Dettagli

EU BACK TO SCHOOL. Luca Perego Liceo Scientifico Statale Fracastoro 13 Ottobre 2014

EU BACK TO SCHOOL. Luca Perego Liceo Scientifico Statale Fracastoro 13 Ottobre 2014 EU BACK TO SCHOOL Luca Perego Liceo Scientifico Statale Fracastoro 13 Ottobre 2014 EU BACK TO SCHOOL La mia esperienza personale Come funziona l'unione Europea Cosa fa l'unione Europea per noi Le opportunità

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA Quali sono gli obiettivi dell Unione nel realizzare i programmi per la mobilità? Questi programmi rientrano all interno della politica di istruzione, formazione

Dettagli

ORIZZONTE 2020. Il programma quadro di ricerca e innovazione dell'ue 2014-2020. Renzo Tomellini

ORIZZONTE 2020. Il programma quadro di ricerca e innovazione dell'ue 2014-2020. Renzo Tomellini ORIZZONTE 2020 Il programma quadro di ricerca e innovazione dell'ue 2014-2020 Renzo Tomellini Il quadro politico La strategia 'Europa 2020': indirizzata ad una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva

Dettagli

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO

(Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO 7.7.2011 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 199/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RACCOMANDAZIONI CONSIGLIO RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO del 28 giugno 2011 Youth on the Move Promuovere

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus+? L'Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall Unione

Dettagli

POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA

POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA POLITICA AUDIOVISIVA E DEI MEDIA La politica audiovisiva nell'ue è disciplinata principalmente dagli articoli 167 e 173 del trattato sul funzionamento dell'unione europea (TFUE). L'atto normativo fondamentale

Dettagli

2014-2020. Horizon. Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism

2014-2020. Horizon. Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism 2014-2020 Horizon Decisione n.1313/2013/eu - Union Civil Protection Mechanism Regolamento (UE) n. 1291/2013 che istituisce Horizon 2020 - il programma quadro di ricerca e innovazione (2014-2020) Base giuridica

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 20.06.2001 COM(2001) 331 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO UNA STRATEGIA DI MOBILITÀ PER LO SPAZIO EUROPEO DELLA

Dettagli

EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura. Invito a presentare proposte

EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura. Invito a presentare proposte EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura Invito a presentare proposte EACEA 29/2015 : Sostegno a favore di progetti di cooperazione europei Attuazione del regime del sottoprogramma Cultura Europa

Dettagli

IL TUO PRIMO LAVORO EURES

IL TUO PRIMO LAVORO EURES IL TUO PRIMO LAVORO EURES Domande frequenti Condizioni generali Dove posso trovare informazioni su "Il tuo È possibile effettuare il download delle informazioni dal portale EURES all'indirizzo https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage

Dettagli

L'industria spaziale europea: competere a livello mondiale in un settore complesso

L'industria spaziale europea: competere a livello mondiale in un settore complesso L'industria spaziale europea: competere a livello mondiale in un settore complesso Lo spazio è al servizio dei cittadini europei. Molti dei sistemi e dei servizi che sono oggi essenziali per il nostro

Dettagli

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RISOLUZIONI CONSIGLIO

Gazzetta ufficiale dell'unione europea. (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RISOLUZIONI CONSIGLIO 20.9.2008 C 241/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) RISOLUZIONI CONSIGLIO Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 16 maggio

Dettagli

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE Pubblicato il Bando per la presentazione di proposte relativo al Programma Socrates a sostegno del settore dell'istruzione Obiettivi

Dettagli

L EUROPA SI MUOVE, E TU? Cambiare per premiare chi merita: la nostra scommessa in Europa

L EUROPA SI MUOVE, E TU? Cambiare per premiare chi merita: la nostra scommessa in Europa L EUROPA SI MUOVE, E TU? Cambiare per premiare chi merita: la nostra scommessa in Europa In una realtà economica complessa ed in rapida evoluzione la responsabilità per i giovani di cercare un cambio di

Dettagli

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici

Politica dell Unione europea per le PMI. Prof.ssa Ernestina Giudici Politica dell Unione europea per le PMI Prof.ssa Ernestina Giudici Un inquadramento generale! Uno Small Business Act (SBA) per l Europa! Migliorare il contesto imprenditoriale! Promuovere l imprenditorialità!

Dettagli

Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze!

Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze! 1 Un anno pieno di sorprese Ma attenzione alle scadenze! Stage retribuito nel settore della Comunicazione in Costa d Avorio Scad. 22 febbraio 2015 Interpeace, organizzazione no profit svizzera che lavora

Dettagli

Politiche europee per i giovani

Politiche europee per i giovani Politiche europee per i giovani Roma, 25 maggio 2011 Natalja Montefusco della Commissione europea Base giuridica: Trattato di Lisbona Articolo 165 (ex articolo 149 del TCE) L'azione dell'unione è intesa

Dettagli

L emigrazione dei ricercatori italiani M. Carolina Brandi CNR - IRPPS

L emigrazione dei ricercatori italiani M. Carolina Brandi CNR - IRPPS L emigrazione dei ricercatori italiani M. Carolina Brandi CNR - IRPPS Da circa venti anni si confrontano due teorie relative alle migrazioni altamente qualificate. Secondo l approccio circolazionista attualmente

Dettagli

L EUROPA E I GIOVANI. EURES: una rete per il lavoro. Laura Robustini EURES Adviser. 14 ottobre 2013

L EUROPA E I GIOVANI. EURES: una rete per il lavoro. Laura Robustini EURES Adviser. 14 ottobre 2013 L EUROPA E I GIOVANI EURES: una rete per il lavoro Laura Robustini EURES Adviser 14 ottobre 2013 L EUROPA E I GIOVANI EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i cittadini dell

Dettagli

Speciale: Opportunità europee per i giovani. On. Aldo Patriciello. Seguimi anche su: GRUPPO POLITICO DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO

Speciale: Opportunità europee per i giovani. On. Aldo Patriciello. Seguimi anche su: GRUPPO POLITICO DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO On. Aldo Patriciello GRUPPO POLITICO DEL PARTITO POPOLARE EUROPEO Speciale: On. Aldo Patriciello Commissione Industria, ricerca ed energia Commissione Controllo Bilanci Commissione Sviluppo Regionale Parlamento

Dettagli

Il programma Europa Creativa. Perché Europa Creativa? Obiettivi generali. Obiettivi specifici

Il programma Europa Creativa. Perché Europa Creativa? Obiettivi generali. Obiettivi specifici EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura Invito a presentare proposte EAC/S16/2013 Progetti di cooperazione europea Scadenza: 5 marzo 2014 Scadenza presentazione all URI 21 febbraio 2014 Il programma

Dettagli

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE

ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE ALLARME ROSSO PER LA RICERCA EUROPEA: È URGENTISSIMO ACCELERARE GLI INVESTIMENTI NELLE CONOSCENZE Gli sforzi per la ricerca sono molto minori in Europa di quanto non siano negli Stati Uniti o in Giappone,

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati

Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati www.qualityinternships.eu Preambolo Premesso che:! per i giovani il passaggio dal sistema educativo al mercato del lavoro è sempre più difficile

Dettagli

SEGNALAZIONE N. 37/2014 DEL 09.10.2014 A CURA DELLA DIREZIONE GENERALE DELLA PRESIDENZA SERVIZIO PER L UFFICIO DI BRUXELLES

SEGNALAZIONE N. 37/2014 DEL 09.10.2014 A CURA DELLA DIREZIONE GENERALE DELLA PRESIDENZA SERVIZIO PER L UFFICIO DI BRUXELLES SEGNALAZIONE N. 37/2014 DEL 09.10.2014 A CURA DELLA DIREZIONE GENERALE DELLA PRESIDENZA SERVIZIO PER L UFFICIO DI BRUXELLES AVENUE DES ARTS, 3-4-5, 1210 BRUXELLES TEL. +32(0)2.894.99.70 FAX +32(0)2.894.99.71

Dettagli

CO SIGLIO DELL'U IO E EUROPEA. Bruxelles, 21 novembre 2008 (28.11) (OR. en) 16206/08 EDUC 272 JEU 111 SOC 717 MI 483

CO SIGLIO DELL'U IO E EUROPEA. Bruxelles, 21 novembre 2008 (28.11) (OR. en) 16206/08 EDUC 272 JEU 111 SOC 717 MI 483 CO SIGLIO DELL'U IO E EUROPEA Bruxelles, 21 novembre 2008 (28.11) (OR. en) 16206/08 EDUC 272 JEU 111 SOC 717 MI 483 RISULTATI DEI LAVORI del: Consiglio "Istruzione, gioventù e cultura" n. doc. prec.: 14857/08

Dettagli

Relatività,, Energia ed Ambiente

Relatività,, Energia ed Ambiente Relatività,, Energia ed Ambiente Vincenzo Vagnoni Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e Fondazione Giuseppe Occhialini Pesaro - Fossombrone, 20 Marzo -5 Giugno 2009 1 http://www.fondazioneocchialini.it

Dettagli

L'Europa della mobilità per studio e lavoro. Digital Agenda La Guida WIKI

L'Europa della mobilità per studio e lavoro. Digital Agenda La Guida WIKI L'Europa della mobilità per studio e lavoro Digital Agenda La Guida WIKI Firenze, 7 maggio 2011 Francesco Garza (CDE Università degli Studi di Milano) partendo da WikiCDE il Wiki dei CDE italiani http://www.wikicde.it/mediawiki/index.php/pagina_principale

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Opportunità per i giovani in Europa: Studio, lavoro e volontariato. Milano, 18 ottobre 2014

Opportunità per i giovani in Europa: Studio, lavoro e volontariato. Milano, 18 ottobre 2014 Opportunità per i giovani in Europa: Studio, lavoro e volontariato Milano, 18 ottobre 2014 Europe Direct Information Centres Feedback Commissione europea Attivita di sensibilizzazione alla cittadinanza

Dettagli

PAC 2015: AZIONI DI INFORMAZIONE

PAC 2015: AZIONI DI INFORMAZIONE Q u indic inale No v embre 20 14 L E T T E R A D A L L E R T A I N Q U E S T O N U M E R O PAC 2015: AZIONI DI INFORMA- ZIONE PAC 2015: AZIONI DI INFORMAZIONE Pagina 1 ERASMUS+: KA3 COOPERAZIONE CON LA

Dettagli

Le tipologie di finanziamento UE dal 2014

Le tipologie di finanziamento UE dal 2014 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014-2020 2020 Le opportunità di mobilità e cooperazione per l istruzione scolastica e per la mobilità dei giovani Fiorenzuola 07 maggio 2014 Programmi a gestione diretta

Dettagli

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA PER LA CULTURA

LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA PER LA CULTURA LA POLITICA DELL UNIONE EUROPEA PER LA CULTURA Quale è la competenze dell Unione europea nell ambito della cultura? Il trattato di Maastricht (1993) ha consentito all'unione europea, storicamente orientata

Dettagli

Lavorare nelle Istituzioni europee GLOBE ISPI

Lavorare nelle Istituzioni europee GLOBE ISPI Lavorare nelle Istituzioni europee GLOBE ISPI Fabrizio Spada Trento, 5 marzo 2015 Commissione europea Rappresentanza in Italia Ufficio di Milano La Commissione europea La Commissione è l organo esecutivo

Dettagli

9524/16 cip/tar/s 1 DG G 3 C

9524/16 cip/tar/s 1 DG G 3 C Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 26 maggio 2016 (OR. en) 9524/16 RISULTATI DEI LAVORI Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni IND 111 RECH 207 TELECOM 99 MI 389 COMPET

Dettagli

INVESTIRE NEL FUTURO

INVESTIRE NEL FUTURO EUROPEAN TRADE UNION COMMITTEE FOR EDUCATION COMITATO SINDACALE EUROPEO DEGLI INSEGNANTI EFEE THE EUROPEAN FEDERATION OF EDUCATION EMPLOYERS INVESTIRE NEL FUTURO Dichiarazione congiunta sull'istruzione,

Dettagli

Trovare lavoro nell Europa allargata

Trovare lavoro nell Europa allargata Trovare lavoro nell Europa allargata Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali CMI/Digital Vision Commissione europea 1 Dove posso cercare lavoro? La libera circolazione delle persone

Dettagli

Studio Professionale AM Consulting

Studio Professionale AM Consulting La seguente scheda fornisce solo alcune informazioni di carattere generale e non è da considerarsi esaustiva, si rimandano gli approfondimenti a un momento successivo con le parti interessate. SALUTE 2008-2013

Dettagli

LA MOBILITÀ INTERNAZIONALE Le diverse opportunità offerte dall Ateneo di Trento finanziate da UNITN e dalla CE

LA MOBILITÀ INTERNAZIONALE Le diverse opportunità offerte dall Ateneo di Trento finanziate da UNITN e dalla CE LA MOBILITÀ INTERNAZIONALE Le diverse opportunità offerte dall Ateneo di Trento finanziate da UNITN e dalla CE GLOBE Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale (aula 1-2) 10 maggio 2013 Francesca Briani

Dettagli

Modernizzare l organizzazione del lavoro. - Un atteggiamento positivo nei confronti dei cambiamenti. Comunicazione della Commissione

Modernizzare l organizzazione del lavoro. - Un atteggiamento positivo nei confronti dei cambiamenti. Comunicazione della Commissione Modernizzare l organizzazione del lavoro - Un atteggiamento positivo nei confronti dei cambiamenti Comunicazione della Commissione 1. Introduzione 1.1 Obiettivo della comunicazione L'obiettivo della comunicazione

Dettagli

SCEGLIERE UNIPA. Breve guida ai servizi universitari

SCEGLIERE UNIPA. Breve guida ai servizi universitari SCEGLIERE UNIPA Breve guida ai servizi universitari 2012 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO CENTRO DI ORIENTAMENTO E TUTORATO U.O.A. MARKETING A cura di Donata Agnello Testi di Donata Agnello e Ilaria Ventura

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 232/34 29.8.2002 CONSIGLIO DECISIONE DEL CONSIGLIO. del 3 giugno 2002. (2002/668/Euratom)

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 232/34 29.8.2002 CONSIGLIO DECISIONE DEL CONSIGLIO. del 3 giugno 2002. (2002/668/Euratom) L 232/34 29.8.2002 II (Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) CONSIGLIO DECISIONE DEL CONSIGLIO del 3 giugno 2002 relativa al sesto programma quadro della Comunità europea

Dettagli

PUNTO EUROPA. Comune di Castelfiorentino. NEWSLETTER n 39 del 14/11/2014

PUNTO EUROPA. Comune di Castelfiorentino. NEWSLETTER n 39 del 14/11/2014 t 0 PUNTO EUROPA Comune di Castelfiorentino Borse di studio NEWSLETTER n 39 del 14/11/2014 Programma di borse di studio GoEuro La società GoEuro di Berlino ha lanciato un concorso per appoggiare studenti

Dettagli

L ET T E RA D ALLERTA

L ET T E RA D ALLERTA TECLA UPI Le Opportunità di Finanziamento dell UE L ET T E RA D ALLERTA 28 Agosto 2008 I N Q U E S T O N U M E R O Call for proposals EAC/16/08 Progetto Pilota - Rete di strutture esistenti che sostengono

Dettagli

PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA

PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Ambito 1 Linea 3 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in rete Erasmus

Dettagli

IL PROGRAMMA LLP ERASMUS Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA LLP ERASMUS Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA LLP ERASMUS Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus? L'Erasmus è un programma di mobilità voluto e finanziato dall

Dettagli

Comunicato di Berlino

Comunicato di Berlino Comunicato di Berlino "Realizzare lo Spazio Europeo dell'istruzione Superiore" Comunicato della Conferenza dei Ministri europei dell'istruzione Superiore Berlino, 19 settembre 2003. Preambolo Il 19 giugno

Dettagli

Tutto quello che vorreste sapere per. chiarirvi le idee

Tutto quello che vorreste sapere per. chiarirvi le idee Tutto quello che vorreste sapere per chiarirvi le idee Che cos è il programma tirocini MAE-CRUI? Il Programma di tirocini MAE CRUI si propone di avviare studenti e neo laureati ai tirocini formativi e

Dettagli

ORIZZONTI SCUOLA. I PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2000 2006 Istruzione, formazione e gioventù

ORIZZONTI SCUOLA. I PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2000 2006 Istruzione, formazione e gioventù I PROGRAMMI DELL UNIONE EUROPEA PER IL PERIODO 2000 2006 Istruzione, formazione e gioventù Una nuova generazione di programmi e azioni in seguito all impulso impartito dalla direzione generale dell istruzione

Dettagli

COFINANZIAMENTO MARIE CURIE DI PROGRAMMI REGIONALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI

COFINANZIAMENTO MARIE CURIE DI PROGRAMMI REGIONALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI ALLEGATO III DISPOSIZIONI SPECIFICHE COFINANZIAMENTO MARIE CURIE DI PROGRAMMI REGIONALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI III. 1 Definizioni Oltre alle definizioni di cui all'articolo II.1, alla presente convenzione

Dettagli

La Commissione pubblica un Libro verde sulle pensioni integrative nel mercato unico

La Commissione pubblica un Libro verde sulle pensioni integrative nel mercato unico IP/97/507 Bruxelles, 10 giugno 1997 La Commissione pubblica un Libro verde sulle pensioni integrative nel mercato unico La Commissione ha approvato oggi il testo del Libro verde sui regimi pensionistici

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA 28.10.2014 C 382/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVO A PRESENTARE PROPOSTE EACEA/31/2014 Programma Erasmus+, azione chiave 3: sostegno alle riforme delle politiche Cooperazione

Dettagli

Studio pilota sull'attuazione, a livello nazionale, delle politiche dell'ue a favore dell'occupazione giovanile Il punto di vista della società civile

Studio pilota sull'attuazione, a livello nazionale, delle politiche dell'ue a favore dell'occupazione giovanile Il punto di vista della società civile Comitato economico e sociale europeo Sezione specializzata Occupazione, affari sociali, cittadinanza Osservatorio del mercato del lavoro Studio pilota sull'attuazione, a livello nazionale, delle politiche

Dettagli

Le opportunità di lavoro e tirocinio in Belgio

Le opportunità di lavoro e tirocinio in Belgio Le opportunità di lavoro e tirocinio in Belgio I primi passi per la ricerca di una esperienza professionale dopo la laurea Cagliari, 9 Aprile 2014 OPPORTUNITA ALL ESTERO Università degli studi di Cagliari

Dettagli

I. Partenariato. II. Verifica

I. Partenariato. II. Verifica Lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Raggiungere gli obiettivi Comunicato della Conferenza dei Ministri dell Istruzione Superiore, Bergen, 19-20 Maggio 2005 Noi, Ministri dell Istruzione Superiore

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 22.12.2009 COM(2009)695 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO AL PARLAMENTO EUROPEO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO

Dettagli

PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D IMPRESA 2015 MANUALE OPERATIVO

PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D IMPRESA 2015 MANUALE OPERATIVO 2015 PREMIO EUROPEO PER LA PROMOZIONE D IMPRESA 2015 MANUALE OPERATIVO Premi europei per la promozione d impresa 2015 2/10 INDICE 1. DEFINIZIONE E MOTIVAZIONI DI FONDO... 3 1.1. Un premio che riconosce

Dettagli

Politiche pubbliche ed europee

Politiche pubbliche ed europee Universtà degli Studi di Ferrara Corso di Storia economica Prof. Laura Ramaciotti Politiche pubbliche ed europee Ugo Rizzo Sommario La politica industriale dell Unione Europea Le politiche industriali

Dettagli

Il programma ERASMUS PLUS

Il programma ERASMUS PLUS Il programma ERASMUS PLUS Nel Gennaio 2014 avrà inizio Erasmus +, il nuovo programma europeo per l'educazione, la formazione, i giovani e lo sport per gli anni 2014-2020. Il programma è stato adottato

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Politica Culturale dell Unione Europea e Industrie Creative

Politica Culturale dell Unione Europea e Industrie Creative Politica Culturale dell Unione Europea e Industrie Creative INDEX 1. Base legale...3 2. Programmi cultura...3 2.1 Cultura 2007...3 3. Agenda europea per la cultura...4 4. Industrie Creative...6 4.1 Libro

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 3 dicembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Scuola24 Dalle imprese alla PA fino alla scuola: i dottori di ricerca vanno valorizzati

Dettagli

EURES: strumento per favorire e migliorare la mobilità del lavoro europeo

EURES: strumento per favorire e migliorare la mobilità del lavoro europeo EURES: strumento per favorire e migliorare la mobilità del lavoro europeo Puntare sul futuro Vivere e lavorare in un altro paese è un opportunità molto interessante per i cittadini europei di tutte le

Dettagli

Strategia europea per una maggiore crescita e occupazione nel Turismo costiero e marittimo

Strategia europea per una maggiore crescita e occupazione nel Turismo costiero e marittimo Strategia europea per una maggiore crescita e occupazione nel Turismo costiero e marittimo Turismo costiero e marittimo: una fonte di crescita e occupazione La straordinaria bellezza, la ricchezza culturale

Dettagli

Approfondimento Plenaria del Parlamento europeo 18-21 Novembre 2014

Approfondimento Plenaria del Parlamento europeo 18-21 Novembre 2014 RASSEGNA STAMPA EUROPEA EDIZIONE SPECIALE Approfondimento Plenaria del Parlamento europeo 18-21 Novembre 2014 Il Parlamento europeo, durante la sessione plenaria del 18-21 novembre 2014, ha approvato il

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 21.10.2014 COM(2014) 638 final 2014/0297 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa alla conclusione, a nome dell'unione europea, del trattato di Marrakech volto

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ

INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ INTERNAZIONALIZZAZIONE PASSIVA E ATTRATTIVITÀ Se confrontata con i principali paesi europei, l Italia si colloca nella fascia bassa, per quanto riguarda la presenza di imprese estere sul proprio territorio.

Dettagli

PARTENARIATI E PERCORSI INDUSTRIA - UNIVERSITÀ MARIE CURIE

PARTENARIATI E PERCORSI INDUSTRIA - UNIVERSITÀ MARIE CURIE ALLEGATO III DISPOSIZIONI SPECIFICHE PARTENARIATI E PERCORSI INDUSTRIA - UNIVERSITÀ MARIE CURIE [PIÙ BENEFICIARI] III. 1 Definizioni Oltre alle definizioni di cui all articolo II.1, alla presente convenzione

Dettagli

Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013

Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013 Progress Il programma comunitario per l occupazione e la solidarietà sociale 2007-2013 Per garantire che l Unione possa sostenere in modo adeguato l impegno degli Stati membri di creare posti di lavoro

Dettagli

STORIE DA CONDIVIDERE IN RADIO

STORIE DA CONDIVIDERE IN RADIO VITE REALI STORIE VERE CAMBIAMENTI CONCRETI... OTTIMO LAVORO! STORIE DA CONDIVIDERE IN RADIO Fornire microfinanziamenti alle startup italiane, formare taglialegna in Scozia, ispirare i giovani scienziati

Dettagli

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo

OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005. Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005. Sommario Esecutivo OECD Science, Technology and Industry: Scoreboard 2005 Summary in Italian Scienza, Tecnonologia e Industria: Quadro di valutazione OCSE 2005 Riassunto in italiano Sommario Esecutivo Prosegue la tendenza

Dettagli

LAUREA DI PRIMO LIVELLO: GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ELABORATO FINALE

LAUREA DI PRIMO LIVELLO: GUIDA ALLA PREPARAZIONE DELL ELABORATO FINALE SCUOLA DI ECONOMIA E STATISTICA CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA DOCUMENTO DI INDIRIZZO PER LA PREPARAZIONE DELL ELABORATO FINALE LAUREA TRIENNALE - LAUREA SPECIALISTICA - LAUREA MAGISTRALE La Scuola di Economia

Dettagli

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali

Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali Programmi europei: opportunità per Regioni ed Enti Locali ForumPA - Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano flavia.marzano2@unibo.it Roma, 22 Maggio 2007 Flavia Marzano 1 Ricerca europea? Arrivare al 3% del

Dettagli

Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo

Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo Verona, 02/12/2015 Prot. n.4965/f3 A tutto il personale docente e tecnico amministrativo Albo di Istituto Sito istituzionale Accademia Oggetto: Bando Erasmus+ Mobilità del personale per docenza o per formazione

Dettagli

8394/15 rus,bla/paz/gl/s 1 DPG LIMITE IT

8394/15 rus,bla/paz/gl/s 1 DPG LIMITE IT Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 22 giugno 2015 (OR. en) 8394/15 LIMITE CO EUR-PREP 20 NOTA Origine: Segretariato generale del Consiglio Destinatario: Consiglio Oggetto: Consiglio europeo (25 e

Dettagli

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Allegato La Conferenza generale dell Organizzazione internazionale del Lavoro, convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione

Dettagli

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza

Promuovere la formazione di capitale umano d eccellenza Promuovere Il problema In società sempre più basate sulla conoscenza, una delle condizioni necessarie ad affrontare con successo il processo di riqualificazione del sistema economico è la disponibilità

Dettagli

Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato

Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato Iniziative nazionali e comunitarie nel settore del Volontariato Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Lucca, 25 febbraio 2012 Anno Europeo del Volontariato Volontariato: Libera scelta Libera

Dettagli

Newsletter novità europee 4/2012

Newsletter novità europee 4/2012 (Documento1 / 10/07/12) Newsletter novità europee 4/2012 Indice Eurobarometro 2 Monitoraggio dell impatto sociale della crisi 2 Finanziamenti 2 Banca del Consiglio d'europa per abitazioni per persone a

Dettagli

Fondi strutturali Europei Da Wikipedia

Fondi strutturali Europei Da Wikipedia Fondi strutturali Europei Da Wikipedia I Fondi strutturali sono un complesso di interventi e di linee guida, che si traducono in appositi Regolamenti, ideati e programmati dall'unione Europea per realizzare

Dettagli