EOLO 24 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EOLO 24 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico"

Transcript

1 EOLO 24 Suprior Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico

2 Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas di alta qualità in grado di assicurarl pr lungo tmpo bnssr sicurzza. Qual Clint Immrgas Li potrà smpr far affidamnto su un qualificato Srvizio di Assistnza Autorizzato, prparato d aggiornato pr garantir costant fficinza alla Sua caldaia. Lgga con attnzion l pagin ch sguono: potrà trarn utili suggrimnti sul corrtto utilizzo dll apparcchio, il cui risptto confrmrà la Sua soddisfazion pr il prodotto Immrgas. Si rivolga tmpstivamnt al nostro Cntro Assistnza Autorizzato di zona pr richidr la vrifica inizial di funzionamnto gratuita (ncssaria pr la convalida dlla spcial garanzia Immrgas). Il nostro tcnico vrifichrà l buon condizioni di funzionamnto, sguirà l ncssari rgolazioni di taratura L illustrrà il corrtto utilizzo dl gnrator. Si rivolga pr vntuali ncssità di intrvnto manutnzion ordinaria ai Cntri Autorizzati Immrgas: ssi dispongono di componnti originali vantano una spcifica prparazion curata dirttamnt dal costruttor. Important Dal 1 agosto 1994, pr fftto dl Dcrto dl Prsidnt dlla Rpubblica n. 412/93, è obbligatorio sguir sull impianto di riscaldamnto almno una manutnzion annual d almno una vrifica binnal dlla combustion dll apparcchio. Potrà trovar ultriori informazioni sul D.P.R. 412/93, sulla sconda pagina dl Librtto di Impianto (allgato alla busta portadocumnti dll apparcchio) oppur richidrl al Tcnico Autorizzato Immrgas. Pr admpir agli obblighi prvisti dalla Lgg, La invitiamo a rivolgrsi ai Cntri Assistnza Autorizzati Immrgas ch L illustrranno i vantaggi dll oprazion Chck Gas. Avvrtnz gnrali Il librtto istruzioni costituisc part intgrant d ssnzial dl prodotto dovrà ssr consgnato all utilizzator. Esso dovrà ssr consrvato con cura consultato attntamnt, in quanto tutt l avvrtnz forniscono indicazioni importanti pr la sicurzza nll fasi di installazion, d uso manutnzion. L installazion la manutnzion dvono ssr ffttuat in ottmpranza all norm vignti, scondo l istruzioni dl costruttor da prsonal profssionalmnt qualificato, intndndo pr tal qullo avnt spcifica comptnza tcnica nl sttor dgli impianti, com prvisto dalla Lgg 05/03/90 n. 46 (art.1), dai rlativi rgolamnti di attuazion (D.P.R. 06/12/91 n. 447, D.P.R. n. 392/94, D.P.R. n. 218/98, D.P.R. n. 558/99) dai dcrti vignti. Un rrata installazion può causar danni a prson, animali o cos, pr i quali il costruttor non è rsponsabil. La manutnzion dv ssr ffttuata da prsonal tcnico abilitato, il Srvizio Assistnza Tcnica Autorizzato Immrgas rapprsnta in tal snso una garanzia di qualificazion di profssionalità. L apparcchio dovrà ssr dstinato solo all uso pr il qual è stato sprssamnt prvisto. Ogni altro uso è da considrarsi improprio quindi pricoloso. In caso di rrori nll'installazion, nll'srcizio o nlla manutnzion, dovuti all'inossrvanza dlla lgislazion tcnica vignt, dlla normativa o dll istruzioni contnut nl prsnt librtto (o comunqu fornit dal costruttor), vin sclusa qualsiasi rsponsabilità contrattual d xtracontrattual dl costruttor pr vntuali danni dcad la garanzia rlativa all'apparcchio.

3 INDICE INSTALLATORE 1 Installazion caldaia Avvrtnz di installazion Dimnsioni principali Gruppo allacciamnto (fornito di sri con la caldaia) Installazion di trminali di aspirazion aria fumi di fumi in canna fumaria/camino Intubamnto di camini sistnti Cann fumari/camini Rimpimnto dll'impianto Mssa in srvizio dll'impianto gas Mssa in srvizio dlla caldaia (accnsion) Kit disponibili a richista Pompa di circolazion Componnti caldai Eolo Suprior...19 pag. pag. 2 Istruzioni di uso manutnzion Vrifica inizial gratuita Pulizia manutnzion Avvrtnz gnrali Eolo Suprior - Pannllo comandi Ripristino prssion impianto riscaldamnto Svuotamnto dll'impianto Protzion antiglo Pulizia dl rivstimnto Disattivazion dfinitiva pag. 3 Mssa in srvizio dlla caldaia (vrifica inizial) Schma Idraulico Caldai Eolo Suprior Schma lttrico Eolo Suprior Evntuali inconvninti loro caus Convrsion dlla caldaia in caso di cambio dl gas Controlli da ffttuar dopo l convrsioni di gas Evntuali rgolazioni Rgolazion dlla lnta accnsion Modalità di funzionamnto circolator Riduzion prmannt dlla tmporizzazion Funzion Spazza Camino Funzion antiblocco pompa Funzion antiglo trmosifoni Smontaggio dl mantllo Controllo manutnzion annual dll'apparcchio Potnza trmica variabil Eolo 24 Suprior Dati tcnici Eolo 24 Suprior La Immrgas S.p.A. dclina ogni rsponsabilità dovuta ad rrori di stampa o di trascrizion, risrvandosi il diritto di apportar ai propri prosptti tcnici commrciali qualsiasi modifica snza pravviso.

4 1 INSTALLAZIONE CALDAIA 1.1 Avvrtnz di installazion. Solo un trmoidraulico profssionalmnt qualificato è autorizzato ad installar apparcchi a gas Immrgas. L installazion dv ssr fatta scondo l prscrizioni dll norm UNI CEI, dlla lgislazion vignt nll'ossrvanza dlla normativa tcnica local, scondo l indicazioni dlla buona tcnica. In particolar dvono ssr rispttat l norm UNI l norm CEI Prima di installar l apparcchio è opportuno vrificar ch lo stsso sia giunto intgro; s ciò non foss crto, occorr rivolgrsi immdiatamnt al fornitor. Gli lmnti dll imballaggio (graff, chiodi, sacchtti di plastica, polistirolo spanso, cc..) non dvono ssr lasciati alla portata di bambini in quanto fonti di pricolo. Nl caso in cui l apparcchio vnga racchiuso dntro o fra mobili dv ssrci lo spazio sufficint pr l normali manutnzioni, si consiglia quindi di lasciar almno 45 cm tra la part suprior dlla caldaia d il soffitto un'intrcapdin di 2 3 cm fra il mantllo dlla caldaia l parti dl mobil. Nssun oggtto infiammabil dv trovarsi nll vicinanz dll apparcchio (carta, stracci, plastica, polistirolo, cc.). In caso di anomalia, guasto od imprftto funzionamnto, l apparcchio dv ssr disattivato d occorr chiamar un tcnico abilitato (ad smpio il cntro Assistnza Tcnica Immrgas, ch dispon di prparazion tcnica spcifica di ricambi originali). Astnrsi quindi da qualsiasi intrvnto o tntativo di riparazion. Il mancato risptto di quanto sopra dtrmina rsponsabilità prsonali l infficacia dlla garanzia. Norm di installazion: qust caldai sono stat progttat unicamnt pr installazioni a part; dvono ssr utilizzat pr il riscaldamnto am- 1.2 Dimnsioni principali. binti la produzion di acqua calda sanitaria pr usi domstici similari. La part dv ssr liscia, priva cioè di sporgnz o di rintranz tali da consntir l'accsso dalla part postrior. Non sono stat assolutamnt progttat pr installazioni su basamnti o pavimnti (vdi figura). Attnzion: l'installazion dlla caldaia sulla part, dv garantir un sostgno stabil d fficac al gnrator stsso. I tasslli forniti di sri con la caldaia, possono assicurar un adguato sostgno solo s insriti corrttamnt (scondo l rgol dlla buona tcnica) in parti costruit con mattoni pini o smipini. In caso di parti ralizzat con mattoni o blocchi forati, tramzzi di limitata staticità, o comunqu di muratur divrs da qull indicat, è ncssario procdr ad una vrifica statica prliminar dl sistma di supporto. Qust caldai srvono a riscaldar acqua ad una tmpratura infrior a qulla di bollizion a prssion atmosfrica. Dvono ssr allacciat ad un impianto di riscaldamnto ad una rt di distribuzion di acqua sanitaria adguata all loro prstazioni d alla loro potnza. Dvono inoltr ssr installat in un ambint nl qual la tmpratura non possa scndr al di sotto di 0 C. Non dvono ssr spost agli agnti atmosfrici. INSTALLATORE A ltzza (mm) L arghzza (mm) Profondità (mm) Attacchi GAS ACQUA SANITARIA IMPIANTO G U E R M 1 /2" 1 /2" 1 /2" 3 /4" 3/4" Lgnda: G - Alimntazion gas U - Uscita acqua calda sanitaria E - Entrata acqua sanitaria R - Ritorno impianto M - Mandata impianto V - Allacciamnto lttrico 3

5 INSTALLATORE Gruppo allacciamnto (fornito di sri con la caldaia). Il Kit comprnd: N 2 - raccordi tlscopici da 3/4" (R-M) N 1 - raccordo tlscopico da 1/2" (U) N 1 - rubintto gas 1/2" (G) N 1 - rubintto a sfra da 1/2" (E) N 3 - curv in ram Ø18 N 2 - curv in ram Ø14 N 2 - tasslli rgolabili a spansion N 2 - ganci di sostgno caldaia Guarnizioni O-Ring di tnuta Lgnda: G - Alimntazion gas 1/2" U - Uscita acqua calda sanitario 1/2 E - Entrata acqua sanitario 1/2" R - Ritorno impianto 3/4" M - Mandata impianto 3/4" V - Allacciamnto lttrico 230V-50Hz Allacciamnto gas (apparcchio catgoria II 2H3+ ). L nostr caldai sono costruit pr funzionar con gas mtano (G20) G.P.L.. La tubazion di alimntazion dv ssr ugual o suprior al raccordo di caldaia 1/2 G. Prima di ffttuar l allacciamnto gas occorr ffttuar una accurata pulizia intrna di tutt l tubazioni dll impianto di adduzion dl combustibil ond rimuovr vntuali rsidui ch potrbbro compromttr il buon funzionamnto dlla caldaia. Occorr inoltr controllar ch il gas distribuito corrisponda a qullo pr cui è stata prdisposta la caldaia (vdi targa dati posta in caldaia). S diffriscono è ncssario intrvnir sulla caldaia pr un adattamnto ad altro tipo di gas (vdi convrsion dgli apparcchi in caso di cambio gas). E' important inoltr vrificar la prssion dinamica di rt (mtano o G.P.L.) ch si andrà ad utilizzar pr l'alimntazion dlla caldaia ch dovrà ssr conform alla UNI EN 437 rlativi allgati, in quanto s insufficint può influir sulla potnza dl gnrator provocando disagi all utnt. Assicurarsi ch l'allacciamnto dl rubintto gas avvnga corrttamnt, sgundo la squnza di montaggio illustrata in figura. Il tubo di adduzion dl gas combustibil dv ssr opportunamnt dimnsionato in bas all normativ vignti (UNI7129) al fin di garantir la corrtta portata dl gas al bruciator anch nll condizioni di massima potnza dl gnrator di garantir l prstazioni dll apparcchio (dati tcnici). Il sistma di giunzion dv ssr conform all norm UNI 7129 d UNI EN Lgnda: 1 - Rubintto gas 2 - Anllo bicono Ø Dado 4 - Tubo gas Qualità dl gas combustibil. L apparcchio è stato progttato pr funzionar con gas combustibil privo di impurità; in caso contrario, è opportuno insrir dgli opportuni filtri a mont dll apparcchio al fin di ripristinar la purzza dl combustibil. Srbatoi di stoccaggio (in caso di alimntazion da dposito di GPL). - Può accadr ch i nuovi srbatoi di stoccaggio GPL possano contnr rsidui di gas inrt (azoto) ch impovriscono la miscla rogata all apparcchio causandon funzionamnti anomali. - A causa dlla composizion dlla miscla di GPL si può vrificar durant il priodo di stoccaggio ni srbatoi una stratificazion di componnti dlla miscla. Qusto può causar una variazion dl potr calorifico dlla miscla rogata all apparcchio con consgunt variazion dll prstazioni dllo stsso. Allacciamnto idraulico. Prima di ffttuar gli allacciamnti di caldaia tutt l tubazioni dll impianto dbbono ssr accuratamnt lavat pr rimuovr vntuali rsidui ch potrbbro compromttr il buon funzionamnto dlla caldaia. Gli allacciamnti idraulici dvono ssr sguiti in modo razional utilizzando gli attacchi sulla dima dlla caldaia. Lo dlla valvola di sicurzza dlla caldaia dv ssr collgato ad un imbuto di. In caso contrario, s la valvola di dovss intrvnir allagando il local, il costruttor dlla caldaia non sarà rsponsabil. Attnzion: pr prsrvar la durata l carattristich di fficinza dllo scambiator sanitario è consigliata l installazion dl kit dosator di polifosfati in prsnza di acqu l cui carattristich possono provocar l insorgnza di incrostazioni calcar (in particolar d a titolo di smpio non saustivo, il kit è raccomandato allorquando la durzza dll acqua è suprior a 25 gradi francsi). Allacciamnto lttrico. La caldaia Eolo Suprior ha pr tutto l'apparcchio un grado di protzion IPX4D. La sicurzza lttrica dll apparcchio è raggiunta soltanto quando lo stsso è prfttamnt collgato a un fficac impianto di mssa a trra, sguito com prvisto dall vignti norm di sicurzza. Attnzion: la Immrgas S.p.A. dclina ogni rspon-

6 sabilità pr danni a prson o cos drivati dal mancato collgamnto dlla mssa a trra dlla caldaia dall inossrvanz dll norm CEI di rifrimnto. Vrificar inoltr ch l impianto lttrico sia adguato alla potnza massima assorbita dall apparcchio indicata nlla targa dati posta in caldaia. L caldai sono complt dl cavo di alimntazion spcial di tipo X sprovvisto di spina. Il cavo di alimntazion dv ssr allacciato ad una rt di 230V ±10% / 50Hz rispttando la polarità L-N d il collgamnto di trra, su tal rt dv ssr prvista una disconnssion onnipolar ch assicuri una distanza di aprtura di contatti di almno 3 mm. In caso di sostituzion dl cavo di alimntazion rivolgrsi ad un tcnico abilitato (ad smpio il Srvizio Assistnza Tcnica Autorizzato Immrgas). Il cavo di alimntazion dv rispttar il prcorso prscritto com da figura sotto. CAVO DI ALIMENTAZIONE In caso si dbba sostituir il fusibil di rt sulla schda di rgolazion, usar un fusibil di 3,15A rapido. Pr l alimntazion gnral dll apparcchio dalla rt lttrica, non è consntito l uso di adattatori, prs multipl prolungh. S durant l allacciamnto non vngono rispttat l polarità L-N la caldaia non rilva prsnza di fiamma d ntra in blocco accnsion. Attnzion: anch nl caso in cui non sia rispttata la polarità L-N, s sul nutro vi è tnsion rsidua tmporana suprior a 30V, la caldaia potrbb ugualmnt funzionar (ma solo tmporanamnt). Effttuar l misur di tnsion con strumnti appropriati, snza affidarsi al cacciavit crcafas. S l'alimntazion lttrica è dl tipo Fas-Fas 230V, pr garantir condizioni di sicurzza quivalnti a qull sistnti nl caso in cui la caldaia è alimntata con rt Fas-Nutro, è ncssario installar in caldaia un Kit Adattator pr rti Fas- Fas fornibil a richista. Pr l'installazion dl componnt rivolgrsi al cntro Assistnza Tcnica Autorizzato Immrgas. Cronotrmostati ambint Sonda strna (Optional). La caldaia è prdisposta pr l'applicazion di cronotrmostati ambint dlla sonda strna. Qusti componnti Immrgas sono disponibili com kit sparati dalla caldaia fornibili a richista. Tutti i cronotrmostati Immrgas sono collgabili con 2 soli fili. Lggr attntamnt l istruzioni pr il montaggio l'uso contnut nl kit accssorio. Cronotrmostato digital On/Off. Il cronotrmostato consnt di: - impostar du valori di tmpratura ambint: uno pr il giorno (tmpratura comfort) una pr la nott (tmpratura ridotta); - impostar fino a quattro programmi sttimanali diffrnziali di accnsioni spgnimnti; - slzionar lo stato di funzionamnto dsidrato fra l vari possibili altrnativ: funzionamnto prmannt in tmp. comfort. funzionamnto prmannt in tmp. ridotta. funzionamnto prmannt in tmp. antiglo rgolabil. Il cronotrmostato è alimntato con 2 pil da 1,5V tipo LR 6 alcalin; INSTALLATORE Dispositivo Comando Amico Rmoto con funzionamnto di cronotrmostato climatico. Il pannllo dl Comando Amico Rmoto consnt all'utnt, oltr all funzioni illustrat al punto prcdnt, di avr sotto controllo soprattutto a portata di mano, tutt l informazioni importanti rlativ al funzionamnto dll'apparcchio dll'impianto trmico con la opportunità di intrvnir comodamnt sui paramtri prcdntmnt impostati snza ncssità di spostarsi sul luogo ov è installato l'apparcchio. Il pannllo dl Comando Amico Rmoto è dotato di autodiagnosi pr visualizzar sul display vntuali anomali di funzionamnto dlla 5

7 INSTALLATORE 6 caldaia. Il cronotrmostato climatico incorporato nl pannllo rmoto consnt di adguar la tmpratura di mandata ai radiatori all ffttiv ncssità dll'ambint da riscaldar, in modo da ottnr il valor di tmpratura ambint dsidrato con strma prcision quindi con vidnt risparmio sul costo di gstion. Consnt inoltr di visualizzar la tmpratura ambint la tmpratura strna ffttiva (s prsnt la sonda strna). Il cronotrmostato è alimntato dirttamnt dalla caldaia tramit gli stssi 2 fili ch srvono pr la trasmission dati fra caldaia cronotrmostato. Sonda strna di tmpratura. Qusta sonda è collgabil dirttamnt all'impianto lttrico dlla caldaia consnt di diminuir automaticamnt la tmpratura massima di mandata all'impianto all'aumntar dlla tmpratura strna in modo da adguar il calor fornito all'impianto in funzion dlla variazion dlla tmpratura strna. La sonda strna agisc smpr quando connssa indipndntmnt dalla prsnza o dal tipo di cronotrmostato ambint utilizzato può lavorar in combinazion con ntrambi i cronotrmostati Immrgas. La corrlazion fra tmpratura di mandata all'impianto tmpratura strna è dtrminata dalla posizion dlla manopola prsnt sul cruscotto di caldaia scondo l curv rapprsntat nl diagramma. Il collgamnto lttrico dlla sonda strna dv avvnir ai morstti sulla schda lttronica dlla caldaia (vdi fig. pag. 5). Allacciamnto lttrico Comando Amico Rmoto o cronotrmostato On/Off (Optional). L oprazioni di sguito dscritt vanno ffttuat dopo avr tolto tnsion all'apparcchio. L vntual trmostato o cronotrmostato ambint On/Off va collgato ai morstti liminando il pont X20 (vdi fig. pag. 5). Assicurarsi ch il contatto dl trmostato On/ Off sia dl tipo "pulito" cioè indipndnt dalla tnsion di rt, in caso contrario si dannggrbb la schda lttronica di rgolazion. L'vntual Comando Amico Rmoto dv ssr allacciato mdiant i morstti IN+ IN- ai morstti sulla schda lttronica (in caldaia) rispttando la polarità, (vdi fig. pag. 5). L'allacciamnto con polarità rrata, pur non dannggiando il Comando Amico Rmoto, non n consnt il suo funzionamnto. Dopo il collgamnto al Comando Amico Rmoto occorr liminar il pont X20. La caldaia funziona con i paramtri impostati sul Comando Amico Rmoto solo s l'intrruttor gnral di caldaia è posizionato su sanitario/comando Amico Rmoto ( ). Important: si rnd obbligatorio nll vntualità di utilizzo dl Comando Amico Rmoto prdisporr du lin sparat scondo l norm vignti riguardanti gli impianti lttrici. Tutt l tubazioni dlla caldaia non dvono mai ssr usat com prs di trra dll'impianto lttrico o tlfonico. Assicurarsi quindi ch ciò non avvnga prima di collgar lttricamnt la caldaia. 1.4 Installazion di trminali di aspirazion aria fumi. La Immrgas fornisc, sparatamnt dall caldai, divrs soluzioni pr l installazion di trminali aspirazion aria fumi snza l quali la caldaia non può funzionar. Attnzion: la caldaia dv ssr installata solo unitamnt ad un dispositivo di aspirazion aria d vacuazion fumi original Immrgas com prvisto dalla norma UNI Tal fumistria è riconoscibil da un apposito marchio idntificativo distintivo riportant la nota: non pr caldai a condnsazion. I condotti di fumi non dvono ssr a contatto o nll vicinanz di matriali infiammabili, inoltr, non dvono attravrsar struttur dili o parti di matrial infiammabil. I tipi di trminali mssi a disposizion dall Immrgas sono: Kit orizzontal concntrico di aspirazion. L'installazion di qusto trminal è rgolamntata dalla norm tcnich UNI 7129, dal D.P.R. n. 412/93, com modificato dal D.P.R. n. 551/99 da normativ contnut ni rgolamnti dilizi locali loro succssiv modificazioni. Il D.P.R. 412 com

8 modificato dal D.P.R. 551, limita l impigo di qusto tipo di trminal ai soli casi di: - "installazion di gnratori di calor in difici costituiti da una singola unità immobiliar"; - "mra sostituzion di gnratori di calor individuali". Qusto trminal prmtt l aspirazion dll aria lo di fumi dirttamnt all strno dll abitazion. Il Kit orizzontal può ssr installato con l uscita postrior, latral dstra, latral sinistra antrior (vdi pag. 11). Kit vrtical concntrico di aspirazion. Qusto trminal prmtt l aspirazion dll aria lo di fumi dirttamnt all strno dll abitazion in snso vrtical (vdi pag. 12). Kit sparator Ø 80/80. Qusto Kit consnt l aspirazion dll aria all strno dll abitazion lo di fumi in canna fumaria (vdi pag. 13). Il condotto cntral srv pr lo di prodotti dlla combustion in canna fumaria, mntr il condotto a fianco di qullo cntral srv pr l aspirazion dll aria all strno dll abitazion, sso può ssr installato indiffrntmnt a dstra o a sinistra risptto al condotto cntral di. Entrambi i condotti possono ssr orintati in qualsiasi dirzion (vdi pag. 13). Fattori di rsistnza lunghzz quivalnti. Ogni componnt dlla fumistria ha un fattor di rsistnza ricavata da prov sprimntali riportato nlla tablla succssiva. Il fattor di rsistnza dl singolo componnt è indipndnt dal tipo di caldaia su cui vin installato d è una grandzza adimnsional. Esso è invc condizionato dalla tmpratura di fluidi ch passano all intrno dl condotto prtanto varia con l impigo in aspirazion aria o in fumi. Ogni singolo componnt ha una rsistnza corrispondnt a una crta lunghzza in mtri di tubo dllo stsso diamtro; la cosiddtta lunghzza quivalnt, ricavabil dal rapporto fra i rlativi fattori di rsistnza, ad smpio: curva 90 Ø80; fattor di rsistnza in aspirazion 5; tubo Ø80 m1; fattor rsistnza in aspirazion 2,3; lunghzza quivalnt curva 90 Ø80 = 5 : 2,3 = 2,2 m di tubo Ø80 in aspirazion. Analogamnt ogni singolo componnt ha una rsistnza corrispondnt a una crta lunghzza in m di tubo di un altro diamtro, ad smpio curva concntrica 90 Ø60/100 Fattor di Rsistnza 21; tubo Ø80 m1 in, Fattor di Rsistnza = 3; Lunghzza quivalnt curva 90 Ø60/100 = 21 : 3 = 7 m di tubo Ø80 in. Tutt l caldai hanno un fattor di rsistnza massimo ricavabil sprimntalmnt ugual a 100. Il fattor di rsistnza massimo ammissibil corrispond alla rsistnza riscontrata con la massima lunghzza ammissibil di tubi con ogni tipologia di Kit Trminal. L insim di qust informazioni consnt di ffttuar i calcoli pr vrificar la possibilità di ralizzar l più svariat configurazioni di fumistria. Installazion diaframma. Pr un corrtto funzionamnto dlla caldaia è ncssario installar sull uscita dlla camra stagna prima dl condotto di aspirazion un diaframma (vdi figura). La sclta dl diaframma appropriato avvin in bas al tipo di condotto alla sua massima stnsion: dtto calcolo si può ffttuar con l utilizzo dll sgunti tabll: DIAFRAMMA N.B. I diaframmi vngono forniti di sri unitamnt alla caldaia. DIAFRAMMA Ø 44 Ø 47 NESSUNO DIAFRAMMA Ø 44 Ø 47 DIAFRAMMA Ø 44 Ø 47 NESSUNO Estnsion in mtri condotto Ø 60/100 orizzontal Da 0 a 0,5 Da 0,5 a 1,5 Oltr 1,5 Estnsion in mtri condotto Ø 60/100 vrtical Da 0 a 3 Da 3 a 4 NESSUNO Oltr 4 Estnsion in mtri condotto Ø 80/125 orizzontal Da 0 a 1 Da 1 a 4 Oltr 4 INSTALLATORE 7

9 INSTALLATORE DIAFRAMMA Ø 44 Ø 47 DIAFRAMMA Estnsion in mtri condotto Ø 80/125 vrtical Da 0 a 5,5 Da 5,5 a 8,5 NESSUNO Oltr 8,5 *Estnsion in mtri condotto Ø 80 vrtical snza curv Ø 44 Ø 47 Da 0 a 22 Da 22 a 29 NESSUNO Oltr 29 DIAFRAMMA Ø 44 *Estnsion in mtri condotto Ø 80 orizzontal con du curv Da 0 a 18 Ø 47 NESSUNO Da 18 a 25 Oltr 25 * Qusti valori di massima stnsion sono considrati con 1 mtro di tubo in il rimannt in aspirazion. 8

10 Tabll di fattori di rsistnza lunghzz quivalnti. TIPO DI CONDOTTO Tubo concntrico Ø 60/100 m 1 Curva 90 concntrica Ø 60/100 Curva 45 concntrica Ø 60/100 Trminal complto di aspirazion- concntrico orizzontal Ø 60/100 Fattor di Rsistnza (R) 16, ,5 46 Lunghzza quivalnt in m di tubo concntrico Ø 60/100 m 1 m 1,3 m 1 m 2,8 Lunghzza quivalnt in m di tubo concntrico Ø 80/125 m 2,8 m 3,5 m 2,8 m 7,6 Lunghzza quivalnt in m di tubo Ø 80 m 7,1 m 5,5 m 9,1 m 7,0 m 7,1 m 5,5 m 20 m 15 INSTALLATORE Trminal di aspirazion- concntrico orizzontal Ø 60/ m 1,9 m 5,3 m 14 m 10,6 Tubo concntrico Ø 80/125 m 1 Curva 90 concntrica Ø 80/ ,5 m 0,4 m 0,5 m 1,0 m 1,3 m 2,6 m 2,0 m 3,3 m 2,5 Curva 45 concntrica Ø 80/125 Trminal complto di aspirazion- concntrico vrtical Ø 80/ m 0,4 m 1,0 m 2,0 m 5,5 m 2,6 m 2,0 m 14,3 m 11,0 Trminal di aspirazion- concntrico vrtical Ø 80/125 26,5 m 1,6 m 4,4 m 11,5 m 8,8 9

11 Tabll di fattori di rsistnza lunghzz quivalnti. INSTALLATORE TIPO DI CONDOTTO Trminal complto di aspirazion- concntrico orizzontal Ø 80/125 Trminal di aspirazion- concntrico orizzontal Ø 80/125 Adattator concntrico dal Ø 60/100 al Ø 80/125 con raccogli condnsa Adattator concntrico dal Ø 60/100 al Ø 80/125 Tubo Ø 80 m 1 (con o snza coibntazion) Fattor di Rsistnza (R) ,3 3 Lunghzza quivalnt in m di tubo concntrico Ø 60/100 m 2,3 m 2,0 m 0,8 m 0,1 m 0,1 m 0,2 Lunghzza quivalnt in m di tubo concntrico Ø 80/125 m 6,5 m 5,6 m 2,2 m 0,3 m 0,4 m 0,5 Lunghzza quivalnt in m di tubo Ø 80 m 16,9 m 13 m 14,8 m 11,3 m 5,6 m 4,3 m 0,8 m 0,6 m 1,0 m 1,0 Trminal complto aspirazion Ø 80 m 1 (con o snza coibntazion) 5 m 0,3 m 0,8 m 2,2 Trminal di aspirazion Ø 80 Trminal di Ø 80 3 m 0,2 m 0,5 m 1,3 Curva 90 Ø 80 Curva 45 Ø 80 Sdoppiato paralllo Ø 80 da Ø 60/100 a Ø 80/80 2,5 5 6, ,8 m 0,1 m 0,4 m 0,3 m 0,8 m 0,4 m 1,1 m 0,2 m 0,5 m 0,2 m 0,6 m 0,5 m 1,5 m 0,8 m 2,2 m 2,1 m 1,3 m 1,3 m 3,8 m 2,9 10 Trminal di aspirazion- concntrico vrtical Ø 60/100 41,7 m 2,5 m 7 m 18 m 14

12 Posizionamnto dll guarnizioni a doppio labbro. Pr un corrtto posizionamnto dll guarnizioni a labbro su gomiti prolungh, occorr sguir il snso di montaggio rapprsntato in figura. Applicazion con uscita postrior. La lunghzza dl tubo di 970 mm prmtt l attravrsamnto di una part di spssor massimo di 728 mm. Normalmnt sarà indispnsabil accorciar il trminal. Dtrminar la misura sommando qusti valori: Spssor part + sporgnza intrna + sporgnza strna. L sporgnz minim indispnsabili sono riportat in figura. INSTALLATORE Kit orizzontal di aspirazion - Ø 60/100. Montaggio kit: Installar la curva con flangia (2) sul foro cntral dlla caldaia intrponndo la guarnizion (1) srrar con l viti prsnti nl kit. Innstar il tubo trminal (3) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina (con guarnizioni a labbro) dlla curva (2) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito il rlativo roson intrno d strno, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti ch compongono il kit. Applicazion con uscita latral. Utilizzando il solo kit orizzontal aspirazion-, snza l apposit prolungh, la distanza massima fra l ass vrtical di la part strna è di 905 mm. Il Kit comprnd: N 1 - Guarnizion (1) N 1 - Curva 90 concntrica (2) N 1 - Tubo concntrico asp./ Ø 60/100 (3) N 1 - Roson intrno (4) N 1 - Roson strno (5) Giunzion ad innsto di tubi prolungh gomiti concntrici Ø 60/100. Pr installar vntuali prolungh ad innsto con gli altri lmnti dlla fumistria, occorr oprar com sgu: Innstar il tubo concntrico o il gomito concntrico con lato maschio (liscio) nl lato fmmina (con guarnizioni a labbro) dll'lmnto prcdntmnt installato sino a portarlo in battuta, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti corrttamnt. Il kit orizzontal Ø 60/100 di aspirazion- può ssr installato con l uscita postrior, latral dstra, latral sinistra antrior. Prolungh pr kit orizzontal. Il kit orizzontal di aspirazion- Ø 60/100 può ssr prolungato fino a una misura max. di 3000 mm orizzontali, comprso il trminal grigliato d sclusa la curva concntrica in uscita dalla caldaia. Tal configurazion corrispond ad un fattor di rsistnza ugual a 100. In qusti casi è ncssario richidr la apposit prolungh. Collgamnto con N 1 prolunga. Max. distanza fra ass vrtical caldaia part strna mm

13 INSTALLATORE Collgamnto con N 2 prolungh. Max. distanza fra ass vrtical caldaia part strna mm Kit orizzontali di aspirazion - Ø 80/125. Montaggio kit: Installar la curva con flangia (2) sul foro cntral dlla caldaia intrponndo la guarnizion (1) srrar con l viti prsnti nl kit. Innstar l'adattator (3) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina dlla curva (2) (con guarnizioni a labbro) sino a portarlo in battuta. Innstar il trminal concntrico Ø 80/125 (4) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina dll'adattator (3) (con guarnizioni a labbro) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito il rlativo roson intrno d strno, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti ch compongono il kit. Il Kit comprnd: N 1 - Guarnizion (1) N 1 - Curva concntrica Ø 60/ 100 (2) N 1 - Adattator Ø 60/100 pr Ø 80/125 (3) N 1 - Trminal concntrico asp./ Ø 80/125 (4) N 1 - Roson intrno (5) N 1 - Roson strno (6) Prolungh pr kit orizzontal. Il kit orizzontal di aspirazion- Ø 80/125 può ssr prolungato fino a una misura max. di 7300 mm orizzontali, comprso il trminal grigliato d sclusa la curva concntrica in uscita dalla caldaia l'adattator Ø 60/100 in Ø 80/125 (vdi figura). Tal configurazion corrispond ad un fattor di rsistnza ugual a 100. In qusti casi è ncssario richidr l apposit prolungh. N.B.: durant l'installazion di condotti è ncssario installar ogni 3 mtri una fasctta rompitratta con tassllo. Griglia strna. Il trminal di aspirazion/ sia Ø 60/100 ch Ø 80/125, s corrttamnt installato, si prsnta all strno dll dificio in modo gradvol. Assicurarsi ch il roson in silicon di tamponamnto strno sia corrttamnt a battuta al muro strno. N.B.: ai fini dlla sicurzza si raccomanda di non ostruir, nppur provvisoriamnt, il trminal di aspirazion/ dlla caldaia. 12 Giunzion ad innsto di tubi prolungh gomiti concntrici Ø 80/125. Pr installar vntuali prolungh ad innsto con gli altri lmnti dlla fumistria occorr oprar com sgu: innstar il tubo concntrico o il gomito concntrico con lato maschio (liscio), nl lato fmmina (con guarnizioni a labbro) dll'lmnto prcdntmnt installato sino a portarlo in battuta, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti corrttamnt. Attnzion: quando si rnd ncssario accorciar il trminal di /o il tubo prolunga concntrico, considrar ch il condotto intrno dv smpr sporgr di 5 mm risptto al condotto strno. Normalmnt il kit orizzontal Ø 80/125 di aspirazion- vin usato ni casi in cui occorr avr stnsioni particolarmnt lungh, il kit Ø 80/125 può ssr installato con l uscita postrior, latral dstra, latral sinistra antrior. Kit vrtical con tgola in alluminio Ø 80/125. Montaggio kit: Installar la flangia concntrica (2) sul foro cntral dlla caldaia intrponndo la guarnizion (1) srrar con l viti prsnti nl kit. Innstar l'adattator (3) con lato maschio (liscio) nl lato fmmina dlla flangia concntrica (2). Installazion dlla finta tgola in alluminio: sostituir all tgol la lastra in alluminio (5), sagomandola in modo da far dfluir l'acqua piovana. Posizionar sulla tgola in alluminio il smiguscio fisso (7) insrir il tubo di aspirazion- (6). Innstar il trminal concntrico Ø 80/125 con lato maschio (6) (liscio), nl lato fmmina dll'adattator (3) (con guarnizioni a labbro) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito il roson (4), in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti ch compongono il kit.

14 Il Kit comprnd: N 1 - Guarnizion (1) N 1 - Flangia fmmina concntrica (2) N 1 - Adattator Ø 60/100 pr Ø 80/125 (3) N 1 - Roson (4) N 1 - Tgola in alluminio (5) N 1 - Tubo concntrico asp./ Ø 80/125 (6) N 1 - Smiguscio fisso (7) N 1 - Smiguscio mobil (8) Giunzion ad innsto di tubi prolungh gomiti concntrici. Pr installar vntuali prolungh ad innsto con gli altri lmnti dlla fumistria, occorr oprar com sgu: Innstar il tubo concntrico o il gomito concntrico con lato maschio (liscio), nl lato fmmina (con guarnizioni a labbro) dll'lmnto prcdntmnt installato sino a portarlo in battuta, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti corrttamnt. Attnzion: quando si rnd ncssario accorciar il trminal di /o il tubo prolunga concntrico, considrar ch il condotto intrno dv smpr sporgr di 5 mm risptto al condotto strno. Qusto particolar trminal consnt lo fumi l aspirazion dll aria ncssaria alla combustion in snso vrtical. N.B.: il kit vrtical Ø 80/125 con tgola in alluminio consnt l'installazion sull trrazz sui ttti con pndnza massima dl 45% (24 ) l'altzza tra il cappllo trminal il smiguscio (374 mm) va smpr rispttata. Il kit vrtical con qusta configurazion può ssr prolungato fino a un massimo di mm rttilini vrticali, comprso il trminal (vdi figura). Qusta configurazion corrispond ad un fattor di rsistnza ugual a 100. In qusto caso è ncssario richidr l apposit prolungh ad innsto. Pr lo vrtical può ssr utilizzato anch il trminal Ø 60/100, da abbinar alla flangia concntrica cod (vnduta a part). L altzza tra il cappllo trminal il smiguscio (374 mm) va smpr rispttata (vdi figura). Il kit vrtical con qusta configurazion può ssr prolungato fino a un massimo di 4700 mm rttilini vrticali, comprso il trminal (vdi figura). Kit sparator Ø 80/80. Il kit sparator Ø 80/80, consnt di sparar i condotti di fumi aspirazion aria scondo lo schma riportato in figura. Dal condotto (A) vngono spulsi i prodotti dlla combustion. Dal condotto (B) vin aspirata l'aria ncssaria pr la combustion. Il condotto di aspirazion (B) può ssr installato indiffrntmnt a dstra o a sinistra risptto al condotto cntral di (A). Entrambi i condotti possono ssr orintati in qualsiasi dirzion. Il Kit comprnd: N 1 - Guarnizion (1) N 1 - Guarnizion tnuta flangia (2) N 1 - Flangia fmmina aspirazion (3) N 1 - Flangia fmmina (4) N 2 - Curva 90 Ø 80 (5) N 1 - Trminal aspirazion Ø 80 (6) N 2 - Rosoni intrni (7) N 1 - Roson strno (8) N 1 - Tubo Ø 80 (9) INSTALLATORE Montaggio kit sparator Ø 80/80. Installar la flangia (4) sul foro cntral dlla caldaia intrponndo la guarnizion (1) srrar con l viti prsnti nl kit. Toglir la flangia piatta prsnt nl foro latral risptto a qullo cntral (a sconda dll signz) sostituirla con la flangia (3) intrponndo la guarnizion (2) già prsnt in caldaia srrar con l viti in dotazion. Innstar l curv (5) con lato maschio (liscio) nl lato fmmina dll flang (3 4). Innstar il trminal di aspirazion (6) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina dlla curva (5) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito i rlativi rosoni intrni d strni. Inn- 13

15 INSTALLATORE star il tubo di (9) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina dlla curva (5) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito il rlativo roson intrno, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti ch compongono il kit. Giunzion ad innsto di tubi prolungh gomiti. Pr installar vntuali prolungh ad innsto con gli altri lmnti dlla fumistria, occorr oprar com sgu: innstar il tubo o il gomito con lato maschio (liscio), nl lato fmmina (con guarnizioni a labbro) dll'lmnto prcdntmnt installato sino a portarlo in battuta, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti corrttamnt. Ingombri di installazion. Nlla figura a lato sono riportat l misur di ingombro minim di installazion dl kit trminal sparator Ø 80/80 in alcun condizioni limit. Prolungh pr kit sparator Ø 80/80. La massima lunghzza rttilina (snza curv) in vrtical, utilizzabil pr i tubi di aspirazion Ø 80 è di 41 mtri di cui 40 in aspirazion 1 in. Qusta lunghzza total corrispond ad un fattor di rsistnza ugual a 100. La lunghzza total utilizzabil, ottnuta sommando l lunghzz di tubi Ø 80 di aspirazion, può raggiungr com massimo i valori riportati nlla tablla sgunt. Nl caso in cui si dbbano usar accssori o componnti misti (smpio passar dal sparator Ø 80/80 ad un tubo concntrico), si può calcolar l'stnsion massima raggiungibil utilizzando un fattor di rsistnza pr ogni componnt, oppur la sua lunghzza quivalnt. La somma di qusti fattori di rsistnza non dv ssr maggior dl valor 100. Prdita di tmpratura ni canali da fumo. Pr vitar problmi di condnsa di fumi nl condotto di Ø 80, dovuti al loro raffrddamnto attravrso la part, è ncssario limitar la lunghzza dl condotto di a soli 5 mtri. S si dbbono coprir distanz supriori è ncssario utilizzar i tubi Ø 80 coibntati (vdi capitolo kit sparator Ø 80/80 coibntato). Massim lunghzz utilizzabili (comprso il trminal di aspirazion grigliato l du curv a 90 ) CONDOTTO NON COIBENTATO CONDOTTO COIBENTATO (mtri) (mtri) (mtri) (mtri) 1 36,0* 6 29,5* 2 34,5* 7 28,0* 3 33,0* 8 26,5* 4 32,0* 9 25,5* 5 30,5* 10 24,0* * Il condotto di aspirazion può ssr aumntato di 11 22,5* 2,5 mtri s si limina la curva in, 2 mtri s si limina la curva in aspirazion, 4,5 mtri liminando ntramb l curv ,5* 14

16 INSTALLATORE N.B.: durant l'installazion di condotti Ø 80 è ncssario installar ogni 3 mtri una fasctta rompitratta con tassllo. Kit sparator Ø 80/80 coibntato. Montaggio kit: Installar la flangia (4) sul foro cntral dlla caldaia intrponndola guarnizion (1) srrar con l viti prsnti nl kit. Toglir la flangia piatta prsnt nl foro latral risptto a qullo cntral (a sconda dll signz) sostituirla con la flangia (3) intrponndo la guarnizion (2) già prsnt in caldaia srrar con l viti in dotazion. Insrir far scorrr il tappo (6) sulla curva (5) dal lato maschio (liscio), quindi innstar la curva (5) con lato maschio (liscio) nl lato fmmina dlla flangia (3). Innstar l curva (10) con lato maschio (liscio) nl lato fmmina dlla flangia (4). Innstar il trminal di aspirazion (7) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina dlla curva (5) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito i rosoni (8) ch assicurranno la corrtta installazion tra tubo muro, quindi fissar il tappo di chiusura (6) sul trminal (7). Innstar il tubo di (9) con lato maschio (liscio), nl lato fmmina dlla curva (10) sino a portarlo in battuta, accrtandosi di avr già insrito il roson (8), ch assicurrà la corrtta installazion tra tubo canna fumaria. Giunzion ad innsto di tubi prolungh gomiti. Pr installar vntuali prolungh ad innsto con gli altri lmnti dlla fumistria, occorr oprar com sgu: innstar il tubo concntrico o il go- Il kit trminal comprnd: N 1 - Guarnizion (1) N 1 - Guarnizion tnuta flangia (2) N 1 - Flangia fmmina aspirazion (3) N 1 - Flangia fmmina (4) N 1 - Curva 90 Ø 80 (5) N 1 - Tappo chiusura tubo (6) N 1 - Trminal aspirazion Ø 80 coibntato (7) N 3 - Rosoni (8) N 1 - Tubo Ø 80 coibntato (9) N 1 - Curva 90 concntrica Ø 80/125 (10) 15

17 INSTALLATORE mito concntrico con lato maschio (liscio), nl lato fmmina (con guarnizioni a labbro) dll'lmnto prcdntmnt installato sino a portarlo in battuta, in qusto modo si ottrrà la tnuta la giunzion dgli lmnti corrttamnt. Coibntazion dl kit trminal sparator. Qualora vi siano problmi di condnsa di fumi ni condotti di o sulla suprfici strna di tubi di aspirazion, la Immrgas fornisc a richista i tubi di aspirazion coibntati. La coibntazion può rndrsi ncssaria sul tubo di, pr ccssiva prdita di tmpratura di fumi nl loro prcorso. La coibntazion può rndrsi ncssaria sul tubo di aspirazion, poiché l'aria ntrant (s molto frdda), può portar la suprfici strna dl tubo a tmpratura infrior al punto di rugiada dll'aria dll'ambint in cui si trova. Nll figur sgunti sono rapprsntat divrs applicazioni di tubi coibntati. I tubi coibntati sono composti da un tubo concntrico Ø 80 intrno Ø 125 strno con intrcapdin di aria frma. Non è tcnicamnt possibil partir con ntrambi i gomiti Ø 80 coibntati poiché gli ingombri non lo consntono. E' invc possibil partir con un gomito coibntato, scglindo tra il condotto di aspirazion o qullo di. Prdita di tmpratura ni canali da fumo coibntati. Pr vitar problmi di condnsa di fumi nl condotto di Ø 80 coibntato, dovuto al raffrddamnto attravrso la part, è ncssario limitar la lunghzza dl condotto di a 12 mtri. Nlla figura sotto è rapprsntato un caso tipico di coibntazion, la condotta di aspirazion brv la condotta di molto lunga (suprior a 5 m). E' coibntato tutto il condotto di aspirazion pr vitar la condnsa dll'aria umida dll'ambint in cui si trova la caldaia a contatto col tubo raffrddato dall'aria ntrant dall'strno. E' coibntato tutto il condotto di, ad cczion dl gomito in uscita dallo sdoppiator, pr ridurr l disprsioni di calor dl condotto, vitando così la formazion di condnsa di fumi. N.B.: durant l'installazion di condotti coibntati è ncssario installar ogni 2 mtri una fasctta rompitratta con tassllo di fumi in canna fumaria/camino. Lo di fumi non dv ssr collgato ad una canna fumaria collttiva ramificata di tipo tradizional. Lo di fumi può ssr collgato ad una canna fumaria collttiva particolar, tipo LAS. L cann fumari dvono ssr sprssamnt progttat sgundo la mtodologia di calcolo i dttami dlla norma UNI 10641, da prsonal tcnico profssionalmnt qualificato. L szioni di camini o cann fumari a cui collgar il tubo di fumi dbbono rispondr ai rquisiti dlla norma UNI 7129:2001 UNI 10641: Intubamnto di camini sistnti. Mdiant apposito sistma pr intubamnto è possibil riutilizzar camini, cann fumari, asol tcnich sistnti, pr lo di prodotti dlla combustion dlla caldaia. Pr l intubamnto dvono ssr impigati condotti dichiarati idoni allo scopo dal costruttor, sgundo l modalità d installazion d utilizzo indicat dal costruttor stsso l prscrizioni dlla norma UNI Cann fumari/camini. Gnralità. Una canna fumaria/camino pr l vacuazion di prodotti dlla combustion dv rispondr ai sgunti rquisiti: - ssr a tnuta di prodotti dlla combustion, imprmabil trmicamnt isolata/o; - ssr ralizzata/o in matriali incombustibili adatti a rsistr nl tmpo all normali sollcitazioni mccanich, al calor d all azion di prodotti dlla combustion dll loro vntuali condns; - avr andamnto vrtical d ssr priva/o di qualsiasi strozzatura; - ssr adguatamnt coibntata/o pr vitar fnomni di condnsa o di raffrddamnto di fumi, in particolar s posta/o all strno dll dificio o in locali non riscaldati; - ssr adguatamnt distanziata/o, mdiant intrcapdin d aria o isolanti opportuni, da zon con prsnza di matriali combustibili o facilmnt infiammabili;

18 - avr al di sotto dll imbocco dl primo canal da fumo una camra di raccolta di matriali solidi d vntuali condns, d'altzza pari ad almno 500 mm, munita di sportllo mtallico di chiusura a tnuta d aria; - avr szion intrna di forma circolar, quadrata o rttangolar, (in qusti du casi gli angoli dvono ssr arrotondati con raggio non infrior a 20 mm). Sono ammss tuttavia anch szioni idraulicamnt quivalnti; - ssr dotata/o alla sommità di un comignolo, rispondnt ai rquisiti più avanti spcificati; nl caso in cui non sia prvisto il comignolo, dvono comunqu ssr rispttat l spcifich prscrizioni dlla norma UNI 10641; - ssr priva/o di mzzi mccanici di aspirazion posti alla sommità dl condotto; - in un camino ch passa all'intrno o addossato a locali abitati non dv sistr alcuna sovraprssion. Comignoli. Dicsi comignolo il dispositivo posto a coronamnto di un camino singolo o di una canna fumaria collttiva. Tal dispositivo facilita la disprsion di prodotti dlla combustion, anch con condizioni atmosfrich avvrs, d impdisc la dposizion di corpi strani. Esso dv soddisfar ai sgunti rquisiti: - avr szion util di uscita non minor dl doppio di qulla dl camino/canna fumaria sul qual è insrito; - ssr conformato in modo da impdir la pntrazion di pioggia o nv nl camino/canna fumaria; - ssr costruito in modo da assicurar smpr lo di prodotti dlla combustion, anch in caso di vnti di ogni dirzion d inclinazion. La quota di sbocco, corrispondnt alla sommità dl camino/canna fumaria, indipndntmnt da vntuali comignoli, dv ssr al di fuori dlla zona di rflusso, al fin di vitar la formazion di controprssioni ch impdiscano il libro nll atmosfra di prodotti dlla combustion. E ncssario quindi adottar l altzz minim indicat nll figur riportat sulla norma UNI 7129, in funzion dlla pndnza di falda. Posizionamnto di trminali di tiraggio. I trminali di tiraggio dvono: - ssr situati sull parti primtrali strn dll dificio; - ssr posizionati (vdi figura) in modo ch l distanz rispttino i valori minimi riportati nlla normativa tcnica vignt; in particolar dv ssr rispttato il paragrafo dlla norma UNI 7129:2001 succssiv modificazioni d intgrazioni. di prodotti dlla combustion di apparcchi a tiraggio forzato ntro spazi chiusi a cilo libro. Ngli spazi a cilo libro chiusi su tutti i lati (pozzi di vntilazion, cavdi, cortili simili), è consntito lo dirtto di prodotti dlla combustion di apparcchi a gas a tiraggio natural o forzato portata trmica oltr 4 fino a 35 kw, purché vngano rispttat l condizioni di cui alla normativa tcnica vignt (UNI 7129:2001 par. 5.7). 1.8 Rimpimnto dll'impianto. Collgata la caldaia, procdr al rimpimnto dll impianto attravrso il rubintto di rimpimnto (vdi figura pag. 19). Il rimpimnto va sguito lntamnt pr dar modo all boll d aria contnut nll acqua di librarsi d uscir attravrso gli sfiati dlla caldaia dll impianto di riscaldamnto. La caldaia ha incorporato una valvola di sfiato automatica situata postriormnt alla camra di combustion stagna. Controllar ch il cappuccio sia allntato. Aprir l valvol di sfiato di radiatori, qust vanno chius quando da ss sc solo acqua. Aprir la valvola di sfiato posta sopra al dispositivo Aqua Clris chiudrla quando sc acqua. Il rubintto di rimpimnto va chiuso quando la lanctta dl manomtro di caldaia indica circa 1,2 bar. N.B.: durant qust oprazioni mttr in funzion la pompa di circolazion ad intrvalli, agndo sull intrruttor gnral posto sul cruscotto. Sfiatar la pompa di circolazion svitando il tappo antrior mantnndo il motor in funzion. Riavvitar il tappo dopo l oprazion. 1.9 Mssa in srvizio dll'impianto gas. Pr la mssa in srvizio dll impianto occorr: - aprir finstr port; - vitar la prsnza di scintill fiamm libr; - procdr allo spurgo dll aria contnuta nll tubazioni; - controllar la tnuta dll impianto di adduzion gas con rubintto di intrcttazion posto in caldaia chiuso, vrificar ch pr la durata di 10 minuti il contator non sgni nssun passaggio di gas. INSTALLATORE 17

19 INSTALLATORE 1.10 Mssa in srvizio dlla caldaia (accnsion). Ai fini dl rilascio dlla Dichiarazion di Conformità prvisto dalla Lgg 05/03/90 n. 46 occorrono i sgunti admpimnti pr la mssa in srvizio dlla caldaia: - vrificar la tnuta dl circuito di adduzion dl gas con valvola di intrcttazion chiusa succssivamnt aprta valvola gas disattivata (chiusa); durant 10 minuti il contator non dv indicar alcun passaggio di gas; - vrificar la corrispondnza dl gas utilizzato con qullo pr il qual la caldaia è prdisposta; - accndr la caldaia vrificar la corrtta accnsion; - vrificar ch la portata dl gas l rlativ prssioni siano conformi a qull indicat sul librtto (vdi pag. 28); - vrificar l intrvnto dl dispositivo di sicurzza in caso di mancanza di gas d il rlativo tmpo di intrvnto; - vrificar l intrvnto dll intrruttor gnral po- sto a mont dlla caldaia in caldaia; - vrificar ch il trminal concntrico di aspirazion/ (s prsnt), non sia ostruito. S anch soltanto uno di qusti controlli dovss risultar ngativo, la caldaia non dv ssr mssa in srvizio. La vrifica inizial dlla caldaia dv ssr ffttuata da un tcnico abilitato, (il srvizio Assistnza Tcnica Autorizzato Immrgas è qualificato pr ffttuarla gratuitamnt). La garanzia dlla caldaia dcorr dalla data dlla vrifica stssa. Il crtificato di vrifica garanzia vin rilasciato all utnt Pompa di circolazion. L caldai sri Eolo Suprior vngono fornit con circolator incorporato con rgolator lttrico di vlocità a tr posizioni. Con il circolator sulla prima vlocità la caldaia non funziona corrttamnt. Pr un ottimal funzionamnto dlla caldaia è consigliabil sui nuovi impianti (monotubo modul) utilizzar la pompa di circolazion sulla massima vlocità. Il circolator è già munito di condnsator. Prvalnza disponibil all'impianto. Prvalnza m H 2 O C B A A = Prvalnza disponibil all impianto sulla massima vlocità con by pass scluso (vit di rgolazion tutta avvitata) B = Prvalnza disponibil all impianto sulla massima vlocità (vit avvitata di 4,5 giri risptto alla vit di rgolazion tutta svitata) C = Prvalnza disponibil all impianto sulla massima vlocità con by-pass aprto (vit di rgolazion tutta svitata) Portata Litri/h 18 Evntual sbloccaggio dlla pompa. S dopo un lungo priodo di inattività il circolator foss bloccato è ncssario svitar il tappo antrior far girar con un cacciavit l albro motor. Effttuar l oprazion con strma cautla pr non dannggiar lo stsso Kit disponibili a richista. Kit rubintti intrcttazion impianto (a richista). La caldaia è prdisposta pr l installazion di rubintti di intrcttazion impianto da insrir sui tubi di mandata ritorno dl gruppo di allacciamnto. Tal kit risulta molto util all atto dlla manutnzion prché prmtt di svuotar solo la caldaia snza dovr svuotar anch l intro impianto. Kit impianti a zona (a richista). Nl caso in cui si voglia dividr l impianto di riscaldamnto in più zon (massimo tr) pr assrvirl sparatamnt con rgolazioni indipndnti pr mantnr lvata la portata d acqua pr ogni zona, Immrgas fornisc a richista il kit impianti a zona. Kit dosator polifosfati (a richista). Il dosator di polifosfati impdisc la formazion di incrostazioni calcar, mantnndo nl tmpo l originali condizioni di scambio trmico produzion di acqua calda sanitaria. La caldaia è prdisposta pr l'applicazion dl kit dosator di polifosfati. I Kit di cui sopra vngono forniti complti corrdati di foglio istruzioni pr il loro montaggio utilizzo.

20 1.13 Componnti caldai Eolo Suprior. INSTALLATORE Lgnda: 1 - Pozztti di prlivo (aria A) - (fumi F) 2 - Prssostato sicurzza vntilator 3 - Vntilator spulsion fumi 4 - Vaso d spansion 5 - Sonda NTC rgolazion A.C.S. 6 - Valvola gas 7 - Rubintto di svuotamnto impianto 8 - Rubintto di rimpimnto impianto 9 - Valvola sfogo aria 10 - Aqua Clris 11 - Camra stagna 12 - Sonda NTC limit rg. riscaldamnto 13 - Trmostato sicurzza sovratmpratura 14 - Rsistnza Aqua Clris (PCT) 15 - Camra di combustion 16 - Circolator 18 - Scambiator a piastr 19 - Valvola di sicurzza 3 bar 17 - Prssostato assoluto 20 - Valvola tr vi idraulica 21 - By pass rgolabil 22 - Prsa prssion sgnal positivo 23 - Prsa prssion sgnal ngativo 24 - Cappa fumi 25 - Scambiator primario 26 - Candltt di accnsion / rilvazion 27 - Bruciator 19

21 INSTALLATORE 2 ISTRUZIONI DI USO E MANUTENZIONE 2.1 Vrifica inizial gratuita. Al trmin di tutt l oprazioni di installazion (comprso il rimpimnto dll impianto) è ncssario ntro non oltr 30 giorni, chiamar un tcnico abilitato (ad smpio il Srvizio Assistnza Tcnica Immrgas). Il Srvizio Assistnza Immrgas ffttua l oprazioni di vrifica inizial dlla caldaia gratuitamnt, vidnziando nl contmpo agli utnti l istruzioni pr l uso dlla caldaia. N.B.: la vrifica inizial, da part di un tcnico abilitato, è indispnsabil pr l fficacia dlla garanzia; tal vrifica assicura il mantnimnto di vantaggi propri dll caldai Immrgas: affidabilità, fficinza risparmio. 2.2 Pulizia manutnzion. Attnzion: è fatto obbligo all utnt di far sguir almno una manutnzion annual dll impianto trmico d almno una vrifica binnal dlla combustion ( prova fumi ) scondo quanto riportato nl librtto d impianto (art. 11 D.P.R. 412/93, com modificato dal D.P.R. 551/99). Qusto prmtt di mantnr inaltrat nl tmpo l carattristich di sicurzza, rndimnto funzionamnto ch contraddistinguono la caldaia. Suggriamo di stipular contratti annuali di pulizia manutnzion con il Vostro tcnico di zona. 2.3 Avvrtnz gnrali. Non sporr la caldaia pnsil a vapori dirtti provninti dai piani di cottura. Vitar l uso dlla caldaia ai bambini d agli insprti. Non toccar il trminal di vacuazion fumi (s prsnt) pr l lvat tmpratur raggiungibili; Ai fini dlla sicurzza vrificar ch il trminal concntrico di aspirazion-aria/-fumi (s prsnt), non sia ostruito nppur provvisoriamnt. Allorchè si dcida la disattivazion tmporana dlla caldaia si dovrà: a) procdr allo svuotamnto dll impianto idrico, ov non è prvisto l impigo di antiglo; b) procdr all intrcttazion dll alimntazioni lttrica, idrica dl gas. Nl caso di lavori o manutnzioni di struttur post nll vicinanz di condotti o ni dispositivi di di fumi loro accssori, spgnr l apparcchio a lavori ultimati farn vrificar l fficinza di condotti o di dispositivi da prsonal profssionalmnt qualificato. Non ffttuar pulizi dll apparcchio o dll su parti con sostanz facilmnt infiammabili. Non lasciar contnitori sostanz infiammabili nl local dov è installato l apparcchio. Attnzion: l uso di un qualsiasi componnt ch utilizza nrgia lttrica comporta l ossrvanza di alcun rgol fondamntali quali: - non toccar l apparcchio con parti dl corpo bagnat o umid; non toccar nppur a pidi nudi; - non tirar i cavi lttrici, non lasciar sposto l apparcchio ad agnti atmosfrici (pioggia, sol, cc.); - il cavo di alimntazion dll apparcchio non dv ssr sostituito dall utnt; - in caso di dannggiamnto dl cavo, spgnr l apparcchio rivolgrsi sclusivamnt a prsonal profssionalmnt qualificato pr la sostituzion dllo stsso; - allorchè si dcida di non utilizzar l apparcchio pr un crto priodo, è opportuno disinsrir l intrruttor lttrico di alimntazion. 2.4 Eolo Suprior - Pannllo comandi. Lgnda: 1 - Sgnalator funzionamnto riscaldamnto 2 - Slttor tmpratura riscaldamnto 3 - Slttor tmpratura acqua calda sanitaria 4 - Sgnalator funzionamnto sanitario 5 - Intrruttor 0-Sanitario/Comando Rmoto-Sanitario Riscaldamnto 6 - Manomtro caldaia 7 - Rst 8 - Display visualizzator tmpratura diagnostica 9 - Sgnalator funzionamnto bruciator 20

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

MODULO 01 TERMODINAMICA

MODULO 01 TERMODINAMICA Programmazion di Impianti Trmici Class V TS A.S. 2011-2012 Insgnant: ing. Cardamon Antonio MODULO 01 TERMODINAMICA Prsntazion: con il modulo in oggtto, l allivo è nll condizioni di svolgr calcoli rlativi

Dettagli

Climatizzazione. Dati tecnici. Selettore di diramazione EEDIT15-200_1 BPMKS967A

Climatizzazione. Dati tecnici. Selettore di diramazione EEDIT15-200_1 BPMKS967A Climatizzazion Dati tcnici Slttor di diramazion EEDIT15-200_1 BPMKS967A INDICE BPMKS967A 1 Carattristich...................................................... 2 2 Spcifich...........................................................

Dettagli

CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 1 CATALOGO CASSONETTO A SCOMPARSA PER AVVOLGIBILI

CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 1 CATALOGO CASSONETTO A SCOMPARSA PER AVVOLGIBILI CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 1 CATALOGO CASSONETTO A SCOMPARSA PER AVVOLGIBILI CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 2 VANTAGGI DEL CASSONETTO PERCHÈ PREFERIRE IL CTS Facilità di impigo rapidità

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

ALLEGATO 2 LA TORRETTA SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA

ALLEGATO 2 LA TORRETTA SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA ALLEGATO 2 LA TORRETTA SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA Dscrizion dll dificio L immobil è situato nl Parco di Monza, insrito ni giardini rali, ara vrd ch ospita ssnz particolari pr l quali è risrvata particolar

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

MODELPAK MD 400. [Persiana interamente metallica]

MODELPAK MD 400. [Persiana interamente metallica] MODELPAK MD 400 [Prsiana intramnt mtallica] MODELPAK MD 400 Lamll disponibili in 1000 tonalità PRESTAZIONI Protzion Protzion solar Protzion contro l intmpri Protzion dagli intrusi Isolamnto acustico Comfort

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

ALLEGATO 2 CASCINA DEL SOLE SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA

ALLEGATO 2 CASCINA DEL SOLE SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA ALLEGATO 2 CASCINA DEL SOLE SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA Dscrizion dll dificio dll ar di prtinnza Il complsso è costituito da un dificio adibito a bar al piano trra ad abitazion al piano 1^ com indicato

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE 100% VERGINE

UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE 100% VERGINE rsin 103 UNI EN 1555 - PE 80 Ø75x6,8 S5 SDR 11 - M.O.P. 5 bar - POLIETILENE % VERGINE Dalmin rsin UNI EN 12666 U Ø2 S16 PE SN 2 Dalminrs PEbd DN 40 PN 6 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE % VERGINE 103 UNI

Dettagli

Nastri modulari per trasporto

Nastri modulari per trasporto Data la vastità dlla gamma dlla lina di tappti REGINA la continua voluzion tcnologica di matriali ch carattrizza qusto sttor, riassumiamo i prodotti standard. Richidt catalogo spcifico al nostro prsonal

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

Decoder per locomotive MX61 model 2000 e MX62

Decoder per locomotive MX61 model 2000 e MX62 ZIMO Manual istruzioni dl Dcodr pr locomotiv MX61 modl 2000 MX62 pr il formato di dati NMRA-DCC nll vrsioni MX61R (con connttor mdio) MX61F (connttor piccolo) MX62W (con 7 cavtti snza connttor) MX62R (

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Ossigeno disciolto. Strumenti per la misura dell ossigeno disciolto, l indice di saturazione e la temperatura. OD-1

Ossigeno disciolto. Strumenti per la misura dell ossigeno disciolto, l indice di saturazione e la temperatura. OD-1 Ossigno disciolto Strumnti pr la misura dll ossigno disciolto, l indic di saturazion la tmpratura. OD-1 OD-2 HD 2109.1 HD 2109.2 MISURATORI DI OSSIGENO DISCIOLTO TEMPERATURA HD2109.1 E HD2109.2 L HD2109.1

Dettagli

Compact-1401. Compact-1401. Listino prezzi F6 Marzo 2013 MICRON

Compact-1401. Compact-1401. Listino prezzi F6 Marzo 2013 MICRON Listino przzi F6 Marzo 013 UNI EN 1401 act-1401 UNI EN 1401 Carbonato di calcio,5 MICRON Tubi di PVC-U pr condott fognari civili d industriali costruiti scondo UNI EN 1401 GRESINTEX DALMINE RESINE Tubi

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITÀ

PIANO DELLE ATTIVITÀ Dscrizion Lavori Rischi idntificati Misur di sicurzza Mzzi di protzion Comptnza Dlimitazion ara di cantir Progttazion viabilità intrna al cantir Trasporto di prsonal attrzzatur Disfacimnto pavimntazion

Dettagli

8. INSTALLAZIONE/GUIDA AL COLLEGAMENTO DEI FILI Prima di cominciare

8. INSTALLAZIONE/GUIDA AL COLLEGAMENTO DEI FILI Prima di cominciare 8. INSTALLAZIONE/GUIDA AL COLLEGAMENTO DEI FILI Prima i cominciar 1. Qust unità è stata isgnata sclusivamnt pr automobili con un alimntazion a 12 V, massa ngativa. 2. Lggt qust istruzioni attntamnt. 3.

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI Gnralità INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI Una acchina lttrica rotant è un convrtitor di nrgia ccanica in lttrica (gnrator) o, vicvrsa, di nrgia lttrica in ccanica (otor). Il fnono

Dettagli

Riuscire a conservare l esistente con un restauro a regola d arte,

Riuscire a conservare l esistente con un restauro a regola d arte, san giovanni lupatoto - vrona Fra passato innovazion Riuscir a consrvar l sistnt con un rstauro a rgola d art, unndo sttica modrn tcnologi costruttiv pr il risparmio nrgtico, è la sfida affrontata dai

Dettagli

SUPERFICIE CONVENZIONALE VENDIBILE

SUPERFICIE CONVENZIONALE VENDIBILE CATASTO (*) Utilizza suprfici catastal (si COMPRAVENDITA DI IMMOBILI RESIDENZIALI UNIFAMILIARI NORMA UNI 10750 (**) Utilizza suprfici convnzional vndibil (si MERCATO DI MODENA (***) (si R/2 A/7 Abitazioni

Dettagli

GUIDA ALLA REDAZIONE DEL

GUIDA ALLA REDAZIONE DEL Associazion Grn Building Council Italia Vrsion 2013.01.30 L informazioni riguardo all Associazion Grn Building Council Italia, nl sguito indicata anch com GBC-ITALIA, sono rpribili sul sito intrnt www.gbcitalia.org.

Dettagli

EOLO Mini. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili istantanee a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato

EOLO Mini. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili istantanee a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato EOLO Mini Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas di

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

EOLO 21 Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili istantanee a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato

EOLO 21 Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili istantanee a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato EOLO 21 Maior @ Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas

Dettagli

Listino prezzi PE 10 Gennaio 2008. Dalmineres PEbd DN 40 PN 10 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE 100% VERGINE. Tubi di polietilene

Listino prezzi PE 10 Gennaio 2008. Dalmineres PEbd DN 40 PN 10 PER ACQUA POTABILE - POLIETILENE 100% VERGINE. Tubi di polietilene Listino przzi PE 10 Gnnaio 8 Dalmin rsin GAS 103 UNI ISO 4437 - modif. D.M. 11/99 PE 80 Ø75 S5 M.O.P. 5 bar - UNI EN 1555 - POLIETILENE 100% VERGINE Dalmin rsin 103 UNI EN 121 - Ø90x8,2 PN 12,5 SDR 11

Dettagli

Regolamento per il controllo della pubblicità

Regolamento per il controllo della pubblicità Rgolamnto pr il controllo dlla Rgolamnto pr il controllo dlla pu bbliciià. Introduzion: Qusto Rgolamnto vin applicato pr il controllo dlla pubbliciti su: Indumnti d quipaggiamnto di ginnasti, giudici diuignti;

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

CATALOGO&LISTINO CALDAIE

CATALOGO&LISTINO CALDAIE Ariston fa part di MTS Group, un'azinda intrnazional ladr nlla produzion commrcializzazion di una gamma complta di sistmi srvizi pr il riscaldamnto dll'acqua dll'ambint. Mrloni TrmoSanitari SpA Vial Aristid

Dettagli

Caldaie pensili istantanee per esterni da incasso a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato oppure a camera aperta (tipo B) e tiraggio forzato

Caldaie pensili istantanee per esterni da incasso a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato oppure a camera aperta (tipo B) e tiraggio forzato EXTRA Intra 20 Caldai pnsili istantan pr strni da incasso a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato oppur a camra aprta (tipo B) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico

Dettagli

Libretto istruzioni ed avvertenze. EXTRA Intra 24 kw. Installatore Utente Tecnico

Libretto istruzioni ed avvertenze. EXTRA Intra 24 kw. Installatore Utente Tecnico EXTRA Intra 24 kw Caldai pnsili istantan pr strni da incasso a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un Skycntr www.skycntr.it L IMPIANO SA IN FIBRA OICA Lo sviluppo inarrstabil dlla Fibra Ottica La soluzion oggi più avanzata pr ralizzar un impianto sat condominial è qulla ch utilizza la fibra ottica. I

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

Lrk - Lrk Nt. Lrk - Lrk nt: LA SOLUZIOnE In COnDEnSAZIOnE PEr LE GrOSSE POtEnZE

Lrk - Lrk Nt. Lrk - Lrk nt: LA SOLUZIOnE In COnDEnSAZIOnE PEr LE GrOSSE POtEnZE Lrk - Lrk nt: LA SOLUZIOnE In COnEnSAZIOnE PEr LE GrOSSE POtEnZE Marilla Progttista Lrk - Lrk Nt Caldaia in acciaio con in acciaio inox 316 Ti, lato a tr giri di fuo, tpratura costant, da quipaggiar di

Dettagli

SCUDERIE MIRABELLO SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA

SCUDERIE MIRABELLO SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA SCUDERIE MIRABELLO SCHEDA TECNICO/MANUTENTIVA Dscrizion Il complsso si trova nl cuor dl parco d è accssibil dall ingrsso di Porta Vdano. Si trova immrso nl vrd dl Parco d è mta prvalntmnt dgli appassionati

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

ZEUS Mini. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili con accumulo a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato

ZEUS Mini. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili con accumulo a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato ZEUS Mini Caldai pnsili con accumulo a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

EOLO 21 Maior Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

EOLO 21 Maior Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico EOLO 21 Maior S @ Caldai pnsili pr solo riscaldamnto a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto

Dettagli

ZEUS 24 Maior Caldaie pensili con accumulo a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato Libretto istruzioni ed avvertenze Installatore Utente Tecnico

ZEUS 24 Maior Caldaie pensili con accumulo a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato Libretto istruzioni ed avvertenze Installatore Utente Tecnico ZEUS 24 Maior Caldai pnsili con accumulo a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE FINITURE DEGLI APPARTAMENTI SITI NELL EDIFICIO DI VIA RESNATI N. 4 IN MILANO.

DESCRIZIONE DELLE FINITURE DEGLI APPARTAMENTI SITI NELL EDIFICIO DI VIA RESNATI N. 4 IN MILANO. DESCRIZIONE DELLE FINITURE DEGLI APPARTAMENTI SITI NELL EDIFICIO DI VIA RESNATI N. 4 IN MILANO. STRUTTURA Fondazioni, muratur primtrali contro trra, scal, pilastri travi in cmnto armato; soltt dgli appartamnti

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

(ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. 81/08) Fondazione Don Mozzatti D Aprili. direzione@donmozzatti.it. Dott.

(ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. 81/08) Fondazione Don Mozzatti D Aprili. direzione@donmozzatti.it. Dott. VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA FORNITURA PER 36 MESI DI DERRATE ALIMENTARI D.U.V.R.I. PRELIMINARE PER PROCEDURA DI AFFIDAMENTO (ai snsi dll art. 26, comma

Dettagli

Coordinamento tra le protezioni della rete MT del Distributore e la protezione generale. degli Utenti MT.

Coordinamento tra le protezioni della rete MT del Distributore e la protezione generale. degli Utenti MT. Coordinamnto tra l protzioni dlla rt MT dl Distributor la protzion gnral 1. PREMESSA. dgli Utnti MT. ll rti di distribuzion a mdia tnsion (MT), l unico organo di manovra automatico è l intrruttor di lina

Dettagli

ESERCIZI SULLA CONVEZIONE

ESERCIZI SULLA CONVEZIONE Giorgia Mrli matr. 97 Lzion dl 4//0 ora 0:0-:0 ESECIZI SULLA CONVEZIONE Esrcizio n Considriamo un tubo d acciaio analizziamo lo scambio trmico complto, ossia qullo ch avvin sia all intrno sia all strno

Dettagli

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario Moduli -larning ABB Istruzioni pr la frqunza ai corsi Il prsnt documnto ha lo scopo di dscrivr l principali carattristich di corsi -larning: com rgistrarsi d accdr al sistma, iscrivrsi ad un corso, frquntarlo

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Gruppo manometrico digitale con vacuometro, Data Logger e bilancia

Gruppo manometrico digitale con vacuometro, Data Logger e bilancia Gruppo manomtrico digital con vacuomtro, Data Loggr bilancia Manual d uso SOMMARIO Norm di sicurzza...3 1. Introduzion al gruppo manomtrico digital FOX-EVO...4 1.1 Spcifich tcnich dllo strumnto... 4 1.2

Dettagli

Istituti Tecnici Industriali. Le curvature dei percorsi scolastici verso. Robotica/Meccatronica avanzata

Istituti Tecnici Industriali. Le curvature dei percorsi scolastici verso. Robotica/Meccatronica avanzata Istituti Tcnici Industriali L curvatur di prcorsi scolastici vrso Robotica/Mccatronica avanzata MACRO-COMPETENZE IN USCITA VERSO LA ROBOTICA/MECCATRONICA AVANZATA Quattro Macro-Comptnz Spcialistich: 1.

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

EOLO 21 Iono Maior EOLO 21 Pilota Maior

EOLO 21 Iono Maior EOLO 21 Pilota Maior EOLO 21 Iono Maior EOLO 21 Pilota Maior Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato Librtto istruzioni Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto

Dettagli

Trasmettitore di pressione a livello

Trasmettitore di pressione a livello FPT 85 Trasmttitor di prssion a livllo La socità svizzra Trafag AG è un produttor ladr a livllo intrnazional di snsori dispositivi di controllo pr la misura dlla prssion dlla tmpratura. Il trasmttitor

Dettagli

NUOVA SIRIO 25 CS. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

NUOVA SIRIO 25 CS. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico NUOVA SIRIO 25 CS Caldai a basamnto con accumulo a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

EOLO 24 Iono Maior. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili istantanee a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato

EOLO 24 Iono Maior. Libretto istruzioni. Installatore Utente Tecnico. Caldaie pensili istantanee a camera stagna (tipo C) e tiraggio forzato EOLO 24 Iono Maior Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato Librtto istruzioni Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas di alta

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

DATI DI COPERTINA E PREMESSA DEL PROGETTO

DATI DI COPERTINA E PREMESSA DEL PROGETTO DATI DI COPERTINA E PREMESSA DEL PROGETTO Critri di sicurzza nlla zioni vtrari Safty critria for glazing tions ORGANO COMPETENTE Vtro CO-AUTORE SOMMARIO La norma si ai vtri pr dilizia d a qualsiasi altro

Dettagli

EOLO 21 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

EOLO 21 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico EOLO 21 Suprior Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE IN PREVENZIONE INCENDI FINALIZZATO ALL ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO

CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE IN PREVENZIONE INCENDI FINALIZZATO ALL ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO PROGRAMMA CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE IN PREVENZIONE INCENDI FINALIZZATO ALL ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO (in bas al D.M. Agosto 011, art. succssiv modifich)

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Srvizi di informatica Procsso Sviluppo gstion di prodotti srvizi informatici Squnza di procsso Gstion

Dettagli

SOLUZIONI AD INVERTER

SOLUZIONI AD INVERTER SOLUZIONI AD INVERTER Indic Kw 1,1 1,5 2,2 3 4 5,5 7,5 11 15 18,5 Pag. 6 Pag. 7 Pag. 8 Pag. 7/24 Pag. 9/24 Pag. 12 Kw 1,1 1,5 2,2 3 4 5,5 7,5 11 15 18,5 Pag. 14 Kw 1,1 1,5 2,2 3 4 5,5 7,5 11 15 18,5 Pag.

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

I CAMBIAMENTI DI STATO

I CAMBIAMENTI DI STATO I CAMBIAMENTI DI STATO Il passaggio a uno stato in cui l molcol hanno maggior librtà di movimnto richid nrgia prché occorr vincr l forz attrattiv ch tngono vicin l molcol Ni passaggi ad uno stato in cui

Dettagli

ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI LODI

ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI LODI PROGRAMMA CORSO BASE 10 ORE ORDINE ARCHITETTI PPC Moduli h OBIETTIVI DIRETTIVE LEGISLAZIONE E REGOLE TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI A 6 FISICA E CHIMICA DELL'INCENDIO B 10 TECNOLOGIA DEI MATERIALI E DELLE

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

e n. inquinante 2 Frantoio 20.000 3 10 0,70 F.T.

e n. inquinante 2 Frantoio 20.000 3 10 0,70 F.T. QUADRO RIASSUNTIVO DELLE EMISSIONI CONVOGLIATE IN ATMOSFERA (cfr. A.I.A. n. 367/2014) Ei Tipo di Concntrazion Portata Durata Emiss. Camino Provninza n. inquinant rif. Nm 3 /h h / g m 1 Trasporto carbon

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli