Provincia di Padova. Parco un da Scoprire. Proposte Didattiche Anno Scolastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia di Padova. Parco un da Scoprire. Proposte Didattiche Anno Scolastico 2013-2014"

Transcript

1 Provincia di Padova Parco un da Scoprire Proposte Didattiche Anno Scolastico

2 Indice Presentazione Parco Colli Euganei - pag. 4 Ed. Ambientale - pag. 5 Musei Colli Euganei - pag. 12 Parco Avv. Le Fiorine - pag. 22 Soggiorni Scolastici - pag. 24 Interventi in Classe - pag. 28 Provincia di Padova MUSEICOLLIEUGANEI La Cooperativa Sociale Terra di Mezzo dal 2001 progetta e gestisce attività didattiche per le scuole e ha maturato una grande esperienza nell educazione e nell animazione culturale. Sono anni che ci impegniamo nell educazione delle nuove generazioni e lo facciamo con passione, innovandoci e offrendo proposte di qualità che concordiamo con le esigenze specifiche di alunni e insegnanti. Crediamo fortemente che insegnanti attenti non solo alla formazione, ma anche all educazione dei propri ragazzi, non debbano rinunciare alle esperienze didattiche extra-scolastiche : occasioni finalizzate a integrare il programma, ma anche momenti di forte socializzazione, di stimolo intellettuale, di confronto con una voce adulta e competente differente da quella del docente o del genitore con cui i ragazzi si confrontano quotidianamente. Fuori o dentro le mura di scuola, proviamo a sviluppare nei giovani capacità creative-manuali, a far emergere le abilità di ciascuno, ad accendere la miccia che stimoli e incuriosisca l intelletto all amore per la conoscenza. Terra di mezzo collabora con: Parco Regionale dei Colli Euganei: dal 2004 gestisce i Centri di Educazione Ambientale del Parco, Casa Marina e Ostello Colli Euganei. ECOfficina: dal 2011 collabora con Ecofficina nella realizzazione di attività educative ambientali e culturali. Anche Ecofficina è una cooperativa sociale che si impegna nell educazione dei giovani: un laboratorio di idee per crescere nel rispetto dell uomo e dell ambiente. Provincia di Padova: dal 2012, in collaborazione con Ecofficina, gestisce i musei del Sistema Museale Provinciale con l obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale e ambientale del territorio. 2

3 Offerta Didattica La Cooperativa propone attività sviluppate secondo un metodo educativo che mette al centro il singolo alunno e si basa sull importanza dell esperienza concreta, adottano la modalità hands on conoscere attraverso il fare. Ogni attività didattica è articolata in una parte introduttiva al tema, un esperienza di osservazione e apprendimento specifica per il percorso scelto e un laboratorio pratico dove poter sperimentare quanto appreso. L approccio educativo è strutturato diversamente per ogni fascia di età in modo da essere sempre coinvolgente e incisivo: sensoriale e narrativo per la scuola dell Infanzia, pratico ed esperienziale, con un approfondimento graduale dei contenuti, per le scuole Primaria e Secondaria. Ogni classe può scegliere tra gite fuori porta o lezioni ad hoc con laboratori da svolgere in classe o nel giardino della scuola, senza bisogno di muoversi. USCITE DIDATTICHE: Escursioni, laboratori, visite guidate e attività avventura possono avere diverse modalità: una sola attività al mattino (durata 3 ore); due attività per l intera giornata (3 + 2 ore); varie attività per un soggiorno di due o più giornate, dove di notte si potranno osservare le stelle, camminare al chiar di luna o giocare in mezzo alla natura che riposa. I luoghi di pernotto sono: Casa Marina (per un max 24 posto letto), l Ostello Colli Euganei (max 50 posti letto), Casa Zeleghe (max 80 posti letto). INTERVENTI IN CLASSE: Durata: 2 ore. La lezione in classe può essere propedeutica all uscita didattica sui Colli Euganei. Parco Avventura Le Fiorine C.E. Ambientale Casa Marina Cava Bomba Villa Beatrice Ostello Colli Euganei Castello San Martino LOZZO ATESTINO ROVOLON CERVARESE S.C. TEOLO VÒ EUGANEO CINTO EUGANEO ESTE BAONE TORREGLIA GALZIGNANO TERME ARQUÀ MONSELICE PADOVA ABANO TERME MONTEGROTTO TERME BATTAGLIA TERME 3

4 Il Parco Regionale dei Colli Euganei si estende su ettari di superficie e interessa 15 comuni della zona collinare e termale. È un area di grande pregio geomorfologico e naturalistico, caratterizzata da colli di origine vulcanica che si ergono isolati a sud-ovest di Padova. Il paesaggio vario ed articolato del comprensorio euganeo e i corsi d acqua della pianura circostante hanno avuto un ruolo essenziale anche negli insediamenti umani come testimoniano i siti archeologici, le cinta murarie, gli antichi monasteri, i castelli e le ville signorili. Il Parco è da sempre attento all educazione naturalistica, al coinvolgimento delle realtà locali e all offerta didattica rivolta alle scuole e a gruppi di adulti.

5 Educazione Ambientale nel Parco Regionale dei Colli Euganei Casa Marina Ost. Colli Euganei Come leggere i simboli Scuola dell Infanzia Scuola Secondaria 2 Scuola Primaria I ciclo Stagione consigliata Autunno Nel cuore dei Colli Euganei sul versante orientale del Monte Venda, in una delle aree più belle dal punto di vista paesaggistico, Casa Marina è il Centro di Educazione Ambientale del Parco, calato in un ambiente naturale dove è facile entrare immediatamente in sintonia con la natura, la storia e le attività dell uomo. È sede di un interessante giardino botanico che dedica un settore alle piante officinali; è anche un ostello dotato di 24 posti letto. Una struttura accogliente, nel comune di Baone, vicino a Monselice, dotata di 50 posti letto distribuiti in alcune camerate e stanze più piccole e riservate; è un luogo ideale per soggiorni scolastici. La vicinanza dell Ostello a luoghi di elevato interesse storico e naturalistico ne fanno un importante punto di partenza per escursioni nel Parco e per la visita a svariati centri medievali, quali per esempio Este, Arquà Petrarca, Monselice e Montagnana. Scuola Primaria II ciclo Scuola Secondaria 1 ATTENZIONE: la legenda qui sopra è uno strumento che agevola nell individuare a chi sono rivolte e quando è meglio aderire alle proposte didattiche. Siamo comunque disponibili ad adattare le varie attività alle esigenze e agli obiettivi didattici degli insegnanti. Stagione consigliata Inverno Stagione consigliata Primavera

6 la Natura e i Nostri Sensi il Mondo delle Api 6 Attraverso cinque giochi scopriamo il territorio euganeo: ascolteremo i versi degli uccelli, riconosceremo le piante dal loro profumo, svilupperemo il tatto e la vista per conoscere i diversi elementi naturali e infine gusteremo qualche prodotto naturale locale. Scopriamo il mondo delle api, come sono fatte e come sono organizzate, osservandole in una vera arnia didattica. Conosceremo le tecniche per la produzione del miele e degli altri prodotti dell alveare. Concluderemo l attività con l assaggio di alcune varietà di miele. gli Insetti e i Piccoli Animali del Bosco l Albero e il Bosco Pochi osservano la ricca vita nascosta tra le foglie, nella corteccia, nel terriccio, sotto i sassi. Dopo l escursione, in laboratorio, con i microscopi, potremo descrivere e studiare la struttura degli insetti, analizzandone il ruolo e l importanza ecologica. Scopriamo l albero e le sue parti e cerchiamo di conoscere il bosco e la sua importanza per l uomo; in una passeggiata osserviamo i vari tipi di bosco, la loro struttura e funzione ecologica e raccogliamo alcuni campioni che analizzeremo con l aiuto di microscopi.

7 la Vita nelle Zone Umide Durante una passeggiata scopriamo alcune delle tante aree umide e dei piccoli corsi d acqua che si trovano nei Colli. Studieremo la vegetazione e la vita che caratterizzano questi ecosistemi. Rientrando a Casa Marina potremo osservare e riconoscere, con l aiuto del microscopio, alghe e microrganismi. Orienteering la Geologia dei Colli Dopo aver ricevuto qualche semplice nozione sull uso di carta geografica e bussola, ci cimenteremo nel gioco dell orienteering. In seguito, grazie a semplici chiavi dicotomiche, riconosceremo alcune piante del giardino di Casa Marina scoperte durante il gioco. In escursione, osserviamo le forme del territorio, riconosciamo le rocce e scopriamo la formazione geologica dei Colli. Su richiesta sarà possibile svolgere attività di riconoscimento delle rocce utilizzando la collezione del Centro o approfondire in classe gli argomenti trattati. 7

8 l Antico Mestiere del Carbonaro Fiori e Piante 8 Durante un escursione lungo i sentieri del Monte Venda osserviamo i luoghi dove i carbonari salivano dalla pianura per ricavare il carbone vegetale. Impareremo quale era il loro duro lavoro, come costruivano le carbonaie e quali erano le piante che venivano scelte per essere bruciate. Durante un escursione, possiamo osservare varie specie vegetali e raccogliere alcuni campioni che impareremo a riconoscere con l aiuto di chiavi dicotomiche. Facendo attenzione, ci accorgeremo di come le varie specie si sono adattate ai diversi ambienti naturali. Studieremo le varie specie di piante aromatiche e officinali presenti nel giardino di Casa Marina; con opportune chiavi di riconoscimento ne scopriremo il nome e ne apprenderemo le caratteristiil Giardino Botanico che ed il loro utilizzo. L attività si potrà concludere con una passeggiata per conoscere le proprietà officinali delle piante del bosco o con la costruzione di un erbario tematico.

9 Castagne e Colori dell Autunno Uomo e Natura L autunno è forse la stagione che più sorprende con i suoi molteplici colori e con i suoi rapidi cambiamenti. Passeggiando avremo modo di scoprire le sue caratteristiche, i suoni e gli odori. Arriveremo ai castagni secolari del Monte Venda, dove potremo raccoglierne i frutti. Durante un interessante passeggiata, prendiamo in esame le caratteristiche morfologiche e climatiche dei Colli Euganei. Questo ci permetterà di scoprire come l uomo ha saputo, nel corso dei secoli, metterle a frutto. Prenotazione e Costi Orari di Segreteria: da lun. a ven. dalle 9.00 alle Tel Fax Costo Attività: Mezza giornata (3h): 120 * Giornata intera (3 + 2h): 160 * SP89 ESTE Torreglia SP74 Galzignano SP99 Casa Marina Via Sottovenda, 3 Galzignano (PD) Monselice Abano Terme Montegrotto Terme Strada Battaglia * Il costo è individuale per ogni guida impiegata. Una guida accompagna al massimo 25 persone. Alcune attività didattiche potranno essere svolte solo con buone condizioni meteo. SS10 SS16 SS16 BOLOGNA PADOVA 9

10 i Sentieri del Parco Colli 10 Il Parco è percorso da una fitta rete di sentieri. L Ente è impegnato nella manutenzione dei principali, provvedendo alla ripulitura e alla sistemazione del tracciato e dotandoli di cartelli indicatori, pannelli informativi e aree di sosta. Di seguito, proponiamo un elenco dei sentieri che meglio si prestano alle attività didattiche ed escursionistiche. Per le scuole del territorio del Parco Regionale dei Colli Euganei, si possono programmare escursioni partendo direttamente a piedi da scuola ed esplorando i sentieri circostanti. Grazie alle attrezzature messe a disposizione dalla cooperativa, alla preparazione tecnica delle sue guide e a collaborazioni esterne sarà possibile effetuare trekking con gli asini, percorsi cicloturistici, attività di arrampicata e di kayak. Sentiero Monte Cinto Partenza: Museo Geopaleontologico di Cava Bomba a Cinto Euganeo Lunghezza: Km 5,3 Dislivello: mt. 267 Grado di difficoltà: medio Tempo di percorrenza: 3 ore Peculiarità: Cava Bomba e l archeologia industriale, la cava di riolite colonnare, il brigantaggio nei Colli Euganei, i ruderi del castello medievale. Sentiero del Monte Fasolo Partenza: Comune di Cinto Euganeo in località S. Antonio Lunghezza: Km. 2,2 Dislivello: mt. 50 Grado di difficoltà: nessuno Tempo di percorrenza: 2 ore Peculiarità: i relitti botanici presenti dall ultima glaciazione (il faggio), la viticoltura, i mandorli in fiore in primavera; percorso molto adatto anche a bambini piccoli.

11 Sentiero Monte Venda e G.G. Lorenzoni Partenza: Casa Marina Lunghezza: Km. 5,6 Dislivello: mt. 240 Grado di difficoltà: medio Tempo di percorrenza: 3 ore Peculiarità: il bosco di maronari, le aree umide con tritoni, salamandre e altri animali acquatici, le piazze carbonili, i ruderi del Monastero degli Olivetani. Sentiero del Monte Cecilia Partenza: Baone, Via Lucerna Lunghezza: Km. 5,4 Dislivello: mt. 150 Grado di difficoltà: nessuno Tempo di percorrenza: 3-4 ore Peculiarità: i vegri con orchidee e Ruta patavina e le esfoliazioni cipollari di latite, interessanti aspetti geologici dei Colli Euganei. Sentiero Calbarina e Monte Piccolo Partenza: ristorante La Costa, prendendo la strada verso Valsanzibio Lunghezza: Km. 5,5 Dislivello: mt. 120 Grado di difficoltà: nessuno Tempo di percorrenza: 4 ore Peculiarità: il laghetto termale della Costa, i vegri con orchidee, i boschi di roverella, l area naturalistica di corte Borin. Sentiero del Ferro di Cavallo Partenza: Museo di Navigazione Fluviale a Battaglia Terme. Lunghezza: Km. 8 circa Dislivello: leggero Grado di difficoltà: nessuno Tempo di percorrenza: 3-4 ore Peculiarità: i 2 cicli magmatici sovrapposti e distinti del Monte Croce, le successioni forestali dalla quercia agli elementi di macchia mediterranea, le vie d acqua. 11

12 Provincia di Padova MUSEICOLLIEUGANEI A pochi passi dalle città di Padova, Vicenza e Rovigo, incorniciati dal bellissimo panorama dei Colli Euganei, si trovano tre Musei della Provincia di Padova. Musei come spazi vivi e da vivere, luoghi di scienza o di storia, non una scatola chiusa per pochi intenditori, ma luoghi vitali, accoglienti, piacevoli e capaci di regalare emozioni. Partendo dalle collezioni museali i piccoli visitatori scopriranno il patrimonio culturale e ambientale del nostro territorio.

13 Musei Colli Euganei della Provincia CAVA di Padova CASTELLO S.MARTINO CAVA BOMBA VILLA BEATRICE MUSEICOLLIEUGANEI Alle pendici del Monte Cinto, il museo nasce dal restauro di una vecchia fornace che costituisce uno stupendo esempio di archeologia industriale sui Colli Euganei. Dal 1987 vi è ospitata un interessante e singolare collezione geopaleontologica. CAVA BOMBA BEATRICE VILLA BEATRICE CASTELLO S.MARTINO CAVA BOMBA MUSEICOLLIEUGANEI VILLA BEATRICE MUSEICOLLIEUGANEI Ai piedi del comprensorio Sul Monte Gemola vi è un euganeo, il Castello di San luogo dove storia e natura si Martino sorge lungo gli argini del Bacchiglione e rac- Villa Beatrice sorge dai resti fondono in perfetta armonia: chiude al suo interno una di un antico monastero che fu ricca collezione di reperti dimora di beata Beatrice d Este, nobildonna della famiglia archeologici che per secoli l alveo del fiume ha custodito degli estensi. Oggi ospita un e poi riconsegnato all uomo. museo naturalistico. CASTELLO SAN MARTINO CASTELLO CAVA SAN MARTINO BOMBA BOMBA CASTELLO CAVA VILLA CASTELLO Come VILLA leggere i simboli S.MARTINO BOMBA BEATRICE SAN MARTINO BEATRICE VILLA Scuola dell Infanzia Scuola Primaria I ciclo Scuola Primaria II ciclo Scuola Secondaria 1 ATTENZIONE: la legenda qui sopra è uno strumento che agevola nell individuare a chi sono rivolte e quando è meglio aderire alle proposte didattiche. Siamo comunque disponibili ad adattare le varie attività alle esigenze e agli obiettivi didattici degli insegnanti. Scuola Secondaria 2 Stagione consigliata Autunno Stagione consigliata Inverno Stagione consigliata Primavera

14 14 CASTELLO S.MARTINO CAVA BOMBA VILLA BEATRICE MUSEICOLLIEUGANEI Visitando Cava Bomba si ha l impressione di fare un tuffo nel passato, ripercorrendo un cammino lungo la storia del nostro pianeta: dalla sua formazione all evoluzione degli esseri viventi che vi hanno abitato. Cava Bomba offre la possibilità di avventurarsi nell intrigante mondo della geologia, dalle rocce ai minerali più vari. Una ricca collezione di CASTELLO SAN MARTINO CAVA BOMBA VILLA BEATRICE fossili, provenienti dal luogo e da tutto il mondo, permetterà di fare la conoscenza di animali straordinari già estinti, come anche la riproduzione a grandezza naturale di tre dinosauri presenti all interno del parco geologico. L edificio della vecchia fornace, invece, ci riporta in un contesto di archeologia industriale permettendo così di conoscere una parte di storia ben più recente e radicata al territorio: il lavoro del cavatore e la lavorazione della calce. Infine, il luogo è inserito in un contesto naturale, i Colli Euganei, che permette di spaziare nel verde oltre confine. i Cavatori dei Colli Euganei la Geologia Scopriamo quali lavori erano svolti nella fornace, quali gli strumenti adoperati e quali gli utilizzi della roccia che con tanta fatica veniva estratta, con l obiettivo di conoscere le rocce del territorio, la loro composizione e come si produceva la calce. Osserviamo i principali litotipi presenti sul pianeta Terra e in particolare sui Colli Euganei. Nella vecchia cava analizziamo le diverse formazioni rocciose, impariamo a riconoscere le rocce e a metterne in evidenza le caratteristiche principali.

15 Come si Formano i Fossili In un viaggio a ritroso nel tempo, comprendiamo le ere geologiche, l evoluzione delle specie animali e vegetali e quali sono le condizioni ambientali e i processi per cui un fossile può formarsi e durare nel tempo. una Giornata da Paleontologo Armati di tutta l attrezzatura necessaria alla nostra messa in sicurezza, scoviamo i fossili nella roccia che da tempo li tiene imprigionati, rivivendo un esperienza di scavo e imparando il mestiere del Paleontologo, tra fossili guida e ricostruzioni paleoambientali. le Forme dei Colli Cartograf ia I Colli Euganei appaiono come isolotti solitari che si ergono nella vasta pianura che li circonda: analizziamo il paesaggio per capire quali sono i fattori determinanti nel suo modellamento e riproduciamo l orogenesi euganea. Armati di matite, fogli, bussola e schede didattiche, cimentiamoci nell affascinante mestiere del cartografo, imparando i principi basilari della cartografia, sviluppando capacità di osservazione e di lavoro di squadra. 15

16 i Colori dei Minerali il Mondo dei Minerali 16 Il suolo è un mondo nascosto che racchiude diversi tesori da scoprire. Con i più piccoli scaveremo alla ricerca di cosa si nasconde nella terra. Scopriamo quindi i minerali, osserviamone alcune caratteristiche e ricaviamo bellissimi colori pronti per disegnare! Grazie alla ricca collezione di minerali provenienti da vari luoghi esposta nelle sale museali, scopriamo il mondo dei minerali, come riconoscerli, quali sono le caratteristiche determinanti come la forma, la lucentezza, la scalfitura Sauro il Dinosauro C era una volta... Sauro il dinosauro! Rimasto solo sulla Terra, inizia la ricerca di altri esseri simili a lui. Attraverso una lettura animata sulla storia dei dinosauri, adatta ai più piccoli, andiamo alla ricerca degli ultimi esemplari di questi giganti che sono sfuggiti alle grandi estinzioni di massa.

17 CASTELLO S.MARTINO CAVA BOMBA VILLA BEATRICE MUSEICOLLIEUGANEI VILLA BEATRICE Chi non ha mai sognato di ritrovarsi nel bel mezzo di un avventura straordinaria, alla ricerca di un preziosissimo tesoro o di un manufatto la cui scoperta avrebbe fatto cambiare la concezione della storia dell uomo? L Archeologia è affascinante proprio perché è la scienza del nostro passato ed è uno dei tasselli che ci permettono di ricostruire e conoscere la CASTELLO SAN MARTINO CAVA BOMBA nostra storia. Chi viene in visita al Museo Archeologico del fiume Bacchiglione scoprirà le sue collezioni, testimonianza delle popolazioni che dalla preistoria al medioevo hanno abitato la piana alluvionale creata dal fiume, ma potrà anche allargare lo sguardo al contesto in cui il Museo è inserito e al paesaggio in cui si colloca: il fiume Bacchiglione che scorre da tempi antichi, l edificio del Castello sorto lungo l argine, in posizione strategica per il controllo dei traffici fluviali e il parco del castello, area verde privilegiata per osservare la natura e le sponde del fiume. Su prenotazione, è possibile arrivare al castello in barca, partendo da Padova, attraverso un suggestivo percorso fluviale. ArcheoLab Il progetto si colloca tra le scienze naturali e le scienze storico-culturali: utilizza infatti le metodologie delle scienze naturali per ottenere risultati nelle scienze storico- culturali. obiettivi: acquisire i concetti relativi ai processi formativi del record archeologico; assimilare con il gioco spontaneo i concetti spazio-tempo per entrare nella sfera della multidimensionalità dell universo, un universo formato da una realtà posta al di sopra della superficie sulla quale camminiamo ed un altra collocata al di sotto di essa; scoprire che nel sottosuolo c è un mondo tutto da conoscere, dove lo strato più basso è il più antico e lo strato più superficiale è il più recente. Attraverso l insegnamento dei concetti di stratigrafia, riferiti ai principi di geologia, e procedendo progressivamente nella profondità dello scavo con l utilizzo dell apposita cazzuola trowel, si stimolano il processo di apprendimento, la motivazione e la creatività. 17

18 Orientamento e Orienteering 18 Impariamo ad orientarci e scopriamo le differenze tra le tecniche moderne e quelle usate in passato. Diventiamo abili osservatori capaci di cogliere i particolari significativi dei luoghi che incontriamo, in grado di utilizzare correttamente gli strumenti forniti (come la bussola) e di esplorare il territorio. Archeo caccia al Fantasma Un tesoro da scoprire e ostacoli da superare! Una caccia al fantasma che metterà a dura prova il coraggio di bambini e insegnanti, e permetterà, attraverso prove archeologiche e d astuzia, di apprendere informazioni sulla storia, l architettura del Castello e gli antichi reperti archeologici del Museo. Una giornata nell antichita la Ceramica Ogni classe potrà scegliere l epoca in cui immergersi, PREISTORIA, ETÀ RO- MANA o MEDIOEVO e apprendere come attraverso la paleoantropologia e l archeologia si riesca a ricostruire la storia passata e a sviluppare curiosità verso una realtà diversa da quella di oggi. Osserviamo l evoluzione dei manufatti ceramici presenti nelle sale museali, scopriamone i differenti utilizzi nelle varie epoche e creiamo un manufatto con una delle tecniche usate in antichità (colombino, espansione, matrice), imparandone tutte le fasi di lavorazione.

19 CASTELLO S.MARTINO CAVA BOMBA VILLA BEATRICE MUSEICOLLIEUGANEI Villa Beatrice d Este, situata sulla sommità del Monte Gemola, nella porzione centrale del comprensorio euganeo, è un luogo che offre panorami stupendi e di grandi suggestioni. La sua origine monastica, il successivo rifacimento in villa e l uso agricolo del terreno annesso offrono la possibilità di rivivere importanti periodi storici che caratterizzano non CASTELLO SAN MARTINO CAVA BOMBA VILLA BEATRICE solo il museo ma anche tutto il territorio euganeo e di scoprire e rievocare le tradizioni del passato. All interno della Villa è ospitata una ricca collezione di flora e fauna tipiche dell area collinare euganea che offre lo spunto per conoscere gli aspetti naturalistici del territorio in cui l edificio è inserito e di creare una serie di percorsi didattici in tema ambientale. Orienteering Fiori e Piante Sviluppiamo capacità di orientamento e autonomia percorrendo, divisi in gruppi, un determinato percorso segnato in una cartina e sfidando i nostri compagni. Scopriamo com è importante sapersi orientare nell ambiente circostante e come spesso la natura possa aiutarci in questo. Visitiamo il museo e successivamente, accompagnati da una guida in una breve escursione nei pressi della Villa, osserviamo con attenzione la vegetazione tipica del territorio sia nelle aree coltivate sia nelle aree lasciate incolte. 19

20 la Natura e la Biodiversita il Monastero di Beatrice 20 Conosciamo la natura dei Colli Euganei, i suoi delicati equilibri e impariamo a rispettare questa grande risorsa. Grazie a giochi didattici e attività pratiche come l analisi di tracce animali, scopriamo l importanza che le varie specie ricoprono all interno della catena alimentare. Quali erano le principali caratteristiche del monachesimo ai tempi del Medio Evo nei Colli Euganei? La particolare storia di Beatrice d Este e della sua famiglia ci raccontano la vita quotidiana nel convento e ci permettono di scoprire i luoghi dell antico monastero. l Avifauna il Microcosmo Impariamo le caratteristiche di alcune famiglie di volatili e come riconoscerle in natura. A partire dalle specie presenti nel museo scopriamo i vari adattamenti (zampe, piume, becco ) a seconda degli ambienti di vita e riconosciamo gli uccelli più caratteristici ricercandone le tracce. Osserviamo il mondo degli insetti che hanno un ruolo fondamentale all interno della catena trofica. Attraverso un attività pratica e di ricerca sul campo, scopriamo qual è il ciclo vitale degli insetti, quali sono i metodi di cattura usati nel mondo scientifico e come riconoscerli.

21 Castagne in Tavola alla Scoperta del Brolo Osserviamo stupendi esempi di maronari, scopriamo queste antiche e imponenti piante e i loro pregiati frutti. Raccogliamo le castagne e otteniamo così della preziosa farina che può essere alla base di tante ricette di un tempo. Andiamo alla ricerca del vecchio frutteto della Villa, il cosiddetto brolo, e scopriamo la sua importanza, quali erano le piante che vi venivano coltivate e quali i frutti raccolti dall uomo di stagione in stagione. Prenotazione e Costi Orari di Segreteria: da lun. a ven. dalle 9.00 alle 16.00; sab. dalle 9.00 alle Tel Fax CASTELLO S.MARTINO CAVA BOMBA Cinto VILLA Euganeo (PD) BEATRICE CASTELLO Costo Attività: Mezza giornata (3h): 120 * Giornata intera (3 + 2h): 160 * Una guida accompagna al massimo 30 persone. / Le attività si possono svolgere in tutte le stagioni dell anno. Alcuni percorsi potranno essere svolti solo con buone condizioni meteo. Solo visita guidata (2h): 110 * min. 15 persone - max 30 persone * Il costo è individuale per ogni guida impiegata, con biglietto di ingresso incluso. S.MARTINO MUSEICOLLIEUGANEI CAVA Cervarese BOMBA Santa Croce (PD) VILLA VILLA BEATRICE Baone (PD) MUSEICOLLIEUGANEI 21 CA S CA B VIL B CA S CA CA B VIL VIL B

22 Il Parco Avventura Le Fiorine, realizzato dal Parco Regionale dei colli Euganei con il finanziamento della Regione Veneto su terreno di proprietà della Provincia di Padova, è luogo ideale per gli insegnanti che desiderano far vivere alla propria classe un esperienza emozionante, che metta alla prova le abilità sportive dei propri ragazzi in un ottica di crescita personale e sviluppo dello spirito di squadra. Il Parco Avventura è infatti luogo di svago e socializzazione, nato per soddisfare la sete di avventura tipica di bambini e ragazzi, per ac-

23 Parco Avventura Le Fiorine POR VENETO FESR Provincia di Padova Programma Operativo Regionale (POR - CRO) parte FESR Obiettivo Competitività Regionale ed Occupazione Asse 3 Ambiente e valorizzazione del Territorio Linea di intervento 3.2 Valorizzazione e promozione del patrimonio culturale e naturale Azione Attività innovative di promozione del patrimonio naturale - Progetti a regia regionale Beneficiario/Stazione appaltante: Parco Regionale dei Colli Euganei Progetto /intervento PARCO AVVENTURA - CUP: E29B PERCORSO BLU PERCORSO BLU PERCORSO ROSSO PERCORSO ROSSO PERCORSO VERDE PERCORSO VERDE Obbligatorio AREA BRIEFING AREA BRIEFING Propedeutico per verificare la conoscenza dei dispositivi di sicurezza e poter poi accedere successivamente agli altri percorsi BLU, ROSSO e NERO crescerne la curiosità e la voglia di sperimentarsi e soprattutto per essere più a contatto con la natura. Un sano divertimento, ma anche un momento di crescita, sia come singoli che come gruppo classe: supportati dal tifo di amici e compagni, sperimentando le proprie qualità fisiche attraverso percorsi elevati più o meno difficili e vivendo nuovi momenti ricchi di emozione si rafforzano le amicizie e si accresce la sicurezza nelle proprie capacità. Il Parco propone diversi percorsi adatti a ogni età e preparazione atletica: il percorso verde dedicato ai più piccoli, che si svolge a circa un metro da terra; il blu e il rosso, che si svolgono ad altezze variabili e sono indicati principalmente per bambini e ragazzi, anche se non sono esclusi gli adulti che vogliano iniziare da altezze meno impressionanti; e per i più intrepidi il percorso nero, 14 metri di altezza per un esperienza adrenalinica. L attività si svolge in piena sicurezza, solo dopo essere stati imbragati dagli istruttori e dopo aver partecipato al «briefing», un percorso di prova obbligatorio per imparare le tecniche da utilizzare e la gestione dell equipaggiamento da indossare. PERCORSI PERCORSO NERO L accesso ai percorsi acrobatici comprende: imbragatura con lounge, PERCORSO NERO PERCORSO BLU PERCORSO BLU moschettoni, carrucola, caschetto, PERCORSO ROSSO assicurazione RC. - Non sono necessari ma si consiglia di venire con PERCORSO ROSSO PERCORSO VERDE una bandana sottocasco e dei guantini da palestra o da ciclisti. PERCORSO VERDE PERCORSO NERO AREA BRIEFING AREA BRIEFING Percorso PERCORSO BLU: adatto ai BLU bambini della scuola primaria o per persone che si sentono particolarmente insicure. PERCORSO Percorso Rosso: ROSSO adatto sia a bambini della primaria che raggiungono il limite minimo di altezza, sia ai ragazzi della secondaria di primo e secondo grado. Percorso Nero: consigliato ai ragazzi PERCORSO della secondaria VERDE di secondo grado. AREA BRIEFING Info e Contatti: Via Monte della Madonna Teolo (PD) Tel Fax Mail: - Met dell

24 Soggiorni Didattici Il soggiorno scolastico è un esperienza che può essere progettata e costruita su misura in base alle esigenze di ciascuna classe. Al momento della prenotazione il programma sarà concordato con gli insegnanti, combinando le proposte delle singole uscite didattiche presentate in questo libretto con le escursioni e i giochi che seguono. La proposta è rivolta a bambini e ragazzi di tutte le età ed è organizzata sottoforma di soggiorno naturalistico: il gruppo/classe potrà vivere alcuni giorni di vita all aria aperta tra escursioni, giochi, laboratori

25 Uscite didattiche di due o piu giorni Prenotazione e Costi didattici, visite a luoghi e musei e tante attività sportive e ludiche. Per scoprire al meglio la natura, il tutto verrà vissuto attraverso l esperienza diretta e il fare assieme, approcci privilegiati dell educazione ambientale. Per i bambini più piccoli tutte le attività verranno sviluppate in forma di gioco e una favola farà da filo conduttore per tutta la durata del soggiorno. Le nostre guide, inoltre, prepareranno anche le animazioni serali, canti, bans e attività attorno al fuoco, passeggiate e giochi notturni. I ragazzi più grandi, a richiesta, verranno lasciati liberi di organizzare le serate secondo le loro preferenze in maniera autonoma. Queste esperienze si addicono in maniera perfetta per essere vissute come attività didattiche e ludico/ricreative a conclusione di un ciclo scolastico. Seguono alcuni esempi di attività che possono andare ad integrare le proposte didattiche in un soggiorno. Orari di Segreteria: da lun. a ven. dalle 9.00 alle Tel Fax Costo Attività: Per gruppi di almeno 20 persone. 2 giorni 70 a persona* 3 giorni 100 a persona* più giorni da concordare* * I costi per i soggiorni di due o più giornate sono comprensivi di vitto, alloggio, attività didattico educative ed animazione presso Casa Marina e Ostello Colli Euganei.

26 Natura e Creativita Gioco e Avventura 26 Costruzione di casette nido Realizzazione di un astrolabio Laboratorio di cucina Energie rinnovabili Laboratori di microscopia Avifauna dei Colli Euganei Costruzione di un erbario Laboratorio di modellazione creta Lo sviluppo della manualità è di importanza fondamentale nella crescita e nella costruzione dell autostima di bambini e ragazzi. Realizzare piccoli lavori, partendo dall osservazione di ciò che ci circonda e utilizzando materiali naturali, ci permette di imparare a progettare e a dare concretezza alle nostre idee. Sperimentare, creare, capire come funziona ciò che utilizziamo quotidianamente, ci farà scoprire come sono fatte le cose e come possiamo farle noi solo con l uso della fantasia e delle nostre mani. * attività che prevede un integrazione di 10e a persona sui costi del soggiorno Gara di cerbottane a squadre nel bosco Caccia al tesoro Orienteering Tiro con l arco Kayak* Arrampicata* Parco Avventura Le Fiorine* Trekking con gli asini* In bicicletta lungo l Anello Ciclabile* Giocare e vivere appieno lo spirito d avventura per migliorare l inserimento sociale, accrescere la tolleranza, l accettazione delle differenze e il rispetto delle regole, tenendo in considerazione le aspirazioni e le capacità di ciascuno. Inforcando le bici come veri esploratori della natura pedaliamo attorno ai Colli seguendo l anello ciclabile o sperimentiamo le nostre abilità fisiche e il coraggio attraverso l attività che più ci piace.

27 Trekking e Cultura Ai Ruderi del Monastero degli Olivetani Ai Maronari secolari del Monte Venda All Eremo del Monte Rua A Rocca Pendice Di notte per ascoltare i suoni del bosco A Cava Bomba A Villa Beatrice d Este Camminare, fare strada, vedere il paesaggio che cambia, cogliere i mutamenti avvenuti per cause naturali e saperli distinguere dal lavoro fatto dall uomo: prepariamo l equipaggiamento necessario e, cartina alla mano, partiamo all avventura! Di giorno, con il sole che splende, o di notte, con la luna e le stelle che danno un volto nuovo a tutto ciò che ci circonda, passo dopo passo il paesaggio dei Colli Euganei svelerà ai nostri occhi un mondo tutto da scoprire in cui compagni di classe e insegnanti si trasformano in compagni di viaggio. Oltre i confini dei Colli euganei... Terra di Mezzo offre la possibilità di organizzare un soggiorno didattico presso Casa ZELEGHE: a pochi minuti dal centro di Cesuna, Zeleghe si trova nel cuore dell Altopiano, che offre paesaggi incantati e magici. L edificio, di proprietà del Comune di Sant Urbano (PADOVA), è una struttura che può accogliere un centinaio di persone. Un luogo pensato come centro di educazione ambientale immerso nella tranquillità dei boschi, in corrispondenza con la partenza della pista di sci da fondo di Cesuna e punto d avvio di numerose escursioni a piedi e in mountain bike, in posizione strategica per chi vuole assaporare tutta la tranquillità della montagna. I soggiorni possono avere una durata che va dai 2 ai 5 giorni; al momento della prenotazione il programma sarà concordato con gli insegnanti. Info e costi: - Casa di Proprietà del Comune di Sant Urbano ZELEGHE casa per vacanze 27

28 Interventi in classe Chi ha detto che un uscita didattica non possa svolgersi all interno dei muri della scuola? Chi ha detto che per vedere un po di natura bisogna andare lontano? La proposta degli interventi in classe nasce all interno di un progetto più ampio che vede la riqualifica della scuola come ambiente di studio dinamico e divertente; non solo, è l occasione per scoprire anche alcuni tesori naturalistici proprio dietro casa! Gli interventi in classe sono pensati proprio per approfondire determinate tematiche che si affrontano nei vari curricula scolastici e per essere così un valido supporto all insegna-

29 Laboratori di Approfondimento a Scuola Come leggere i simboli mento tradizionale. In alcuni casi offrono poi l occasione per vedere con occhi diversi il giardino e la scuola, che diventano veri laboratori all aperto, o per riscoprire le bellezze naturalistiche del territorio in cui si vive. La metodologia educativa applicata preve- de parti teoriche e parti pratiche ed è supportata da strumenti e materiali didattici appositamente studiati per un apprendimento attivo ed efficace. L intervento in classe può essere inoltre l attività propedeutica all uscita didattica sui Colli Euganei. Scuola dell Infanzia Scuola Primaria I ciclo Scuola Primaria II ciclo Scuola Secondaria 1 ATTENZIONE: la legenda qui sopra è uno strumento che agevola nell individuare a chi sono rivolte e quando è meglio aderire alle proposte didattiche. Siamo comunque disponibili ad adattare le varie attività alle esigenze e agli obiettivi didattici degli insegnanti. Scuola Secondaria 2 Stagione consigliata Autunno Stagione consigliata Inverno Stagione consigliata Primavera

30 le Energie Rinnovabili 30 Scopriamo il mondo delle energie e delle loro fonti e le ultime novità in termini di energia sostenibile: attraverso kit didattici sperimentiamo diversi tipi di energia e come ricavare energia pulita. Impariamo così ad essere piccoli cittadini consapevoli e vivere in modo più sostenibile. la Geologia dei Colli Euganei Conosciamo l orogenesi euganea e compiamo un viaggio tra le rocce magmatiche e quelle sedimentarie: attraverso un esperienza laboratoriale osserviamo dal punto di vista morfologico quali sono le caratteristiche che determinano i tipi di roccia e impariamo a classificarne alcune. Conosciamo le Piante Le piante sono esseri viventi complessi, che si adattano all ambiente in cui vivono e assumono varie forme di sopravvivenza. Conosciamone alcune loro caratteristiche attraverso l analisi di campioni e classifichiamo quali sono le specie più caratteristiche del nostro territorio. Tettonica a Zolle: Causa e conseguenze Terremoti e vulcani sono la testimonianza che il nostro pianeta è in continua evoluzione. Scopriamo la storia della tettonica della Terra, impariamo a conoscere questi fenomeni, la loro diffusione e localizzazione, le caratteristiche e anche le conseguenze che ne possono derivare.

31 alla Scoperta del Suolo Cartograf ia Il suolo è un complesso ecosistema, spesso sconosciuto perché nascosto. Andiamo alla scoperta del suolo, delle sue caratteristiche, dei suoi abitanti; capiamone l importanza e il suo utilizzo. Analizziamo il suolo della scuola e scopriamo chi abita il mondo che è sotto i nostri piedi. Scopriamo quali sono i diversi modi di rappresentare una determinata area; impariamo a leggere differenti tipi di carta e a decodificare il territorio rappresentato. Attraverso alcuni esercizi in classe impariamo quali possono essere alcuni campi di applicazione della cartografia. la tua Gita dietro la Scuola! Prenotazione e Costi Vicino ai luoghi in cui viviamo si nascondono piccoli scrigni di biodiversità da scoprire e valorizzare. Il percorso offre la possibilità di vedere il quartiere come un aula didattica all aperto dovere imparare che la Natura ci può sorprendere anche senza andare lontano da casa. Orari di Segreteria: Da lun. a ven. dalle 9.00 alle Tel Fax Costo Attività: Mezza giornata (3h): 90 * * Il prezzo si intende per i comuni della Provincia di Padova. Per altre destinazioni il prezzo è da concordare. 31

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI

AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING. per bambini di 4-6 anni. di CRISTINA RUINI AVVIAMENTO ALL ORIENTEERING per bambini di 4-6 anni di CRISTINA RUINI Esperienze di gioco-orienteering svolte nell anno scolastico 2009-2010 alla scuola d infanzia di Longera (Trieste) Questa è una raccolta

Dettagli

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA Escursioni di Educazione Ambientale per la Scuola Media Proposte per l A.S. 2014-2015 Itinerari escursionistici disponibili (eco)sistema della Diga di Gurone.

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Istituto Comprensivo E. De Filippo

Istituto Comprensivo E. De Filippo Istituto Comprensivo E. De Filippo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via degli Italici, 33 - tel. 0824-956054 fax 0824-957003 Morcone Bn (seconda annualità) Il tempo per leggere,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA

PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA PROGETTO EST EDUCARE ALLA SCIENZA E ALLA TECNOLOGIA DAL MONDO CHIUSO ALL UNIVERSO INFINITO Percorso dii Astronomiia La Provincia di Lodi Servizio Cultura e Istruzione, ha presentato alla Regione Lombardia

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura

CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura CURRICOLI SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Ordine, misura, spazio, tempo, natura TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino raggruppa e ordina secondo criteri diversi, confronta

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana

PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008. A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana PERCORSO di SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA cl. seconda e terza a.s. 2007-2008 A cura delle Dott.sse nonché Maestre Giuditta Pina e Barzaghi Eliana LA LETTURA COME BISOGNO CULTURALE PER CRESCERE Il desiderio

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi

5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi 5.3.2.1.6 Sostegno agli investimenti non produttivi Riferimenti normativi Codice di Misura Articolo 36 (a) (vi) e 41 del Reg. (CE) N 1698/2005 e punto 5.3.2.1.6. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO Giorni : GIOVEDI e VENERDI' Durata dell incontro : 9.30 12.30. 9.30-10.40 PARLIAMO DI GEOFISICA Il pianeta Terra e i fenomeni naturali: terremoti, vulcani, tsunami, magnetismo

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta PREMESSA L itinerario lungo il corso del fiume Brenta è motivato dalla presenza di un area di notevole interesse ambientale che merita una sua specifica valorizzazione anche a livello di turismo minore

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale caduti 1, Tel/Fax. 035 751 492

SCUOLA PRIMARIA. SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale caduti 1, Tel/Fax. 035 751 492 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA DI ALBINO Viale Gasparini, Tel/Fax 035 754 420 SCUOLA DELL'INFANZIA DI DESENZANO Via Loverini, Tel/Fax. 035 751 436 SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA DI ALBINO Piazzale

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882)

Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti. Charles Darwin (1809-1882) Non è la specie più forte che sopravvive né la più intelligente ma quella più ricettiva ai cambiamenti Charles Darwin (1809-1882) L evoluzione secondo LAMARCK (1744-1829) 1. Gli antenati delle giraffe

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

2 agenda 21 consulting srl

2 agenda 21 consulting srl 9 L ENERGIA Rapporto sullo Stato dellambiente Parco Regionale Colli Euganei 2009 Versione 1.1 del 31 agosto 2009 L energia 9 ENERGIA llenergia e dellambiente e quelle del cambiamento climatico, hanno acquisito

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è

Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è Earthlearningidea - http://www.earthlearningidea.com/ E o non è un fossile? Discussione a proposito di che cosa è un fossile e che cosa non lo è Questa attività pratica può essere realizzata con immagini

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli