Integrity First: Every Decision. Every Day.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Integrity First: Every Decision. Every Day."

Transcript

1 Integrity First: Every Decision. Every Day. Codice Etico di Genworth GF90384 (08/14)

2

3 Impegno di Genworth per l'integrità Messaggio dell'amministratore Delegato Genworth offre un'ampia gamma di prodotti assicurativi che consentono alle famiglie di acquisire maggiore sicurezza finanziaria, autonomia e di essere pronti per il futuro. Il nostro impegno è sostenuto da dipendenti di talento che rappresentano svariate esperienze, formazioni, abitudini e culture: una diversità che ci rende forti. Inoltre, in Genworth tutti sono accomunati dagli stessi valori aziendali: integrità, passione ed eccellenza. L'impegno risoluto verso il rispetto del Codice etico, Integrity First, include i Principi guida e le linee di condotta che consentono di implementarli. L'integrità deve essere al primo posto in tutte le decisioni da adottare ogni giorno. È il nostro motto. La nostra volontà. E deve essere il nostro modo di vivere. Tutti i dipendenti devono conoscere, comprendere e applicare il Codice etico. Il Codice prevede anche la predisposizione a informarsi e ad agire quando si riscontrano condotte o comportamenti non in linea con i suoi principi. Non verranno tollerate azioni avverse o minacce di azioni o minacce di azioni contro qualsiasi dipendente che abbia segnalato un problema in buona fede o che abbia partecipato a un'indagine della Società. Applichiamo i nostri valori tutti i giorni a favore delle famiglie a cui offriamo i nostri prodotti, dei mercati in cui operiamo e delle comunità nelle quali viviamo. Siamo impegnati verso i più elevati standard di comportamento etico. E siamo consapevoli di potere fare affidamento su voi per mettere l'integrità al primo posto. In tutte le decisioni. Sempre. Grazie, Tom McInerney Presidente e Amministratore Delegato Genworth Financial, Inc.

4 Il Codice in azione Integrity First. Every Decision. Every Day. Indipendentemente dalla posizione o dal settore in opera, Genworth accetta questa responsabilità e l'impegno assunto ogni giorno. Semplice. Chiaro. Vantaggioso. Questo concetto rappresenta ciò in cui crediamo come azienda e il modo in cui lavoriamo. Integrity First: il Codice etico di Genworth Financial, Inc. s ( Genworth o la Società ) comprende le linee guida e i suggerimenti su come porle in essere. Il Codice contiene le informazioni base necessarie per conformarsi alle leggi vigenti, adottare un approccio coerente a questioni basilari per l'integrità e comportarsi di conseguenza. I principi e le linee guida di Integrity First non risolvono tutte le situazioni che i dipendenti potrebbero trovarsi ad affrontare. In caso di dubbi su una situazione specifica, il dipendente ha l'autorità di chiedere, ed è richiesto che chieda, consiglio al manager o al responsabile di livello superiore, responsabile delle risorse umane, all'ombudsperson, al responsabile della compliance o ad altra risorsa compliance in Genworth, legale interno o ad una risorsa della funzione audit di Genworth. Fin dalla nascita di Genworth, il principio che pone l'integrità al primo posto, Integrity First, ci ha guidato in momenti di grande successo e di grande sfida. È il faro della nostra esperienza collettiva: una fonte di ispirazione, elasticità, slancio e forza d'animo. Concentrazione, energia e impegno verso i valori e la mission aziendale sono i fattori che ci consentono di trarre ispirazione dal passato, coraggio dal futuro, autorizzati dal Codice.

5

6

7 Chi è Genworth Valori fondamentali Passione: incarna il perchè di tutte le nostre azioni. Genworth dà la possibilità ai propri clienti e ai consumatori di proteggere le persone e le cose a cui tengono di più. Intendiamo aiutare le persone a raggiungere la sicurezza finanziaria, a dare loro la possibilità di realizzare il sogno di una casa di proprietà, ed essere presenti nel momento del bisogno. Genworth è consapevole che la dedizione, l'energia e l'impegno dei suoi dipendenti sono elementi essenziali per potere adempiere agli impegni presi. Ci impegniamo a creare e mantenere un ambiente di lavoro socievole e gratificante in cui è possibile applicarsi ed avere successo. Genworth si assume ogni responsabilità in tal senso ed è consapevole della possibilità di aiutare le persone a creare una vita migliore e un futuro più roseo. Intendiamo sostenere le comunità in cui viviamo e ci impegnamo attraverso attività di volontariato, beneficenza e di rispetto per l'ambiente. Integrità, un valore non negoziabile. L'Integrità è sempre al primo posto in ogni decisione, ogni giorno. Genworth opera con lealtà, sincerità e responsabilità in ogni intermediazione. Genworth non tenterà di ottenere vantaggi scorrettamente rispetto a consumatori, clienti, fornitori, concorrenti o dipendenti, attraverso azioni quali manipolazione, occultamento, abuso di informazioni privilegiate, travisamento di fatti materiali o qualsiasi altro metodo disonesto. Agiamo e comunichiamo con la corretta trasparenza. Diamo valore e rispettiamo punti di vista diversi. Eccellenza, lo standard di valutazione. Genworth sfrutta la propria esperienza nei mercati in cui opera per aiutare il maggior numero di persone possibile a raggiungere la sicurezza finanziaria e a realizzare il loro sogno di una casa di proprietà. Genworth focalizza il suo impegno ciò che è necessario per sostenere coloro che contano su di noi. Ci serviamo di analisi obiettive e ragionevoli per prendere decisioni consapevoli. Affrontiamo le difficoltà in modo diretto e prendiamo l'iniziativa per essere parte della soluzione.

8 Il metodo di Genworth Principi guida In Genworth, è importante che i dipendenti mettano l'integrità al primo posto, in ogni decisione, ogni giorno. Genworth si impegna a raggiungere i più elevati standard di comportamento etico, integrati nei seguenti Principi guida di base: Rispettare le leggi e regolamenti che sono alla base della condotta aziendale in tutto il mondo. Sostenere una cultura di riconoscimento, valorizzazione e messa in atto della condotta etica da parte di tutti i dipendenti. Adottare un comportamento onesto, leale e affidabile in tutte le attività e relazioni di Genworth. Promuovere un ambiente in cui le condizioni di lavoro eque si possono applicare a ogni membro delle diverse comunità Genworth. Evitare tutti i conflitti di interesse tra lavoro e questioni personali. Impegnarsi a creare un ambiente di lavoro sicuro e a proteggere l'ambiente. Ispirati dal passato. Incoraggiati dal futuro. Legittimati dal Codice.

9

10 Contenuti del Codice Ogni decisione. Ogni giorni: nozioni di base Regole di base Destinatari delle politiche Genworth Conformità alle norme Capire: Le tue responsabilità base in Genworth Condurre: Le ulteriori responsabilità come leader in Genworth Agire: It tuo obbligo di segnalazione dei sospetti in Genworth Come segnalare un sospetto Metodo di valutazione delle segnalazioni di sospetti Divieto di ritorsioni in Genworth Sanzioni per violazioni Riconoscimento annuale Integrity First, l'integrità al primo posto Risorse utili Esclusione di responsabilità Nessuna instaurazione di diritti Ogni decisione. Ogni giorno: in tutto il mondo Relazioni con governi e Autorità di regolamentazione Transazioni finanziarie internazionali Anticorruzione Collaborazione con governi Prevenzione del riciclaggio di denaro

11 Ogni decisione. Ogni giorno: sul mercato Interazioni con consumatori, clienti, concorrenti, azionisti e fornitori Protezione delle informazioni Rispetto delle leggi sulla concorrenza Insider trading e stock tipping Proprietà intellettuale Controllership Relazioni coi fornitori Ogni decisione. Ogni giorno: sul luogo di lavoro Rapporti tra colleghi in Genworth Condizioni di lavoro eque: Pari opportunità di impiego Conflitti di interesse Osservazioni finali

12

13 1 In ogni decisione. Ogni giorno: nozioni di base Regole di base Destinatari delle politiche Genworth Conformità alle norme Capire: Le tue responsabilità base in Genworth Condurre: Le ulteriori responsabilità come leader in Genworth Agire: Il tuo obbligo segnalazione dei sospetti in Genworth Come segnalare un sospetto Metodo di valutazione delle segnalazioni di sospetti Divieto di ritorsioni in Genworth Sanzioni per violazioni Riconoscimento annuale Integrity First, l'integrità al primo posto Risorse utili Esclusione di responsabilità Nessuna instaurazione di diritti Ispirati dal passato.

14 2 Destinatari delle politiche Genworth Le persone che lavorano per noi Dipendenti Genworth in tutto il mondo Le persone che lavorano con noi Dirigenti Genworth Filiali e altre affiliate controllate Le filiali e le altre affiliate controllate (entità di cui Genworth detiene oltre il 50% dei diritti di voto o detiene altrimenti il controllo) devono adottare e seguire le politiche Genworth, incluso il valore Integrity First Integrità al primo posto, del Codice etico di Genworth. Affiliate non controllate Le affiliate non controllate sono incoraggiate ad adottare e seguire, per quanto a loro possibile, le politiche di Genworth. Le persone che lavorano per nostro conto Terze parti che rappresentano Genworth Le terze parti che rappresentano Genworth, quali consulenti, agenti, avvocati esterni, rappresentanti alle vendite, distributori e contraenti indipendenti, sono tenute ad accettare di adottare e porre in essere i principali aspetti delle politiche Genworth. Responsabili e dipendenti che collaborano con terze parti sono tenuti a: (1) fornire informazioni e formare le terze parti sui requisiti delle politiche applicabili, e (2) agire come necessario, fino alla risoluzione di un contratto in caso di mancata osservanza delle regole di conformità (compliance) di Genworth. Fornitori Genworth Anche ai fornitori di Genworth potrebbe essere richiesto di adottare e conformarsi agli aspetti principali delle politiche Genworth.

15 3 Conformità alle norme Genworth conduce la propria attività in più sedi nel mondo e ha dipendenti in tutto il mondo. Di conseguenza, le operazioni commerciali sono governate da leggi e regolamenti di molti paesi, province, stati, comuni e organizzazioni, come l'unione europea. I prodotti e servizi Genworth sono soggetti a importanti supervisioni regolamentari in tutto il mondo, quindi tutti i dipendenti devono tenere conto dei propri doveri a tal riguardo. Genworth Financial, Inc., la Società madre, è una corporation con sede negli Stati Uniti (U.S.). Spesso, le leggi statunitensi vengono applicate alle operazioni di Genworth e delle affiliate controllate in tutto il mondo, così come alle attività lavorative dei dipendenti Genworth, ovunque essi vivano e prestino la loro opera. Analogamente, altri paesi potrebbero applicare le proprie leggi oltre i propri confini ai propri cittadini e alle corporation organizzate secondo le proprie leggi, come ad esempio le filiali o altre affiliate controllate di Genworth. Come definito nei Principi guida, ogni dipendente Genworth deve impegnarsi a rispettare tutte le leggi e i regolamenti applicabili alla condotta aziendale di Genworth in tutto il mondo. In alcuni casi, potrebbero verificarsi dei conflitti tra le leggi applicabili di due o più paesi. Nel caso in cui si verifichi un conflitto di questo tipo, è particolarmente importante rivolgersi al legale interno per comprendere come risolverlo. Ogni azienda deve sviluppare delle linee guida appropriate per consentire ai propri dipendenti di identificare, gestire e mitigare rischi di tipo normativo, inclusa l'identificazione di nuove leggi e normative applicabili e/o modifiche alle leggi e normative in vigore.

16 4 Capire: Le tue responsabilità base in Genworth Le terze parti che rappresentano o prestano la loro opera per conto di Genworth sono tenute ad accettare l'adozione e la conformità ai principali aspetti del principio di Integrity First e delle altre politiche di Genworth. Tuttavia, l'impegno di Genworth a raggiungere i più elevati standard di comportamento etico inizia proprio con voi, i nostri dipendenti. In aggiunta alle specifiche responsabilità presenti in ciascuna delle politiche di Integrity First, ogni dipendente Genworth assume le seguenti responsabilità di base: Comportarsi sempre in modo responsabile e professionale sul luogo di lavoro; Rispettare tutte (1) le leggi e i regolamenti applicabili che governano l'attività di Genworth e (2) le politiche e le procedure interne della Società; Sviluppare una conoscenza specifica di tutti i principi del Codice etico e una conoscenza dettagliata su come applicarli alle specifiche responsabilità lavorative. È possibile consultare il Codice etico nel sito Web Genworth (accessibile tramite un link nel portale Intranet di Genworth Financial) per ottenere ulteriori informazioni sul principio di Integrity First nonché su altro materiale relativo alle regole di conformità che potrebbe interessare specificamente il proprio lavoro; Informarsi su quali siano i canali che Genworth rende disponibili per segnalare sospetti sull'integrità: il manager o il responsabile di livello superiore, un responsabile delle risorse umane, un Ombudsperson, un responsabile della compliance o un altro funzionario Genworth, un legale interno o ad una risorsa della funzione audit; Segnalare prontamente eventuali sospetti di possibili violazioni di una politica di Genworth o di qualsiasi legge locale, statale o federale, attraverso uno dei canali resi disponibili da Genworth; Se il sospetto relativo all'integrità presentato non viene risolto, sarà possibile presentare la questione a un altro canale Genworth; Cooperare pienamente e in modo sincero durante le indagini della Società sui sospetti relativi a una politica di Genworth o ad altri sospetti di integrità; e Occorre ricordare che nulla può sostituire il buon senso ed un giudizio imparziale, che vanno applicati a ogni decisione da prendere. Per assistenza su dubbi relativi ai principi espressi dal Codice Etico, è possibile rivolgersi al proprio manager, al responsabile delle risorse umane, a un Omsbudsperson, al legale interno, o ad un'altra risorsa di Genworth;

17 5 Condurre: Le ulteriori responsabilità come leader in Genworth I leader pongono le basi della cultura della conformità e dell'etica di Genworth ed è loro compito incentivare un ambiente fatto di fiducia e rispetto. In qualità di leader, occorre impegnarsi attivamente a perseguire le regole di conformità e aiutare i dipendenti a comprendere le proprie responsabilità in tale ambito. Inoltre, il leader deve: (1) Dare il buon esempio e comportarsi in modo da essere preso come modello; (2) Dimostrare che mai i risultati aziendali sono mai più importanti della compliance; (3) Incoraggiare i dipendenti a porre domande o a riferire sospetti sull'integrità utilizzando uno dei canali resi disponibili da Genworth; (4) Rispettare ed applicare il divieto di ritorsione di Genworth; e (5) Considerare i comportamenti etici e l'impegno verso la compliance per valutare e gratificare i dipendenti. Inoltre, i leader sviluppano e mantengono la struttura che sostiene gli elementi principali dei programmi di compliance di Genworth: la capacità di prevenire, individuare e rispondere alle principali questioni di compliance. Prevenire i problemi di compliance attraverso le seguenti azioni: Identificazione dei rischi di compliance; Definizione e diffusione di processi volti a mitigare i rischi; e Formazione dei dipendenti e, ove necessario, delle terze parti sui requisiti delle politiche Genworth e sulle leggi applicabili. Rilevare i problemi di compliance attraverso le seguenti azioni: Implementazione di misure di controllo appropriate nei processi aziendali per rilevare significativi rischi e/o violazioni della compliance; Favorire un sistema di mediazione efficace che consenta ai dipendenti di segnalare i propri sospetti senza timore di ritorsioni; e Garantire l esecuzione di valutazioni periodiche della compliance, con l'assistenza delle risorse delle funzioni di compliance e di controllo, ove necessario, per valutare l'efficacia delle misure di compliance aziendale e per identificare potenziali miglioramenti. Rispondere ai sospetti sulla compliance attraverso le seguenti azioni: Avvio di un'azione correttiva immediata per risolvere eventuali punti deboli identificati nei processi aziendali o nelle misure di compliance; Adozione di un'appropriata azione disciplinare; e Segnalazione al legale interno prima di divulgare informazioni alle Autorità regolamentari o alle autorità competenti.

18 6 Agire: Il tuo obbligo di segnalazione dei sospetti in Genworth L'obbligo di segnalare i sospetti attraverso i canali resi disponibili da Genworth è fra le più importanti responsabilità di ogni dipendente Genworth. I dipendenti sono gli occhi e le orecchie dell'organizzazione e hanno diritto di fare una segnalazione ogni volta che notano, o hanno motivo di sospettare, una violazione della politica di Genworth o della legge. Genworth conta sulle vostre azioni. In alcuni casi, potrebbe sembrare difficile farsi avanti, ma in caso contrario le conseguenze possono essere gravi. La Società potrebbe incorrere in multe/sanzioni o subire una perdita di fiducia da parte di consumatori, clienti, azionisti, governi o dipendenti. Genworth chiede ai suoi dipendentidi fornire esclusivamente informazioni veritiere e di agire in buona fede. Come segnalare un sospetto Potete scegliere. È possibile segnalare un sospetto comunicandolo verbalmente o in forma scritta. È possibile anche scegliere di fare una segnalazione anonima. Genworth offre molti e differenti canali per ricevere le segnalazioni di sospetti e rispondere alle domande. Sarà sufficiente scegliere il canale ritenuto più adatto alla propria situazione. In azienda Supervisore o manager Responsabile di livello superiore Responsabile delle risorse umane Responsabile della compliance o un altro addetto Legale interno Una risorsa della funzione audit Genworth Ombudsperson Ufficio dell'ombuds (USA/diverso da Mortgage Insurance) Ombudsperson Genworth Financial, Inc West Broad Street, Building #1 Richmond, VA, USA (per mantenere l'anonimato, contattare l'ombudsperson di Genworth tramite telefono o posta). Altri membri della rete Ombuds Mortgage Insurance (Stati Uniti) Europa e Asia 44 (0) Canada Australia America Latina (Mortgage) America Latina (Lifestyle Protection) Genworth Board of Directors The Board of Directors Genworth Financial, Inc. c/o Corporate Secretary 6620 West Broad Street, Building #1 Richmond, VA, USA

19 7 Metodo di valutazione delle segnalazioni di sospetti La natura della segnalazione implica il modo in cui la stessa verrà esaminata. In genere, la procedura di base comprende: Acquisizione: Ottenere le informazioni rilevanti dalla persona che riferisce il sospetto; Risorsa: Stabilire chi dirigerà la valutazione e invitare degli esperti in materia a partecipare, se necessario; Risultati: Identificare i fatti ricostruiti durante l'indagine; Azione correttiva: Raccomandare azioni disciplinari o altrimenti correttive, se appropriato; e Follow-Up: Comunicare alla persona che ha fatto la segnalazione e alle altre parti interessate del termine della valutazione e, ove appropriato, comunicare le informazioni generali sul risultato. Le informazioni dettagliate su un'indagine possono essere considerate private o riservate e, in questo caso, non verranno divulgate (In caso di segnalazione anonima, non sarà possibile fornire le informazioni di follow up al segnalante). Indagine: Raccogliere i fatti attraverso l'analisi dei documenti e i colloqui con i testimoni, con la dovuta considerazione per tutte le persone coinvolte (tutte le indagini sono condotte in forma riservata, nella misura possibile);

20 8 Divieto di ritorsioni in Genworth Genworth vieta severamente azioni o minacce di ritorsione contro qualsiasi dipendente che abbia presentato o contribuito a risolvere un sospetto. Genworth non tollererà azioni avverse o minacce di azioni avverse contro qualsiasi dipendente che abbia segnalato in buona fede un sospetto o che abbia partecipato a un'indagine della Società. Condotte ritorsive e/o minacce di condotta ritorsiva costituiscono una violazione del principio di Integrity First e possono comportare azioni disciplinari, e incluso, il licenziamento. Sanzioni per violazioni Qualsiasi dipendente che violi lo spirito o la sostanza delle politiche di Genworth può essere sottoposto ad azioni disciplinari, incluso, il licenziamento. Di seguito sono riportati alcuni esempi di comportamenti che potrebbero comportare l'adozione di misure disciplinari: condotta che viola una politica di Genworth; suggerire o chiedere ad altri di violare una politica di Genworth; non comunicare immediatamente di essere a conoscenza di, o di sospettare, una violazione di una politica di Genworth; non collaborare alle indagini di Genworth su possibili violazioni di una politica di Genworth; reagire o minacciare di reagire con azioni di ritorsione contro un altro impiegato che abbia segnalato problemi di integrità; e non dimostrare le capacità di leadership e diligenza necessarie a garantire la conformità con le politiche Genworth e la legge applicabile. La violazione di una politica di Genworth può corrispondere anche a una violazione della legge, comportando, sia per il dipendente che per la Società, l'applicazione di condanne penali (multe o detenzione) o sanzioni civili (risarcimento per danni o multe).

21 9 Riconoscimento annuale Integrity First, l'integrità al primo posto Ogni anno, i dipendenti dovranno confermare di avere compreso e di rispettare le responsabilità e le politiche del principio di Integrity First, incluso l'obbligo di riferire possibili violazioni della legge o di una politica di Genworth, attraverso uno dei canali resi disponibili da Genworth. L'adempimento di questo requisito annuale è una condizione di impiego, nella misura consentita dalla legge applicabile. La mancata lettura della politica Integrity First o del completamento del modulo della Conferma annuale non esenta i dipendenti dall'obbligo di rispettare le politiche inerenti. Risorse utili Nella piattaforma Intranet di Genworth sono disponibili altri materiali di supporto per comprendere e applicare le disposizioni del Codice Etico alle specifiche responsabilità lavorative. Queste risorse consentiranno di porre l'integrità al primo posto in Ogni decisione. Ogni giorno. Esclusione di responsabilità Le disposizioni di questo Codice si applicano a tutti i dipendenti, indipendentemente dalla funzione o da livello gerarchico, e, ove pertinente, a terze parti. Conformemente alle norme applicabili, qualsiasi esclusione di responsabilità relativa al Codice Etico di Genworh per un direttore o un funzionario deve essere approvata dal Board of Directors di Genworth Financial, Inc. o da uno dei rispettivi committees, e comunicata immediatamente agli azionisti. Tuttavia, i principi di governance di Genworth non consentono alcuna esclusione di responsabilità dalle politiche etiche a favore di direttori o funzionari. Nessuna instaurazione di diritti Il documento Integrity First non è un contratto. Non costituisce né riassume diritti contrattuali e non garantisce il mantenimento dell'impiego per alcuno specifico periodo di tempo.

22

23 11 Ogni decisione. Ogni giorno: in tutto il mondo Relazioni con governi e Autorità regolamentari Transazioni finanziarie internazionali Anticorruzione Collaborazione con governi Prevenzione del riciclaggio di denaro Incoraggiati dal futuro.

24 12 Transazioni finanziarie internazionali Capire Cos'è La presenza di Genworth si estende su tutto il mondo. La sua partecipazione nel mercato globale è tanto entusiasmante quanto complessa. Le leggi che governano il commercio e le transazioni finanziarie internazionali si applicano a importazioni e/o esportazioni di beni, servizi e tecnologie. Perché é importante Molti paesi regolano il commercio e le transazioni finanziarie internazionali per vari motivi, fra i quali la politica estera e la sicurezza nazionale (principalmente per contrastare i finanziamenti a terroristi). Per favorire il business di Genworth e delle sue affiliate nell'attuale contesto globale, è necessario comprendere e rispettare le leggi e i regolamenti applicabili. Inoltre, gli Stati Uniti vietano qualsiasi cooperazione che boicotti paesi amici degli Stati Uniti o con aziende inserite nelle liste nere di alcuni gruppi o paesi. Considerata la complessità di queste leggi, potrebbero presentarsi dei conflitti fra norme legali e regolamenti da applicare. In questo caso, è necessario rivolgersi al proprio responsabile diretto e al legale interno. Responsabilità dei dipendenti In caso di coinvolgimento in attività di vendita o di spedizione di prodotti, tecnologie o servizi oltre confine: Procedure aziendali: Comprendere e seguire le procedure implementate dall'azienda per conformarsi alle normative che governano il commercio e le transazioni internazionali. Leggi e Regolamenti degli Stati Uniti: Acquisire familiarità con il livello di applicazione dei controlli sul commercio e le transazioni finanziarie statunitensi in relazione alle proprie attività, anche fuori dagli Stati Uniti. Verifica: Accertarsi che tutte le parti in causa e le transazioni siano esaminate per verificarne la conformità con le leggi e i regolamenti applicabili che limitano i rapporti con determinati paesi, entità, persone e utenti finali con cui non è possibile fare affari. Classificazione delle esportazioni: Assegnare e verificare le classificazioni delle esportazioni di tutti i software, le tecnologie o i prodotti per determinare se è necessaria un'autorizzazione speciale. Pratiche commerciali restrittive/boicottaggi: Non cooperare in caso di pratiche commerciali restrittive o di boicottaggi proibiti secondo le leggi statunitensi o applicabili. Se si viene a conoscenza di richieste relative a boicottaggi, incluse richieste di informazioni, comunicare la situazione al proprio manager. Conflitti di leggi: Consultare il proprio manager o il legale interno in caso di conflitto tra la legge degli Stati Uniti e la legge di altri paesi o regioni, ad esempio le leggi che vietano determinate restrizioni statunitensi adottate da Canada, Messico e dagli stati membri dell'unione europea.

25 13 Altre responsabilità di leadership Stabilire e implementare delle procedure che risultino conformi con le restrizioni commerciali correlate a transazioni finanziarie e l'importazione ed esportazione di tecnologia, software, servizi e beni. Investigare Se qualcosa sembra sospetto... occorre agire. Se una qualsiasi di queste situazioni o qualsiasi altra condotta pongono dei sospetti, sarà necessario (1) esaminare, (2) chiedere, e/o (3) escalare, utilizzando il canale Genworth ritenuto opportuno: Transazioni sospette Le transazioni con singoli o entità identificate come "parti soggette a limitazioni o divieti" inserite negli elenchi governativi o regolamentari applicabili; Transazioni con (1) paesi soggetti a embargo, (2) cittadini o rappresentanti di un paese soggetto a embargo oppure (3) singoli individui o entità soggette a sanzioni governative; e Informazioni insufficienti Risposte incomplete sulla provenienza di finanziamenti, redditi o sull'identificazione di informazioni.

26 14 Anticorruzione Capire Cos'è Si riduce tutto a un semplice modo di dire: l'importante è come partecipi. Genworth opera in modo onesto e segue le regole. Gli obiettivi aziendali sono perseguiti con umiltà, innovazione, duro lavoro e con consapevole integrità. L'abuso d'ufficio, o altre forme di corruzione, non sono ammesse in Genworth né nelle sue attività aziendali. L'abuso d'ufficio comprende alcuni tipi di pagamento inappropriato, definiti come pagamenti in denaro o altri beni di valore, diretti o indiretti, a favore di funzionari governativi esteri, partiti politici, funzionari di partiti o candidati politici al fine di: (1) influenzare qualsiasi azione o decisione (inclusa la decisione di non agire) del funzionario, oppure (2) indurre il funzionario a usare la propria influenza per (a) incidere su un'azione o una decisione governativa, (b) ottenere o mantenere delle opportunità commerciali, o (c) indirizzare le attività commerciali verso qualsiasi persona. I pagamenti inappropriati non sono limitati al denaro contante o ai doni. Comprendono, fra gli altri, anche viaggi, intrattenimenti, impieghi e contributi politici o di beneficienza. Possono essere consentite spese ragionevoli e appropriate per (1) viaggi dei clienti (relativi alla promozione di prodotti/servizi o all'esecuzione di un contratto), (2) regali, (3) intrattenimento, o (4) attività politiche, subordinatamente alla legge applicabile, alle linee guida aziendali e alle regole adottate dal cliente o dal potenziale cliente. Inoltre, occorre tenere conto dei "pagamenti agevolanti". Alcune volte sono conosciuti come pagamenti "agevolativi" e sono costituiti da omaggi o altri pagamenti a funzionari o dipendenti governativi, volti a velocizzare un servizio o una pratica amministrativa. Questi tipi di pagamento sono vietati in molti paesi. Perché é importante La posta in gioco è alta. Più di cento paesi hanno delle leggi contro l'abuso d'ufficio e la corruzione. Queste leggi vietano l'abuso d'ufficio da parte dei propri funzionari e, in molti casi, dei funzionari di altri paesi. In alcuni paesi questi divieti si estendono anche al settore privato, rendendo illegali l'abuso e la corruzione anche nelle transazioni private. Genworth non consente pagamenti inappropriati in nessuna delle proprie trattative d'affari, che si tratti sia di funzionari pubblici che del settore privato, e non tollererà pratiche aziendali che prevedono qualsiasi forma di abuso d'ufficio o corruzione. In questo senso, ci impegniamo ad evitare persino la parvenza di illeciti. Tutti coloro che lavorano per nostro conto (ad es., qualsiasi rappresentante di terzi, consulenti, agenti, avvocati, rappresentanti alle vendite, distributori o contraenti indipendenti) devono inoltre rispettare (1) tutte le leggi anticorruzione applicabili, (2) la presente politica e (3) le procedure di implementazione di Genworth. Responsabilità dei dipendenti Pagamenti o altre offerte: non fornire, offrire o autorizzare offerte di alcun valore (direttamente o indirettamente) a clienti, funzionari di governo, dipendenti del settore privato, partiti o candidati politici o chiunque agisca per conto di organizzazioni pubbliche internazionali al fine di ottenere o mantenere vantaggi disonesti. Pagamenti agevolanti: mai fornire omaggi o qualsiasi altro pagamento a funzionari/dipendenti dello stato per velocizzare pratiche amministrative di routine senza consultare il legale interno/responsabile alla compliance. Contributi politici: non fornire contributi in denaro o di altra natura per fini politici senza aderire strettamente a tutte le politiche e le procedure aziendali applicabili in materia di contributi e spese di natura politica.

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L.

CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. CODICE ETICO DI CEDAM ITALIA S.R.L. Il presente codice etico (di seguito il Codice Etico ) è stato redatto al fine di assicurare che i principi etici in base ai quali opera Cedam Italia S.r.l. (di seguito

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY

DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY DICHIARAZIONE ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE E RIEPILOGO DELLA POLITICA ANTICONCUSSIONE E CORRUZIONE DI JOHNSON MATTHEY Johnson Matthey ha assunto alcuni impegni contro la concussione e la corruzione che

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità

:-) Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta. Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità General Business Principles Fare la cosa giusta! Inizia con il leggere la cosa giusta :-) Philips General Business Principles, La tua guida per agire con integrità pww.gbp.philips.com June 2014 Abbiamo

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Linee guida di condotta aziendale

Linee guida di condotta aziendale Linee guida di condotta aziendale INTEGRITÀ RISPETTO FIDUCIA RICERCA DELL ECCELLENZA CLIENTI DIPENDENTI PARTNER COMMERCIALI FORNITORI AZIONISTI COMMUNITÀ AMBIENTE SOMMARIO Linee guida di condotta aziendale

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice.

Se avete domande in merito al Codice IDEX di condotta ed etica aziendale o se avete episodi da segnalare, seguite le procedure indicate nel Codice. A tutti i dipendenti, dirigenti e direttori IDEX: Al fine di soddisfare e superare le esigenze dei nostri clienti, fornitori, dipendenti e azionisti sono essenziali criteri di comportamento elevati e coerenti,

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità

Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Divieto di percepire o dare indebitamente denaro o altre utilità Global Policy Funzione Competente: Compliance Data: Dicembre 2014 Unit: Global AML Versione: 3 Indice 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.

«Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni. «Ogni società, grande o piccola che sia, ha bisogno di una serie di standard di guida che ne regolino i comportamenti interni ed esterni.» Code of Conduct Comunicazione del CEO «Ogni società, grande o

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo

Codice Etico e di Condotta Aziendale. Noi. ci impegnamo Codice Etico e di Condotta Aziendale Noi ci impegnamo La Missione di Bombardier La nostra missione è essere leader mondiali nella produzione di aerei e treni. Ci impegniamo a fornire ai nostri clienti

Dettagli

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni Codice Etico Rev. 03 Versione del 21/01/2013 Approvato della Giunta Esecutiva del 18/02/2013 Ratificato del Consiglio Direttivo entro il

Dettagli

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE

Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE PREMESSA Il Consorzio Autostrade Siciliane (CAS), costruisce e gestisce le tratte autostradali nell'ambito regionale siciliano, svolgendo

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001

SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 SER 1 S.p.A. CODICE ETICO ex D. Lgs. 231/2001 PREMESSA... 4 DISPOSIZIONI GENERALI... 5 Articolo 1... 5 Ambito di applicazione e Destinatari... 5 Articolo 2... 5 Comunicazione... 5 Articolo 3... 6 Responsabilità...

Dettagli

Dichiarazione dei diritti dell uomo

Dichiarazione dei diritti dell uomo Dichiarazione dei diritti dell uomo Politica dei diritti sul posto di lavoro Per noi è importante il rapporto che abbiamo con i nostri dipendenti. Il successo della nostra azienda dipende da ogni singolo

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ

CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ CODICE DI CONDOTTA AGIRE CON INTEGRITÀ PREMESSA GTECH S.p.A. è un'azienda che opera a livello mondiale in un ambiente commerciale complesso e altamente regolamentato. I propri dipendenti vivono e lavorano

Dettagli

Approvato dal CdA del 27.06.12

Approvato dal CdA del 27.06.12 CODICE ETICO Approvato dal CdA del 27.06.12 1 1. INTRODUZIONE...4 1.1 La Missione di BIC Lazio SpA...4 1.2 Principi generali...4 1.3 Struttura e adeguamento del Codice Etico...5 2. DESTINATARI DEL CODICE...5

Dettagli

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità.

CODICE ETICO. Valori. Visione etica dell impresa-valore aggiunto. Orientamento al cliente. Sviluppo delle persone. Qualità. CODICE ETICO Premessa Il presente Codice Etico (di seguito, anche il Codice ) definisce un modello comportamentale i cui principi ispirano ogni attività posta in essere da e nei confronti di Starhotels

Dettagli

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1

Vivere nel rispetto dei nostri valori. Il nostro Codice di condotta. Il nostro Codice di condotta 1 Vivere nel rispetto dei nostri valori Il nostro Codice di condotta Il nostro Codice di condotta 1 La promessa di GSK Mettere i nostri valori al centro di ogni decisione che prendiamo Tutti insieme, noi

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE

CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE CODICE DI CONDOTTA E DI ETICA AZIENDALE INDICE UTILIZZO CORRETTO DEI BENI E DELLE INFORMAZIONI AZIENDALI Il nostro impegno 3 La missione e i valori di Thomson Reuters 4 Persone e figure giuridiche a cui

Dettagli

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009

Codice di Condotta Aziendale ed Etica. Luglio 2009 Codice di Condotta Aziendale ed Etica Luglio 2009 Contenuto 3 Messaggio dell'amministratore Delegato di Flextronics 4 La Cultura di Flextronics 5 Introduzione 5 Approvazioni, emendamenti e deroghe 6 Rapida

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta

VimpelCom Ltd. Group. Codice di Condotta Group Codice di Condotta Il di VimpelCom delinea le regole di condotta aziendali di VimpelCom unitamente a linee-guida per spiegare come esse si applichino nella pratica a ciascun dipendente VimpelCom.

Dettagli

DICHIARAZIONE DELLA FRANCIA

DICHIARAZIONE DELLA FRANCIA Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 17 aprile 2015 (OR. fr) Fascicolo interistituzionale: 2013/0025 (COD) 7768/15 ADD 1 REV 1 NOTA PUNTO "I/A" Origine: Destinatario: Oggetto: Segretariato generale

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001

Programma di Compliance Antitrust. Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Programma di Compliance Antitrust Allegato B al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. LGS. 231/2001 Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 19 febbraio 2015 Rev 0 del 19 febbraio

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

Termini di servizio di Comunicherete

Termini di servizio di Comunicherete Termini di servizio di Comunicherete I Servizi sono forniti da 10Q Srls con sede in Roma, Viale Marx n. 198 ed Ancitel Spa, con sede in Roma, Via Arco di Travertino n. 11. L utilizzo o l accesso ai Servizi

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati?

Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati? Articolo pubblicato sul numero di febbraio 2010 di La rivista del business ad alte performance Information Technology Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati? di Alastair MacWillson L'approccio aziendale

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Codice di condotta professionale Xerox. Codice di condotta professionale La coerenza con i valori fondamentali

Codice di condotta professionale Xerox. Codice di condotta professionale La coerenza con i valori fondamentali Codice di condotta professionale Xerox Codice di condotta professionale La coerenza con i valori fondamentali Il nostro Codice di condotta professionale costituisce il nostro impegno alla rettitudine,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL CONTRASTO AI FENOMENI DI RICICLAGGIO E DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO E PER LA GESTIONE DEGLI EMBARGHI

LINEE GUIDA PER IL CONTRASTO AI FENOMENI DI RICICLAGGIO E DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO E PER LA GESTIONE DEGLI EMBARGHI LINEE GUIDA PER IL CONTRASTO AI FENOMENI DI RICICLAGGIO E DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO E PER LA GESTIONE DEGLI EMBARGHI Normativa attinente ad aree sensibili relative al D.Lgs. 231/01 Area di rischio:

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI PUBBLICI (DPR 62/2013)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI PUBBLICI (DPR 62/2013) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI PUBBLICI (DPR 62/2013) Art.1 - Disposizioni di carattere generale 1. Il presente codice di comportamento, di seguito denominato "Codice", definisce, ai fini dell'articolo

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale)

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Art. 1 (Disposizioni di carattere generale) 1. I princìpi e i contenuti del presente codice costituiscono specificazioni esemplificative

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 21 NOVEMBRE 2007, N. 231 (PUBBLICATO NELLA G.U. N. 290 DEL 14 DICEMBRE 2007, S.O. N. 268) ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2005/60/CE CONCERNENTE LA PREVENZIONE DELL UTILIZZO DEL SISTEMA

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale

2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale 2) Assenza di discriminazione e parità di trattamento nell ambito professionale a. Direttiva 2011/98/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 dicembre 2011, relativa a una procedura unica di domanda

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Comune di Narni ---------------- PART. IVA 00178930558

Comune di Narni ---------------- PART. IVA 00178930558 All. 6 CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DEL COMUNE DI NARNI Art. 1 Oggetto 1. Il presente codice di comportamento integra e specifica le previsioni di cui al D.P.R. 16.4.2013, n. 62 Regolamento recante

Dettagli

CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO

CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO 2ª Edizione - Approvato dal Consiglio di Amministrazione di Calzedonia Holding S.p.A - il 17 marzo 2014 ENG INTRODU- ZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE DEL CODICE ETICO Un Azienda

Dettagli

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa,

Il Comitato dei Ministri, ai sensi dell'articolo 15.b dello Statuto del Consiglio d'europa, CONSIGLIO D EUROPA Raccomandazione CM/REC(2014) 3 del Comitato dei Ministri agli Stati Membri relativa ai delinquenti pericolosi (adottata dal Comitato dei Ministri il 19 febbraio 2014 nel corso della

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani

L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani L esperienza irlandese: affrontare l abuso agli anziani 2011 Censite 535,595 2021Stimate 909,000 Età 80+ 2.7% della popolazione nel 2011 14% dal 2006 2041-1397,000 7.3% della popolazione nel 2041 La maggior

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito

PRIVACY POLICY. Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come SI) è titolare del sito PRIVACY POLICY Smartphone Innovations S.r.l. (di seguito anche solo identificata come "SI") è titolare del sito www.stonexsmart.com ( Sito ) e tratta i tuoi dati personali nel rispetto della normativa

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli