COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana"

Transcript

1 COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) D etermnazone del Respons able dell' are a frnanzara Atto N. 09 del ls OGGETTO: Determnazone delf mporto della cassa vncolata alla data del 3lll2l20l4 a sens del punto 10.6 del prncpo contable applcato della competenzaftnanzara potenzata dell'ai o 412 del D.lgs.1l8l20l1, corretto ed ntesrato dal D.lgs L'anno Duemlaqundc, nella Resdenza muncpale, l gorno, qll-qgg l sottoscrtto dott. Vto Montana del mese d }darzo RESPONSABILE DELL'AREA FINANZIARIA Vsto l D.lgs ; Vsto lo Statuto comunale; Vsto l'art.3 del D.lgs n.29, come sosttuto dal D.lgs ; Vsto I'art. 184, comma 9, del D.lgs ; Vsto l Regolamento comunale d contabltà; Vsta la legge n. l2j, come modfcata dal D.lgs ; Dato atto che questo Comune non è prowsto d personale con qualfca drgenzale; Consderato che I'ar1. 109, comma 2, deld.lgs.n , dspone che per tal ent le funzon d cu all'art. 107, comm I e 2, del medesmo decreto sono svolte da responsabl degl Uffc o de servz; Vsta la delberazone d G.M. n. 65 del , esecutva a sens d legge, con la quale sono mpartte drettve crca I'eserczo delle funzon drgenzal; Vsta la Delberazone della Commssone Straordnara con le funzon della Gunta Muncpale N. 56 del 15 marzo 2001 con la quale è stato approvato l nuovo Pano Organrzzatvo Generale allegato al Regolamento degl uflc e de servz, approvato con delberazone della Gunta Muncpale n. 171 del ; Vsta la Determnazone della Commssone Straordnara con le funzon del Sndaco n. 05 del 15 marzo 2007 con la quale vengono attrbute le funzon gestonal relatve alle poszon organtzzatve; Vsta la Determnazone del Sndaco n. 3 del con la quale vengono confermate le funzon ge stonal relatve al le po szo n or ganzzatve ; Premesso che, a sens dell'art. 195 del Tuel, nel testo modfcato dal n.tgs.23 gugno 2011, n. 118, corretto ed ntegrato dal D.Lgs. 10 agosto 2014,n. 126, a decorrere dal 1' gennao 2015: " 1. Gl ent local, ad eccezone degl ent n stato d dssesto fnanzaro sno all'emanazone del decreto d cu all'art. 261, comma 3, possono dsporre l'utllzzo, n termn d cassa, delle entrate vncolate d cu all'arl. 180, comma 3, lettera d) per l fnanzamento d spese coffent, anche se provenent dall'assunzone d mutu con sttut dvers dalla Cassa depost e prestt, per un mporto non superore all'antcpazone d tesorera dsponble a sens dell'art. 222.I movment d utlzzo e d rentegro delle somme vncolate d cu all'art. 180, comma 3, sono oggetto d regstrazone contable secondo le modaltà ndcate nel prncpo applcato della contabltà ftnanzara". Determnazone del Responsable dell'area fnanzara

2 2. L'utlzzo d entrate vncolate presuppone I'adozone della delberazone della gunta relatva all'antcpazone d tesorera d cu all'art. 222, comma 1, e vene delberato n termn general all'nzo d cascun eserczo ed è attvato dall'ente con I'emssone d appost ordnatv d ncasso d regolazone contable. 3. Il rcorso all'utthzzo delle entrate vncolate, secondo le modaltàd cu a comm I e2, vncola una quota corrspondente dell'antcpazone d tesorera. Con prm ntrot non soggett a vncolo d destnazone vene rcosttuta la consstenza delle somme vncolate che sono state utllzzate per l pagamento d spese corrent. La rcosttuzone de vncol e' perfezonata con I'emssone d appost ordnatv d ncasso e pagamento d regolazone contable." Premesso che l punto 10 del prncpo contable applcato della contabltà flnanzara dell'allegato 412 del D.Lgs , corretto ed ntegrato dal D.Lgs , dscplna la modaltà d contablzzazone dell'utlzzo degl ncass vncolat degl ent local; Consderato, n partcolare, che l punto 10.2 del suddetto prncpo dspone: "Nel corso della gestone, n consderazone della natura lbera o vncolata degl ncass e pagament. ndcata a cura dell'ente, ne ttol d ncasso e d pagamento a sens degl artcol 180, comma 3. lettera d), e 185, comma 2, lettera ), del TUEL, l tesorere dstngue la lqudtà dell'ente n parte lbera e pafte vncolata" e ancora "In caso d crs d nsuffcenzade fond lber, nel rspetto de lmt prevst dall'art. 195 del Tuel l tesorere prowede automatcamente all'utlrzzo delle rsorse vncolate per l pagamento d spese corrent dsposte dall'ente"; Dato atto conseguentemente che ttol d ncasso emess dall'ente devono contenere, a sens dell'ar1. 180, comma 3, lettera d) del Tuel, gl eventual vncol d destnazone delle entrate dervant da legge, da trasferment e da prestt, così come ttol d pagamento devono contenere, a sens dell'art. 185, comma2,lettera ) del Tuel, l rspetto degl eventual vncol d destnazone stablt per legge o relatv a trasferment o a prestt: Consderato, altresì, che l sopra rchamato punto 10.2, n applcazone del novellato prmo comm4 ultmo perodo, dell'arl. 195 del Tuel, defnsce la procedura d regstrazone dell'uttrzzo d ncass vncolat per esgenze corrent nonche quella d rentegro delle rsorse vncolate precsando che, l'avvenuta utrhzzazone d ncass vncolat per l pagamento d spese corrent da parte del tesorere, obblga I'ente alla regolarzzazone de movment medante regstrazone n contabltà. emettendo a fronte dell'avvenuta utllzzazone, con perodctà almeno mensle, un ordne d pagamento sul captolo d spesa "Utllzzo ncass vncolat a sens dell'ar Tuel" tra le "Altre uscte per partte d gro" (U ), ed una corrspondente reversale d ncasso da regstrare n entrata al blanco dell'ente, sul conto "Destnazone ncass vncolat a spese corrent a sens dell'ar Tuel", tra le "Altre entrate per partte d gro" (E ), ed emettendo a fronte dell'awenuto rentegro, con la medesma perodctà relatva alla regolarrzzazone dell'utlzzo, un ordne d pagamento sul captolo d spesa "Destnazone ncass lber al rentegro ncass vncolat a sens dell'ar del Tuel", tra le "Altre uscte per partte d gro" (U ), ed una corrspondente reversale d ncasso n entrata al blanco dell'ente, sul conto "Rentegro ncass vncolat a sens dell'ar Tuel", tra le "Altre entrate per partte d gro" (E ); Dato atto che l nuovo prncpo contable, dando evdenza contable a movment d utlzzo e dr rentegro de fond vncolat ttrhzzatt. per far fronte a momentanee crs d lqudtà della cassa lbera anche a hn della verfca e del controllo sul rspetto de lmt d legge, presuppone la corretta determnazone della parte lbera e della parte vncolata della lqudtà dell'ente, nonché dell'allneamento tra l c.d. fondo contable o d drtto (rsultante dalle scrtture dell'ente) ed l c.d. fondo d cassa o d 1àtto (rsultante dalle scrtture della banca); Vsto, altresì, l punto 10.6 del prncpo contable applcato della contabltà fnanzara, secondo cu la rconclazone tra l fondo contable e l fondo d cassa, nelle component lbera e vncolata, deve essere effettuato dopo I'approvazone del rendconto della gestone 2014, medante comuncazone al tesorere dell' "mporto defntvo delle rscosson vncolate rsultant dal consuntvo" emettendo a tal fne ttol necessar "per vncolare (attngendo alle rsorse lbere) o e pagamento F #: L I T _q T: Tr _ìù, _& fre _v, _Itr Tol m IT,

3 berare le rsorse **[*'"T"J::,1,'=ì"I;:J':: ltrjh, ;a'!3;11"11?,t"a comunc azone,tenendo conto cassavncoru,uuìh:.rl.:#,ff prncpo contabl :',.,!"*;Tf",,H.. j.",t,,,,lmtl..,;hlt:1.:ff ll;,nunu,o;,;ì';;r:tr::"ff al tesorere comunale ur"à"r" u*., "T1,?1H:r*:;I:,rmvn,;,;n;,"r::,ftT,.,1: o.r;;r"#;" gestre e al.erenà de resdu; Ft,,T:::T.';H,111l*':1" Jàrlu.u,u vncorata,ì-_";" JJffìff; cu ar punto a que,o..,r,,"'lì:::.[:f'd;#l!,*:;:]l;xla*:";[#,,ffx;,ff"[:11"j; 10 6, è resdu tecnc al 31 dcemb;.-2;ìlr data ";..rar J,J àrr.orrl-#r.,;"",o. alla medesma f;:ut l:hl'{;, rf,1:l[l Tn':;,;,; dervant da mpegn assunt n attuazone $:ff,r'3l,t:.xx1'," cassa vncolaa rsultan,.,1,"*"."-ala data der 31/12/2o14che ammonta a 3;J[.l:,;T#,.:::.',,\l{o:T:,TfI:,l, resdu attv e passv dervant da prestt, Trasfermento Resdu attv zt.zgo,o ,00 e to.zls"oo Trasfermento òàriprò Totale TraGrmen Alenazon V*g{" r.uoft Totale Resdrr attv (A tneraro tr.jst"o e so.ooooo Trasferment Contrbuto RìNsosr lfff;ff,, alle abtazonll/98 124"62 e so.l+s.95 frasfermento R. PAES "panìro.r" a Sostenble, TmsÈdm ,00 to.z7z,oo e. z:.+ss":8 Totale Traìferment e. +t.+os.oq Totale ResdìGassv (B g_ ,

4 Consderato che n base all'orentamento espresso dal Mef, con parere del , laddove l comune ha gà proweduto a dotars d strument d montoraggo della cassa vncolata è possble fare rfermento alle propre elaborazon, se confermate dal tesorere, consderando la dehnzone delle rsorse vncolate prevsta dal D. lgs Consderato che per effetto del ctato parere espresso dal Mef questo ente, sulla base d donea documentazone a supporto della presente determnazone, ha provveduto a rcostrure. n aggunta a quella rsultante dall'applcazone del crtero sancto dal punto 10.6 del sopra rchamato prncpo, un'ulterore quota d cassa vncolata rsultante dalla seguente tabella: Rmborso mutu scadut e non sommnstrat elo compensat dalla Cassa Totale DD.PP. Mutuo Costruzone Caserma Carabner IIo stralco 6.441,69 Mutuo lavor manutenzone Museo Artganato \ Rmbors Mutu Cassa DD.PP. I.624,81 Totale mutu ,,87 Resduo attvo per Contrbuto Reg.le lavor Trazzera Garebc/Casalenovo ,00 elmnato nel 2013 Totale cassa vncolata rcostruta 2.559,87 Rtenuto che l'mporto presunto della cassa vncolata alla data del 3lll2l20l4 determnato seguto della rcostruzone documentale, depostata agl att dell'uffco, ammonta a complessv 2.559,87:' Consderato, peftanto, che l'ammontare complessvo della cassa vncolata, n applcazone rchamato punto 10.6 del prncpo contable e del parere del Mef del , alla data 3\ll2l20l4 èpar ad zero ( , ,87); Tutto cò premesso e consderato; DETERMINA 1) L'ammontare degl mport vncolat alla data del0ll0ll2015 par ad zero; 2) La presente determnazone è trasmessa al tesorere comunale a sens e per gl effett del punto 10.6 del prncpo contable applcato della competenza fnanzara, al fne d consentre la pena operatvtà dell'obblgo d regstrazone dell'utrlzzo degl ncass vncolat per esgenze coment a decomere dal 1o gennao 2015,rnapplcazone dell'art. 195, comma 1, ultmo perodo del Tuel; 3) Dare atto che, trattandos d dato presunto, a seguto dell'approvazone del rendconto della gestone 2014, s prowederà, a comuncare al tesorere l'mporto defntvo delle rscosson vncolate rsultant dal conto consuntvo; 4) Dare atto che gl ordnatv d ncasso e mandat d pagamento trasmess al tesorere dal UlAlD0l5 saranno prowst da apposta dctura n merto alla natura del fondo lbero o vncolato; 5) D ottemperare all'obblgo mposto dal Decreto Legslatvo n e n partcolare all'art. 23 dsponendo la pubblcazone sul sto nternet. a del del

5 Determnazone del Responsable del Area Fnanzara Letto, approvato e L'ISTRU A FTNANZTARIA Il sottoscrtto, comma 5, del D.lgs. UFFICIO RAGIONERIA / // ATTESTAZIONE DI COPERTURA FINANZIARIA,,, responsable d questo Uffco ragonera, a sens e per gl effgtt degl Artt. 151, comma 4, e ,! La regolartà contable del presente prowedmento e la copertura fnanfara al seguente Intervento d spesa del blanco del corrente eserczo fnanzaro: Intervento Captolo '.',, - Impegno defntvo N......," da assumers con la presente deternlnazone Euro... Addì IL RESPONSABILE Dott. Vto Montana. UFFICIO DI SEGRETERIA Il sottoscrtto Segretaro Comunale; Vst gl Att d'uffco e su conforrne attestazone d questo Messo Comunale, ATTESTA Che l presente provvedmento è stato affsso all'albo Pretoro Comunale dal al IL SEGRETAzuO COMLTNALE Dalla Resdenza Muncpale,...

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria Responsable del provvedmento fnale : Solnas Grazella - tel.0783/378206 - ragonera@comune.solaru sto Acquszone d ben e servz d Fnanzaro Trbutaro Grazella Solnas 0783-378206 ragonera@comune.solaru preventv

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' rovnca d Messna COIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 50 del 14-05-2015 OGGETTO: Approvazone studo d fattbltà del progetto "ITINERARI DELL'AGRO E DELL'ALCANTARA".Assegnazone

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

. CITTA'DI MONREALE Provincia di Palermo AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE SERVIZIO GESTIONE RISORSE UMANE

. CITTA'DI MONREALE Provincia di Palermo AREA PROGRAMMAZIONE E GESTIONE RISORSE UMANE SERVIZIO GESTIONE RISORSE UMANE . CTTA'D MONREALE Provincia di Palermo AREA PROGRAMMAZONE E GESTONE RSORSE UMANE SERVZO GESTONE RSORSE UMANE DETERMNAZONE DRGENZALE D MPEGNO A.P.G.R.J. DATA 07 AGOSTO 2O5 OggEttO: CONTROLLO AUTOMATTZZATO

Dettagli

N. ASÀ dei 1 9 HOV. 2013

N. ASÀ dei 1 9 HOV. 2013 PROPOSTA SETI. VI N r DEL REGISTRO PROPOSTE G.C DEL -J'k COMUNE DI AGRIGENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. ASÀ de 1 9 HOV. 2013 OGGETTO Confermento resdu sold urban nella dscarca d

Dettagli

Comune di Capraia e Limite Provincia di Firenze

Comune di Capraia e Limite Provincia di Firenze Comune d Capraa e Lmte Provnca d Frenze COPA MMEDATAMENTE ESEGUT3 LE. VERBALE D DELBERAZ1ONE DELLA GUNTA MUNCPALE Del bera Numero 103 del 13111/2012 Oggetto NZATVA PRESENTATA DALLASSOCAZONE NOt DA GRAND

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione;

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione; 22 28.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 22 ottobre 2013, n. 59/R Modfche al regolamento emanato con decreto del Presdente della

Dettagli

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE.

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE. ALLEGATO 1 PREVENTVO FNANZARO DECSONALE PARTE - ENTRATA ANNO FNANZARO N ANNO FNANZARO N - 1 Residui presunti alla fine dell'anno in corso (iniziali anno N) Competenza Cassa Residui iniziali dell'anno N

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO Azlendll... USl9 Grosseto AZENDA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109-58100 GROSSETO - Tel. 0564/485111-485551 - C. Fsc. P. va 00315940536 DELBERAZONE DEL DRETTORE GENERALE DOT. DANELE TEST 290 ~ DEL 2 9

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2011 predsposta dalla Gunta Esecutva del 04/02/2011 delberato dal Consglo d Isttuto del 11/02/2011 Per la formulazone del Programma Annuale 2011s tene conto del Decreto Intermnsterale

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE Provncad Ravenna Ptazzade Cadut per lalbertàt,2 / 4 ff del 0310212 n 37 Pror,'rredmento 09-l t-07 2006t4t0 Classfcazone - AUTORIZZAZIONEATTIVITA' Dl GESTIONEDELL'IMPIANTO - LR 512006 Oggetto DLGS 15212006

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

COMUNE DI SAN FELICE A rancello PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI SAN FELICE A rancello PROVINCIA DI CASERTA ~ COMUNE D SAN FELCE A rancello PROVNCA D CASERTA DETERl\1NAZONE UOUD~4ZONE ""' (art.184 d.lgs. 267/00 - art.54 reg. contabltà) N._91_ DEL _27_ / _07_ /2015_ REG. GEN. N.' 251- del ~/8' tu~.. 2tl15 SETTORE

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA Comune d Pedmonte Etneo PROVINCIALI CATANIA DELIBERAZIONE N. 26 COPIA d Delberazone del Consglo Comunale Aggornamento della Seduta del 04.08.2011 ' v ' OGGETTO: CONFERMA DESTINAZIONE MUTUO CASSA DEPOTI

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

Sintesi della policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse da Banca Emilveneta S.p.A.

Sintesi della policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse da Banca Emilveneta S.p.A. Sntes della polcy d valutazone e prcng delle obblgazon emesse da Banca Emlveneta S.p.A. INDICE 1. PREMESSA...1 2. METODOLOGIA DI PRICING...1 2.1 PRICING...3 1. PREMESSA Il presente documento ha lo scopo

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale.

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale. 4.4.2. Indc economc L ndce d natura economca, n base a quanto prevsto dalla lettera b), del comma 2 dell artcolo 36 della legge regonale deve essere rferto a reddt catastal rvalutat. S ha pertanto che:

Dettagli

ARPAT Agenzia regonaie per a proiezione ambentae deia Toscana

ARPAT Agenzia regonaie per a proiezione ambentae deia Toscana ARPAT Agenza regonaie per a proezone ambentae deia Toscana Decreto del Drettore Ammnstratvo N. del ) M 13 Proponente: Dott. ssa Danela Masn Settore Provvedtorato Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone

Dettagli

Cenni di matematica finanziaria Unità 61

Cenni di matematica finanziaria Unità 61 Prerequst: - Rsolvere equazon algebrche d 1 grado ed equazon esponenzal Questa untà è rvolta al 2 benno del seguente ndrzzo dell Isttuto Tecnco, settore Tecnologco: Agrara, Agroalmentare e Agrondustra.

Dettagli

^^^ ORIGINALE CENTRO RESIDENZIALE PERANZIANI ONFERIMENTO INCARICO NEOL SRL PER FORNITURA SERVIZI FAS NTRANET PERIODO 2014-2019

^^^ ORIGINALE CENTRO RESIDENZIALE PERANZIANI ONFERIMENTO INCARICO NEOL SRL PER FORNITURA SERVIZI FAS NTRANET PERIODO 2014-2019 ^^^ j 11 ORGNLE CENTRO RESDENZLE PERNZN "Ul\/[BERTO " 35028 POVE D SCCO (Padova) DECRETO N 191 del 11/07/2014 l Segretaro Drettore d questo sttuto Pern Dottssa Emanuela a sens del DLgs n 165/2001 delle

Dettagli

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l PORTO TURSTCO NELLA FRAZONE SAN GORGO DEL COMUNE D GOOSA MAREA (ME) PROGETTO PRELMNARE PANO ECOVOb'TCO E FNANZAF0 NDCE 1. PREMESSA...,.l 2. COSTO DELL'NTERVENTO...,...,...,..,,.,...,,.,,~...,.,.,.,,...l

Dettagli

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n.49 del 24/O1 2014 O ( G E T T O Concessone n comodato duso gratuto per la durata d un anno alla Socetà Cooperatv a Socale

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

CITFÀ DIPOMFEI 9 F EB 2015. Servizio Economato DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. in data. Settore Affari Generali e Finanziari. Settore.

CITFÀ DIPOMFEI 9 F EB 2015. Servizio Economato DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE. in data. Settore Affari Generali e Finanziari. Settore. CITFÀ DIPOMFEI F ROVIN.\ Dl NAPOI.l Patrmono de11 Unant - Cttì d arte Settore Affar General e Fnanzar Servzo Economato DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Settore I Proposta d Captolo n. determnazone del Drgente

Dettagli

a g e. i t / e - l e g g e - i m p o s t a - u n i c a - c o m u n a l e - i u c - i m u - t a r i - t a s i / # i x z z 2 v 6 u 6 4 j B p

a g e. i t / e - l e g g e - i m p o s t a - u n i c a - c o m u n a l e - i u c - i m u - t a r i - t a s i / # i x z z 2 v 6 u 6 4 j B p a g e. t / e l e g g e m p o s t a u n c a c o m u n a l e u c m u t a r t a s / # x z z 2 v 6 u 6 4 j B p OGGETTO: APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 E DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE (D.U.P)

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

UMBERTO I " Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014...

UMBERTO I  Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014... M À} CENTRO RESDENZE PERNZN UMBERTO " ORGNE 35028 POE D SCCO (Padova) N 244 del 24/09/204 l Segretaro Drettore d uesto sttuto Perìn Dottssa Emanuela a sens del Dgs n 65/ 200 delle successve dsposzon d

Dettagli

UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE

UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE UNVERSTÀ VTA-SALUTE SAN RAFFAELE DECRETO RETTORALE N. 4809 Vsta Vsto Vsta Vste la Legge 2 agosto 1999, n. 264 L RETTORE l Decreto del Mnstero dell'struzone, dell'unverstà e della Rcerca del 22 ottobre

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

COMUNE DI MELEGNANO PROVINCIA DI MILANO CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE SPESE 2014 - SPESE. Dettaglio Capitoli

COMUNE DI MELEGNANO PROVINCIA DI MILANO CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE SPESE 2014 - SPESE. Dettaglio Capitoli COMUNE D MELEGNANO OVNCA D MLANO CONTO DEL BLANCO - GESTONE DELLE SPESE 2014 - SPESE RESDU PASSV AL 1/1/2014 () PAGAMENT N C/RESDU () RACCERTAMENTO RESDU RESDU PASSV DA ESERCZ EDENT (EP=-+R) MSSONE, OGRAMMA,

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consglo Regonale della Campana Prot.n. 14872/A Al Sgnor Presdente della Gunta Regonale della Campana Va S. Luca, 81 NAPOLI A Presdent delle Commsson Conslar Permanent V e VI A Consgler Regonal Al Settore

Dettagli

1. Una panoramica sui metodi valutativi

1. Una panoramica sui metodi valutativi . Una panoramca su metod valutatv La dottrna azendalstca rconosce l esstenza d var metod att a determnare l valore del captale economco d un mpresa. In partcolare, è possble ndvduare tre macro-tpologe

Dettagli

CITTA Dl CIAM PINO PROVINCIA Dl ROMA

CITTA Dl CIAM PINO PROVINCIA Dl ROMA , D, ).., CTTA Dl CAM PNO PROVNCA Dl ROMA ( ( L DELBERAZONE ORGNALE DEL CONSGLO COMUNALE zttto v. 28 [Oggetto: Approvazone Alquote Tas Del 09.04.2014 1 L anno duernlaquattordc, l gorno nove del mese d

Dettagli

Economia degli intermediari finanziari. Lo sconto

Economia degli intermediari finanziari. Lo sconto Economa degl ntermedar fnanzar Lo sconto 1. Introduzone Lo sconto è una forma d smoblzzo de credt commercal utlzzable nel caso n cu l mpresa regol propr scamb medante effett cambar, ossa ttol d credto

Dettagli

ffi fl Presidente constototo che gli intervenuti sono in numero legale, dichiqro opertq lq COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO di dicembre

ffi fl Presidente constototo che gli intervenuti sono in numero legale, dichiqro opertq lq COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO di dicembre '" _'.:=af'al;f+.1r.4 W ff COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO c.a.p.98060 PROVINCIA DI TlESSINA c.f. 00108980830 Res. No 483 del.16 ttztzolr DEUIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Realzzazone st web

Dettagli

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA SPETORATO NAZONALE DEL LAVORO RELAZONE LLUSTRATVA L'spettorato nazonale del lavoro è costtuto a sens dell'art. 8 del decreto legslatvo n. 300 del 1999, cò vuo sgnfcare anztutto che allo stesso è attrbuta

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2011-2012 Esercitazione: 16 marzo 2012

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2011-2012 Esercitazione: 16 marzo 2012 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca Fnanzara aa 2011-2012 Eserctazone: 16 marzo 2012 professor Danele Rtell www.unbo.t/docdent/danele.rtell 1/8? Eserczo Un prestto d d 24 350 è rmborsable

Dettagli

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa A cura d: Barbara D Vetta Oggetto: Il regme dell IVA per cassa Con l decreto del Mnstero dell Economa e delle fnanze del 26 marzo 2009 (n Gazzetta Uffcale n. 96 del 27 aprle 2009), prevsto dall artcolo

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca fnanzara aa 2012-2013 lezone 13: 24 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/23? reammortamento uò accadere che, dopo l erogazone

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL ORIENTAMENTI PER LA RIFORMA DELLE INTEGRAZIONI TARIFFARIE PER LE IMPRESE ELETTRICHE MINORI NON INTERCONNESSE Documento per la consultazone per la formazone

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

COMUNE DI SANTA VENERINA

COMUNE DI SANTA VENERINA COMUNE DI SANTA VENERINA Provnca Catana ORDINANZA SINDACALE n. 13 el 21 agosto 2014 OGGETTO: Mofca el calenaro raccolta porta a porta a partre a gorno 8 settembre 2014. PREMESSO che l Comune Santa Venerna

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL TRlBUNALE ORDINARIO DI ROMA SENTENZA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. IL TRlBUNALE ORDINARIO DI ROMA SENTENZA REPUBBLCA TALANA N NOME DEL POPOLO TALANO L TRlBUNALE ORDNARO D ROMA [ - SEZONE V CVLE n composzone monocratca, nella persona del dott. PAOLO D'AvNO Gudce ha pronunzato la seguente SENTENZA nella causa

Dettagli

stabilisce le seguenti

stabilisce le seguenti s ~ SENZA INCANTO IL 9 aprle 2014 ORE 15,00 { 4 1 9ep~901\C 114 LI PMP ERGE 2367/2012. TRIBUNALE DI MILANO Sezone Terza Cvle - Esecuzon Immoblar. G.E. Dott.ssa Mennun PRIMO AWISO DI VENDITA E CON INCANTO

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE Socetà cooperatva per azon Sede socale: Vcenza, Va Btg. Framarn n. 18 scrtta al n. 1515 dell Albo delle Banche e de Grupp Bancar, codce AB 5728.1 Capogruppo del "Gruppo Banca Popolare d Vcenza Captale

Dettagli

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa PROTOCOLLO C'NTESA PER LA TUTELA E L RSANAMENTO CELLA MEDA VALLE DEL "'''1.''' TRA: La Provnca d Avellno l Consorzo AS d Avellno La Socetà rpnambente spa l Comune d Atrpalda l Comune d Avellno l Comune

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO IL RESPONSAMElÌEfcfc*AREA

IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO IL RESPONSAMElÌEfcfc*AREA COMUNE DI SAN PIER NICETO PROVINCIA DI MESSINA AREAI AFFARI GENERALI - DEMOGRAFICA - SOCIO CULTURALE DETERMINAZIONE N. 136 REGISTRO AREA DEL 12/10/2016 N. $aù REGISTRO GENERALE DEL Jh(4C(aC oggetto: lqudazone

Dettagli

COMUNE DI MOJVREALE (Provincia dì Palermo) Area Affari Istituzionali e Generali Servizi di Supporto Generale Ufficio Provveditorato

COMUNE DI MOJVREALE (Provincia dì Palermo) Area Affari Istituzionali e Generali Servizi di Supporto Generale Ufficio Provveditorato COMUNE DI MOJVREALE (Provnca dì Palermo) Area Affar Isttuzonal e General Servz d Supporto Generale Uffco Provvedtorato Cod. Fse. 0023I740S20 - Pazza Vttoro EmanueleS - c.a.p. 90046 Monreale - Te. 096564536

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

COMUNE DI MOLA Provìncia di Napoli 2 ~ (S ILjmCIG E

COMUNE DI MOLA Provìncia di Napoli 2 ~ (S ILjmCIG E COMUNE DI MOLA Provìnca d Napol 2 ~ (S ILjmCIG E 0,Y/ 'J.V /"O,(V' S '' " e-ma!: su * > > ' > l " ', / M ' ; n (ì ', > I I Noa lì 25 febbrao 2016 (O\H'\ D NOI A l'j \l l Nl A Drgent Alle P.O.

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

VA TIR - TA - TAEG Introduzione

VA TIR - TA - TAEG Introduzione VA TIR - TA - TAEG Introduzone La presente trattazone s pone come obettvo d analzzare due prncpal crter d scelta degl nvestment e fnanzament per valutare la convenenza tra due o pù operazon fnanzare. S

Dettagli

22 marzo 1991. in Verrès ed in un locale al primo piano del Condominio Evanf. ed iscritto 'presso il Collegio dei Distretti Notarili

22 marzo 1991. in Verrès ed in un locale al primo piano del Condominio Evanf. ed iscritto 'presso il Collegio dei Distretti Notarili COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIOM^lS^Y REPUBBLICA ITALIANA.L'anno m lenovecentonovantuno, l gorno ventdue del mese _! -. p! ' d marzo: 22 marzo 99 n Verrès ed n un locale al prmo pano del Condomno Evanf con

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE. del 30.9.2015

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE. del 30.9.2015 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 30.9.2015 C(2015) 6588 fnal REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE del 30.9.2015 che modfca l regolamento delegato (UE) 2015/35 della Commssone per quanto rguarda

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

I PAOLO BUSCEMA Sindaco x

I PAOLO BUSCEMA Sindaco x REG. DELB. N. 82 DEL 21/04/2015 COMUNE D MONTEROSSO ALMO ( Provincia di Ragusa) *********** DELBERAZONE DELLA GUNTA MUNCPALE - COPA OGGETTO: L.S.U. Anno 2015 - Rinnovo polizza assicurativa - Attribuzione

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo Federalsmo I fabbsogn standard nel settore santaro Commento allo schema d decreto legslatvo Guseppe Psauro Premessa La defnzone del sstema d fnanzamento della santà è charamente un momento fondamentale

Dettagli

domiciliato per la carica ove appresso, quale Presidente del Consiglio di'

domiciliato per la carica ove appresso, quale Presidente del Consiglio di' Repertoro N. 26064 Notao Raccolta N. 13000 Salvatore FEDERCO VERBALE D ASSEMBLEA STRAOPRDNARA REPUBBLCA TALANA L'anno duemla undc l gorno ventcnque del mese d luglo alle ore dcotto e ventcnque. n Gula

Dettagli

MILANO - VENERDÌ, 20 LUGLIO 2007. Sommario. Deliberazione Giunta regionale 26 giugno 2007 - n. 8/5018

MILANO - VENERDÌ, 20 LUGLIO 2007. Sommario. Deliberazione Giunta regionale 26 giugno 2007 - n. 8/5018 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - VENERDÌ, 20 LUGLIO 2007 3º SUPPLEMENTO STRAORDINARIO Sommaro Anno XXXVII - N. 147 - Poste Italane - Spedzone n abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI TESSUTI PER L ARREDAMENTO, DI TAPPETI E DI BIANCHERIA DA TAVOLA E DA CASA

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI TESSUTI PER L ARREDAMENTO, DI TAPPETI E DI BIANCHERIA DA TAVOLA E DA CASA Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI TESSUTI PER L ARREDAMENTO, DI TAPPETI E DI BIANCHERIA DA TAVOLA E DA CASA Codce attvtà: 52.41.2 52.41.3 Indce 1. PREMES SA... 2 1.1 Caratterstche economco

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60 Art.1 OGGETTO L'appalto ha per oggetto la forntura d n. 2 autocarr massa q.l 35 cascuno completo

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA

PROVINCIA DI PIACENZA PROVNCA D PACENZA CORSO GARBALD, 50 (PC) C.F,: 00233540335 P.VA: 00822730339 Prot. N. ORDNE N 94 del 15/02/2013 Oggetto: MANUTENZONE AUTOMEZZ Centro d Costa: VGLANZA VA DELLA CONCLAZONE 47 29122 PACENZA

Dettagli

ESERCIZIO N. 1. b) rendimenti reali dell azienda Gesis e del portafoglio di mercato:

ESERCIZIO N. 1. b) rendimenti reali dell azienda Gesis e del portafoglio di mercato: ESERCIZIO N. 1 Il canddato proceda a calcolare l tasso d congrua remunerazone reale dell azenda Gess al 31.12.2003 applcando l CAPM e l WACC della stessa azenda; dat d cu s dspone sono seguent: a) rendmento

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

'La procedura di espropriazione immobiliare delegata per le. :operazioni di vendita al Dottor ALESSANDRO CABIZZA Notaio in

'La procedura di espropriazione immobiliare delegata per le. :operazioni di vendita al Dottor ALESSANDRO CABIZZA Notaio in 9CP ~BBI\C,.. ~r~~ RGE 1541/2010 TRIBUNALE DI MILANO Sezone Terza Cvle - Esecuzon Immoblar. G.E. Dott. Sergo Rossett TERZO AWISO DI VENDITA SENZA INCANTO IL 10 settembre 2014 ORE I6, 00 E CON INCANTO IL

Dettagli

SOLUZIONI III PLICO DI ESERCIZI DI RAGIONERIA

SOLUZIONI III PLICO DI ESERCIZI DI RAGIONERIA SOLUZIONI III PLICO DI ESERCIZI DI RAGIONERIA ESERCIZIO N.1 Calcolo del metodo patrmonale semplce con correzone reddtuale 1. Determnazone del patrmono netto rettfcato Dat blanco stato patrmonale al 31.12.01

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

,pc Assunto Impegno noa~46de(2 O NOV 2014

,pc Assunto Impegno noa~46de(2 O NOV 2014 .1 ìj CTTÀ D CASTELVETRANO Provnca Regonale d Trapan Settore Polza Muncpale DETERMNAZON~ DRGENZALE N. Z 3 ~ DEL 2 1 NOV. 2014., ', OGGETTO: mpegno d spesa - Rnnovo abbonamento A.C.. Anno 2015: servzo d

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Cat. 5 CI. 2 Fase. 2 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Cat. 5 CI. 2 Fase. 2 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Cat. 5 C. 2 Fase. 2 Protocollo n. 32397 Pratica n. 5020 COMUNE di SAVONA VERBALE D DELBERAZONE DELLA GUNTA COMUNALE DATA: 23 GUGNO 2009 NUMERO: 72 OGGETTO: Settore Gestione Risorse Umane e Finanziarie

Dettagli

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani r " CTTA D SALEM Lbero Consorzo Comunale d Trapan 4 SETTORE "Ambente Protezone Cvle Servz Cmteral Edlza popolare Uffco Art.5 Patrmono" AVVSO CENSMENTO AMANTO (scadenza 20 maggo 2015) S avvsa la Cttadnanza

Dettagli