Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni"

Transcript

1 Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (43 punti) Lei lavora quale consulente di un fondo pensione. Alla luce delle recenti turbolenze sui mercati finanziari il consiglio di amministrazione di un importante azienda 'blue chip' le ha dato l'incarico di sviluppare una strategia di riduzione dei rischi per il suo fondo pensione, che attualmente è così composto: (Gli ammontari rappresentano il valore di mercato delle azioni e delle obbligazioni del fondo pensione) Attivi (Assets): Passivi (Liabilities): EUR 2,000 milioni azioni EUR 3,500 milioni che possono essere EUR 1,500 milioni di un'obbligazione rappresentati da un'obbligazione zero coupon a tasso variabile (Floating-Rate-Note) con scadenza tra 15 anni (rendimento: 5.0%; con scadenza tra 10 anni (rendimento: rating: AA) 4.5%; rating: BB) Note: La cedola semestrale dell'obbligazione a tasso variabile è appena stata fissata; la convenzione di calcolo degli interessi è 30/360. a) Inizialmente le viene chiesto di analizzare il fondo pensione. a1) Qual'è la duration netta ['net duration'] di tutti gli attivi e passivi del fondo pensione assumendo che la duration delle azioni sia uguale a zero? (qui duration netta = duration degli attivi - duration dei passivi). Arrotondi la sua risposta alla prima cifra decimale e mostri i suoi calcoli. (4 punti) a2) Il cosiddetto 'rapporto di copertura' [ funded status ] è il rapporto (in %) del valore degli attivi del fondo diviso il valore dei passivi del fondo. Calcoli il rapporto di copertura attuale del fondo pensione. (3 punti) a3) Calcoli il nuovo rapporto di copertura dopo una diminuzione dei tassi d'interesse di 100 bps utilizzando la duration modificata di ogni strumento (1 bps = 1 basis point = 0.01%; arrotondi la sua risposta alla seconda cifra decimale). a4) Quali sono le sue opinioni a proposito dell'esposizione al rischio del fondo pensione rispetto a variazioni dei tassi d'interesse? (è richiesta una breve valutazione qualitativa non sono richiesti calcoli) b) Successivamente deve sviluppare una strategia di riduzione dei rischi per il suo fondo pensione. Per far coincidere la duration degli attivi con quella dei passivi lei suggerisce di (i) vendere tutte le azioni, (ii) acquistare una nuova obbligazione zero coupon con scadenza tra 20 anni (rendimento: 5.0%; AA rating) e (iii) modificare l'ammontare investito nell'obbligazione a tasso variabile (FRN, floating rate note). Assuma che tutti i prezzi delle azioni e delle obbligazioni rimangano immutati. b1) Che ammontari (in EUR) deve investire nell'obbligazione zero coupon a 20 anni e nella FRN per ottenere la stessa duration modificata e lo stesso valore dei passivi? (8 punti) b2) Che rischi residui sono ancora presenti? Spieghi tre rischi (è richiesto un breve giudizio qualitativo non sono richiesti calcoli). (6 punti) Pagina 1 / 10

2 b3) Assuma che i rendimenti crescano in maniera significativa. In questo caso deve ribilanciare gli attivi per mantenere la posizione a duration neutra? Spieghi. c) Lei è ancora preoccupato dal rischio di inflazione del fondo pensione poichè le passività del fondo crescono col crescere del tasso d'inflazione. Come potrebbe mitigare il rischio d'inflazione agendo sugli attivi del fondo pensione? Spieghi brevemente le sue idee d'investimento (di nuovo, non sono richiesti calcoli). (3 punti) d) Lei sta considerando di migliorare il profilo rischio/rendimento del fondo pensione tramite una strategia di overlay. Il rendimento dell'overlay è indipendente dal movimento dei tassi d'interesse e la duration dell' overlay è zero. Quali sono i vantaggi e svantaggi di una tale strategia di overlay? (È richiesta una breve spiegazione non sono richiesti calcoli; non consideri il rischio di controparte per l'overlay dal momento che è costituito da derivati long/short che sono trattati sulle principali borse.) [Note: Una strategia overlay è un 'managed futures portfolio', cioè un portafoglio di futures o forwards su sottostanti quali materie prime, corsi di cambio o energia, che è aggiunto a un portafoglio esistente per introdurre nuove esposizioni al portafoglio. La strategia viene detta 'overlay' perchè i futures o forwards richiedono poco o nulla capitale, e per questa ragione possono essere "overlaid" [sovrapposti, aggiunti] in cima a un portafoglio esistente senza richiedere una qualsiasi riallocazione del capitale del portafoglio. L'obiettivo di una strategia di overlay è di migliorare il rendimento del portafoglio senza aggiungere rischi ulteriori.] (4 punti) Pagina 2 / 10

3 Domanda 2: Valutazione e Analisi di Strumenti Derivati (41 punti) Oggi è il 20 agosto Lei gestisce il portafoglio di un cliente contenente obbligazioni del governo tedesco ( Bunds ), consistente in EUR 10 milioni di valore facciale di ognuna delle due seguenti obbligazioni, descritte nella Tabella 1: Obbligazione Cedola Data di Prezzo Interessi Duration Rendimento Duration Scadenza quotato pro-rata modificata alla scadenza 3.75% Bund 3.75% 4 gennaio % % 6.25% Bund 6.25% 4 gennaio % % Note: Le obbligazioni del governo tedesco pagano la cedola annualmente. La convenzione di calcolo dei giorni è ACT/ACT (ACT = numero effettivo di giorni). Tabella 1 Il valore attuale di questo portafoglio è EUR 22,945,600 e la sua duration modificata è Lei considera il futures sull'euro-bund (FGBL) con scadenza dicembre 2007 al fine di coprire ['hedge'] il portafoglio. Il giorno di consegna ['delivery day'] è il 10 dicembre Il tasso d'interesse a breve da oggi fino alla consegna è del 3.3% p.a. (espresso in base ACT/360). Le tre obbligazioni consegnabili a fronte del contratto futures sull'euro-bund con scadenza dicembre 2007 sono elencate nella Tabella 2: Obbligazione consegnabile Cedola 4.00% Bund 4.00% 3.75% Bund 3.75% 4.25% Bund 4.25% Data di Scadenza 4 luglio gennaio luglio 2017 Prezzo quotato Interessi pro-rata Duration modificata Rendimento alla scadenza Fattore di conversione dicembre % % % % % % Tabella 2 Il valore del contratto ['contract value'] del futures sull'euro-bund è EUR 100,000. La quotazione del prezzo è in percento del valore nominale, con due cifre decimali. I fattori di conversione sono basati su un'obbligazione con cedola del 6%. a) Il suo cliente è preoccupato da un rialzo dei tassi d'interesse e desidera swappare" obbligazioni per ridurre la sensitività del suo portafoglio ai tassi d'interesse [con "swappare" obbligazioni qui si intende 'scambiare' obbligazioni: vendere un'obbligazione e acquistare lo stesso ammontare di un'altra obbligazione]. Desidera ridurre la duration modificata del suo portafoglio a 3.0. Calcoli la percentuale del valore attuale del portafoglio che dovrebbe essere "swappata" da una posizione obbligazionaria all'altra. Quale tra queste obbligazioni deve essere venduta, rispettivamente acquistata? (7 punti) b) Lei osserva che swappare" obbligazioni è una strategia costosa. Suggerisce perciò di utilizzare al suo posto il contratto future sull'euro-bund con scadenza dicembre 2007, e gli spiega le basi del trading di futures su tasso d'interesse. Prima, azzardi una stima: Pagina 3 / 10

4 quale tra le tre obbligazioni consegnabili è la cheapest-to-deliver? Motivi la sua risposta. c) Ora calcoli il prezzo teorico del futures Fˆ 4% Bund ['implied fair quoted futures price'] basato sul 4% Bund. [Suggerimento: gli interessi pro-rata AI T il 10 dicembre sono uguali a = Inoltre, i giorni effettivi tra il 20 agosto e il 10 dicembre sono 112]. 366 (4 punti) d) Il suo assistente ha calcolato il prezzo teorico del contratto future basato sul 3.75% Bund, ottenendo Fˆ 3.75%Bund = , e quello basato sul 4.25% Bund, ottenendo Fˆ 4.25% Bund = Qual'è il prezzo teorico del futures che non permette arbitraggio? Spieghi perchè il prezzo dei futures su tasso d'interesse tende ad essere più piccolo di questo prezzo teorico. (4 punti) e) Assuma che il futures sull'euro-bund quoti %. Assuma inoltre che la cheapest to deliver sia l'obbligazione 3.75% Bund 2017, quotata a 95.81%. Quanti futures deve acquistare o vendere per aggiustare la duration modificata del portafoglio del cliente a 3.0 senza doverlo ristrutturare facendo capo al mercato cash? f) Sia l'approccio della duration per coprire portafogli obbligazionari con futures su tassi d'interesse, come anche lo swap di obbligazioni basato sulla duration non sono perfetti. Discuta (fornendo 3 argomenti) per quali ragioni la performance della copertura potrebbe essere peggiore di quanto atteso utilizzando l'approccio della duration. (6 punti) g) Lei osserva che il prezzo del futures sull' Euro-Bund sale improvvisamente a % mentre che le quotazioni delle obbligazioni consegnabili rimangono immutate. Utilizzando il 4.00% Bund 2016 quale cheapest-to-deliver, descriva una strategia di arbitraggio cash-and-carry; qual'è il profitto ottenuto vendendo 1 contratto futures? [Suggerimento: se lei lavora con 1 contratto futures, l'ammontare nominale della cheapest-to-deliver da utilizzare per l' arbitraggio è 100,000/ ] (10 punti) Pagina 4 / 10

5 Domanda 3: Strumenti Derivati nella Gestione di Portafoglio (37 punti) Lei gestisce un portafoglio azionario il cui valore è sempre uguale a 100,000 moltiplicato con il valore del Nikkei Average Index (in seguito: Nikkei). Il Nikkei attualmente quota 17,000 JPY. Il mercato tratta futures e opzioni europee sul Nikkei con scadenza tra 3 mesi. Il contratto future è prezzato al corso che non permette arbitraggio ['no-arbitrage price'] e il prezzo delle opzioni è riportato nella tabella seguente: Call Put Prezzo strike Prezzo dell'opzione Delta (JPY) (JPY) 19, , , , , , unità sia del contratto future che delle opzioni è uguale a 1,000 moltiplicato per il valore del Nikkei (perciò il costo di acquisto di 1 opzione call con prezzo strike di JPY 17,000 è uguale a 1,000 JPY 761 = JPY 761,000). Il tasso d'interesse a 3 mesi privo di rischio rimane costante al 4% p.a. (semplice); dividendi e costi di transazione possono essere ignorati. Risponda alle seguenti domande basandosi sulle informazioni date sopra. Arrotondi la sua risposta alla seconda cifra decimale. a) Lei è preoccupato da un eventuale calo del Nikkei e decide perciò di coprire il portafoglio acquistando 100 unità di opzioni put con prezzo strike JPY 15,000 (assuma che l'ammontare necessario per questo acquisto venga preso in prestito al tasso privo di rischio e ripagato quando l'opzione scade). Disegni un grafico del valore alla scadenza di queste posizioni (valore totale del portafoglio azionario, delle opzioni e del prestito) in funzione del valore del Nikkei. Disegni il valore delle posizioni sull'asse verticale (in 100,000 JPY) e il valore del Nikkei sull'asse orizzontale (in JPY). (6 punti) b) Invece che acquistare opzioni put con un prezzo strike di JPY 15,000 come descritto nella domanda a), lei decide di coprire il portafoglio azionario durante i prossimi 3 mesi tramite una copertura dinamica ['dynamic hedging'] che utilizza futures sul Nikkei. Attualmente, indichi quali transazioni occorre effettuare e calcoli quante unità di futures deve trattare per replicare in modo dinamico il payoff della strategia d'opzioni. Mostri e spieghi i calcoli svolti. (6 punti) c) Supponga che il Nikkei salga un istante dopo che lei ha preso la posizione futures descritta nella domanda b). Spieghi come dovrebbe cambiare la posizione futures. Motivi la sua risposta. Non sono necessari calcoli. d) Assuma che, per implementare la strategia di copertura dinamica che utilizza futures sul Nikkei, invece di replicare le opzioni put con prezzo strike JPY 15,000 della domanda a), lei desideri replicare 100 unità dell' opzioni put con prezzo strike JPY 13,000 (non elencate nella tabella). Spieghi in che modo differisce la posizione futures che dovrebbe prendere in questo caso, al momento attuale, rispetto alla posizione che avrebbe preso per Pagina 5 / 10

6 l'hedging dinamico descritto nella domanda b). Motivi la sua risposta. Non sono necessari calcoli. e) Invece che unicamente acquistare opzioni put con prezzo strike JPY 15,000 come descritto nella domanda a), lei decide contemporaneamente anche di vendere 100 unità di opzioni call e di tenere questa posizione fino alla scadenza (i ricavi di questa vendita sono investiti al tasso d'interesse privo di rischio per 3 mesi fino a che le opzioni scadono). Assumendo che lei vende solo una delle tre opzioni call riportate nella tabella, determini quale opzione call dovrebbe vendere per massimizzare il valore della sua posizione (valore totale del portafoglio azionario, delle opzioni, del prestito e dei ricavi della vendita) se il Nikkei alla scadenza dei 3 mesi vale JPY 17,500. Spieghi la sua risposta. Poi rappresenti graficamente la relazione tra il valore della sua posizione tra 3 mesi e il valore del Nikkei, ponendo il Valore della Posizione sull'asse verticale (in 100,000 JPY) e il valore del Nikkei sull'asse orizzontale (in JPY). (10 punti) f) Supponga che desideri replicare la posizione d'opzioni descritta nella domanda e) tramite una copertura dinamica utilizzando futures sul Nikkei. Attualmente, indichi le transazioni che deve effettuare così come le unità di futures che deve acquistare/vendere. Motivi la sua risposta. Pagina 6 / 10

7 Domanda 4: Gestione di Portafoglio (59 punti) Due anni fa' l'azienda ABC introdusse un piano pensionistico a contributi definiti (detto Defined Contribution Pension Plan, o 'DC Plan'). I membri del 'DC Plan' si assumono i rischi d'investimento poichè selezionano i fondi in cui investire. Lei è un consulente del management del 'DC Plan' e deve rispondere alle domande seguenti a proposito dei risultati d'investimento ottenuti l'anno scorso dai membri del 'DC Plan'. a) La Figura 1 presenta l andamento di diversi indici azionari che si differenziano per lo stile di investimento seguito durante il precedente anno fiscale. Assumendo che il valore di ogni indice (azioni large-cap value, azioni large-cap growth e azioni small-cap) a fine marzo 2006 fosse uguale a 1.00, i valori a fine marzo 2007 sono calcolati e mostrati nella parte destra del grafico: Large- cap value stock index Cumulative return TOPIX Large- cap growth stock index Mar- 06 Apr- 06 May- 06 Jun- 06 Jul- 06 Aug- 06 Sep- 06 Oct- 06 Nov- 06 Dec- 06 Jan- 07 Feb- 07 Mar Small- cap stock index Figura 1 La Tabella 1 mostra le stime dei rendimenti attesi annualizzati e dei rischi, nonché dei coefficienti di correlazione tra gli indici azionari ed il fondo azionario Fondo X, utilizzando rendimenti mensili durante gli ultimi 5 anni. Large-cap Large-cap Fondo azionario Small-cap TOPIX growth value X Rendimento atteso (in % p.a.) Deviazione Standard (rischio) del rendimento (in % p.a.) Small-cap Coefficiente di correlazione Large-cap growth Large-cap value TOPIX Fondo azionario X Tabella 1 Pagina 7 / 10

8 Il Sig. A, membro del 'DC Plan', investe nel Fondo X, uno dei fondi azionari offerti esclusivamente per il 'DC Plan'. Il rendimento durante il periodo precedente di 1 anno è stato del -18%, debole se confrontato con i risultati di investimento ottenuti da alcuni colleghi di A, o dal TOPIX. a1) Calcoli i rendimenti di investimento durante il periodo precedente di 1 anno per i diversi stili di investimento azionario mostrati nella Figura 1 (assuma che non vengono pagati dividendi). Descriva le loro caratteristiche. (6 punti) a2) Presenti e spieghi le ragioni per cui il Fondo X, selezionato dal Sig. A, non ha performato bene dal punto di vista degli stili d'investimento mostrati nella Figura 1 e nella Tabella 1. Assuma che le correlazioni riportate nella Tabella 1 sono rappresentative anche per il periodo da marzo 2006 a marzo (6 punti) b) Il Sig. A desidera continuare a investire in un fondo azionario, ma desidera anche evitare di sottoperformare in maniera significativa il TOPIX come avvenuto quest'anno. Voi desiderate spiegargli la performance del Fondo X e l'effetto di diversificazione. Rispondete alle domande seguenti. b1) Calcolate la probabilità di osservare un rendimento minore del -18% (il rendimento registrato dal Fondo X lo scorso anno), utilizzando il rischio e rendimento della Tabella 1, assumendo una distribuzione normale. (6 punti) b2) Decidete di spiegare la diversificazione degli investimenti tramite un esempio. Calcolate il rendimento e il rischio se si investe il 70% nel Fondo X e il 30% nell'indice azionario large-cap value, utilizzando i numeri nella Tabella 1. Poi, calcolate il rischio assumendo che vi sia (i) una correlazione positiva perfetta tra i due e (ii) nessuna correlazione tra i due. Utilizzate i vostri risultati per spiegare l'effetto diversificazione. (8 punti) c) La Figura 2 contiene un indice per ogni stile d'investimento, e rappresenta l extrarendimento ['excess returns'] rispetto all'indice TOPIX contro la sua deviazione standard (rischio). Trovate anche il Fondo azionario X, che è stato acquistato dal Sig. A, e tre altri fondi (Fondo 1-3) offerti quali fondi esclusivi 'DC Funds'. Pagina 8 / 10

9 Small- cap Equity Fund X 4.0 Fund 2 Excess return (%) 2.0 Fund 1 Large- cap value 0.0 Fund Large- cap growth Standard deviation (risk) of excess return (%) Figura 2 La Tabella 2 mostra gli extra-rendimenti annualizzati rispetto all'indice TOPIX, e la loro deviazione standard. Questi valori sono calcolati a partire dai rendimenti giornalieri degli ultimi 5 anni (perciò le cifre nella Tabella 2 non concordano necessariamente con quelle della Tabella 1). azioni Small-cap Large-cap growth Large-cap value Fondo azionario X Fondo 1 Fondo 2 Fondo 3 Extra-rendimento (%) Deviazione standard dell extra-rendimento (%) Tabella 2 Lei cerca di offrire consulenza al Sig. A su che fondo/i) selezionare se volesse investire in altri fondi oltre al Fondo azionario X che attualmente detiene. Sui 'DC funds' esclusivi sono fornite le seguenti informazioni. Fondo 1: Fondo 2: Fondo 3: Fondo attivo che ha quale benchmark il TOPIX. Fondo attivo che investe in azioni value large-cap. Fondo attivo che investe in azioni growth large-cap. Pagina 9 / 10

10 c1) Cosa rappresenta l'origine nella Figura 2? Cosa significa allontanarsi da tale origine? (3 punti) c2) I Fondi 1-3 sono situati vicino ai relativi indici di stile d'investimento, ma non coincidono esattamente con essi. Spiegate perchè. (3 punti) c3) In termini di rischio e rendimento (Tabella 2), che fondo attivo mostra la maggior bravura? Rispondete mostrando i risultati dei vostri calcoli. c4) Per valutare la bravura dei fondi attivi decidete di calcolare i rendimenti extra ed il rischio rispetto al TOPIX. Qual'è la vostra opinione su questo metodo di valutazione? d) State pensando di lanciare un nuovo fondo che copre il mercato azionario US per permettere ai membri del 'DC Plan' una diversificazione internazionale. Questo fondo dovrebbe basarsi sull'indice Dow Jones Industrial Average (DJIA). Alcuni membri del piano vi chiedono alcuni dettagli su quest' indice: d1) Come venne calcolato l'indice Dow Jones Industrial Average (DJIA) quando fu creato la prima volta? È un indice pesato secondo i prezzi ['price weighted'] o secondo la capitalizzazione ['capitalization weighted']? Qual'è la differenza tra un indice 'price weighted' e un indice 'capitalization weighted'? d2) Il Wall Street Journal riporta che il divisore attuale del DJIA è Cos'è questo numero e come viene utilizzato? (4 punti) d3) Se tutte le aziende del DJIA eseguissero uno split 2 per 1, potete prevedere cosa succederebbe al suo divisore? (3 punti) d4) Il DJIA è un buon benchmark per le azioni U.S.? Perché, o perché no? Pagina 10 / 10

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (41 punti) Lei ha iniziato a lavorare quale analista obbligazionario. Il primo giorno di lavoro si trova confrontato con il seguente portafoglio obbligazionario

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di (48 punti) Il Sig. Smith è responsabile per gli investimenti obbligazionari presso una società di consulenza finanziaria, e ha analizzato la curva di rendimento delle

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (56 punti) Lei ha assunto una nuova carica quale risk manager di un fondo pensione. Il fondo ha finora investito solo in titoli a reddito fisso con attivi

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (50 punti) Lei è un gestore di portafoglio di una banca internazionale. Un cliente le mostra i suoi investimenti attuali, riassunti nella tabella seguente:

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (50 punti) Lei è analista del dipartimento di investimenti obbligazionari di una compagnia di assicurazioni con sede nella nazione Z, e sta preparando delle

Dettagli

Quesiti livello Application

Quesiti livello Application 1 2 3 4 Se la correlazione tra due attività A e B è pari a 0 e le deviazioni standard pari rispettivamente al 4% e all 8%, per quali dei seguenti valori dei loro pesi il portafoglio costruito con tali

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (56 punti) Lei lavora nel dipartimento di tesoreria di una banca internazionale. La banca è molto conosciuta e può emettere, se necessario, obbligazioni

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni / Gestione di Portafoglio (33 punti) Peso secondo il valore di mercato

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni / Gestione di Portafoglio (33 punti) Peso secondo il valore di mercato Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni / Gestione di Portafoglio (33 punti) Il Sig. X è un gestore obbligazionario cui è stata assegnata la gestione del comparto obbligazionario internazionale

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (43 punti) Lei è il responsabile del dipartimento emissioni obbligazionarie di una banca europea. Questa 10 anni fa ha emesso un obbligazione perpetua subordinata

Dettagli

23 Giugno 2003 Teoria Matematica del Portafoglio Finanziario e Modelli Matematici per i Mercati Finanziari ESERCIZIO 1

23 Giugno 2003 Teoria Matematica del Portafoglio Finanziario e Modelli Matematici per i Mercati Finanziari ESERCIZIO 1 23 Giugno 2003 Teoria Matematica del Portafoglio Finanziario e Modelli Matematici per i Mercati Finanziari In uno schema uniperiodale e in un contesto di analisi media-varianza, si consideri un mercato

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI GUIDA ALLA LETTURA DELLE SCHEDE FONDI Sintesi Descrizione delle caratteristiche qualitative con l indicazione di: categoria Morningstar, categoria Assogestioni, indice Fideuram. Commenti sulla gestione

Dettagli

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni

Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni Domanda 1: Valutazione e Analisi di Obbligazioni (31 punti) La Investment Advisory Service X finora non ha incluso obbligazioni governative legate all Indice dei Prezzi al Consumo [CPI - Consumer Price

Dettagli

Note integrative di Moneta e Finanza Internazionale. c Carmine Trecroci 2004

Note integrative di Moneta e Finanza Internazionale. c Carmine Trecroci 2004 Note integrative di Moneta e Finanza Internazionale c Carmine Trecroci 2004 1 Tassi di cambio a pronti e a termine transazioni con consegna o regolamento immediati tasso di cambio a pronti (SR, spot exchange

Dettagli

Opportunità di mercato e strategie operative nel breve periodo

Opportunità di mercato e strategie operative nel breve periodo La gestione dei rischi finanziari in tempo di crisi Opportunità di mercato e strategie operative nel breve periodo R e l a t o r e : N i c o l a F r a n c i a Obbligazioni Plain Vanilla Le obbligazioni

Dettagli

Mercati e strumenti derivati (2): Swap e Opzioni

Mercati e strumenti derivati (2): Swap e Opzioni Mercati e strumenti derivati (2): Swap e Opzioni A.A. 2008-2009 20 maggio 2009 Agenda I contratti Swap Definizione Gli Interest Rate Swap Il mercato degli Swap Convenienza economica e finalità Le opzioni

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Alcuni strumenti finanziari particolari Alcuni strumenti proposti nel panorama internazionale Gli strumenti ai quali faremo riferimento sono: i financial

Dettagli

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società.

Azioni azioni ordinarie o privilegiate che rappresentano una quota di proprietà di una società. Glossario Accettazioni bancarie strumenti a breve termine emessi dai debitori internazionali garantiti da banche di rilievo internazionale. Agency bonds Obbligazioni emesse (ma non garantite) da agenzie

Dettagli

Greche. Fondamenti dei Mercati di Futures e Opzioni, 5 a Edizione, Copyright John C. Hull 2004 15.1

Greche. Fondamenti dei Mercati di Futures e Opzioni, 5 a Edizione, Copyright John C. Hull 2004 15.1 Greche Problema per i trader è di gestire il rischio di posizioni su mercati over the counter e in borsa Ogni greca corrisponde a una misura di rischio Quindi i traders dovranno gestire le greche per gestire

Dettagli

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse

Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Finanziamenti a medio termine e rischio tasso di interesse Milano 12 marzo Fondazione Ambrosianeum Via delle Ore 3 Un Azienda ha la necessità di finanziare la sua attività caratteristica per un importo

Dettagli

Analisi di risk management per la copertura dell esposizione al prezzo del petrolio

Analisi di risk management per la copertura dell esposizione al prezzo del petrolio sede: Corso Mazzini, 160 60121 Ancona (AN) sito internet: www.zeygos.com email: info@zeygos.com telefono: 071.55141 partita IVA 024.366.900.24 Analisi di risk management per la copertura dell esposizione

Dettagli

Introduzione alberi binomiali

Introduzione alberi binomiali Introduzione alberi binomiali introduzione L albero binomiale rappresenta i possibili sentieri seguiti dal prezzo dell azione durante la vita dell opzione Il percorso partirà dal modello a uno stadio per

Dettagli

Sella Capital Management SGR S.p.A. La gestione della tesoreria attraverso i comparti di Sella CM SICAV

Sella Capital Management SGR S.p.A. La gestione della tesoreria attraverso i comparti di Sella CM SICAV SGR S.p.A. La gestione della tesoreria attraverso i comparti di Sella CM SICAV LA GESTIONE ESTERNA DELLA TESORERIA L affidamento in gestione della liquidità all esterno presenta i seguenti vantaggi: Ci

Dettagli

TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione

TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione 1/16 TAXBENEFIT NEW Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo - Fondo Pensione SEZIONE III - INFORMAZIONI SULL AAMENTO DELLA GESTIONE valida dal 26 aprile 2010 Dati aggiornati al 31 dicembre

Dettagli

I contratti derivati nelle gestioni assicurative. Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di. Mario Parisi.

I contratti derivati nelle gestioni assicurative. Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di. Mario Parisi. Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi I contratti derivati nelle gestioni assicurative 1 I derivati e le assicurazioni L assunzione di posizioni

Dettagli

Gli strumenti derivati

Gli strumenti derivati Gli strumenti derivati EMM A - Lezione 6 Prof. C. Schena Università dell Insubria 1 Gli strumenti derivati Derivati perché il loro valore deriva da quello di altre attività dette beni/attività sottostanti

Dettagli

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA

BANCA ALETTI & C. S.p.A. BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES DI TIPO QUANTO CONDIZIONI DEFINITIVE D OFFERTA BANCA ALETTI & C. S.p.A. in qualità di emittente e responsabile del collocamento del Programma di offerta al pubblico e/o di quotazione di investment certificates denominati BONUS CERTIFICATE e BONUS CERTIFICATES

Dettagli

31/12/2012. Totale fondi pensione non finanziati 95.693 3.988 99.681 - - - -

31/12/2012. Totale fondi pensione non finanziati 95.693 3.988 99.681 - - - - 22. FONDI DEL PERSONALE La voce comprende Fondi pensione finanziati 271.288 266.404 non finanziati 99.681 85.014 TFR (società italiane) 47.007 40.484 Piani di assistenza medica 20.403 21.270 Altri benefici

Dettagli

Milliman ALM Per Fondi Pensione

Milliman ALM Per Fondi Pensione Entro il prossimo 31 dicembre 2013, anche le forme pensionistiche iscritte all Albo COVIP aventi numero di iscritti compreso tra le 100 e 1000 unità saranno obbligate ad adeguarsi a quanto disposto da

Dettagli

Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato al 31 dicembre 2014

Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato al 31 dicembre 2014 23 Strumenti finanziari derivati / non correnti Gerarchia fair value coperto Derivati su tassi - Interest rate Swap 2 Finanziamenti 1.000 mln 103.096 1.001,2 mln 37.560 - Interest rate Swap 2 Finanziamenti

Dettagli

LA DURATION E LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO

LA DURATION E LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO LA DURATION E LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO FLAVIO ANGELINI Sommario. In queste note si vuole mostrare come la Duration venga utilizzata quale strumento per la gestione del portafoglio obbligazionario.

Dettagli

Prefazione. Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1

Prefazione. Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1 Prefazione XV Capitolo 1 Introduzione ai contratti derivati 1 1.1 I derivati 1 Capitolo 2 Il mercato delle opzioni azionarie 11 2.1 Le opzioni sui singoli titoli azionari 11 2.2 Il mercato telematico delle

Dettagli

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax.

Dettagli

Il dizionario dei termini finanziari

Il dizionario dei termini finanziari Il dizionario dei termini finanziari Tipi di ordine Ordine a mercato Ordine in stop (buystop-sellstop) Ordine a limite (buylimit-sellimit) Viene dato senza precisare alcun prezzo. Significa che lo si deve

Dettagli

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax.

Dettagli

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI

MinIFIB IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI IDEM MERCATO ITALIANO DEI DERIVATI SOMMARIO i vantaggi offerti 4 l indice mib30 6 come funziona 7 quanto vale 8 la durata del contratto 9 cosa accade alla scadenza 10 il prezzo al quale si può negoziare

Dettagli

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager per la quale Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax.

Dettagli

Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo

Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo Economia dei mercati mobiliari e finanziamenti di aziende Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo Gli stili di gestione Stile di gestione come espressione

Dettagli

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività.

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività. Glossario finanziario Asset Allocation Consiste nell'individuare classi di attività da inserire in portafoglio al fine di allocare in maniera ottimale le risorse finanziarie, dati l'orizzonte temporale

Dettagli

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011

04/14. Anthilia Capital Partners SGR. Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 04/14 Anthilia Capital Partners SGR Analisi di scenario Maggio Aprile 2014 2011 Aprile 2014 Analisi di scenario Mercati 17/04/2014 2 Jun 13 Jul 13 Aug 13 Sep 13 Oct 13 Nov 13 Dec 13 Jan 14 Feb 14 Mar 14

Dettagli

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio?

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Fabio Innocenzi CEO UBS Italia S.p.A. 8 Giugno 2012 QFinPanel, Politecnico di Milano Gli effetti della crisi economica sul

Dettagli

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti:

Strumenti derivati. Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: Strumenti derivati Strumenti finanziari il cui valore dipende dall andamento del prezzo di un attività sottostante Attività sottostanti: attività finanziarie (tassi d interesse, indici azionari, valute,

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2009) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta

Le opzioni. (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta Le opzioni (1 parte) A cura di Stefano Zanchetta 1 Disclaimer La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio da parte di Borsa Italiana S.p.A.

Dettagli

PERCORSO FUNZIONALE CREDITO

PERCORSO FUNZIONALE CREDITO MPI PERCORSO FUNZIONALE CREDIO DISPENSA DEI DOCENI MAERIALI INEGRAIVI A SUPPORO DELLE LEZIONI CURAORE: C. ZARA LA GESIONE DEL RISCHIO DI ASSO DI INERESSE Questo materiale è a disposizione esclusiva degli

Dettagli

Gli strumenti derivati. Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it

Gli strumenti derivati. Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it Gli strumenti derivati Prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it 1 I FRA (Forward Rate Agreement) Sono contratti con i quali due parti si mettono d accordo sul tasso di interesse da applicare ad un certo

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI GLI STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI ABSTRACT PRINCIPI SULLE OPZIONI!A cura di Mauro Liguori!Seminario del 7 giugno 2003!V. delle Botteghe Oscure, 54 -Roma DEFINIZIONE DI OPZIONE OPZIONE DIRITTO DI ACQUISTARE

Dettagli

HI Sibilla Macro Fund HEDGE INVEST INTERNATIONAL FUNDS PLC

HI Sibilla Macro Fund HEDGE INVEST INTERNATIONAL FUNDS PLC HEDGE INVEST INTERNATIONAL FUNDS PLC Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax. +39 02 6674450 www.hedgeinvest.it POLITICA DI INVESTIMENTO Fondo ucits single manager specializzato

Dettagli

Economia dei mercati mobiliari

Economia dei mercati mobiliari pag. 1 1 Cos'è un currency future? A) È un contratto che rappresenta l'impegno alla cessione o all'acquisto a termine di una quantità di valuta B) È un contratto in cui una parte acquisisce la facoltà

Dettagli

Schroder International Selection Fund

Schroder International Selection Fund Fund Société d'investissement à Capital Variable 5, rue Höhenhof, L-1736 Senningerberg Granducato di Lussemburgo Tel.: (+352) 341 342 202 Fax: (+352) 341 342 342 Attenzione: questa lettera descrive la

Dettagli

Come si individua il cheapest to delivery per il future obbligazionario nel basket di bonds sottostanti

Come si individua il cheapest to delivery per il future obbligazionario nel basket di bonds sottostanti Come si individua il cheapest to delivery per il future obbligazionario nel basket di bonds sottostanti Come calcolare il rendimento del future di un bond (btp bund oat tnote, ecc) in funzione del prezzo

Dettagli

BANCA D ITALIA AMMINISTRAZIONE CENTRALE. Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE

BANCA D ITALIA AMMINISTRAZIONE CENTRALE. Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE BANCA D ITALIA AMMINISTRAZIONE CENTRALE Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Rilevazione sui prodotti derivati over-the-counter a fine giugno 2005 La Banca d Italia comunica

Dettagli

I contratti finanziari. Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

I contratti finanziari. Corso di Economia degli Intermediari Finanziari I contratti finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Definizioni I contratti finanziari-detti anche attività finanziarie e strumenti finanziari-sono beni intangibili che costituiscono

Dettagli

Oscillazione dei mercati valutari e percezione del cambio in fase di budgeting

Oscillazione dei mercati valutari e percezione del cambio in fase di budgeting Oscillazione dei mercati valutari e percezione del cambio in fase di budgeting di Giuseppe Zillo (*) e Elisabetta Cecchetto (**) La definizione del cambio obiettivo nell azienda industriale non è solo

Dettagli

IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

IAS 39: STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI : STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI La contabilizzazione dei derivati di negoziazione (speculativi) e di copertura. Esempi e scritture contabili relative all «interest rate swap» (Irs). di Alessio Iannucci

Dettagli

Strategie di hedging con i Certificati. Massimiliano Volpe

Strategie di hedging con i Certificati. Massimiliano Volpe Strategie di hedging con i Certificati Massimiliano Volpe 2 Con il termine di hedging si fa riferimento ad una strategia d'investimento disegnata per ridurre il profilo di rischio di un investimento mediante

Dettagli

Obbligazioni bancarie quotate direttamente sul MOT.

Obbligazioni bancarie quotate direttamente sul MOT. Napoli, 23 novembre 2011 Obbligazioni bancarie quotate direttamente sul MOT. Nicola Francia Responsabile prodotti quotati Italia Agenda Obbligazioni strutturate e plain vanilla: diavolo e acqua santa?

Dettagli

Pioneer Funds - Absolute Return Currencies

Pioneer Funds - Absolute Return Currencies INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma uropean Financial Services D FS Venerdì 12 giugno 2009

II sessione d esame per il conseguimento del Diploma uropean Financial Services D FS Venerdì 12 giugno 2009 DEFS01 II sessione d esame per il conseguimento del Diploma uropean Financial Services D FS Venerdì 12 giugno 2009 Prova D FS 1 KNOWLEDGE 1 Il rischio specifico di un titolo azionario: 1. è quantificabile

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Prof. Filippo Stefanini A.A. Corso 60012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile Tassi di interesse Per ciascuna divisa, sono regolarmente quotati diversi

Dettagli

Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore

Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Analisi dei flussi rilevanti e incentivi alla creazione di valore Capitolo 19 Indice degli argomenti 1. Condizioni per un sano sviluppo

Dettagli

Introduzione alle opzioni

Introduzione alle opzioni Introduzione alle opzioni Tipi di Opzioni La call è un opzione di acquisto La put è un opzione di vendita Le opzioni europee possono essere esercitate solo alla scadenza Le opzioni americane possono essere

Dettagli

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015)

Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) Tecnica Bancaria (Cagliari - 2015) prof. Mauro Aliano mauro.aliano@unica.it mauro.aliano@unica.it 1 Il rischio di interesse 2 Il rischio di tasso di interesse Il rischio di tasso di interesse può essere

Dettagli

Comunicato Stampa ASSIMOCO VITA LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED PIANETA BORSA-MARZO 2006

Comunicato Stampa ASSIMOCO VITA LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED PIANETA BORSA-MARZO 2006 Comunicato Stampa ASSIMOCO VITA LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED PIANETA BORSA-MARZO 2006 Segrate, 23 gennaio 2006 Assimoco Vita ha lanciato la nuova polizza index linked: PIANETA BORSA - MARZO 2006 La polizza

Dettagli

Comunicato Stampa ASSIMOCO VITA LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED CEDOLA FIX&MIX

Comunicato Stampa ASSIMOCO VITA LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED CEDOLA FIX&MIX Comunicato Stampa ASSIMOCO VITA LANCIA LA NUOVA INDEX LINKED CEDOLA FIX&MIX Segrate, 28 gennaio 2005 Assimoco Vita ha lanciato la nuova polizza index linked: Pianeta Borsa CEDOLA FIX&MIX La polizza Assimoco

Dettagli

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE

SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Titolo SEMPLICE STRATEGIA SULLE OPZIONI BINARIE Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.24option.com/it ATTENZIONE: tutti i diritti sono riservati

Dettagli

Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1

Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1 Indice Prefazione Introduzione XIII XV Capitolo 1. Profilo finanziario degli investimenti 1 1.1 Definizione e tipologie di investimento 1 1.1.1 Caratteristiche degli investimenti produttivi 3 1.1.2 Caratteristiche

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

Chi è Cassa Forense?

Chi è Cassa Forense? Chi è Cassa Forense? Una fondazione di diritto privato che cura la previdenza e l assistenza degli Avvocati 10 0 % altri investimenti 415 e che gestisce un patrimonio a valori di mercato al 31.12.2011

Dettagli

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax.

Dettagli

Fronteggiamento dei rischi della gestione

Fronteggiamento dei rischi della gestione Fronteggiamento dei rischi della gestione Prevenzione (rischi specifici) Impedire che un determinato evento si manifesti o limitare le conseguenze negative Assicurazione (rischi specifici) Trasferimento

Dettagli

Linea Azionaria. Avvertenza

Linea Azionaria. Avvertenza Avvertenza Si allegano le schede relative alle analoghe LInee di Gestioni di CFO SIM, come elemento di continuità gestoria alle nuove Linee di Gestione Elite di CFO GESTIONI FIDUCIARIE Capitale Sociale

Dettagli

I Titoli Obbligazionari. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 1

I Titoli Obbligazionari. S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 1 I Titoli Obbligazionari S. Corsaro Matematica Finanziaria a.a. 2007/08 1 Obbligazione (bond) E emessa da un unità in deficit (un impresa, un Comune, lo Stato). Il flusso di cassa, dal punto di vista dell

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici Università degli Studi di Bari Aldo Moro Corso di Macroeconomia 2014 1. Assumete che = 10% e = 1. Usando la definizione di inflazione attesa

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

Copertura Valutaria Franklin Templeton Investments

Copertura Valutaria Franklin Templeton Investments Copertura Valutaria COSA E LA COPERTURA VALUTARIA? La copertura valutaria è utilizzata allo scopo di ridurre l effetto causato sui rendimenti dalle fluttuazioni dei tassi di cambio. I movimenti valutari

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

Scheda prodotto. 100% dell importo nominale sottoscritto. 1 obbligazione per un valore nominale di Euro 1.000

Scheda prodotto. 100% dell importo nominale sottoscritto. 1 obbligazione per un valore nominale di Euro 1.000 Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

JPMorgan Private Bank Funds I Société d'investissement à Capital Variable (la "Società") Registered Office:

JPMorgan Private Bank Funds I Société d'investissement à Capital Variable (la Società) Registered Office: JPMorgan Private Bank Funds I Société d'investissement à Capital Variable (la "Società") Registered Office: 6 route de Trèves, L-2633 Senningerberg, Grand Duchy of Luxembourg R.C.S. Luxembourg B 114378

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Mercati finanziari e valore degli investimenti

Mercati finanziari e valore degli investimenti 7 Mercati finanziari e valore degli investimenti Problemi teorici. Nei mercati finanziari vengono vendute e acquistate attività. Attraverso tali mercati i cambiamenti nella politica del governo e le altre

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione del rischio

Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione del rischio Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione del rischio R e l a t o r e : Isabella liso Qualifica: Head of Passive Investments Manufacturing Italia Faktor Certificates ed ETF: Innovazione e gestione

Dettagli

Best cedola Best Cedola

Best cedola Best Cedola Best cedola Best Cedola xx Settembre 2011 Documento Prima dell adesione esclusivo leggere uso il interno prospetto riservato informativo ai Financial Partner Settembre 2011 IL MULTIMANAGER SECONDO AZIMUT:

Dettagli

Sintesi della Policy di valutazione pricing delle obbligazioni emesse dalla Banca del Valdarno Credito Cooperativo

Sintesi della Policy di valutazione pricing delle obbligazioni emesse dalla Banca del Valdarno Credito Cooperativo Sintesi della Policy di valutazione pricing delle obbligazioni emesse dalla Banca del Valdarno Credito Cooperativo ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo Settembre 2013 1 INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2007) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Gestione del rischio tasso

Gestione del rischio tasso CAPIRE E GESTIRE I RISCHI FINANZIARI Gestione del rischio tasso Dott. Corso Pecori Giraldi 25 ottobre 2011 - Sala Convegni S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Rischio tasso nei clienti dei PB

Dettagli

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale

IL CAPITALE. 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale IL CAPITALE 1) Domanda di capitale 2) Offerta di capitale CAPITALE FINANZIARIO E CAPITALE REALE Col termine capitale i si può riferire a due concetti differenti Il capitale finanziario è costituito dalla

Dettagli

Avviso di Fusione del Comparto

Avviso di Fusione del Comparto Avviso di Fusione del Comparto Sintesi Questa sezione evidenzia le informazioni essenziali concernenti la fusione che La riguarda in qualità di azionista. Ulteriori informazioni sono contenute nella Scheda

Dettagli

Firenze, 30 maggio 2012

Firenze, 30 maggio 2012 Firenze, 30 maggio 2012 specchio Specchio, specchio delle mie brame, chi è il fondo più bello del reame? Come selezionate i fondi dei vostri clienti? Quali parametri usate per selezionare i fondi? I rendimenti

Dettagli

Serie zero *ENUNCIATO* L'esame è composto da cinque compiti che possono essere risolti indipendentemente

Serie zero *ENUNCIATO* L'esame è composto da cinque compiti che possono essere risolti indipendentemente Serie zero *ENUNCIATO* Materia: Durata: 3 ore L'esame è composto da cinque compiti che possono essere risolti indipendentemente l'uno dall'altro. 1. Verifichi di aver ricevuto tutti i documenti d'esame,

Dettagli

Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione.

Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione. 21/07/2005 - Approvazione relazione trimestrale 01.04.2005-30.06.2005 Approvazione della Relazione Trimestrale al 30.06.2005 da parte del Consiglio di Amministrazione. Sommario: Nei primi nove mesi dell

Dettagli

La definizione di Spread e le diverse metodologie di calcolo. 17 Maggio 2012

La definizione di Spread e le diverse metodologie di calcolo. 17 Maggio 2012 La definizione di Spread e le diverse metodologie di calcolo 17 Maggio 2012 DEFINIZIONE DELL UNIVERSO INVESTIBILE UNIVERSO INVESTIBILE AZIONARIO OBBLIGAZIONARIO L acquisto di una azione o simil strumento

Dettagli

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40

DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 DERIVATI REGOLAMENTATI OPZIONI E FUTURES ORARIO DI NEGOZIAZIONE : 9,00 17,40 LE OPZIONI - Definizione Le opzioni sono contratti finanziari che danno al compratore il diritto, ma non il dovere, di comprare,

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Le linee di gestione. Aprile 2014

Le linee di gestione. Aprile 2014 Le linee di gestione Aprile 2014 Obiettivi OBIETTIVO CONSERVAZIONE RENDIMENTO A SCADENZA CORRELAZIONE Protezione del capitale Smoothing downside risk Low volatility Coupon cash flow generation Correlation

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE APPENDICE B - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DELLE OBBLIGAZIONI ZERO COUPON CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA AGRICOLA POPOLARE DI RAGUSA Società Cooperativa per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA

Dettagli