Riflessioni concrete. Èben noto e ovunque ripetuto che nel RICERCA E TECNOLOGIE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Riflessioni concrete. Èben noto e ovunque ripetuto che nel RICERCA E TECNOLOGIE"

Transcript

1 RICERCA E TECNOLOGIE Riflessioni concrete Il risparmio energetico nei piccoli e medi Comuni: qualche considerazione di buon senso Èben noto e ovunque ripetuto che nel quadro generale del rispetto ambientale e dello sviluppo sostenibile, il risparmio energetico ha un ruolo drammaticamente prioritario. Ma quando questa giusta esigenza si cala nella realtà di un piccola o media Amministrazione Comunale, impegnata nella gestione di quotidiane emergenze, prestare attenzione anche a questa nuova istanza può rivelarsi disagevole. La stessa ricchezza e varietà dei rimedi proposti, la necessità di impegnare nuove risorse di denaro e di tempo, l irreversibilità di certe scelte, possono indurre perplessità negli organi decisionali. Donde pressanti quesiti, del tipo: ma sarà poi così rilevante questo risparmio?... e quanto occorrerà investire? in quali ulteriori problemi ci coinvolgeremo? e come controllare i risultati degli interventi? Queste, in sintesi, le domande che più spesso ci vengono rivolte. Che un problema di risparmio energetico si ponga, è fuori dubbio. Basta pensare all entità del pa- trimonio immobiliare che i Comuni normalmente gestiscono, illuminano, riscaldano d inverno e rinfrescano d estate. Si tratta spesso di molte migliaia di metri quadrati di sedi, scuole, asili, case di cura, biblioteche, aree sportive, rimessaggi, magari disseminati in località diverse. Talvolta è perfino difficile ricostruire quanto si sta spendendo in calore ed elettricità. Si tratta di edifici in maggioranza concepiti e progettati quando il barile di petrolio costava 15 dollari e l energia elettrica era praticamente gratuita. Attualmente invece, il barile di petrolio tocca i cento dollari e l energia elettrica i 200 euro al Megawattora. È quindi evidente che gli equilibri economici dell edilizia sono drasticamente mutati. Investimenti strutturali a suo tempo trascurati in considerazione del modesto costo delle dispersioni termiche e dei consumi elettrici, si impongono oggi come necessari e urgenti, anche se si tratta spesso di investimenti altamente remunerativi, proprio a causa degli alti costi energetici attuali. 26

2 sull energia È forse opportuno qui ribadire che per risparmio energetico si deve intendere ciò che può essere risparmiato mantenendo il livello del servizio reso (per esempio migliorando gli isolamenti termici o più semplicemente, spegnendo le luci inutili). Invece, ciò che può essere risparmiato riducendo il livello del servizio reso (per esempio abbassando di un grado la temperatura del riscaldamento invernale) non deve essere considerato un risparmio energetico, bensì un sacrificio energetico. Può ben darsi che talvolta sia opportuno ricorrere anche a questo mezzo, ma è sempre opportuno che i due concetti del risparmio e del sacrificio energetico vengano tenuti distinti. Per investimento remunerativo si deve qui intendere un investimento recuperabile in un numero di anni assai inferiore alla durata tecnica delle strutture e degli impianti che si pongono in opera. In queste circostanze, trascorso il breve 27

3 RICERCA E TECNOLOGIE tempo di recupero del finanziamento (o dell autofinanziamento) il risparmio energetico produce integralmente il beneficio atteso, in tutti gli anni a seguire. A proposito di investimenti, è indispensabile sottolineare che la vigorosa campagna nazionale recentemente rilanciata per tutto il prossimo triennio dalla Finanziaria 2008 in favore del risparmio energetico e della riabilitazione degli edifici residenziali, offre vantaggiosi recuperi in conto capitale dell ordine del 36%. A ciò si aggiunge l ampia disponibilità dei fornitori impiantistici molti dei quali figurano tra i sostenitori di Appalti Verdi a concedere finanziamenti pluriennali, i cui ratei annuali sono in parte anch essi deducibili dalle imposte. Nel caso particolarmente significativo delle amministrazioni comunali, un oculata strategia di risparmio energetico, si prospetta dunque vantaggiosa da un triplice punto di vista: economico in quanto l intervento riduce le spese correnti e oltretutto riqualifica commercialmente il patrimonio immobiliare comunale, da oggi come è noto soggetto a certificazione energetica; finanziario in quanto l intervento in genere si ripaga in tempi brevi e perfino si autofinanzia mediante rateizzazione e non richiede di incrementare l esistente esposizione bancaria; di immagine in quanto l intervento contribuire alla riduzione delle emissioni nocive e qualifica il Comune come promotore di importanti innovazioni tecnologiche. LA SELVA OSCURA DEL RISPARMIO ENERGETICO Come è noto, i migliori cervelli del pianeta sono assiduamente all opera per trovare validi rimedi al surriscaldamento planetario indotto dalla umana produzione di energia. Si parla dunque di potenziare le fonti rinnovabili, di rilanciare il nucleare, di attivare la produzione di idrogeno, di seppellire in mare e in terra la perniciosa CO 2 e quando si vuole essere ancor più perentori di adottare uno sviluppo sostenibile, cauto eufemismo per indicare la necessità di calmierare volontariamente il naturale, rapido incremento del- 28

4 l attuale, frenetico, onnidistruttivo sviluppo economico mondiale. Ciò detto e conclamato, è comunque universalmente riconosciuto che tutti questi programmi sono di lenta maturazione sociale e tecnologica e che pertanto l unico rimedio immediato contro il rapido aggravarsi della situazione è quello di ridurre il grandioso sperpero dei consumi energetici attuali. Questo sperpero è stimato intorno al 30% del totale consumo energetico planetario, ed è di quindi entità tale da giustificare una vigorosa campagna correttiva. Ecco dunque alla ribalta dell attenzione mondiale l impresa del risparmio energetico. Nel complicato intreccio delle possibili scelte convergono e spesso si contrappongono istanze assai diverse: preservazione ambientale; sicurezza delle scorte; utilizzo di nuove tecnologie (teleriscaldamento, pompe di calore, cogenerazione elettrotermica, illuminazione elettrica a basso consumo); nuova edilizia concepita in funzione di una coordinata riduzione delle dispersioni termiche, di miglioria dei rendimenti di combustione, di utilizzo di autoproduzione energetica mediante intrappolamento di calore ad effetto serra, mediante schermaggi orientati etc. (Escludiamo da queste note in quanto non specificamente pertinente al tema ogni riferimento a fonti energetiche alternative). Poiché gli obiettivi di lungo e di medio termine dell impresa risparmio energetico comportano l impegno di importanti risorse e la scelta di orientamenti talvolta irreversibili, sarebbe auspicabile che su questo argomento esistessero linee guida a livello quantomeno europeo. Ma nell attuale clima di incertezza politico-tecnologica mondiale, questa pretesa appare purtroppo irrealistica. Anzi, la stessa politica nazionale di incentivazione, influendo sulle regole di mercato, rischia talvolta di spingere le scelte in modo improprio. Valga per tutte l orientamento a incrementare il consumo di gas naturale, che già dopo pochi anni dal suo pronunciamento, è reso più precario dall incertezza degli approvvigionamenti internazionali, e dall impossibilità di dare stabile garanzia di minor prezzo del metano rispetto al gasolio. In proposito non resta che sperare che, contro ogni prospettiva negativa, e nell interesse di tutti, questo orientamento venga alla fine conservato. POSSIBILITÀ REALISTICHE DI RISPARMIO ENERGETICO NELL AMBITO DEI PICCOLI E MEDI COMUNI Il complesso scenario che abbiamo più sopra illustrato dovrebbe di norma dissuadere le Amministrazioni di piccoli e medi Comuni da iniziative di grande portata e da investimenti di lento recupero. Ciò, ovviamente, come criterio di larga massima, essendo azzardato generalizzare ciò che può interessare singoli casi. 29

5 RICERCA E TECNOLOGIE E del resto, giova ricordare che, indipendentemente da ogni tipologia, qualunque intervento di risparmio energetico dovrebbe in ogni caso essere attentamente vagliato attraverso un parere tecnico qualificato. Queste considerazioni non ci impediscono tuttavia di prospettare esemplificativamente alcuni interventi tipici, che l esperienza dimostra di norma portatori di vantaggi economici, talvolta perfino gratuiti, e generalmente realizzabili a prezzo di investimenti moderati, recuperabili in tempi brevi, e spesso rateizzabili a cura degli stessi fornitori, senza alcun aggravio quindi, del budget comunale. Ne presentiamo dunque in quanto segue un breve elenco non esaustivo, prevalentemente rivolto all edilizia residenziale: 1) Interventi sulla generazione di calore per riscaldamento ed acqua calda sanitaria Passaggio alla conduzione a metano. Il miglior rendimento di combustione (4-5 punti) offerto dai generatori alimentati a metano ed il minor costo della caloria metano, attualmente inferiore del 10-15% rispetto alla caloria gasolio, possono determinare un risparmio complessivo sulla bolletta calore, dell ordine del 15-20%. Ciò può giustificare il passaggio dalla conduzione da gasolio a metano (ivi inclusi i connessi obblighi di Legge) e la sostituzione anti cipata della caldaia esistente. N.B.: è sempre prudente mantenere in essere l esistente sistema di stoccaggio del gasolio Stipulazione di contratti calore. Questa convenzione secondo cui il fornitore vende il calore consegnato all edificio, dispensando l utente dall acquisto diretto di combustibile e dalla conduzione della caldaia, risulta di norma vantaggiosa, purchè il contratto fruisca dell IVA ridotta al 10%. In tal caso il risparmio sulla bolletta calore può risultare immediatamente uguale o addirittura maggiore del 10%. 2) Interventi sulla distribuzione del calore per riscaldamento e acqua calda sanitaria isolamento delle tubazioni di distribuzione situate in zone fredde. La riabilitazione dell isolamento termico, talvolta inesistente e spesso insufficiente, determina perdite di calore assai elevate. L intervento può portare, a seconda dei casi, risparmi sulla bolletta calore dell ordine (stimato) del 5-20%. 3) Interventi sulla dispersione del calore dell edificio sostituzione dei serramenti esistenti con infissi a vetrocamera e a doppia sigillatura. Se i serramenti esistenti sono ancora validi, il risparmio indotto dalla vetrocamera non giustifica, in genere, la sostituzione dell intero serramento. Si ottiene invece un vantaggio importante (da stimare tuttavia caso per caso) qualora sia possibile applicare la vetrocamera ai serramenti esistenti. Qualora invece si imponga la sostituzione del serramento, vetrocamera e doppia sigillatura si ottengono a costo marginale e risultano di norma economicamente giustificabili. adozione di un cappotto isolante sull intero involucro opaco. Se non sussistono contemporanee esigenze di elevare ponteggi intorno all edificio (connessi per esempio al restauro o alla ridipintura delle facciate) il risparmio ottenibile non giustifica, in genere, l operazione. Ma se l erezione del ponteggio è addebitato ad altro intervento, la concomitante applicazione di un cappotto si effettua a costo marginale e può portare a una riduzione della bolletta calore dell ordine del 20-25%. coibentazione termica dei cassonetti delle tapparelle avvolgibili. Questo accorgimento, spesso trascurato, può ridurre la bolletta calore di qualche significativo percento (da stimare caso per caso) senza apprezzabile costo. N.B.: In caso di presenza di condizionamento estivo, 30

6 tutti gli interventi elencati al punro 3) determinano un ulteriore sensibile beneficio marginale (a costo nullo) sulla bolletta elettrica. Aggiungiamo a queste brevi note un cenno ad alcune altre tipologie di risparmio energetico, spesso ampiamente pubblicizzate ma - a nostro avviso - insufficientemente documentati ai potenziali utenti. utilizzo di lampade a basso consumo. In considerazione del maggior costo, la convenienza economica della sostituzione è strettamente legata al numero di ore annue di accensione delle lampade che si vogliono sostituire, ed alla garanzia di durata delle lampade a basso consumo che si vogliono acquistare. In assenza di questi elementi, la convenienza della sostituzione può essere discutibile. utilizzo di pompe di calore per condizionamento di ambienti. Anche dovendosi provvedere al solo condizionamento estivo, può essere buona norma utilizzare pompe di calore (che producono sia refrigerazione che riscaldamento e che sono di costo ben poco maggiore) anziché normali condizionatori estivi, in modo da estenderne l utilizzo, sia come riscaldatori di emergenza, sia come normali riscaldatori di ambiente durante le mezze stagioni, con facoltà quindi di modulare economicamente la durata ufficiale del riscaldamento invernale. N.B.: è di norma raccomandabile adottare l impiego di condizionatori di singoli ambienti, anziché ricorrere a sistemi centralizzati, inutilmente più rigidi e costosi, e meno adattabili alle esigenze dei singoli. adozione di pompe di calore per riscaldamento edilizio centralizzato. Questo tipo di impianto è talvolta consigliato come possibile sostituto dei normali generatori a combustione. A parte ogni considerazione di convenienza di investimento e di gestione è, in questi casi, sempre necessario verificare l effettiva disponibilità locale della sorgente fredda e il buon adattamento del nuovo livello termico fornito dalla pompa di calore al livello termico richiesto dall esistente sistema di distribuzione del calore (termosifoni, pannelli o altro). cogenerazione di calore ed elettricità. Questo argomento può interessare solo amministrazioni che gestiscano un parco edilizio consistente e concentrato. Pur presentando notevole interesse economico, questo argomento non può essere discusso senza un appropriata analisi della situazione locale. N.B.: Poiché ogni preteso risparmio energetico deve poter essere valutato e controllato rispetto al consumo attuale, è raccomandabile che, in considerazione dei modesti costi in gioco, gli impianti vengano sin d ora muniti di adeguata strumentazione di controllo, in particolare, contatori elettrici e contatori di gasolio, ove necessario. Avendo qui a lungo parlato di risparmi e di costi energetici, può essere interessante concludere queste brevi note ricordando che non pochi risparmi possono essere conseguiti senza alcun aggravio di costi, ma semplicemente combattendo certe negligenze. Una lampada elettrica da 50 W lasciata inavvertitamente accesa in permanenza, consuma 438 kwh all anno e costa quasi 100 euro. Analoghi consumi e costi determinano un computer o un televisore, con i loro accessori, lasciati in stand by per lo stesso periodo di tempo. Un attenta economia dei consumi elettrici, spesso sprecati per semplice incuria, produce quindi elevati benefici anche a titolo praticamente gratuito. (A.V.) 31

Conferenza Internazionale Riuso Sostenibile del Patrimonio Edilizio Torino, 5 giugno 2007 L ENERGIA: CHIAVE DI VOLTA DEL RIUSO EDILIZIO SOSTENIBILE Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa CHECK-UP energetico CASA I love my house Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa Livello globale di efficienza energetica Esistono diverse soluzioni tecniche per

Dettagli

RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE

RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE Gli oneri economici relativi al riscaldamento invernale e alla climatizzazione estiva di un edificio residenziale sono da considerarsi tra le componenti di spesa principali

Dettagli

Dimezzare i consumi negli edifici condominiali

Dimezzare i consumi negli edifici condominiali Dimezzare i consumi negli edifici condominiali Un incentivo per muovere interventi di riqualificazione edilizia e energetica nei complessi edilizi attraverso lo strumento delle Esco. PREMESSA Circa 24

Dettagli

Il risparmio energetico e le energie alternative. Oppeano, 19 ottobre 2007

Il risparmio energetico e le energie alternative. Oppeano, 19 ottobre 2007 Il risparmio energetico e le energie alternative Oppeano, 19 ottobre 2007 1 L Italia: un paese energivoro 500 450 Consumo di energia elettrica Energia elettrica (in TWh) importata in Italia dall estero

Dettagli

C.O.E. COOPERATIVA OPERAIA EDILE società cooperativa Via Leopoldo Giuntini, 26 50053 EMPOLI (FI) Partita IVA 00428170484 CCIAA Firenze n.

C.O.E. COOPERATIVA OPERAIA EDILE società cooperativa Via Leopoldo Giuntini, 26 50053 EMPOLI (FI) Partita IVA 00428170484 CCIAA Firenze n. E POSSIBILE RIQUALIFICARE ENERGETICAMENTE UN IMMOBILE SENZA SPENDERE DI PIU DI QUELLO CHE SPENDIAMO OGGI ED AVENDO UN SICURO E CONSISTENZE RISPARMIO IN TEMPI BREVI? LA SOLUZIONE C E PARLIAMONE! In una

Dettagli

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI CON PARAMETRI CASA CLIMA A BASSOCONSUMO E N E R G E T I C O RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI Vantaggi immediati per un futuro migliore Strada Comunale Gelati, 5 29025

Dettagli

GLI EDIFICI SONO LA 1 FORMA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE COSTO PER IL RISCALDAMENTO DI UN EDIFICIO

GLI EDIFICI SONO LA 1 FORMA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE COSTO PER IL RISCALDAMENTO DI UN EDIFICIO GLI EDIFICI SONO LA 1 FORMA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE COSTO PER IL RISCALDAMENTO DI UN EDIFICIO Si valuta tramite un indice di prestazione energetica, EPi, definito come: L unità di misura indicata, kwh/(m²

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it Riscaldamento - La classificazione energetica degli edifici marzo 2013

Osservatorio SosTariffe.it Riscaldamento - La classificazione energetica degli edifici marzo 2013 Osservatorio SosTariffe.it Riscaldamento - La classificazione energetica degli edifici marzo 2013 Analisi sul costo per riscaldare abitazioni con diverse classi energetiche nelle quattro principali aree

Dettagli

con detrazione del 36% e quella con detrazione del 55% per interventi volti a intensificare il risparmio

con detrazione del 36% e quella con detrazione del 55% per interventi volti a intensificare il risparmio Capitolo Terzo Confronto tra le due misure agevolative di detrazione del 36% (50%) e del 55% per interventi volti a intensificare il risparmio energetico nei fabbricati Sommario: 1. Nota introduttiva.

Dettagli

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti LINEE GUIDA ALLEGATE AL BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA Premessa Il presente

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO IN FAMIGLIA

RISPARMIO ENERGETICO IN FAMIGLIA RISPARMIO ENERGETICO IN FAMIGLIA Ing. Giacomo Iannandrea Perché risparmiare energia? L 80% di tutta l energia mondiale proviene da fonti fossili (petrolio, gas, carbone) soggette ad esaurimento, mentre

Dettagli

La prima ragione è che Firenze rappresenta un campo di analisi e sperimentazione ideale

La prima ragione è che Firenze rappresenta un campo di analisi e sperimentazione ideale La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente rappresenta una sfida fondamentale per diverse ragioni e con benefici molteplici che possono innescarsi. Per il settore delle costruzioni,

Dettagli

Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI

Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza Venerdì 23 marzo 2012 IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI Relatore: Ing. Maurizio Landolfi Consumi energetici

Dettagli

Università di Torino ed Energia: la situazione attuale

Università di Torino ed Energia: la situazione attuale Torino, 04/06/2014 Università di Torino ed Energia: la situazione attuale Andrea Tartaglino UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Direzione Tecnica Energy Manager andrea.tartaglino@unito.it Indice I. Premesse:

Dettagli

La campagna di monitoraggio del Politecnico di Milano

La campagna di monitoraggio del Politecnico di Milano La campagna di monitoraggio del Politecnico di Milano La valutazione del sistema edificio-impianto Un processo costruttivo di qualità non si limita a progettare e a realizzare edifici con standard energetici

Dettagli

Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare...

Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare... Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare... Alcuni consigli pratici su come ridurre i consumi energetici in casa risparmiando sulla bolletta ma soprattutto rispettando il nostro ambiente. www.gesiservizi.it

Dettagli

Energie nuove per l Italia

Energie nuove per l Italia con le amministrazioni locali per ridurre sprechi e bollette Fare Verde è impegnata da alcuni anni nella promozione di tecnologie e soluzioni per il contenimento dei consumi energetici e la diffusione

Dettagli

Gli impianti geotermici

Gli impianti geotermici Gli impianti geotermici Valutazioni generali Nell ambito della provincia di Verona, qualunque sia il contesto geologico in cui realizzare l impianto geotermico, il criterio generale prevede di utilizzare

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

impianto di teleriscaldamento e cogenerazione a gas con potenzialita pari a 650 kw presso gli edifici comunali del comune di Brembate di Sopra (BG)

impianto di teleriscaldamento e cogenerazione a gas con potenzialita pari a 650 kw presso gli edifici comunali del comune di Brembate di Sopra (BG) Studio di consulenza, ingegneria, progettazione e certificazione ING s.r.l. Via G. D'Alzano, 10-24122 Bergamo Tel. 035.215736 - F ax 035.3831266 info@ingsrl.it - www.ingsrl.it P.IVA. 03124050166 PROGETTO:

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

Guida per realizzare un impianto di teleriscaldamento. Opuscolo tecnico

Guida per realizzare un impianto di teleriscaldamento. Opuscolo tecnico Guida per realizzare un impianto di teleriscaldamento Opuscolo tecnico Che cos è il teleriscaldamento Il Gruppo Hera, una delle più importanti multiutility italiane che opera nei servizi dell ambiente,

Dettagli

Installazione, Diffusione e Vantaggi del Solare Termico

Installazione, Diffusione e Vantaggi del Solare Termico Installazione del sistema solare termico L installazione dei pannelli solari è possibile in tutti gli edifici ed le abitazioni, dalle villette agli edifici plurifamiliari o nei condomini. L installazione

Dettagli

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato

Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Scheda R Azione R.1 Fabbisogni energetici dell edilizia residenziale esistente Applicazione dell Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Riqualificazione energetica del parco edilizio privato Obiettivi

Dettagli

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali Se devi effettuare degli interventi di ristrutturazione dell edificio e se la caldaia

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI Premessa Da una recente ricerca risulta che circa 3 su 4 delle abitazioni italiane sono state costruite prima del 1976, anno in cui per la

Dettagli

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L.

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. È LA SOCIETÀ DEL GRUPPO ESTRA CHE DA ANNI OPERA NEL SETTORE DEL RISPARMIO ENERGETICO, VANTANDO UNA LUNGA ESPERIENZA E NUMEROSE COMMITTENZE PUBBLICHE E PRIVATE. Il core business

Dettagli

Tetto isolato e ventilato. Tutti questi interventi possono beneficiare delle detrazioni fiscali del 55%.

Tetto isolato e ventilato. Tutti questi interventi possono beneficiare delle detrazioni fiscali del 55%. 1. Diagnosi energetica La prima cosa da fare è ovviamente la diagnosi energetica dell edificio, sia sotto il profilo energetico che del comfort ambientale. La diagnosi dell edificio è necessaria per valutare

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 140

LEGGE REGIONALE N. 140 VII LEGISLATURA ATTI: 011117 LEGGE REGIONALE N. 140 NORME PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI E PER LA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI INQUINANTI E CLIMALTERANTI Approvata nella seduta del 15 dicembre

Dettagli

Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori

Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori Agenzia per l Energia e lo Sviluppo Sostenibile del Comune di Roma Relazione Energetica preliminare Palazzine Borghetto dei Pescatori Abitazioni energeticamente efficienti Buona parte delle abitazioni

Dettagli

Tutte le soluzioni per garantire negli edifici il Risparmio Energetico LE NUOVE ENERGIE PER IL CLIMA

Tutte le soluzioni per garantire negli edifici il Risparmio Energetico LE NUOVE ENERGIE PER IL CLIMA Tutte le soluzioni per garantire negli edifici il Risparmio Energetico LE NUOVE ENERGIE PER IL CLIMA Riello nuove energie per il clima TUTTE LE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. La tecnologia per

Dettagli

TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO. Mini guida per la Tua abitazione

TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO. Mini guida per la Tua abitazione TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO Mini guida per la Tua abitazione IL PRESENTE MANUALE VUOLE ESSERE UNA GUIDA PER DIFFONDERE I CONCETTI E LE TECNOLOGIE DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE. SPESSO NON CONOSCIAMO

Dettagli

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ.

TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. 27-09-2013 Comunicato stampa TELERISCALDAMENTO AD AOSTA. I PRIMI PASSI DI UNA GRANDE RETE. INAUGURAZIONE DEL CANTIERE DELLA CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO IN CITTÀ. Per contatti e ulteriori informazioni:

Dettagli

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO In questa breve guida non ci si soffermerà sul funzionamento delle valvole e non si entrerà in dettagli tecnici e costruttivi.

Dettagli

Efficientamento Energetico

Efficientamento Energetico Efficientamento Energetico L efficientamento energetico consiste nell insieme delle azioni volte a consumare meno, in modo migliore, ottenendo gli stessi risultati avuti con i normali comportamenti abituali.

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO

IL RISPARMIO ENERGETICO IL RISPARMIO ENERGETICO L aumento della popolazione e lo sviluppo del benessere pongono il problema di una crescente richiesta di energia. La società umana esige per la sua stessa esistenza un flusso affidabile

Dettagli

9. PARCO AUTOSUFFICIENTE E FONTE ENERGETICA

9. PARCO AUTOSUFFICIENTE E FONTE ENERGETICA 9. PARCO AUTOSUFFICIENTE E FONTE ENERGETICA Dal punto di vista energetico si prevede che il Centroparco oltre ad essere autosufficiente, sia anche fonte di energia per i nuovi insediamenti residenziali

Dettagli

Soluzione Energetica Domotecnica

Soluzione Energetica Domotecnica Soluzione Energetica Domotecnica QUALE SOLUZIONE PER I CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO? Il risparmio energetico e il contenimento dei consumi negli impianti centralizzati sono determinati dal miglioramento

Dettagli

Analisi per un impianto solare termico sul fabbricato di via Tovo Olgiate Olona. 034E05 Studi Solarge Versione 1. Stato del documento approvato

Analisi per un impianto solare termico sul fabbricato di via Tovo Olgiate Olona. 034E05 Studi Solarge Versione 1. Stato del documento approvato Analisi per un impianto solare termico sul fabbricato di via Tovo Olgiate Olona Codice 034E05 Studi Solarge Versione 1 Committente Ing. Piero Balossi Stato del documento approvato Autore Calderoni Revisione

Dettagli

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese

Avviso Comune. Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese CONFINDUSTRIA Avviso Comune CGIL CISL UIL Efficienza energetica, opportunità di crescita per il Paese Il contesto Con l accordo europeo 20-20-20 l Italia dovrà raggiungere importanti ed onerosi obiettivi

Dettagli

MODULI TECHEM PER LA CONTABILIZZAZIONE DEI CONSUMI NEGLI IMPIANTI IDROTERMOSANITARI CENTRALIZZATI

MODULI TECHEM PER LA CONTABILIZZAZIONE DEI CONSUMI NEGLI IMPIANTI IDROTERMOSANITARI CENTRALIZZATI MODULI TECHEM PER LA CONTABILIZZAZIONE DEI CONSUMI NEGLI IMPIANTI IDROTERMOSANITARI CENTRALIZZATI Premessa: il riscaldamento nei condomini Negli ultimi decenni, anche grazie alla diffusione del gas metano,

Dettagli

L energia: un bene importante a portata di mano. Risparmio Energetico. Insieme a te per salvaguardare l ambiente, un bene prezioso ma fragile.

L energia: un bene importante a portata di mano. Risparmio Energetico. Insieme a te per salvaguardare l ambiente, un bene prezioso ma fragile. L energia: un bene importante a portata di mano. Risparmio Energetico Insieme a te per salvaguardare l ambiente, un bene prezioso ma fragile. L ambiente è di tutti. Tuteliamolo! Il risparmio energetico

Dettagli

caldaia a gas modelli a condensazione e modelli ad alta efficienza

caldaia a gas modelli a condensazione e modelli ad alta efficienza 6 La caldaia a gas modelli a condensazione e modelli ad alta efficienza 47 Consigli generali Lo sapete che In media una famiglia italiana spende ogni anno circa 500 per il riscaldamento, che rappresenta

Dettagli

Nuova Tecnologia Cappotto Attivo

Nuova Tecnologia Cappotto Attivo Nuova Tecnologia Cappotto Attivo Negli edifici di vecchia concezione un elemento particolarmente sentito è l isolamento termico. Una soluzione minimamente invasiva è il così detto "cappotto di un edificio",

Dettagli

MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013

MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013 Comune di Mirano Provincia di Venezia MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013 LE LEGGI DELLA FISICA E DELLA TERMODINAMICA CI INSEGNANO CHE IL CALORE VA DA UN CORPO PIU CALDO AD UNO PIU FREDDO 20 C 26 C LO SCAMBIO

Dettagli

caso di studio:cooperative di abitazione Borghetto dei pescatori, Ostia

caso di studio:cooperative di abitazione Borghetto dei pescatori, Ostia CONSULTA PER IL PROGETTO SOSTENIBILE E L EFFICIENZA ENERGETICA CORSO DI FORMAZIONE PROGETTO DI QUALITA ED EFFICIENZA ENERGETICA ED AMBIENTALE Lezione del Venerdì 4 Aprile 2008 caso di studio:cooperative

Dettagli

La diagnosi energetica Che cos è ed a cosa serve LAURENT SOCAL

La diagnosi energetica Che cos è ed a cosa serve LAURENT SOCAL La diagnosi energetica Che cos è ed a cosa serve LAURENT SOCAL 1 Introduzione Oggi è molto di moda parlare di efficienza energetica. Si sottolinea la parola parlare, perché di pratica non se ne vede altrettanta.

Dettagli

CERTIFICATI BIANCHI:

CERTIFICATI BIANCHI: Divisione CERTIFICATI BIANCHI: UNO STRUMENTO PER FINANZIARE L EFFICIENZA ENERGETICA Ing. Alessio Schiavon Edilvi spa Divisione ESCO schiavon@edilvi.it Forum Green Economy 2014 Roma, 4/5 giugno 2014 EDILVI

Dettagli

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013 Workshop aperto alla cittadinanza e alle imprese di Bologna Organizzato da: Con i l supporto del Comune di Bologna nell ambito dell attuazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile RISPARMIARE ENERGIA

Dettagli

AUTODIAGNOSI ENERGETICA

AUTODIAGNOSI ENERGETICA AUTODIAG ENERGETICA Puoi fare una prima verifica delle prestazioni energetiche della tua impresa attraverso un autodiagnosi. Ecco una check list per identificare abitudini e comportamenti non corretti

Dettagli

Esperienze di realizzazione di interventi di efficienza e risparmio energetico sull edilizia esistente

Esperienze di realizzazione di interventi di efficienza e risparmio energetico sull edilizia esistente Commissione: Politiche per l istruzione, la sostenibilità ambientale, l innovazione e la coesione sociale Esperienze di realizzazione di interventi di efficienza e risparmio energetico sull edilizia esistente

Dettagli

Valvole termostatiche per termosifoni

Valvole termostatiche per termosifoni Valvole termostatiche per termosifoni La valvola termostatica è un dispositivo, che installato sui radiatori (termosifoni), permette di regolare il flusso di acqua calda. In base alla temperatura che si

Dettagli

+35 CLIMA INTERNO +30 +25 +20 +15 +10 -10 -15

+35 CLIMA INTERNO +30 +25 +20 +15 +10 -10 -15 +35 +30 +25 +20 +15 +10 +5 0-5 -10 CLIMA INTERNO -15 come calcolare il consumo mensile annotare su un quaderno le cifre NERE indicate nel contatore e sottrarre quelle segnate il mese precedente = 0,75

Dettagli

Consigli utili e pratici per risparmiare sulle tue bollette di luce e riscaldamento

Consigli utili e pratici per risparmiare sulle tue bollette di luce e riscaldamento Consigli utili e pratici per risparmiare sulle tue bollette di luce e riscaldamento Il risparmio energetico non è affare solo di esperti in materia, appartiene a tutti! Non basta installare le migliori

Dettagli

EXPERIENCE OUR INNOVATION INFINITY & AURORA L INTEGRAZIONE INTELLIGENTE PER LE FONTI RINNOVABILI

EXPERIENCE OUR INNOVATION INFINITY & AURORA L INTEGRAZIONE INTELLIGENTE PER LE FONTI RINNOVABILI EXPERIENCE OUR INNOVATION INFINITY & AURORA L INTEGRAZIONE INTELLIGENTE PER LE FONTI RINNOVABILI EXPERIENCE OUR INNOVATION Infinity & Aurora Lo stile di vita ecosostenibile è quello capace di preservare

Dettagli

simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile ed autosufficiente.

simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile ed autosufficiente. Quando milioni di microimpianti domestici saranno connessi alla rete ogni persona potrà simultaneamente produrre e scambiare energia dando forma ad una nuova architettura economica e sociale, sostenibile

Dettagli

A.1 Energetica dell edificio

A.1 Energetica dell edificio La singola casa assume valore quando è inserita in modo sinergico nel quartiere, per far questo occorre comprendere le dinamiche energetiche che si sviluppano e le potenzialità delle singole costruzioni.

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

Seconda Conferenza nazionale sull'efficienza energetica

Seconda Conferenza nazionale sull'efficienza energetica Seconda Conferenza nazionale sull'efficienza energetica Integrare l'efficienza energetica con le rinnovabili Perché e come rilanciare le politiche di efficienza energetica Bruno Bellò Presidente Coaer

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l di Certiquality Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality S.r.l. m.locati@certiquality.it Tel. 02 80 69

Dettagli

Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014

Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014 «Condominio, nuove sfide per una gestione professionale dell immobile» Il Protocollo CasaClima e CasaClima R Certificazione di Qualità Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014 Il

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO. Azienda Casa Emilia-Romagna di Reggio Emilia

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO. Azienda Casa Emilia-Romagna di Reggio Emilia RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO CENTRO CULTURALE MUNICIPIO SCUOLA CINEMA PALESTRA SCUOLA ALLOGGI SOCIALI SCUOLA CASA PROTETTA Soluzione - La riqualificazione energetica

Dettagli

COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO

COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO Comunicato stampa COMUNI SPRECONI? SERVONO CIRCA 120 MILIONI DI EURO PER IL RISPARMIO ENERGETICO Servono tra i 110 e i 120 milioni di euro per ridurre gli sprechi in campo energetico dei Comuni con meno

Dettagli

Ora Mese Potenze massime [W] Ambienti 28.095 11 7 70.085 Ventilazione 20.500 11 7 12.219 Totale massimo contemporaneo 45.627 11 7 82.

Ora Mese Potenze massime [W] Ambienti 28.095 11 7 70.085 Ventilazione 20.500 11 7 12.219 Totale massimo contemporaneo 45.627 11 7 82. A titolo di esempio si vuole evidenziare l influenza del fattore di shading dei serramenti sul valore del flusso massimo estivo sfruttando le potenzialità del modulo carterm. Si prende in considerazione

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso È stato finalmente pubblicato il decreto che contiene le istruzioni definitive e complete relative

Dettagli

I condomini intelligenti in provincia di Genova. Marco Castagna Direttore Fondazione Muvita

I condomini intelligenti in provincia di Genova. Marco Castagna Direttore Fondazione Muvita I condomini intelligenti in provincia di Genova. Marco Castagna Direttore Fondazione Muvita Il patrimonio edilizio in Italia Gli edifici del nostro paese sono stati costruiti prevalentemente con criteri

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli

Stumenti per la pianificazione degli interventi di riqualificazione energetica

Stumenti per la pianificazione degli interventi di riqualificazione energetica In collaborazione con: Stumenti per la pianificazione degli interventi di riqualificazione energetica Treviglio 23/10/2013 Amedeo Servi, Ufficio Tecnico Hoval Comitato tecnico scientifico: Che cos è la

Dettagli

In genere si ritiene che lo spreco di energia si manifesti solo nell uso dei carburanti, dei combustibili e dell energia elettrica.

In genere si ritiene che lo spreco di energia si manifesti solo nell uso dei carburanti, dei combustibili e dell energia elettrica. 1 2 3 L energia incide sul costo di tutti i beni ed i servizi che utilizziamo ma, in questo caso, prendiamo come riferimento il costo che una famiglia di Aprilia con consumo medio sostiene ogni anno per

Dettagli

Dachs. Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo!

Dachs. Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! Dachs Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! 1 La microcogenerazione ad alto rendimento I sistemi di generazione elettrica tradizionali sono caratterizzati

Dettagli

FAREFFICIENZA SRL TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Ing Lorenzo FABBRICATORE FAREFFICIENZA SRL

FAREFFICIENZA SRL TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA. Ing Lorenzo FABBRICATORE FAREFFICIENZA SRL TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA Ing Lorenzo FABBRICATORE FAREFFICIENZA SRL 1 - Presentazione FAREFFICIENZA SRL - Titoli di efficienza energetica - Tipologia di interventi ammissibili - Esempi economici

Dettagli

STEA SpA. STEA SpA. EVOLVE S.r.l.

STEA SpA. STEA SpA. EVOLVE S.r.l. IL PUNTO DI VISTA DELL IMPRESA ESECUTRICE EVOLVE S.r.l. Evolve si occupa di progettare, realizzare e gestire impianti a gas naturale, cogenerazione, biomasse, reti di teleriscaldamento e servizio energia.

Dettagli

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007)

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) (aggiornato al 26 novembre 2013) REQUISITI GENERALI CHE L IMMOBILE OGGETTO D INTERVENTO DEVE POSSEDERE PER POTER

Dettagli

Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili

Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili Provincia di Modena - Servizio Globale Impianti Servizio Energia comprendente la riqualificazione degli impianti Termici e degli Immobili della Provincia di Modena Ing. Annalisa Vita Funzionario presso

Dettagli

Energia e costruzioni

Energia e costruzioni Walter Sant Elia Energia e costruzioni Un binomio sempre più inscindibile. Che nasconde un potenziale non solo tecnologico ma anche commerciale di dimensioni davvero enormi. Fotografato dal primo Rapporto

Dettagli

LINEE GUIDA RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO IN CONDOMINIO: CONTABILIZZAZIONE, RIPARTIZIONE SPESE E DISTACCO

LINEE GUIDA RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO IN CONDOMINIO: CONTABILIZZAZIONE, RIPARTIZIONE SPESE E DISTACCO LINEE GUIDA RISCALDAMENTO CENTRALIZZATO IN CONDOMINIO: CONTABILIZZAZIONE, RIPARTIZIONE SPESE E DISTACCO All approssimarsi di ogni nuova stagione invernale iniziano i problemi connessi al riscaldamento.

Dettagli

I vantaggi della riqualificazione energetica

I vantaggi della riqualificazione energetica www.arcoservizi.it I vantaggi della riqualificazione energetica Nel 2010, le famiglie europee hanno consumato quasi il 13% in più di energia rispetto al 1990, generando il 25% delle emissioni di gas a

Dettagli

Elementi di ENERGY MANAGEMENT nei COMUNI. Principali azioni e misure operative Ing.BELI Strategic Management Partners

Elementi di ENERGY MANAGEMENT nei COMUNI. Principali azioni e misure operative Ing.BELI Strategic Management Partners Elementi di ENERGY MANAGEMENT nei COMUNI Principali azioni e misure operative Ing.BELI Strategic Management Partners rtn. 0008 102009-12/10/2009 La legislazione Europea preme verso obiettivi molto ambiziosi

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

Dachs. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo!

Dachs. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! Dachs Microcogenerazione ad alto rendimento. Vai oltre i sistemi tradizionali. Scegli il massimo! La microcogenerazione ad alto rendimento I sistemi di generazione elettrica tradizionali sono caratterizzati

Dettagli

I bolognesi investono sul risparmio energetico

I bolognesi investono sul risparmio energetico I bolognesi investono sul risparmio energetico Nel 70% delle imprese del settore è aumentato il fatturato per gli interventi mirati al minor consumo di energia Molto richiesti le caldaie a condensazione

Dettagli

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema Work shop tecnico: Edifici Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria: soluzioni per edifici polifunzionali, residenziali, uffici. Giampiero Colli

Dettagli

basso consumo energetico

basso consumo energetico Impianti radianti a pavimento negli edifici a basso consumo energetico Verona, 4 ottobre 2012 Prof. Michele De Carli Dipartimento di 2 Dipartimento di Edifici a basso consumo, definizione: Edifici a basso

Dettagli

MENO CONSUMI PIU LAVORO Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini 11 settembre 2014

MENO CONSUMI PIU LAVORO Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini 11 settembre 2014 Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini IL TEMA DELL ENERGIA GLI EDIFICI NAZIONALI SPRECANO MOLTA ENERGIA IL TASSO DI EFFICIENZA ENERGETICA MEDIO DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI

Dettagli

degli edifici pubblici

degli edifici pubblici ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE L ENERGIA E L AMBIENTE Il contesto normativo energetico ambientale nazionale Marco Citterio ENEA TER ENE SIST citterio@enea.it Situazione ione settore Civile: ile ~29 MTep

Dettagli

RUOLO DELL'ENERGY BUILDING MANAGER (DGR LOMBARDIA N. 5117/07 E S.M.)

RUOLO DELL'ENERGY BUILDING MANAGER (DGR LOMBARDIA N. 5117/07 E S.M.) RUOLO DELL'ENERGY BUILDING MANAGER (DGR LOMBARDIA N. 5117/07 E S.M.) IL RIFERIMENTO NORMATIVO: DGR 8/5117 del 18.07.07 e s.m. Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione, l ispezione degli

Dettagli

Audit energetico termico della nostra scuola

Audit energetico termico della nostra scuola Audit energetico termico della nostra scuola Questionario di raccolta dati dell involucro e degli impianti termici del nostro edificio scolastico Il questionario qui riportato è destinato a raccogliere

Dettagli

VERONA CONFCOMMERCIO 25 marzo 2010

VERONA CONFCOMMERCIO 25 marzo 2010 VERONA CONFCOMMERCIO 25 marzo 2010 CAPITOLO 01 NORMATIVA NAZIONALE RIASSUNTO REGIONI PERCHE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA? IERI OGGI Molta struttura zero impianti Nessun consumo energetico Molti impianti,

Dettagli

Analisi per un impianto solare termico sul Nuovo Centro Servizi della Neve. 034E05 Studi Solarge Versione 1. Stato del documento approvato

Analisi per un impianto solare termico sul Nuovo Centro Servizi della Neve. 034E05 Studi Solarge Versione 1. Stato del documento approvato Analisi per un impianto solare termico sul Nuovo Centro Servizi della Neve Codice 034E05 Studi Solarge Versione 1 Committente Comune di Valdisotto Stato del documento approvato Autore Calderoni Revisione

Dettagli

Strategia della Agenzia Provinciale per l Energia e l Ambiente di Catania

Strategia della Agenzia Provinciale per l Energia e l Ambiente di Catania Strategia della Agenzia Provinciale per l Energia e l Ambiente di Catania Premessa R. Lanzafame Con la recente istituzione dell Agenzia per l Energia e l Ambiente, APEA 1 S.r.l. l Amministrazione provinciale

Dettagli

CHI SIAMO. per aiutarvi a consumare meno ed a consumare meglio.

CHI SIAMO. per aiutarvi a consumare meno ed a consumare meglio. L ENERGIA A 360 CHI SIAMO Prima di introdurre i temi trattati dalla presente brochure desideriamo presentare la nostra Azienda e la nostra attività. Il Gruppo SOMET è una realtà presente sul territorio

Dettagli

settimanale di informazione adiconsum settimanale di informazione ADICONSUM note, studi e proposte su consumi, servizi, ambiente

settimanale di informazione adiconsum settimanale di informazione ADICONSUM note, studi e proposte su consumi, servizi, ambiente settimanale di informazione ADICONSUM note, studi e proposte su consumi, servizi, ambiente anno 10 - numero 40 6 novembre 1998 sommario: L'ENERGIA SOLARE E IL RISPARMIO ENERGETICO NELLE ABITAZIONI 30 OTTOBRE

Dettagli

AUDIT ENERGETICO. I passi dell Audit

AUDIT ENERGETICO. I passi dell Audit GET Energy Srl Sede Operativa: Via G. Avolio, 14 10023 CHIERI (TO) P.IVA e C.F 10797930012 info@getenergy.it - www.getenergy.it AUDIT ENERGETICO I passi dell Audit 1 Definizione di Audit Un Audit Energetico

Dettagli

Caldaia a condensazione e pompa di calore

Caldaia a condensazione e pompa di calore 065_TER_gen_magri:46-48_TER_mar_profilo 8-02-2010 12:51 Pagina 65 efficienza energetica 65 C. Di Perna, G. Magri Caldaia a condensazione e pompa di calore confronto delle prestazioni stagionali Come ben

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 4/2007 Tivoli, 19/06/2007 Oggetto : SCONTO DEL 55% PER IL RISPARMIO ENERGETICO Spett.le Clientela, La legge 27 dicembre 2006, n.296, (Finanziaria) commi da 344 a 349, ha introdotto specifiche

Dettagli